Sei sulla pagina 1di 144

Manuale d'uso

e di manutenzione

BW 213 D-4 / PD-4


S/N 101 583 08 . . . . S/N 101 583 13 . . . .

Compattatore

N. catalogo
008 043 65 08/2008
Premessa

Le macchine BOMAG fanno parte della vasta Osservi assolutamente le prescrizioni di sicurez-
Premessa

gamma di apparecchi compattatori BOMAG. za.

La vasta esperienza BOMAG insieme a sistemi Tenga ugualmente conto delle Direttive dell'ente
di produzione e di controllo all'avanguardia, ad di controllo per le costruzioni al livello del suolo,
esempio controlli di durata di tutte le parti più "Norme di sicurezza per l'esercizio di rulli compat-
importanti e la garanzia di un elevato grado di tatori e costipatori", e delle rispettive norme di pre-
qualità, assicurano la massima affidabilità del- venzione infortuni.
la Sua macchina. Utilizzi per la Sua propria sicurezza solo pezzi
di ricambio originali BOMAG.
Il presente manuale d'uso comprende:
l prescrizioni di sicurezza Ci riserviamo l'introduzione senza preavviso di
modifiche che dovessero essere suggerite dal
l manuale d'uso continuo progresso tecnico.
l manuale di manutenzione Questo manuale d'uso e di manutenzione è dispo-
l rimedio ai guasti nibile anche in altre lingue.
Inoltre Lei può richiedere il catalogo dei pezzi di ri-
L'uso di questo manuale cambio segnalando il numero di serie della Sua
l facilita la conoscenza della macchina macchina al Suo rivenditore BOMAG.
l evita guasti dovuti a comandi non appropriati. Tramite il Suo rivenditore BOMAG Lei può anche
ottenere informazioni circa l'impiego più appro-
L'osservanza del manuale di manutenzione priato della nostra macchina nel settore delle ope-
re in terra e nelle pavimentazioni in asfalto.
l aumenta l'affidabilità durante il servizio in can-
tiere, Le condizioni di garanzia e di risarcimento offerte
dalla BOMAG nelle condizioni generali di contratto
l aumentala durata della macchina,
non vengono ampliate o sostituite dalle indicazioni
l riduce i costi di riparazione e i tempi di inattivi- precedenti o che seguono.
tà.
Le auguriamo buon lavoro con la Sua macchina
La BOMAG non risponde per il funzionamento si- BOMAG.
curo della macchina BOMAG GmbH
l nel caso di un uso normalmente non previsto, Printed in Germany
l nel caso di tipi di esercizio non previsti in que- Copyright by BOMAG
sto manuale.

Non si ha diritto alla garanzia nel caso di


l errori di comando,
l manutenzione insufficiente e
l materiali di esercizio errati.

Attenzione!
Questo manuale è stato scritto per l'operatore e il
personale addetto alla manutenzione in cantiere.
Tenga questo manuale sempre a portata di mano,
ad es. nella cassetta degli attrezzi della macchina
o nell'apposito contenitore. Il manuale d'uso e di
manutenzione è parte integrante della macchina.
Azioni la macchina solo dopo una conoscenza ap-
profondita e nell'osservanza di questo manuale.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 3


Premessa

Da compilare
............................
Tipo di macchina (fig. 1)
............................
Numero di serie (fig. 1 e 2)
............................
Tipo di motore (fig. 3)
............................
Numero motore (fig. 3)

i Indicazione Fig. 1
Integrare i dati sopraindicati con il verbale di con-
segna.
Alla consegna della macchina la nostra ditta Vi for-
nirà tutte le informazioni necessarie per l’uso e la
manutenzione della stessa.
Osservare scrupolosamente le avvertenze di sicu-
rezza e di pericolo!

Fig. 2

Fig. 3

4 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Indice

Dati tecnici 9
Norme di sicurezza 13
Indicatori e organi di comando 21
3.1 Indicazioni generali 24
3.2 Descrizione degli indicatori e degli organi di comando 24
3.3 Indicatori ed elementi di comando BTM
35
3.4 Descrizione degli indicatori ed organi di comando
BTM 37
3.5 Diagramma lineare (EVIB) 39
3.6 Descrizione diagramma lineare (EVIB) 41
3.7 Diagramma a barre (EVIB) 42
Uso 43
4.1 Indicazioni generali 44
4.2 Controlli prima della messa in servizio 44
4.3 Disattivare la protezione antifurto 45
4.4 Avviamento del motore 46
4.5 Avviamento con cavi di collegamento batteria 48
4.6 La guida della macchina 48
4.7 Accensione e spegnimento dell’impianto di vibrazione 50
4.8 Azionare il freno di stazionamento, fermare la macchina 52
4.9 Spegnimento del motore 52
4.10 Uscita di emergenza 53
4.11 Regolazione del volante 54
4.12 Spostamento del sedile 54
4.13 Spostare il sedile 55
4.14 Cofano comando 55
4.15 Traino in caso di motore guasto 56
4.16 Trasporto 58
4.17 Impostazioni BVC/BTM05 prima della messa in servizio 60
4.18 Ciclo di misurazione con BTM 63
4.19 Terminare il costipamento di un tratto 66
4.20 Stampa dei dati di misurazione alla fine della fase di costipamento 67
4.21 Sostituire il rotolo di carta della stampante per valori di misurazione 68
4.22 Sostituire il nastro inchiostrato della stampante per valori di misurazione 69
Manutenzione 71
5.1 Indicazioni generali di manutenzione 72
5.2 Carburanti, lubrificanti e refrigeranti 73
5.3 Tabella dei carburanti, lubrificanti e refrigeranti 77
5.4 Prescrizioni di rodaggio 78
5.5 Tabella di manutenzione 79

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 5


Indice

5.6 Controllare il livello dell'olio motore 83


5.7 Controllare, pulire il separatore d'acqua 83
5.8 Controllo di livello del carburante 84
5.9 Controllare il livello dell'olio idraulico 85
5.10 Controllare il livello del liquido di raffreddamento 85
5.11 Controllo preseparatore di polveri del filtro dell'aria a bagno d'olio 86
5.12 Controllo pressione di gonfiaggio dei pneumatici 87
5.13 Pulire le alette di raffreddamento nel radiatore motore e nel radiatore olio id-
raulico 87
5.14 Controllare il livello dell’olio dell’assale motore 88
5.15 Controllare il livello dei mozzi portaruota a sinistra/destra 89
5.16 Controllare il livello dell’olio dei cuscinetti di vibrazione 89
5.17 Sostituzione dell'olio motore e delle cartucce del filtro dell'olio 90
5.18 Sostituire la cartuccia del filtro carburante 91
5.19 Scaricare i sedimenti del serbatoio carburante 92
5.20 Manutenzione della batteria 93
5.21 Sostituire la cartuccia del prefiltro carburante 94
5.22 Controllo della cinghia trapezoidale per il compressore refrigerante, sostitu-
zione della cinghia trapezoidale 95
5.23 Manutenzione del climatizzatore 96
5.24 Registrare il gioco delle valvole 100
5.25 Messa a punto del gioco del cursore 102
5.26 Controllare / sostituire le cinghie poli a V 104
5.27 Controllare i punti di fissaggio del motore diesel 105
5.28 Assale motore - cambiare l’olio 105
5.29 Cambiare l’olio dei mozzi portaruota 106
5.30 Cuscinetto di vibrazione – cambiare l'olio 107
5.31 Stringere il fissaggio dell’asse sul telaio 108
5.32 Serraggio dei dadi delle ruote 109
5.33 Controllare il ROPS 109
5.34 Pulizia filtro dell'aria a bagno d'olio 110
5.35 Sostituzione dell'olio idraulico e del filtro di aerazione 111
5.36 Sostituzione del filtro olio idraulico 112
5.37 Sostituire il liquido di raffreddamento 113
5.38 Sostituire la valvola di sfiato per pressione nel basamento 115
5.39 Prova elettronica iniettore EMR 116
5.40 Manutenzione del filtro aria per la combustione 117
5.41 Regolazione dei raschiatori 120
5.42 Registrare il freno di stazionamento 121
5.43 Cambio delle ruote 122
5.44 Sostituire il filtro dell’aria fresca per cabina 122
5.45 Coppie di serraggio 123
5.46 Protezione del motore 123

6 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Indice

Montaggio della cabina prima della prima messa in funzione 125


6.1 Preparativi 127
6.2 Montaggio della cabina 128
6.3 Controlli di funzionamento e prove finali 134
Rimedio in caso di guasti 135
7.1 Indicazioni generali 136
7.2 Lettura guasti BVC/BTM05 136
7.3 Anomalie al motore 138

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 7


Indice

8 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


1 Dati tecnici

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 9


Dati tecnici

Fig. 4

Misure in mm A B D H H2 K L O1 O2 S W
BW 213 D-4 2960 2250 1500 2268 2972 490 5808 60 60 35 2130
BW 213 PD-4 2960 2250 1500 2268 2972 490 5808 60 60 25 2130

*
BW 213 D-4 BW 213 PD-4

Pesi
Peso in condizioni di ser- kg 12525 13025
vizio (CECE) con ROPS e
cabina
Carico per asse tamburo kg 7000 7725
(CECE)
Carico per asse posterio- kg 5525 5525
re (CECE)
Carico lineare statico kg/cm 32,9 32,9

Caratteristiche di guida
Velocità di marcia (1) km/h 0 ... 6 0 ... 6
Velocità di marcia (2) km/h 0 ... 7 0 ... 7
Velocità di marcia (3) km/h 0 ... 8 0 ... 8
Velocità di marcia (4) km/h 0 ... 11 0 ... 11
Pendenza max. superabi- % 45/43 47/45
le senza/con vibrazione
(in funzione del terreno)

10 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Dati tecnici

* BW 213 D-4 BW 213 PD-4


Meccanismo motore
Costruttore del motore Deutz Deutz
Tipo TDC 2013 L04 2V TDC 2013 L04 2V
Raffreddamento Acqua Acqua
Numero dei cilindri 4 4
Potenza DIN ISO 3046 kW 99 99
Numero di giri 1/min 2200 2200
Carburante Gasolio Gasolio
Equipaggiamento elettri- V 12 12
co
Tipo di trasmissione idrostatico idrostatico
Assi comandati 2 2
Temperatura ambiente °C -20 ... +50 -20 ... +50
ammessa

Freni
Freno di marcia idrostatico idrostatico
Freno di stazionamento idraulico-mecc. idraulico-mecc.

