Sei sulla pagina 1di 26

La Cassazione smonta l’inchiesta che portò in carcere Marcello De Vito: “Solo

congetture”. Quando si tratta del M5S la Procura di Roma non ne azzecca una y(7HC0D7*KSTKKQ( +}!"!{!$!&

Sabato 24 agosto 2019 – Anno 11 – n° 232 e 1,50 – Arretrati: e 3,00


Redazione: via di Sant’Erasmo n° 2 – 00184 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

» I COMMENTI Pari opportunismi


Roberta Lombardi (M5S)
CONSIGLIO: DIFFIDATE CONTE, LA METAMORFOSI » MARCO TRAVAGLIO
DI TUTTE LE PRE-VERITÀ DI UN “PREMIER PER CASO” “Tutti i big devono restare fuori

T
ra i motivi che militano a
dal governo, incluso Di Maio” favore di un governo
q ANTONIO PADELLARO A PAG. 7 q SALVATORE SETTIS A PAG. 13 q DE CAROLIS A PAG. 6 M5S-Pd c’è lo spettacolo
che va in scena alla Rai. Che resta
lo specchio migliore della poli-
tica peggiore. I sismografi se-

DI MAIO RESISTE
gnalano movimenti tellurici di
natura ondulatoria e sussultoria
nei corridoi. Scosse dovute alle
ambasce dei mezzibusti e diri-
genti che dal Pd, dato prematu-
ramente per morto, erano balza-

ALLE SIRENE: “CONTE


ti sul Carroccio di Salvini a suon
di like sui social del nuovo, pre-
sunto Capitano. Magari dopo un
breve transito in zona M5S, se-
guito da precipitosa fuga quan-
do tutti celebravano le esequie

PREMIER O NIENTE”
grilline. Dopo tanto peregrinare
e leccare, gli sventurati pensava-
no di trovare un po’ di requie per
le stanche membra e le consunte
lingue, in attesa delle agognate
promozioni al seguito del Re del
Papeete. Qualcuno aveva avuto
fugaci erezioni estive nel sentir-
gli invocare i “pieni poteri”, che
q MARRA, PROIETTI, RODANO E ZANCA DA PAG. 2 A PAG. 5 nei golpe seri passano sempre
dall’occupazione della tv pub-
blica. Poi la ferale notizia: non se
ne fa più niente, anzi forse vanno
al governo M5S e Pd. E chi stava
nei due partiti o ci aveva fatto u-
na breve capatina si morde le
L’INCONTRO mani: “Mannaggia, ero dei loro
fino a giugno!”. “Ma non potevo

IL LEADER DECLINA restare lì?”. “Ora che faccio, tor-


no?”. “E se poi il governo salta e
vince Lui?”. Come diceva l’Emi-
LE OFFERTE DI PD lio Fede di Guzzanti, nulla è più
difficile che leccare culi in mo-
E LEGA PER PALAZZO vimento. I più esperti la risolvo-
no alla Totò: “Mi sarà scappato

CHIGI, VEDE ZINGA un pro (o un like, ndr), ma sono


sempre stato anti!”. I neofiti, in-
collati alle Maratone Mentana,
E CON GRILLO INDICA si tengono sulle generali: “Ma sa,
io non mi occupo più di politi-
SOLO IL NOME DEL ca...”.
L’altra faccia della medaglia è
il professor Massimo Recalcati.
PREMIER USCENTE Dopo averci triturato i santissi-
mi per anni su Renzi erede di Te-
lemaco e i baluba grillini da ster-
minare nella culla, ovviamente
secondo Lacan, ultimamente e-
ra un po’ sulle sue. Ma ieri Re-
TRENTA POLITICO AMAZZONIA Per il G7 è “un’emergenza internazionale” AREE DISAGIATE calcazzola è tornato su Repub-
blica con una notizia bomba: i
Firenze anni 70,
Teorema di PPP:
“Il cerino di Bolsonaro Periferie? No, il golf:
fondi pubblici al club
5Stelle, ora molto cari al suo
Matteo, “escono dalla pubertà”.
Digiuni come siamo di fasi freu-

l’esame collettivo brucia foreste e verità” privato dell’Olgiata


q VENDEMIALE A PAG. 11
diane, figuriamoci lacaniane,
non sappiamo se il concetto re-
calcazzico richiami alla fase ora-
le, a quella anale più o meno sa-
» NANNI DELBECCHI p Gli incendi per distruggere il polmone dica, o a quella fallica, e in quale
verde e fare spazio all’agrobusiness RECESSIONE VICINA di esse si trovino i vari Pd attual-

D i tutte le leg-
gende dell’U-
niversità di Fi-
“La politica del presidente brasiliano
è quella di creare un Far West e favori- Trump contro la Fed:
mente sul mercato. Ci dirà lui, se
vorrà. Ciò che conta è che al ca-
poscuola della psicobanalisi è
renze nei leggen-
re lo sfruttamento selvaggio”, spiega “Non ha fatto nulla, apparso Lacan e gli ha comuni-
il professore Yurji Castelfranchi
dari anni Settanta, il nemico è Pechino” cato che i 5Stelle, grazie a Conte,
la più leggendaria e- stanno abbandonando il “fanta-
ra la cattedra di Pio q FRADDOSIO A PAG. 16 q FELTRI A PAG. 15 sma puberale dell’antipolitica
Baldelli. Teorico della con- che li ha generati”. Ma a una con-
troinformazione, ex diretto- dizione: che Di Maio si ritiri su-
re di Lotta Continua, indaga- BUCO DI 13 MILIARDI La cattiveria MEDITERRANEO bito, avendo perso le Europee;
to e condannato per alcuni ar- invece Renzi, che ha perso pure
ticoli in favore dell’anarchico La storia a fumetti Salvini dal Viminale: Salviamo il cetriolo le circoscrizionali, no. Noi non
Pinelli... In tempi di assem- “In questi giorni ho vorremmo mai che Recalcazzo-
blee e occupazioni perma- del super-debito scoperto tante cose”. Vedi di mare dai cinesi la s’offrisse proprio mentre si as-
nenti, l’unico professore più a di Roma Capitale ad andare al lavoro? e pure dalle mafie segnano i nuovi ministeri. Altri-
sinistra del Movimento. WWW.FORUM.SPINOZA.IT menti sarebbe perfetto per i Pari
A PAGINA 20 q FUCECCHI A PAG. 18 q CASULA A PAG. 19 Opportunismi.
2 » POLITICA | IL FATTO QUOTIDIANO | Sabato 24 Agosto 2019

CONTI PUBBLICI TRIA: “SONO IN ORDINE” dentemente dalle scelte che verranno fatte: per o-
Il ministro dell’Economia Giovanni Tria, in quelli gni legge di Bilancio si prendono risorse, si mettono
che potrebbero essere i suoi ultimi giorni in via XX da una parte o dall’altra, è un problema di scelta po-
Settembre, dal Meeting di Cl a Rimini sparge otti- litica”. Tanto più, sostiene Tria, che qualunque sia
mismo su conti pubblici e dintorni: “Non c’è nessun l’esecutivo “sui conti potrà muoversi con molta cal-
dramma perché la finanza pubblica italiana è at- ma, anche perché si riapre il dibattito in Europa“.
tualmente in ordine e abbiamo tassi sul debito mol- Questo perché “non è l’Italia che rischia la reces-
to bassi“. Insomma, non ci saranno grossi problemi sione, ma l’intera Europa: c’è un problema di pos-
nell’evitare l’aumento dell’Iva: “Si può fare indipen- sibile crisi economica a livello globale”. LaPresse

CONTATTO I due leader si sono incontrati ieri sera. Sul nome il dem
vuole “discontinuità”. Sul programma, invece, “ampia convergenza”

Incontro Di Maio-Zingaretti:
“Conte premier”, “No lui no”
» ILARIA PROIETTI hanno chiesto garanzie su una
battaglia simbolo, quella del

E
ora il vero nodo che ri- taglio dei parlamentari che per
mane da sciogliere in diventare legge ha bisogno di
vista di una possibile un ultimo voto decisivo. Men- Di Maio ha
alleanza tra Pd e M5S è tre i dem hanno insistito con i riproposto
quello del nome da indicare Cinque Stelle perchè da parte un nuovo
per Palazzo Chigi. Perchè ieri del Movimento venisse spaz- incarico
Luigi Di Maio e Nicola Zinga- zata via ogni ambiguità rispet- a Conte
retti si sono incontrati a Roma to alla Lega di Matteo Salvini, Zingaretti
all’ora dell’aperitivo per af- che dopo aver innescato la cri-
frontare la questione delle si ora chiede a Luigi Di Maio di ha ribadito:
questioni: il capo politico del tornare a fare squadra. Il so- serve
M5S ha indicato come pre- spetto che ancora aleggia in disconti- di ambiguità che ancora esiste tura a Montecitorio. A cui i
mier Giuseppe Conte. Il se- casa Pd è che i 5 Stelle vogliano nuità un rispetto alla decisione univoca dem hanno risposto con un
gretario dem ha detto no e ha tenere aperto il forno con il governo di di tenere una interlocuzione primo segnale: “Noi – hanno
ribadito – come si legge nella Carroccio forse per alzare la svolta con il Pd. Aspettiamo un pas- scritto in una nota i due capi-
nota del Nazareno – “la neces- posta o forse perchè nel Mo- saggio formale: mi pare sia im- gruppo e il vicesegretario una
sità di un governo di svolta, vimento c’è qualcuno a cui in LA NOTA portante che sia detto in modo volta tornati al Nazareno dopo
non per una questione perso- fondo non dispiacerebbe rial- DEL PD chiaro al Capo dello Stato”. l’incontro con i 5S – siamo
nale, ma per rimarcare una ne- lacciare i rapporti con il Car- sempre stati e rimaniamo a fa-
cessaria discontinuità”. An- roccio. E non è bastato che ieri ANCHE i Cinque Stelle non si vore del taglio dei parlamen-
che se Di Maio ha fatto notare il capogruppo dei Cinque Stel- fidano fino in fondo del Pd e tari. Siamo disponibili a votare
al suo interlocutore un detta- le Patuanelli minimizzasse le per questo vogliono metterlo la legge ma riteniamo che vada
glio non trascurabile: il nome parole di chi nel Movimento alla prova: hanno chiesto ga- accompagnato da garanzie co-
di Conte ha già ottenuto l’ap- non esclude o forse auspica ranzie sul provvedimento che stituzionali e da regole sul fun-
provazione di Matteo Renzi, possibili ritorni di fiamma in prevede il taglio dei parlamen- zionamento parlamentare. È
l’uomo che controlla buona salsa salviniana. Né che l’altro tari che attende di essere ap- questo il senso del calendario
parte delle truppe dem in Par- capogruppo D’Uva sottoli- provato in quarta e ultima let- che siamo disponibili a co-
lamento. Il confronto conti- neasse che il Movimento “non struire insieme e in tempi ra- delle fumisterie tattiche – il Delegazioni
nuerà nelle prossime ore. ha ulteriori tavoli in calenda- pidi”. Tradotto: il taglio delle Movimento 5 Stelle desidera e Di Maio; i capi-
rio con altre forze politiche”. Le ambascerie poltrone (accompagnato da u- il Pd anela, a prescindere. Quel gruppo D’Uva
È UN FATTO comunque che al Positivo invece il colloquio tra le due na riforma dei regolamenti che è certo è che martedì Zin- e Patuanelli;
di là delle distanze, i due ab- PRIMA che Zingaretti e Di parlamentari per non paraliz- garetti e Di Maio sono attesi da Marcucci, Or-
biano deciso di vedersi alla fi- Maio si vedessero, il vicese- delegazioni sui dossier di governo: zare i lavori delle commissioni Sergio Mattarella al Colle a cui lando e Delrio
ne di una giornata dove una ad gretario Orlando aveva prova- “Nessun ostacolo insormontabile” di Camera e Senato), non è un dovranno dire se l’alleanza Ansa/LaPresse
una erano cadute tutte le pre- to a forzare la mano: “Il punto tabù ma deve essere abbinato a giallorossa nascerà davvero o
giudiziali di merito rispetto al- che resta da chiudere defini- E vedute simili su ambiente e lavoro una riforma elettorale in senso no.
la creazione della maggioran- tivamente è questo elemento proporzionale che – al di là © RIPRODUZIONE RISERVATA
za giallorossa.
Alla Camera si erano infatti
incontrate le due delegazioni MENO POLTRONE La riforma La posizione dem durante il dibattito parlamentare: “Serve il proporzionale”
dem e Cinque Stelle incaricate
di verificare le condizioni mi-
nime per far proseguire il ne-
goziato. “Dal tavolo non sono
sorti ostacoli insormontabili”
“Ok al taglio, ma via il bicameralismo”
hanno detto quasi all’unisono
Andrea Orlando, Graziano » LORENZO GIARELLI all’altra un’altra, più specifica perché (la riforma, ndr) alza
Delrio e Andrea Marcucci per e più adatta”, creando “un Se- l’asticella del quorum, perché
i dem e i capigruppo di Camera
e Senato pentastellati France-
sco D’Uva e Stefano Patuanelli
S e oggi tra 5 Stelle e Pd sem-
bra esserci intesa, fino a po-
co fa il tema del taglio dei par-
nato delle autonomie”.
Così anche Gianni Pittella:
“Per dare funzionalità alle i-
in una Camera di 400 persone
coi numeri di oggi ci saranno
quattro partiti, perché chiu-
al termine del confronto a lamentari aveva invece creato stituzioni occorre superare il dete la bocca alle minoran-
Montecitorio. Concluso con non poche divisioni tra i po- bicameralismo perfetto. Non ze”.
l’impegno a tenere altri bilate- tenziali alleati. I grillini pro- è possibile fare il ping pong tra Motivi per cui più onorevoli
rali dedicati ai singoli dossier, motori della riforma, i dem tre due istituzioni che fanno la dem auspicavano un propor-
che però non sono stati ancora volte contrari in Aula, unici stessa cosa. Siamo d’accordo zionale puro. Con toni a volte
calendarizzati. Anche se fin insieme a LeU e +Europa. su questo?”. Domanda torna- accesi: “Per la prima volta –
d’ora entrambe le parti hanno Recuperando i dibattiti alle ta attuale adesso, anche se dif- tuonava Ivan Scalfarotto – ab-
constatato “un’ampia conver- Camere nei giorni delle vota- ficilmente i 5 Stelle potevano biamo una riforma che delibe-
genza” sull’agenda sociale e zioni, appare chiaro quello Palazzo Madama La riforma è stata votata due volte in Senato LaPresse accettare quando contrastato ratamente vuole mettere il
sui temi ambientali. Una con- che i dem si sono in qualche con forza tre anni fa. Parlamento in condizione di
vergenza indispensabile in vi- modo dovuti rimangiare, ot- la revisione del bicamerali- Buoni motivi per definire la non funzionare”. E se Roberta
sta innanzitutto della prossi- tenendo però l’apertura dei 5 smo paritario. In pratica, una proposta grillina “un mostri- MENO PROBLEMATICO a f- Pinotti paventava lo “smantel-
ma manovra di bilancio che at- Stelle almeno su alcune loro riedizione della riforma boc- ciattolo propagandistico”. Si- frontare i dubbi sulla legge e- lamento della democrazia”,
tende al varco il futuro esecu- obiezioni. Slogan a parte (Ro- ciata nel 2016. mona Malpezzi rilanciava: lettorale. Il taglio dei parla- Luigi Zanda era catastrofico:
tivo. berto Giachetti definì la rifor- Il 7 febbraio, Dario Parrini “Ridurre il numero dei parla- mentari, stante il Rosatellum, “La riduzione dei parlamenta-
Questioni che rimangono ma “una cazzata”, Emanuele avvertiva: “Siamo sempre sta- mentari e lasciare tutto così sbilancerebbe infatti i seggi in ri presentata in tempi di rifor-
ancora sullo sfondo perchè Fiano parlò di “pericolo de- ti favorevoli a una riduzione com’è significa dire che il bi- favore di chi vince i collegi, che mismo democratico è diven-
l’incontro di ieri a Montecito- moc ratic o”), il Pd non era del numero dei parlamentari, cameralismo paritario fun- sarebbero più estesi e dunque tata dal 4 marzo un’altra cosa,
rio è servito prima che a trat- contrario, almeno a parole, al se però questa scelta si colloca ziona. Invece (...) una delle meno rappresentativi dell’e- una mossa preparatoria di un
tare di questioni di merito, a ri- taglio degli eletti, ma al suo all’interno di una riforma se- due Camere non lavora e resta lettorato. Con anche la conse- futuro istituzionale democra-
solverne alcune preliminari: i mancato inserimento in un ria che perlomeno porti al su- impalata ad aspettare l’altro guenza di escludere dal Parla- ticamente equivoco”. Ma pro-
Cinque Stelle, per testare la quadro di riforme più ampio peramento (…) del fatto che ci ramo”. E poi l’esortazione: mento i partiti più piccoli. A prio da quell’equivoco, ora,
volontà del Pd di dare corpo a che comprendesse una nuova sono due Camere che fanno e- “Riconoscete a una Camera maggio Emanuele Fiano la passa parte dell’intesa.
un’alleanza di legislatura, legge elettorale e magari pure sattamente la stessa cosa”. una determinata funzione e spiegava così: “Siamo contrari © RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 24 Agosto 2019 | IL FATTO QUOTIDIANO | POLITICA »3
COMMISSIONE UE ”L’ITALIA SI SBRIGHI...” ULTIMO SONDAGGIO IL CARROCCIO CALA
Il 26 agosto non è un termine perentorio per indica- Secondo il sondaggio di Tecnè per Stasera Italia, la
re il Commissario Ue italiano, ma “prima si svolgono Lega è ancora primo partito, ma perde tre punti per-
le audizioni dei candidati e meglio è per poter rispet- centuali rispetto alle Europee di maggio: si ferma al
tare la data del 1° novembre per l'insediamento del- 31,3% Crescono invece Pd e M5S, rispettivamente
la nuova Commissione prevista dai Trattati”. Parola al 24,6%, (contro il 22,7 del voto di maggio) e al
della portavoce dell’esecutivo comunitario Mina 20,8% (contro il 17,1). Forza Italia cala di 0,3 (8,3%)
Andreeva: “Ursula von der Leyen (foto) ha già incon- e Fratelli d’Italia passa dal 6,5% di pochi mesi fa al
trato informalmente alcuni dei candidati”. LaPresse 6,7%. Male gli altri partiti di centrosinistra.

IL POST Un testo del comico spinge i grillini al “bis”

Grillo ‘eleva’ il premier,


» PAOLA ZANCA

il capo politico segue


L
o ha fatto scrivere al
battitore libero, che i 5

(ma non esclude Chigi)


Stelle hanno per le
mani un “potere con-
trattuale immenso”. E che
siccome “tutti ci cercano”,
devono “alzare la posta enor-
memente”. Così, mandato in
avanscoperta quell’Alessan-
dro Di Battista che non chiu- Fondatore e dirigenti M5S candidano l’ex avvocato del popolo
de le porte nemmeno alla Le-
ga, ieri sera Luigi Di Maio si è
seduto al tavolo con Nicola
a succedersi, ma dopo il niet del Pd lo scenario può cambiare
Zingaretti con una strategia
precisa: “A palazzo Chigi vo-
gliamo Conte”. Il nome del mento non farà scherzi e pure
presidente del Consiglio, la certezza che Giuseppe
quello che per i dem è l’indi- Conte – più affine al bacino e-
geribile simbolo gialloverde. lettorale di riferimento dei
Hanno deciso di sparare dem – finisca fuori gioco.
alto e adesso toccherà capire
fino a che punto si può andare MA È NEL MOVIMENTO, per
avanti. Di Maio è soddisfatto assurdo, che l’ambizione di Di
del primo incontro con il se- Maio rischia di fare più danni.
gretario Pd. Non si erano mai Perché riaprirebbe inevita-
visti fuori dalle occasioni uf- bilmente le faide interne - si
ficiali e l’aperitivo di ieri sera legga a questo proposito l’in-
è servito innanzitutto a stabi- tervista di Roberta Lombardi
lire un primo rapporto uma- a pagina 6 - che solo lo “stan-
no tra i due leader che il pre- ding” di Conte può riuscire a
sidente Mattarella aspetta al mettere a tacere.
varco martedì. “Tutto un al- Ieri, in un vertice ristretto
tro stile rispetto a quelli con tra i big del partito, si è arrivati
cui ho dovuto trattare fino- alla conclusione che non ci so-
ra”, si è confidato Di Maio con no carte coperte da giocarsi
SICILIA L’inchiesta “Voto Connection” i suoi, apprezzando il fatto Camera abbia chiuso ad “altri Movimento vo governo dovesse essere e- nella trattativa con i dem. C’è
che - anche di fronte alla pro- tavoli”, dopo l’incontro con la Beppe Grillo, spresso dal Movimento, pure. solo Conte. E poi c’è la base,
posta Conte - Zingaretti si sia delegazione dem. E adesso, l’ipotesi di sovrap- che scalpita per essere con-
Voto di scambio, 87 rinvii detto “disponibile a un’ulte- Così anche nel Pd comin-
il presidente
della Camera porre le due caselle non sem- sultata via Rousseau. Ma il vo-
a giudizio: ci sono anche riore verifica”. ciano ad accarezzare l’idea di Roberto Fico, bra più così strampalata. to non arriverà prima che l’ac-
L’idea di giocarsi la carta controbattere alle sirene le- Alessandro Di Vista da Nicola Zingaretti, cordo sul nome sia chiuso.
Cuffaro e Pagano (Lega) del premier uscente era già ghiste con la stessa carta. Che Battista e l’ex la faccenda mostra alcuni ri- Che sia quello del premier o
nella sua testa. Ma certo ha Di Maio non fosse “un tabù”, i premier Giu- svolti positivi: se a palazzo del capo politico, sarà un suc-
CI SONO anche un assessore della pesato il post - di cui non era dem, lo hanno detto fin dall’i- Chigi sale Di Maio c’è l’auto- cesso.
q giunta Musumeci, l’ex governatore
Totò Cuffaro e un deputato leghista tra gli
stato avvertito - con cui Bep-
pe Grillo ieri ha inserito Con-
nizio. Che il premier del nuo-
seppe Conte
Ansa/LaPresse matica garanzia che il Movi- © RIPRODUZIONE RISERVATA

