Sei sulla pagina 1di 15

SALMO CONTRO IL PARTITO DI DONATO Tutte le Opere - versione italiana > Polemici > Salmo contro il partito di Donato

SANT'AGOSTINO

SALMO CONTRO IL PARTITO DI DONATO

Voi che amate la pace brutto una causa udire, Gli ingiusti il Regno di Dio Lacerar la veste altrui, Quanto pi merita morte E chi che ha fatto questo? Voi che amate la pace Agitar suole i fratelli; e perci Nostro Signore Compar dei cieli il Regno che di pesci dogni specie e che a riva trasportati Vanno i buoni entro i vasi Chi conosce il Vangelo

giudicate or la verit. e una parte appoggiare! non potranno ereditare. nessun lo pu tollerare. di Cristo la pace strappar? Cerchiamolo senza errar. giudicate or la verit. di malvagi labbondare; volle noi preavvisare. a una rete messa in mare 1, molti ovunque and a pescare, sinizi a separare. i cattivi dentro il mare.

10

15

deve ammetterlo e tremare. Quella rete la Chiesa questo mondo il mare 2 ;

mentre i pesci mescolati sono il giusto e il peccatore. Riva la fin del mondo, tempo allor di separare. Chi le reti ha ora rotto prediletto ha il mare. Troni son dei santi i l non possono arrivare. vasi: 20 Voi che amate la pace Buon uditore, tu forse giudicate or la verit.

25

30

cerchi chi ha rotto la rete. uomini molto superbi che ognuno giusto si crede. Hanno fatto una e un altare contro scissione altare. Consegnatisi al diavolo ora stanno a disputare, e il delitto chhan a noi vogliono compiuto addossare. Essi i Libri han e noi osano accusare, consegnato commettendo un reato che del primo maggiore. Ch dei Libri la scusar potean col consegna, timore, con cui Pietro neg della morte per timore 3 Cristo, . Come ora scuseranno un altare contro altare? Rompendo la pace di per sol nelluomo Cristo sperare 4, quanto persecuzion non lo fecero essi in pace. fece Voi che amate la pace giudicate or la verit.

35

Custode nostro tu ci grande Dio, liberare puoi, da questi falsi profeti, che ci voglion divorare. Un malvagio cuor lupino hanno sotto pelle ovina 5 , scisma nel cuor lupino il nome giusti pelle

40

45

Quanti ignoran le Scritture, che ignorando il passato Traditori, senton dire. Se lor dico: su, provate, niente hanno di che dire. Han creduto essi ai Dico cheran mentitori. loro? Noi ai nostri abbiam che vi dicon traditori. creduto Vuoi saper chi dice il Chi nella radice sta. vero? Vuoi saper chi dice il Chi non nellunit. falso? La question ormai ch non state nella finita , pace? Voi che amate la pace giudicate or la verit.

ovina. questi soglion circuire;

50

55

Delle cose che hanno voller gli avi libri fare. detto Fresco e noto era il fattolo potevano provare. Eran vivi i traditori dei Libri della Legge; eran vescovi Numidi e non gente della plebe. A Cartagine venuti per il vescovo ordinare gi trovaron Ceciliano nella sede sua stare. Sadiraron ch non essi lo poteron ordinare. Ceran altri di nemici Ceciliano ad avversare: empi ladri e superbi di cui lungo qui parlare; sassociaron tutti quanti per laccusa formulare. Dicon che il suo consegnato ha i Libri ordinante santi. Cos rotte han le reti, ed or van nel mare erranti. Voi che amate la pace giudicate or la verit. dei fratelli lunit 6. per restar nellunit.

60

Ecco quanto buona e lieta Ascoltate il profeta

65

70

Quellantico tradimento chi a noi pot provare? Chi in giudizio cha Chi sassise a giudicare? accusato? Quali testi han portato? Chi os poi approvare ? Quanto essi avean fatto,su noi voller scaricare, ch dei Libri consegnati gi correva lopinione, ma gli autori eran celati nella grande confusione; Quindi glaltri hanno per se stessi occultare. accusato Essi indussero in errore anche i capi della setta, che ritenner disonore ai colleghi non dar retta. O fratelli, lerror cessi lunit noi tutti aspetta. Voi che amate la pace giudicate or la verit.

