Sei sulla pagina 1di 352

Può trovare la Sua guida d'uso sul sito Internet di Peugeot, rubrica Consultare la guida d'uso on line permette

on line permette anche di accedere


"Spazio personale". alle ultime informazioni disponibili, facilmente identificabili dal
segnalibro, individualizzabile mediante questo simbolo :
Questo spazio personale propone consigli e altre informazioni utili
per la manutenzione del veicolo.

Importante:
ll montaggio di equipaggiamenti o di accessori elettrici
non omologati da Automobiles PEUGEOT può provocare
un'anomalia del sistema elettronico della vettura. È importante
quindi prendere nota di questa particolarità e rivolgersi ad un
rappresentante della Marca PEUGEOT per farsi illustrare la
gamma degli equipaggiamenti e accessori omologati.

Se la rubrica "Spazio personale" non è disponibile nel sito della Selezionare :


marca del proprio Paese, può consultare la Sua guida d'uso al il link nell'accesso ai "Privati",
seguente indirizzo : la lingua,
http://public.servicebox.peugeot.com la versione del modello,
la data di edizione corrispondente alla data di 1ª immatricolazione.
Può trovare la Sua guida d'uso, nelle stesse presentazioni.
BENVENUTO

Legenda
La ringraziamo per aver scelto una
3008, simbolo di fiducia, di passione e Avvertenza:
d'ispirazione. questo simbolo indica le av-
vertenze da rispettare tas-
sativamente per la propria sicurezza,
Questa guida d'uso è stata realizzata per la sicurezza degli altri e per non
per beneficiare pienamente della Sua rischiare di danneggiare il veicolo.
nuova 3008, in qualsiasi situazione.

Informazioni:
Nelle prime pagine troverà un indice questo simbolo attira l'atten-
dettagliato, seguìto da prime nozioni zione su informazioni com-
destinate a facilitare la conoscenza di plementari per un migliore utilizzo
questo veicolo. del veicolo.
Alla fine della guida, delle immagini del-
l'esterno e dell'interno del veicolo l'aiute-
Vengono presentati tutti i particolari ranno a localizzare un equipaggiamento o
come il confort, la sicurezza, la guida una funzione grazie alla pagina indicata. Protezione ambientale:
della 3008 per farla apprezzare anco- Ogni modello può essere dotato solo questo simbolo accompa-
ra meglio. di una parte degli equipaggiamenti ci- gna i consigli relativi alla
tati nella presente guida, in funzione protezione ambientale.
del livello di allestimento, dei modelli,
delle versioni e delle caratteristiche del
Paese in cui è commercializzato.
Rinvio di pagina:
questo simbolo invita a consul-
tare le pagine che descrivono
in dettaglio la funzione.
SOMMARIO

IN BREVE 4-26 CONFORT 56-71 ALLESTIMENTI INTERNI 99-111


Riscaldamento e Ventilazione 56 Allestimenti interni 99
Climatizzatore manuale 58 Appoggiagomito anteriore 101
Disappannamento - sbrinamento Sistema multimediale posteriore 103
del lunotto 59 Tetto panoramico in vetro 105
Climatizzatore automatico bizona 60 Allestimenti del bagagliaio 106
Sedili anteriori 63
ECO-GUIDA
A 25 Sedili posteriori 67
Retrovisori 69
Regolazione del volante 71

SPIE DI SICUREZZA
FUNZIONAMENTO 27-41 APERTURE 72-86 BAMBINI 112-123
Quadri strumenti 27
Spie 29 Chiave con telecomando 72 Seggiolini per bambini 112
Indicatori 37 Allarme 77 Seggiolini ISOFIX per bambini 120
Pulsanti di regolazione 41 Alzacristalli 79 Sicurezza elettrica bambini 123
Porte 81
Bagagliaio 83
Sportello posteriore inferiore 84
Serbatoio del carburante 85
Posizionamento obbligato della
pistola nel bocchettone di
rifornimento carburante (Diesel) 86

DISPLAY
MULTIFUNZIONE 42-55 VISIBILITÀ 87-98 SICUREZZA 124-136
Display A senza autoradio 42 Comandi di illuminazione 87 Indicatori di direzione 124
Display A con autoradio 44 Fari a diodi elettroluminescenti 89 Segnale d'emergenza 124
Display C (WIP Sound) 46 Accensione automatica dei fari 90 Avvisatore acustico 124
Display a colori 16/9 a scomparsa Regolazione dei fari 91 Segnalazione pneumatici sgonfi 125
WIP Nav+ oppure WIP Com3D 49 Illuminazione direzionale 92 Sistema ESC 126
Computer di bordo 52 Comandi del tergicristallo 93 "Grip control" 128
Tergicristallo automatico 95 Cinture di sicurezza 130
Plafoniere 96 Airbag 133
Illuminazione d'ambiente 97
SOMMARIO
INFORMAZIONI AUDIO e
GUIDA 137-165 PRATICHE 175-206 TELEMATICA 215-336

Freno di stazionamento elettrico 137 Kit di riparazione provvisoria Emergenza o Assistenza 215
Partenza assistita in pneumatici 175 WIP Com 3D 219
salita/discesa 142 Sostituzione di una ruota 181 WIP Nav+ 263
Visualizzazione dei dati di Sostituzione di una lampadina 186 WIP Sound 317
guida (head up display) 145 Sostituzione di un fusibile 191
"Distance alert" 147 Batteria 12 V 198
Limitatore di velocità 149 Modalità economia d'energia 201
Regolatore di velocità 151 Sostituzione di una spazzola del
Cambio manuale 153 tergicristallo 202
Indicatore di cambio marcia 153 Traino del veicolo 202 INDICE
Cambio manuale pilotato Traino di un rimorchio 204
a 6 marce 154 Montaggio delle barre del tetto 205 ALFABETICO 337-341
Cambio automatico 158 Schermo di protezione freddo 205
Stop & Start 161 Accessori 206
Assistenza al parcheggio 164

CARATTERISTICHE RICERCA
VERIFICHE 166-174 TECNICHE 207-214 VISIVA 342-348
Cofano motore 167
Mancanza di carburante (Diesel) 168 Motorizzazioni benzina 207
Motori benzina 169 Masse benzina 208
Motori Diesel 170 Motorizzazioni Diesel 209
Verifica dei livelli 171 Masse Diesel 210
Controlli 173 Dimensioni 212
Elementi d'identificazione 213
ESTERNO

Illuminazione accessi Tetto panoramico in vetro


Quest'illuminazione supplementare ester- Questo tetto assicura una visibilità e lu-
na ed interna, comandata a distanza, age- minosità senza confronti all'interno del-
vola l'accesso al veicolo in caso di scarsa l'abitacolo.
luminosità. 105
89

Stop & Start


Questo sistema mette il motore momen-
taneamente in stand-by durante le soste
nel traffico (semafori rossi, code, altro...). Il
motore si riavvia automaticamente appena
si intende ripartire. Il sistema Stop & Start
permette di ridurre il consumo di carburan-
te, le emissioni di gas inquinante e di offrire
il confort della completa silenziosità a vei-
colo fermo.

161

"Grip control"
Fari direzionali Questo sistema antipattinamento spe-
Questi fari garantiscono automaticamen- cifico migliora la motricità dei veicoli a
te una visibilità supplementare in curva. 2 ruote motrici sulla neve, nel fango e
nella sabbia.
92 128

4
ALL'ESTERNO
In occasione di un lavaggio automatico
del veicolo :
- svitare l'antenna,
Kit di riparazione provvisoria pneumatico
- chiudere i retrovisori.
Questo kit è un sistema completo, costi-
tuito da un compressore e da un prodotto
di riempimento integrato, per realizzare
una riparazione temporanea del pneu-
matico.

175

Assistenza grafica e sonora al


Sportello posteriore inferiore parcheggio anteriore e/o posteriore
Lo sportello inferiore permette una note- Questo equipaggiamento avverte in caso
vole accessibilità e facilita il carico degli di segnalazione di ostacoli situati dietro o
oggetti ingombranti. davanti al veicolo durante una manovra
di parcheggio.
84
164

5
APRIRE
Chiave con telecomando Illuminazione accessi Serbatoio del carburante

A. Estrazione/Inserimento della chiave. In caso di scarsa luminosità, rilevata da 1. Apertura dello sportellino del serba-
un sensore, l'accensione a distanza dei toio del carburante.
Bloccaggio semplice fari anabbaglianti e delle luci di posizio- 2. Apertura e aggancio del tappo del
ne agevola l'accesso al veicolo. serbatoio.
(una sola pressione; accen-
sione fissa degli indicatori di Questa funzione è programmabile at-
traverso il menu di configurazione. Il tipo di carburante da utilizzare è indi-
direzione). cato sulla parte interna dello sportellino
oppure del serbatoio del carburante.
Capacità del serbatoio : circa 60 litri.
89
Bloccaggio a doppio effetto
delle porte del veicolo
85
(due pressioni consecutive;
accensione fissa degli indica-
tori di direzione).
Per i veicoli Diesel, il bocchet-
Sbloccaggio totale o selettivo tone del serbatoio presenta
delle porte del veicolo un posizionamento obbligato
della pistola di rifornimento per evitare
(lampeggiamento rapido degli l'inserimento di benzina.
indicatori di direzione).

72

6
APERTURA
Bagagliaio

Apertura
) Spingere la maniglia C verso destra
Apertura e ribaltare lo sportello D.
) Dopo aver sbloccato le porte del
veicolo con il telecomando o con la
chiave, premere la maniglia A e sol-
levare lo sportello del bagagliaio.
Chiusura
) Dopo aver chiuso lo sportello infe-
riore, tirare la maniglia B verso il
basso per accompagnare lo sportel-
lo del bagagliaio.

83
Chiusura
) Sollevare lo sportello D, spingerlo a
fondo per chiuderlo, assicurandosi
che sia correttamente bloccato.

84

7
ALL'INTERNO

Freno di stazionamento elettrico


Abbina le funzioni di inserimento au- Visualizzazione dati di guida
tomatico all'arresto del motore e di
disinserimento automatico in accele- Questo dispositivo proietta un insieme di
razione. informazioni nel campo visivo del guida-
tore: velocità, regolatore/limitatore di ve-
È possibile inserire/disinserire manual- locità e "Distance alert".
mente il freno. 145
137

Sistemi audio e di comunicazione


Questi equipaggiamenti beneficiano delle
ultime tecnologie : WIP Sound compatibi-
le MP3, WIP Plug, WIP Bluetooth, WIP
Com 3D oppure WIP Nav+ con display
a colori 16/9 a scomparsa, sistema audio
JBL, prese ausiliari.

Climatizzatore automatico bizona


Questa dotazione permette di regolare un WIP Com 3D 219 242,
Wip Plug 298,
livello di confort diverso tra il guidatore ed
il passaggero anteriore. Gestisce quindi 324
automaticamente questo livello in funzio- 247,
WIP Nav+ 263 WIP Bluetooth 285,
ne delle condizioni climatiche esterne.
327
60 WIP Sound 317 Peugeot
Assistance 216

8
POSTO DI GUIDA 1. Comandi del regolatore di
velocità / limitatore di velocità.
2. Comando delle regolazioni del
volante.
3. Comandi d'illuminazione e degli
indicatori di direzione.
4. Quadro strumenti.
5. Airbag guidatore.
Avvisatore acustico.
6. Leva del cambio.
7. Freno di stazionamento elettrico.
8. Appoggiagomito anteriore
Wip Plug e/o presa JACK.
9. Comando d'apertura del cofano
motore.
10. Contenitore portaoggetti
(Guida d'uso ).
11. Pulsante d'allarme
Pulsante d'assistenza al
parcheggio.
Pulsante del controllo dinamico di
stabilità (ESC/ASR).
Pulsante di disattivazione del
sistema Stop & Start.
12. Regolazione manuale dei fari.
13. Comandi dei retrovistori esterni.
Comandi degli alzacristalli.
Sicurezza bambini.
14. Diffusore di sbrinamento del vetro
della porta anteriore.
15. Diffusore di sbrinamento del
parabrezza.

9
POSTO DI GUIDA
1. Antifurto e contatto.
2. Comando sotto al volante del
sistema audio e telematica.
3. Comandi del tergi/lavacristallo/
computer di bordo.
4. Aeratori centrali orientabili e
chiudibili.
5. Visualizzazione dati di guida.
6. Display multifunzione.
7. Disattivazione airbag lato
passaggero.
8. Aeratore laterale orientabile e
chiudibile.
9. Cassettino portaoggetti/Prese
audio/video.
10. Contenitore con rete di
trattenimento oggetti.
11. Comando del "Grip control".
12. Presa accessori 12 V.
13. Maniglia di sostegno.
14. Comandi di riscaldamento/
climatizzatore.
15. Sistema audio e telematica.
16. Selettori ad impulsi :
- visualizzazione dati di guida,
- segnale d'emergenza,
- "Distance alert",
- bloccaggio centralizzato delle porte.

10
REGOLAZIONI INTERNE
Sedile del guidatore
Longitudinale Altezza Inclinazione dello schienale

Regolazioni manuali
63

Regolazioni elettriche
64

11
REGOLAZIONI INTERNE Regolazione del volante Posizione pianale
(sedile del passeggero anteriore)
Sedile anteriore
Altezza e inclinazione
dell'appoggiatesta

1. Sbloccaggio del comando. Per posizionare degli oggetti sul pianale


2. Regolazione dell'altezza e della pro- o facilitare il carico di oggetti lunghi al-
fondità. l'interno del veicolo.
3. Bloccaggio del comando. 66
Lombare
Appoggiagomito anteriore
Per ragioni di sicurezza, queste opera-
zioni devono tassativamente essere ef-
fettuate a veicolo fermo.

71

È dotato di Wip Plug e/o di una presa


65 JACK.
101

12
REGOLAZIONI Retrovisore interno Cinture di sicurezza anteriori
Retrovisori esterni

Modello manuale
1. Selezione della posizione "giorno" 1. Bloccaggio della cintura di sicurezza.
dello specchio.
Regolazione 2. Orientamento del retrovisore.
A. Selezione del retrovisore da regolare.
B. Regolazione della posizione dello 70
specchio nelle quattro direzioni.

69

Inoltre... 2. Regolazione in altezza.


C. Chiusura /
Apertura. 130
Modello giorno/notte automatico
1. Orientamento del retrovisore.

70
VISIBILITÀ
Illuminazione Indicatori di direzione Tergicristallo

Ghiera A Alzare o abbassare il comando dei fari Comando A: tergicristallo anteriore


superando il punto di resistenza; i relati-
Fari spenti. vi indicatori di direzione lampeggeranno Attivazione "AUTO"
fino al ritorno in posizione. ) Spingere il comando verso il basso
Accensione automatica dei fari. e rilasciarlo.

Luci di posizione. Funzione "autostrada" Arresto "AUTO"


Premere verso l'alto o verso il basso, ) Spingere il comando verso l'alto e
Fari anabbaglianti/abbaglianti. senza superare il punto di resistenza riportarlo in posizione "0".
del comando dei fari; i relativi indicatori
di direzione lampeggeranno tre volte.
Ghiera B Questa funzione è utilizzabile a qualun- 93
que velocità, ma è utile soprattutto per
i cambi di corsia sulle strade a scorri-
Fendinebbia posteriore. mento veloce.
Ghiera B: tergicristallo posteriore

o Arresto.
124 Funzionamento a intermittenza.
Fendinebbia anteriori e poste-
riori. Lavacristallo.

87 94

14
VENTILAZIONE INTERNA
Consigli per le regolazioni interne

Riscaldamento o climatizzatore manuale

Per ottenere... Ricircolo d'aria /


Distribuzione Flusso d'aria Temperatura A/C manuale
d'aria Entrata d'aria esterna

CALDO

FREDDO

DISAPPANNAMENTO
SBRINAMENTO

Climatizzatore automatico: utilizzare preferibilmente il funzionamento completamente automatico premendo il tasto


"AUTO".

15
CONTROLLI DURANTE LA GUIDA Barrette dei comandi
Quadro strumenti Spie Inferiore

L'accensione della spia segnala lo stato


della funzione corrispondente.
A. Assistenza visiva e
sonora al parcheggio. 164

B. ESC/CDS OFF 127


(senza "Grip control").

C. Sicurezza bambini. 80, 123

D. Disattivazione del 162


sistema Stop & Start.

E. Allarme volumetrico. 77
A. A contatto inserito, la lancetta deve 1. A contatto inserito si accendono le spie Centrale
indicare il livello di carburante resi- di allarme di colore arancione e rosso.
duo. 2. A motore avviato, queste stesse
B. A motore avviato, la spia corrispon- spie devono spegnersi.
dente del livello minimo deve spe- Se restano accese alcune spie, fare ri-
gnersi. ferimento alla pagina corrispondente.
C. A contatto inserito, l'indicatore del
livello dell'olio deve indicare "OIL F. Visualizzazione dati
OK" per alcuni secondi. 29 145
di guida.
Se i livelli non sono corretti, procedere
al rispettivo rabbocco. G. Segnale 124
d'emergenza.
27
H. "Distance alert". 147

I. Bloccaggio centralizzato. 82

16
SICUREZZA DEI PASSEGGERI
Airbag frontale lato passeggero Cinture di sicurezza ed airbag Sicurezza bambini
frontale lato passeggero (bloccaggio porte posteriori)

1. Inserimento della chiave. A. Spia cinture di sicurezza anteriori e/ L'accensione della spia segnala lo stato
2. Selezione della posizione: o posteriori non allacciate. della funzione corrispondente.
B. Spia della cintura di sicurezza ante-
"OFF" (disattivazione), con seggio- riore sinistra.
lino per bambini con lo "schienale C. Spia della cintura di sicurezza ante-
rivolto verso la strada", 123
riore destra.
"ON" (attivazione), con passeggero D. Spia della cintura di sicurezza po-
anteriore o seggiolino per bambini steriore destra.
"rivolto verso la strada". E. Spia della cintura di sicurezza po-
steriore centrale.
3. Estrazione della chiave mantenen-
do la posizione. F. Spia della cintura di sicurezza po-
steriore sinistra.
134 G. Spia di disattivazione dell'airbag
frontale passeggero.
H. Spia d'attivazione dell'airbag fronta-
le passeggero.
131

17
SISTEMAZIONE DEL BAGAGLIAIO
Pianale mobile del bagagliaio a 3 posizioni

Posizione bassa (150 kg max). Posizione intermedia (100 kg max). Posizione alta (50 kg max) con lo spor-
tello inferiore chiuso per isolare la parte
bassa del bagagliaio.

) Per sbloccare il pianale,


premere leggermente in
avanti poi sollevare.
) Utilizzare i sostegni A, posti su
ogni lato del bagagagliaio, per
spostare più facilmente il pianale
in altezza.

Dalla posizione alta, posizionare il pia-


nale in questa posizione (di traverso),
due sostegni lo trattengono per accede-
re al di sotto o alla ruota di scorta.

110

18
SISTEMAZIONE DEL BAGAGLIAIO
Sedili posteriori

) Sistemare il pianale mobile in posi- ) Tirare il comando della parte 1/3, ) Tirare il comando della parte 2/3,
zione intermedia. dal bagagliaio. dal bagagliaio.
) Verificare che nulla impedisca agli I sedili sono allineati con il pianale mo-
schienali di essere ripiegati (sedili an- bile e con lo sportello inferiore.
teriori sufficientemente avanzati, ap-
poggiatesta, cinture di sicurezza, ...).
) Verificare anche che nessun oggetto
possa disturbare le manovre del se- 67
dile, sia al di sopra che al di sotto.

19
CONFORT DI GUIDA

Stop & Start

Passaggio in modalità STOP del motore Passaggio in modalità START del motore

La spia "ECO" si accende sul La spia "ECO" si spegne ed il


quadro strumenti ed il motore motore si riavvia con cambio
si mette in stand-by, con cam- manuale pilotato :
bio manuale pilotato e ad una
velocità inferiore a 6 km/h, premere il
pedale del freno o inserire la leva in po- - leva delle marce in posizione A o M,
sizione N. rilasciare il pedale del freno,
- oppure leva delle marce in posizio-
ne N e pedale del freno rilasciato,
inserire la leva delle marce in posi-
zione A o M,
- oppure inserire la retromarcia.
Disattivazione / Riattivazione
In alcuni casi particolari, la modalità In acluni casi particolari, la modalità È possibile in qualsiasi momento disat-
STOP potrebbe non essere disponibile ; START potrebbe attivarsi automatica- tivare il sistema premendo il comando
la spia "ECO" lampeggia per alcuni se- mente ; la spia "ECO" lampeggia per "ECO OFF" ; la spia del tasto si ac-
condi, poi si spegne. alcuni secondi, poi si spegne. cende.

Il sistema si riattiva automati-


161 camente ad ogni nuovo avvia-
mento con la chiave.

Prima del rifornimento di car-


burante o prima di qualsiasi
intervento nel cofano motore,
è obbligatorio interrompere il
contatto con la chiave.

20
CONFORT DI GUIDA
Freno di stazionamento elettrico Partenza assistita in salita/discesa

Inserimento / disinserimento Inserimento / disinserimento automatico


manuale Premere l'acceleratore e la frizione, il
L'inserimento manuale del freno di freno di stazionamento si disinserisce
stazionamento è possibile tirando il co- automaticamente e progressivamente
mando A. durante l'accelerazione.
Quando il contatto è inserito, il disinseri- Allo spegnimento del motore il freno Il veicolo è dotato di un sistema che lo
mento manuale del freno di stazionamen- di stazionamento si inserisce automa- tiene immobilizzato temporaneamente
to è possibile premendo il pedale del ticamente. (circa 2 secondi) per aiutare ad avvia-
freno e poi rilasciando il comando A. re il veicolo in salita/discesa, mentre si
Se questa spia è accesa sul passa dal pedale del freno al pedale
quadro strumenti, l'inserimen- dell'acceleratore.
to/disinserimento automatico è Questa funzione è attiva solo quando:
disattivato.
- il veicolo è completamente immobi-
Prima di uscire dal veico- Prima di uscire dal veico- lizzato con il pedale del freno pre-
lo, verificare che la spia lo, verificare che la spia muto,
del freno (! rossa) e la del freno (! rossa) e la - in alcune condizioni di pendenza,
spia P, situata sulla leva di spia P, situata sulla leva di
comando A, siano accese in modo fisso. comando A, siano accese in modo fisso. - la porta del guidatore è chiusa.

Con il motore avviato, se si Non lasciare bambini soli all'in- Non uscire dal veicolo durante
esce dal veicolo inserire ma- terno del veicolo con la chiave la fase di immobilizzo tempo-
nualmente il freno di staziona- di contatto inserita, potrebbero raneo del veicolo.
mento. disinserire il freno di staziona-
mento e avviare il motore.

137 142

21
CONFORT DI GUIDA
Visualizzazione dati di guida "Distance alert" "Grip control"

ESP (Modalità normale).

1. Attivazione / disattivazione sistema 1. Attivazione / disattivazione del "Di-


visualizzazione dati di guida. stance alert".
2. Regolazione della luminosità. 2. Aumento / diminuzione del valore di Modalità neve.
3. Regolazione in altezza della visua- allarme.
lizzazione.
147
145 Modalità fango.

Modalità sabbia.

ESP OFF.
Le regolazioni devono essere
effettuata con il motore avvia-
to ma a veicolo fermo.
128

22
CONFORT DI GUIDA
Limitatore di velocità "LIMIT" Regolatore di velocità Visualizzazione sul quadro
"CRUISE" strumenti

1. Selezione/Arresto della modalità li- 1. Selezione/Arresto della modalità re-


mitatore. golatore.
2. Diminuzione del valore programmato. 2. Programmazione di una velocità/Di-
3. Aumento del valore programmato. minuzione del valore programmato.
4. Attivazione/Disattivazione della limi- 3. Programmazione di una velocità/
tazione. Aumento del valore programmato.
4. Disattivazione/Riattivazione della re-
golazione.
Le regolazioni devono essere
effettuate a motore avviato. Una volta selezionata, la modalità rego-
Per essere programmata o latore o limitatore di velocità appare sul
attivata, la velocità del vei- quadro strumenti.
colo deve essere superio-
re a 40 km/h, con almeno la quarta
marcia inserita con cambio manuale
(la seconda con il cambio manuale Regolatore di velocità
149
pilotato a 6 marce o automatico).

Limitatore di velocità
151

23
CONFORT DI GUIDA
Cambio manuale Cambio automatico
pilotato a 6 marce "Tip Tronic - System Porsche"
Questo cambio a sei marce offre, a
scelta, il confort dell'automatismo o il
piacere dell'inserimento manuale delle
marce.

Questo cambio a sei marce offre, a scel-


ta, il confort dell'inserimento automatico
delle marce o il piacere dell'inserimento
manuale.
1. Leva del cambio.
1. Leva del cambio. 3. Comando sotto al volante "-". 2. Tasto "S" (sport).
2. Pulsante "S" (sport). 4. Comando sotto al volante "+". 3. Tasto "7" (neve).

Avviamento Avviamento
) Selezionare la posizione N e preme- ) Selezionare la posizione P o N e
re con forza il pedale del freno du- premere con forza il pedale del fre-
rante l'avviamento del motore. no durante l'avviamento del motore.
) Inserire la prima marcia (posizione A ) Selezionare la posizione R, D o M.
o M) o la retromarcia (posizione R) ) Rilasciare il pedale del freno, poi ac-
con la leva del cambio 1. celerare.
) Rilasciare il pedale del freno, poi ac-
celerare.

158
154

24
ECO-GUIDA
L'eco-guida è un insieme di atteggiamenti quotidiani che permettono all'automobilista di ottimizzare il consumo di carbu-
rante e l'emissione di CO2.

Ottimizzare l'utilizzo del Gestire l'utilizzo degli equipaggiamenti elettrici


cambio
Con cambio manuale, avviare con Prima di partire, se l'abitacolo è troppo Non guidare con i fari e i fendinebbia
delicatezza, inserire subito la marcia caldo, arieggiarlo abbassando i vetri e accesi quando le condizioni di visibilità
più alta e cambiare le marce senza aprendo le bocchette d'aerazione, pri- sono sufficienti.
superare i giri. Se il veicolo ne è equi- ma di utilizzare l'aria condizionata.
paggiato, l'indicatore di cambio marcia Oltre i 50 km/h, alzare i vetri e lasciare
consiglia di inserire una marcia più aperte le bocchette d'aerazione.
alta ; la marcia da inserire appare sul Evitare di avviare il motore, soprattutto
quadro strumenti, seguire il suggeri- Utilizzare gli equipaggiamenti che per- in inverno, prima di inserire la prima
mento. mettono di limitare la temperatura nel- marcia ; il veicolo si riscalda più velo-
l'abitacolo (pannello d'occultamento del cemente durante la guida.
tetto apribile, tendine...).
Con cambio automatico o pilotato, la- Spegnere l'aria condizionata, tranne se
sciare la leva in posizione Drive "D" o la regolazione è automatica, dopo aver
Auto "A", secondo il tipo di selettore, raggiunto la temperatura di confort de- Se i passeggeri evitano di attivare i
senza premere a fondo o bruscamen- siderata. supporti multimediali (film, musica, vi-
te il pedale dell'acceleratore. deogiochi ...), contribuiscono a limitare
Spegnere lo sbrinamento e il disappan- il consumo d'energia elettrica, quindi
namento, se sono gestiti automatica- di carburante.
mente.
Scollegare gli apparecchi portatili pri-
tranquillo Spegnere appena possibile il riscalda- ma di scendere dal veicolo.
mento del sedile.
Rispettare le distanze di sicurezza tra
i veicoli, utilizzare il freno motore piut-
tosto che il pedale del freno, premere
progressivamente il pedale dell'acce-
leratore. Questi atteggiamenti contri-
buiscono ad economizzare il consumo
di carburante, e diminuire le emissio-
ni di CO2 e ad attenuare il rumore del
traffico.
In condizioni di traffico scorrevole, se
si dispone del comando "Cruise" al vo-
lante, selezionare il regolatore di velo-
cità a partire da 40 km/h.

25
Limitare le cause del consumo Rispettare i consigli di
eccessivo manutenzione
Ripartire i pesi all'interno del veicolo ; Verificare regolarmente e a freddo la Durante il riempimento del serbatoio,
posizionare i bagagli più pesanti sul pressione di gonfiaggio dei pneumatici, non insistere oltre il 3° scatto della pi-
fondo del bagagliaio, vicino ai sedili riferendosi all'etichetta situata sull'en- stola, si eviterà lo straripamento del
posteriori. trata della porta del guidatore. carburante.
Limitare il carico del veicolo e minimiz- Effettuare questa verifica particolar-
zare la resistenza aerodinamica (bar- mente :
re del tetto, portapacchi/porta-bagagli, Solo dopo i primi 3 000 chilometri di
- prima di un lungo viaggio, guida di questo nuovo veicolo si con-
porta-biciclette, rimorchio...). Preferire
l'utilizzo di un portabagagli sul tetto. - ad ogni cambiamento di stagione, staterà una migliore regolarità del con-
- dopo un parcheggio prolungato. sumo medio di carburante.
Rimuovere le barre del tetto e il porta-
bagagli, dopo l'utilizzo. Ricordarsi anche della ruota di scorta
e dei pneumatici del rimorchio o della
roulotte.

Al termine della stagione invernale, Effettuare regolarmente la manutenzio-


sostituire i pneumatici da neve con i ne del veicolo (cambio olio, sostituzione
pneumatici estivi. filtro dell'olio, filtro dell'aria...) e seguire
il programma delle operazioni racco-
mandate dal costruttore.

26
QUADRI STRUMENTI Quadranti
1. Contagiri.
Indica la velocità di rotazione del
motore (x 1000 giri/min o rpm).
2. Temperatura del liquido di raf-
freddamento.
Indica la temperatura del liquido di
raffreddamento del motore (°Cel-
sius).
3. Livello del carburante.
Indica la quantità di carburante an-
cora presente nel serbatoio.
4. Velocità del veicolo.
Indica la velocità istantanea del vei-
colo (km/h o mph).
5. Display.
6. Pulsante di azzeramento della
visualizzazione o di rivisualizza-
zione dell'indicatore di manuten-
zione.
Riazzera la funzione selezionata
(contachilometri parziale o indica-
tore di manutenzione) o rivisualizza
l'indicatore di manutenzione.
7. Reostato d'illuminazione del qua-
dro strumenti.
Regola l'intensità d'illuminazione del
posto di guida se i fari sono accesi.

Per maggiori informazioni,


fare riferimento alla rubrica
Pannello comprendente i quadranti e le spie d'indicazione del funzionamento del corrispondente al pulsante o

SPI
veicolo. alla funzione e alla relativa visualiz-
zazione.

27
Display C. Indicatore di manutenzione.
(km o miglia) o
Indicatore del livello d'olio del
motore,
o
Contachilometri totalizzatore.
(km o miglia)
D. Cambio manuale pilotato a 6 mar-
ce o automatico.
E. Messaggi d'allarme e di stato del-
le funzioni, computer di bordo, in-
formazioni sulla navigazione del
GPS.
Comandi
Si dispone di quattro tasti per comanda-
re il display del quadro strumenti :
Comando del quadro strumenti 1. Accedere al menu generale, confer-
mare la selezione.
2. Spostarsi verso l'alto nel menu.
3. Spostarsi verso il basso nel menu.
4. Tornare alla schermata precedente,
uscire dal menu.

A. Limitatore di velocità
o
Questi tasti permettono :
Regolatore di velocità.
- A veicolo fermo, di configurare gli
(km/h o mph) equipaggiamenti del veicolo e i pa-
B. Contachilometri parziale. rametri del display (lingue, unità,
(km o miglia) ecc.),
SPI

- Durante la guida, di far scorrere le


funzioni attive (computer di bordo,
navigazione, ecc.).
Parametri veicolo SPIE
Il menu generale e le sue
funzioni sono accessibili solo Riferimenti visivi che segnalano al gui-
quando il veicolo è fermo, con datore lo stato di un sistema (spie di
i tasti da 1 a 4. funzionamento o di disattivazione) o la
Oltre una certa soglia di velocità, sul presenza di un'anomalia (spia d'allar-
display appare un messaggio che me).
segnala l'impossibilità di visualizzare
il menu generale.
Le schermate del computer di bordo All'inserimento del contatto
sono accessibili solo quando il veico- All'inserimento del contatto, alcune spie
lo è in marcia, con i tasti 2 e 3 (vede- d'allarme si accendono per alcuni se-
re paragrafo "Computer di bordo"). condi.
Questo menu permette di attivare o di
disattivare alcuni equipaggiamenti di All'avviamento del motore queste spie
guida e di confort* : devono spegnersi.
- tergicristallo abbinato alla retromar- Se restano accese, prima di mettersi in
Menu generale cia (vedi capitolo "Visibilità"), marcia, controllare la spia d'allarme in-
- sbloccaggio selettivo (vedere capi- teressata.
) Premere il tasto 1 per accedere al
menu generale e scegliere una delle tolo "Aperture"),
seguenti funzioni : - accensione temporizzata dei fari e Allarmi associati
- "Parametri veicolo", illuminazione d'accoglienza (vedere L'accensione di alcune spie può essere
capitolo "Visibilità"), accompagnata da un segnale sonoro e
- "Scelta della lingua",
- illuminazione d'ambiente (vedere da un messaggio sul display multifun-
- "Scelta delle unità". capitolo "Visibilità"), zione.
) Premere i tasti 2 o 3 per spostarsi - fari diurni (vedere capitolo "Visibilità"),
nella schermata.
- fari direzionali (vedere capitolo "Vi-
) Premere di nuovo il tasto 1 per con- sibilità"),
fermare la selezione.
- freno di stazionamento automatico La spia è accesa in modo fis-
o manuale (vedi capitolo "Guida"). so o lampeggiante.
Scelta della lingua Alcune spie possono accen-
Questo menu permette di scegliere la dersi in due modi. Soltanto mettendo
lingua di visualizzazione: Deutsch, En- in relazione il tipo di accensione con
glish, Espanol, Français, Italiano, Ne- lo stato di funzionamento del veicolo
derlands, Portugues, Türkçe*. è possibile capire se la situazione è
normale o se appare un'anomalia.
Scelta delle unità
Questo menu permette di sceglie-

SPI
re le unità: temperatura (°Celsius o
°Fahrenheit) e consumi (l/100 km, mpg
o km/l).
* Secondo il Paese di destinazione.
29
Spie di funzionamento
L'accensione di una delle spie seguenti conferma l'attivazione del sistema corrispondente.

Spia è accesa Causa Azioni/Osservazioni

Indicatore lampeggiante Il comando d'illuminazione è


di direzione con cicalino. azionato verso il basso.
sinistro

Indicatore lampeggiante Il comando d'illuminazione è


di direzione con cicalino. azionato verso l'alto.
destro

Il comando d'illuminazione
Luci di fissa. è sulla posizione "Luci di
posizione posizione".

Il comando d'illuminazione
Anabbaglianti fissa. è sulla posizione
"Anabbaglianti".

Il comando d'illuminazione è
Abbaglianti fissa. Tirare il comando per riattivare gli anabbaglianti.
azionato verso di sé.

Fendinebbia Fendinebbia anteriori Ruotare all'indietro per due volte la ghiera di


fissa.
anteriori azionati. comando per disattivare i fari fendinebbia.

Fanalini Fanalini fendinebbia Ruotare all'indietro la ghiera di comando per


fendinebbia fissa. posteriori azionati. disattivare i fanalini fendinebbia.
posteriori

Attendere lo spegnimento prima di avviare il motore.


Preriscaldamento La chiave di contatto è sulla
fissa. La durata di visualizzazione è determinata dalle
motore Diesel 2ª posizione (Contatto).
condizioni climatiche.
SPI

30
Spia è accesa Causa Azioni/Osservazioni
Disinserire il freno elettrico per far spegnere la
spia: con il pedale del freno premuto, tirare la
Freno di leva del freno elettrico.
Il freno di stazionamento
stazionamento fissa. Rispettare le istruzioni di sicurezza.
elettrico è inserito.
elettrico
Per maggiori informazioni sul freno di stazionamento
elettrico, fare riferimento alla sezione corrispondente.
Attivare la funzione (secondo la destinazione)
dal menu di configurazione del veicolo o
Disattivazione consultare la rete PEUGEOT o un riparatore
Le funzioni "inserimento auto-
delle funzioni qualificato se l'inserimento / disinserimento
matico" (allo spegnimento del
automatiche automatico non è più possibile.
fissa. motore) e "disinserimento au-
del freno di tomatico" sono disattivate o in Il freno può essere disinserito manualmente utilizzando
stazionamento anomalia. la procedura di disinserimento d'emergenza.
elettrico
Per ulteriori informazioni sul freno di stazionamento
elettrico, consultare la sezione corrispondente.

Premere il pedale del freno per avviare il motore


con cambio manuale pilotato a 6 marce (leva in
Il pedale del freno deve posizione N) o automatico (leva in posizione P).
fissa. essere premuto. Quando si disinserisce il freno di stazionamento
senza premere il pedale del freno, la spia resta
Pedale del accesa.
freno premuto
Con cambio manuale pilotato,
se il veicolo viene tenuto
lampeggiante. troppo a lungo in pendenza Utilizzare il pedale del freno e/o il freno di
utilizzando l'acceleratore, la stazionamento elettrico.
frizione si surriscalda.

A veicolo fermo (semaforo Non appena si accelera per ripartire, la spia si


rosso, stop, code, ...) il sistema
fissa. spegne e il motore si riavvia automaticamente
Stop & Start ha messo il in modalità START.
motore in modalità STOP.
Stop & Start La modalità STOP è

SPI
lampeggiante temporaneamente non disponibile. Per maggiori informazioni sui casi particolari
per alcuni oppure della modalità STOP e della modalità START,
secondi poi si consultare la sezione "Stop & Start".
spegne. La modalità START si è attivata
automaticamente.
31
Spie di disattivazione
L'accensione di una delle spie seguenti conferma l'arresto volontario del sistema corrispondente.
L'accensione è accompagnata da un segnale acustico e da un messaggio sul display multifunzione.

Spia è accesa Causa Azioni/Osservazioni

Il comando situato nel


cassettino portaoggetti è
sulla posizione "OFF". Portare il comando su "ON" per attivare l'Airbag
Sistema L'Airbag frontale lato frontale lato passeggero.
Airbag, lato fissa. passeggero è disattivato.
passeggero In questo caso, è possibile In questo caso non collocare un seggiolino per
collocare un seggiolino per bambini in posizione schienale verso la strada.
bambini "con le spalle verso
la strada".

Il pulsante (situato in basso


a sinistra del cruscotto) o il Premere il pulsante per attivare il CDS/ASR o
comando del "Grip control" è ruotare il comando del "Grip control" sull'ESP.
Controllo azionato. La spia è accesa. La spia si spegne.
dinamico di
fissa. Il CDS/ASR è disattivato. A partire da 50 km orari circa, il sistema si
stabilità
CDS: controllo dinamico di riattiva automaticamente.
CDS/ASR stabilità. Il sistema CDS/ASR viene automaticamente
ASR: antipattinamento delle attivato all'avviamento del motore del veicolo.
ruote.
SPI

32
Spie d'allarme
A motore avviato o con il veicolo in marcia, l'accensione di una delle seguenti spie indica un'anomalia che richiede l'intervento
del guidatore.
Qualsiasi anomalia che provochi l'accensione di una spia d'allarme deve essere seguita da un'azione indicata nel messaggio
che appare sul display multifunzione.
In presenza di problemi rivolgersi alla rete PEUGEOT o ad un riparatore qualificato.

Spia è accesa Causa Azioni/Osservazioni

fissa, sola o abbinata ad L'accensione della spia È indispensabile fermarsi nelle migliori
un'altra spia d'allarme, indica una grave anomalia condizioni di sicurezza, poiché il motore rischia
accompagnata da un dei freni, del servosterzo, del di spegnersi durante la guida.
STOP segnale acustico e circuito dell'olio motore, del
da un messaggio sul circuito di raffreddamento o Parcheggiare, disinserire il contatto e contattare
display. una ruota forata. la rete PEUGEOT o un riparatore qualificato.
Identificare l'anomalia consultando il
messaggio che appare sul display, ad
esempio:
- la chiusura delle porte, del bagagliaio
o del cofano motore,
Sono presenti anomalie - il livello dell'olio motore,
accesa minori, che non sono - il livello del liquido lavacristallo,
temporaneamente. abbinate ad una specifica - la pila del telecomando,
spia. - la pressione dei pneumatici,
Service - la saturazione del filtro antiparticolato
(Diesel).
- ...
Per le altre anomalie, rivolgersi alla rete
PEUGEOT o ad un riparatore qualificato.
Identificare l'anomalia consultando
Sono presenti anomalie il messaggio che appare sul display
fissa. importanti, che non sono e rivolgersi tassativamente alla rete
abbinate ad una specifica spia. PEUGEOT o ad un riparatore qualificato.
fissa, abbinata Non appena le condizioni del traffico lo
Indica un inizio di
temporaneamente al permettono, rigenerare il filtro guidando
FAP : filtro saturazione del filtro
messaggio rischio di ad una velocità di almeno 60 km/h fino
antiparticolato.

SPI
antiparticolato, saturazione del FAP. allo spegnimento della spia servizio.
Diesel
fissa. Indica il livello minimo del Far effettuare al più presto il rabbocco dalla
serbatoio dell'additivo del gasolio. rete PEUGEOT o ad un riparatore qualificato.
Spia è accesa Causa Azioni/Osservazioni

È indispensabile fermarsi nelle migliori


Il freno elettrico non si
Freno di condizioni di sicurezza.
inserisce automaticamente.
stazionamento lampeggiante. Parcheggiare su suolo piano, disinserire
elettrico Anomalia dell'inserimento/ il contatto e rivolgersi alla rete
disinserimento. PEUGEOT o ad un riparatore qualificato.

Rivolgersi al più presto alla rete


PEUGEOT o ad un riparatore qualificato.
Anomalia Il freno può essere disinserito
del freno di Anomalia del freno di manualmente utilizzando la procedura di
fissa.
stazionamento stazionamento elettrico. sbloccaggio d'emergenza.
elettrico Per maggiori informazioni sul freno di
stazionamento elettrico, consultare la
sezione corrispondente.

Fermarsi tassativamente nelle migliori condizioni


di sicurezza.
La diminuzione del livello del Rabboccare con un liquido dei freni
fissa, abbinata alla liquido dei freni nel circuito di raccomandato da PEUGEOT.
spia STOP. frenata è notevole.
Se l'anomalia persiste, far verificare il circuito dalla
rete PEUGEOT o da un riparatore qualificato.

fissa, associata alla Fermarsi tassativamente nelle migliori


Freni spia d'anomalia del condizioni di sicurezza.
Anomalia del circuito di
+ freno di stazionamento Parcheggiare, disinserire il contatto
frenata.
elettrico quando è e consultare la rete PEUGEOT o
disinserito. unriparatore qualificato.

Fermarsi tassativamente nelle migliori


fissa, abbinata alle Anomalia del ripartitore condizioni di sicurezza.
+ spie STOP e ABS. elettronico di frenata (REF). Far verificare dalla rete PEUGEOT o da
un riparatore qualificato.
SPI

Il veicolo conserva una frenata classica.


Antibloccaggio Anomalia del sistema Guidare con prudenza, a velocità moderata,
delle ruote fissa. antibloccaggio delle ruote. e rivolgersi al più presto alla rete PEUGEOT
(ABS) o ad un riparatore qualificato.
34
Spia è accesa Causa Azioni/Osservazioni

Il sistema ottimizza la motricità e


La regolazione del CDS/ASR
lampeggiante. permette di migliorare la stabilità
Controllo si attiva. direzionale del veicolo.
dinamico
di stabilità Tranne in caso di disattivazione
(CDS/ASR) fissa. (pressione del pulsante e Far verificare dalla rete PEUGEOT o da
accensione della sua spia), il un riparatore qualificato.
sistema CDS/ASR è in anomalia.
Rischio di distruzione del catalizzatore.
Anomalia del sistema di
lampeggiante. Far verificare dalla rete PEUGEOT o da
controllo motore.
Sistema di un riparatore qualificato.
autodiagnosi La spia deve spegnersi all'avviamento
motore del motore.
Anomalia del sistema
fissa. antinquinamento. Se non si spegne, rivolgersi al più presto alla
rete PEUGEOT o ad un riparatore qualificato.
Effettuare tassativamente un rifornimento di
Alla prima accensione, nel carburante per evitare la panne.
serbatoio restano circa 6 litri Questa spia si riaccende ad ogni inserimento del
Livello di carburante. contatto e fino a quando non viene effettuato un
fissa con lancetta
minimo del rifornimento con una quantità sufficiente di carburante.
nella zona rossa. Da questo momento viene Capacità del serbatoio: circa 60 litri.
carburante
utilizzata la riserva di Evitare che il serbatoio rimanga senza carburante,
carburante. poiché questo potrebbe danneggiare i sistemi
antinquinamento e d'iniezione.

È indispensabile fermarsi nelle migliori


Temperatura condizioni di sicurezza.
La temperatura del circuito
massima fissa con lancetta Attendere il raffreddamento del motore per
di raffreddamento è troppo
del liquido di nella zona rossa. rabboccare, se necessario.
elevata.
raffreddamento Se il problema persiste, rivolgersi alla rete
PEUGEOT o ad un riparatore qualificato.

È indispensabile fermarsi nelle migliori

SPI
Pressione Anomalia del circuito di condizioni di sicurezza.
fissa.
olio motore lubrificazione del motore. Parcheggiare, disinserire il contatto e consultare
la rete PEUGEOT o un riparatore qualificato.

35
Spia è accesa Causa Azioni/Osservazioni

Anomalia del circuito di La spia deve spegnersi all'avviamento


carica della batteria del motore.
Carica fissa. (morsetti sporchi o allentati,
batteria Se non si spegne rivolgersi alla rete
cinghia dell'alternatore
allentata o rotta...). PEUGEOT o ad un riparatore qualificato.

fissa se la velocità è
inferiore a 10 km/h. Una delle porte, il bagagliaio,
lo sportello inferiore del
Porta/e
fissa e accompagnata portellone o il cofano motore Chiudere l'elemento interessato.
aperta/e
da un segnale (soltanto con allarme) sono
acustico se la velocità rimasti aperti.
è superiore a 10 km/h.

Cintura di fissa e poi Il guidatore e/o il passeggero


sicurezza non lampeggiante, Tirare la cinghia della cintura di
anteriore non ha allacciato o
allacciata/ accompagnata da sicurezza ed inserire l'estremità nel
ha volutamente sganciato la
volutamente un segnale acustico dispositivo d'aggancio.
cintura di sicurezza.
sganciata d'intensità crescente.

Deve spegnersi all'avviamento del


Si accende per alcuni motore.
accesa secondi e poi si spegne
temporaneamente. Se non si spegne, consultare la rete
all'inserimento del contatto.
PEUGEOT o un riparatore qualificato.
Airbag
Anomalia di uno dei sistemi
Airbag o pretensionatori Far verificare dalla rete PEUGEOT o da
fissa. pirotecnici delle cinture di un riparatore qualificato.
sicurezza.

Rischio di deterioramento del sistema


Presenza d'iniezione sui motori Diesel.
Presenza d'acqua nel filtro
d'acqua nel fissa. del gasolio. Rivolgersi al più presto alla rete
gasolio
PEUGEOT o ad un riparatore qualificato.
SPI

36
Spia è accesa Causa Azioni/Osservazioni

Fari Anomalia del sistema fari Far verificare dalla rete PEUGEOT o da
lampeggiante.
direzionali direzionali. un riparatore qualificato.

Controllare la pressione dei pneumatici il


Ruota La pressione di una o più più presto possibile.
fissa.
sgonfia ruote è insufficiente. Questo controllo deve essere effettuato
preferibilmente a freddo.

Indicatore di temperatura del


liquido di raffreddamento
Fermare tassativamente il veicolo nelle Dopo qualche minuto di guida, la tempe-
migliori condizioni di sicurezza. ratura e la pressione salgono nel circuito
Attendere qualche minuto prima di spe- di raffreddamento.
gnere il motore. Per ripristinare il livello:
Consultare la rete PEUGEOT o un ripa- ) attendere il raffreddamento del motore,
ratore qualificato. ) svitare il tappo di due giri per far
scendere la pressione,
) quando la pressione è scesa, togliere
il tappo,
) ripristinare il livello fino alla tacca
"MAXI".

Con il motore avviato, se la lancetta si


trova:
- nella zona A, la temperatura è corretta,
- nella zona B, la temperatura è troppo
elevata; la spia di temperatura ma-
xi 1 e la spia di allarme centralizzato
STOP si accendono, accompagnate

SPI
da un segnale acustico e da un mes-
saggio sul display.

