Sei sulla pagina 1di 3

Se c’è rimedio perché te la prendi? E se non c’è rimedio perché te la prendi?

Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso.

La vita è veramente molto semplice; ma noi insistiamo nel renderla complicata.

Vivi come in punto di morte vorresti aver vissuto.

Colui che chiede è uno stupido per cinque minuti. Colui che non chiede è uno stolto per sempre.

Non vendicarti, perché dopo la vendetta viene il pentimento.

Non importa se ti muovi piano, l’importante è che non ti fermi.

Ogni cosa ha la sua bellezza ma non tutti la vedono.

L’uomo che sposta le montagne comincia portando via i sassi più piccoli.

Se incontri uno convinto di sapere tutto e sicuro di saper fare tutto, non ti puoi sbagliare: è un imbecille.

Abbiamo due vite, la seconda inizia quando ci rendiamo conto che ne abbiamo una sola.

Non correggere i nostri errori è come commetterne altri.

Chi torna per la vecchia strada per imparare il nuovo, può essere considerato un maestro.

Dimentica le offese, non dimenticare mai le cortesie.

La felicità più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo una caduta.

Ho imparato che la calma è molto più destabilizzante della rabbia, che un sorriso disarma molto più di un
volto corrugato, ho imparato che il silenzio di fronte ad un’offesa è un grido che fa tremare la terra. Ho
imparato che come un amore rifiutato non si perde ma torna intatto a colui che voleva donarlo.

Quello che l’uomo superiore cerca è in se stesso; quello che l’uomo inferiore cerca è negli altri.

L’ignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna né stelle.

Attacca il male che è dentro di te, invece di attaccare il male che è negli altri.

Prima di intraprendere la strada della vendetta, scavate due tombe.

L’uomo superiore coltiva la virtù, l’uomo inferiore coltiva il benessere materiale. L’uomo superiore coltiva
la giustizia, l’uomo inferiore coltiva la speranza di ricevere dei favori.

Quando incontrate persone virtuose cercate di emularle, quando incontrate persone che tali non sono,
guardate in voi e meditate. Se viaggiassimo in tre, certamente avrei sempre un maestro accanto: dell’uno
coglierei i pregi per trarne esempio, dell’altro coglierei i difetti per emendarmi. Pertanto è essenziale
l’altrui presenza, giacché è nel rapporto con l’altro che si attiva il pensare e l’agire dell’uomo.
La pazienza è potere: con il tempo e la pazienza, ogni foglia di gelso diventa seta.

I 5 fondamenti della virtù: cortesia, generosità, onestà, diligenza e gentilezza. Se sei cortese, non ti sarà
mancato di rispetto; se sei generoso, guadagnerai ogni cosa. Se sei onesto, le persone faranno
affidamento su di te. Se sei diligente, otterrai risultati. Se sei gentile, puoi essere aiutato dalle persone.

Non ho mai conosciuto un uomo che vedendo i propri errori ne sapesse dar colpa a se stesso.

Il Maestro disse a un suo allievo: “Yu, vuoi che ti dica in che cosa consiste la conoscenza? Consiste
nell’essere consapevoli sia di sapere una cosa che di non saperla. Questa è la conoscenza”.

La conoscenza reale è conoscere l’estensione della propria ignoranza.

Se non si sa cos’è la vita, come si può sapere cos’è la morte?

È l’uomo che può rendere grande la Via, e non la Via che rende grande l’uomo.

Il segreto per vivere a lungo è: mangiare la metà, camminare il doppio, ridere il triplo e amare senza
misura.

Ci sono soltanto due uomini perfetti: uno è morto e l’altro non è mai nato.

Un vincente trova sempre una strada, un perdente trova sempre una scusa.

Preoccupati di quello che gli altri pensano e sarai sempre il loro prigioniero.

Se si è depressi si vive nel passato.Se si è ansiosi si vive nel futuro.Se si è in pace si vive nel presente.

Chi conosce gli altri è sapiente,chi conosce sé stesso è illuminato.Chi vince gli altri è potente,chi vince sé
stesso è forte.

Se hai un problema e puoi risolverlo è inutile che tu ti preoccupi, se non puoi risolverlo è altrettanta
inutile la tua preoccupazione.

Se una persona è cattiva, non gettarla via. Risvegliala con le tue parole, elevala con le tue opere, ripaga le
sue offese con la tua gentilezza. Non la gettare via; getta via la sua malvagità.

Il più grande tra i problemi poteva essere risolto facilmente quando era ancora piccolo.

Chi sa contentarsi è la persona più ricca del mondo.

Alcuni perdono e tuttavia guadagnano, altri guadagnano e tuttavia perdono.

Ho solo tre cose da insegnare: semplicità, pazienza, compassione. Questi sono i tre tuoi più grandi tesori.
Semplicemente nelle azioni e nei pensieri, tu ritorni alla fonte dell’essere. Paziente sia con gli amici sia
con i nemici, tu ti concili con il senso delle cose. Compassionevole verso te stesso, riconcili tutti gli esseri
del mondo.
Per raggiungere la conoscenza aggiungi qualcosa ogni giorno. Per conquistare la saggezza togli qualcosa
ogni giorno.

La felicità è più leggera di una piuma, nessuno sa afferrarla. L’infelicità è più pesante della terra, nessuno
sa lasciarla.

Non ti agitare, non ti spaventare; ogni cosa si chiarirà. Non ti turbare, non ti allarmare; ogni cosa si
sistemerà. Questa è la Via della legge naturale.

Quando sei contento di essere semplicemente te stesso e non fai confronti e non competi, tutti ti
rispetteranno.

La gentilezza nelle parole crea confidenza; la gentilezza nel pensiero crea profondità; la gentilezza nel
dare crea amore.

Sapere di non sapere è la cosa migliore. Fingere di sapere quando non si sa è una malattia.