Sterzo
Tipo di sterzo articolato articolato
Azionamento sterzo idrostatico idrostatico

Impianto di vibrazione
Tamburo vibrante 1 1
Tipo di trasmissione idrostatico idrostatico
Frequenza Hz 30/36 30/36
Ampiezza mm 1,9/1,0 1,8/0,94

Pneumatici
Dimensioni dei pneumati- 23.1-26/12PR 23.1-26/12PR
ci
Pressione di gonfiaggio bar 1,4 1,4

Quantità di rifornimento
Motore Litri 12,5 12,5
Carburante Litri 340 340
Olio idraulico Litri 60 60
Liquido di raffreddamento Litri 16 16
* Con riserva di apportare modifiche tecniche

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 11


Dati tecnici

Le indicazioni relative al livello sonoro e alla vibrazione, riportate qui di seguito, corrispondono alla

- direttiva macchine CE nella stesura (98/37/CE) ed alla

- direttiva sul rumore 2000/14/CE

e sono state rilevate con il regime nominale del motore d’azionamento e con l’impianto di vibrazione
inserito. La macchina era disposta su un sottofondo elastico.

Durante il funzionamento possono risultare valori diversi da questi, a seconda delle condizioni di la-
voro prevalenti.

Indicazione livello sonoro


L’indicazione del livello sonoro richiesta a norma dell’appendice 1, paragrafo 1.7.4. f della direttiva CE sulle
macchine è per

il livello di pressione acustica nel posto di comando (con cabina) a:


LpA = BW 213 D-4 - 73 dB(A)
LpA = BW 213 PD-4 - 73 dB(A)
Secondo la direttiva 2000/14/CE l’emissione acustica richiesta per la macchina,

livello di potenza sonora garantito della macchina, è di:


LwA = BW 213 D-4 - 103 dB(A)
LwA = BW 213 PD-4 - 103 dB(A)
Questi valori acustici sono stati rilevati secondo la norma ISO 3744 per il livello di potenza sonora (LwA) e la
norma ISO 11204 per il livello di pressione acustica (LpA) nel posto di guida.

Indicazioni di vibrazione
Le indicazioni di vibrazione richieste secondo l'appendice 1, paragrafo 3. 6. 3. a della direttiva CE sulle mac-
chine ammontano a:

Vibrazione di tutto il corpo (sedile di guida)


Il valore effettivo ponderato dell’accelerazione rilevato secondo la norma ISO 7096, è pari a γ ≤0,5 m/sec2.

Valori di vibrazione di mano - braccio


Il valore effettivo ponderato dell’accelerazione, rilevato secondo la norma EN 500/ISO 5349, è pari a γ
≤2,5 m/sec 2.

12 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


2 Norme di sicurezza

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 13


Norme di sicurezza

Indicazioni generali Uso non conforme alla destinazione


Questa macchina BOMAG è stata costruita se- La macchina può tuttavia costituire un pericolo nel
condo le tecniche più avanzate e secondo le caso in cui venga impiegata in modo inappropriato
norme e regole tecniche vigenti. Nonostante o per uso non conforme alla destinazione da per-
ciò essa può costituire un pericolo per perso- sonale non addestrato.
ne e beni materiali nel caso in cui: Non lavorare con l'impianto di vibrazione acceso
su calcestruzzo duro, manti di bitume che hanno
l non venga utilizzata secondo la sua destina-
fatto presa o su terreno fortemente congelato.
zione
È proibito avviare e far funzionare la macchina nei
l venga comandata da personale non addestra-
luoghi con pericolo di esplosioni.
to
l venga modificata o ristrutturata in modo inap- Chi è autorizzato al comando della
propriato
macchina?
l non vengano osservate le indicazioni sulla si-
Alla guida e al comando della macchina sono am-
curezza
messe solo persone maggiorenni, addestrate,
È indispensabile pertanto che tutti gli addetti al istruite e incaricate a farlo. Le competenze riguar-
comando, alla manutenzione e alla riparazione do al comando devono essere chiaramente defini-
della macchina leggano e osservino le norme te e rispettate.
di sicurezza. All'occorrenza ciò va confermato Le persone che sono sotto l'effetto di alcool, di me-
alla ditta utilizzatrice con la firma dell'addetto dicinali o di droghe non devono essere ammesse
al lavoro. al comando della macchina, né devono effettuare
Inoltre sono ovviamente valide: lavori di manutenzione o riparazione.
l le apposite norme antinfortunistiche La manutenzione e la riparazione richiedono co-
noscenze specifiche e vanno effettuate esclusiva-
l le regole di sicurezza e del codice della strada mente da personale specializzato e addestrato.
generalmente riconosciute
l le norme di sicurezza valide per ogni paese Trasformazioni strutturali e modifiche
(per ogni stato) L'utilizzatore ha il dovere di co- della macchina
noscere queste norme e di osservarle. Ciò
vale anche per le norme locali e le norme per Per motivi di sicurezza non sono ammesse modi-
diversi tipi di lavori di maneggio. Qualora le fiche non autorizzate della macchina.
raccomandazioni contenute in questo manua- I pezzi originali e gli accessori sono stati progettati
le d'istruzioni dovessero differire da quelle va- appositamente per la macchina. Richiamiamo in
lide nel Vostro paese vanno osservate le particolare l'attenzione sul fatto che non diamo il
norme di sicurezza valide nel Vostro paese. nostro consenso per i pezzi e gli accessori non for-
niti da noi. Il montaggio e/o l'uso di tali prodotti può
Uso conforme alla destinazione ridurre anche la sicurezza di guida attiva e/o pas-
siva. Per danni provocati dall'uso di pezzi o acces-
Questa macchina va impiegata solo per:
sori non originali è esclusa qualsiasi responsabilità
l costipamento di materiali bituminosi, ad es. del costruttore.
pavimentazioni stradali (solo macchine AC e
AD) Indicazioni sulla sicurezza nelle istru-
l lavori di costipamento medi e pesanti nelle zioni per l'uso e per la manutenzione:
opere in terra (sottofondo stradale)
l Mettere in servizio la macchina solo con le at- !Pericolo
trezzature di sicurezza funzionanti.
I brani di testo contrassegnati in questo modo
l Far controllare la macchina annualmente da indicano un eventuale pericolo per persone.
un esperto.

14 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Norme di sicurezza

!Attenzione Fissare gli apparecchi di sollevamento solo nei


punti di sollevamento previsti.
I brani di testo contrassegnati in questo modo
indicano un eventuale pericolo per la macchi-
na o parti della stessa. Rimorchiare la macchina
Questa macchina non può essere rimorchiata con
una barra, in quanto non è presente alcun gancio
i Indicazione
per il rimorchio.
I brani di testo contrassegnati in questo modo for-
niscono informazioni tecniche per un'ottimale uti- Se la macchina, in casi urgenti, a causa di altri tipi
lizzazione economica della macchina. di pericolo, deve essere rimossa da una zona a ri-
schio per un breve tratto, questo può avvenire con
l'aiuto di catene e funi solo su terreno piano o in
Ambiente salita.
I brani di testo contrassegnati in questo modo La macchina può essere frenata, in caso di freno
rivolgono l'attenzione su metodi per lo smalti- allentato, solo dal mezzo di traino.
mento sicuro ed ecologico di materiali d'eser-
Prima di allentare il freno, assicurare la macchina
cizio ed ausiliari nonché di pezzi sostituiti.
con delle rondelle contro un rotolamento involon-
Osservare le norme per la protezione dell'am- tario.
biente.
Controllo del roll bar (ROPS)
Adesivi di informazione e di sicurezza/ IlROPS è integrato nella cabina se la macchina ha
targhette sulla macchina una cabina.
Mantenere sempre completi (vedere catalogo dei In prossimità dell'ancoraggio ROPS il telaio della
ricambi) e leggibili gli adesivi e le targhette e se- macchina non deve essere deformato, piegato o
guire assolutamente le indicazioni riportate su di danneggiato.
essi.
Il ROPS non deve presentare ruggine, danneggia-
Sostituire eventuali adesivi e targhette danneggia- menti, cricche capillari o rotture aperte.
ti o illeggibili.
Durante la guida della macchina il ROPS non deve
battere. Ciò indica che non è fissato bene. Tutti i
Caricamento della macchina collegamenti a vite devono corrispondere alle spe-
Utilizzare esclusivamente piani di caricamento cificazioni prescritte ed essere fissati saldamente
stabili con portata sufficiente. L'inclinazione del (osservare le coppie di serraggio). Le viti ed i dadi
piano deve essere inferiore alla pendenza massi- non devono essere danneggiati, piegati o defor-
ma superabile dalla macchina. mati. Controllare anche i supporti della cabina
(elementi di gomma e viti) se la cabina è montata.
Assicurare la macchina contro ribaltamento o sci-
volamento. Senza consenso del costruttore non è ammesso
saldare o avvitare elementi supplementari e non è
Su mezzi di trasporto assicurare la macchina con-
ammesso trapanare ulteriori fori perché ciò dimi-
tro rotolamento, scivolamento e ribaltamento.
nuirebbe la resistenza.
Esiste pericolo di morte per persone nel caso in
cui
Avviamento della macchina
l si muovano o sostino sotto carichi sospesi
Prima dell'avviamento
l quando nelle manovre di caricamento si trovi-
no nel raggio di guida della macchina La macchina può essere comandata solo sedendo
sul sedile di guida.
La macchina deve oscillare solo leggermente
quando è sospesa. Utilizzare solo le macchine su cui siano stati effet-
tuati regolarmente i lavori di manutenzione.
Usare solo apparecchi di sollevamento sicuri e
con portata sufficiente.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 15