75

80

Fecer quanto han voluto dalla cecit colpiti. Non sassiser numerosi, come suole sacerdoti, che in processi pi il giudizio danno uniti. famosi, Non presenti in n laccusa e limputato; tribunale Non un teste e per provare il reato; documento ma furor, inganno e che nel falso han chiasso regnato. Or mostrateci gli Atti che il concilio ha redatti. Un altare contro altare chi vi spinse ad innalzarlo? Sera il vescovo cattivo dovevate gi levarlo. Se levar non si poteva nella rete tollerarlo, come molti or di malvagi dichiarati sopportate Per follia tanti subite, per la pace un sopportate. Voi che amate la pace giudicate or la verit.

85

Gioia grande avremmo se lerror respingevate; avuto sallor il vero non ora, esperti, su,

90

vedeste, Molti, infatti, ora avete dalla vostra comunione Io non parlo dei peccati ma di fruste, incendi e morti voi per li sopportate Che costava ai vostravi se il tumulto era s grande Metti poi chera innocente, ma perch non si cercasse finser desser molto giusti, Voi che amate la pace Ha di mira vani onori

guardate. di coloro che odiate; voi per non li cacciate. che potete anche negare, dai vostri fatti alla luce: per errore o per timore. per lunit uno subir , n potean destituir? n potean provare niente; dove il mal vedevan stare, ma volean tutto turbare. giudicate or la verit.

95

chi con Cristo non unito, 100 come il capo di tal male che di nome al partito. Pretendendo allor tutta lAfrica occupare, Donato domand allimperatore magistrati doltremare. Ma s giusta petizione non veniva da carit, ed or voglio ricordare questa aperta verit. 105 Consent limperatore e mand a Roma a sedere, sacerdoti per potere Ceciliano e lui sentire. Si difese, senza prove: appellarsi pure os: dopo il seggio dei anche il re lo ascolt. colleghi, Questo appello la che non cera carit. prova 110 Vinto quindi cominci a ribattezzar. dappertutto, Voi che amate la pace giudicate or la verit.

Il diritto amar volete? tutto il caso rivedete. Ci che fece poi Donato perch prima non fu fatto? Nella terra Africana ceran vescovi in conflitto; 115 sacerdoti trasmarini li potevan giudicare; perch fare uno scisma e un altare contro altare, s che dopo la sentenza non poteste pi ascoltare, e dai giudici richiesti vi doveste appellare, per voler del male il in ogni modo regno, confermare? 120 Ed or tutto voi sapete ma fingete dignorare; e se il ver vi spinge, "furon gli avi ad errare", dite: quasi alcuno ora vi vieti di lasciare questo male. Ma lorgoglio vha legati alla cattedra del male 7. Voi che amate la pace 125 Chi di Cristo ha carit Almen voi, popoli, udite voi che sede non avete Se i vostri vescovi ora, tra di lor fossero in lite, 130 se non quelli daltra zona Ed emessa la sentenza con chi essa ricusasse, Perch, allor, coi vostri padri Essi infatti han ricusato 135 fu dai trasmarini emessa: Se parlasse Cristo giudice, Voi che amate la pace giudicate or la verit. non pu mai la pace odiare. e con noi vogliate stare; per cui lotte ingiuste fare. duna qualsivoglia zona, chi vorreste a giudicare, al di fuori della lite? a favor di una fazione, mai fareste comunione. voi siete in comunione? la sentenza che per noi, e oggi son congiunti a noi. cosa gli direste voi?

giudicate or la verit.

Luce del cuor s in voi il vero veder potete. Suppliche e Atti di son le fonti, su, vedete. Donato 140 E se creder non volete altre prove apportate. Ma se noi non le senza fine sar lite. crediamo Abbracciamo allor la col passato che pace; centriamo? Ci accusate di foste voi, rispondiamo. consegna: Protestate di Macario ? e noi del circoncellione. 145 Mentre il nostro gi stanno i vostri in azione. passato, Laia nostra ha la solo paglia voi siete, paglia; perch pace non volete. Fan minacce di frustate. Fosser solo le minacce, e non colpi quotidiani! Non han pi per chi se li tengono lontani. regnare 150 Voi che amate la pace Macario pass i confini Nel lottar per lunit S, pecc ed io lammetto, Chi infatti ordin loro 155 Non il Cristo o imperatore privati incendi e bastoni Se scritto : Togli la spada 8 non perch non muoia luomo, s che possa poi morire 160 Se poi nhanno compassion Chiaman le fruste "Israel" e maltrattan questo giudicate or la verit. della cristiana legge? ei del re segu la legge. ma i vostri son peggiori. tanti in Africa furori? han permesso, provato, e uninsania illegale. frustar, dicon, non male, ma perch sia fracassato, infiacchito e torturato. con un colpo abbattuto. nome da Dio onorato 9, pi del corpo trucidato.

