Sei sulla pagina 1di 2

FESSURAZIONI E STRIATURE LONGITUDINALI UNGHIE: patologia Lichen Planus

FORI O FOSSETTE UNGHIE : alopecia(geometrici) opp psoriasi (irregolari)

Il nistagmo è una condizione caratterizzata dal movimento involontario, rapido e


ripetitivo, degli occhi. Il movimento nistagmoide va da un lato all'altro, ma i bulbi
oculari possono anche oscillare su e giù o in modo circolare. Il nistagmo può
essere provocato da numerose cause: congenite, idiopatiche o secondarie ad
un preesistente disturbo neurologico, vestibolare o visivo. Il movimento
involontario degli occhi può anche essere indotto da un disorientamento
temporaneo o dall'effetto di alcuni farmaci antidepressivi o antiepilettici, alcool e
droghe.

Sepsi: malattia sistemica, risposta dell’organismo all’invasione di tessuti/fluidi/cavità corporee da


parte di microorganismi potenzialmente patogeni
1. Parametri generali
Febbre (temperatura interna, > 38,3 °C)
Ipotermia (temperatura interna, < 36 °C)
Frequenza cardiaca ( > 90 battiti al minuto o > 2 SD sopra del limite superiore del range di normalità
per l'età )
Tachipnea
Stato mentale alterato
Edema significativo o bilancio idrico positivo ( > 20 ml / kg di peso corporeo nel corso di un periodo di
24 ore)
Iperglicemia (glicemia, > 140 mg / dl [ 6,7 mmol / l ]) in assenza di diabete
2. Parametri infiammatori
Leucocitosi (conta dei globuli bianchi, > 12.000 / mm3)
Leucopenia (conta dei globuli bianchi, < 4000/mm3)
Formula leucocitaria normale ma con > 10% di forme immature
Proteina C - reattiva ( > 2 SD sopra del limite superiore del range di normalità)
Procalcitonina plasmatica ( > 2 SD sopra del limite superiore del range di normalità)
3. Parametri emodinamici
Ipotensione arteriosa (pressione sistolica < 90 mm Hg, pressione arteriosa media < 70 mm Hg, o
diminuzione della pressione sistolica > 40 mm Hg negli adulti o > 2 DS al di sotto del limite inferiore del
range di normalità per l'età)
Elevata saturazione di ossigeno venoso misto ( > 70 % )
Indice cardiaco elevato ( > 3,5 litri / min / metro quadrato di superficie corporea)
INTEGRATORI ALIMENTARI (stiamo parlando di presunti effetti)

Si ritiene che la camomilla riduca l'infiammazione e la febbre, che agisca come blando sedativo, con
attività antidepressiva, che allevi i crampi gastrici e l'indigestione e promuova la guarigione dell'ulcera
gastrica. Si ritiene che l'estratto di camomilla per uso topico nelle medicazioni riduca l'irritazione
cutanea. Il meccanismo d'azione è dovuto all'olio essenziale contenente bisabololo ed i flavonoidi
apigenina e luteolina. ATT: può diminuire effetto integratori ferro

La condroitina solfato viene utilizzata per trattare l'artrosi. Evidenze scientifiche non dimostrano
alcun beneficio quando la condroitina solfato è assunta da sola. Tuttavia, le evidenze suggeriscono
che in combinazione con la glucosamina, può ridurre il dolore articolare, migliorare la mobilità
articolare e permettere una riduzione delle dosi di farmaci antinfiammatori convenzionali, quando
assunta per 6-24 mesi. Gli effetti per periodi più lunghi non sono chiari. Il meccanismo è sconosciuto.
La dose è 600 mg PO 1 volta/die fino a 400 mg PO tid.

Il cromo, uno dei minerali minori, potenzia l'azione dell' insulina. Le fonti nutrizionali che contengono
una quantità sufficiente comprendono carote, patate, broccoli, cereali e melassa.

Aglioeffetti favorevoli cardiaci: <P <lipidi

Zenzero  antiemetico e antinausea (soprattutto per cinetosi) valido anche contro i crampi
intestinali. Ma usato anche come antinfiammatorio e analgesico

Te verde verruche, < lipidi, aiutare perdita di peso

Liquirizia  calmante rosse, lenire mal di gola, contro mal di stomaco.

Cardo mariano  trattamento cirrosi. Epatoprotettore. Anche in caso di avvelenamento da funghi


(riduce mortalità)

Erba di san giovanni (IPERICO) a dosi molto elevate agisce come inibitore delle MAO
(monoaminossidasi) usato come rimedio CONTRO DEPRESSIONE (> serotonina)