37
Indicatore di manutenzione Frequenza di revisione superiore a Frequenza di manutenzione inferiore
3 000 km a 1 000 km
Sistema che indica al guidatore la sca- Ad ogni inserimento del contatto, sul Esempio: si possono ancora percorre-
denza della prossima manutenzione da display non vengono visualizzate infor- re 900 km fino alla prossima manuten-
far effettuare secondo il programma di mazioni sulla manutenzione. zione.
manutenzione del costruttore.
All'inserimento del contatto e per la du-
Questa scadenza è calcolata a partire rata di 5 secondi, il display indica:
dal chilometraggio percorso dall'ultimo Frequenza di manutenzione
azzeramento dell'indicatore. compresa tra 1 000 km e 3 000 km
Ad ogni inserimento del contatto, la chia-
ve che simboleggia le operazioni di ma-
nutenzione si accende per 5 secondi.
La linea di visualizzazione del contachi-
lometri totalizzatore indica il numero di
chilometri che si possono ancora percor-
rere fino alla prossima manutenzione. 5 secondi dopo l'inserimento del contat-
Esempio: si possono ancora percorre- to, il contachilometri totalizzatore torna
re 2 800 km fino alla prossima manu- a funzionare normalmente. La chiave
tenzione. rimane accesa, per segnalare che a
breve dovrà essere effettuata una ma-
All'inserimento del contatto e per la du- nutenzione.
rata di 5 secondi, il display indica:

5 secondi dopo l'inserimento del con-


tatto, la chiave si spegne; il contachi-
lometri totalizzatore torna a funzionare
normalmente. Il display indica allora il
chilometraggio totale e parziale.
SPI

38
Frequenza di manutenzione Azzeramento dell'indicatore di Richiamo dell'informazione di
superata manutenzione manutenzione
Ad ogni inserimento del contatto, la In qualsiasi momento è possibile acce-
chiave lampeggia per 5 secondi, per dere all'informazione di manutenzione.
segnalare che la manutenzione deve ) Premere il pulsante di azzeramento
essere effettuata al più presto. del contachilometri parziale.
Esempio: la frequenza di manutenzio- L'informazione di manutenzione vie-
ne è stata superata di 300 km. ne visualizzata per qualche secondo,
All'inserimento del contatto e per la du- poi scompare.
rata di 5 secondi, il display indica:

5 secondi dopo l'inserimento del contat- Dopo ogni manutenzione, l'indicatore di


to, il contachilometri totalizzatore torna manutenzione deve essere azzerato.
a funzionare normalmente. La chiave La procedura di azzeramento è la se-
rimane accesa. guente:
) interrompere il contatto,
) premere il pulsante di azzeramento
del contachilometri parziale e tenerlo
premuto,
) inserire il contatto; il display chi-
lometrico inizia un conteggio alla
rovescia,
Il chilometraggio che rimane ) quando il display indica "=0", rila-
da percorrere può dipendere sciare il pulsante; la chiave di ma-
dal fattore tempo, in funzione nutenzione sparisce.
delle abitudini di guida.
La chiave può quindi accendersi an-
che se è stata superata la scadenza
dei due anni. Dopo questa operazione, se
si vuole scollegare la batteria,
bloccare le porte del veicolo
ed attendere almeno cinque minuti,

SPI
altrimenti l'azzeramento non verrà
preso in considerazione.

39
Indicatore di livello olio Anomalia indicatore livello d'olio
motore
Questa informazione appare per alcu-
ni secondi all'inserimento del contatto,
dopo l'informazione sulla manutenzione.
La verifica del livello d'olio è
valida solo se il veicolo si trova
in piano, con il motore spento È indicata dal lampeggiamento di
da almeno 30 minuti. "OIL --" . Rivolgersi alla rete PEUGEOT
o ad un riparatore qualificato.

Livello d'olio corretto Astina manuale

Consultare la rubrica "Verifi-


che" per localizzare l'astina
manuale e il riempimento d'olio
in funzione della motorizzazione.

Mancanza d'olio
2 tacche di livello sull'asti-
na :
- A = maxi ; non supera-
re mai questo livello (ri-
schio di danneggiamenti
del motore),
È indicata dal lampeggiamento di "OIL",
abbinata all'accensione della spia ser- - B = mini ; rabboccare il
vizio, da un segnale acustico e da un livello attraverso il tappo
messaggio sul display multifunzione e del serbatoio dell'olio,
segnala la mancanza d'olio che rischia con olio adatto alla mo-
di danneggiare il motore. torizzazione.
Se la mancanza d'olio è confermata
SPI

dalla verifica con l'astina manuale, rab-


boccare tassativamente il livello per evi-
tare di danneggiare il motore.

40
Contachilometri totalizzatore Reostato d'illuminazione
Quando i fari sono accesi, non
Sistema di misurazione della distanza Sistema per adattare manualmente l'in- è possibile spegnere l'illumina-
totale percorsa dal veicolo dalla messa tensità luminosa del quadro strumenti in zione, ma è possibile regolarla
su strada. funzione della luminosità esterna. al minimo.

Disattivazione
Quando i fari sono spenti o sono in mo-
dalità giorno per i veicoli dotati di fari
diurni, qualsiasi azione sul pulsante non
produce effetto.

I chilometraggi totale e parziale ven-


gono visualizzati per trenta secondi al- Attivazione
l'interruzione del contatto, all'apertura
della porta del guidatore e bloccando o Con i fari accesi:
sbloccando le porte del veicolo. ) premere il pulsante per far variare
l'intensità d'illuminazione del quadro
Al fine di essere conforme alla regola- strumenti,
mentazione del Paese in cui ci si trova,
adattare l'unità di distanza (km o miglia) ) quando l'illuminazione raggiunge la
utilizzando il menu di configurazione. regolazione minima, rilasciare il pul-
sante, quindi premere di nuovo per
Contachilometri aumentarla,
parziale oppure
Sistema di misurazione della distanza ) quando l'illuminazione raggiunge la
percorsa quotidianamente o altro, dal- regolazione massima, rilasciare il
l'azzeramento del contatore da parte pulsante, quindi premerlo di nuovo
del guidatore. per diminuirla,
) non appena l'illuminazione raggiunge
l'intensità desiderata, rilasciare il pul-
sante.

SPI
) Con il contatto inserito, premere il pul-
sante fino alla comparsa degli zeri.
41
DISPLAY MONOCROMATICO A Comandi Menu generale
(SENZA AUTORADIO)

) Premere il tasto "MENU" per far


scorrere le varie opzioni del menu
generale :
- configurazione veicolo,
- opzioni,
- regolazione display,
- lingue,
Visualizzazioni sul display Sono disponibili tre tasti di comando del - unità.
display : ) Premere il tasto "OK" per selezio-
Visualizza le seguenti informazioni: - "ESC" per uscire dall'operazione in nare il menu desiderato.
- ora, corso,
- data, - "MENU" per far scorrere i menu o i
- temperatura esterna* (lampeggia in sottomenu,
caso di rischio di ghiaccio), - "OK" per selezionare il menu o il
- controllo delle aperture (porte, ba- sottomenu desiderato.
gagliaio, ecc.),
- computer di bordo (vedi fine della
rubrica).
Dei messaggi d'allarme (ad es.: "Ano-
malia sist antinqu") o d'informazione
(ad es.: "Bagagliaio aperto") possono
essere visualizzati in modo tempora-
neo. Alcuni messaggi possono essere
cancellati premendo il tasto "ESC".
DIS

* Solo con climatizzatore.


42
Opzioni Lingue
Selezionando il menu "Opzioni", è pos- Dopo aver selezionato il menu "Lin-
sibile avviare una diagnosi dello stato gue", è possibile modificare la lingua di
degli equipaggiamenti (attivo, non atti- visualizzazione del display (Français,
vo, anomalia). Italiano, Nederlands, Português, Portu-
guês-Brasil, Türkçe, Deutsch, English,
Regolazione display Español).
Una volta selezionato il menu "Regol.
display" , è possibile accedere ai se-
guenti parametri :
Unità
- anno,
Dopo aver selezionato il menu "Unità",
- mese, è possibile modificare i seguenti para-
- giorno, metri :
Configurazioni veicolo - ora, - temperatura (°C o °F),
- minuti, - consumo di carburante (l/100 km,
- modo 12 o 24 ore. mpg o km/l).

Selezionando il menu "Config veic" è


possibile attivare o disattivare i seguen-
ti equipaggiamenti (secondo destina- ) Dopo aver selezionato una di que-
zione) : ste opzioni, premere il tasto "OK"
- tergicristallo abbinato alla retromar- per modificarne il valore.
cia (vedi rubrica "Visibilità"),
- sbloccaggio selettivo (vedi rubrica
"Aperture"),
- accensione temporizzata dei fari
(vedi rubrica "Visibilità"),
- illuminazione d'ambiente (vedi capi-
tolo "Visibilità"), ) Attendere circa dieci secondi af- Per ragioni di sicurezza, il gui-
- fari diurni (vedi rubrica "Visibilità"), finché il dato modificato venga re- datore deve tassativamente
- fari direzionali (vedi rubrica gistrato oppure premere il tasto effettuare la configurazione
"Visibilità"), "ESC" per annullare. dei display multifunzione a veicolo
Il display torna alla videata corrente. fermo.
- freno di stazionamento automatico

DIS
o manuale (vedi rubrica "Guida"),
- ...

43
DISPLAY MONOCROMATICO A Comandi Menu generale
(CON AUTORADIO)

) Premere il tasto "MENU" per ac-


cedere al menu generale, quindi
premere i tasti " " o " " per far
scorrere i vari menu:
- radio-CD,
Dal frontalino dell'autoradio è possibile: - configurazione veicolo,
) premere il tasto "MENU" per acce- - opzioni,
dere al menu generale, - regolazione display,
Visualizzazioni sul display ) premere i tasti " " o " " per far - lingue,
scorrere gli elementi sul display, - unità.
Visualizza le seguenti informazioni: ) premere il tasto "MODE" per cambia- ) Premere il tasto "OK" per selezio-
- ora, re applicazione permanente (compu- nare il menu desiderato.
- data, ter di bordo, modalità audio, ...),
- temperatura esterna* (lampeggia in ) premere i tasti " " o " " per modi-
caso di rischio di ghiaccio), ficare un valore di regolazione, Radio-CD
- controllo delle aperture (porte, ba- ) premere il tasto "OK" per confermare,
Con l'autoradio accesa, una volta sele-
gagliaio, ecc.), oppure zionato il menu "Radio-CD", è possibile
- modalità audio (radio, CD, ...), attivare o disattivare le funzioni relative
- computer di bordo (vedi rubrica cor- alla radio (controllo RDS, modo REG),
rispondente). al CD o al caricatore CD (introscan, let-
Dei messaggi d'allarme (ad es.: "Ano- tura casuale, ripetizione CD).
malia sist antinqu") o d'informazione (ad
es.: "Bagagliaio aperto") possono es-
sere visualizzati in modo temporaneo. ) premere questo tasto per
Alcuni messaggi possono essere can- uscire dall'operazione in
cellati premendo il tasto "freccia <]". corso.
Per ottenere maggiori infor-
mazioni sull'applicazione ra-
dio e CD", fare riferimento alla
DIS

rubrica "Audio e telematica".

* Solo con climatizzatore.


44
Opzioni Lingue
Una volta selezionato il menu "Opzioni", Dopo aver selezionato il menu "Lingue",
è possibile avviare una diagnosi dello è possibile modificare la lingua di visua-
stato degli equipaggiamenti (attivo, non lizzazione del display.
attivo, anomalia).

Regolazione display
Una volta selezionato il menu Regola-
zioni display, è possibile accedere ai Unità di misura
seguenti parametri:
Configurazioni veicolo Dopo aver selezionato il menu "Unità",
- anno, è possibile modificare i seguenti para-
- mese, metri:
- giorno, - temperatura (°C o °F),
- ora, - consumo di carburante (l/100km,
- minuti, mpg o km/l).
- modo 12 o 24 ore.
Una volta selezionato il menu Configu-
razione veicolo, è possibile attivare o
disattivare i seguenti equipaggiamenti
(secondo la destinazione):
- tergicristallo abbinato alla retromar-
cia (vedi rubrica "Visibilità"),
- bloccaggio selettivo (vedi rubrica ) Dopo aver selezionato una di que-
"Aperture", ste opzioni, premere i tasti " " o
- accensione automatica dei fari e il- " " per modificarne il valore.
luminazione d'accoglienza (vedi ru-
brica "Visibilità",
- illuminazione d'ambiente (vedi rubri-
ca "Visibilità"),
- fari diurni (vedi rubrica "Visibilità"),
- fari direzionali (vedi rubrica Per ragioni di sicurezza, il gui-
"Visibilità"), datore deve tassativamente
) Premere i tasti " " o " " per pas- effettuare la configurazione
- freno di stazionamento automatico sare rispettivamente alla regolazio-
o manuale (vedi rubrica "Guida"), dei display multifunzione a veicolo
ne precedente o successiva. fermo.

DIS
- ... ) Premere il tasto "OK" per salvare
la modifica e tornare alla scherma-
ta corrente oppure premere il tasto
"freccia <]" per annullare.
45
DISPLAY MONOCROMATICO C Comandi Menu generale
(CON WIP SOUND)

) Premere il tasto "MENU" per acce-


dere al menu generale :
- funzioni audio,
- computer di bordo (vedere rubrica
corrispondente),
Dal frontalino dell'autoradio è possibile :
- personalizzazione-configurazione,
) premere il tasto "MENU" per acce-
dere al menu generale, - telefono (kit viva voce Bluetooth).
Visualizzazioni sul display ) premere i tasti " " o " " per far
scorrere gli elementi sul display, ) Premere i tasti " " o " " per sele-
In fuhzione del contesto appaiono : ) premere il tasto "MODE" per cam- zionare il menu desiderato, quindi
- l'ora, biare l'applicazione permanente confermare premendo il tasto "OK".
- la data, (vedere la rubrica "computer di bor-
do"),
- la temperatura esterna con l'aria
condizionata (il valore visualizza- ) premere i tasti " " o " " per modi- Menu "Funzioni audio"
to lampeggia in caso di rischio di ficare un valore di regolazione,
ghiaccio), ) premere il tasto "OK" per conferma- Con l'autoradio accesa, una volta sele-
- il controllo delle aperture (porte, ba- re, zionato questo menu, è possibile attiva-
gagliaio, ...), oppure re o disattivare le funzioni relative alla
radio (RDS, REG, RadioText) o del CD
- le funzioni audio, (introscan, lettura casuale, ripetizione
- il computer di bordo (vedere la rubri- CD).
ca corrispondente),
- i messaggi d'allarme, ) premere questo tasto per
uscire dall'operazione in
- i menu di parametraggio del display corso. Per maggiori informazioni sul-
e degli equipaggiamenti del veicolo. l'applicazione "Funzioni au-
dio", consultare la rubrica WIP
Sound.
DIS

46
Inserire la distanza fino a Menu "Personalizzazione-
destinazione Configurazione"
Questo consente di inserire un valore
approssimativo di distanza fino alla de-
stinazione finale.

Elenco degli allarmi


Riepiloga i messaggi di allarme attivi vi-
sualizzandoli in successione sul display
multifunzione.
Una volta selezionato questo menu, è
Menu "Computer di Stato delle funzioni possibile accedere alle seguenti funzioni:
bordo" - definire i parametri veicolo,
Ricapitola lo stato attivo o non attivo
delle funzioni presenti sul veicolo. - configurazione display,
Una volta selezionato questo menu, è - scelta della lingua.
possibile consultare informazioni sullo
stato del veicolo (elenco degli allarmi,
stato delle funzioni, ecc.). Definire i parametri del veicolo
Una volta selezionato questo menu, è
) Premere il tasto "MENU" per acce- possibile attivare o disattivare i seguenti
dere al menu generale. equipaggiamenti:
) Premere le frecce, quindi il ta- - tergicristallo abbinato alla retromar-
sto "OK" per selezionare il menu cia (vedere rubrica "Visibilità"),
"Computer di bordo". - sbloccaggio selettivo delle porte
(vedere rubrica "Aperture"),
- accensione temporizzata dei fari e
illuminazione d'accoglienza (vedere
rubrica "Visibilità"),
- illuminazione d'ambiente (vedere
rubrica "Visibilità"),
- fari diurni (vedere rubrica "Visibilità"),
) Nel menu "Computer di bordo",
scegliere una delle applicazioni. - fari direzionali (vedere rubrica "Visibilità"),
- freno a mano automatico o manuale
(vedere rubrica "Guida"),
- ...

DIS
47
Menu "Telefono"

Con l'autoradio accesa, una volta se-


lezionato questo menu, è possibile
) Premere i tasti " " o " ", quindi il configurare il kit viva voce Bluetooth
tasto "OK" per selezionare la ca- (abbinamento), consultare le varie ru-
sellina "OK" e confermare o il tasto briche telefoniche (chiamate, servizi,..)
"freccia <]" per annullare. e gestire le comunicazioni (avviare e
concludere una chiamata, seconda
Esempio: regolazione della durata del- chiamata, modalità riservata, ...).
l'accensione temporizzata dei fari.
) Premere i tasti " " o " ", quindi il Configurazione display
tasto "OK" per selezionare il menu Per maggiori informazioni
Una volta selezionato questo menu, è sull'applicazione del telefo-
desiderato. possibile accedere ai seguenti parametri: no, consultare la rubrica WIP
- regol. luminosità display, Sound.
- regol. data e ora,
- scelta delle unità.

) Premere i tasti" " o " ", quindi il Scelta della lingua


tasto "OK" per selezionare la linea Dopo aver selezionato questo menu è
"Accensione temporizzata fari". possibile cambiare la lingua visualizza-
ta sul display.

) Premere i tasti " " o " " per impo-


stare il valore desiderato (15, 30 o Per ragioni di sicurezza, il
60 secondi), quindi il tasto "OK" per guidatore deve configurare il
confermare. display multifunzione tassati-
DIS

vamente a veicolo fermo.

48
DISPLAY A COLORI 16/9 A Comandi
Per maggiori dettagli su que-
SCOMPARSA (CON WIP NAV+ ste applicazioni, consultare la
OPPURE WIP COM 3D rubrica "Audio e telematica".

Per qualsiasi manipolazio-


ne del display a scomparsa
(apertura, chiusura, regolazio-
ne della posizione, ecc.), consultare
il paragrafo "Accesso al display a
scomparsa".

Messaggi sul display


Quando il display è aperto, mostra auto-
maticamente e direttamente le seguenti
informazioni :
- l'ora,
- la data,
- l'altezza,
- la temperatura esterna (il valore vi- Dal frontalino dell'autoradio :
sualizzato lampeggia in caso di pre- ) premere il tasto dedicato "RADIO",
senza di ghiaccio), "MUSIC", "NAV", "TRAFFIC",
- il controllo delle porte, "SETUP" o "PHONE" per accedere
- i messaggi d'allarme e sullo stato al relativo menu,
delle funzioni del veicolo, visualiz- ) ruotare la manopola per spostare la
zati in modo temporaneo, selezione,
- le funzioni audio, ) premere la manopola per conferma-
- le informazioni del computer di bordo, re la scelta,
- le informazioni del sistema di guida oppure
imbarcato.

In funzione dell'equipaggia-
mento del veicolo, le informa- ) premere questo tasto per

DIS
zioni del computer di bordo terminare l'operazione in
appaiono sul display multifunzione o corso e tornare alla scher-
sul display del quadro strumenti. mata precedente.

49
Menu "SETUP" Data e ora Unità
Questo menu permette di impostare la Questo menu permette di scegliere le
) Premere il tasto "SETUP" per ac- data e l'ora, il formato della data e il for- unità: temperatura (°C o °F) e consumi
cedere al menu "SETUP", che per- mato dell'ora. (km/l, l/100 o mpg).
mette di scegliere una delle seguenti
funzioni :
- "Lingue" WIP Nav+", Display Parametri del sistema
- "Lingue e funzioni vocali" (WIP Questo menu permette di regolare la lu- Questo menu permette di ripristinare la
Com 3D) minosità del display, l'armonia dei colori configurazione originale, di visualizzare
- "Data ed ora", del display e il colore della mappa (mo- la versione del software e di attivare i
- "Display", dalità giorno/notte o automatica). testi a scorrimento.
- "Parametri veicolo" (WIP Nav+),
- "Unità",
- "Parametri sistema". Parametri veicolo (WIP Nav+)
Per ragioni di sicurezza, il gui-
Questo menu permette di attivare o di- datore deve tassativamente
sattivare alcuni equipaggiamenti di gui- configurare il display multifun-
da e di confort* : zione a veicolo fermo.
Lingue (WIP Nav+) - tergicristallo abbinato alla retromar-
cia (vedi rubrica "Visibilità"),
Questo menu permette di scegliere la
lingua di visualizzazione. - sbloccaggio selettivo (vedi rubrica
"Aperture"),
- accensione temporizzata dei fari e
illuminazione degli accessi (vedi ru-
Lingue e funzioni vocali (WIP Com 3D) brica "Visibilità"),
- illuminazione dell'abitacolo (vedi ru-
Questo menu permette di : brica "Visibilità"),
- scegliere la lingua di visualizzazione, - fari diurni (vedi rubrica "Visibilità"),
- scegliere i parametri del riconoscimen- - fari direzionali (vedi rubrica "Visibilità"),
to vocale (attivazione/disattivazione,
consigli d'utilizzo, apprendimento per- - freno di stazionamento automatico
sonale della voce...), o manuale (vedi rubrica "Guida"),
- regolare il volume della sintesi vocale. - ...
DIS

* Secondo il Paese di destinazione.

50
Regolazione della posizione del display
Se si chiude il display durante
il funzionamento del sistema
audio e telematico, questo si
riaprirà automaticamente se si effet-
tua una telefonata, se viene emesso
un comando vocale o se si riceve un
messaggio d'allarme abbinato alla
spia STOP.

Chiusura del display


) Con il display aperto, premere il co-
Accesso al display a scomparsa mando A per richiuderlo.
Questo display si apre e si chiude auto- Il display si chiude automaticamente
una volta interrotto il contatto, dopo cir- Una volta aperto il display, è possibi-
maticamente. le regolarlo con precisione in diversi
ca tre secondi, se il sistema audio e te-
È comunque possibile aprirlo, chiuderlo lematico è spento. modi:
e regolarne la posizione con diversi co- ) premere la parte corrispondente del
mandi manuali: comando B per dirigere il display
- apertura o chiusura con il comando A, Antipizzicamento verso di sé o verso il parabrezza,
- regolazione dell'inclinazione con il Durante l'apertura o la chiusura del o
comando B. display, se quest'ultimo incontra un ) spingere o tirare delicatamente il di-
È anche provvisto di una protezione an- ostacolo, il movimento si interrompe im- splay con le mani.
tipizzicamento. mediatamente e s'inverte di alcuni mil-
limetri.
Una volta eliminato l'ostacolo, dare nuo-
Apertura del display vamente il comando desiderato.
Memorizzazione della posizione del
) Con il display chiuso, premere il co- display
mando A per aprirlo. Il sistema ha in memoria quattro posi-
Il display si apre automaticamente all'in- Se si desidera che il display zioni preregolate.
serimento del contatto, all'accensione si apra o si chiuda automati- Ad ogni chiusura del display il sistema
del sistema audio e telematico, all'ef- camente durante l'accensione memorizza l'ultima posizione in cui si
fettuazione di una chiamata telefonica, o lo spegnimento del sistema audio trovava.
all'emissione di un comando vocale e al e telematico, non chiuderlo mentre il
ricevimento di un messaggio di allarme sistema audio e telematico è in fun- Ad ogni riapertura del display il sistema
lo riposiziona nella posizione preregola-

DIS
abbinato alla spia STOP. zione.
ta più vicina a quella che era stata me-
morizzata.

51
COMPUTER DI BORDO

Sistema che fornisce delle informazioni


sul tragitto in corso (autonomia, consu-
mi…).

Display monocromatico A I dati del computer di bordo sono i se- ) Alla successiva pressione, si torna
guenti : alla visualizzazione corrente.
- l'autonomia,

Azzeramento

Visualizzazione dei dati - il consumo istantaneo,

- la distanza percorsa,

- il consumo medio,
) Premere per almeno due secondi il
comando per azzerare la distanza
percorsa, il consumo medio e la ve-
locità media.
) Premere il pulsante che si trova al-
l'estremità del comando del tergi- - la velocità media.
cristallo, per visualizzare uno dopo
l'altro i vari dati del computer di bor-
do.
DIS

52
COMPUTER DI BORDO Visualizzazione dei dati
Sistema che fornisce informazioni im- Con il display C o il display a colori Con il display del quadro strumenti
mediate sul percorso effettuato (auto-
nomia, consumo, ecc.).

Display monocromatico C

Display a colori 16/9

) Premere il pulsante situato all'estre- ) Premere le frecce in alto e in bas-


mità del comando del tergicristal- so del comando per visualizzare in
lo, per visualizzare in successione i successione i vari menu del compu-
vari menu del computer di bordo. ter di bordo.

Display del quadro strumenti

A seconda dell'equipaggia-
mento del veicolo, le informa-
zioni del computer di bordo

DIS
sono visualizzate sul display mul-
tifunzione o sul display del quadro
strumenti.

53
- Il menu delle informazio- Azzeramento del percorso
ni immediate con :
Con il display C o il display a colori Con il display C del quadro strumenti
● l'autonomia,
● il consumo immediato,
● la distanza che rimane
da percorrere.

- Il menu del percorso


"1" con:
● la distanza percorsa,
● il consumo medio,
● la velocità media,
per il primo percorso.

) Quando il percorso desiderato è ) Quando il percorso desiderato è


- Il menu del percorso "2" visualizzato, premere per oltre due visualizzato, premere per oltre due
con: secondi il comando. secondi il tasto "OK" del comando.
● la distanza percorsa, I percorsi "1" e "2" sono indipendenti e
● il consumo medio, di utilizzo identico.
● la velocità media, Il percorso "1" permette di effettuare,
per il secondo percorso. ad esempio, dei calcoli giornalieri, ed il
percorso "2" dei calcoli mensili.

) La pressione successiva porta alla


visualizzazione di una schermata
nera.
Una seconda pressione riporta alla
visualizzazione corrente.
DIS

54
Computer di bordo, alcune
definizioni
Autonomia Consumo istantaneo Distanza percorsa
(km o miglia) (l/100 km o km/l o mpg) (km o miglia)
Numero di chilometri che Calcolato dagli ultimi secondi Calcolata dall'ultimo azzera-
possono ancora essere per- trascorsi. mento dei dati del percorso.
corsi con il carburante presente nel ser-
batoio, sulla base del consumo medio
degli ultimi chilometri percorsi.
Questa funzione è attiva solo
oltre i 30 km/h. Distanza residua da
percorrere
(km o miglia)
Questo valore può variare in
seguito ad un cambiamento di Si tratta della distanza che resta
guida o di tipo di strada, che da percorrere fino alla destinazione fina-
determini una notevole variazione le. Viene calcolata istantaneamente dal
del consumo istantaneo. Consumo medio sistema di navigazione se è attiva una
(l/100 km o km/l o mpg) guida o se viene inserita dal guidatore.
Calcolato dall'ultimo azzera- Se la distanza non viene inserita, al po-
mento dei dati percorsi. sto dei numeri vengono visualizzati dei
trattini.
Non appena l'autonomia scende al di
sotto di 30 km vengono visualizzati dei Contatore di tempo del
trattini. Aggiungendo almeno 5 litri di sistema Stop & Start
carburante l'automia viene ricalcolata e Velocità media (minuti/secondi o ore/minuti)
visualizzata, se è superiore a 100 km. Se il veicolo è equipaggiato del
(km/h o miglia/h)
sistema Stop & Start, un contatore di
Calcolata dall'ultimo azzera- tempo accumula le durate della modali-
mento dei dati del percorso. tà STOP durante un tragitto.
Se restano visualizzati dei
trattini al posto dei numeri, Si azzera ad ogni inserimento del con-
consultare la rete PEUGEOT tatto con la chiave.
o un riparatore qualificato.

DIS
55
Il comando del flusso d'aria permette di
aumentare o di diminuire la velocità del
ventilatore.
Questi comandi sono raggruppati sul
pannello A della console centrale.

Diffusione d'aria
1. Diffusori di sbrinamento o di disap-
pannamento del parabrezza.
2. Diffusori di sbrinamento o di disappan-
namento dei vetri laterali anteriori.
3. Aeratori laterali chiudibili ed orientabili.
4. Aeratori centrali chiudibili ed orientabili.
5. Uscita d'aria verso i piedi dei pas-
seggeri anteriori.
6. Aeratori chiudibili e orientabili per i
passeggeri posteriori.
7. Uscite d'aria verso i piedi dei passeg-
geri posteriori.

RISCALDAMENTO E Comandi
VENTILAZIONE
L'aria che entra può seguire vari percor-
Sistema per creare e mantenere delle si, a seconda dei comandi selezionati
buone condizioni di confort e di visibilità dal guidatore, dal passeggero anteriore
nell'abitacolo del veicolo. o dai passeggeri posteriori, in funzione
del livello di equipaggiamento.
Entrata d'aria Il comando di temperatura permette di
L'aria all'interno dell'abitacolo è filtrata ottenere il livello di confort desiderato
e viene dall'esterno, attraverso la griglia mescolando l'aria dei vari circuiti.
situata alla base del parabrezza, o dal- Il comando di distribuzione dell'aria per-
l'interno, in ricircolo d'aria. mette di scegliere i punti di diffusione
dell'aria nell'abitacolo, combinando i tasti
CO

abbinati.

56
Consigli per la ventilazione e la climatizzazione Il sistema di climatizzazio-
ne non contiene cloro e non
presenta pericoli per lo strato
d'ozono.
Per fare in modo che questi sistemi siano pienamente efficaci, rispettare le seguenti
regole d'uso e di manutenzione:
) Se dopo una sosta prolungata al sole la temperatura interna rimane molto
elevata, non esitare a ventilare l'abitacolo per alcuni istanti.
Portare il comando del flusso d'aria su un livello sufficiente per garantire il
corretto rinnovo dell'aria nell'abitacolo.
) Per ottenere una distribuzione d'aria omogenea, non ostruire le bocchette
d'entrata d'aria esterna situate alla base del parabrezza, gli aeratori, le uscite
d'aria e l'estrazione d'aria situata nel bagagliaio.
) Privilegiare l'entrata d'aria esterna in quanto l'uso prolungato del ricircolo d'aria
rischia di provocare l'appannamento del parabrezza e dei vetri laterali.
) Non ricoprire il sensore di soleggiamento, situato sul cruscotto, che serve a
regolare il sistema di climatizzazione automatico.
) Far funzionare il sistema di climatizzazione per 5 - 10 minuti, una o due volte
al mese, per mantenerlo in perfetto stato di funzionamento.
) Verificare lo stato del filtro dell'abitacolo e far sostituire periodicamente gli
elementi filtranti (vedi capitolo "Verifiche").
Raccomandiamo di scegliere un filtro dell'abitacolo combinato. Grazie al suo
secondo filtro attivo specifico, contribuisce a purificare l'aria respirata dagli
occupanti e a tenere pulito l'abitacolo (riduzione dei sintomi allergici, dei
cattivi odori e dei depositi grassi).
) L'aria condizionata utilizza l'energia del motore durante il suo funzionamento.
Ne risulta un aumento dei consumi del veicolo.
In caso di traino di un carico massimo in pendenza ripida con temperatura
esterna molto elevata, l'interruzione dell'aria condizionata permette di recu-
perare potenza per il motore e quindi migliorare la capacità di trainare un
rimorchio.
La condensa creata dall'aria condizionata provoca un gocciolamento d'acqua
normale sotto al veicolo fermo.
) Per garantire il corretto funzionamento del sistema di climatizzazione, si rac-
comanda di farlo controllare regolarmente.
) Se il sistema non produce aria fredda, non utilizzarlo e rivolgersi alla rete

CO
PEUGEOT o ad un riparatore qualificato.

57
CLIMATIZZATORE MANUALE 1. Regolazione della temperatura Piedi dei passeggeri, anteriori
e posteriori.
) Ruotare la manopola dal blu (Gli aeratori chiusi permetto-
(freddo) al rosso (caldo) per no di ottenere una maggiore
modulare la temperatura se- quantità d'aria verso i piedi).
condo le proprie esigenze.
Aeratori centrali, laterali e po-
steriori.
2. Regolazione del flusso d'aria

) Dalla posizione 1 alla po-


sizione 5, ruotare la ma- La distribuzione dell'aria può
nopola per avere un flusso essere modulata portando la
d'aria sufficiente a garanti- manopola in posizione inter-
re il confort desiderato. media.
La climatizzazione funziona solo a mo- 4. Entrata d'aria/Ricircolo d'aria
tore avviato.
) Posizionando il comando L'entrata d'aria esterna permette di limitare
del flusso d'aria in posi- i rischi di appannamento del parabrezza e
zione 0 (disattivazione del dei vetri laterali.
sistema), il confort termico Il ricircolo d'aria interna consente di iso-
non è più garantito. Si con- lare l'abitacolo da odori e fumi esterni.
tinuerà comunque a per-
cepire un leggero flusso Non appena possibile, far entrare nuo-
d'aria, dovuto allo sposta- vamente aria esterna per non compro-
mento del veicolo. mettere la qualità dell'aria ed evitare
l'appannamento.

3. Regolazione della distribuzione d'aria

Parabrezza e vetri laterali. ) Premere il tasto per il ri-


circolo dell'aria interna:
l'attivazione è segnalata
dall'accensione della spia.

Parabrezza, vetri laterali e ) Premere nuovamente il tasto per


piedi dei passeggeri anteriori permettere l'entrata d'aria esterna:
e posteriori. l'attivazione è segnalata dallo spe-
gnimento della spia.
CO

58
5. Accensione/Spegnimento DISAPPANNAMENTO -
climatizzatore SBRINAMENTO DEL LUNOTTO
Il climatizzatore è predisposto
per funzionare correttamente Il tasto di comando si trova sul
in qualsiasi stagione, con i vetri frontalino del sistema di clima-
chiusi. tizzazione.

Consente:
- in estate, di abbassare la temperatura, Attivazione
- in inverno, con temperature superio- Il disappannamento - sbrinamento del
ri a 3 °C, di aumentare l'efficacia del lunotto può essere attivato solo quando
disappannamento. il motore è avviato.
Sbrinamento - Disappannamento ) Premere questo tasto per sbrinare il
lunotto e, secondo le versioni, i re-
Accensione trovisori esterni. La spia associata al
Le serigrafie sul frontalino indi- ) Premere il tasto "A/C", la spia del tasto si accende.
cano la posizione dei comandi tasto si accenderà.
per sbrinare o disappannare
rapidamente parabrezza e ve- Il climatizzatore non funziona quando la
tri laterali: manopola per la regolazione del flusso
d'aria 2 è in posizione "0". Disattivazione
) portare il comando d'entrata d'aria Per ottenere aria fresca più velocemente,
4 in posizione "Entrata d'aria ester- Lo sbrinamento si spegne automatica-
è possibile utilizzare il ricircolo dell'aria in- mente per evitare un eccessivo consu-
na" (spia spenta), terna per alcuni istanti. Poi tornare all'en- mo di corrente.
) portare la manopola di distribuzione trata d'aria esterna.
dell'aria 3 in posizione "Parabrezza", ) È possibile interrompere il funzio-
namento dello sbrinamento prima
) portare la manopola del flusso della sua disattivazione automatica
d'aria 2 in posizione 5 (massimo), premendo di nuovo il tasto. La spia
Spegnimento
) portare la manopola della tempera- associata al tasto si spegne.
tura 1 sulla posizione rossa (caldo). ) Premere nuovamente il tasto "A/C",
la spia del tasto si spegnerà.
L'interruzione può provocare il peggiora-
mento delle condizioni interne (umidità,
appannamento dei vetri). ) Spegnere lo sbrinamento
del lunotto e dei retrovisori
Con il sistema Stop & Start, esterni non appena lo si ri-
finché il disappannamento è tiene necessario, in quanto
attivo, la modalità STOP non un basso consumo di cor-
è disponibile. rente permette di ridurre il

CO
consumo di carburante.

59
CLIMATIZZATORE AUTOMATICO
BIZONA A motore freddo, onde evitare Salendo a bordo del veicolo,
un'eccessiva diffusione d'aria se la temperatura interna è
fredda, il flusso d'aria raggiun- molto più fredda o più calda
ge il suo livello ottimale solo progres- del valore di confort, non serve mo-
sivamente. Con basse temperature, dificare il valore visualizzato per rag-
il climatizzatore privilegia la diffusio- giungere più velocemente il confort
ne d'aria calda verso il parabrezza, i desiderato. Il sistema compensa au-
vetri laterali e i piedi dei passeggeri. tomaticamente e il più velocemente
possibile lo scarto di temperatura.

2-3. Regolazione lato guidatore- 4. Programma automatico visibilità


passeggero
Il guidatore e il suo passegge- Per disappannare o sbrinare
ro anteriore possono regolare velocemente il parabrezza e i
L'aria condizionata può funzionare solo la temperatura separatamente. vetri laterali (umidità, passeg-
a motore avviato. geri numerosi, brina, ecc.), il
programma automatico con-
Funzionamento automatico Il valore indicato sul display corrisponde fort può rivelarsi insufficiente.
ad un livello di confort e non ad una tem- ) Selezionare allora il programma au-
1. Programma automatico confort peratura in gradi Celsius o Fahrenheit. tomatico visibilità.
Il sistema gestisce automaticamente la
) Premere il tasto "AUTO". refrigerazione, il flusso d'aria, l'entrata
La spia sul tasto si accen- ) Ruotare il comando 2 o 3 verso sini-
stra o destra per diminuire o aumen- d'aria e distribuisce la ventilazione in
de. modo ottimale verso il parabrezza e i
tare questo valore.
vetri laterali.
Una regolazione prossima ai 21° con-
Si raccomanda di utilizzare questa sente di ottenere un confort ottimale.
modalità : regola automaticamente e Tuttavia, a seconda delle esigenze, una
in modo ottimizzato tutte le funzioni, regolazione tra i 18 e i 24° è da consi- ) Per interrompere questo program-
la temperatura dell'abitacolo, il flusso derarsi normale. ma, premere di nuovo il tasto "vi-
d'aria, la distribuzione d'aria e il ricircolo Per un confort ottimale, si raccomanda sibilità" o il tasto "AUTO", la spia
d'aria, in funzione del valore di confort di evitare una differenza di regolazione del tasto si spegne o quella del tasto
selezionato. sinistra / destra superiore a 3°. "AUTO" si accende.
Questo sistema è previsto per funziona-
re efficacemente in qualsiasi stagione,
con i vetri chiusi.
CO

60
Funzionamento manuale 5. Accensione / Spegnimento del 6. Regolazione della distribuzione
climatizzatore d'aria
A seconda delle esigenze, è possibile ) Premere questo tasto per ) Premendo uno o più tasti
regolare diversamente una delle funzio- spegnere il climatizzatore. si modifica l'orientamento
ni rispetto alla regolazione automatica. del flusso d'aria dirigendo-
Le altre funzioni continueranno ad es- lo verso:
sere gestite automaticamente
) Premere il tasto "AUTO" per torna- Evitare l'uso prolungato di questa mo- - il parabrezza e i vetri laterali
re al funzionamento automatico. dalità (rischio di appannamento e di (disappannamento o sbrinamento),
umidità). - il parabrezza, i vetri laterali e gli
) Premere nuovamente questo pul- aeratori,
sante, non appena è possibile, per - il parabrezza, i vetri laterali, gli
tornare al funzionamento automa- aeratori e i piedi dei passeggeri,
Per rinfrescare o riscaldare al tico del climatizzatore. La spia del
massimo l'abitacolo, è possi- - gli aeratori e i piedi dei passeggeri,
tasto "A/C" si accende.
bile superare il valore minimo - gli aeratori,
di 14 o massimo di 28°. - i piedi dei passeggeri,
Per ottenere aria fresca più veloce-
) Ruotare il comando 2 o 3 verso mente, è possibile utilizzare il ricircolo - il parabrezza, i vetri laterali e i
sinistra fino a visualizzare "LO" dell'aria interna per alcuni istanti. Poi, piedi dei passeggeri.
(low) o verso destra fino a visua- tornare all'entrata d'aria esterna.
lizzare "HI" (high).

In inverno, si raccomanda di chiudere


gli aeratori posteriori. 7. Regolazione del flusso d'aria
) Ruotare questa manopola
verso sinistra per diminui-
re la quantità d'aria o ver-
Con il sistema Stop & Start, so destra per aumentarla.
finché il disappannamento è
attivo, la modalità STOP non Le spie del flusso d'aria, tra le due eli-
è disponibile. che, si accendono progressivamente in
funzione del valore richiesto.

CO
61
8. Ricircolo d'aria 9. Monozona / Bizona Disattivazione/riattivazione del
sistema
) Premere questo tasto per ) Premere questo tasto per
attivare il ricircolo dell'aria adeguare il valore di con- ) Ruotare la manopola del flusso
interna. La spia del tasto si fort lato passeggero a d'aria verso sinistra fino allo spegni-
accende. quello del lato guidatore mento di tutte le spie.
(monozona). La spia del Questa azione disattiva tutte le funzioni
tasto si accende. del sistema.
- Chiusura/Entrata d'aria (modalità
automatica). Premere questo Il confort termico non è più garantito
tasto, la spia si accende. ma viene mantenuto un leggero flusso
d'aria, dovuto allo spostamento del vei-
- Chiusura forzata dell'entrata dell'aria colo.
(modalità manuale). Premere questo
tasto per far ricircolare l'aria interna, ) Ruotando la manopola del flusso
la spia si accende. d'aria verso destra o premendo il ta-
sto AUTO si riattiva il sistema, impo-
standolo sui valori precedenti

Il ricircolo d'aria consente d'isolare l'abi-


tacolo dagli odori e dai fumi esterni.
) Appena possibile, premere il tasto
"auto" per permettere l'entrata d'aria
esterna ed evitare che i vetri si ap- Evitare di viaggiare troppo a
pannino. lungo con il sistema disattivato.
CO

62
SEDILI ANTERIORI CON
REGOLAZIONI MANUALI
Sedile composto da una seduta, uno
schienale e un appoggiatesta regolabi-
li per adattare la posizione alle migliori
condizioni di guida e confort.

Longitudinale Altezza Inclinazione dello schienale


) Sollevare il comando e fare scorrere ) Tirare in alto il comando per solle- ) Spingere indietro il comando.
la seduta in avanti o indietro. varlo o spingerlo in basso per ab-
bassarlo fino a quando non è stata
raggiunta la posizione desiderata.

CO
63
SEDILE DEL GUIDATORE CON
Le funzioni elettriche del sedile
REGOLAZIONI ELETTRICHE del guidatore sono attive per
Sedile costituito da una seduta, uno circa un minuto dopo l'aper-
schienale e un appoggiatesta regolabili tura della porta anteriore. Vengono
per adattarsi alla posizione del passeg- disattivate circa un minuto dopo l'in-
gero, offrendo le migliori condizioni di terruzione del contatto e in modalità
guida e confort. economia.
Per riattivarle, inserire il contatto.

Longitudinale Altezza e in inclinazione della Inclinazione dello schienale


seduta
) Spingere il comando in avanti o in- ) Spingere in avanti o indietro il co-
dietro per fare scorrere il sedile. ) Tirare verso l'alto o spingere verso il mando per regolare l'inclinazione
basso la parte posteriore del comando dello schienale.
per raggiungere l'altezza desiderata.
) Tirare verso l'alto o spingere verso il bas-
so la parte anteriore del comando per
raggiungere l'inclinazione desiderata.
CO

64
Regolazione in altezza e Comando dei sedili riscaldati
L'appoggiatesta è provvisto
inclinazione dell'appoggiatesta di un telaio che presenta una A motore avviato, i sedili anteriori pos-
tacca, la quale ne impedisce sono essere riscaldati separatamente.
) Per alzarlo, tirarlo contemporanea-
mente in avanti a verso l'alto. la discesa: si tratta di un dispositivo
) Per toglierlo, premere il pulsante A di sicurezza in caso di urto. ) Utilizzare la manopola di regolazio-
e tirarlo verso l'alto. La regolazione è corretta se il bor- ne posta sul lato di ogni sedile an-
) Per riposizionarlo, inserire le aste do superiore dell'appoggiatesta si teriore per accendere e scegliere il
dell'appoggiatesta nei fori mante- trova a livello della parte superiore livello di riscaldamento desiderato:
nendole in asse con lo schienale. della testa.
Non viaggiare mai con gli appoggia- 0: Arresto.
) Per abbassarlo, premere contempo-
raneamente il pulsante A e l'appog- testa abbassati; devono essere cor- 1: Basso.
giatesta. rettamente posizionati e regolati. 2: Medio.
) Per inclinarlo, farne oscillare la par- 3: Forte.
te bassa in avanti o indietro.

) Ruotare manualmente la manopola


per raggiungere la regolazione lom-
bare desiderata.

CO
65
Posizione a tavolino del sedile
del passeggero anteriore

Ribaltamento dello schienale Ritorno alla posizione normale


) Verificare l'assenza di oggetti che Quando lo schienale del sedile è in que- ) Accompagnare lo schienale all'in-
intralciano la manovra del sedile, sia sta posizione, nessun passeggero deve dietro fino al bloccaggio.
sopra che sotto. posizionarsi dietro il sedle e sul sedile
anteriore centrale.
Questa posizione, associata a quella dei
sedili posteriori, permette di trasportare
oggetti lunghi all'interno del veicolo.
Il peso massimo sul sedile è di 30 Kg.
CO

66
Ribaltamento del sedile dal
bagagliaio
Sedili ribaltabili separatamente nella Ogni parte del sedile (1/3 o 2/3) possie-
parte sinistra (2/3) o destra (1/3) per de il proprio comando per sbloccare lo
modulare lo spazio di carico del baga- schienale e la seduta a partire dal ba-
gliaio. gagliaio.
) Verificare che nulla impedisca il
Appoggiatesta posteriori ribaltamento dello schienale del
sedile (appoggiatesta, cinture di si-
Hanno una posizione alta (confort e si- curezza, ecc.).
curezza) e una posizione bassa (visibi- ) Verificare anche che nessun ogget-
lità posteriore). to possa disturbare la manovra del
sedile, dal di sopra e dal di sotto.
) Tirare il comando dal bagagliaio.

Possono essere smontati.


Per rimuovere un appoggiatesta:
) Tirarlo verso l'alto fino all'arresto.
) Poi premere il pulsante A.

I passeggeri posteriori devono


viaggiare con gli appoggiate-
sta montati in posizione alta.

CO
67
Ribaltamento del sedile dalla
parte posteriore
Verificare che gli oggetti non intralcino
il ribaltamento del sedile, sia da sopra
che da sotto.
) Se necessario fare avanzare il sedi-
le anteriore corrispondente.
) Controllare che la cintura di sicurez-
za sia correttamente posizionata sul
lato dello schienale.
) Posizionare gli appoggiatesta in po-
sizione bassa o rimuoverli se neces-
sario.
) Tirare in avanti il comando 1 per
sbloccare lo schienale 2, che si ri-
piega facilmente sulla seduta 3.

Riposizionamento del sedile


) Raddrizzare lo schienale e bloccar-
lo, la seduta si riposiziona.
) Verificare che la spia rossa, situata
a livello del comando 1, non sia più
visibile.
) Rimontare o riposizionare gli appog-
giatesta. La seduta si abbassa per es-
sere ricoperta dallo schienale;
si beneficia così di un pianale
Al riposizionamento del sedile posterio-
CO

del bagagliaio piatto se il pianale mo-


re, prestare attenzione a non schiaccia- bile è in posizione intermedia.
re le cinture di sicurezza e a posizionare
correttamente i dispositivi d'aggancio.
68
RETROVISORI Regolazione Chiusura
- Automatica: bloccare le porte del
veicolo con il telecomando o con la
chiave.
- Manuale: a contatto inserito, tirare il
comando A all'indietro.

Se i retrovisori sono stati ripie-


gati con il comando A, non si
aprono allo sbloccaggio delle
porte del veicolo. Occorre tirare nuo-
vamente il comando A.

Retrovisori esterni ) Portare il comando A a destra o a Apertura


sinistra per selezionare il retrovisore - Automatica: sbloccare le porte del
Ognuno di essi è munito di uno spec- corrispondente. veicolo con il telecomando o con la
chio regolabile che consente la visione ) Spostare il comando B nelle quattro chiave.
posteriore e laterale necessaria nelle direzioni per effettuare la regolazio-
situazioni di sorpasso o di parcheggio. - Manuale: a contatto inserito, tirare il
ne. comando A all'indietro.
Possono anche essere richiusi per par-
cheggiare in uno spazio ristretto. ) Riportare il comando A in posizione
centrale.

Disappannamento - Sbrinamento
Gli oggetti osservati sono in La chiusura e l'apertura dei
Se il veicolo ne è equipaggiato, il di- realtà più vicini di quanto sem- retrovisori esterni con il tele-
sappannamento - sbrinamento dei re- brino. comando possono essere di-
trovisori esterni si effettua premendo sattivate dalla rete PEUGEOT o da
il comando di sbrinamento del lunotto Occorre tenerne conto per valutare
correttamente la distanza degli altri un riparatore qualificato.
(vedere paragrafo "Disappannamento -
Sbrinamento del lunotto"). veicoli. Chiudere i retrovisori durante il la-
vaggio del veicolo in un impianto au-
tomatico.

