Sei sulla pagina 1di 169
a | Pe ee i Pee — Tews a 5 manutlenziane o by Blackrabbit % = Z3 roadster 1.8 Z3 roadster 1.9 Z3 roadster 2.8 M roadster Avvertenze sul libretto Uso e manutenzione Abbiamo realizzato il presente libretto Uso e manutenzione in funzione del rapido orientamento. Il modo pili rapido per trovare | vari argomenti é la consul- tazione dell'indice alfabetico al fonda. Se desidera solo una breve panoramica Sulla vettura, la trovera nel primo capi- tolo. L'indice alfabetico dettagliato, subito dopo la panoramica, & destinato ad incuriosirLa sulla Sua BMW e ad invitarLa alla lettura. Se un giorno decidesse di vendere la Sua BMW, non dimentichi di conse- gnare all'acquirente anche il presente libretto, che a norma di legge @ parte integrante dell'auto. ll Sue Gentro Assistenza BMW @ a Sua disposizione per ulterior! chiarimenti o consigli. © 1997 BMW AG Monaco di Baviera/Germania La riproduzione anche parziale del presente manuale & possibile soltanto dietro espressa autorizzazione scritta della BMV-Monaco. Nord, D1 44 9 790 664 italiano IX/97 Printed in Germany Stampato su carta ecologica (sbiancata senza loro, recuperabile). Simboli utilizzati i riferisce alle informazioni che Le mo assolutamente di leggere — per la Sua sicurezza, per la sicurezza degli altri e per evitara danni alla Sua vettura.4 > : [P| si riferisce alle indicazioni che richiamano la Sua attenzione su deter- minate particolarita.4 ‘OM si riferisce ad avvertenze sul rici- claggio.4 4 sj riferisce alla fine di un'avvertenza. * si riferisce ad equipaggiamenti opzio- nali o in dotazione in determinati Paesi. [i] .cotrispondenza di determinate LAD parti delia vettura La invita a con sultare il presente libretto Uso & manu- tenzione. La Sua vettura individuale Acquistando ja Sua BMW ha scelto ur madello con equipaggiamento indivi- duale. Ii presente libretto Uso e manu tenzione descrive tutti | modelli e gli equipaggiamenti otterti dalla BMW nell'ambito dello stesso programma. Non si stupisca, quindi, di trovarvi anche qualche variante di equipaggia- mento magari non ordinata. Le even- tuali differenze sono facili da indivi- duare, in quanto tutti gli aptionals sono: contrassegnati da un asterisco™. Se la Sua BMW fosse provvista di equi paggiamenti non descritti nel presente libratto (p.es. autoradio o radiotele- fono), tali dispositivi sono accompa- gnati da apposite istruzioni o supple- menti di cui La preghiamo di tenere ugualmente conto Aggiornamento all’atto della stampa | dati relativi al consume corrispondeno ai valori rilevati all’atto della stampa del presente libretto. | dati relativi a pesi, misure @ prestazioni si intendono con le tolleranze previste dall'istituto di Nor- malizzazione Tadesco (DIN). Nelle ver- sioni per i diversi Paesi sono possi alcune differenze. Nelle vetture con guida a destra alcuni comandi sono col- focati diversamente rispetto alle illustra- zioni del presente libretto, Ualto livello di sicurezza e di qualita delle vetture BMW é garantito da un continue perfezionamento del pro- getto, degli equipaggiamenti e degli accessori. Possono quindi risultare ‘eventuali differenze fra il presente libretto Uso e manutenzione e la Sua vettura. Non possiamo neppure asciu- dere a priori ogni errore. La preghiamo quindi di comprendere che non é possi- bile rivendicare diritti legali in base a dati, figure ¢ descrizioni qui contenuti, Per la Sua sicurezza Impieghi soltanto ricambi, acces- sori € prodotti approvati dalla BMW. Peri particolari ed i prodotti approvati, la BMW si é accertata della loro sicurezza ed efficienza funzionale in abbinamento alle vetture BMW. Per questi prodotti la BMW si assume la piena responsabilita. La BMW non pud invece assumersi alcuna responsabilité per ricambi, pro- dott ed accessori non approvati La BMW non pud giudicare per agni sin- golo prodotte offerio da terzi se pub essere usato in abbinamento alle vetture BMW senza rischi per la sicurezza, cioé senza pericoli per la Sua stessa vita. Una simile garanzia non pud fornirla neanche il collaudo di un istitute di con- trollé tecnico {in Germania il TOV) od un‘altra autorizzazione pubblica (amolo- gazione generale}, in quanto le prove da loro eseguite non possona sempre tener conto di tutte le condizioni d'esercizio delle vetture BMW e sono pertanto in parte insufficienti, Lefficienza e la sicurezza, come pure la conservazione del valore della vettura, possano quindi essere compromesse $8 Si apportano modifiche alla dota- zione con elementi non approvati dalla BMW. | ricambi e gli accessori «Original BMW», come ogni altro prodotte appro- vate dalla BMW, sono dispanibil presso il Centro Assistenza BMW, che Le for- nira anche la necessaria, qualificata consulenza. 4 Sa Prima panoramica L’azionamento in particolare Funzionamento, cura e manutenzione Interventi personali Il piacere della tecnica Dati tecnici Indice alfabetico ~ CE a Indice Prima panoramica Cockpit 14 Strumentazione combinata — Z3 roadster 1.8, 1.9, 2.8 16 Strumentazione combinata - Mroadster 18 Spie di controllo e di avvertimento 20 Lampeggio d'emergenza 21 Triangolo disosta 22 Cassetta pronto soccorso 22 Rifornimento 22 Qualita del carburante 23 Pressione pneumatici 24 L'azionamento in particolare Apertura e chiusura: Chiavi 28 Sicurezza antiavviamento elettronica 29 Chiusura centralizzata 30 Porte - dall'esterna 30 Telecomando a onde radio 31 Porte - dall'interno 32 Cofano posteriore 32 Impianto d'allarme 33 Alzacristalli 35 Capote 36 Regolazione: Sedili 45 Specchi 46 Sistemi di sicurezza: Ginture di sicurezza 48 Sistemi di ritenzione per bambini 49 Airbags 50 La marcia: Blocchetto accensione 52 Avviamento del motore 52 Arresto del motore 53 Freno amano 53 Cambio meccanico 54 Cambio automatico 55 Lampeggiatori/abbaglianti 57 Impianto tergicristallo 57 Regolatore di velocita 58 Tutto sotto controllo: Contachilometri 60 Contagiri 60 Indicatore livello carburante 60 Termometro refrigerante 61 Service Interval 61 Strumenti supplementari nella M roadster 62 ‘Orologio digitale - 23 roadster 1.8, 1.9, 2.6 63 ‘Computer di bordo 64 Tecnica per il comfort di marcia e la sicurezza: Controllo autematico di stabilita plu trazione ASC+T 67 Luci: Luci di posizione/ anabbaglianti 68 Regolazione fari 68 Lampeggio fari/luci di parcheggio 69 Luci fendinebbia 69 Lucl abitacolo 69 Regolazione del clima pid gradevole: Riscaldamento ed aerazione 70 Riscaldamento ed aerazione/ climatizzatore 74 Riscaldamento dei sedill 79 L'azionamento in particolare Pratico equipaggiamento interno: Cassetto portaoggetti 80 Appoggio oggetti 80 Box portaoggetti 80 Portacenere 81 Accendisigari 81 Presa di corrente 81 Funzionamento, cura e manutenzione Da tener presente durante la marcia: Rodaggio 84 Avvertenze per la marcia 84 Catalizzatore 85 Sistema antibloccaggio ruote ABS 86 Frenia disco 88 Impianto frenante 89 Marcia in inverna 90 Servosterzo 92 Marcia con rimorchio 92 Radiotelefono 94 Ricezione radio 95 Circolazione a destra/a sinistra 95 Immatricalazione alfestero 96 Modifiche tecniche 96 Ruote e pneum: Avvertenze sulla pressione 97 Battistrada dei pneumatici 97 Sostituzione dei pneumatici 98 Avvicendamento delle ruote sugli assi 98 La scelta giusta 99 Pneumatici invernali (da neve) 100 Ruote & pneumatici approvati 101 Catene da neve 104 om Sotto il cofano: Gofano motore 105 Vano motore 106 Liquide per impianti lavavetro 114 Getti spruzzatori lavavetro 114 ‘Olio motore 115 Liquido refrigerante 117 Liquido freni 118 Olio per servosterzo 118 Targhetta d'identificazione 119 Identificazione della vettura 118 ‘Cura e manutenzione: Sistema di manutenzione BMW 120 Cura della vettura 121 Airbags 126 Messa fuori servizio della vettura 127 Riciclaggio: Riciclaggio nel service 128 Ritiro della vettura usata 128 Indice Dati del motore 160 Consumo di carburante, emissioni di biossido di carbonio/CO, 161 Dimensioni 162 Masse 163 Prestazioni 164 Rifornimenti 165 Impianto elettrico 166 Cinghie trapezoidali 166 Sostituzione di particolari: Attrezzi in dotazione 130 Spazzole del tergicristallo 130 Lampadine e luci 130 Chiave centrale con luce a pila 135 Telecomando a onde radio 135 Sostituzione delle ruote - 23 roadster 1.8, 1.9, 2.8 137 Sostituzione delle ruote - Mroadster 142 Come rimediare ad una foratura nella M roadster 144 Sicurezza per bulloni ruota 147 Batteria 148 Fusibili 150 In caso di guasto elettrico: Capote 150 Airbags 156 Controllo automatico di stabilita pil trazione ASC+T 156 Differenziale autobloccante 157 Ricezione autoradio 158 Interventi personali Dati tecnici Il piacere della tecnica Aiutare e farsi aiutare: Servizio di Cortesia BMW 151 Avviamento con l'aiuto di terzi 151 Avviamento a traino e traino della vettura 152 Estintore 154 Tutto dall'A alla Z 168 interventi personali dall'A alla 2 172 iif Cockpit 14 Strumentazione combinata — 23 roadster 1.8, 1.9, 2.8 16 Strumentazione combinata — M roadster 18 Spie di contrallo e di avvertimento 20 Lampeggio d'emergenza 21 Triangolo di sosta 22 Cassetta pronto soccorso 22 Rifornimento 22 Qualita del carburante 23 Pressione pneumatici 24 13m Prima panoramica L’azionamento in particolare Funzionamento, cura e manutenzione Interventi personali ll piacere della tecnica Dati tecnici j Indice alfabeti 14 Cockpit Cockpit when + © © Interruttore luci 68 Trambe Impiante tergicristallo/lavavetro $7 Regolazione fari 68 Impianto lampeggio d’emergenza 21 Regolatore automatico di velocita® 58 Lampeggiatori 57 luci abbaglianti 57 lampeggio fari 69 computer di bordo* 64 Interruttore fendinebbia 69 Sbloccaggio del cofano metore 105 18 sent PMonitens tomar Lio | a ee is Strumentazione combinata - Z3 roadster 1.8, 1.9, 2.8 14 13 12 11° «#10 9 8 T Strumentazione combinata - Z3 roadster 1.8, 1.9, 2.8 Indicatore livello carburante can spia della riserva 60 Spia lampeggiatori 20 Tachimetro Spie di controllo ¢ di avvertimento per carica batteria 20 luci abbaglianti 20 pressione olio motore 20 Contagiri 60 Termometro refrigerante 61 Spie di controlio & di avvertimento per usura pastiglie freni 20 impiante idraulico freni 21 freno amano 21 son Naw airbags 21 8 Spie di controllo e di avvertimento per ‘cambio automatica* 20 cintura di sicurezza 21 ABS 20 9 Spia di controll per controllo automatico di stabilita pil trazione ASC+T 21 10 Contachilometri parziale 60 11 Service intervall 61, 120 2 Contachilometri 60 13 Spia di controllo per proiettori fendinebbia* 20 retrofaro fendinebbia 20 14 Pulsante azzeratore per contachilometri parziale 60 7 1a Strumentazione combinata - M roadster Strumentazione combinata - M roadster 1 Indicatore livello carburante con 12 Spia di controllo per retrofaro spia della riserva 60 fendinebbia 20 2 Spia lampeggiatori 20 13 Pulsante azzeratore per 3 Tachimetro contachilometri parziale 60 4 Spie di controllo ¢ di avvertimento per carica batteria 20 luci abbaglianti 20 Pressione olio motore 20 Gontagiri 60 Termometro refrigerante 64 Vedi anche termometra olio motore pagina 62 Spie di contrallo e di avvertimento per usura pastiglie freni 20 impianto idraulico freni 21 freno amano 21 airbags 21 Spie di contrallo e di avvertimento F per Ef livello olio motore 21 ABS 20 9 Contachilometri parziale 60 10 Service Intervall 61,120 11 Contachilometri totale 60 oe iz femandi | in breve I ra o “ Ty a aE Controllo del funzionamento Le spie di controllo & d'avvertimento contrassegnate can «® si accendono brevemente per verificarne il funziona- mento a partire dalla posizione 2 della chiave d'accensione e si spengono all'avviamento del motore. Lampeggiatori, verde Si accende a intermittenza azio- ) nando i lampeggiatori. Se lam- peggia velocemente vi é un difetta nel sistema. Ulteriori indicazioni a pag. 57 Carica batteria, rossa © La batteria non viene pil cari- ES] cata: c’é un guasto alla cinghia dell'alternatore o al circuito di carica dello stesso. Mettersi in contatto con il pill vicino Centro Assistenza BMW. A Non si pud proseguire la marcia, altrimenti c’é pericolo di surriscalda- mento e quindi di danni al motare. Sela cinghia é difettosa l'azionamento dello sterzo richiede uno sforzo maggiore. 20 Spie di controllo e di avvertimento Abbaglianti, blu Si accende azionande gli abba- glianti ed il lampeggio fari Ulteriori indicazioni alle pagine 57,69 Luci fendinebbia*, verde Si accende quando i tendineb- #0) bia sono inseriti. Ulteriori indica- "J zioni a pag. 69 Retrofari fendinebbia, gialla Si accende quando i retrofari OF sono inseriti. Ulteriori indicazioni a pag. 69 Pressione olio motore, rossa © Se si accende durante la marcia, 9271) fermarsi subito e spegnere il motore. Controliare il livello dell’olio, eventualmente rabboccare. Se il livello olio @ corretto, Mettersi in con- tatto con il pil vicino Centro Assistenza BMW. Non si pud prosequire la marcia, altrimenti c'é pericalo di lubrificazione ingufficiente e quindi di danni al mo- tore. Cambio automatico’, gialla e ©) A causa di un‘irregolarita, il cambio automatico commutal soltanto nel programma d’e genza. Rivalgersi al pili vicino Cent Assistenza BMW, Ulteriori indicazioni a pag. 56 Sistema antibloccaggio ABS giallae LABS ¢ disinserito a causa a (@)| onvirregolarita. ’comunque invariata senza limitazioni la normale efficacia dei treni. Faria verif® care da un Centro Assistenza BMW. Ulteriori indicazioni a pag. 86 Pastiglie freni, rossa Far verificare dal Suo Centro }| Assistenza BMW lo stato delldl pastiglie freni. Ulteriori indicazioni a pag. 89 Spie di controllo e d’avvertimento impianto idraulico freni, rossa © ae I! livello del liquide freni é troppo (1D) basso. Prima ai ripartire, seguire in ogni caso le avvertenze ripor- tate alle pagine 89 e 118. Freno a mano, rossa © Si accende con freno a mano tirato. J Ulteriori indicazioni a pag. 53 Cinture sicur., rossa © Insieme ad un segnale acustico. Si accende finché non si é allacciata la cintura. Per ulteriori indicazioni sulle cinture di sicurezza, a pag. 48 Airbag, rossa © Controllo della funzione gia a "GF partire dalla posizione 1 della ! chiave d’accensione, Se durante @controlla non si accende, o se si ac- cende durante la marcia, farlo verificare a! Suo Centro Assistenza BMW. Utteriori indicazioni a pag. 50 Controllo automatico di stabilita pid trazione ASC+T*, gialla © L'ASC+T e disinserito tramite il pulsante 0 a causa di un'irrego- larita. In caso di irregolarita, farlo verificare dal Suo Centro Assi- stenza BMW. Ulteriori indicazioni a pag. 67 Livello olio motore*, gialla © Controllare il livello dell’olia ‘S=%.) ulterior! indicazioni a pag. 115 Se la spia lampeggia dopo l'avviamento, vi é un’irregolarita: Il livello dell’olio non viene controllato, Rival- gersi al Suo Centro Assistenza BMW. Lampeggio d’emergenza 2 m = Ne €i Quando s'inserisce |'impianto lampeg- gio d'emergenza il pulsante si accende ad intermittenza. Quando sono inserite le luci della vet- tura il pulsante 6 illuminate per trovarlo rapidamente. H 5 A 22 Triangolo di sosta* I triangolo di sosta d'emergenza é col- locate nel bagagliaio, nella zona del bordo di carico. PN Osservare le disposizioni di legge che prescrivono di tenere in machina il triangolo Cassetta soccorso* Cassetta pronto soccorso* 23 roadster 1.8, 1.9, 2.8 Nella parte destra de! bagagliaio, in un vano ripostiglio M roadster Nella parte sinistra del bagagliaio, in un vano ripastiglio. Alcuni articoli di pronto soccorso hanne una durata limitata. Controllare regolarmente il contenuto della cassetta @ sostituire per tempo gli articoli in sca- denza, che sono reperibili in tutte le far- macie. Osservare le disposizioni di legge che prescrivono di tenere in macchina la cassetta del pronte soccorso.4 Rifornimento Aprire lo spartello del serbatoio. Fer aprire il tappo del serbatoio, sbloc- carlo con la chiave, girarlo in senso an- tiorario, toglierio ed infilario nel soste- gno sullo sportello del serbataia. Per chiudere jl tappo, applicarlo e gi- rarlo in senso orario fino all'arresto. Volendo, blocearlo quindi con la chiaw+ L<_| Chiudendo a chiave, tenere ferme il tappo del serbatoio. 4 Rifornimento RR Nell'uso dei carburanti occorre os- servare le norme di sicurezza vigenti in materia. Facendo rifornimento, agganciare la pi- stola del distributore nel tubo di riempi- mento. |! sollevamento della pistola del distributore durante l'erogazione del carburante pud causare: Varresto prematuro del distributore nel caso si utilizzi una pistola distri- butrice con ritorno dei vapori di ben- Zina, la riduzione dal ritorna. Qualita del carburante il motore richiede esclusivamente ben- zina senza piombo. Si pud perd fare ri- fornimento con carburanti di differente qualita, in quanto il motore é equipag- giato con dispositive antidetonazione. Z3 roadster 1.8, 1.9, 2.8 N‘ di ottani minima: benzina senza piombo (91 RON). Per ottenere i valori nominali di presta- zioni e di consumo: super senza piombo (95 RON). Questa benzina si trova anche satta le denaminazion|: DIN EN 228 oppure Eurosuper. Per aumentare l'eragazione di potenza @ diminuire il consumo: Super Plus senza piombo (98 RON). Non fare rifornimento con benzina contenente piombo, altrimenti si produ- cono danni permanent alla sonda lambda ed al catalizzatore. 4 M roadster N° di ottani minimo: super senza piombo (95 RON) Questa benzina si trova anche sotto le denominaziani: DIN EN 228 oppure Eurosuper. Per attenere i valori nominal di presta- zioni e di consumo: Super Plus senza piombo (98 RON) Non fare rifornimente con benzina contenente piombo, altrimenti si produ- cene danni permanenti alla sonda lambda ed al catalizzatore. 4 io 24 Pressione pneumatici | valori di pressione sono visibili anche sul montante della porta lato guida quando questa é aperta. Tutti i dati di pressione sono indicati in bar (sovrapressiong) con pneumatici freddi (per freddo s'intende a tempera- tura ambientale). Le pressioni indicate valgono peri pneumatici delle marche approvate dalla BMW e richiedibili al Centro Assi- stenza BMW. Utilizzando altri pneuma- tici pud essere necessaria una pres- sione superiore. Controllare regolarmente la pres- ‘sione dei pneumatici— anche della ruota di scorta® — almeno due volte al mese, e ‘comunque sempre prima di un lungo viaggio. Altrimenti la pressione errata ud causare instabilita di marcia o danni ai pneumatici, @ quindi anche inci- denti,4 Utilizzare la ruota di scorta* saltanto per brevi tratti, ad esempio fino al pid vicino Centro Assistenza BMW. A frante del mutato comportamento su strada, non ‘superare la velocita di 80 km/h. Modelo BMW Misure pneumatici 205/60 R 15 91H 225/50 ZR 16 225/50 R 16 92 W 2.0 20 225/45 ZR 17 205/60 R 1591... HM+S. z . J, Sroncatert8 225/50 R 1692 O,T HM+S 2.2 22 225/45 R 1791 Q,T.HM+S 185/65 R 15 88 O.T, H M+S 2,2 2.4 T125/90 R 15 96 M 42 42 205/60 R15 91V 225/50 ZR 16 225/50 R 16 92 W on 2.0 225/45 ZR 17 205/60 R 1591 Q,T.H M+S. ZS roadster 9 56/50 A 16 92 OTH MaS 22 22 225/45 R 17:91 0,7. H M+S 185/65 R15 88 O,T,H M+S 22 2.4 7 125/90 R 15 96 M 4,2 4,2 Pressione pneumatici Modello BMW Misure pneumatici ad "228/60 ZR 16 225/50 R 16 92 W 20 22 ant.: 225/45 2R 17 20 3 Zaroadster2. Rost: 245/40 ZR 17 ‘= 22 HOE 205/60 R 15 91 OT, HM+3 225/50 R16 92 QTHMi8 22 24 225/45 R17 91 QT.HM+S T 125/90 A 15 96M 42 42 Modello Misure pneumai BMW ant.: 225/45 ZR 17 Mroadster Post. 245/40 ZR 17 = 22 z 26 225/45 R17 91H Mss. 2.2 24 2,4 2,6 26 Apertura 6 chiusura: Chiavi 28 Sicurezza antiavwiamento elettronica 29 Chiusura centralizzata 30 Porte - dall’esterno 30 Telecomando a onde radio 31 Porte - dall'interno 32 Cofano posteriore 32 Impianto d'allarme 33 Alzacristalli 35 Capote 36 Regolazione: Sedili 45 Specchi 46 Sistemi di sicurezza: Cinture di sicurezza 48 Sistemi di ritenzione perbambini 49 Airbags 50 La marcia: Blocchette accensione 52 Awiamento del motore 52 Arresto del motore 53 Freno amano 53 Cambio meccanico 54 Cambio automatico 55 Lampeggiatori/abbaglianti 57 Impiante tergicristallo 57 Regolatore di velocita 58 27 = Tutto sotto controllo: Pratico equipaggiamento interno: Prima panoramica Contachilometri 60 Cassetto portaoggetti 80 “re 2 Contagiri 60 Appoggio oggetti 80 z Indicatore livello carburante 60 Box portaoggetti 80 : Termometro refrigerante 61 Portacenere 81 Service Intervall 61 Accendisigari 81 L’azionamento in Pparticolare Strumenti supplementari nella Presa di corrente 81 Mroadster 62 Orologio digitale - 23 roadster 18, 1.9, 2.8 63 Computer di bordo 64 Tecnica per il comfort di marcia e la sicurezza: Contrallo automatico di stabilita pit trazione ASC+T 67 Luci Luci di posizione/anabbagliant| 68 Regolazione fari 68 Lampeggia farifluci di A parcheggio 69 iacere della tec Luci fendinebbia 69 Luci abitacolo 69 Regolazione del clima piu gradevole: Riscaldamento ed aerazione 70 Riscaldamento ed aerazione/ imatizzatore 74 Riscaldamento dei sedill 79 indice alfabetico Chiavi di ricambio Potra richiederle soltanto al Suo Centro | Assistenza BMW, che @ tenuto ad accertare la legittimita del richiedente, poiché le chiavi fanno parte di un sistema surezza (vedi «Sicurezza antiavviamento elettronica> alla pagina seguente). 1 Chiave centrale con luce a pila (siac- Chiave con telecomando* cende premendo sul marchio BMW) 4 Chiave centrale con emittente perte- 2 Chiave centrale senza luce. lecomando 3 Chiave di riserva. Riporla in uogo si > Chiave di riserva. Riporla in luago si- curo, ad esempic nel portamonete. ‘anal aeeniniO Fibl GOLIarTion ots: Questa chiave centrale non édesti-- Questa chiave centrale non @ desti- nata all’uso continuativo nata all’uso continuativo 4 Chiave perle porte el'accensione 3. Ghiave per le porte e l'accensione. Non aziona le serrature del cofano Non aziona le serrature del cofano posteriore @ dei box portaoggetti*. posteriore e dei box portaoggetti*. E'quinci vantaggiosa ad esempio la- —_E' quindi vantaggiosa ad esempia la- sciando la macchina in albergo. sciando la macchina in albergo. Sicurezza antiavviamento elettronica 29 Funzioni dell’elettronica a Nella chiave é incorporato un compo- nente elettronico, Limpianto elettronico della vettura scambia con l'elettronica della chiave, attraverso la serratura d'accensione, segnali individuali conti- nuamente variabili. Laccensione, l'ali- mentazione di carburante ed il motorino d’avviamento vengono sbloccati sol- tanto se il sistema appura che si tratta di una chiave «autorizzata». La sicurezza nella chiave -e La sicurezza antiavviamento elettronica offre un’ulteriore protezione contro il furto della Sua BMW senza che Lei debba regolare o attivare nulla. Fa si che il motore possa essere avviato sol- tanto con le chiavi in dotazione alla vet- tura, ud anche far bloccare elettronica- mente singole chiavi dal Suo Gentro As- sistenza BMW (per esempio in caso di smarrimento) @ sbloccarle nuovamente. Con una chiave blaccata non é pill pos- sibile avviare i| motore. Luso della forza pud danneggiare lelettronica incorporata nella chiave, per cui non é pili possibile avviare il motore.4 30 Chiusura centralizzata Principio di funzionamento La chiusura centralizzata diviene opera- tiva quando sono chiuse le porte. Vengono bloccati 0 sbloccati contem- poraneamente porte cofano posteriore. La chiusura centralizzata pud essere azionata dall'esterno tramite le serrature delle Porte @ del cofano posteriore, non- che tramite il telecomando a onde ra- dio* dall'interno mediante i pomelli di si- curezza (solo chiusura). Azionando la chiusura dall'esterno si at- tiva allo stesso tempo anche la sicu- rezza antiavviamento, che Impedisce lo sbloccaggie delle porte tramite i pomelli di sicurezza o le maniglie apriporta. Anche |'impianto d’allarme” viene atti- vato o disattivato. In caso d'incidente la chiusura centra- lizzata si sblocca automaticamente. Si inseriscono inoltre il lampeggio d'emer- genza e le luci dell'abitacolo. Porte - dall’esterno Chiusura «comfort» I finestrini elettrici si possono chiudere anche tramite le serrature delle porte. Chiudere le porte, quindi trattenere la chiave nella posizione di bloccaggio. Rilasciande la chiave i] movimento si in- terrompe. Durante la chiusura, controllare che nessuno rimanga schiacciato, Rila- sciando la chiave il movimento si inter- Sbloccaggio e bloccaggio rompe immediatamente. 4 Azionamento d'emergenza A Non bloccare la vettura con la 5 chiave o con il telecomando quanda lin'eaa0.61 gquasto slettcioo) trovano delle persone, perché noné Con la chiave @ possibile bloccare 0 possibile sblocearla dall'interno.4 sbloccare la porta lato guida nelle post zioni di fine corsa della serratura. Nelle versioni per alcuni Paesi limpianto d’allarme pud essere azio- nato soltanto con il telecomando. In queste vetture, lo sbloccaggio con la chiave centrale fa scattare |allarme. Per far cessare l'allarme: premere il pul- sante 1 (sbloccaggio) oppure avviare il motore.< Per ulteriori particalari sull'impianto d'allarme vedi pagina 33, Telecomando* Sbloccaggio Premere il pulsante 1. Allo stesso tempo viene sbloccata la chiusura centralizzata, viene disattivato limpianto d’atiarme* e si accendono le luci dell'abitacolo. Per bloccare ed attivare la sicu- rezza Premere i! pulsante 2. Allo stesso tempo viene bloccata la chiusura centralizzata e viene attivato Vimpianto d'allarme* Non blaccare la vettura con la chiave 0 con ii talecomando quando visi trovane delle persone, perché non é possibile sbloccaria dallinterno.4 Accensione delle luci abitacolo A vettura chiusa, premere il pulsante 4. Con questa funzione é possibile - tenendo conto del raggio d'azione del telecomando — per esempio «cercare» la propria vettura in un grande parcheg- gio, Disinserimento del datore a varia- zione d’assetto Dopo il bleccaggio, premere di nuovo brevemente il pulsante 2; vedi anche pagina 34. " ILLED (diodo lumineso) 3 si ac- cende bravemente alla pressione di ogni pulsante. Qualche simbolo sui pulsanti del tele~ comando pué essere differente da quelli raffigurati.« Chiave centrale Le chiavi con emittente per teleco- mando sono chiavi centrali, Per accrescere la sicurezza contro i furti, la porta del passeggero é priva di serratura —— Nelle versioni per alcuni Paesi limpianto d'allarme pud essere azio- nato soltanto con il telecomanda. In queste vetture, lo sbloccaggio con la chiave centrale fa scattare |'allarme. Per far cessare l'allarme: premere il pul- sante 1 (sbloccaggio) oppure avviare il motore.4 A | bambini possono bloccare le porte dall’interno, Percié portare sem- pre con sé le chiavi dalla vettura, in modo da poter in ogni caso riaprire auto dall’esterno. 4 Frequenze uguali ll funzionamente del telecomando pud ‘essere localmente ostacolato da im- pianti o apparecchi estranei che utiliz- zano la stessa frequenza. 