87 rinvii a giudizio nell’inchiesta siciliana te tra gli “elevati”, categoria


“Voto connection” sulle ultime elezioni re- che finora il comico aveva ri- IL QUIRINALE Per il ribaltone c’è tempo fino a fine mese
gionali guidata dal servato solo a sé. Dunque, ha
pm di Termini Imere- scandito il garante M5S,
se Annadomenica
Gallucci. I reati con-
“qualsiasi cosa che preveda di
scambiare lui, come facesse Se salta tutto Mattarella ha già stabilito
testati vanno dal voto parte di un mazzo di figurine
di scambio all’atten-
tato ai diritti politici e
del circo mediatico-politico,
sarebbe una disgrazia”.
la data ultima per le urne: il 10 novembre
riguardano sindaci,
avvocati, onorevoli e
semplici cittadini che
avrebbero venduto il
NON È UN RIFERIMENTO ca-
suale, il suo. Anzi, è un preciso
avvertimento al piano B che
S ergio Mattarella, come si sa, ha
messo fretta ai partiti che inten-
dono dar vita a un nuovo governo. E
alle forze politi-
che: è domenica 10
novembre, anche
mandato alle Ca-
mere il governo di
garanzia e poi ci
proprio voto in cam- ieri ha circolato con una certa non in senso generico, ma assai spe- perché per il 27 ot- sono una serie di a-
bio di un posto di la- insistenza e che fa leva sulla cifico per un motivo semplice: il ca- tobre ipotizzato i- dempimenti for-
voro. tentazione di Di Maio di an- po dello Stato, se non si trova una nizialmente dalla mali prima di arri-
Tra i rinviati a giudizio dare all’incasso della cambia- maggioranza politica, non è inten- Lega non c’è tem- vare allo sciogli-
c’è Alessandro Paga- le mai riscossa il 4 marzo di un zionato (o almeno così ha sostenuto po e domenica 3 mento vero e pro-
no, ex Pdl oggi alla Camera con la Lega. Totò anno fa, il sogno che aveva do- coi suoi interlocutori) a fare un go- novembre cade prio e alla convo-
Cuffaro, secondo l’accusa, sarebbe invece vuto sacrificare sull’altare del verno del presidente per fare la leg- durante il ponte cazione, come si
intervenuto in sostenendo il candidato Filip- contratto gialloverde: palaz- ge di Bilancio e andare a votare all’i- del 1° novembre. dice, dei comizi e-
po Tripoli, che non riuscì a centrare l’elezione zo Chigi, stavolta tutto per nizio del 2020. Questo significa lettorali.
all’Ars, ma che pochi mesi fa è diventato il sé. due cose: Sergio Mattarella Ansa Le urne in au-
nuovo sindaco di Bagheria. All’assessore È l’offerta che gli ha fatto IL QUIRINALE non intende dare que- 1) lo scioglimen- tunno, insomma,
Salvatore Cordaro, invece, i pm contestano recapitare Matteo Salvini, sta scappatoia a quel vasto pezzo di to delle Camere da parte del capo sono ancora una possibilità che il
l’assunzione di un corriere che avrebbe “por- sperando di convincerlo a tor- Parlamento che, pur di non andare a dello Stato deve arrivare entro i pri- Quirinale tiene bene a mente. Tanto
tato voti” all’allora candidato alle comunali nare indietro. E Di Maio non votare, darebbe la fiducia pressoché mi dieci giorni di settembre, perché più che Mattarella ha capito benis-
di Termini Imerese Francesco Giunta. Nei ha ancora categoricamente a chiunque (o almeno, va ribadito, è - nonostante la legge conceda tra 45 simo, e ancora di più ieri, quanto sa-
guai anche il capogruppo all’Ars del movi- cacciato via l’ex alleato “sevi- quel che ha chiarito ai partiti). In- e 70 giorni per organizzare le elezio- rà difficile mettere assieme 5 Stelle e
mento del governatore, Alessandro Aricò, ziatore”, come lo ha definito il somma, se Pd e 5 Stelle non si met- ni - il farraginoso sistema di voto de- democratici sull’unica cosa che gli
che avrebbe invece promesso l’assunzione premier Giuseppe Conte, as- tono d’accordo Mattarella farà un e- gli italiani all’estero richiede alme- ha chiesto per autorizzarli ad anda-
di un tirocinante presso il “centro Salus”, per sai preoccupato dalla “sin- secutivo elettorale per non far fare la no 60 giorni per essere funzionan- re avanti: un nome, quello del pre-
500 euro al mese, in cambio del sostegno drome di Stoccolma” che a- campagna elettorale a Matteo Salvi- te. sidente del Consiglio, perché i go-
alle ultime elezioni regionali. L'udienza pre- leggia in casa 5 Stelle. Tant’è ni dal Quirinale, ma scioglierà subi- 2) Il tempo per le trattative tra Pd verni si costruiscono a partire da lì, il
liminare è stata fissata il 4 dicembre di fronte che non è stata gradita, nel to le Camere e porterà il Paese alle e 5 Stelle è assai limitato: una setti- resto viene in discesa.
al gup Claudio Bencivinni. Movimento, la sicumera con urne durante l’autunno. Il presiden- mana, massimo dieci giorni perché, MA. PA.
cui il capogruppo M5S alla te ha già comunicato la sua deadline in caso di fallimento, va nominato e © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 » POLITICA | IL FATTO QUOTIDIANO | Sabato 24 Agosto 2019

BERTINOTTI ”LA SINISTRA TEME IL VOTO” teme di andare alle elezioni, allora non esiste più”.
Fausto Bertinotti boccia l’accordo Movimento 5 Secondo Bertinotti, dunque, Salvini andrebbe af-
Stelle-Pd. L’ex leader di Rifondazione ha parlato ieri a frontato in campagna elettorale: “Il 50% della popo-
Linkiesta: “Tutti e due pensano di risolvere i problemi lazione italiana non vota. In altri tempi con i numeri
col Gioco dell’oca: il M5S penalizzato dal fallimento che ha Salvini si stava condannati all’opposizione.
del governo, torna a subito dopo le elezioni come se Non posso certo dire che è una tigre di carta, ma se
questo ritorno potesse ripulirlo di tutte le macchie; il una forza che si proponga di far rinascere la sinistra
Pd vuole tornare a essere un centrosinistra organi- non pensa di poter contrastare la destra sul terreno
co”. Sintomo di mancanza di coraggio: “Se la sinistra del consenso elettorale, è già dimissionaria”. Ansa

I DEMOCRATICI

Strategie Il segretario,
malgrado lo stop a Conte,
è sempre più incline
a fare l’accordo con i 5Stelle
E Delrio trova la soluzione
sul taglio dei parlamentari

» WANDA MARRA Correnti


alternate

G
iuseppe Conte come Matteo Renzi
premier è un nome e Paolo Genti-
irricevibile per il Pd loni. A destra,
zingarettiano, per Nicola Zinga-
rimarcare la “discontinuità”. retti. Sotto,
Ma il confronto va avanti: do- Andrea
po l’aperitivo con Luigi Di Orlando Ansa
Maio di ieri sera durato un’o-
ra, Nicola Zingaretti ci tiene a
chiarire che la trattativa per il
governo Pd-M5s non si è are-

Zinga s’intesta la trattativa


nata. E che quello del capo po-
litico dei Cinque Stelle non è
stato un vero e proprio ulti-
matum, piuttosto una mossa
doverosa nei confronti dello

e vuole Renzi fuorigioco


stesso Conte, ma anche un
passo tattico. Una reazione
che dimostra un fatto: Zinga-
retti si è convinto che il ten-
tativo di un governo con i Cin-
que Stelle va fatto davvero.
La macchina si è messa in
moto e a questo punto il se- con i tempi: il taglio dei par- non può permettersi di anda- partito: un buon motivo per
gretario del Pd deve giocarsi lamentari andrebbe calenda- Attacchi incrociati re al voto con un’altra scissio- non far fallire il governo.
la partita in modo che sia rizzato in ottobre, subito do- Il senatore di Scandicci ne. Quindi definisce quelle di Nel frattempo, al Nazareno
chiaro che, se si fa l’esecutivo, po il giuramento dell’even- Renzi “accuse ridicole e in- si continua a parlare di mini-
l’azionista di riferimento tuale governo, previsto per fi- in un audio attacca fondate”, chiede di evitare di- steri e di caselle da occupare.
dentro il Pd è lui. E non Mat- ne settembre. E il “foglietto” Gentiloni: “Vuole chiarazioni che possano com- Prima di tutto quella del pre-
teo Renzi, tanto per citarne u- sarebbe una garanzia che Di plicare la situazione, ma in mier. Ufficialmente, nell’in-
no a caso. Per questo l’inter- Maio potrebbe esibire in far saltare il banco” realtà lavora per ricomporre. contro di ieri la cosa non en-
locuzione con Luigi Di Maio qualsiasi momento di fronte a tra. Ma non mancano le bat-
la porta avanti in prima per- un eventuale tradimento. A MEDIARE è lo stesso Delrio, tute: “Avete affossato Conte
sona. tutto insieme alle elezioni”, le acque, ma si smonta abba- che giovedì invita Zingaretti a subito dopo il suo discorso
Renzi però non si fa da par- MA A SERA la trattativa entra sono le parole dell’ex premier stanza presto: Renzi stesso correggere il tiro sui tre punti contro Salvini”, dicono i capi-
te: tanto è vero che è lo stesso nel vivo, sul punto dirimente: in un audio registrato mentre depotenzia la portata delle e in questi giorni cerca di ri- gruppo M5S. “Non è che si
capo politico M5S a far notare il nome del premier. Dopo una parla alla sua scuola di forma- proprie parole, facendo filtra- dimensionare il “pericolo” può pensare che chi è stato ga-
a Zingaretti che per l’ex pre- giornata che per il Pd non è co- zione politica a Barga, in Gar- re il fatto che l’audio è stato ru- Renzi. “Matteo non è un pro- rante dell’alleanza giallover-
mier fiorentino il veto su munque stata facile. Ci ha fagnana. Sul banco degli accu- bato e pure facendo ribadire ai blema”, va dicendo a tutti. Il de lo sia pure di quella giallo-
Conte non c’è. Cosa che i ren- pensato Renzi in mattinata a sati c’è Paolo Gentiloni, che a- suoi che per l’uscita dal Pd, in punto è che per uscire dal Pd rossa. Al limite sarebbe me-
ziani ribadiscono in serata. movimentarla: “Se uno, con- vrebbe provato a far saltare caso di voto, non è pronto. l’ex segretario ha bisogno di glio Di Maio”, i ragionamenti
Questo mentre nelle varie travvenendo alle regole inter- l’intesa Pd-5Stelle con la ri- D’altra parte, Zingaretti, che una legge proporzionale che che si fanno. In casa dem, il go-
anime del Pd, pur di portare a ne, con uno spin fa saltare tut- chiesta di tre condizioni, una si riunisce al Nazareno con lo gli permetta di avere qualche verno pare una priorità.
casa l’accordo, in molti si to non è detto che il Pd arrivi “triplice abiura”. Il caso agita stato maggiore del partito, chance di contare con il suo © RIPRODUZIONE RISERVATA
spingono a prendere in con-
siderazione la possibilità che
sia proprio Di Maio il pre- L’INTERVENTO Massimiliano Smeriglio Eurodeputato, ha guidato la campagna di “Zinga” alle primarie
mier. Zingaretti (per ora)
stoppa. Ma a detta anche da
uomini a lui vicini non è detto
che il punto di caduta non sia
proprio quello.
Non basta la paura di Salvini: o facciamo
D’ALTRA PARTE, l’incontro tra
» MASSIMILIANO SMERIGLIO*
un esecutivo forte oppure è meglio votare
le delegazioni Pd e M5s è an-
dato bene. Anche se la rispo-
sta politica chiara dal capo po-
“L e strade che abbiamo da-
vanti sono tre, mica due”.
Mi ha scritto un compagno (fa re una connessione non avve- colo, nato per contrarietà, per ni. Se ci saranno le urne com- ong e alle comunità locali
litico Cinque Stelle non arriva strano, ma i compagni esisto- lenata tra istituzioni e cittadi- paura delle urne, somma sgan- batteremo col coltello tra i mentre l’Amazzonia brucia),
immediatamente. I capigrup- no). Ho chiesto spiegazioni. ni. Un governo in discontinui- gherata di correnti e sotto cor- denti, non contro il fanfaron Turchia, Polonia, Ungheria, i
po si limitano a dire: “Siamo tà con i 14 mesi che abbiamo renti. Un governo con poche i- fascismo ma contro l’atterrag- casi più evidenti. Per non par-
qui e non da un’altra parte. PRIMA STRADA, mi scrive, alle spalle, volati via tra lancio dee piuttosto confuse. E maga- gio in Italia di una delle forme lare di Paesi autoritari per de-
Quindi è questa la trattativa niente governo, elezioni, il Pd degli stracci, ri un personale di governo oggi più in voga nel finizione come la Cina o l’Iran.
che stiamo facendo”. Un ra- va benino (la polarizzazione, il propaganda, fe- politico prota- mondo, quella post-democra- Salvini non è un prodotto lo-
gionamento che ai dem non bene e il male, ecc.), i penta- rocia sociale e gonista non tica, che mischia concentra- cale. È il vero surrogato alla
basta, visto che l’ufficialità ri- stellati malino e il polo reazio- poco altro. proprio brillan- zione dei poteri e corruzione. crisi della globalizzazione.
chiesta non arriva. Cosa che nario Salvini-Meloni prende il Terza strada, te degli ultimi Il divorzio tra sviluppo e de- Salvini è il prodotto dello
desta perplessità maggiori, Paese per i prossimi cinque an- quella che po- Senza ripensare anni, degli ulti- mocrazia c’è stato da tempo e schianto del mondialismo li-
dopo che il Pd si è presentato ni. Governo omogeneo, nazio- chi vedono, ma mi governi. la post democrazia, autoritari- berista. Lui come tutti quelli
all’incontro offrendo al Movi- nalista, antieuropeo, razzista, che alla fine ri- tutto, il taglio Dobbiamo smo leadership forti e esecu- che nel mondo agitano la ban-
mento il “lodo Delrio”, ovvero sviluppista, antifemminista. E schia di essere dei parlamentari dare un senso tivi piglia tutto, governa gran diera dell’identitarismo, del
l’intenzione di tagliare i par- scordatevi crisi anticipate. la più probabile. alla carambola parte del pianeta con un certo razzismo, dell’omofobia, del
lamentari e nel frattempo di Seconda strada. Si fa un go- Fare un gover- è un minuto di spot che vive il Paese grado di successo. Governa protezionismo e del nemico.
fare una legge elettorale pro- verno politico, programma n o d i m e r d a . che incasseranno e provare a fare con consenso popolare. Rus- Interno o esterno fa lo stesso.
porzionale. Di più. Delrio ha comune, altro che contratto, Scrive sempre sul serio. sia, India, Stati Uniti (ultima E non c’è bisogno di scomo-
persino proposto di far firma- cinque sei cose da fare subito quel compagno. solo i cialtroni... Non basta la crociata di Trump contro lo dare Polibio per scoprire la na-
re un impegno a Zingaretti, per voltare pagina e ricostrui- Un governo pic- paura di Salvi- ius soli), Brasile (guerra alle tura transitoria e fragile della
Sabato 24 Agosto 2019 | IL FATTO QUOTIDIANO | POLITICA »5
MIMMO LUCANO ”BENE L’INTESA 5S-DEM” CANCELLERI ”VOTEREMO SU ROUSSEAU”
“L’accordo tra Pd e M5S doveva essere fatto già Secondo Giancarlo Cancelleri, capogruppo 5 Stel-
all’indomani del 4 marzo 2018 quando però Renzi le all’Ars siciliana, saranno gli iscritti di Rousseau a
non volle, lasciando via libera a Salvini”. Così Mim- decidere sul destino del governo: “Nessun accor-
mo Lucano, che si schiera a favore di un governo gial- do è già stato fatto, - ha annunciato su Facebook –
lorosso: “Ma come tutti i tiranni, convinti che il loro ci sono trattative in corso sulla base dei 10 punti
impero non avrà fine, Salvini ha forzato la mano per programmatici, ma niente è ancora stato deciso
poi quasi implorare un ritorno indietro perché con- sul futuro del governo. La decisione vera la prende-
sapevole che potrebbe non contare più nulla”. Ansa rete voi col voto on line, preparatevi quindi”. Ansa

IL SECONDO FORNO Il Carroccio ancora spera

Becchi e i suoi fratelli:


» TOMMASO RODANO

la Lega continua
S
arà pure vero, come
dicono i Cinque Stel-

a tentare di far pace


le, che non c’è “nes-
sun altro tavolo aper-
to” oltre alla trattativa con il
Pd. Ma sotto la cenere depo-
sitata nelle ultime settima-
ne, nel “secondo forno” dei
grillini con la Lega c’è anco-
ra un sottile strato di brace Il filosofo prova (senza riuscirci) a mettere in contatto Salvini
che arde. Forse è la nostal-
gia canaglia del governo del
cambiamento, oppure le
e Di Maio. Ma i telefoni dei pontieri restano sempre accesi
difficoltà oggettive a far
coppia con il “partito di Bib-
biano”, ma tra gli ex amanti no. Come non smette di rac-
che si sono lasciati rovino- contare il leghista pontino
samente sotto Ferragosto i Claudio Durigon, sottose-
telefoni sono caldi e i senti- gretario al Lavoro, “per 11
menti, in fondo, vivi. mesi, fino alle Europee, que-
sto governo ha lavorato tan-
IL DISCORSO vale soprattut- to e bene, non dobbiamo di-
to per i leghisti. Matteo Sal- menticarlo”. E poi si
vini per i suoi vecchi alleati sono cementati “rap-
ormai si è fatto esplicita- porti di amicizia e af-
mente zerbino. Non si è ver- fetto” che vanno al
gognato di mostrarlo nem- di là anche del colo-
meno ieri, in diretta Face- re politico, “come
book dal Viminale: “Le vie quelli con Laura (Ca-
del Signore e della Lega so- stelli, ndr) e Buffa-
no infinite – ha ribadito col gni”, altro sot-
consueto afflato evangelico to segr etar io,
– e sono disposto a tutto pur molto in vista
di non rivedere Renzi e Bo- tra i grillini
schi al governo”. “dialogan-
Quel “tutto”, secondo i re- ti”.
troscenisti, è la poltrona Capitan retromarcia Matteo Salvini e il filosofo Paolo Becchi Ansa Tutto
principale di Palazzo Chigi: questo ca-
pur di restare in sella e di fatto un errore – il senso del sapp, il grillino – a quanto si lore umano, diciamo, speso
conservare il ministero de- messaggio – e il nostro mon- apprende – non gli ha rispo- per ammorbidire gli ex al-
gli Interni, Salvini sarebbe do sta reagendo male alla sto. leati, alla fine rischia di ri-
disposto a lasciare a Di Maio nostra rottura. Parliamoci”. Si rispondono e si parla- sultare inutile e un po’ umi-
la carica di premier. Persino Giancarlo Giorgetti, no, invece, i tanto declamati liante, ma qualche effetto
Le attenzioni del “Capita- che voleva staccare la spina “po nt i er i” posizionati su potrebbe anche produrlo.
no”, in questo senso, sono al governo in tempi non so-
pressanti. A cercare un con- spetti, ha regalato una rispo- COLPISCONO, al riguardo, le
tatto con le ambascerie sta allusiva al giornalista che MATTEO parole di Alessandro Di Bat-
dell’altro vicepremier grilli- gli chiedeva se ci fossero an- SALVINI tista, uno dei più inflessibili
no sarebbe stata una figura cora spiragli per un riappa- contestatori di Salvini e del
di spicco dello staff di Salvi- cificamento: “Dico soltanto Le vie del Signore Carroccio: “Ho visto nuove
ni: “Abbiamo capito di aver una cosa, molto onestamen- aperture della Lega al Mo-
te io ho sentito i 10 punti di Di e della Lega sono vimento – ha scritto su Fa-
Maio e sono quasi tutti o tutti infinite... sono cebook – e mi sembra una
parte integrante del contrat- buona cosa. Soprattutto
to con la Lega: cosa voglia di- disposto a tutto perché non mi dispiacereb-
re questo non lo so, ma è un pur di non far be un presidente del Consi-
dato di fatto”. glio del Movimento 5 Stelle.
tornare al governo Ho visto inoltre porte spa-
L’ATTUALE stato di sospen- Renzi e la Boschi lancate da parte del Pd. Zin-
cialtroni. Serve una svolta, nei sione produce anche aned- garetti fa la parte di chi pone
contenuti e nelle biografie ca- doti piuttosto comici, come veti e condizioni ma in real-
paci di interpretare il cambia- quello di cui è protagonista tà ha il terrore che Renzi
mento. Io tifo per il disgelo tra Paolo Becchi, un tempo ALESSANDRO spacchi il Pd”.
L’ex vice- sinistra e 5 Stelle, lavoro per la considerato l’ideologo dei DI BATTISTA Nel Movimento non tutti
presidente nascita di un governo politico, Cinque Stelle, oggi tra i più hanno apprezzato l’uscita
Massimiliano forte, pronto a governare per i scalmanati sostenitori della Ho visto nuove dell’ex deputato romano.
Smeriglio fino prossimi anni. Il fallimento di pace con la Lega. Anche se alla fine è soprat-
ad aprile è sta- questa prospettiva consegne- Becchi ha lanciato su t- aperture della Lega tutto tattica: due forni is me-
to il numero 2 rebbe tra qualche mese il Pae- witter l’hashtag #nuovogo- e mi sembra gl che uan, come diceva una
della Regione se agli amici di Putin. Rublo vernogialloverde, che mal- vecchia pubblicità. E come
Lazio LaPresse più, rublo meno. grado la lunghezza e l’og- una buona cosa: spiega Di Battista: “Il Movi-
gettiva illeggibilità è entrato abbiamo un potere mento 5 Stelle ha oggi un po-
democrazia di fronte alla con- umani, autonomia delle don- SERVE UN GOVERNO, ma non per qualche ora tra gli argo- tere contrattuale immenso.
tinua tentazione dell’intreccio ne, tanto per cominciare. Un un governo di merda. Conti- menti di tendenza. Rinfran- contrattuale immenso, Tutti ci cercano. Un potere
maligno tra massa e potere. ragionamento radicale sul nua a dire quel compagno. Se cato da questa impresa, si è dobbiamo sfruttarlo del genere è essenziale
Qui stiamo, a queste do- modello sociale e di sviluppo, poi tra ripicche e ambizioni messo in testa un’idea ge- sfruttarlo nell’esclusivo in-
mande dobbiamo rispondere. una rivoluzione vera nel rap- dovessimo non farcela, allora niale e ha mandato un mes- teresse dei cittadini. Alzia-
Non si ferma il vento nero porto tra democrazia parteci- meglio le urne. Almeno sareb- saggio a Salvini e uno a Di entrambi i lati della barrica- mo enormemente la posta
che spira in tutto il mondo sen- pativa e capacità decisionale be chiaro il nemico contro cui Maio: “Luigi ti vuole parla- ta, che da giorni provano a sulle nostre idee e propo-
za pensieri forti e nuovi para- della rappresentanza. Altro sinistra e 5 Stelle dovranno re” e “Matteo ti vuole par- mantenere in vita il dialogo. ste”. Col rischio, magari cal-
digmi. Ecologia, welfare, sala- che taglio dei parlamentari. U- combattere. lare”. La prodezza è riuscita Sono per lo più parlamenta- colato, di far spezzare la cor-
rio minimo, conoscenza, nuo- no spot che durerà un minuto *Europarlamentare a metà: Salvini ha cercato di ri semplici, ma c’è anche da.
va Europa, convivenza tra gli e che alla fine incasseranno i eletto nelle liste del Pd contattare Di Maio su what- qualche esponente di gover- © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 » POLITICA | IL FATTO QUOTIDIANO | Sabato 24 Agosto 2019

A DESTRA MOLINARI FA ARRABBIARE FI prematuro”. Il deputato piemontese ha poi conclu-


Mentre i destini della legislatura sono appesi alla so: ”Eventualmente sarà un problema di Forza Italia
trattativa a tre M5S-Pd-Lega, nel centrodestra non e Fratelli d’Italia adattarsi al programma della Lega”.
si smette di litigare. Il pretesto sono le dichiarazioni Nel partito di Berlusconi le parole di Molinari ovvia-
di Riccardo Molinari, capogruppo del Carroccio alla mente non sono state apprezzate. Gli ha risposto il
Camera, su Radio 24: “Salvini chiaramente non senatore Francesco Giro: “È un’esternazione impru-
pensa al centrodestra di tre partiti ma vuole inglo- dente. Molinari ricorderà che quando le percentuali
bare anche forze nuove come Toti e movimenti ci- erano diverse, Forza Italia ha avuto sempre un atteg-
vici, lo decideranno i segretari di partito. Adesso è giamento positivo per unire il centrodestra”.