Il disappannamento - sbrina-
mento del lunotto può essere

CO
attivato solo quando il motore
è avviato.

69
Retrovisore interno Modello giorno/notte automatico
Per garantire la massima vi-
Specchio regolabile che consente la vi- sibilità durante le manovre,
sione posteriore centrale. lo specchio si schiarisce au-
tomaticamente all'inserimento della
È dotato di un dispositivo antiabbaglia- retromarcia.
mento che oscura lo specchio del re-
trovisore e riduce il disturbo arrecato al
guidatore dovuto al sole, ai fasci di luce
degli altri veicoli ...

Modello giorno/notte manuale

Grazie ad un captatore, che misura la


luce proveniente da dietro al veicolo, que-
sto sistema assicura automaticamente e
progressivamente il passaggio dalla mo-
dalità giorno alla modalità notte.

Regolazione
) Regolare il retrovisore per orientare
correttamente lo specchio in posi-
zione "giorno".
Posizione giorno/notte
) Tirare la leva per passare in posizio-
ne antiabbagliamento "notte".
) Spingere la leva per passare alla
posizione normale "giorno".

Per ragioni di sicurezza, i retro-


CO

visori devono essere regolati


per diminuire "l'angolo morto".

70
REGOLAZIONE DEL VOLANTE

) A veicolo fermo, tirare il comando


per sbloccare il volante.
) Regolare l'altezza e la profondità
per trovare la posizione di guida più
adatta.
) Premere il comando per bloccare il
volante.

Per ragioni di sicurezza, queste


manovre devono tassativamen-
te essere effettuate a veicolo
fermo.

CO
71
CHIAVE CON TELECOMANDO Sbloccaggio totale con la chiave Ogni sbloccaggio è segnalato dal rapi-
) Girare la chiave a sinistra nella ser- do lampeggiamento degli indicatori di
Sistema che consente l'apertura o la ratura della porta del guidatore per direzione per circa due secondi.
chiusura centralizzata del veicolo tra- sbloccare le porte del veicolo. Contemporaneamente, a seconda della
mite serratura o a distanza. Garantisce Lo sbloccaggio è segnalato dal lampeg- versione del veicolo, i retrovisori esterni
anche la localizzazione e l'avviamento giamento veloce degli indicatori di dire- si aprono soltanto al primo sbloccaggio.
del motore del veicolo, nonché una pro- zione per circa due secondi. Lo sbloccaggio selettivo è disponibile
tezione antifurto. solo sui modelli dotati di bloccaggio ad
Contemporaneamente, a seconda della
versione del veicolo, i retrovisori esterni effetto globale.
si aprono.

La regolazione dello sbloc-


caggio totale o selettivo si
effettua attraverso il menu
Sbloccaggio selettivo con il configurazione del display
telecomando multifunzione.
) Premere una volta sul luc-
chetto aperto per sbloc- Lo sbloccaggio totale è attivato per default.
care soltanto la porta del
guidatore.
) Premere una seconda volta sul luc-
chetto aperto per sbloccare le altre
porte e il bagagliaio.
Apertura del veicolo
Sbloccaggio selettivo con la chiave
Apertura della chiave ) Ruotare la chiave una volta a sini-
) Premere il pulsante per stra nella serratura della porta del
aprirla. guidatore per sbloccare soltanto
questa porta.
) Ruotare la chiave una seconda volta
a sinistra nella serratura della porta
del guidatore per sbloccare le altre
Sbloccaggio totale con il porte e il bagagliaio.
telecomando
APE

) Premere sul lucchetto


aperto per sbloccare le
porte del veicolo.

72
Chiusura del veicolo Bloccaggio ad effetto globale con il
telecomando
Bloccaggio semplice con il
telecomando ) Premere sul lucchetto
chiuso per bloccare com-
) Premere sul lucchetto chiu- pletamente le porte del vei-
so per bloccare completa- colo o premere per più di
mente le porte del veicolo. due secondi sul lucchetto
chiuso per chiudere auto-
maticamente anche i vetri
) Premere per oltre due secondi sul (secondo la versione).
lucchetto chiuso per chiudere auto- ) Entro cinque secondi premere nuovamen-
maticamente anche i vetri (secondo te sul lucchetto chiuso per il bloccaggio ad
la versione). effetto globale delle porte del veicolo.
Bloccaggio semplice con la chiave
Bloccaggio ad effetto globale con la chiave
) Ruotare la chiave verso destra nella Chiusura della chiave
serratura della porta del guidatore ) Ruotare la chiave verso destra nel-
per bloccare completamente le porte la serratura della porta del guidato- ) Premere il pulsante e in-
del veicolo. re per bloccare completamente le serire la chiave nel teleco-
Il bloccaggio è segnalato dall'accensio- porte del veicolo e tenerla in questa mando.
ne fissa degli indicatori di direzione per posizione per più di due secondi per
circa due secondi. chiudere automaticamente anche i
Contemporaneamente, a seconda della vetri (secondo la versione).
versione del veicolo, i retrovisori esterni ) Entro cinque secondi ruotare nuovamen- Se non si preme il pulsante
si chiudono. te la chiave verso destra per il bloccaggio durante l'inserimento della
ad effetto globale delle porte del veicolo. chiave nel telecomando, si
Se una delle porte o il baga- Il bloccaggio ad effetto globale è segna- rischia di danneggiare il mec-
gliaio restano aperti, la chiusu- lato dall'accensione fissa degli indicato- canismo.
ra centralizzata non avviene. ri di direzione per circa due secondi.
Quando il veicolo è bloccato, se Contemporaneamente, a seconda della versio-
viene sbloccato inavvertitamente si ne del veicolo, i retrovisori esterni si ripiegano.
richiuderà automaticamente entro Localizzazione del veicolo
trenta secondi, tranne se viene aper-
ta una porta. Il bloccaggio ad effetto globale ) Premere sul lucchetto chiuso per
delle porte disabilita i comandi localizzare il veicolo bloccato in un
esterni ed interni delle stesse. parcheggio.
Disattiva anche il pulsante del co- La localizzazione è segnalata dall'ac-
L'apertura e la chiusura dei mando centralizzato manuale. censione degli indicatori di direzione
retrovisori esterni con il tele-

APE
Non lasciare mai una persona all'in- per alcuni secondi.
comando possono essere di-
sattivate dalla rete PEUGEOT o da terno del veicolo con le porte bloccate
un riparatore qualificato. ad effetto globale.

73
Protezione antifurto Avviamento del veicolo Modalità economia d'energia
Dopo l'arresto del motore (posizione 1-
Antiavviamento elettronico ) Inserire la chiave nel contatto. Stop), per una durata massima di trenta
La chiave contiene un chip elettronico Il sistema riconosce il codice di av- minuti si possono ancora utilizzare fun-
dotato di uno specifico codice. All'inseri- viamento. zioni come il sistema audio e telemati-
mento del contatto, questo codice deve ) Ruotare a fondo la chiave verso il co, i tergicristalli, i fari anabbaglianti, le
essere riconosciuto per poter avviare il cruscotto, portandola sulla posizio- plafoniere, ecc.
motore del veicolo. ne 3 (Avviamento).
Questo antiavviamento elettronico ) Non appena il motore è avviato, rila-
blocca il sistema di controllo del motore sciare la chiave.
qualche istante dopo il disinserimento
del contatto ed impedisce l'avviamento
del motore per effrazione.
Per maggiori dettagli, fare ri-
ferimento alla rubrica "Infor-
In caso di malfunzionamento, mazioni pratiche", paragrafo
si è avvertiti dall'accensione "Modalità economia d'energia".
di questa spia, da un segnale
acustico e da un messaggio sul
display.
In questo caso, il motore del veicolo
non si avvia; rivolgersi al più presto alla
rete PEUGEOT.
Conservare con cura l'etichetta allegata Un oggetto pesante (porta-
alle chiavi che sono state consegnate al chiavi...) appeso alla chiave,
ritiro del veicolo. pesa sul suo asse e potrebbe
Arresto del veicolo provocare dei malfunziona-
menti.
) Immobilizzare il veicolo.
) Ruotare a fondo la chiave verso di sé
portandola sulla posizione 1 (Stop).
) Estrarre la chiave dal contatto.
APE

74
Problemi al telecomando Sostituzione della pila

Dopo aver scollegato la batteria, aver


sostituito la pila o in caso di malfunzio-
namento del telecomando, non è più
possibile aprire, chiudere e localizzare
il veicolo.
) In un primo tempo, utilizzare la chia-
ve per aprire o chiudere il veicolo.
) In un secondo tempo, reinizializzare
il telecomando.
Se il problema persiste, rivolgersi al più
presto alla rete PEUGEOT.

Reinizializzazione Pila cod.: CR1620/3 Volt.


) Disinserire il contatto.
) Reinserire la chiave in posizione Se la pila è scarica, si è avvertiti
2 (Contatto ). dall'accensione di questa spia,
) Premere il lucchetto chiuso per al- da un segnale acustico e da un
cuni secondi. messaggio sul display multifun-
) Disinserire il contatto ed estrarre la zione.
chiave. ) Aprire il telecomando inserendo una
Il telecomando è di nuovo funzionante. moneta nella tacca.
) Estrarre la pila esaurita dal suo al-
loggiamento.
) Inserire la pila nuova nel suo al-
loggiamento rispettando il senso
d'orientamento.
) Richiudere il telecomando.
) Reinizializzare il telecomando.

APE
75
Smarrimento delle chiavi Non gettare le pile del teleco-
mando nell'ambiente, conten-
Recarsi presso la rete PEUGEOT con il libretto di circolazione, un do- gono metalli nocivi.
cumento d'identità e se possibile, l'etichetta che riporta il codice delle Consegnarle presso un punto
chiavi. di raccolta autorizzato.
La rete PEUGEOT potrà così ricercare il codice della chiave e il codice del tra-
sponder per ordinare una nuova chiave.

Telecomando
Il telecomando ad alta frequenza è un sistema sensibile; evitare di manipolarlo
nelle tasche, altrimenti si rischia di sbloccare le serrature delle porte.
Evitare di manipolare i pulsanti del telecomando quando si è fuori dalla portata
e dalla vista del veicolo. Si rischia di renderlo inoperante e di dover effettuare
una nuova reinizializzazione.
Nessun telecomando può funzionare finchè la chiave è inserita nel contattore,
anche a contatto disinserito, tranne per la reinizializzazione.

Chiusura del veicolo


Viaggiare con le porte bloccate può rendere più difficile l'accesso dei soccorritori
in caso di emergenza.
Tuttavia, il veicolo si sblocca automaticamente in caso di urto violento con atti-
vazione dell'airbag.
Per ragioni di sicurezzi non lasciare mai bambini da soli a bordo del veicolo,
tranne per pochi minuti.
In ogni caso, rimuovere tassativamente la chiave di contatto dal blocchetto d'av-
viamento quando si scende dal veicolo.

Protezione antifurto
Non apportare alcuna modifica al sistema antiavviamento elettronico, potrebbe-
ro verificarsi dei malfunzionamenti.

Quando si acquista un veicolo usato


APE

Far verificare l'abbinamento di tutte le chiavi in possesso dalla rete PEUGEOT,


per essere sicuri di possedere le sole chiavi in grado di aprire ed avviare il vei-
colo.
ALLARME Chiusura del veicolo con Chiusura del veicolo solo con
allarme globale allarme perimetrale
Sistema di protezione e di dissuasione
contro il furto del veicolo. Garantisce
due tipi di protezione, perimetrale e vo- Disattivazione della protezione
lumetrica, nonché una funzione antief- volumetrica
frazione. ) Disinserire il contatto.
) Entro dieci secondi, premere il pul-
Protezione perimetrale sante A fino all'accensione fissa
della spia.
Il sistema gestisce l'apertura del veicolo. ) Uscire dal veicolo.
L'allarme si attiva in caso di tentativo di ) Bloccare le porte del veicolo con il
effrazione del veicolo con forzatura di pulsante del telecomando.
una porta, del bagagliaio o del cofano
motore. Rimane attivo solo l'allarme perime-
trale; la spia del pulsante A lampeggia
ogni secondo.
Protezione volumetrica
Attivazione
Il sistema gestisce la variazione di volu-
me nell'abitacolo. ) Disinserire il contatto ed uscire dal
veicolo. Per essere acquisita, questa
L'allarme si attiva se qualcuno rompe disattivazione deve essere ef-
un vetro o si sposta all'interno del vei- ) Bloccare le porte del veicolo con il
pulsante di bloccaggio del teleco- fettuata dopo ogni interruzio-
colo. ne del contatto.
mando.
Per lasciare un animale nel veicolo o un
vetro socchiuso, disattivare la protezio- L'allarme è attivato; la spia del pulsante A
ne volumetrica. lampeggia ogni secondo.

Funzione antieffrazione Disattivazione Riattivazione della protezione


) Sbloccare le porte del veicolo con il volumetrica
Il sistema gestisce la disattivazione dei pulsante di sbloccaggio del teleco- ) Sbloccare le porte del veicolo con il
suoi componenti. mando. pulsante di sbloccaggio del teleco-
L'allarme si attiva in caso di tentativo di L'allarme è disattivato; la spia del pul- mando.
messa fuori uso dei fili della sirena, del sante A si spegne. ) Bloccare nuovamente le porte del
comando centrale o della batteria. veicolo tramite il telecomando.
L'allarme è nuovamente attivato con le
due protezioni; la spia del pulsante A si
Non apportare alcuna modi- spegne.

APE
fica al sistema d'allarme, ciò
potrebbe provocare dei mal-
funzionamenti.

77
Funzionamento Panne del telecomando Funzionamento automatico*
È segnalato dalla sirena e dagli indica- ) Sbloccare le porte del veicolo inse- Secondo la legislazione in vigore nel
tori di direzione che lampeggiano per rendo la chiave nella serratura della Paese, può verificarsi uno dei seguenti
circa trenta secondi. porta del guidatore. casi:
Dopo il funzionamento, l'allarme è di ) Aprire la porta; l'allarme si attiva. - 45 secondi dopo il bloccaggio delle
nuovo attivo. ) Inserire il contatto; l'allarme s'inter- porte del veicolo con il telecoman-
rompe do, l'allarme si attiva, indipendente-
mente dallo stato delle porte e del
bagagliaio.
Chiusura del veicolo senza attivare - 2 minuti dopo la chiusura dell'ultima
Dopo dieci attivazioni conse- porta o del bagagliaio, l'allarme si
cutive, l'allarme si disattiva. l'allarme
attiva.
La spia del pulsante A che ) Bloccare le porte del veicolo inse-
rendo la chiave nella serratura della ) Per evitare l'attivazione dell'allar-
lampeggia velocemente indica me entrando nel veicolo, premere
che l'allarme si è attivato durante l'as- porta del guidatore.
il pulsante di sbloccaggio del tele-
senza del guidatore. All'inserimento comando.
del contatto, questo lampeggiamento
s'interrompe immediatamente. Malfunzionamento
Per evitare l'attivazione dell'allarme
durante il lavaggio del veicolo, bloc- All'inserimento del contatto, l'accensione
carlo con la chiave nella serratura della spia del pulsante A per dieci se-
della porta del guidatore. condi indica un'anomalia della sirena.
Non attivare l'allarme prima di scolle- Far verificare dalla rete PEUGEOT o da
gare la batteria, per evitare di attivare un riparatore qualificato.
la sirena.
APE

* Secondo il Paese di destinazione.


78
ALZACRISTALLI Alzacristalli elettrici Per evitare di danneggiare il
Sistema destinato all'apertura e chiu- sequenziali motore dell'alzacristallo, dopo
sura di un vetro in modo manuale o una decina di movimenti con-
automatico. Dotato di un sistema di Modalità manuale secutivi di apertura/chiusura del ve-
protezione antipizzicamento e di un si- ) Premere il comando o tirarlo senza tro, si inserisce una protezione.
stema di disattivazione in caso di errato superare il punto di resistenza. Il ve- In seguito, si dispone di circa un mi-
utilizzo dei comandi posteriori. tro si blocca non appena si rilascia il nuto per chiudere il vetro.
comando. Una volta chiuso, i comandi torneran-
no nuovamente disponibili dopo circa
40 minuti.
Modalità automatica
) Premere il comando o tirarlo oltre il
punto di resistenza. Il vetro si apre o
si chiude completamente dopo aver
rilasciato il comando.
) Una nuova pressione interrompe il Antipizzicamento
movimento del vetro.
Quando il vetro risale e incontra un
ostacolo, si ferma e ridiscende parzial-
mente.

1. Guidatore Nel caso risultasse impossibile


chiudere il vetro (per esempio
2. Passeggero in caso di ghiaccio), subito dopo
3. Posteriore destro l'inversione del movimento :
I comandi degli alzacristal-
4. Posteriore sinistro li sono sempre attivi per circa ) Premere e tenere premuto il co-
5. Disattivazione degli alzacristalli e 45 secondi dall'interruzione del mando fino alla completa apertura.
delle porte posteriori contatto o fino al bloccaggio del veico- ) Poi tirarlo e trattenerlo fino alla
lo dopo l'apertura delle porte anteriori. chiusura.
Se risultasse impossibile manovrare ) Trattenere ancora il comando per
uno dei vetri dei passeggeri dalla pia- un secondo dopo la chiusura.
strina di comando della porta del gui- Durante queste operazioni la fun-
datore, effettuare questa operazione zione antipizzicamento è disatti-
dal comando della porta del passeg- vata.
gero interessato e viceversa.

APE
79
Reinizializzazione Disattivazione degli alzacristalli
Qualsiasi altro stato della spia
In caso di assenza di movimento auto- e delle porte posteriori denota un malfunzionamento
matico di un vetro in risalita, è necessa- della sicurezza elettrica bambi-
rio reinizializzarne il funzionamento : ni. Far verificare dalla rete PEUGEOT
) tirare il comando fino all'arresto del o da un riparatore qualificato.
vetro, Estrarre sempre la chiave di contatto
) rilasciare il comando e tirarlo nuo- quando si scende dal veicolo, anche
vamente, ripetere queste operazioni per breve tempo.
fino alla completa chiusura, In caso di pizzicamento durante la
) trattenere il comando in posizione manipolazione dei vetri, invertire il
per un secondo dopo la chiusura, movimento del vetro. Per farlo, pre-
) premere il comando per fare scen- mere il comando interessato.
dere automaticamente il vetro al Quando il guidatore aziona i coman-
massimo, di degli alzacristalli dei passeggeri,
) Per la sicurezza dei bambini, quan-
) quando il vetro è completamente do il contatto è inserito, premere il deve accertarsi che nessuno intralci
abbassato premere nuovamente il comando 5 per disattivare i comandi la corretta chiusura dei vetri.
comando per un secondo. degli alzacristalli posteriori, in qua- Il guidatore deve accertarsi che i
lunque posizione essi siano. passeggeri utilizzino correttamente
L'apertura delle porte dall'esterno e l'uti- gli alzacristalli.
lizzo degli alzacristalli posteriori elettrici Prestare attenzione ai bambini du-
Durante queste operazioni la funzio- a partire dal sedile del guidatore riman- rante i movimenti dei vetri.
ne antipizzicamento è disattivata. gono possibili.

Spia accesa, i comandi poste-


riori sono disattivati.
Spia spenta, i comandi poste-
riori sono attivi.

Questo comando disattiva


anche i comandi interni delle
porte posteriori (vedere rubri-
ca "Sicurezza bambini").
APE

80
PORTE Dall'interno Chiusura
Quando una porta o il bagagliaio sono
Apertura chiusi male :
Dall'esterno
- A motore avviato, questa
spia si accende ed è ac-
compagnata da un messag-
gio sul display multifunzione
per alcuni secondi.
- A v eicolo in movimento (velocità
superiore a 10 Km/h), questa spia
si accende ed è accompagnata da
un segnale acustico e da un mes-
saggio sul display multifunzione per
alcuni secondi.
) Tirare il comando della porta (ante-
riore o posteriore) per aprire la porta;
in questo modo si sbloccano tutte le
porte del veicolo.
) Dopo aver sbloccato completamen-
te le porte del veicolo con il tele-
comando o con la chiave, tirare la
maniglia della porta.
I comandi interni delle por-
te non funzionano quando il
veicolo è bloccato ad effetto
globale.

APE
81
Comando del bloccaggio In caso di bloccaggio/
centralizzato Un messaggio di conferma ap-
bloccaggio ad effetto globale pare sul display multifunzione,
delle porte dall'esterno accompagnato da un segnale
Sistema per bloccare o sbloccare ma-
nualmente e completamente le porte Se il veicolo è bloccato normalmente o acustico.
dall'interno. bloccato ad effetto globale dall'esterno, la spia
rossa lampeggia e il pulsante non è attivo.
) Dopo un bloccaggio semplice delle porte,
tirare il comando interno della porta per Disattivazione
sbloccare tutte le porte del veicolo. ) Premere di nuovo per almeno due
) Dopo un bloccaggio ad effetto globale secondi questo pulsante.
delle porte, utilizzare necessariamente il
telecomando o la chiave per sbloccare le Un messaggio di conferma appare sul
porte del veicolo. display multifunzione, accompagnato
da un segnale acustico.
Comando centralizzato
automatico
Bloccaggio
Sistema per bloccare o sbloccare auto-
maticamente e completamente le porte Quando la velocità è superiore a 10 km/h,
e il bagagliaio durante la marcia solo se le porte e il bagagliaio si bloccano automa-
sono ben chiusi. ticamente.
Bloccaggio
È possibile attivare o disattivare questa Se una delle porte è aperta, il bloccag-
) Premere questo pulsante per bloc- gio centralizzato automatico non è pos-
care le porte del veicolo. funzione.
sibile.
La spia rossa del pulsante si accende. Se il bagagliaio è aperto, il bloccaggio
Attivazione
centralizzato automatico delle porte è
attivo.
Se una delle porte è aperta, il
bloccaggio centralizzato dal-
l'interno non è possibile. Sbloccaggio
) Oltre i 10 km/h, premere questo pul-
sante per sbloccare temporanea-
Sbloccaggio mente le porte e il bagagliaio.
) Premere di nuovo questo pulsante
per sbloccare le porte del veicolo.
La spia rossa del pulsante si spegne.
APE

In caso di urto, le porte si


sbloccano automaticamente.
) Premere per oltre due secondi questo
pulsante.
82
Comando d'emergenza BAGAGLIAIO
Dispositivo di bloccaggio/sbloccaggio
meccanico delle porte in caso di mal-
funzionamento della batteria o del bloc-
caggio centralizzato.
In caso di malfunzionamento del bloc-
caggio centralizzato, è tassativo scolle-
gare la batteria per bloccare il bagagliaio
e garantire così il bloccaggio globale
del veicolo.
Bloccaggio della porta del guidatore
) Inserire la chiave nella serratura,
quindi ruotarla verso destra.
Sbloccaggio della porta del
guidatore Apertura
) Inserire la chiave nella serratura,
quindi ruotarla verso sinistra. ) Dopo aver sbloccato le porte del
veicolo con il telecomando o con la
Bloccaggio delle porte del chiave, premere la maniglia A e sol-
passeggero anteriore e posteriore levare lo sportello del bagagliaio. Chiusura
) Chiudere lo sportello inferiore.
) Tirare la maniglia B verso il basso
per accompagnare lo sportello del
bagagliaio.

) Inserire la chiave nel chiavistello,


situato sulla battuta della porta, poi
ruotarla di un ottavo di giro.

APE
Sbloccaggio delle porte del
passeggero anteriore e posteriore
) Tirare il comando interno d'apertura
delle porte.
83
SPORTELLO POSTERIORE INFERIORE
Prima di aprire il bagagliaio,
assicurarsi che nessuno si tro-
vi nel suo raggio d'apertura.
Per motivi di sicurezza, di funziona-
mento e di legislazione, non guidare
con il bagagliaio e lo sportello inferio-
re aperti.
In caso di stacco della batteria, l'aper-
tura del bagagliaio non è possibile.
Non sedersi sullo sportello inferiore e
non sottoporlo a forti urti, in quanto si
rischierebbe di danneggiarlo.
Chiudere sempre lo sportello inferiore
e verificare che sia chiuso corretta-
mente prima di chiudere il bagagliaio.
Apertura Chiusura Al momento dell'effettuazione della
manovra di chiusura dello sportel-
) Spingere la maniglia C verso destra e ) Sollevare lo sportello D, spingerlo a lo inferiore, assicurarsi che nulla e
ribaltare delicatamente lo sportello D. fondo per chiuderlo, quindi assicu- nessuno si trovi in prossimità degli
rarsi del corretto bloccaggio. elementi mobili, per evitare rischi di
lesioni alle persone e danni alle cose.

Non aprire lo sportello inferiore


quando è montato un disposi-
tivo di traino.

Peso massimo autorizzato


sullo sportello inferiore aperto:
APE

200 kg.

84
SERBATOIO DEL CARBURANTE Rifornimento
Capacità del serbatoio: 60 litri circa. Un'etichetta incollata all'interno dello
sportello ricorda quale carburante utiliz-
zare in funzione della motorizzazione.
Per essere considerato dall'indicatore
Quando viene raggiunto il li- di livello carburante il rifornimento deve
vello minimo del serbatoio, essere superiore a 5 litri.
questa spia si accende sul
quadro strumenti, accompa-
gnata da un segnale acustico Per effettuare il rifornimento in comple-
e da un messaggio d'allarme. ta sicurezza:
Alla prima accensione della spia resta-
no circa 6 litri di carburante. ) spegnere tassativamente il motore,
Fino all'effettuazione di un rifornimento ) aprire lo sportello del serbatoio del
di carburante sufficiente, questa spia carburante,
si riaccenderà ad ogni inserimento del ) inserire la chiave nel tappo, poi ruo-
contatto, accompagnata da un segnale tarla verso sinistra,
acustico e da un messaggio. Durante la
guida, questo segnale acustico e la vi- ) togliere il tappo e agganciarlo alla
sualizzazione del messaggio d'allarme staffa situtata sul lato interno dello
si ripetono ad una frequenza sempre sportello,
più ravvicinata man mano che il livello ) effettuare il pieno del serbatoio, ma
del carburante si avvicina allo "0". non insistere oltre il 3° arresto
della pistola: si potrebbero verifica-
Effettuare tassativamente un re dei malfunzionamenti.
rifornimento di carburante per
evitare la panne. Al termine del rifornimento:
In caso di panne dovuta a mancanza ) ricollocare il tappo,
di carburante (Diesel), fare riferimen-
to alla rubrica "Verifiche". ) ruotare la chiave verso destra, poi
estrarla dal tappo,
) richiudere lo sportello. Finché il tappo non è riavvitato al
serbatoio non è possibile estrar-
re la chiave dalla serratura.
Anomalia di funzionamento
Con il sistema Stop & Start, L'apertura del tappo può provocare
non effettuare mai un riforni- Un malfunzionamento dell'indicatore di un rumore d'aspirazione d'aria. Que-
mento di carburante quando livello del carburante è segnalato dalla sta depressione, del tutto normale, è
il motore è in modalità STOP; inter- lancetta in posizione 0. provocata dalla tenuta del circuito del

APE
rompere tassativamente il contatto carburante.
Far verificare dalla rete PEUGEOT o da
girando la chiave. un riparatore qualificato.

85
Qualità del carburante utilizzato POSIZIONAMENTO OBBLIGATO DELLA
per i motori benzina per i motori Diesel PISTOLA NEL BOCCHETTONE DI
RIFORNIMENTO CARBURANTE (DIESEL)*
È un dispositivo meccanico che impedisce
DIESEL l'errato rifornimento di carburante nel ser-
batoio di un veicolo funzionante a gasolio,
evitando così di danneggiare il motore.
Situato all'entrata del serbatoio, il posiziona-
mento obbligato è visibile togliendo il tappo.
I motori benzina sono perfettamente I motori Diesel sono perfettamente compati-
compatibili con i biocarburanti benzina bili con i biocarburanti conformi agli standard
di tipo E10 o E24 (contenenti il 10% o europei attuali e futuri (gasolio che rispetta
il 24% di etanolo), conformi alle norme la norma EN 590 miscelato con un biocar-
europee EN 228 e EN 15376. burante che rispetta la norma EN 14214)
I carburanti di tipo E85 (contenenti fino che possono essere distribuiti dalle stazioni
all'85% di etanolo) sono esclusivamen- di servizio (possibilità di integrarvi fino al 7%
te riservati ai veicoli commercializzati di Estere Metilico di Acido Grasso).
per questo tipo di carburante (veicoli L'utilizzo del biocarburante B30 è pos-
BioFlex). La qualità di etanolo deve ri- sibile su alcuni motori Diesel; tuttavia,
spettare la norma europea EN 15293. questo utilizzo è condizionato dalla ri-
Per il Brasile vengono commercializza- gorosa applicazione delle condizioni
ti veicoli specifici, che funzionano con particolari di manutenzione. Consultare
carburanti contenenti fino al 100% di la rete PEUGEOT o un riparatore qua- Funzionamento
etanolo (tipo E100). lificato.
L’utilizzo di qualsiasi altro tipo di Se inserita in un serbatoio Diesel, la pi-
Per la Russia solamente, l'utilizzo di stola di rifornimento benzina va in bat-
benzina senza piombo RON 92 è pos- (bio)carburante (oli vegetali o animali puri
o diluiti, nafta ad uso domestico, ecc.) è tuta sullo sportellino. Il sistema resta
sibile. bloccato e impedisce il rifornimento.
rigorosamente vietato (rischi di danneg-
giamenti del motore e del circuito del Non insistere e inserire una pistola
carburante). di rifornimento per Diesel.
Viaggi all'estero
Poiché le pistole di rifornimento Diesel È sempre possibile l'utilizzo di
possono essere diverse nei vari Paesi, una tanica per riempire il ser-
la presenza del posizionamento obbli- batoio.
gato può rendere impossibile il riempi- Al fine di garantire un corretto inserimen-
mento del serbatoio. to del carburante, avvicinare il terminale
Prima di un viaggio all'estero, si consiglia della tanica senza premerlo contro allo
APE

sportellino del posizionamento obbliga-


di verificare presso la rete PEUGEOT to e versare lentamente.
se il veicolo è adatto ai distributori di
carburante che si trovano nel Paese nel * Secondo il Paese di commercializza-
quale ci si deve recare. zione.
86
COMANDI DI ILLUMINAZIONE Comandi manuali
Dispositivo per selezionare e comandare i I comandi d'accensione sono gestiti di-
fari anteriori e i fanali posteriori che garan- Modello senza accensione AUTO rettamente dal guidatore mediante la
tiscono l'illuminazione del veicolo. ghiera A e la leva B.
A. Ghiera per la selezione della modali-
Illuminazione principale tà d'illuminazione principale: ruotar-
I fari anteriori e i fanali posteriori del vei- la per portare il simbolo desiderato
colo sono progettati per adattare pro- in corrispondenza del riferimento.
gressivamente l'illuminazione in funzione
delle condizioni climatiche garantendo al
guidatore una migliore visibilità: Fari spenti / fari diurni.
- luci di posizione, per essere visti,
- fari anabbaglianti per vedere senza
abbagliare gli altri guidatori,
- fari abbaglianti per illuminare la strada, Accensione automatica dei fari.
- fari direzionali per illuminare la curva.

Luci di posizione.

Illuminazione supplementare
Modello con accensione AUTO
Fari anabbaglianti o abba-
Altri fari sono installati per soddisfare glianti.
particolari condizioni di guida:
- un fendinebbia posteriore per essere
visibili da lontano, B. Leva d'inversione dei fari: tirarla a
- i fendinebbia anteriori per illuminare sè per passare da anabbaglianti ad
meglio la strada, abbaglianti.
- i fari diurni per essere visibili di giorno. Nelle modalità fari spenti e luci di posi-
zione, il guidatore può accendere diret-
tamente gli abbaglianti ("lampeggio dei
fari") tenendo la leva tirata.
Programmazioni
Sono disponibili varie modalità di co-
mando automatico dei fari, in base alle Visualizzazioni
opzioni seguenti:

VIS
- accensione temporizzata dei fari, L'accensione della spia corrispondente
- accensione automatica dei fari, sul quadro strumenti conferma l'attiva-
zione dell'illuminazione scelta.
- fari direzionali.
87
C. Ghiera di selezione dei fari fendi- In modalità accensione automatica dei
nebbia. fari (con modello AUTO), gli anabba-
glianti e le luci di posizione rimangono
accese fin quando il fendinebbia poste-
Fendinebbia posteriore. riore è acceso.
Modello con un solo fendinebbia
posteriore In caso di spegnimento automatico dei
fari (con modello AUTO) o di spegni-
Funziona con gli anabbaglianti e gli ab- mento manuale degli anabbaglianti, i
baglianti accesi. fendinebbia e le luci di posizione reste-
) Per accendere il fendinebbia ruota- ranno accesi.
re in avanti la ghiera a impulsi C.
) Per spegnere il fendinebbia, ruotare
all'indietro la ghiera a impulsi C.
In modalità accensione automatica dei
fari (con modello AUTO), gli anabba- In presenza di bel tempo o di
glianti e le luci di posizione rimangono pioggia, sia di giorno che di
accesi fin quando il fendinebbia poste- notte, è vietato accendere i
riore è acceso. fendinebbia anteriori e il fendinebbia
posteriore. In queste situazioni la po-
tenza dei loro fasci luminosi può ab-
bagliare gli altri guidatori.
Modello con fendinebbia anteriori e Non dimenticare di spegnere i fen-
posteriore Fendinebbia anteriore e poste- dinebbia anteriori e il fendinebbia
riore. posteriore quando non sono più ne-
cessari.
Il fendinebbia posteriore funziona con gli
anabbaglianti e gli abbaglianti accesi.
I fendinebbia anteriori funzionano an-
che con le luci di posizione.
Dimenticanza fari accesi
) Per accendere il fendinebbia poste-
riore, ruotare in avanti la ghiera a All'interruzione del contatto, tutti i fari si
impulsi C. spengono automaticamente, tranne in
caso di accensione temporizzata auto-
) Per accendere i fendinebbia ante- matica attivata.
riori, ruotare di nuovo la ghiera a im-
pulsi C in avanti. Se si tengono accesi i fari anche dopo
l'interruzione del contatto, l'attivazione
) Per spegnere il fendinebbia poste- di un segnale acustico all'apertura di
riore ruotare all'indietro la ghiera a una porta anteriore, avverte il guidato-
impulsi C.
VIS

re della dimenticanza dei fari accesi, a


) Per spegnere i fendinebbia anteriori, contatto interrotto.
ruotare di nuovo la ghiera a impulsi
C all'indietro.
88
Accensione temporizzata ILLUMINAZIONE ESTERNA
In alcune condizioni climatiche dei fari D'ACCOGLIENZA
(bassa temperatura, umidità),
potrebbe formarsi un leggero L'accensione temporanea dei fari anab- L'accensione a distanza dei fari agevo-
strato di condensa sulla super- baglianti, dopo aver interrotto il contatto la l'accesso del guidatore al veicolo in
ficie interna del vetro dei fari anteriori del veicolo, agevola l'allontanamento caso di scarsa luminosità. Si attiva in
e dei fanali posteriori, che scompare del guidatore in caso di poca luce. funzione dell'intensità luminosa rilevata
alcuni minuti dopo l’accensione degli dal captatore di luminosità.
stessi.
Attivazione
) Premere il lucchetto aperto
del telecomando.
Si accendono all'avviamento del motore.
In funzione del Paese di commercializ-
zazione assicurano le funzioni : Gli anabbaglianti e le luci di posizione
- fari diurni in modalità giorno e luci si accendono; le porte del veicolo sono
di posizione in modalità notte (con sbloccate.
i fari diurni, l'intensità luminosa è
maggiore), Disattivazione
o
L'illuminazione d'accoglienza esterna si
- luci di posizione in modalità giorno e spegne automaticamente dopo un perio-
notte. do di tempo prestabilito, all'inserimento del
Attivazione contatto o bloccando le porte del veicolo.
) A motore spento, fare un lampeggio
dei fari con il comando d'illuminazio-
Programmazione ne. Programmazione
Per i Paesi in cui la regola- ) Un nuovo lampeggio dei fari inter-
mentazione non lo impone, rompe la funzione. La scelta della durata d'ac-
a veicolo fermo, utilizzare censione si effettua dal
il comando per attivare o menu di configurazione del
disattivare la funzione nel Disattivazione veicolo.
menu di configurazione del L'accensione temporizzata manuale dei
display multifunzione. fari s'interrompe automaticamente dopo
Anche le luci di posizione e le illumina- un tempo prestabilito.
zioni della targa si accendono.
La durata d'accensione del-
l'illuminazione d'accoglienza

VIS
è identica ed in correlazione
Per i Paesi in cui la regolamentazione lo con l'accensione temporizzata
impone, questa funzione è attivata per automatica.
default.
89
Accensione automatica dei fari Anomalia di funzionamento Aaccensione temporizzata
In caso di anomalia di funziona-
automatica dei fari
Mediante un captatore di luminosità, in
caso di rilevazione di poca luce esterna, mento del sensore di luminosità, Quando la funzione accensione auto-
le luci della targa, le luci di posizione e i fari si accendono, questa spia matica dei fari è attivata, in caso di poca
gli anabbaglianti si accendono automa- si accende sul quadro strumenti luce, i fari anabbaglianti si accendono
ticamente, senza intervento del guida- e/o un messaggio appare sul display, ac- automaticamente all'interruzione del
tore. Possono anche accendersi in caso compagnato da un segnale acustico. contatto.
di rilevazione di pioggia, contempora- Consultare la rete PEUGEOT oppure
neamente al movimento automatico un riparatore qualificato Programmazione
delle spazzole tergicristallo anteriori.
L'attivazione o la disattivazione e la du-
Non appena la luminosità torna ad es- rata dell'accensione temporizzata sono
sere sufficiente o quando i tergicristalli In caso di nebbia o di nevica-
ta, il sensore di luminosità può modificabili mediante il menu di confi-
si fermano, i fari si spengono automa- gurazione del veicolo.
ticamente. rilevare una luce sufficiente. I
fari non si accenderanno quindi auto-
maticamente.
Non ricoprire il sensore di luminosi-
tà, abbinato al sensore di pioggia e
situato al centro del parabrezza, die-
tro al retrovisore interno; le relative
funzioni non sarebbero più coman-
dabili.

Attivazione
) Portare la ghiera sulla posizione
"AUTO". L'attivazione della funzio-
ne è accompagnata dalla comparsa
di un messaggio sul display.

Disattivazione
VIS

) Ruotare la ghiera in un'altra posizio-


ne. La disattivazione della funzione
è accompagnata dalla visualizzazio-
ne di un messaggio sul display.
90
REGOLAZIONE MANUALE DEI REGOLAZIONE AUTOMATICA
Viaggi all'estero
FARI ALOGENI DEI FARI ALLO XENO
Per guidare in un Paese nel
quale il senso di marcia è di-
verso rispetto a quello del Paese in
cui è commercializzato il veicolo, è
necessario adattare la regolazione
dei fari abbaglianti per non abbaglia-
re i guidatori che sopraggiungono in
senso contrario.
Rivolgersi alla rete PEUGEOT o ad
un riparatore qualificato.

Per non infastidire gli altri guidatori della Per non disturbare gli altri guidatori,
strada, i fari con lampade alogene de- questo sistema corregge automatica-
vono essere regolati in altezza, in fun- mente e a veicolo fermo, l'altezza del
zione del carico del veicolo. fascio delle lampade allo xeno, in fun-
0. 1 o 2 persone sui sedili anteriori. zione del carico del veicolo stesso.
-. 3 persone.
1. 5 persone.
-. Regolazione intermedia. In caso di malfunzionamento,
questa spia si accende sul qua-
2. 5 persone + massa massima auto- dro strumenti, accompagnata da
rizzata. un segnale acustico e da un mes-
-. Regolazione intermedia. saggio sul display multifunzione.
3. Guidatore + massa massima auto- Il sistema provvederà ad abbassare i fari.
rizzata.

Regolazione iniziale sulla po- In presenza di anomalia, non


sizione "0". toccare le lampade allo xeno.
Rivolgersi alla rete PEUGEOT

VIS
o ad un riparatore qualificato.

91
ILLUMINAZIONE DIREZIONALE con fari direzionali Programmazione
Con i fari anabbaglianti o abbaglian- L'attivazione o la disat-
ti accesi, questa funzione consente al tivazione della funzione
fascio luminoso di illuminare meglio il si effettuano dal menu di
ciglio della strada in curva. configurazione del veicolo.
L'utilizzo di questa funzione, a partire
da circa 20 km/h e abbinata esclusiva-
mente alle lampade allo xeno, migliora
notevolmente la qualità dell'illuminazio-
ne in curva.
Anomalia di funzionamento
In caso di malfunzionamento,
questa spia lampeggia sul qua-
senza fari direzionali dro strumenti, accompagnata
da un messaggio sul display
multifunzione.
Consultare la rete PEUGEOT o un ripa-
ratore qualificato.

A velocità nulla o molto bassa


o all'inserimento della retro-
marcia, questa funzione non
è attiva.
Lo stato della funzione rimane me-
morizzato anche dopo l'estrazione
VIS

della chiave di contatto.

92
COMANDI DEL Modello con funzionamento Comandi manuali
TERGICRISTALLO intermittente del tergicristallo
I comandi del tergicristallo sono gestiti
Dispositivo di selezione e di comando direttamente dal guidatore mediante la
dei vari funzionamenti dei tergicristalli leva A e la ghiera B.
anteriore e posteriore che garantiscono
la pulizia del vetro.
I tergicristalli anteriori e posteriori del Tergicristallo anteriore
veicolo sono progettati per migliorare A. Leva di selezione della cadenza di
progressivamente il campo visivo del funzionamento.
guidatore in funzione delle condizioni
climatiche. Veloce (precipitazioni intense).

Normale (pioggia moderata).


Programmazioni
Sono disponibili diverse modalità di co- Intermittente (proporzionale alla
mando automatico dei tergicristalli in velocità del veicolo).
base alle opzioni seguenti:
- funzionamento automatico del tergi- Arresto.
cristallo anteriore,
- funzionamento del tergicristallo po- Modello con funzionamento Movimento singolo (premere
steriore all'inserimento della retro- automatico del tergicristallo verso il basso e rilasciare).
marcia.
o

Automatico, poi movi-


mento singolo (vedere la
rubrica corrispondente).

VIS
93
Tergicristallo posteriore B. Ghiera di selezione del tergicristallo Lavacristallo anteriore e
posteriore: lavafari

Arresto.

Funzionamento a intermittenza.

Funzionamento abbinato al
lavacristallo (durata prestabi-
lita).
) Tirare il comando del tergicristallo
Retromarcia verso di sé. Il lavacristallo e poi il
Inserendo la retromarcia mentre è in tergicristallo funzionano per una du-
funzione il tergicristallo anteriore, quello rata limitata.
posteriore si attiverà. Se gli anabbaglianti sono accesi,
anche i lavafari si accendono.

Programmazione
L'attivazione delle funzio- Livello minimo del liquido lava
ni si effettua dal menu di cristalli/lavafari
configurazione del display
multifunzione. Sui veicoli equipaggiati di la-
vafari, quando viene raggiunto
Questa funzione è attiva il livello minimo del serbatoio,
per default. questa spia si accende sul qua-
dro strumenti accompagnata da un se-
gnale acustico e da un messaggio sul
In caso di nevicata o brina display multifunzione.
abbondanti e quando si utiliz- La spia si accende all'inserimento del
za un portabiciclette sul ba- contatto o ad ogni azione sul comando,
gagliaio, disattivare il tergicristallo fin quando il serbatoio non è pieno.
posteriore automatico accedendo al
VIS

menu di configurazione del display Alla prima sosta, riempire o far riempire
multifunzione. il serbatoio del lavacristalli/lavafari.

94
Funzionamento automatico Posizione particolare del
Dopo ogni interruzione del
anteriore contatto superiore a un mi- tergicristallo anteriore
Il tergicristallo anteriore funziona auto- nuto, è necessario riattivare il
maticamente, senza azione da parte funzionamento automatico, dando un
del guidatore (grazie al sensore di piog- impulso verso il basso al comando.
gia situato dietro al retrovisore interno),
adattando la sua velocità all'intensità
delle precipitazioni.

Anomalia di funzionamento
In caso di malfunzionamento automa-
tico, il tergicristallo funzionerà in modo
intermittente. Questa posizione permette di liberare le
Far verificare dalla rete PEUGEOT o da spazzole del tergicristallo anteriore.
un riparatore qualificato. Consente di pulire le spazzole o di
Attivazione sostituirle. Può anche essere utile, in
L'attivazione viene realizzata manual- inverno, per liberare le spazzole del pa-
mente dal guidatore dando un impulso rabrezza dalla neve.
verso il basso al comando in posizione
"AUTO". ) Nel minuto successivo all'interruzio-
L'attivazione è accompagnata da un ne del contatto, ogni azione sul co-
messaggio sul display. mando del tergicristallo posiziona le
spazzole in verticale.
) Per riposizionare le spazzole dopo
l'intervento, inserire il contatto e ma-
novrare il comando.
Non coprire il sensore di piog-
gia, abbinato al sensore di
luminosità e situato al centro Per conservare l'efficacia del-
del parabrezza, dietro al retrovisore le spazzole piatte, tipo "flat-
interno. blade", si consiglia di :
In caso di lavaggio del veicolo in un - maneggiarle con cura,
Arresto
impianto automatico, disattivare il - lavarle regolarmente con acqua e
E' comandato manualmente dal guida- detergente,
tore spostando il comando verso l'alto funzionamento automatico del tergi-
poi ricollocandolo sulla posizione "0". cristallo. - non utilizzarle per trattenere del
In inverno, per non deteriorare le cartone contro il parabrezza,
L'interruzione è accompagnata da un
messaggio sul display. spazzole, si consiglia di attendere lo - sostituirle ai primi segni di usura.

VIS
sbrinamento completo del parabrez-
za prima di azionare il tergicristallo
automatico.

95
PLAFONIERE Plafoniera anteriore e posteriore
Quando la plafoniera anterio-
1. Plafoniera anteriore re è in posizione "illuminazio-
2. Faretti lettura carte In questa posizione, la plafonie- ne permanente", si accenderà
ra s'illumina progressivamente: anche la plafoniera posteriore, a
meno che quest'ultima non sia in po-
- allo sbloccaggio delle porte del vei- sizione "spenta in permanenza".
colo, Per spegnere la plafoniera posterio-
- all'estrazione della chiave di contatto, re, portarla in posizione "spenta in
permanenza".
- all'apertura di una porta,
- all'attivazione del pulsante di bloc-
caggio del telecomando, per localiz-
zare il veicolo. Faretti di lettura carte
Si spegne progressivamente: ) Con il contatto inserito, azionare il
- al bloccaggio delle porte del veicolo, relativo interruttore.
- all'inserimento del contatto,
- 30 secondi dopo la chiusura dell'ulti-
ma porta. Faretti di lettura posteriori
3. Faretti di lettura posteriori laterali laterali
4. Plafoniera posteriore ) Con il contatto inserito, premere l'in-
Spenta in permanenza. terruttore del faretto per accenderlo
in modalità permanente.
) Premendo una seconda volta, il fa-
retto si accenderà:
Illuminazione permanente. - allo sbloccaggio delle porte del
veicolo,
- all'estrazione della chiave dal
Con la modalità "illuminazione blocchetto d'avviamento,
permanente" la durata dell'ac- - all'apertura di una porta,
censione varia in funzione del - all'attivazione del pulsante di
contesto : bloccaggio del telecomando, per
- con il contatto disinserito, circa localizzare il veicolo.
dieci minuti,
Si spegnerà progressivamente:
- in modalità economia d'energia,
circa trenta secondi, - al bloccaggio delle porte del veicolo,
Prestare attenzione a non portare nes- - con il motore avviato, illimitata- - all'inserimento del contatto,
VIS

sun oggetto a contatto con le plafoniere. mente. - 30 secondi dopo la chiusura dell'ulti-
ma porta.

96
FARETTI DEI RETROVISORI ILLUMINAZIONE INTERNA ILLUMINAZIONE D'AMBIENTE
ESTERNI D'ACCOGLIENZA
L'accensione soffusa dell'illuminazione
L'accensione a distanza dell'illuminazio- dell'abitacolo migliora la visibilità all'in-
ne dell'abitacolo agevola l'accesso del terno del veicolo in caso di poca luce.
guidatore nel veicolo in caso di scarsa
luminosità. Funziona con l'accensione
automatica dei fari.

Accensione
) Premere sul lucchetto aperto del te-
lecomando.
Si accendono le plafoniere; le porte del
veicolo sono sbloccate.

Spegnimento
Per facilitare l'avvicinamento del veicolo,
illuminano: Le illuminazioni d'accoglienza interne
Accensione
- le zone situate di fronte alla porta si spengono automaticamente dopo un Di notte, la lampadina A della plafoniera
del guidatore e del passeggero, periodo di tempo prestabilito o aprendo anteriore si accende automaticamente,
- le zone davanti al retrovisore e dietro una delle porte. all'accensione delle luci di posizione.
alle porte anteriori.