32 Porte - dall’interno Per sbloccare ed aprire tirare per due voite la levetta apri- Porta di una porta: la prima volta si sblocca, la seconda si apre, Bloccaggio Azionando il pomello di sicurezza di una porta, le porte éd il cofano posteriore vengono saltanto bloccati, senza attiva- zione della sicurezza antifurto. Per evitare di rimaner chiusi fuori, nan é possibile bloccare la vettura ‘con il pamelio di sicurezza della porta lato guida quando questa & aperta il pomelio di sicurezza della porta lata passeggero aziona la chiusura centralizzata soltanto se sono chiuse entrambe le porte. | bambini passona bloccare le porte dall'interno. Pertanto, sfilare prendere sempre con sé le chiavi della macchina in modo da poterla aprire senza problemi dall'esterno. 4 Cofano posteriore Soltanto le chlavi centrali (vedi Pagina 28) si adattano alla serratura del cofano posteriore. Apertura separata Quando la vettura @ bloceata il cofano Posteriore pud essere aperto separata- mente con una chiave centrale. in tal caso, pero, dopo la chiusura va sempre anche blaccato separatamente. Inserimento separato della sicurezza Girare la chiave centrale verso destra oltre un punto di prassione e sfilarla in posizione orizzontale. In questo modo il cofano posteriore & bloccato ed isolato dalla chiusura cen- tralizzata. Consegnando soltanto la chlave che aziona le porte e I'accen- sione (vedi pagina 28) si impedisce rac cesso al cofano posteriore - importante p.es. in albergo. Azionamento d'emergenza (in caso di guasto elettrico) Girare la chiave centrale verso sinistra nella serratura fino all'arresto: il cofano posteriore si apre. il cofano si blocca di nuovo appena los preme in posizione di chiusura Durante la marcia, se la capote @ chiusa tenere sempre chiuso il cofano posteriore per avitare che i gas di sca- rico penetrino nell'abitacolo. Se tuttavia eon capote chiusa, succedesse di viag giare con il cofano aperto, chiudere tutti | finestrini aumentare fortemente la portata daria dell'impianto di riscaldamente ed aerazione (vedi pagina 70, 74).4 Impianto d’allarme* Limpianto d'allarme reagisce a: apertura di una porta, del cafano mo- tore o del cofano posteriors tentativi di avviamento modifica all'inclinazione della vettura, p.es. nel tentativo di rubare le ruote 0 di trainare "auto interruzione della tensione della bat- teria. In caso di manomissione iniziano con- tamporaneamente queste tre reazioni: suona l'allarme per 30 secondi si inserisce il lampeggio d'emer- genza per cinque minuti* i fari anabbaglianti si accendono e spengono al ritmo del lampeggic d'emergenza*. Per attivare e disattivare Bloceando o sbioccande Ia vettura con le serrature delle parte o can il teleco- mando si attiva o disattiva contempora- neamente anche l'impianto d’allarme. Se |'impianto d’allarme é stato attivato correttamente, si accende una volta il lampeggio d'emergenza. l | Nelle versioni per alcuni Paesi limpianto d'allarme puo essere azio- hate soltante con il telecomande. In queste vetture, lo sbloccaggio con la chiave centrale fa scattare |'allarme. Per far cessare |'allarme: premere il pul- sante 1 (sbloccaggio) oppure avviare il motore. 4 73.1.8,19, 28) Segnali della spia luminosa | La collocazione e Vaspetto della spia possono variare da un modello all‘altro. Nella figura é rappresentata a titolo esemplificativo quella dalle 73 roadster 1.8, 1.9, 2.8.4 La spia nella consolle centrale si ac- cende in permanenza a sprazzi: |'im- pianto & attivato. La spia lampeggia quando si attiva Vimpianto: le porte, i| cofano motore a il cofano posteriore non sono ben chiusi. Anche se questi non vengono pid chiusi, le altre parti chiuse sono assicurate 6, dopo 10 secondi, la spia lampeggia in permanenza a ‘sprazzi a a Oo 24 Impianto d’allarme* La spia lampeggia per 10 secondi di- sattivando l'implanto: sono state compiute manomissioni sull’auto. Se scatta l'allarme, la spia si riaccende in permanenza a sprazzi. Datore d’allarme a variazione d'assetto Per evitare che il datore a variazione d'assetto attivi involontariamente I'al- larme, p.es. in garages tipo Duplex 0 durante il trasporto della vettura su treni navetia; bloccare (= attivare) per due volte; quindi, premere due volte di seguito il pulsante 2 del telecomando oppure bloceare due volte con la chiave. La spia si accende brevemente e lam- Peggia poi in permanenza a sprazzi. || datore d'allarme a variazione d'assetto @ escluso fino a quando si disattiva l’im- pianto. Disattivazione d’emergenza Nel caso, con vettura bloccata, non fosse possibile la normale disattiva- zione dell'impianto, procedere come segue: 1 Sbloccare una porta con la chiave. Dopo l'apertura della porta, l’allarme suona per 30 secandi. 2 Girando Ia chiave in posizione 4, la chiusura centralizzata sblocca l'altra porta, Limpianto ora disattivato: la faccia pero cantrollare da un Centro Assi- stenza BMW. Alzacristalli elettrici is A partire dalla posizione 1 della chiave d'accensione Premere Iinterruttoré a bilico fino al punto di pressione: il finestrins si muove finché resta pre- muto l'interruttore. Premere con un colpetto l'interrut- tore a bilico fino al punto di pres- sione: il finestrine si muove automatica- mente | movimento si arresta con un altro colpetto sullinterruttore, Con chiave d’accensione in posizione 0 Uazionamento é ancora possibile con Chiave d'accensione in posizione 0, ‘oppure con chiave sfilata, fino alla prima apertura delle porte con le porte aperte (max. 15 minuti), Lasciando la vettura, stilare sem- pre la chiave d’accensione affinché, per esempio, i bambini non passano pili azionare gli alzacristalli producendesi eventuali lesioni.€ Perla chiusura «comfort» tramite la ser- ratura della porta, vedi pagina 30, 35 3s La capote del roadster ad a Protezione contro il maltempo La capote in stoffa unisce la sicura pro- tezione contro le intemperie alla facilita @ comodita di azionamento. Ecco qual- che suggerimento per assaporare a fondo il piacere del roadster: parcheggiando la vettura é consigliabile chiudere la capote. La capote chiusa non soltanto protegge efficacemente Fabitacolo contro i danni imprevisti del maitempo, ma costituisce anche una certa protezione contro i furti. Anche quando la capote é chiusa, inoltre, & bene lasciare gli oggetti di valore solo nel bagagliaio bloccato. Non fissare alla capote sistemi portaba- gagli. Per un dispositive di fissaggio adatto, come per altri accessari, rivol- gersi al Centra Assistenza BMW. ‘Quando la temperatura ambientale é in- feriore a O°C, perevitare danni non azionare la capote. namento manuale Apertura 1 Chiudere le porte ed abbassare leg- germente / cristalli laterali Per sbloccare la capote, ribaltare in fuori le leve a sinistra e a destra sul telaio capote (vedi figura) 3 Afferrando la capote sul telaio, salle- varla di circa 20 cm allentandone la tensione 4 Sollevare ancora la capote nella parte anteriore e deporia all'indietro nell'apposito vano. Gid facendo, assicurarsi che il lunotta appogg/ uniformemente e senza pie- ghe. Per evitare graffi al lunotto, inse- rire un panna morbido nella piega dello stesso np 5 Ribaltare le leve di sbloccaggio sul telaio della capote. Per evitare danni a medio termine causati dall'umidita, non aprire e riparre la capote quando @ bagnata (vedi anchy il capitolo Cura e manutenzione).4 La capote del roadster ad azionamento manuale Montaggio del copricapote Nella figura é visibile lo schema degli elementi di fissaggio del copricapote. Per bloccare, premere l'elemento di fis- saggio presente sull'anella esterno del copricapote contro la parte corrispon- dente sulla vettura (vedi frecce). | punti di fissaggio del copricapote sono indicati nella figura dalle quattro frecce. 1 A seconda dell’equipaggiamento, ag- ganciare all'elemento corrispon- dente sulla vettura le fettucce di sicurezza del copricapote (vedi ade- sivo sulla parte posteriore del copri- capote) 2 Appoggiare il copricapote sul vano capote ed allineare le parti superior degli elementi di fissaggio con le parti inferiori sulla vettura 3 Sollevare posteriormente il coprica- pote, afferrario nella parte inferiore e bloccare | due fissaggi centrali 4 Bloccare gli elementi di fissaggio an- teriori 5 Spingere il telaio perimetrale del copricapote sotto il bordo del vano capote 6 Controllare che il copricapote sia ben fisso in posizione, =) Per evitare l'insudiciamento della parte interna della capote, viaggiare sempre con il copricapote montato.4 Assicurarsi che Il copricapote sia fissato saldamente alla vettura, altri- menti viaggiando ad andatura sostenuta Varia potrebbe staccario.4 2 oe Coo 38 La capote del roadster ad azionamento manuale Chiusura 1 Pertogliere il copricapote: sbloccare gli elementi di fissaggio. Allo scapo tirare verso l'alto il coperchio dell'impugnatura (vedi freccia). a Sbloccare gli elementi di fissaggio anteriori (frecce esterne) Tirare in avanti il telaio perimetrale del copricapote da sotto il bordo del vano capote Sollevare posteriormente il copri- capote e sbloccare | fissaggi cen- trali (frecce al centro) A seconda dell'equipaggiamenta, sganciare dalla vettura le fettucce di sicurezza de! copricapote. Per evitare danni al copricapote, ripiegarlo e deporio nel bagagliai Non mettere oggetti pesanti sul copricapate. Riponendo il copricapote fuori della vettura, allargario in piano.4 La capote del roadster ad azionamento manuale Assicurarsi che i ganci di bloccag- gio 2 a sinistra e a destra siano innestati nel telaio del parabrezza, altrimenti la capote pud aprirsi durante |a marcia. € | A velocita elevate I'eventuale for- mazione di deprassione nell'abitacolo pué far si che ia capote o il lunotto comincino a sfarfallare. In tal caso, agendo sul comando dell’aerazione au- mentare |'immissione daria nell'abita~ colo onde evitare che vi si formi depressione.< ° Chiudere le porte ed abbassare leg- germente i cristalli laterali Ribaltare in fuori fino all'arresto le leve di sbloccaggio sul telaio capote Estrarre la capote dal relativo vano afferrandola sull’elemento di guida la- terale e sul telaio anteriore, e ribal- tarla in avant! Infilare i perni 1 a sinistra e a destra nelle guide sul telaio del parabrezza. Tirare verso il basso la capote affer- randola nell’incavo al centro del suo telaio, trattenerla in questa posizione bloccare le due chiusure. . o Protezione contro i] maltempo La capote in stoffa unisce la sicura pro- tezione contro le intemperie alla facilita @ comadita di azionamenta. Ecco qual- che suggerimento per assaporare a fondo il piacere del roadster: parcheggiande la vettura é consigliabile chiudere la capote. La capote chiusa non soltanto protegge efficacemente l'abitacolo contro i danni imprevisti del maltempo, ma costituisce anche una certa protezione contre j furti, Anche quando la capote é chiusa, inoltre, & bene lasciare gli oggetti di valore solo nel bagagliaio bloccato. 40 La capote del roadster ad azionamento elettrico* Non fissare alla capote sistemi portaba- gagli. Per un dispositive di fissaggio adatto, come per altri accessori, si ri- volga al Suo Centro Assistenza BMW. ‘Quando la temperatura ambientale @ in- feriore a 0°C, per evitare danni non azionare la capote. Per non sollecitare eccessivamente la batteria, azionare la capote solo con motore in moto, Azionare la capote soltanta a vet tura ferma. Non appoggiare oggetti sulla capote: nell’azionare quest'ultima, potrebbero cadere provocande danni o lesioni. Durante l'apertura o la chiusura, non mettere le mani nel meccanismo della capote @ tenere lontani i bambini dalla zona di rotazione della capote stessa. Rilasciando il pulsante di azionamento della capote, i| movimento s‘interromp: subito automaticamente (pagine 41 e 44). L'azionamento pud essere prose- guito, agendo sul pulsante, nella dire- zione desiderata.4 La capote del roadster ad azionamento elettrico* 41 Apertura 1 Chiudere le porte ed abbassare leg- germente i cristalli laterali 2 Persbloccare la capote, ribaltare in fuori le leve a sinistra e a destra sul telaio capate (vedi figura) 3 Afferrando la capote sul telaio, solle- varia di circa 20 cm allentandone la tensicne 4 Ribaltare le leve di sbloccaggio sul telaio della capote Se la capote non é sufficiente- mente sollevata, il motorino dell'aziona- mento relativo non funziona.4 Per evitare danni a medio termine causati dall’umidita, non lasciare aperta la capote quando é bagnata (vedi anche il capitolo Gura e manutenzione). 23 1.8, 1.9, 2.8 5 Durante l'apertura della capote, pre- mere il pedale del freno Sollevare il talaio della capote e tener Premuto il tasto di azionamento della stessa (nella BMW M roadster, il terzo da sinistra) in direzione di aper- tura finché la capote viene deposta nel relative vano concludendo ces! l'apertura. La collocazione e |'aspetto degli in- terruttori possone variare da un mo- dello all'altro. Attenersi ai simboli degli interruttori qui raffigurati. a c Montaggio del copricapote Nella figura @ visibile lo schema degli elementi di fissaggio del copricapote. Per bloccare, premere l’elemento di fis- Saggio presente sull’anello esterno del copricapote contro la parte corrispon- Gente sulla vettura (vedi frecce). 42 La capote del roadster ad azionamento elettrico* issaggio del copricapote sano indicati nella figura dalle quattro frecce. 1 Aseconda dell'equipaggiamento, ag- ganciare all’elemento corrispon- dente sulla vettura le fettucce di sicurezza del copricapote (vedi ade- sivo sulla parte posteriore del copri- capate) 2 Appoggiare il copricapote sul vano capote ed allineare le parti superior! degli elementi di fissaggio con le parti inferiori sulla vettura 3 Sollevare posteriormente il coprica- pote, afferrarlo nella parte inferiore e bloccare i due fissaggi centrali 4 Bloccare gli element! di fissaggio an- teriori 5 Spingere il telaio perimetrale del copricapate sotto il barde del vano capote 6 Contrallare che il copricapote sia ben fisso in posizione. ~__ Per evitare |'insudiciamento della parte interna della capote, viaggiare sempre con il copricapote montato.< FN Assicurarsi che il copricapote sia fissato saldamente alla vettura, altri- menti viaggiando ad andatura sostenuta Varia potrebbe staccarlo. 4 La capote del roadster ad azionamento elettrico* 43 Chiusura Sbloccare gli elementi di fissaggio Per evitare danni al copricapote, ri- | 1 Per togliere il copricapote: anterior (frecce esterne) piegarlo e deporlo nel bagagliaio. : Tirare in avanti il telaio perimetrale . sbloccare gli elementi di fissaggio. z Allo scopo tirare verso alto il co- del copricapote da sotto il borde Non mettere oggetti pesanti sul perchio dell’impugnatura (vedi del vano capote _ copricapote. freccia) Sollevare posteriormente il copri- Riponendo il copricapote fuori della vet- capote e sbloccare i fissaggicen- — tura, allargarlo in piano. 4 —_ trali (frecce al centro) ‘A seconda dell’equipaggiamento, sganciare dalla vettura le fettucce di sicurezza del copricapote ae Ee 44 La capote del roadster ad azionamento elettrico* 231.8, 1.9, 218 2 Chiudere le porte ed abbassare leg- germente i cristalli laterali 3 Ribaltare in fuori fino all’arresto |e leve di sbloccaggio sul telaio capote 4 Premera il pedale del freno 5 Tener premuto il tasto di azionamenta della capote (nella BMW M roadster, Il terzo da sinistra) in direzione di chiu- sura (1) finché la capote aderisce al telaio del parabrezza concludendo cosi fa chiusura. La collocazione e |'aspetto degli in- terruttori possono variare da un mo- dello all'altro. Attenersi ai simboli degli interruttori qui raffigurati. 4 o infilare i perni 1 a sinistra e a destra nelle guide sul telaio del parabrezza. Tirare verso il basso la capote atfer- randola nell'incavo al centro del suo telaio, tratteneria in questa posizione ¢ bloccare le due chiusure. FN Assicurarsi che i ganci di bloccag~ gio 2 a sinistra e a destra siano innestati nel telaio del parabrezza, altrimenti la capote pud aprirsi durante la marcia. [| A velocita elevate |'eventuale for- mazione di depressione nell’abitacolo pus far Si che la capote o il lunotto co- mingino asfarallare. In tal caso, agende sul comando dell'aerazione aumentare Vimmissione d'aria nell'abitacolo onde evitare che vi si formi depressione.4 Regolazione dei sedili I sedile-é !'elemento di coll eqamento Per la Sua sicurezza personale, rego- ©°o © lando la posiziane del sedile tenga so" la canto di quanto segue: si utilizzano af iene quin Alle Non regolare i| sedile durante la marcia. Altrimenti, in sequito ad une spostamento inatteso del sedile & possibile perdere il controle della vet- | tura rischiando un in - La cintura di sicurezza dev'essere ee © tenuta il pil possibile aderente al corpo. Altrimenti, in caso di scontri frontali la cintura addominale pud scivolare al di 9 2'S8\0 sopra delle anche provecando lesioni al a. La quida dis' e ventre. Inoltre, l’effetto di ritenziane & pesanté—anche nei \un rallentato a causa della maggiore ottiene con un imbottit distanza.4 altezza* senso longitudinale e210 aria interna 4s Regolazione dei sedili Specchi Per rilassare i dischi intervertebrali, sedersi completamente indietro sul sedile e far appaggiare completamente la schiena allo schienale. Nella posizione ideale, la testa e la spina dorsale sono allineate. Nei lunghi viaggi si pud inclinare un po" di pil lo schienale per ridurre le solleci- tazioni della muscolatura. Si deve perd poter raggiungere i| volante anche nel punta pili alto con le braccia legger- mente piegate. Schienale Poggiatesta Specchi retrovisori esterni Tirare la leva, premendo o rilasciando lo | peagiatesta sono incorporati negli Lorientamento é possibile in quattro schienale secondo l'occorrenza. schienali, direzioni mediante l'interruttare grande. RN In caso @incidente i poggiatesta ridu- La commutazione da uno specchio Perla Sua sicurezza personale —_—_cono |e Iesioni alle vertebre del colo. __all'altro si effettua con il commutatore tenga conto in ogni caso delle indica- piccolo: zioni sulla regolazione riportate alla commutatore verso l’alto - specchio pagina precedente. lato guida. commutatore verso il basso - spec- chio lato passeggero. Gli specchi possono essere regolati anche manualmente premendoli ai bordi del vetro. Specchi A Lo specchio del passeggero é pit curve di quello del guidatore. Gli oggetti visibili in esso sono pill vicini di quanto sembring. E’ quindi solo parzialmente possibile valutare la distanza dei veicoli che seguono.4 Riscaldamento elettrico* ll riscaldamento dei due specchi avviene automaticamente in dipen- denza dalla temperatura esterna, con chiave d'accensione in posizione 2. = ft: aaa — 23 1.8, 1.9, 2.8 Specchio retrovisore interno Per ridurre l'abba nei viaggl notturni levetta. mento posteriore altare apposita “7 — , M roadster Specchio retrovisore interno - E M roadster Per ridurre |'abbagliamento da parte dei veicoli che seguono, di notte ruotare la manopola sotto lo specchio Specchietti di cortesia Abbassare l'aletta parasole e spingere di lato la copertura 48 Cinture di sicurezza Allacciare sempre, per ogni percorso, le cinture di sicurezza. Per chiudere: deve udirsi distintamente lo scatto del fermo della cintura. Per aprire: premere il pulsante rosso nel fermo, trattenere la cintura ed accom- pagnarla al meccanismo di riavvolgi- mento. Assicurarsi che le cintureé passino attra- verse gli anelli di guida sugli schienali dei sedili La cintura di sicurezza si blocea anche in caso estrazione brusca, frenate o accelerate improvvise, marcia in curva, forte inclinazione del veicolo. Per la Sua sicurezza, osservi le ‘seguenti avertenze in merito all'allac- ciamento della cintura, altrimenti pud esserne compromessa la funzione pro- tettiva. Induca anche gli altri passeggeri a seguire queste avvertenze: per ogni cintura di sicurezza non allac- clare mai pit di una persona. Non tenere in braccis lattanti e bambini piccoli, Disporre la cintura di sicurezza attorno al bacino e sopra la spalla, osservando che sia ben tesa, non attorcigliata, non tarla passare sopra oggetti duri o fra La cintura di sicurezza non deve passare sulla gola, essere impigliata o sfregare contro spigoli vivi La cintura deve essere tenuta il pili pos- sibile aderente al corpo: quindi evitare vestiti troppo voluminosi e regalare di frequente la cintura agendo sulla parte a tracolla. Altrimenti, in caso di seontri frontali la cintura addominale pud scivo- lare sopra le anche provocando lesioni al ventre. Inoltre, l'effetto di ritenzione & rallentato a causa della maggiore distanza. Cinture di sicurezza Anche le donne incinte dovrebbero sempre allacciare la cintura di sicurezza, facendo particolare attenzione che la cintura addominale aderisca in basso alle anche @ non prema sul ventre. Non apportare modifiche al sistema cin- ture di sicurezza.4 Perla cura delle cinture, vedi pagina 125. Sistemi di ritenzione per bambini* Presso i! Suo Centro Assistenza BMW sono disponibili adeguati sistemi di ritenzione per bambini di ogni eta. Uti- lizzandoli, Seguire le avvertenze conte- nute nelle apposite istruzioni di montaggio. FN Per via dall’airbag per il passeg- gero, sul lato di quest’ultimo non u 2are seggialini per bambini orientati all'indietro. Viaggiando con bambi stare completamente all’ del passeggero, altrimenti in caso di Scatto dell’airbag possono prodursi lesioni. Non apportare modifiche ai sistemi di ritenzione per bambini, altrimenti pud restarne compromesso I'effetto protet- tivo. 50 Airbags. Effetto protettivo La vettura é dotata di due airbags ante- riori, sul lato guida e sul lato passeg- gero. Gli airbags proteggono il guidatore ed il passeggero negli scontri frontali in cui non sarebbe pid suffi- ciente la protezione delle sole cinture di sicurezza. La figura indica schematicamente il campo d'azione del sistema di riten- zione. Spia di controllo La spia segnala l'efficienza del sistema, a partire dalla sistema, a partire dalla posizione 1 della chiave d’accensione. Sistema in efficienza: la spia si accende brevemente, quindi si spegne. Sistema difettoso: La spia non si accende La spia si accende brevemente, si spegne brevemente e si riaccende La spia lampeggia per 5 minuti durante la marcia, quindi resta accesa in permanenza La spia resta accesa in permanenza oppure tremola durante la marcia, Se vi é un'irregolarita di funzionamento ¢’é il pericolo che il sistema, in caso dincidente entro il campo di attiva- zione, non seatti anche se é di suffi. ciénte intensita. Far verificare immediatamente il sistema dal Centro Assistenza BMW. FIN ota sus sicuerze, omar ‘seguenti avvertenze in merita agli air- bags, altrimenti pud essere compro- messa la funzione protettiva, Induca anche gli altri passeggeri a seguire que- ste avvertenze allacciare sempre la cintura di sicurezza anche se sono presenti gli airbags, in quanto questi costituiscono un disposi- tivo di protezione supplementare. In caso di incidenti di minore entita, ribal- tamenti e tamponamenti, non vengono attivati. In tali casi sara soltanto la cin- tura di sicurezza a proteggere. Assumere una posizione del e sul sedile comoda e tale da consentire la massima distanza possibile dal volante e dalla plancia. Airbags Afferrare il volante sempre sulla corona, altrimenti in caso di attivazione degli air- bags possono prodursi lesioni alle mani oalle braccia. Tra I'airbag e la persona non deve tro- varsi alcun oggetto. Non usare come appoggio la copertura dell'airbag del passeggero. Non incallare elementi estranei o appli- care rivestimenti né eseguire modifiche di sorta alla copertura imbottita del volante o della plancia. Non montare seqgiolini per bambini del tipo rivolto all’indietro sul sedile del pas- seggero.4 Anche osservando tutte le avvertenze, in singoli casi non sono completamente escluse lesioni al viso, alle mani ed alle braccia in seguito allo scatto dell'air- bag Nei passeggeri sensibili, il rumore pro- vocato dall'innesco e dal gonfiaggia dell'airbag pud comportare per breve tempo una limitazione delf'udito, senza conseguenze durevoli, Avvertenze di sicurezza relative agli air bags sono riportate sulle due alette parasole. s2 Blocchetto accensione 1 Sterzo sbloccato Un leggero movimento del volante faci- lita spesso la rotazione della chiave da Oadt. 2 Accensione inserita Tutte le utenze elettriche sono pronte a funzionare. 3 Azionamento del motorino di avviamento a 0 Sterzo bloccato La chiave pu essere infilata e sfilata soltanto in questa posizione, Dopo aver sfilato la chiave, ruotare leg- germente il volante finché scatta in posizione di blocco. Vetture con cambio automatico: Togliere la leva selettrice dalla posi- zione P soltanto a motore acceso (chiave d’accensione in posizione 2). Per riportare la chiave in posizione 0 o Per sfilarla, riportare prima la leva selet- trice in posizione P Avviamento del motore Prima dell'avviamenta Tirare il freno a mano Leva del cambio manuale in folle o leva selettrice del cambio automaticc suP oN In caso di basse temperature tener premuto il pedale della frizione. Avviare il motore senza premere lacceleratore. | Non azionare troppo brevemente. il motorino d’avviamento, ma neppure pid a lungo di 20 secondi. Dopo |'awia- mento del motore rilasciare subito la chiave d'accensione. Non far mai riscaldare il motore al minime, ma partire subito a numero di giri moderato. < Se il motore - p.es. quando ¢ molta freddo 0 molto caldo - non si avvia al primo tentative: Durante l'avviamento premere l'acce- leratore a meta. Avviamento del motore Avviamento a freddo a temperature molto basse (a partire da circa -15 °F) ad altitudini elevate (oltre 1000 m): La prima volta, azionare sempre piut- tosto a lungo il motorino (circa 10 secondi) Durante I'avviamento premere l'acce- leratore a meta. Utilizzando la vettura per lunghi periodi ad altitudini elevate ed a temperature molto basse, far sostituire l'olio con un tipo della viscosita SW-X (vedi pagina 118}. Allo scopo, si rivolga al Suo Centro Assistenza BMW. Non lasciar mai girare il motore in ambienti chiusi, perche i gas di scarico contengono monossido di carbonio, un gas incolore e inadore, ma velenoso. Inspirare i gas di searico & nocivo alla salute, pu provocare la perdita di conoscenza o addirittura la morte. Non lasciare mai la vettura incustodita a motore acceso, in quanto rappresenta un grosso pericolo potenziale. 