L’INTERVISTA Roberta Lombardi L’ex capogruppo dei 5Stelle, oggi consigliera nel Lazio:
“I nomi di primo piano dei due schieramenti restino fuori. Sarebbero divisivi”
» LUCA DE CAROLIS

L
a veterana che è stata la
prima capogruppo alla
Camera del Movimen-
to, il volto del prover-
biale streaming con Pier Luigi
Bersani, sostiene che bisogna
provarci e possibilmente riu-
scirci: “Possiamo trovare un
accordo con il Pd perché abbia-
mo una cornice di valori in co-
mune. E poi abbiamo l’impe-
gno con i cittadini di portare a-
vanti i punti di programma con
cui ci siamo presentati alle
scorse Politiche”. Roberta
Lombardi spera nell’intesa,
“anche se l’ipotesi delle elezio-
ni è sempre lì”. Ma ha paletti e
principi da ricordare. E una
premessa: “Con la Lega non si
può assolutamente tornare,
non potremmo mai più fidarci
di chi ha aperto una crisi di go- Pasionaria
verno senza alcuna ragione”. Roberta
In un po s t Alessandro Di Lombardi.
Battista saluta come “una A sinistra,
buona cosa le aperture della Conte
Lega”. Che ne pensa? e Di Maio
Mi viene in mente che anche LaPresse/Ansa
nel 2013, quando non erava-

“L’accordo con il Pd va trovato


mo arrivati primi per pochi
decimali, io e l’altro capo-
gruppo Vito Crimi eravamo
impegnati in tavoli e incontri.
E ogni tanto arrivava la di-

Di Maio non sieda nel governo”


chiarazione di qualche solista
che andava in direzione con-
traria alla volontà maggiori-
taria del gruppo parlamenta-
re. Mi immagino cosa avran-
no provato oggi i nostri attuali
capigruppo seduti al tavolo
con il Pd, quando hanno visto Come giudica i punti elencati Maio per lui potrebbe far perché giustamente il Quiri-
quel post. Se vuole davvero di- da Zingaretti e Di Maio? parte del governo. Potendo nale ha fretta di mettere in si-
mostrare di aver capito la le- La base di partenza è buona. scegliere chi terrebbe? Con- curezza il Paese, non mi pare
zione delle Europee, il Movi- Abbiamo governato per 14 te è essenziale? facile. Bisognerà valutare.
mento deve tornare a muo- mesi con una forza politica Vorrei che ci concentrassimo Ha accennato al voto antici-
versi in modo corale e non per che non ci ha permesso di es- più sulle cose da fare che sui pato. Concederebbe la dero-
fughe in avanti di qualcuno. sere noi stessi: la Lega è un nomi. ‘Siamo tutti indispen- ga a chi già sta svolgendo il
Di Battista potrebbe aver te- partito conservatore e noi sabili ma nessuno è insostitui- secondo mandato?
nuto aperto il forno con la Le- siamo progressisti, il Car- bile’, diceva Gianroberto Ca- Assolutamente no. E certe di-
ga per ottenere di più dal roccio sottovaluta il tema saleggio. Dopodiché il presi- chiarazioni mi sembrano fat-
Pd... dell’ambiente mentre per dente Conte, che non è mai te da persone che si sentono la
Giocare al rialzo su temi im- noi è centrale. Invece con stato iscritto al Movimento, si deroga in tasca. O che magari
portanti per il Paese è giusto. il Pd si possono trovare Basta è costruito una grande credi- hanno fretta di tornare in Par-
Quello che è pericoloso è farlo punti di contatto su temi solisti bilità anche a livello interna- lamento.
con una tempistica sbagliata, come l’ambiente, la coesio- e gente che zionale. È una risorsa del Pae- © RIPRODUZIONE RISERVATA
ne sociale e il conflitto d’in- ha fretta di se, che va valorizzata.
teressi. E sono essenziali il tornare in E Di Maio?
Direttore responsabile Marco Travaglio
taglio dei parlamentari e il Ritengo che i nomi di primo
disinnesco delle clausole I- Parlamento piano di Pd e M5S non do-
Vicedirettore responsabile libri Paper First Marco Lillo
Vicedirettori Salvatore Cannavò, Maddalena Oliva
va. SUL POST vrebbero fare parte di un e- Caporedattore centrale Edoardo Novella
Caporedattore Eduardo Di Blasi
Governare con la Lega Lei definisce il M5S pro- DI “DIBBA” ventuale nuovo governo. Po- Vicecaporedattore Stefano Citati
gressista, ma avete vo- trebbero essere divisivi. Ora Art director Fabio Corsi
non ci ha permesso tato senza colpo ferire i servono responsabilità e co- mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
di essere noi stessi: due decreti Sicurezza di raggio. Società Editoriale il Fatto S.p.A.
sede legale: 00184 Roma, Via di Sant’Erasmo n° 2
Salvini. E c’è il tema dei Ma la vostra base come po-
loro sono un partito porti. Non siete così pro- trà accettare un accordo con
Cinzia Monteverdi
(Presidente e amministratore delegato)
conservatore gressisti, oppure avete ce- i dem, “il partito delle ban- Luca D’Aprile (Consigliere delegato all'innovazione)
duto troppo alla Lega? Conte si è che” come urlate da anni?
Antonio Padellaro (Consigliere)
noi siamo progressisti Sull’immigrazione abbiamo costruito La nostra gente ha mostrato
Layla Pavone (Consigliere indipendente)
Lucia Calvosa (Consigliere indipendente)
sempre avuto un’impostazio- una grande sempre di avere senso prati-
ne diversa da quella del Pd, credibilità, co. L’accordo con il Pd stava- Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130;
Litosud, 20060 Milano, Pessano con Bornago, via Aldo Moro n° 4;
nel momento in cui due forze anche se già molti anni fa fa- anche mo per farlo anche nel 2018, Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
politiche che se le sono date cemmo approvare da tutto il a livello poi Renzi lo fece saltare. Ma Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n° 35
Pubblicità: Concessionaria esclusiva per l’Italia e per l’estero
fino all’altro giorno si stanno Parlamento una mozione in anche la Lega era quella dei 49
guardando negli occhi. Le cui chiedevamo, tra l’altro, internazio- milioni euro di rimborsi pub-
SPORT NETWORK S.r.l., Uffici: Milano 20134, via Messina 38
Tel 02/349621– Fax 02/34962450.
trattative non si fanno con i che i migranti fossero redi- nale: è una blici spariti e che amministra Roma 00185 – P.zza Indipendenza, 11/B.
mail: segreteria@sportnetwork.it, sito: www.sportnetwork.it
post. Io tratto con il Pd in Re- stribuiti nei vari Paesi euro- risorsa del Comuni e Regioni con Berlu- Distribuzione: m-dis Distribuzione Media S.p.A. - Via Cazzaniga, 19
20132 Milano - Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306
gione Lazio in qualità di capo- pei e i corridoi umanitari. Do- Paese che va sconi. Però gli iscritti ci disse- Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
gruppo del M5S e non lo fac- podiché sulla sicurezza ab- valorizzata ro di andare avanti, per realiz- Chiusura in redazione: ore 22.00
cio mai tramite note o inter- biamo ceduto un po’ troppo zare il programma. Certificato ADS n° 8547 del 18/12/2018
Iscr. al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
viste. Cerco di convincere i alla Lega, è vero. Ma con i SUL PREMIER L’accordo va votato sulla
democratici a lavorare assie- dem si può ricostruire un USCENTE piattaforma Rousseau?
me su punti necessari e comu- percorso anche su questo. Sarebbe nelle nostre corde. COME ABBONARSI
ni a entrambi, dai rifiuti all’e- Zingaretti ha detto che Giu- Però comunicare in pochi È possibile sottoscrivere l’abbonamento su:
https://shop.ilfattoquotidiano.it/abbonamenti/
conomia circolare. E lo stia- seppe Conte non può tornare giorni il senso e i punti di • Servizio clienti abbonamenti@ilfattoquotidiano.it • Tel. 0521 1 687 687
mo facendo. a Palazzo Chigi, mentre Di un ’intesa così complessa,
Sabato 24 Agosto 2019 | IL FATTO QUOTIDIANO | POLITICA »7
SUL MONVISO ”SALVINI NEGRO” A VERONA IL VICESINDACO SESSISTA
La denuncia arriva dal senatore leghista Giorgio “Se non puoi sedurla... puoi sedarla”. Così recita
Maria Bergesio: sul Monviso è comparsa la scritta la maglia indossata due sere fa da Loris Corradi,
“Salvini negro”. Ieri l’esponente del Carroccio ha vicensindaco leghista di Roverè, paesino in pro-
postato la foto della parete imbrattata: “Addirittura vincia di Verona. Senza fare una piega, Corradi,
sul Monviso, il nostro Re di Pietra, qualcuno ha pen- geometra di 35 anni, si è presentato vestito così
sato bene di sfregiare un monumento naturale solo sul palco della festa del paese, svelando insie-
per andare contro Matteo Salvini. Vergognatevi! Di me alla conduttrice la scritta tra le risate del
fronte a tanta arroganza, noi andiamo avanti”. pubblico.

DIARIO DELLA CRISI

Mine, trappole e “pre-verità”


La lunga strada per l’esecutivo
» ANTONIO PADELLARO gnala “sabotatori ovunque e scorso nell’aula del Senato
doppi forni”, mentre Libero ti- quando il premier dimissiona-

L
a pre-verità è un sms tola “Di Maio va in castigo” e rio Giuseppe Conte ha impar-
che cita “fonti attendi- racconta dei perfidi grillini tito al vicepremier Matteo Sal-
bili” e mi dice che, alla “pronti a sacrificarlo per accor- vini, sotto gli occhi di svariati
fine, “quasi sicuramen- darsi con i dem” (mentre in so- milioni di italiani, una sensa-
te” si farà un governo M5S-Le- vrappiù “Fico vuole fargli le zionale lezione di correttezza
ga con premier una donna: o la scarpe”). Implacabile, la Verità istituzionale e di buona educa-
Casellati, o la Cartabia. ci informa dettagliatamente zione. Infatti, mentre i consen-
La pre-verità non è una fake sull’“impepata di tasse nella si dell’uno, già alti, si sono viep-
n ew s basata sulla menzogna pentola Pd-M5S” avvertendo più impennati, l’altro viene se-
poiché, come nel caso in esame, che l’“inciucio giallorosso” re- gnalato dai primi sondaggi in
annuncia qualcosa di molto galerà agli italiani, oltre alle ca- calo, e comunque per la prima
sorprendente e improbabile. vallette, “la patrimoniale, tasse volta da molti mesi avrebbe in-
Da considerarsi tuttavia non sulla casa e imposte green”. terrotto la crescita.
del tutto campato per aria. Perfino sul nome del possi- Altro documento da tenere
La pre-verità si distingue an- bile premier, e degli aspiranti bene a mente è il video in cui
che dalla post-verità che ri- ministri, si attiva il gioco al Matteo Renzi accusa Paolo
guarda quelle notizie accettate massacro visto Gentiloni “di a-
come vere dal pubblico, senza che tra i nomi di ver provato a
nessuna verifica concreta dei Enrico Giovan- far saltare l’ac-
fatti raccontati. nini (ex Istat cordo con il
Nel nostro caso si dà credi- per chi non ne a- M5S”. Che poi
to all’idea che nei quattro v e s s e m e m o- Fidatevi solo di ciò Zingaretti de-
giorni concessi da Sergio ria), Raffaele finisca le accu-
Mattarella a Nicola Zinga- C a n t o n e ( e x che vedete con i vostri se “ridicole e
retti e Luigi Di Maio per tro- rassegna stampa era tutta un Nel caos A n t i c o r r u z i o- occhi e sentite con le offensive” è la
vare un accordo, la trattativa campo minato, e non certo per Una rassegna ne, che come il conferma
possa saltare lasciando responsabilità dei cronisti po- stampa da grigio si porta vostre orecchie: Conte dell ’esist enza
spazio al secondo for- litici impegnati a non trala- “campo mi- bene su tutto), su Salvini, Renzi su di due, o forse
no spalancato da Mat- sciare alcun ordigno abban- nato”: i titoli della chissà per- tre, o anche
teo Salvini all’ex al- donato sul terreno nella cri- sono tutti un ché gettonatis- Gentiloni e Mattarella quattro diversi
leato (il Salvimaio si più esplosiva che si ri- gioco al mas- sima Marta Pd. Comprere-
bis). Ipotesi che i Cin- cordi. Ed ecco, in rapida sacro LaPresse Cartabia (Corte ste un’auto u-
que Stelle potrebbe- sequenza, lo Zingaretti costituzionale), e della rivale sata eccetera eccetera?
ro riconsiderare pur double-face “che sta an- presidente del Senato, Maria Terzo riscontro oggettivo è il
di non sottoporsi a dando alle nozze con i Elisabetta Alberti Casellati, ne presidente della Repubblica
un rischioso voto grillini ma forse con il re- resterà solo uno. O nessuno. che fissa a martedì prossimo l’o-
anticipato. Ma le tropensiero elettorale” (Il Per cui, questo diario si sente di rologio della crisi. Dopodiché,
pre-verità servono Messaggero). Oppure l’Ales- rivolgere ai suoi pochi ma affe- ha fatto capire, senza una solu-
soprattutto a creare sandro Di Battista, pseu- zionati lettori un sincero con- zione solida e credibile il ricor-
confusione, o ad ali- do-complottista, poiché si fa- siglio: fidatevi soltanto di ciò so alle urne sarà inevitabile.
mentare speranze in- rebbe strada “negli ambienti che vedete con i vostri occhi e Dunque, se ci sarà un nuovo
fondate, o a spargere 5 Stelle il sospetto che voglia sentite con le vostre orecchie. governo lo sapremo con cer-
zizzania, insomma ad av- le urne per defenestrare il Se può servire, di fatti assolu- tezza soltanto il giorno del giu-
velenare i pozzi sulla base capo politico Di Maio” tamente accertati ne abbiamo ramento al Quirinale. E forse
di indicibili strategie. (Corriere della Sera). appuntati tre. neppure allora.
Ieri, venerdì 22 agosto, la Non a caso il Giornale se- Il primo si è svolto martedì © RIPRODUZIONE RISERVATA

DL IMPRESE L’iter Lo stop a Palazzo Chigi per la pubblicazione in Gazzetta. E il 9 ottobre si esprime la Consulta

Ex Ilva, ora il Quirinale chiede un altro Cdm


» FRANCESCO CASULA ma ben più grande: senza sulla legittimità costituzio- simo 9 ottobre, la Corte costi- oltre l’originario termine di
questo passaggio, a pagare la nale dello scudo penale ai tuzionale dovrà esprimersi 36 mesi” non abbiano clamo-

I l decreto per salvare l’ex Il-


va di Taranto e le altre im-
prese in crisi c’è. O almeno ci
crisi sarebbero i lavoratori
dello stabilimento tarantino
e delle altre sedi gestite da Ar-
vertici della società, il gover-
no ha chiesto tramite l’Avvo-
catura dello Stato il 14 mag-
sulla vicenda per stabilire se
come sostiene il gip di Taran-
to “quelle norme che hanno
rosamente violato i precetti
costituzionali. Una decisio-
ne che arriverà tra due mesi
sono le famose intese tra i va- celorMittal. L’azienda, infat- gio scorso, che i giudici delle autorizzato lo stabilimento a quando la situazione sarà
ri ministeri coinvolti, invia- ti, ha chiaramente avvertito il leggi rimettano gli atti al gip proseguire, nonostante le de- nuovamente mutata.
te a Palazzo Chigi pochi governo tempo addietro che di Taranto affinché si espri- ficienze impiantistiche, ben © RIPRODUZIONE RISERVATA
giorni il consiglio dei Mini- senza immunità è pronta a la- ma sul decreto Crescita, il
stri che ha approvato – ap- sciare Taranto. Ma non solo. provvedimento che risale ad
punto “salvo intese” – il de- In attesa della pubblicazione aprile scorso e che contene-
creto Imprese. Per il Quiri- in Gazzetta Ufficiale del dl va la cancellazione dell’im-
nale, però, non basta: serve, Imprese ci sono anche i rider Taranto Un operaio Ilva Ansa munità a partire dal prossi-
come spiegato ieri dal Sole e i lavoratori di Whirlpool e mo mese di settembre.
24 Ore, un passaggio formale Blutec. bientale dell’acciaieria di
in un ulteriore Cdm che cri- Intanto sulla questione Taranto, si apre un nuovo pa- UNA RICHIESTA che, tuttavia,
stallizzi il testo. immunità penale a Taranto, sticcio. Come svelato dal oggi appare evidentemente
che il dl Imprese dovrebbe Nuovo Quotidiano di Puglia, superata proprio dal dl Im-
SULLA CARTA una pura for- ripristinare in modo ridi- in vista della discussione di- prese che ripristina invece il
malità, ma nella realtà rischia mensionato e vincolato al nanzi alla Consulta del ricor- salvacondotto – seppur par-
di trasformarsi in un proble- piano di risanamento am- so del gip Benedetto Ruberto ziale – per l’azienda. Il pros-
8 » POLITICA | IL FATTO QUOTIDIANO | Sabato 24 Agosto 2019

Lo sberleffo
IL GRILLINO PUBERALE
, LA GIRAVOLTA di Renzi nei con-
fronti dei grillini è di quelle difficili da
raccontare. Se non si vuole – e per carità,
bertà”. Dice: “In questo scenario non può non
colpire la metamorfosi comportamentale e p-
sicologica in atto nel M5S”. Dice: “Postura de-
cologico tra la pubertà e l’età adulta”. Che cambia-
mento straordinario, se non fosse per quel Di Maio,
che “psicologicamente si è rivelato totalmente impri-

E LO PSICORENZISTA
non si vuole –ricorrere alle pure ragioni d’in- cisamente inusuale”. Dice: “I suoi parlamen- gionato nel fantasma puberale” (pure nella psicoba-
teresse serve un fior d’intellettuale a spie- tari non sono più gli antagonisti irriducibili del- nalisi qualcuno a cui dare la colpa se ’sto governo non
garla. E chi meglio dell’uomo che ha chiarito la forza le istituzioni ontologicamente marce nel nome del si fa bisogna lasciarselo...). Comunque, tolto Di Maio
» MA. PA. del renzismo con la psicobanalisi (copyright: Croz- popolo, ma si trovano a farsi strenui difensori di quelle tutto bene. Dal che si desume anche che visione abbia
za)? Infatti ieri su Repubblica c’era un imperdibile istituzioni aggredite”(da Salvini). Dice: “In gioco per il di una vita sana il buon Recalcati: a vent’anni popu-
Massimo Recalcati dal titolo “Se i 5S escono dalla pu- M5S è quello che accade sempre nel passaggio psi- lista, a venticinque gialloverde, a trenta renziano.

L’INCHIESTA Calciomercato Renzi è tipo Mino Raiola e cerca squadra a Cantone


Ma c’è chi vede Chigi in rosa: Cartabia è in scadenza con la Consulta

Guida al toto-premier:
il candidato di Greta,
» MARCO PALOMBI tivo. Sabino Cassese, princi- I PROTAGONISTI
pe degli amministrativisti e

I
l nome, Sergio Mattarella voce ascoltatissima da quella
al prossimo giro vuole il maionese scaduta che è l’esta-

la donna, l’esiliato ecc.


nome. E, s’intende, quello blishment italiano: già giudice
del prossimo presidente della Consulta e ministro con
del Consiglio nel caso grillini e Ciampi, sembrava aver lascia-
pidini andassero avanti nella to il calcio giocato limitandosi
formazione di un governo. O- al ruolo di commentatore, ma
ra, non sappiamo se gli inte- farebbe uno sforzo per tempi RAFFAELE
ressati hanno un nome, però - brevissimi se richiamato dal CANTONE
se proprio ha fretta - il capo presidente della squadra. Il suo agente è
dello Stato può guardare sui Raiola-Renzi
giornali e avrà l’imbarazzo SONO MILLE E PIÙ di mille i no-
della scelta. Sarà perché è a- mi finiti nelle pagine del cal-
gosto, ma il modello sembra ciomercato: i costituzionalisti
un po’ quello del calciomerca- Valerio Onida e Giovanni
to: cento nomi, poi se sarà uno Maria Flick, il grillino Ro-
di questi sarà a maggior gloria berto Fico(che è un po’l’Icar-
del giornalismo di qualità. di della politica, visto che il suo
eventuale trasferimento inne-
AL BORSINO degli scambi, ad scherebbe un interessante gi- ROBERTO
esempio, va molto Enrico ro di poltrone a partire da quel- FICO
Giovannini. Il suo agente è la la più alta di Montecitorio), Come Icardi:
famosa Greta Thunberg, la pure l’ex premier del Pd Enri- via al domino
quale però pretende un con- co Letta è finito tra i papabili
tratto almeno triennale, defi- (oggi, peraltro, è bloccato a Pa-
nito nei programmi e scritto su rigi come il brasiliano Ne-
carta riciclabile: professore di ymar). L’ultimo nome è Fran-
Statistica, ex presidente dell’I- co Bernabè: banchiere, ex Te-
lecom ed Eni, manager della
cultura, membro del Bilder-
Mille e più di mille berg, prodiano ma anche ospi-
Giuristi, diplomatiche, te di Casaleggio a #Sum. Una ENRICO
pazzia tipo De Rossi al Boca. LETTA
persino Enrico Letta: Il sogno degli esperti della Tipo Neymar:
come per i giocatori, materia però, che si cita solo fermo a Parigi
con riferimenti indiretti e per
qualcuno ci prenderà... sancirne l’inarrivabilità (mo-
dello Messi), è un altro: il go-
vernatore della Bce e signore
stat, ex ministro del Lavoro, to di Marta Cartabia, che ha I sogni quel che resta dei poteri italia- Renzi, com’è noto spinge inve- dello spread Mario Draghi, in
Giovannini è tra i fondatori ancora un anno di contratto d’agosto ni, Confindustria in testa: an- ce per portare a Palazzo Chigi scadenza di contratto a no-
dell’Alleanza italiana per lo con la Corte costituzionale, Da sinistra, che lei offre il vantaggio di po- Raffaele Cantonecol ruolo di vembre, che però ha già fatto
sviluppo sostenibile e, soprat- ma potrebbe lasciare la squa- Giovannini, ter essere contrattualizzata frontmane badante della com- sapere di avere più allettanti
tutto, ha accompagnato la gio- dra in anticipo se al Quirinale Cartabia per brevi periodi. pagine giallo-rosé: il magistra- offerte dall’estero. Per il ritor- CARLO
vane ambientalista svedese glielo chiedessero. È disponi- e Draghi Deve avere un ottimo agen- to, svincolatosi da poco no in Italia, semmai, aspetterà COTTARELLI
nel suo tour romano. bile anche per un lavoro seme- Ansa/LaPresse te, perché finisce in tutti i pezzi dall’Autorità Anticorruzione, il 2022, quando partirà il mer- Il sosia
Se non è perfetto, poco ci strale: a quel punto bisognerà, di calciomercato, pure quello dovrebbe tornare alla toga, ma cato del Quirinale. Nell’attesa, di Mario D.
manca e quel poco, se così si però, trattare sui bonus. per il commissario europeo, la non è chiaro in quale squadra e volendo, c’è il suo sosia per le
può dire, è il genere sessuale. Accanto alla giurista, sem- diplomatica Elisabetta Bel- si sta guardando intorno per feste private: Carlo Cottarel-
C’è infatti voglia di una donna pre in quota “rosa”, va forte il loni, segretario generale della vedere cosa offre il mercato. li, che non si affida neanche a
a Palazzo Chigi e procuratori e nome di Paola Severino, ex Farnesina. Di tutt’altro profilo è un al- un agente e cura da solo il suo
intermediari sui giornali ne of- Guardasigilli con Monti, lega- Il Mino Raiola della politica tro candidato giornalistico al- mercato. Interessante novità.
frono di ogni tipo: si parla mol- le di grido, ottimi rapporti con italiana, vale a dire Matteo la guida di un prossimo esecu- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 24 Agosto 2019 | IL FATTO QUOTIDIANO | POLITICA »9
Lo sberleffo
GOZI, IL MISSINO
, CI SONO COSE pessime, nella
cronaca di questo Paese, realiz-
zate a propria insaputa. Sandro Gozi,
nenza al Fronte della gioventù, organizza-
zione dei ragazzi del Msi. Gozi aveva mi-
nimizzato dicendo di averne fatto parte a
impegno è diminuito, non ho alcun ricordo di a-
zioni condotte negli anni successivi. È molto pro-
babile che ci sia stato un rinnovo automatico del-

A SUA INSAPUTA
che naviga da trent'anni non solo la po- 16 anni ma di essersi poi redento. Ieri però l'adesione per qualche anno, come si faceva sem-
litica italiana, ma pure quella francese, la rivista francese Le Point, citata da La Ve- pre all'epoca”. Ora però qualcuno salvi il soldato
dovrebbe saperlo. Eppure non ha resistito, ci è rità, ha pizzicato una sua tessera Msi che risale al Gozi: va bene che lui non ricorda, ma non è che di
» FQ cascato anche lui. Qualche giorno fa avevamo 1990, dunque successiva alla presunta folgora- questo passo scopriremo che ha in tasca la tes-
raccontato di una vecchia foto ripescata dal Pri- zione sulla via della socialdemocrazia. E Gozi si è sera di Forza Nuova? Sempre a sua insaputa, si
mato nazionale che testimoniava la sua apparte- giustificato così: “So che a partire dal 1988 il mio intende.

SATIRA Il meglio del Web Sui social


F inché c’è crisi di governo c’è
satira. Anche oggi vi mo-
striamo il meglio dell’ironia so-
cial sulle consultazioni e sul
balletto dei partiti, in bilico tra
insulti e potenziali alleanze. Il
leghista Salvini sembra pro-
varle tutte pur di tornare con
l’ex amante Di Maio (in verità
un po’ stufo), Gentiloni sfida
Renzi a ceffoni e il povero pre-
sidente Mattarella ha un po’ la
solidarietà di tutti noi, lui che
riceve il Carroccio e si sente or-
dinare un mojito. Il tutto men-
tre ancora una volta Fabrizio
De André sembrava aver pre-
visto tutto, nella sua “città vec-
chia”: martedì 27, appunto, è la
scadenza data dal Quirinale. In
attesa di venire a capo delle
consultazioni, allora, è meglio
farsi una risata.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

La crisi è un “meme”:
Salvini uomo distrutto,
Mattarella a Sarabanda
Pagine
a tema
“Fotografie
segnanti” e
“De André
racconta la
Serie A” sono
molto seguite
sui social

Rassegna
da ridere
Alcune delle
immagini tro-
vate online:
oltre a profili
privati, ci
sono pagine
note come
Lercio o
Le più belle
frasi di Osho
10 » ITALIA | IL FATTO QUOTIDIANO | Sabato 24 Agosto 2019

BLITZ A CAGLIARI TRATTATI come schiavi, umiliati e dell’Ispettorato del lavoro di Cagliari e Orista- cambiavano costantemente sede, scegliendo

Retata nei call center:


q vessati per 3,78 euro l’ora, costretti a fir-
mare le dimissioni in bianco e subire in silenzio
no effettuando un dettagliato accertamento
nei confronti di due società che operavano per
ciclicamente nuovi appartamenti a Cagliari in
cui far lavorare i dipendenti, quasi tutti sotto i
le minacce di una superiore che impartiva loro conto di una importante società nazionale for- 30 anni. Racconti dettagliati che hanno aperto
“Lavoratori schiavi precise direttive, altrimenti li cacciava. Le con- nitrice di energia elettrica, completamente e- uno scenario degno dello schiavismo. In attesa
dizioni di lavoro dei 128 dipendenti di due call stranea alla vicenda. Le indagini sono partite a di sviluppi penali, per le due società sono scat-
come nel primo 900” center di Cagliari erano paragonabili a quelle seguito di alcune segnalazioni anonime fatte tate multe per quasi 110 mila euro, oltre all’ob-
che si vivevano in alcune aziende in Europa nei da ex dipendenti licenziati. Le verifiche non so- bligo di versare all’Inps circa 500 mila euro di
primi del 900. Lo hanno scoperto i funzionari no state per nulla facili: le due società, infatti, contributi mai versati.

