Sei sulla pagina 1di 4

Salmo 130

De profundis

Canto delle ascensioni. Dal profondo a te grido, o Signore; 2Signore, ascolta la mia voce. Siano i tuoi orecchi attenti alla voce della mia preghiera. 3Se consideri le colpe, Signore, Signore, chi potr sussistere? 4Ma presso di te il perdono: e avremo il tuo timore. 5Io spero nel Signore, lanima mia spera nella sua parola. 6Lanima mia attende il Signore pi che le sentinelle laurora. 7Israele attenda il Signore, perch presso il Signore la misericordia e grande presso di lui la redenzione. 8Egli redimer Israele da tutte le sue colpe.

Mestrino 22 Dicembre 2004 Mercoled di preghiera

Medito ancora un po sul Natale e su questo Dio che si fa carne. In un bigliettino dauguri mi si scriveva che la nascita di Ges frutto di un Dio che si china sulla terra e, godendo di essa e sentendo un forte amore per luomo che labita, decide di posare in lei le sue labbra e di baciarla, ed ecco che nasce il Bambino! Lincarnazione come frutto dellamore del Padre, del Dio trino. Ed un amore incondizionato ed esteso ad ogni creatura: neri e bianchi, ricchi e poveri, giovani e vecchi, zingari e imprenditori, famosi e sconosciuti Dio bacia tutti. E il fatto di nascere tra gli ultimi dice unaltra cosa stupenda: non vuole discriminare i primi ma poich i luoghi dei primi sono privativi per gli ultimi, mentre i luoghi degli ultimi sono accessibili ai primi (se questi si degnano di visitarli), Egli sceglie questultimi per nascere. un invito quello che Ges ci fa, un invito a creare un equilibrio sociale tuttoggi inesistente e fortemente necessario per lumanit intera. La nascita di Dio ci chiama allora a rimescolare le carte e con esse noi stessi e la nostra mentalit restrittiva. La nascita di Ges ci chiama a rompere quelle distanze sociali che creiamo tra noi, in nome di un equilibrio che si basi esclusivamente sullamore. La nascita di Ges, frutto del suo innamoramento verso luomo, ci invita ad un amore reciproco incondizionato, dove ognuno chiamato a mettere da parte ogni suo pregiudizio sociale, politico, estetico, e anche, perch no, morale. Chinandosi sullumanit, Dio la bacia facendo nascere Colui che salver tutti gli uomini. Innalzandoci allumanit tutta, ad ogni nazione, razza e cultura, sentiamoci anche noi chiamati ad innamorarci incondizionatamente e illimitatamente, e mettiamoci in cammino consapevoli che la grotta dentro cui ci raccoglie tutti fredda e buia, scomoda e piccola ma ricca e carica di senso per il nostro pianeta e per la vita di ognuno noi.

Dopo la confessione posso ringraziare il Signore aiutato da questa preghiera:


Grazie Signore Dio! Il tuo amore pi grande del mio peccato. Tu mi liberi dalla colpa. Tu mi doni un cuore nuovo. Tu mi ridoni fiducia e speranza. A Te la gloria, o Signore e la lode nei secoli eterni! Spirito, sorgente di pace e di amore, fa che purificato da ogni colpa e riconciliato con il Padre io cammini sempre come figlio della luce assieme a Ges.

Salmo 23 Il buon pastore


Salmo. Di Davide. Il Signore il mio pastore: non manco di nulla; 2su pascoli erbosi mi fa riposare ad acque tranquille mi conduce. 3Mi rinfranca, mi guida per il giusto cammino, per amore del suo nome. 4Se dovessi camminare in una valle oscura, non temerei alcun male, perch tu sei con me. Il suo bastone e il tuo vincastro mi danno sicurezza. 5Davanti a me tu prepari una mensa sotto gli occhi dei miei nemici; cospargi di olio il mio capo. Il mio calice trabocca. 6Felicit e grazia mi saranno compagne tutti i giorni della mia vita, e abiter nella casa del Signore per lunghissimi anni.
1

Canto COME TI AMA DIO (56) Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo Il Signore sia con voi E con il tuo Spirito

Amen

Signore Ges, tu ti presenti a noi cos semplicemente come il figlio di Maria e di Giuseppe,

come Colui nel quale ognuno pu ritrovare vera libert, pienezza di vita, gioia senza fine.