4 Arresto del motore Portare la chiave d’accensione in posi- zione 100, nN Non sfilare mai la chiave d’accen- sione quando la vettura & ancora in moto, altrimenti girando il volante scatta il bloccasterzo. Lasciando la vettura, sfilare sempre la chiave ¢ innestare il bloccasterzo Vetture con cambio meccanico: parcheggiando in discesa, tirare il freno amano. Vetture con cambio automatico: innestare la posizione P della leva selet- trice.4 Freno a mano Per tirarlo La leva scatta automaticamente sull'arresto e, con chiave d’accensione in posizione 2, si accende la spia «P» nella strumentazione combinata: vedi pagina 21 Per rilasciarlo Tirare un po’ in alte la leva, premere il pulsante e riabbassarla ll freno a mano serve essenzialmente ad assicurare la vettura ferma contro gli spostamenti ed agisce sulle ruate posteriori 53 54 Freno a mano A] Se si rende eccezionalmente nacessario |'uso del freno a mano durante la marcia, non tirario troppo forte € premere al contempo costante- mente il pulsante della leva. Tirando con forza il freno a mano si pud ‘ottenere un'eccessiva frenatura del retrotreno con conseguente eventuale sbandamento posteriore della vettura Quando si tira il freno a mano non si accendone le luci stop. Vetture con cambio meccanico: parcheggiando in discesa, tirare il freno amano, poiché I'innesto della prima marcia o della retromarcia in certe circo- stanze non é sufficiente ad evitare lo spostamento della vettura. Vetture con cambio autamatico: innestare la posizione P della leva selet- trice.4 Per evitare la corrosione, ogni tanto tirare leggermente i freno a mano quando si decelera per fermarsi ad un semaforo, ammesso che il traffico lo consenta Cambio meccanico La posizione di «folle» (punto) della leva del cambio si trova sulla linea della 3%/4° marcia, Portando Il cambio in folle dalle rispet- tive marce, la leva ritorna automatica- mente su tale linea. Retromarcia Innestarla sole @ vettura ferma. Si deve Superare una leggera resistenza spin- gendo verso sinistra la leva del cambio. | fari di retromareia si accendono auto- maticamente quando la chiave d'accen- sione @ in posizione 2 ¢ la retromarcia 6 innestata. AN Nelle salite, non mantenere ferma la vettura facendo slittare la frizione, ma usare il freno a mano. Il pattinamento ripetuto provoca un forte logorio della frizione.4 Cambio automatico* Posizione della leva selettrice PRND321 Programmi di guida Premere il selettore: E (Economy) Spingere il selettore nella direzione desiderata: M (Manuale) S (Programma sportivo) Per la spiegazione dei programmi vedi pagina seguente. Un appasito blocco impedisce di inne- stare per errore le posizioni Re P. Per togliere il bloceo, premere il pulsante sulla parte anteriore dell'impugnatura della leva selettrice (freccia). Per cambiare le posizioni della leva selettrice La leva selettrice si pud azionare sol- tanto dopo aver infilato la chiave d’accensione. L'awiamento del motore é possibile solo nelle posizioni Po N. A vettura ferma, prima di cambiare dalle posizioni P o N premere il pedale del freno, altrimenti la leva selettrice non si sposta, Questo bloeco agisce anche quando il regime del matore @ superiore ai 2500 girimin. E* necessario premere il pedale del freno prima di inserire una posizione del cambio anche perché, quando é inserita una posizione di mar- cia, la vettura si sposta lentamente. 4 E’peré possibile, ad esempio, partire «oscillando» avanti e indietro su neve alta o terreno molle tramite rapidi cambi tra le posizioni D ed R. Dopo aver inserite una posizione del cambio, prima di rilasciare il freno 6 dare gas attendere il leggero colpo dell'innesto. 55 A] Prima di lasciare la vettura, se i! motore é acceso portare la leva selet- trice in posizione P oN e tirare il frenoa mano, altrimenti la vettura potrebbe mettersi in movimento. Non lasciare mai la vettura incustodita a motore acceso, in quanto rappresenta un grosso pericolo potenziale. Se s'inserisce per errore la posizione N mentre il motore gira ad alto regime, togliere subito il piede dall'acceleratore. Attendere che il motore ritorni al minimo e soltanto dopa innestare la posizione desiderata, altrimenti potrebbero pro- dursi danni al cambio. 4 = = 5 4 E} P Parcheggio Innestarla solo a vettura ferma. Le ruote motrici vengona blaccate. R Retromarcia Innestarla solo a vettura ferma. N Neutral (folle) Innestarla soltanto nelle soste prolun- gate. Durante la marcia, innestarla solo se la vettura sbanda & D Drive (marcia automatica) Posizione percondizioni di marcianor | mali.Vengono utilizzate tutte le marce avanti. sé Cambio automatico* 3 Presa diretta Innestare questa posizione se - con leva selettrice su D - I'automatico com- mutasse ripetutamente fra il 4" e il 3° rapporto, I 4° rapporto non viene innestato. 2e1 Marcia in montagna e freno motore Innestare questa posizione se si desi- dera limitare la selezione dei rapporti, p.es, in Montagna, su forti salite o discese. ll cambio commuta automati- camente, ma solo fino alla limitazione di rapporto desiderata. I cambio automatico passa ai rapporti inferiori solo quando la velocita si é adeguatamente ridotta. «Kick-down» Nel «kick-down» si attiene la massima accelerazione e si raggiunge la velocita massima con leva selettrice in posi- zione D. A questa scope, premere il pedale acceleratore oltre il punto di pieno gas. Cid facendo occorre superare una resi- stenza. Programmi di guida E Programma Economy Per viaggiare limitando il pit possibile il consume. E’la posizione base dopo ogni avviamento. M Programma Manuale Perle situazioni di marcia nelle quali deve restare innestato il rapporto scelto. Cid significa che in questa marcia si pud anche partire 6 che, accelerando, hon avviene la commutazione al rap- porto inferiore. Con questo programma, nella posizione D si viaggia soltanto nel 3° rapporto. $ Programma Sport Perla guida sportiva. Il passaggio alle marce superiori avviene piu tardi sfrut- tande completamente le riserve di potenza della vettura. Gestione elettronica del cambio fo} Se la spia si accende durante la marcia, vi é un'irragolarita cambio o nel cambio stesso. nell'elettronica di comando del Si possono ancora inserire tutte le posi- zioni della leva selettrice, tuttavia nelle posizioni di marcia avanti la vettura viaggia soltanto nel 3° o nel 4" rapporto. Evitare le forti sollecitazioni ¢ recarsi al pid vicino Centro Assistenza BMW. motore quando é inserita una posizione di marcia. 4 Peril traino della vettura, 'avviamanto a traino e con laiute di terzi vedi pagina 151, 152. Lampeggiat./abbaglianti Lampeggiatori/abbaglianti 1 Luci abbaglianti (spia blu} 2 Lampeagio fari 3 Lampeggiatori (spia verde e ticchet- tio intermittente del relé lampeggia- tori). Se il lampeggio dalla spia e il ticchettio del relé lampeggiatori sono pit! rapidi del normale, é difettosa una lampadina dei lampeggiatori. Per lampeggiare solo brevemente Premere la leva soltanto leggermente fine al punto di pressione. Appena la si lascia andare essa ritorna subito nella posizione centrale. Impianto tergicristallo 0 Posizione di riposo del tergicristallo 1 Funzionamento intermittente 2 Velocita tergicristallo normale 3 Velacita tergicristalla veloce 4 Tergitura brave 5 Lavavetro automatico 0 Posizione di riposo | tergicristalli sono parzialmente coperti dal cofano anteriore. Per portare i tergi- cristalli in posizione pressoché verticale (importante ad esempio per sostituire le spazzole 0 per sollevare i tergicristalli in caso di gela): inserire il tergicristallo ¢ disinserire Vaccensione quando le spazzole si tro- vano in posizione pressoché verticale. RN Prima di azionare la chiave daccensione, riappoggiare | tergicri- stalli sul parabrezza, altrimenti limpianto tergicristallo ed il cofano anteriore possano restare danneg- giati.< 1 Funzionamento intermittente La durata dell'intermittenza viene rego- lata automaticamente in dipendenza della velocita di marcia della vettura 2 Velocita tergicristallo normale A vettura ferma il funzionamento viene commutato automaticamente sull'inter- mittenza, 3 Velo tergicristallo veloce A vettura ferma i tergicristalli conti- nuano a funzionare alla stessa velocita 4 Tergitura breve ltergicristalli passano una volta sul parabrezza. 5 Lavavetro automatico I liquido di lavaggio viene spruzzato sul Parabrezza ed i tergicristalli s‘inseri- scono brevemente. | 58 Impianto tergicristallo Lavatari* Se le luci della vettura sono accese, ‘ogni cinque azionamenti del! lavavetro atomatico vengono puliti anche i fari. A Usare i dispositivi lavavetro sola- mente se @ escluso che il liquido di lavaggio geli sul parabrezza, altrimenti é compromessa la visibilita. Impiegare liquidi antigelo: vedi pag. 114, Non azionare i dispositivi lavavetro quando il serbatoio del liquido & vuoto, altrimenti si danneggia la pompa di mandata, 4 Riscaldamento getti del lavavetro* Nella posizione 2 della chiave d’accen- sione i getti vengono riscaldati automa- ticamente, Regolatore di velocita* A partire da circa 40 km/h la vettura mantiene e memorizza la velocita di marcia da Lei stabilita. Riportando la chiave d’accensione in posizione 0, il sistema si disinserisce ¢ la velocita memorizzata viene cancel- lata. 1 Per mantenere e memorizzare la velocita e per accelerare Premendo brevemente la leva: la velocita di marcia istantanea viene mantenuta € memorizzata. Ogni pres- sione successiva della leva aumenta la velocita di circa 1 km/h, Trattenendo la leva in questa posizione: la vettura accelera senza bisogno di premere il pedale acceleratore: appena la si rilascia, la velocita raggiunta viene mantenuta 6 memorizzata. 2 Per decelerare Premendo brevemente la leva: ad ogni colpetto la velocita diminuisce di circa 1 km/h, se si sta gid viaggiando on il regolatore automatico inserito, Trattenendo la leva in questa posizione: la vettura decelera togliendo automati- camente il gas, se si sta gia viaggiando con il regolatore automatico inserite. appena la si rilascia, la velocita rag- giunta viene mantenuta e memorizzata. 3 Richiamo Premendo brevemente la leva: la velocita memorizzata per ultima viene nuovamente raggiunta ¢ mantenuta. 4 Spento Premendo brevemente la leva: il regolatore di velacita viene disinserite immediatamente. Regolatore di velocita* Inaltre, il regolatore di velocita si disin- ‘serisce automaticamente se: la velocita stabilita viene superata di oltre 16 km/h in pid, la velocita diminuisce di oltre 8 km/h la vettura decelera fortemente (di oltre 1,5 m/s?) si frena, si preme la frizione © si spo- sta la leva selettrice del cambio auto- matico da D aN. Nan utilizzare il regolatore auto- matico di velacita quando si pereorre una strada tortuosa, il forte traffico non permette di mantenere una velocita costante, la strada @ sdrucciolevole (neve, pioggia, ghiaccio) 0 il fondo & cedevole (ghiaia, sabbia), altrimenti non 6 possibile adeguare la guida alla situa- zione della strada e del traffico.< [>] Se, in un tratto in discesa, 'effetto frenante del motore non é sufficiente, la velocita regolata pud venir oltrepassata. Nelle salite, pud scendere sotto al valore regolato se la potenza del motore non é sufficiente. 4 60 Contachilometri Contachilometri Con chiave d'accensione in posizione 0 si pud attivare l'indicazione premendo il pulsante sul quadro strumenti (freccia). Contachilometri parziale Per azzerare, con chiave d'accensione a partire dalla posizione 1 premere il pul- sante sul quadro strumenti (freccia) Contagiri = \ | Indicatore carburante Evitare assolutamente iregimi compresi_Indicatore livello carburante nel settore di avvertimento rosso. Quando il motore gira in questo campo di regimi si avverte una riduzione della potenza Per il controlla del funzionamento, inse- rendo l'accensione la spia si accende per breve tempo. Se la spia della riserva comincia ad accendersi in permanenza, nel serba- toio rimangono ancora circa 8 It di car- burante. Per la capacité del serbatcio, vedi pag. 165 Variando l'inclinazione della vettura, per esempio su lunghi tratti in monta- gna, l'indicazione pu subire leggere oscillazioni. FR ears ompestuamente stom mento, poiché viaggiare «fino all'ultima goccia di carburante» pud causare danni al motore o al catalizzatore. 4 Termometro refrigerante a Zona blu ll motore @ ancora freddo. Viaggiare a basso numero di giri e velocita Zona rossa Motore surriscaldato. Spegnerla subito @ lasciarlo raffreddare. Tra le due zone colorate Normale temperatura d'esercizio. Quando la temperatura esterna é molto alta o la vettura viene sottoposta a forti sollecitazioni la lancetta pud arrivare fino al settore rosso. Per il controlio de! livello del liquido refrigerante, vedi pag. 117. Service Intervall Settori verdi Meno se ne accendono, pill si avvicina la prossima manutenzione della vettura. Settore giallo Questo settore appare insieme alle scritte OILSERVICE o INSPECTION. E'necessario un servizio di manuten- zione. Prenda appuntamento con il Suo Centro Assistenza BMW. Settore rosso E'stata oltrepassata la scadenza della manutenzione. 61 Simbolo dell’orologio Indica la scadenza del liquide freni. ll Service Intervall non considera i periodi di fermo durante i quali la batte- ria @ scollegata. Assicurarsi quindi, indipendentemente dall'indicazione, che il liquide freni venga sostituito al massimo ogni due anni, Vedi anche pagina 118.4 a paper a ao rec se Strumenti supplementari nella M roadster Temperatura ambientale esterna Lindicazione appare a partire dalla posizione 1 della chiave d’accensione. 'M roadster | Termometro olio motore In condizioni di marcia normali la tem- Pperatura dell'olio motore @ compresa tra 80°C e 120°C. Nella quida sportiva, non superare il valore massimo di 130°C. Finché l'olio non ha raggiunto la tempe- ratura di 60°C non si deve superare il regime di 4000 giri/min Orologio analogico La regalazione dell'ora si eseque pre- mando e ruotando contemporanea- mente la manepalina centrale. Orologio digitale - Z3 roadster 1.8, 1.9, 2.8 33 L'indicazione appare a partire dalla posizione 1 della chiave d’accensione. Dopo un‘interruzione di corrente, nel display appare |'indicazione 0:00. L'immissione dell'ora si effettua con il pulsante H per le ore @ con il pulsante M peri minuti. Ad ogni pressione di un pulsante il valore indicato aumenta di uno. Tenendo premuto il pulsante si avvia lo scorri- mento rapido. Ad ogni pressione del pulsante M il computo dell'ora si avvia con precisione al secondo. Correziane di un'ora impostata in pre cedenza: A seconda della correzione desiderata, premere il pulsante H per le ore ed il pulsante M peri minuti. Commutazione dell'indicazione su 12 0 su 24 ore premendo contemporaneamente i pul- santi H ed M l'indicazione passa dalla modalita 12 ore alla modalita 24 ore. Nella modalita 12 ore, dopo l'indica- zione delora appare AM o rispettiva- mente PM. 64 Computer di bordo* Richiamo della funzione Con la leva dei lampeggiatori, a partire dalla posizione 1 della chiave d'accen- sione @ possibile richiamare sul display le informazioni de! computer di bordo. Ad ogni breve pressione della leva in direzione del piantone sterzo viene indi- cata un‘altra funzione E’inoltre possibile ottenere l'indica- zione dell'ora anche premendo il pul- sante 2. Con il pulsante EMM si azzerano e si riawviano i calcoli del consumo medio & della velocita media. 1.8, TS, oe Ora Liindicazione appare a partire dalla posizione 1 della chiave d'accensione. Nella posizione 0 I'ora pud essere visualizzata per circa 8 secondi pre- mendo il pulsante a Dopo un’interruzione di corrente l'orolo- gio si porta automaticamente nel mado della regolazione: i due punti lampeg- glano ¢, per l'introduzione delle ore, appaiono due lineette. Immissione delf'ora Limmissione del’ora per le ore @ i minuti si esegue premendo il pul- sante Si introducono prima le ore. Ad ogni Pressione del pulsante il valore dell’ora indicata aumenta gi un'unita. Tenendo premuto il pulsante si avvia lo scorri- mento rapido. Accettare I'ora selezionata con il pul- sante I: lindicazione dei due zeri invita ad introdurre i minuti Eseguire l'immissione dei minuti analo- gamente all'immissione delle ore. Premere il pulsante BIE}: il computo dell'ora si avvia con precisione al secondo. | due punti cessano di lam- peggiare. Per variare l'ora tener premuto per circa 3 secondi il pul- sante MBB: i due punti lampeggianti invitano ad intradurre le ore. Limmissione delle cifre si eseque pre- mendo i pulsante ME come per limmissione dell’ora. Computer di bordo* Impostare la modalita 12 ore o 24 ore Tener premuti contemporaneamente percirca 1 secondo i pulsanti a ae Quindi premere il pulsante Ely Ogni volta che si preme il pulsante Ml, la modalité passa da 12 ore a 24 ore. Con I'indicazione in 12 ore, dopo l’ora appare rispettivamente AM o PM. il modo impostato per ultimo si fissa premendo il pulsante 2} oppure auto- maticamente circa 5 secondi dopo l'ultima selezione. 231.8, 1.9,2.8 Temperatura ambientale esterna Se la temperatura esterna scende a +3°C, suona un segnale di avverti- mento, appare l'indicazione della tem- Peratura e lampeggia per 8 secondi Lawvertimento si ripete se, dall'ultimo segnale, la temperatura ha raggiunto almeno una volta i +6 °C e ridiscende quindi a +3°C. A] L'avvertimento della temperatura non esclude la possibilita di formazione di ghiaccio anche a temperature supe- rioria +3 °C p.es. su pontio su tratti stra- dali in ombra.4 23 1.8, 1.5, 28 Consumo medio ll calcole comincia con motore in moto all'inizio del viaggio. Quando é stata richiamata la funzione, premendo il pulsante (#9 si riavvia un nuove calcolo. . 36 Computer di bordo Autonomia presumibile Uautonomia presumibile viene indicata in funzione del carburante che resta nel serbatoio. La quar di carburante viene misurata, mentre l'autonomia & calcolata in proiezione tenende conto del modo di guidare. Quando nel display lampeggiano tre lineette, l'autonomia & inferiore a 15 km: @ urgente fare rifornimento. II Fifornimento & nuovamente registrato dal computer di bordo a partire dalla Pasizione 1 della chiave d'accensione. ——— Se la vettura é stata parcheggiata in posizione inclinata l'autonomia non pud essere indicata con precisione. Lindicazione viene corretta durante la marcia. Velocita media | calcole comincia can motore in moto all'inizio del viaggio. Se, mentre viene indicata la velocita media, si preme il pulsante i, inizia un nuove calcolo. Sotto | 100 km/h l'indicazione appare con un decimale. ASC+T* Z3 1.8, 1.9, 2.8 Controllo automatico di stabi piu trazione ASC+T* Questo sistema migliora la stabilita di marcia, specialmente in accelerazione ed in curva. Il sistema entra in funzione ad ogni avviamento del matore. La spia nella strumentazione combinata si spegne poco dopo I'inserimento dell'accensione. Vedi pagina 21. Per disinserire il sisterna: premere il pulsante; la spia di contrallo si accende Disinserendo 'ASC+T vi é la possibilita di viaggiare con la trazione convenzio- nale. Al fine di migliorare la trazione é& consigliabile disinserire il sistema: per partire «ascillando» avanti e in- dietro su neve o terreno molle viaggiando con catene. Vedi anche pagina 90. Per reinserire il sistema: premere nuovamente il pulsante; la spia di controlio si spegne. Se la spia lampeggia il sistema regola la trazione in funzione delle condizioni di marcia e, all’occor- renza, interviene sui freni delle ruote. Se la spia non si spegne dopo l’avvia- mento del motore 0 si accende durante la marcia: vi é un'irregolarita nel sistema; la vettura perd normalmente in efficienza senza ASC+T. Per eliminare il difetto si rivolga al Sua Centro Assistenza BMW. 67 Montando la ruota di scorta disin- serire 'ASC+T, altrimenti il minor dia- metro del pneumatico compromette tutte le funzioni dell'ASC-+T.4 Trovera altre indicazioni in merito allASC+T nel capitolo «ll piacere della tecnica» a pagina 156. iS Co E 68 Luci di posizione/anabbaglianti Luci di posizione 1° posizione Luci anabbaglianti 2° posizione Se, con anabbaglianti accesi, si disinse- risce I'accensione, rimangono accese solo le luci di posizione. Luci quadro Per regolare |'intensita |uminosa ruo- tare |'interruttore luci estratta, Avwertimento «Luci accese» Ruotando la chiave d'accensione in Posizione 0, per qualche secondo ‘suona un cicalino per rammentare che la luce non @ spenta. Interruttore per anabbaglianti diurni* Volendo si pué lasciare l'interruttore luci sulla seconda posizione: disinserendo l'accensione i fari si spengono. Per non abbagliare chi procede in senso Contraria occorre adeguare la profondita del fascio luminoso degli anabbaglianti al carico della vettura: O = 1-2 persone senza bagaglio 1 = 1-2 persone, bagagliaio pieno Rispettare le regolazioni indicate, Menti restano abbagliati gli automo- bilisti che procedono in senso contra- rio. 4 Lampeggio/parcheggio Luci fendinebbia Luci abitacolo 6o Ceo Lampeggio fari/luci diparcheggio Proiettori fendinebbia* 1 Sempre spente 1 Luci abbaglianti [ep | Quande siinseriscono i proiettori 2 Funzionamento autamatico 2 Lampeggio fari (spia blu) ¥ | fendinebbia si accende la spia 3 Sempre accese 3 Luci di parcheggio Li verde nella strumentazione ‘combinata. Per non sollecitare eccessiva- Luee-di: parcheggio sinistre 6 mente la batteria, circa 15 minuti dopo j destra Retrofari fendinebbia . # H . anes ey Quando s'inseri trofari che !a chiave d'accensione é stata ruo- Con chiave d'accensione in posizione 0, [44] Quando s'inseriscono i retrofari tata in posizione O tutte le luci presenti premere la leva dalla posizione normale fendinebbia si accende la spia _ ake : nell’auta vengono spente. 4 nella direzione desiderata, facendola gial scattare in posizione di lampeggio. combinata, : Osservare le disposizioni di legge vigenti nei singoli Paesi per I'uso dei fendinebbia. 3 nella strumentazione 70 Riscaldamento ed aerazione “ate imeem cma Riscaldamento ed aerazione 1 Aria sul parabrezza e sui cristi laterali 2 Aria nella zona del torace Le rotelle zigrinate consentono di aprire e chiudere a piacimento limmissione d’aria; muovendo le leve al centro delle griglie ed orien- tando le griglie stesse si pud variare la direzione del flusso. 3 Aria nel fondo dell’abitacolo 4 Distribuzione dell’aria verso i cristalli ® il torace © , il fondo abitacolo © Sono possibili tutte le posizioni intermedia. 5 Temperatura 6 Immissione aria il riscaldamento 6 'aérazione sono in funzione quando @ inserito il ven- tilatore. 72 Riscaldamento ed aerazione Distribuzione dell’aria @ Il flusso dell'aria pud essere diretto sui cristalli ®’, nella zona del torace © © verso il fondo dell'abitacolo * . Sono possibili tutte le posizioni intermedie. La posizione ® serve alla rapida elimi- nazione di ghiaccio ed appannamenta dal parabrezza e dai cristalli laterali, In posizione «fondo abitacolo», una pic- cola quantita d'aria fluisce verso i cri- stalli per mantenerli asciutti. Temperatura E’ possibile impostare la tem- peratura desiderata individual- @ mente Girando la chiave verso dastra, la tem- peratura dell'aria aumenta. Immissione d’aria Limmissione dell’aria pud essere regolata su quattro posizioni. Nella posizione 0 il ventilatore & spento, Il riscaldamento e |'aerazione sono tanto pill efficaci quanto maggiore & Pafflusso d'aria. Aerazione senza fastidiose correnti d’aria Le bocche d'immissione per la zona del torace possono essere regolate secondo le esigenze individuali. Con le rotalle zigrinate 2 si aprono e si chiudeno a volonta le bocche d'immis- sione, Con i cursori 1 si varia la dire- zine del flusso d’aria orientando le griglié lateralmente oppure verso |'alto 0 verso il basso. i=l I Ventilazione rapida Manopola del ventilatore per immis- sione aria su posizione 4. Manopola della temperatura comple- tamente a sinistra Manopola della distribuzione aria in Aprire le bocche d’immissione per zona del torace. Riscaldamento ra Manopola del ventilatore per immis- sione aria su posizione 3 Manopola della temperatura comple- tamente a destra Manopola della distribuzione aria in posizione ©. Se si desidera una ventilazione pit intensa della zona del torace, sele- zionare una posizione fra ° e © ed aprire le bocche d'immissione per la zona del torace. Riscaldamento ed aerazione Riscaldamento Se i cristalli sono liberi da ghiaccio ed appannamento, é consigliabile la sequente reqolazione: Manopola del ventilatore per immis- sione aria su posizione 2 ‘Con la manepola della temperatura, selezioni una temperatura dell'abita- colo per Lei gradevole Manopola della distribuzione aria in posizione ° . Deghiacciamento e sbrinamento dei cristalli Manopola del ventilatore per immis- sione aria su posizione 4 Manopola della temperatura comple tamente a destra Manopola della distribuzione aria in posizions © 73 ne 74 Riscaldamento ed aerazione/climatizzatore* Riscaldamento ed aerazione/climatizzatore* 75 Aria sul parabrezza e sul cristalli laterali Aria nella zona del torace Le rotelle zigrinate consentono di aprire e chiudere a piacimento l'immissione daria; muovendo le leve al centro delle griglie ed orien- tando le griglie stesse si pud variare la direzione del flusso, Aria nel fondo dell'abitacalo Distribuzione dell'aria verso i cri- stalli ®, il torace © , il fondo abita- colo ® . Sono possibili tutte le posi- zioni intermedie. Temperatura Immissione aria \l riscaldamento e l'aerazione sono in tunzione quando & inserito il van- tilatore. n ao filienz,|Comanci Din treve | ow a ]interventi Tit ~ Climatizzatore Ricircolo daria o i 76 Riscaldamento ed aerazione/climatizzatore* Distribuzione dell'aria ll flusso det’aria pud essere diretto sui cristalli™ , nellazona del torace * e verso Il fondo dell'abitacolo * . Sono possibili tutte le posizioni intermedie, La posizione ® serve alla rapida elimi- hazione di ghiaccia ed appannamento dal parabrezza e dai cristalli laterali. In pasizione «fondo abitacolo», una pic- cola quantita d'aria fluisce verso i cri- stalli per mantenerli asciutti Temperatura E' possibile impostare la tem- peratura desiderata individual- mente. Girando la chiave verso desira, la temperatura dell’aria au- menta. Immissione d’aria L'immissione dell’aria pud essere regolata su quattro & posiziani, Nella posizione 0 il ventilatore & spento, Ilriscaldamento e l'aerazione sono tanto pili efficaci quanto maggiore & Fafflusso d’aria. Climatizzatore Inserendo l'impianto climatizza- 6 tore, l'ariaimmessa nell’'abitacolo viene rafrigerata. Evitare frequenti inserimenti @ disinseri- menti, in quanto possono provocare l'appannamento dei vetri. Dopo l'avviamento del motore, a seconda dalle condizioni atmosferiche, nelle vetture con climatizzatore i cristalli Possono appannarsi per un momento. | Nel climatizzatore si forma acqua di condensazione che viene convogliata sotto la vettura: tracce d'acqua sul ter- reno sono quindi normali.4 Ricircolo daria Se nell'aria esterna sono presenti polvere o cattivi odor, & possibile chiudere temporaneamente limmissione. Viene quindi ricircolata Varia dell'abitacolo, A Se durante il ricircolo d’aria i cri- Stalli si appannassero, disinserire il ricir- colo stesso 6d eventualmente aumen- tare l'afflusso d'aria.4 Riscaldamento ed aerazione/climatizzatore* Aerazione senza fastidiose correnti d’aria Le bocche d'immissione per la zona del torace possono essere regolate secondo le esigenze individuali. Gon