nome Voi che amate la pace Non pi il tempo di Macario, 165 Molto siamo dispiaciuti Se poi dicon dessi il falso La pace di Cristo amiamo, Se la Chiesa ha malvagi, Sian espulsi, salva pace giudicate or la verit. imputateci, o fratelli; se crudeli eran quelli. Dio sol pu giudicare. e nellunit godiamo.

non ci posson danneggiare; se con noi non posson stare; 170 Se cacciarli non si pu sian cacciati almen col cuore. Disse il santo Ezechiele che vi eran dei segnati, ma ne gemono i peccati che non lasciano i 10 10 . fratelli E noi, per gli empi non abbandoniam la fratelli madre, come han fatto allora gli costruendo un altro empi altare, 175 s che hanno di peggiori di quei che finser devitare. Voi che amate la pace giudicate or la verit.

Or chi legge le Scritture sa che voglio io spiegare. Il Battista disse allora ai Giudei cose chiare, che il Cristo come aia li poteva ventilare 11. sua 180 I discepoli alla messe egli poi ha mandato 12; che raccolto il gran con la Croce han sullaia, mondato. Allor il gran dei santi e ha la Chiesa ricolmato, giusti che venduti i loro beni 13hanno il mondo salutato.

che disperso fu nel mondo 14, 185 per creare altra messe da mondar alla fin del mondo. Questa cresce in mezzo le eresie qua e l; al loglio 15: la sua paglia son gli che non stan nellunit, ingiusti, se Macario era tra perch noi ribattezzar? questi, Voi che amate la pace giudicate or la verit.

Essi eran come seme,

190 Pensa in cuore due aie e potrai il mio dir vedere. S, la prima aveva i come mostran le santi Scritture. Settemila uomini infatti, Dio sera riservati 16; nella Legge tu ritrovi molti re e sacerdoti, con i santi della plebe trovi molti di profeti. 195 Dimmi: chi di essi, un suo altare ha allora innalzato? Molti crimini faceva, quel popolo scellerato: si ucciser dei profeti e fu agli idoli immolato 17 , ma nessuno dei giusti lunit ha mai lasciato. I giusti pativan gli empi, aspettando il vagliatore; 200 eran misti in un sol ma non lerano nel tempio cuore, biasimavano i malvagi, ma solo uno era laltare. Voi che la pace amate Queste cose che vi sembran? che per tutto il mondo cresce, 205 Ha lesempio del Signore Tra i buoni lo sopportava, giudicate or la verit. Laltra messe, ossia la Chiesa, soffrir deve molte cose.
18

verso Giuda il traditore . linvi pure a predicare.

Lempio servo predicava ma a Cristo si credeva, e chi al giudice credeva allaraldo non badava. Quando di la santa non lescluse dallinvito 19 cena , 210 ch tradire lo poteva pur se prima fosse uscito. Fu un esempio a il fratello peccatore: tollerare quando non si pu separiamoci col cuore. cacciare, Ma alcuni sono gonfi come paglia della resta, e prima chil ventilabro li disperde la tempesta. 215 Voi che amate la pace giudicate or la verit.

Rispondeteci, vi prego: ch voler ribattezzare? Voi i vescovi caduti dalla comunion cacciate, ma nessuno dopo loro mai os ribattezzare; e con quanti han oggi voi uniti state. battezzati 220 Che coshan da loro se niente avevan da avuto dare?. Leggete come ladultero nella legge castigato 20 ; egli certo non pu dire, per timor daver peccato. Se battezzan solo i santi dopo lor ribattezzate. Noi siamo nellunit, perch voi ci calunniate, 225 se in quella non ancora eravam persecuzione nati? scritto: non toccan i dei loro avi i peccati 21; giusti ma non shanno buoni se dal ceppo s tagliati frutti Voi che amate la pace giudicate or la verit.

Sapete cos "Cattolica" e "dal ceppo esser tagliati". vengan, vivan innestati; 230 Se tra voi vi son dei saggi,

prima desser troppo sian dal fuoco gi secchi, salvati. Noi non ribattezziamo, ch un sol segno ha la fede; non ch santi vi ma ch solo forma crediamo, avete, come forma hanno i gi recisi dalla vite. rami 235 Ma a che serve aver la se del ceppo non forma vivete? O fratelli, su, venite: innestatevi alla vite. Che dolore veder voi che recisi a terra siete! Tutti i vescovi elencate, fin di Pietro dalla sede, e nellordine dei Padri il succedersi vedete. dellinferno porte altere 240 la pietra che non 22 vincon . Voi che amate la pace giudicate or la verit.

