Sei sulla pagina 1di 16

3.

4 RCD 310
Radio

max
3.4

3.4 RCD 310 Radio


Chiusura di redazione: 10.03.2009
Art.-Nr.: 101.5W6.R31.50 | Italienisch 05.2009
Fascicolo 3.4 RCD 310

Struttura del presente fascicolo Indice


II presente fascicolo contiene importami infor- > Significa "continua alla pagina successiva".
mazioni ed avvertenze riguardanti le modalità < Indica la fine di un paragrafo. Istruzioni in breve 2 Sorgenti audio esterne 39
d'uso dell'impianto radio, unitamente a indica- Presa multimediale MEDIA-IN 42
® Segnala i marchi registrati. Una sua even- Panoramica dei comandi 2
zioni di particolare rilievo per la sicurezza di chi Cambia CD esterno 46
tuale assenza non significa tuttavia che i Azionamento dei comandi a veicolo in
guida e dei passeggeri. Per ulteriori informa- nomi possano essere usati liberamente. movimento 4
zioni, consultare anche gli altri fascicoli del libro Veicoli dotati di volante multifunzionale . 5 Avvertenze importanti sull'uso dei
di bordo. => A Rimando ad una segnalazione ("ATTEN-
Convenzioni terminologiche utilizzate nel lettori CD 50
ZIONE!") situata all'interno dello stesso para-
Quando si vende o si cede temporaneamente il grafo o della pagina indicata. presente libretto di istruzioni 5 Misure precauzionali per gli apparecchi
veicolo a qualcuno, accertarsi che sia corredato Accensione e spegnimento 6 laser 50
del presente fascicolo. => © Rimando ad una segnalazione ("Impor- Impostazioni SOUND 7
tante!") situata all'interno dello stesso paragrafo Consigli e avvertenze per i CD e la relativa
Gli eventuali inserti si trovano immediatamente o della pagina indicata. modalità 51
dopo il fascicolo Indice analitico generale. Tasto RADIO 9
Alla fine del presente manuale si trova un indice ATTENZIONE! Indicazioni sul display 9 Menu SETUP per le impostazioni
analitico con i termini elencati in ordine alfabe- Selezione delle emittenti radiofoniche .... 10 base dell'apparecchio 52
tico. I testi contrassegnati da questo simbolo se- Memorizzazione manuale delle emittenti e

max
gnalano il pericolo di lesioni e/o incidenti. Quadro d'insieme del menu SETUP 52
Alcune parti del presente manuale non riguar- selezione delle emittenti memorizzate .... 12
SEEK MODE: selezione della modalità di
dano determinati tipi di veicoli. In questo caso si Funzioni supplementari: scansione
(o/ Importante! ricerca automatica delle emittenti 54
troverà indicato all'inizio del passo in questione automatica (Scan), Autostore e testi
RDS REGIONAL (RDS locale): impostazioni
l'ambito di validità, espresso con una frase del I testi contraddistinti da questo simbolo conten- trasmessi dalla radio 14
per il cambio di frequenze automatico nella
tipo: "riguarda i veicoli con cambia CD". gono indicazioni e consigli finalizzati alla pre- Funzione TP (Traffic Program) per le notizie
banda FM 54
venzione di danni al veicolo. sulla viabilità 16
Alcuni dettagli delle figure possono essere di- Impostazioni DAB 55
versi rispetto alla realtà specifica del singolo ve- Impostazioni AUX e MDI 56
icolo, per cui raccomandiamo di considerare le (33 Per il rispetto dell'ambiente Tasto DAB (Digital Audio AUDIO BT:BLUETOOTH AUDIO 57
illustrazioni piuttosto come strumenti per com- I testi caratterix/.ati da questo simbolo conten- Broadcasting) 19 ON-VOL: ON VOLUME LIMIT (volume
prendere meglio gli argomenti trattati. gono indicazioni che riguardano la salvaguardia massimo all'accensione dell'apparecchio) 57
Funzionamento del DAB 19
dell'ambiente. GALA: adattamento automatico del volume
Le indicazioni sulla direzione si intendono Quadro d'insieme 20
sempre riferite al senso di marcia, a meno che Menu DAB 21 alla velocità di marcia del veicolo 58
non sia espressamente indicato un riferimento I I I Avvertenza DISPLAY: BACKGROUND ILLUMINATION:
Funzioni supplementari DAB: scansione
diverso. I testi preceduti da questo simbolo contengono automatica (Scan), aggiornamento delle illuminazione del display 59
informazioni ulteriori ed approfondimenti. emittenti (Update) e visualizzazione dei PDC VOL ATTENU.: attenuazione del
testi trasmessi dalle emittenti 23 volume all'attivazione del sistema di
controllo per il parcheggio (PDC) 59
Tasto MEDIA 25
Antifurto a codice 60
Avvertenze e requisiti per le modalità CD e
MP3 25 Digitazione del codice PIN 60
Apertura del menu MEDIA e
commutazione della sorgente attiva 27 Indice alfabetico . . . 61
Modalità CD 30

Indice
<P Fascicolo 3.4 RCD 310 Fascicolo 3.4 RCD 310 Q$)

@ Tasti dei menu principali: pre- DAB24), FMl, FM2, A M I , Alvi;')


Istruzioni in breve mendo questi tasti si accede ai rela- ovvero, in qualità di "tasti di pie
tivi menu principali: selezione", perla memori/./.;i-
[RADIO): attivazione della moda- zione e sintonizzazione delle
lità radio; commutazione della emittenti radiofoniche
Panoramica dei comandi gamma d'onda quando la moda- preferite 9
lità radio è già attiva 9 - Modalità MEDIA: per attivare
L'illustrazione sottostante è molto utile per orientarsi rapidamente con i co- una sorgente "mediatica" (CD,
- |MEDIA|: accesso al menu MEDIA e
mandi. attivazione dell'ultima "sorgente CDC1', AIJX51 ecc.) 27
mediatica" selezionata oppure Menu SOUND (regolazione del
selezione di un'altra sorgente suono): premendovi si accede al
mediatica 25 relativo menu delle impostazioni
- (MENU|: visualizzazione delle fun- del suono 7
zioni supplementari disponibili Menu SETUP (impostazioni
o accesso al menu delle imposta- dell'apparecchio): premendovi
zioni dell'apparecchio (SETUP). 52 si accede al relativo menu delle
® [SOUND|: accesso al menu di regola- impostazioni 52
zione del suono (TREBLE, MIDDLE, ® Manopola di regolazione: la sua

max
BASS) e della ripartizione del vo- funzione varia a seconda della mo
lume (BALANCE, FADER 3 ') 7 dalità attiva.
© Cassetto dei CD: i CD vanno inseriti - Modalità RADIO: ruotandola si
con il lato delle scritte rivolto verso selezionano le emittenti manual-
l'alto e spinti dentro non fino in mente; premendola (senza te-
fondo, ma fino al punto in cui scatta nerla premuta) si attiva e disat-
automaticamente il meccanismo di tiva la modalità Scan 12,14
auto-introduzione. - Modalità MEDIA: ruotandola si
© Display: quando l'apparecchio è cambia brano; premendola
acceso, sul display appaiono visua- (senza tenerla premuta) si attiva
lizzate le informazioni concernenti e disattiva la modalità Scan. ... 34,35
la modalità attiva e le funzioni dei
tasti ©. Menu SOUND (impostazioni del
suono e del volume): ruotandola
© |EJECT|: premendo questo tasto si fa si modificano le impostazioni vi-
uscire parzialmente il CD dal let- sualizzate sullo schermo 7
Fig. 1 La radio RCD 310 tore, in modo che lo si possa poi ri-
muovere manualmente. Se non - Menu SETUP (impostazioni
viene rimosso nel giro di dieci se- dell'apparecchio): ruotandola si
© Manopola di accensione e spegni- sogna ruotare la manopola di re- modificano le impostazioni vi-
mento dell'impianto e di regola- golazione del volume completa- .,«.., condi, il CD che era stato espulso
parzialmente dall'apparecchio vi sualizzate sullo schermo 52
zione del volume: mente a sinistra. Sono regolabili
rientra in modo automatico. © Tasto doppio [< POLDER >] e
- Accensione e spegnimento: pre- anche il volume all'accensione '"'"
© Tasti di funzione Q: la loro fun- I-4ENS/ELDRFI 4 1 : il primo (POLDER)
mendo sulla manopola si ac- dell'apparecchio e quello dei
messaggi sul traffico 37,18 zione varia a seconda della moda- è per la modalità MP3, l'altro per le
cende e si spegne l'impianto. .. modalità DAB (ENS = Ensemble) e
6
- Funzione telefono21 : per modifi- lità attiva. Le funzioni gestite da
- Modifica del volume: per rego- MP3(FLDR = Folder).
care il volume del telefono si questi tasti appaiono di volta in
lare il volume si deve ruotare la - Modalità DAB: spostandolo
deve ruotare la manopola di re- volta indicate nella riga più in basso
manopola. Se si vuole disattivare verso destra o verso sinistra si
golazione del volume nel corso di del display.
l'audio (indicazione: t30, inter- passa rispettivamente all'en-
rompendo l'ascolto della sor- una telefonata (indicazione sul - Modalità RADIO: per la selezione
del livello di memoria (DAB14', semble DAB successivo o a
gente sonora attiva (lettore CD display: "PHONE: VOLUME"). I quello precedente 19 t
interno, cambia CD1' ecc.), bi-
3)
Per i veicoli dotati di altoparlanti posteriori.
11 Optional! Solo nel caso che all'impianto sia connesso un cambia CD esterno. '" Solo per le radio dotate di ricevitore DAB integrato.
21 Per i veicoli dotati di impianto di predisposizione telefonica UHV. 51 Optional! Solo sui veicoli che dispongono di una presa AUX-IN.