le rotelle zigrinate 2 si aprono e si chiudono a volanta le bacche d’immis- sione. Con i cursori 1 si varia la dire- zione del flusso d'aria orientando le griglie lateralmente oppure verso I'alto o verso il basso. Refrigerazione Manopola del ventilatore per immis- sione aria su posizione 2 inserire |'impianto climatizzatore Con la manopola della temperatura, selezioni una temperatura dell’abita- colo per Lei gradevole Manopola della distribuzione aria in posizione = Aprire le boeche d'immissione per zona del torace. | | Ventilazione rapida Manopola del ve tore per immis- sione aria su posizione 4 Inserire il climatizzatore ed il ri daria Manopola della temperatura comple- tamente a sinistra Manopola della distribuzione aria in posizione © Aprire le bocche d'immissione per zona del torace. ircolo ! E E r 78 Riscaldamento ed aera: I ne/climatizzatore* Riscaldamento. Se i cristalli sono liberi da ghiaccio ed appannamenta, @ consigliabile la seguente regolazione: Manopola del ventilatore per immis- sione aria su posizione 2 Con la manopola della temperatura, selezioni una temperatura dell'abita- colo per Lei gradevole Manopola della distribuzione aria in posizione ° Riscaldamento rapido Manopola del ventilatore per immis- sione aria su posizione 3 Manopola della temperatura comple- tamente a destra Manopola della distribuzione aria in Posizione |°. Se si desidera una ventilazione pil intensa della zona del torace, sele- zionare una posizione fra. ° ¢ © ed aprire le bocche d'immissione per la zona del torace. Deghiacciamento e sbrinamento dei cristalli Manopola del ventilatore per immis~ sione aria su posizione 4 Manopola della temperatura comple- tamente a destra Manopola della distribuzione aria in posizione Riscaldamento dei sedili 23 1.8,1.9,2.8 Con chiave d'accensione in posizione 2, il piano d'appoggio e Io schienale dei sedili possono essere riscaldati. Gli interruttori si trovano nel rivesti- mento dietro il freno a mano. Premere gli interruttori con i simboli del riscaldamento: | Riscaldamento rapido finché linterruttore é intensamente illu- minato. Avviene autornatica- mente la commutazione sul riscaldamento normale. Riscaldamento normale finché Vinterruttore é intensamente illu- minato. ll dispositive si disinseri- S8cé@ automaticamente. Per commutare mentre é in funzione il riscaldamento, premere la parte dell'interruttore non intensamente illu- minata. Per disinserire in anticipo il dispositivo, premere la parte dell'interruttore inten- samente illuminata. M roadster Azionamento e funzionamento come decritto in precedenza per il riscalda- mento dei sedili 79 so Cassetto portaoggetti Apertura Tirare la maniglia ¢ ribaltare il coperchio verso il basso. FN Richiudere il cassetto portaoggetti subite dopo I'uso, altrimenti in caso di incidenti potrebbero prodursi lesioni.4 Appoggio oggetti Vani portaoggetti si trovano nella con- solle centrale e nelle portiere. Un box portamonete si trova nella tasca della porta lato guida Una rete portaoggetti é fissata alla con- solle centrale sul lato passeggero. Box portaoggetti* Box portaoggetti piccolo Premendo il pulsante 1 il box si apre. Box portaoggetti grande Premere il pulsante 3 e sollevare Il ‘coperchio del box. Entrambi | box portaoggetti sono chiudi- bili tramite la serratura 2, azionabile con una chiave centrale (vedi pagina 28). Portacenere* Apertura Premerlo brevemente sulla parte sini- stra (freccia). Per spegnere la sigaretta, staccare prima la cenere; infilarla solo legger- mente nell'imbuto. Per svuotarlo Aprirlo ¢ premere sul bordo del coper- chic: il portacenere si sposta verso l'alto @ pud essere estratto. Accendisigari* Spingerlo in dentro. Appena scatta indietro, 'accendisigari pud essere estratto. Afterrare 'accendisigari arroven- tato soltanto sul pomello, altrimenti c'é rischio di scottarsi L’accendisigari é efficiente anche se é sfilata la chiave d’accensione: pertanto non lasciare bambini senza sorveglianza nella vettura, 4 Presa di corrente I supporto dell'accendisigari pub essere usato come presa di corrente per una lampada portatile, un aspirapol- vere per auto o sim. fino a 200 Wa 12 Vv. Ghieda Informazioni sulle spine adatte al Suo Centro Assistenza BMW. Presa di corrente 81 nia Togliere il coperchio. La presa di cor- rente pud essere usata per collegare una lampada portatile, un aspirapolvere per auto o sim. fino a circa 200 Watt a 12. Chieda informazioni sulle spine adatte al Suo Centro Assistenza BMW. CE Ii Li co Da tener presente durante la mare! Rodaggio 84 Avvertenze perla marcia 84 Catalizzatore 85 Sistema antibloccaggio ruote ABS 86 Freni a disco 88 Impianto frenante 89 Marcia in inverno 90 Servosterzo 92 Marcia con rimorchio 92 Radiotelefono 94 Ricezione radio 95 Circolazione a destra/a sinistra 95 Immatricolazione all’estero 96 Modifiche tecniche 96 Ruote e pneumati Avvertenze sulla pressione 97 Battistrada dei pneumatici 97 Sostituzione dei pneumatici 98 Avvicendamento delle ruote sugli assi 98 La scelta giusta 99 Pneumatici invernali (da neve) 100 Ruote e pneumatici approvati 101 Catene da neve 104 Sotto il cofano: Cofano motore 105 Vano motore 106 Liquido per impianti lavavetro 114 Getti spruzzatori lavavetro 114 Olio motore 115 Liquido refrigerante 117 Liquido freni 118 Olio per servosterzo 118 Targhetta d'identificazione 119 Identificazione della vettura 119 Cura e manutenzione: Sistema di manutenzione BMW 120 Cura della vettura 121 Airbags 126 Messa fuori servizio della vettura 127 Riciclaggio: Riciclaggio nel service 128 Ritiro della vettura usata 128 a3 Prima panoramica L’azionam nto in particolare Funzionamento, cura e manutenzione Interventi personali ll piacere della tecnic 84 Rodaggio Loptimum di durata e di econamicita della vettura si raggiungono osservando le seguenti avvertenze: Motore ¢ differenziale Nei primi 2000 km: Viaggiare a regimi del motore e velocita diversi, senza perd superare | 4500 giri/min o rispettivamente | 150 km/h Evitare assolutamente la posizione di kick-down del pedale acceleratore. Dope i primi 2000 km si possono aumentare gradualmente il regime di rotazione e la velocita. Se dopo una lunga percorrenza ven- gono sostituiti il motore o il differen- iale, osservare anche in questo caso le norme di rodaggio. Pneumatici Per esigenze di fabbricazione, inizial- mente i pneumatici non offrono ancora un’aderenza ottimale. Peri primi 300 km guidare quindi in mode contenuto. Impianto frenante Le pastiglie ¢ i dischi dei freni raggiun- gono valori di usura e portanza ottimali soltanto dopo una percorrenza di circa 500 km. Avvertenze per la marcia Frei Durante la marcia non appoggiare il piede sul pedale del freno. Una pres- sione anche leggera ma costante sul pedale pud causare temperature ele- vate, usura dei freni o addirittura l'avarie dell'impianto frenante. Aquaplaning viaggiando sul bagnato o sulla fanghi- glia ridurre la velocita, in quanto pud for- - marsi un cunéo d’acqua tra il pneumatico ed il fondo stradale. Questa situazione & nota con il nome di «aqua- planing» e pué provocare la perdita par- ziale 6 totale del contatto con la strada, del controlla del veicolo € dell'efficacia dei freni. Acqua alta sulla strada: passare su tratti di strada sommersi dall'acqua soltanto se la sua profondita non supera i 30 cm; a tale profondita inoltre procedere al massimo a passo d'uomo, altrimenti possono prodursi danni al motore, all'impianto elettrico ed al cambio.4 Catalizzatore La marmitta catalitica (catalizzatore) riduce le sostanze inquinanti nei gas di scarico. Per l'esercizio di queste vetture & pre- scritto esclusivamente carburante senza piombo. Gia piccole quantita di piombo bastano a danneggiare irreparabilmente la sonda lambda e il catalizzatore. Per garantire il funzionamento impecca- bile del motore e prevenire eventuali danni é necessario osservare le seguenti norme: far assolutamente eseguire i lavori di manutenzione previsti non viaggiare fino a svuotare com- pletamente il serbatoio in caso di mancanze d'accensione spegnere subito il motore lawiamento a traino va eseguito sol- tanto a motore freddo, altrimenti arriva al catalizzatore del carburante incombusto, E' meglio awviare la vet- tura con I'aiuto di terzi Evitare le altre condizioni di esercizio nelle quali il carburante nel motore non brucia o brucia in maniera incompleta, come p.es.: azionamento frequente ¢ prolungato del motorino d'avviamento a brevi intervalli, owero ripetuti tentativi di avviamento in seguito ai quali motor non si awvia (spegnere e riac- cendere un motore che funziona senza irregolarita ¢ possibile senza problemi). Evitare di far girare il motore con il cappuccio di una candela staccato. we & Osservare in ogni caso i punti menzionati, affinché non pervenga del carburante incombusto al catalizzatore, altrimenti vi @ pericolo che quest’ultime: si surriscaldi e resti danneggiato. In tutte le vetture con catalizzatore si sviluppano temperature elevate. Non asportare ¢ non trattare con protettivo anticorrosione le lamiere termoisolanti applicate nella zona dell'impianto di scarica. Evitare che durante la marcia, con motore al minimo o parcheggiando la vettura materiali facilmente infiammabili (pes. fieno, foglie secche, erba, ecc.) vengane a contatto con l'impianto di scarico caldo, poiché vi é pericolo che prendano fuoco causando anche gravi lesioni a persone e danni a cose.4 Sistema an Principio di funzionamento LABS impedisce il bloccaggio detle ruote accrescendo cosi la sicurezza attiva. Infatti, il bloccaggio delle ruote & pericoloso perché, quando slittano, le ruote anteriori non permettono pit di dirigere la vettura e le ruote posteriori possono provocare sbandamento ¢ l'uscita di coda. ‘Con ABS si ottengono gli spazi di fre- nata pil brevi possibili in rapporto alle diverse circostanze (frenate in rettilineo 0 in curva, sull'asfalto, sul ghiacclo, sul bagnato, ecc.), Due sono le cose che si richiedono in ogni frenata all'ABS: sicura stabilita del vaicolo sicuro controllo dello sterzo e gover- nabilita del veicolo sui diversi fondi Stradali (asfalto, cemento, sporcizia, bagnato, neve e ghiaccio). loccaggio ruote ABS La frenata con ABS II sistema entra in funzione a circa 8 km/h. Sotto ai 3 krn/h circa cessa Auovamente di funzionare. Teorica- mente, quindi, nell'ultima fase della fre- nata le ruote potrebbera tendere a blocearsi - il che, pero, in pratica non presenta alcun pericolo Ii modo migliore di usare !ABS @ quello di frenare, quando la situazione lo ric je, esercitando sul pedale la mas- sima pressione («frenata a fondo»), Poi- che la vettura resta controllabile, nonostante la frenata é possi evitare eventuali ostacoli sterzande nel modo pill equilibrato possibile. ll processo di regolazione dell ABS avviene in frazioni di secondo. Una pul- sazione del pedale del freno segnala al guidatore che sta frenando nell’ambito della regolazione dell’ABS, cioé che si trova in condiziani limite. Inoltre un cre- Pitio - originato dal processe di regola- zione - indica al guidatore la riduzione dei valori di attrito e di aderenza fra i pneumiatici e la strada (fondo sdruccio- levole) e gli ricorda di adeguare la velo- ita alle condizioni della carreggiata, Nelle strade con fonda ruvido coperto da uno strato molle (p.es. breccia neve), o viaggiando con catene da neve, potrebbero anche verificarsi aumenti dello spazio d’arrasto rispetto alla tre- nata con le ruote bloccate. Anche in queste situazioni cid viene perd compensato dai vantaggi della stabilita e della governabilita Informazioni per la Sua sicurezza LABS non pud annullare le leggi della fisica. Le consequenze delle frenate effettuate a distanze di sicurezza troppo brevi o in curve pericolase a velacita ‘eccessiva, ¢ i pericoli dell aquaplaning non possono essere evitati e conti- nuano a rientrare nell’ambito di respon- sabilita del guidatore. L’equipaggiamento della vettura con TABS non deve indurre il guidatore, per il semplice fatto di aver a disposizione un pit ampio margine di sicurezza, a correre rischi maggiori. Sistema antibloccaggio ruote ABS Per mantenere la completa efficienza, non montare pneumatici di dimensioni diverse (p.es. gamme da neve/ruota di scorta: ripristinare il piu preste possibile l'equipaggiamento normale) ¢ inoltre: nN non modificare in alcun modo TABS. Far esequire i lavori all!ABS soltanto da personale qualificato e autorizzato. 4 In caso di anomalia Si accende la spia dell’ABS, vedi pagi- fa 20, In tal caso rimpianto frenante funziona come nelle vetture prive di ABS; faccia perd controllare al pit: pre- sto il sistema dal Suo Centro Assistenza BMW. Altrimenti potrebbero verificarsi altre eventuali irregolarita nell'impianto frenante senza essere indivicuate. SE TE Ee Ce | a8 Freni a disco I freni a disco offrano la maggior effica- cia, progressivita di frenata e resi- stenza, Scarso uso dell’auto, lunghi periodi di sosta e sollecitazioni ridotte favoriscano la corrosione dei dischi freni e linsud ciamento delle guarnizioni d’attrito, poi- ché non viene raggiunta la pressione minima necessarla tra pastiglia € disco per la pulizia automatica del freno. Nel frenare, i dischi danneggiati dalla corrosione producono uno stridio che di solito non si riesce ad eliminare nem- meno con frenate prolungate. As] Usare soltanto pastiglie approvate da BMW, altrimenti decade l’omologa- zione della vettura.4 Avvertenze per la marcia Sul bagnato 0 quando piove forte & consigliabile ogni tanti chilometri azio- nare brevemente i freni premendo leg- germente il pedale. Fare comunque attenzione a non ostacolare gli altri utenti della strada. Il calore generato asciuga dischi ¢ pastiglie. Come é noto, la massima efficacia della frenata non si ottiene con le ruate bloc- cate, ma quando queste appena girano ancora - come garantisce automatica- mente |'ABS. Se IABS dovesse gua- starsi, eseguire per quanto possibile la frenata intervallata (vedi pag. 91) Lunghi tratti in discesa, anche ripidi, in Montagna, non compramettono |'effica- cia della frenata se si viaggia nella mar- cia in cui occorre frenare meno (con cambio automatico, nella posizione cor- rispondente della leva selettrice). Leffetto frenante del motore pud essere ancora rafforzato scalando di marcia — eventualmente fino alla 1° o rispettiva- mente alla posizione 1 0 2 della leva selettrice. Se il potere frenante del motore non & pil sufficiente, evitare le frenate prolun- gate con ridotta o media pressione sul Pedale. Frenare invece la vettura pre- mendo con una certa decisione jl pedale (attenzione perd ai veicoli che seguono!) ed eventualmente ripetere la frenata con brevi pause (frenata inter- vallata). Le fasi di raffreddamento tra gli intervalli di frenata proteggono Vimpianto frenante dal surriscalda- mento e mantengono intatta 'efficacia di frenata. Non viaggiare con frizione pre- muta, leva del cambio (0 leva selettrice del cambio automatico) in folle o addirit- tura con matore spento: altrimenti con il cambio in folle manca |'effette frenante del motore, mentre con motore spento viene a mancare |'azione del servofreno. Non lasciare tappetini, stuoie o altri oggetti nella zona dei pedali del freno, frizione e acceleratore, altrimenti la corsa dei pedali stessi pud restarne ostacolata.4 Impianto frenante Possibili irregolarita Se si accendono le spie dell'impianto idraulico € dell'usura pastiglie freni: é troppo basso il livello del liquide freni Le guarnizioni dei freni presentano soltanto uno spessore residuo. Livello del liquido freni Se il livello del liquido freni nel serbatoio & troppo basso (vedi pagina 118) e si avverte un chiaro allungamente della corsa del pedale, pud essere in avaria uno dei due circuiti frenanti idraulici. La frenata della vettura & ancora suffi- cliente anche con il restante circuito d freni, FN Per la Sua sicurezza, si rivolga al piu vicino Centro Assistenza BMW. Nel frattempo pud essere necessaria una pressione pill elevata per l'azionamento del freno e gli spazi di frenata possono risultare notevolmente pili lunghi: & quindi necessario adeguare la guida alla situazione.4 Pastiglie freni Se le pastiglie sono quasi consumate, alla prima occasione farle sostituire dal Suo Centro Assistenza BMW. Usare soltante pastiglie approvate da BMW, altrimenti non é garantita la sicurezza di marcia e decade 'omologa- zione della vettura.4 90 Marcia in inverno Nei mesi invernall il clima @ soggetto a mutamenti spesso estremi, per cui non solo é necessario adeguare il tipo di guida alla situazione ambientale, ma anche adottare per la vettura alcune misure che consentano di viaggiare sicuri @ senza fastidi anche in inverno. Liquido refrigerante Accertarsi che venga mantenuto tutto anno il necessario rapporto di miscela- zione del 50:50. Cid corrisponde a una protezione antigelo fino a circa -37 °C. Sostituire il refrigerante ogni 3 anni. Serrature Possono ritornare scorrevoli con il deghiacciante per serrature BMW, che cantiene anche sostanze lubrificanti, Si consiglia quindi il trattamento con il grasso per serrature BMW. Parti in gomma Per avitare che le parti in gomma sulle porte, cofano motore, cofano posteriore e guarnizioni della capote gelino incol- landosi, trattarle con prodotti appositi o con spray ai siliconi | prodotti di manutenzione sono reperibili presso il Suo Centro Assi- stenza BMW.4 Catene da neve Le catene da neve BMW", per le condi- zioni stradali invernali pid proibitive, vanne montate ~ sia con gomme estive (normali) che da neve - solo in coppia sulle ruote posteriori ed osservando le awvertenze di sicurezza del costruttore. Viaggiando con catene, non superare una velocita massima di SO km/h. Per migliorare la trazione, montando catene € consigliabile disinserire [ASC+T*, vedi pagina 67. Partenza Per partire sulla neve profonda 0 per liberare la vettura «oscillando» avanti ¢ indietro consigliabile disinserire TASC+T*, vedi pagina 67. Viaggiando su strade sdrucciolevoli Usare con precauzione il pedale acce- leratore, evitare alti regimi del motore ¢ cambiare per tempo alla marcia supe- riore. Nelle salite & nelle discese, cam- biare nuovamente per tempo alla marcie inferiore. Mantenere una sufficiente distanza di sicurezza dalla vettura che precede. Freni Durante la stagione fredda spesso le condizioni stradali sono tali da ridurre fortemente I'aderenza delle gomme, con conseqguente aumento degli spazi di frenata di cui si dovré tener conto in ogni situazione. II dispositive ABS impedisce il bloccag- gio delle ruote: il veicolo resta stabile e governabile Marcia in inverno Se I'ABS dovesse subire un guasto e le uote si bloccassero, ridurre la pres- sione sul pedale del freno fino a far nuovamente girare le ruote, ma mante- nendole sempre frenate. Poi riaumen- ‘tare la pressione sul pedale; se le ruote si bloceano ridurla di nuovo, poi riau- mentarla, ¢ cosi via... Con questa frenata intervallatalo spazio d’arresto si abbrevia ¢ la vettura resta controllable. Si pud sempre tentare di evitare i punti di pericolo dopo aver ridotto la pres- sione sul pedale. Su strada sdrucciolevole non sca- lare la marcia per rallentare, poiché in tal mode le ruote posteriori potrebbero slit- tare con conseguente eventuale perdita di controllo della vettura. L'ABS & '‘ASC+T non possano evitarlo, in quando non hanne alcuna influenza su questo tipo di decelerazione.4 Frenando con forza su strade viscide 0 il cui fondo presenta valor! di attrito molto differenti, & bene premere sempre il pedale della trizione.4 an Sbandamento Premere la frizione e rilasciare l'accele- ratore, 0, nelle vetture con cambio auto- matico, portare la leva selettrice in posizione N. Cercare di riprendere il controllo della vettura riequilibrandola con opportune correzioni dello sterzo. Parcheggio Innestare la 1° marcia oppure la retro- marcia, o rispettivamente la posizione P della leva selettrice del cambio automa- tico. Se la pendenza del terreno lo richiede, tirare anche il frena a mano. In questo caso per evitare l'eventuale incollamento delle guarnizioni del freno sui tamburi a causa del gelo o della cor- rosione, tenere la leva leggermente tirata finché la vettura non é completa- mente ferma; in tal modo il freno a mano si asciuga. Tenga comunque pre- senti i veicoli che procedono dietro di Lei. Le luci d’arresto (stop) non si accendono quando il freno a mano & tirato.4 92 Servosterzo Se il servosterzo & duro; controllare il livello dell’alio ~ v, pag, 118. Se lo sterzo é duro quando si gira rapi- damente il volante: peril controllo rivolgersi in ogni caso ad un Centro Assistenza BMW. A] In caso di avaria al servosterzo ‘occorre maggior forza per azionare il volante. 4 Marcia con rimorchio* Guida con rimorchio La marcia con rimorchio sottopone sia la vettura che il quidatore a maggiori sollecitaziani, Un rimorchio riduce la mobilita, la capa- cita di superare pendenze, l'accelera- zione @ la frenata, modificando inoltre il comportamento del veicolo in curva e nelle varie situazioni di marcia La massa rimorchiabile ammessa e il Carico ammesso sul gancio di traino ono riportati nei «D. i pag. 163. La massa rimorchiabile é registrata anche nel libretto di circola- zione. Ogni Centro Assistenza BMW Le fornira informazioni riguardo alla possi- bilita di aumentare la massa rimorchia- bile. Gancio di traino* La taratura dell'assetto della Sua BMW rappresenta una soluzione ottimale riguardo alla sicurezza di marcia, al comfort e alla sportivita, Questa taratura @ adatta anche alla marcia con rimor- chio, se la massa rimorchiabile @ quella prevista di serie, se I'uso del rimorchio non va molto oltre, ad esempio, ai viaggi perle ferie e se il guidatore adegua la guida alle condizioni d'impiego pili gra- vose della vettura. | ganci di traino sono reperibili presso il ‘Suo Centro Assistenza BMW, che prov- vede anche a montarli professional- mente. ‘In sequito al montaggio del gancio di traino @ limitato |'effetto del sistema di assorbimento d’urto del paraurti posteriore.4 Luso di dispositivi di stabilizzazione & consigliabile soprattutto viaggiando con rimorchi pesanti. Ogni Centro Assi- stenza BMW Le fornira informazioni in merito, Marcia con rimorchio* Carico sul gancio di traino E'il peso con il quale il timone del rimorchio appoggia sulla testina del gancio di traino (si pud rilevare, pes. con 'aluto di una bilancia pesaper- sone). In Germania, la legge prescrive un carico sul gancio di traino di almeno 25 kg. ll carico ammesso sul gancio di traino non deve essere superato; andrebbe perd possibilmente sempre sfruttato. ll carico d'appoggio sul gancio di traino influisce sulla vettura: viaggiando con rimorchio non si devono superare, a causa del carico d'appoggio, la massa totale ammessa e il carico ammesso sul retrotreno del veicolo trainante. Il carico utile viene in parte ridotte dal peso del gancio di traino e, viaggiando con rimorchio, anche dal carico che poggia sul gancio stesso. Non si deve superare la massa totale ammessa per la combi- nazione, Carico Caricando il rimorchio fare attenzione che il carico sia sistemato il pit possi- bile in basso e vicino all'asse. Se il baricentro del rimorchio ¢ in basso, aumenta notevolmente la sicurezza di marcia dell'intero gruppo. La massa totale ammessa peril rimor chio e la massa rimorchiabile ammessa pera vettura non devono essere supe- rate. E' comunque sempre vincolante il valore minore, Prima di acquistare un rimorchio & con- sigliabile farsi dare dal costruttore una garanzia scritta sull'effettiva massa del rimorchio e sul carico ammesso su di esso. © 8 Salite Nell'interesse della sicurezza ¢ della scorrevolezza del traffico, la pendenza superabile, misurata al livello del mare, é limitata al 12%; Con l'aumentare dell'altitudine sul livello del mare, come & note, la potenza del motore diminuisce. Viaggiando in mon- tagna, quindi, tenere particolarmente conto che la pendenza superabile alla partenza si riduce e bisogna rinunciare a sfruttare a fondo le masse massime ammesse per la vettura ed il rimorchio. Discese Occorre valutare con particolare accor- tezza le discese. Prima di una discesa, scalare sempre la marcia - eventual- mente fino alla 1°, 0 alla posizione 1 del cambio automatico - @ procedere lenta- mente fino a valle. E ] pee Aad 94 Marcia con rimorchio* Velocita massima In Germania, la velocité massima con- sentita é di 80 km/h. | carichi ammessi sugli assi sono stabiliti in modo che, a questa velocita, sia garantita una stabi- lita di marcia ineccepibile. Anche se in altri Paesi sono ammesse velocita superiori, perla sicurezza di marcia é sconsigliabile viaggiare a velocita pid elevate. Se il rimorchio comincia a oscillare, il gruppo si pud stabilizzare soltanto fre- nando immediatamente. Pressione pneumatici Controllare accuratamente la pressione dei pneumatici sia della vettura che del rimorchio; per quest'ultime, attenersi alle prescrizioni del costruttore Specchi retrovisori esterni Se lo specchio retrovisore esterno di serie non é pill sufficiente per la marcia con rimorchio, la legge prescrive in questo caso due specchi esterni che portine nel campo visive del guidatore i due bordi posteriori del rimorchio. Specchi di questo genere, anche con bracci orientabili, sono disponibili presso i Centri Assistenza BMW. Impianto elettrico =| Viaggiando con rimorchio & preve- dibile un pid elevato consumo di cor- rente: tenendo conto della capacita della batteria, mantenere quindi brevi i tempi d'inserimento delle utenze elettri- che. Prima di partire, controllare asso- lutamente l'efficienza dei gruppi ottici del rimorchio.