Norme di sicurezza

Familiarizzarsi con l'equipaggiamento, gli organi di Avviamento con cavi di collegamento della
comando e di guida, il funzionamento della mac- batteria
china e l'ambito di lavoro. Collegare il polo positivo con quello positivo ed il
Indossare gli accessori protettivi personali (casco, polo negativo con quello negativo (cavo di massa)
scarpe di sicurezza, ecc.). - collegare il cavo di massa sempre alla fine e scol-
Prima di salire sulla macchina, controllare: legarlo per primo! Un collegamento errato provoca
gravi danni all'impianto elettrico.
l se persone od ostacoli si trovano nelle vicinan-
Non avviare mai il motore tramite corto circuito dei
ze o sotto la macchina
collegamenti elettrici sull'avviatore, poiché la mac-
l che la macchina sia libera da materiale oleoso china può mettersi subito in movimento.
ed infiammabile
Avviamento in ambienti chiusi
l tutte le maniglie, gradini e piattaforme siano li-
beri da grasso, oli, carburanti, sporcizia, neve I gas di scarico costituiscono un pericolo per l'inco-
e ghiaccio lumità delle persone! In caso di avviamento in am-
bienti chiusi provvedere ad un sufficiente afflusso
l lo sportello del vano motore sia chiuso e bloc- di aria!
cato
Per salire sulla macchina utilizzare le apposite La guida della macchina
scale e maniglie.
Persone nella zona di pericolo
Prima dell'avviamento controllare:
Qualora la macchina dovesse rovesciarsi o la por-
l se la macchina manifesta difetti evidenti
ta lato guida dovesse essere inceppata, è possibi-
l che tutti i dispositivi di protezione siano fissati le usare il finestrino destro della cabina quale
bene al loro posto porta d’emergenza.
l lo sterzo, i freni, gli organi di comando, l'illumi- Sempre prima di iniziare un lavoro, anche in segui-
nazione e l'avvisatore acustico funzionino to a un’interruzione dei lavori, e in particolare du-
l il sedile sia regolato correttamente rante la marcia indietro, accertarsi che nella zona
di pericolo non si trovino persone.
l gli specchi (se esistenti) siano puliti e regolati
In caso di necessità dare segnali di avvertimento.
correttamente
Interrompere immediatamente il lavoro se le per-
Non avviare la macchina con strumenti, spie lumi- sone, nonostante l’avvertimento, non dovessero
nose o organi di comando difettosi. uscire dalla zona di pericolo.
Non portare con sé, né legare alla macchina alcun Quando il motore è in funzione non entrare o so-
oggetto sciolto. stare nella zona articolata della macchina. Schiac-
Nelle macchine con roll-bar, allacciare sempre la ciamenti!
cintura di sicurezza!
Marcia
Avviamento In situazioni d’emergenza e di pericolo azionare
Avviare e comandare la macchina esclusivamente immediatamente il tasto di arresto d’emergenza.
dal sedile di guida. Non usare il tasto di arresto d’emergenza al posto
del freno di marcia.
Per l'avviamento tutte le leve di comando vanno
poste nella posizione "neutra". Rimettere la macchina in funzione soltanto dopo
aver eliminato il pericolo che ha provocato l’azio-
Non utilizzare alcuni mezzi ausiliari per l'avvia-
namento del tasto di arresto d’emergenza.
mento come pilota d'avviamento o etere.
Qualora la macchina sia venuta a contatto con
Dopo l'avviamento controllare tutti gli strumenti in-
cavi sotto corrente ad alta tensione:
dicatori.
l Non abbandonare il posto di guida
l Avvertire le persone all’esterno per impedire
che si avvicinino o tocchino la macchina

16 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Norme di sicurezza

l se possibile guidare la macchina fuori dalla Inclinazione


zona di pericolo
l Provvedere allo spegnimento della corrente
La macchina deve essere comandata unicamente
dal posto di guida.
Tenere chiuse le porte della cabina.
In nessun caso spostare il sedile di guida durante
la marcia.
Durante la marcia non salire a bordo o scendere
dalla macchina.
Cambiare la direzione di marcia a macchina fer-
ma.
Non usare la macchina per il trasporto di persone.
Fig. 5
Nel caso di rumori insoliti e di sviluppo di fumo fer-
L’angolo d’inclinazione è stato misurato statica-
mare la macchina, accertarne la causa e far ripa-
mente su una base dura e piana a macchina ferma
rare il danno.
senza angolo di sterzata e vibrazione.
Mantenere sempre una distanza sufficiente da
In caso di sottofondi non compatti, accelerazione/
bordi di fosse e scarpate ed evitare ogni funziona-
decelerazione, vibrazione inserita, sterzo azionato
mento che possa pregiudicare la stabilità della
o accessori montati, l’angolo d’inclinazione può di-
macchina.
minuire notevolmente.
Non far funzionare l’impianto di vibrazione su cal-
Per questo motivo evitare la guida trasversale ri-
cestruzzo duro, rivestimento di bitume solidificato
spetto alla pendenza, sussiste pericolo di ribalta-
o terreno fortemente gelato.
mento con conseguente pericolo di lesioni e
Passando attraverso sottopassaggi, ponti, tunnel, morte.
linee aeree elettriche, ecc. badare sempre a man-
Per questo motivo, affrontare le salite sempre in li-
tenere una distanza sufficiente.
nea retta verso l’alto o verso il basso.
Marcia in salita e in discesa
Comportamento nel traffico stradale
Non affrontare salite che superino la pendenza
Adattare la velocità alle condizioni di lavoro.
max. superabile della macchina.
Dare la precedenza a mezzi di trasporto carichi.
Per quanto riguarda le discese, guidare la macchi-
na sempre direttamente verso l’alto o verso il bas- In condizioni di scarsa visibilità accendere l’illumi-
so. Prima della messa in moto commutare sul nazione.
rapporto di trasmissione più basso. Mantenere una distanza adatta da spigoli e scar-
Sottofondi umidi e porosi riducono notevolmente pate.
l'aderenza della macchina in caso di salite e disce-
Controllare l’effetto della vibrazione
se. Pericolo elevato di incidenti!
Per i lavori di costipamento da eseguire con vibra-
zione verificare il relativo effetto sugli edifici vicini
e sui condotti posati nel suolo (condutture di gas,
acqua, rete delle acque reflue, cavi elettrici) e, se
necessario, sospendere il lavoro di costipamento
con vibrazione.
Non inserire mai l’impianto di vibrazione su un ter-
reno duro (ghiacciato, rivestito di calcestruzzo).
Pericolo di danni ai cuscinetti!

