Sei sulla pagina 1di 4

LETTERA ALLE FAMIGLIE

D E L L U N I T A P A S T O R A L E D I

CAPEZZANO PIANORE - MONTEGGIORI


Via Sarzanese 147 - Tel. 0584 914007 - 347 64 66 961 e-mail: parrocchia.capezzano@alice.it

Visitateci sul Sito Internet: chiesacapezzano.org

N 548

15 APRILE 2012

II SETTIMANA DI PASQUA - LITURGIA DELLE ORE II SETTIMANA

SIGNORE MIO E DIO MIO!


Ges disse a Tommaso: Metti qua il tuo dito e guarda le mie mani: stendi la tua mano, e mettila nel mio costato; e non essere pi incredulo ma credente!. Rispose Tommaso: Mio Signore e mio Dio! Tommaso: uno di quelli che alla fede, decisamente oppongono resistenza! Quando gli altri gli dicono: Abbiamo visto il Signore, decisamente, quasi a mo di sfida, risponde: Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il dito nel posto dei chiodi e non metto la mia mano nel suo costato, non creder. E il Signore raccoglie la sfida di questo incredulo ma di buona coscienza. cos condiscendente che gli fa fare lesperienza del toccare davvero le sue piaghe gloriose. Allora a Tommaso si aprono gli occhi del cuore, sperimenta ci che, parlando a Nicodemo, Ges chiama il rinascere dallAlto, rinascere dallo Spirito. a questo punto che dalle profondit del cuore di Tommaso fiorisce una delle pi intense preghiere che anche piena proclamazione di fede, riconoscimento della persona umano-divina del Verbo in Ges di Nazareth: adorazione a Lui solo. Signore mio e Dio mio!. E immediatamente dopo, Ges consegna proprio a Tommaso lultima beatitudine del Vangelo, che riguarda la fede: Beati quelli che crederanno senza vedere!. Signore Ges, fammi rinascere a un rapporto vero, personale, coinvolgente, dimmensa fiducia in te.

IL RISORTO NELLA NOSTRA STORIA


Quando senti i terremoti violenti scuotere la terra, quando in preda allo spavento vedi lo tsunami dare morte alle persone inermi e travolgere tutto nella distruzione, quando vedi il fuoco bruciare la tua casa, quando vedi infuriare i venti e scatenarsi la tempesta che schianta la foresta d a te stesso: "Credo che la terra torner nella sua immobilit, le acque si calmeranno, la foresta si rifar e io ricostruir la mia casa e soprattutto la vita continuer a vivere perch Cristo risorto ed lui l'autore dell'immortalit, lui l'autore della vita". Quando vedi con terrore che una fonte di energia inventata dagli uomini, diventa contagio, terrore e morte per gli uomini d a te stesso: "Da quella fonte Cristo era stato escluso e l'umana intelligenza inventa, ma non salva e talvolta diventa il suo sepolcro". Quando il peccato ti stringe alla gola e ti senti soffocato e finito, d a te stesso: "Cristo risorto dai morti e io risorger dal mio peccato, per questo si immolato sulla croce, per questo io spero il suo perdono". Quando la vecchiaia o la malattia tenter di amareggiare la tua esistenza, d a te stesso: "Cristo risorto dai morti e ha fatto cieli nuovi e terra nuova. lui la mia eterna giovinezza, lui pu fare nuova la mia vita". Quando vedrai tuo figlio fuggire da casa in cerca di avventura e ti sentirai sconfitto nel tuo sogno di padre o di madre, d a te stesso: "Mio figlio non sfuggir a Dio e torner perch Dio lo ama, perch lo attende da sempre nella tua casa per abbracciarlo e fare festa con te e con lui per il suo ritorno". Quando vedrai spegnersi la carit attorno a te e vedrai gli uomini come impazziti nel loro peccato e ubriacati dai loro tradimenti, d a te stesso: "Toccheranno il fondo, ma torneranno indietro perch lontano da Dio non si pu vivere e la nostalgia del Padre celeste irrefrenabile per tutti i figli di Dio". Quando il mondo ti apparir come sconfitta di Dio e sentirai la nausea del disordine, della violenza, della litigiosit continua, del terrore, della guerra dominare sulle piazze e la terra ti sembrer il caos, d a te stesso: "Ges morto e risorto proprio per salvare e, se la imploriamo, la sua salvezza gi presente tra di noi". Quando tuo padre o tua madre, tuo figlio o tua figlia, la tua sposa, il tuo amico pi caro, ti saranno dinanzi sul letto di morte e tu li fisserai nell'angoscia mortale del distacco, d a te stesso e a loro: "Ci rivedremo