€ Radiotelefono* | sistemi di comunicazione mobile (radiotelefono, ricetrasmittente, ec.) sono ammessi solo fino ad una potenza di 10 Watt. Cionanostante possono pro- vocare disturbi durante il funzionamenta se non sono specificamente progettati perla Sua vettura. La BMW non pud verificare ogni prodotto, quindi nappure assumersene la responsabilita. Prima di acquistare tali sistemi Le consigliamo di consultarsi con il Suo Centro Assistenza BMw. Per garantire la sicurezza di funziona- mento della Sua BMW, inoltre, non uti- lizzare telefoni mobili ed altri impianti radio mobili la cui antenna si trova all'interno dell’abitacolo oppure nen & fissata esternamente alla vettura, it Prima di caricare |a vettura su treni navetta © di lavarla negli impianti auto- matici, staccare l'antenna del radiotele- fono.4 Ricezione radio Alfoccorrenza, ad esempio prima di entrare in un tunnel di lavaggio, stac- care l'antenna a stilo* dalla parte poste- riore della vettura (vedi anche pagi- na 121). A tale scopo afferrare antenna in basso e svitarla dal relativo piede ructandola verso sinistra. La qualita di ricezione e riproduzione ai un impianta radio mobile dipende dalla portata della stazione desiderata, dalla posizione di ricezione e dall'orienta- mento dell’antenna. I disturbi causati da linee ad alta ten- sione, ostacoli naturali o artificiali pos- sono provocare, nonostante rimpecca- bile schermatura della propria auto, fastidiosi rumori su cui non é possibile influire in alcun modo, Anche le condizioni meteorolagiche, intensita solare, nebbia, pioggia o neve possono influire negativamente sul fun- zionamento dell’ autoradio. | radiotelefoni fissi o portatili non consi- gliati da BMW possono ugualmente provocare disturbi all’autoradio durante le telefonate. Questi si manifestano con rombi profondi. La regolazione e l'azionamento dell'autoradio sono descritti nell'appo- sito libretto di istruzioni (o relative sup- plemento) consegnatoLe insieme alla vettura, Circolaz. destra/sinistra 95 Circolazione a destra/a sinistra Se si entra in Paesi dove la circolazione @ contromano rispetto al Paese d'imma- tricolazione, procedere come segue: per evitare che i propri fari abbaglino chi procede nell’altro senso, far ese- guire opportuna modifica da un Centro Assistenza BMW. 4 96 Immatricolaz. estera Ogni vettura corrispande alle norme d'immatricolazione del Paese per il quale é stata costruita. Se una vettura dev'essere registrata in un altro Paese, ad esempio in seguito ad un trasferimento, informarsi prima se limportazione di autoveicali é possibile © mena, a fronte di norme d'importa- zione @ d'immatricolazione eventual- mente diverse. In Germania potra richiedere informa- zioni in proposito telefonando al numero 089/382-0 di Monaco di Baviera, indicando i] modelo, il numero. didentificazione vettura e la data della prima immatricolazione. Negli altri Paesi La preghiamo di rivol- gersi ad un Centro Assistenza 0 all'impartatore BMW, Modifiche tecniche ‘Ogni Centro Assistenza BMW é lieto di fornire informazioni esaurienti sull'opportunita o meno di apportare modifiche tecniche alla vettura, sulle disposizioni di legge € sulle raccoman- dazioni della Casa. Allo scopo é neces- sario indicare il numero d'identifica- zione della vettura @, in alcuni casi, anche il numero del motore. Diodi luminosi (LED) | pannelli di comando, gli strumenti indi- catori ed altri equipaggiamenti interni della Sua vettura sono prowvisti, come fonte di luce, di diodi luminosi nascosti dietro una copertura. Tali diodi sono affini ai laser convenzionali e vengono - definiti, a norma di legge, «diodi emet- tenti luce Classe 1». A Non rimuovere la copertura e non guardare per ore direttamente il fascio di luce nen filtrato, altrimenti possona prodursi irritazioni dell'iride oculare. 4 Pressione Informazioni per la Sua sicurezza | pneumatici radiali approvati dalla Casa sono adeguati alla vettura € offrono la massima sicurezza e il massimo comfort di marcia, Le caratteristiche ¢ la giusta pressione dei pneumatici (vedi pagine 24 e 25) sono determinanti non solo per la loro durata, ma in larga misura anche perla sicurezza di marcia. Le contestazioni sui pneumatici deri- vano spesse volte dall’errata pressione con cui vengono gonfiati. Inoltre, ne viene fortemente influenzata anche la tenuta di strada della Sua BMW. Controllare regolarmente almeno due valte al mese, e comunque sempre prima di un lungo viaggio, la pressione dei pneumatici - anche della ruota di scorta, Altrimenti la pressione errata pud causare instabilita di marcia o danni ai pnaumatici, ¢ quindi anche inci- denti.4 Battistrada dei pneumatici Battistrada - danni ai pneumatici Controllare spesso i pneumatici assicu- randosi che non presentino danni, che non vi si trovino dei corpi estranei, che non siano cansumati ¢ che abbiano ancora sufficiente profil La profondita del battistrada non dovrebbe essere inferiore a 3 mm, anche se la legge ammette dei valori minori {in Germania, 1,6 mm). Con batti- strada consumato infatti aumenta di motto il pericole di aquaplaning alle alte velocita gia su strade leggermente bagnate. Gonsigliamo di sostituire i pneumatici quando il profilo ha raggiunto una pro- fondita di 3 mm. Continuando ad usare le gomme, alla profondita di 1,6 mm nel battistrada l'indicatore di usura sul fondo del profilo segnala che é stato raggiunto il limite di usura ammesso. BY ion continua a vieggiae con un pneumatico sgonfio (forata}. Un pneuma- tico sgonfio (forato) compromette in misura determinante il comportamento di marcia e di frenata e pué comportare la perdita di controllo della vettura. Evitare di sovraccaricare la vettura, in quanto potrebbe venir superata |a por- tanza ammessa per le gomme. Altrimenti a7 ud prodursi un surriscaldamento, con danni interni ai pneumatici che si svilup~ pano pil o meno rapidamente e, in certi casi, possono condurre alla perdita improvvisa di pressione. Vibrazioni insolite rilevate durante la marcia possono far supporre forature © altri guasti all'auto. Lo stesso vale per altre anomalie rispetto all’abituale com- portamento di marcia della Sua BMW, per esempio se la vettura tira forte- mente a sinistra o a destra. In tal caso, riduca immediatamente la velocita. Si diriga con precauzione verso il pitt vi- cino Centro Assistenza BMW o il pros- simo gommista, oppure vi facia trainare la wettura per farla esaminare o per far controllare | pneumatici. I danni ai pneumatici (fino alla perdita improvvisa ¢ totale di pressiane) pos- sono risultare letali per gli occupanti della vettura e anche per gli altri utenti della strada 4 Per mantenere il buon comportamento di marcia della vettura, montare solo gomme della stessa marca e con lo stesso disegno di battistrada Non impiegare pneumatici rico- struiti, poiché potrebbe restarne com- promessa la sicurezza di marcia. Ne 2 CE ee Ea Ea C= 98 Sostituzione pneumatici Sono causa possibili differenze nella carcassa delle varie gamme e del loro invecchiamante talora avanzato, che passono provocare peggioramenti di resistenza.4 Avvicendamento delle ruote sugli assi La curva d'usura dei pneumatici @ diffe- rente alf'avantreno ¢ al retrotreno in fun- zione delle condizioni d'impiego individuali. Nell'interesse della sicu- rezza e del comportamento su strada attimale, l'avvicendamento ruote non & consigliabile. Se in base a considerazion| economi- che si desiderasse |’avvicendamento delle ructe sugli assi, andranno calcolati anche i costi per la sostituzione delle ruote in rapporto all'auspicato aumento di durata dei pneumatici. A questo ‘scopo, chieda consiglio al Suo Centro Assistenza BMW. Procedendo all’avvicendamento, osser- vare in ogni caso quanto segue: eseguire la sostituzione delle ruote solo sullo stesso lato della vettura. Si possono avere effetti stavorevoli sul comportamento frenante e sull’ade- renza al fondo stradale. L'avvicendamento deviessere sempre esequito a intervalli brevi (max, 5000 km). ‘Sostituire i pneumatici che hanno rag- giunto i 10 anni di vita. Se il pneumatico della ruota di scorta ha oltre 6 anni di vita va utilizzato sol- tanto in caso di foratura. Sostituirlo poi immediatamente con uno nuovo e, alla sostituzione delle gomme della vettura, non mescolarla pili con i pneumatici nuovi. La data della produzione de! pneuma- tico é contenuta nella descrizione del pneumatico: DOT.., 817 significa che il pneumatico é stato prodotto nella 31* settimana del 1997. FN Se sulle ruote anteriori e posteriori sano montati pneumatici di differenti misure (vedi pagine 103 e 104) non é consentite l'avvicendamento delle ruote sugli assi.4 La scelta giusta Ruote e pneumatici Montare esclusivamente i pneumatici ammessi dalla BMW. A tronte delle velocita massime rag- giungibili, sono prescritte in maniera vincolante determinate marche @ dimensioni dei pneumatici. | particelari sono noti al Suo Centro Assistenza BMW. Tener conto delle eventuali disposizioni di legge vigenti nei diversi Paesi, La conoscenza del significato delle Sscritte facilita la scelta delle gomme giuste. Peri pneumatici radiali sono determinanti le seguenti indicazioni: pes. 205/60 R 15 91H Larghezza nominale in mm — Rapporto sezione in % Tipo di cintura - lettera | Caratt. per radiale —— Diametro cerchio in pollici — Indice di portanza (non nei pneum, ZR) - Lettera caratt. velocita (Nei pneum. ZR davanti a R} —— Le lettere caratteristiche della velocita indicano la velocita massima consentita Per ciascun pneumatico. Nei pneumatici estivi (normali): S = fino a 180 km/h T = fine a 190 km/h H = fino a 210 km/h Vo = fino a 240 km/h W = fino a 270 km/h ZR = oltre 240 km/h Nei pneumatici da neve: Q M+S fino a 160 km/h T M+S fino a 190 km/h H M+S. fino a 210 km/h Scritte sul cerchio in lega leggera: 7 J x15 H 2 Larghezza canale in pollici —— Lettera caratt. bordo del cerchio Simbolo cerchio a canal Diametro cerchio in pol Hump sulle 2 spalle del cerchio — Proteggere dall'insudiciamento gli attacchi delle valvole mediante cap- Pucci valvole a vite. Gli attacchi sporchi provocano spesso lente perdite d’aria 99 f i A A Per |'uso della vettura sulle strade rese difficili dall'inverno consigliamo pneu- matici invernali (da neve, M+S radiali), | cosiddetti pneumatic per tutte le sta- gioni con cantrassegno M+S hanno doti per l'uso invernale migliari rispetto ai pPNeumatici normali («estivia) delle cate- gorie di velocita identificate dalle lettare H.W e ZR, normalmente pero non raggiungono completamente l'efficienza dei pneumatici da neve. Se si montano pneumatici invernali montare su tutte € quattro le ruote preumatici di uguale marca e uguale profilo: in tal modo sono garantite una tenuta € una manovrabilita sicura. E' bene montare esclusivamente i pneu- matici invernali consigliati dalla BMW, ‘Ogni Centro Assistenza BMW sara lieto di fornirLe censigli sulla scelta del pneumatico adatto all'uso cui intende destinario. In Germania, il codice della strada § 36 SIVZO ~ prescrive l'applicazione nel campo visivo del guidatore di una targhetta riportante la velocité massima ammessa peri pneumatici da neve, nel caso il veicolo raggiunga velocita mas- sime superiori 100 Pneumatici invernali (da neve) Questa targhetta pud essere acquistata presso il gommista o presso il Centro Assistenza BMW. Quando Ia profondita del battistrada scende al di sotto dei 4 mm, le doti «invernali» dei pneumatici si riducono sensibilmente @, nell'interesse della sicurezza, @ bene sostituirli, Osservare le pressioni prescritte peri pneumatici e far equilibrare le ruate dopo ogni sostituzione di goamme o cer chi. Le ruote o i pneumatici smontati vanno tenuti in un luogo fresco, asciutto e pos- sibilmente scuro. | pneumatici devono essere protetti da olio, grasso e carbu- rante. Osservare assolutamente la velo- cita massima ammessa per | diversi pneumatici. L'incompetenza eé I'uso improprio dei Pneumatici possone provocare danni e incidenti. Far quindi sempre eseguire da perso- nale qualificato i lavori relativi. || Suc. Centro Assistenza BMW sara lieto di for- nirLe l’aiuto adeguato. Cerchi e pneumatici approvati Dimensioni dei pneumaticl Montabili Cerchio in Gerchio in lega Profondil Z3 roadster 1.8 catene acciaio laggera diinseri- da neve mento mm 205/60 R 1591H % 6,5UK15 7x15 47 228/50 ZR 16 - - 7x16 - - 7dx16 225/50 R 16.92 W - - 7x16 - - 7x16 225/45 ZR 17 - - 7.50K17 185/65 R15 88 Q/T/H MS * 6Ux15 - 205/60 R15 91 Q/T/H M+S * 6,5Ux15 7x18 225/50 R16 92 Q/T/H M+S - 7ux16 - TUX16 225/45 R17 91 Q/T/H M+S - - 7,5dx17 126/90 R 15 96 M : 3,56x15 Utilizzare la ruota di scorta soltanto per brevi percorsi, p.es. per raggiungere il pill vicino Centro Assistenza BMW. A fronte de| mutato comportamento su strada, non superare la velocita di 80 km/h. Non é possibile il montaggio di catene da neve. Rispettare la pres- sione di gonfiaggio prescritta, vedi pagina 24. 8 Cc fl Tener conto dei dati relativi ai cerchi/ pneumatici indicati nei documenti di cl- colazione della vettura. Utilizzande misure diverse da quelle approvate _ dalla Gasa 6 necessario far registrare la modifica nei documenti stessi, 102 Cerchi e pneumatici approvati Dimensioni dei pneumatici Monta Tener conto dei dati relativi ai cerchi/ bil Cerchio in Gerchio in lega Profonaita pneumatici indicati nei documenti di cir z acciaic rinse 8 roadeterie gaene,-Recialo —_leggera ciinserl- colazione della vettura. Utlizzando mm Misure diverse da quelle approvate —_. — — dalla Casa é necessario far registrare la 205/60 A 1 A 15 9 av 6E 5Jx15 7Ux15 47 modifica nei documenti stessi 225/50 ZR 6 - = TIxi6 45. - = TIX16 46 225/50 R 16 92 W - - TAX16 45 - TAx16- 46 225/45 ZR 17 bee = TSUKI a BUx15 - 42 6, _ 65x15 TIx15, 47 225/50 /R 16 92 92 QT iMsS = - 7Ix16 45 - - TJx16 46 226/45 A R17 91 O/T/H Mts _ = TSNX17 41 7125/90 R15 96 M - 3, SBx15 - 36 Utilizzare la ruota di scorta soltanto per brevi percorsi, p.es. per raggiungere il piu vicino Centro Assistenza BMW. A fronte del mutato comportamento su strada, non superare la velocita di 80 km/h. Non é possibile il montaggia di catene da neve. Rispettare la pres- sione di gonfiaggio preseritta, vedi Pagina 24, Cerchi e pneumatici approvati Dimensioni dei pneumatici Montabili Gerchio in Gerchio in lega Profondit 103 om , Tener conto dei dati relativi ai cerchi/ pneumatici indicati nei documenti di cir- eeroncsier 28 come, Reda leggera colazione della vettura. Utilizzando misure diverse da quelle approvate boy as —_ dalla Casa é necessario far registrare la 225/50 R 16 92 W * - 7x16 45 modifica nei documenti stessi * - Taxi6 46 225/50 ZR 16 * - 7x16 45 * - T3xi6 46 ant.: 225/45 ZR 17 ~ 75x17 41 post.: 245/40 ZR 17 - - B5Ux17 44 205/60 R 15.91 O/T/HM+S e 6,5dx15, 7x15 47 225/50 R 16 92 Q/T/H M+S * - TIKI6 45 * - TIX16 46 225/45 R 1791 O/T/H M+S. - - 7,5dK17 41 7125/90 R 15 96 M i 3,5Bx15 i 36 Utilizzare la ruota di scoria soltanto per brevi percorsi, p.es. per raggiungere il pil vicino Centro Assistenza BMW. A fronte de! mutate comportamento su strada, non superare la velocité di 80 km/h. Non é possibile il montaggio di catene da neve. Rispettare la pres- sione di gonfiaggio prescritta, vedi pagina 25. 1o4 Gerchi e pneumatici approvati Dimensioni dei pneumatici M roadster "— Montabili Gerchio in lega__Profondita catene daneve —_leggera d'inserimento mm ant.: 225/45 ZR 17 - 7.5dx17 AH 2 41 post. 245/40 ZR 17 7 QUx17 AH 2 8 TJK17 AH 2 ay 225/45 R17 91 HMaS * Cerchio con hump asimmetrico (AH) Mediante la sagomatura del cerchio ruota con il cosiddetto «hump» asimme- trico si ottiene, rispetto all'usuale «hump» simmetrico, una tenuta notevol- mente pid lunga del pneumatico sul cerchio in caso di perdita di pressione, per cui @ possibile frenare con pill sicu- rezza la vettura fino all'arresto. Un altro vantaggio dell’«hump» asimmetrico consiste nel fatto che non occorrone pneumatici speciali Catene da neve Le catene da neve a magiia fine BMW* possone venir montate, sia con gomme estive che invernali, solo in coppia sulle ruote posteriari. Nel montaggio atte- nersi alle avvertenze di sicurezza del costruttore. Cofano motore 3 105 LLIN Sbloccaggio Tirare la leva a sinistra sotto la plancia strumenti. Prima di ogni lavoro nel vano motore, spegnere il motore ¢ lasciarlo raffreddare. Prima di ogni lavoro all'impianto elettrico scollegare sempre la batteria, attenen- dosi alle relative avvertenze ed istruzioni. Se non Le sono familiari le prescrizioni da rispettare, faccia esequire i lavori al Suo Centro Assistenza BMW, altrimenti I'uso improprio di pezzi ¢ materiali nei lavori alla vettura pud rappresentare un peri- colo per la sicurezza personale.€ Apertura Afferrare il cofano motore sui due lati all'altezza del gancio di fermo (freccia 1), spingere in alto il gancio stesso ed aprire il cofano contempora- Neamente con tutte ¢ due le mani. Chiusura Premere il cofano motore contempora- neamente sui due lati finché si sente distintamente lo scatto in posizione. A Se durante la marcia si accor- gesse che il cofano anteriore non é ben chiuso, fermi subito e lo blocchi corret- tamente.4 f l | i fl 108 Vano motore - Z3 roadster 1.8 Vano motore - Z3 roadster 18 Presa per avviamento con l'aiuto di terzi- polo positivo 151 Astina di misurazione olio motore 115 Serbatolo per liquido freni 118 Scatola portafusibili 150 Serbatoio di compensazione refrigerante 117 Serbatoio olio per servosterzo 118 Bocchettone di riempimento alio motore 115 Serbatoio per impianto lava/ tergifari* lava/tergivetro 114 Presa per avviamento con l'aiuto di terzi—polo negativa 152 roy ane xo ow © 107 CE CS ee | 108 Vano motore - Z3 roadster 1.9 Vano motore - Z3 roadster 1.9 1 ny ano so o Presa per avviamento can I’aiuto di ‘terzi- polo positivo 151 Astina di misurazione olio motore 115 Serbatoio per liquido freni 118 Scatola portafusibili 150 Serbatoio di compensazione refrigerante 117 Serbatoio olio per servosterzo 118 Bocchettone di riempimento olia motore 115 Serbatoio per impianto lava/ tergifar™ e lavaltergivetro 114 Presa per avviamento con l'aiuto di terzi- polo negativo 152 109 110 Vano motore - Z3 roadster 2.8 Vano motore - Z3 roadster 2.8 1 Presa per avviamento con l'aiuto di terzi- polo positive 151 Astina di misurazione olio motore 115 3 Serbatoio per liquido freni 118 4 Scatola portafusibili 150 5 Serbatorio olio del servosterzo 118 6 ro Bocchettone di riempimento olio motore 115 Serbatoio di compensazione refrigerante 117 Serbatoio per impianto lava/ tergifari* -e lava/tergivetro 114 Presa per avviamento con laiuto di terzi- polo negative 152 ~ o © Te ee oe Co ol 12 Vano motore - M roadster Vano motore - M roadster 1 rt) ane a Presa per avviamento con l'aiuto di terzi- polo positive 151 Astina di misurazione olio motare 115 Serbatoio per liquido freni 118 Scatola portafusibili 150 Bacchettone di riempimento clio motore 115 Serbatoio per impianto lava/ tergifari* e lava/tergivetro 114 Presa per avviamente con |'aiuto di terzi- polo negativo 152 Serbatoio di compensazione refrigerante 117 13 = 114 Liquido lavavetro Getti spruzzatori lavavetro Impianto lava/tergivetro Gli spruzzi de! lavavetro dovrebbero essere diretti sul parabrezza in mado da garantire una pulizia impeccabile anche alle alte velocita. Alloccorrenza, registrare i getti con uno spillo 0 farli registrare dal Suo Centro Assistenza BMW. Impianto lava/tergifari* Ailoccorrenza, farli registrare dal Suo Centro Assistenza BMW. Impianto lava/tergifari* e impianto lava/tergivetro Capacita: circa 5,0 It per |'impianto lava- vetro e lava/tergifari*. Si riempie con acqua e - all'occorrenza = antigelo seguendo le istruzioni della Casa produttrice. Miscelare il liquido del lavavetro prima di immetterio nel serbatoio.4 Olio motore Cantrollo del livello dell'olio: sfilare 'astina di misurazione é pulirla con un panno che non sfilacci, un fazzolettina di carta o sim. inserire |'astina di misurazione fino all'arresto nel tubo relative, quindi sfi- larla nuovamente Il livello dell’olio deve trovarsi tra le due marcature dell'astina. nm wo La M roadster é dotata di una spia di avvertimenta del livello d'olio (vedi pagina 21) Nella M roadster si pué quindi trala- sciare il regolare controllo dell’olio. Quando si accende la spia di averti- mente del livello d’olio, controllare Volio.« Controllo del livello dell’alio Come il consumo di carburante, anche il consume dall’olio motare dipende dal modo di quidare e dalle condizioni d'impiego della vettura. Pertanto @ bene controllare regolar- mente il livello dell’olio circa ogni 1000 km; in caso di forti sollecitazioni, anche prima. La massima precisione di misura si ottiene: ‘a motore freddo prima dell’av mento con motore a temperatura d'eserci- zio, dopo un breve periodo di sgoc- ciolamento durante il quale l'olio pud raccogliersi nella coppa (sosta per il rifornimanto). 1 = Rabbocco dell’olio motore Rabboceare con olio nuovo soltanto quando il livello @ sceso fino alla zona prossima alla marcatura inferiore. ‘Questultima non deve perd mai essere oltrepassata. La quantita d’olio fra le due marcature dell'astina é di circa 1 litro. Non supe- rare la marcatura superiore sull’astina di misurazione. Rabboccare un’eccessiva quantita d’olio dannoso per il motore, ¢ non farebbe altro che simulare un consumo d'olio anormale, in quante il soprappill verrebbe consumato entro breve tempo. Se si viaggia in prevalenza con una stile di guida dinamico, controllando il livello dell'alio assicurarsi che lo stesso si trovi appena sotto la marcatura superiore dell'astina misuratrice. CA CT EE CC 116 Olio motore FN Limpostazione costruttiva dei motori BMW é tale che non é necessaria Vaggiunta di additivi nell’olio motore: in certi casi, questi potrebbero risultare addirittura dannosi. Lo stesso vale per il cambio meccanico o automatica, i dif- ferenziale @ il servosterzo.4 Prescrizioni per I'olio motore Per l'identificazione della quantita dell'olio motore prescritta é determi- nante esclusivamente la specifica AGEA. Nel caso non sia reperibile |'olio rispondente a tale criteria, si pud utiliz- zare la specifica CCMC oppure API. Gradii di qualita rich Da utilizzare di ure ammessi preferenza | ACEA: A2-96 CCMC-G4 ACEA: A3-96 CCMC-GS AGEA: A2-96/ CCMC-G4/PD2 62-96 CCMC-G5/PD2 ACEA: A3-96/ B2-96 API SH ACEA: A2-96/ API-SH/CD. B3-96 API-SH/CE ACEA: A3-96/ 83-96 Viscosita Viscosité = densita dell'olio, stabilita in categorie SAE. La scelta della categoria SAE dipende dalle temperature ambientali medie in funzione delle stagiani, Dallo schema qui a fianco é possibile rilevare le categorie SAE adatte, | limiti di temperatura delle categorie SAE possono venir superati in pitt 0 meno per breve tempo. Raccomandazione: Le suggeriamo di far aseguire la sostituzione dell’olio solamente da un Centro Assistenza BMW. Per l'eliminazione dell'olia usato, attenersi immancabilmente alle relative norme ecologiche, 4 Prove di laboratorio hanna dimo- strato che il continuo contatte con olio usato & cancerogeno. Dopo il lavoro, quindi, lavare a fondo con acqua @ sapone le parti pi: esposte: Tenere gli oli ed i grassi in luoghi inac- Cessibili ai bambini ed osservare i rela- tivi avvertimenti indicati sui contenitori,4 Liquido refrigerante Corretto livello del refrigerante a motore freddo (circa 20°C): nella zona visibile, fino al KALT/COLD del serbat sazione trasparente. M roadster: nella zona visibile fino sotto la marca- tura del serbatoio di compensazione trasparente (vedi Vano matore. pagina 112). Il refrigerante & composto di acqua e di un liquide antigelo e anticorrosione a lunga durata. Per garantire la necessa- ria resistenza alla corrosione, il rapporto di miscelazione dev'essere mantenuto. tutto I’anno sul 50:50. Non occarrano ulteriori additivi. marcatura di compen- Sostituire il refrigerante ogni 3 anni. Rabbocco Non aprire il tappo de! serbatoio di compensazione prima che il motore si sia raffreddato, La lancetta dal termo- metro del refrigerante nella strumenta- zione combinata deve trovarsi nel settore blu, altrimenti c'é pericolo di scottarsi 1 Svitare un poco il tappo in senso antiorario facendo sfuggire la pres- sione eccessiva, quindi aprirlo. 2 Immettere lentamente il liquide fino a raggiungere il livello carretto, ma non riempire eccessivamente, FN Non riempire il circuito di raffred- damento quando il motore @ caldo, altri- menti se fuoriesce il liquido c’'é pericolo di scottarsi_ Per evitare danni successivi, impiegare soltanto prodotti antigelo anticarro- sione a lunga durata, privi di nitriti e ammine, approvati dalla Casa; essisono noti a ogni Centro Assistenza BMW. I liquidi antigelo e anticorrosione sono velenosi. Tenerli quindi sempre nella confezione originale, fuori dalla portata dei bambini. W7 Nel liquido antigelo e anticorrosione a lunga durata é contenuto glicole etile- nico, una sostanza infiammabile. Non rovesciare quindi il liquide su parti de! motore molto calde, poiche potrebbe: prendere fuoco e causare gravi scotta- ture.4 Nello smaltimento dei prodotti antigelo ed anticorrosione di lunga durata osservare le relative norme eco- logiche.-€ E 8 f 3 A Targhetta identificazione Identificazione vettura Targhetta di identificazione I numero di identificazione della vettura Nel vano motore, sul passaruota destro. i trova nella parte superiore del vano vte . Le indicazioni sulla targhetta d'identii- *OT®, Soto ll parabrezza, cazione e il numero d’identificazione vettura devono corrispondere a quelli riportati nei documenti di circolazione del veicolo. In caso di richiesta d'informazioni, ricambi o verifiche, si fara sempre riferi- mento ai dati della vettura. 8 SN I GR 120 Il sistema di manutenzione BMW etl ed Cia Era ECTION Il sistema di manutenzione BMW & impostato in modo da garantire, con la massima affidabilita ed i] minimo impe- gno per Lei, la sicurezza di funziona- mento della vettura e la sicurezza del tratfico. Tenga presente, inoltre, che la regolare manutenzione non é soltanto necessa- ria per la sicurezza della Sua vettura, mane mantiene anche elevato il valore alla rivendita. Service Intervall Grazie alle tecnologie adottate, il fabbi- sogno di manutenzione viene calcolato in maniera ottimale e visualizzato nel Service Intervall. Mentre i sistemi tradi- zZionali stabiliscono gli intervalli di manutenzione in base al chilometraggio percorso, il sistema di manutenzione BMW tiene conto delle condizioni d'impiego della vettura. | chilometri, infatti, non sono tutti uguali: 100 000 km accumulati sempre su tratti brevi non possono essere considerati, dal punto di vista della manutenzione, alla stregua di 100 000 km percorsi in lunghi viaggi in autestrada. Il sistema di manutenzione BMW legato all’esercizio della vettura si articola nel servizio olio motore e nelle ispezioni tell. La determinazione dagli intervalli in fun- zione del carico tiene conto pratica- mente di tutte le condizioni d'impiego. Chi viaggia molto poco ~ pareechio meno di 10 000 km all'anno - dovrebbe pero far sostituire l'olio motore almeno una volta all'anno, poiché l’olia invec- chia anche indipendentemente dalle Libretto di servizio Informazioni pit esaurenti sui punti e le ‘operazioni di manutenzione sono ripor- tate nel Libretto di servizio. A seconda delle condizioni d'impiego pud essere utile, in occasione di una manutenzione, far controllare se esi- ‘stone tracce di proiezione di pietrisco sulla carrozzeria, onde evitare danni in seguito a corrosione. Si assicuri che / lavori eseguiti siano confermati nel Libretto di servizio; que- ste annotazioni sono la prova della regolare manutentione della vettura e la premessa per le prestazioni di garanzia. _ Faccia eseguire i servizi di manu- tenzione e le riparazioni dal Suo Centro Assistenza BMW. |I Centro Assistenza & Costantemente aggiornato sulle pil attuali modalita di manutenzione e tec- niche di riparazione, ¢ dotato dei neces sari attrezzi speciali. Fa inoltre sempre parte delle operazioni di manutenzione prescritte il controllo dei particolari notoriamente esposti all'usura.4 Cura della vettura Lavaggio della vettura La Sua nuova BMW pud essere lavata sin dall'inizio a mano oppure negli impianti automatici (scegliere di prefe- renza quelli senza spazzole). Per avitare la formazione di macchie sulla vernice, pero, non lavare la vettura con il cofano matore caldo, dopo una lunga esposizione al sole o sotto un sole cocente In mancanza di impianti senza spazzole, scegliere di preferenza | moderni impianti dotati di spazzole morbide; per proteggere la capote, non selezionare ‘comunque programmi di lavaggio con uso di cera. La cera impermeabilizzante usata generalmente in tutti gli impianti & distribuita in piccole quantita ed & per- tanto innocua. Facend lavare la macchina in un'impianto di lavaggio automatico, accertarsi che nelle vetture con elementi applicati sulla carrozzeria (p.es. spoiler, antenna del radiotelefono) non si producano danni; eventualmente consultarsi con il gestore dell’impianto le spazzole rotanti non esercitino una pressione eccessiva, e che la fase di risciacquo venga eseguita con molta acqua. Prima di lavare la vettura, ammollare e asportare gli insetti ¢ lo sporco ostinato. EN Utilizzando sgrassatrici a getto di vapore 0 impianti di pulizia ad alta pres- sione, mantenere sempre un’adeguata distanza. Se la distanza é troppo piccola 0 la pressione @ troppo alta possono prodursi danni, 0 alterazioni che daranno origine a danni successivi. La penetrazione dell’acqua pud inoltre dan- neggiare a lungo termine alcune parti della vettura.4 Lavare 4 mano le zone non raggiungibili, come sottoporta, graffature delle porte @ dei cofani, ecc. Specialmente d'inverno 6 buona norma lavare spesso la machina, in quanto. forte insudiciamento e incrostazioni saline riportate dalle strade innevate non solo sono difficili da togliere, ma a lungo andare provocano danni alla vet- tura. Dopo il lavaggio della vettura, Vefficacia dei freni diminuisce per la pre- senza d'acqua nei dischi: questi si asciugano effettuando qualche oppor- tuna frenata. 