Ocean Viking, Malta accetta


lo sbarco dei 356 naufraghi
Dopo due settimane lo stallo è finito: migranti accolti in 6 Paesi ma non
in Italia. Salvini: “Mai porti aperti, mai col Pd”. La Jonio torna a navigare

» ANTONIO MASSARI mitris Avramopoulos ha commentato: “Lodo stro torna incredibilmente in


Malta e il premier Jospeh Muscat per la soli- acqua la nave dei centri sociali,

P er la Ocean Viking, con i suoi 356 naufraghi darietà e l’approccio europeo. Grazie a Francia,
a bordo, dopo due settimane lo stallo è fi- Germania, Irlanda, Lussemburgo, Portogallo e
nalmente terminato: Malta ha autorizzato lo Romania. Questi impegni devono essere ono-
con l’ex animatore dell’osteria
‘Allo sbirro morto’ (il riferi-
mento è a Luca Casarini, capo
sbarco. Lo ha annunciato ieri il rati rapidamente”. E Salvini missione della Ong, ndr) e
premier Joseph Muscat: corre a metterci su il cappello: compagni! Spero che nessuno
“Malta trasferirà le persone a Il report “Come promesso, non abbia- pensi a un governo dei porti a-
bordo della Ocean Viking su u- Dall’inizio del 2019, mo dato nessun permesso allo perti... Mai col Pd!”. I volontari
nità navali delle forze armate sbarco in Italia della Ocean Vi- della Mediterranea inviano in-
maltesi, al di fuori delle acque in mare sono morte king” e “non verrà in un porto vece un messaggio all’Ue: “Eu
territoriali, e le condurrà a ter- 859 persone, pari italiano. Detto fatto, come pro- stop hiding behindSalvini”,“U- L’odissea L’imbarcazione è stata bloccata per 14 giorni Ansa
ra. Tutti i migranti saranno ri- messo”. nione europea basta nascon-
collocati in altri Stati membri: al 55% di quelle del 2018 Nel frattempo a Lampedusa dersi dietro Salvini”. Scritta apparsa ieri sulla dei 1.558 morti, nello stesso periodo, durante il
Francia, Germania, Irlanda, arrivano 14 migranti – molto vela della barca d’appoggio alla Mare Jonio che 2018. Il flusso degli ingressi in Europa via mare
Lussemburgo, Portogallo e probabilmente tunisini –su un da ieri è tornata a navigare per fornire i propri è diminuito del 30 per cento: dal primo gennaio
Romania. Nessuno rimarrà a Malta”. barchino. E approda anche la nave militare spa- soccorsi. E le cifre dicono che di soccorsi c’è al 22 agosto sono giunte in Europa 45.505 per-
gnola Audaz: imbarcherà 15 dei 163 naufraghi bisogno. sone, rispetto alle 64.836 registrate, nello stesso
LA FRANCIA ha dichiarato di voler accogliere sbarcati dalla Open Arms. Dal porto di Licata è periodo, durante il 2018. Il record di arrivi spet-
150 dei 256 naufraghi soccorsi dalla nave delle invece partita la nave Mare Jonio, gestita dalla SECONDO l’Organizzazione internazionale ta alla Grecia (23.193), seguita dalla Spagna
Ong Sos Mediterranée e Medici senza frontie- ong Mediterranea Saving Humans. E Salvini delle migrazioni, dall’inizio del 2019, in mare (23.193) mentre l’Italia è a quota 4.664.
re. Il commissario agli Affari interni dell’Ue, Di- torna a commentare: “Dopo due mesi di seque- sono morti ben 859 migranti, pari al 55 per cento © RIPRODUZIONE RISERVATA

GENOVA L’intervento Il tecnico dell’analisi costi-benefici: “È migliore del progetto presentato dai Benetton”

Gronda, l’alternativa La scheda

fa spendere 2 miliardi
» FRANCESCO RAMELLA*
DOPO IL SÌ

A
n

nalisi costi-benefici, al Tav, la


questa sconosciuta. realizzazione
Nonostante sia da della Gronda
alcuni mesi al centro
del dibattito politico e abbia
probabilmente avuto un
qualche ruolo nella caduta
d el l ’esecutivo, la finalità
in meno di pedaggi di Genova è
stata terreno
di scontro tra
M5s e Lega,
con il
precipua del ricorso a questa schio di un sotterfugio per guadagni: piace a tutti vince- Carroccio
metodologia di valutazione non fare nulla. È un rischio re facile. che ha sempre
degli investimenti e, più in reale anche in considerazio- insistito per
generale, delle politiche ne del lunghissimo periodo DALL’ANALISI condotta è e- un via libera
pubbliche, sembra rimanere di gestazione dell’opera. Ed è merso che esistono soluzioni all’opera,
sconosciuta o, più probabil- importante sottolineare che alternative le quali, contri- nonostante
mente, essere considerata il solo posticipare la realizza- buendo in misura pressoché da contratto
non rilevante quando non fa- zione di un buon investimen- identica al progetto attuale questa debba
stidiosa per il merito delle to rappresenta di per se stes- alla riduzione della conge- essere
decisioni da assumere. Ne è so un costo. Ma, volendolo fa- stione stradale del nodo di realizzata
prova, da ultimo, la recente re, è possibile tenersi il bam- Genova, comportano l’i m- da Autostrade
pubblicazione della valuta- bino buttando solo l’acqua piego di risorse molto più li- dei Benetton,
zione della Gronda autostra- sporca che, nel caso della mitate. Quale azienda priva- la stessa
dale di Genova. La notizia, ta non sceglierebbe un inve- società a cui
veicolata da quasi tutti i mez- stimento che porterebbe agli il governo
zi di informazione, è che l’a-
nalisi costi-benefici ha boc-
ciato – con o senza virgolette
5,8 stessi ricavi di un altro che
costa il doppio? Nessuna, ov-
viamente. Se questo non si
voleva
revocare la
concessione
–il progetto. Non è così come Miliardi I benefici verifica nel caso di investi- dopo il crollo
si può agevolmente com- dell’opera. Si arriva menti in infrastrutture è per- del Ponte
prendere dalla lettura del ché, a differenza di quanto Morandi.
documento. anche a 8,4 miliardi accade in un mercato con- L’opera serve
correnziale, gli interessi di a ridurre “la
IL PROGETTO di Autostrade produttori e consumatori so- congestione
supera con buon margine l’e- Contro il traf- pari a meno di un decimo dei quale sottoporre a valutazio- Gronda, è rappresentata da no divergenti. La costi-bene- stradale
same. A seconda della entità fico Lo scopo costi ancora da sostenere: ne un qualsiasi progetto e- costi di investimento ecces- fici tutela gli interessi dei del nodo
della crescita dei flussi di dell’opera Ansa 800 milioni contro 11 miliar- quivarrebbe automatica- sivi rispetto a quelli ottimali. contribuenti e dei consuma- di Genova
traffico nei prossimi decen- di. Nel caso della Gronda il mente a decretarne la non Non è un caso che ci si trovi in tori: nel caso della Gronda
ni, i benefici risultano com- costo (attualizzato) risulta fattibilità. questa condizione. optare per un progetto più ef-
presi in un intervallo com- pari a circa 3,8 miliardi men- Al contrario, è scontato ficiente equivale a far pagare
preso tra 1,5 e 2,2 volte i costi. tre i benefici variano tra un PERCHÉ, DUNQUE, il ministe- che sia così in un assetto che quasi due miliardi in meno di
Si tratta dunque, nel com- minimo di 5,8 e un massimo ro dei Trasporti ha ritenuto prevede la remunerazione pedaggi agli automobilisti.
plesso, di un buon progetto. di 8,4 miliardi di euro. Un ri- opportuno un “supplemento del costruttore in proporzio- * Professore all’Università
Nulla a che vedere con la To- sultato perfino più positivo di di indagine” per il progetto? I ne a quanto investito e non, di Torino, esperto di trasporti.
rino-Lione o il Terzo Valico: quello ipotizzato dal conces- fautori della realizzazione come accade in un ambito di Ha curato anche l’analisi
per il collegamento interna- sionario. E che smentisce alla dell’opera come attualmente mercato, ai benefici per i con- costi-benefici del Tav
zionale, i benefici attesi sono radice la nozione secondo la configurata paventano il ri- sumatori. Più spendi e più © RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 24 Agosto 2019 | IL FATTO QUOTIDIANO | CRONACA » 11
MINACCIA PER 210 DIPENDENTI ILAVORATORI del Porto Canale di Ca- chiedono – in attesa di un piano di rilancio – sibili investimenti sull’area del Porto Canale.

Crisi di governo,
q gliari dal primo settembre potrebbero
trovarsi senza lavoro. La procedura di licenzia-
almeno la cassa integrazione a 12 mesi. Era
questo anche il programma stabilito nell’ulti-
Ora la crisi di governo non fa che complicare le
cose. Per questo l’assemblea dei lavoratori ha
mento annunciata dalla società concessiona- ma riunione al Mise, datata 31 luglio, mentre deliberato il presidio permanente del porto,
a rischio i lavoratori ria dello scalo sardo, che intende cessare l’at- sul fronte della Presidenza del Consiglio si sa- per richiamare l’attenzione su una vertenza
tività entro il 31 agosto, è una minaccia sempre rebbe dovuta cercare la mediazione capace di non solo sarda, ma con risvolti sulla competi-
del porto di Cagliari più concreta per i 210 dipendenti, dato che al superare i veti contrapposti fra diversi dicaste- tività dell’intero Paese. “I tempi stringono, il
momento non c’è nessun riscontro da parte ri per sbrogliare la matassa delle autorizzazio- Mise deve convocare il tavolo perché la priorità
dell’azienda alle proposte dei sindacati, che ni ambientali che bloccano una parte dei pos- è la difesa dei posti di lavoro”.

SPORT E POLITICA
Meglio il golf delle periferie
Mezzo milione al club privato
» LORENZO VENDEMIALE

D
ici “Sport e periferie”
e pensi a campetti di
provincia, scuole,
palestre. Il nome,
semplice ma evocativo, ideato
qualche anno fa dalla premia-
I fondi pubblici per gli impianti finiscono all’Olgiata, che ospiterà l’Open d’Italia nella Capitale
ta coppia Renzi-Malagò per il
grande piano Pd per lo sport,
rimanda all’attività di base e al blici per interventi pubblici. gli iscritti hanno aggiustato
sociale. A tutto, fuorché un Ed in effetti i lavori su strut- campo e conti senza aprire il
ricco circolo privato della Ca- ture di proprietà privata si portafoglio. Un bel regalo,
pitale, da quasi 4 mila euro La scheda contano sulle dita di una ma- specie in vista del prossimo O-
l’anno a quota, presieduto da no: 5 su 245. In teoria i criteri pen d’Italia a ottobre. L’Olgia-
un noto dirigente vicino alla n IL PIANO fissati dal Coni dovrebbero pe- ta avrebbe dovuto ospitarlo già
sinistra, dove brillanti profes- ”Sport e nalizzarli, ma in qualche modo nel 2017, ma il torneo era stato
sionisti e soci benestanti gio- periferie” è l’Olgiata grazie a una piccola dirottato a Milano, proprio per
cano a golf nel tempo libero. il programma quota di cofinanziamento mancanza di fondi. Organiz-
Eppure è (anche) qui che fini- statale (140 su 700 mila totali) e va- zare l’Open costa, specie da
ranno i soldi pubblici per “le da centinaia lutazioni alte è riuscito a en- quando l’Italia si è aggiudicata
aree più disagiate delle città” di milioni trare. I soldi serviranno per la Ryder Cup, con montepremi
(così diceva il programma). lanciato da tutti i lavori di manutenzione triplicato (ovviamente con
Renzi nel sul campo, non sono quelli soldi pubblici) e standard più
SULLO “SPORT” niente da di- 2016 per straordinari per l’Open ma an- alti. Problema risolto.
re. Quanto alla “periferia”, in l’impiantistica, che “quelli normalmente ese- La passione del governo per
effetti ci troviamo a una tren- e affidato guiti ogni anno a carico della il golf, del resto, è cosa nota. Ai
al Coni spesa corrente del circolo”. I-
ronia della sorte, la convenzio-
Ai soci, non al sociale
Il finanziamento usato
n IL PRIMO
bando ha dato
ne è con Sport e salute, società
governativa nata al posto di
Coni servizi per destinare più
560
in bilancio per evitare esiti dubbi: fondi al sociale. Non ai soci mila euro al circolo
agli iscritti un ”pesante consulenze e dell’Olgiata. dal bando renziano
pochi soldi
ripianamento” spesi, tanto PER IL CIRCOLO , che non se la Il presidente è Sernicola
che Giorgetti passa benissimo, è una manna
lo ha tolto al dal cielo: in documenti interni,
tina di chilometri dal centro A spese torneo del Paese. Grazie anche milioni lanciato dall’ex pre- Coni. Adesso il presidente Giovanni Serni- tempi di Renzi e Lotti il Pd a-
della Capitale, ma non proprio dello Stato a mezzo milione dello Stato. mier Renzi e affidato al Coni. nel secondo cola (un tempo alla guida del veva “nascosto”in manovra 60
quella degradata di cui parlava Così il circolo Il finanziamento è curioso. Già il primo bando aveva dato c’è lo strano centro studi Nens fondato da milioni per la Ryder Cup 2022.
il piano. Immersa nel verde di rifarà il Si trova fra le pieghe di un de- esiti contrastanti, come rivela- contributo Bersani e Visco, di cui è stato Adesso è la volta di Sport e pe-
Roma nord, toponimo che è campo che creto della Presidenza del to da un’inchiesta del Fatto al ricco club anche capo segreteria al Mef) riferie. Nel bando c’è anche un
più uno status sociale che un aveva bi- Consiglio, scritto in fitto buro- quotidiano: tanti soldi stanzia- di golf spiega che il finanziamento altro milione per il campo a Su-
quartiere fisico, l’Olgiata è tea- sogno di la- cratese e senza nemmeno la ti ma pochi spesi (appena pubblico è stato contabilizza- tri della FederGolf (privato sui
tro di romanzi sulla borghesia vori menzione del circolo, che in- l’8%), consulenze, tipologia di to “come entrata straordinaria generis, in questo caso il con-
italiana (ad esempio la trilogia dividua i 245 interventi del se- lavori indecifrabile. Tanto che 2018”, per non chiudere in ros- tributo è coerente: per le Fe-
di Alessandro Piperno) e spen- condo ciclo di Sport e periferie il sottosegretario Giorgetti ha so il bilancio e “evitare un pe- derazioni c’è un cluster appo-
sierate gite domenicali. È qui (firmato dal governo giallo- deciso di toglierlo al Coni, per sante ripianamento a carico sito). Oltre a mezzo milione
che sorge il rinomato Golf verde ma risalente al prece- riportarlo a Palazzo Chigi. dei soci” (ora però ci sono ri- per l’Olgiata. In fondo, meglio
club, che ospiterà il prossimo dente). Parliamo del piano per Un punto fermo almeno percussioni sulla cassa). Prati- il golf delle periferie.
Open d’Italia, più importante l’impiantistica da centinaia di sembrava esserci: soldi pub- camente con i soldi dello Stato © RIPRODUZIONE RISERVATA

CASSAZIONE Stadio della Roma Bocciato l’arresto del consigliere M5S: non c’è prova che fu corrotto da Parnasi

De Vito, l’accusa si sgonfia: “Solo congetture”


» ANTONIO MASSARI motivazione”. Vediamo per- gale di Mezzacapo, secondo manca “qualsiasi indice pro-
ché. la Cassazione, si “basa su e- batorio dell’inopinato muta-

La scheda L ’accusa che l’ha portato


prima in carcere e poi ai
domiciliari è quella di corru-
Secondo l’accusa le dichia-
razioni di Parnasi sui punti
chiave dell’inchiesta – “gli in-
nunciati contraddittori”: non
sembrano fittizi, secondo la
Cassazione, incarichi sui qua-
mento di linea da parte della
maggioranza consiliare e di
un’attività, da parte di De Vi-
n A MARZO zione: Marcello De Vito, ex terventi compiuti da De Vi- li Mezzacapo e Parnasi si to, volto a modificare, in senso
De Vito presidente dell’assemblea to”, le “utilità conseguite at- scambiavano “un nutrito nu- più confacente agli interessi
fu arrestato capitolina (M5S), secondo la traverso incarichi professio- mero di sms” per informarsi del privato, il già palesato fa-
con l’accusa procura di Roma, avrebbe ri- nali allo studio legale di Ca- sulla “evoluzione della vicen- vore della maggioranza co-
di aver cevuto diverse “u ti l i tà ” millo Mezzacapo” e il “suc- da”. munale”. E così rispedisce gli
favorito l’iter dall’imprenditore Luca Par- cessivo riversamento del de- La Suprema Corte passa atti al tribunale del Riesame
dello stadio nasi, interessato alla costru- naro” a una società ricondu- poi all’atto contrario ai doveri affinché rivaluti la misura
in cambio zione del nuovo stadio della cibile agli stessi De Vito e d’ufficio che l’accusa contesta cautelare nei riguiardi di De
di consulenze Roma, “in funzione dell’ap- Mezzacapo – rappresente- a De Vito, ovvero “l’aver pre- Vito e Mezzacapo.
per un suo poggio nell’iter amministra- rebbero “un solido elemento sieduto l’assemblea, il 14 giu- © RIPRODUZIONE RISERVATA
legale. Già tivo” e della “approvazione indiziario... ampiamente ri- gno 2017, esprimendo il pro-
a luglio del progetto” che risultava scontrato dall’indagine”. La prio voto favorevole all’ap-
la Cassazione “ostacolato” dai “limiti di cu- Ma le motivazioni rese note Campidoglio Cassazione sostiene il contra- provazione del progetto e alle
aveva stabilito batura di una precedente de- ieri paiono una vera e propria L’ex presiden- rio: “Il valore confessorio connesse varianti del piano
che la misura libera comunale”. bocciatura delle motivazioni te del Consi- dell’esistenza di un patto cor- regolatore generale”. E anche
cautelare che hanno portato all’arre- glio comuna- ruttivo” non rispecchia “il te- in questo caso la bocciatura è
doveva GIÀ L’11 LUGLIO scorso la Cas- sto. le di Roma, nore”delle dichiarazioni rese radicale: “L’assunto risulta
tornare al sazione, pronunciandosi sul La sesta sezione penale Marcello da Parnasi “potendo pertan- gravemente insufficiente sul
Riesame. Ora suo arresto, aveva inferto un della Cassazione –Presidente De Vito Ansa do riconnettersi solo a una o- piano della motivazione”. E
le motivazioni colpo all’accusa, stabilendo Pierluigi Di Stefano, giudice perazione interpretativa”. non soltanto per i motivi fino-
che il provvedimento caute- estensore Andrea Tronci – ha Anche l’assunto delle utilità ra elencati. Al di là del lungo
lare per De Vito dovesse es- ravvisato “plurime ed eviden- conseguite da De Vito attra- iter amministrativo, intra-
sere nuovamente esaminato ti censure sul piano della li- verso gli incarichi fittizi asse- preso dalla giunta Marino e
dal tribunale del Riesame. nearità logica e del vizio di gnati da Parnasi all’ufficio le- proseguito dal quella Raggi,
P G
12 » | IL FATTO QUOTIDIANO | Sabato 24 Agosto 2019

iazza rande Inviate le vostre lettere (massimo 1.200 caratteri) a: il Fatto Quotidiano
00184 Roma, via di Sant’Erasmo n°2 - lettere@ilfattoquotidiano.it

Il paradosso di Salvini: Pd e 5S nuovi iscritti alle scuole superiori


favoriti dal suo suicidio politico LO DICO AL FATTO 130 mila non prenderanno mai il
Le condizioni generiche, poste in diploma, mentre solo il 18 per cen-
modo altrettanto generico da Zin-
garetti per un accordo col M5S,
Piscitelli Il silenzio delle istituzioni to riuscirà a conseguire la laurea.
Sono numeri allarmanti che ci
hanno l’aria di essere delle “non
condizioni”. Il no al taglio dei par- sui funerali di chi non era solo un tifoso pongono in una posizione ben lon-
tana rispetto agli standard dell’U-
lamentari è inaccettabile e vergo- nione europea.
gnoso. Poi ci sono le faide interne GABRIELE SALINI
al Pd. E “il cambio nella gestione MA DOV’ERA IL MINISTRO DELL’INTERNO, ieri, quando un fu-
di flussi migratori”. I dubbi sorgo- nerale che doveva essere “privato”, quello del signor Pi- Trarre beneficio dal diverso,
no anche in merito al ruolo di Ren- scitelli, a Roma, si è trasformato nell’ennesima sconfitta per lo facevano i Romani ma noi no
zi e alla sostenibilità sposata ora lo Stato di diritto, con tanto di saluti fascisti? Premesso che viviamo in uno dei
da chi ha votato per il Tav insieme Non sarà che a forza di pensare soltanto all’immigrazione, Paesi più belli al mondo, interro-
alla Lega ed è favorevole alle ri- il Paese sta perdendo la bussola democratica? ghiamoci sul perché in un conte-
cerche petrolifere. Tutti hanno SIMONE DEMARIA sto così favorevole dal punto di
l’interesse a trovare la quadra, tra- vista sia climatico che culturale,
sformando la crisi innescata da GENTILE SIMONE, la sua non è solo una domanda le- ci ritroviamo a vivere in una real-
Salvini, in nome dei sondaggi, nel gittima, ma è “la” domanda che in tanti dovrebbero tà sociale che si sta trasformando
suicidio politico del “capitano”. porsi. Una questione che non va rivolta solo al mini- in un “incubo”.
Difficile trovarne uno simile nella stro dell’Interno, ma a diversi organi dello Stato. E Probabilmente abbiamo scartato,
storia repubblicana. probabilmente anche a una buona parte della stampa con imperdonabile indifferenza,
I vantaggi per i contraenti sareb- che, impegnata a raccontare (giustamente) la crisi di valori culturali che ci hanno resi
bero enormi. Con l’accordo, il Pd governo, ha forse lasciato che questa pessima pagina peculiari nel corso della nostra
torna al potere ed evita cinque an- diventasse quasi un episodio di cronaca esclusiva- tormentata storia. Ad esempio la
ni di opposizione a un governo di mente locale. tolleranza nei confronti della di-
destra a egemonia leghista. Per i Ecco, penso che innanzitutto vadano focalizzati due Saluto romano I funerali di Piscitelli al Divino Amore Ansa versità, perfino al tempo dell’im-
5S sarebbe una manna. Erano stati punti. Il primo è che questa “trattativa”tra lo Stato e la pero romano. Quando gli antichi
messi all’angolo, isolati e fagocita- famiglia di Piscitelli non è da condannare nelle sue stato sottovalutato, riducendo quell’omaggio pubbli- romani conquistavano paesi molto
ti dallo scomodo alleato, che face- intenzioni (l’ordine pubblico è seriamente a rischio co alla solita “bravata” a metà strada tra la nostalgia diversi tra loro, ne rispettavano la
va il bello e il cattivo tempo nelle occasioni come questa e quindi deve essere tu- fascista e la mentalità ultras. La prova è nel silenzio cultura ponendo come unica con-
sull’onda di consensi montanti. telato) ma è censurabile per l’estrema flessibilità mo- delle istituzioni e dell’intera politica: dopo la pubbli- dizione che si sottomettessero al
Continuando si sarebbero consu- strata nella fase esecutiva. Una flessibilità fortuna- cazione degli articoli nessuno è intervenuto sulla vi- potere di Roma.
mati lentamente. Se fossero stati tamente venuta meno quando la famiglia ha provato a cenda. Viene da chiedersi: cosa sarebbe accaduto se E certamente gli antichi romani
loro a rompere, la responsabilità li esporre la bara fuori dal carro funebre per una cele- una minima parte di tutto quello che è successo di- non erano dei missionari france-
avrebbe schiacciati. Non sapeva- brazione. Il secondo punto attiene alla capacità di nanzi al santuario del Divino Amore, fosse accaduto a scani. In Italia sta venendo meno la
no come uscirne, ma, in un sol col- comprendere che questo non era solo il funerale di un Corleone? Oppure a Bagheria? O a San Luca in Ca- capacità di approfittare delle di-
po, Salvini, che ora si affida alla ex leader della tifoseria laziale legata da sempre a una labria? Non so dire se il nostro Paese stia perdendo la versità culturali. Il diverso ha solo
Madonna, potrebbe aver risolto frangia dell’estrema destra, ma di uomo che, secondo bussola democratica, ma di certo sta tralasciando al- un valore economico da sfruttare.
tutti i loro problemi. quanto emerso da diverse indagini della magistratu- cuni compiti imprescindibili come la legalità e la lotta Siamo stati bombardati da stimoli
MARIO FRATTARELLI ra, ricopriva un ruolo di primissimo piano nel nar- alle mafie. che hanno fatto leva sulla nostra
cotraffico della Capitale. Un boss. Forse tutto questo è FRANCESCO CASULA paura della diversità, che ci è stata
Con la crisi si rischia che l’Ue rappresentata come una gravissi-
imponga i soliti diktat ma minaccia.
La caduta del governo giallo-ver- Così abbiamo perduto di vista un
de, al di là delle simpatie e delle o- forma Fornero” e otto anni di au- certo da ritenersi un segnale inco- Mi riferisco non solo al Pd di Renzi approccio diverso al problema che
pinioni politiche di ciascuno di sterity. Politiche che hanno gene- raggiante, nella misura in cui si è e Gentiloni, oggi di Zingaretti, ma ci consentirebbe di avvantaggiarci
noi, non è da salutare con troppo rato in Italia oltre 5 milioni di po- interrotta la politica decennale e anche ai governi presieduti da della diversità.
entusiasmo poiché, in questo mo- veri assoluti. mortifera dell’austerity che ha im- Prodi, appoggiati da Rifondazione Come? Certamente controllando
mento, non esiste un’alternativa La linea perseguita dal governo perversato negli ultimi tempi. Le ai tempi di Fausto Bertinotti. Pur- rigorosamente e sanzionando i
politica valida, tantomeno funzio- Monti e dai vari governi targati Pd peggiori politiche di tipo socio-e- troppo, si sa che: “La storia inse- comportamenti illeciti (compresi i
nale agli interessi delle classi lavo- (soprattutto con Renzi) è stata co- conomico degli ultimi anni sono gna, ma non ha scolari”, come ci nostri). Facendo in modo che tutti
ratrici. In qualche misura si è re- stellata da una sequela di costri- state realizzate sotto l’egida di spiegava Gramsci. possano lavorare e vivere dignito-
plicato il copione delle manovre zioni e ricatti dettati dall’alto per quei partiti che, almeno in teoria, LUCIO GAROFALO samente nel segno della collabora-
che nel 2011 fecero cadere il go- imporre nel modo più tassativo si dichiarano “di sinistra”. Credo zione. Questo eviterebbe anche ai
verno Berlusconi, favorendo l’a- controriforme ostili e impopolari. che i simboli e le etichette formali Dispersione scolastica, nostri figli di essere costretti a e-
scesa di Monti a Palazzo Chigi. Il solo fatto che il governo gial- non contino più delle azioni con- un problema da affrontare migrare per trovare opportunità di
Con le conseguenze nefaste che lo-verde non sia stato succube dei crete e dei fatti, in politica come in Il nostro sistema scolastico conti- lavoro.
ben sappiamo: su tutte, cito la “ri- diktat di Bruxelles e della Bce è altre dimensioni della vita sociale. nua a perdere tanti alunni. Dei CATERINA BANGRAZI