Istruzioni in breve Istruzioni in breve


) Fascicolo 3.4 RCD 310 Fascicolo 3.4 RCD 310 @)

- Modalità MP3: spostandolo rischia di danneggiarli. Per azionare i comandi è


verso destra o verso sinistra si se- sufficiente premere con tocchi leggeri. Le mano- Veicoli dotati di volante multifunzionale
leziona la cartella (folder) del CD pole hanno dei punti di rottura predefiniti, che
MP3 in cui sono contenuti i brani servono a limitare eventuali pericoli di ferite per Alcune operazioni (ad esempio il cambio di del quadro strumenti. Per i comandi del volante
che si vogliono ascoltare le persone. emittente nel menu principale della radio) sono multifunzionale, si vedano le istruzioni per l'uso
® Notiziari sul traffico (TP) (Traffic
Program): premendovi si attiva e [Ì| Avvertenza
eseguibili anche per mezzo dei tasti con le frecce
che si trovano sul volante multifunzionale71 e
del veicolo. ^

disattiva la funzione relativa alle • L'utilizzo di un telefono mobile all'interno


notizie sulla circolazione 16
del veicolo può causare rumori di fondo all'im-
® Tasto doppio(<ISEEK /TRACIO): serve
a cambiare il brano o l'emittente ra-
pianto.
Convenzioni terminologiche utilizzate nel presente
• Nel caso dei veicoli dotati di antenne incor-
diofonica che si sta ascoltando. Ha
effetto sempre e soltanto sulla sor-
porate nel cristallo, non bisogna attaccare sui fi- libretto di istruzioni
nestrini pellicole o adesivi contenenti sostanze
gente audio attiva.
metalliche, perché potrebbero inficiare la qua- Breve spiegazione relativa alle convenzioni utilizzate in questo libretto per i co-
- Modalità RADIO: spostandolo lità della ricezione.
verso destra o verso sinistra si mandi e le varie funzioni.
cambia l'emittente selezionan- • L'apparecchio è in grado di leggere supporti
dola dall'elenco o dalla elettronici con formati audio di vario tipo Essenzialmente si distingue fra i testi non modi- semplicemente con la parola o il simbolo della

max
memoria. 11 => pag. 25. ficabili, cioè le scritte dei tasti dell'apparecchio funzione corrispondente, nella grafica apposita.
- Modalità MEDIA: spostandolo • Su alcuni veicoli dotati di sistema di con- (Hardkeys), e le scritte - queste variabili - dei
Quando si cita per la prima volta un tasto di fun-
verso destra o verso sinistra si se- trollo per il parcheggio6' (PDC), quando si inse- "tasti di funzione" (Softkeys), che si trovano zione riportato in una figura, oltre al simbolo re-
leziona il brano successivo o risce la retromarcia il volume della sorgente sotto il display e la cui funzione appare di volta
lativo viene indicato anche il numero della fi-
quello precedente; tenendolo in- audio attiva si abbassa automaticamente ad un in volta indicata sullo schermo.
gura e la pagina in cui essa si trova. Tale indica-
vece premuto si fa scorrere velo- livello preimpostato regolabile, di modo che si I tasti sono di norma segnalati nel testo dalla se- zione viene omessa quando i riferimenti del
cemente il brano che si sta ascol- possano sentire meglio i segnali acustici del PDC guente grafica: Q. testo riguardano una figura già segnalata.
tando in avanti oppure => pag. 59.
• Sui veicoli dotati di sistema ottico di 1 tasti dell'apparecchio (come ad esempio quelli Esempio di descrizione di un'operazione
all'indietro. . 33
dei menu principali => pag. 2, fig. 1 ©), su cui si
parcheggiofi) (OPS), il settore monitorato dal si- L'operazione di modifica delle impostazioni
stema di controllo per il parcheggio è rappresen- trovano materialmente delle scritte, vengono
(i) Importante! GALA viene descritta nel presente libretto come
tato graficamente sul display della radio. ^ denominati nel presente libretto di istruzioni
segue:
Non si deve premere con troppa forza sulle ma- semplicemente "tasti". Esempio: "Premere il
nopole e sui tasti dell'apparecchio, altrimenti si tasto [MENU)". - Premere il tasto (MENU).
Per una panoramica dei tasti dell'apparecchio, si - Quindi premere il tasto di funzione (SETUP) e poi
veda l'inizio del presente libretto di istruzioni il tasto di funzione (GALA), accedendo così al
=> Pag. 2. menu delle impostazioni della funzione CALA.
Azionamento dei comandi a veicolo in movimento
I tasti che si trovano sotto il display, su cui non è Struttura del presente libretto di istruzioni
apposta tìsicamente alcuna scritta, sono invece All'inizio del libretto è riportata una figura pano-
II traffico odierno impone a chi si trova alla guida ATTENZIONE! (contìnua) chiamati "tasti di funzione" e sono segnalati gra- ramica dell'apparecchio, con spiegazioni sinte-
di un veicolo di esercitare la massima concen- ficamente sul display dalla parola o dal simbolo
trazione in ogni momento, senza mai abbassare • Quando si guida non bisogna farsi di- tiche sui tasti dello stesso (Hardkeys) e sugli altri
indicanti la funzione da loro espletata (esempio: comandi.
la guardia. strarre dai comandi e dalle tante funzioni [GALA]). In alcuni casi l'espressione "tasto di fun-
dell'apparecchio. zione" è omessa, per cui tali tasti sono indicati Quando nel libretto di istruzioni si cita la posi-
ATTENZIONE! • Prima di agire sui comandi dell'apparec- zione di un comando, il numero indicato si rife-
Si deve sempre restare concentrati sulla guida! chio occorre accertarsi che le condizioni della risce alla figura panoramica. ^
Il conducente non deve mai distrarsi, altri- strada, del tempo e del traffico lo consentano.
menti può causare un incidente, con tutto • L'audio va regolato in modo clic i segnali
quanto ne consegue in termini di lesioni alle acustici esterni {come le sirene della poli/ia,
persone e di danni al veicolo. dei vigili del fuoco ecc.) siano sempre perfella-
mente udibili. 4

61 Optional! Optional.

Istruzioni in breve Istruzioni in breve


Fascicolo 3.4 RCD 310 Fascicolo 3.4 RCD 310

Accensione e spegnimento Impostazioni SOUND


Accensione e spegnimento dell'im- Antifurto a codice con funzione comfort
Regolazione del suono (bassi/alti)
pianto Quando si smonta l'apparecchio e poi lo si ri-
monta sullo stesso veicolo, oppure quando si
- Per accendere l'impianto si deve pre- stacca la batteria e poi la si riconnette, non è ne-
mere sulla manopola 0 => pag. 2, fig. 1 (7 cessario digitare il codice dell'antifurto per poter
al che si riattiva l'ultima sorgente audio riutilizzare l'impianto, in quanto questo resta SQUND: BflSS
ascoltata.
- Per spegnere l'impianto occorre pre-
mere nuovamente sulla manopola 0.
memorizzato sin dalla prima volta che lo si di-
gita e si riattiva automaticamente.
Se però i codici memorizzati non coincidono !
(cosa che avviene, per esempio, quando si ri-
i ar
muove l'apparecchio da un veicolo e lo si ri- TREBLE MIDDLE BASS BALANCE FADER
Quando lo si accende, l'apparecchio ripristina la
monta su un altro), è necessario inserire il codice
sorgente audio che era attiva nel momento in cui
lo si era spento l'ultima volta; al medesimo li- manualmente => pag. 60, "Antifurto a codice".
vello di volume, purché questo non sia più alto Gestione dell'energia

max
del limite massimo programmato con la fun- Quando la radio è accesa a quadro strumenti
zione "ON-VOt" => pag. 57. spento, se la tensione della batteria scende sotto Fig. 2 Regolazione de! suono
Fase di funzionamento protratto la soglia minima della rete di bordo scatta un se-
gnale acustico, mentre sul display appare la - Per accedere al menu dal quale si rego- - Regolare il suono nel modo che si desi-
Quando si sfila la chiave dal quadro, l'apparec-
scritta "LOW BATTERY". In tale caso bisogna spe- lano il suono e la ripartizione del volume dera ruotando la manopola (?) oppure
chio si spegne. Eventualmente, comunque, lo si
gnere la radio, se non si vuole che la batteria si
può riaccendere premendo sulla manopola O. all'interno dell'abitacolo, si deve premere spostando uno dei tasti doppi|<.../...t>]
scarichi.
In tale caso l'apparecchio resta in funzione per una volta il tasto => pag. 2, fig. 1 [SOUND] verso destra o verso sinistra.
mezz'ora, dopo di che si rispegne automatica- Se si lascia la radio accesa e la tensione della bat- =>fig-2.
mente per non far scaricare la batteria del vei- teria cala ulteriormente, ad un certo punto sul Se non si esegue alcuna operazione per circa
colo => pag. 6, "Gestione dell'energia". display si vedono le scritte "LOW BATTERY" e - Per aprire il menu di regolazione degli 20 secondi, i menu delle impostazioni si richiu-
"RADIO OFF", dopodiché la radio si spegne alti occorre premere il tasto |TREBLE|. Fatto dono automaticamente.
automaticamente. ^ • ciò, sul display appare la scritta "SOUND:
Indicazioni sul display
TREBLE".
I bassi e gli alti sono originariamente impostati
- Per aprire il menu di regolazione dei su un livello neutro (indicazione sul display: cur-
bassi occorre premere il tasto IBASS]. Sul di- sore => fig. 2 (a) in posizione centrale ©).
splay appare allora la scritta "SOUND: Spostando il cursore verso sinistra si abbassa il
BASS". livello dei bassi, dei medi o degli alti, mentre
spostandolo verso destra lo si alza. ^
- Alle varie funzioni si accede comunque
anche premendo più volte di seguito il
tasto => pag. 2, fig. 1 ISOLINO].