Vogliamo rimanere ma anche come mandato da Dio. alla tua presenza per essere da te guardati, Tu ti presenti a noi per essere avvolti come colui nel quale nel tuo sguardo di misericordia, la grande promessa di Dio per essere colmati di grazia fatta ai nostri Padri e rallegrati dalla tua presenza. oggi si compie. AMEN Tu ti presenti
ALLELUIA-SHALOM (4j)

Padre Santo, tu che in Cristo, tuo Figlio, apri a ogni uomo i tesori della tua infinita misericordia, conduci il nostro cuore e la nostra mente sulla via della vera conversione, perch, ricevendo la luce della verit, ci apriamo allazione del tuo Spirito che sempre fa nuove tutte le cose. Amen

vita, Signore della mia vita Allontana da me lo spirito dellozio, della tristezza, dellamore per il dominio e le parole vane. S, mio Signore e mio re, concedimi di vedere i miei peccati e di non giudicare il mio fratello. Perch tu sei benedetto nei secoli dei secoli. Amen

Nascita di Ges e visita dei pastori

(Lc 2,1-12)

Accorda al tuo servo lo spirito di temperanza, di umilt, di perseveranza e la carit che non verr mai meno.

In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordin che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando era governatore della Siria Quirinio. Andavano

In preparazione alla confessione posso farmi aiutare dai testi prima letti ed ascoltati, e dalle preghiere qui sotto riportate.
Dal salmo 32
Beato luomo a cui rimessa la colpa, e perdonato il peccato. Beato luomo a cui Dio non imputa alcun male e nel cui spirito non inganno. Ti ho manifestato il mio peccato, non ho tenuto nascosto il mio errore. Ho detto: Confesser al Signore le mie colpe e tu hai tolto la malizia del mio peccato. Tu sei il mio rifugio, mi preservi dal pericolo, mi circondi di esultanza per la salvezza. Dal Salmo 103 Dio amore
1 Di Davide. Benedici il Signore, anima mia, quanto in me benedica il suo santo nome. 2Benedici il Signore, anima mia, non dimenticare tanti suoi benefici. 3Egli perdona tutte le tue colpe, guarisce tutte le tue malattie; 4salva dalla fossa la tua vita, ti corona di grazia e di misericordia; 5egli sazia di beni i tuoi giorni e tu rinnovi come aquila la tua giovinezza. 6Il Signore agisce con giustizia e con diritto verso tutti gli oppressi. 7Ha rivelato a Mos le sue vie, ai figli dIsraele le sue opere. 8Buono e pietoso il Signore, lento allira e grande nellamore. 9Egli non continua a contestare e non conserva per sempre il suo sdegno. 10Non ci tratta secondo i nostri peccati, non ci ripaga secondo le nostre colpe.

tutti a farsi registrare, ciascuno nella sua citt. Anche Giuseppe, che era della casa e della famiglia di Davide, dalla citt di Nazaret e dalla Galilea sal in Giudea alla citt di Davide, chiamata Betlemme, per farsi registrare insieme con Maria sua sposa, che era incinta. Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perch non cera posto per loro nellalbergo. Cerano in quella regione alcuni pastori che vegliavano di notte facendo la guardia al loro gregge. Un angelo del Signore si present davanti a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce. Essi furono presi da grande spavento, ma langelo disse loro: Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sar di tutto il popolo: oggi vi nato nella citt di Davide un salvatore, che il Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, che giace in una mangiatoia. Parola del Signore Lode a Te o Cristo
ALLELUIA-SHALOM (4j)

