Sei sulla pagina 1di 4

Ing. Luca Bisbocci A.S. 2011-2012 Topografia 5 Geom.

Esercizi Febbraio
Esame Stato Sessione Materia Ordinaria Topografia (progetto Sirio) Argomento Spianamento Anno 2007

Di un terreno ABCDEFA (i cui vertici si susseguono in senso orario), definito altimetricamente dalle falde AEF, ABE, BCE, CDE, sono note le coordinate dei vertici:
XA = 58,719 m.; XB = 116,323 m.; XC = 30,279 m.; XD = -62,829 m;. XE = -98,691 m.; XF = -47,931 m. YA = 140,112 m.; YB = 30,913 m.; YC = -41,715 m.; YD = -27,913 m;. YE = 47,938 m.; YF = 171,325 m. ZA = 135,80 m. ZB = 130,50 m. ZC = 125,32 m. ZD = 129,00 m ZE = 124,10 m. ZF = 128,50 m.

Calcolare la quota del piano orizzontale di compenso e verificare se i volumi di sterro e di riporto coincidono. Disegnare inoltre il terreno nella scala ritenuta pi opportuna.

Durata massima della prova: 8 ore. E' consentito soltanto l'uso di manuali tecnici, attrezzature da disegno e di calcolatrici tascabili non programmabili. Non consentito lanciare l'Istituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema.

Pagina 1 di 4

Ing. Luca Bisbocci A.S. 2011-2012 Topografia 5 Geom. Esercizi Febbraio


Esame Stato Sessione Materia Ordinaria Topografia Argomento Frazionamento, spianamento Anno 2007

Dovendosi realizzare lavori di natura planimetrica (frazionamenti) ed altimetrica (spianamenti) in un terreno ABCDEFGA, i cui vertici si susseguono in senso orario, sono stati misurati tutti i lati, alcuni angoli interni del terreno, in quanto non tutti i vertici risultano reciprocamente visibili, ed alcune quote. I risultati del rilievo sono riportati nella seguente tabella: LATI AB = BC = CD = DE = EF = FG = GA = Il candidato: 1. Calcoli le coordinate dei vertici del terreno rispetto ad un sistema di assi cartesiani che ha origine in E e semiasse positivo delle Y passante per il vertice A. 2. Frazioni il terreno ABCDEA, di eguale valore, in tre parti S1, S2, S3, rispettivamente proporzionali ai numeri m = 1, n = 2, p = 3, con dividenti paralleli al lato AE, sapendo che S1 deve contenere il lato EA ed S3 il vertice C. 3. Progetti la sistemazione altimetrica del terreno AEFGA, formato dalle falde triangolari AEG ed EFG, con uno spianamento orizzontale di compenso, determinando i relativi volumi di scavo e di riporto. 5. Alleghi i seguenti disegni in scala opportuna:

(metri) ANGOLI (gon) 527,321 EAB = 92,3258 358,396 AED = 58,3215 456,321 GFE = 135,2215 495,398 BCD = 85,3215 402,528 597,421 728,429

QUOTE del vertice A del vertice E del vertice F del vertice G

(metri) 601,454 619,327 605,327 590,328

Esplicazione grafica del frazionamento del terreno ABCDEA. Il piano quotato del terreno AEFGA, evidenziando la parte di scavo da quella di riporto.

Durata massima della prova: 8 ore. E' consentito soltanto l'uso di manuali tecnici, attrezzature da disegno e di calcolatrici tascabili non programmabili. Non consentito lanciare l'Istituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema.

Pagina 2 di 4

Ing. Luca Bisbocci A.S. 2011-2012 Topografia 5 Geom. Esercizi Febbraio


Esame Stato Sessione Ordinaria Materia Topografia Argomento Frazionamento Anno 2004

Ad un Geometra viene affidato l'incarico di frazionare un terreno ABCDEA, i cui vertici si susseguono in senso orario, in vista di due diversi futuri interventi di natura altimetrica. Da un precedente rilievo, della cui attendibilit il Tecnico certo, viene a conoscenza della superficie reale del terreno, che di 42.287,26 mq, e di alcuni elementi, misurati con un teodolite elettronico centesimale, raccolti nel seguente libretto: Stazione B HA = 1,544 Punti collimati C A P R S B E A D D B C.O. (gon) 0,0000 119,9315 258,8637 289,6573 348,0114 0,0000 121,3236 0,0000 105,3125 0,000 102,8513 C.V. (gon) --92,5764 90,6449 95,1620 ------Distanze (m) -141,328 ---141,328 179,393 179,393 ---Altezza prisma(m) --1,60 1,60 1,60 -------

A E C

ove i punti P,R,S, sono elementi visibili dal vertice B e di coordinate note rispetto ad un sistema di riferimento locale (il punto B si trova alla destra di un osservatore che da P guarda il vertice R):
Xp = 501,027 m.; XR = 532,769 m.; XS = 587,964 m. ; Yp = 398,198 m ; YR = 390,325 m.; YS = 397,768 m. ; Zp = 109,116 m. ZR = 108,100 m.; ZS = 106,886 m.,:

Il Tecnico incaricato, ritenendo sufficienti i dati a disposizione per la risoluzione del frazionamento, rimandando ad una fase successiva la scelta di un idoneo schema di rilievo per l'atto di aggiornamento catastale, effettua una livellazione geometrica dal mezzo composta lungo la linea chiusa ABCDEA, ottenendo i seguenti dislivelli: AB = + 1,735 m ; BC = - 0,928 m ; CD = - 0,875 m ; DE = + 0,574 m ; EA = - 0,531 m Il Candidato determini: Le misure dei lati incogniti del terreno (BC, CD, DE ).
Pagina 3 di 4

Ing. Luca Bisbocci A.S. 2011-2012 Topografia 5 Geom. Esercizi Febbraio


Relativamente al vertice B, le coordinate compensate (rispetto al sistema di riferimento locale assegnato) e la quota compensata. Le coordinate planimetriche e le quote compensate dei vertici della poligonale chiusa ABCDEA. A tal fine si utilizzi la seguente tolleranza prefissata: Tolleranza altimetrica in metri: poligonale espresso in metri , con P perimetro della

Frazioni il terreno in tre parti proporzionali ai numeri 2, 3, 5 con dividenti uscenti dal vertice A, in maniera tale che l'area minore contenga il vertice E e la maggiore il vertice B. Rediga infine il relativo piano quotato, con l'esplicazione grafica del frazionamento, in scala opportuna. Il candidato ha facolt, inoltre, di elencare o descrivere quali elaborati tecnici sarebbero da predisporre per l'atto di aggiornamento catastale, scegliendo un opportuno schema di rilievo.
Durata massima della prova: 8 ore. E consentito soltanto l'uso di manuali tecnici, calcolatrici non programmabili ed attrezzatura da disegno. Non consentito lasciare l'Istituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema.

Pagina 4 di 4