Istruzioni in breve Istruzioni in breve


(P Fascicolo 3.4 RCD 310 Fascicolo 3.4 RCD 310

Ripartizione del volume (funzioni Balance e Fader)


Tasto RADIO

SOUND: BALANCE Indicazioni sul display


tL |i \ D
L ' K
i 1 FM2
TREBLE MIDDLE BASS BALANCE FADER

|^^_ . , ._ 'WJKfsKtFWVEMr^^B
RADIO 2 < LRADIO 3 > RADIO 4
Bra-0862

Fig. 3 Regolazione della ripartizione del volume all'interno dell'abitacolo

max
- Per accedere al menu dal quale si rego- - Regolare il volume nel modo che si de-
lano il suono e la ripartizione del volume sidera ruotando la manopola (j) oppure
all'interno dell'abitacolo, si deve premere spostando uno dei tasti doppi[<... /...>) Fig. 4 II display in modalità radio durante una ricerca delle emittenti con visualizzazione dei tasti di prese-
una volta il tasto => pag. 2, fig. 1 [SOUND) verso destra o verso sinistra. lezione
=>fig.3.
Se non si esegue alcuna operazione per circa (A) Funzioni dei tasti di funzione - Se la sigla non è visibile significa che la
- Premendo su [BALANCE] si apre il menu di 20 secondi, i menu delle impostazioni si richiu- - Nella normale modalità radio, i tasti di funzione TP è disattivata.
regolazione del volume fra gli altoparlanti dono automaticamente. funzione sono chiamati "tasti di presele- © Indicatore di stato del lettore CD interno
del lato sinistro ("L") e quelli del lato destro zione" e consentono di memorizzare le - CD-IN = CD inserito nel lettore CD in-
Indicazioni sul display
("R"). Sul display appare la scritta emittenti radiofoniche preferite, sulle terno.
"SOUND: BALANCE". II volume è ripartito inizialmente in modo uni- quali ci si potrà poi sintonizzare sempli-
forme fra i vari altoparlanti (indicazione sul di- cemente premendo il tasto di presele- - Quando sul display non è visibile nes-
- Premendo su [FADER] S) si accede al menu splay: cursore => fig. 3 @ in posizione centrale zione corrispondente => pag. 12. suna indicazione, significa che nel lettore
di regolazione del volume fra gli altopar- ©). La ripartizione del volume fra gli altopar- non è presente alcun CD.
- Quando si preme il tasto [RADIO], sullo
lanti anteriori ("F") e quelli posteriori lanti del lato sinistro e quelli del lato destro è in- schermo appaiono indicate per alcuni se- © Riga di stato in modalità radio
("R"). Sul display appare la scritta dicata sul display rispettivamente dalle sigle "L" condi le gamme d'onda e i rispettivi livelli - A modalità radio attiva, sul display si vede
"SOUND: FADER". (Left, sinistra) e "R" (Right, destra); quella fra gli di memoria disponibili => pag. 11. la frequenza (esempio: "98.5") oppure il
altoparlanti anteriori e posteriori8' dalle sigle nome (esempio: "RADIO 3") dell'emit-
"F" (Front, davanti) e "R" (Rear, dietro). ^ - Quando si preme il tasto [MENU], sullo
- Alle varie funzioni si accede comunque tente radiofonica su cui è sintonizzato
schermo appaiono indicate per alcuni se-
anche premendo più volte di seguito il condi le funzioni supplementari selezio- l'apparecchio. Durante la ricerca delle
tasto => pag. 2, fig. 1 | SOUND]. nabili => pag. 14, "Funzioni supplemen- emittenti, ai lati dell'emittente selezio-
tari: scansione automatica (Scan), Auto- nata sono segnalate le emittenti limitrofe.
store e testi trasmessi dalla radio". - AUTOSTORE = scritta visibile sul display
durante la memorizzazione automatica
® Indicatore di stato della funzione TP (Traffic
delle emittenti => pag. 15.
Program) per i notiziari sul traffico=> pag. 16
- TP = funzione TP attiva, emittente TP sele- - TP-INFO = sigla visibile sul display du-
zionata. rante l'ascolto di un annuncio relativo
alla situazione del traffico (posto che la
- NO TP = funzione TP attiva, ma non è se- funzione TP sia attiva) => pag. 16. I
lezionata o non è ricevibile nessuna emit-
tente TP.

81 Per i veicoli dotati di altoparlanti posteriori.

8 Istruzioni in breve Tasto RADIO


(jjl) Fascicolo 3.4 RCD 310 Fascicolo 3.4 RCD 310

- TP SEEK = scritta visibile sul display nel - AMI o AM2 = livelli di memoria della
corso della ricerca di emittenti che tra- banda AM 1 2 1 .
smettono notiziari sul traffico => pag. 16. TP FM2
© Gamma d'onda e relativo livello di me- I I I Avvertenza
moria selezionati91 => pag. 11 Nel caso dei veicoli dolali di antenne incorpo-
- DAB1 o DAB2 = livelli di memoria della rate nel cristallo, non bisogna attaccare sui fine- RADIO 2 < LRADIO 3 > RADIO 4
banda DAB10'. strini pellicole o adesivi contenenti sostanze
- FM1 o FM2 = livelli di memoria della metalliche, perché potrebbero inficiare la qua-
banda FM111. lità della ricezione. ^

Selezione delle emittenti radiofoniche


Fig. 6 Selezione di un'altra emittente
Per sintonizzare la radio su un'altra emittente rispetto a quella che si sta ascol-
tando bisogna servirsi del tasto doppio [<SEEK /..7>). Se invece si vuole modificare Apertura del menu RADIO - Per tornare a visualizzare le gamme
manualmente la frequenza, ruotare la rnanopola@. - Al menu principale della radiosi accede d'onda selezionabili e i relativi livelli di

max
premendo il tasto => pag. 2, fig. 1 [RADIO]. memoria occorre allora premere nuova-
L'emittente su cui è sintonizzato l'appa- mente il tasto => pag. 2, fig. 1 [RADIO]
recchio è indicata al centro dello schermo => pag. 10, fig. 5.
(=> pag. 10, fig. 5 ©). Nel caso delle emit- La gamma d'onda e il livello di me-
tenti RDS13' ben ricevute, sullo schermo moria si selezionano premendo il tasto di
appare visualizzato il nome dell'emittente funzione corrispondente ((DABT)15', [DAB2],
(nella figura: "RADIO 3") oppure il testo da |FMI|, [FM2], [AMI] oppure [AM2]).
essa trasmesso => pag. 15, "Testi trasmessi
dalle emittenti radiofoniche". La gamma - In alternativa, la selezione della gamma
d'onda selezionata è visibile sulla prima d'onda e del livello di memoria si può ese-
riga in alto del display (©). guire premendo quante volte necessario il
tasto => pag. 2, fig. 1 [RADIO].
Selezione della gamma d'onda e del
Fig. 5 Menu principale della radio: selezione della gamma d'onda livello d! memoria Sintonizzazione automatica sulla suc-
cessiva emittente ben ricevuta
- Subito dopo l'attivazione della moda-
lità radio, sulla riga più in basso del display - Per passare all'emittente precedente o
( ©) appaiono visualizzate le gamme successiva rispetto a quella su cui è sinto-
d'onda selezionabili e i due relativi livelli nizzata la radio, si deve spostare il tasto
di memoria14'. Tali dati restano visibili per doppio => pag. 2, fig. 1 | < S E E K /...F] rispet-
circa cinque secondi, dopodiché sullo tivamente verso sinistra o verso destra. Le
schermo compaiono i tasti di preselezione emittenti non ricevute bene vengono sal-
(=> fig. 6 @) con le emittenti memorizzate tate. Quando si esegue una commuta-
nel livello di memoria attivo => pag. 12, zione, sul display si vedono le emittenti
"Memorizzazione manuale delle emittenti che, nella scala delle frequenze, si trovano
e selezione delle emittenti memorizzate". immediatamente vicino alla stazione su I

91 Funzione dei livelli di memoria: => pag. 13. l3' L'RDS ("Radio Data System") è una funzione che consente la trasmissione di codici di programma e di
"" Radio digitale DAB (Digital Audio Broadcasting). Solo per le radio dotate di ricevitore HAH integrato. servizi aggiuntivi => pag. 15.
111 La gamma d'onda FM corrisponde alla modulazione di frequenza (onde ultracorte). 141 Funzione dei livelli di memoria: > pag. Ki.

121 La gamma d'onda AM (modulazione di ampiezza) è quella delle onde medie. 15' Solo per le radio dotate di ricevitori* I )AH i n l r g i a l n .