LA NASCITA IN UNA STALLA Ges nacque in una stalla, perch non cera posto per loro nellalbergo (Lc 2,7). Dal Medioevo in poi gli artisti hanno rappresentato volentieri la stalla in cui Ges nacque. Evidentemente furono molto colpiti da questa immagine. Pure lo psicologo svizzero C.G.Jung vide nella stalla un simbolo importante. Secondo lui luomo dovrebbe sempre ricordarsi di essere solo la stalla in cui nasce Dio, e non il palazzo che vorrebbe volentieri offrirgli. Ges nasce l dove si alloggiano gli animali. L dove abitano gli uomini, dove essi si trovano a loro agio, le porte rimangono chiuse. La stalla indica quella nostra sfera in cui abitano gli animali, vale a dire gli istinti, le pulsioni, la vitalit, la sessualit. Ci piacerebbe - oh s, quanto ci piacerebbe! nascondere ai nostri occhi e agli uomini questa sfera animalesca che presente in noi.

Salvami dal diventare uno stolto che non accetta la tua correzione, uno stolto che recalcitra davanti ad essa, uno stolto che non vuole accettarla come una benedizione. Uno stolto capriccioso che la volger nella propria perdizione.

Ne proviamo imbarazzo, perch non riusciamo a dominarla. Essa non pulita. maleodorante. Non chimicamente disinfettata. Anche dopo essere stata pulita,ricorda sempre lo sterco e lurina, cose che preferiremmo non guardare. Tutto ci penoso. Eppure proprio l Dio vuole nascere in noi. Noi non troviamo Dio anzitutto l dove lavoriamo, dove ci stabiliamo, dove invitiamo altri uomini; lo troviamo nella nostra stalla. Questo esige da noi latteggiamento dellumilt. Dobbiamo avere il coraggio di aprire la nostra stalla a Dio. Solo se gli presentiamo tutto quello che c in noi, egli entrer in noi. Dio non saccontenta di abitare nelle camere ben pulite che riserviamo agli ospiti, ma vuole scendere anche nelle nostre profondit. Vuole illuminare anche le nostre tenebre. Nelle immagini natalizie la luce irradiata dal bambino divino illumina la stalla e diffonde un chiarore soffuso su ogni cosa. L dove giace il bambino divino, insomma, tutto pu trovare posto, l ogni cosa diventa umana, benevola e buona.
(A. Grn VIVERE IL NATALE pag 19-21)

Ci prendiamo un po di tempo per pregare aiutati dal canone


NULLA TI TURBI (3E)

Davanti a noi una mangiatoia pronta ad accogliere Ges che nasce. il segno del nostro cuore che vuole preparasi e fare spazio alla nascita del Dio bambino. Mi accosto al sacramento della Riconciliazione pensando innanzitutto che Dio un Padre che non teme i miei limiti e i miei errori. Mi accosto al sacramento della Riconciliazione pensando che a Dio non interessano le mie maschere, ma la mia verit. Mi accosto al sacramento della Riconciliazione ascoltando dentro di me il bisogno di non essere solo, ma di sapere che a fianco a me, in ogni situazione della mia vita, c Dio Padre. Mi accosto al sacramento della Riconciliazione senza prendere paura della mia stalla, ma con la consapevolezza che l ho bisogno di Dio, e l Lui si far trovare. Dopo che mi sar confessato potr portare il mio sasso sulla strada che porta alla mangiatoia in segno della mia disponibilit ad accogliere Ges nella mia vita. Alla fine ,a fianco al mio sasso, ce ne saranno tanti altri, perch ad aspettare il Natale non sono solo, ma c una comunit che con me desidera Ges e lo attende.
Canto DIO APRIRA UNA VIA (66)

Signore Dio, Concedimi di conoscere te Padre buono E di conoscere me figlio tuo, peccatore. Che io faccia esperienza, Signore, della tua misericordia in ogni mia miseria, della tua grazia in ogni mio peccato, della tua ricchezza in ogni mia povert, della tua forza in ogni mia debolezza, della tua sapienza in ogni mia stoltezza, della tua luce in ogni mia tenebra, del tuo Regno in ogni mio inferno. te lo chiedo nella forza dello Spirito Santo per mezzo di Ges Cristo , tuo Figlio e nostro Signore. Amen
Hands Reaching