4 124 Pulizia e cura della capote Laspetto ¢ la durata della capote dipen- dono in larga misura da una cura e da un uso adeguati. Se la capote ha un colore chiaro, osservare in modo parti- colarmente scrupoloso le avvertenze riportate qui di seguito. Per proteggere la vettura dai raggi solari, parcheggiarla per quanto possi- bile all'ombra, affinché il colore, la gom- matura éd il tessuto non vengano attaccati. Non ripiegare e riporre la capote nell’'apposito vano quando é bagnata, sporca o gelata, poiché potrebbera pro- dursi macchie di mutfa o abrasioni. Non lasciar chiusa per troppo tempo la capote nell’apposito vano, onde evitare il formarsi di pieghe sul lunotto o di macchie di muffa. Se la vettura resta ferma per lunghi pe- riodi in ambienti chiusi, fare attenzione che la capote sia asciutta o assicurarsi che vi sia sufficiente ventilazione. fl f fad hse 122 Cura della vettura Asportare immediatamente gli escre- menti degli uccelli, poiché sono carro- sivi, attaccano la capote e fanno gonfiare le guarnizioni in gomma. Le guarnizioni in gomma vanno trattate regolarmente - specie se al tatto risul- tano asciutte 0 se tendono ad incollarsi ~ oltre che con acqua, soltanto con pro- dotti specifici, talco o spray al silicone. Rumori anormali (p.es. cigolii) possono essere eliminati con spray lubrificanti. Per liberare il lunotto da neve o ghiac- ‘cio, non devono assolutamente essere usati oggetti acuminati o taglienti. Non consentito l'impiego di spray anti- ghiaccio. Non incollare sul lunotto stri- sce adesive, stikker e simili, e non coprirla con fogli di plastica: vi é peri- colo che resti danneggiato o si scolori- sca. In seguito a trattamento o pulizia inade- guati, e ad un lungo uso, é possibile che Sulla capote si producano ammaccature € sporcizia. Allo stesso mado la capote @ le cuciture possono perdere l'imper- meabilita. In questi casi non si ha diritto a prestazioni di garanzia. Perla ripara- zione La preghiamo di rivolgersi al Suo Centro Assistenza BMW. Lavaggio speciale della capote Se lo sporco é di notevole entita e si nota in modo particolare sulle capotes chiare, la pulizia va effettuata nel modo seguente con il Set di manutenzione per Cabrio BMW: spruzzare il detergente sulla capote e farlo schiumare con una spugna bagnata passandola con mavimenti rotatori. Finire quindi di lavare la vettura nel tunnel di lavaggio. Dopo 3-5 lavaggi ® bene trattare la capote con l'apposito Spray impregnante, attenendosi alle istruzioni riportate sulla bombola. |") I prodotti per cura ¢ manutenzione sono reperibili presso il Suo Centro. Assistenza BMW, 4 Pulizia del lunotto ll lunotto posteriare ha il vantaggio di essere molto flessibile, ma anche lo svantaggio di avere una superficie rela tivamente morbida. Pertanto, pulirlo solamente con un panno antistatico Morbide, oppure con il detergente per lunotto del Cabrio BMW, Facendo lavare molto spesso la mac- China in impianti funzionanti con spaz- zole rotanti, specie se queste sono dure, non @ escluso che restino leggere. tracce o graffi sul lunatto, Nel caso il lunette sia molto graffiato, lo speciale sistema di sostituzione consente di cambiarlo senza grossa spesa. Allo scopo, si rivolga al Suo Centro Assi- stenza BMW. Per togliere delle macchie dalla capote o dal lunotto, non usare mai smacchiatori, diluenti per vernici, sol- venti, benzina simili, poiché tali pro- dotti distruggono la gommatura e Provacano mancanze di tenuta. Vanno utilizzati esclusivamente i detergenti approvati da BMW. Cura della vettura Vernice della vettura La vernice della vettura protegge la earrozzeria dalla corrosione grazie alla ‘sua struttura a pill strati. Oltre al bagno: cataforetico per |'applicazione del fondo, é anche stato esequito il tratta- mento prottettivo delle parti scatolate con materiali realizzati appositamente. e collaudati per molti anni. Lintero gruppe pianale viene spruzzato nella parte inferiore con uno strato ela- stico in PVC e rivestito quindi con una verniciatura protettiva a base di cera. La cura regolare contribuisce in larga misura alla sicurezza di marcia e al valore stabile della vettura nel tempo. Le conoscenze sempre piu precise in merito agli influssi negativi dell’am- biente sulla verniciatura degli autow: ‘coli inducono i produttori di vernici e le Case automobilistiche ad accrescere di continuo la resistenza delle vernici stesse. Tuttavia le influenze ambientali, diverse da zona a zona, possono agire ugualmente sulla vernice della vettura: ne tenga quindi conto per stabilire la frequenza e lintensita della cura a cui sottoporre l'auto. In caso di sollecitazioni meccaniche da parte di sabbia, sale cosparso sulle strade innevate, pietrisco e sim.,a seconda del danno provocate alla ver- nice pud aversi corrosione sotto il rive- stimento coprente, a partire dai punti danneggiati. Sporco della strada, macchie di catrame, insetti marti, escrementi di animali (forte formazione alcalina), ma anche secrezioni degli alberi (resina, pollini) contengono agenti chimici che possono causare danni alla vernice (macchie, ringonfiamenti, bruciature da acido, distacco dello strato coprente). Nelle zone industriali diversi agenti inquinanti-veli di ruggine, depositi cal- carei, fuliggine a contenuto oleose, pre- cipitazioni contenenti anidride solforica (pioggia acida) e altri - se non si cura a sufficienza la vettura, provocano immancabilmente danni alla vernice (limitati di solito alle superfici orizzontali esterne), Nelle regioni costiere I'elevato conte- nuto salino e 'umidita dell’aria favori- scono particolarmente la corrosione. Nelle zone tropical, oltre alla forte irra- diazione ultravialetta e all'elevata umi- dita dell'aria, dominano temperature superiori ai 40°C all'ombra. In questo caso le verniciature chiare vengono riscaldate fino a 80°C, quelle scure fino a 120°C. a a oo Cura della vernice ‘Si possono prevenire gli effetti a lunga scadenza di sostanze dannase per la vernice con un lavaggio settimanale della vettura, specialmente se si viaggia spesso in zone ad alto tasso d'inquina- mento atmosierico o di insudiciamento naturale (resine vegetali, pollini). Le sostanze particolarmente aggressive vanno peré asportate subito, altrimenti possono provocare cambiamenti di colore © scolorimenti. Sono fra queste benzina, olio, grasso e liquide freni che si fossero rovesciati sulla vernice, come pure escrementi degli uccelli. Dopo il lavaggio dell’auto si individuano particolarmente bene le sostanze che insudiciano la superficie della vernicia- tura. E" bene eliminarle subito can un panno o un batuffolo di ovatta pulito imbevuto di benzina pura o spirito. Le macchie di catrame vanno talte con uno smacchiatore apposito; non trattare pero con smacchiatore per catrame i ‘coprifari. Infine, in questi punti sotto- porre la vernice a trattamento conser- vante, | prodotti per cura é manutenzione sono reperibili presso il Suo Centro Assistenza BMW. 4 124 Cura della vettura Trattamento conservante della vernice Peril trattamento conservante della ver- nice usare soltanto prodotti contenenti cere Carnauba 0 sintetiche. Quando l'acqua non viene pit! respinta dalle supertici verniciate raccogliendosi in goccioline, é il momento di pracedere ‘applicazione di prodotti prottettivi. Dopo il trattamento della vernice, togliere dal parabrezza con un detersivo apposito i resti di prodotto conservante edi silicone _©" | prodotti per cura e manutenzione sono reperibili presso il Suo Centro Assistenza BMW.¢ Ritocchi alla vernice Piccoli difetti della verniciatura si pos- sono ritoccare con una bombola spray BMW o con un pennarelio per ritocchi BMW, Il nome del colore della Sua vettura & riportate su una targhetta vicino a quella d'identificazione, e nella prima pagina del Libretto di servizio. | danni provacati dalla proiezione di pie- trisco ed | graffi devono essere subito ritoccati. Se la carrozzeria presenta piccoli danni alla vernice gia arrugginiti, togliere la ruggine ¢ pulire | punti interessati. Applicare lo strato di fondo con l’appo- sito pennarello BMW, lasciar asciugare bene, quindi stendere la vernice coprente. Dopo qualche giorno luci- dare le parti ritoccate e sottoporle a trattamento protettivo. Faccia eliminare i grossi danni alla ver- niciatura dal Suo Centro Assistenza BMW con una verniciatura protessio- nale eseguita secondo le prescrizioni della Casa e con materiali originali BMW. Cura di particolari speciali Pulire i cerchi in lega leggera, special- mente durante i mesi invernali, con appositi prodotti detergent ma non cor detersivi aggressivi, acidi, fortemente alcalini e ruvidi, oppure getti di vapore ad oltre 60 °C (attenersi alle modalita d’uso indicate dalla Casa produttrice). Se la vettura @ provvista di parti cro- mate™ - come cornici dei cristalli, mani glie delle porte ecc. -, pulirle accurata- mente con abbondante acqua ed even tualmente I'aggiunta di shampoo, in Particolare se sottoposte all’'azione del sale cosparso sulla neve. Per un tratta- mento supplementare, utilizzare un luc dante per cromature. Puliré il lato interno dei cristalli ad i vetr degli specchi con detergenti per vetri senza lasciare strisce. Non mettere a contatto il vetro degli specchi con pro- dotti detergenti contenenti quarzo, come paste lucidanti ¢ sim Le parti in plastica, le superfici in simil- pelle, i trasparenti delle |uci, il vetro di copertura del quadro strumenti ¢ le parti verniciate a spruzzo in nero opacc vanno lavati con acqua ed eventual- mente l'aggiunta di un prodotto speci- fico per la cura delle materie sintetiche Non usare assolutamente solventi come diluente alla nitro, detergente a freddo, benzine e sim. Cura della vettura Le parti in gomma vanno trattate, oltre che con acqua, soltanto con prodotti specifici o con spray al silicone. Le spazzole del tergicristallo vanno lavate con acqua saponata. Sostituirle con spazzole nuove due volte all'anno, prima e dopo la stagione invernale. Le cinture di sicurezza vanno pulite solo con acqua leggermente saponata € senza smontarle. Le cinture di sicurezza inerziali vanno riavvolte solo quando sono perfetta- mente asciutte; i nastri delle cinture sporchi infatti non si arrotolano bene & compromettono cosi la sicurezza. Le moquettes sul pavimento e i tappe- i* fortemente insudiciati possono essere puliti con detergente per interni. I tappetini si possono togliere perla pulizia dell’abitacolo. Le modanature e gli altri elementi in legno pregiato vanno puliti esclusiva- mente con un panno umido. Asciugarli poi con un panno morbido. a | prodotti per cura e manutenzione sono reperibili presso il Suo Centro Assistenza BMW.4 Cura della stoffa degli interni Gli schiacciamenti che si producono sulla stoffa dei sedili nell'uso quotidiano ‘si eliminano spazzolando «contropelo» il tessuto con una spazzola leggermente umida, Lo spostamento superficiale del velluto non 6 un difetto di qualita e, come nei tessuti per |'uso damestico 0 nelle stoffe per abiti, non si pud evitare. | pelucchi sulle stoffe degli interni, i residui di tessuti o pelle di daino rimasti attaccati si possono togliere con una spazzola per pelucchi o una spazzola a velcro. Per pelucchi «ostinati» é disponi- bile uno speciale guanto pulitore, Le macchie e gli insudiciamenti di grosse dimensioni vanno eliminati subito con acqua tiepida, detergente per inten smacchiatore 0 benzina pura. Quindi spazzolare le parti in stoffa Se la vettura viene lasciata per lungo tempo al sole, coptire i sedili per evitare che sbiadiscano. | prodotti per cura e manutenzione sono reperibili presso il Suo Centro Assistenza BMW.4 125 In conseguenza della carica elettrosta- tica dei rivestimenti dei sedili, specie con bassa urmidita dell'aria, i passeg- geri possono ricevere una piccola scossa elettrica se, dopo essere scesi dalla vettura, toccano le parti metalliche della carrozzeria. E’ una cosa del tutto innocua; si pud perd evitare toccando queste parti mentre si scende dalla macchina. Utilizzare eventualmente prodotti anti- statici, che impediscono quasi total- mente le cariche elettrostatiche. oo | 126 Cura della vettura Cura delle parti in pelle La pelle impiegata dalla BMW* é un prodotto naturale di alto pregio, lavorato con le tecniche pil: moderne, ed il cui livello qualitativo pud - con la dovuta cura — essere mantenuto per anni. Trattandosi di un prodotte naturale non alterato occorre tener conta delle sue proprieté ma anche delle particolarita d'uso e della cura che richiede. E’necessario aver cura e pulire regolar- mente i rivestimenti, in quanto la pol- vere e lo sporce della strada penetrano nei pori e nelle pieghe provocando una forte abrasione ed il prematuro infragili- mento della superficie della pelle. Tolga quindi frequentemente la polvere dalla selleria in pelle con un panno o con laspirapolvere. Per la pulizia, utilizzare la schiuma detergente per pelle BMW. Poiché lo sporco ed il grasso possono lentamente attaccare lo strato protettivo della pelle, dopo la pulizia le parti inte- ressate devono essere trattate con l'apposito prodotta BMW per la cura della pelle/cuoio, che ha anche pra- prieta antistatiche. Per proteggere la pelle dall'umidita ¢ dall'acqua, si pud trattarla con l'impre- gnante BMW. in caso di normale sollecitazione de! materiale & consigliabile eseguire questi interventi ogni sei me: Togliéré subito j liquidi rovesciati Asportare le macchie di grasso ¢ d’olio picchiettando con cautela con uno smacchiatore senza strofinare. Lasciando la macchina per lungo tempo al sole, per evitare che le parti in pelle sbiadiscano coprire le parti stesse oppure tutti i cristalli della vettura. | | prodotti per cura e manutenzione sono reperibili presso il Suo Centro Assistenza BMW. < | prodotti per la pulizia possono contenere sostanze a rischio o nocive alla salute: osservare quindi sempre gli avvertimenti & le indicazioni riportati ‘sulla confezione. Per la pulizia dellinterno abitacolo (con capote chiusa) aprire sempre le porte o i finestrini della vettura, Non usare pro- dotti solventi non previsti per la pulizia dell’auto.4 Airbags 30° Airbag per il guidatore Airbag peril passeggero FN Awertenze importanti per la sicurezza Non smontare dalla vettura i generatori di gas del sistema di ritenzione airbag. Far eseguire le operazioni di contrallo ¢ di montaggio soltanto da personale appositamente addestrato. In casi di irregolarita di funzionamento, messa fuori servizio o corretta attiva- zione (scatto) del sistema di ritenzione airbag, affidare la riparazione o lo smon. taggio al Centro Assistenza BMW. Messa fuori servizio della vettura Se la vettura deve restare inutilizzata per pili di tre mesi, far eseguire dal Suo Centro Assistenza BMW i seguenti lavori di manutenzione: 1 Pulizia e trattamento protettivo, ovvero trattamenti successivi, di motore, vano motore, parte inferiore del pianale, assi e gruppi meccanici seconde le prescrizioni della Casa. Lavaggio esterno della vettura, pulizia interna e trattamento protettivo della vernice e delle parti cromate, Pulizia delle guarnizioni in gomma dei cofani e delle portiere, strofinandole poi con talco oppure olio di glicerina 2 Sostituzione a caldo dell’olio motore € del filtro olio. Come ulteriore misura protettiva per il motore si pud aggiun- gere al carourante un prodotto anti- corrosione attenendosi alle indica- zioni della Casa produttrice 3 Contrallo livello e concentrazione del liquide refrigerante, eventualmente rabbocco 4 Controllo livello dell'acida nella batte- ria, eventualmente rabbocco di acqua distillata 5 Svuoctamento serbatoio € tubazioni dell'impianto lavavetro 6 Riempimente del serbatoio di carbu- rante, per evitare formazione di con- densa 7 Aumentare a 4 barla pressione dei pneumatici. Immediatamente prima di fermare la vettura, eseguire le seguenti operazioni: 1 Eseguire frenate per asciugare i freni a mano @ a pedale per evitare corro- sione ai dischi ed ai tamburi 2 Posteggiare la vettura in un locale asciutte ben aerato; retromarcia 9 la po: selettrice; eventualmente metiere sotto le ructe un cuneo d'appoggio per evitare spostamenti della vettura. Non tirare il freno a mano 3 Smontare la batteria, ricaricarla ¢ depositarla in un luogo fresco ma non gelido. Durante il periodo di fermo della vettura ricaricare ogni tre mesi la batteria, altri- menti diventa inservibile. Ogni volta che si scarica. specialmente per lunghi pe- it liminuisce la sua durata. Messa in servizio della vettura Ricaricare la batteria, o eventualmente sostituirla. Quindi far eseguire dal Suo Centro Assistenza BMW Iispezione |. 128 La compatibilita ambientale di un'auto nobile é altrettanto importante quanta il funzionamenta, i costi e la qualita. Non si trata semplicemente dell'impiego su strada, ma di tutte il ciclo di vita della vettura, dalla progettazione ¢ produ- zione alla gestione, fino allo smalti- mento e ro dei materiali utllizzat Riciclaggio nel service Il Suo Centro Assistenza BMW sele- ziona, dopo manutenzioni e riparazioni, le sostanze residue secondo le specifi- che di ogni Paese e le raccoglie in appositi contenitori, p.es.: olio usato filtri lio. antigelo per radiatore liquide freni batterie pneumatici filtri aria airbags Parabrezza e lunotti BMW organizza, paga e controlla l'asparta e lo smaltimento: a tale scopo ha elaborate prescrizioni che vanno molto al di la delle norme di legge in vigare Ritiro della vettura usata Quando la Sua vettura sara giunta al termine del suo ciclo d'uso, la sua costruzione idonea al riciclaggio lera vantaggiosa per Lei e per "ambiente: infatti, gli elementi e com- ponenti facilmente smontabili abbinati ai materiali recuperabili accrescono i! valore residuo di un veicolo usato. BMW collabora in ogni Paese con aziende di recupero selezionate e munite di regolare licenza, che ritire- ranno la Sua vettura smaltendola pol in modo ecologico secondo le prescrizioni BMW. Perl ritiro della vettura usata il Suc ‘Centro Assistenza BMW sara lieto di csonsigliarLa in merito. 4 blackrabbi Sostituzione di particolari: Attrezzi in dotazione 130 Spazzole del tergicristallo 130 Lampadine e luci 130 Chiave centrale con luce a pila 135 Telecomando a onde radio 135 Sostituzione delle ruote — Z3 roadster 1.8, 1.9, 2.8 137 Sostituzione delle ructe — M roadster 142 Come rimediare ad una foratura nella M roadster 144 Sicurezza per bulloni ruota 147 Batteria 148 Fusibili 150 In caso di guasto elettrico: Capote 150 Aiutare e farsi aiutare: Servizio di Cortesia BMW 151 Avviamento con laluto diterzi 151 Avviamento a traino e traino della vettura 152 Estintore 154 Interventi personali blackrabbit 130 Attrezzi in dotazione Gli attrezzi in dotazione si travano nel bagagliaio, sotto la stuoia del fondo. Spazzole del tergicristallo 1 Portare il tergicristallo in posizione verticale Allo scope, inserire il tergi- cristallo @ disinserire l'accensione quando @ pressappoco in posizione verticale 2 Sallevare i! braccio del tergicristallo e tenerio fermo 3 Premere la molla di sicurezza (freccia) @ sfilare la spazzola tirandola verso i| braccio del tergicristallo Inserendo la spazzola nuova, far atten- zione che scatti correttamente in posi- zione. FY niespasuere teioteay au parabrezza prima di girare la chiave d’accensione in posizione 1 0 2.4 Lampadine e luci Lampadine € luci sono un elemento essenziale della sicurezza della vettur per cui vanno trattate con adeguata cura. Se non ha dimestichezza con lavori di questo genere, li faccia ese- guire da un Centro Assistenza BMW. Non toccare con le mani il bulbo di vetro delle lampadine nuove: impie- gare un panno pulito, un salviettine di carta o simili, oppure prendere la lam- Padina soltanto per lo zaccolo.4 Presso un Centro Assistenza BMW & disponibile una scatola di lampadine « riserva A In qualunque lavoro all’impianto elettrico disinserire sempre le relative utenze 9 scallegare il palo negativa della batteria, altrimenti possono verit Carsi cortocircuiti, Attenersi alle indicazioni eventual- mente fornite dal produttore della lam pada, onde evitare eventuali lesioni o danni durante la sostituzione. 4 blackrabbit Lampadine e luci 1 Luci abbaglianti 2 Luci anabbaglianti Abbaglianti lampadina HB3 da 65 Watt Anabbaglianti: 23 roadster 1.8, 1.9 lampadina HB4 da 55Watt 23 roadster 2.8, M roadster lampadina H7 da 55 Watt La lampadina H7 @ sotto pres- sione, percid portare occhiali e guanti protettivi. Altrimenti, in caso di danneg- giamento della lampada vi é il rischio di lesioni. 4 = Ruotare verso sinistra il portalam- pada insieme alla lampadina e toglierli all’indietro Sfilare la spina di collegamento Infilare nella spina di collegamento il nuove portalampada insieme alla lampadina, facenda attenzione che scatti correttamente in posizione Il rimontaggio si esegue nell’ordine inverso. 3 Luci di posizione e di parchegg 23 roadster 1.8, 1.9 Lampadina da 5 Watt 1 Ruotare verso sinistra il portalam- pada insieme alla lampadina e toglierli all'indietro 2 Sfilare la lampadina ¢ sostituirla 3 Reinfilare il portalampada nella guida @ ruotarlo verso destra finché scatta in posizione. on s 4 Luci di delimitazione 23 roadster 2.8, M roadster Lampadina da 5 Watt 1 Spingere in fuori il gruppo luce pre- mendo con il polpastrello sulla parte interna del trasparente (freccia), ed estrarlo 2 Ruotare verso destra il portalampada insieme alla lampadina ed estrarlo 3 Esercitando una leggera pressione girare la lampadina verso sinistra, estraria @ sostituiria 4 Il rimontaggio si esegue nell'ordine inverse. a a blackrabbit 132 Lampadine e luci Lampeggiatore anteriore Lampadina da 21 Watt 1 Ruotare verso sinistra il portalam- pada insieme alla lampadina e toglierli all'indietro 2 Esercitando una leggera pressione girare la lampadina verso sinistra, estrarla e sostituirla 3 Introdutre il portalampada e ruotarlo verso destra fino all'arresto. Lampeggiatori laterali Lampadina da 5 Watt 1 Spingere indietro (freccia} il gruppo luce con i polpastrelli delle dita sul lato anteriore ed estrarlo 2 Ruotare verso destra il portalampada insieme alla lampadina ed estrarlo dal gruppo luce 3 Esercitando una leggera pressione girare la lampadina verso sinistra, estrarla e sostituirla 4 Il rimontaggio si esegue nell'ordine inverso. Proiettori fendinebbia* Lampadina H1 da 55 Watt 1 Sganciare con un cacciacvite il coperchio di plastica (parte interna del proiettore) 2 Svitare due viti, ribaltare in fuori il proiéttore ed estrarlo 3 Sbloccare il cappuccio di plastica sulla parte posteriore del proiettore toglierlo. Sfilare la spina Sganciare la staffa elastica Sostituire la lampadina | rimontaggio si esegue nell'ordine inverso, NOOR Lampadine e luci Gruppi ottici poster Luci di posizione: lampadina da 5 Watt Altre lampadine: 21 Watt 1 Lampeggiatore giallo 2 Faro retromarcia bianco 3 Retrofaro fendinebbia rasso 4 Luce di posizione, catarifrangente rossi 5 Luce stop rossa 1 Ruotare verso sinistra la chiusura del Portalampada (freccia) e togliere quest'ultimo 2 Con una leggera pressione ruotare verso sinistra la lampadina difettosa, toglierla e sostituirla. — Nella BMW M roadster, prima di sostituire una lampadina sul lato destro togliere I'M Mobility System (vedi pagina 144).4 Luce stop centrale Sette lampadine da 5 Watt 1 Apire il cofano posteriore 2 Togliere il coperchio, eventualmente aiutandosi con un cacciavite 3 Esercitando una leggera pressione sul portalampada girare la lampadina difettosa verso sinistra ed estrarla 4 Sfilare la lampadina dal portalampada e sostituiria Il rimontaggio si esegue nell’ordine inverso. a blackrabbit 134 Lampadine e luci Z3 1.8, 1.9,2.8 Luci targa Lampadina da 5 Watt 1 Premere verso sinistra il gruppo luce ed estrarlo 2 Ruotare verso sinistra il portalam- pada insieme alla lampadina ed estrarlo dal gruppo luce 3 Sfilare la lampadina dal portalampada e sostituirla 4 Il rimontaggio si esegue nell'ordine inverso. M roadster Luce targa - M roadster Lampadina da 10 Watt 1 Tirare verso l'alto il gruppo luce ed estrarlo 2 Sganciare il fondo della lampadina dalle molle di ritegno laterali 3 Esercitando una leggera pressione girare la lampadina verso sinistra, estrarla e sostituirla 4 Ilrimontaggio si esegue nell'ordine inverso, Luce abitacolo Lampadina da 10 Watt 1 Espellere il trasparente agendo con un cacciavite nell'incavo sinistro 2 Sfilare la lampadina dalle linguette di contatto. Nel rimontaggio, innestare il tra- sparente prima a sinistra, poi farlo scat- tare in posizione. 4 Luce bagagliaio Lampadina da 5 Watt La luce si trova nella parte superiore del bagagliaio. 