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 17


Norme di sicurezza

Parcheggio della macchina Lavori di manutenzione


Parcheggiare la macchina su fondi possibilmente Eseguire i lavori di manutenzione prescritti nel ma-
orizzontali, piani e solidi. nuale d’uso e di manutenzione osservando anche
Prima di lasciar incustodita la macchina: le indicazioni relative alla sostituzione di singoli
componenti.
l Allineare l'articolazione a gomito in senso dirit-
Per tutti i lavori di manutenzione e riparazione da
to per facilitare la salita a bordo e l’uscita dalla
effettuarsi nel vano motore occorre supportare il
macchina.
cofano.
l porre la leva del cambio in posizione neutra
I lavori di manutenzione possono essere effettuati
l inserire il freno di stazionamento esclusivamente da personale qualificato e incari-
l spegnere il motore ed estrarre la chiave d’ac- cato a tale scopo.
censione Per effettuare operazioni di manutenzione e di
montaggio sopratesta utilizzare i mezzi di salita e
l chiudere la cabina a chiave
le piattaforme di lavoro previsti allo scopo o altri
l proteggere la macchina contro l’uso non auto- mezzi ausiliari ed impalcature sicuri. Non utilizzare
rizzato. i componenti della macchina come mezzi ausiliari
Non saltare giù dalla macchina, bensì utilizzare le di salita.
pedate e le maniglie. Tenere lontane dalla macchina persone non ad-
Munire di mezzi segnaletici ben visibili le macchi- dette ai lavori.
ne parcheggiate che rappresentano un ostacolo. I lavori di manutenzione non devono essere effet-
tuati in nessun caso, quando la macchina è in fun-
Parcheggio in discesa e in salita
zione o quando il motore è acceso.
Prendere misure adeguate per assicurare la mac-
Disporre la macchina su un terreno orizzontale,
china contro il rotolamento involontario.
pianeggiante e solido.
Togliere la chiave dell’interruttore di accensione.
Rifornimento carburante
Assicurare l'articolazione a gomito con l’apposito
Non respirare i vapori del carburante.
dispositivo di sicurezza.
Effettuare il rifornimento di carburante solo a mo-
tore e riscaldamento supplementare spento. Lavori sulle condotte idrauliche
Non effettuare il rifornimento in ambienti chiusi. Prima di eseguire qualsiasi lavoro sulle condotte
idrauliche scaricare la pressione dalle stesse. Olio
Non accendere fuochi, non fumare.
idraulico che fuoriesce sotto pressione può pene-
Non versare carburante. Raccogliere il carburante trare attraverso la pelle e provocare lesioni gravi.
fuoriuscente impedendo che penetri nel terreno. Nel caso di lesioni provocate dall’olio idraulico si
Eliminare il carburante versato. Non mettere il car- deve consultare immediatamente un medico per-
burante in contatto con sporcizia e acqua. ché, altrimenti, potrebbero verificarsi infezioni gra-
vi.
I serbatoi del carburante non ermetici possono
provocare esplosioni. Badare alla tenuta del co- Durante i lavori di registrazione nell’impianto
perchio del serbatoio del carburante, eventual- idraulico non soffermarsi nella zona davanti o die-
mente sostituire immediatamente. tro i tamburi/le ruote.
Non agire sulle valvole limitatrici della pressione.
Misure antincendio
Far scaricare l’olio idraulico a temperatura di ser-
Familiarizzarsi con la dislocazione e l'uso degli
vizio - Pericolo di scottature!
estintori. Rispettare le modalità di segnalazione e
di spegnimento di eventuali incendi. Raccogliere l’olio idraulico che fuoriesce e smaltir-
lo nel rispetto dell'ambiente
Contenere e smaltire sempre separatamente gli oli
idraulici biologici.

18 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Norme di sicurezza

Non avviare il motore in nessun caso quando l’olio l Durante la prima prova di funzionamento non
idraulico è stato scaricato. soffermarsi nella zona di pericolo.
Una volta ultimati tutti i lavori (con l’impianto anco- l In caso di mancanza di tenuta recarsi subito in
ra senza pressione!), controllare la tenuta di tutti i un’officina.
raccordi e collegamenti a vite.
l Durante lavori di manutenzione e di riparazio-
Sostituzione delle tubazioni flessibili idrauli- ne, assicurarsi che non sia possibile avviare
che involontariamente il motore.
È necessario controllare visivamente le tubazioni Far scaricare l’olio motore a temperatura di servi-
flessibili idrauliche ad intervalli regolari. zio - Pericolo di scottature!
La sostituzione immediata delle tubazioni flessibili Eliminare l’olio traboccato, raccogliere l’olio fuoriu-
idrauliche è tassativa nel caso di: scito e smaltirlo nel rispetto dell'ambiente.
l Danneggiamento dello strato esterno che si Conservare in appositi contenitori contrassegnati i
estende fino all’inserto (p. es. punti di sfrega- filtri usati e gli altri materiali sporchi di olio e smal-
mento, tagli, screpolature) tirli nel rispetto dell'ambiente.
l Punti di infragilimento dello strato esterno (for- Non lasciare nel vano motore utensili o altri attrez-
mazione di spaccature nel materiale flessibile) zi che potrebbero causare danni.

l Deformazione a condizioni di assenza o pre- Non modificare il regime minimo e il regime mas-
senza di pressione, che non corrisponda alla simo perché ciò potrebbe influenzare i valori dei
forma originale delle tubazioni flessibili idrauli- gas di scarico e provocare danni al motore e alla
che trasmissione.
I turbocompressori funzionano con un alto numero
l Deformazione nella curvatura, p. es. zone di
di giri e temperature alte. Non introdurre le mani,
schiacciamento, di piegamento, separazione
utensili o materiali nelle aperture di aspirazione e
di strati, formazione di bolle
di scarico del turbocompressore e non toccare su-
l punti non ermetici. perfici molto calde.
l Montaggio non effettuato correttamente. Controllare e cambiare il liquido di raffreddamento
l Stacco graduale della tubazione flessibile solo quando il motore è freddo.
idraulica dalla rubinetteria Raccogliere il liquido di raffreddamento e smaltirlo
nel rispetto dell'ambiente.
l Corrosione della rubinetteria che pregiudica
funzionalità e solidità. Lavori nell’equipaggiamento elettrico
l Non scambiare le tubazioni. Prima di effettuare lavori in componenti dell’equi-
l Danneggiamento o deformazione della rubi- paggiamento elettrico staccare la batteria dai mor-
netteria che pregiudica la funzionalità e la so- setti e coprirla con materiale isolante.
lidità o il collegamento tra le singole tubazioni. Non inserire alcun fusibile con amperaggio supe-
Solo le tubazioni flessibili idrauliche di ricambio riore né riparare un fusibile con filo metallico Peri-
originali BOMAG garantiscono l’impiego del tipo colo d'incendio!
corretto di flessibile (stadio di pressione) sul punto Per eseguire lavori di saldatura nella macchina
giusto. staccare la batteria dai morsetti.

Lavori al motore Lavori alla batteria


Spegnere il motore prima di aprire il cofano moto- Non fumare né provocare scintille mentre si effet-
re. tuano lavori alla batteria!
Non eseguire lavori al sistema d’alimentazione Fare in modo che né le mani né i vestiti vengano a
carburante con il motore acceso – pericolo di mor- contatto con l'acido! In caso di lesioni provocate
te a causa dell’alta pressione! dall’acido lavare le parti colpite con acqua pulita e
consultare un medico.
l Attendere l’arresto del motore ed attendere
circa un minuto.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 19


Norme di sicurezza

Non si devono portare a contatto con i poli della Lavori di pulizia


batteria oggetti metallici (p. es. utensili, anelli, Non effettuare mai lavori di pulizia con il motore
braccialetti di orologi) - Pericolo di cortocircuito e acceso.
di ustioni!
Non utilizzare mai benzina o altri materiali facil-
Durante la ricarica di batterie non esenti da manu- mente infiammabili per la pulizia.
tenzione togliere il tappo di chiusura ai fini di evita-
re l’accumulo di gas esplosivi. In caso di pulizia con getto di vapore coprire non
esporre le parti elettriche ed il materiale isolante
Per l’avviamento ausiliario con una batteria di ri- direttamente al getto ovvero coprirle in preceden-
serva osservare le relative prescrizioni. za.
Smaltire le batterie esauste in modo corretto.
l Non puntare il getto d’acqua direttamente nel
Prima di staccare i morsetti di carica è tassativo in- tubo di scarico e nel filtro dell’aria.
terrompere la corrente di carica.
Dopo i lavori di manutenzione
Provvedere ad una buona ventilazione, particolar-
mente quando si caricano le batterie in un ambien- Al termine dei lavori di manutenzione rimontare
te chiuso. tutti i dispositivi di protezione.

Lavori nell’impianto di alimentazione carbu- Riparazione


rante
In caso di macchina guasta, applicare l’apposito
Non inalare i vapori del carburante.
cartello di segnalazione sullo sterzo.
Non provocare scintille, non fumare, non versare
Le riparazioni possono essere effettuate esclusi-
carburante.
vamente da personale qualificato e con apposito
Raccogliere il carburante che fuoriesce, non farlo incarico. Utilizzare, a questo scopo, il nostro ma-
penetrare nel terreno e smaltirlo nel rispetto nuale di riparazione.
dell'ambiente. I gas di scarico costituiscono un pericolo per l’inco-
Lavori sulle ruote e sui pneumatici lumità delle persone! In caso di avviamento in am-
bienti chiusi, provvedere ad un sufficiente afflusso
Lo scoppio esplosivo dei pneumatici come anche di aria!
i pneumatici stessi e pezzi dei cerchioni possono
provocare lesioni gravi o mortali. Non eseguire lavori al sistema d'alimentazione
carburante con il motore acceso – pericolo di mor-
Eseguire il montaggio dei pneumatici solo se si di-
te!
spone della dovuta esperienza e di attrezzatura
adatta. Eventualmente far montare i pneumatici Il sistema è sotto alta pressione! Non avvicinarsi
da un’officina qualificata. ad una perdita nel sistema ad alta pressione, per-
chè il getto del carburante può provocare gravi le-
Far attenzione a che la pressione dei pneumatici
sioni. Dopo aver spento il motore attendere
sia sempre corretta e a non superare la pressione
qualche minuto affinché la pressione possa ridur-
massima prescritta.
si. In caso di mancanza di tenuta, informare il ser-
Controllare ogni giorno la pressione prescritta dei vizio di assistenza tecnica del costruttore del
pneumatici verificando anche se questi presenta- motore e non avviare più il motore.
no incisioni, rigonfiamenti e cerchioni difettosi o se
mancano dei bulloni o dadi di fissaggio ruota. Non Verifica
guidare con pneumatici o ruote difettosi. A seconda delle condizioni d’impiego e di funzio-
Le emulsioni per il trattamento dei pneumatici de- namento dei rulli costipanti semoventi, la sicurez-
vono comporsi unicamente di acqua e di concen- za d’esercizio deve essere controllata da un
trato dell’agente di separazione; la miscela va esperto in caso di necessità, ma almeno una volta
effettuata secondo le istruzioni del produttore all’anno.
dell’agente di separazione. Osservare le norme
relative alla tutela dell’ambiente.