nel Regno eterno, ora io intraprendo la via del Risorto!". Questo significa credere nella Resurrezione. Questo significa superare la tentazione, assai frequente ai nostri giorni, di fissare lo sguardo sulla superficie torbida degli eventi e magari incolpare il buon Dio dei terremoti, degli tsunami, dei lutti, delle violenze e di tutto il male che ci circonda, ci umilia e ci affligge, ignari dei nostri peccati. Ecco il grande, immenso dono del Cristo risorto, ecco la pasqua di quest'anno e la pasqua di ogni giorno, quella che potremmo chiamare l'alba e la speranza della Vita, la nostra fede. i doni del Risorto, quelli che noi imploriamo e auguriamo con gioia a tutti e a ciascuno di voi. ---------------------------------------------------------------------

PELLEGRINAGGIO DIOCESANO A MONTENERO


MARTEDI 15 MAGGIO 2012 Nel 1974 il Papa Pio XII, su petizione dei Vescovi della Toscana, dichiar la beata Vergine Maria venerata a Montenero, patrona della nostra Regione. Ogni anno, il giorno della festa della Patrona, una Diocesi della Toscana si reca in pellegrinaggio a Montenero per venerare lantica immagine e portare lomaggio dellolio che alimenta la lampada che arde notte e giorno davanti alla Madonna. Lultimo pellegrinaggio della nostra Arcidiocesi si svolse nel 1994 con la guida dellArcivescovo Mons. Bruno Tommasi. Ogni anno sono numerose le parrocchie della nostra Arcidiocesi che si recano in pellegrinaggio a Montenero. Questanno, data loccasione e per quanto possibile, opportuno che il pellegrinaggio sia unitario. Il pellegrinaggio sar guidato dallArcivescovo Mons. Italo Castellani. PROGRAMMA PER LA NOSTRA PARROCCHIA

ORE Ore Ore Ore

14,30 - La partenza da Piazzale degli Alpini. 17,00 - Tempo per le Confessioni 18,00 - Piazzale del Santuario: Concelebrazione 20,00 - Cena presso ristorante a Tirrenia 10,00, come acconto, da versare al momento delliscrizione

IL COSTO del viaggio, comprendente anche la cena, di 35,00

CALENDARIO DELLA SETTIMANA


DOMENICA 15 APRILE SANTE MESSE ORE 7 - 9 - 11 - 18 (A MONTEGGIORI)
ORE 14,30 POMERIGGIO INSIEME

LUNEDI 16 ORE 9,15 - PULIZIA DEI LOCALI PARROCCHIALI ORE 21 GRUPPI: DOPO CRESIMA, GIOVANISSIMI, GIOVANI MARTEDI 17 ORE 18 - RITROVO DEL GRUPPO I COLORI DEL CIELO. ORE 21 - IN ASCOLTO DELLA PAROLA DI DIO. N.B.: PORTARE LA BIBBIA O IL VANGELO, UNA MATITA E IL DESIDERIO DI APPROFONDIRE LA CONOSCENZA DELLA PAROLA DI DIO MERCOLEDI 18 ORE 15 RITROVO DEL GRUPPO I COLORI DEL CIELO. GIOVEDI 19 ORE 21 - CONSIGLIO PASTORALE ZONALE A CAMAIORE SABATO 21
ORE

14,30 PULIZIA DELLA CHIESA

16 CONFESSIONI 18 MESSA FESTIVA DOMENICA 22 APRILE SANTE MESSE ORE 7 - 9 - 11 - 18 ( A MONTEGGIORI)


ORE ORE
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SONO ORA NELLA PIENEZZA DELLA VITA Tabarrani Lidia - Petrucci Dante --------------------------------------------------------------------------------------------

OFFERTE PER I LAVORI DELLA CHIESA 70,00 Da G. P. 200,00 Da M.G. - D. O.


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Signore, Dio della vita, rimuovi le pietre dei nostri egoismi, la pietra che soffoca la speranza, la pietra che schiaccia gli entusiasmi, la pietra che chiude il cuore al perdono. Risuscita in noi la gioia, la voglia di vivere, il desiderio di sognare. Facci persone di resurrezione che non si lasciano fiaccare dalla morte, ma riservano sempre un germe di vita in cui credere.