1 Espellere il gruppo luce con un cacciavite 2 Sfilare la lampadina dalle linguette di | contatto. blackrabbit Chiave centrale con luce a pila Telecomando 135 “* Consegnare le batterie usate ad un . apposite punto di raccolta o al Suo ames ee Centro Assistenza BMW.4 Quando I’intensita luminosa diminuisce Batterie ; sostituire la batteria, onde evitare Sostituirla quando, premende un pul- Veventuale fuoriuscita di acido. sante,ilLEDnonsiaccendepiuenone [i Sostituzione della batteria pid possibile bloccare la vettura con ill s 1 Staccare il coperchietto sul dorso tetecpmnance: 3 dalla ct lave alutariddel oon un oa02 Utilizzare solo una batteria del tipo inci- ciavite. cato nel relative vane (CR 1220) ed 2 Inserire una batteria nuova dello Assicurarslione sia gollocnta In:posk: stesso tipo (OR 2025) ~ come indi- gions corrmuls cato in figura - in modo che aderisca ai contatti Se la sostituzione della batteria si 3 Applicare in posizione il coperchietto esegue entro un minuto senza premere é fissarlo premendolo uniforme- nessun pulsante, non occorre inizializ- mente. zare l'emittente. 4 , 1 Sollevare il coperchietto facendo leva nell'incavo (freccia) con un cac- ciavite it blackr. 13¢ Telecomando 2 Svitare le 2 viti (frecce} & togliere il coperchio II tipo @ la posizione di montaggio della batteria sono stampigliati sul fondo del vano batterie. Sy Consegnare lé batterie usate ad un apposito punto di raccolta o al Suo Centro Assistenza BMW.4 Nuova emittente Mettendo in funzione una nuova emit- tente (sostituita 0 aggiuntiva), occorre inizializzarla: 1 Salire in vettura e chiudere le porte 2 Rustare brevemente (max. 5 secondi) sulla posizione 1 la chiave nel bloc- Ghetto accensione, quindi riportarla su Oe sfilarla 3 Premere il pulsante 1 (vedi figura) e tenerlo premuto, Premere brevemente il pulsante 2 per tre volte di seguito entro 10 secondi senza rilasciare nel frattempo il pulsante 1 4 Rilasciare il pulsante 1.1! LED 3 lam- peggia lentamente al massimo per 10 secondi. 5 La chiusura centralizzata segnala — bloccando e sbloceando immediata- mente — che l'inizializzazione dell'emittente é riuscita. Se non avvengono il lampeggio del LEL © la reazione della chiusura centraliz- Zata, eseguire nuovamente l‘inizializza- zione Nel caso sia in possesso di altre emit- tenti per la Sua vettura dovea inizializ- zare - ogni volta entro 30 secondi - anche le altre emittenti (al massimo quattro). A tale scopo, ripetere per tutte le emittenti le fasi 3 © 4. La chiusura centralizzata conferma ogni inizializza- zione come deseritto al punto 5. In caso di guasti si rivoiga ad un Centre Assistenza BMW, che potra anche for- nirLe emittenti di ricambio. Proteggere l’emittente dall'uso non autorizzato, ad esempio conse- gnando in albergo soltanto la chiave 3 che aziona le porte e l'accensione, oppure la chiave di riserva.< Sostituzione delle ruote - Z3 roadster 1.8, 1.9, 2.8 Eseguire la sostituzione delle ruote soltanto su terreno piano, solide e non sdrucciolevole. Su terreno malle o sdruccialevole (neve, ghiaccio, pia- streile sim.) la vettura oil cric potreb- bero scivolare lateralmente. Disporre anche il cric su un fondo ben solide. Non mettere pezzi dilegno o sim. sotto al cric, altrimenti pud venir superata la sua portata ammessa ‘Quando la vettura é sollevata, non sten- dersi sotto di essa e non avviare il motore: pericolo di morte. Ulteriori misure di sicurezza in caso di guasti: fermare la vettura i! piu lontano possi- bile dal traffico Far scattare il bloccasterzo sull'arresto con le rote in posizione di marcia retti- linea, tirare il freno a mano, innestare la 1° marcia o la retromarcia ovvero la posizione F del cambio autematico. Inserire Pimpianto lampeggio d'emer- genza Far scendere tutti i passeggeri e portarli fuori dalla zona di pericolo (per esem- pio dietro il guard-rail.) Eventuaimente porre il triangolo di sosta o la lampada lampeggiante d'avvertimento a una distanza ade- guata. Osservare le disposizioni di legge vigenti nei singoli Paesi.4 137 Chiave per bulloni ruote, spina di centraggio, chiave percandele ed impugnatura di sollevamento si tro- vano sotto la stuoia del bagagliaio Ruota di scorta E’ applicata al pianale della vettura sotto il bagagliaio e protetta da un'apposita custadia/alloggiamento. Per evitare rumori o battiti, prendere nota della collocazione degli attrezzi utilizzati e, dopo I'uso, fissarli nella medesima posizione, Per la sostituzione delle ruote occor- rono: Cric E'sistemato sotto la stuoia del fondo bagagliaio — aprire la chiusura a vel- cro. Dopo I'uso, riabbassare completa- mente il cric con la manovella Cuneo d’appoggio E'sistemato sotto la stuoia del baga- gliaio, vicino al cric blackrabbit 3 Z3 1.8, 1.9,.2.8 Prelievo della ruota di scorta La ruota di scorta é fissata in due punti Punto di fissaggia destro: prelevare la cassetta del pronto soc- ‘corso dal vane ripostiglic a destra nel bagagliaio. ‘Svitare la vite sul fondo del vano riposti- glio ed estrarre il vano stesso Infilare la hiave per candele sul dado esagonale € svitarlo con l’aiuto della spina di centraggio (vedi figura). Togliere il dado esagonale ed il coper- chio. Deporre il dado esagonale in un luogo sicuro. 4 138 Sostituzione delle ruote - Z3 roadster 1.8, 1.9, 2.8 23 1.8, Punto di fissaggio sinistro: alzaré l'impugnatura di sollevamento presente nel vano degli attrezzi, por- tarla in basso guidandola lungo il cavo ed infilarla sul dado esagonale. Tratte- nere in alto il cava e svitare il dado con Vimpugnatura di sollevamento. 231.8,1.9,2.8 Tirare verso |'alto 'impugnatura di solle vamento alzando un poco la custodia/ alloggiamento della ruota di scorta e comprimendo allo stesso tempo la molia di sicurezza (freccia). In tal modo. la ruota di scorta (pesante circa 4 kg) si stacca e va trattenuta con l'impugna- tura di sollevamento. Abbassare con l'impugnatura di solle- vamento il supporto della ruota di scorta insieme alla custodia/alloggia- mento ed alla ruota stessa e deporli a terra WN Non mettere i piedi sotto la coda della vettura, paiché abbassando la ruota di scorta questa potrebbe cadere.4 blackrabbit. Sostituzione delle ruote - Z3 roadster 1.8, 1.9, 2.8 7. Sfilare completamente all'indietro dal supporto della ruota di scorta la custo- dia/alloggiamento e la ruota stessa. 1.9, 2.8 Sollevare anteriormente la ruata di scorta € deporla all'indietro accanto alla custodia/alloggiamento, con la valvola verso l'alto. Svitare rapidamente dalla valvola della ruota di scorta la relativa prolunga. Svitare il cappuccio valvola dalla custadia/alloggiamento ed appli- carlo alla ruota di scarta. <| Avvitando e svitande la prolunga della valvola sulla ruota di scorta si sente un breve sibilo.< il modo di procedere per lo stacco della ruota di scorta é raffigurato anche da appositi simboli presenti sulla stuoia del fondo bagagiiaio. 139 La ruota (normale) difettosa della vettura non pud essere collocata al posto della ruota di scorta nel relative supporto. 4 Fra gli attrezzi in dotazione si trova un sacchetto di plastica in cui é possibile riporre la ruota difettosa insieme alla custodia/alloggiamento Nan insetire la custodia/alloggia- mento nel supporto della ruota di scorta senza la ruota stessa.4 Tirare verso |'alto con |impugnatura di sollevamento il supporto della ruota di scorta finché la molla di sicurezza scatta in pasizione. Fissare il supporto della ruota di scorta con i dadi esago- nali, facendo attenzione che sia ben saldo in posizione blackrabbit 140 Sostituzione delle ruote - Z3 roadster 1.8, 1.9, 2.8 23 1.8, 1.9, 2.8 La ruota di scorta si rimette a posto procedendo nell’ardine inverso rispetto al prelievo. Allo scopo, accertarsi che: la prolunga della valvola sia fissata alla valvola della ruata di scorta la custodia/alloggiamento, insieme alla prolunga della valvola, sia orien tata di sbieco verso sinistra (vedi fraccia nella figura) per consentire il controll della pressione del pneu- matico, Procedura 1 Assicurare la vettura contro gli spo- stamenti piazzando il cuneo d'appag- gio dietro la ruota anteriore sull’altro lato; in discesa, eventualmente piaz- zare il cuneo davanti alla ruota ante- riore sull’altra lato. Non eseguire la sostituzione della ruota su terreno sdrucciolevole. 2 Svitare di 1/2 giro i bulloni ruota 3 Applicare il cric alla vettura Sul pianale della vettura sono pre- senti elementi in materiale sinte- tico in cui viene applicato il cric. Questi punti (vedi frecce) si tro- vano a una distanza di circa 40 cm anteriormente 25 cm posteriormente dal rispettivo passaruota » Pulire eventualmente |’elemento sintetico da neve, ghiaccio o sparco Girare la manovella sollevando i! braccio del cric finché il cric passa ancora appena sotto la vettura Inserire la nervatura del braccio sollevatore del cric in corrispon- denza dalla relativa sagomatura nell’elemento sintetico, per evitare eventuali spostamenti del cric mentre si alza la vettura Continuare a sollevare con la manovella il braccio del cric ed alk stesso tempo posizionare il cric stesso in mado che appoggl com- pletamente in piano sul terreno. Assicurare in ogni caso la vettura contro gli spostamenti Girare la manovella finché la ruota si solleva da terra Sostituzione delle ruote - 23 roadster 1.8, 1.9, 2.8 4 Svitare j bulloni ruota, togliere la ruota ed il coprimozzo (non nei cerchi in lega leggera) 5 Prendere la spina di centraggio dagli attrezzi in dotazione ed infilarla insieme all'inserto in materiale sinte- tico in uno dei fori filettati 6 Applicare la nuova ruota o la ruota di scorta ed il coprimozzo (non nai cer- hi in lega leggera), avvitare almeno due bulloni in ordine alterno ed estrarre la spina di centraggio 7 Inserire gli altri bulloni ruota ed avvi- tarli tutti bene in ordine alterno 8 Abbassare la vettura e togliere il cric 9 Serrare a fondo i bulloni ruota in ordine alterno. Usare il cric solamente per cam- biare le ruote. Non tentare di sollevare un altro tipo di vettura © carichi di qua- lunque genere: cid, infatti, pué causare incidenti e lesioni Far controllare al pid: presto, per sicu- rezza, il corretto serraggio dei bullani ruota (coppia di serraggio 100 Nm} con una chiave torsiometrica tarata. Man- tando per la prima volta un cerchio nuovo (p.es, ruota di scorta), far control- lare nuovamente, dopo circa 1000 km, la coppia di serraggio. Montando la ruota di scorta disinserire 'ASC+T, altrimenti il minor diametro del pneumatico compromette tutte le fun- zioni dell’ ASC+T. Con ruota di scorta montata, guidare maderatamente e non superare una velocita di 80 km/h. Tenere comunque conto del mutato comportamento su strada - efficacia dei freni, spazio di fre- nata maggiore, comportamento auto- sterzante modificato nelle situazioni- limite -, che, non rispettando le avver- tenze suddette, si manifesta in modo pitt marcato. Le differenze nel comporta- mento su Strada risultano pill evidenti con i pneumatici da neve. 141 Si pud montare una sala ruota di scorta. Risostituirla poi il pid: presto possibile con una ruota/pneumatico di dimensioni standard. Assicurarsi che la pressione del pneumatico sia corretta (vedi pa- gina 24). Montando cerchi in lega leggera non «Qriginal BMW> si devono anche impie- gare gli appositi bulloni ruota, Far riparare ed equilibrare il pili presto possibile |a ruota sostituita. a TS eS oe ndice | blackrabbit 142 Sostituzione delle ruote - M roadster AN Per rimediare ad una foratura, al posto della ruota di scorta la Sua vet- tura & dotata di un M Mobility System; vedi pagina 144. Eseguire la sostituzione delle ruote sol- ‘tanto su terreno piano, solide e non sdrucciolevole. Su terreno molle o sdrucciolevole (neve, ghiaccio, pia~ strelle o sim.) la vettura o il cric possono scivolare lateralmente. id Disporre anche il cric su un fondo ben solido. Per evitare rumori o battiti, prendere Procedura Non mettere pezzi dilegno o sim. sotto nota della collocazione degli attrezzi al cric, altrimenti pud venir superata la utilizzati e, dopo l'uso, fissarli nella sua portata ammessa. medesima posizione Quando la vettura é sollevata, non sten- 1 Non eseguire la sostituzione della ruota su terreno sdrucciolevole. Svitare di 1/2 giro i bulloni ruota f Per la sostituzione delle ruote occor- 2. Appilicare il cric alla vettura: dersi sotto di essa e non avviare il jono: Lapa doa caeue aan oie motore: pericolo di morte. ‘ . pi ' pI Ulteriori misure di sicurezza in caso di cric, chiave per bulloni ruota, spina di senti elementi in materiale sinte- guasti, vedi pagina 144.4 centraggio tico in cui viene applicato il cric. Si trovano sotto la stuoia del baga- Questi punti (vedi frecce) si tro- gliaio vano a una distanza di circa Per la ruota o le ruote nuove vedi 40 cm anteriormente pagine 99 e 104. 25 cm posteriormente dal rispettivo passaruota Pulire eventualmente I'elementa sintetico da neve, ghiaccio 0 sporco Sostituzione delle ruote - M roadster Girare la manovella sollevando i! braccio del cric finché il cric passa ancora appena sotto la vettura Inserire la nervatura del braccio sollevatore del cric in corrispon- denza della relativa sagomatura nell'elemento sintetico, per evitare éventuali spostamenti dal eric mentre si alza la vettura Continuare a sollevare con la manovella il braccio del cric ed alla stesso tempo posizionare il cric stesso in modo che appoggi com- pletamente in piano sul terreno, Assicurare in ogni caso la vettura contra gli spostamenti Girare la manovella finché la ruota si solleva da terra. 3. Svitare i bulloni ruota e togliere la ruota 4 Prendere la spina di centraggio dagli attrezzi in dotazione ed infilarla insieme all'inserte in materiale sinte- tico in uno dei fori filettati 5 Applicare la nuova ruota, avvitare almeno due bulloni in ordine alterno ed estrarre la spina di centraggio 6 Inserire gli altri bulloni ruota ed avvi- tarli tutti bene in ordine alterna Abbassare la vettura e togliere il cric ‘Serrare a fondo i bulloni ruota in ‘ordine alterno, on 143 Usare il cric solamente per cam- biare le ruote. Non tentare di sollevare un altro tipo di vettura o carichi di qua- lunque genere: cid, infatti, pud causare incidenti e lesioni. Far controllare al pid presto, per sicu- rezza, il corretto serraggio dei bulloni ruota (coppia di serraggio 100 Nm) con una chiave torsiometrica tarata. Mon- tando per la prima volta un cerchio nuove far controllare nuovamente, dopo: circa 1000 km, la coppia di serraggio Assicurarsi che la pressione del pneu- matico sia corretta (vedi pagina 25).4 Montando cerchi in lega leggera non «Original BMW» si devono anche impie- gare gli appositi bulloni ruota. .}Comandt Yin breve Mm 5: i it. blackral 144 Come rimediare ad una foratura nella M roadster AN Misure di sicurezza in caso di guasti: fermare la vettura il pit lontano possi- bile dal traffico Far scattare il bloccasterzo sull'arresto con le ruote in posizione di marcia retti- linea, tirare il freno a mano ed innestare la 1° marcia 0 la retromarcia. Inserire limpianto lampeggio d’emer- genza, Far scendere tutti i passeggeri portarli fuori dalla zona di pericolo (per esempio dietro il quard-rail), Eventualmente porre il triangolo di sosta 0 la lampada lampeggiante d'avvertimento a una distanza ade- guata. Osservare le disposizioni di legge dei diversi Paesi.4 M roadster M Mobility System Al poste della ruota di scorta la Sua M roadster 8 dotata di un M Mobility System, collocato nella parte posteriore destra del bagagliaio. =2M roadster Per utilizzarlo, estrarre il sistema dal bagagliaio con il manico di ritegno. 1 Elemento di presa con tasto perazio- namente del compressore, cavo ¢ spina per accendisigari 2 Tubo flessibile di collegamento (nero) dal compressore alla bambola del liquido 3 Indicazione della pressione 4 Tubo flessibile di collegamento (tra- sparente) dal sistema alia ruota blackrabbit Come rimediare ad una foratura nella M roadster Uso dell'M Mobility System Possibilmente lasciare eventuali corpi estranei nel pneumatico. 4 Togliere il foglio protettivo dalla parte superiore dell'apparecchio ed incol- larlo sul volante (indicazione della velocita massima) Svolgere e rispettivemente staccare dall'M Mobility System i tubi flessibili ed i cavi Infilare il tubo flessibile di collega- mento nero 2 sull’attacco visibile nella figura nm @ FP Mroadster 4 Prendere dal sacchetto di plastica il tubo flessibile trasparente 4 ed infi- larlo nell'attacco libero de! Mobility System 5 Svitare il cappuccio parapolvere dalla valvola della ruota difettosa ed infilare sulla valvola stessa il tubo flessibile trasparente 4 6 Infilare la spina per accendisigari nella presa di corrente (vedi pagi- na 81) all’interno della vettura jo 7 Premere il tasto per azionamento del compressore. All'inizio il valore indicato sul manometro 3 sale a circa 5 - 8 bar, quindi ricamincia a scendere. Gontinuare a premere il tasto finché viene indicato il valore di 2,5 bar 8 Dopo il gonfiaggio del pneumatico sfilare con cautela il tubo flessibile trasparente dalla valvola della ruota Staccare il tubo flessibile traspa- rente dall’M Mobility System. Al tale scopo premere l'anello esterno dell'attacco verso l'apparecchio 10 Rimettere i! tubo flessibile 4 nel sac- chetto di plastica e riporre I'M Mobi- lity System nel bagagliaio. © blackrabbit RN Dopa I'uso del Mobility System M proseguire subito la marcia per cansen- tire al liquide ermetizzante di distribuirsi uniformemente nel pneumatico; non scendere pero sotto ad una velocita di 20 km/h enon superare gli 80 km/h. Dopo aver percorse almeno 2 km, fer- marsi alla prossima stazione di servizio @ regolare la pressione del pneumatico sul valore prescritto (vedi pagina 25) Se la pressione non viene mantenuta costante, non continuare a viaggiare ma chiedere I'intervento del Centro Assi- stenza BMW a del gommista pit vicino.4 146 Come rimediare ad una foratura nella M roadster Far riparare ed equilibrare il pid presto possibile la ruota difettosa e far riem- pire I'M Mobility System. Allo scopo, si rivalga al Sua Gentro Assistenza BMW. Tenga presente che, se l'apparecchio nen viene utilizzato, |a bombola del liquido dell'M Mobility System dev’essere sostituita ogni tre anni dal Suo Centro Assistenza BMW. Indicazioni relative all'uso dell'M Mobi- lity System si trovane anche sulla parte anteriore dell'apparecchio, Sicurezza per bulloni ruota* amg) a 1 Coperchio (non nei cerchi con copri bullonio coprimozzo) 2 Bullone ruota per adattatore 3 Adattatore (fra gli attrezzi in dota- zione) Per toglierla: 1 Gon la chiave per bulloni ruota ruo- tare leggermente verso sinistra il coperchio 1 e toglierlo 2 Prelevare l'adattatore 3 dagli attrezzi in dotazione ed infilarlo nel bullone ruota 8 Svitare il bullone 2. Dopo !avvitatura, astrarre l'adattatore: ed applicare a pressione il coperchio. li coperchio & montato corretta- mente se, applicandalo a pressione, la M del logotipo BMW si trova sopra un node del bullone ruota. Il numero di codice é punzonato nella parte anteriore dell’adattatore. La pre- ghiamo di annotarlo & conservario in luogo sicuro per il caso che l'adattatore andasse smarrito. 1aT La batteria si trova sotto la stuoia del fondo bagagliaio; nella BMW M road- ster anche sotto una copertura supple- mentare Svitare i dadi della copertura ed estrarre quest'ultima. La batteria @ esente da manutenzione cioé normalimente la quantita dell'acido in dotazione sufficient per tutta la durata della batteria. Livello dell’acido: in ogni cella fino alla marcatura «MAX» sul lato esterno della batteria (circa 5 mm sopra il bordo superiore delle piastre). Se il livello del liquido @ troppo basso, p.es. dopo lunghi periodi in zone calde, aggiungere acqua distillata (mai acidol) Tener pulita ed asciutta la parte supe- riore della batteria. Simboli Sulla batteria della Sua vettura si tro- vano i seguenti simboli. Per la Sua sicu- rezza La preghiamo, nel maneggiare la batteria, di osservarne il significato Prima di eseguire operazioni @ sulla batteria, leqgere le seguenti avvertenze Portare occhiali protettivi. Non eo far pervenire particelle conte- nenti acido o piombo negli ‘occhi, sulla pelle © sugli abit Lacido della batteria é molto A aggressivo. Portare guanti ed occhiali protettivi. Non rove- sciare la batteria, in quanto potrebbe fuoriuscire acido dai fori di degassa- mento Tenere lontani i bambini ® dall'acido e dalla batteria. ‘Sono vietati fuoca, scintille e fonti di luce aperte. Evitare la formazione di scintille nel ® maneggiare cavi ed apparecchi elettrici. Non mettere in cortocircuito i poli della batteria: le scintille cariche d'energia possono provocare ferite. A Caricando le batterie si forma una miscela altamente esplosiva di gas detonante. In caso di spruzzi di acid negli occhi, risciacquarli immediata- mente per alcuni minuti con ac- qua pulita. Quindi consultare subito un medico, In caso di spruzzi di acido sulla pelle o sugli abiti, neutralizzare subito con una soluzione di acqua e sapone e risciacquare con molta acqua. Se si é bevuto dell'acide, chiamare subito un medico A raggi ultravioletti, non esporre la batteria direttamente alla luce diuma. Le batterie scariche possono gelare: non deporle quindi in ambienti gelidi Par proteggere la carcassa dai Batteria Smontaggio e rimontaggio nN Non staccare i cavi della batteria quando il motore @ in moto, altrimenti la sovratensione distrugge gli impianti elettronici della vettura.4 Nello smontaggio, scallegare prima it palo negativo, poi il positive. Svitare la vite di fissaggio della batteria Nel rimontaggio, collegare prima il polo pasitivo, poi il negative. Nel montagglo, assicurarsi che la batteria e la copertura (M roadster) siano fissate correttamente, altrimenti in caso d'incidente non sono abbastanza sicure.€ Ricarica della batteria Caricare la batteria sulla vettura sol- tanto a motore spento tramite l'appo- sito attacco o la massa presenti nel vano motore, onde evitare danni alla batteria (vedi Avviamento con l'aiute di terzi, pagina 151). IN Prima di ogni lavoro all'implanto élettrico, per evitare cortocircuiti stac— care il cavo negative della batteria. 4 Se la vettura viene lasciata ferma per pil di un mese, scollegare la batteria dalla rete di bordo staccando i! polo negativo, Se la vettura rimane fuori servizio per pil di 6 settimane, smontare la batteria, ricaricarla @ deporla in un locale fresco. ma nan gelido. Dopo 3 mesi al massimo. la batteria va ricaricata, altrimenti diventa in zabile. Ogni volta che si scarica, spécialmente per lunghi pe- riodi, diminuisce la sua durata. 149 fi Consegnare le batterie usate ad un apposito punto di raccolta o al Suo Centro Assistenza BMW. Trasportare collocare a magazzino |e batterie piene in posizione verticale. Trasportando una batteria, assicurarla in modo che non si rovesci.4 Per il cambio del liquido freni, il Service Intervall non considera i periodi di fermo durante i quali la batteria é scollegata. Assicurarsi quindi, indipen- dentemente dall’indicazione, che il liquid freni venga sostituito al massimo ogni due anni. Se te it blackr: 150 Fusibili In caso di guasto ad un'utenza elettrica, disinserire la stessa e controllare il rela- tivo fusibile. La scatola portafusibili (distributore di Corrente) con fusibili di scorta, relé & pinzette di plastica si trova a sinistra nel vano motore 1 Premere la linguetta del coperchio e togliere quest'ultimo verso ’alto 2 Sfilare dal support il fusibile dell'utenza difettosa servendosi della pinzetta di plastica 3 Se un fusibile @ bruciato ~ lo si rico nasce dal filo tuso — sostituirlo con une nuovo di uguale amperaggio. U'elenco dei fusibili con |'indicazione dell'amperaggio e delle utenze si trova sul coperchio della scatola portafusibili, Richiudendo la scatola portatusibili, accertarsi che il coperchie sia applicato correttamente. Non riparare:i fusibili bruciatie non sostituirli con altri di diverso colore o amperaggio, altrimenti il sovraccarico delle linee elettriche pué provecare incendi nella vettura.4 Se anche il nuove fusibile brucia, far eli- minare la causa del guasto da un Cen- tro Assistenza BMW. Capote* Chiusura manuale in caso. guasto all’azionamento elettrico Ilmeccanismo di comando della capote si trova dietro il rivestimento sinistro del bagagliaio. Girare verso sinistra 0 verso destra la clip presente nella parte superiore del rivestimento e ruotare lateralmente quest'ultimo. Ruotare il galletto di mezzo giro a sini- stra (vedi figura) In tal modo il meccanismo di comando della capote viene separato e si pud azionare manualmente, vedi pagina 36. Si rivolga al Sua Centro Assistenza BMW per far eliminare il guasto e riat- taccare il meccanismo di comando. Disposizione interna fusibili Servizio di Cortesia BMW Avviamento con I’aiuto di terzi 151 | Servizio di Cortesia BMW Le offre assistenza anche fuori degli orari di lavoro, nei fine settimana e nei giorni festivi. Non usare spray di avviamento rapido per mettere in moto il motore. Se la batteria é scarica, é possibile avviare il motore con la batteria di un‘altra vettura mediante due cavi d’avviamento ausiliari. A questo scopo, utilizzare soltanto cavi con pinze polari totalmente isolate, p.es. secando DIN 72551. In caso di guasti, telefoni alla centrale del Servizio di Cortesia del Paese in cui si trova. | numeri telefonici sono riportati al fondo della Guida dei Centri Assi- stenza BMW per I'Europa. Se nan ci riuscisse (p.es. a causa del collegamente telefonico o di problemi linguistici), telefoni al Servizio di Corte- sia a Monaco di Baviera: prefisso nazionale/89/260 99 09. | numeri telefonici sono riportati anche al fondo della Guida dei Centri Assi- stenza BMW per l'Europa Non toceare le parti conduttrici di tensione quando il motore & in moto: pericolo di morte. 4 La preghiamo di non discostarsi dal seguente modo di pracedere, altrimenti Possono prodursi lesioni alle persone o danni in entrambe le vetture: 4 Collegare con uno dei due cavi ausi- liari il polo positivo dall’altea batteria con la presa nel vana motere della BMW. Il cappuccio di copertura é contrassegnato con «+», vedi figura. Per toglierio, tirarlo verso lalto. 