20 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


3 Indicatori e organi di comando

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 21


Indicatori e organi di comando

Fig. 6

22 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Indicatori e organi di comando

1 Interruttore di accensione 10 Pulsante, avvisatore acustico


2 Strumento combinato 11 Tasto rotante regime del motore
3 Bocchetta di riscaldamento e ventilazione con- 12 Interruttore rotante lampeggiatori di direzione
ducente a sinistra/a destra*
4 Bocchetta di riscaldamento e ventilazione 13 Interruttore rotante per impianto lampeggiato-
vano piedi re d'emergenza*
5 Pulsante vibrazione 14 Interruttore rotante illuminazione (codice am-
6 Leva di marcia missione alla circolazione veicoli)*
7 Interruttore rotante impianto di vibrazione, fre- 15 Interruttore rotante per luci di lavoro*
quenza alta/bassa 16 Leva di regolazione volante
8 Interruttore rotante rapporti di trasmissione
9 Interruttore di arresto di emergenza * Equipaggiamento speciale

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 23


Indicatori e organi di comando

3.1 Indicazioni generali 3.2 Descrizione degli indicatori


e degli organi di comando
Se non si è ancora familiarizzato con gli indicatori
e gli organi di comando di questa macchina, leg-
gere attentamente questa sezione prima dell'azio-
namento del mezzo. In essa vengono descritte in
dettaglio tutte le loro funzioni.

Fig. 7
N. 1 = interruttore di accensione
Posizione "P"/
"0" = accensione disattivata, la chia-
ve può essere estratta e il mo-
tore spento.
Posizione "I" = accensione attivata, tutte le
spie di controllo e di segnala-
zione si accendono brevemen-
te. L'impianto di illuminazione
può essere attivato.

i Indicazione
Il motore può essere attivato solo quando la leva
di marcia è in posizione di frenatura.
L'interruttore d'accensione è dotato di un blocco ri-
petizione avviamento. Per avviare nuovamente il
motore girare la chiave d'accensione dapprima
sulla posizione "0".
Posizione "II" = Continuare a girare vincendo
la resistenza della molla, il mo-
tore si avvia, quando il motore
si avvia riportare la chiave di
accensione sulla posizione "I".

! Attenzione
Prima dell'inizio del lavoro far riscaldare bre-
vemente il motore. Non far funzionare il motore
a vuoto per più di 10 min.
Non arrestare il motore bruscamente quando
gira a pieno gas, ma farlo funzionare ancora

24 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Indicatori e organi di comando

per breve tempo a vuoto per compensare la g gialla = Si accende, quando la cartuccia del
temperatura. filtro aria è intasata. Se necessario,
pulirla o sostituirla.
h rossa = Si accende, quando il motore è surri-
scaldato. Risuona il cicalino di avver-
timento.
Disinserire la vibrazione, mettere il
motore nel regime minimo oppure, se
necessario, spegnerlo, pulire il radia-
tore del motore e del refrigerante,
eventualmente riparare il motore.
i gialla = Si accende, quando il filtro dell’olio
idraulico è intasato; risuona il cicalino
d'avvertimento. Il motore si spegne
dopo 2 minuti. Controllare l'impianto
idraulico, sostituire il filtro dell'olio
Fig. 8
idraulico.
N. 2 = Strumento combinato
j verde = Lampeggia con l'indicatore direzione
di marcia azionato.
i Indicazione
k rossa = Lampeggia con il freno di staziona-
Tutte le spie si accendono per 3 secondi quando mento azionato.
l’interruttore di accensione si trova nella posizione
I. l = Conta le ore di funzionamento con il
motore in funzione. I lavori di manu-
a gialla = Si accende alla presenza di acqua tenzione vanno eseguiti in base alle
nel prefiltro carburante: Risuona il ci- ore di funzionamento.
calino di avvertimento. Svuotare il se-
m = Livello serbatoio carburante
paratore dell’acqua.
N. 3 = Bocchette di climatizzazione, riscal-
b gialla = È accesa durante il preriscaldamento damento e ventilatore lato di guida*
dell’aspirazione aria (avviamento a
freddo) N. 4 = Bocchette di climatizzazione, riscal-
damento e ventilatore vano piedi**
c gialla = È accesa, quando il sedile di guida
non è occupato. Con la macchina in
moto, il cicalino di avvertimento ri-
suona, il motore si spegne dopo 4 se-
condi.
d rossa = Si accende, quando la pressione
dell’olio motore è troppo bassa. Ri-
suona il cicalino di avvertimento.
Controllare il livello dell’olio motore e,
se necessario, far riparare il motore.
e rossa = Si accende, quando il livello del refri-
gerante è troppo basso. Il motore si
spegne dopo 2 minuti. Rabboccare
refrigerante. Eliminare la perdita
f gialla = É accesa, quando la batteria non vie-
ne caricata. Controllare la cinghia tra-
pezoidale, se necessario,
l’alternatore.
* Equipaggiamento speciale
** Equipaggiamento speciale

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 25


Indicatori e organi di comando

tazione del sistema idraulico e quindi del motore


diesel.

Fig. 9
N. 5 = Interruttore a pressione per impianto
di vibrazione
Fig. 11
l Preselezionare ovvero inserire le frequenze
N. 7 = Commutatore a rotazione Impianto di
con il selettore Vibrazione.
vibrazione
l Inserire ovvero disinserire la vibrazione pre- Posizione "cen-
mendo l'interruttore. trale" = Vibrazione disinserita
Posizione „a de-
stra“ = ampiezza piccola, frequenza
alta
Posizione "a sini-
stra" = ampiezza grande, frequenza
bassa

Fig. 10
N. 6 = Leva di marcia
Posizione "cen-
trale" = Posizione freno di marcia
Posizione "cen-
trale, a destra" = Freno di stazionamento, per
avviare il motore Fig. 12
Posizione "I" = Marcia in avanti N. 8 = Commutatore a rotazione rapporti di
Posizione "II" = Marcia indietro trasmissione senza ASC
Posizione "Tarta-
ruga" = Ambito operativo di marcia in
i Indicazione
pianura
Qualora, durante la marcia in salita estrema, si ri-
duce il regime del motore, ritirare leggermente la Posizione "Tam-
leva di marcia. In questo modo si riduce la solleci- buro" = se il tamburo gira a vuoto

26 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Indicatori e organi di comando

Posizione "Ruo-
te" = se le ruote girano a vuoto
Posizione "Le-
pre" = Ambito di marcia di trasporto,
p. es. per trasferte verso il po-
sto di lavoro

Fig. 14
N. 10 = Interruttore a pressione per avvisato-
re acustico

Fig. 13
N. 9 = Interruttore di arresto d'emergenza
Il motore diesel viene arrestato ed il freno viene
chiuso.

! Pericolo
Pericolo di incidenti!
Azionare l'interruttore durante il funzionamen-
to solo in situazioni di emergenza, non utiliz- Fig. 15
zarlo come freno di servizio.
N. 11 = Pulsante rotante regime di giri motore
Rimettere la macchina in servizio solo dopo
regolazione elettrica del regime di giri motore
aver eliminato il pericolo che ha causato l'azio-
namento dell'interruttore di arresto d'emergen- Rotazione a sini-
za. stra = Posizione di regime minimo
Azionare = Premere il pulsante fino all'ar-
resto, nella posizione finale il i Indicazione
pulsante si blocca automatica- Posizione normale all’avviamento del motore.
mente.
Rotazione a de-
Sbloccare = Girare il pulsante verso destra
stra = Posizione a fondo, posizione
e rilasciarlo.
di servizio per marcia e vibra-
Per la marcia = portare la leva di marcia nella zione
posizione di frenatura, quindi
riavviare il motore e reinserire
la marcia. !Attenzione
Le funzioni marcia e vibrazione vanno effettua-
Per motivi di sicurezza la macchina può essere ri-
te sempre al regime di giri motore max.! Rego-
messa in modo solo quando la leva di marcia è po-
lare la velocità di marcia solo mediante la leva
sizione di frenatura.
di marcia.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 27


Indicatori e organi di comando

di controllo 1 nello strumento


combinato si accende.