Programmazione
Attivazione Spegnimento
L'attivazione o la disat-
I faretti si accendono: tivazione della funzione L'illuminazione d'ambiente si spegne
si effettuano dal menu di automaticamente allo spegnimento del-
- allo sbloccaggio delle porte, configurazione del display le luci di posizione.
- estraendo la chiave d'avviamento, multifunzione.
- all’apertura di una porta,
- alla richiesta di localizzazione del
veicolo mediante il telecomando.

Disattivazione
La durata di accensione del-
Si spengono al termine della temporiz- le illuminazioni d'accoglienza

VIS
zazione. è identica ed in correlazione
con l'accensione temporizzata
automatica dei fari.

97
ILLUMINAZIONE DEL VANO ILLUMINAZIONE DEL BAGAGLIAIO LAMPADA PORTATILE
APPOGGIAPIEDI
L'accensione temporizzata delle illumi-
nazioni dei vani appoggiapiedi facilita la
visibilità nel veicolo in caso di poca luce.

Si accende automaticamente all'apertu- Luce amovibile, integrata nella parete del


ra del bagagliaio e si spegne automati- bagagliaio, per illuminare il bagagliaio o
camente alla sua chiusura. da utilizzare come lampada portatile.
Accensione
Il suo funzionamento è identico a quel- Per la funzione lampada por-
lo delle plafoniere. L'illuminazione dei tatile, fare riferimento alla ru-
vani appoggiapiedi si attiva all'apertura brica "Allestimenti interni".
di una delle porte.

Funzionamento
Una volta inserita nel suo alloggiamento,
Sono disponibili diversi tempi si accende automaticamente all'apertura
di accensione: del bagagliaio e si spegne automatica-
mente alla chiusura dello stesso.
- con il contatto disinserito, all'incir- Funziona con accumulatori di tipo
ca dieci minuti, NiMH.
- in modalità economia d'energia, Dispone di un'autonomia di circa
circa trenta secondi, 45 minuti e si ricarica mentre il veicolo
- con il motore avviato, senza limiti è in marcia.
di tempo.
Rispettare le polarità quando
si inseriscono gli accumula-
VIS

tori.
Non sostituire mai gli accumulatori
con delle pile.

98
ALLESTIMENTI INTERNI

1. Visiera p arasole
2. Maniglia di sostegno con
gancio porta abiti
3. Svuotatasche
4. Vano portaoggetti sotto al
volante
5. Vano portaoggetti
6. Maniglia della console
7. Rete portaoggetti
8. Cassettino portaoggetti
illuminato
9. Portacarte sulle porte

ALLESTIMENTI INTERNI
10. Presa accessori 12 V anteriore
(120 W)
11. Portalattine
12. Appoggiagomito anteriore
con vano portaoggetti
13. Vano portaoggetti
14. Presa accessori 12 V
posteriore (120 W)

99
VISIERA PARASOLE VANI PORTAOGGETTI CASSETTINO PORTAOGGETTI
ILLUMINATO

Protegge dai raggi solari frontali o laterali Contenitore portaoggetti Comprende particolari spazi, prese au-
ed è equipaggiata di uno specchietto di dio per un lettore esterno, un alloggia-
cortesia illuminato. Contiene appositi spazi per la docu- mento per la scheda SIM (solamente
) Quando il contatto è inserito, sol- mentazione di bordo, ecc. con il WIP Com 3D),...
ALLESTIMENTI INTERNI

levare lo sportellino protettivo; lo ) Per aprirlo, tirare la maniglia e ab- ) Per aprire il cassettino portaoggetti,
specchietto si illumina automatica- bassare il coperchio. sollevare la maniglia.
mente. Aprendo lo sportello, l'interno del cas-
La visiera parasole prevede anche una Portacarte settino si illuminerà.
fessura porta biglietti autostradali.
Permettono di riporre, ad esempio, la ri-
cevuta del pedaggio autostradale o del
parcheggio. Per collegare un lettore ester-
no o una scheda SIM, fare ri-
ferimento alla rubrica "Audio e
Portamonete telematica".

Vano portaoggetti

100
APPOGGIAGOMITO WIP PLUG - LETTORE USB PRESE ACCESSORI 12 V
ANTERIORE
Dispositivo per il confort del guidatore e
del passeggero anteriore.
) Sollevare il coperchio dal lato sinistro.

Sistemazione degli oggetti

Questo modulo di collegamento è com- ) Per collegare un accessorio 12 V


posto da una presa JACK e/o da una (potenza massima: 120 Watt), to-
porta USB. Questo dispositivo permette gliere il tappo e collegare l'adattatore
di collegare un'apparecchiatura portati- adeguato.
le, come un lettore digitale tipo iPod® o Rispettare tassativamente la potenza

ALLESTIMENTI INTERNI
una chiavetta USB. per non danneggiare l'accessorio.
Legge i formati di file audio (mp3, ogg,
wma, wav, ecc.) e li trasmette all'auto-
Un diffusore di ventilazione eroga aria radio, per poterli ascoltare attraverso gli
fredda. altoparlanti del veicolo.
Questi file possono essere gestiti con i
comandi sotto al volante o con il fron-
talino dell'autoradio, e possono essere
visualizzati sul display multifunzione.

Durante l'utilizzo in USB, l'apparecchiatu-


ra portatile si ricarica automaticamente.

Per maggiori dettagli sull'uti-


lizzo di questo equipaggia-
mento, consultare la rubrica
"Audio e telematica".

101
TAPPETINI Ricollocazione
Dispositivo amovibile di protezione della Per ricollocarlo lato guidatore:
moquette. ) posizionare correttamente il tappetino,
) ricollocare i fissaggi premendo,
) verificare il corretto fissaggio del
tappetino.

Per evitare di intralciare i


pedali:
- utilizzare solo tappetini adatti ai
fissaggi già presenti nel veicolo.
L'utilizzo di questi fissaggi è indi-
spensabile,
- non sovrapporre mai più tappetini.
L'utilizzo di tappetini non omologati
Collocazione
ALLESTIMENTI INTERNI

da PEUGEOT potrebbe ostacolare


Alla prima collocazione, lato guidatore, l'accesso ai pedali e disturbare il fun-
utilizzare esclusivamente i fissaggi for- zionamento del regolatore/limitatore
niti in dotazione. di velocità.
Gli altri tappetini sono semplicemente
appoggiati sulla moquette.

Rimozione
Per rimuovere il tappetino lato guidatore:
) spostare indietro al massimo il sedile,
) sganciare i fissaggi,
) togliere il tappetino.

102
SISTEMA MULTIMEDIALE POSTERIORE Due modalità audio distin-
te possono essere collegate
per mezzo dei connettori RCA
(rossi e bianchi).

La diffusione audio avviene per


mezzo di due cuffie senza fili
Bluetooth che funzionano con
batterie ricaricabili.
Il tasto A/B permette di abbina-
re le cuffie allo schermo: A lato sinistro,
B lato destro.

E' presente una presa 12 V con due


uscite, per ricaricare entrambe le cuffie
contemporaneamente.
Se il sedile è in posizione ta-
E' anche possibile collegare una 3ª cuffia volinetto, collocare un fodero
Bluetooth. di protezione per non danneg-
giare lo schermo:
Alcune protezioni consentono anche

ALLESTIMENTI INTERNI
Funzionamento
di nascondere gli schermi.
) A motore avviato, collegare il dispo-
sitivo portatile ai connettori RCA (es.
con AV1 a sinistra).
) Premere il tasto ON/OFF del siste-
Sistema multimediale che permette il ma, la relativa spia e le spie AV1 si
collegamento di ogni dispositivo porta- accendono.
tile esterno: iPod Video, console video- ) Premere a lungo il tasto ON/OFF
giochi, lettore DVD, … della cuffia, la spia diventa blu e
lampeggia.
Due modalità video distin- ) Premere a lungo il tasto ON/OFF del
te possono essere collegate sistema, l'abbinamento con le cuf-
per mezzo dei connettori RCA fie termina quando le spie blu della
(gialli). cuffia e del sistema si accendono in
modo fisso.
La diffusione video avviene ) Premere ON/OFF sugli schermi se
tramite due schermi da 7'', in- è presente una modalità video.
tegrati negli appoggiatesta. ) Avviare la lettura del dispositivo por-
tatile.

103
VANI PORTAOGGETTI NEL APPOGGIAGOMITO SPORTELLINO PER SCI
PIANALE POSTERIORE POSTERIORE
Dispositivo per il confort e la sistemazione Dispositivo per la sistemazione e il
degli oggetti dei passeggeri posteriori. trasporto di oggetti lunghi.

Secondo le configurazioni, il veicolo è


equipaggiato di vani portaoggetti situati
nel pianale, davanti ai sedili posteriori
laterali, a cui è possibile accedere at- ) Abbassare l'appoggiagomito poste- Apertura
ALLESTIMENTI INTERNI

traverso sportellini agganciati, dotati di riore per rendere più confortevole la


maniglia di presa A. propria posizione. ) Abbassare l'appoggiagomito poste-
Questo appoggiagomito contiene due riore.
portalattine. ) Tirare verso il basso la maniglia
dello sportellino.
) Abbassare lo sportellino.
) Caricare gli oggetti dall'interno del
bagagliaio.

104
TETTO PANORAMICO IN VETRO
In caso di riapertura della ten-
Dispositivo che comprende una super- dina durante un'operazione di
ficie panoramica in vetro oscurato per chiusura e subito dopo il suo
aumentare la luminosità e la visibilità arresto.
nell'abitacolo. ) Tirare il comando fino all'apertura
Dotato di tendina di copertura elettrica completa.
suddivisa in più parti per migliorare il ) Premere il comando fino alla
confort termico e acustico. chiusura completa.
Nel corso di queste operazioni la
funzione antipizzicamento non è
attiva.

Modalità automatica
) Tirare o premere il comando A su-
perando il punto di resistenza. In caso di pizzicamento men-
Un impulso apre o chiude completa- tre si aziona la tendina, occor-
mente la tendina. re invertire il movimento della
Un nuovo intervento sul comando stessa. Per farlo, premere il coman-
do interessato.

ALLESTIMENTI INTERNI
blocca la tendina.
Quando il guidatore aziona il coman-
do della tendina, deve accertarsi che
nessuno ne intralci la corretta chiu-
Antipizzicamento sura.
Tendina di copertura elettrica Nella modalità automatica e a fine cor- Il guidatore deve accertarsi che i
sequenziale sa, quando la tendina di copertura in- passeggeri utilizzino correttamente
contra un ostacolo in chiusura, si blocca la tendina di copertura.
All'apertura e alla chiusura, sono dipo- e torna leggermente indietro. Prestare attenzione ai bambini men-
nibili due possibilità. tre si aziona la tendina.
Modalità manuale Reinizializzazione : in caso di interru-
zione dell'alimentazione della tendina
) Tirare o premere il comando A sen- durante il suo movimento, occorre reini-
za superare il punto di resistenza. zializzare l'antipizzicamento.
La tendina si blocca al rilascio del ) Premere il comando fino alla chiu-
comando. sura completa.
) Tenere premuto per almeno 3 secondi.
Si percepirà un leggero movimento
della tendina che ne conferma la reini-
zializzazione.
105
ALLESTIMENTI DEL
BAGAGLIAIO

1. Copribagagli
2. Ganci
3. Presa accessori 12 V (120 W)
4. Torcia portatile
5. Comandi di ribaltamento dei
sedili posteriori
6. Pianale mobile del bagagliaio
(3 posizioni)
7. Anelli di fissaggio sul pianale
8. Vani portaoggetti
ALLESTIMENTI INTERNI

106
Copribagagli

Per ripiegarlo: Per riporlo sul fondo del bagagliaio:


) sganciare i due cordoncini, ) rimuovere il copribagagli come de-
) ripiegarlo a fisarmonica fino ai sedili scritto prima,
posteriori. ) posizionare il pianale in obliquo,
È costituito da tre parti ripiegabili su se ) posizionare il copribagagli nel suo
stesse. alloggiamento (tacca prevista A), si-
tuato sul fondo del bagagliaio,

ALLESTIMENTI INTERNI
) se il pianale è stato posizionato in
obliquo il copribagagli rimane pro-
tetto.

Per riposizionarlo:
) afferrare il copribagagli con le due
mani e posarlo sul suo supporto,
) aprirlo fino ai montanti del baga-
gliaio,
) agganciare i due cordoncini,
Per rimuoverlo:
) se necessario, premere la parte su-
) ripiegare il copribagagli come de- periore del copribagagli, da entrambi
scritto prima, i lati, per agganciare i fissaggi.
) sganciare i fissaggi a sinistra e a de-
stra premendoli leggermente,
) posizionare le mani come indicato
nella figura e tirare il tutto verso di sé.

107
Ganci Presa accessori 12 V Rete ferma bagagli

Permettono di appendere delle borse. ) Per collegare un accessorio 12 V Fissata agli anelli di ancoraggio del pia-
(potenza max. 120 W), togliere l'ele- nale mobile del bagagliaio, la rete fer-
mento protettivo e collegare l'adat- ma bagagli, disponibile tra gli accessori,
tatore idoneo. permette di immobilizzare i bagagli.
ALLESTIMENTI INTERNI

Per la sostituzione di una ) Mettere la chiave in posizione con- Rispettare i carichi indicati sul lato del
ruota tatto. bagagliaio, in funzione della posizione
Permettono di accedere facil- del pianale mobile.
mente alla ruota di scorta, fissando Per ragioni di sicurezza, in caso di
il fondo del bagagliaio con i due cor- frenata brusca, si raccomanda di siste-
doncini. mare gli oggetti pesanti il più vicino pos-
sibile allo schienale dei sedili posteriori.

108
Contenitore portaoggetti

) Sollevare il tappeto del bagagliaio,


attaccando i due cordoncini ai gan-
ci, quindi accedere al contenitore
portaoggetti.

ALLESTIMENTI INTERNI
Secondo la configurazione del veicolo,
il contenitore comprende appositi spazi
per la sistemazione:
- di una scatola di lampadine di ri-
cambio,
- di un kit d'emergenza,
- di un kit di riparazione provvisoria
dei pneumatici,
- di due triangoli d'emergenza,
- ...

109
Pianale mobile del bagagliaio

Questo pianale a tre posizioni permette Per posizionarlo e tenerlo in obliquo:


di ottimizzare il volume del bagagliaio ) Dalla posizione alta, far risalire il
grazie alle guide poste ai lati: pianale verso il copribagagli.
- Posizione alta (50 kg massimo): il
ALLESTIMENTI INTERNI

) Non esitare a superare i due fermi


pianale è allineato con lo sportello retraibili, quindi posare il pianale su
inferiore chiuso. questi due fermi.
Si possono caricare oggetti conser-
vando al tempo stesso una parte
protetta e isolata. Il pianale è dotato di quattro anelli per
- Posizione intermedia (100 kg mas- fissare i bagagli rispettando i carichi
simo): il pianale è allineato con lo indicati (nel bagagliaio).
sportello inferiore aperto.
Si ottiene un pianale piatto fino ai se-
dili anteriori, quando i sedili posteriori
sono in posizione a scomparsa. Per spostarlo in altezza:
- Posizione bassa (150 kg massimo): ) Spingere il pianale completamente
volume massimo del bagagliaio. in avanti quindi utilizzare i soste-
gni A per posizionare il pianale nella
posizione desiderata.

110
Torcia portatile Tendine laterali posteriori
Lampada amovibile, integrata nella pa- Applicate sui vetri posteriori, proteggono
rete del bagagliaio, che serve ad illumi- i bambini dai raggi del sole.
nare il bagagliaio e funge da torcia.

Per il funzionamento dell'illu-


minazione del bagagliaio, fare
riferimento alla rubrica "Visibi-
lità".

Utilizzo
) Estrarla dal suo alloggiamento tiran-
do dal lato della torcia A.
) Per accenderla o spegnerla, preme-
re l'interruttore situato sul retro.
) Aprire il supporto sul retro per ap-
poggiare e sollevare la torcia; ad

ALLESTIMENTI INTERNI
) Tirare la tendina afferrandola dalla
esempio, quando si deve sostituire linguetta centrale.
una ruota. ) Posizionare il fissaggio della tendina
sui ganci.

Collocamento
Funzionamento ) Ricollocare la torcia nel suo allog-
Questa torcia funziona con accumulato- giamento iniziando dalla parte più
ri di tipo NiMH. stretta B.
Dispone di un'autonomia di circa Ciò permette di spegnere automati-
45 minuti e si ricarica quando il veicolo camente la torcia se ci si è dimenti-
è in marcia. cati di farlo.

Rispettare le polarità quando Se la torcia è stata inserita


si inseriscono gli accumula- male, rischia di non ricaricarsi
tori. e di non accendersi all'apertu-
Non sostituire mai gli accumulatori ra del bagagliaio.
con delle pile.

111
GENERALITÀ SUI SEGGIOLINI SEGGIOLINO PER BAMBINI SUL
PER BAMBINI SEDILE ANTERIORE
La sicurezza dei bambini, che PEUGEOT
ha curato in particolar modo sin dalla fase
di progettazione del veicolo, dipende an-
che dal modo di utilizzo del veicolo.
Per viaggiare con la massima sicurez-
za, rispettare le seguenti raccomanda-
zioni:
- In conformità con la regolamenta-
zione europea, tutti i bambini di
età inferiore ai 12 anni o di statu-
ra inferiore a un metro e cinquan-
ta, devono essere trasportati su
seggiolini per bambini omologati,
adatti al loro peso, da collocare sui
sedili dotati di cinture di sicurezza o
di ancoraggi ISOFIX*, "Schienale verso la strada" "Nel senso di marcia"
- statisticamente, i sedili più sicuri Quando un seggiolino per bambini "con Quando un seggiolino per bambini vie-
per il trasporto dei bambini sono schienale verso la strada" viene collo- ne posizionato "nel senso di marcia"
i sedili posteriori del veicolo, cato sul sedile del passeggero an- sul sedile del passeggero anteriore,
teriore, l'airbag del passeggero deve occorre regolare il sedile del veicolo in
- un bambino il cui peso è inferiore a posizione longitudinale posteriore mas-
9 Kg, deve tassativamente essere tassativamente essere disattivato, altri-
SICUREZZA BAMBINI

menti il bambino rischia ferite gravi o sima, posizione alta, con lo schienale
trasportato su un seggiolino in posi- verticale e lasciare l'airbag del passeg-
zione "schienale verso la strada" sia addirittura mortali in caso di attiva- gero attivato.
anteriormente che posteriormente. zione dell'airbag.
Accertarsi che la cintura di si-
PEUGEOT raccomanda di curezza sia ben tesa.
trasportare i bambini sui sedili
laterali del veicolo :
- "con schienale verso la strada"
fino ai 2 anni di età,
- "nel senso di marcia" a partire
dai 2 anni di età.

* La normativa sul trasporto dei bambini


è specifica per ogni Paese. Consultare
la legislazione vigente nel proprio
Paese.

112
Airbag lato passeggero OFF

Sedile del passeggero regolato nella


posizione più alta e nella posizione
longitudinale posteriore massima.

SICUREZZA BAMBINI
Per maggiori dettagli sulla di-
sattivazione dell'Airbag, con-
sultare la rubrica "Sicurezza"
poi "Airbag".

113
Etichetta presente da ogni lato della
visiera parasole lato passeggero

AR
BG НИКОГА НЕ инсталирайте детско столче на седалка с АКТИВИРАНА предна ВЪЗДУШНА ВЪЗГЛАВНИЦА. Това можеда причини СМЪРТ
или СЕРИОЗНО НАРАНЯВАНЕ на детето.
CS NIKDY neumisťujte dětské zádržné zařízení orientované směrem dozadu na sedadlo chráněné AKTIVOVANÝM čelním AIRBAGEM. Hrozí
nebezpečí SMRTI DÍTĚTE nebo VÁŽNÉHO ZRANĚNÍ.
DA Brug aldrig en bagudvendt barnestol på et sæde der er beskyttet af en aktiv airbag. Død eller alvorlig skade på barnet kan forekomme.
DE Verwenden Sie NIEMALS einen Kindersitz oder Babyschale gegen die Fahrtrichtung bei AKTIVIERTEM Airbag, TOD oder ERNSTHAFTE
SICUREZZA BAMBINI

VERLETZUNGEN können die Folge sein.


EL Μη χρησιμοποιείτε ΠΟΤΕ παιδικό κάθισμα με την πλάτη του προς το εμπρός μέρος του αυτοκινήτου, σε μια θέση που προστατεύεται από ΜΕΤΩΠΙΚΟ
αερόσακο που είναι ΕΝΕΡΓΟΣ. Αυτό μπορεί να έχει σαν συνέπεια το ΘΑΝΑΤΟ ή το ΣΟΒΑΡΟ ΤΡΑΥΜΑΤΙΣΜΟ του ΠΑΙΔΙΟΥ
EN NEVER use a rearward facing child restraint on a seat protected by an ACTIVE AIRBAG in front of it, DEATH or SERIOUS INJURY to the CHILD
can occur
ES NO INSTALAR NUNCA EL SISTEMA DE RETENCIÓN PARA NIÑOS DE ESPALDAS AL SENTIDO DE LA CIRCULACIÓN SOBRE UN ASIENTO
PROTEGIDO CON UN COJÍN INFLABLE FRONTAL ( AIRBAG ) ACTIVADO. ESTO PUEDE CAUSAR LA MUERTE DEL BEBE O HERIRLO
GRAVEMENTE.
ET Ärge kasutage kunagi lapse turvatooli seljaga sõidusuunas sõiduki istmel mis on kaitstud AKTIVEERITUD TURVAPADJAGA. See võib põhjustada
lapsele RASKEID VIGASTUSI või SURMA.
FI ÄLÄ KOSKAAN aseta lapsen turvaistuinta selkä ajosuuntaan istuimelle, jonka edessä suojana on käyttöön aktivoitu TURVATYYNY. Sen laukeami-
nen voi aiheuttaa LAPSEN KUOLEMAN tai VAKAVAN LOUKKAANTUMISEN.
FR NE JAMAIS installer de système de retenue pour enfants faisant face vers l’arrière sur un siège protégé par un COUSSIN GONFLABLE frontal
ACTIVÉ.
Cela peut provoquer la MORT de l’ENFANT ou le BLESSER GRAVEMENT
HR NIKADA ne postavljati dječju sjedalicu leđima u smjeru vožnje na sjedalo zaštićeno UKLJUČENIM prednjim ZRAČNIM JASTUKOM. To bi moglo
uzrokovati SMRT ili TEŠKU OZLJEDU djeteta.

114
HU SOHA ne használjon menetiránynak háttal beszerelt gyermekülést olyan ülésen, amely AKTIVÁLT ÁLLAPOTÚ (BEKAPCSOLT) FRONTLÉGZSÁKKAL
van védve. Ez a gyermek halálát vagy súlyos sérülését okozhatja.
IT NON installare MAI seggiolini per bambini posizionati in senso contrario a quello di marcia su un sedile protetto da un AIRBAG frontale ATTIVATO.
Ciò potrebbe provocare la MORTE o FERITE GRAVI al bambino.
LT NIEKADA neįrenkite vaiko prilaikymo priemonės su atgal atgręžtu vaiku ant sėdynės, kuri saugoma VEIKIANČIOS priekinės ORO PAGALVĖS.
Išsiskleidus oro pagalvei vaikas gali būti MIRTINAI arba SUNKIAI TRAUMUOTAS.
LV NAV PIEĻAUJAMS uzstādīt uz aizmuguri vērstu bērnu sēdeklīti priekšējā pasažiera vietā, kurā ir AKTIVIZĒTS priekšējais DROŠĪBAS GAISA
SPILVENS.
Tas var izraisīt BĒRNA NĀVI vai radīt NOPIETNUS IEVAINOJUMUS.
MT Qatt m’ghandek thalli tifel/tifla marbut f’siggu dahru lejn l-Airbag attiva, ghaliex tista’ tikkawza korriment serju jew anke mewt lit-tifel/tifla
NL Plaats NOOIT een kinderzitje met de rug in de rijrichting op een zitplaats waarvan de AIRBAG is INGESCHAKELD. Bij het afgaan van de airbag
kan het KIND ERNSTIG OF DODELIJK GEWOND raken.
NO Installer ALDRI et barnesete med ryggen mot kjøreretningen i et sete som er beskyttet med en frontal AKTIVERT KOLLISJONSPUTE, BARNET
risikerer å bli DREPT eller HARDT SKADET.
PL NIGDY nie instalować fotelika dziecięcego w pozycji «tyłem do kierunku jazdy»na siedzeniu wyposażonym w CZOŁOWĄ PODUSZKĘ
POWIETRZNĄ w stanie AKTYWNYM.W przeciwnym razie dziecko narażone będzie na ŚMIERĆ lub BARDZO POWAŻNE OBRAŻENIA CIAŁA w
momenicie wyzwolenia poduszki powietrznej
PT NUNCA instale um sistema de retenção para crianças de costas para a estrada, num banco protegido por um AIRBAG frontal ACTIVADO. Esta
instalação poderá provocar FERIMENTOS GRAVES ou a MORTE da CRIANÇA.
RO Nu instalati NICIODATA un sistem de retinere pentru copii, dispus cu spatele in directia de mers, pe un loc din vehicul protejat cu AIRBAG frontal
ACTIVAT. Aceasta ar putea provoca MOARTEA COPILULUI sau RANIREA lui GRAVA.
RU ВО ВСЕХ СЛУЧАЯХ ЗАПРЕЩАЕТСЯ использовать обращенное назад детское удерживающее устройство на сиденье, защищенном

SICUREZZA BAMBINI
ФУНКЦИОНИРУЮЩЕЙ ПОДУШКОЙ БЕЗОПАСНОСТИ, установленной перед этим сиденьем.
Это может привести к ГИБЕЛИ РЕБЕНКА или НАНЕСЕНИЮ ЕМУ СЕРЬЕЗНЫХ ТЕЛЕСНЫХ ПОВРЕЖДЕНИЙ
SK NIKDY nepoužívajte na prednom sedadle chránenom AKTÍVNYM AIRBAGOM detské zadržiavacie zariadenie umiestnené v proti smere jazdy.
Môže to spôsobiť SMRŤ, alebo VÁŽNE ZRANENIE DIEŤAŤA.
SL NIKOLI ne nameščajte otroškega sedeža s hrbtom v smeri vožnje, če je VARNOSTNA BLAZINA pred sprednjim sopotnikovim sedežem AKTIVIRANA.
Takšna namestitev lahko povzroči SMRT OTROKA ali HUDE POŠKODBE.
SR NIKADA ne koristite dečje sedište koje se okreće unazad na sedištu zaštićenim AKTIVNIM VAZDUŠNIM JASTUKOM ispred njega, jer mogu nastu-
piti SMRT ili OZBILJNA POVREDA DETETA.
SV Använd ALDRIG en bakåtvänd barnstol i ett säte skyddat av en AKTIV AIRBAG framför det. Det kan orsaka ALLVARLIGA eller DÖDLIGA skador
på barnet.
TR KESİNLKLE HAVA YASTIĞI AKTİF olan ön koltuğa yüzü arkaya dönük bir çocuk koltuğu yerleştirmeyiniz. Bu ÇOCUĞUN ÖLMESİNE veya ÇOK
AĞIR YARALANMASINA sebep olabilir.

115
SEGGIOLINI PER BAMBINI RACCOMANDATI DA PEUGEOT
PEUGEOT raccomanda una gamma completa di seggiolini per bambini da fissare con una cintura di sicurezza a tre punti :

Gruppo 0+: dalla nascita a 13 kg Gruppo 1: da 9 a 18 kg

L1
"RÖMER/BRITAX L2
Baby-Safe Plus"
"RÖMER Duo Plus ISOFIX".
Da fissare con lo schienale
rivolto alla strada

Gruppo 2 e 3 : da 15 a 36 Kg

L6
L5 "RÖMER KIDFIX"
SICUREZZA BAMBINI

"KLIPPAN Optima" Può essere fissato agli


A partire dai 6 anni (circa 22 kg), ancoraggi ISOFIX del veicolo.
utilizzare solo il rialzo. Il bambino è trattenuto dalla
cintura di sicurezza.

116
INSTALLAZIONE DEI SEGGIOLINI PER BAMBINI CON ASTA DI PROTEZIONE
I seggiolini per bambini con asta di protezione (o di sostegno) devono essere collocati con precauzione all'interno del veicolo.
Prestare attenzione, in particolare, alla presenza del contenitore portaoggetti sotto ai piedi davanti ai sedili laterali posteriori.

Sul fondo del contenitore Al di fuori della zona del


Non posizionare l'asta sullo portaoggetti contenitore portaoggetti
sportello del contenitore por-
taoggetti, potrebbe rompersi Se l'asta è abbastanza lunga, è possibile Un'altra possibilità, quando l'asta è
durante un urto violento. Se le re-

SICUREZZA BAMBINI
metterla a contatto con il fondo del con- abbastanza lunga e s'inclina sufficien-
golazioni dell'asta lo permettono, si tenitore. Svuotare il contenitore prima temente (pur rispettando le racco-
consigliano altre possibilità d'instal- dell'installazione dell'asta. mandazioni indicate nelle istruzioni di
lazione. montaggio del seggiolino), è quella di
posizionare l'asta affinché sia a contat-
to con il pianale al di fuori della zona
del contenitore. Utilizzare la regolazio-
ne longitudinale del sedile anteriore per
ottenere una posizione dell'asta soddi-
sfacente e al di fuori della zona del con-
tenitore portaoggetti.

Se non fosse possibile collo-


care l'asta nella maniera de-
scritta, si raccomanda di non
installare il seggiolino per bambini
con l'asta su questo sedile.

117
COLLOCAZIONE DEI SEGGIOLINI PER BAMBINI CON CINTURA DI SICUREZZA
Conformemente alla legislazione europea (Direttiva 2005/40), questa tabella indica le possibilità di montaggio dei seggiolini
per bambini da fissare con una cintura di sicurezza ed omologati nella categoria universale (a) in funzione del peso del bam-
bino e della posizione nel veicolo:

Peso del bambino ed età indicativa

Inferiore a 13 kg Da 9 a 18 kg Da 15 a 25 kg Da 22 a 36 kg
Posizione (gruppi 0 (b) e 0+) (gruppo 1) (gruppo 2) (gruppo 3)
Fino ≈ 1 anno Da 1 a ≈ 3 anni Da 3 a ≈ 6 anni Da 6 a ≈ 10 anni

Sedile del
passeggero anteriore U (R) U (R) U (R) U (R)
(c) con rialzo

Sedile del
passeggero anteriore X X X X
(c) senza rialzo

Sedili posteriori U* U* U* U*
laterali
SICUREZZA BAMBINI

Sedile
posteriore L1 L2 L5, L6 L5, L6
centrale

a: seggiolino universale per bambini, seggiolino per bambini che può essere collocato su tutti i veicoli fissato con la cintura
di sicurezza.
b: gruppo 0, dalla nascita a 10 Kg. Le navicelle non possono essere collocate sul sedile del passeggero anteriore.
c: consultare la legislazione in vigore nel proprio Paese prima di trasportare il bambino su questo sedile.
U: Sedile adatto alla collocazione di un seggiolino per bambini da fissare con una cintura di sicurezza ed omologato nella
categoria "universale", "con schienale verso la strada" e/o "nel senso di marcia".
U (R): idem U, con il sedile del veicolo regolato nella posizione più alta e nella posizione longitudinale posteriore massima.
L-: solo i seggiolini per bambini indicati possono essere montati sul sedile interessato (a seconda della destinazione).
X : sedile non adatto alla collocazione di un seggiolino per bambini del gruppo di peso indicato.
* I seggiolini per bambini con asta di protezione (o sostegno) devono essere collocati con precauzione all'interno del veicolo.
Per maggiori dettagli consultare la rubrica "Installazione dei seggiolini per bambini con asta di protezione".
118
CONSIGLI SUI SEGGIOLINI PER BAMBINI

Un'errata installazione del seggiolino I bambini di età inferiore ai 10 anni non Per impedire l'apertura accidentale
per bambini nel veicolo compromette devono essere trasportati nella posizio- delle porte e dei vetri posteriori, uti-
la protezione del bambino in caso di ne "nel senso di marcia" sul sedile del lizzare il dispositivo "Sicurezza bam-
urto. passeggero anteriore, tranne se i se- bini".
Non dimenticare di allacciare le cintu- dili posteriori sono già occupati da altri Non aprire i vetri posteriori per più di
re di sicurezza o le cinghie dei seggio- bambini o non possono essere utilizzati un terzo.
lini per bambini limitando al massimo o sono assenti.
Per proteggere i bambini più piccoli
il gioco rispetto al corpo del bambino, Quando si colloca un seggiolino per dai raggi del sole, fissare delle tendi-
anche per percorsi di breve durata. bambini "con schienale verso la strada" ne parasole ai vetri posteriori.
Per l'installazione del seggiolino per sul sedile anteriore, disattivare l'airbag
bambini con la cintura di sicurezza, del passeggero, altrimenti il bambino ri-
verificare che questa sia ben tesa sul schia ferite gravi o addirittura mortali in
seggiolino e che lo trattenga salda- caso di attivazione dell'airbag.
mente al sedile del veicolo. Se il sedile
del passeggero è regolabile, spostarlo
in avanti, se necessario.
Per un'installazione ottimale del seg- Collocazione di un rialzo
giolino per bambini "nel senso di mar- La parte toracica della cintura di sicurez-
cia", verificare che il suo schienale sia za deve essere posizionata sulla spalla

SICUREZZA BAMBINI
appoggiato allo schienale del sedile del bambino senza toccare il collo.
del veicolo e che l'appoggiatesta non Verificare che la parte addominale della
sia d'intralcio. cintura di sicurezza passi sopra alle co-
Se si deve rimuovere l'appoggiate- sce del bambino.
sta, riporlo correttamente o bloccarlo, PEUGEOT raccomanda di utilizzare un
onde evitare che diventi pericoloso in rialzo con schienale, dotato di una gui-
caso di brusca frenata. da per cintura di sicurezza a livello della
spalla.
Per una maggiore sicurezza, non la-
sciare:
- uno o più bambini soli e senza sor-
veglianza nel veicolo,
- un bambino o un animale in un veico-
lo esposto al sole, con i vetri chiusi,
- le chiavi a portata di mano dei bam-
bini all'interno del veicolo.

119
FISSAGGI "ISOFIX" Si tratta di tre anelli per ogni seduta. Questo sistema di ancoraggio ISOFIX
- Due anelli A situati tra lo schienale e garantisce un montaggio affidabile, so-
Il veicolo è stato omologato secondo la seduta del sedile del veicolo, se- lido e rapido del seggiolino per bambini
l'ultima regolamentazione ISOFIX. gnalati da un'etichetta, all'interno del veicolo.
I sedili, rappresentati qui sotto, sono do-
tati di ancoraggi ISOFIX regolamentari: I seggiolini ISOFIX per bambini sono
- Un anello B, situato dietro al sedile dotati di due sistemi di bloccaggio che
e chiamato TOP TETHER, per il fis- si fissano facilmente ai due anelli A.
saggio della cinghia alta.

Alcuni di essi dispongono inoltre di una


cinghia alta da fissare all'anello B.

Per fissare questa cinghia, alzare l'ap-


poggiatesta del sedile del veicolo e far
passare il gancio tra le due aste dello
stesso. Quindi fissare il gancio all'anello
B e tendere la cinghia alta.
L'errata collocazione del seggiolino per
bambini nel veicolo compromette la pro-
tezione del bambino in caso di urto.
SICUREZZA BAMBINI

Per conoscere quali sono i seggiolini


ISOFIX per bambini che si adattano al
proprio veicolo, consultare la tabella
riassuntiva di posizionamento dei seg-
giolini ISOFIX.

120
SEGGIOLINI ISOFIX PER BAMBINI
Raccomandato da PEUGEOT e omologato per questo veicolo

"RÖM ER Duo Plus ISOFIX"


(classe di dimensione B1)

Gruppo 1: da 9 a 18 Kg

Da collocare unicamente nel senso di marcia.


Dotato di una cinghia alta da fissare all'anello superiore B, chiamata TOP TETHER.
Tre posizioni d'inclinazione della scocca: seduta, di riposo e sdraiata. Regolare il sedile
anteriore del veicolo affinché i piedi del bambino non tocchino lo schienale.
Può essere posizionato in senso di marcia fissandolo al sedile con una cintura di
sicurezza a tre punti d'aggancio

SICUREZZA BAMBINI
Questo seggiolino per bambi-
ni può anche essere utilizza-
to sui sedili privi di ancoraggi
ISOFIX. In questo caso, deve essere
obbligatoriamente fissato al sedile
del veicolo mediante la cintura di si-
curezza a tre punti.
Seguire le istruzioni di montaggio
del seggiolino per bambini indica-
te sull'opuscolo di montaggio del
fabbricante del seggiolino stesso.

121
TABELLA RIEPILOGATIVA PER LA COLLOCAZIONE DEI SEGGIOLINI ISOFIX PER BAMBINI
In conformità con la regolamentazione europea, questa tabella indica le possibili collocazioni dei seggiolini ISOFIX sui sedili
equipaggiati di ancoraggi ISOFIX nel veicolo.
Per i seggiolini ISOFIX per bambini, universali e semiuniversali, la classe di misura ISOFIX del seggiolino per bambini, defi-
nita da una lettera compresa tra A e G, è riportata sul seggiolino accando al logo ISOFIX.

Peso del bambino / età indicativa

Inferiore a Inferiore a 10 kg.


10 kg. (gruppo 0)
Da 9 a 18 kg. (gruppo 1)
(gruppo 0) Inferiore a 13 kg.
Da 1 a 3 anni circa
Fino a circa (gruppo 0+)
6 mesi Fino a circa 1 anno

Tipo di seggiolino per bambini ISOFIX Navicella "schienale verso la strada" "schienale verso la "nel senso di marcia"
strada"

Classe di misura ISOFIX F G C D E C D A B B1

Sedile del passeggero X X X X


anteriore
SICUREZZA BAMBINI

IUF *
Sedili posteriori laterali X IL-SU* IL - SU*
IL-SU*

Sedile posteriore X X X X
centrale

IUF: sedile adatto alla collocazione di un seggiolino Isofix Universale, "nel senso di marcia" che si aggancia con la cinghia alta.
IL-SU: sedile adatto alla collocazione di un seggiolino Isofix Semi-Universale, ovvero:
- "schienale verso la strada" dotato di cinghia alta o di asta di sostegno,
- "nel senso di marcia" dotato di asta di sostegno,
- una navicella dotata di cinghia alta o di asta di sostegno.
Per agganciare la cinghia alta, leggere la rubrica "Fissaggi Isofix".
X: sedile non adatto alla collocazione di un seggiolino per bambini o di una culla per il gruppo di peso indicato.
* I seggiolini ISOFIX con asta di protezione (o di sostegno), devono essere installati con precauzione all'interno del veicolo.
Per maggiori dettagli consultare la pagina "Installazioni dei seggiolini per bambini con asta di protezione".
122
SICUREZZA MECCANICA SICUREZZA ELETTRICA Disattivazione
BAMBINI BAMBINI ) Con il contatto inserito, premere di
nuovo questo pulsante.
Dispositivo meccanico per impedire Sistema di comando a distanza per im-
l'apertura della porta posteriore con il pedire l'apertura delle porte posteriori La spia del pulsante si spegne accom-
comando interno. tramite i comandi interni e l'utilizzo degli pagnata da un messaggio che confer-
alzacristalli posteriori. ma la disattivazione.
Il comando si trova sulla battuta di ogni
porta posteriore. Questa spia resta spenta finché la sicu-
rezza bambini è disattivata.

Bloccaggio Attivazione

Qualsiasi altro stato della spia


denota un malfunzionamento
della sicurezza elettrica bambini.
Far verificare dalla rete PEUGEOT o
da un riparatore qualificato.

SICUREZZA BAMBINI
Questo sistema è indipenden-
te e non sostituisce in alcun
modo il comando di bloccag-
) Ruotare il comando rosso di un ot- ) Con il contatto inserito, premere gio centralizzato.
tavo di giro con la chiave di contat- questo pulsante. Verificare lo stato della sicurezza
to come indicato sull'etichetta della La spia del pulsante si accende accom- bambini ad ogni inserimento del con-
porta. Controllare il corretto bloc- pagnata da un messaggio che confer- tatto.
caggio. ma l'attivazione. Estrarre sempre la chiave di contatto
Questa spia resta accesa finché la sicu- quando si scende dal veicolo, anche
Sbloccaggio rezza bambini è attivata. per breve tempo.
) Ruotare il comando rosso di un ottavo L'apertura delle porte dall'esterno e l'uti- In caso di urto violento, la sicurezza
di giro con la chiave di contatto. lizzo degli alzacristalli elettrici a partire elettrica bambini si disattiva automa-
dal sedile del guidatore rimangono pos- ticamente per consentire ai passeg-
sibili. geri posteriori di uscire dal veicolo.

123
INDICATORI DI DIREZIONE SEGNALE D'EMERGENZA AVVISATORE ACUSTICO
Sistema d'allarme visivo che utilizza gli Sistema d'allarme sonoro per segnalare
indicatori di direzione per avvertire gli agli altri guidatori un pericolo imminente.
altri guidatori in caso di panne, traino o
incidente del veicolo.

) Abbassare al massimo il comando


d'illuminazione per una manovra a
sinistra.
) Alzare al massimo il comando d'illumi-
nazione per una manovra a destra.
) Ribaltare o premere il pulsante A, gli ) Premere in corrispondenza di una
indicatori di direzione lampeggiano. delle razze del volante.
La dimenticanza degli indicato- Funziona anche a contatto disinserito.
ri di direzione inseriti per oltre
venti secondi, comporta l'au- Utilizzare l'avvisatore acustico
mento del volume del segnale acu- con moderazione e solo nei
stico finché la velocità è superiore a seguenti casi:
60 km/h. Accensione automatica del - pericolo immediato,
segnale d'emergenza - sorpasso di un ciclista o di un
Durante una frenata d'emergenza, in funzio- pedone,
Funzione "autostrada" ne della decelerazione, il segnale d'emer- - avvicinamento ad un punto privo
genza si accende automaticamente. di visibilità.
Premere una volta verso l'alto o verso
il basso, senza superare il punto di re- Si spegne automaticamente alla prima
sistenza del comando d'illuminazione; accelerazione.
gli indicatori di direzione corrispondenti ) E' anche possibile spegnerlo pre-
lampeggiano tre volte. mendo il tasto.
SIC

124
SEGNALAZIONE PNEUMATICI Ruota forata
Qualsiasi riparazione o so-
SGONFI La spia STOP si accende, ac- stituzione del pneumatico di
Sistema che garantisce il controllo au- compagnata da un segnale una ruota dotata di questo si-
tomatico della pressione dei pneumatici acustico e da un messaggio stema deve essere effettuata dalla
durante la marcia. sul display multifunzione che rete PEUGEOT o da un riparatore
localizza la ruota interessata. qualificato.
) Fermarsi immediatamente evitando Se durante la sostituzione di un pneuma-
di effettuare manovre brusche con il tico si monta una ruota non rilevata dal
volante e i freni. veicolo (esempio: montaggio di pneu-
) Sostituire la ruota danneggiata (fora- matici da neve), occorre far reinizializza-
ta o molto sgonfia) e far controllare re il sistema dalla rete PEUGEOT o da
la pressione dei pneumatici appena un riparatore qualificato.
possibile.

Sensore/i non rilevato/i o difettoso/i Questo sistema non esime


dal far controllare regolarmen-
Dei sensori, montati in ognuna delle val- te la pressione dei pneuma-
vole, attivano un allarme in caso di ano- Un messaggio appare sul display mul- tici (vedere paragrafo "Elementi di
malia (velocità superiore ai 20 Km/h). tifunzione, accompagnato da un se- identificazione") per accertarsi che
La ruota di scorta non è dotata di sensore. gnale acustico, per localizzare la ruota il comportamento dinamico del vei-
interessata o indicare un'anomalia nel colo rimanga ottimale e per evitare
sistema. un'usura precoce dei pneumatici,
Rivolgersi alla rete PEUGEOT o ad un soprattutto in caso di guida in condi-
Il sistema di segnalazione riparatore qualificato per sostituire il/i zioni estreme (carico molto pesante,
pneumatici sgonfi è un'as- sensore/i difettoso/i. velocità elevata).
sistenza alla guida che non Il controllo della pressione di gon-
sostituisce la vigilanza o il senso di fiaggio dei pneumatici deve esse-
responsabilità del guidatore. re effettuato a freddo e almeno una
volta al mese, senza dimenticare di
Ruota sgonfia Questo messaggio viene vi- controllare la pressione della ruota di
sualizzato anche quando una scorta.
Questa spia si accende sul quadro delle ruote è lontana dal vei- Il sistema di rilevazione può essere
strumenti e/o appare un messaggio colo, in riparazione o durante il mon- momentaneamente disturbato da
sul display multifunzione, accom- taggio di una (o più) ruote sprovviste emissioni radioelettriche di frequenze
pagnato da un segnale acustico, di sensore.
per localizzare la ruota interessata. vicine.

SIC
) Far controllare al più presto la pressione
dei pneumatici.
Questo controllo deve essere effettuato
a freddo.
125
PROGRAMMA ELETTRONICO DI Assistenza alla frenata d'emergenza Funzionamento
STABILITÀ (ESC) (AFU)
Questo sistema consente, in caso Sistema antibloccaggio delle ruote
Programma elettronico di stabilità (ABS) e ripartitore elettronico di
(ESC: Electronic Stability Control) che d'emergenza, di raggiungere più in fret-
ta la pressione ottimale di frenata, e frenata (REF)
comprende i seguenti sistemi :
quindi di ridurre la distanza di arresto. L'accensione di questa spia,
- antibloccaggio ruote (ABS) e riparti-
tore elettronico di frenata (REF), Si attiva in funzione della velocità di accompagnata da un segnale
azionamento del pedale del freno, dimi- acustico e da un messaggio,
- assistenza alla frenata d'emergenza nuendo la resistenza del pedale ed au- indica un'anomalia del siste-
(AFU), mentando l'efficacia della frenata. ma ABS che può provocare
- antipattinamento delle ruote (ASR), una perdita di controllo del veicolo in
- controllo dinamico di stabilità frenata.
(CDS). L'accensione di questa spia,
abbinata alla spia STOP, ac-
compagnata da un segnale
Definizioni Antipattinamento delle ruote (ASR) acustico e da un messaggio,
Il sistema ASR ottimizza la motricità indica un'anomalia del riparti-
Antibloccaggio delle ruote (ABS) per evitare il pattinamento delle ruote: tore elettronico della frenata (REF) che
e ripartitore elettronico di frenata agisce sui freni delle ruote motrici e sul può provocare una perdita di controllo
(REF) motore. Consente inoltre di migliorare del veicolo in frenata.
Questo sistema aumenta la stabilità e la la stabilità direzionale del veicolo quan-
maneggevolezza del veicolo in frenata do si accelera. È indispensabile fermarsi.
e assicura un miglior controllo in curva, In entrambi i casi, rivolgersi alla rete
in particolare su fondi stradali dissestati PEUGEOT o ad un riparatore qualificato.
o scivolosi.
L'ABS impedisce il bloccaggio delle Controllo dinamico di stabilità (CDS)
ruote in caso di frenata di emergenza. Se si sostituisce una ruota
In caso di scarto tra la traiettoria seguita
Il REF garantisce una gestione integra- dal veicolo e quella voluta dal guidato- (pneumatico e cerchio), sce-
le della pressione di frenata, ruota per re, il sistema CDS controlla ogni ruota gliere una ruota di misura omo-
ruota. ed agisce automaticamente sul freno di logata per questo veicolo.
una o più ruote e sul motore per riporta- Il funzionamento normale del siste-
re il veicolo nella traiettoria desiderata, ma ABS si manifesta con leggere vi-
nei limiti delle leggi fisiche. brazioni del pedale del freno.

In caso di frenata d'emergen-


SIC

za, premere con decisione


senza rilasciare il pedale.

126
Anomalia di funzionamento

L'accensione di questa spia,


accompagnata da un segnale
acustico e da un messaggio
sul display multifunzione, in-
dica un'anomalia di funziona-
mento di questo sistema.
Rivolgersi alla rete PEUGEOT o ad un
riparatore qualificato per fare controlla-
) Premere il pulsante "OFF" re il sistema.
o, secondo la versione, por-
tare la manopola su questa
posizione. Il sistema CDS offre una mag-
giore sicurezza in caso di
Controllo dinamico di guida normale ma non deve
stabilità (CDS) Questa spia e la spia del pul- invitare a guidare a velocità elevata.
sante o della manopola si ac- Il funzionamento del sistema è garan-
Attivazione cendono: il sistema CDS non tito purché si rispettino le raccoman-
Questo sistema si attiva automatica- agisce più sul funzionamento dazioni del costruttore relativamente
mente ad ogni avviamento del motore del motore. alle ruote (pneumatici e cerchi), ai
del veicolo. componenti elettronici, nonché alle
In presenza di difficoltà di aderenza al Riattivazione procedure di montaggio e di inter-
suolo o di traiettoria, questo sistema en- Il sistema si riattiva automaticamente vento della rete PEUGEOT.
tra in funzione. dopo ogni inserimento del contatto o a Dopo un urto, far verificare questo si-
partire da 50 Km/h. stema dalla rete PEUGEOT o da un
Il funzionamento è segnalato riparatore qualificato.
dal lampeggiamento di questa
spia sul quadro strumenti.