10 Tasto RADIO Tasto RADIO 11


( ) Fascicolo 3 . 4 R C D 310 Fascicolo 3.4 RCD 310

cui è sintonizzata in quel momento la Sintonizzazione manuale della fre- Memorizzazione manuale di singole Funzione dei livelli di memoria
radio => fig. 6. Questa funzione dipende quenza emittenti radiofoniche Per ciascuna gamma d'onda (DAB lh) , FM, AM)
comunque dalle impostazioni selezionate. esistono due livelli di memoria (DAB1/DAB2,
È possibile infatti impostare la radio in - Per sintonizzarsi su un'emittente radio- - Tenere premuto uno dei tasti di presele-
fonica impostandone manualmente la fre- FM1/FM2 e AM1/AM2), ognuno dei quali con-
modo tale che, per la commutazione delle zione ( — ] del menu RADIO fino a che non sente di memorizzare fino a sei emittenti.
stazioni, siano prese in considerazione so- quenza, bisogna ruotare la manopola si sente un segnale acustico di conferma. Queste cosiddette "posizioni di memoria" si at-
lamente le emittenti memorizzate => pag. 2, fig. 1 (a). La frequenza impostata Fatto ciò, l'emittente che si sta ascoltando tivano per mezzo dei tasti di preselezione che si
=> pag. 54, "SEEK MODE: selezione della è visibile al centro del display. è memorizzata sul tasto di preselezione trovano sotto il display.
modalità di ricerca automatica delle emit- scelto (©). Se si seleziona un tasto su cui è Quando si apre un livello di memoria, sulla riga
Quando si effettua una ricerca automatica a fun-
tenti". zione TP attiva (sigla "TP" visibile sullo
già allocata un'emittente (®), tale emit- più in basso del display appaiono i nomi corri-
schermo) per mezzo del tasto doppio => pag. 2, tente viene sovrascritta. spondenti alle emittenti memorizzate sui tasti di
fig. 1 | < SEEK /...>] o della funzione Scan, la radio preselezione (=> pag. 12, fig. 7 ®). I tasti di pre-
trova esclusivamente emittenti che trasmettono Selezione delle emittenti memorizzate selezione ancora liberi sono contraddistinti dal
notiziari sul traffico => pag. 17. -4 - A modalità radio attiva, premere il tasto segno f77^] (©)• L'emittente su cui è sintonizzato
l'apparecchio è sottolineata (©).
|RADIO]. Quindi, premendo il tasto di fun-
zione corrispondente, selezionare la Sui tasti di preselezione di un livello di memoria
si possono memorizzare in modo manuale, sin-
Memorizzazione manuale delle emittenti e gamma d'onda e il livello di memoria

max
=> pag. 11. golarmente, le emittenti procedendo nella ma-
niera già descritta sopra.
selezione delle emittenti memorizzate - Sulla riga più in basso del display appa-
iono allora visualizzate le emittenti radio- morizzare le emittenti sui tasti di preselezione
L'emittente radiofonica che si sta ascoltando può essere memorizzata su uno dei
foniche memorizzate per il livello di me- del livello di memoria attivo in maniera automa-
"tasti di preselezione", di modo che sia possibile in seguito selezionarla diretta- moria scelto. A quel punto, selezionare tica => pag. 15.
mente premendo tale tasto. l'emittente che si desidera ascoltare pre-
mendo il tasto di preselezione (=> pag. 12, ffl Avvertenza
fig. 7 @) situato immediatamente sotto al Quando è attiva la funzione TP (per i notiziari sul
nome dell'emittente. traffico), se si seleziona per mezzo dei tasti di
preselezione un'emittente che non supporta
- Modificando adeguatamente le impo- tale funzione, sul display appare la scritta
stazioni, è possibile anche selezionare le "NO TP", che inizialmente lampeggia e poi resta
emittenti memorizzate della gamma visibile in maniera fissa => pag. 16, "Funzione TP
d'onda attiva servendosi del tasto doppio (Traffic Program) per le notizie sulla viabilità". •<
RADI01 RADIO 4 RADIO 9 RADIO 3 => pag. 2, fig. 1 [ < S E E K /...>] => pag. 54,
"SEEK MODE: selezione della modalità di
ricerca automatica delle emittenti".

Fig. 7 Emittente inclusa nel primo livello di memoria (FM1)

Nella normale modalità radio, i tasti di zione" => pag. 13, "Funzione dei livelli di
funzione sono chiamati "tasti di presele- memoria".

16) Solo per le radio dotate di ricevitore I)AH integrato ^ pag. 19.

12 Tasto RADIO Tasto RADIO 13


(P Fascicolo 3.4 RCD 310 Fascicolo 3.4 RCD 310 (®)

Funzioni supplementari: scansione automatica Memorizzazione automatica delle - Se si vuole modificare l'impostazione
emittenti (funzione Autostore ') (in questo caso per attivare la funzione di
(Scan), Autostore e testi trasmessi dalla radio - Selezionare la gamma d'onda e il rela-
visualizzazione), si deve premere di nuovo
il tasto di funzione (TEXT).
tivo livello di memoria => pag. 11.
La funzione Scan permette di ascoltare in sequenza, ciascuna per circa cinque se-
condi, tutte le emittenti di cui la radio riceve sufficientemente bene il segnale. La - Aprire il menu delle funzioni supple- RDS (Radio Data System)

funzione Autostore serve a memorizzare automaticamente sui tasti di presele- mentari della radio => pag. 14. L'RDS (Radio Data System) è una funzione che
zione le emittenti meglio ricevute (nel dato momento e nel dato luogo) della consente la trasmissione di codici di programma
- Tenere premuto il tasto di funzione e di servizi aggiuntivi tra cui, per la modulazione
gamma d'onda sulla quale è sintonizzata la radio. => pag. 14, fig. 8 ( AUTOST. ) fino a che sul di- di frequenza (FM), quello di "ottimizzazione au-
splay non appare la scritta "AUTOSTORE". tomatica" dell'emittente su cui è sintonizzata la
radio.
- La funzione Autostore serve a memoriz-
CD-IN zare automaticamente sui sei tasti di pre- Nel caso delle emittenti che supportano la fun-
TP FM1 zione RDS e che si ricevono sufficientemente
selezione le sei emittenti meglio ricevute bene, sullo schermo appare visualizzato il loro
del livello di memoria selezionato
RADIO 3 > RADIO 4 > RADIO 5 (=> pag. 11, fig. 6 ©). Le emittenti prece-
nome (esempio: "RADIO 3") e non la frequenza
(esempio: "98.5") sulla quale trasmettono.

max
dentemente salvate su quel livello di me-
SCtìN AUTOST. TEXT SETUP L'ottimizzazione automatica è una funzione
moria vengono sovrascritte. che fa sì che la radio si sintonizzi di volta in volta
- Questa operazione può richiedere automaticamente sulla frequenza meglio rice-
un'attesa di alcuni secondi. Una volta che vuta fra quelle su cui trasmette l'emittente che si
sta ascoltando.
la memorizzazione si è conclusa, la scritta
"AUTOSTORE" scompare dal display. Se si vuole evitare che la trasmissione in onda
Fig. 8 Funzioni supplementari della radio, funzione Scan attiva
venga in taluni casi interrotta per lasciare spazio
Attivazione e disattivazione della fun- ad un'altra trasmissione di un'emittente dello
stesso network ma per una diversa regione, si
Visualizzazione delle funzioni supple- - La scansione delle emittenti che tra- zione di visualizzazione dei testi tra- può disattivare la funzione di ottimizzazione au-
mentari e delle impostazioni dell'ap- smettono sulla gamma d'onda selezionata smessi dall'emittente su cui è sintoniz- tomatica delle frequenze dal menu SETUP
(funzione Scan) si avvia poi premendo il zata la radio ' dell'impianto => pag. 54.
parecchio (SETUP)
tasto di funzione => fig. 8 [SCAN]. Tutte le
- Premendo il tasto [MENU] quando è at- emittenti ben ricevute vengono fatte - Con la radio sintonizzata sulla banda Testi trasmessi dalle emittenti radiofoniche
tiva la modalità radio si visualizzano, nella ascoltare in sequenza, ciascuna per circa FM oppure DAB19), premere il tasto [MENU]. Quello dei "testi della radio" è un servizio RDS
riga in basso del display, le funzioni sup- cinque secondi. Quando si esegue una - Quindi premere il tasto di funzione aggiuntivo. Si tratta dell'invio, da parte delle
plementari relative alla banda selezionata commutazione, sul display appaiono indi- emittenti RDS, di testi informativi supplemen-
=> pag. 14, fig. 8 [TEXT]. Allora sullo tari. Tali testi appaiono visualizzati sul display
(=> fig. 8 @). La funzione attiva è sottoli- cate l'emittente su cui è sintonizzata in schermo appaiono le opzioni "Messaggi di
neata (nella figura: "SCAN"). Se non si della radio dell'ascoltatore.
quel momento la radio e quelle ad essa più testo inviati dalla radio: ON >OFM" (ON =
esegue alcuna operazione per circa prossime nella scala delle frequenze attivare; OFF = disattivare) => pag. 23, Non tutte le emittenti radiofoniche supportano
cinque secondi, le funzioni supplementari ^>fig.8. la funzione RDS, e fra queste non tutte trasmet-
fig. 14. L'impostazione standard prevede tono testi informativi supplementari.
scompaiono automaticamente dallo che la funzione di visualizzazione dei testi
schermo. - Se si vuole che la radio resti sintonizzata In caso di difficoltà nella ricezione, i testi che ap-
su una data emittente, facendo terminare inviati dalle emittenti sia disattivata.
paiono sul display possono risultare tagliati o er-
- Al menu delle impostazioni dell'appa- la scansione automatica, premere il tasto rati.
recchio si accede premendo il tasto di fun- di funzione [SCAN] durante l'ascolto di tale
zione [SETUP]@ => pag. 52. Del contenuto dei testi visualizzabili sul display
emittente. è responsabile l'emittente che li invia. -4
Scansione automatica delle emittenti - La funzione Scan si attiva e disattiva
(funzione Scan) anche premendo sulla manopola -> pag. 2,
fig. 1 ©. I 17' Funzione selezionabile solo nelle modalità FM e AM.
- A modalità radio attiva, premere il tasto
181 Solo per le emittenti che trasmettono testi in RDS.
191 Solo per le radio dotate di ricevitore DAB integrato.

