Sei sulla pagina 1di 13

La glottodidattica ludica

Abbey Mathews Nicole Chalifoux

La glottodidattica ludica: una definizione


La Glottodidattica Ludica una metodologia didattica che nasce dallapproccio umanistico-affettivo e lo traduce operativamente in percorsi educativi e tecniche glottodidattiche basati sul gioco (Caon, Rutka, 2004).

I fondamenti della glottodidattica ludica


SENSORIALIT: nellapprendere la lingua lo studente deve poter attivare tutti i canali sensoriali per creare rappresentazioni mentali e neurologiche stabili. Le parole, ad esempio, si possono imparare meglio se sono associate ad immagini, odori, sapori ed esperienze sensoriali. MOTRICIT: la lingua un mezzo di comunicazione pragmatico e funzionale; attraverso la lingua possiamo far fare unazione, dare ordini, e associare la lingua ai pi svariati tipi di movimento; perci linsegnamento ludico della lingua deve riservare uno spazio rilevante alla dimensione motoria. BIMODALIT NEUROLOGICA: Il ruolo fondamentale dellemisfero destro (analogico, globale, emozionale) nellapprendimento e uso del linguaggio accanto a quello sinistro (logico, sequenziale, razionale).

SEMIOTICIT: la lingua straniera fa parte del linguaggio verbale, che solo uno dei tanti linguaggi che lo studente ha a disposizione (linguaggio del corpo, espressioni del volto, modo di vestire); il compito dellinsegnante consiste anche nel favorire lo sviluppo armonico e lintegrazione della lingua straniera nellinsieme dei linguaggi a disposizione dello studente.

RELAZIONALIT: la glottodidattica ludica deve favorire le relazioni tra gli studenti e con linsegnante, per sviluppare nellallievo anche competenze sociali; la lingua infatti nasce come strumento di comunicazione interpersonale, allinterno di contesti sociali precisi, e dunque la dimensione socio-relazione non pu essere ignorata nella didattica delle lingue. PRAGMATICIT: fondamentale che la lingua sia presentata come strumento concreto e utile per fare delle cose

AUTENTICIT: nel gioco si crea una situazione autentica a livello psicologico, per cui diventa assolutamente normale che due anglofoni parlino tra di loro in italiano, o che un bambino si rivolga in italiano ad una bambola.

Non si pu insegnare una lingua, si possono solo creare le condizioni perch una lingua possa essere acquista. -Von Humboldt

Caratteristiche della glottodidattica ludica


-creare un contesto in cui imparare la lingua in modo motivante,

significativo, e autentico.

-partecipare attivamente in classe indipendentemente dal livello di competenza linguistico-comunicativa in L2.


-apprendere facendo -apprendere competenze sociali -sfidare se stessi e gli altri -stimolare entrambi gli emisferi cerebrali -imparare ad interagire e a cooperare

-riflettere sulla propria cultura e comprendere le culture altrui

Quale Gioco?
Il gioco libero attivit ludica

impegnativa continuativa progressiva non funzionale

Il gioco didattico attivit ludiforme L'attivit ludiforme, corrispondente al gioco didattico, ha le stesse prime tre caratteristiche ma manca della quarta: infatti possiede un fine che al di l del gioco stesso.

Play e Game/Ludicit e gioco

-Il play -Il game

-La ludicit

Attraverso il gioco possibile:

stimolare la motivazione ad apprendere da parte degli studenti; presentare materiale linguistico in modo diverso; far esercitare la lingua in maniera rilassata; creare un contesto autentico e significativo per lo studente;

Bambini contro Adolescenti

attivit rispondenti ai loro interessi pi naturale per esempio: costruire, disegnare, cantare, ballare, imitare, ecc. giochi dove si pu usare tutti i sensi giochi con una struttura didattica, ma allo stesso tempo da l'illusione della libert.

attivit stimolanti a livello cognitivo (problem solving)

situazioni dove lo studente pu mettersi alla prova


equilibrio tra competizione e cooperazione spiegare gli obiettivi glottodidattici

Total Physical Response


Idea di James J. Asher Attivit che implicano il coinvolgimento motorio dell'apprendente e che non lo obbligano ad una verbalizzazione immediata.

Per esempio: Simone dice. -il feedback immediato

Intercultura
caratteristiche che possono favorire proposte didattiche interculturali :
transculturale-tutti, indipendentemente dalla loro provenienza geografica e culturale, giocano e condividono alcuni aspetti appartenenti ad una grammatica universale ludica. culturalmente determinato-tutti giocano con regole, simboli, aspirazioni, fantasie che sono proprie della cultura nella quale vivono.

L'insegnante
importante che l'insegnante ricordare: centralit dello studente conoscenza dei meccanismi psicologici e neurologici che permettono lacquisizione linguistica conoscenza e rispetto dei diversi stili cognitivi e di apprendimento visione complessa della lingua