PROGRAMMITV

09:00 Tg1 09:55 Frigo 08:50 Stanlio e Ollio 07:00 A-team 07:59 Tg5 07:00 Joey 07:00 Omnibus News 18:35 The Karate Kid – La leg-
09:04 Petrolio 10:25 Il nostro capitale umano 10:00 FILM Totò, Eva e il pen- 08:07 FILM Per un pugno 08:45 I Misteri di Laura 07:40 Cartoni animati 07:30 Tg La7 genda continua
09:55 Le maschere degli animali 11:10 Tg Sport Giorno nello proibito nell'occhio 10:30 Luoghi di Magnifica Italia 10:30 The O.c. 07:55 Omnibus - Meteo 21:00 100X100Cinema
10:55 Amatrice: Santa Messa 11:20 La Nave dei Sogni 11:40 Che ci faccio qui 10:10 Parola di Pollice Verde 12:25 Studio Aperto 08:00 I Tartassati 21:15 Moschettieri del re - La
in suffragio delle vittime 13:00 Tg2 GIORNO 12:00 Speciale Tg3 - 10:40 Media Shopping
11:20 Ricette all'italiana 13:05 Sport Mediaset 10:00 La bisbetica domata penultima missione
in occasione del 3° anni- 13:30 Tg2 Weekend Estate 3° anniversario del 12:00 Tg4 11:00 Forum
13:45 I Simpson 13:30 Tg La7 23:10 Macchine mortali
versario dal terremoto 14:00 Re di Cuori sisma in Centro Italia 12:30 Ricette all'italiana 13:00 Tg5
14:36 Arrow 13:35 The District 01:25 L'incredibile viaggio del
12:20 Linea Verde Life Estate 15:35 Squadra Speciale Colonia 12:55 Quante storie 13:00 The Closer 13:41 Quello che nascondono
16:21 The Brave 14:00 Hawthorne - Angeli in fachiro
13:30 Tg1 16:20 Squadra Speciale Stoc- 13:15 Cronache dell'antichità 14:00 Lo Sportello di Forum i tuoi occhi
14:00 Linea Blu carda 14:20 Tg3 18:11 Mr. Bean corsia 03:00 Sex Tape - Finiti in rete
15:30 C'era una volta il... 16:30 Certamente, Forse
15:00 Passaggio a Nord-Ovest 17:05 Speciale Tg2 Anniversario 14:55 Speciale 3° anniversario 18:30 Studio Aperto 16:45 Lord Jim
Musicarello 18:45 Ricaduta Libera
15:55 A Sua immagine terremoto del 2016 del sisma in Centro Italia 19:26 C.s.i. 19:55 Il meteo della sera
16:42 Poirot 20:00 Tg5
16:30 Tg1 18:10 Tg Sport Sera 16:15 Presa diretta 21:20 Ghosthunters - Gli Ac- 20:00 Tg La7 15:00 Faccia d'angelo
18:55 Tg4
16:45 Top tutto quanto fa ten- 18:50 N.C.I.S. 18:15 Non ho l'età 20:40 Paperissima Sprint chiappafantasmi 21:15 Body of proof 18:30 Crisis
denza 20:30 Tg2 20.30 19:00 Tg3 19:32 Ieri e Oggi in Tv
19:55 Tempesta d'amore 21:20 Lucio! 23:15 Land of the Lost 00:50 Tg La7 Notte 20:00 Il Trono di Spade
17:15 Progetto d'amore 21:05 L'uomo che non avrei mai 20:00 Blob
18:45 Reazione a Catena dovuto amare 20:30 Hurricane - Il grido del- 20:30 Stasera Italia Estate 00:55 Tg5 01:05 Containment 01:00 In Onda (R) 21:15 True Detective
20:00 Tg1 22:40 La Notte della Taranta l'innocenza 21:25 Una Vita 01:24 Paperissima Sprint 01:55 Studio Aperto - La Gior- 01:40 Le passeggiate al Cam- 23:15 Deadwood
20:35 Techetechetè 02:00 Tg2 Dossier 23:10 Tg3 nel Mondo Estate 23:30 Festivalbar Story 5 01:55 Sangue Caldo nata po di Marte
01:15 Veep
22:30 La musica del silenzio 02:45 Tg2 Storie 23:30 Amore criminale 01:30 Tg4 - Night News 02:10 Sport Mediaset - La 03:50 Early Edition - Ultime
05:00 Media Shopping 02:30 The Night Manager
00:35 Speciale Top Lucania 03:25 Tg2 Mizar 01:30 Agenda del mondo estate 01:52 Stasera Italia Estate Giornata dal Cielo
02:47 Media Shopping 05:15 Centovetrine 02:30 Media Shopping 05:40 Uozzap 04:15 Deadwood
01:10 Tg1 NOTTE 03:50 Tg2 Sì, Viaggiare 01:50 Fuori Orario. Cose (mai)...
Sabato 24 Agosto 2019 | IL FATTO QUOTIDIANO | PIAZZA GRANDE » 13
IL SABATO DEL VILLAGGIO

LA METAMORFOSI Senza l’Ambiente

DEL PREMIER PER CASO non si fa


nessun accordo

L
» GIOVANNI VALENTINI
a metamorfosi di Giu- » SALVATORE SETTIS Chigi che dei suoi meriti persona-
seppe Conte da pre- li; ma forse proprio per questo da “Alla televisione avrebbero dovuto parla-
mier per caso a cam- lui e non da altri è venuta la vera re solo di quello. Alla radio, sui quotidiani,
pione della cultura isti- gli occhi su quel che accadeva nel forza di citare sempre più spesso novità di questa crisi, la sua piena sulle prime pagine dei giornali. Pratica-
tuzionale (e costitu- governo e in Parlamento pur di te- un articolo della Costituzione parlamentarizzazione. La Costi- mente non si sarebbe dovuto leggere né
zionale) è un interessante enig- nere in piedi la coalizione, tribu- che conosceva benissimo sin dal tuzione non dice che a presiedere sentire altro. Come se ci fosse una guerra
ma del nostro tempo. Se ne sono tario dei suoi due vice piuttosto principio, l’art. 95 secondo cui il il Consiglio dei ministri debba es- mondiale”
escogitate spiegazioni diverse: che autonomo vertice dell’esecu- presidente del Consiglio “dirige sere un politico di mestiere, che (Greta Thunberg)
un machiavellico accordo dietro tivo. Eppure, col passare del tem- la politica generale del governo e abbia fatto carriera in un qualche

N
le quinte fra M5S e Pd, la voglia di po, Conte ha saputo acquistare si- ne è responsabile”. Ha frenato apparato di partito, eppure è stato ella variabilità cromatica della no-
restare a galla a ogni costo, una curezza, costruire su una solida l’autonomia regionale d’impron- quasi sempre così. Le pochissime stra politica contemporanea, conso-
personale avversione a Salvini, cultura giuridica di fondo una vi- ta leghista, anche se fondata su u- eccezioni (come Ciampi e Monti) na ormai più al linguaggio calcistico
l’asse con Mattarella, o Merkel, o sione del proprio ruolo conforme na riforma costituzionale di cen- riguardano personalità che ave- che a quello parlamentare, il
Macron, o Von der Leyen, o altro non a stravaganti “contratti”, ma trosinistra e su un’intesa firmata vano già ricoperto altissimi ruoli, verde della Lega potrebbe
ancora. a Costituzione; e quando Salvini da Gentiloni, illustrando le pro- in Banca d’Italia o nella Commis- dunque lasciare il posto al
ha preso l’abitudine di dire “il mio prie ragioni in una puntuale let- sione europea. Giuseppe Conte è rosso del Pd per abbinarsi
LA CARATURA sostanzialmente governo” non gli ha risposto di- tera ai cittadini del Veneto e della la prima e unica anomalia: la pri- con il giallo del Movimen-
impeccabile del suo discorso al rettamente, ma ha cominciato a Lombardia pubblicata sul Corrie- ma volta nella storia della Repub- to 5 Stelle. “Finalmente,
Senato ha sorpreso tutti, ma nes- dire “i miei ministri”. Facendo le- re della Sera del 21 luglio. blica in cui un comune cittadino, grazie!”, dovremmo dire
suno più di Salvini, prontissimo a va sul desolante provincialismo fino a ieri intento a fare il suo me- noi invece di Matteo Salvini
coprirsi di ridicolo con una con- dei suoi vice, ha saputo gradual- AGLI OCCHI DI MOLTI (come Em- stiere, per una singolare congiun- che ha rotto un accoppiamento
versione a U spinta fino a rilancia- mente acquistare a Bruxelles lo ma Bonino nel suo intervento al tura politica si trova proiettato a contronatura dopo averlo promosso e con-
re l’alleanza che aveva appena se- spazio e la stima che a Roma gli Senato), questi e altri indizi di au- capo del governo. Senza aspettar- sumato. Eppure, riferimenti politici a parte,
polto; dando per scontato, evi- venivano negati. Ha trovato la tonomia di giudizio e senso isti- selo, senza esservi veramente proprio quel colore sarebbe in grado di dare
dentemente, che Con- tuzionale non bastano preparato, senza godere di una fa- un’identità e un’anima a un’eventuale coa-
te dovesse più o meno a spiegare fino in fon- ma consolidata, di una fiducia lizione giallo-rossa, se i due partner prin-
di buona voglia alli- do perché tanto spes- previa. cipali lasciassero prevalere le ragioni che li
nearsi. Ma la meta- so, fino a qualche me- Questo è dunque l’enigma, ma accomunano rispetto a quelle che li divido-
morfosi di Conte ha se fa, egli abbia china- questa è anche la soluzione: è il no come in ogni matrimonio che non si vo-
un’altra spiegazione, to la testa controfir- Conte cittadino “comune” che, glia trasformare in un divorzio.
confermata da non po- mando di fatto com- dopo essersi anche troppe volte È il verde dell’ambientalismo infatti il
chi indizi. Proiettato a portamenti, idee, prestato a un gioco politico trop- collante più forte che può unire i due ex ne-
Palazzo Chigi dalla provvedimenti da cui po più forte di lui, ha finalmente mici, i “pidioti” e i “grullini”, in nome della
debolezza della coali- nel discorso al Senato trovato in se stesso (e nella pro- lotta al cambiamento climatico e della so-
zione giallo-verde, il ha finalmente preso le pria cultura giuridica) il coraggio pravvivenza del genere umano, mentre
premier malgré lui è distanze. Ma una ri- della dignità, la forza del proprio brucia un altro pezzo della foresta amaz-
apparso al principio flessione a freddo è a ruolo istituzionale. zonica. Un paradigma di governo che tra-
disorientato, incerto questo punto necessa- Possiamo rimproverargli di valica, oltre agli insulti o ai contrasti del pas-
nel definire e giocare il ria: Conte è stato, è ve- non averlo fatto prima. Ma dob- sato, anche la querelle sulla riduzione del
proprio ruolo istitu- ro, un premier im- biamo essergli grati di averlo fatto numero dei parlamentari e l’ignominia dei
zionale, pronto a me- provvisato, frutto più adesso. E dovremmo esser capaci cosiddetti “decreti sicurezza”. Questa, co-
diare a ogni costo pur dell’incapacità di Sal- di trarre la morale della favola, nel me ha avvertito nei giorni scorsi Ermete
di tenere insieme il vini e Di Maio di ac- momento in cui si va a formare un Realacci, presidente onorario di Legam-
diavolo e l’acqua san- cordarsi su chi doves- nuovo governo. biente e alfiere dell’ala ambientalista del
ta, disposto a chiudere se andare a Palazzo © RIPRODUZIONE RISERVATA Partito democratico, “è l’occasione per fare
un governo verde non solo a chiacchiere”.

LA RETORICA ecologista ha già recitato

UN GOVERNO SÌ,
troppe litanie e troppe giaculatorie, offren-
do spesso un alibi anche allo sfruttamento
commerciale dell’ambientalismo: dai ne-

N
gozi “verdi” agli alimenti biologici fino al
on a qualunque co-
sto, non in qualun-
que modo. È verissi-
mo: votare ora si-
MA BUONO tutto il Movimento 5 Stelle) che
non spetta ai governi cambiare la
Costituzione. Anche i muri ave-
vano allora imparato a memoria
risparmio sul cambio della biancheria negli
alberghi. A cominciare dal riscaldamento
globale, questa è una questione unificante
nel segno della quale vale la pena costituire
gnificherebbe rega-
lare a Salvini un consenso iner-
ziale che ha già cominciato len-
E SENZA FRETTA queste parole di Piero Calaman-
drei: “Nella preparazione della
Costituzione, il governo non de-
una “santa alleanza” per combattere insie-
me una “guerra santa”. E non è evidente-
mente una base su cui si possa replicare un
tamente a perdere e che qualche ve avere alcuna ingerenza… Nel contratto di governo con la Lega sovranista
mese lontano dal Viminale (dove campo del potere costituente il di Salvini.
mai sarebbe dovuto arrivare) po- » TOMASO MONTANARI E FRANCESCO PALLANTE governo non può avere alcuna i- Certo, rispetto alla dimensione planeta-
trà erodere decisivamente. Ma niziativa, neanche preparato- ria dell’emergenza climatica, permangono
solo se chi governerà al suo posto ria… Quando l’Assemblea discu- varie diatribe minori – dal Tap al Tav – che
lo farà meglio di lui: cioè produ- un confronto sulle cose, e non sui votare a Natale, e che i tempi del- terà pubblicamente la nuova Co- non agevolano un’intesa fra il M5S e il Pd.
cendo giustizia sociale. Dunque, nomi. La trattativa che ha visto la legge finanziaria incombono. stituzione, i banchi del governo Ma in questi 14 mesi, anche i grillini hanno
non un governo qualsiasi, ma un alla fine nascere il governo Conte Ma dovremmo imparare, una dovranno essere vuoti”. Ebbene, sperimentato sulla propria pelle che un
buon governo. è durata, comprensibilmente, buona volta, a scegliere il male fondare un nuovo governo su un conto è stare all’opposizione e un altro con-
due mesi: perché questa (anche minore: e un governo debole e patto costituente sarebbe un er- to è governare. Lo stesso “pasdaran” Ales-
IL PRIMO REQUISITO sembra in- più difficile) deve compiersi, o la destinato a cadere presto bru- rore gravissimo, qualunque sia il sandro Di Battista ha dovuto chiedere scu-
compatibile con la perentoria ri- va o la spacca, in meno di una set- ciando l’unica via d’uscita po- contenuto di quel patto. Perché è sa agli elettori salentini per il via libera al
chiesta di avere un nome e un timana? In Germania la nascita st-elettorale è un male maggiore. evidente che Salvini si batte solo gasdotto trans-adriatico che sbarcherà in
programma “entro martedì”. La dell’attuale governo Merkel ha Avere più tempo significherebbe in un modo: attuandola, la Costi- Puglia e il presidente del Consiglio Giusep-
possibile intesa tra Movimento 5 forse poter evita- tuzione antifascista del 1948, non pe Conte, forte dell’investitura politica
Stelle e Partito democratico non re errori fatali. U- stravolgendola. Attuandola a pentastellata, è riuscito abilmente a indi-
è, infatti, una soluzione d’emer- NON SOLTANTO NOI no di essi è già ap- partire dall’approvazione viduare una soluzione “tecnica”per la con-
genza, ma l’unica soluzione pos- p a r s o a l l ’ o r i z- dell’unica legge elettorale che ne troversa linea ferroviaria Torino-Lione,
sibile, anche dopo le elezioni In Germania la nascita zonte, in queste fa funzionare le garanzie: una accreditando la tesi che ormai è più costoso
( l’altra è un governo Salvini).
Quindi, non si capisce perché la dell’attuale governo Merkel ore frenetiche: ed
è l’idea di un go-
proporzionale pura. E poi at-
tuando soprattutto il secondo
interrompere i lavori che completarli. E
comunque, è necessario assumere l’impe-
sua nascita debba esser forzata
da levatrici impazienti e dunque
ha richiesto quasi 6 mesi, verno costituen-
te. Al taglio dei
comma dell’articolo 3: “È com-
pito della Repubblica rimuovere
gno formale di bloccare contestualmente il
transito di auto e Tir, per abbattere l’inqui-
necessariamente maldestre. mentre in Spagna parlamentari gli ostacoli di ordine economico namento atmosferico.
L’accumulo di diffidenza (per es- proposto dai Cin- e sociale che, limitando di fatto la Sì, “la nostra casa è in fiamme”, come am-
sere eufemistici) e propaganda, e è da 4 mesi che si discute que Stelle, il Pd ri- libertà e l’eguaglianza dei citta- monisce la sedicenne svedese Greta Thun-
le profonde spaccature (di pote- sponde propo- dini, impediscono il pieno svi- berg, diventata eroina e icona dell’ambien-
re) nei due partiti è tale da non nendo una più luppo della persona umana e l’ef- talismo internazionale. E bisogna preoccu-
potersi sciogliere in poche ore. richiesto quasi 6 mesi, mentre in complessiva riforma della Costi- fettiva partecipazione di tutti i parsi di spegnere l’incendio, prima ancora
Né d’altra parte ci si vorrebbe Spagna è da 4 mesi che si discute tuzione (monocameralismo e lavoratori all'organizzazione di congelare l’Iva, di approvare la manovra
rassegnare a pensare che sia tutta di un esecutivo che probabil- maggioritario, torna a sibilare politica, economica e sociale del economica e la nuova legge di Bilancio, di
questione di mi piace o non mi mente non partirà. Bisogna di- Renzi nell’audio dal sen fuggito). Paese”. Più lo si attua, più il con- discutere sui tre o cinque “punti irrinun-
piace, come sui social network. menticare la funebre retorica del C’è innanzitutto un grave errore senso a Salvini diminuisce: è sul ciabili” di Nicola Zingaretti o sui dieci di
Un governo che abbia qualche “governo nato nell’urna” (peral- di metodo: durante la campagna come farlo che 5 Stelle e Pd do- Luigi Di Maio. Il governo di svolta, ammes-
prospettiva di durata e serietà tro ormai remota), e darsi un del referendum che bocciò la ri- vrebbero confrontarsi. Con ra- so che si voglia farlo sul serio, può comin-
(quel buon governo che serve a tempo ragionevole. Sappiamo forma Boschi-Renzi, ripetemmo gionevole calma. ciare solo da qui.
battere Salvini), deve basarsi su bene che si rischia, così, di dover fino a perdere il fiato (insieme a © RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 24 Agosto 2019 | IL FATTO QUOTIDIANO | ECONOMIA » 15
L’EVENTO SI CONCLUDE LUNEDÌ LOTTA CONTRO le diseguaglianze e Giappone. Ma se l'agenda ufficiale punta mancheranno discussioni sulla proposta di u-

Diseguaglianze
q per la parità di genere e la tutela del-
l'ambiente: questi i temi centrali indicati da
l'attenzione su Africa e disuguaglianze, sul ta-
volo ci saranno ben altri questioni, dalla guer-
na web taxper colpire i colossi digitali, così co-
me il dibattito sull'affidabilità delle criptova-
Emmanuel Macron per la presidenza france- ra dei dazi tra Usa e Cina, con le conseguenti lute dopo la presentazione della 'Libra' targa-
e Brexit: l’agenda se del G7, il tavolo delle potenze mondiali che tensioni con l'Europa, alla Brexit imminente, ta Facebook. Nella girandola di appuntamenti
torna a riunirsi da oggi a lunedì a Biarritz, cit- fino alla crisi nel Golfo Persico con l'Iran; sen- e incontri, gli occhi saranno tutti puntati in pri-
inadeguata di Biarritz tadina sulla costa atlantica, dove si incontre- za dimenticare la recessione che sembra pro- mis sull'ultimo arrivato, il nuovo premier bri-
ranno i capi di Stato e di governo di Francia, filarsi all'orizzonte, la situazione esplosiva in tannico Boris Johnson, con le conseguenti
Germania, Gran Bretagna, Italia, Canada, Usa Kashmir e la protesta a Hong Kong. Ma non tensioni con l'Europa per l’imminente Brexit.