14 Tasto RADIO Tasto RADIO 15


Fascicolo 3.4 RCD 310 Fascicolo 3.4 RCD 310

- Se si preme il tasto (TP) quando la radio è banda FM, in questo punto è indicala anche
Funzione TP (Traffic Program) per le notizie sulla sintonizzata su un'emittente della banda l'emittente selezionata per i messaggi sul traf-
FM che non supporta la funzione TP o fico.
viabilità EON (=> pag. 17, "EON (Enhanced Other • NO TP: la funzione TP è attiva, ma l'emittente
Network)"), automaticamente l'apparec- sulla quale è sintonizzata la radio non la sup-
chio comincia a cercare un'emittente che porta oppure la radio non riceve il segnale di
Funzionamento e comandi nessuna emittente TP.
supporti tale funzione e, una volta trova- ,
Se la funzione TP è attiva e si è impostata un 'emittente che trasmette bollettini tala, vi si sintonizza. ' • TP SEEK = funzione TP attiva, ricerca
dell'emittente TP in corso.
sulla circolazione stradale, quando arriva un messaggio da questa emittente rela-
tivo al traffico l'audio della sorgente attiva si interrompe, così da permettere "Emittenti TP" sono quelle emittenti radiofo- • Se la sigla non è visibile significa che la fun-
niche che trasmettono periodicamente notiziari zione TP è disattivata.
l'ascolto del messaggio. sulla viabilità. I • TP: DAB = funzione TP DAB attiva, emittente
Se la funzione TP è attiva e si è impostata : TP DAB disponibile (solo in modalità DAB)
un'emittente che trasmette bollettini sulla cir- => pag. 19.
colazione stradale, quando arriva un messaggio • I messaggi in ingresso concernenti la situa-
sul traffico da questa emittente l'audio della sor- zione del traffico sono segnalati sulla riga di
gente attiva si interrompe, così da permettere stato dalla scritta TP-1NFO^> pag. 16, fig. 10.
l'ascolto del messaggio.

max
Funzione di ricerca delle emittenti che trasmet-
La modalità Media resta disattivata per tutta la tono notiziari sul traffico
RADI01 RADIO 4 RADIO 9 RADIO 3 durata del messaggio. In tale caso la radio resta
A funzione TP attiva, quando si effettua una ri-
sintonizzata per tutta la durata del messaggio
cerca automatica in modalità FM per mezzo del
sull'emittente che lo invia.
tasto doppio => pag. 2, fig. 1 [<SEEK /...i>|o della
EON (Enhanced Other Network) funzione Scan (=> pag. 14), la radio trova esclusi-
Se l'emittente su cui è sintonizzata la radio non vamente emittenti che trasmettono notiziari sul
trasmette di per sé notiziari sulla viabilità però traffico.
Fig. 9 Modalità radio, funzione TP attiva supporta la funzione EON (Enhanced Other Con la radio in FM, se si attiva la funzione TP
Network), le segnalazioni sul traffico giungono quando non è selezionata alcuna emittente che
ugualmente, e vengono fatte ascoltare interrom- trasmette notiziari sul traffico, la sigla NO TP
pendo la sorgente audio attiva, in quanto pro- lampeggia, dopodiché il sistema effettua una ri-
TP: RADIO 3 vengono da un'emittente "apparentata". Oc- cerca automatica per individuare la prima emit-
corre però che la funzione TP sia attiva e che tente disponibile dotata di tale servizio. Durante
l'emittente apparentata sia ricevibile. la ricerca, sul display si vede la scritta "TP SEEK".
TP-INFO In questo caso, quando si preme il tasto (TP) la Se si attiva la funzione TP in modalità AM,
radio non prende a cercare altre emittenti che DAB20' oppure MEDIA, qualche istante dopo
supportino tale funzione, ma resta sintonizzata l'apparecchio avvia la ricerca di un'emittente
sull'emittente che si sta ascoltando, con la FM dotata del servizio di intbtraffico senza inter-
scritta "TP" visibile sullo schermo. L'eventuale rompere l'ascolto della sorgente audio attiva.
passaggio all'emittente apparentata, che si veri- Una volta che la radio ha trovato nella banda FM
fica in modo impercettibile per l'utente, ha un'emittente che trasmette bollettini sulla situa-
luogo soltanto se si seleziona la gamma d'onda zione del traffico, sul display riappare la sigla
Fig. 10 Funzione TP, segnalazione dell'arrivo di un nuovo messaggio sul traffico AM. Il nome di questa emittente appare indicato "TP", seguita dal nome dell'emittente.
a fianco della sigla "TP" => pag. 16, fig. 9 ®. Nella gamma d'onda FM, se, con la funzione TP
- Per attivare e disattivare la funzione dei Sigla TP (Traffic Program) attiva, si seleziona (manualmente oppure pre-
messaggi sul traffico si deve premere il L'indicatore della funzione TP si trova nella zona mendo uno dei tasti di preselezione) un'emit-
tasto => pag. 2, fig. 1 [TP]. L'eventuale stato superiore sinistra del display ( ®). tente che non supporta la funzione TP, scatta un
di attivazione della funzione TP è segna- segnale acustico e sul display appare la scritta
• TP = funzione TP attiva, emittente TP selezio- NO TP, che per i primi tre secondi lampeggia. La
lato nella zona superiore sinistra del di- nata. Quando la radio non è sintonizzala sulla
splay dalla scritta TP => fig. 9 @. ^
Solo per le radio dotate di ricevitore I )Alì inlt^nito > pag.
20'

16 Tasto RADIO Tasto RADIO 17


(P Fascicolo 3.4 RCD 310 Fascicolo 3.4 RCD 310

radio resta però sintonizzata sull'emittente sele- Se si vuole interrompere l'ascolto del messaggio,
zionata. si deve premere una volta il tasto (TP] (senza te- Tasto DAB (Digital Audio
La ricerca automatica di un'emittente TP nella nerlo premuto). La funzione TP resta in tale caso
banda FM si avvia soltanto se si disattiva l'audio
(ruotando la manopola del volume completa-
comunque attiva, il che significa che il mes-
saggio successivo sarà fatto normalmente ascol-
Broadcasting)
mente a sinistra) oppure la modalità FM. Sullo tare. Per disattivare completamente la funzione
schermo appare allora la scritta "TP SEEK". Una dei messaggi sul traffico è necessario premere di
Riguarda solo i veicoli: con ricevitore DAB integrato
volta che la radio ha trovato un'emittente che nuovo il tasto (TP), al che la sigla TP scompare.
trasmette bollettini sulla situazione del traffico, Per modificare il volume dei messaggi sul traf- Funzionamento del DAB
sul display riappare la sigla "TP", seguita dal fico occorre ruotare la manopola di regolazione
nome dell'emittente TP selezionata. del volume nel corso dell'ascolto di un mes- DAB (Digital Audio Broadcasting) dalle emittenti via RDS2"), i cui testi appaiono
Nella gamma d'onda FM, se, con la funzione TP saggio. Sul display appare la scritta "INFO: poi visualizzati sullo schermo della radio, a
VOLUME". I messaggi seguenti verranno fatti La "normale" ricezione terrestre dei programmi
attiva, la radio cessa di ricevere il segnale radiofonici in modulazione di frequenza è detta meno che non li si possa addirittura ascoltare,
dell'emittente TP selezionata, sul display riap- ascoltare al volume così selezionato. come succede per i messaggi sul traffico.
"analogica".
pare la scritta NO TP, che per i primi tre secondi Particela rito della modalità DAB ' a funzione Per le informazioni parlate sono disponibili vari
Il DAB è uno standard di trasmissione "digitale"
lampeggia. Per far cercare automaticamente la TP attiva settori tematici (notizie, sport, meteo ecc.), sele-
terrestre. Allo standard DAB si associa comune-
prima emittente disponibile che trasmette noti- zionabili dal menu delle impostazioni DAB;
Quando nel menu delle impostazioni DAB mente l'espressione "radio digitale". Il senso è
ziari sulla viabilità si deve allora premere il tasto quando la radio trasmette informazioni del tipo
=> pag. 55 è attiva la funzione [DAB-TP] (DAB giusto, però non bisogna confondere questo con

max
doppio |<SEEK /..7>). selezionato, l'ascolto dell'emittente DAB su cui è
TRAFFIC ANNOUNCEMENT K>M), la radio fa altri standard radiofonici digitali.
Quando la radio è sintonizzata su una frequenza ascoltare automaticamente i messaggi relativi sintonizzato l'apparecchio si interrompe tem-
della banda AM o DAB20' oppure quando è at- Le ti'asmissioni DAB occupano la banda III poraneamente => pag. 55.
alla situazione del traffico provenienti dall'emit- (174 MHz - 240 MHz) e la banda L (1452 MHz -
tiva la modalità MEDIA, la ricerca automatica di tente DAB. Occorre però che l'emittente DAB su Se all'interno del menu delle impostazioni DAB
1492 MHz). Dette frequenze di queste due bande
una nuova emittente in modulazione di fre- cui è sintonizzato l'apparecchio supporti tale si è selezionata l'opzione che prevede l'ascolto
sono definite "canali". Ogni canale ha una pro-
quenza che trasmetta bollettini sulla circola- funzione. In questo caso, i messaggi sul traffico anche dei messaggi sul traffico trasmessi
pria sigla. La frequenza 223.936 della banda III,
zione comincia non appena si perde il segnale inviati dalle emittenti TP della banda FM ven- dall'emittente DAB selezionata, quando è dispo-
ad esempio, è denominata "canale 12 A".
dell'emittente FM fin lì selezionata per tale fun- gono ignorati. nibile un'emittente DAB i messaggi sul traffico
zione. La funzione TP deve essere però attiva. Le tecnica di trasmissione digitale DAB è molto provenienti dall'emittente FM selezionata per la
Quando invece nel menu delle impostazioni meno soggetta a disturbi di ricezione rispetto
Ciò vale anche nel caso che, con la radio sinto- funzione TP non vengono fatti ascoltare (indica-
DAB la funzione IDAB-TP) è disattivata oppure alla tecnica analogica.
nizzata sulla banda FM, si disattivi l'audio a fun- zione sul display: "TP:DAB") => pag. 55.
zione TP attiva. l'emittente DAB su cui è sintonizzato l'apparec-
chio non la supporta, la radio fa ascoltare i mes- Inoltre permette l'invio su un solo canale di Alcune emittenti DAB permettono anche
Messaggi in entrata saggi sul traffico dell'emittente FM selezionata molti più dati e offre una più alta qualità della l'ascolto temporaneo di trasmissioni speciali,
per tale funzione anche quando si è sintonizzati resa audio, che si avvicina a quella dei CD audio. come le radiocronache di manifestazioni spor-
L'arrivo di un nuovo messaggio sul traffico è se-
gnalato dalla comparsa, sulla riga centrale del su un'emittente DAB (esattamente come av- tive => pag. 22, "Sintonizzazione su emittenti
"Ensemble DAB" e servizi addizionali
display, della scritta "TP-INFO". Contemporane- viene nelle modalità AM e MEDIA). supplementari".
Dato che con la tecnica DAB si possono inviare
amente, nella zona superiore sinistra del di- su un singolo canale molti più dati che con la Copertura DAB
splay, a fianco della sigla TP, appare visualizzato I I | Avvertenza
tecnica analogica, le emittenti DAB trasmettono II segnale DAB è ricevibile quasi ovunque in Ger-
il nome dell'emittente da cui proviene il mes- Durante l'ascolto dei messaggi sul traffico simultaneamente vari flussi di dati ed eventuali
saggio. mania, Inghilterra, Belgio, Danimarca e parti
(INFO), il tasto => pag. 2, fig. 1 |SOUND| è disatti- servizi addizionali ad alta velocità, raggruppati della Svizzera. In Francia, Italia, Austria e nei
vato. Il suono e la ripartizione del volume non in pacchetti detti "ensemble". Paesi Bassi, invece, la copertura è limitata a de-
sono pertanto regolabili. ^ terminate aree metropolitane.
Un "ensemble" di un canale può perciò essere
composto da più emittenti DAB e servizi addi- Si noti però che l'estensione delle zone rag-
zionali. giunte dal segnale è in continua variazione ed
Gli attuali servizi addizionali, così come quelli in evoluzione.
fase di sviluppo, hanno tutti il fine di mettere a Quando si sta ascoltando un'emittente DAB e,
disposizione dell'utente delle informazioni sup- viaggiando, se ne perde il segnale, la radio prova
plementari. L'utente ha pertanto la possibilità di a ritrovarla nella banda delle frequenze FM
scegliere fra notiziari locali e notiziari nazionali (posto che la funzione corrispondente sia attiva)
(similmente a quanto accade per i testi trasmessi