Disattivazione
In condizioni eccezionali (avviamento
del veicolo impantanato, immobilizzato
nella neve, su un terreno mobile, ecc.),
può essere utile disattivare il sistema ) Premere nuovamente il pul-
CDS per far slittare le ruote ed aumen- sante "OFF" o, a seconda
tare l'aderenza. della versione, portare la

SIC
manopola su questa posi-
zione per riattivarli manual-
mente.

127
"GRIP CONTROL"
Sistema antipattinamento specifico e
brevettato, che migliora la motricità sul-
la neve, fango e sabbia.
Questo sistema è associato a pneu-
matici per ogni stagione M+S (Mud
and Snow: 215/60 R16) che offrono un
notevole compromesso tra sicurezza,
aderenza e motricità.
Questo equipaggiamento, il cui funzio-
namento è stato ottimizzato per ogni si-
tuazione, permette di adattare la guida
nella maggior parte delle condizioni di
scarsa aderenza (riscontrate durante
un utilizzo di un veicolo da turismo). Modalità normale Modalità neve
La pressione del pedale dell'accelera-
tore deve essere sufficiente affinché il Modalità standard che è calibrata per Modalità che adatta la propria strategia
sistema possa sfruttare la potenza del un basso livello di pattinamento, basa- alle condizioni di aderenza riscontrate
motore. L'elettronica gestirà in maniera to su diverse aderenze abitualmente ri- per entrambe le ruote anteriori, all'av-
ottimale i vari parametri. Alcune fasi di scontrate su strada. viamento.
funzionamento con un regime motore In fase di progressione, il sistema otti-
elevato sono del tutto normali. ) Portare la manopola su mizza il pattinamento per garantire la
Dopo ogni interruzione del contatto, il questa posizione. migliore accelerazione possibile in fun-
sistema è riavviato in modalità standard zione dell'aderenza.
(ESP).
) Portare la manopola su
questa posizione.
Associato ad ogni modalità, ap-
pare un messaggio sul display
multifunzione o sul display del
quadro strumenti, per confermare la
scelta.
SIC

128
Modalità ESP OFF

) Portare la manopola su
questa posizione.

Questa modalità è attiva fino a 50 km/h.

Consigli per la guida


Il veicolo è destinato princi-
palmente a circolare su stra-
de asfaltate, ma permette di guidare
Modalità fango Modalità sabbia occasionalmente su altre strade non
asfaltate.
Modalità che autorizza il pattinamento Modalità che autorizza in maniera mi- Non permette tuttavia di realizzare
della ruota meno aderente in partenza nore il pattinamento delle ruote motrici attività più sportive, come:
per favorire l'eliminazione del fango e in maniera simultanea per far avanzare - guidare su terreni che potrebbe-
ritrovare il "grip" (aderenza). Parallela- il veicolo e limitare i rischi di insabbia- ro danneggiare la parte bassa
mente, la ruota più aderente è gestita mento. del veicolo o strappare elementi
in modo tale da trasmettere più coppia (tubo del carburante, raffreddato-
possibile. re del carburante, ecc.) a causa
In fase di avanzamento, il sistema otti- ) Portare la manopola su
questa posizione. di ostacoli o pietre,
mizza il pattinamento per rispondere, al - guidare su terreni in pendenza ri-
meglio, alle sollecitazioni del guidatore. gida e con scarsa aderenza,
Sulla sabbia, non utilizzare le altre mo- - attraversare un corso d'acqua.
) Portare la manopola su dalità per evitare l'insabbiamento del
questa posizione. veicolo.

SIC
129
CINTURE DI SICUREZZA Per agganciare Regolazione in altezza

) Tirare la cinghia, poi inserire la parte ) Per trovare il punto d'aggancio, af-
terminale nel dispositivo d'aggancio. ferrare il comando A e farlo scorrere
) Controllare il corretto aggancio con fino alla prima tacca.
una prova di trazione della cinghia.

Cinture di sicurezza anteriori Per sganciare Spia cintura di sicurezza anteriore


Le cinture di sicurezza sono equipaggiate ) Premere il pulsante rosso della parte non allacciata/volutamente sganciata
di un sistema di pretensionamento pirotec- terminale.
nico e di limitatore di carico. A contatto inserito, questa spia
) Accompagnare l'avvolgimento della si accende sul display delle
Questo sistema migliora la sicurezza dei cintura di sicurezza. spie cinture di sicurezza e del-
passeggeri anteriori, in caso di urto frontale l'airbag frontale passeggero,
e laterale. A seconda dell'entità dell'urto il quando il guidatore e/o il passaggero
pretensionatore pirotecnico tende istanta- anteriore non hanno allacciato la cintura
neamente le cinture di sicurezza e le pre- di sicurezza.
me contro il corpo dei passeggeri.
A partire da circa 20 km/h e per due mi-
Le cinture di sicurezza con pretensionatore nuti, questa spia lampeggia accompa-
pirotecnico sono attive quando il contatto è gnata da un segnale acustico. Trascorsi
inserito. i due minuti, questa spia resta accesa
Il limitatore di carico attenua la pressione fino a quando il guidatore e/o il passeg-
SIC

della cintura di sicurezza contro il tora- gero anteriore non allacciano la cintura
ce del passeggero, migliorandone così la di sicurezza.
protezione.

130
Display delle spie cinture di sicurezza Cinture di sicurezza posteriori Display delle spie cinture di
non allacciate/volutamente sganciate sicurezza non allacciate
Ogno sedile posteriore è dotato di una
cintura di sicurezza a tre punti di anco-
raggio e di un avvolgitore con limitatore
di sforzo (tranne per il passeggero po-
steriore centrale).

Per agganciare
) Tirare la cinghia, poi inserirla nel di-
spositivo d'aggancio.
) Controllare il corretto aggancio con
una prova di trazione della cinghia.

Per sganciare
) Premere il pulsante rosso della fibbia.
1. Spia cinture di sicurezza anteriore e/o poste- ) Accompagnare l'avvolgimento della A contatto inserito, con il motore avviato
riore non allacciata/volutamente sganciata. cintura. o il con veicolo marciante ad una velo-
2. Spia della cintura di sicurezza anteriore sinistra. cità inferiore a circa 20 km orari, le spie
corrispondenti 4, 5 e 6 si accendono per
3. Spia della cintura di sicurezza anteriore destra. circa 30 secondi di colore rosso, se la
4. Spia della cintura di sicurezza posteriore destra. cintura di sicurezza non è agganciata.
5. Spia della cintura di sicurezza posteriore centrale. Spia cintura di sicurezza non allacciata
Quando il veicolo è marciante ad una
6. Spia della cintura di sicurezza posteriore sinistra. velocità superiore a circa 20 km orari, la
Questa spia si accende sul di- spia corrispondente 4, 5 o 6 si accende
splay delle spie delle cinture di di colore rosso, accompagnata da un
sicurezza e dell'airbag frontale segnale acustico e da un messaggio
Sul display delle spie delle cinture di del passeggero, quando uno o sul display multifunzione, quando un
sicurezza e dell'airbag frontale passeg- più passeggeri posteriori sganciano la passeggero posteriore ha slacciato la
gero, la spia rossa corrispondente 2 o cintura di sicurezza. cintura di sicurezza.
3 si accende se la cintura di sicurezza A partire da circa 20 km/h e per due mi-
non è allacciata o è stata volutamente nuti, questa spia lampeggia accompa-
sganciata. gnata da un segnale acustico. Trascorsi
i due minuti, questa spia resta accesa
finché uno o più passeggeri posteriori
non allacciano la cintura di sicurezza.

SIC
131
Prima di partire, il guidatore Per essere efficace, una cintura di Raccomandazioni per i bambini
deve assicurarsi che i passeg- sicurezza: Per il trasporto di bambini di età infe-
geri abbiano allacciato corret- - deve essere tesa il più vicino pos- riore ai 12 anni o d'altezza inferiore
tamente le cinture di sicurezza. sibile al corpo, a un metro e cinquanta, utilizzare un
Su qualsiasi sedile del veicolo, allac- - deve essere tirata davanti a sé seggiolino adatto.
ciare sempre la cintura di sicurezza, con un movimento regolare, veri- Non utilizzare mai la stessa cintura di
anche per tragitti di breve durata. ficando che non si attorcigli, sicurezza per più persone contempo-
Non invertire i dispositivi d'aggancio - deve essere utilizzata da un solo raneamente.
delle cinture di sicurezza, non funzio- adulto alla volta, Non trasportare mai un bambino te-
nerebbero correttamente. nendolo in braccio.
- non deve essere tagliuzzata né
Le cinture di sicurezza sono dotate sfilacciata,
di un avvolgitore che permette l'adat-
tamento automatico della lunghezza - non deve essere trasformata né
della cinghia alla morfologia della modificata per non alterarne le
persona. La cintura di sicurezza si prestazioni. In caso di urto
riavvolge automaticamente quando Per le prescrizioni di sicurezza vigenti, A seconda del tipo e dell'importan-
non viene utilizzata. per qualsiasi intervento sul veicolo, ri- za dell'urto, il dispositivo pirotecnico
Prima e dopo l'utilizzo della cintura di volgersi ad un riparatore qualificato che può attivarsi prima e indipendente-
sicurezza, verificare che sia corretta- disponga della competenza e del mate- mente dagli airbag. L'intervento dei
mente riavvolta. riale adatto, che la rete PEUGEOT è in pretensionatori è accompagnato da
grado di fornire. una leggera esalazione di fumo in-
La parte inferiore della cintura di si- nocuo e da un rumore, dovuto all'at-
curezza deve essere posizionata il Far verificare periodicamente le cintu-
re di sicurezza dalla rete PEUGEOT tivazione della cartuccia pirotecnica
più in basso possibile sul bacino. integrata nel sistema.
o da un riparatore qualificato in parti-
La parte superiore deve essere posi- colare se le cinture di sicurezza sono In ogni caso, la spia airbag si accende.
zionata nell'incavo della spalla. danneggiate. Dopo un urto, far controllare ed
Gli avvolgitori sono dotati di un di- Lavare le cinture di sicurezza con ac- eventualmente sostituire questo di-
spositivo di bloccaggio automatico in qua e sapone o con un prodotto de- spositivo dalla rete PEUGEOT o da
caso di urto, di frenata d'emergenza tergente per tessuti, venduto presso un riparatore qualificato.
o di cappottamento del veicolo. Que- la rete PEUGEOT.
sto dispositivo può essere sbloccato
tirando velocemente la cinghia e ri- Se si ribalta o si sposta un sedile po-
lasciandola per riavvolgerla legger- steriore, verificare che la cintura di
mente. sicurezza sia correttamente posizio-
nata e riavvolta.
SIC

132
AIRBAG Zone di rilevazione dell'urto Airbag frontali
Sistema progettato per ottimizzare la Sistema che protegge il guidatore e il
sicurezza dei passeggeri (tranne per il passeggero anteriore in caso di urto
passeggero posteriore centrale) in caso frontale violento per limitare i rischi di
di urto violento. Gli airbag completano traumi alla testa e al torace.
l'azione delle cinture di sicurezza dotate L'airbag del guidatore è integrato al
di limitatore di carico (tranne per il pas- centro del volante; quello del passeg-
seggero posteriore centrale). gero anteriore, nel cruscotto al di sopra
In questo caso, i sensori elettronici re- del cassettino portaoggetti.
gistrano ed analizzano gli urti frontali e
laterali che si verificano nelle zone di ri-
levazione dell'urto :
- in caso di urto violento, gli airbag
si gonfiano istantaneamente e pro-
teggono a proteggere meglio gli
occupanti del veicolo (tranne il pas-
seggero posteriore centrale); subito A. Zona d'impatto frontale.
dopo l'urto, gli airbag si sgonfiano B. Zona d'impatto laterale.
rapidamente per non intralciare la
visibilità o l'eventuale uscita dei pas-
seggeri,
- in caso di urto poco violento, d'im-
patto sulla parte posteriore e in al-
cune condizioni di ribaltamento, gli L'attivazione del o degli airbag
airbag non si gonfiano; in questo è accompagnata da una leg-
genere di situazione, la cintura di si- gera emissione di fumo e da
curezza contribuisce a garantire la Attivazione
un rumore, dovuti all'attivazione del-
protezione in queste situazioni. la cartuccia pirotecnica integrata nel Gli airbag si gonfiano contemporanea-
sistema. mente (tranne se l'airbag frontale del
passeggero è disattivato) in caso di urto
Questo fumo non è nocivo, ma può frontale violento applicato su una parte
rivelarsi irritante per gli occhi. o su tutta la zona d'impatto frontale A,
Gli airbag non funzionano La detonazione può provocare una secondo l'asse longitudinale del veicolo
se il contatto non è inserito. leggera diminuzione della capacità su un piano orizzontale e diretto dall'an-
Questi equipaggiamenti fun- uditiva per un breve periodo di tem- teriore al posteriore del veicolo.
zionano una sola volta. Se si verifica po. L'airbag frontale s'interpone tra il torace
un secondo urto (durante lo stesso e la testa dell'occupante anteriore del
incidente o in un incidente successi- veicolo e il volante, lato guidatore, e il

SIC
vo), l'airbag non funziona. cruscotto, lato passeggero, per ammor-
tizzare la sua proiezione in avanti.

133
Disattivazione Anomalia di funzionamento
Per garantire la sicurezza, quan-
Può essere disattivato solo l'airbag fron- do un seggiolino per bambini "con Se queste spie si
tale passeggero. schienale verso la strada" viene accendono o lam-
) Contatto disinserito, inserire la collocato sul sedile del passeggero an- peggiano sul quadro
chiave nel comando di disattivazio- teriore, l'airbag frontale del passeggero strumenti accompa-
ne dell'airbag del passeggero. deve tassativamente essere disattivato. gnate da un segnale
) Ruotarla sulla posizione "OFF". Altrimenti il bambino rischia ferite gravi acustico e da un messaggio sul display,
) Po estrarla mantenendo questa po- o addiritura mortali in caso di attivazione rivolgersi alla rete PEUGEOT o ad un
sizione. dell'airbag. riparatore qualificato per una verifica
del sistema. Gli airbag potrebbero non
attivarsi in caso di urto violento.
Riattivazione
Quando si rimuove il seggiolino per
bambini, portare il comando sulla po- Se almeno una delle due spie
sizione "ON" per attivare nuovamente dell'airbag si accendono in
l'airbag e garantire la sicurezza del pas- permanenza, non collocare un
seggero anteriore in caso di urto. seggiolino per bambini sul sedile del
passeggero anteriore.
A contatto inserito, questa spia Far verificare dalla rete PEUGEOT o
si accende sul display delle da un riparatore qualificato.
spie delle cinture di sicurezza
e airbag frontale lato passeg-
gero per circa un minuto, se
l'airbag frontale del passegge-
ro è attivato.
In funzione della versione del
veicolo, questa spia si accen-
de sul quadro strumenti o sul
display delle spie della cintu-
ra di sicurezza e dell'airbag
frontale del passeggero con il contatto
inserito e per tutta la durata della disat-
tivazione.
SIC

134
Airbag laterali L'airbag laterale s'interpone tra il pas- Attivazione
seggero anteriore del veicolo e il pan- Si attiva contemporaneamente agli Air-
Sistema che protegge, in caso di urto nello della porta corrispondente. bag laterali corrispondenti in caso di
laterale violento, il guidatore ed il pas- urto laterale violento applicato su tutta
seggero anteriore al fine di limitare i o su parte della zona di impatto laterale
rischi di trauma al torace. B, esercitato perpendicolarmente all'as-
Zone di rilevazione dell'urto
Ogni airbag laterale è integrato anterior- se longitudinale del veicolo su un piano
mente, nella struttura dello schienale del orizzontale e dall'esterno verso l'interno
sedile, lato porta. del veicolo.
L'Airbag a tendina s'interpone tra il pas-
seggero anteriore o posteriore del vei-
colo e i vetri.

Anomalia di funzionamento
Se questa spia si accende sul
quadro strumenti, accompa-
gnata da un segnale acustico
e da un messaggio sul display,
consultare la rete PEUGEOT
A. Zona di impatto frontale. oppure un riparatore qualificato per una
B. Zona di impatto laterale. verifica del sistema. Gli Airbag potrebbe-
ro non attivarsi più in caso di urto vio-
lento.
Airbag a tendina
Attivazione In caso di urto lieve o di urto
Sistema che protegge, in caso di urto
Si attivano unilateralmente in caso di laterale violento, il guidatore e i passeg- laterale lieve o di cappotta-
urto laterale violento applicato su tutta geri (tranne il passeggero posteriore mento, l'Airbag non può atti-
o parte della zona di impatto laterale B, centrale) e limita i rischi di traumi alla varsi.
impresso perpendicolarmente all'asse testa. In caso di urto posteriore o frontale,
longitudinale del veicolo su di un piano l'Airbag non si attiva.
orizzontale e diretto dall'esterno verso Ogni Airbag a tendina è integrato nei
l'interno del veicolo. montanti e nella parte superiore del-
l'abitacolo.

SIC
135
Per ottenere la massima Airbag frontali Airbag laterali
efficacia degli Airbag, Non guidare tenendo le mani sul- Coprire i sedili solo con foderine omo-
rispettare le seguenti le razze o sulla parte centrale del logate, compatibili con l'attivazione
regole di sicurezza: volante. degli Airbag laterali. Per conoscere
Sedersi in modo normale e verticale. Non appoggiare i piedi sul cruscotto la gamma di foderine adatte al veico-
Agganciare la cintura di sicurezza e lato passeggero. lo, rivolgersi alla rete PEUGEOT.
posizionarla correttamente. Se possibile non fumare: l'attivazione Leggere la sezione "Accessori".
Tra i passeggeri anteriori e gli Airbag degli Airbag può provocare scottatu- Non appendere o incollare ogget-
non devono trovarsi bambini, anima- re o ferite causate da sigarette. ti sugli schienali dei sedili (abiti, ...),
li, oggetti. Potrebbero ostacolare il Non smontare o forare il volante, non per evitare lesioni alle braccia o al to-
funzionamento degli Airbag o ferire i sottoporlo ad urti violenti. race durante l'attivazione dell'Airbag
passeggeri anteriori. laterale.
Dopo un incidente o il furto del veico- Non avvicinare eccessivamente il
lo, far verificare i sistemi Airbag. busto alla porta.
Qualsiasi intervento sul sistema deve
essere realizzato esclusivamente
presso la rete PEUGEOT oppure
presso un riparatore qualificato.
Anche rispettando le precauzioni qui
sopra, non sono esclusi rischi di fe-
rite o di leggere ustioni alla testa, al
torace e alle braccia in caso di atti- Airbag a tendina
vazione dell'Airbag. Infatti l'Airbag si Non appendere o incollare oggetti sul
gonfia quasi immediatamente (in po- sottotetto, per evitare lesioni alla te-
chi millesimi di secondo), poi si sgon- sta durante l'attivazione dell'Airbag.
fia emettendo gas caldi attraverso i
fori previsti allo scopo. Se il veicolo ne è equipaggiato, non
smontare le maniglie di sostegno si-
tuate sul sottotetto, che fanno parte
del fissaggio degli Airbag a tendina.
SIC
Programmazione della modalità
ELETTRICO Secondo la destinazione del veicolo, è
possibile disattivare l'inserimento auto-
matico allo spegnimento del motore e il
disinserimento automatico non appena
il veicolo inizia a muoversi.

L'attivazione/disattivazio-
ne di questa funzione è
possibile da parte della
rete PEUGEOT o di un ri-
paratore qualificato.

L'inserimento e il disinserimento del freno


di stazionamento si effettua quindi manual-
mente. All'apertura della porta del guidatore,
Il freno di stazionamento elettrico pre- se il freno non è inserito viene emesso un
vede due modalità di funzionamento: segnale acustico e appare un messaggio.
- Inserimento/disinserimento auto-
matico
L'inserimento è automatico allo spe- La disattivazione è consiglia- Non collocare oggetti (pac-
gnimento del motore, il disinserimento ta in presenza di clima molto chetti di sigarette, telefoni cel-
è automatico appena il veicolo inizia a freddo (gelo) e in caso di trai- lulari, ...) dietro alla levetta di
muoversi (attivati per default), no (carro attrezzi, roulotte, ...). comando del freno elettrico.
- Inserimento/disinserimento manuale Consultare il paragrafo "Disinseri-
mento manuale".
L’inserimento/disinserimento manuale
del freno di stazionamento è possibile
tirando la leva di comando A.

Se questa spia si accende sul


quadro strumenti, la modalità
automatica è disattivata.

GU
137
Inserimento manuale Disinserimento manuale Inserimento al massimo
A contatto inserito o a motore avviato, In caso di necessità, è possibile effettuare
per disinserire il freno di stazionamento, un inserimento al massimo del freno di
premere il pedale del freno o l'acce- stazionamento. Si ottiene tenendo tirato
leratore, tirare e poi rilasciare il co- il comando A fino alla comparsa del mes-
mando A. saggio "Freno a mano inserito" e del se-
Il disinserimento completo del freno di gnale acustico.
stazionamento è segnalato:
L'inserimento al massimo è indispen-
- dallo spegnimento della spia sabile:
del freno e della spia P sul - per un veicolo che traina una roulot-
comando A, te o un rimorchio, quando le funzioni
- e dalla visualizzazione del automatiche sono attivate e si effet-
messaggio "Freno a mano tua un inserimento manuale,
A veicolo fermo, per inserire il freno di sta- disinserito". - quando le condizioni della pendenza
zionamento, a motore avviato o spento, possono variare durante il parcheg-
tirare il comando A. Tirando il comando A senza gio del veicolo (esempio: trasporto su
L’inserimento del freno di stazionamen- premere il pedale del freno, il nave, su camion, rimorchio/traino).
to è segnalato: freno di stazionamento non si
disinserisce e una spia si illumi-
- dall’accensione della spia na sul quadro strumenti.
del freno e della spia P sulla
leva A,
- dalla visualizzazione del mes- In caso di traino di un veicolo
saggio "Freno di stazionamen- molto carico o di parcheggio
to inserito". in discesa ripida, inserirlo al
massimo poi sterzare le ruote verso
All’apertura della porta del guidatore, a il marciapiede e inserire una marcia.
motore avviato, un segnale acustico e Dopo un inserimento al massimo, il
un messaggio si attivano se il freno di tempo di disinserimento è più lungo.
stazionamento non è inserito. Tranne
nel caso di cambio automatico e leva in
posizione P (Park).

Prima di scendere dal veicolo,


verificare che la spia del freno
GU

di stazionamento sia accesa


fissa sul quadro strumenti.

138
Inserimento automatico, Disinserimento automatico
a motore spento a motore avviato
Il freno di stazionamento si disinseri-
A veicolo fermo, il freno di stazionamen- sce automaticamente e progressiva- A motore avviato e a veicolo fermo, per
to si inserisce automaticamente allo mente non appena il veicolo inizia a immobilizzare il veicolo è indispensa-
spegnimento del motore. muoversi: bile inserire il freno di stazionamento
) Cambio manuale: premere a fon- manualmente tirando la leva A.
L’inserimento del freno di stazionamen- do il pedale della frizione, inserire la L’inserimento del freno di stazionamento
to è segnalato: prima marcia o la retromarcia, pre- è segnalato:
- dall’accensione della spia mere il pedale dell’acceleratore.
del freno e della spia P sul ) Cambio manuale pilotato: selezio-
comando A, nare la posizione A, M o R, poi pre- - dall’accensione della spia
mere il pedale dell'acceleratore. del freno e della spia P sulla
- dalla visualizzazione del ) Cambio automatico: selezionare la leva A
messaggio "Freno a mano posizione D, M o R, poi premere il
inserito". pedale dell'acceleratore. - dalla visualizzazione del mes-
saggio "Freno a mano inserito".
Una rumorosità di funzionamento con-
ferma l’inserimento/disinserimento del
freno di stazionamento elettrico. All’apertura della porta del guidatore, un
segnale acustico ed un messaggio si at-
tivano se il freno di stazionamento non è
inserito. Tranne nel caso di cambio auto-
Prima di scendere dal veicolo, Il disinserimento completo del freno di matico e leva in posizione P (Park).
verificare che la spia del freno di stazionamento è segnalato:
stazionamento sia accesa fissa - dallo spegnimento della spia
sul quadro strumenti. del freno e della spia P sulla Etichetta sul pannello della porta
Non lasciare bambini da soli nell’abita- leva A,
colo del veicolo, con la chiave inserita
nel blocchetto d’avviamento, potrebbe- - dalla visualizzazione del mes-
ro disinserire il freno di stazionamento. saggio "Freno a mano disin-
serito".
In caso di traino, con veicolo carico o
parcheggiato in discesa ripida, ster-
zare le ruote verso il marciapiede e A veicolo fermo, con il motore
inserire una marcia. avviato, è inutile accelerare,
rischio di disinserimento del
freno di stazionamento.
Prima di uscire dal veicolo, ve-

GU
rificare che la spia del freno di
stazionamento sia accesa fis-
sa sul quadro strumenti.

139
FRENATA D'EMERGENZA In caso di anomalia del siste-
Situazioni particolari ma CDS segnalata dall'ac-
censione di questa spia, la
In alcune situazioni (avviamento stabilità della frenata non è
del motore, ...), il freno di stazionamen- garantita.
to può regolare da solo il suo livello di In questo caso, la stabilità deve essere
forza. Questo è un funzionamento nor- assicurata dal guidatore tirando e rila-
male. sciando più volte il comando A.
Per spostare il veicolo di alcuni centi-
metri senza avviare il motore, a contat-
to inserito, premere il pedale del freno
e disinserire il freno di stazionamento La frenata d’emergenza deve
tirando poi rilasciando il comando A. essere utilizzata solamente in
Il disinserimento completo del freno di situazioni eccezionali.
stazionamento è segnalato dallo spe-
gnimento della spia sul comando A e
della spia sul quadro strumenti, oltre In caso di anomalia della frenata con il
che dalla visualizzazione del messag- pedale del freno o in situazioni eccezio-
gio "Freno a mano disinserito". nali (esempio: malore del guidatore, gui-
In caso di malfunzionamento del freno da con accompagnatore...), tenere tirato
di stazionamento in posizione inserita il comando A per fermare il veicolo.
o di panne della batteria, è sempre pos- Il controllo dinamico di stabilità (CDS)
sibile un disinserimento d’emergenza garantisce la stabilità in frenata d’emer-
(vedere paragrafo "Sbloccaggio d’emer- genza.
genza"). In caso di anomalia della frenata
d’emergenza, appare uno dei seguenti
messaggi:
- "Anomalia freno a mano".
- "Anomalia comando freno a mano".
GU

140
Disinserimento d'emergenza ) Immobilizzare il veicolo (o bloccarlo Il funzionamento del freno di staziona-
fino al rilascio del pedale del freno), mento si reinizializza quando s'interrom-
a motore avviato, inserendo la pri- pe poi si reinserisce il contatto. Se la
ma (se cambio manuale), la posi- reinizializzazione del freno di staziona-
zione P (se cambio automatico), M mento è impossibile, consultare la rete
o R (se cambio manuale pilotato a PEUGEOT o un riparatore qualificato.
6 marce). Il tempo d'inserimento successivo può
) Spegnere il motore ma lasciare la essere più lungo del funzionamento
chiave in posizione contatto. Se l'im- normale.
mobilizzo del veicolo non è possibile,
non azionare il comando e rivolgersi
al più presto alla rete PEUGEOT o
ad un riparatore qualificato.
) Prelevare i due cunei d’immobilizzo
del veicolo ed il comando di sbloc-
caggio situati sotto al tappeto del
bagagliaio (vedere "Sostituzione di
Sedile anteriore sinistro arretrato al una ruota" nel capitolo "Informazioni
massimo. pratiche"). Per ragioni di sicurezza, con-
sultare tassativamente e al più
In caso di malfunzionamento del fre- ) Immobilizzare il veicolo collocando presto la rete PEUGEOT per
no di stazionamento elettrico o di pan- i cunei davanti e dietro a una delle sostituire la copertura.
ne batteria, un comando meccanico ruote anteriori.
A seguito di un disinserimento
d’emergenza permette di sbloccare ma- ) Arretrare il sedile anteriore sinistro d’emergenza, l’immobilizzo del vei-
nualmente il freno di stazionamento. al massimo. colo non è più garantito quando il
) Sollevare la zona pretagliata B del disinserimento meccanico d’emer-
tappetino sotto al sedile. genza è iniziato e il comando mec-
) Forare il tappo C del tubo D con il canico non permette il reinserimento
comando di sbloccaggio. del freno di stazionamento.
) Posizionare il comando di sbloccag- Non agire sulla leva A, o spegnere/
gio nel tubo D. avviare il motore quando il comando
) Ruotare il comando di sbloccaggio di disinserimento è attivato.
in senso orario. Per ragioni di si- Evitare l’entrata di polvere e umidità
curezza, è tassativo proseguire la dal tappo.
manovra fino al limite. Il freno di sta-
zionamento è disinserito.
) Rimuovere il comando di sbloccag-
gio e riporlo con i cunei nella scatola
dell’attrezzatura.

GU
141
PARTENZA ASSISTITA IN Funzionamento
SALITA/DISCESA
In caso di partenza in salita/discesa, il si-
stema blocca il veicolo per circa 2 secondi,
lasciando il tempo di passare dal pedale
del freno a quello dell'acceleratore.
Questa funzione è attiva solo quando:
- il veicolo è completamente immobi-
lizzato e con il pedale del freno pre-
muto,
- in alcune condizioni di pendenza,
- la porta del guidatore è chiusa.
La funzione partenza assistita in salita/
discesa non è disattivabile.
In salita, a veicolo fermo, quest'ultimo In discesa, a veicolo fermo e con la
rimane immobilizzato per un istante non retromarcia inserita, il veicolo rima-
appena si rilascia il pedale del freno: ne immobilizzato per un istante al ri-
- se il cambio manuale è in prima o in lascio del pedale del freno.
folle,
- se il cambio manuale pilotato è in
posizione A o M,
- se il cambio automatico è in posizio-
ne D o M.

Anomalia di funzionamento
Non scendere dal veicolo durante
la fase di immobilizzo temporaneo
del sistema di partenza assistita in
salita/discesa.
Se si deve scendere dal veicolo a moto-
re avviato, inserire manualmente il freno
di stazionamento. Quindi verificare che Quando sopraggiunge un'anomalia del
la spia del freno di stazionamento (e la sistema queste spie si accendono. Ri-
spia P sulla leva del freno elettrico) siano volgersi alla rete PEUGEOT o ad un ri-
accese in modo fisso.
GU

paratore qualificato per una verifica del


sistema.

142
Anomalie di funzionamento
In caso di accensione della spia di anomalia del freno di stazionamento elettrico e di una delle spie indicate in queste tabelle,
parcheggiare il veicolo al sicuro (suolo orizzontale, marcia inserita) e rivolgersi al più presto alla rete PEUGEOT o ad un
riparatore qualificato.

Situazioni Conseguenze

Visualizzazione del messaggio "Anomalia


freno a mano" e delle seguenti spie:
- Le funzioni automatiche sono disattivate.
- La partenza assistita in salita non è disponibile.
- Il freno di stazionamento elettrico non può essere utilizzato manualmente.

Visualizzazione del messaggio "Anomalia


freno a mano" e delle seguenti spie:
- Il disinserimento manuale del freno di stazionamento elettrico è disponibile
solo premendo il pedale dell'acceleratore e rilasciando la leva.
- La partenza assistita in salita non è disponibile.
- Le funzioni automatiche e l'inserimento manuale rimangono disponibili.

Visualizzazione del messaggio "Anomalia - Le funzioni automatiche sono disattivate.


freno a mano" e delle seguenti spie: - La partenza assistita in salita non è disponibile.

Per inserire il freno di stazionamento elettrico:


) Immobilizzare il veicolo e disinserire il contatto,
) Tirare la leva per almeno 5 secondi o fino a fine inserimento,
) Inserire il contatto e verificare l'accensione delle spie del freno di staziona-
ed eventualmente mento elettrico.
L'inserimento è più lento rispetto al funzionamento normale.
Per disinserire il freno di stazionamento elettrico:
) Inserire il contatto.
) Tirare il comando e trattenerlo per circa 3 secondi poi rilasciarlo.
Se la spia dei freni lampeggia o se le spie non si accendono quando il contatto

GU
è inserito, queste procedure non funzionano. Parcheggiare il veicolo su suolo
lampeggiante orizzontale e far verificare dalla rete PEUGEOT o da un riparatore qualificato.

143
Situazioni Conseguenze

Visualizzazione del messaggio "Anomalia


comando freno a mano - modalità auto-
matica attivata" e delle seguenti spie:

- Sono disponibili solo le funzioni di inserimento automatico allo spegnimento del


motore e di disinserimento automatico in accelerazione.
ed eventualmente - Sono disponibili l'inserimento/disinserimento manuale del freno di staziona-
mento e la frenata di emergenza.

lampeggiante

Difetto Batteria
- L'accensione della spia della batteria esige un arresto immediato, compatibile
con il traffico. Fermarsi ed immobilizzare il veicolo (se necessario, posizionare
i due cunei sotto le ruote).
- Inserire il freno di stazionamento elettrico prima di spegnere il motore.
GU

144
VISUALIZZAZIONE DEI DATI DI GUIDA (HEAD UP DISPLAY) Selettori a impulsi Dati visualizzati

Sistema che proietta un insieme di in- 1. Attivazione/disattivazione della vi- Una volta attivato il sistema, sull'head
formazioni su un display trasparente sualizzazione dei dati di guida. up display vengono indicati i seguenti
situato nel campo visivo del guidatore, 2. Regolazione della luminosità. dati:
per evitare di distogliere lo sguardo dal- A. Velocità del veicolo.
la strada. 3. Regolazione in altezza della visua-
lizzazione. B. Dati del regolatore/limitatore di velo-
Questo sistema funziona a motore av- cità.
viato e conserva le impostazioni all'in- Un'azione su uno dei selettori permette
terruzione del contatto. di estrarre il display trasparente. C. Le informazioni del sistema "Distance
alert" (secondo la versione).

GU
145
Attivazione/Disattivazione Regolazione della luminosità
Si raccomanda di manipolare
i selettori a impulsi solo a vei-
colo fermo.
A veicolo fermo o marciante, nessun
oggetto deve essere appoggiato at-
torno alla lamina trasparente dell'head
display (o sul suo coperchio) per non
impedire l'uscita della parte traspa-
rente e il corretto funzionamento.

) Con il motore avviato, azionare il ) Con il motore avviato, regolare la


selettore a impulsi 1. Lo stato atti- luminosità dei dati con il selettore a
vo/non attivo viene conservato allo impulsi 2:
spegnimento del motore. - in alto, per aumentare la luminosità,
- in basso, per diminuire la luminosità.
Regolazione in altezza In alcune condizioni meteoro-
) Con il motore avviato, regolare l'al- logiche (pioggia e/o neve, sole
tezza di visualizzazione desiderata abbagliante, ecc.), l'head up
con il pulsante 3: display potrebbe non essere leggibi-
le o potrebbe essere momentanea-
- in alto, per spostare la visualizza- mente disturbato.
zione verso l'alto,
Alcuni occhiali (da sole o da vista o
- in basso, per spostare la visualiz- con vetri polarizzati) possono osta-
zazione verso il basso. colare la lettura delle informazioni.
Per pulire la parte trasparente, costi-
tuita da materiale plastico, utilizzare
un panno pulito e morbido (ad esem-
pio lo speciale panno per occhiali o
un panno in microfibra). Non utilizza-
re un panno asciutto o abrasivo, né
un prodotto detergente o solvente
GU

altrimenti si rischia di rigare la parte


trasparente o danneggiare il tratta-
mento antiriflesso.

146
"DISTANCE ALERT*" Selettori a impulsi Dati visualizzati

Sistema di assistenza alla guida, che


informa il guidatore dell'intervallo di
tempo (in secondi) che lo separa dal
veicolo che precede, quando le condi-
zioni di guida sono stabili.
Non rileva i veicoli fermi e non svolge
alcuna azione sul proprio veicolo.

1. Attivazione/disattivazione.
2. Aumento (+)/diminuzione (-) del valore
di allarme.
I dati sono visualizzati sull'head up di-
splay.
Una volta attivato il sistema:
A. La velocità del veicolo è al di fuori
Per i tempi di sicurezza da rispettare, dei valori di funzionamento.
riferirsi alle legislazioni o raccomanda-
zioni del codice della strada vigente nel B. Il veicolo rientra nei valori di funzio-
proprio Paese. namento ma non vi sono veicoli rile-
vati.
Il sistema funziona quando la velocità
del proprio veicolo è superiore ai 70 km/h C. Il veicolo che precede è rilevato.
ed inferiore ai 150 km/orari. Il tempo istantaneo che separa da
Questo sistema comporta un allarme questo veicolo viene visualizzato in
visivo programmabile che resta in me- permanenza.
moria all'interruzione del contatto. D. Il tempo tra il veicolo che precede
Questo sistema è un'assistenza alla è inferiore al valore d'allarme pro-
guida e non può, in nessun caso, sosti- grammato (che lampeggia).
tuire la vigilanza e la responsabilità del
guidatore.

GU
* Secondo la versione
147
Attivazione Limiti di funzionamento
Il sistema andrà in stand-by automatica-
mente se il sensore non rileva corretta-
mente il veicolo precedente (condizioni
meteorologiche molto difficili, sensore
regolato male, ecc.). Un messaggio
viene visualizzato sul display multifun-
zione.
Quando il tempo (in secondi) tra il vei- Il veicolo che precede può, in certe con-
colo e il veicolo che precede è inferiore dizioni, non essere rilevato, come ad
al tempo programmato (valore di allarme) esempio:
un allarme visivo lampeggia. - in curva,
- cambiando corsia,
- se è troppo lontano (raggio massi-
) Azionare il selettore a impulsi 1, la mo del captatore: 100 m), o se è fer-
spia si accende. Si raccomanda un tempo di si- mo (ad esempio in coda, ...)
Il sistema è attivato ma funzionerà solo curezza di 2 secondi in condi- Quando il veicolo che precede è ecces-
a partire da 70 Km orari. zioni di guida normali (aderenza sivamente vicino (tempi tra i due veicoli
al suolo e velocità corrette) per inferiori a 0,5 s), la visualizzazione re-
Programmazione del valore evitare urti in caso di frenata di emer- sta fissa a 0,5 s.
d'allarme genza.

) Selezionare il valore d'allarme desi-


derato con il selettore a impulsi 2, a Se la spia del selettore a impul-
scatti di 0,1 secondi: si 1 lampeggia, far verificare il
Disattivazione
- in alto, per aumentare: "+", sistema dalla rete PEUGEOT o
- in basso, per diminuire: "-". ) Azionare il selettore a impulsi 1 per di- da un riparatore qualificato.
Esempio con un valore di 2 secondi: sattivare il sistema, la spia si spegne. Questo sistema non è un radar anticol-
lisione e non influisce sulla dinamica
del veicolo. È un sistema informativo
e non può in alcun caso sostituire la
vigilanza e la responsabilità del guida-
Riattivazione tore.
) Azionare di nuovo il selettore a im-
pulsi 1 per riattivare il sistema.
Il valore d'allarme è programmabile L'ultimo valore programmato è con-
GU

tra 0,9 secondi e 2,5 secondi. servato e la spia si accende.


L'allarme visivo può essere disattivo
programmando un valore di 0 secondi.
148
LIMITATORE DI VELOCITÀ Comandi sotto al volante Visualizzazioni sul quadro strumenti
Sistema che impedisce di superare la
velocità del veicolo programmata dal
guidatore.
Una volta raggiunta la velocità limite, il
predale dell'acceleratore viene momen-
taneamente disattivato; solo premen-
dolo con decisione è possibile superare
temporaneamente la velocità program-
mata.
Per tornare alla velocità programmata,
è sufficiente scendere ad una velocità
inferiore alla velocità programmata rila-
sciando l'acceleratore.

L'attivazione del limitatore è manuale: I comandi di questo sistema sono rag-


richiede una velocità programmata di gruppati sulla leva A.
almeno 30 Km/h.
1. Ghiera di selezione della modalità
limitatore
La disattivazione del limitatore si realiz- 2. Tasto di riduzione del valore pro-
za azionando manualmente il comando. grammato
3. Tasto di aumento del valore pro- Le informazioni programmate sono rag-
grammato gruppate sul display del quadro stru-
menti.
4. Tasto di attivazione / disattivazione
Il valore di velocità programmato rima- della limitazione 5. Indicazione di attivazione / disattiva-
ne memorizzato all'interruzione del con- zione della limitazione
tatto. 6. Indicazione di selezione della mo-
dalità limitatore
7. Valore della velocità programmata

Il limitatore non può in alcun


caso sostituire il rispetto dei li-
miti di velocità, né la vigilanza Queste informazioni sono vi-
o il senso di responsabilità del gui- sualizzate anche sul display di
datore. visualizzazione dei dati di guida.
Per maggiori dettagli, consultare la ru-

GU
brica "Visualizzazione dati di guida".

149
Programmazione Ritorno alla guida normale
) Portare la ghiera 1 sulla posizione ) Portare la ghiera 1 sulla posizione
"LIMIT": la modalità limitatore è "0": la selezione della modalità li-
selezionata ma non è ancora attiva mitatore è annullata. Viene di nuovo
(OFF/Pause). visualizzato il contachilometri tota-
Non è necessario attivare il limitatore lizzatore.
per regolare la velocità.
Anomalia di funzionamento
In caso di anomalia di funzionamento
del limitatore, la velocità si cancella e
) Impostare il valore di velocità premendo il tasto 2 o 3 (ad viene sostituita da trattini lampeggianti.
es.: 90 Km/h).
Far verificare dalla rete PEUGEOT o da
È possibile modificare successivamente la velocità pro- un riparatore qualificato.
grammata con i tasti 2 e 3:
- di + o - 1 Km/h = pressione breve,
- di + o - 5 Km/h = pressione prolungata,
- con passi di + o - 5 Km/h = pressione continuata.
) Attivare il limitatore premendo il tasto 4.

) Disattivare il limitatore premendo il tasto 4: il display con-


ferma la disattivazione (OFF/Pause).

In caso di discesa ripida o di


) Riattivare il limitatore premendo di nuovo il tasto 4. brusca accelerazione, il limi-
tatore di velocità non potrà
impedire al veicolo di superare la ve-
locità programmata.
Per evitare di intralciare i pedali:
Superamento della velocità programmata - verificare il corretto posiziona-
mento del tappetino,
Una pressione del pedale dell'acceleratore non consente di
superare la velocità programmata, tranne se si preme con - non sovrapporre mai più tappeti-
decisione fino a superare il punto di resistenza. ni.
Il limitatore verrà quindi momentaneamente disattivato e la
velocità programmata continuerà ad essere visualizzata e a
lampeggiare.
GU

Il ritorno alla velocità programmata, tramite decelerazione


volontaria o meno del veicolo, annulla automaticamente il
lampeggiamento.
150
REGOLATORE DI VELOCITÀ Comandi sotto al volante Visualizzazioni sul quadro strumenti
Sistema che mantiene automaticamen-
te la velocità del veicolo al valore pro-
grammato dal guidatore, senza dover
agire sul pedale dell'acceleratore.

L'attivazione del regolatore è manuale:


richiede una velocità minima del veicolo
di 40 km/h e l'inserimento:
- della quarta marcia con cambio ma-
nuale,
- della seconda marcia in modalità
sequenziale con cambio manuale
pilotato o con cambio automatico,
- della posizione A con cambio ma-
nuale pilotato o D nel cambio auto- I comandi di questo sistema sono rag-
matico. gruppati sulla leva A.
1. Ghiera di selezione della modalità
regolatore
La disattivazione del regolatore avvie- 2. Tasto di programmazione di una
ne manualmente o premendo i pedali velocità/di riduzione del valore pro-
del freno o della frizione o quando si grammato
attiva il sistema ESP, per ragioni di si- Le informazioni programmate sono rag-
curezza. 3. Tasto di programmazione di una gruppate sul display del quadro stru-
velocità/di aumento del valore pro- menti.
grammato
5. Indicazione di disattivazione/riatti-
Premendo il pedale dell'acceleratore, è 4. Tasto di disattivazione/riattivazione vazione della regolazione
possibile superare temporaneamente la della regolazione
6. Indicazione di selezione della mo-
velocità programmata. dalità regolatore
Per tornare alla velocità programmata, 7. Valore della velocità programmata
è sufficiente rilasciare il pedale dell'ac-
celeratore.
Il regolatore non può in alcun Queste informazioni sono vi-
caso sostituire il rispetto dei li- sualizzate anche sul display di
Il disinserimento del contatto annulla miti di velocità, né la vigilanza visualizzazione dei dati di guida.
tutti i valori di velocità programmati. o il senso di responsabilità del gui- Per maggiori dettagli, consultare la
datore. rubrica "Visualizzazione dati di gui-

GU
da".

151
Anomalia di funzionamento

) Portare la ghiera 1 sulla posizione In caso di malfunzionamento del rego-


"CRUISE": la modalità regolatore latore, la velocità si cancella compor-
è selezionata ma non è ancora at- tando il lampeggiamento dei trattini.
tiva (OFF/Pause). Far verificare dalla rete PEUGEOT o da
un riparatore qualificato.
) Regolare la velocità programmata
accelerando fino alla velocità de-
siderata, quindi premere il tasto 2
o 3 (ad es: 110 Km orari).

È possibile modificare successivamente la velocità pro-


grammata con i tasti 2 e 3:
- di + o - 1 Km/h = pressione breve,
- di + o - 5 Km/h = pressione prolungata,
- con passi di + o - 5 Km/h = pressione continua. Quando la regolazione è at-
tiva, prestare attenzione te-
) Disattivare il regolatore premendo il tasto 4: il display nendo premuto uno dei tasti di
conferma la disattivazione (OFF). modifica della velocità programmata:
la velocità del veicolo potrebbe cam-
biare rapidamente.
Non utilizzare il regolatore di velocità
) Riattivare il regolatore premendo di nuovo il tasto 4. su una strada scivolosa o con traffico
intenso.
In caso di discesa ripida, il regolatore
di velocità non potrà impedire al vei-
Superamento della velocità programmata colo di superare la velocità program-
mata.
Il superamento volontario o non della velocità programmata
provoca il suo lampeggiamento sul display. Per evitare di intralciare i pedali:
Il ritorno alla velocità programmata, mediante decelerazio- - verificare il corretto posiziona-
ne volontaria o non del veicolo, annulla automaticamente il mento del tappetino,
lampeggiamento. - non sovrapporre mai più tappetini.

Ritorno alla guida normale


) Portare la ghiera 1 sulla posizione "0": la selezione della
GU

modalità regolatore è annullata. Viene di nuovo visualiz-


zato il contachilometri totalizzatore.

152
CAMBIO MANUALE A 6 MARCE INDICATORE DI CAMBIO Esempio :
MARCIA* - Terza marcia inserita.
Inserimento della 5ª o della 6ª marcia
Sistema che permette di ridurre il con-
) Spostare completamente la leva delle sumo di carburante, raccomandando
marce verso destra per inserire corret- l'inserimento delle marce più alte.
tamente la 5ª o la 6ª marcia.

Funzionamento
Inserimento della retromarcia
Il sistema interviene solo nell'ambito di
) Sollevare la ghiera sotto al pomello guida in modalità economica. - Pressione moderata del pedale del-
e spostare la leva del cambio verso In funzione della situazione di guida e l'acceleratore.
sinistra, poi in avanti. dell'equipaggiamento del veicolo, il si-
stema può consigliare di saltare una o
più marce. E' possibile seguire quest'in-
dicazione senza inserire le marce inter-
medie.
Le raccomandazioni d'inserimento delle
marce non devono essere considerate
come obbligatorie. Infatti, la configura-
zione della strada, l'intensità del traffico
o la sicurezza restano degli elementi - Il sistema può proporre, all'occor-
determinanti nella scelta della marcia renza, l'inserimento della marcia su-
ottimale. Il guidatore ha quindi la re- periore.
sponsabilità di seguire o meno le indi-
cazioni del sistema.
Questa funzione non può essere disa-
Inserire la retromarcia esclusi- bilitata.
vamente a veicolo fermo, con
il motore al minimo. In caso di guida che sollecita
in particolare le performance
del motore (pressione prolun- L'informazione appare sotto forma di
gata del pedale dell'acceleratore, ad freccia sul display del quadro strumenti.
Per sicurezza e per agevolare esempio, per effettuare un sorpas-
l'avviamento del motore: so...), il sistema non consiglierà un In funzione dell'equipaggiamento del
cambio di marcia. veicolo, questa può essere accompa-
- mettere sempre in folle, gnata dalla marcia consigliata.
Il sistema non propone mai :
- premere il pedale della frizione.