Fig. 16
N. 12 = Commutatore a rotazione lampeggia-
tori di direzione a sinistra/a destra*
Fig. 18
Posizione "cen-
N. 14 = Commutatore a rotazione, illumina-
trale" = Impianto di segnalazione di di-
zione (codice ammissione alla circo-
rezione disinserito
lazione veicoli)***
Posizione "a sini-
Posizione "a sini-
stra o a destra" = I lampeggiatori di direzione an-
stra" = Luce spenta
teriori e posteriori del rispettivo
lato sono accesi, la spia di Posizione "cen-
controllo h nello strumento trale" = Luci d’ingombro accese con
combinato lampeggia. l’interruttore di accensione nel-
la posizione ”I" o ”P"
Posizione "a de-
stra" = Anabbaglianti accese con l’in-
terruttore di accensione nella
posizione ”I".

Fig. 17
N. 13 = Commutatore a rotazione per impian-
to lampeggiatore d'emergenza**
Posizione "a sini-
stra" = Impianto lampeggiatore
Fig. 19
d'emergenza disinserito, le
spie di controllo si spengono. N. 15 = Commutatore a rotazione per luci di
lavoro****
Posizione "a de-
stra" = Impianto lampeggiatore Posizione "a sini-
d'emergenza inserito, la spia stra" = Luce spenta
* Equipaggiamento speciale *** Equipaggiamento speciale
** Equipaggiamento speciale **** Equipaggiamento speciale

28 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Indicatori e organi di comando

Posizione "a de- Pericolo


!
stra" = Illuminazione di lavoro accesa
con l’interruttore di accensione Pericolo di infortunio!
in posizione ”I". Durante la marcia il sedile di guida deve essere
innestato in modo sicuro in una delle posizioni
di arresto.
Mai girare il sedile di guida durante la marcia.
girare = Arrestare la macchina ed inse-
rire il freno di stazionamento.
Tirare la leva verso l'alto e gi-
rare il sedile di guida nella po-
sizione desiderata.

i Indicazione
Angolo di rotazione max. 20° in entrambe le dire-
zioni.
Fig. 20
N. 16 = Regolazione leva, volante

! Pericolo
Pericolo di infortunio!
In nessun caso registrare il volante durante la
marcia.
tirare verso l'al-
to = Regolazione in altezza del vo-
lante
premere verso il
basso = Regolare l'inclinazione del vo- Fig. 22
lante
N. 18 = Presa a due poli
La corrente elettrica c'è solo quando l'interruttore
d'accensione è posto sulla posizione "I" o quando
il motore è in funzione.

Fig. 21
N. 17 = Leva, girare il sedile di guida

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 29


Indicatori e organi di comando

Fig. 23 Fig. 24
N. 19 = Fusibili nell'armadio elettrico
a = interruttore a levetta lampeggiatore di se-
F03, 15A = Impianto di vibrazione gnalazione a luce rotante
F05, 15A = Presa di corrente b = interruttore a levetta tergi-/lavacristallo an-
F07, 15A = Lampeggiatori d'emergenza* teriore
F09, 10A = Luce di parcheggio e di coda a in alto = Il tergicristallo raggiunge la po-
sinistra* sizione di fine corsa dove si
F10, 10A = Luce di parcheggio e di coda a ferma.
destra* in basso = Funzione tergiparabrezza in-
F11, 15A = Proiettori, codice stradale te- serita.
desco* Tasto = Il parabrezza viene spruzzato
F13, 30A = Avviamento durante il funzionamento del
tergicristallo.
F14, 15A = Magnete di sollevamento mo-
tore c = interruttore a levetta tergi-/lavacristallo po-
F18, 10A = Proiettori di lavoro, relè* steriore
F19, 15A = Proiettore di lavoro, anteriore, in alto = Il tergicristallo raggiunge la po-
a sinistra* sizione di fine corsa dove si
ferma.
F22, 15A = Proiettori di lavoro, posteriori*
in basso = Funzione tergilunotto inserita.
F23, 10A = Avvisatore acustico
Tasto = Il lunotto posteriore viene
F24, 10A = Sorveglianza, indicazioni
spruzzato durante il funziona-
F25, 10A = Valvola magnetica per marcia/ mento del tergicristallo.
freno
F39, 15A = Cabina*
F70, 15A = Lampeggiatori*
F105, 20A = Regolazione regime di giri mo-
tore

! Pericolo
Pericolo d'incendio!
Non inserire alcun fusibile con amperaggio su-
periore né cavallottarlo

* Equipaggiamento speciale

30 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Indicatori e organi di comando

d = Interruttore a levetta lunotto termico

Fig. 26
N. 21 = Pannello di comando ventilatore, cli-
Fig. 25
matizzazione, riscaldamento
N. 20 = Scatola fusibili, cabina
e = Commutatore a rotazione ventilazione cabi-
na
! Pericolo
Posizione “Off” = Ventilatore cabina disinserito.
Pericolo d'incendio!
Posizioni 1, 2 e
Non inserire alcun fusibile con amperaggio su- 3 = velocità diverse del ventilatore.
periore né cavallottarlo
f = Interruttore a pressione climatizzatore*
(1), 15A = (F43) Tergi-/lavacristallo posteriore
premere = Climatizzatore inserito.
(2), 15A = (F44) Tergi-/lavacristallo anteriore
(3), 10A = (F130) Relè lunotto termico, luce di
lettura i Indicazione

(4), 25A = (F31) Ventilatore cabina La spia sopra l'interruttore a pressione è accesa.

(5), 10A = (F41) Lampeggiatore di segnalazio- Con il commutatore a rotazione (g) si può regolare
ne a luce rotante il climatizzatore nell'ambito blu.
(6), 15A = (F144) Presa di corrente cabina premere un’altra
volta = Climatizzatore disinserito.
(7), 15A = (F143) Lunotto termico
(8), 5A = (F42) Potenziale 30, luce della cabi-
na i Indicazione
La spia si spegne.
g = Commutatore a rotazione riscaldamento
della cabina (selettore temperatura)
Posizione Off = Il riscaldamento della cabina è
disinserito.
Posizione campo
blu = Selezione della temperatura
per il climatizzatore.
Posizione campo
rosso = Selezione della temperatura
per il riscaldamento della cabi-
na

* Equipaggiamento speciale

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 31


Indicatori e organi di comando

Fig. 27 Fig. 29
N. 22 = Illuminazione cabina N. 24 = Protezione antifurto*

i = luce di lettura e per cruscotto impedisce l'avviamento non autorizzato del moto-
re.
j = interruttore a levetta per luce di lettura e per Tastieri-
cruscotto no = Immissione del codice utente o di
k = interruttore a levetta per luce della cabina service (manutenzione).

l = luce della cabina


i Indicazione
Immettere il codice utente ad accensione disin-
serita !
Dopo l'immissione del codice utente avviare il mo-
tore entro 30 secondi.
Dopo l'immissione del codice di service la prote-
zione antifurto rimane disattivata.
l'indicatore
LED rosso
lampeggia
lentamen-
te = Protezione antifurto attiva.
L'indicato-
re LED si
Fig. 28 accende in
verde = ad ogni immissione di un numero del
N. 23 = Fusibile principale batteria
codice utente o di service.
125A = (F00)

i Indicazione
i Indicazione
Dopo aver spento il motore, esso potrà essere
La batteria con il fusibile principale è alloggiata nel riavviato entro 12 secondi, diversamente bisogna
vano motore immettere nuovamente il codice utente.

* Equipaggiamento speciale

32 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Indicatori e organi di comando

Fig. 30
N. 25 = Indicatore E VIB *
si tratta di uno strumento di misura del costipa-
mento che indica continuamente i valori caratteri-
stici della capacità portante (MN/m 2) durante il
passaggio di costipamento.

Valore EVIB
Aumento = maggiore capacità portante
costante = Fine del costipamento

i Indicazione
E’ possibile l’equipaggiamento a posteriori a BTM
plus / BTM prof e/o BCM 05.

* Equipaggiamento speciale

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 33


Indicatori e organi di comando

34 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Indicatori e organi di comando

3.3 Indicatori ed elementi di co-


mando BTM*

* Equipaggiamento speciale

Fig. 31

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 35


Indicatori e organi di comando

1 Indicatore E VIB 10 Interruttore a pressione F13 Riduzione valore


2 Indicatore operazione a salti nominale
3 Interruttore a pressione F5 START 11 non occupato

4 Interruttore a pressione F6 STOP 12 non occupato


5 Pulsatne F7 STAMPA (solo BTM prof) 13 non occupato

6 Interruttore a pressione F8 CANCELLA 14 non occupato

7 Indicatore frequenza vibratoria 15 non occupato

8 Commutatore a rotazione Preimpostazione 16 non occupato


valori nominali 17 Indicazione della velocità di marcia
9 Interruttore a pressione F14 Aumento valore 18 Indicazione ampiezza
nominale 19 Stampante valori misurati (solo BTM prof)
20 Spia guasti

36 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Indicatori e organi di comando