> pag. 15, "RDS (Radio Data System)"

18 Tasto RADIO Tasto DAB (Digital Audio Broadcasting) 19


Fascicolo 3.4 RCD 310 Fascicolo 3.4 RCD 310

=> pag. 22, "Ottimizzazione automatica della ri- • Alcuni canali DAB sono a volte utilizzati per - I nomi troppo lunghi vengono abbreviati.
cezione in modalità DAB". la trasmissione di flussi di dati non decodifica-
bili dalla radio. In tale caso, accanto al nome © Emittente supplementare disponibile
dell'ensemble si vede la scritta "(No Audio)". Le => pag. 22, "Sintonizzazione su emittenti
I Ì I Avvertenza supplementari" ^
emittenti DAB degli ensemble di questo tipo non
• Del contenuto dei testi e dei messaggi DAB sono selezionabili. ^
sono responsabili le emittenti che li trasmet-
tono. Riguarda solo i veicoli: con ricevitore DAB integrato

Menu DAB
Riguarda solo i veicoli: con ricevitore DAB integrato

Quadro d'insieme
V^X ^r"^ ^^t^
-TP:DAB 2nd:— T DAB1-" ^g^^g^.^

TP:DAB 2nd: — DAB1 -ENSEMBLE-A < DAB-RADIO A-1 >

max
< DAB-RADIO A-1 > DAB A-4 DAB B •2 DABA-5 DAB A-1

DABA-4 DABB-2 DABA-5 DAB A-1

Fig. 12 II menu DAB

Fig. 11 Quadro d'insieme del menu DAB


(^ _* ) - -
TP:DAB 2nd:1/2 DAB1 ENSEMBLE - A
@ Funzioni assegnate ai tasti di preselezione Sul display è indicato il numero del ca-
- La memorizzazione delle emittenti DAB nale o il nome dell'emittente su cui è sin-
tonizzata la radio. DAB-RADIO A-1 < INFO >
ii
sui tasti di preselezione si esegue allo
stesso modo di quella, già descritta, delle - Quando è attiva la funzione dei "testi
emittenti analogiche => pag. 12, "Memo- della radio", al posto del nome dell'emit- SCAW UPDATE TEXT S-AUDIO
rizzazione manuale delle emittenti e sele- tente è possibile leggere i testi trasmessi
zione delle emittenti memorizzate". dalla stazione radiofonica su cui è sinto- ••^••••••••••••••••••••1
® Indicatore di stato della funzione TP (Traffic nizzato l'apparecchio => pag. 24. • — — — 1 ^^^ Il — — •
Program) per i notiziari sul traffico © Livello di memoria selezionato
- TP: DAB = funzione TP DAB attiva e sele^ - Il livello di memoria si modifica nel modo © ® ©
v Bra-0881

zionata anche nel menu delle imposta- descritto a => pag. 11, "Selezione della Fig. 13 Emittente supplementare ® in modalità DAB
zioni DAB => pag. 55. gamma d'onda e del livello di memoria".
- TP: FM-nome emittente = la funzione TP è © Ensemble di emittenti DAB selezionato Attivazione della modalità DAB - Fatto ciò, se nel luogo in cui ci si trova è
attiva nella modalità FM; l'emittente DAB - => pag. 22, "Selezione di un altro en- „ „,,„ . , . ricevibile, l'apparecchio si sintonizza au-
che si sta ascoltando non dispone di un - Per accedere al menu DAB si deve aprire ''
semble" ., , , „ ,. tomaticamente sul! emittente DAB ascol-
proprio servizio di bollettini sulla circola- n menu principale della radio e premere ,. ,
© Tasti di preselezione liberi tata per ultima, che e indicata al centro del
zione, oppure ne dispone ma la funzione poi il tasto di funzione => pag. 10,
relativa delle impostazioni DAB è disatti- © Emittente DAB che si sta ascoltando fra display (nell'esempio: © "DAB-Radio A-
fig. 5 | DAB i ) oppure [DAB 2] => fig. 12.
vata. quelle memorizzate sui tasti di presele- 1"). L'ensemble selezionato è visibile nel
zione I settore superiore destro del display
- Altre indicazioni: => pag. 17, "Sigla TP
(Traffic Program)" (nell'esempio: © "ENSEMBLE A").
© Riga di stato della modalità radio

20 Tasto DAB (Digital Audio Broadcasting) Tasto DAB (Digital Audio Broadcasting} 21
(p Fascicolo 3.4 RCD 310 Fascicolo 3.4 RCD 310

Sintonizzazione su un'altra emittente plementare che si vuole selezionare. Altrimenti, tente nella banda FM (|DAB-FM| - DAB-FM In seguito, se l'emittente DAB viene ritrovata, la
per far sintonizzare la radio sulla prima emit- LINKING ON/OFF => pag. 56). radio vi si sintonizza automaticamente.
DAB
tente supplementare disponibile, si può pre- Affinchè questa "ottimizzazione automatica" Qualora l'emittente DAB che si vuole ascoltare
- Per passare all'emittente DAB prece- mere il tasto [MENU] e poi il tasto di l'unzione possa funzionare, però, è necessario che l'emit- fosse stata memorizzata su uno dei tasti di pre-
dente o successiva dell'ensemble selezio- [S-AUDIO] => pag. 21, fig. 13 ©. tente DAB e la corrispondente emittente analo- selezione, per provare a tornarvi dalla banda FM
nato, si deve spostare il tasto doppio L'emittente principale DAB su cui è sintonizzato gica trasmettano via RDS => pag. 15 lo stesso co- si può schiacciare tale tasto.
|<SEEK /...>] rispettivamente verso sinistra l'apparecchio è indicata nella zona sinistra del dice, oppure che l'emittente DAB segnali esplici- Nel caso che il segnale dell'emittente DAB sele-
o verso destra. Selezionando l'emittente display ( ©). La relativa emittente supplemen- tamente l'emittente FM "apparentata". Quando zionata sia troppo debole e che non sia possibile
DAB precedente la prima del pacchetto o tare, invece, è segnalata a fianco, fra le frecce la radio trova l'emittente FM cercata, accanto al ritrovare la stessa emittente nemmeno nella
successiva all'ultima, si passa rispettiva- (©). Il numero delle emittenti supplementari nome dell'emittente appare la sigla "(FM)". banda FM, l'audio della radio si disattiva. ^
mente all'ensemble precedente e a quello disponibili per l'emittente DAB selezionata è
successivo. specificato accanto alla scritta "2nd" ((I): "1/2" =
prima di due emittenti supplementari disponi-
Riguarda solo i veicoli: con ricevitore DAB integrato
Selezione di un altro ensemble bili).