GU
- d'inserire la prima marcia,
- d'inserire la retromarcia,
- d'inserire marce inferiori. * In funzione della motorizzazione.
153
CAMBIO MANUALE Leva del cambio Comandi sotto al volante
PILOTATO A 6 MARCE

Cambio manuale pilotato a sei marce


che offre, a scelta, il confort dell'auto-
matismo e il piacere dell'inserimento
manuale delle marce.
Sono quindi proposte tre modalità di
guida:
- la modalità automatica per la ge-
stione automatica delle marce,
- la modalità sequenziale per l'inseri-
mento manuale delle marce da par-
te del guidatore,
- la modalità auto sequenziale per
compiere un sorpasso, ad esempio, R. Retromarcia +. Comando per inserire le marce più
continuando a restare nella modalità alte a destra del volante.
automatica ed utilizzando le funzio- ) Pedale del freno premuto, spostare
nalità della modalità sequenziale. la leva in alto per selezionare que- ) Premere dietro al comando sotto al
sta posizione. volante "+" per inserire le marce più
Una modalità Sport è disponibile nella alte.
modalità automatica o sequenziale per N. Folle.
offrire uno stile di guida più dinamico. ) Pedale del freno premuto, selezio- -. Comando per scalare le marce a si-
nare questa posizione per avviare il nistra del volante.
motore. ) Premere dietro al comando sotto al
A. Modalità automatica. volante "-" per scalare le marce.
) Spostare la leva in basso per sele-
zionare questa modalità.
M. + / - Modalità sequenziale con inse-
rimento manuale delle marce.
) Spostare la leva in basso, poi verso
sinistra per selezionare questa mo-
dalità, poi: I comandi sotto al volante non
- dare un impulso in avanti per in- consentono di selezionare la
serire le marce più alte, folle o di inserire la retromar-
- o dare un impulso all'indietro per cia.
scalare le marce.
S. Modalità Sport.
GU

) Premere questo pulsante per atti-


varla o disattivarla.

154
Visualizzazioni sul quadro strumenti Avviamento del veicolo
) Selezionare la posizione N.
Quando il motore gira al mini-
) Premere a fondo il pedale del freno. mo, con i freni disinseriti, se è
) Avviare il motore. selezionata la posizione R, A
o M, il veicolo si sposta anche senza
intervenire sul pedale dell'accelera-
N appare sul display del qua- tore. A motore avviato, non lasciare
dro strumenti. mai bambini incustoditi a bordo del
veicolo. A motore avviato, in caso di
operazioni di manutenzione, inserire
il freno di stazionamento e seleziona-
re la posizione N.
N lampeggia sul quadro stru-
menti, accompagnata da un
segnale acustico e da un mes-
Posizioni della leva del cambio saggio sul display multifunzione, se
la leva del cambio non è in posizione
N. Neutral (folle) N all'avviamento. Modalità sequenziale
R. Reverse (retromarcia) Pedale del freno premuto lampeggia
1, 2, 3, 4, 5, 6. Marce in modalità se- sul quadro strumenti, accompagnato da ) Dopo aver avviato il veicolo, sele-
quenziale un segnale acustico e da un messaggio zionare la posizione M per passare
sul display multifunzione se il pedale del alla modalità sequenziale.
AUTO. Si accende selezionando la mo-
dalità automatica. Si spegne freno non è premuto all'avviamento. La scritta AUTO sparisce le
passando alla modalità sequen- marce inserite vengono visua-
ziale. lizzate in successione sul di-
) Tenere premuto il pedale del freno, splay del quadro strumenti.
S. Sport (modalità Sport) spostare il selettore delle marce sul-
la posizione A o M per andare avan-
ti o R per la retromarcia. Le richieste di inserimento di marcia
sono accettate solo se il regime del mo-
) Premere il pedale del fre- ) Rilasciare il pedale del freno e poi tore lo consente.
no quando questa spia lam- accelerare.
peggia (es.: avviamento del Non è necessario rilasciare l'accelera-
) Rilasciare il pedale del freno, poi ac- tore durante gli inserimenti di marcia.
motore). celerare.
In fase di frenata o di rallentamento, il
cambio scala per consentire di far ripar-
AUTO e 1 o R appariranno sul tire il veicolo con la marcia corretta.
All'inserimento della retromar- display del quadro strumenti.
cia si avvertirà un segnale

GU
acustico.

155
Modalità automatica Modalità "auto sequenziale"
) Dopo aver utilizzato la modalità se- Questa modalità consente di compiere
A velocità molto bassa, se è quenziale, selezionare la posizione un sorpasso, ad esempio, continuando
richiesta la retromarcia, sarà A per tornare alla modalità automa- a restare in modalità automatica ma uti-
presa in considerazione solo tica. lizzando le funzionalità della modalità
quando il veicolo sarà fermo. La spia sequenziale.
Pedale del freno premuto può lam- La scritta AUTO e la marcia
inserita appaiono sul display ) Azionare le palette + o - sotto al vo-
peggiare sul quadro strumenti per lante.
esortare a frenare. del quadro strumenti.
Il cambio inserisce la marcia richiesta
A velocità elevata, se è richiesta la se il regime motore lo consente. AUTO
retromarcia, la spia N lampeggerà e Il cambio funziona allora in modalità au- resta visualizzato sul quadro strumenti.
il cambio passerà automaticamente toattiva, senza l'intervento del guidato-
in folle. Per reinserire una marcia, ri- Dopo alcuni secondi senza intervento
re. Seleziona costantemente la marcia sui comandi, il cambio torna a gestire le
portare la leva in posizione A o M. che meglio si adatta ai parametri se- marce automaticamente.
guenti:
- stile di guida,
- tipo di strada.
In caso di brusca accelerazio-
ne la marcia superiore potrà
essere inserita solo se il gui-
datore aziona la leva del cambio o i Per un'accelerazione ottima-
comandi sotto al volante. le, ad esempio per il sorpasso
A veicolo in movimento, non selezio- di un altro veicolo, premere a
nare mai la folle N. fondo il pedale dell'acceleratore su-
perarando il punto di resistenza.
Inserire la retromarcia R solo con il
veicolo immobilizzato e con il pedale
del freno premuto.
GU

156
Modalità Sport Arresto del veicolo Anomalia di funzionamento
) Dopo aver selezionato la modalità Prima di spegnere il motore, si può sce- A contatto inserito, l'accen-
sequenziale o la modalità automati- gliere di: sione di questa spia e il
ca, premere il pulsante S per attiva- - passare in posizione N, lampeggiamento di AUTO,
re la modalità Sport che offrirà uno accompagnati da un segnale
stile di guida più dinamico. - lasciare la marcia inserita; in que- acustico e da un messaggio
sto caso il veicolo non potrà essere sul display multifunzione, segnalano un
spostato. malfunzionamento del cambio.
La lettera S appare accanto In entrambi i casi, occorre necessaria- Far verificare dalla rete PEUGEOT o da
alla marcia inserita sul display mente inserire il freno di stazionamento un riparatore qualificato.
del quadro strumenti. per immobilizzare il veicolo tranne se è
programmato in modalità automatica.

) Premere ancora il pulsante S per di-


sattivarla.
La lettera S sparisce dal display del
quadro strumenti.

Il ritorno alla modalità normale Se il veicolo è immobilizzato, Premere necessariamente il


è automatico ad ogni interru- con il motore avviato, porta- pedale del freno durante l'av-
zione del contatto. re tassativamente la leva del viamento del motore.
cambio in folle N. In qualsiasi caso di sosta, inserire
Prima di qualsiasi intervento nel tassativamente il freno di staziona-
vano motore, verificare che la leva mento per immobilizzare il veicolo.
del cambio sia in folle N e il freno di
stazionamento sia inserito.

GU
157
CAMBIO AUTOMATICO Leva del cambio Visualizzazioni sul quadro strumenti
"TIPTRONIC - SYSTEM
PORSCHE"
Il cambio automatico a sei marce offre,
a scelta, il confort dell'automatismo in-
tegrale, arricchito da un programma
sport e da un programma neve, o l'inse-
rimento manuale delle marce.
Sono quindi proposte quattro modalità
di guida:
- il funzionamento automatico per la
gestione elettronica delle marce da
parte del cambio,
- il programma sport per fornire uno
stile di guida più dinamico,
- il programma neve per migliorare la P. Stazionamento. Quando si sposta la leva nella griglia per
guida in caso di scarsa aderenza, - Immobilizzo del veicolo, freno di sta- selezionare una posizione, la relativa spia
zionamento inserito o disinserito. si accende sul quadro strumenti.
- il funzionamento manuale per il
cambio sequenziale delle marce da - Avviamento del motore. P. Parking (Stazionamento)
parte del guidatore. R. Retromarcia. R. Reverse (Retromarcia)
- Manovra di retromarcia, veicolo fermo N. Neutral (Folle)
e motore al minimo. D. Drive (Guida automatica)
Pannello del cambio N. Folle. S. Programma sport
- Immobilizzo del veicolo, freno di sta- 7. Programma neve
zionamento inserito. da 1 a 6. Marce inserite in funziona-
- Avviamento del motore. mento manuale
D. Funzionamento automatico. -. Valore non valido in funzionamento
M +/-. Funzionamento manuale con in- manuale
serimento sequenziale delle sei
marce.
) Dare un impulso in avanti per inserire
le marce più alte.
o
) Dare un impulso all'indietro per sca-
1. Leva del cambio. lare le marce.
GU

2. Pulsante "S" (sport).


3. Pulsante "7" (neve).

158
Avviamento del veicolo Funzionamento automatico Programmi sport e neve
) Con il pedale del freno premuto, se- ) Selezionare la posizione D per l'in- Questi due programmi specifici com-
lezionare la posizione P o N. serimento automatico delle sei pletano il funzionamento automatico in
) Avviare il motore. marce. condizioni di utilizzo molto particolari.
In caso contrario, si è avvertiti da un
segnale acustico, accompagnato da un Il cambio funziona allora in modalità au- Programma sport "S"
messaggio sul display multifunzione. toadattativa, senza intervento da parte ) Premere il pulsante "S", dopo aver
) A motore avviato, premere il pedale del guidatore. Il cambio seleziona in avviato il motore.
del freno. modo permanente la marcia che me-
glio si adatta allo stile di guida, al tipo di Il cambio privilegia automaticamente
) Disinserire il freno di stazionamento uno stile di guida dinamico.
tranne se è programmato in funzio- strada ed al carico del veicolo.
namento automatico. Per ottenere un'accelerazione massima
) Selezionare la posizione R, D o M, senza toccare la leva, premere a fondo Sul quadro strumenti appare S.
il pedale dell'acceleratore (kick down).
) Rilasciare progressivamente il pe- Il cambio scala automaticamente alla
dale del freno. marcia inferiore o rimane nella marcia
Il veicolo si sposta in avanti. selezionata fino al regime massimo del
motore. Programma neve "7"
Se con il veicolo in marcia In frenata, il cambio scala automatica- ) Premere il pulsante "7" dopo aver
viene inavvertitamente sele- mente alla marcia inferiore per offrire un avviato il motore.
zionata la posizione N, far ral- freno motore efficace.
Il cambio si adatta alla guida su strade
lentare il motore poi selezionare la Se si rilascia bruscamente il pedale del- scivolose.
posizione D per accelerare. l'acceleratore, il cambio non passerà
alla marcia superiore per migliorare la Questo programma facilita l'avviamen-
sicurezza. to e la motricità in condizioni di scarsa
aderenza.
Con il motore al minimo e con Sul quadro strumenti appare 7.
il freno disinserito, se è stata
selezionata la posizione R, D
o M, il veicolo si sposta anche senza Non selezionare mai la posi-
intervenire sull'acceleratore. zione N quando il veicolo è in
marcia.
Non lasciare mai bambini non sorve- Ritorno al funzionamento
gliati all'interno del veicolo quando il Non selezionare mai le posizioni P o automatico
motore è avviato. R, se il veicolo non è completamente
fermo. ) In qualsiasi momento, premere nuo-
In caso di operazioni di manutenzio-
ne con il motore avviato, inserire il vamente il pulsante selezionato per
freno di stazionamento e selezionare disattivare il programma selezionato e

GU
la posizione P. tornare alla modalità autoadattativa.

159
Funzionamento manuale Valore non valido in funzionamento Anomalia di funzionamento
manuale
) Selezionare la posizione M per l'in-
serimento sequenziale delle sei Questo simbolo appare se una Con il contatto inserito, l'ac-
marce. marcia è inserita male (selettore censione di questa spia, ac-
tra due posizioni). compagnata da un segnale
) Spingere la leva verso il segno + per acustico e da un messaggio
passare alla marcia superiore. sul display multifunzione in-
) Tirare la leva verso il segno - per dica un'anomalia di funziona-
passare alla marcia inferiore. mento del cambio.
In questo caso, il cambio passa in mo-
Il passaggio da una marcia all'altra avviene Arresto del veicolo dalità emergenza bloccandosi in 3ª. E'
unicamente se le condizioni di velocità del possibile avvertire un forte colpo pas-
veicolo ed il regime del motore lo permettono; Prima di spegnere il motore, è possibi- sando da P a R e da N a R. Questo col-
altrimenti prevarranno momentaneamente le le passare in posizione P o N perché il po non presenta rischi per il cambio.
leggi del funzionamento automatico. cambio sia in folle. Non superare i 100 km orari, nei limiti
Nei due casi, inserire il freno di stazio- della normativa locale.
namento per immobilizzare il veicolo Far verificare dalla rete PEUGEOT o da
La lettera D sparisce e le marce tranne se è programmato in modalità un riparatore qualificato.
selezionate appaiono in succes- automatica.
sione sul quadro strumenti. Questa spia può anche accendersi in
caso di apertura di una porta.

In caso di sovra o sottoregime, la mar-


cia selezionata lampeggia per qualche
secondo, quindi viene visualizzata la Se la leva non è in posizione P,
marcia realmente inserita. Rischio di deterioramento del
all'apertura della porta del gui- cambio:
datore o circa 45 secondi dopo
il disinserimento del contatto, si è av- - se si premono contemporanea-
Il passaggio dalla posizione D (automa- vertiti da un segnale acustico e da un mente il pedale dell'acceleratore
tico) alla posizione M (manuale) può es- messaggio. e del freno,
sere realizzato in ogni momento. ) Riposizionare la leva in posizio- - se si forza, in caso di panne batte-
Quando il veicolo è fermo o a bassissi- ne P; il segnale acustico si inter- ria, il passaggio dalla posizione P
ma velocità, il cambio seleziona auto- rompe e il messaggio sparisce. ad un'altra.
maticamente la marcia M1. Allo scopo di limitare il consumo di
I programmi sport e neve non funziona- carburante con una sosta prolun-
no in modalità manuale. gata a motore avviato (ad esempio
in coda, ...), posizionare la leva del
cambio su N e inserire il freno di sta-
zionamento tranne se questo è pro-
GU

grammato in modalità automatica.

160
STOP & START Casi particolari: modalità STOP non
Per agevolare il confort del disponibile
Il sistema Stop & Start pone il motore guidatore durante le mano-
vre di parcheggio, la modalità La modalità STOP non si attiva quando:
temporaneamente in stand-by (moda-
lità STOP) durante le fasi di sosta nel STOP non si attiva nei dieci secondi - la porta del guidatore è aperta,
traffico (semafori rossi, code, altro...). successivi al disinserimento della re- - la cintura di sicurezza del guidatore
Il motore si riavvia automaticamente - tromarcia. è sganciata,
modalità START - non appena si acce- La modalità STOP non modifica le - la velocità del veicolo non è stata
lera per ripartire. Il riavviamento si ef- funzioni del veicolo, come ad esem- superata di 10 km/h dall'ultimo av-
fettua in maniera istantanea, rapida e pio la frenata, il servosterzo... viamento con la chiave,
silenziosa.
- il freno di stazionamento elettrico è
Parfettamente adatto all'utilizzo urbano, inserito o in corso di inserimento,
il sistema Stop & Start consente di ri-
durre il consumo di carburante, le emis- - il mantenimento del confort termico
sioni di gas inquinanti ed il livello sonoro nell'abitacolo lo richiede,
poiché è silenzioso. Non effettuare mai rifornimenti - il disappannamento è attivato,
di carburante quando il moto- - alcune condizioni specifiche (carica
re è in modalità STOP; inter- della batteria, temperatura del mo-
rompere tassativamente il contatto tore, assistenza alla frenata, tempe-
Funzionamento con la chiave. ratura esterna...) lo richiedono per
assicurare il controllo del sistema.
Passaggio in modalità STOP del
motore
La spia "ECO" si accende sul In questo caso, la spia "ECO"
quadro strumenti e il motore lampeggia per qualche secon-
viene messo in attesa : do poi si spegne.

- con cambio manuale pilotato, ad Questo funzionamento è del tutto


una velocità inferiore a 8 km/h, pre- normale.
mere il pedale del freno o spostare
la leva del cambio in posizione N.

Se il veicolo ne è equipaggiato, un con-


tatore di tempo accumula le durate del-
la modalità STOP durante il tragitto. Si
riazzera ad ogni inserimento del contat-
to con la chiave.

GU
161
Passaggio in modalità START del Casi particolari: attivazione Disattivazione
motore automatica della modalità START
La modalità START si attiva automati-
La spia "ECO" si spegne e il camente quando:
motore si riavvia, in presenza
di cambio manuale pilotato : - la porta del guidatore è aperta,
- la cintura di sicurezza del guidatore
è sganciata,
- leva delle marce in posizione A o M,
rilasciare il pedale del freno, - la velocità del veicolo supera gli 11 km/
h con cambio manuale pilotato,
- oppure leva delle marce in posizio-
ne N e pedale del freno rilasciato, - il freno di stazionamento elettrico è
spostare la leva in posizione A o M, in fase di inserimento,
- oppure inserire la retromarcia. - alcune condizioni specifiche (carica
della batteria, temperatura del mo-
tore, assistenza alla frenata, rego-
lazione della climatizzazione...) lo
richiedono per assicurare il controllo
del sistema o del veicolo. In qualsiasi momento, premere il co-
mando "ECO OFF" per disattivare il
sistema.
In questo caso, la spia "ECO" Questo è segnalato dall'accensione
lampeggia qualche secondo della spia sul comando, accompagnato
poi si spegne. da un messaggio sul display.

Questo funzionamento è del tutto


normale.
Se la disattivazione è stata
effettuata in modalità STOP,
il motore si riavvia immediata-
mente.
GU

162
Riattivazione Anomalia di funzionamento Manutenzione
Premere nuovamente il comando "ECO
OFF". Prima di qualsiasi intervento
Il sistema è nuovamente attivo; questo nel vano motore, disattivare il
è segnalato dallo spegnimento della sistema Stop & Start per evi-
spia sul comando e da un messaggio tare il rischio di ferite conse-
sul display. guenti ad un'attivazione automatica
della modalità START.

Questo sistema necessita una batteria


Il sistema si riattiva automati- da 12 V con tecnologia e caratteristiche
camente ad ogni nuovo avvia- specifiche (riferimenti disponibili presso
mento con la chiave. la rete PEUGEOT).
Il montaggio di una batteria non referen-
ziata da PEUGEOT comporta dei rischi
In caso di malfunzionamento del siste- di malfunzionamento del sistema.
ma, la spia sul comando "ECO OFF" Per ricaricarla, utilizzare un carica bat-
lampeggia, poi si accende fissa. terie da 12 V senza invertire le polarità.
Far verificare dalla rete PEUGEOT o da
un riparatore qualificato.
In caso di anomalia in modalità STOP, è
possibile che il motore si spenga : tutte
le spie si accendono sul quadro stru-
menti. Si rende allora necessario inter-
rompere il contatto, poi riavviare con la
chiave.

Il sistema Stop & Start ricorre


ad una tecnologia avanzata.
Per qualsiasi intervento sul
veicolo, rivolgersi ad un riparatore
qualificato che dispone della com-
petenza e dell'attrezzatura adatta,
come la rete PEUGEOT.

GU
163
ASSISTENZA GRAFICA E
SONORA AL PARCHEGGIO
ANTERIORE E/O POSTERIORE

L'assistenza al parcheggio si attiva: L'informazione di prossimità viene fornita da:


- inserendo la retromarcia, - un segnale acustico, la cui frequen-
- con una velocità inferiore ai 10 km/h za aumenta progressivamente con
in marcia avanti. l'avvicinarsi del veicolo all'ostacolo,
Sistema costituito da quattro sensori di L'attivazione è accompagnata da un se- - un grafico sul display multifunzione,
prossimità, situati nel paraurti anteriore gnale acustico e dalla visualizzazione con dei quadratini sempre più vicini
e/o posteriore. del veicolo sul display multifunzione. al veicolo.
Rileva tutti gli ostacoli (persone, veico- L'ostacolo è localizzato in funzione del-
li, alberi, barriere, ecc.) situati dietro il l'emissione del segnale sonoro negli
veicolo, ma non può rilevare gli ostacoli altoparlanti; anteriore o posteriore, lato
situati sotto il paraurti. destro o lato sinistro.
Quando la distanza "veicolo/ostacolo"
è inferiore a trenta centimetri circa, il
segnale acustico diventa continuo e/o
il simbolo "Pericolo" appare sul display
multifunzione.

La presenza di paletti o di og-


getti simili può essere rilevata
all'inizio della manovra, ma
non lo è più quando il veicolo vi si
avvicina.
GU

164
Per interrompere l'assistenza al par- Disattivazione Anomalia di funzionamento
cheggio:
- disinserire la retromarcia, In caso di anomalia di funzio-
- raggiungere una velocità di marcia namento, all'inserimento del-
superiore a 10 km/h, la retromarcia, questa spia si
accende sul cruscotto e/o sul
- il veicolo deve essere fermo da alme- display multifunzione appare
no tre secondi in marcia in avanti. un messaggio, accompagnata da un
segnale acustico (bip breve).
Rivolgersi alla rete PEUGEOT o ad un
riparatore qualificato.

Il sistema di assistenza al In condizioni di brutto tempo


parcheggio non sostituisce o in inverno, accertarsi che i
in alcun caso la vigilanza e sensori non siano ricoperti da
il senso di responsabilità del fango, brina o neve. All'inserimento
guidatore. ) Premere il pulsante A, la spia si ac- della retromarcia, un segnale acu-
cende, il sistema viene disattivato stico (bip lungo) indica che i sensori
completamente. sono sporchi.
Quando la velocità è inferiore a cir-
ca 10 Km/h, alcune modalità sonore
Il sistema si disattiva automa- (moto, camion, martello pneumatico,
ticamente in caso di traino di ecc.) possono attivare i segnali acu-
un rimorchio o di montaggio di stici di assistenza al parcheggio.
un portabicicletta (veicolo dotato di
un gancio traino o di un portabiciclet-
ta raccomandato da PEUGEOT).

Riattivazione
) Premere di nuovo il pulsante A, la
spia si spegne, il sistema viene riat-
tivato.

GU
165
PARTNER NELLE PERFORMANCE E
NELLA RIDUZIONE DEL CONSUMO DI
CARBURANTE

L'innovazione al servizio delle


performance
I team di Ricerca e Sviluppo TOTAL elabo-
rano per PEUGEOT dei lubrificanti che cor-
rispondono alle ultime innovazioni tecniche
dei veicoli PEUGEOT.
Potrà avere la certezza di ottenere le miglio-
ri prestazioni ed una durata di vita massima
del motore.

Riduzione delle emissioni inquinanti


I lubrificanti TOTAL sono formulati per otti-
mizzare il rendimento delle motorizzazioni e
la protezione dei sistemi di post-trattamento.
È di primaria importanza rispettare i consigli
per la manutenzione PEUGEOT per garan-
tirne il corretto funzionamento.
VERIFICHE

RACCOMANDA

166
COFANO MOTORE
Apertura
) Aprire la porta anteriore sinistra.
) Tirare il comando interno A, situa-
to sulla parte bassa del telaio della
porta. La posizione del comando in-
terno impedisce l'apertura del
cofano finché la porta anterio-
re sinistra è chiusa.
Non aprire il cofano in presenza di
vento forte.
A motore caldo, manipolare con pre-
cauzione il comando esterno e la ma-
) Spingere verso sinistra il comando niglia del cofano (rischio di ustioni).
esterno B ed alzare il cofano.

Prima di qualsiasi intervento


nel vano motore, disattivare il
sistema Stop & Start per evi-
tare di ferirsi a causa dell'attivazione
automatica della modalità START.

) Sganciare la leva C dal suo allog- Chiusura


giamento.
) Fissare la leva nella tacca per tene- ) Estrarre l'asta dalla tacca di tenuta.
re il cofano aperto. ) Agganciare l'asta nel suo alloggia-

VERIFICHE
mento.
) Abbassare il cofano e rilasciarlo a
fine corsa.
) Tirare il cofano per verificare che sia
ben chiuso.

167
MANCANZA DI CARBURANTE Motore 1.6 HDi Motore 2.0 HDi
(DIESEL)
) Riempire il serbatoio del carburante ) Versare nel serbatoio del carburan-
con almeno cinque litri di gasolio. te almeno cinque litri di gasolio.
) Aprire il cofano motore. ) Aprire il cofano motore.
) Se necessario, sganciare la coper- ) Se necessario, sganciare l'elemento
tura del motore per accedere alla protettivo per accedere alla pompet-
pompa di reinnesco. ta di reinnesco.
) Azionare la pompa di reinnesco, fino ) Allentare la vite di degasificazione.
all'indurimento (alla prima pressione ) Azionare la pompetta di reinnesco,
potrebbe risultare dura). fino alla comparsa del carburante
) Azionare il motorino d'avviamento nel tubo trasparente.
fino all'avviamento del motore (nel ) Riserrare la vite di degasificazione.
caso in cui il motore non si avviasse
alla prima sollecitazione, attendere ) Azionare il motorino d'avviamento
circa 15 secondi poi ricominciare). fino all'avviamento del motore (nel
caso in cui il motore non si dovesse
) Senza risultato dopo alcuni tentati- avviare al primo tentativo, attendere
vi, azionare nuovamente la pompa circa 15 secondi poi ricominciare).
Per i veicoli dotati di motore HDi, se il di reinnesco poi il motorino d'avvia-
serbatoio rimane senza carburante, è mento. ) Se dopo alcuni tentativi non si ottie-
necessario reinnescare il circuito di car- ne alcun risultato, azionare nuova-
burante ; vedere il disegno nel cofano ) Riposizionare e agganciare la co- mente la pompetta di reinnesco poi
motore corrispondente. pertura del motore. il motorino d'avviamento.
) Richiudere il cofano motore. ) Ricollocare e riagganciare la coper-
tura verificandone il corretto aggan-
cio.
) Richiudere il cofano motore.

Se il serbatoio del veicolo è equi-


paggiato di un posizionamento
obbligato, attenersi alla rubrica
VERIFICHE

Posizionamento obbligato pistola di ri-


fornimento del carburante (Diesel)".
Se il motore non si avvia al primo
tentativo, non insistere con il moto-
rino d'avviamento ; ricominciare la
procedura.

168
MOTORI BENZINA
Consentono di accedere al controllo del livello dei vari liquidi e alla sostituzione di alcuni elementi.

VERIFICHE
1. Serbatoio del servosterzo. 4. Serbatoio del liquido dei freni. 7. Filtro dell'aria.
2. Serbatoio del lavacristallo e del lava- 5. Batteria/Fusibili. 8. Astina di livello olio motore.
fari.
6. Scatola portafusibili. 9. Riempimento olio motore.
3. Serbatoio del liquido di raffreddamento.

169
MOTORI DIESEL
Consentono di accedere al controllo del livello dei vari liquidi, alla sostituzione di alcuni elementi e al reinnesco di carburante.
VERIFICHE

1. Serbatoio del servosterzo. 4. Serbatoio del liquido dei freni. 8. Astina di livello olio motore.
2. Serbatoio del lavacristallo e del lava- 5. Batteria/Fusibili. 9. Riempimento olio motore.
fari.
6. Scatola portafusibili. 10. Pompa di reinnesco*.
3. Serbatoio del liquido di raffredda-
mento. 7. Filtro dell'aria. 11. Vite di degasificazione*.

* Secondo la motorizzazione.
170
VERIFICA DEI LIVELLI Livello d'olio Livello liquido freni
In caso di notevole riduzione di uno dei Questa verifica viene effettuata Il livello di questo liquido deve
livelli, far verificare il relativo circuito all'inserimento del contatto, con essere vicino alla tacca "MAXI".
dalla rete PEUGEOT o da un riparatore l'indicatore di livello dell'olio sul Altrimenti, verificare l'usura del-
qualificato. quadro strumenti oppure con le pastiglie dei freni.
Verificare regolarmente tutti i livelli nel l'astina manuale.
rispetto del libretto di manutenzione e È valida solo se il veicolo si trova su Svuotamento del circuito
di garanzia. Effettuare dei rabbocchi, se terreno piano, con il motore spento da Fare riferimento al libretto di manuten-
necessario, salvo indicazione contraria. almeno 30 minuti. zione per conoscere la periodicità di
È normale dover effettuare dei rab- questa operazione.
bocchi d'olio tra due tagliandi di manu-
Durante gli interventi nel co- tenzione (o cambi d'olio). PEUGEOT
fano motore prestare atten- Caratteristiche del liquido
zione, poiché alcune zone del raccomanda un controllo, con rabboc-
motore possono essere estrema- co, se necessario, ogni 5 000 km. Questo liquido deve essere conforme
mente calde (rischio di scottature) ed alle raccomandazioni del costruttore e
il motoventilatore potrebbe inserirsi Dopo un rabbocco d'olio, la ve- alle norme DOT3 o DOT4.
in qualsiasi momento (anche a con- rifica effettuata all'inserimento
tatto interrotto). del contatto con l'indicatore di
livello dell'olio sul quadro stru-
menti non è valida entro i 30 minuti
successivi al rabbocco.

Sostituzione dell'olio motore Livello liquido del servosterzo


Fare riferimento al libretto di manuten-
zione per conoscere la periodicità di Il livello di questo liquido deve
questa operazione. essere vicino al riferimento
Per conservare l'affidabilità dei motori e "MAXI". Svitare il tappo, a mo-
dei dispositivi antinquinamento, è vieta- tore freddo, per controllare.
to usare additivi nell'olio motore.

VERIFICHE
Caratteristiche dell'olio
L'olio deve corrispondere alla motoriz-
zazione del proprio veicolo ed essere
conforme alle raccomandazioni del co-
struttore.

171
Livello liquido di Livello liquido lavacristalli e Prodotti esausti
raffreddamento lavafari
Il livello di questo liquido deve Per i veicoli provvisti di lavafa- Evitare il contatto prolungato del-
essere vicino al riferimento ri il livello minimo di questo li- l'olio e dei liquidi esausti con la
"MAXI", senza superarlo. quido è indicato da un segnale pelle.
Quando il motore è caldo, la acustico e da un messaggio sul La maggior parte di questi liquidi è nociva
temperatura di questo liquido è regolata display del quadro strumenti. per la salute e a volte molto corrosiva.
dall'elettroventola. Rabboccare il livello alla successiva so-
sta del veicolo.
L'elettroventola può funzionare
anche dopo l'arresto del veicolo : Caratteristiche del liquido
prestare attenzione agli oggetti o in-
dumenti che potrebbero impigliarsi Per garantire una pulizia ottimale ed Non gettare l'olio e i liquidi
nell'elica. evitare il congelamento, il rabbocco o la esausti nella fognatura o per
sostituzione di questo liquido non devo- terra.
Il circuito di raffreddamento è in pres- no essere effettuati con acqua.
sione, attendere almeno un'ora dopo lo Svuotare l'olio esausto negli apposi-
spegnimento del motore prima di inter- ti contenitori reperibili presso la rete
venire. PEUGEOT o presso un riparatore
qualificato.
Per evitare scottature, svitare il tappo di Livello additivo gasolio
due giri per far scendere la pressione. (Diesel con filtro antiparticolato)
Quando la pressione è scesa, togliere il
tappo e ripristinare il livello. Il livello minimo di questo addi-
tivo è indicato dall'accensione
della spia servizio, accompa-
Svuotamento del circuito gnata da un segnale acustico
Questo liquido non deve essere sosti- e da un messaggio sul display del qua-
tuito. dro strumenti.

Caratteristiche del liquido Rabbocco


Il rabbocco di questo additivo deve tas-
VERIFICHE

Questo liquido deve essere conforme


alle raccomandazioni del costruttore. sativamente essere effettuato presso la
rete PEUGEOT o presso un riparatore
qualificato, nel più breve tempo possi-
bile.

172
CONTROLLI Filtro dell'aria e filtro dell'abitacolo Filtro antiparticolato (Diesel)
Salvo indicazione contraria, controllare Consultare il libretto di ma- L'inizio di saturazione del filtro antipar-
questi elementi secondo quanto indica- nutenzione per conoscere la ticolato è indicato dall'accensione tem-
to nel libretto di manutenzione e in fun- periodicità di sostituzione di poranea di questa spia accompagnata
zione della motorizzazione. questi elementi. da un messaggio sul display multifun-
In caso contrario, farli controllare dalla In funzione del tipo di ambien- zione.
rete PEUGEOT o da un riparatore qua- te circostante (atmosfera polverosa, Non appena le condizioni del traffico lo
lificato. ecc.) e dell'uso del veicolo (guida in cit- permettono, rigenerare il filtro guidando
tà, ecc.), sostituirli più spesso. ad una velocità di almeno 60 km/h fino
Batteria 12 V Un filtro dell'abitacolo sporco può far allo spegnimento della spia.
La batteria non necessita di peggiorare il funzionamento del siste- Se la spia resta visualizzata, indica la
manutenzione. ma di climatizzazione e provocare odori mancanza di additivo ; attenersi al para-
Verificare tuttavia la pulizia ed sgradevoli. grafo "Livello additivo gasolio".
il serraggio dei morsetti, so-
prattutto in estate e in inverno.
In caso d'intervento sulla batteria, con-
sultare la rubrica "Batteria 12 V" per Su un veicolo nuovo, le prime
conoscere le precauzioni da rispettare operazioni di rigenerazione
prima di scollegare e dopo aver ricolle- Filtro dell'olio del filtro antiparticolato posso-
gato la batteria. no essere accompagnate da odore di
Sostituire il filtro dell'olio ad "bruciato" che è del tutto normale.
ogni sostituzione dell'olio mo-
tore. Dopo il funzionamento prolungato
del veicolo a bassissima velocità o
Consultare il libretto di ma- al regime di minimo, si possono no-
nutenzione per conoscere la tare emissioni di vapore acqueo dal
periodicità di sostituzione di tubo di scarico durante le accelera-
questo elemento. zioni. Queste emissioni non incidono
sul comportamento del veicolo e sul-
l'ambiente.
La presenza di questa eti-
chetta, in particolare con il
sistema Stop & Start, indica

VERIFICHE
l'utilizzo di una batteria al piombo
12 V di tecnologia e di caratteristiche
specifiche, che necessita esclusiva-
mente, in caso di sostituzione o di
scollegamento, l'intervento della rete
PEUGEOT o di un riparatore quali-
ficato.

173
Cambio manuale Pastiglie freni Freno di stazionamento elettrico

Il cambio manuale non neces- L'usura dei freni dipende dal- Questo sistema non necessita
sita di manutenzione (nessuna lo stile di guida, in particolare nessun controllo particolare.
sostituzione dell'olio). per i veicoli utilizzati in città, Tuttavia, in presenza di proble-
Consultare il libretto di manu- per brevi tragitti. Può essere mi, far verificare al più presto il
tenzione per conoscere la pe- necessario far controllare lo sistema dalla rete PEUGEOT o
riodicità di controllo del livello stato dei freni anche al di fuori delle ma- da un riparatore qualificato.
di questo componente. nutenzioni periodiche.
Un abbassamento del livello del liquido Per maggiori informazioni, vedere la
dei freni indica, a parte il caso di perdita rubrica "Freno di stazionamento elettri-
Cambio manuale nel circuito, un'usura delle pastiglie. co - § Anomalie di funzionamento".
pilotato a 6 marce
Il cambio manuale pilotato
non necessita di manutenzio-
ne (nessuna sostituzione del- Stato d'usura dei dischi dei
l'olio). freni
Consultare il libretto di manu- Per qualsiasi informazione re-
tenzione per conoscere la pe- lativa al controllo dello stato di
riodicità di controllo del livello di questo usura dei dischi dei freni, rivol-
componente. gersi alla rete PEUGEOT o ad
un riparatore qualificato.
Cambio automatico Utilizzare solo prodotti raccomandati da
PEUGEOT o prodotti con qualità e ca-
Il cambio automatico non ratteristiche equivalenti.
necessita di manutenzione Per ottimizzare il funzionamento di or-
(nessuna sostituzione dell'olio). gani importanti come il circuito di fre-
Consultare il libretto di manu- nata, PEUGEOT seleziona e propone
tenzione per conoscere la pe- prodotti specifici.
riodicità di controllo del livello Per non danneggiare gli organi elettri-
VERIFICHE

di questo componente. ci, è tassativamente vietato utilizzare


il lavaggio ad alta pressione del vano
motore.

174
KIT DI RIPARAZIONE Elenco degli attrezzi Altri accessori
PROVVISORIA PNEUMATICI
Sistema completo, costituito da un
compressore e da un prodotto di riem-
pimento incorporato, che consente una
riparazione temporanea del pneuma-
tico per consentire di recarsi all'officina
più vicina.
È destinato a riparare la maggior parte
delle forature che potrebbero compro- 4. Anello di traino amovibile.
mettere il pneumatico, localizzate sul bat-
tistrada o sulla spalla del pneumatico. Vedere paragrafo "Traino del
veicolo".

5. Comando di sbloccaggio d'emergenza


del freno di stazionamento elettrico.
Accesso al kit Vedere "Freno di stazionamento
elettrico" nel capitolo "Guida".

INFORMAZIONI PRATICHE
I seguenti attrezzi sono specifici per
il veicolo, e non devono essere utiliz-
zati per altri scopi.
1. Compressore 12 V.
Contiene un prodotto di riempi-
mento, che permette di riparare
temporaneamente la ruota e di
regolare la pressione del pneu-
matico.
2. Due spessori per immobilizzare il
Questo kit è situato nel bagagliaio sotto al veicolo.
pianale. È collocato nel contenitore del-
l'attrezzatura sotto al vano portaoggetti. 3. Boccola per bulloni antifurto (situa-
ta nel cassettino portaoggetti)*.
Permette di adattare gli speciali
bulloni "antifurto".

* Secondo il Paese di commercializzazione.


175
Descrizione del kit

A. Selettore di posizione "Riparazione" F. Cartuccia di prodotto di riempimento.


o "Gonfiaggio". G. Tubo bianco con tappo per la ripara-
B. Interruttore acceso "I" / spento "O". zione.
INFORMAZIONI PRATICHE

C. Tasto di gonfiaggio. H. Tubo nero per il gonfiaggio.


D. Manometro (in bar o p.s.i.). I. Etichetta autoadesiva promemoria
E. Vano comprendente : velocità.
- un cavo con adattatore per presa 12 V,
- vari adattatori di gonfiaggio per
accessori, tipo palloni, pneumatici
di bicicletta...

L'etichetta promemoria veloci-


tà I deve essere incollata sul
volante per ricordare che è
presente una ruota ad utilizzo tem-
poraneo.
Non superare la velocità di 80 km/h
quando si guida in presenza di un
pneumatico riparato con questo tipo
di kit.

176
Procedura di riparazione
1. Riempimento del foro

) Interrompere il contatto. ) Srotolare completamente il tubo ) Collegare la presa elettrica del com-
) Ruotare il comando A sulla bianco G. pressore alla presa 12 V del veicolo.

INFORMAZIONI PRATICHE
posizione "Riparazione". ) Allentare il tappo del tubo bianco. ) Avviare il motore del veicolo e la-
) Verificare che l'interruttore B ) Collegare il tubo bianco alla valvola sciarlo avviato.
sia sulla posizione "O". del pneumatico da riparare.

Evitare di rimuovere i corpi Attenzione, se ingerito, il pro- Non avviare il compressore


estranei penetrati nel pneu- dotto è nocivo ( es: glicole eti- prima di aver collegato il tubo
matico. lenico, colofonia,...) e irritante bianco alla valvola del pneu-
per gli occhi. matico : il prodotto di riempimento
Tenere questo prodotto fuori dalla fuoriesce.
portata dei bambini.

177
) Avviare il compressore portando ) Rimuovere il kit e riavvitare il tappo
l'interruttore B in posizione "I" fino a del tubo bianco.
INFORMAZIONI PRATICHE

quando la pressione del pneumatico Prestare attenzione a non sporca-


raggiunge i 2,0 bar. re il veicolo con tracce di liquido.
Il prodotto di riempimento è iniettato Conservare il kit a portata di mano.
in pressione nel pneumatico ; non ) Guidare immediatamente per circa
scollegare il tubo dalla valvola du- cinque chilometri, a velocità mode-
rante questa operazione (rischio di rata (tra 20 e 60 km/h) per riempire
schizzi di prodotto). il foro.
) Fermarsi per verificare la riparazio-
ne e la pressione con il kit.

Segnalazione pneumatici
Se entro cinque-sette minuti sgonfi
circa, non viene raggiunta la Se il veicolo è equipaggiato di si-
pressione necessaria, signifi- stema di segnalazione pneumatici sgon-
ca che il pneumatico non è riparabile ; fi, la relativa spia sarà sempre accesa
consultare la rete PEUGEOT o un anche dopo la riparazione della ruota e si
riparatore qualificato per la riparazio- spegnerà solo alla reinizializzazione del
ne del veicolo. sistema da parte della rete PEUGEOT o
di un riparatore qualificato.

178
2. Gonfiaggio

) Ruotare il comando A sulla ) Collegare nuovamente la presa ) Regolare la pressione con il com-
posizione "Gonfiaggio". elettrica del compressore alla presa pressore (per gonfiare : interruttore

INFORMAZIONI PRATICHE
) Srotolare completamente il 12V del veicolo. B in posizione "I"; per sgonfiare,
tubo nero H. ) Avviare di nuovo il motore del veico- interruttore B in posizione "O" e
lo e lasciarlo avviato. pressione del pulsante C), secondo
) Collegare il tubo nero alla valvola l'etichetta di pressione dei pneuma-
della ruota riparata. tici del veicolo, situata all'altezza
della porta del guidatore.
Un conseguente calo di pressione
indica che la perdita non è stata ripa-
rata correttamente; consultare la rete
PEUGEOT o un riparatore qualifica-
to per la riparazione del veicolo.
) Togliere il kit e riporlo.
Recarsi appena possibile pres- ) Guidare a velocità moderata (80 km/h
so la rete PEUGEOT o presso al massimo), limitando a 200 km cir-
un riparatore qualificato. ca la distanza percorsa.
Informare tassativamente il tecnico
dell'utilizzo di questo kit. Dopo la dia-
gnosi, il tecnico dirà se il pneumatico
può essere riparato o se deve essere
sostituito.

179
Rimozione della cartuccia Controllo della pressione /
Gonfiaggio occasionale
È possibile utilizzare il compressore,
senza iniettare il prodotto, per :
- controllare o gonfiare occasional-
mente i pneumatici,
- gonfiare altri accessori (palloni,
pneumatici di biciclette...).

) Collegare la presa elettrica del com-


) Sistemare il tubo nero. pressore alla presa 12V del veicolo.
) Staccare la base a gomito del tubo ) Avviare il motore del veicolo e la-
bianco. sciarlo avviato.
) Tenere il compressore verticalmente. ) Regolare la pressione con il com-
INFORMAZIONI PRATICHE

pressore (per gonfiare : interruttore


) Svitare la cartuccia dal basso. B in posizione "I" ; per sgonfiare :
interruttore B in posizione "O" e
pressione del tasto C), conforme-
mente all'etichetta della pressione
dei pneumatici del veicolo o dell'ac-
Prestare attenzione al goccio- cessorio.
) Ruotare il selettore A sulla
lamento del liquido. posizione "Gonfiaggio". ) Rimuovere il kit, poi riporlo.
La data limite di utilizzo del li- ) Srotolare completamente il
quido è indicata sulla confezione. La tubo nero H.
confezione è monouso; una volta ini- ) Collegare il tubo nero alla valvola
ziata, deve essere sostituita. della ruota o dell'accessorio.
La cartuccia di liquido è monouso ; Se necessario, montare uno dei ter-
una volta iniziata, deve essere sosti- minali forniti con il kit.
tuita con una nuova.
Dopo l'utilizzo, non gettare la confe-
zione nella spazzatura, ma riconse-
gnarla alla rete PEUGEOT o ad un
ente specializzato nel riciclaggio.
Ricordarsi di acquistare una nuova
confezione presso la rete PEUGEOT
o presso un riparatore qualificato.

180
Con il subwoofer JBL SOSTITUZIONE DI UNA RUOTA*
Modo operativo per la sostituzione di
una ruota difettosa con la ruota di scorta,
mediante gli attrezzi in dotazione.

Accesso agli attrezzi

) Per accedere con più facilità, rimuo- ) rimuovere il subwoofer JBL scolle-
vere il pianale del bagagliaio mobile, gando il fascio elettrico,
) svitare la vite centrale gialla, ) rimuovere l'insonorizzazione in poli-

INFORMAZIONI PRATICHE
stirolo.

Gli attrezzi si trovano sotto al pianale


del bagagliaio.
Per accedervi:
) aprire il bagagliaio,
) posizionare il pianale mobile del
bagagliaio in obliquo (vedi capitolo
"Sistemazioni"),
) sollevare il fondo del bagagliaio,
) immobilizzarlo agganciando il cor-
doncino al gancio di supporto del
ripiano posteriore,
) togliere il vano portaoggetti in poli-
stirolo,
) sganciare tirando verso l'alto, quindi
rimuovere la scatola che contiene
* Secondo il Paese di commercializzazione. gli attrezzi.
181
Elenco degli attrezzi* Ruota con copricerchio
5. Boccola per bullone antifurto (si-
tuata nel cassettino portaoggetti). Allo smontaggio della ruota,
Permette di adattare la manovel- togliere prima il copricerchio
la di smontaggio ruota ai bulloni con la manovella di smontaggio ruo-
speciali "antifurto". ta 1 tirando a livello del passaggio
della valvola.
6. Due cunei per immobilizzare il
veicolo. Al rimontaggio della ruota, rimon-
tare il copricerchio iniziando con il
collocare la sua tacca all'altezza del-
la valvola e premendo poi sul suo
contorno con il palmo della mano.
Altri accessori
INFORMAZIONI PRATICHE

7. Anello amovibile di traino.


Tutti questi attrezzi sono specifici per
questo veicolo. Non farne un uso di- Vedi il paragrafo "Traino del
verso. veicolo".
1. Manovella di smontaggio ruote.
Permette di staccare il copricerchio 8. Comando di sbloccaggio d'emer-
e di togliere i bulloni della ruota. genza del freno elettrico.
2. Cric con manovella integrata.
Permette il sollevamento del vei- Vedi "Freno di stazionamento
colo. elettrico" nel capitolo "Guida".
3. Attrezzo per coperchietti dei bulloni
(secondo l'equipaggiamento).
Permette di rimuovere gli ele-
menti protettivi (coperchietti) dei
bulloni per le ruote in alluminio.
4. Guida di centraggio.
Consente di ricollocare la ruota
sul mozzo (ruote in alluminio).
* Secondo il Paese di commercializzazione.
182
Accesso alla ruota di scorta* Estrazione della ruota
) Svitare la vite centrale gialla.
) Sollevare la ruota di scorta verso di sé.
) Estrarre la ruota dal bagagliaio.

Riposizionamento della ruota


) Ricollocare la ruota nel suo alloggia-
La ruota di scorta si trova sotto al piana- mento.
le del bagagliaio. ) Allentare la vite centrale gialla di
A seconda della destinazione, la ruota qualche giro, quindi posizionarla al

INFORMAZIONI PRATICHE
di scorta è in lamiera, in alluminio o tipo centro della ruota.
"ruotino". ) Stringere a fondo la vite centrale per
Per accedervi, vedere il paragrafo fissare la ruota.
"Accesso agli attrezzi" della pagina pre-
cedente.

) Ricollocare il contenitore al centro


della ruota e agganciarlo.
) Ricollocare l'insonorizzazione in po-
listirolo.

Segnalazione pneumatici sgonfi


La ruota di scorta non possie-
de sensori. La riparazione del-
la ruota forata deve essere effettuata
presso la rete PEUGEOT o un ripa-
ratore qualificato.
* Secondo il Paese di commercializzazione.
183
Smontaggio della ruota Elenco delle operazioni
) Togliere il coperchietto su ogni bullo-
ne utilizzando l'attrezzo 3 (secondo
l'equipaggiamento).
) Se il veicolo ne è equipaggiato,
montare la boccola antifurto 5 sulla
manovella smontaruota 1 per sbloc-
care il bullone antifurto.
) Sbloccare gli altri bulloni solo con la
manovella smontaruota 1.