1 Verificare se la batteria dell'altra vet- La figura presenta a titolo esemplifi- it blackr: tura ha una tensione di 12 Volt e pres- sappoco la stessa capacité (An: vedi stampigliatura) Non separare dalla rete di bordo la batteria scarica Non creare contatti fra le carrozzerie delle due vetture - pericolo di corto- circuit! cativo la presa per avviamento con aiuto di terzi delle 23 roadster 18, 19€2.8 Presa per avviamento con I'aluto di terzi della M roadster: vedi Vano motore a pagina 112 5 Callegare i poli negativi delle batterie, A questo scopo allacciarsi prima al polo negativo della batteria alimenta- trice oppure ad un punto di massa del motore o della carrozzeria della vettura alimentatrice, e poi al punto di massa sul motore o sulla carrozzeria della vettura da avviare. Nella BMW la massa del motore o della carrozzeria 6 uno speciale dado presente sulla sede del gruppo molla/ ammortizzatore; vedi freccia nella figura Collegando i cavi ausiliari, atte- nersi alla sequenza indicata anche quando si presta aiuto ad altre vetture, onde evitare scintillazione sulla batte- iad 1s2 Avviamento con l’aiuto di terzi 6 Se la batteria della vettura alimenta- trice @ debole, far girare il suo motore. Avviare normalmente il motore della vettura soccorsa e far girare anche questo. Eventualmente ripetere il ten- tative di avviamento dopo qualche minuto, per cansentire alla batteria scarica di assorbire corrente 7 Sulla BMW, prima di staccara i cavi di avviamento ausiliari inserire le lucie la massima velocita del ventilatore, e far girare il motore peralmeno 10 secondi, per evitare un sovraccarico di tensione dal regolatore alle utenze 8 Staccare | cavi nell'ordine inverso a quello sopra descritto. A seconda della causa dell'irregolarita, far ricaricare la batteria. Traino della vettura Avviamento a traino e traino della vettura Occhiello di traino V'occhiello di traino avvitabile si trova fra gli attrezzi di bordo ¢ dev'essere sempre tenuto in macchina. Pud essere avvitato sia anteriormente che poste- riormente alla vettura ed é previsto esclusivamente per il traino su strada. Accesso al foro di avvitatura ant.: espellere il coperchio con un caccia- vite. it blacker: Avviamento a traino e traino della vettura Pear _ post. procedere come descritto per il coper- chio anteriore. a Avvitare saldamente l'occhiello di traino fing all’arresto.< Per il traino si devono usare barre di traino oppure cavi o nastri di nylon, che grazie alla loro elasticita evitano ecces- sivi Sforzi di trazione. Traino con la barra E' bene che gli occhielli di traino delle due vetture siano dalla stessa parte Se non fosse possibile evitare la dispo- sizione diagonale della barra, tener conto di quanto segue: 'angolo libero nella marcia in curva é limitato a disposizione diagonale della barra genera forze laterali (critiche soprat- tutto su fondo sdrucciolevole) per compensare la posizione obliqua necessario una spostamento della carreggiata fra la vettura trainante € la vettura trainata vi @ pericolo di sbandamento laterale se la vettura trainante frena BY on vainarevetct pt pesant della vettura trainante. < 153 Avviamento a traino Le vetture munite di marmitta catalitica devono essere avviate a traina soltanto a motore freddo. Usare piuttosto cavi d'avviamento ausiliari. 1 Inserire 'impianta lampeggio d'emer- genza, (Osservare le disposizioni di legge vigenti nei singoli Paesi) 2 Portare la chiave d'accensione in posizione 2 3 Innestare la 3* marcia 4 Premere a fondo il pedale della fri- zione, far trainare la vettura e rila~ sciare lentamente la frizione. Quando il motore si @ avviato, premere nuova- mente a fondo i! pedale della frizione 5 Disinserire il lampeggio d'emergenza. Far eliminare da un Centro Assistenza BMW la causa delle difficolta d’avvia- mento Vetture con cambio automatico: Avviare il motore a traino non é possi- bile. Avviamento con aiuto di terzi: vedi pag. 151 154 Traino della vettura Traino della vettura 1 Partare la chiave d'accensione in Posizione 1, in modo che si possano azionare le luci stop, l'avvisatore acu- stico ¢ il tergieristalla 2 Inserire 'impianto lampeggio d’emer- genza, (Osservare le disposizioni dei diversi Paa: Se limpianto elettrico & fuori uso, segnalare bene la vettura trainata ai vei- coli che seguono - p.es. piazzando die- tro al lunotto un cartelle o il triangolo di sosta. Rn Anche se I'impianto elettrico é in avaria, assicurarsi che la chiave d'accensione sia in posizione 1 onde impedire lo scatto del bloccasterzo sull'arresto.4 Vetture con cambio automatico: 1 Leva selettrice su N. 2 Velocita di traino: max, 50 km/h 3 Percorrenza: max. 50 km. ‘Quando il motore é fermo, manca la servoassistenza dei freni e dello sterze. Occorre quindi uno sforzo mag- giore per il loro azionamento. 4 Estintore Il supporto é sul sedile di guida. Per garantire |'efficienza dell'estintore farlo verificare ogni due anni da un punto assistenza autorizzato dal costruttore, Se tali punti assistenza non sono indi- cati sull'estintore, si traveranno negli elenchi categorici pil attuali, blackrabbit Airbags 156 Controllo automatico di stabilita pil trazione ASC+T 156 Differenziale autobloccante 157 Ricezione autoradio 158 155. Il piacere della tecnica blackrabbit 156 Airbags Sensori di decelerazione controllano di continuo le accelerazioni cha agiscono sulla vettura. Se, in seguito ad un impatto frontale, si raqgiunge una dece- lerazione per cui nan sarebbe pitt suffi- ciente il solo effetto protettivo delle cinture di sicurezza, vengono innescati parallelamente i generatori di gas dei airbag sul lato guida e sul lato passeg- gero. L'airbag lato passeggero viene peré attivata soltanto se un altro sen- ‘sore ha appurato che sul sedile si trova effettivamente una persona. Gli airbags, collacati sotto appositi coperchi ne! volante e nella plancia, vengeno riempiti dal gas prodottosi ¢ si espandono in pochi millesimi di secondo, strappando / punti di rottura obbligati dei rivestimenti. A causa della rapidita dell'espansione — necessaria per il funzionamento dell'air- bag - si produce un rumore di accen- sione é di gonfiaggio che perd si perde nella realta dell'incidente. || gas neces- sario al riempimento dei cuscini d'aria & innecue e si sviluppa in un tempo bre- vissimo con formazione di un po! di fumo. Liintero processo si svolge in un vente- simo di secondo. ASC+T* 1 controllo automatico di stabilita pid trazione ASC+T impedisce il pattina- mento delle ruote garantendo il mas- simo della stabilita possi Speciali sensori rilevano il numero di giri delle ruote, in base al quale la cen- tralina calcola il grado di slittamento delle ructe motrici. In dipendenza dalla situazione di guida vengono attivati due interventi meceanici: in caso di potenza eccessiva, Con Conseguente slitta- mente delle ruote matrici, viene ridotta la coppia del motore. Se una ruota tende a pattinare, inoltra, viene frenata automaticamente senza che il guidatore azion/ il freno. si ottiene cosi un effetto di bloccaggio paragonabile a quello di un differenziale autobloccante. Questo interventa del freno é attivo fino a 40 km/h. Oltre i 40 km/h, un intervento pil debole sui freni migliora la trazione fino a 100 km/h. blackrabbit ifferen Percorrendo strade con fondo disse- stato 0 irregolare pud verificarsi che le coppie di trazione da trasmettere non vengano assorbite dal differenziale di tipo convenzionale, per cui una ruota gira a vuoto. Questo slittamento viene ampiamente eliminato con il mantaggio di un differenziale autobloccante (bloc- caggio del 25% circa). Nella pratica della guida, cid significa trazione migliore nelle fasi di partenza & di accelerazione (su fande stradale cat- tivo, come sopra indicate), nonché affrontando le curve con guida sportiva le autobloccante* Nallo stesso tempo pers la vettura, viaggiando al massimo o quasi delle prestazioni, con forti variazioni di carico, su fondi non uniformemente viscidi tende a compiere mavimenti rotatori piu forti attorno alla verticale che passa per il suo baricentro. Il con- trollo di questa tendenza rotatoria impegna maggiormente il pilota e richiede quindi una particolare atten- zione ~ premessa inevitabile della guida sportiva, Il differenziale autobloccante agisce efficacemente, all'atto pratico, senza lintervento del guidatore. = 157 g p 4 Ey £ 7 158 Ricezione autoradio Le gamme d'onda OM, OL e OC offrono la possibilita di ricevere stazioni lontane 9 lontanissime, poiché le onde emesse dal trasmettitore si propagano sia diret- ‘tamente lungo la superficie terrestre sia indirettamente, riflesse dalla iono- stera, La gamma FM - modulazione di fre- quenza - offre la riproduzione di gran lunga migliore rispetto a tutte le altre gamme d’onda. A causa della propaga- zione rettilinea delle onde la portata dei trasmettitori 6 limitata. Le limitazioni derivanti dalla ricezione di una radio mobile vengono in parte com- pensate da sistemi sofisticati: ll «Radio Data System» (RDS) fa si che, quando un ente radiofonico trasmette un programma su diverse frequenze, l'apparecchio si commuti automatica- mente sulla frequenza con la migliore qualita di ricezione. blackrabbit: it. blackral Dati del motore 160 Consumo di carburante, emissioni di biossido di carbonio/GO, 161 Dimensioni 162 Masse 163 Prestazioni 164 Rifornimenti 165 Impianto elettrico 166 Cinghie trapezoidali 166 Dati tecnici 169 160 Dati del motore 23 roadster 1.8 23 roadster 19 23 roadster 2.8 M roadster Cilindrata ems 1796 1895 2793 3201 Ni cilineri 4 4 6 6 Potenza massima KWCV 85/115 103/140 141/190 236/321 al regime di gfmin 5500 6000 5300 7400 Coppiamassima _ Nm 168 180 275 350 al regime di gir/min 3990 4300 3950 3280 Rapporto di F a7 10,0 10,2 13 compressione Corsa mm 3 83,5 84 gt Alesaggio mm 84 85 84 86,4 Alimentazione carburante Elettronica digitale del motore blackrabbit Consumo di carburante, emissioni di biossido di carbonio/CO, 161 Z3roadster18 Z3roadster18 Z3rcadster19 23 roadster 19 Cambio a 5 marce Cambio autom 10.9 11.9 114 12,7 Cambio a5 marce Cambio autom incitta Emission diCO, ———grammikm 184 Ziroadster26 ZSroadster28 Mroadster Cambio a5 marce Cambio autom. ‘Cambio a 5 marce in citta — ttri/400 km 13,9 149 16,6 fuori citté litr/100 km Bt 79 - totale lite/100 km W41 Emissioni di CO, grammi/km 231 B52 268 ll consumo di carburante viene rilevato in base a prescrizioni di prova unitarie (93/116/CEE) e non é affatto identico al con- sumo medio, che dipende da molti fattori diversi come modo di guidare, carico, stato della strada, densité e scorrevolezza del traffico, condizioni climatiche, pressione dei pneumatici, ecc. La potenza de! motore e le prestazioni vengono misurate in base alle condizioni previste dalla rispettiva norma 80/1269 GEE 0 DIN 70 020 (con l'equipaggiamento di serie del veicolo). Gli scastamenti ammessi sono essi pure stabiliti dalle norme. Gli equipaggiamenti supplementari influisceno anche in mi- sura determinante sulle prestazioni ¢ sul consumo, in quanto normalmente modificano la massa ed il GC, della vettura (porta- bagagli sul tetto, pneumatici pill larghi, specchi supplementari, ec.) A f i62 Dimensioni Lunghezza Larghezza Altezza (senza carico) Passo Carreggiata anteriore Carreggiata posteriore Diametro di volta min. @ Lunghezza Larghezza Altezza (senza carico) Passo Carreggiata anteriore Carreggiata posteriare Diametro di volta min. 0 it blackral mm mm mm mm mm Z3 roadster 1.8, 19 4025 1692 1288 2446 1411 - 1423 (secondo i cerchi scelti) 1427 — 1439 (secondo i cerchi scelti) 10,0 M roadster 4025 1740 1266 2459 1422 1492 10,4 2310 4025 1740 1293 2446 1413 1494 10,0 adster 2.8 blackrabbit Masse 163 Z3roadster 1.8 Z3roadster 1.9 ZSroadster 2.8 M roadster Massa a vuota (compresa una persona; in ordine di marcia, con serbatoio pieno, senza optionals) con cambio meccanico kg 1255 1275 1335 1425 con cambio automatico kg 1295 1315 1375 = Massa totale ammessa con cambio meccanico kg 1430 1450 1510 1620 con cambio automatico kg 1470 1490 1550 = Carico ammesso sull'avantreno. kg 750 750 790 850 Carico ammesso sul retrotreno kg 810 810 830 870 con rimorchio kg 910 a10 930 - Massa rimorchiabile (ammessa in base alle prescrizioni della Gasa e a norma della legge tedesca). I! Suo Centro Assistenza BMW conoscono i particolari riguardo ai possibili aumenti. Nelle versioni per alcuni Paesi si prega di tener conto delle even- tuali differenze. non frenata kg 600 600 600 - frenata, con pendenza fino al 12% _ kg 1200 1200 1200 - Carico ammesso sul gancio di traino kg 75 75 75 - Gapacita del bagagliaio (secondo VDA) blackrabbit i164 Prestazioni ZS roadster 1.8 Z3 roadster 1.9 Z3 roadster 2.8 M roadster _ Velocita massima km/h 194 208 218 : 250 con cambio automatico kmv/h 186 196 216 3 Accelerazione - : - — da 0 a 50 km/h s 3.4 (3,6) 2.9 (3,5) 2,6 (2,7) 0 a 80 km/h —s 6875) «6.3 (7.2) 4,9 (6,3) - O a 100 kmh $ 10,5 (11,2) 9,5 (10,5) 7.1 (7.4) 0 @ 120 kmh — s 14,5 (16,5) 13,0 (15,2) 9.5 (10.5) 80a 120km/hin4*marcia ss 97 26 6.5 Chilometro da fermo s 31,8 (32.9) 30,6 (31,9) 27,5 (28,3) | valori in (} si riferiscono alle vetture con cambio automatico. blackrabbit Rifornimenti 165 7 Lit - a - Serbatoie carburante circa 51 rburante, vedi =f di cul riserva circa 8 pag. 23 Impianto lavavetro ed Per maggiori particolari vedi pag. 114 impianto lava'tergifari circa 5,0 Impianto di raffreddamento compreso 64 —Z3 roadster 1.8 - Per maggiori particolari vedi pag. 117 riscaldamento 65 - 23 roadster 1.9 10,5 -Z3 roadster 2.8 10,75 -M roadster Matore con sostituzione del filtro 4,0 -Z3 roadster 1.8 Olio HD di marca per motori a benzina 5,0 -Z3 roadster 1.9 Peri tipi d'olio vedi pag. 116 65 -2Z3 roadster 2.8 F 55 -M roadster z= Cambio meccanico - = 23 roadster 1.8, 1.9, 2.8 Carica permanente senza sostituzione 12 -M roadster dell'olio : Olio ATF (i tipi d'olio sono noti ad ogni Centro Assistenza BMW) Cambio automatico = Carica permanente senza sostituzione dell’olio Differenziale - 7 ~ 23 roadster 1.8, 1.9, 2.8 Carica permanente senza sostituzione dell'alio 14 -M roadster Olio ipoide di marca per cambi fi Assister pi d’olio sono noti ad ogni Centro BMW) 166 Impianto elettrico Batteria 12,70 Ah Candele d’accensione Z3 roadster 1.8, 1.9, 2.8: elettrodo a doppia massa Bosch F7 LDCR oppure NGK BKR 6 EK M roadster: elettrodo a massa singola NGK PKR7A Cinghie trapezoidali Z3 roadster 1.8, 1.9: Alternatore-pompa refrigerante-servo- sterzo Cinghia nervata 6 PK x 1733 Compressore impianto climatizzatore Cinghia nervata 4 PK x 889 Z3 roadster 2.8: Alternatore-pompa refrigerante-servo- sterzo Cinghia nervata 6 K x 1555 Compressore impianto climatizzatore Cinghia nervata 5 PK x 906 M roadster: Alternatore-pompa refrigerante-servo- sterzo Cinghia trapezoidale 6 K x 1515 Compressore per climatizzatore e pompa aria secondaria Cinghia trapezoidale 5 K x 1125 SR Pompa aria secondaria (senza climatizzatore) Cinghia trapezoidale 5 K x 785 SR blackrabbit. Tutto dall'A alla Z 168 Interventi personali dall’A allaZ 172 Indice alfabetico 168 Tutto dall’A alla Z A Abbaglianti 57 ABS sistema antibloccaggio ruote 86 Accelerazione 164 Accendisigari 81 Accessori 5 Acido della batteria 148 Acqua alta sulla strada 84 Additivi olio 116 Aerazione senza fastidiose correnti d'aria 72, 77, Aerazione, bocche d'immis- sione 70, 74 Airbags 50, 126, 156 Altezza 162 Alzacristalli elettrici 35 Anabbaglianti diurni, interrut- tore 68 Antenna 95 Antigelo per il radiatore 90, 117 Appannamento dei cristalli, eliminazione 73, 78 Appoggio aggetti 80 Aquaplaning 84, 97 Arresto del motore 53 ASC+T controllo automatico di stabilita pid trazione 67, 156 Aspirapolvere per auto, col- legamento 81 Astina di misurazione olio motore 115 Attrezzi in dotazione 130 Autanomia presumibile 66 Autoradio 95 Autoradio, ricezione 158 Autoradio, vedi apposita libretto d'istruzioni Avvertenze per la marcia 84 Avvertimento «Luci accese> 68 Avvertimento pericole di ghiaccio 65 Avviamento 52 Avviamento a freddo 53 Avviamento con |'aiuto di terzi 151 Avvicendamento delle ruote sugli assi 98 Avvisatore acustico 15 Azionamento d'emergenza, porte 30 Azionamento elettrico della capote 40 Azionamento manuale della capote 36 B Bagagliaio 32 Bagagliaio, azionamento d'emergenza 32 Bagagliaio, capacita 163 Bagagliaio, cofano - v. Cofa- no posteriore 32 Bagagliaio, inserimento se- Parato della sicurezza 32 Batteria della chiave, sosti- tuzione 135 Batteria della vettura 148 Batteria scarica 151 Batteria, acido 148 Batteria, capacita 166 Batteria, scollegamento 149 Batteria, smontaggio e rimontaggio 149 Batteria, spia corrente di carica 20 Batterie del telecomande, sostituzione 135 Batterie usate 149 Battistrada dei pneuma- tici 97 Benzina, vedi Carburante 23 Bloccasterzo 52 Blocchetto accensione 52 Bacche d'immissione aria 70, 74 Box portacggetti posteriore 60 Bulloni ruota 140, 142 c Cambio automatico 55 Cambio meccanico 54 Candele d'accensione 166 Capacita serbatoio carburan- te 165 Capote ripiegabile 36 Capote, cura 121 Cappucci valvole a vite 99 Carburante 23 Carichi ammessi sugli assi 163 Carico utile 163 Carreggiata 162 Cassetta del pronto. soccorso 22 Cassetto portaoggetti 80 Catalizzatore 85 Catene da neve 90, 104 Cerchi ruota 99 Cerchi ruota e pneumatici 99, 101 Gerchio in acciaio 101 Cerchio in lega leggera 101 Chiave centrale 28 Chiave d'accensione 28 Chiave di riserva 28 Ghiave per bulloni fuota 137, 142 Chiavi di ricambio 28 Chiusura centralizzata 30 Gilindrata 160 Cinghie trapezoidali 166 Cinture di sicurezza 48 Circolazione a sinistra 95 Clacson 15 Climatizzatore 76 Cockpit 14 Cofano motore, sbloccaggio 105 Cofano posteriore 32 Cofano posteriore, aziona- mento d'emergenza 32 Tutto dall’A alla Z Compressione 160 Computer di bardo 64 Consumo medio 65 Consumo olio motore 115 Contachilometri totale e parziale 60 Contagiri 60 Controllo autematico di sta- bilita piu trazione ASC+T 67, 156 Coppia motrice 160 Coppricapote, montaggio 37, 42 Gric 137, 142 Cristalli, sbrinamento 73, 78 Cura dei rivestimenti 125 Cura dell'interno vettura 124 Cura della vernice 123 Cura della vettura 121 Cura esterna della vettura 123 D Danni ai pneumatici 97 Dati del motore 160 Defrost, posizione di sbrina- mento 73, 78 Diametro di volta 162 Dimension 162 Dimensicni dei pneumatici 101 Distribuzione dall'aria 72, 76 Disturbi al radiotelefono 94 Estero, immatricolazione 96 Estintore 154 F Fari abbaglianti 68 Fari di retromarcia 54 Fari retromarcia, sostituzione lampadina 133 Fendinebbia, proiettori 69 Finestrini, chiusura «comfort» 30 Forature 97, 137 Forature con la M roadster 144 Freni 88 Freno a disco 88 Freni, irregolarita 89 Freno a mano 53 Freno di stazionamento 53 Frizione 54 Fusibili 150 G Gancio di traino 92 Getti spruzzatori lavavetro, registrazione 114 Gontiaggio pneumatici, Pressione 24, 97 Gruppi ottici posteriori, so- stituzione lampadina 133 Guado di acqua alta 84 Guasto ad un'utenza elettrica 150 1 Identificazione della vettura 119 Immatricolazione all'estero 96 Immissione d'aria 72, 76 Impianti di lavaggio automa- tici 121 Impiante d'allarme 33 Impiante d'allarme, disattiva- zione d'emergenza 34 Impianto elettrico 166 Impianto lava/tergitari 114 Impianto tergicristallo 57 Indicatore carburante 60 INSPECTION 61 Intermittenza tergicristallo 57 Interruttore fendinebbia 69 Interruttore luci 68 Interruttore per anabbaglianti diurni 68 Inverno, esercizio 90 K Kick-down 56 L Lampadine sostituzione 130 Lampeggiatori 57 Lampeggiatori, sostituzione lampadina 132, 133 Lampeggio d'emergenza 21 Lampeggio fari 57 Larghezza 162 Lavatari 58 Lavaggio della vettura 121 Lavavetro automatic 57 Lavavetro, registrazione getti spruzzatori 114 Lavavetro, riempimento serbatoio 114 Lavori nel vano motore 105 Leva selettrice del cambio automatico 55 Liquido freni 118 Liquido lavavetro, rabbocco 114 Liquide refrigerante 117 Livello carburante 60 Livello olio motore, controllo 115 Livello olio motore, spia di avvertimento 21 Luce bagagliaio, sostituzione lampadina 134 Luce stop centrale 133 Luce targa, sostituzione lampadina 134 Luci abbaglianti, sostituzione lampadina 134 Luci abitacolo 69 170 Tutto dall’A alla Z Luci abitacolo, sostituzione lampadina 134 Luci anabbaglianti, sostitu- zioné lampadina 134 Luci di delimitazione, sostitu- zione lampadina 134 Luci di parcheagio 69 Luci di pesizione 68 Luci di posizione posteriori 133 Luci quadro 68 Luci stop, sostituzione lampadina 133 Lunghezza 162 M M Mobility System 144 Macchia 122, 125 Manutenzione 120 Marcia con rimorchio 92 Marcia in inverno 90 Massa elettrica della vettura 152 Massa totale ammessa 163 Masse 163 Masse rimorchiabili 163 Messa fuori servizio della vettura 127 Messa in servizio 127 Misure 162 Misure dei pneumatici 101 Madifiche tacniche 5, 96 N Numero d'identificazione vettura 119 Numero di telaio 119 oO Occhiello per traino della vettura ed avviamento a traino 152 OILSERVICE 61 ‘Olio motore, astina di misu- razione 116 Olio motore, consumo 115 Olio motore, controllo livello 115 Olio motore, rabbocco 115 Olio motore, temperatura 62 Olia motore, termometro 62 Olio per sérvosterzo 118 Olio, additivi 116 Olio, spia della pressione 20 Olio, tipi 116 Orologio 62, 63 P Parcheggio della vettura 53 Parcheggio in inverno 91 Parti in gamma 90, 125 Passo 162 Pelle, cura 126 Pianale, trattamento Protettivo 123 Pneumatici estivi (normal) 89 Pneumatici invernali (da neve} 99, 100 Preumatici M+S 100 Pneumatici, battistrada 97 Pneumatici, misure 101 Pneumatici, pressione 24, 97 Preumatici, scritte 99 Pneumatici, sostituzione 98 Poggiatesta 46 Portacenere 81 Porte, azionamento d'emergenza 30 Potenza del motore 160 Presa di corrente 81 Pressione dei pneumatic 24, 97 Pressione olio motore 20 Prestazioni 164 Proisttari fendinebbia, sosti- tuzione lampadina 132 Pronto soccorso 22 Pulizia 121 Punto di massa elettrico 152 Q Qualita de! carburante 23 R Radiatore, antigelo 90 Radio, antenna 95 Radio, vedi apposite libretto d'istruzioni Radiotelefono 94 Rapporto di compressione 160 Refrigerante motore 90, 117 Regolatore autamatico di velocita 58 Regolazione dei sedili 45, 46 Regolazione fari 68 Regolazione schienale 46 Retrofaro fendinebbia 69 Retrofaro fendinebbia, sosti- tuzione lampadina 133 Retromarcia 54 Retrovisori 46 Ricarica della batteria 149 Ricetrasmittente 94 Ricezione radio 158 Riciclaggic 128 Ricircolo daria 76 Rifornimenti 165 Rifornimanta carburante 22 Rimorchio 92 Riscaldamento dei sedili 79 Riscaldamento ed aerazione 70, 74 Riscaldamento elettrico degli specchi 47 Riserva carburante, spia 60 Ritiro della vettura usata 128 Ritocchi alla vernice 124 Rivestimenti, cura 125 Rodaggio 84 Rodaggio della vettura 84 Tutto dall’A alla Z Ruota di scorta 137 Ruote, sostituzione 137 s Sbandamento 91 Sbloccaggio e bloccaggio delle porte 30 Sbrinamento dei cristalli 73, 78 Sedili riscaldabili 79 Serbatoic carburante, capa- cita 165 Serrature, cura 90 Service Intervall 61, 120 Servicemobil 151 Servizio di Cortesia 151 Servosterzo 92 Servosterzo, olio 118 Sicurezza antiawiamento elettronica 29 Sicurezza per bulloni ruota 147 Simboli 4, 148 Sistema antibloccaggio ruote ABS 86 Sistema di manuten- zione 120 Sistemi di ritenzione per bambini 49 Soccorso stradale 151 Sostituzione delle lampa- dine 130 Sostituzione delle ruote 142 Sostituzione pneumatici 98 Sostituzione spazzole tergicristallo 130 Spazzole tergicristallo, sostituzione 130 Specchi 46 Specchi retravisori esterni 46 Specchi, riscaldamento elettrico 47 Specchietti di cortesia 47 Specchio retrovisore interno 47 Spia «Cinture sicur.» 21 Spia carica batteria 20 Spia della riserva 60 Spia riserva carburante 60 Spie d'avvertimento 20 Spie di controllo 20 Sporca sulla vernice 123 Sportello del serbatoio 22 Sterzo 92 Stoffa dei rivestimenti, cura 125 Strade sdrucciolevoli 90 Strumentazione combinata 16, 18 Strumenti indicatori 16, 18 T Tachimetro 16, 18 Targhetta d'identifica- zione 119 Telecomando 31 Telecomando a onde radio, nuova emittente 136 Telecomando per computer di bordo 64 Telecomando, sostituzione batterie 135 Telefoni mobili 94 Telo protettive della capote 37, 42 Temperatura estera 62, 65 Temperatura olio motore 62 Temperatura, ragolazione 72, 76 Tempomat 58 Tergicristallo 57 Tergitura breve 57 Termametro olio 62 Termometro retrigerante motore 61 Termometro temperatura esterna 62, 65 Terza luce stop 133 Traino della vettura 152, 153 Trattamenti conservanti della vernice 124 Triangolo di sosta 22 Tunnel di lavaggio 121 v Vano bagagli, capacita 163 Vano motore 106 Vano motore, lavorl 105 Velocita media 66 Ventilatore 72, 76 Vernice della vettura 123 Vernice, cura 123 Vernice, sporco 123 Vernice, trattamenti con- servanti 124 Vettura, ritiro 128 Viscosita 116 blackrabbit 1 A Abbaglianti, sostituzione lampadina 131 Antifurto con allarme acustico, disattivazione d'emergenza 34 Antigelo per il radiatore, uso 90, 117 Attrezzi in dotazione 130 Avviamento a traino 152 Avviamento con l'aiuto di terzi 151 Avviamento, difficolta 52, 85, 152 Azionamento d'emergenza, parte 30 B Batteria del talecomando, sostituzione 135, Batteria della chiave, sostituzione 135 Batteria scarica 151 Batteria, rabbocco acqua distillata 148 Bulloni ruota bloceabili 147 c Capote, guaste elettrico 150 Carica batteria 149 Cassetta del pronto soccorso 22 Catene da neve 90, 104 172 Interventi personali dall’A alla Z Chiave centrale, sostituzione batteria 135 Chiave, sostituzione batteria 135 Gofano motore, sbloceaggio 105 Cofano posteriore, aziona- mento d'emergenza 32 Controllo del livello dell'olio 115 Controllo pressione dei pneumatici 24 Gristalli, deghiacciamento 73, 78 Cristalli, sbrinamento 73, 78 D Danni ai pneumatici 97 Deghiacciamento dei cristalli 73, 78 Difficolta all'avviamento 151 Disattivazione d'emergenza dell'antifurto con allarme acustico 34 E Estintore 154 F Fari retromarcia, sostituzione lampadina 133 Forature 137 Forature con la M roadster 144 Freni, irregolarita 89 G Getti spruzzatori, registrazione 114 Gruppi ottici posteriari, so- stituziane lampadina 133 Guasto di un'utenza elettrica 150 Guaste elettrico, capote 150 L Lampadine, sostituzione 130 Lampeggiatori, sostituzione lampadina 132, 133 Lampeggio d'emergenza 21 Lavavetro, rabbocco serbatoio 114 Luce abitacolo, sostituzione lampadina 134 Luce bagagliaio, sostituzione lampadina 134 Luce targa, sostituzione lampadina 134 Luci anabbaglianti, sostitu- zione lampadina 131 Luci di delimitazione, sostitu- zione lampadina 131 Luci di posizione posteriori, sastituzione lampa- dina 133 Luci di posizione, sastituzio- ne lampadina 131 Luci stop, sostituzione lampadina 133 M M Mobility System 144 Manutenzione 61, 120 Nuova emittente del teleco- mando a onde radio 136 ° Occhiello di traine 152 Olio del servosterzo, rabbacco 118 Olio motore, controllo livello 115 Olio, tipi 116 P Porte, azionamento d'emergenza 30 Pressione dei pneumatici 24, 97 Proiettori fendinebbia, sosti- tuzione lampadina 132 Pronto soccorso 22 R Rabbocco del liquido freni 118 Interventi personali dall’A alla Z Rabbocco dell'alio motore 115 Radiatore, rabbocco retrigerante 117 Radiatore, uso dell'antigelo 90 Refrigerante motore rabboceo 117 Retrofaro fendinebbia, sosti- tuzione lampadina 133 Ruota di scorta 137 Ruote, sostituzione 137 s Sbloccaggio del cofano motore 105 Sbrinamento dei cristalli 73, 78 Serbatoio lavavetro, rabbocco 114 Servizio di Cortesia 151 Servosterzo é duro 92 Servosterzo, rabbacco olio 118 Sicurezza per bulloni ruota 147 Soccorso in caso di guasti 151 Sostituzione di un fusibile 150 Sostituzione delle mote 142 Spazzole tergicristallo sostituzione 130 Spie di contrallo e di avvertimento 20 T Telecomando a onde radio, nuova emittente 136 Telecomande a onde radio, ‘sostituzione batteria 135 Tipi d'olio 116 Traino della vettura 152 Triangolo di sosta 22 Vv Vano motore, lavori 105 blackrabbr “—