CONFLITTI Pechino annuncia imposizioni per 75 miliardi


sui prodotti di Washington. I mercati reagiscono malissimo

La Cina aumenta i dazi


Il G7 inizia già stremato
» GIAMPIERO GRAMAGLIA s’illudeva che il recente slitta- dazi cinesi varieranno dal 5 al 10%
mento al 15 dicembre di alcuni da- e toccheranno 5078 beni Usa, di-

S
e il G7 fosse davvero lo zi Usa potesse evitare contromos- cono fonti di Pechino. Che vanno
strumento principe della se cinesi. Ma Pechino ha invece ad aggiungersi al 25% sull’import La scheda
g ov er na nc e mondiale, il reagito, forse irritata dal carattere di auto e al 5% sulle componenti di
vertice da oggi a lunedì, a altalenante delle prese di posizio- auto, che erano stati sospesi in a- n PECHINO
Biarritz, in Francia, sarebbe un ne di Trump, ora concilianti, ora prile, per favorire il dialogo, ma ha annunciato
incontro al calore bianco: la guer- aggressive, oltreché dalle asserite che saranno efficaci dal 15 dicem- dazi tra il 5%
ra dei dazi riesplosa tra Cina e Sta- ingerenze di Wa- bre. Di recente, Pe- e il 10% sui
ti Uniti, con le Borse in calo ovun- shington sulle vi- chino ha rinnovato prodotti Usa
que e i contraccolpi sugli altri cende di Hong l’invito a Washin- per 75 miliardi Massima
fronti di conflitto commerciale, Kong. A parole DONALD TRUMP gton per “ritrovarsi di dollari sicurezza
con un possibile declino della cre- l’Amministrazione a metà strada” ed e- in arrivo il 1° Il G7 inizia
scita globale; i rischi per la sicu- Trump fa spalluc- Abbiamo perso vitare una nuova e- settembre e oggi e si con-
rezza insiti nelle scelte degli Usa ce. Il presidente t- scalation delle ten- il 15 dicembre clude lunedì
sulle armi nucleari; e l’apertura witta: “Non ci serve miliardi e ci hanno sioni commerciali, Oltre al prossimo.
alla Russia per un ritorno fra i la Cina”; e annuncia rubato la proprietà che possono avere ripristino delle Aumentati
Grandi nel 2020, quando il verti- una replica. “Il no- riflessi sull'econo- imposizioni gli agenti
ce sarà gestito da Donald Trump stro Paese – dice – intellettuale mia globale dove al 25% sulle al confine
prima delle elezioni presidenzia- ha stupidamente Non consentirò già s’affaccia il ri- automobili tra Spagna
li. Ma il G7 è un formato da tempo perso miliardi di schio recessione. e del 5% sui e Francia
inadeguato ad assicurare la go- dollari con la Cina che accada ancora Ma le intemperan- componenti LaPresse
vernance mondiale (non che il negli scorsi anni. Ci ze di Trump hanno auto che
G20 suo succedaneo abbia fatto hanno rubato pro- minato il consenso erano state
meglio). L’ultima arma di distra- prietà intellettuale. Non consen- raggiunto a due riprese col presi- revocate nei contro le diseguaglianze” che, in concluderà lunedì con un pranzo
zione di massa è l’eco-catastrofe tirò che accada ancora”. E Peter dente cinese Xi Jinping. mesi scorsi linea di principio, dovrebbe tro- di lavoro sulla “trasformazione
dell’Amazzonia. Navarro, il consigliere di Trump come segno di vare tutti d’accordo. Il presidente digitale”. Genericità dei temi, bre-
per le politiche commerciali, dice I NEGOZIATI vanno avanti, ma in buona volontà Macron ha anche introdotto una vità dei tempi e numero dei par-
ALLA VIGILIA, la Cina ha annun- che i dazi cinesi non rallenteran- un clima deteriorato. Il tema ir- nell’ambito novità nel formato del Vertice, a- tecipanti garantiscono la man-
ciato che imporrà nuovi dazi su 75 no l’economia Usa, che “non a- rompe sul tavolo del G7, anche se dei negoziati prendo alcune delle discussioni a canza di decisioni e l’evanescenza
miliardi di dollari di beni made in vranno un impatto a livello ma- non è chiaro quanto i Grandi a- Paesi che non sono membri del delle conclusioni. Se qualcosa di
Usa: è la risposta di Pechino ai dazi cro”. Un freno alla crescita e una vranno modo e tempo per discu- gruppo. La riunione si aprirà que- importante accadrà, sarà soprat-
americani operativi dal 1° settem- recessione sono incubi presiden- terne. Il tema generale scelto dalla sta sera, alle 19, con una cena in- tutto nei bilaterali.
bre sull’import cinese. C’era chi ziali in vista di Usa 2020. I nuovi presidenza francese è “la lotta formale su politica e sicurezza e si © RIPRODUZIONE RISERVATA

STATI UNITI Scontro Il governatore Powell non taglia i tassi e il presidente lo attacca: "Il nostro nemico è lui o Xi?”

Trump minaccia la Fed: “Non ha fatto niente”


» STEFANO FELTRI scorso di Powell”, ha riassunto principio America First alza
Chicago il clima di ieri, con una battuta muri commerciali contro la Ci-
nerd, il blogger Zerohedge. Tut- na e così rischia di innescare la

P romemoria per tutti quelli ti volevano capire se la Fed era


che in Europa reclamano u- pronta a evocare nuovi tagli dei
na Banca centrale meno indi- tassi di interesse dopo quello di
recessione, per questo chiede
che sia Powell con la politica
monetaria a evitargli di pagare il
pendente e agli ordini della po- fine luglio, il primo dopo 10 anni, conto, svalutando il dollaro per
litica, che stampi moneta per che ha portato il costo del dena- Dal palco sostenere le esportazioni e la
sostenere l’economia: guardate ro tra il 2 e il 2,5%. Non l’ha fatto Il presidente domanda interna, anche al
cosa sta succedendo negli Stati in modo esplicito e Trump si è della Fed Je- prezzo di gonfiare una bolla di
Uniti e chiedetevi infuriato, “come rome Powell credito facile e preparare un’al-
se è un modello al solito la Fed non e il presidente tra crisi finanziaria come quella
virtuoso. “Chi è il ha fatto NIEN- degli Stati del 2008.
nostro più grande TE!”, ha twittato Uniti Donald Il presidente della Fed non è
nemico: Jay Po- Rischi globali all’istante. Trump Ansa bellicoso verso la Casa Bianca,
well o il presiden- La situazione in un passaggio del suo discor-
te Xi?”. Donald
I timori Usa paradossale segnali – incluso il rallenta- dato il via al terzo pacchetto di a luglio, la Cina ha risposto la- so spiega che tagliare i tassi
Trump su Twitter sulla crescita dell’economia a- mento della Germania e la “dis- sanzioni che, per la prima volta, sciando svalutare la sua valuta, all’apice del ciclo economico –
non si contiene mericana, rias- soluzione del governo italia- colpiranno anche beni di consu- Washington ha risposto accu- quando la teoria direbbe di al-
dopo aver ascolta-
sono legati anche sunta da Powell no”, dice Powell – indicano che mo come abbigliamento e gio- sando Pechino di “manipolare” zarli, per evitare arrivi l’infla-
to il molto atteso alla dissoluzione nel suo discorso a l’espansione potrebbe essere cattoli. Un parte di queste misu- la moneta, cosa che legittima al- zione – può rendere meno
discorso del presi- Jackson Hole è la vicina alla conclusione. E una re scatta a settembre, un’altra a tre ritorsioni commerciali. drammatica l’inevitabile re-
dente della Fede-
del governo seguente. Le cose recessione nell’anno elettorale metà dicembre. La Cina ha già cessione. Ma a Trump non ba-
r a l R e s e r v e , l a italiano non sono mai an- ridurrebbe le possibilità di risposto con l’annuncio di nuo- IN QUESTO DELIRIO, Powell ha sta: a lui interessa solo la rie-
Banca centrale a- date meglio, dopo Trump di essere riconfermato ve tariffe sulle merci americane ricordato ieri che “stabilire la lezione nel 2020 e vuole che a
mericana, Jay Po- 11 anni di crescita a novembre 2020. Qui finisce la per 75 miliardi di dollari. Il Con- politica commerciale spetta al garantirgliela sia la Fed.
well, al convegno annuale di ininterrotta: l’inflazione è in- parte razionale della storia. gressional Budget Office, l’au- Congresso e all’Amministrazio- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Jackson Hole. Il tentativo della torno all’obiettivo del 2%, il tas- torità indipendente sui conti ne (il governo, ndr), non alla
Casa Bianca di intimidire la Fed so di disoccupazione è ai mini- UNA DELLE PRINCIPALI inco- pubblici, stima che la famiglia a- Fed”. Non ci sono precedenti di
per ottenere una politica mone- mi, al 3,7% (in Italia è sopra il gnite sull’economia mondiale e mericana media perderà 580 situazioni simili e questo ali-
taria che favorisca la rielezione 10), perfino tra le minoranze è uno dei possibili grilletti della dollari di reddito disponibile nel menta l’incertezza che riduce la
di Trump nel 2020 è al limite basso, al 6% tra gli afroameri- recessione Usa è la guerra com- 2020 per colpa della guerra capacità della Banca centrale di
della violenza. cani. Dov’è il problema? Tutti si merciale scatenata da Trump commerciale. Ma questo influenzare le aspettative e dun-
“Ci sono più esseri umani aspettano che presto la corsa contro la Cina. Dopo molte mi- Trump non lo ammette mai. que l’economia. Ma Trump vuo-
che algoritmi a studiare il di- dell’economia Usa finirà. Molti nacce e retromarce, Trump ha Quando la Fed ha tagliato i tassi le l’impossibile: per affermare il
16 » ESTERI | IL FATTO QUOTIDIANO | Sabato 24 Agosto 2019

HONG KONG CATENA UMANA DI 40 KM tenendosi per mano, in modo pacifico e dando vi-
Una catena umana lunga quasi 40 chilometri ha ta a tre serpentoni seguendo le altrettante linee
manifestato in serata a Hong Kong a supporto metropolitane: una sull'isola di Hong Kong Island
della libertà e della democrazia, ultima delle ini- e due sulla penisola di Kowloon, riproducendo
ziative che da oltre due mesi e mezzo stanno mo- quella - soprannominata Baltic way - che esatta-
vimentando l’ex colonia britannica tra la conte- mente trent’anni fa unirono due milioni tra estoni,
stata legge sulle estradizioni in Cina e le accuse di lettoni e lituani al confine tra le Repubbliche bal-
brutalità rivolte alla polizia. tiche con l’Unione sovietica per chiedere l’indi-
Decine di migliaia di persone si sono via via unite pendenza dall’Urss. Ansa

L’INTERVISTA IL SUMMIT

Il G7 si schiera:
Amazzonia “Interveniamo,
Parla Yurij Castelfranchi, prof è un’emergenza
dell’Università di Minas Gerais: internazionale”
“Il presidente brasiliano vuole
I
l G7 di Biarritz si apre
ottenere il Far West delle in un clima di tensio-
ne internazionale. A
regole per lo sfruttamento” innescare la crisi diplo-
matica sono state le di-
chiarazioni del presi-

L
dente francese
» MARIA CRISTINA FRADDOSIO Em manu el
Macron,
a comunità internazionale che ha e-
resta col fiato sospeso per i spresso la
roghi che stanno devastando volontà di
l’Amazzonia. “La maggior di scut ere
parte - secondo l’antropolo- durante il
go e divulgatore scientifico summit degli
Yurij Castelfranchi, docente incendi che stanno deva-
dell’Università federale di stando l’Amazzonia. “La
Minas Gerais in Brasile - so- nostra casa brucia”, ha
no legati all’e s p an s i o n e detto. Immediato l’a p-
dell’agrobusiness”. poggio della cancelliera
Professore, ne è sicuro? tedesca Angela Merkel.
Non è propriamente questo il Macron ha accusato il
periodo per roghi di queste presidente brasiliano
dimensioni e nessuno fra gli Jair Bolsonaro di “men-
esperti individua la causa nel- tire” e di non agire per
la stagione secca o nel vento. I domare i roghi. Ha pure
punti del Paese maggiormen- annunciato che si oppor-
Da “polmone” te colpiti sono proprio quelli rà alla ratifica del trattato
a terre conosciuti da tempo per l’a- di libero scambio Ue-
commerciali grobusiness. È molto facile da Mercosur, firmato a me-
Dopo i roghi verificare, basta un satellite. tà giugno. La replica da
le zone defore- C’è l’intenzione di distrugge- oltreoceano è stata im-
state diven- re aree protette per renderle mediata: “Si sta stru-
tano pascoli e coltivabili. In concomitanza mentalizzando una que-
campi agricoli. ci sono attacchi di terrorismo stione interna al Brasile e
Sotto, Bolso- politico agli enti governativi ad altri Paesi amazzonici
naro LaPresse che si occupano di ambiente. con uno stile sensaziona-
listico che non contri-
buisce a risolvere i pro-

“Il cerino di Bolsonaro


legittimati gli at- blemi”, ha detto Bolso-
t a c c h i n e i c o n- naro. E poi l’a ff on do :
fronti degli indios. “Discuterne senza la
Ci sono scontri ed partecipazione della no-
epidemie. I garim- stra regione rimanda a u-

brucia le foreste e la verità”


peiros, i cercatori na mentalità colonialista
d’oro, hanno inva- superata nel XXI seco-
so la terra Yano- lo”. Nelle ultime 48 ore
mami e altre re- in Amazzonia ci sono
gioni remote. Ci stati 2.500 nuovi focolai
sono già morti. di incendi. La Commis-
Dadiv Yanomami, sione europea - fa sapere
Il governo Bolsonaro ha ri- politiche ambientali, ha di- che è lo sciamano, intellet- la portavoce dell’esecu-
messo il Brasile in una condi- strutto politicamente gli enti tuale indigeno più noto, è sta- tivo Ue Mina Andreeva -
zione di colonialismo, sog- spostando le competenze in to minacciato di morte pochi “è seriamente preoccu-
getto all’esportazione di com- altri ministeri che hanno tu- giorni fa. Gli indios stanno pata, appoggia l’iniziati-
modities di bassissimo costo, telano altri interessi. La crisi È un manifestando un’enorme ca- va del presidente fran-
come minerali, carne e pro- economica è una scusa. I tagli classico pacità di resistenza e le don- cese Macron di discu-
dotti agricoli. Gli incendi che ha fatto sono avvenuti in del governo ne stanno avendo un ruolo terne al G7 ed è pronta a
hanno a che fare con questo: concomitanza con un’in ie- Bolsonaro, importantissimo. Gli indios fornire assistenza”. In-
distruggere la foresta per fa- zione di liquidità ai parla- che usa brasiliani sono un baluardo tanto la procura federale
re spazio a nuove piantagioni mentari. le stesse importante per la difesa della brasiliana ha aperto
di soia e allevamenti di be- E l’opinione pubblica da democrazia. un’inchiesta sui roghi e
Chi è stiame. Lui ha autorizzato che parte sta? tattiche È d’accordo con Macron che Bolsonaro, dopo la cre-
Yurij politicamente i deforestatori È polarizzata, divisa. C’è della quella dell’Amazzonia è una scente pressione inter-
Castelfranchi garantendogli l’immun ità. un contesto di campagna post-verità questione internazionale? nazionale, ha annuncia-
Ha cambiato i vertici di vari elettorale perpetua. Il go- di Trump, Certo, e va trattata come una to l’invio dell’eser cito
La carriera dipartimenti governativi. I verno di fatto non è mai servendosi crisi diplomatica internazio- nelle aree dove divam-
Divulgatore latifondisti sanno che sono le- cominciato. Non ci sono di una nale. Bolsonaro, come tutti i pano le fiamme. Nel frat-
scientifico e gittimati persino a uccidere. politiche pubbliche. Ci sono nazionalisti, reagisce come se tempo le immagini della
È in corso un far west, special- conflitti interni al governo gi-
mitraglia-
antropologo, fosse minacciata la sovranità foresta amazzonica in
insegna mente nelle regioni amazzo- scopo è di sviare l’opinione ganteschi. C’è un clima fatto trice nazionale, avallando l’i de a fiamme stanno facendo
all’Università niche e dell’entroterra. pubblica per fare in modo che di toni violenti. La maggior di calunnie che esista un piano diabolico il giro del mondo. L’ha-
di Minas Perché accusare le Ong? i più fanatici, il 10-15% degli parte dei brasiliani è preoccu- di espropriazione dell’Amaz- s h ta g # Pr a y fo r A ma z o-
Gerais in È un classico del governo Bol- elettori, facciano circolare pata, per questo Bolsonaro ha zonia per farne un protetto- nia in poco tempo è di-
Brasile. sonaro, che usa le stesse tat- sui social network queste teo- fatto un passo indietro sugli rato internazionale. Ci sono ventato virale. Anche le
In Italia tiche della post-verità di rie della cospirazione di co- incendi, ammettendo che so- già moltissimi appelli alla co- star di Hollywood si so-
ha pubblicato Trump, servendosi di una mi- munisti, alleati con ambien- no stati appiccati dall’agro- munità internazionale per la no mobilitate. Da Leo-
“Amazzonia. tragliatrice di calunnie. I ber- talisti, multinazionali e go- business. difesa dei popoli indigeni, nardo DiCaprio all’am-
Viaggio sagli sono gli ambientalisti, le verni stranieri, per appro- In che condizioni versano i dell’Amazzonia e dell’u n i- basciatrice Onu per
dall’altra università e gli indigeni. L’at- priarsi dell’Amazzonia. popoli indigeni? versità. Ci sono lettere aperte l’ambiente Gisele Bün-
parte del tacco alle Ong è durato 24 ore, È vero che non ci sono mezzi La situazione è più dramma- su riviste come Science e Na- dchen, da Ricky Martin a
mare” perché lui stesso ha dovuto per domare gli incendi? tica che mai. Al limite del di- ture. Del resto è in ballo l’e- Cara Delevingne.
ammettere che è probabile I mezzi non li abbiamo per- sastro umanitario. È in corso quilibrio climatico e idrico M.C.F.
che i fuochi siano stati appic- ché Bolsonaro li ha distrutti. un vero e proprio crimine mondiale. © RIPRODUZIONE RISERVATA
cati dagli agricoltori. Il suo Ha tagliato tutti i fondi alle contro l'umanità. Sono stati © RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 24 Agosto 2019 | IL FATTO QUOTIDIANO | ESTERI » 17
USA MORTO IL TYCOON DELLA DESTRA RUSSIA NAVALNY LIBERO DOPO UN MESE
Miliardario del petrolchimico, grande burattinaio Alexiei Navalny è di nuovo libero. L'oppositore rus-
delle cause della destra, paladino dei Tea Party an- so è uscito dal carcere ieri mattina dopo aver scon-
ti-tasse e negazionista del climate change: l’Ame- tato l’ennesima condanna a 30 giorni di reclusione
rica dice addio a David Koch, 79 anni, tycoon e fi- e ha subito sfidato Putin: “L’onda delle proteste
lantropo libertario, la cui fortuna (oltre 40 miliardi continuerà a crescere e questo regime si pentirà di
di dollari) e le cui profonde convinzioni ideologi- quello che ha fatto”, ha detto Navalny uscendo dal
che hanno avuto ampia e duratura influenza sulla centro di detenzione sorridente, con addosso una
politica americana degli ultimi decenni. Ansa felpa scura e una borsa sulle spalle.Ansa

L’INCHIESTA Attentati “in sonno” Tra i motivi, miglior coordinamento


dell’intelligence in Europa, e la migrazione dei jihadisti in Africa

Un terrorismo in stand by
L’Isis c’è ancora, ma non si vede
» LEONARDO COEN

È
un anno che il terrori-
smo islamico ha ri-
sparmiato l’Europa.
Solo piccoli episodi
individuali. Lupetti solitari.
Ma è un’illusione. Il pericolo francesi e belgi. Per ora, solo rivendicato su Telegram dallo
è tornato. Il Califfato è stato un terzo è tornato. Ma la mag- Stato Islamico.
sconfitto, ma non l’Isis. Che si gior parte degli Stati si rifiuta L’Onu ha creato 38 “entità
sta riorganizzando. Alcuni di accoglierli. La Francia è la internazionali” che operano Le date
dei capi sopravvissuti avreb- più inguaiata, è di questi gior- sotto la sigla United Nations L’ondata
bero accesso a fondi segreti, ni la polemica sul trasferi- Counter-Terrorism Imple- di attentati
valutati sui 300-400 milioni mento di 11 prigionieri jihadi- mentation Task Force (Un- recenti da
di dollari. Sufficienti per rida- sti, 7 dei quali condannati a ctift). Hanno aderito, tra gli al- parte dei
re slancio e vigore alle azioni morte in Iraq. Nel frattempo, tri, Usa, Russia, Germania, commando
terroristiche e alla propagan- cresce l’attività terroristica di Gran Bretagna, Francia, Bel- o dei lupi
da islamica. È l’allarme della Isis e della concorrente al gio, Spagna, Israele. Non l’I- solitari
principali agenzie occidenta- Qaeda. Nei primi sei mesi del talia, considerata quasi un in Europa
li d’intelligence: l’Isis, nono- 2019 in 5 province irachene ci “santuario”, dove i terroristi si
stante le disfatte militari, ha sono stati 139 rifugiano, re- 7gennaio
“mantenuto una forte pre- attacchi co- stano “in son- 2015
senza” in Siria e Iraq. Antho- stati la vita a Foreing Fighters no” e agisco- I due fratelli
ny Cordesman, dirigente del 274 persone. Sotto controllo no come re- Saïd e Chérif
Center for Strategic and Inter- Secondo i trovie. Molte Kouachi
national Studies, apprezzato servizi d’i n- il ritorno dei e s pu l s i on i , entrano
think tank di Washington cita telligence, in combattenti che qualche se- armati nella
un significativo episodio, la due province questro di redazione del
battaglia di Baghouz: “La no- de ll’Afga ni- tornano dalla Siria denaro. Fino settimanale
stra intelligence militare ave- stan orienta- a quando satirico: 12
va previsto una settimana di le, 2 mila jiha- questa sorta vittime
combattimenti. Invece ci so- Stagione pol, Onu e dell’Inspector Ge- disti stanno combattendo di extraterritorialità degli at-
no voluti parecchi mesi. I di sangue neral per il Congresso Usa, lo contro tutti, a cominciare dai tentati? Le rotte del terrori- 14 luglio
combattenti islamici erano Alcune delle Stato Islamico disporrebbe Talebani. In parecchi sono smo portano sempre di più a 2016
molto più numerosi di quanto vittime dell’at- ancora di 18 mila militanti in sconfinati nel Pakistan. Lo sud. L’Africa è nel mirino. In Mohamed
non avessero ipotizzato”. tentato del Tir Iraq e Siria, soprattutto nelle scopo è evidente: destabiliz- quella subsahariana è nato il Lahouaiej-
Tant’è che nel rapporto an- del 14 luglio zone rurali e montuose. Ma la zare i fragili equilibri politici G-5, che coordina le attività Bouhlel guida
nuale dello scorso gennaio, i 2016 a Nizza minaccia più immediata arri- di Kabul, specie dopo l’accor- antiterrorismo di Burkina Fa- un camion
servizi Usa hanno riclassifi- e la manifesta- va dai foreign fighters di ritor- do con Washington per il di- so, Mali, Mauritania, Niger e contro la
cato “il pericolo rappresenta- zione a Parigi no, cioè i combattenti stranie- simpegno delle truppe Usa. Ciad. Ma è ancora poco. E non folla sul
to dallo Stato Islamico e da al- dopo l’attacco ri dell’Isis catturati che Da- basta proporre, come hanno lungomare
tre organizzazioni terroristi- a Charlie masco e Baghdad vogliono ri- L’ULTIMO MASSACRO è avve- fatto le Nazioni Unite il 6 di- di Nizza: 86
che come al Qaeda” co me Hebdo spedire nei loro Paesi d’origi- nuto a Kabul, alla festa di un cembre 2018, un patto globale morti
“ancora potente”. Un mes- Ansa/LaPresse ne. L’Onu ha calcolato che matrimonio: Abu Asem al-Pa- di coordinamento antiterro-
saggio all’Europa. fossero circa 40 mila, prove- kistani si è fatto esplodere ristico. Perché non tutti rema-
nienti da 110 Stati. Di questi, 6 provocando 63 morti e 182 fe- no dalla stessa parte.
CHI TREMA di più è la Francia, mila europei, soprattutto riti. L’attentato suicida è stato © RIPRODUZIONE RISERVATA
già squassata dalle stragi dei
jihadisti. La radicalizzazione
prospera nelle sovraffollate NEW YORK I dubbi del giorno dopo Il corpo di Zamperoni ritrovato in una stanza e una donna nuda
galere. Entro la fine del 2019,
per esempio, una trentina di
terroristi islamici uscirà di
prigione. Ricominceranno?
L’estrema destra soffia sul
Andrea morto nell’ostello malfamato
fuoco della paura. Ricorda
che almeno altre 20 mila per-
» ELSABETTA REGUITTI
L’autopsia spiegherà la fine dello chef
sone, schedate con la fiche S,
cioè sospetti di essere poten-
ziali nemici dello Stato, circo-
P er capire quando e di cosa
sia morto chef Andrea
Zamperoni bisognerà atten- to c’è anche una donna, com- Lodi nell’ambito dell’inda- preoccupati di non vederlo
lano libere. Guai ad abbassare dere l’esito dell'autopsia. pletamente nuda. Al mo- gine aperta sul caso. Per il arrivare, ad avvisare la poli-
la guardia e ad avere troppo D al l’Italia intanto Renato mento però non è dato sape- procuratore della Repubbli- zia.
frettolosamente dato per Rozi, lo zio, afferma: “Era re quale sia stato il suo ruolo. ca, Domenico Chiaro è un Il Kamway Lodge è consi-
spacciato l’Isis. L’Europol, nel posto sba- L’unica notizia è “atto dovuto che consente di derato un posto mal fre-
nel suo ultimo rapporto, mo- g l i a t o a l m o- che le telecame- chiedere ufficialmente in- quentato, noto conosciuto
stra una cartina in cui sono e- mento sbaglia- re di sorveglian- formazioni all’au t or it à dalla polizia per i suoi giri di
lencati Stato per Stato arresti to”. za registrano le competente estera per capi- droga e prostituzione. Solo
e attacchi di terroristi islami- Il posto sba- Inchiesta a Lodi immagini del re meglio cosa è successo, se dall’inizio dell’anno sareb-
ci. Il Centro nazionale gliato è una ca- Lo zio: “Era nel momento in cui c’è un reato e se è persegui- bero stati registrati 25 inter-
dell’Antiterrorismo Usa non mera al primo la presunta testi- bile anche in Italia”. L’aper- venti della polizia ed effet-
sottovaluta questi episodi, “la piano del Kam- posto sbagliato mone esce scor- tura del fascicolo “è un pri- tuati almeno due arresti.
rinascita dello Stato Islamico way Lodge un al momento tata dai poliziotti mo passo obbligato, come Zamperoni lavorava da circa
post Califfato suscita grave ostello del che dopo averla avviene in questi casi, per o- un anno per il Cipriani Dolci
preoccupazione”. Segnali di Queens, a New sbagliato” a cc o m pa g n at a ra con finalità solo conosci- In cucina Zamperoni Ansa al Grand Central Terminal,
questa inquietante ripresa ci York. Una chia- Nell’hotel in commissaria- tiva da parte nostra”. nel cuore di Manhattan. Uno
sono da più di un anno. Daesh, mata anonima to e interrogata ticipato lo zio dello chef che chef conosciuto a livello in-
la forma organizzata dell’Isis, avvisa la polizia prostitute e droga l’hanno rilascia- IL RICONOSCIMENTO del era stato visto l’ultima volta ternazionale; per la collega
si è diversificata in 8 rami o- che trova il cor- ta, pere senza al- corpo è toccato a Stefano fra- dai suoi colleghi sabato sera Cristina Bowerman presi-
perativi, connessi con una po senza vita di cun addebito. tello gemello di Zamperoni a fine turno. Un coinquilino dente dell’Accademia del
dozzina di reti clandestine Zamperoni avvolto in un Oriella Ave Dosi, la mam- originario di Zorlesco di Ca- aveva poi raccontato che il gusto la sua morte richiama
che sparpagliano migliaia di lenzuolo bianco, come se ma di Zamperoni, oltre a salpusterlengo, nel Lodigia- 33enne aveva preso un’auto quella di Stefano Riccioletti
combattenti in tutto il mondo. qualcuno avesse predispo- chiedere il rispetto del silen- no. “I funerali di Andrea si con Uber intorno alle 2.30 di travolto da un’auto a Miami,
Anche nella distratta Europa. sto di spostare quello stesso zio ha formalizzato la de- terranno certamente in Ita- notte, prima di sparire nel anche lui nel posto sbagliato
Secondo i dati incrociati dei cadavere. nuncia sulla morte del figlio lia, la madre e il padre atten- nulla. Sono stati i membri al momento sbagliato.
servizi d’intelligence di Euro- Sul luogo del rinvenimen- trasmessa alla Procura di deranno qui la salma” ha an- dello staff del locale lunedì, © RIPRODUZIONE RISERVATA
18 » | IL FATTO QUOTIDIANO | Sabato 24 Agosto 2019

