Sei sulla pagina 1di 1

IL VERO È ITALIANO

Nonostante alcune fonti dichiarino che la storia del gelato risale all’epoca di Abramo e altre
dicano che i primi dessert freddi siano stati creati dagli antichi Romani, la verità è che il
gelato fatto a base di latte, panna e uova fu, nel Cinquecento, una delle innovazioni
dell’architetto Bernardo Buontalenti, proprio a Firenze in epoca rinascimentale. Due secoli
dopo, il palermitano Francesco Procopio dei Coltelli, emigrato a Parigi nella corte del Re
Sole, aprì l’allora primo caffè-gelateria della storia, ancora oggi famoso come caffè Procope.
Ma fu nel tardo secolo XVIII che il gelato,
portato in America da altri italiani, cominciò
a diffondersi veramente. Filippo Lenzi e
Giovanni Bosio aprirono con grande
successo le prime gelaterie in suolo
americano, dove nacque dopo la sorbetteria
a manovella di William Le Young.
A partire dal 1948 con l’industrializzazione
del settore, nacquero in Italia le brand che
avrebbero reso il nostro gelato famoso in
tutto il mondo. Primo fu il gelato su stecco,
seguito negli anni ’50 dal cornetto. Poi
vennero le confezioni formato famiglia e
finalmente i primi gelati biscotto.
L’eccellenza del gelato artigianale italiano è
dovuta ai segreti e all’abilità dei produttori,
che ne sono naturali eredi da generazioni, e
alla qualità delle materie prime usate, fra
cui oltre a quelle di base e altre, spiccano il
pistacchio di Bronte, la fragolina di Ribera, le
nocciole di Nebrodi, il cioccolato di Modica.
Ma sono altrettanto importanti delicati
abbinamenti nonché precisi equilibri nella
composizione di tutti gli ingredienti, per
ottenere un prodotto attraente, aromatico,
buono e nutriente. Oggi poi, in particolare
per chi segue diete alimentari in cui è
ammesso il poco calorico gelato alla frutta.
L’Italia, con le sue quasi 40 mila gelaterie,
gli oltre 15 mila addetti che vi prestano
servizio, e un consumo procapite di 6 kg.,
ha anche raggiunto il primato della
produzione europea di gelato (595 milioni
di litri nel 2017), seguita, nell’ordine, da
Germania, Francia, Spagna e Polonia.
E fra le varie manifestazioni del settore destinate a consolidare anche all’estero il concetto
italiano di “gelato artigianale”, merita rilevare il Firenze Gelato Festival che, a tal fine,
promuove annualmente un tour in 5 città europee, subito dopo quello in 10 città italiane
per identificare, nel nostro Paese, il gusto più buono atto a diventare il “Gelato dell’estate”.