) Collocare il cric 2 a contatto con l'al-


Parcheggio del veicolo loggiamento anteriore A o posterio-
Immobilizzare il veicolo in re B previsto sotto il longherone, il
modo da non intralciare il traf- più vicino possibile alla ruota da so-
fico: il suolo deve essere orizzontale, stituire.
INFORMAZIONI PRATICHE

stabile e non scivoloso. ) Aprire il cric 2 fino a quando la


Inserire il freno di stazionamento sua base è a contatto con il suolo.
tranne se è programmato in modalità Verificare che l'asse della base del
automatica, disinserire il contatto ed cric sia perpendicolare all'alloggia-
inserire la prima marcia*, in modo da mento A o B utilizzato.
bloccare le ruote.
Verificare l'accensione della spia dei
freni e della spia P sul comando del
freno di stazionamento.
Se necessario, sistemare un cuneo ) Sollevare il veicolo, lasciando uno
sotto la ruota diagonalmente opposta spazio sufficiente tra la ruota e il suo-
a quella da sostituire. lo, per poter montare poi facilmente
Verificare che i passeggeri siano la ruota di scorta (non forata).
usciti dal veicolo e che si trovino in ) Togliere i bulloni e conservarli in un
una zona sicura. luogo pulito.
Non sdraiarsi mai sotto ad un veico- ) Togliere la ruota.
lo sollevato con il cric; utilizzare un
supporto.

* posizione R per il cambio manuale


pilotato; P per il cambio automatico.

184
Montaggio della ruota Elenco delle operazioni
) Collocare la ruota sul mozzo utiliz-
zando la guida di centraggio 4.
) Avvitare i bulloni fino in battuta.
) Effettuare un preserraggio del bul-
lone antifurto con la manovella
smontaruota 1 dotata della boccola
antifurto 5 (se il veicolo ne è equi-
paggiato).
) Effettuare un preserraggio degli altri
bulloni solo con la manovella smon-
taruota 1.

) Abbassare completamente il veicolo.


) Ripiegare il cric 2 e toglierlo.
Montaggio della ruota di
scorta tipo "ruotino"

INFORMAZIONI PRATICHE
Se il veicolo è equipaggiato di
cerchi in alluminio, al serraggio dei
bulloni, durante il rimontaggio, è nor-
male constatare che le rondelle non
sono a contatto con la ruota di scorta
tipo "ruotino". La ruota è trattenuta
dall'appoggio conico di ogni bullone.

Dopo la sostituzione di una ruota


Per riporre correttamente la ruota fo- ) Bloccare il bullone antifurto con la
rata nel bagagliaio, togliere l'elemen- manovella smontaruota 1 dotata di
to protettivo centrale. boccola antifurto 5 (se il veicolo ne
Se si utilizza la ruota di scorta tipo è equipaggiato).
"ruotino", non superare la velocità di ) Bloccare gli altri bulloni solo con la
80 km/h. manovella smontaruota 1.
Far controllare al più presto il serrag- ) Ricollocare i coperchietti su ogni bul-
gio dei bulloni e la pressione della ruo- lone (secondo l'equipaggiamento).
ta di scorta presso la rete PEUGEOT ) Riporre gli attrezzi nel contenitore.
o un riparatore qualificato.
Far riparare la ruota forata e rimon-
tarla al più presto sul veicolo.

185
SOSTITUZIONE DI UNA LAMPADINA Modello con fari allo xeno e fari
direzionali I fari sono equipaggiati di vetri
in policarbonato, rivestiti con
Fari anteriori una vernice di protezione:
) non pulirli con un panno asciut-
Modello con lampade alogene to o abrasivo, con un prodotto
detergente o con del solvente,
) utilizzare una spugna con acqua
e sapone o un prodotto con pH
neutro,
) se si utilizza un getto ad alta
pressione in punti particolarmen-
te sporchi, evitare di dirigere la
lancia in maniera prolungata sui
fari, sui fanali e sul loro contorno,
per evitare di danneggiare la ver-
nice di protezione e le guarnizioni
di tenuta,
) evitare di toccare direttamente
INFORMAZIONI PRATICHE

la lampada con le dita: usare dei


panni che non lascino pelucchi.
1. Indicatori di direzione
(HP24 ambra-24W).
2. Fari anabbaglianti/abbaglianti La sostituzione di una lampada deve
1. Indicatori di direzione direzionali (D1S-35W). essere effettuata con il faro spen-
(HP24 ambra-24W). 3. Fari diurni/Luci di posizione to da alcuni minuti (rischio di gravi
(P 21/5 W). ustioni).
2. Fari anabbaglianti (H7-55W).
4. Fendinebbia (PS24-24 W). È tassativo utilizzare lampade di tipo
3. Fari abbaglianti (H7-55W). antiultravioletti (UV) per non deterio-
4. Fari diurni (HP24-24W). rare il faro.
5. Fendinebbia (PS24-24W). Sostituire sempre una lampada difet-
6. Luci di posizione (W5-5W). tosa con una lampada nuova avente
lo stesso riferimento e le stesse ca-
ratteristiche.
Rischio di folgorazione
La sostituzione di una lampada
allo xeno (D1S-35W) deve es-
sere effettuata dalla rete PEUGEOT
o da un riparatore qualificato.

186
Sostituzione delle lampadine degli Sostituzione delle lampadine dei fari Sostituzione delle lampadine degli
indicatori di direzione e dei fari anabbaglianti (modello con fari alogeni) abbaglianti e delle luci di posizione
diurni (modello con fari alogeni)

Rivolgersi alla rete PEUGEOT o da un


riparatore qualificato.

INFORMAZIONI PRATICHE
) Togliere il coperchio protettivo in ) Togliere il coperchio protettivo in
plastica tirando la linguetta. plastica tirando la linguetta.
) Scollegare il connettore della lampada. ) Scollegare il connettore della lampada.
) Estrarre la lampada tirando e sosti- ) Estrarre la lampada tirando e sosti-
tuirla. tuirla.
Per rimontare, eseguire queste opera- Per rimontare, eseguire queste opera-
zioni in senso inverso. zioni in senso inverso.

187
Sostituzione delle lampadine degli Sostituzione dei fendinebbia
Sostituzione delle indicatori di direzione laterali integrati
lampadine dei fari
anabbaglianti e abbaglianti
(allo xeno)
Per evitare il rischio di folgorazione,
rivolgersi alla rete PEUGEOT o ad
un riparatore qualificato per sostituire
le lampade allo xeno D1S.
In caso di anomalia di una delle lam-
pade D1S, si consiglia di sostituirle
tutte.

Sostituzione delle lampadine delle luci ) Inserire un cacciavite verso il centro Rivolgersi alla rete PEUGEOT o ad un
di posizione e dei fari diurni (allo xeno) dell'indicatore di direzione interpo- riparatore qualificato.
INFORMAZIONI PRATICHE

nendolo tra quest'ultimo e la base


) Togliere il coperchio protettivo in del retrovisore.
plastica tirando la linguetta. ) Far oscillare il cacciavite per estrarre
) Scollegare il connettore della lampada. l'indicatore di direzione.
) Estrarre la lampada tirando e sosti- ) Scollegare il connettore dell'indica-
tuirla. tore di direzione.
Per rimontare, eseguire queste opera- Per rimontare, eseguire queste opera-
zioni in senso inverso. zioni in senso inverso.
Per procurarlo, rivolgersi alla rete
PEUGEOT o ad un riparatore qualificato.

Sostituzione delle lampadine Per la sostituzione di queste


degli indicatori di direzione lampade, è possibile rivolgersi
alla rete PEUGEOT o ad unri-
Rivolgersi alla rete PEUGEOT o ad paratore qualificato.
un riparatore qualificato.

188
Fanali posteriori Sostituzione delle luci di stop/
posizione, retromarcia e indicatori

) Rimuovere la protezione in plastica.


) Togliere i due dadi di fissaggio del
fanale.
) Estrarre con cautela il fanale dal-
l'esterno.
) Scollegare il connettore del fanale.

) Premere le sei linguette ed estrarre


i portalampada.

INFORMAZIONI PRATICHE
1. Luci di stop/di posizione
(P 21-5 W).
2. Luci di retromarcia (P21W).
3. Indicatori di direzione
(PY21W-21W).
4. Luci di posizione (P5-5W).
5. Fendinebbia (P21W).

) Ruotare di un quarto di giro la lam-


pada e sostituirla.
Per il rimontaggio, eseguire queste ope-
razioni in senso inverso.
Sostituzione delle luci di posizione Sostituzione della terza luce di stop Sostituzione delle illuminazioni della
(bagagliaio) targa (W5-5W)

) Aprire il bagagliaio.
) Rimuovere il coperchio in plastica
con un cacciavite. ) Aprire il bagagliaio e staccare la ) Inserire un cacciavite sottile in uno
guarnizione superiore. dei fori esterni del coperchietto tra-
) Togliere il dado di fissaggio del fanale. sparente.
) Svitare i due dadi.
INFORMAZIONI PRATICHE

) Ruotare la lampada di un quarto di ) Premere verso l'esterno per sganciarlo.


giro e sostituirla. ) Premere le aste filettate trattenendo
il fanale dall'esterno. ) Togliere il coperchietto trasparente.
Per il rimontaggio, effettuare queste
operazioni in senso inverso. ) Scollegare il connettore e staccare il ) Estrarre la lampada tirandola e so-
tubo del lavacristallo. stituirla.
Sostituzione dei fendinebbia

) Inserire la mano sotto al paraurti. ) Premere le coppie di mollette A, poi


) Ruotare la lampada di un quarto di B e poi C, per sbloccare e accedere
giro e sostituirla. al portalampade.
190
SOSTITUZIONE DI UN FUSIBILE Sostituzione di un fusibile
Installazione di accessori
Modo operativo per la sostituzione di un Prima di sostituire un fusibile, occorre elettrici
fusibile difettoso con un fusibile nuovo conoscere la causa dell'anomalia e por- Il circuito elettrico del veicolo è
per rimediare ad una panne della fun- vi rimedio. concepito per funzionare con gli equi-
zione corrispondente. ) Individuare il fusibile difettoso esa- paggiamenti di serie o in opzione.
minando lo stato del suo filamento. Prima di installare altri equipaggia-
menti o accessori elettrici sul veico-
lo, rivolgersi alla rete PEUGEOT o ad
un riparatore qualificato.

PEUGEOT declina ogni re-


Buono Bruciato sponsabilità per le spese de-
rivanti dalla riparazione del
veicolo o per i malfunzionamenti ri-

INFORMAZIONI PRATICHE
) Utilizzare la speciale pinzetta per sultanti dall'installazione di accessori
estrarre il fusibile dalla sua sede. ausiliari non forniti, non consigliati da
PEUGEOT e non installati secondo
) Sostituire sempre il fusibile bruciato le prescrizioni, in particolare quando
Accesso agli attrezzi con un fusibile di uguale intensità. il consumo degli apparecchi supple-
La pinzetta d'estrazione dei fusibili è si- ) Verificare la corrispondenza tra il mentari supera 10 milliampère.
tuata sul retro del coperchio della scato- numero inciso sulla scatola, l'inten-
la portafusibili del cruscotto. sità incisa sulla parte superiore con
le tabelle di seguito riportate.
Per accedervi:
) Togliere completamente il coper-
chio,
) Estrarre la pinzetta.

191
Fusibili nel cruscotto Tabelle dei fusibili
La scatola portafusibili è collocata nella Fusibile Intensità
parte inferiore del cruscotto. Funzioni
N° (A)

F1 15 Tergicristallo posteriore.

F2 - Non utilizzato.

F3 5 Calcolatore airbag.

Retrovisore interno fotocromatico, climatizzatore,


F4 10 scatola di commutazione e protezione, sistema
multimediale posteriore.

F5 30 Alzacristalli sequenziali anteriori.

F6 30 Alzacristalli sequenziali posteriori.


INFORMAZIONI PRATICHE

Plafoniere anteriore e posteriore, faretti di lettura carte,


faretti di lettura posteriori, illuminazione visiera parasole,
F7 5 illuminazione cassettino portaoggetti, illuminazione
appoggiagomito centrale, comando relais 12 V bagagliaio.

192
Accesso ai fusibili
Fusibile Intensità
) Vedere il paragrafo "Accesso agli Funzioni
attrezzi". N° (A)

Autoradio, radiotelefono, caricatore CD, display


multifunzione, rilevazione pneumatici sgonfi,
F8 20 sirena d'allarme, calcolatore allarme, calcolatore
telematico.

Presa 12 V anteriore, accendisigari, presa 12 V


F9 30 posteriore.
F10 15 Comandi sotto al volante.

F11 15 Contattore antifurto bassa corrente.


Presenza rimorchio, sensore di pioggia /
F12 15 luminosità, alimentazione fusibile F32, F34, F35.
F13 5 Calcolatore elettronico di gestione motore, calcolatore airbag.

INFORMAZIONI PRATICHE
Quadro strumenti, display del quadro strumenti,
F14 15 alimentazione fusibile F33.
F15 30 Bloccaggio semplice e bloccaggio ad effetto globale.

F17 40 Sbrinamento lunotto posteriore, alimentazione fusibile F30.

SH - Shunt PARCO.

193
Fusibile Intensità
Funzioni
N° (A)

F29 - Non utilizzato.

F30 5 Retrovisori esterni riscaldati.

F31 30 Presa 12 V bagagliaio.

F32 5 Leva del cambio manuale pilotato.


Visualizzazione dati di guida, kit vivavoce,
F33 10 climatizzazione.
F34 5 Display spie cinture di sicurezza.
Assistenza al parcheggio, autorizzazione
F35 10 amplificatore Hi-Fi.
INFORMAZIONI PRATICHE

Calcolatore elettronico di gestione rimorchio,


F36 10 piastrina comandi sulla porta del guidatore.
F37 20 Amplificatore Hi-Fi

F38 30 Sedile del guidatore con comandi elettrici.

F39 20 Tendina del tetto panoramico in vetro.

F40 - Libero.

194
Fusibili nel vano motore Tabella dei fusibili
La scatola portafusibili è collocata nel Fusibile Intensità
vano motore accanto alla batteria. Funzioni
N° (A)

Alimentazione calcolatore motore, elettrovalvole


F1 20 pompa d'iniezione e EGR (2.0 HDI 16V), iniettori
(2.0 HDI 16V).

F2 15 Avvisatore acustico

F3 10 Lavacristallo anteriore/posteriore

F4 10 Fari diurni.

Elettrovalvole di spurgo canister, scarico turbina


e regolazione pressione Turbo (1.6 THP),
F5 15 riscaldatore vapori d'olio (1.6 THP), riscaldatore
gasolio (1.6 HDI).

INFORMAZIONI PRATICHE
Accesso ai fusibili Presa diagnosi, fari direzionali, pompa del filtro
) Sganciare il coperchio. antiparticolato (Diesel), "Distance alert", sensore
F6 10
) Sostituire il fusibile (vedere paragra- livello acqua motore, comando di regolazione dei
fo corrispondente). retrovisori.
) Una volta effettuato l'intervento, ri-
chiudere accuratamente il coper- Calcolatore servosterzo, cambio automatico,
chio per garantire la tenuta ermetica F7 10 motorino altezza fari direzionali.
della scatola portafusibili.

F8 20 Comando del motorino d'avviamento

F9 10 Contattori pedali frizione e freno.

Azionatori calcolatore motore (benzina: bobine


d'accensione, elettrovalvole, sonde a ossigeno,
F10 30 iniettori, riscaldatori, pompa del carburante,
termostato pilotato) (Diesel: elettrovalvole,
riscaldatori).

F11 40 Ventilatore del climatizzatore.

195
Fusibile Intensità
Funzioni
N° (A)

F12 30 Bassa/Alta velocità tergicristallo anteriore.


Alimentazione calcolatore elettronico di gestione
F13 40 (+ sotto contatto).
F14 30 Pompa dell'aria.

F15 10 Faro abbagliante destro.

F16 10 Faro abbagliante sinistro.

F17 15 Faro anabbagliante sinistro.

F18 15 Faro anabbagliante destro.


INFORMAZIONI PRATICHE

Riscaldatore vapori d'olio (1.6 VTi 16V),


F19 15 elettrovalvola regolazione pressione Turbo
(Diesel), sensore livello acqua motore (Diesel).

Termostato pilotato, elettrovalvole distribuzione


variabile, elettrovalvola di regolazione pressione
F20 10 Turbo (Diesel), sensore livello acqua motore
(Diesel).

Alimentazione relais, gruppo motoventilatore,


comando relais Valvetronic (1.6 THP 16V),
F21 5 raffreddanebti Turbo (1.6 THP 16 V), flussometro
dell'aria (1.6 HDI 16V).

196
Tabella dei fusibili e dei mini fusibili al di sopra della batteria
Fusibile N° Intensità (A) Funzioni
F1 - Libero.
F2 5 Contattore doppia funzione freno.
F3 5 Centralina stato di carica batteria.
F4 25 Elettrovalvole ABS/CDS.
F5 5 Calcolatore ABS/CDS.

F6 15 Cambio automatico, cambio manuale pilotato.

F7* 80 Gruppo elettropompa del servosterzo.


F8* 60 Gruppo motoventilatore.
Scatola di preriscaldamento (Diesel), motore
F9* 80 / 30 elettrico Valvetronic (1.6 THP).

INFORMAZIONI PRATICHE
F10* 40 Gruppo elettropompa ABS/CDS.
F11* 100 Centralina di commutazione e di protezione.

F12* 30 Gruppo elettropompa del cambio manuale pilotato.

Tabella dei maxi fusibili


Fusibile N° Intensità(A) Funzioni
MF1* - Libero.
MF2* 30 Calcolatore elettronico di gestione rimorchio.
MF3* 50 Scatola dei fusibili nell'abitacolo.
MF4* 80 Calcolatore elettronico di gestione.

* I maxi fusibili e alcuni fusibili sono una MF5* 80 Calcolatore elettronico di gestione.
protezione supplementare dei sistemi MF6* 30 Freno di stazionamento elettrico.
elettrici. Qualsiasi intervento su que-
sti fusibili deve essere effettuato dal- MF7* 30 Sedili riscaldati anteriori.
la rete PEUGEOT o da un riparatore
qualificato. MF8* 20 Lavafari.
197
BATTERIA 12 V Accesso alla batteria
Modo operativo per ravviare il motore
partendo da un'altra batteria o per rica-
ricare una batteria scarica.

La presenza di questa etichetta indica


l'utilizzo di una batteria al piombo da
12 V di tecnologia e caratteristiche spe-
cifiche che, in caso di scollegamento La batteria è situata nel cofano motore. Scollegare il morsetto (+)
o di sostituzione, necessita di un inter- Per accedervi : ) Sollevare al massimo la levetta D
vento da parte della rete PEUGEOT o per sbloccare la fascetta E.
di un riparatore qualificato. ) aprire il cofano con la maniglia inter-
INFORMAZIONI PRATICHE

na, poi esterna,


Il non rispetto di questi consigli può provo-
care un'usura prematura della batteria. ) fissare l'asta di sostegno del cofano,
) rimuovere l'elemento protettivo in pla- Ricollegare il morsetto (+)
stica per accedere al morsetto (+). ) Posizionare la fascetta E aperta sul
) se necessario, sganciare la scatola morsetto (+) della batteria.
Dopo il rimontaggio della batteria, lo dei fusibili per rimuovere la batteria. ) Premere verticalmente la fascetta E
Stop & Start sarà attivo solo dopo al- per posizionarla correttamente con-
cune ore, in funzione delle condizioni tro la batteria.
climatiche e dello stato di carica della ) Bloccare la fascetta spostando il
batteria (fino a circa 8 ore). dentino di posizionamento poi ab-
bassando nuovamente la levetta D.

Non forzare premendo la levetta, per-


La ricarica della batteria in presenza di ché se la fascetta non è ben posizio-
sistema Stop & Start si effettua con la nata, il bloccaggio risulta impossibile ;
batteria collegata. ricominciare la procedura.

198
Avviamento con un'altra batteria Ricarica della batteria con un
caricabatterie
Se la batteria del veicolo è scarica, il
motore può essere avviato mediante ) Scollegare la batteria del veicolo.
una batteria d'emergenza (esterna o di ) Rispettare le istruzioni d'uso fornite
un altro veicolo) e con dei cavi d'emer- dal fabbricante del caricabatterie.
genza.
) Ricollegare la batteria iniziando dal
morsetto (-).
Verificare preventivamente che la batte- ) Verificare la pulizia dei morsetti e
ria d'emergenza abbia una tensione no- dei terminali. Se sono ossidati (ri-
minale di 12 V ed una capacità almeno coperti di un deposito biancastro o
uguale a quella della batteria scarica. verdastro), smontarli e pulirli.
Non avviare il motore collegando un ca-
rica batterie.
Non scollegare il morsetto (+) se il mo-
tore è avviato.
Le batterie contengono so-
) Collegare il cavo rosso al morsetto stanze nocive come l'acido
(+) della batteria in panne A, quindi solforico e il piombo. Devono

INFORMAZIONI PRATICHE
al morsetto (+) della batteria di soc- essere smaltite secondo le prescri-
corso B. zioni di legge e non devono in alcun
caso essere gettate con i rifiuti do-
) Collegare un'estremità del cavo ver- mestici.
de o nero al morsetto (-) della bat-
teria di soccorso B (o al punto di Consegnare le pile e le batterie usate
massa del veicolo soccorritore). ad un punto di raccolta specializzato.
) Collegare l'altra estremità del cavo
verde o nero al punto di massa C
del veicolo in panne (o sul supporto
motore).
) Avviare il motore del veicolo soccor-
ritore e lasciarlo avviato per alcuni Se il veicolo non viene utilizza-
minuti. to per più di un mese, si consi-
) Azionare il motorino d'avviamento glia di scollegare la batteria.
del veicolo in panne e lasciar girare ) Attendere il ritorno al minimo del
il motore. motore poi scollegare i cavi d'emer-
Se il motore non si avvia immedia- genza in ordine inverso.
tamente, interrompere il contatto e
attendere alcuni istanti prima di ef-
fettuare un nuovo tentativo.

199
Prima di scollegare la batteria
Prima di manipolare la batte-
ria, proteggersi gli occhi e il Prima di scollegare la batteria, disinse-
viso. rire il contatto ed attendere 2 minuti.
Qualsiasi operazione sulla batteria Chiudere i vetri e le porte anteriori.
deve essere effettuata in un ambien-
te arieggiato e lontano da fiamme
libere o da scintille, allo scopo di evi-
tare rischi d'esplosione e d'incendio.
Non tentare di ricaricare una batteria Dopo aver ricollegato la batteria
ghiacciata ; lasciarla scongelare al
fine di evitare esplosioni. Una volta Dopo aver ricollegato la batteria, inserire
scongelata, farla controllare prima di il contatto ed attendere 1 minuto prima di
ricaricarla presso la rete PEUGEOT avviare il motore, per permettere l'inizia-
o presso un riparatore qualificato per lizzazione dei sistemi elettronici. Se dopo
escludere danni ai componenti inter- questa manipolazione persistono delle
ni e presenza di fessurazioni del con- anomalie, rivolgersi alla rete PEUGEOT
tenitore, che potrebbero provocare o ad un riparatore qualificato.
perdite di acido tossico e corrosivo. Facendo riferimento alla rubrica cor-
Non invertire i poli e utilizzare unica- rispondente, si devono reinizializzare
INFORMAZIONI PRATICHE

mente un apparecchio di carica da (secondo la versione) :


12 V. - la chiave con telecomando,
Non scollegare i morsetti quando il - la(e) tendina(e) d'occultamento elet-
motore è avviato. trica,
Non ricaricare le batterie senza aver - ...
scollegato i morsetti.
Lavarsi le mani al termine dell'ope-
razione.

Non spingere il veicolo per far avvia-


re il motore in presenza di cambio
manuale pilotato o cambio automa-
tico.

200
MODALITÀ ALLEGGERIMENTO MODALITÀ ECONOMIA D'ENERGIA Disattivazione della modalità
ELETTRICO
Sistema che gestisce la durata di uti- Queste funzioni verranno riattivate au-
Sistema che gestisce l'uso di alcune lizzo di alcune funzioni per preservare tomaticamente quando si riutilizzerà il
funzioni rispetto al livello di energia re- una carica sufficiente della batteria. veicolo.
stante nella batteria.
Dopo l'arresto del motore, si possono Per tornare all'utilizzo immediato di que-
Quando il veicolo è in marcia, questa mo- ancora utilizzare delle funzioni come il ste funzioni, avviare il motore e lasciarlo
dalità disattiva temporaneamente alcune sistema audio e telematico, i tergicri- avviato per almeno 5 minuti.
funzioni, come l'aria condizionata, lo sbri- stalli, i fari anabbaglianti, le plafoniere,
namento del lunotto posteriore, ecc. ecc. per una durata massima totale di
Le funzioni disattivate vengono auto- trenta minuti.
maticamente riattivate non appena le Questo tempo può ridursi notevolmente
condizioni lo permettono. se la carica della batteria è bassa.

Attivazione della modalità


Rispettare i tempi di avviamen-
Una volta trascorso questo tempo, sul to del motore per garantire la
display appare un messaggio di attiva- carica corretta della batteria.

INFORMAZIONI PRATICHE
zione della modalità economia e le fun- Non utilizzare in modo ripetuto e con-
zioni attive vengono messe in stand-by. tinuo il riavviamento del motore per
ricaricare la batteria.
Se la batteria è scarica, il motore non
Se una comunicazione tele- può essere avviato (vedi paragrafo
fonica è in corso nello stesso "Batteria").
momento:
- questa continuerà per 5 minuti
con il kit vivavoce del WIP Nav o
del WIP Sound
- potrà comunque essere portata a
termine con il WIP Com 3D.

201
SOSTITUZIONE DI UNA SPAZZOLA TRAINO DEL VEICOLO Traino anteriore
DEL TERGICRISTALLO
Modo operativo per far trainare il proprio
veicolo o trainare un altro veicolo con
un dispositivo meccanico amovibile.

Accesso agli attrezzi

Prima di smontare una spazzola


anteriore ) Nel paraurti anteriore, sganciare
l'elemento protettivo premendone la
) Nel minuto successivo all'interruzio- parte inferiore.
INFORMAZIONI PRATICHE

ne del contatto, azionare il comando


del tergicristallo per posizionare le ) Avvitare l'anello di traino fino all'ar-
spazzole al centro del parabrezza. resto.
) Installare la barra di traino.
Smontaggio ) Attivare il segnale d'emergenza del
L'anello di traino si trova nel bagagliaio, veicolo trainato.
) Sollevare il relativo braccio. sotto al pianale.
) Sganciare la spazzola e rimuoverla. Per accedervi:
) aprire il bagagliaio,
Rimontaggio ) sollevare il pianale,
) immobilizzarlo agganciando i cordon-
) Collocare la nuova spazzola ed ag- cini ai ganci di supporto del ripiano
ganciarla. ) Mettere la leva del cambio
posteriore, in folle (posizione N per il
) Ripiegare il braccio con precauzione. ) togliere l'insonorizzazione in polistirolo, cambio manuale pilotato o
) estrarre l'anello di traino dalla scatola automatico).
Dopo il rimontaggio di una di supporto. Il mancato rispetto di questa parti-
spazzola anteriore colarità può provocare il danneg-
) Inserire il contatto. giamento di alcuni organi di frenata
e l'assenza di servofreno al riavvia-
) Azionare nuovamente il comando mento del motore.
del tergicristallo per portare in posi-
zione le spazzole.
202
Traino posteriore Consigli generali
Rispettare la legislazione in vigore nel Per il traino nei seguenti casi, ricorrere
proprio Paese. tassativamente all'intervento di un pro-
Verificare che il peso del veicolo trai- fessionista :
nante sia superiore a quello del veicolo - veicolo in panne su autostrada o su
trainato. vie a scorrimento veloce,
Il guidatore al volante del veicolo trai- - veicolo con 4 ruote motrici,
nato deve essere munito di patente va- - impossibilità di mettere il cambio in
lida. folle, di sbloccare lo sterzo, di disin-
In caso di traino con le quattro ruote ap- serire il freno di stazionamento,
poggiate a terra, utilizzare sempre una - traino con solo due ruote appoggia-
barra di traino omologata ; le corde e le te a terra,
cinghie sono vietate.
- assenza di barra di traino omologa-
Se il traino è effettuato a motore spento, ta ...
assenza di servofreno e di servosterzo.
) Nel paraurti posteriore, sganciare
l'elemento protettivo premendone la
parte inferiore.

INFORMAZIONI PRATICHE
) Avvitare l'anello di traino fino all'ar-
resto.
) Installare la barra di traino.
) Attivare il segnale d'emergenza del
veicolo trainato.

203
TRAINO DI UN RIMORCHIO La guida con rimorchio sottopone il vei- Il carico massimo trainabile in salita
colo trainante a forti sollecitazioni ed prolungata dipende dall'inclinazione del
esige un'attenzione particolare da parte pendìo e dalla temperatura esterna.
Dispositivo meccanico destinato all'ag- del guidatore.
gancio di un rimorchio o all'installazione In ogni caso, sorvegliare la temperatura
di un portabiciclette, con segnalazione del liquido di raffreddamento.
Consigli per la guida
e illuminazione complementari.
Ripartizione dei carichi
) Distribuire il carico nel rimorchio in ) In caso di accensione della
modo che gli oggetti più pesanti si spia di allarme e della spia
trovino il più vicino possibile all'as- STOP, fermare il veicolo
sale e che il peso sul gancio traino appena possibile e spegne-
non superi il valore massimo auto- re il motore.
rizzato.
La densità dell'aria diminuisce man Freni
mano che si sale in quota, riducendo
le prestazioni del motore. Il carico mas- Il traino di un rimorchio aumenta la di-
simo trainabile deve essere ridotto del stanza di frenata.
10 % ogni 1 000 metri di altezza. Per limitare il surriscaldamento dei freni
particolarmente in discesa (ad esempio
INFORMAZIONI PRATICHE

in montagna), si raccomanda l'utilizzo


Consultare la rubrica del freno motore.
Il veicolo è essenzialmente destinato a "Caratteristiche tecniche" per
trasportare persone e bagagli, ma può conoscere le masse e i carichi
anche essere utilizzato per trainare un trainabili in funzione del tipo di Pneumatici
rimorchio. veicolo. ) Controllare la pressione dei pneu-
matici del veicolo trainante e del
rimorchio rispettando le pressioni
Vento laterale raccomandate.
Si raccomanda di utilizzare
unicamente i dispositivi e i ) Tener conto dell'aumento della sen-
fasci originali PEUGEOT che sibilità al vento. Illuminazione
sono stati collaudati e omologati fin
dalla progettazione della vettura Raffreddamento ) Verificare l'impianto elettrico di se-
affidandone il montaggio alla rete gnalazione del rimorchio.
Il traino di un rimorchio in salita fa au-
PEUGEOT oppure ad un riparatore mentare la temperatura del liquido di
qualificato. raffreddamento. La funzione assistenza al
In caso di montaggio al di fuori della Il ventilatore è azionato elettricamente parcheggio verrà automatica-
rete PEUGEOT, questo deve tassati- e la sua capacità di raffreddamento non mente disattivata in caso di
vamente essere effettuato seguendo dipende quindi dal regime motore. utilizzo di gancio traino origi-
le raccomandazioni del costruttore. nale PEUGEOT.
) Per diminuire il regime motore, ral-
lentare.

204
MONTAGGIO DELLE BARRE Montaggio
Massa massima autorizzata
DEL TETTO sul portabagagli, per un'al-
tezza di carico che non su-
peri i 40 cm (salvo portabici):
65 kg.
Se l'altezza supera i 40 cm, adegua-
re la velocità del veicolo in base al
tipo di strada al fine di non danneg-
giare le barre del tetto e i fissaggi.
Fare riferimento alle legislazioni na-
zionali in modo da rispettare le norme
sul trasporto degli oggetti più lunghi ) Posizionare lo schermo davanti alla
del veicolo. parte bassa del paraurti anteriore
(non utilizzare l'alloggiamento supe-
riore della griglia di ventilazione).
) Premere le estremità A per aggan-
ciare le mollette di fissaggio.
) Premere al centro B per terminare

INFORMAZIONI PRATICHE
l'aggancio delle mollette di fissaggio.

FREDDO Smontaggio
Per montare le barre del tetto trasver- Dispositivo amovibile che evita l'accu-
sali utilizzare i quattro fissaggi rapidi mulo di neve all'altezza del ventilatore
previsti: di raffreddamento del radiatore.
) sollevare gli sportellini, Prima di qualsiasi manipolazione, as-
) aprire i coperchietti dei fissaggi su sicurarsi che il motore ed il ventilato-
ogni barra servendosi della chiave, re siano spenti. Per il montaggio e lo
) posizionare ogni fissaggio e bloc- smontaggio si consiglia di rivolgersi alla
carlo uno alla volta sul tetto, rete PEUGEOT o ad un riparatore qua-
lificato.
) accertatsi che le barre del tetto sia-
no fissate correttamente (scuoten-
dole), ) Tirare lo schermo di protezione fred-
) chiudere i coperchietti dei fissaggi su do afferrandolo per le tacche 1 e
ogni barra servendosi della chiave. 2 situate alle estremità del pezzo.
Non dimenticare di togliere lo schermo
di protezione freddo:
- in presenza di temperature esterne
superiori a 10° C,
- in caso di traino,
- ad una velocità superiore a 120 km/h.
205
ACCESSORI "Protezione":
In funzione della legislazione
La rete PEUGEOT offre un'ampia scel- tappetini*, contenitore per bagagliaio, rete di in vigore nel Paese, i gilet di
ta di ricambi originali e di accessori. contenimento bagagli, gruccia fissata sull'ap- sicurezza, i triangoli di prese-
poggiatesta, battitacco inox o in carbonio. gnalazione, le lampadine e i fusibili di
Questi ricambi ed accessori, testati ed ricambio possono essere obbligatori
approvati per la loro affidabilità e sicu- a bordo del veicolo.
rezza.
Sono tutti adatta alla Sua vettura e be-
neficiano della garanzia PEUGEOT. "Sistemi Multimediali":
autoradio, amplificatori, navigatori, kit Il montaggio di un equipag-
vivavoce, caricatore CD, altoparlanti, giamento o di un accessorio
lettore DVD, USB Box, assistenza al elettrico non omologato da
"Soluzioni per il trasporto": parcheggio anteriore e posteriore, cuf- PEUGEOT, può provocare una pan-
fia senza fili Bluetooth supplementare, ne al sistema elettronico del veicolo
Per il tempo libero: barre del tetto, porta- caricatore per cuffia audio Bluetooth... ed un consumo eccessivo.
biciclette per rimorchio, portabiciclette per Prestare quindi la massima attenzio-
barre del tetto, portasci, portabagagli per ne a questa precauzione e rivolgersi
tetto, rialzi e seggiolini per bambini, tendine ad un rappresentante della marca
laterali, vano sotto al ripiano posteriore. PEUGEOT per farsi illustrare la gam-
INFORMAZIONI PRATICHE

Gancio traino che richiede obbligatoria- ma di equipaggiamenti o accessori


mente un montaggio da parte della rete omologati.
PEUGEOT.
Installazione di trasmettitori
per radiocomunicazione
"Style": Prima dell'installazione di tra-
smettitori per radiocomunicazione in È possibile procurarsi anche prodotti di
foderine per sedili compatibili con gli post-vendita, con antenna esterna sul pulizia e di manutenzione (esterna e in-
Airbag laterali, pomello in pelle, fari fen- veicolo, consultare la Rete PEUGEOT terna), dei prodotti per il rabbocco (liqui-
dinebbia, deflettori per porte, spoiler, che comunicherà le caratteristiche do lavacristalli...) e ricariche (cartuccia
paraspruzzi, cerchi in alluminio, copri- degli stessi (banda di frequenza, per kit di riparazione temporanea dei
cerchi, conchiglie cromate delle mani- potenza massima d'uscita, posizio- pneumatici...) recandosi presso la rete
glie delle porte. ne dell'antenna, condizioni speci- PEUGEOT.
fiche d'installazione) che possono
essere montati, secondo la Direttiva
"Sicurezza": Compatibilità Elettromagnetica
Automotive (2004/104/CE).
allarme antintrusione, marchiatura dei ve-
tri, antifurti per ruote, cofanetto di pronto * Per evitare il rischio di bloccaggio
soccorso, etilometro, triangolo di segnala- dei pedali:
zione, gilet di sicurezza alta visibilità, siste- - verificare il corretto posiziona-
ma di rilevazione dei veicoli rubati, griglia di mento e fissaggio del tappetino,
protezione per cani, catene da neve... - non sovrapporre mai più tappetini.
206
MOTORIZZAZIONI E CAMBI BENZINA

1.6 VTI 1.6 THP


Motori
120 CV 156 CV

Manuale Manuale Automatico


Cambio
(a 5 marce) (a 6 marce) (a 6 marce)

Cilindrata (cm3) 1 598 1 598

Alesaggio x corsa (mm) 77 x 85,8 77 x 85,8

Potenza maxi: norma CEE (kW)* 88 115 / 110 - 120**

Regime di potenza max (giri/min) 6 000 6 000

CARATTERISTICHE TECNICHE
Coppia maxi: norma CEE (Nm) 160 240

Regime di coppia max (giri/min) 4 250 1 400

Carburante Senza piombo Senza piombo

Catalizzatore sì sì

Capacità d'olio (in litri)

Motore (con sostituzione filtro olio) 4,25 4,25

* La potenza massima corrisponde al valore omologato al banco motore, secondo le condizioni definite dalla regolamenta-
zione Europea (direttiva 1999/99/CE).
** Grande esportazione.

207
MASSE E CARICHI TRAINABILI (IN KG) BENZINA

1.6 VTi 1.6 THP


Motori
120 CV 156 CV

Manuale Manuale Automatico


Cambio
(a 5 marce) (a 6 marce) (a 6 marce)

- Massa a vuoto 1 399 1 459 1 480


- Massa in ordine di marcia* 1 474 1 534 1 555
- Carico utile 621 561
- Massa massima autorizzata a 2 020 2 020 2 030
pieno carico
CARATTERISTICHE TECNICHE

- Massa massima autorizzata a


pieno carico più rimorchio con 3 220 3 426 3 530 / 2 830***
pendenza del 12 %
- Rimorchio frenato (nel limite della massa
massima autorizzata a pieno carico più 1 200 1 400 / 800***
rimorchio) con pendenza del 10 % o 12 %
- Rimorchio frenato** (con riporto del
carico nel limite della massa massima 1 500 1 500
autorizzata a pieno carico più rimorchio)
- Rimorchio non frenato 735 750
- Peso massimo sul gancio traino 70 70

I valori della massa massima autorizzata a pieno carico più rimorchio e dei carichi trainabili indicati sono validi per un'altitudi-
ne massima di 1000 metri; il carico trainabile citato deve essere ridotto del 10% ogni 1.000 metri supplementari.
Nel caso di un veicolo trainante, è vietato superare la velocità di 100 km/h (rispettare la legislazione vigente nel Paese).
Temperature esterne elevate possono provocare una riduzione delle prestazioni del veicolo, per proteggere il motore; quando
la temperatura esterna è superiore a 37 °C, limitare la massa trainata.
* La massa in ordine di marcia è pari alla massa a vuoto + guidatore (75 Kg).
** La massa del rimorchio frenato può essere incrementata, nei limiti della massa massima autorizzata a pieno carico più
rimorchio, riducendo in proporzione la massa massima autorizzata a pieno carico del veicolo trainante. Attenzione: un vei-
colo trainante con poco carico può avere una scarsa tenuta di strada (Rispettare la legislazione vigente nel Paese).
*** Grande esportazione
208
MOTORIZZAZIONI E CAMBI DIESEL

1.6 Turbo e-HDi 2.0 Turbo HDi 2.0 Turbo HDi


Motori
115 CV 150 CV 163 CV

Manuale Manuale pilotato Manuale Automatico


Cambio
(a 6 marce) (a 6 marce) (a 6 marce) (a 6 marce)

Cilindrata (cm3) 1 560 1 997

Alesaggio x corsa (mm) 75 x 88,3 85 x 88

Potenza max: norma CEE (kW)* 82 110/120

CARATTERISTICHE TECNICHE
Regime di potenza max (giri/min) 4 000 3 750

Coppia max: norma CEE (Nm) 270 320/340

Regime di coppia max (giri/min) 1 750 2 000

Carburante Gasolio Gasolio

Catalizzatore sì sì

Filtro antiparticolato sì sì

Capacità d'olio (in litri)

Motore (con sostituzione cartuccia) 3,75 -

* La potenza massima corrisponde al valore omologato al banco motore, secondo le condizioni definite dalla regolamenta-
zione Europea (direttiva 1999/99/CE).

209
MASSE E CARICHI TRAINABILI (IN KG) DIESEL

1.6 Turbo e-HDi 2.0 Turbo HDi 2.0 Turbo HDi


Motori
115 CV 150 CV 163 CV

Manuale Manuale Manuale pilotato Manuale Automatico


Cambio pilotato (a 6 marce)
(a 6 marce) (a 6 marce) Score (a 6 marce) (a 6 marce)

- Massa a vuoto 1 421 1 529 1 539


- Massa in ordine di marcia* 1 497 1 604 1 614
- Carico utile 609 557 566
- Massa massima autorizzata a 2 030 2 086 2 105
CARATTERISTICHE TECNICHE

pieno carico
- Massa massima autorizzata a
pieno carico più rimorchio con 3 130 2 920 3 480 3 500
pendenza del 12%
- Rimorchio frenato (nel limite della
massa massima autorizzata a
pieno carico più rimorchio) 1 100 890 1 400
con pendenza del 10% o 12%
- Rimorchio frenato** (con riporto del
carico nel limite della massa massima 1 300 1 090 1 500
autorizzata a pieno carico più rimorchio)
- Rimorchio non frenato 745 750
- Peso massimo sul gancio traino 70 70

I valori dell'MTRA e dei carichi trainabili indicati sono validi per un'altitudine massima di 1.000 metri, il carico trainabile citato
deve essere ridotto del 10% ogni 1.000 metri supplementari.
Nel caso di un veicolo trainante, è vietato superare la velocità di 100 km/h (rispettare la legislazione vigente nel proprio Paese).
Temperature esterne elevate possono comportare una riduzione delle prestazioni del veicolo, per la protezione del motore;
quando la temperatura esterna è superiore a 37 °C, limitare la massa trainata.
* La massa in ordine di marcia è pari a quella a vuoto + guidatore (75 kg).
** La massa del rimorchio frenato può essere incrementata, nel limite della massa massima autorizzata a pieno carico più ri-
morchio, riducendo in proporzione la massa massima autorizzata a pieno carico del veicolo trainante. Attenzione: un veicolo
trainante un carico leggero può avere una scarsa tenuta di strada (Rispettare la legislazione vigente nel proprio Paese).
210
MASSE E CARICHI TRAINABILI (IN KG) DIESEL - VU (VEICOLO COMMERCIALE)

1.6 Turbo e-HDi 2.0 Turbo HDi


Motori
115 CV 150 CV

Manuale Manuale pilotato Manuale Manuale


Cambio
(a 6 marce) (a 6 marce) Score (a 6 marce) (a 6 marce)

Tipo Variante Versione 9HZ 9HR 9HZ RHE


- Massa a vuoto 1 434 1 430 1 538
- Massa in ordine di marcia* 1 509 1 505 1 613
- Massa massima autorizzata a 2 150 2 135 2 239
pieno carico**

CARATTERISTICHE TECNICHE
- Massa massima autorizzata a
pieno carico più rimorchio con 3 120 2 920 3 130 3 480
pendenza del 12 %***
- Rimorchio frenato (nel limite della massa
massima autorizzato a pieno carico più 970 770 995 1 241
rimorchio) con pendenza del 10 % o 12 %****
- Rimorchio frenato (con riporto del
carico nel limite della massa massima X X X X
autorizzata a pieno carico più rimorchio)
- Rimorchio non frenato 750 750
- Peso massimo sul gancio traino 70 70
I valori dell'MTRA e dei carichi trainabili indicati sono validi per un'altitudine massima di 1.000 metri, il carico trainabile citato
deve essere ridotto del 10 % ogni 1.000 metri supplementari.
Temperature esterne elevate possono comportare una riduzione delle prestazioni del veicolo, per la protezione del motore;
quando la temperatura esterna è superiore a 37 °C, limitare la massa trainata.
* La massa in ordine di marcia è pari a quella a vuoto + guidatore (75 kg).
** Il superamento della massa tecnicamente ammessa sull'assale posteriore provoca una limitazione di velocità a 80 km/h
come definito al punto 2.7 della Direttiva.
*** Il superamento della massa tecnicamente ammessa del veicolo trainante provoca una limitazione di velocità a 80 km/h
come definito al punto 2.7 della Direttiva.
**** Valore massimo del rimorchio frenato, nei limiti della MTRA ; attenzione: il traino con un veicolo trainante poco carico
può peggiorarne la tenuta di strada.
211
212
CARATTERISTICHE TECNICHE
DIMENSIONI (IN MM)
ELEMENTI D'IDENTIFICAZIONE B. Numero di telaio sulla traversa D. E tichetta pneumatici/vernice.
inferiore del parabrezza. Questa etichetta è incollata sul
Dispositivi di marchiatura visibili per Questo numero è indicato su montante centrale, lato guidatore.
l'identificazione e la ricerca del veicolo. un'etichetta incollata e visibile Comprende i seguenti dati :
attraverso il parabrezza.
- le pressioni di gonfiaggio a vuoto e a
C. Etichetta costruttore. pieno carico,
A. Numero di telaio nel vano motore. Questo numero è indicato su - le dimensioni dei pneumatici,
Questo numero è inciso sulla un'etichetta incollata sull'entrata
della porta, lato guidatore. - le marche dei pneumatici raccomandati
carrozzeria accanto al supporto dal costruttore,
dell'ammortizzatore. - la pressione di gonfiaggio della ruota
di scorta,
- il codice colore vernice.

CARATTERISTICHE TECNICHE
Il controllo della pressione di
gonfiaggio deve essere effet-
tuato a freddo e almeno una
volta al mese.

Una pressione di gonfiaggio


insufficiente fa aumentare il
consumo di carburante.

213
214
CARATTERISTICHE TECNICHE
CHIAMATA D'EMERGENZA O D'ASSISTENZA
215
CHIAMATA D'EMERGENZA O D'ASSISTENZA

In caso d'emergenza, premere questo tasto per più di Premere per almeno 2 secondi questo tasto per chiedere
2 secondi. Il diodo verde lampeggia, e un messaggio assistenza in caso d'immobilizzo del veicolo.
vocale conferma che la chiamata è stata avviata verso il Un messaggio vocale conferma l'invio della chiamata**.
call center PEUGEOT CONNECT SOS*.
Una seconda pressione immediata di questo tasto annulla la richiesta.
Se è stata stabilita la comunicazione, il diodo verde resta acceso (senza
lampeggiare), e si spegne al termine della comunicazione. L'annullamento è confermato da un messaggio vocale.

Una seconda pressione immediata di questo tasto annulla la richiesta, e


il diodo verde si spegne. L'annullamento è confermato da un messaggio FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA
vocale.
Per annullare una chiamata, rispondere al call center PEUGEOT
CONNECT SOS che si tratta di un errore. All'inserimento del contatto la spia verde si
accende per 3 secondi, e indica il corretto
PEUGEOT CONNECT SOS localizza immediatamente il veicolo e funzionamento del sistema.
risponde nella giusta lingua**, poi, se necessario, sollecita l'invio dei
soccorsi competenti**. Nei Paesi in cui la piattaforma non è operativa, La spia arancione lampeggia: il sistema
o se il servizio di localizzazione è stato espressamente rifiutato, la presenta un malfunzionamento.
chiamata viene ricevuta direttamente dai servizi di soccorso (112) senza
localizzazione. La spia arancione resta accesa in modo
fisso: sostituire la pila d'emergenza.
In entrambi i casi, consultare la rete
In caso di urto rilevato dal calcolatore Airbag, e indipendentemente PEUGEOT.
dall'attivazione eventuale degli Airbag, viene inviata
automaticamente una chiamata d'emergenza. Se il veicolo non è stato acquistato presso la rete PEUGEOT, si consiglia
di verificare la configurazione di questi servizi e richiederne l'eventuale
* In funzione delle condizioni generali di utilizzo del servizio disponibile modifica alla rete di assistenza della marca. In un Paese multilingua, la
presso il punto vendita e con riserva dei limiti tecnologici e tecnici. configurazione è possibile nella lingua nazionale ufficiale di preferenza.
** Secondo la copertura geografica di PEUGEOT CONNECT SOS,
PEUGEOT CONNECT ASSISTANCE e la lingua nazionale ufficiale Per ragioni tecniche, in particolare per una migliore qualità dei servizi
scelta dal proprietario del veicolo. PEUGEOT CONNECT di cui beneficia il Cliente, il costruttore si riserva il
La lista dei Paesi coperti e dei servizi PEUGEOT CONNECT disponibili diritto di effettuare in qualsiasi momento degli aggiornamenti del sistema
presso i punti vendita o su www.peugeot.it. telematico situato a bordo del veicolo.
216
CHIAMATA D'EMERGENZA O D'ASSISTENZA CON
WIP Com 3D

Attenzione, le chiamate d'emergenza e i servizi sono attivi


solo se il telefono interno è utilizzato con una scheda SIM valida.
Con un telefono Bluetooth e senza scheda SIM, questi servizi non Premere questo tasto per accedere ai servizi
funzionano. PEUGEOT.

