Sei sulla pagina 1di 3

Migliaia di candele possono venire accese da una singola candela, e la vita della candela non sarà

abbreviata. La felicità non diminuisce mai con l’essere condivisa.

Attraverso la violenza forse puoi risolvere un problema, ma pianti i semi per un’altro.

L’odio non si spegne con l’odio, ma con l’amore: questa è la legge Eterna.

Nella mente ha origine la sofferenza; nella mente ha origine la cessazione della sofferenza.

Non c’è una via per raggiungere la felicità. La felicità è la via.

La profondità dell’amore crea un oceano intorno a te e tu diventi un’isola.

Chi fa del male soffre in questo mondo e nell’altro. Chi fa del bene gioisce in questo mondo e nell’altro.

Il tuo compito è scoprire qual è il tuo compito e dedicartici con tutto il tuo cuore.

Il cambiamento non è mai doloroso. Solo la resistenza al cambiamento lo è.

Trattenere la rabbia e il rancore è come tenere in mano un carbone ardente con l’intento di getterlo a
qualcun altro: sei tu quello che viene bruciato.

La pace viene da dentro. Non cercarla fuori.

Alziamoci e siamo riconoscenti, perché se non abbiamo imparato molto oggi, almeno abbiamo imparato
qualcosa, e se non abbiamo imparato qualcosa, almeno non ci siamo ammalati, e se ci siamo ammalati,
almeno non siamo morti; quindi, siamo tutti riconoscenti.

Perché infliggere sofferenza agli altri, quando noi stessi cerchiamo di sfuggirla?

Viviamo nella paura, ed è così che non viviamo.

Non c’è niente di costante tranne il cambiamento.

Nessuna cosa vivente deve essere uccisa, non il più piccolo animale o insetto, perché ogni vita è sacra.

Affidati al messaggio del maestro, non alla sua personalità. Affidati al senso, non alle parole. Affidati al
senso reale, non a quello temporaneo. Affidati alla tua mente di saggezza, non a quella ordinaria che
giudica.

La gentilezza dovrebbe diventare il modo naturale della vita, non l’eccezione.

un uomo retto pervade tutte le ragioni.

Meglio del possesso del mondo intero, meglio del paradiso, meglio del dominio su tutti i mondi… è
compiere il primo passo sulla via del risveglio.

Prima di parlare domandati se ciò che dirai corrisponde a verità, se non provoca male a qualcuno, se è
utile, ed infine se vale la pena turbare il silenzio per ciò che vuoi dire.
Lo sciocco dice, “Questi sono i miei figli, questa è la mia terra, questo è il mio denaro”. In realtà, lo
sciocco non possiede se stesso, tanto meno i figli, la terra o il denaro.

Questo mondo è coperto di tenebre, pochi vi possono veder chiaro: raro è chi si alza in volo verso il cielo
come un uccello sfuggito dalla rete.

Noi siamo ciò che pensiamo. Tutto quello che siamo sorge dai nostri pensieri. I nostri pensieri
costruiscono il mondo.

Non badare ai torti altrui, non a ciò che altri avrebbe dovuto fare o non fare: osserva piuttosto ciò che tu
hai fatto o non hai fatto.

Se tu sapessi ciò che la tua rabbia ti sta facendo, fuggiresti da lei come dal peggior veleno.

Tra chi vince in battaglia mille volte, mille nemici e chi soltanto vince se stesso, costui è il migliore dei
vincitori di ogni battaglia.

I fontanieri incanalano l’acqua, gli armaioli piegano i dardi, i falegnami piegano il legno, i Saggi piegano se
stessi.

Non c’è meditazione senza saggezza, e non c’è saggezza senza meditazione. Quando un uomo ha
meditato ed è saggio, allora è davvero vicino al Nirvana.

“La pratica dell’introspezione è il modo più piacevole di vivere”.

Come l’ape raccoglie il succo dei fiori senza danneggiarne colore e profumo, così il saggio dimori nel
mondo.

Non giudicare con leggerezza il male pensando: ‘Ciò non ha alcuna conseguenza su di me’. È goccia a
goccia che si riempie il vaso; così facendo il male, a poco a poco si riempiono il cuore e lo spirito dello
stolto.

La salute è il miglior guadagno, la contentezza è la migliore ricchezza, la fiducia è il miglior parente,


l’estinzione è la suprema felicità.

Non sottovalutate l’efficacia del bene, pensando: ‘nulla mi aiuterà a progredire’. Una brocca si riempie
con un flusso costante di gocce d’acqua; allo stesso modo, il saggio progredisce e consegue la felicità
poco a poco.

Con la mancanza di collera si vinca la collera; con la bontà si vinca la cattiveria. Con la generosità si vinca
l’avarizia, con la verità si vinca il menzognero.

Chi non ha ferite sulla mano può, con quella mano, toccare il veleno: il veleno non penetra dove non
esiste ferita; né esiste peccato per chi non lo compie.

Per quante siano le parole sante che leggi, per quante siano quelle che pronunci, quale bene potranno
farti se non fai seguire a loro l’azione?
La conoscenza può essere comunicata, ma non la saggezza. Uno può trovare la saggezza, venirne
fortificato, fare meraviglie tramite questa, ma non può essere comunicata ed insegnata.

Le parole hanno il potere di distruggere e di creare. Quando le parole sono sincere e gentili possono
cambiare il mondo.

Non puoi viaggiare su una strada senza essere tu stesso la strada.

Non indugiare sul passato; non sognare il futuro, concentra la mente sul momento presente.

La pazienza è la più grande delle preghiere.

L’uomo è ciò in cui crede. L’uomo è l’immagine dei suoi pensieri, quindi spesso l’uomo diventa quello che
crede di essere.

Buona è l’azione che non provoca alcun rimpianto e il cui frutto è accolto con gioia e serenità.

Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile.

Quell’uomo che è libero dalla credulità, che conosce l’increato, che ha spezzato tutti i legami, che ha
cancellato tutte le tentazioni, che ha rinunciato a ogni speranza, costui è davvero il supremo tra gli
uomini.