- Per passare al prossimo ensemble rice- Alle successive emittenti supplementari dispo- Funzioni supplementari DAB: scansione automatica
nibili si accede premendo il tasto doppio
vibile occorre premere il tasto doppio |<SEEK /..7>ì. Alla fine dell'elenco delle emittenti (Scan), aggiornamento delle emittenti (Update) e
[ < E N S / . „ > ] => pag. 2, fig. 1 © => pag. 24, supplementari disponibili per l'emittente DAB

max
"Avvio deir'UPDATE" di aggiornamento selezionata, premendo ancora il tasto doppio visualizzazione dei testi trasmessi dalle emittenti
delle emittenti". [<SEEK/...>)si chiude la finestra di visualizza-
zione delle emittenti supplementari e si passa La funzione Scan permette di ascoltare in sequenza, ciascuna per circa cinque se-
Scorrimento manuale dei canali all'emittente DAB successiva. condi, tutte le emittenti DAB di cui la radio riceve sufficientemente bene il se-
- Ruotando la manopola => pag. 2, fig. 1 In caso di interruzioni momentanee della rice- gnale.
® si fanno scorrere uno ad uno tutti i ca- zione può verificarsi che, nonostante sullo
nali della banda DAB. Il canale selezionato schermo si veda la scritta "2nd", non si riesca ad
è indicato al centro dello schermo. accedere all'elenco delle emittenti supplemen-
tari. TP:DAB CD-INI DAB1 ENSEMBLE - tì
- Se il canale selezionato include un en-
Ottimizzazione automatica della ricezione in
semble DAB, la radio si sintonizza subito
sulla prima emittente dell'ensemble. Il
modalità DAB RADIOTEXT: >GKM OFF
nome dell'ensemble appare visualizzato Mentre ci si sposta con il veicolo, la radio prova
a mantenersi sintonizzata sull'emittente DAB SCAN UPDATE TEXT SETUP
nella zona superiore destra del display
che si sta ascoltando. Se l'emittente DAB che si
=> pag. 21, fig. 12. sta ascoltando trasmette, in un luogo diverso da
quello in cui ci si trovava in origine, su un canale
Sintonizzazione su emittenti supplementari diverso e all'interno di un altro ensemble, la
Quando oltre all'emittente DAB su cui si è sinto- radio esegue la relativa commutazione, in modo
nizzati è disponibile un'emittente supplemen- da mantenere ricevibile tale emittente.
tare, sul display si vede la scritta "2nd" invece Fig. 14 Funzioni supplementari DAB: attivazione e disattivazione della funzione di visualizzazione dei testi
La funzione di ottimizzazione automatica della
della scritta "CD-IN" ( ©). inviati dalle emittenti
ricezione delle emittenti della banda DAB è di-
Un'emittente supplementare è una specie di sattivabile (|DAB-SF|-DAB SERVICE FOLLOWING
"sub-emittente" dell'emittente DAB principale ON/OFF^pag. 55). Funzioni supplementari
su cui è sintonizzata la radio, disponibile di so- - Premendo il tasto [MENU] si visualizzano,
Quando si entra in una zona non coperta dal se-
lito solo temporaneamente e dedicata a radio- nella riga in basso del display, le funzioni
gnale DAB, accanto all'indicazione relativa
cronache speciali, come ad esempio quelle di
all'emittente DAB selezionata appare l'imma- supplementari relative alla banda DAB
eventi sportivi. Le emittenti supplementari non
gine di un'antenna barrata "fSv)" => pag. 19, (=> fig. 14 @). La funzione attiva è sottoli-
sono memorizzabili sui tasti di preselezione.
"Copertura DAB". In tale caso, posto che sia at- neata (nella figura: TEXT). Se non si esegue
Per commutare l'apparecchio sulle emittenti tiva anche la funzione che prevede il passaggio alcuna operazione per circa
supplementari disponibili bisogna tenere pre- automatico dalla modalità DAI5 alla banda FM, cinque secondi, le funzioni supplementari
muto il tasto doppio [<SEEK/...>]fino a che sullo la radio prova a "ritrovare" la medesima emit-
schermo non appare segnalata l'emittente sup- scompaiono automaticamente dallo
schermo. ^

22 Tasto DAB (Digital Audio Broadcasting) Tasto DAB (Digital Audio Broadcasting) 23
Fascicolo 3.4 RCD 310 Fascicolo 3.4 RCD 310

Scansione automatica delle emittenti


DAB ricevute (funzione Scan)
• Attendere che l'aggiornamento delle
emittenti si sia concluso. Durante l'aggior- Tasto MEDIA
namento delle emittenti, l'audio della
- La scansione delle emittenti (funzione
radio è disattivato. Terminato l'aggiorna-
Scan) che trasmettono nella banda DAB si
avvia premendo il tasto di funzione |SCAN|
mento, la scritta "UPDATING..." scompare Avvertenze e requisiti per le modalità CD e MP3
dallo schermo e la radio torna a sintoniz-
dal menu delle funzioni supplementari
zarsi sull'ultima emittente DAB ascoltata.
DAB. Allora le emittenti DAB di tutti gli en- Avvertenze generali
semble ricevuti vengono fatte ascoltare in In caso di spostamenti in altre zone è opportuno
sequenza, ciascuna per circa cinque se- aggiornare, per mezzo del tasto di funzione Sono riproducibili file audio di vario formato memorizzati su CD.
condi. [UPDATE), l'elenco delle emittenti DAB ricevute, di
Nel lettore CD interno possono essere inseriti "Sequenza di ascolto dei file MP3 e delle relative
modo che la radio non le vada a cercare errone-
- Se si vuole che la radio resti sintonizzata CD-ROM, CD-R o CD-RW contenenti file in for- cartelle".
amente nelle frequenze valide per la zona in cui
su una data emittente, facendo terminare ci si trovava precedentemente. mato CD-DA (Digital Audio).
Diritti d'autore
la scansione automatica, premere il tasto I CD audio (CD-DA) acquistati che possiedono le
di funzione [SCAN| durante l'ascolto di tale Attivazione e disattivazione della funzione di I file musicali memorizzati sui supporti elettro-
necessarie specifiche sono generalmente con- nici sono di norma soggetti a copyright sui diritti
emittente. visualizzazione dei testi trasmessi dall'emit- trassegnati dal marchio CD Digital Audio. I CD
tente DAB su cui è sintonizzata la radio d'autore, conformemente alle vigenti norme na-
protetti non hanno tale marchio e spesso non

max
- La funzione Scan per la banda DAB si zionali e internazionali. In alcuni paesi è vietata
Procedere come descritto per In modulila FM sono ascoltabili con l'impianto. la loro duplicazione, anche per un uso privato,
attiva e disattiva anche premendo sulla => pag. 15, "Attivazione e disattivazione della L'impianto supporta anche i formati MP3 e senza il consenso di chi ne possiede i diritti.
manopola => pag. 2, fig. 1 0 quando la funzione di visualizzazione dei lesti irnsmessi WMA.
radio è sintonizzata su un'emittente DAB. dall'emittente su cui è sinloni/./.ala la radio". Si consiglia quindi di informarsi circa le norme
I file WMA, però, non devono essere protetti vigenti che proteggono i diritti d'autore.
Avvio deirUPDATE" di aggiorna- [ f I Avvertenza => pag. 26, "File WMA (Windows Media Audio)". Tali limitazioni ovviamente non sussistono nel
mento delle emittenti • Non tutte le emittenti nidiolniiidie DAB in- I file audio memorizzati su supporto elettronico caso in cui si tratti di composizioni o registra-
viano testi visualiz/cabili sul display della radio. sono spesso ordinati secondo cartelle CH e zioni musicali proprie o qualora si sia ottenuta
- Dal menu delle funzioni supplementari playlist O, di modo che vengano riprodotti in l'autorizzazione di chi possiede i diritti. ^
DAB, tenere premuto il tasto di funzione • Del contenuto dei lesli e dei messaggi DAB base ad una sequenza prestabilita => pag. 38,
[UPDATE] fino a che sul display non appare la sono responsabili le eminenti che li
scritta "UPDATING...". L'aggiornamento trasmettono. ^
dell'elenco delle emittenti consiste in una Requisiti dei CD
ricerca, effettuata dalla radio, degli en-
semble ricevuti nella zona in cui ci si trova L'impianto è in grado di riprodurre i file audio CD audio con testo
e nella memorizzazione della loro posi- MP3 o WMA (Windows Media Audio) non pro- L'impianto supporta anche la funzione di testo
zione all'interno della banda. Questa se- tetti memorizzati sui supporti elettronici elen- dei CD audio, che consente di visualizzare sullo
conda operazione serve a velocizzare le cati qui di seguito. schermo le informazioni relative al brano,
commutazioni fra gli ensemble disponibili • CD-ROM, CD-R e CD-RW con una capacità all'album, all'interprete e così via => pag. 31.
che si eseguono per mezzo del tasto di 650 MB e 700 MB. I CD con funzione di testo vengono riprodotti
doppio |<ENS/... >]. • I CD devono essere conformi allo standard secondo le stesse modalità dei normali CD
ISO 9660 di livello 1 oppure 2. Si tratta di uno audio.
standard internazionale concernente la logica di
formattazione dei file e delle cartelle di un CD- CD non leggibile
ROM. Quando si inserisce un CD che il lettore non
• L'impianto supporta anche i CD basati sul si- riesce a leggere, sul display appare un messaggio
stema Joliet (sia single session che multises- di errore ed il CD viene riportato automatica-
sion). mente nella posizione che consente di rimuo-
verlo.
• I CD registrati interamente o parzialmente
con il "Packet writing" (formato UDF o Direct Per ragioni di sicurezza, se non viene rimosso
CD) non sono fruibili. entro dieci secondi, il CD che era stato espulso
parzialmente dal lettore vi rientra in modo auto-
matico.

