Sei sulla pagina 1di 2

TORNERÒ

Di tutte le parole che il Signore Gesù pronunciò durante la

sua vita terrena, forse quest’unica parolina “Tornerò”

(Giovanni 14:3) è quella che dovrebbe farci riflettere di più.

Gesù disse questa parola ai suoi amici in un triste contesto,

quando li stava preparando alla sua ormai prossima morte.

Sarebbero stati tristi senza di Lui, avrebbero sentito la sua

mancanza, ma Egli sarebbe tornato in vita. E così fu; dopo

tre giorni che giaceva nella tomba, essi lo rividero vivente.

Sarebbe partito ancora in mezzo ad una nuvola davanti ai

loro occhi, ma la parola era sempre la stessa, “tornerò”. Le

ultime parole della Bibbia riportano con forza questa

promessa “Sì, vengo presto!” (Apocalisse 21:20).

La promessa del ritorno di Gesù è stata nei secoli sorgente

di speranza e conforto per i credenti oppure causa di

tristezza e paura per gli increduli. Per molti è stata anche un

motivo di ridicolizzare la Parola di Dio, chiedendo “Dov’è

la promessa della sua venuta?... tutte le cose continuano

come dal principio della creazione” (2 Pietro 3:4).

Non so se tu sei fra coloro che credono in Cristo e quindi

questa promessa dovrebbe riempirti di gioia, sapendo che la

sua venuta metterà tutto a posto e metterà fine ad ogni sorta


di ingiustizia e malvagità. O forse tu non credi ancora e il

pensiero di incontrarLo ti riempie di paura. Sappi che Egli è

venuto per liberarci dalla paura che ci tiene schiavi a causa

del peccato. Egli è morto e risorto per farci tornare a Dio e

vivere in armonia ed amicizia con Lui.

So bene che oggi come allora ci sono anche di quelli che

deridono la Parola di Dio, le sue promesse e coloro che le

seguono. L’apostolo Pietro invita costoro a riflettere e a non

dimenticare che già una volta Dio è intervenuto nella storia

del mondo, sia nella distruzione della terra per mezzo del

Diluvio, sia - e questa ancora più importante - nella vita,

nelle opere e nella risurrezione del suo Figlio Gesù.

TORNERÒ! Che effetto fa questa parola nella tua vita? Lo

aspetti con gioia come aspetti il ritorno di una persona cara

partita per un viaggio lontano o lo temi come un nemico

che ha minacciato di tornare a vendicarsi?

Dalla risposta a questa domanda molto dipende nella tua

vita e soprattutto nell’eternità.

Giuseppe Cappalonga