Sei sulla pagina 1di 5

Analisi Matematica II

a.a. 2009-2010

Prof. G. V. Caffarelli†


All’appello del 25 febbraio manca l’esercizio sull’integrale doppio con modulo
21 gennaio 2010
1. Data la funzione
1
f (x, y) = x2 y 2 − 2x2 − 2y 2
2
trovare i punti critici e specificarne la natura.

2. Verificare1 che la funzione

x2 + 2y 2 − 3yex−1 = 0

definisce nell’intorno del punto P (1, 1) una funzione f (x) = y e in tale punto
calcolare la tangente al grafico.

3. Dato il disco2 B di centro (0,0) e raggio 1 calcolare


Z
2
[(ex + xy 2 ) dx + x dy]
+∂B

4. Calcolare ZZ
|x − y| dx dy
D

dove D è la regione di piano del primo quadrante compreso tra y = x2 e x = y 2 .

5. Calcolare Z
dz
+C z4 + 3z 2 − 4
dove C è la circonferenza di raggio 2 e centro in (0, −i).

1
cfr. Teorema del Dini per funzioni implicite di una variabile, pg.267 Elementi di Analisi
Matematica due, Fusco, Marcellini, Sbordone, Liguori Ed.
2
Teorema della divergenza

1
25 febbraio 2010
1. Trovare i punti di stazionarietà della funzione

x32
f (x, y) = xy − + y 3 − 5y
3
e specificarne la natura.

2. Calcolare a per cui la seguente forma differenziale è esatta e calcolarne una


primitiva.
[(1 + x)ex+y + a(x + y)] dx + [xex+y + x + 2y] dy

3. Calcolare ZZ
x2 y dx dy
T
dove T è la corona circolare di centro l’origine e raggio 1 e 2, appartenente al
primo quadrante.

4. Usando le formule di Eulero3 e il teorema dei Residui4 calcolare


Z 2π
1

0 5 + 3 sin θ

3 z − z −1
Porre z = eiθ con cui si riscrive: sin θ = e poi: dz = ieiθ dθ = iz dθ da cui si ricava
2i
1
dθ = dz
iz PM
4
R
Teo. dei Residui: +∂C f (z) dz = 2πi j Rj , attenzione solo i per i poli che cadono dentro la
regione C!!

2
17 giugno 2010
1. Trovare i punti critici della seguente funzione e specificarne la natura:
1
f (x, y) = x2 y 2 − xy 2 − 2(x − 1)2
2

2. Verificare5 che l’equazione

y(x + ex ) = (x2 + y 2 )2

definisce in un intorno di (0, 1) una funzione y = y(x) e si calcoli y 0 (0)

3. Calcolare ZZ
ex dxdy
D

dove D è l’insieme dei punti del piano dove vale simultaneamente {2|x| ≤ y ≤ −x2 + 8}

4. Data la curva6 C: ( 1
x(t) = t − sin(2t)
2
y(t) = 4 sin(t)
con 0 ≤ t ≤ π
calcolare Z
y ds
C

5. Sia C la circonferenza di centro 0 e raggio 2. Calcolare


ez
Z
2
dz
+C z + 2iz + 3

5
Applicare Teorema
p del Dini
6
portare ds = ẋ (t) + ẏ 2 (t)dt tutto in coseno cosicché sotto radice appaia il quadrato di un
2

binomio

3
7 luglio 2010
1. Trovare i punti critici della seguente funzione e specifiarne la natura

x3
f (x, y) = + xy 2 − xy
3

2. Trovare il valore di A che rende esatta la seguente forma differenziale e calco-


larne una primitiva
yx A
ω= dx + √ dy
(x2 + 1) 3/2
x2 + 1

3. Calcolare la superficie della parte della quadrica z = 2x2 + 2y 2 interna al


cilindro x2 + y 2 = 4

4. Calcolare l’integrale doppio:


ZZ
2 +y 2
ex |x2 + y 2 − 1| dx dy
D

dove D è l’insieme dei punti x ≥ 0 e y ≥ 0 per cui vale x2 + y 2 ≤ 4

5. Calcolare
ez − 1
Z
dz
+C z3 + z