24 Tasto DAB (Digital Audio Broadcasting) Tasto MEDIA 25


Fascicolo 3.4 RCD 310 Fascicolo 3.4 RCD 310

CD. In questo caso viene ripristinata automati- retto. Ciò dipende dalla configurazione del CD • A causa della maggiore quantità di dati in
(o) Importante! camente l'ultima modalità attiva. oppure dall'apparecchio, dal programma o dal esso contenuti, la lettura di un CI) M P3 richiede
• Per evitare di danneggiare il lettore, control- • Per evitare di danneggiare il lettore, control- supporto elettronico utilizzato per la registra- più tempo di quella di un CD audio. Un numero
lare il CD che si intende inserire, per accertarsi I zione. eccessivo di file o di livelli di cartelle può rallen-
lare il CD che si intende inserire, per accertarsi
che non vi sia rimasto attaccato per errore un che non vi sia rimasto attaccato per errore un tare notevolmente la lettura dei CD MP3. ^
altro CD oppure un qualsiasi corpo estraneo. altro CD oppure un qualsiasi corpo estraneo.
• Leggere attentamente le avvertenze relative
ai CD => pag. 51.
• Le scritte CD ERROR e SERVICE segnalano un
I f ] Avvertenza Apertura del menu MEDIA e commutazione della
• Quando il tasto di funzione [co] del menu
difetto meccanico del lettore CD. Rivolgersi in MEDIA è disattivato, significa che all'interno del sorgente attiva
questo caso al proprio rivenditore Volkswagen di lettore non si trova alcun CD audio oppure che il
fiducia. CD inserito non è leggibile. Dal menu MEDIA si gestisce la riproduzione delle diverse sorgenti mediatiche.
• Quando la temperatura interna dell'apparec- • I CD protetti ed i CD-R e CD-RW masterizzati
chio è troppo elevata, non è possibile inserire dei possono risultare non leggibili. x-v

• I DVD audio non sono fruibili. ^


(ET) I ^-^
(C) ^-^
(D)
TP: RtìDIQ 3 | *- CD L-Q1:18

max
Formati dei file ^TRACK 2
II lettore è in grado di leggere soltanto i file con • Nel caso dei file MP3 corredati di appositi tag
l'estensione corretta (".mp3" oppure ".wma"). ID3, è possibile visualizzare il nome dell'artista, CD CDEXT. ftUX BT-AUDIQ
il titolo dell'album o quello del brano. In man-
(A
File WMA (Windows Media Audio) canza dei tag ID3 si vede solo il nome del file,
I file compressi mediante WMA (Windows della cartella o la relativa locazione. HJS535 ' L. H
Media Audio) sono supportati dall'impianto, a
meno che non siano protetti, per questioni di Requisiti delle playlist di file in formato MP3 " Bra-0873

copyright, da DRM (Digital Rights Manage- Qualora l'impianto non leggesse una playlist, Fig. 15 Menu MEDIA: le sorgenti selezionatali (A) in modalità CD audi<
ment). controllare che la "locazione" segnalata sia cor-
L'impianto non supporta però i file audio supe- retta, vale a dire che i file MP3 che si vogliono
riori "WMA 9", "WMAVoice" e "WMA Lossless".
ascoltare si trovino effettivamente nel settore del (?) (D) J)
supporto elettronico indicato dal percorso della TP: RADIO 3 T- CD 01:23
I comandi relativi ai file WMA corrispondono a playlist. Una playlist, infatti, serve esclusiva-
quelli dei file audio compressi MP3 e non sono mente a stabilire la sequenza di ascolto dei
pertanto descritti a parte in queste istruzioni. TBAfl/' •)
brani: di per sé non contiene nessun file MP3. I rCAv_Ps JL ©
Requisiti dei file in formato MP3 • Per poter essere lette dall'impianto, le
• II lettore è in grado di leggere soltanto i file playlist devono essere di formato PLS, M3U, ASX SOM MIX
con l'estensione corretta (".mp3"). oWPL.
• Una playlist non dovrebbe avere dimensioni
(5 ) 1— 1
• I nomi dei file non devono superare i 64 ca- • ___ ! ___ .' • ',-. • i;:,; •

ratteri. superiori a 20 kB né più di 250 link.


• In presenza di strutture dei dati complesse • Un supporto elettronico non dovrebbe con-
Bro-0872"
(molte cartelle e sottocartelle, formati non leggi- tenere più di 32 playlist.
bili eccetera), possono verificarsi dei rallenta- Fig. 16 Menu MEDIA: le funzioni supplementari selezionatali (A) in modalità CD audio
Bitrate
menti in fase di lettura dei file audio.
• L'apparecchio è in grado di riprodurre solo i - Al menu principale MEDIA si accede - Dopo circa cinque secondi, sul display
• È opportuno che la struttura delle cartelle file MP3 con un bitrate compreso fra 32 e 320
contenute nel supporto elettronico che si con- kbit/s ed i file MP3 con bitrate variabile.
premendo il tasto [MEDIA). Quando lo si appaiono le funzioni supplementari sele-
nette all'impianto del veicolo non preveda più di apre, l'ultima sorgente "mediatica" (cioè zionabili (=> fig. 16 (A) => pag. 32, "Indica-
dieci livelli e che la quantità delle cartelle non
I I | Avvertenza I audio o video) selezionata si riattiva auto- zioni e funzioni supplementari").
superi le 120 unità. mancamente. Le sorgenti selezionabili
• II supporto elettronico non dovrebbe conte- • A volte è possibile che singoli brani in for- sono indicate nell'ultima riga in basso del
mato MP3 non vengano riprodotti in modo cor-
nere in totale più di 500 tra file e cartelle. display (=> fig. 15 ©).

26 Tasto MEDIA Tasto MEDIA 27


Fascicolo 3.4 RCD 310
Fascicolo 3.4 RCD 310

- Per tornare a visualizzare le sorgenti se- (AUDIO BT): riproduzione, tramite gli altoparlanti
Funzione TP (Traffic Program) in modalità Qualora la ricerca non desse esito, sul display
lezionabili occorre allora premere nuova- del veicolo, del sonoro della sorgente audio
esterna eventualmente connessa all'impianto
MEDIA appare la scritta NO TP, che per i primi tre se-
mente il tasto [MEDIA] (senza tenerlo pre- condi lampeggia => pag. 16, "Funzione TP
tramite l'interfaccia Bluetooth® dell'impianto di In modalità MEDIA, la funzione dei messaggi
muto). sul traffico si attiva e disattiva premendo il tasto (Traffic Program) per le notizie sulla viabilità"
predisposizione telefonica22' => pag. 39.1 co-
(TP).
- Quando all'impianto sono connesse mandi attivi sono in tale caso quelli dell'appa-
più sorgenti mediatiche (cambia CD recchio esterno connesso, non quelli della radio Quando si attiva la funzione TP, l'apparecchio I f ] Avvertenza
esterno22\e AUX22' ecc.), e tali (le sorgenti audio esterne non sono comandabili cerca automaticamente l'ultima emittente sele- • Se l'impianto dispone di una presa AUX-IN
sorgenti sono selezionabili, per attivare direttamente dalla radio). zionata per tale funzione, senza interrompere la ma sul display la sigla AUX non appare, bisogna
una determinata sorgente si deve premere riproduzione sonora in modalità MEDIA. controllare le impostazioni nel menu SETUP,
Segnalazione della sorgente mediatica attiva
Quando però giungeranno da questo momento perché è probabile che l'ingresso AUX sia stato
il tasto di funzione (=> pag. 27, t'ig. 15 @) La sorgente mediatica che si sta ascoltando è in- disattivato => pag. 56.
in avanti dei messaggi sul traffico, essi saranno
relativo. dicata al centro della prima riga dall'alto del di- fatti ascoltare. • Se al posto della sigla AUX si vedesse sul di-
splay. splay la scritta MEDIA-IN, significa che l'im-
- In alternativa, per far scorrere l'elenco Nel caso che l'ultima emittente TP impostata
delle sorgenti mediatiche selezionabili, si CD = CD audio nel lettore CD interno => pag. 27, non fosse ricevibile, l'apparecchio ne cerca au- pianto dispone anche di una presa multimediale
può premere ripetutamente il tasto [MEDIA]. fig. 16. tomaticamente un'altra nella gamma d'onda MEDIA-IN e che a tale presa è connesso un sup-
MP3 = CD contenente file in formato MP3 nel let- FM. porto elettronico esterno => pag. 42. ^
La sorgente selezionata è sottolineata (nella fi- tore CD interno => pag. 31, fig. 19.

max
gura => pag. 27, fig. 15: "CD"). CD 1-6 = CD selezionato dell'eventuale cambia
Quando si attiva la modalità MEDIA, la riprodu- CD22'.
zione riprende dall'ultima sorgente mediatica AUX = sorgente audio esterna connessa alla
selezionata. Se si tratta di un CD, essa ricomincia presa AUX-IN 22 '.
dal punto in cui era stata interrotta l'ultima
volta, a meno che non si tratti di un CD che si è BLUETOOTH-AUDIO: sorgente audio esterna
inserito successivamente (in tale caso la ripro- connessa via Bluetooth®.
duzione comincia sempre dal primo brano). MDI = supporto elettronico esterno connesso
Sorgenti mediatiche selezionabili dal menu
alla presa multimediale MEDIA-IN 22).
MEDIA NO CD = nessuna sorgente mediatica seleziona-
(co): attivazione del CD inserito nel lettore bile (appare, restando visibile per alcuni se-
=> pag. 30. condi, se si preme il tasto [MEDIA]).
|CD EXT.|: avvio della riproduzione sonora dal Tasti dell'apparecchio (Hardkeys) per la ge-
cambia CD esterno eventualmente connesso stione della sorgente mediatica attiva
all'impianto ' => pag. 46. 11 tasto doppio | < S E E K / T R A C K > | ha effetto sempre
(AUX): riproduzione dagli altoparlanti del veicolo sulla sorgente audio attiva.
del sonoro della sorgente audio esterna even- [<.../TRACK>]: premendo questo tasto verso sini-
tualmente connessa all'impianto tramite la stra (senza tenerlo premuto) si torna all'inizio
presa AUX-IN221 => pag. 39.1 comandi attivi del brano che si sta ascoltando, premendolo una
sono in tale caso quelli dell'apparecchio esterno seconda volta verso sinistra (senza tenerlo pre-
connesso, non quelli della radio (le sorgenti muto) si torna all'inizio del brano precedente.
audio esterne non sono comandabili diretta-
mente dalla radio). [<.../TRACK>]: spostando questo tasto verso de-
stra si passa all'inizio del brano successivo.
(MEDIA-IN): attivazione del supporto elettronico
esterno eventualmente connesso all'impianto All'interno del menu della sorgente audio attiva,
mediante la presa multimediale MEDIA-IN22' il brano si può cambiare anche ruotando la ma-
-r> pag. 42. nopola => pag. 2, fig. 1 ©.

221 Optional!

28 Tasto MEDIA
Tasto MEDIA 29