3.4 Descrizione degli indicatori i Indicazione


A seconda del risultato della misura si accende la
ed organi di comando casella di controllo verde “F5” CONTINUA o la ca-
BTM sella di controllo rossa “F6” FINITO.
N. 5 = Tasto F 7 Stampare *
Per stampare i dati di misurazione memorizzati
i Indicazione
dell’ultimo passaggio azionare il tasto F7 STAM-
Il BTM plus può essere attrezzato a posteriore a PA.
BTM prof e/o BCM 05.
premere breve-
mente = Diagramma lineare
Controllo dinamico di costipamento su
premere a lungo
tutta la superficie (FDVK) ≥5 sec. = Diagramma a barre
I sistemi di misurazione del costipamento EVIB-
La casella di controllo F7 si spegne e la stampante
Meter (BEM) di BOMAG e Terrameter BTM plus/
prende a stampare i dati di misurazione.
prof vengono integrati nei processi lavorativi e ser-
vono alla valutazione continua e su tutta la super-
ficie del costipamento e della capacità portante del i Indicazione
terreno e di strati portanti senza leganti. Alla fine del processo di stampa si può far stampa-
Il valore EVIBdenominato anche modulo vibrante re un quantitativo qualsiasi di diagrammi azionan-
con l'unità MN/m2 è in diretta relazione con i mo- do il tasto F7 (STAMPA).
duli di deformazione EV1 ovvero EV2 della prova N. 6 = Tasto F8 CANCELLA
di carico su piastra in base alla norma DIN 18134.
premere = Si cancellano tutti i dati di mi-
N. 1 = Indicatore E VIB surazione
Indicazione della rigidità dinamica del sottofondo
in MN/m2.
! Attenzione
N. 2 = Indicatore operazione a salti
Per calcolare l’aumento del valore di misura-
simbolo zione su una traiettoria, premere il tasto F8
giallo = Il tamburo salta CANCELLA soltanto cambiando traiettoria.
simbolo N. 7 = Indicatore di frequenza
rosso = Il tamburo presenta un forte
saltellamento ovvero sfarfalla- con l’impianto di vibrazione inserito, lo strumento
mento indica la frequenza (regime di giri) dell’albero di
eccitazione.
Eventualmente selezionare un’ampiezza inferiore!
N. 8 = Commutatore a rotazione P3 Preim-
N. 3 = Tasto F5 START postazione valori nominali
premere = Inizio del rilevamento dei valori Il valore nominale per il modulo di rigidità dinamico
di misurazione EVIB [MN/m2] può essere preselezionato in 6 livelli
La casella di controllo "F5" lampeggia in verde sul- (45, 80, 100, 120,150 e max.).
lo schermo.
Il valore selezionato viene visualizzato sullo scher-
N. 4 = Tasto F6 STOP mo nel campo "P3"
premere = Fine della registrazione dei va- N. 9 = Tasto F14 Aumento valore nominale
lori di misurazione
Con ogni battuta del tasto si aumenta la preimpo-
La casella di controllo verde "F7" STAMPA si ac- stazione di un grado.
cende sullo schermo. Il valore selezionato viene visualizzato sullo scher-
mo nel campo "P3"
N. 10 = Tasto F13 Riduzione valore nominale
* solo per BTM prof

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 37


Indicatori e organi di comando

Con ogni battuta del tasto si riduce la preimposta-


zione di un grado.
Il valore selezionato viene visualizzato sullo scher-
mo nel campo "P3"
N. 11 = Tasto F11 non occupato
N. 12 = Tasto F12 non occupato
N. 13 = Tasto F11 non occupato
N. 14 = Commutatore a rotazione P1 non oc-
cupato
N. 15 = Tasto F10 non occupato
N. 16 = Tasto F9 non occupato
N. 17 = Indicazione della velocità di marcia
Indica la velocità di marcia della macchina.
N. 18 = Indicazione ampiezza
Viene indicata l’ampiezza verticale momentanea-
mente impiegata dalla macchina.
N. 19 = Stampante per valori di misurazione*
Per stampare i dati di misurazione memorizzati
dell’ultimo passaggio azionare il tasto (7) “STAM-
PA”.
N. 20 = Spia guasti
Quando essa si accende, informare il servizio
d'assistenza clienti di BOMAG.

38 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Indicatori e organi di comando

3.5 Diagramma lineare * (EVIB)

* solo BTM prof

Fig. 32

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 39


Indicatori e organi di comando

1 Passaggio n. 12 Frequenza media


2 Direzione di marcia 13 Velocità media di marcia
3 Dotazione della macchina (BTM 05/BTM-E) 14 Lunghezza della traiettoria
4 Versione software del dispositivo di misura 15 Suddivisione del retino in lunghezza
5 Numero di macchina 16 Contrassegno (linea spessa) di un forte saltel-
6 Tipo di macchina lamento, sfarfallamento del tamburo
7 Ampiezza 17 Linea retinata lunghezza
8 EVIB valore max. 18 Linea retinata valori di misurazione
9 EVIB valore min. 19 La linea di diagramma
20 Contrassegno (linea sottile) di un saltella-
10 EVIB valore medio
mento del tamburo
11 Modifica E VIB

40 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Indicatori e organi di comando

Suddivisione della traiettoria di misura (lunghezza


3.6 Descrizione diagramma li- della traiettoria sullo stampato) in sezioni fisse.
neare * (EVIB) N. 16 = Contrassegno informazioni saltella-
mento
In questo modo viene indicato un forte saltella-
N. 1 = Passaggio
mento/sfarfallamento del tamburo sul tratto con-
Numero complessivo dei passaggi misurati su trassegnato (linea spessa).
questa traiettoria.
N. 2 = Direzione di marcia
i Indicazione
N. 3 = Equipaggiamento della macchina
Eventualmente selezionare un’ampiezza inferiore!
N. 4 = Versione software del dispositivo di
misura N. 17 = Linea retinata lunghezza
N. 5 = Numero di macchina N. 18 = Linea retinata valori di misurazione
N. 6 = Tipo di macchina N. 19 = La linea di diagramma
N. 7 = Ampiezza Indica il valore EVIBdi ogni posizione sulla linea di
compressione. Con l’aiuto della linea retinata può
Viene indicata l’ampiezza verticale impiegata dalla
essere determinato l’assegnamento locale di un
macchina per la lavorazione di questa traiettoria.
valore EVIBed il luogo di un punto difettoso (costi-
N. 8 = EVIB valore max. pamento eccessivo o scarso). .
N. 9 = EVIB valore min. N. 20 = Contrassegno informazioni saltella-
N. 10 = EVIB valore medio mento
Viene indicata l’ampiezza verticale momentanea- In questo modo viene indicato un forte saltella-
mente impiegata dalla macchina per la lavorazio- mento del tamburo sul tratto contrassegnato (linea
ne di questa traiettoria. sottile).
N. 11 = Modifica EVIB
EVIB modifica in % E' riferito sempre al passaggio
precedente nella stessa direzione di marcia.
N. 12 = Frequenza media
N. 13 = Velocità media di marcia
Indica il valore medio della velocità raggiunta in
questo passaggio.

i Indicazione
Selezionare sempre la stessa velocità di marcia
per non alterare i risultati della misura.
N. 14 = Lunghezza della traiettoria
lunghezza della traiettoria misurata tra START e
STOP.
N. 15 = Suddivisione del retino in lunghezza
Serve per individuare i singoli valori di misurazione
sulla relativa curva.

i Indicazione
Le linee retinate indicano la suddivisione del tratto
di misura in sezioni da 5 m di lunghezza.
* solo BTM prof

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 41


Indicatori e organi di comando

3.7 Diagramma a barre * (EVIB)

Il diagramma a barre si distingue dal diagramma li-


neare soltanto nella rappresentazione grafica dei
valori misurati. Nel diagramma a barre vengono
raffigurati rispettivamente come barre i valori medi
di sezioni a 5 m. Oltre a ciò, a partire dal secondo
passaggio in una sola direzione di marcia vengono
visualizzate come valore percentuale le modifiche
EVIB delle singole sezioni a 5 m.

* solo BTM prof

42 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


4 Uso

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 43


Uso

4.1 Indicazioni generali 4.2 Controlli prima della messa


in servizio
Se non si è ancora familiarizzato con gli indicatori
e gli organi di comando di questa macchina, legga
I lavori di controllo descritti di seguito devono es-
prima attentamente il capitolo 3 Indicatori e organi
sere sempre effettuati prima della messa in servi-
di comando.
zio giornaliera o prima di un periodo di lavoro
prolungato.

! Pericolo
Pericolo di incidenti!
Osservare assolutamente le norme di sicurez-
za contenute nella sezione 2 del presente ma-
nuale d'istruzioni.
l Parcheggiare la macchina su un terreno pos-
sibilmente piano.

Controllare:
l la tenuta del serbatoio e delle tubazioni del
carburante
l il fissaggio dei collegamenti a vite
l il funzionamento dello sterzo
l la pulizia e le condizioni della macchina
l la presenza delle relative istruzioni per l'uso e
per la manutenzione
l che sia stata eseguita a regola d'arte la manu-
tenzione della macchina.

i Indicazione
Per la descrizione dei seguenti lavori vedere la se-
zione "Manutenzione ogni 10 ore di servizio".
l Livello dell'olio motore

i Indicazione
Negli impianti idraulici riempiti con Panolin HLP
Synth. 46 aggiungere sempre lo stesso tipo di olio.
In caso di altri tipi di olio a base di estere rivolgersi
al Servizio tecnico di lubrificazione del rispettivo
produttore dell'olio.
l Livello dell'olio idraulico, event. rabboccare.
l Livello del liquido di raffreddamento, event.
rabboccare.

! Pericolo
Pericolo di incendio!