In caso di emergenza, premere il tasto SOS fino alla Selezionare "Centro Contatto Cliente"
comparsa del segnale acustico e alla visualizzazione per qualsiasi informazione sulla marca
della videata "Convalida/Annullamento" (se è inserita
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

PEUGEOT. 1 2
ABC
3
DEF

una scheda SIM valida). 4


GHI

7
PQRS
5
JKL

8
TUV
6
MNO

9
WXYZ

* 0 #

Viene inviata una chiamata alla piattaforma PEUGEOT


Emergenza, che riceve le informazioni di localizzazione Centro Contatto Cliente
del veicolo e può quindi trasmettere un allarme
qualificato ai servizi d'emergenza competenti.
Nei Paesi in cui la piattaforma non è operativa, o Selezionare "PEUGEOT Assistance"
quando il Cliente ha espressamente rifiutato il servizio per una richiesta di assistenza. RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

di localizzazione, la chiamata viene trasmessa ai servizi


1 2 3
ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

d'emergenza (112).
7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

PEUGEOT Assistance

In caso di urto rilevato dal calcolatore Airbag, viene lanciata


automaticamente una chiamata d'emergenza, indipendentemente
dall'effettiva attivazione degli Airbag. Questo servizio è soggetto a condizioni e disponibilità. Consultare
Il messaggio "Chiamata d'emergenza in modalità ridotta" la rete PEUGEOT. Se il veicolo non è stato acquistato presso la rete
associato al lampeggiamento della spia arancione indica un PEUGEOT, si consiglia di verificare la configurazione di questi servizi
malfunzionamento. Rivolgersi alla rete PEUGEOT. e richiederne l'eventuale modifica alla rete autorizzata della marca.

217
218
WIP COM 3D
AUTORADIO MULTIMEDIALE / TELEFONO BLUETOOTH
GPS EUROPA

SOMMARIO
01 In breve p. 220
Il sistema è protetto in modo da funzionare solo su 02 Comandi vocali e al volante p. 222
questo veicolo.
03 Funzionamento generale p. 225
04 Navigazione - Guida p. 230
05 Informazioni sul traffico p. 239
06 Radio p. 241
07 Lettori musicali multimediali p. 242
Per ragioni di sicurezza, il guidatore deve 08 Telefonare p. 247
tassativamente effettuare le operazioni che richiedono
particolare attenzione a veicolo fermo. 09 Struttura della videata p. 252
Con il motore spento, per preservare la batteria, il
sistema si spegne dopo l'attivazione della modalità
Domande frequenti p. 257
economia d'energia.

219
01 IN BREVE
FRONTALINO WIP Com 3D

Accesso al Menu "Media" (CD


audio, Jukebox, Entrata Aux). Interruzione dell'operazione
Accesso al Menu
Visualizzazione della lista "Navigazione" e in corso.
delle piste. visualizzazione delle ultime Pressione lunga : ritorno alla
Cambiamento della modalità. destinazioni. visualizzazione principale. Accesso al Menu "Traffico". Accesso al Menu "Rubrica".

Accesso al Menu "Radio" Accesso al Menu "SETUP"


Visualizzazione della lista delle (configurazione).
stazioni in ordine alfabetico Pressione lunga : copertura
(banda FM) o di frequenza GPS.
(banda AM).
Regolazioni audio (Balance /
Fader, Bassi / Alti, Acustica
musicale...). Digitazione di numeri o di lettere
sulla tastiera alfanumerica.
Regolazione del volume sonoro Preselezione di 10 frequenze
(ogni modalità è indipendente, radio.
compreso messaggio e allerta di
navigazione).
Pressione lunga :
reinizializzazione del sistema.
Pressione breve : attivazione
silenzio.

Ricerca automatica radio di Lettore di scheda SD. Pressione breve: cancella


frequenza inferiore/superiore. l'ultimo carattere.
Selezione brano CD o
MP3 precedente/successiva.

220
01 IN BREVE
COMANDO CENTRALE WIP Com 3D
Selezione della visualizzazione
successiva sullo schermo
"MAPPA" / "NAV" (se SGANCIARE : accesso al
navigazione in corso) / "TEL" Menu "Telefono".
Pressione verso sinistra / destra : (se conversazione in corso) / Connessione Bluetooth,
Con visualizzazione dello schermo "RADIO" o "MEDIA" in corso di accettare una chiamata in
"RADIO" : selezione della frequenza lettura. entrata.
precedente / successiva.
Con visualizzazione "MEDIA" :
selezione della pista precedente /
successiva.
Con visualizzazione "MAPPA" o "NAV" :
spostamento orizzontale della mappa. Rotazione della ghiera :
Con visualizzazione dello schermo
"RADIO" : selezione della radio
Pressione verso l'alto / basso : precedente / successiva della lista.
Con visualizzazione "RADIO" : Con visualizzazione dello schermo
selezione della radio precedente / "MEDIA" : selezione della pista CD o
successiva della lista. MP3 precedente / successiva.
Con visualizzazione dello schermo Con visualizzazione "MAPPA" o "NAV" :
"MEDIA" : selezione del cartella MP3. zoom in avanti / indietro della mappa.
Con visualizzazione "MAPPA" o "NAV" : Spostamento del cursore di selezione
spostamento verticale della mappa. di un menu.
Passaggio alla pagina successiva o
precedente di un menu.
Spostamento sulla tastiera virtuale
visualizzato.
Visualizzazione normale o RIAGGANCIARE : accesso al
schermo nero. Menu "Telefono".
OK : conferma dell'oggetto in evidenza
sullo schermo. Riagganciare una chiamata in
corso o rifiutare una chiamata
in entrata, connessione
Bluetooth.

221
02 COMANDI VOCALI E AL VOLANTE
CONTESTO PRONUNCIARE AZIONE
AVVIO COMANDI VOCALI - GENERALE Aiuto rubrica Accesso alla guida della rubrica
RICONOSCIMENTO VOCALE Aiuto ricon. vocale Accesso alla guida riconoscimento vocale
Aiuto media Accesso alla guida gestione apparecchi
multimediali
Aiuto navigazione Accesso alla guida, navigazione
Aiuto telefono Accesso alla guida per telefonare
Prima del primo utilizzo è consigliabile ascoltare, pronunciare e Aiuto radio Accesso alla guida per la radio
ripetere i consigli di utilizzo. Annulla Per annullare un comando vocale in corso
Correggi Richiesta di correzione dell'ultimo
riconoscimento vocale effettuata
Cancella
RADIO Selezionare stazione Selezionare una stazione radio
Stazione <tts:stationName> Selezionare una stazione radio con suo-
no RDS <tts:station Name> dell'elenco
Premere il tasto SETUP e selezionare RADIO
la funzione "Lingue e funzioni vocali". Ascoltare l'elenco delle stazioni disponibili
NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP
Leggere la lista delle stazioni Ascoltare la frequenza della stazione
SETUP Ruotare la ghiera e selezionare 1 2
ABC
3
DEF

Inserire la frequenza radio ricevuta


"Parametri ricon. vocale". Attivare il
4 5 6
GHI JKL MNO

Scegliere
g la banda di frequenza (AM
7 8 9
PQRS TUV WXYZ

riconoscimento vocale.
* 0 #

Selezionare la gamma d'onda o FM)


Selezionare "Consigli d'utilizzo". AM Cambiare banda di frequenza in AM
FM Cambiare banda di frequenza in FM
TA on Attivare le informazioni sul traffico (TA)
TA off Distattivare le informazioni sul traffico (TA)

Le espressioni da pronunciare in funzione del contesto sono NAVIGAZIONE Inserimento della destinazione Comando per p immettere un nuovo
indirizzo di destinazione
riportate nelle tabelle qui sotto.
Istruzioni di guida off Disattivare i comandi vocali con il pilota
Dopo aver pronunciato le espressioni WIP Com 3D passa automatico
all'esecuzione. Istruzioni di guida on Attivare i comandi vocali con il pilota
automatico
Salvare l'indirizzo Registrare un indirizzo nella rubrica
Avviare la guida automatica Avviare la guida
g automatica (dopo aver
inserito l'indirizzo)
Una pressione all'estremità del Interrompere la guida automatica Interrompere la guida automatica
comando d'illuminazione attiva il Navigare a voce Avviare una guida
g automatica verso una
scheda della rubrica
riconoscimento vocale. Avviare una guida
g automatica verso un
Ricerca POI
centro d'interesse

222
02 COMANDI VOCALI E AL VOLANTE
CONTESTO PRONUNCIARE AZIONE
AVVIO COMANDI VOCALI - APPARECCHIO Sistema Multimediale Selezionare la modalità sonora MEDIA
RICONOSCIMENTO VOCALE MULTIMEDIALE Selezionare modalità Scegliere una modalità sonora
Lettore CD Selezionare la modalità sonora Lettore
CD
Jukebox Selezionare la modalità sonora Jukebox
USB Selezionare la modalità sonora Lettore
USB
Entrata ausiliaria Selezionare la modalità sonora entrata
AUX audio
Scheda SD Selezionare la modalità sonora scheda
SD
Brano <1 - 1 000> Selezionare un certo brano (numero
( tra 1
e 1 000) dell'apparecchio multimediale
attivo
Cartella <1 - 1 000> Selezionare una cartella (numero
( tra 1
e 1 000) dell'apparecchio multimediale
attivo

TELEFONO Menu telefono Aprire il menu Telefono


Digitare il numero Digitare
g un numero di telefono da
chiamare
Rubrica telefonica Aprire la rubrica telefonica
Selezionare Effettuare una chiamata
Salvare il numero Registrare un numero nella rubrica
Accettare Accettare una chiamata in entrata
Rifiutare Rifiutare una chiamata in entrata

RUBRICA Menu rubrica Aprire la rubrica


Chiamare <scheda contatto> Richiamare la scheda denominata
<scheda> come descritto nella rubrica
Guidare verso <scheda Avviare la guida
g automatica verso un
contatto> indirizzo della rubrica mediante la sua
denominazione <scheda>

223
02 COMANDI VOCALI E AL VOLANTE
Comando del tergicristallo : visualizzazione "RADIO" e "MEDIA".
COMANDI AL VOLANTE Comando d’illuminazione : attivazione del comando vocale mediante breve pressione ;
indicazione dell'impostazione di navigazione in corso mediante pressione lunga.
RADIO : selezione della stazione
memorizzata inferiore/superiore. Radio: ricerca automatica frequenza superiore.
CD audio : selezione della pista precedente/ CD / SCHEDA SD / JUKEBOX : selezione del brano
successiva successivo.
Se sul display appare la scritta "MEDIA" : CD / SCHEDA SD /JUKEBOX : pressione continua:
CD MP3 / SCHEDA SD / JUKEBOX : avanzamento veloce.
selezione della rubrica precedente/
successiva.
Selezione elemento precedente/successivo
nella rubrica degli indirizzi. Aumento del volume.

Silenzio: interruzione
Cambiamento di modalità sonora. del suono mediante
Lancio di una chiamata partendo dalla pressione contemporanea
rubrica degli indirizzi dei tasti aumento e
Sganciare/riagganciare il telefono. diminuzione del volume.
Conferma di una selezione. Ripristino del suono
Pressione superiore a 2 secondi : mediante pressione di
accesso al menu del telefono. uno dei due tasti del
volume.

Diminuzione del volume.

Radio: ricerca automatica frequenza inferiore.


CD / SCHEDA SD / JUKEBOX : selezione del brano
precedente.
CD / SCHEDA SD / JUKEBOX : pressione continua:
ritorno veloce.

224
03 FUNZIONAMENTO GENERALE
VISUALIZZAZIONE IN FUNZIONE DEL CONTESTO

Premendo più volte il tasto MODE, si accede alle seguenti visualizzazioni:

RADIO/APPARECCHI MUSICALI MAPPA A SCHERMO INTERO


MULTIMEDIALI/VIDEO

TELEFONO NAVIGAZIONE
(Se la conversazione è in corso) (Se guida in corso)

TRAFFIC TRAFFIC:
SETUP: accesso al Menu "Trafic": visualizzazione degli
allarmi sul traffico in corso.
SETUP accesso al menu "SETUP": lingue* e funzioni
vocali*, inizializzazioni vocali (paragrafo 09), data e
ora*, visualizzazione, unità e parametri sistema.
MEDIA
MEDIA:
* Disponibile secondo il modello. Menu "DVD-Audio"
Menu "DVD-Video"

Pressione prolungata: accesso alla copertura GPS e alla modalità dimostrazione.


Per avere una visione globale del dettaglio dei menu da
Per pulire il display, si raccomanda di utilizzare un panno morbido non abrasivo selezionare, andare al paragrafo "Strutture delle schermate"
(ad esempio quello che si utilizza per gli occhiali) senza aggiungere prodotti di questo libretto.
detergenti.
225
03 FUNZIONAMENTO GENERALE
VISUALIZZAZIONE CONTESTUALE

Info su viaggio TELEFONO:


Una pressione su OK permette di 2
accedere ai menu rapidi, in base alla
visualizzazione sul display. Tipo di percorso Termina chiam.
1
3

Criteri deviaz. Metti in attesa


NAVIGAZIONE (CON NAVIGAZIONE IN 3
1
CORSO):
N. satelliti Chiama
Inter. pil. aut. 3
1
1

N. stopover Toni DTMF


Rip. istr. guida 3
1
1

Sfoglia percor. Mod. privata


Strada bloccata 2
1
1

Zoom/scorrim. Microfono OFF


Sblocca 2
1
2

Più Istruz. guida LETTORI MEDIA MUSICALI:


2 1

Meno Opzioni percorso Info trafic (TA)


1 1
2

Calcola Tipo di percorso Modalità lettura


2 1
2

Zoom/scorrim. Dinamica del percorso Comando norm.


2 2
2

Sfoglia percor. Criteri percorsi alternativi Ricerca casuale brano


2 2
2

Info sul traffico Ricalcola Introduzione


1 2 2

Mostra destin. Scelta supporto multimediale


2 1

226
03 FUNZIONAMENTO GENERALE
VISUALIZZAZIONE CONTESTUALE

RADIO: MAPPA A PIENO SCHERMO: Nord in alto


2

In modalità FM Riprendi pilota automatico/Inter. pil. aut. Intestaz. in alto


1 1 2

Info trafic (TA) Aggiungi stopover/Imposta destin Zoom/scorrim.


2 1 1

RDS POI vicini


2 1

Testo radio Info posizione


2 1

DVD AUDIO (PRESSIONE PROLUNGATA):


Prog. region. Opzioni
2 2

Stop
Banda AM Naviga a 1
2 3

In modalità AM Gruppo
Seleziona n. 2
1 3

Info trafic (TA) Gruppo 1 .2/n


2
Salva posizione 3
3

Aggiorna lista AM Opzioni di riproduzione


2
Zoom/scorrim. 2
3

Banda FM Scansione/Ricerca casuale brano/Comando norm.


2
Impost. Mappa 3
1

TA
Mappa 2D 1
2

Sel. supporto mediale


Mappa 2,5D 2
2

Mappa 3D
2

227
03 FUNZIONAMENTO GENERALE
VISUALIZZAZIONE CONTESTUALE

DVD VIDEO (PRESSIONE PROLUNGATA): Esempi:

Play
1

Stop
2

Menu DVD
2

Menu DVD
3

Menu principale DVD


3

Lista brani
3

Lista capitoli
3

Opzioni DVD
2

Audio
3

Sottotitoli
3

Angolo
3

228
WIP Com 3D PERMETTE:

- la visualizzazione 2D, in prospettiva o 3D della mappa.

Mappa 2D

Mappa in prospettiva

Mappa 3D

- la configurazione del sistema mediante comando vocale.

229
04 NAVIGAZIONE - GUIDA
I comandi vocali di "NAVIGAZIONE" sono riportati nel paragrafo 02.
SCELTA DI UNA DESTINAZIONE Durante la guida, una pressione prolungata dell'estremità del comando dei
fari richiama l'ultima istruzione di guida.

Selezionare la funzione "Inserire


NAV
RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

nuovo indirizzo" e premere OK per RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR


BOOK SETUP

confermare.
1 2 3

Premere il tasto NAV.


ABC DEF 1 2 3
ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO 4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ 7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #
* 0 #

Inserire nuovo indirizzo

Una volta selezionato il Paese, ADDR

L'elenco delle ultime 20 destinazioni appare sotto la funzione Menu


RADIO MEDIA NAV TRAFFIC BOOK SETUP

ruotare la ghiera e selezionare la 1 2


ABC
3
DEF

"Navigazione".
4 5 6

funzione città. Premere OK per


GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

confermare.

Premere nuovamente il tasto NAV


o selezionare la funzione Menu
Selezionare una ad una le lettere
NAV TRAFFIC ADDR
ADDR RADIO MEDIA BOOK SETUP
RADIO MEDIA NAV TRAFFIC BOOK SETUP

"Navigazione" e premere OK per 1 2 3 1 2 3

della città confermando ogni volta


ABC DEF
ABC DEF

4 5 6

confermare.
4 5 6 GHI JKL MNO
GHI JKL MNO

7 8 9 7 8 9

premendo OK.
PQRS TUV WXYZ
PQRS TUV WXYZ

* 0 # * 0 #

Menu "Navigazione"

Selezionare la funzione "Inserire


destinazione" e premere OK per Un elenco predefinito (dall'inserimento delle prime lettere) delle
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

1 2 3

confermare. città nel Paese scelto è accessibile con il tasto LIST della tastiera
ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9

virtuale.
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Inserire destinazione

230
04 NAVIGAZIONE - GUIDA
Èppossibile spostare
p la mappa
pp con il comando centrale delle 4 direzioni.
È possibile scegliere l'orientamento con il menu rapido della "Mappa
a schermo intero". Premere OK e poi selezionare "Impost. mappa" e
confermare.

NAV TRAFFIC ADDR


RADIO MEDIA BOOK SETUP

Ruotare la ghiera e selezionare OK. 1 2


ABC
3
DEF
Quindi selezionare "Avvia guida" e RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

premere OK per confermare.


4 5 6
GHI JKL MNO

Premere OK per confermare.


7 8 9 1 2 3
PQRS TUV WXYZ ABC DEF

4 5 6
* 0 # GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Avvia guida
g
Per un inserimento più rapido, è possibile digitare direttamente il
codice postale dopo aver selezionato la funzione "CAP".
Utilizzare la tastiera virtuale per digitare le lettere e i numeri. Selezionare il criterio di guida: RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

"Percorso più veloce", "Percorso più


1 2 3
ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

breve" o "Percorso ottimizzato" e


7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

premere OK per confermare.


NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

Ripetere le fasi da 5 a 7 per le 1

4
GHI
2
ABC

5
JKL
3
DEF

6
MNO

funzioni "Via" e "Numero civico". 7


PQRS

*
8
TUV

0
9
WXYZ

Selezionare la funzione "Salva nella rubrica" per salvare l'indirizzo Selezionare il percorso con il colore RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

inserito in una scheda della rubrica. Premere OK per confermare la corrispondente all'itinerario scelto 1

4
GHI
2
ABC

5
JKL
3
DEF

6
MNO

selezione. e premere OK per confermare e 7


PQRS

*
8
TUV

0
9
WXYZ

avviare la guida.
Il WIP Com 3D permette di registrare oltre 4.000 schede di
contatto.

Per cancellare una destinazione a partire dalle fasi da 1 a 3, La scelta di una destinazione può anche essere effettuata con
selezionare "Seleziona da ultime destinaz.". "Seleziona dalla rubrica" o con "Seleziona da ultime destinaz.",
Una pressione prolungata di una delle destinazioni visualizza un mediante selezione di un incrocio, di un centro abitato, di
elenco di azioni, in cui è possibile scegliere: coordinate geografiche o direttamente nella "Mappa".

Elimina destinazione Elimina ultime destinazioni Seleziona dalla rubrica Seleziona da ultime destinaz

231
04 NAVIGAZIONE - GUIDA
ATTRIBUIRE UN INDIRIZZO E
NAVIGARE VERSO "CASA"

Selezionare la scheda del domicilio e


Per essere attribuito a "Casa", è necessario che un indirizzo confermare. Poi selezionare "Compila RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

sia salvato nella rubrica, ad esempio partendo da "Inserimento scheda" e confermare. 1

4
GHI
2
ABC

5
JKL
3
DEF

6
MNO

7 8 9

destinazione" / "Inserimento indirizzo" poi "Aggiungi alla rubrica".


PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Compila scheda

Premere 2 volte il tasto NAV per Selezionare "Attribuire a "Casa"" e


visualizzare il Menu "Navigazione"
ADDR NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA NAV TRAFFIC SETUP RADIO MEDIA BOOK SETUP

confermare per salvare.


BOOK

NAV 1 2 3 1 2 3
ABC DEF ABC DEF

4 5 6 4 5 6
GHI JKL MNO GHI JKL MNO

7 8 9 7 8 9
PQRS TUV WXYZ PQRS TUV WXYZ

* 0 #
* 0 #

Menu "Navigazione" Attribuire a casa

Selezionare "Inserimento destinazione"


e confermare. Poi selezionare Per avviare la guida verso "Casa", premere 2 volte su NAV per
visualizzare il Menu "Navigazione", selezionare "Inserimento
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA SETUP

"Seleziona dalla rubrica" e confermare.


BOOK

1 2 3

destinazione" e confermare.
ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

*
Poi selezionare "Naviga verso "casa"" e confermare per avviare la
0 #

Inserimento destinazione guida.

232
04 NAVIGAZIONE - GUIDA
Al momento della visualizzazione della mappa sul display è possibile
selezionare "Impost. mappa", quindi "Mappa 2D/Mappa 2,5D/Mappa
OPZIONI DI GUIDA 3D/Nord in alto/Intestaz. in alto". Gli edifici visibili in 3D dipendono dalla
precisione della cartografia delle città.

Selezionare la funzione "Considera


traffico".
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

NAV 1 2 3

Premere il tasto NAV.


ABC DEF

Questa funzione permette di accedere


4 5 6
GHI JKL MNO ADDR
RADIO MEDIA NAV TRAFFIC BOOK SETUP

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

alle opzioni "Senza deviazione", "Con


1 2 3
* 0 # ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9

conferma" e "Automatica".
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Premere di nuovo il tasto NAV Considera traffico


o selezionare la funzione Menu
"Navigazione" e premere OK per
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

1 2 3
ABC DEF

confermare.
4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9

Selezionare la funzione "Criteri


PQRS TUV WXYZ

* 0 #

d'esclusione". Questa funzione


Menu "Navigazione"
g permette di accedere alle opzioni RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

"Escludi" (autostrada, pedaggi,


1 2 3
ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

traghetti, gallerie).
7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Selezionare la funzione "Opzioni


di guida" e premere OK per RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

confermare. Criteri d'esclusione


1 2 3
ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Opzioni
p di guida
g
Ruotare la ghiera e selezionare
la funzione "Ricalcola percorso"
Selezionare la funzione "Criteri di per prendere in considerazione le RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

opzioni di guida scelte. Premere OK


1 2 3

guida" e premere OK per confermare.


ABC DEF

4 5 6
ADDR GHI JKL MNO
RADIO MEDIA NAV TRAFFIC BOOK SETUP

per confermare.
7 8 9

Questa funzione permette di


PQRS TUV WXYZ

1 2 3
ABC DEF
* 0 #

4 5 6

modificare i criteri di percorso.


GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Ricalcola p
percorso
Criteri di guida
g

233
04 NAVIGAZIONE - GUIDA
Possono essere aggiunte o eliminate delle tappe al percorso una volta
AGGIUNGERE UNA TAPPA scelta la destinazione.

Inserire ad esempio un nuovo RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR


BOOK SETUP

NAV
RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK

1
SETUP

2 3
indirizzo. 1

4
GHI
2
ABC

5
JKL
3
DEF

6
MNO

Premere il tasto NAV.


ABC DEF

7 8 9
4 5 6 PQRS TUV WXYZ
GHI JKL MNO

7
PQRS
8
TUV
9
WXYZ
* 0 #

* 0 #

Inserimento indirizzo

Una volta inserito il nuovo indirizzo,


selezionare "Avviare guida" e
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

Premere di nuovo il tasto NAV 1 2 3

premere OK per confermare.


ABC DEF

4 5 6

o selezionare la funzione Menu


GHI JKL MNO

7 8 9
ADDR PQRS TUV WXYZ
RADIO MEDIA NAV TRAFFIC BOOK SETUP

* 0 #

"Navigazione" e premere OK per 1 2


ABC
3
DEF

Avviare guida
g
4 5 6
GHI JKL MNO

confermare. 7
PQRS

*
8
TUV

0
9
WXYZ

Menu "Navigazione"
g
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

Posizionare la tappa nell'elenco e 1

4
2
ABC

5
3
DEF

premere OK per confermare.


GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

Selezionare la funzione "Tappe" e


* 0 #

premere OK per confermare.


NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

1 2 3
ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Tappe
pp Ricominciare le operazioni da 1 a 7 il numero di volte necessario,
quindi selezionare "Ricalcola itinerario" e premere OK per
confermare.

Selezionare la funzione "Aggiungi


tappe" (5 tappe al massimo) e RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

Per modificare le tappe, ricominciare le operazioni da 1 a 3 e


premere OK per confermare. selezionare "Reimposta percorso" (selezionare una tappa,
1 2 3
ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

eliminarla o spostarla nell'elenco con la ghiera per cambiare


7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

l'ordine, confermare la sua nuova posizione e scegliere infine


Aggiungi
gg g tappe
pp "Ricalcola itinerario").

234
04 NAVIGAZIONE - GUIDA
I punti d'interesse (POI) segnalano tutti i luoghi dei servizi presenti nelle
RICERCA DEI PUNTI D'INTERESSE (POI) vicinanze (alberghi, attività commerciali, aeroporti, ecc.).

Selezionare la funzione "POI nella


località" per cercare dei POI nella
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

NAV ADDR

città desiderata. Scegliere il Paese e


1 2 3

Premere il tasto NAV.


RADIO MEDIA NAV TRAFFIC BOOK SETUP
ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO
1 2 3
ABC DEF
7 8 9

poi inserire il nome della città con la


PQRS TUV WXYZ
4 5 6
GHI JKL MNO

* 0 #
7
PQRS
8
TUV
9
WXYZ

tastiera virtuale. * 0 #

POI nella località


Premere di nuovo il tasto NAV
o selezionare la funzione Menu RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

"Navigazione" e premere OK per 1

4
GHI
2
ABC

5
JKL
3
DEF

6
MNO

confermare. 7
PQRS

*
8
TUV

0
9
WXYZ

Menu "Navigazione"
g Un elenco delle città presenti nel Paese selezionato è accessibile
con il tasto LIST della tastiera virtuale.

Selezionare la funzione "Ricerca RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR


BOOK SETUP

POI" e premere OK per confermare. 1

4
GHI
2
ABC

5
JKL
3
DEF

6
MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Ricerca POI Selezionare la funzione "POI nel


Paese" per cercare dei POI nel
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

1 2 3

Paese desiderato.
ABC DEF

4 5 6

Selezionare la funzione "POI nelle


GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

vicinanze" per cercare dei POI


NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

1 2 3

intorno al veicolo. POI nel Paese


ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

POI nelle vicinanze


Selezionare la funzione "POI vicino
Selezionare la funzione "POI vicino al percorso" per cercare dei POI RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

alla destinazione" per cercare dei


RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP
vicino al percorso. 1

4
GHI
2
ABC

5
JKL
3
DEF

6
MNO

1 2 3 7 8 9

POI vicini al punto di arrivo.


ABC DEF PQRS TUV WXYZ

4 5 6
GHI JKL MNO
* 0 #

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

POI vicino alla destinazione POI vicino al percorso


p

235
Quest'icona appare quando più POI sono riuniti
04 NAVIGAZIONE - GUIDA nella stezza zona. Uno zoom su quest'icona
consente di vedere i dettagli dei POI.

LISTA DEI PRINCIPALI PUNTI D'INTERESSE (POI)

236
04 NAVIGAZIONE - GUIDA
AGGIORNAMENTO DEI POI

Premere NAV, selezionare Menu


"Navigazione", poi "Regolazioni",
quindi "Aggiorna i POI personali".
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA SETUP

Scaricare su una scheda SD o su una


BOOK

NAV
Menu "Navigazione"
g
1 2 3
ABC DEF

chiavetta USB il file d'aggiornamento dei "POI"


4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

da Internet. Questo servizio è disponibile sul * 0 #

Regolazioni
sito http://peugeot.navigation.com.
Aggiorna
gg i POI personali
p

Selezionare il supporto multimediale


NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

1 2 3

I file devono essere copiati all'origine sul supporto scelto. ("USB" o "Scheda SD") utilizzato e
ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9

premere OK.
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Inserire il supporto (scheda SD o chiavetta USB) La riuscita dell'aggiornamento è confermata da un messaggio.


contenente la base POI nel lettore della scheda
SD o nel lettore USB del sistema. Il sistema si riavvia.
La versione dei POI è disponibile nel menu SETUP \ Parametri
sistema.

237
04 NAVIGAZIONE - GUIDA
REGOLAZIONI DELLA DIFFUSIONE
SONORA DELLE ISTRUZIONI

Al momento della visualizzazione della


navigazione sul display, premere OK,
quindi selezionare o non "Messaggio RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
SETUP

Selezionare la funzione
BOOK

vocale" per attivare o disattivare la


1 2 3
ABC DEF

"Impostazioni" e premere OK per


4 5 6
GHI JKL MNO ADDR
RADIO MEDIA NAV TRAFFIC BOOK SETUP

diffusione delle istruzioni vocali per la guida.


7 8 9
PQRS TUV WXYZ

1 2 3
*
confermare.
0 # ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

Utilizzare il tasto del volume per regolarne


7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

l'intensità. Impostazioni

Il volume sonoro degli allarmi POI Zone a Rischio si regola


solamente durante la diffusione di questo tipo di allarme.

Selezionare la funzione "POI sulla


mappa" per selezionare i POI da
visualizzare sulla mappa.
REGOLAZIONE DEI PUNTI DI INTERESSE RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK

1
SETUP

2
ABC
3
DEF

E DELLE ZONE A RISCHIO


4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

POI sulla mappa


pp
Premere il tasto NAV.
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

NAV
1 2 3
ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Selezionare "Configurare le zone a


rischio" per accedere alle funzioni
Premere di nuovo il tasto NAV "Visualizza sulla mappa", "Allarme RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

o selezionare la funzione Menu RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR


BOOK SETUP
visivo all'avvicinamento" e "Allarme
1

4
GHI
2
ABC

5
JKL
3
DEF

6
MNO

"Navigazione" e premere OK per 1


ABC
2
DEF
3

sonoro all'avvicinamento".
7
PQRS

*
8
TUV

0
9
WXYZ

confermare.
4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Menu "Navigazione"
g Configurare
g le zone a rischio

238
05 INFORMAZIONI SUL TRAFFICO I messaggi TMC (Trafic Message Channel) sono delle informazioni
relative al traffico e alle condizioni meteorologiche, ricevute in tempo
reale e trasmesse al guidatore sottoforma di annunci sonori e visivi sulla
mappa di navigazione.
CONFIGURARE IL FILTRAGGIO E LA Il sistema di guida può quindi proporre un percorso alternativo.
VISUALIZZAZIONE DEI MESSAGGI TMC

Selezionare un filtro a scelta:


NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

TRAFFIC
Tutti i messaggi
gg sul percorso
p
1 2 3 RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
SETUP

Premere il tasto TRAFFIC.


ABC DEF BOOK

4 5 6
GHI JKL MNO
1 2 3
ABC DEF
7 8 9
PQRS TUV WXYZ
4 5 6
GHI JKL MNO

* 0 #

Messaggi
gg d'allarme sul percorso
p
7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Solo Messaggi
gg d'allarme
Tutti i messaggi
gg

L'elenco dei messaggi TMC appare sotto il Menu "Traffico",


selezionati in ordine di vicinanza. Selezionare "Filtro geografico".
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

1 2 3
ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Filtro geografico

Premere di nuovo il tastoTRAFFICO


o selezionare la funzione Menu
"Traffico" e premere OK per Quando si selezionano tutti i messaggi sul percorso, si raccomanda
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

1 2 3
ABC DEF

confermare. 4
GHI

7
PQRS
5
JKL

8
TUV
6
MNO

9
WXYZ
di aggiungere un filtro geografico (in un raggio di 5 Km,
* 0 #

ad esempio) per ridurre il numero di messaggi visualizzati sulla


Menu "Traffico" mappa. Il filtro geografico segue lo spostamento del veicolo.

I filtri sono indipendenti e i loro risultati si sottraggono.


Raccomandiamo:
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

Selezionare "Filtra messaggi" e 1 2


ABC
3
DEF

- un filtro per 10 km intorno al veicolo con traffico intenso,


4 5 6

premere OK per confermare.


GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

- un filtro per 50 km intorno al veicolo o un filtro sul percorso per


i percorsi in autostrada.

239
05 INFORMAZIONI SUL TRAFFICO
PRINCIPALI SIMBOLI TMC ASCOLTARE I MESSAGGI TA

- l'emittente diffonde annunci TA.


Triangolo nero e blu: informazioni generali, ad esempio:
- l'emittente non diffonde annunci TA.
- la diffusione dei messaggi TA non è attivata.
La funzione TA (Trafic Announcement) rende prioritario l'ascolto dei
messaggi d'allarme TA. Per essere attiva questa funzione necessita
una buona ricezione di una stazione radio che emette questo tipo
di messaggio. Quando viene emessa un'informazione sul traffico,
il sistema multimediale in corso (Radio, CD, ...) s'interrompe
automaticamente per diffondere il messaggio TA. L'ascolto normale del
sistema multimediale riprende al termine dell'emissione del messaggio.

Triangolo rosso e giallo: informazioni sul traffico, ad esempio:


Quando il sistema multimediale in
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

1 2 3

corso di ascolto viene visualizzato


ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

sul display, premere la manopola. * 0 #

Appare il menu rapido della modalità che permette di accedere a:

Info traffico (TA)


( )

Selezionare info traffico (TA) e RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR


BOOK SETUP

premere il comando per confermare 1

4
GHI
2
ABC

5
JKL
3
DEF

6
MNO

e per poter accedere alle regolazioni 7


PQRS

*
8
TUV

0
9
WXYZ

corrispondenti.

240
L'ambiente esterno (colline, edifici, gallerie, parcheggi sotterranei, ecc.)

06 RADIO può disturbare la ricezione, anche in modalità RDS. Questo fenomeno è


normale nella propagazione delle onde radio e non indica in alcun modo
un'anomalia dell'autoradio.

SELEZIONARE UNA STAZIONE RDS - MODALITÀ REGIONALE

RADIO
Premere il tasto RADIO per RADIO MEDIA NAV TRAFFIC

visualizzare l'elenco in ordine


NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

alfabetico delle stazioni captate Quando la radio ascoltata è 1

4
2
ABC

5
3
DEF

visualizzata sul display, premere OK.


GHI JKL MNO

7 8 9

localmente.
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Selezionare la stazione scelta


NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

Il menu rapido della modalità radio appare e permette di accedere ai


1 2 3

ruotando la ghiera e premere per


ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

seguenti comandi rapidi:


7 8 9

confermare.
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Info trafic (TA)


( )
RDS
In ascolto radio, premere i tasti e per Radio text
RADIO MEDIA NAV TRAFFIC

effettuare la ricerca automatica della frequenza Modalità regionale


g
inferiore e superiore.
AM

Quando è visualizzata la schermata "RADIO",


Selezionare la funzione desiderata
ADDR NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA NAV TRAFFIC SETUP RADIO MEDIA BOOK SETUP
BOOK

girare la ghiera o utilizzare la manopola 1 2 3 1 2 3

e premere OK per confermare ed


ABC DEF ABC DEF

4 5 6 4 5 6

4 direzioni per selezionare la stazione precedente


GHI JKL MNO GHI JKL MNO

7 8 9 7 8 9

accedere alle relative impostazioni.


PQRS TUV WXYZ PQRS TUV WXYZ

* * 0 #

o successiva nell'elenco.
0 #

Premere uno dei tasti numerici della tastiera per almeno 2 secondi, Se visualizzato, l'RDS permette di continuare ad ascoltare la
per memorizzare la stazione ascoltata. Un segnale acustico stessa stazione grazie al controllo di frequenza. Tuttavia, in alcune
conferma la memorizzazione. condizioni, il controllo di questa stazione RDS non è assicurato in
tutto il Paese, in quanto le stazioni radio non coprono il 100 % del
Premere il tasto numerico della tastiera per richiamare la stazione territorio. Ciò spiega la diminuzione della qualità di ricezione della
memorizzata. stazione durante il percorso effettuato.

241
07 LETTORI MUSICALI MULTIMEDIALI
CD, CD MP3/WMA,
SCHEDA SD MP3/WMA/LETTORI USB
INFORMAZIONI E CONSIGLI

L'autoradio legge solo i file audio con estensione ".mp3" e velocità


Il formato MP3, abbreviazione di MPEG 1, 2 & 2.5 Audio Layer 3, e di trasmissione di 8 - 320 Kbps o con estensione e velocità di
il formato WMA, abbreviazione di Windows Media Audio e proprietà trasmissione di 5 - 384 Kbps.
di Microsoft, sono norme di compressione audio che permettono di
installare parecchie decine di file musicali sullo stesso disco. Supporta anche la modalità VBR (Variable Bit Rate).
Tutti gli altri tipi di file (.mp4, .m3u...) non possono essere letti.

Collegamento di un IPod:
Per la lettura di file di tipo MP3, collegare l'IPod alla presa USB
(funzionalità limitate). Si consiglia di nominare il file con meno di 20 caratteri ed
Per la lettura di file ITunes, collegare l'IPod alla presa ausiliaria escludendo i caratteri speciali (ad es.: " " ? ; ù) onde evitare
(AUX). problemi di lettura o di visualizzazione.

Per poter leggere un CDR o un CDRW masterizzato, selezionare


preferibilmente gli standard ISO 9660 livello 1, 2 o Joliet durante la
masterizzazione.
Se il disco viene masterizzato in un altro formato, è possibile che la Durante la lettura, uscire dalla modalità "Scheda SD" o "USB"
lettura non avvenga correttamente. prima di estrarre la scheda SD o la periferica USB dal lettore.
Si consiglia di utilizzare sempre lo stesso standard di
masterizzazione su uno stesso disco, con la più bassa velocità
possibile (4x massimo) per una qualità acustica ottimale.
Nel caso particolare di un CD multisessione, si raccomanda lo
standard Joliet.
Per evitare i rischi di furto, estrarre la scheda SD o la periferica
USB quando ci si allontana dal veicolo lasciando il tetto aperto.
Per essere letta, una chiavetta USB deve essere formattata
FAT 32.

242
07 LETTORI MUSICALI MULTIMEDIALI
SELEZIONARE/ASCOLTARE
CD, CD MP3/WMA, SCHEDA SD MP3/ CD MP3, scheda SD o periferiche USB sono le modalità compatibili.
WMA/LETTORE USB
Inserire il CD audio o MP3 nel
lettore, la scheda SD nel lettore RADIO MEDIA NAV ESC TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

Premere di nuovo il tasto MEDIA


della scheda o la periferica USB
1 2 3

o selezionare la funzione Menu


ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

NAV TRAFFIC ADDR


RADIO MEDIA BOOK SETUP
7 8 9

nel lettore USB. La lettura inizia


PQRS TUV WXYZ

*
"Media" e premere OK per
0 #
1 2 3
ABC DEF

4 5 6

automaticamente. confermare.
GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Menu media
L'elenco dei brani o dei file MP3/WMA appare sotto il Menu
"Media".
Selezionare la funzione "Seleziona
modalità" e premere OK per
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

1 2 3
ABC DEF

confermare. 4
GHI

7
PQRS
5
JKL

8
TUV
6
MNO

9
WXYZ

* 0 #

NAV TRAFFIC ADDR


RADIO MEDIA BOOK SETUP

Premere questo tasto.


1

4
GHI
2
ABC

5
JKL
3
DEF

MNO
6
Seleziona modalità
7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Selezionare la modalità musicale


NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

1 2 3

desiderata. Premere OK per


ABC DEF

Quando è visualizzata la schermata RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR


BOOK SETUP
4
GHI

7
5
JKL

8
6
MNO

confermare. La lettura inizia.


PQRS TUV WXYZ

"MEDIA", ruotare la ghiera per 1

4
2
ABC

5
3
DEF

6
* 0 #

selezionare il brano precedente o


GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

successivo della modalità compatibile.

La lettura e la visualizzazione di una compilation MP3/WMA


MEDIA
RADIO MEDIA NAV TRAFFIC

possono dipendere dal programma di masterizzazione e/o dai


Premere il tasto MEDIA. parametri utilizzati. Raccomandiamo di utilizzare lo standard di
masterizzazione ISO 9660.

243
07 LETTORI MUSICALI MULTIMEDIALI
JUKEBOX
COPIARE UN CD SUL DISCO FISSO, SU UNA CHIAVETTA Quando è in corso una copia, l'interruzione del contatto la interrompe, per
USB, SU UNA SCHEDA SD riprendere direttamente al reinserimento del contatto.

NAV TRAFFIC ADDR

Selezionare i brani desiderati quindi


RADIO MEDIA BOOK SETUP
NAV ESC TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA SETUP

Inserire un CD audio/MP3, una


BOOK

1 2 3
ABC DEF
1 2 3
ABC DEF

"Copia selezione" o selezionare tutti i


4 5 6
4 5 6

chiavetta USB o una scheda SD.


GHI JKL MNO
GHI JKL MNO

7 8 9 7 8 9
PQRS TUV WXYZ PQRS TUV WXYZ

*
brani con "Copia tutti i brani". *
0 # 0 #

Selezionare "[Nuova cartella]" per creare RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
SETUP

una nuova cartella o selezionare una


BOOK

Verificare che la modalità MEDIA attiva corrisponda al supporto 1 2


ABC
3
DEF

cartella esistente (creata in precedenza).


4 5 6

utilizzato (CD, USB o scheda SD).


GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

[Nuova cartella]

Premere il tasto MEDIA. Premere di RADIO MEDIA NAV TRAFFIC "Digitare i nomi dei file?": scegliere "Sì" RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

MEDIA
nuovo il tasto MEDIA o selezionare per modificarli oppure "No". 1

4
2
ABC

5
3
DEF

Menu "Media" e premere OK per


GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

confermare. Sì No

Selezionare "Gestione Jukebox", Per la copia di un CD MP3, selezionare


quindi "Copia con ascolto", "Copia
ADDR NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA NAV TRAFFIC SETUP RADIO MEDIA BOOK SETUP

quindi "Copia" e premere OK ad ogni


BOOK

1 2 3 1 2 3

veloce"/"Alta qualità (192 kbit/sec)" o


ABC DEF ABC DEF

tappa per confermare.


4 5 6 4 5 6
GHI JKL MNO GHI JKL MNO

7 8 9 7 8 9

"Qualità normale (128 kbit/sec)", quindi


PQRS TUV WXYZ PQRS TUV WXYZ

* 0 #
* 0 #

Copia selezionare "Avvia copia".

Selezionare "Copia da CD MP3" e RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR


BOOK SETUP

Confermare il messaggio di avviso RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR


BOOK SETUP

premere OK per confermare. 1

4
GHI
2
ABC

5
JKL
3
DEF

6
MNO
premendo "OK" per avviare la copia.
1

4
GHI
2
ABC

5
JKL
3
DEF

6
MNO

7 8 9 7 8 9
PQRS TUV WXYZ
PQRS TUV WXYZ

* 0 # * 0 #

Copia da CD MP3 OK

244
07 LETTORI MUSICALI MULTIMEDIALI
JUKEBOX
RINOMINARE O CANCELLARE ASCOLTO DEL JUKEBOX
UN ALBUM
Verificare che la modalità sonora attiva non sia Jukebox per poter
rinominare o cancellare un brano/una rubrica. Premere il tasto MEDIA. RADIO MEDIA NAV TRAFFIC

MEDIA
Premere di nuovo il tasto MEDIA o
Attivare la lettura di una modalità diversa da Jukebox (CD, selezionare Menu "Media" e poi OK
radio, ecc...). per confermare.

RADIO MEDIA NAV TRAFFIC

MEDIA

Premere il tasto MEDIA.


NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

Selezionare "Gestione jukebox" e 1

4
2
ABC

5
3
DEF

premere OK per confermare.


GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Premere di nuovo il tasto MEDIA o


NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

1 2 3

selezionare Menu "Media" e premere


ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9

OK per confermare.
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Selezionare "Modalità di lettura" e RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR


BOOK SETUP

premere OK per confermare. 1

4
GHI
2
ABC

5
JKL
3
DEF

6
MNO

Scegliere "Cartelle & file" o "Playlists"


7 8 9
PQRS TUV WXYZ

Selezionare "Gestione Jukebox" e * 0 #

e premere OK per confermare.


NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

premere OK per confermare. 1

4
GHI
2
ABC

5
JKL
3
DEF

6
MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Gestione Jukebox
Premere il tasto ESC per tornare al primo livello di file.
È possibile creare delle playlist nel Jukebox.
Selezionare "Elimina/rinomina" e RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

premere OK per confermare. 1 2


ABC
3
DEF
Menu "Media"> Gestione Jukebox> Crea playlist. Aggiungere uno
ad uno i brani desiderati e quindi salvare la modifica. Scegliere
4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

quindi la modalità di lettura "Playlists".


* 0 #

Elimina/rinomina

245
07 LETTORI MUSICALI MULTIMEDIALI
UTILIZZARE L'ENTRATA AUSILIARIA (AUX)
GUARDARE UN VIDEO DVD
AUDIO/VIDEO/CAVO RCA NON FORNITO

Collegare l'equipaggiamento esterno (lettore MP3, videocamera,


fotocamera…) alle prese RCA (bianca e rossa per l'audio, rossa e
NAV ESC TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

Inserire il DVD nel lettore. La lettura inizia 1 2


ABC
3
DEF

automaticamente. 7
4
GHI

PQRS
5
JKL

8
TUV
6
MNO

9
WXYZ gialla per il video) posta nel cassettino portaoggetti utilizzando un
*
cavo audio JACK/RCA.
0 #

MEDIA
Premere il tasto MEDIA e premere RADIO MEDIA NAV TRAFFIC

Se il DVD non appare sul display, RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
SETUP
di nuovo il tasto o selezionare la
funzione Menu media e premere OK
BOOK

premere il tasto MODE per accedere 1 2


ABC
3
DEF

per confermare.
4 5 6

alla schermata "MEDIA" che


GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

visualizza la schermata DVD.


Se l'ingresso esterno non è attivato, selezionare "Disposit. (audio)
est." per attivarlo.
Premere il tasto MEDIA per accedere
in qualsiasi momento al Menu
Selezionare "Sel. supporto mediale"
RADIO MEDIA NAV TRAFFIC

MEDIA
"DVD" o alle funzioni del Menu
e quindi "Dispos. (AV) est." e NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

"Media" effettuando la regolazione 1 2 3

premere OK per attivarle.


ABC DEF

4 5 6

video (luminosità/contrasto, formato


GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

immagine...).
Dispositivo
p esterno

Il comando centrale 4 direzioni e la ghiera consentono di spostare


il puntatore di selezione del DVD. Per cambiare capitolo, premere il Selezionare la modalità musicale
NAV TRAFFIC ADDR
RADIO MEDIA BOOK SETUP

1 2 3

tasto o . AUX e premere OK per confermare.


ABC DEF

4 5 6
GHI JKL MNO

7 8 9

La lettura inizia automaticamente.


PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Selezionare la modalità video desiderata ("DVD video", "Entrata


ausiliaria (video)"). Premere OK per confermare. La lettura ha inizio. La visualizzazione e la gestione dei comandi sono effettuati con
l'equipaggiamento esterno.

246
08 TELEFONARE
SCEGLIERE TRA TELEFONO
BLUETOOTH/TELEFONO INTERNO

NAV TRAFFIC ADDR


RADIO MEDIA BOOK SETUP

Per attivare il telefono Bluetooth o il 1

4
2
ABC

5
3
DEF

telefono interno, premere CHIAMA.


GHI JKL MNO

7 8 9
PQRS TUV WXYZ

* 0 #

Selezionare Menu "Telefono",


quindi "Seleziona telefono" e RADIO MEDIA NAV TRAFFIC ADDR
BOOK SETUP

scegliere tra "Nessun telefono", 1

4
2
ABC

5