Il Fatto Speciale
Il debito
di Roma/1

Una serie in dieci puntate “investimenti” che sono costati al Campidoglio, e ai cittadini di Rutelli, Veltroni e del “modello Roma”. Investimenti
Come è stato possibile che il debito della Capitale d’Italia romani, il salatissimo conto. Si va dagli espropri olimpici sbagliati? Alcuni senz’altro sì. Altri hanno anche contribuito
sia arrivato, nel volgere di alcuni decenni, alla stratosferica degli anni Cinquanta/Sessanta (che da soli pesano per un a migliorare la città. Certo, stilare un’analisi costi-benefici
cifra (euro più, euro meno) di 13 miliardi di euro? miliardo e 700 milioni), agli sperperi di Italia 90. Una storia non sempre è semplice. A parte ovviamente per i costosi
Dove non sono arrivati i commissari al debito, ci prova che tiene insieme spreco e “sviluppo” urbano, che passa dai “relitti” dei Mondiali di nuoto e per i “bond” che allungano i
Emanuele Fucecchi a raccontare alcuni dei più clamorosi democristiani al potere fino alle giunte rosse, che racconta debiti dei cittadini romani almeno fino all’anno 2048.
Sabato 24 Agosto 2019 | IL FATTO QUOTIDIANO | ITALIA » 19
FERMATO UN 43ENNE TRE FORTI deflagrazioni in rapida se- Il responsabile sarebbe un 43enne residente a Municipale e poi preso in custodia dagli uomini

Avellino, esplosioni
q quenza si sono verificate all'interno del
palazzo vescovile di Avellino, in piazza della Li-
Forino (Avellino) e originario del Salernitano.
L'uomo sarebbe già noto alle forze dell’ordine e
della Questura di Avellino. Ad inchiodare l’at-
tentatore ci sarebbero alcune testimonianze
bertà. Nell'esplosione sono rimasti feriti un si tratterebbe di un frequentatore della mensa dirette oltre ai filmati delle telecamere di sor-
nel palazzo vescovile passante, un vigile urbano e il direttore della dei poveri di Avellino, diretta dalla Caritas. Do- veglianza presenti davanti al Palazzo Vescovile
Caritas diocesana, Carlo Mele, che ha i suoi uf- po essere stato fermato da una pattuglia dei e in piazza Libertà. L’attentato sarebbe il gesto
Tre feriti lievi fici all'interno dell'edificio in piazza della Liber- vigili urbani, con l'aiuto di alcuni passanti che di uno squilibrato, ma gli investigatori stanno
tà. Hanno avuto lievi ustioni. Il boato, avvertito avevano assistito alla scena, il 43enne è stato verificando se l’uomo avesse avuto qualche
anche a distanza, si è verificato poco dopo le 17. inizialmente condotto presso il Comando della contrasto con la Caritas.

L’INCHIESTA Allarme Il traffico illecito di oloturie, cibo prelibato in Oriente, rischia


di uccidere i nostri mari. La Procura di Taranto: “Disastro ambientale”
» FRANCESCO CASULA
Ecosiste-

U
n disastro ambien- ma Olotu-
tale per saziare gli rie. A lato,
appetiti della Cina. esemplari
E anche di alcune essiccati
organizzazioni criminali. È il Veraleaks
rischio corso in diverse zone
italiane a causa del business
delle oloturie, specie più nota
come “cetrioli di mare”: un
prodotto raccolto in modo
selvaggio nei nostri mari per
essere esportato in alcuni
paesi asiatici dove è conside-
rato una delizia culinaria,
che in alcuni casi può arriva-
re a costare fino a 3 mila dol-
lari al chilogrammo, e utiliz-
zato anche per usi medicinali
e nel settore della cosmesi.

UNA MINIERA D'ORO, insom-


ma. Un affare da milioni di eu-

Salviamo il cetriolo
ro che ha chiaramente attira- Inoltre, come rivelato dal
to anche l’interesse di alcune sito Veraleaks.org, nel mirino
organizzazioni criminali. A dei pescatori sono finite an-
raccontarlo sono diverse in- che altre specie come i caval- LASCHEDA
chieste giudiziarie. Come lucci marini: il sito ha infatti
quella aperta a Taranto, coor-
dinata dal pubblico ministero
Mariano Buccoliero, che ha
permesso di stroncare un
di mare dai cinesi pubblicato immagini di olo-
turie e cavallucci marini con-
fezionati e venduti in Cina
con tanto di richiamo al “Ma-

(e dalle mafie)
traffico di tonnellate di olotu- de in Italy”.
rie che ogni anno viaggiavano Il primo argine al “sacco”
verso Honk Kong: le indagini di oloturie è giunto dopo l’in-
della Polizia e della Guardia chiesta tarantina: nell’aprile
di finanza hanno svelato co- 2018, infatti, il ministero I sequestri 2016-2019
me solo tra gennaio e luglio dell’Ambiente ha emanato un
2015, oltre 350 tonnellate di decreto che vieta di “pescare, A Taranto, nel maggio del 2016
indagini si erano progressi- ne della specie nei fondali questri frequenti anche fuori detenere a bordo, trasborda- sequestrate 10 tonnellate
vamente trasferiti “verso il marini ionici”. Un saccheg- dal territorio pugliese: come re”o anche semplice “sbarca- destinate alla Cina. A Lecce,
Spazzino dei fondali confine con la provincia di gio che viaggia quindi lungo a Cagliari dove sono state re- re esemplari di oloturie”, ma nel novembre 2016, bloccate 11
Può costare fino Lecce”: un dato che secondo i le coste. cuperati 5.000 cetrioli di solo “fino a dicembre 2019”. tonnellate e 7 pescherecci. Nel
magistrati è “chiaramente in- mare in fase di essiccazione, Dal 2020, quindi, se il mini- gennaio 2018 a Palermo salvati
a 3 mila dollari al kg, dicativo di un concreto de- A LECCE un’altra inchiesta 150 confezioni pronte al stero non dovesse prorogare 500 esemplari. Due mesi dopo,
usato in cucina e nel pauperamento dei fondali e condotta dal pm Elsa Valeria commercio e circa 600 olo- il divieto, la pesca di oloturie a Cagliari ben 5000 oloturie
tale da far ritenere verosimile Mignone ha portato al se- turie ancora vive. Nell’ulti- potrà riprendere senza ri- essiccate e 150 confezioni
settore della cosmesi l’ipotesi che la pesca delle o- questro di 11 tonnellate di o- mo anno alcuni sequestri so- schi. E l’annunciato disastro pronte. Poche settimane fa, nel
loturie effettuata con le mo- loturie e al fermo di ben 7 pe- no stati disposti nel Palermi- ambientale sarà a norma di Golfo degli Aranci, il sequestro
dalità accertate dalle indagi- scherecci. Ma la cronaca tano e anche nel Golfo degli legge. di un piccolo quantitativo
prodotti sono giunti in Cina ni stia portando all'estinzio- quotidiana racconta di se- Aranci in Sardegna. © RIPRODUZIONE RISERVATA
per un controvalore di 2 mi-
lione e 500 mila euro. Sotto
chiave erano finiti due labo- L’INTERVISTA Il ricercatore “Il decreto che ne vieta la pesca sta per scadere, va confermato”
ratori realizzati nel tarantino
e l’iscrizione nel registro de-
gli indagati di ben 14 persone:
il pm Buccoliero ha contesta-
to ad alcuni l’accusa di asso-
“A rischio anche il cavalluccio marino”
ciazione a delinquere finaliz-
zata al disastro ambientale.
Già perché razziare i cetrioli
di mare può causare “danni
“N on ci sono solo le oloturie:
infatti, anche i cavallucci
marini sono vittime di questa
organismi “detritivori”, che si
nutrono cioè di detriti e ingeri-
scono sabbia e fango su cui vi-
nere un quadro complessivo ed
esaustivo. È inoltre preoccu-
pante osservare come negli ul-
ha fatto da traino per la cattura
e la commercializzazione di al-
tre specie come quella del caval-
irreversibili” all'ecosistema razzia”. Così Michele Gristina, vono, trattenendo materiale or- timi anni ci sia stata una inver- luccio marino, specie minaccia-
marino: l’oloturia, infatti, co- ricercatore del Consiglio Na- ganico e batteri. Sono, quindi, sione delle rotte dei ta secondo la Red List dalla In-
me ha spiegato una relazione zionale delle Ricerche. dei depuratori naturali traffici illegali degli a- ternational Union for the Con-
del Consiglio Nazionale delle Dottor Gristina, partiamo dal- che trattengono la so- nimali selvatici. servation of Nature and Natural
Ricerche, svolge un ruolo la fine: che danni provocano stanza organica e e- T ra d i zi o n al m e nt e Resources. In questo caso nei
fondamentale come “biori- questi traffici all'ambiente liminano batteri an- America del Nord Paesi orientali viene principal-
mediatori naturali” cioè or- marino? che potenzialmente ed Europa erano in mente utilizzata in diversi pre-
ganismi “capaci di fornire un Gli effetti di una riduzione delle patogeni. continenti cui erano parati della medicina tradizio-
servizio di depurazione degli popolazioni di una specie come È già troppo tardi o destinati uccelli, nale cinese e che ha un mercato
inquinanti batterici presenti Le oloturie le oloturie sono difficilmente siamo ancora in rettili e pesci cat- floridissimo.
nell'ambiente marino”. sono calcolabili, ma indagini condot- tempo per porre ri- turati in paesi tro- Cosa può fare allora lo Stato?
Le conseguenze della pe- depuratori te dai colleghi del Cnr di Taran- medio a questo sac- picali, esotici ed Le forze dell’ordine preposte
sca indiscriminata, come l’e- to hanno dimostrato che le olo- cheggio? economicamente arretra- stanno facendo un lavoro egre-
stinzione o la diminuzione di naturali turie hanno un effetto “facilita- I dati sul fenomeno ti. Oggi, probabilmente a gio con una intensa attività di
una o più specie di oloturie in che tore” nell’insediamento delle purtroppo sono scar- causa della crisi economica, prevenzione e di repressione
una zona, può quindi portare eliminano piante acquatiche come la Po- si e frammentari, ma in particolare del settore della del fenomeno. Ecco, sarebbe
a conseguenze drammatiche batteri sidonia oceanica e la Cymodo- quasi tutte le regioni pesca, la rotta si è invertita fa- opportuno che il decreto mini-
per la flora e la fauna acqua- anche cea nodosa che danno vita a fo- meridionali e ri- vorendo il traffico illegale di steriale dell’aprile 2018 che vie-
tica. Nelle carte dell’inchie- potenzial- reste marine di fondamentale vierasche del specie che, in Italia sono di scar- ta la pesca e la vendita delle o-
sta il fenomeno è definito di mente importanza nei processi che re- Paese ne sono so o nullo valore commerciale, loturie, venga non solo proroga-
dimensioni “mastodontiche” golano gli ecosistemi costieri. interessate. La mentre nei mercati asiatici rag- to, ma anche ampliato vietando
ed “esorbitanti” e non riguar- patogeni Senza oloturie sarà quindi mol- natura clan- giungono prezzi salatissimi. la pesca, la detenzione e la ven-
da solo le acque del tarantino. to più difficile che creino queste destina e ille- Come le oloturie... dita anche altre specie poten-
Anzi. L’inchiesta ha dimo- “oasi”. gale stessa del Ma non solo. Va ricordato zialmente a rischio.
strato che i pescatori di olo- Perché? fenomeno ren- che il traffico di oloturie FRA. CAS.
turie negli ultimi mesi delle Perché i cetrioli di mare sono de difficile otte- dall’Italia ai mercati orientali © RIPRODUZIONE RISERVATA
20 » IL FATTO SPECIALE | IL FATTO QUOTIDIANO | Sabato 24 Agosto 2019

E la chiamano i Estate
A SCUOLA DI RISATA Firenze anni 70: un esame di gruppo, con poco studio e molto ingegno

D
» NANNI DELBECCHI Giulia, che per l’occasione a-
veva sfoggiato una delle sue
i tutte le leggende dell’Uni- celebri minigonne.
versità di Firenze nei leggen- Come in Mezzogiorno di
dari anni Settanta, la più leg- fuoco, a fronteggiarci in silen-
gendaria era la cattedra di Pio zio eravamo rimasti io e M.
Baldelli. Teorico della con- “Io no”, disse M con voce
troinformazione, ex direttore rotta.
di Lotta Continua, indagato e Le sorti del gruppo erano
condannato per alcuni artico- rimaste nelle mie mani. Se a-
li in favore dell’anarchico Pi- vessi ammesso che nemmeno
nelli... In tempi di assemblee e io avevo visto Teorema, il pro-
occupazioni permanenti, l’u- fessor Baldelli avrebbe avuto
nico professore più a sinistra ragione a cacciarci. Capitava
del Movimento, agli antipodi di rado, ma capitava. Impre-
dai “fascisti” ma lontano anni parati e profittatori della buo-
luce anche dai cupi baroni na fede del compagno profes-
cattocomunisti. Nel piano di sore. Addio esame; e addio ra-
studi di ogni studente impe- gazze.
Il film gnato non poteva mancare l’e- “Io sì”.
same di Storia del Cinema alla “Bene. Parlamene”.
facoltà di Magistero di via del Tutti gli sguardi si rivolsero
Parione; Baldelli aveva aper- su di me. Quello del professo-
to all’esame di gruppo, e con i re, ma soprattutto quelli dei
miei compagni di corso non a- miei compagni di esame. L’a-
vemmo dubbi, l’avremmo da- vrà visto davvero? Speriamo
to assieme. C’è sempre una che abbia almeno letto la tra-
prima volta, ed era questa. ma. Ma Teorema non solo non
l’avevo visto; non ne avevo la
TEOREMA MA NOI FACEMMO di più. Pro- più pallida idea. Per un attimo
È una pellicola ponemmo di unirsi a noi a Sara, ebbi la tentazione di dileguar-
del 1968 Cristina e Giulia, tre studen- mi; ma poi lanciai la stampella,
diretta da Pier tesse a loro volta molto ami- come Enrico Toti.
Paolo Pasolini che, a cui da un po’ facevamo il “Teorema…” scandii alzan-
e prodotta filo senza troppo successo. do gli occhi al soffitto, come se
da Franco Non erano granché cinefile, volessi afferrare le parole
Rossellini ma nessun problema; la tesina nell’iperuranio, “è un film teo-
e Manolo l’avremmo scritta noi tre, un rematico…”.
Bolognini. È la quarto d’ora di colloquio e la Bastò.
storia di una promozione era assicurata. Le “Gi u st o ”, mi interruppe
famiglia ragazze, forse anche per il ri- Baldelli, che non amava le sof-
borghese verbero charmeur della fama ferenze altrui. “Decisamente
di Milano, di Pio Baldelli, delle feste nella un film teorematico, altrimen-
sconvolta sua casa di via dell’Oriolo, dis- ti non si sarebbe intitolato Teo-
dall’arrivo sero sì. Restava solo da decide- rema. Un po’ come Salò, per
di un ospite re l’argomento

“Teorema, il film teorematico”:


giovane e della tesina che
affascinante, poi avremmo di-
che seduce scusso tutti assie-
padre, madre, me appassiona-
i figli tamente. In facol-

e il professore ci mise trenta


e persino tà vigeva un lus-
la domestica. sureggiante mer-
Il film fu cato nero di tesi di
sequestrato seconda mano, u-
“per oscenità sato sicuro rici-
e per le clabile senza pro-
diverse scene blemi; andavano
di amplessi per la maggiore le
carnali alcune tesine sul “Cinema delle om- mo umore. Ci fece cenno di ac- che alla tesina avevano dato un “Opera d’ar- Dopo un altro rapido scam- questo volevo essere sicuro
delle quali bre”con cui si era arricchito un comodarci alla spicciolata, co- contributo relativo, annuiva- te” PPP fu bio di sguardi A. prese la pa- che almeno uno di voi l’avesse
partico- collettivo di studenti greci me fossimo in un salottino. La no. accusato per rola. visto”.
larmente fuoricorso. Nessuno sapeva nostra tesina a sei firme giace- “Però non si può discutere “Teorema” ma “Be’, professore, a essere Una decina di minuti dopo,
lascive e niente di questa antica tradi- va sul tavolo davanti a lui, im- di Salòsenza avere visto tutto il poi prosciolto sinceri, non proprio. Nessuno trascorse un paio di ovvietà a
libidinose“, zione egea, nemmeno i prof, macolata. cinema di Pasolini…”. Contrasto di noi li ha visti tutti, però ogni testa sulla Trilogia della vita e
ma fu poi quindi si andava sul sicuro. “Grazie professore”. “Certo, professore”. film di Pasolini è stato visto da la sua abiura, il professore ci ri-
riconosciuto Ma noi facemmo di più. E- Con A. e R. scambiammo u- “E voi il cinema di Pasolini almeno uno di noi”. consegnò i libretti in bianco.
come “opera ravamo veramente appassio- no sguardo d’intesa. Questi sì l’avete visto tutto, natural- “Ci siamo confrontati”, ag- “Scrivete voi. Poi io fir-
d’arte” nati di cinema e volevamo fare che sono esami. Le ragazze, mente…”. giunsi, “è uno dei motivi per mo”.
bella figura con le ragazze. cui abbiamo deciso di dare l’e- “Scriviamo anche il voto?”.
Così ci impegnammo in una same di gruppo”. “Certo. A proposito: voi
dotta tesina sull’ultimo Paso- “Bisognava coalizzare le quanto vi dareste?”.
lini, dove ci scagliavamo con- forze”. Ancora una volta non si sa-
tro la censura inflitta a Salò o le “Ah, è per questo. Bravi. Al- rebbe sentita volare una mo-
120 giornate di Sodoma, una lora parliamo un momento del sca. E ancora una volta il più
difesa appassionata su cui primo Pasolini. Teorema, per lesto fu A.
Baldelli non poteva che essere
d’accordo. Il leggendario Pio Baldelli esempio. Chi di voi l’ha vi-
sto?”.
“Trenta?”.
Il professor Baldelli fece
Consegnammo la nostra te- Non si sarebbe sentita vola- un’ultima panoramica del
si agli assistenti, e una settima-
na dopo arrivò il giorno dell’e-
Ex direttore di ‘Lotta continua’, re una mosca.
“Io no”, sibilò dopo qualche
gruppo di esaminandi seduti
davanti lui. Ci aveva dato una
same.
“Complimenti, avete fatto
condannato per alcuni articoli istante A., il primo a riprender-
si dalla doccia gelata. “Io no”,
lezione, ma in fondo non ce
l’eravamo cavata male, so-
un buon lavoro”.
Alto, stempiato, fronte con- a favore di Pinelli. Davanti a lui ci si disse Sara, una biondina con
gli occhi azzurri seduta accan-
prattutto nella scelta della
squadra.
vessa, basette brizzolate alla
Michel Piccoli, Baldelli era di poteva presentare in un ‘collettivo’ to a lui. “Io no” fece eco la ric-
cioluta Cristina. “Io nemme-
“Trenta”.
E trenta fu.
bell’aspetto, ma anche di otti- no”, mormorò la longilinea © RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 24 Agosto 2019 | IL FATTO QUOTIDIANO | IL FATTO SPECIALE » 21

GUERRA DEI CIELI William e Kate prendono un volo low-cost da 73 sterline, CARTOLINADA
Harry e Meghan 4 jet privati in 11 giorni. Sobrio o braccino corto il futuro re?
CRACOVIA
I benefici