Ti si accosta un di cattolica f pieno, cristiano come quella santa gente che amiam tutti ascoltare, e ti dice: "O fratello ch mi vuoi ribattezzare? 245 Ci ch stato io lo ma in Cristo credo ora; ignoro, se mi macchia ci che chi tu sei mostra ora: ignoro il tuo volto, certo, vedo ma ignoro il tuo cuore; se mi macchia ci che forse tu mi puoi ignoro macchiare, e se credo che sei santo con chi sei devi guardare. 250 Se macchia ci che essere santo tu non signora, puoi, sei macchiato dai che in segreto fanno i peccati tuoi. Sallignoto tu non badi, al passato io neppure". Ora, un tale cristiano osi tu ribattezzare?

Voi che amate la pace 255 Voi lottate per le sedi

giudicate or la verit.

ah! ingiusto quanto fate! Voi vi dite i soli santi ma nel cuor altro pensate, voi infatti molti empi abbondar tra voi vedete. Forse che potete dire: siamo misti nella rete? Noi allor risponderemo: rotta gi la rete avete. 260 E n dire voi potete che la paglia sopportate, perch noi farlo prima dovevate. replicheremo: Ch non erano peggiori di quel Giuda traditore 23 , con cui gli Apostoli han della Cena il mistero 24; preso pur vedendo in mezzo a del delitto lautore. loro 265 Ma lo sporco daltrui non potevali inquinare. cuore, E i fratelli cristiani osate ribattezzare. Voi che amate la pace Ascoltatemi, fratelli, ch non falso ci chudite: 270 Se la stessa Madre Chiesa , vi dicesse: " figli miei, giudicate or la verit. e con me non vadirate, accertarlo voi potete. con lo spirito di pace

ch la Madre vi dispiace? Il perch dellabbandonoor da voi voglio ascoltare. Accusate dei fratelli, io mi sento lacerare. Quando mopprimean le soffrii tanto con dolore genti, 275 Molti mhanno ma lhan fatto per abbandonata timore; ma nessun voi ha contro me a protestare.

280

285

290

295

costretto "Con te siamo", voi dite, ma falso e lo vedete. Io "Cattolica" son detta, di Donato voi la setta. Paolo Apostolo ha di pregar per i sovrani 25 intimato , voi per siete gelosi, chessi gi sian cristiani. Siete figli, ch soffrite delle preci esaudite? Voi un giorno rifiutaste quei doni chhan mandato, obliando che i Profeti gi avevano annunziato, che dei doni i re Gentili alla Chiesa avrebber dato 26. Rifiutando tali doni, separati vi mostraste, e i suoi mali a vendicare voi Macario obbligaste. Mentre io che vi ho madre vostra fatto, universale? Caccio gli empi, se lo li sopporto, se non posso posso, finch siano sanati o alla fine separati. Perch avete me Con tal morte mi lasciata? straziate. Se i malvagi molto quei che avete odiate osservate. Se tra voi li tollerate perch no nellunit, ove non si ribattezza n c altare contro altar? Molti empi sopportate senza aver buona mercede, ch quanto a Cristo per Donato far volete ". dovete Vabbiam cantato la pace, S, verr il nostro Giudice fratelli, se udir volete. noi ci diamo, lui lo chiede.

1 - Cf. Mt 13, 47-48. 2 - Cf. Mt 13, 49-50.

3 - Cf. Mt 26, 70. 72. 74. 4 - Cf. Ger 17, 5. 5 - Cf. Mt 7, 15. 6 - Sal 132, 1. 7 - Cf. Sal 1, 1. 8 - Mt 26, 52. 9 - Cf. Gn 32, 23. 10 - Cf. Ez 9, 4. 11 - Cf. Mt 3, 12. 12 - Cf. Mt 9, 38; Lc 10, 1s. 13 - Cf. At 4, 35. 14 - Cf. Mt 13, 24, 30. 37-43. 15 - Cf. Mt 13, 26. 16 - Cf. 1 Re 19, 18; Rm 11, 4. 17 - Cf. Mt 23, 29-38. 18 - Cf. Mt 10, 4. 19 - Cf. Mt 26, 25. 20 - Cf. Lv 20, 10; Dt 22, 22. 21 - Cf Dt 24, 16; Ez 18. 22 - Cf. Mt 16, 18. 23 - Cf. Mt 24, 25. 24 - Cf Gv 13, 22-30. 25 - Cf 1 Tm 2, 1-2.

26 - Cf Sal 71, 10.