Sei sulla pagina 1di 2

INTEGRALI

Si definisce integrale indefinito di una funzione f(x), e si indica con il simbolo


 f ( x) dx , ogni espressione F(x)+C
con F(x) primitiva di f(x):  f ( x)dx  F ( x)  C
L'integrale particolare non è che l'integrale generale in cui siano fissate delle
costanti.
Si chiama invece integrale singolare una soluzione che non può dedursi
dall'integrale generale dando particolari valori alle costanti d'integrazione.

D  f ( x) dx  f ( x) 
1
1 x2
dx  arc sen x  C
d  f ( x ) dx  f ( x) dx
f '(x)
 d f ( x )  f ( x)  C  1   f(x)
2
dx  arc sen f( x)  C

 k*f(x) dx  k  f(x) dx 1
(x) dx 1  x
dx  arc tg x  C
  f 1(x)  f 2(x) dx   f 1(x) dx  
2
f2
f '(x)
 dx  x  C  1   f(x) 2
dx  arc tg f(x )  C
1 2
 x dx  x C 1 1 x
2 x 2
m 2
dx 
m
arc tg
m
C
1
x dx  log x  C f '(x) 1 f(x)
f '(x)
  f(x) 2  m 2 dx  m arc tg m  C
 f(x)
dx  log f(x)  C
1 1 xk
  x  k  2  m 2 dx  m arc tg m  C
 cos x dx  sen x  C
e dx  e x  C
x
 sen x dx   cos x  C
ax
 tag x dx   log cos x  C  a dx 
x
C
log a
 cot g x dx  log sen x  C 1 1 x
 cos
1
2
dx  tag x  C  a 2  x 2 dx  a arc tg a  C
x
1 1 ax
 sen
1
2
dx   cot g x  C  a 2  x 2 dx  2a log a  x  C
x
1 x
 cos f(x)*f '(x) dx  sen f(x)  C  a 2  x 2 dx  arc sen a  C
 sen f(x)*f '(x) dx   cos f(x)  C e tagx
 cos 2 x dx  e  C
tgx
f '(x)
 cos 2
f(x)
dx  tag f(x)  C
1
  f(x) *f'(x)dx  n  1 f(x)
n n 1
f '(x)
 sen 2 f(x)
dx   cot g f(x)  C
ax 2  bx  c  ( x  k ) 2  m 2
b b 2  4ac
k m2  
2a 4a 2
p p xk
 ax 2  bx  c dx  m arc tg m  c

INTEGRAZIONE PER PARTI


Integrale
 f(x)*d g(x)  f(x) * g(x)   g(x) * d f(x)

Derivata
f(x)  Fattore Finito
d g ( x )  g ' ( x ) dx  Fattore Differenziale
Regola d’integrazione per parti: l’integrale del prodotto di un fattore finito f  x 
per un fattore differenziale d g ( x )  g ' ( x ) dx è uguale al prodotto del fattore finito per
l’integrale g  x  del fattore differenziale, diminuito dell’integrale del prodotto
dell’integrale trovato g(x) per il differenziale f ' ( x) dx del fattore finito.

EQUAZIONI A VARIABILI SEPARABILI


Si dice che un’equazione differenziale del primo ordine è a variabili separabili se,
dy
posto y '  , essa si può scrivere nella forma: q ( y ) dy  p ( x ) dx .
dx
Pertanto l’integrale generale di quest’ultima si ottiene determinando le primitive delle
due funzioni q(y) e p(x), cioè calcolandone l’integrale indefinito; si ha così:
q(y) dy  p(x) dx   q(y) dy   p(x) dx