“Sesame Street”:
del sale?
In miniera,
ovviamente

A i 50 anni dell’“altra”
» SILVIA D’ONGHIA

lla vigilia di ogni anno sco- » ANNA MARIA PASETTI


lastico, i genitori dei più pic-

scuola americana O
coli sono presi dalla dispe- rganizzare feste,
razione. Oltre a dover pen- celebrare matri-
sare a grembiuli, zaini, a- moni, allestire
stucci, quaderni e libri di te- concerti o tenere convegni
sto, dovranno affrontare u- a 200 metri sottoterra?
na prova molto più impe- Yes, we can. Incredibile ma
gnativa a letto agli orari sta- vero, solo la discesa nella
biliti (cioè presto) e bye bye celebrata Miniera di Sale
ai cartoni animati visti fino a “Wieliczka”, a pochi km
tarda sera (modello baby sit- da Cracovia mi ha dato la
Cartoni ter). Una sciagura che si ab- certezza che quelle “dice-
batterà sulla famiglia all’ur- rie”corrispondevano a ve-
lo di “siete tutti cattivi!”. rità. Visitare la seconda
tappa più “gettonata” (do-
EPPURE NON TUTTA la tv po Auschwitz) presso la
viene per nuocere, anzi. A città più antica e bella della
volte serve addirittura per Polonia è stata un’es p e-
imparare. Nel 1969 nasceva, rienza sorprendente. Il
negli Stati Uniti, il program- complesso minerario – dal
n HASBRO ma che ha cambiato il modo 1978 iscritto all’Unesco –
acquisterà “PJ di fare televisione per bam- risale al 3500 a.C., quando
Mask”, meglio bini e che oggi, cinquant’an- si formarono i primi giaci-
conosciuti ni dopo, è ancora con noi: Se- menti di salgemma che
come “Super same Street, in Italia tradot- l’uomo ha scoperto, e
Pigiamini” to con Sesamo apriti. Oltre quindi iniziato a estrarre,
e “Peppa Pig”. 4500 puntate, due film usci- nel XIII secolo. Da massi-
Il colosso ti (1985 e 1999) e uno attual-
dei giocattoli, mente in lavorazione con
infatti, l’attrice Anne Hathaway, un
comprerà pubblico online di milioni di
il gruppo bambini, trenta versioni in-
britannico ternazionali in coproduzio-
di cinema e ne – dal Messico all’Afgha-
televisione nistan – e soprattutto una
Entertainment sfilata di musicisti in tra-
One per circa smissione che in confronto
4 miliardi il red carpet diventa pink. I-
di dollari, deato dalla produttrice tele-
in quella che è visiva Joan Ganz Cooney e
una delle dallo psicologo Lloyd Mor- bile, il video è su Youtube) e I Muppet dia, è stato il concetto – ante ma industria d’e spor ta-
maggiori rissett, lo show si prefiggeva Tappa obbligata poi si sono fermati tutto il I celebri pu- litteram – di multiculturali- zione polacca a uno dei
acquisizioni di ridurre il divario cultura- Lo show per bambini giorno sul set di registra- pazzi ideati tà: partendo dalla musica, principali luoghi turistici:
della sua le esistente tra i ricchi ram- zione, raccontando barzel- da Jim Hen- che ha subito incluso il jazz il passaggio avvenuto dalla
storia polli americani (pochi) e i fi- noto nel mondo ospita lette e assistendo alla pro- son cantano e l’afro, la classica e il pop, è chiusura dell’estrazione
gli dei poveracci (la maggior le grandi star della duzione. Soltanto Madon- e insegnano stata insegnata ai bambini massiccia del minerale
n LA TRAN- parte). Un po’come il nostro na, i Rolling Stones e il Boss nello show l’inclusività. (circa un ventennio fa) ha
SAZIONE, amato Maestro Manzi, ma musica e del cinema – nonostante le preghiere e per bambini Non solo: attraverso le accompagnato il processo
tutta in decisamente più pop e più la parodia di Bruce Sprin- più famoso performance dei grandi ar- di trasformazione so-
contanti, innovativo. Per portare a gbean – non hanno mai vo- d’America tisti, a ogni piccolo america- cio-politica della Polonia,
amplia termine la propria missio- Chapman, Gloria Estefan luto partecipare. (e non solo) no viene data la speranza di portando sul sito negli ul-
il portafoglio ne, i due arruolarono anche nei 90; Ed Sheeran, Katy potercela fare. Quasi come timi anni milioni di visita-
di Hasbro, un docente di Pedagogia di Perry, Bruno Mars, Janelle INNOVATIVO? Più di quanto la Ruota della Fortuna da tori. Ma cosa si scopre
nel quale Harvard e soprattutto i mi- Monàe per arrivare fino a si possa immaginare fin qui. noi. Anzi no, quella è un’al- scendendo quegli infiniti
vanno a tici Muppet, i pupazzi par- noi. Addirittura i Rem, che Perché la carta vincente di tra storia. Noi i pupazzi li ab- scalini salati per entrare
confluire lanti di Jim Henson. E sic- hanno suonato “Happy Sesame Street, ciò che l’ha biamo in carne e ossa. nel cuore “fresco” e salu-
molti brand come si scoprì che i bambini Furry Monsters” (imperdi- reso davvero all’avanguar- © RIPRODUZIONE RISERVATA bre della terra? La visita
internazionali. erano più attenti se vedeva- assomiglia a un viaggio su
L’operazione no sullo schermo delle cele- un altro pianeta giacché
potrebbe brità, che magari cantic- non esiste un immaginario
essere chiavano parodie delle can- COLPIDISOLE La Nasa intitola alla band una piccola pietra sul pianeta rosso simile da nessun’altra par-
completata zoncine ascoltate in casa, il te della Terra. E se non fos-
nel corso
del quarto
successo del Sesame Street
fu presto decretato. Musica Rolling Stones Rock: un ciottolo su Marte se tutto autentico, si po-
trebbe pensare a una Di-
trimestre
2019
e lettere dell’alfabeto, musi-
ca e numeri, musica e regole
di comportamento: ogni in-
per quattro montagne della musica sneyland underground. La
magia di un labirinto di
corridoi dove si respira a
segnamento, accompagna- pieni polmoni (si fa anche

E
to da una melodia, divenne sistono le risposte qui, nessun dubbio sulla gra- balneologia e respirazione
accessibile a tutti i bambini pubbliche, edulcora- titudine espressa. Ma è il se- presso una torre di sale a-
d’America. te, quelle che tutti noi guito, quando affermano: diacente la miniera) dai
E se i primi anni lo spet- diamo per senso dell’etichet- “Questa è sicuramente una quali si aprono stanze sfa-
tacolo ebbe ospiti folk come ta, e resistono al contempo le pietra miliare nella nostra villanti, una cattedrale e-
Pete Seeger, nel giro di poco stilettate che non proferiamo lunga e ricca storia. Un gran- norme, numerose rico-
più di un decennio le star per buona creanza, per grazia de grazie alla Nasa per averla struzioni (in sale) degli an-
della musica made in Usa fe- umana o senso del pudore. realizzata” ad accendere l’al- tichi minatori e di scene
cero a gara per partecipare a larme dell’ironia. Dietro gli della storia polacca, ma
qualche puntata, cantare e CHISSÀ CHE AVRANNO PEN- aggettivi “lunga”, “ricca”, ma anche saloni per le feste,
giocare con Ernie e Bert (Er- SATO (davvero) i Rolling Sto- soprattutto dietro gli anodini ristoranti e negozi dove
nesto e Berto, nella versione nes quando la Nasa ha pensa- “grande grazie” e “pietra mi- acquistare cosmetici a ba-
italiana). I primi furono Ste- to di dare il nome di “Rolling liare” ci piace pensare che se di sale: insomma il
ve Wonder, che nel 1973 Stones Rock”a una pietrolina Mick Jagger abbia voluto ci- trionfo del nuovo volto
suonò “Superstition” dal vi- su Marte poco più grande di Il gruppo perficie marziana nel novem- tare Virgilio, quando nelle della Polonia (anche nel
vo per un pubblico di bam- una pallina da golf, che ha col- Mick Jagger, bre dello scorso anno. Georgiche, confrontando il marketing) che giusta-
bini, e Johnny Cash, che si pito la loro attenzione (così Keith Richar- La risposta ufficiale della lavoro delle api con quello dei mente ha scelto il proprio
portò dietro suo figlio. Ma hanno dichiarato) perché ds, Charlie band è stata la seguente: “È un ciclopi scrive: Si parva licet passato quale “m inie ra”
poi Diana Ross, Paul Simon, sembrò “rotolare” per circa Watts e Bill modo meraviglioso di cele- componere magnis. per il futuro.
Billy Joel tra gli anni 70 e gli un metro quando la sonda Wyman Ansa brare il tour Stones No Filter A.M.F. © RIPRODUZIONE RISERVATA
80; Celine Dion, Tracy spaziale ha attraccato la su- in arrivo a Pasadena.” E fin © RIPRODUZIONE RISERVATA
22 » | IL FATTO QUOTIDIANO | Sabato 24 Agosto 2019

Cultura | Spettacoli | Società | Sport

Secondo Tempo
COMPOSITRICI Un saggio racconta le artiste dimenticate

“N La musica
» ANGELO MOLICA FRANCO

on sò se quel sorriso/ Mi
schernisce o m’affida/ Se quel

delle donne:
mirami fiso/ M’allesta o mi
diffid a”. Dell’estensore di
questi versi diremo dopo. A-
desso preme subito sottoli-
neare la sottile psicologia che
vi soggiace: chi scrive si chie-

che fatica
de se un sorriso rivolto è un
gesto di scherno o di incorag-
giamento, e se uno sguardo
fisso è un invito a lanciarsi o di
contro uno scoraggiamento.

poter suonare
Dunque già agli inizi del ’600
concepisce che il gioco della
seduzione è cosa assai più
complicata di quanto fino al
secolo precedente, il ’500, era
sembrato nelle epopee caval-
leresche: per esempio ne
L’Orlando Furioso affi nché
Il libro l’amore tra Ruggiero e Arian-
na si compia, basta che lui (pa-
gano) si converta al cristiane-
simo di lei.
La strofe succitata è l’inci-
pit di un’aria tratta da Il Primo
Libro delle Musiche a una e due
voci che Francesca Caccini,
la prima compositrice classi-
ca che la Storia abbia mai co-
lNote nosciuto, pubblica nel 1618
dal silenzio mentre il Guercino dipinge il
Anna Beer Matrimonio mistico di Santa
Pagine: 296 Ca te rin a e il Cristo morto
Prezzo: 26 e compianto dagli Angeli e Car-
Editore: Edt tesio pubblica le Regulae ad
directionem ingenii – in cui
scrive che “Tutte le scienze
sono così connesse tra loro
che è molto più facile appren-
derle insieme piuttosto che
Pillola separarne una sola dalle al-
tre”–in preparazione a quella
rivoluzionaria opera per il lo spettacolo La liberazione di
trouvailles che di lei sono per
pensiero scientifico che sarà Ruggiero dall’Isola di Alcinabuona ventura giunte fino a
Il discorso sul metodo. (un po’opera e un po’balletto)
noi – ben otto libri di compo-
composto da Francesca, che a sizioni, tra cui: Il primo libro
FIGLIA D’ARTE di cotanto Giu- trent’otto anni è all’apice della
per madrigali (1644), Cantate,
lio Caccini, Francesca nasce sua carriera, avendo portato ariette e duetti(1651), Arie a vo-
nel 1587 e cresce nella Firenze le sue composizioni nelle cor-
ce sola (1664) che la impongo-
medicea del XVII secolo. Pri- ti d’Italia e d’Europa. Lo spet-
no come la compositrice che
n ROMEO mogenita in una famiglia di tacolo di quella soirée verràpiù di tutte ci ha lasciato una
E GIULIETTA musicisti, all’età di tredici anni traccia di “musica femminile”,
portato anche a Varsavia, e sa-
Una versione debuttò cantando nel Concer- rà la prima opera italiana di musica cioè creata da una
moderna del to Caccini, in occasione del scritta da una donna a esseredonna per le donne – il dipinto
capolavoro di matrimonio di Maria de’ Me- La virtuosissima cantatrice di
rappresentata all’estero. Tut-
Shakespeare dici con Enrico IV, Re di Fran- tavia, nonostante l’inaudito Giulio Strozzi: Barbara è am-
musicato cia. Oltre a distinguer- maliante, di tre quarti,
da Prokofiev si per la voce, venne i- regge una viola da
debutterà struita dal padre alle TEMPI DIFFICILI gamba e sul tavolo ac-
all’Arena lettere: scrisse poesie canto a lei vi sono un
di Verona in latino e in volgare, Avevano bisogno violino e degli spartiti;
la sera cantava in francese e molto scollata, il seno
del 26 agosto in spagnolo. In più, di un padre o un marito sinistro è completa- Schumann, Lili Boulanger Classiche
alle 21, inter-
pretato da
suonava il liuto, il chi-
tarrineto e il clavi-
consenzienti, oppure mente offerto. ed Elizabeth Maconchy.
Con sconfortante mestizia,
Dall’alto,
in senso an-
due stelle cembalo; all’età di di- di un protettore di cui NON È PER PRUDERIE e con le dovute difficoltà di re- tiorario: Clara
mondiali del- ciotto anni iniziò a che sottolineiamo il cupero bibliografico, Beer Schumann;
la danza, Ali- comporre. Si diceva essere anche le cortigiane particolare, quanto suggerisce che colei che non Élisabeth Jac-
na Cojocaru che la Cecchina, come per ragionare attorno volesse rinchiudersi in con- quet de La
e Sergei Polu- venne soprannomi- alla quæstio della mu- vento per dare sfogo alla pro- Guerre; Bar-
nin, con le co- nata, fosse un genio. Nel 1607 successo riscosso per i suoi sicista donna nei tempi antichi pria arte (lì erano liberissime bara Strozzi;
reografie entra ufficialmente al servizio contemporanei, dal 1700 in e dell’equivalenza con la figu- di creare per sé e non per il Mariana Mar-
di Johan della corte medicea e divenne poi Francesca Caccini viene ra della cortigiana, della donna mondo), e aspirasse invece a tines; Lili Bou-
Kobborg la prima musica di corte (era totalmente obliata. di malaffare, e con una vita non una carriera artistica profes- langer
pagata 20 scudi mensili e gua- rispettabile. Questo è il centro sionale aveva bisogno di un
dagnava più del marito, il can- BARBARA STROZZI (Venezia d’attrazione del luminoso sag- padre o un marito importanti
tante Giovan Battista Signori- 1619-Padova 1677) debutta co- gio Note dal silenzio (EDT, a sostenerle in pubblico ed e-
ni). Nel 1625, per festeggiare me cantante grazie al padre a- Traduzione di Leonardo Mar- conomicamente perché le arti
nei giorni del carnevale la vit- dottivo Giulio Strozzi – libret- cello Pignataro, 295 pp. Eurp erano poco pagate (e questo,
toria contro i turchi di Ladi- tista, poeta e giudice – che la 26) di Anna Beer, che affresca ahimè non è cambiato), oppu-
slao Sigismondo Vasa (Princi- piazza nei salotti già adole- con storiografico piglio le vite re doveva essere anche la cor-
pe ereditario di Polonia e ospi- scente come artista e quindi, oltre che di Caccini e Strozzi, tigiana di un protettore. Sen-
te dei Medici) venne messo in poiché siamo nel ’600 vene- di Élisabeth Jacquet de La za, erano spacciate. Questo in-
scena nel giardino di Villa del ziano, quale cortigiana. Per Guerre, Marianna Marti- vece per fortuna è cambiato...
Poggio Imperiale di Firenze questo è attraente, oltre alle nes, Fanny Hensel, Clara © RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 24 Agosto 2019 | IL FATTO QUOTIDIANO | SECONDO TEMPO » 23

Airbourne, una data italiana Il Premio Tenco 2019 Venezia omaggia Caligari
La band australiana pubblicherà Per l’edizione di quest’anno In Concorso per i Documentari sarà
“Boneshaker ”, il quinto album i riconoscimenti vanno agli artisti presentato “Se c’è un aldilà sono
in studio, il 25 ottobre. Poi sarà Gianna Nannini e Pino Donaggio fottuto. Vita e cinema di Claudio
all’Alcatraz di Milano il 29 ottobre e all’operatore culturale Franco Fabbri Caligari” di Isola e Trombetta

SERIE A Ciak, si inizia: alle 18 bianconeri a Parma, alle 20:45 Fiorentina-Napoli. Quasi tutti
si sono rinforzati, le promesse di spettacolo ci sono tutte, vedremo chi saprà mantenerle

All’assalto della corazzata


È sempre corsa alla Juve
» ROBERTO BECCANTINI colpo, aver trattenuto Milin- cessioni di Andersen e Praet.

D
kovic-Savic. Troppi rebus. E una doman-
alla fine del go- 5) ROMA. La prima senza da: a 36 anni, Quagliarella sa-
verno al mercato Romolo-Totti e Remo-De prà ripetersi?
che non finisce Rossi. L’incognita Fonseca (a 12) BOLOGNA. Forza Si-
mai, da un Conte me piace) domina il panora- nisa, naturalmente. Molto
all’altro, da To- ma. Ripartire da Dzeko gon- passa dal suo recupero. Ciò
ninelli a Balotelli: riecco a voi fia le vele, anche se il confine premesso, mi fido del fiuto di
il calcio dei campanili. Si par- resta Zaniolo e l’urgenza, re- Sabatini: ma Pulgar l’avrei te-
te oggi, con Parma-Juventus gistrare la difesa. nuto. Le rughe di Palacio so-
alle 18 e Fiorentina-Napoli 6) MILAN. È un biglietto no tracce, non trappole.
alle 20:45. Avan- della lotteria, vi- 13) PARMA. D’Aversa è
ti popoli, tutti: il sto l’ingorgo un fior di artigiano e la bot-
campionato è (Duarte, Theo tega all’altezza delle ambi-
l’unico romanzo Hernandez, zioni societarie. Karamoh è
che, al netto del- La mia griglia Krunic, Benna- un’idea, Inglese e Gervinho
le storture e di Occhio a Conte cer, Leao): si lo zoccolo duro. Il contropie-
quei mostri punta molto sul de come simbolo. Adelante
chiamati “p l u- (Inter), i suoi mister, ma con juicio.
svalenze”, conti- esordi sono Giampaolo non 14) SASSUOLO. De Zerbi
nua ad avvincer- gioca. Una drit- ha perso Sensi, non proprio
ci perché ci divi- sempre col botto ta: seguite le or- Calcio d’av- la scorsa stagione, che deve riciclo di Boateng, figuria- una pagliuzza. La fiducia in
de e a dividerci Intrigante Ribéry me di Bonaven- vio Con Sarri decidersi: o di qua o di là. moci l’operazione Ribéry, 36 Caputo è atto di grande co-
perché ci avvin- tura. che dà forfait, Mazzarri, Belotti, Sirigu: co- anni di dribbling al mondo. raggio, nella speranza che
ce. La dittatura alla Fiorentina 7) ATALAN- oggi si comin- me no. Ma l’euro-sconfitta 10) CAGLIARI. Il ritorno Berardi possa domare final-
della Juventus, TA. Gasp assi- cia. Domani con il Wolverhampton ha ri- di Nainggolan è polvere da mente i suoi dubbi esisten-
otto scudetti di cura la continui- le altre partite, badito che la chiave saranno sparo, Maran sa come si ma- ziali.
fila, esige risposte forti, sec- tà del progetto. Sono rimasti lunedì il posti- le lune di Zaza e Berenguer. neggia. E poi Rog. E poi Pa- 15) GENOA. Andreazzoli
che. Gli inni alla svolta, alla il Papu e il papa (Ilicic), Mu- cipo Inter- 9) FIORENTINA.Chiusa voletti. Il k.o. di Cragno rap- è un allenatore che stava per
bellezza si rincorrono giuli- riel è un’alternativa tosta. Lecce LaPresse la saga dei Della Valle, comin- presenta però un brutto inci- salvare l’Empoli con il gioco.
vi. Il rito della griglia è il pic- Semmai, è la Champions che cia l’era Commisso. E comin- pit. Il busillis è Preziosi, sempre:
colo canto libero di ognuno di potrebbe rubare energie. cia con Chiesa. Impossibile 11) SAMPDORIA. Vialli il Genoa estivo, “questo”, è da
noi. Vi giro la mia, in attesa 8) TORINO.Ha perso così “non” far meglio dell’ultimo sullo sfondo, il trasloco da metà classifica, ma “quello”
che il 2 settembre sigilli poco e pareggiato così tanto, calvario. Già mi intrigava il Giampaolo a Di Francesco, le di gennaio, post mercato? Il
scambi e ricambi. caso Piatek spalanca scenari
1) JUVENTUS. Un can- imbarazzanti.
tiere aperto. O Cristiano o si 16) SPAL. Semplici corre
spacca, questa volta senza se per la terza salvezza conse-
e senza ma: dal bilancio alla cutiva, un mezzo miracolo.
Champions. In patria, nono- Ceduto Lazzari, ha avuto
stante o proprio grazie al D’Alessandro e Di France-
caos-esuberi, è sempre la sco. Gli servono, soprattutto,
più forte. Da Allegri a Sar- i 16 gol di Petagna, l’alt ro
ri (auguri!), il gioco al mezzo miracolo.
centro del villaggio. E 17) BRESCIA. Non in-
Dybala vicino alla porta, vidio Corini, tra Scil-
sì, ma quale? l a - C e l l i n o e C a r i d-
2) NAPOLI. La con- di-Balotelli: Mario può
ferma di Ancelotti è sta- esplodere sul bersaglio
ta un messaggio, gli ac- o in mano al balilla. Mi
quisti di Manolas e Lo- aggrappo al talento di
zano un segnale. E non è Tonali, classe 2000.
mai troppo Icardi: sa- 18) UDINESE.
rebbe la ciliegina. Di- Tudor ha meritato
menticavo Allan al Paris la conferma sul
Saint-Germain: bufala campo. L’organi-
di un inverno fa. co non ha subito
3) INTER. Da Spal- scosse né offerto
letti a Conte e da Icardi a mosse. Si ripar-
Lukaku aspettando Ale- te da De Paul e
xis Sanchez: più quadra- Lasagna: non è
ta, meno pazza. Sensi e tutto, non è poco.
Barella portano vivacità Allarma la fase difensiva.
a centrocampo. Manca 19) LECCE. O Lapadula
qualcosa sulle fasce. Oc- torna il cecchino di Pescara
chio a Candreva. Dalla o la vedo male. Liverani col-
Juventus al Chelsea, il tiva il gusto per la manovra:
primo anno di Conte è non sempre paga, anche se
sempre il migliore. spesso aiuta.
4) LAZIO. Alle- 20) VERONA. Juric è un
natore e rosa, più o tecnico strano che va a perio-
meno la stessa di. Crea e distrugge, distrug-
struttura. I pro- ge e crea. Le fortune dell’Hel-
gressi di Correa e las ruotano attorno alla ma-
le volate di Laz- lizia di Veloso e ai blitz di La-
zari potrebbe- zovic: pillole di vecchio Grifo
ro orientare per scacciare il mal di coda.
la rotta. Bel © RIPRODUZIONE RISERVATA
24 » ULTIMA PAGINA | IL FATTO QUOTIDIANO | Sabato 24 Agosto 2019

C
ULTIMA ome, eufemizzando, non è stato RIMASUGLI bero abbandonato il feticcio del Banca centrale tedesca, anche se è
forse detto abbastanza, la Ger- surplus (di bilancio pubblico e di probabile una nuova contrazione
COLONNA mania non è la locomotiva d’Eu- bilancia commerciale con l’estero) dell’economia in questo trime-
ropa. Potrebbe esserlo, certo, ma pre-
ferisce viaggiare a motori spenti come
La Buba non ama per dare una decisa spinta alla loro
crescita aiutando i cittadini tedeschi e
stre (tecnicamente, la Germania en-
trerebbe in recessione). E vabbè, se di-

NEW YORK
ultimo vagone del treno mondiale: ora
che il convoglio s’è fermato, rischia se-
le politiche pure le molte economie con loro inter-
connesse. Questo, peraltro, chiedono a
cono che non serve non serve e comun-
que l’eroico popolo tedesco, come nel

Il principe
riamente di staccarsi e cominciare a
viaggiare all’indietro. Fuor di metafo- espansive, però Berlino ormai da anni la Commissione
Ue, la Bce, il Fmi e molte altre primarie
1944, può stare tranquillo: la Bunde-
sbank ha quasi pronta un’arma segreta
Andrea e i
ra, l’economia tedesca - e non certo da
sola - sente arrivare una discreta tran- ha l’arma segreta istituzioni, tra cui la Casa Bianca, che
qualcosa pesa. Giovedì, però, l’agenzia
per ribaltare l’esito della guerra (com-
merciale). Dicono si chiami V7, una co-
massaggi ai piedi vata e tutti, nelle settimane scorse, s’e- finanziaria Bloomberg ha diffuso il pa- sa tipo un minibot rotondo, che vola e
rano convinti che i tedeschi avrebbero rere della Bundesbank: non c’è neces- lancia pure i razzi laser contro i dazi.
in casa Esptein dato energia al loro motore, cioè avreb- » MARCO PALOMBI sità di uno stimolo fiscale, sostiene la Cosa potrebbe andar male?

IL PRINCIPE Andrea
e è stato visto nella
residenza newyorchese del
finanziere caduto in disgrazia
per uno scandalo sessuale e
poi morto suicida, Jeffrey
Epstein, mentre si faceva
massaggiare i piedi da una
giovane donna di nome Irina:
è quanto emerge da uno
scambio di email tra l’agente
letterario John Brockman e lo
scrittore Evgeny Morozov
pubblicato sul magazine The
New Republic.
“L’ultima volta che ho
visitato la sua casa (la più
grande residenza privata a
Nyc), sono entrato e l’ho
trovato (Epstein, ndr) in tuta
da ginnastica e un tipo
britannico con un completo
da uomo con le bretelle, che
ricevevano massaggi ai piedi
da due giovani donne russe
vestite elegantemente”. Più
avanti Brockman scrive di
aver realizzato, dopo aver
scambiato due battute con il
principe, che quell'uomo “di
nome Andy” era “sua
Altezza Reale, il principe
Andrea, il Duca di York”.
Intanto anche Parigi ha
aperto un’inchiesta sui
traffici di minori di Epstein
per via del ruolo di Jean-Luc
Brunel come procacciatore.

TORINO
Svolge ricerca
sui macachi,
minacce
al professore
UN PROIETTILE in
e una busta, con una
lettera di minacce, è stata
inviata al professore Marco
Tamietto, ricercatore
dell’Università di Torino,
titolare di una
sperimentazione sui
macachi per il recupero
della vista dei pazienti
ciechi. “Non sei un
ricercatore, sei un
assassino. Colpiremo duro
te e la tua famiglia”, si
legge nel messaggio
anonimo. Contro la
sperimentazione sono
state raccolte e inviate al
ministero della Salute 350
mila firme. Ma i professori
impegnati nel progetto
“Lightup”, finanziato
dall’European Research
Council e condotto dalle
Università di Torino e
Parma, sono stati vittima di
una vera e propria
escalation di minacce.
Tamietto e Luca Bonini
(Università di Parma) sono
stati bersagli di un
crescendo di minacce che
vanno dall’aggressione
personale da parte di
militanti animalisti a falsità
diffuse ripetutamente sulle
attività sperimentali.
Solidarietà a Tamietto è
stata espressa anche dal
ministro della Salute,
Giulia Grillo.