Sei sulla pagina 1di 2

Laurenza Carlea Matricola 208003628

Analisi del microcontesto classe accogliente


Svolgo il mio tirocinio presso il 7°Circolo Didattico “Salvatore di Giacomo”,
Giugliano in Campania (NA).
La classe è la 3E, composta da 19 alunni, 11 maschi e 8 femmine di cui un bambino
ADHD e altri 4 probabili alunni BES non ancora diagnosticati. La mia tutor è
l’insegnante Coscetta Maria docente prevalente della classe.
Il corpo docenti è formato inoltre da : un’insegnante di matematica, una di inglese, ed
infine vi è il docente di sostegno.

 Gestione dello spazio e del tempo


L’aula è molto spaziosa e luminosa grazie ad una grande finestra molto grande.
E’ la prima aula digitale dell’istituto. I banchi sono disposti circolarmente,
adatti all’uso di strumenti tecnologici come tablet e Pc.
Possiede una lavagna interattiva multimediale, una lavagna classica, un pc per
l’uso delle attività didattiche e un armadietto per tutti i materiali didattici.
Gli orari scolastici sono:
 Dal Lunedì al Giovedì dalle ore 08:15 alle ore 13:45
 Il Venerdì dalle ore 08:15 alle ore 13:15
Il tempo in classe è organizzato in questo modo:
 dalle ore 08:15 alle ore 10:00 vi sono le prime due ore di lezione.
 dalle ore 10:00 alle ore 10:20 vi è la ricreazione, dove gli alunni possono
fare merenda ed andare in bagno.
 dalle ore 10:20 alle ore 13:45 vi è il regolare svolgimento delle
successive lezioni.
 Curricolo Implicito
Il Curricolo implicito fa riferimento al valore educativo che ha
l’organizzazione degli spazi e dei tempi in una scuola.
Nella classe in questione l’insegnante ogni settimana cambia la disposizione
dei posti a sedere degli alunni a sue preferenze per poter dare modo a loro di
confrontarsi ogni volta con un compagno diverso e magari affiancare un
alunno con scarse capacità apprensive ad un altro con capacità più elevate, in
modo tale da poterlo aiutare nelle attività didattiche.
Riguardo il tempo, agli alunni non è consentito andare in bagno prima della
ricreazione, tranne in casi estremi, per far si che mantengano l’attenzione
costante nelle prime due ore di lezione.
 Analisi del clima relazionale
La qualità del contesto classe, risulta essere condizionata dalle caratteristiche
individuali di studenti e insegnanti, dalle loro percezioni nonché dagli elementi
distintivi della scuola. Nel contesto classe il clima relazionale è positivo soprattutto
per quanto riguarda il rapporto degli alunni con i compagni che hanno maggiore
difficoltà nella comprensione e con l’alunno affetto da ADHD. Gli alunni sono molto
solidali, e non escludono i compagni più disagiati dalle attività di gruppo e
interpersonali.

 Gestione delle situazioni di conflitto


In caso di confitto l’insegnante cerca di mediare, facendo una riflessione
sull’accaduto e consigliando i bambini, affinchè questi possano capire quali
siano stati i loro errori ed invitarli a non ripeterli più.

 Livello di partecipazione alle attività scolastiche


Il livello di partecipazione in classe varia in base agli alunni.
Vi sono una parte di alunni che partecipa con interesse vivo alle proposte
scolastiche, mostra attenzione costante e si impegna attivamente.
Mentre un'altra parte di alunni manifesta interesse e partecipazione alle attività
solo se sollecitato, minime sono le capacità di attenzione e concentrazione.