44 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Uso

Non effettuare il rifornimento in ambienti chiu-


si. 4.3 Disattivare* la protezione
l Livello del carburante, event. rabboccare. antifurto
l Separatore d'acqua impianto del carburante,
event. svuotare. Prima di avviare il motore, ad accensione disinse-
rita si deve disattivare la protezione antifurto con
l Raschiatoi, event. registrare.
un codice.
l Pressione dell'aria delle ruote. Per il valore ve-
di: Dati tecnici.
!Attenzione
Se la protezione antifurto viene disattivata ad
Attenzione
!
accensione inserita, il motore diesel funziona
Fare attenzione a che la pressione delle due in un programma d’emergenza!
ruote sia uniforme.

Fig. 33

i Indicazione
Quando la protezione antifurto è attivata, il diodo
luminoso a (Fig. 33) lampeggia lentamente in ros-
so.
l Ad accensione disinserita, immettere lenta-
mente il codice utente a sei cifre.

i Indicazione
Durante l'immissione dei singoli numeri del codice,
il diodo luminoso si accende in verde.
l Premere il tasto di conferma "VAL".
l A questo punto la protezione antifurto è disat-
tivata e si deve avviare il motore entro 30 se-
condi.

i Indicazione
Dopo lo spegnimento del motore diesel, è possibi-
le riavviarlo entro 12 secondi. Successivamente la

* Equipaggiamento speciale

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 45


Uso

protezione antifurto viene riattivata. Il LED rosso


lampeggia alla cadenza di due secondi. 4.4 Avviamento del motore
Durante l'immissione del codice di servizio (per in-
terventi di manutenzione) la protezione antifurto ri-
mane disattivata. ! Pericolo
Pericolo d’infortunio!
Allacciare sempre la cintura di sicurezza.

Fig. 34

l Accertarsi che la leva di marcia (Fig. 34) sia in-


nestata a destra nella posizione di frenata.

Fig. 35

l Porre l'interruttore rotante Selezione Vibrazio-


ne (Fig. 35) nella posizione "0", Vibrazione di-
sinserita.

46 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Uso

La spia di controllo batteria (f) e la spia di allarme


freno (k) si accendono, la spia di allarme per pres-
sione olio motore (d) lampeggia.

! Attenzione
Il tentativo di avviamento può durare al massi-
mo 20 secondi senza interruzioni e tra le singo-
le fasi di avviamento bisogna fare una pausa di
un minuto.
Se il motore non si è avviato dopo due tentativi
di avviamento, accertarne la causa.

Fig. 36

l Controllare se l’interruttore di arresto di emer-


genza (Fig. 36) è sbloccato.

Fig. 39

l Girare la chiave di accensione in posizione “II"


(Fig. 39), il motorino di avviamento fa girare il
motore.
Fig. 37
l Non appena il motore si avvia, riportare la
l Girare la chiave di accensione (Fig. 37) in po- chiave d’accensione nella posizione "I".
sizione "I".
! Attenzione
Non far girare il motore per più di 10 minuti al
regime minimo.

Fig. 38
Per motivi di controllo, si accendono brevemente
tutte le spie di controllo e di allarme (Fig. 38) del
segnalatore di guasti.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 47


Uso

4.5 Avviamento con cavi di col- 4.6 La guida della macchina


legamento batteria
! Pericolo
Pericolo d’infortunio!
Sottofondi umidi e porosi riducono notevol-
mente l'aderenza della macchina in caso di sa-
lite e discese.
La composizione del terreno e gli influssi at-
mosferici pregiudicano la capacità di salita
della macchina.
Non affrontare mai salite che superino la pen-
denza max. superabile della macchina (vedere
dati tecnici).
Non guidare in nessun caso senza aver allac-
Fig. 40 ciato la cintura di sicurezza.
Dare sempre la precedenza a mezzi di traspor-
to carichi!
! Attenzione
Un collegamento errato provoca gravi danni Prima di mettere la macchina in moto, control-
all’impianto elettrico. lare se la zona di guida può essere affrontata
senza pericoli.
l Cavallottare la macchina soltanto con una bat-
teria ausiliaria da 12 volt.
! Attenzione
l Per l'avviamento con una batteria ausiliaria
Durante la marcia tenere sempre chiusa la por-
collegare innanzitutto i poli positivi.
ta della cabina. Con la porta aperta e la macchi-
l Di seguito collegare il cavo di massa dapprima na piegata è possibile – in caso di un brusco
al polo negativo della batteria ausiliaria ero- moto oscillante – che la porta della cabina ven-
gante e quindi a massa motore o carrozzeria, ga danneggiata.
possibilmente lontana dalla batteria (Fig. 40).
l Effettuare l’avviamento come descritto al capi- i Indicazione
tolo 'Avviamento del motore'.
La macchina è dotata di un interruttore di contatto
l A motore in funzione inserire un forte utilizza- sedile* (equipaggiamento di sicurezza).
tore (luce di lavoro, ecc).
Se il conducente si alza durante la guida, viene at-
tivato l'avvisatore acustico e dopo quattro secondi
! Attenzione la macchina viene rallentata fino all’arresto. Quan-
Qualora non sia inserito un utilizzatore forte, do il conducente torna a sedersi, la macchina ri-
all'atto di separazione dei cavi di collegamento prende la marcia.
batteria potrebbero verificarsi picchi di tensio- Prima della rimessa in funzione sedersi sul sedile
ne che danneggiano i componenti elettronici. di guida, far scattare la leva di marcia in posizione
“0” (posizione di frenata) e spostare la leva di mar-
l Dopo che il motore si è avviato, separare dap-
cia di nuovo nella posizione di direzione di marcia.
prima i poli negativi (cavo di massa) e poi i poli
positivi.
l Disinserire l'utilizzatore.

* Solo per opzione SN1

48 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Uso

Fig. 41 Fig. 44

l Chiudere la porta della cabina (Fig. 41). l Preselezionare la zona di guida desiderata
(Fig. 44).

Fig. 42
Fig. 45
l Sedersi sul sedile di guida (Fig. 42), eventual-
mente ribaltare in giù il poggiabraccio. l Porre il regime del motore diesel su posizione
”MAX" (pieno gas) (Fig. 45).

Fig. 43
Fig. 46
l Allacciare la cintura di sicurezza (Fig. 43).
l Disimpegnare la leva di marcia (Fig. 46) dalla
l "Avviamento del motore"- vedi capitoli prece-
posizione di frenata muovendola a sinistra e
denti.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 49


Uso

quindi spostarla lentamente nella direzione di


marcia desiderata. 4.7 Accensione e spegnimento
dell’impianto di vibrazione
i Indicazione
Spostare lentamente la leva di marcia dalla posi-
zione "0" in avanti o indietro, la macchina avanza ! Pericolo
ovvero indietreggia con la velocità che corrispon- Pericolo di distruzione!
de alla regolazione della leva di marcia.
Per i lavori di costipamento da eseguirsi con
Ritirando la leva di marcia, la macchina viene fre- l’impianto di vibrazione verificare il relativo ef-
nata e si arresta quando la leva di marcia viene fetto sugli edifici vicini e sui condotti posati nel
messa nella posizione "0". suolo (condutture di gas, acqua, rete delle ac-
que reflue, condutture elettriche) e, se neces-
sario, sospendere i lavori di costipamento con
! Pericolo
vibrazione.
Pericolo d’infortunio!
Non inserire mai l’impianto di vibrazione su un
Per fermarsi in salita o in discesa, innestare la terreno duro (ghiacciato, rivestito di calce-
leva di marcia verso destra nella posizione di struzzo). Pericolo di danni ai cuscinetti!
frenata

Indicazioni importanti per la guida

! Attenzione
Cambiando la direzione di marcia, mantenere
la leva di marcia brevemente in posizione "0"
fino a quando la macchina si ferma, quindi im-
postare la nuova direzione di marcia.
Non cambiare le marce a scatti!
Per frenare la macchina in discesa, portare len-
tamente indietro la leva di marcia.
Qualora, durante la marcia in salita estrema, si Fig. 47
riduca il regime del motore, ritirare leggermen- l Inserire il campo di marcia per velocità di lavo-
te la leva di marcia, eventualmente passare ad ro (Fig. 47) (tartaruga).
un rapporto più basso.

50 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Uso

Preselezionare la vibrazione

Fig. 50

l Azionare l’interruttore a pressione (Fig. 50)


Fig. 48
nella leva di marcia durante la guida, il tambu-
l Con l’interruttore rotante (Fig. 48) preselezio- ro viene eccitato.
nare l’ampiezza/frequenza.
Spegnimento dell’impianto di vibrazio-
Accensione dell’impianto di vibrazione ne
l Azionare nuovamente l’interruttore a pressio-
ne; dopo il lavoro girare l’interruttore rotante
Vibrazione in posizione "0".

Fig. 49

l Porre il regime del motore diesel su posizione


”MAX" (pieno gas) (Fig. 49).

! Attenzione
Inserire l’impianto di vibrazione solo con il
massimo regime del motore.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 51


Uso

4.8 Azionare il freno di stazio- 4.9 Spegnimento del motore


namento, fermare la mac-
china ! Attenzione
Allineare l'articolazione a gomito in senso di-
ritto per facilitare la salita a bordo e l’uscita
dalla macchina.

Fig. 51

l Spostare la leva di marcia (Fig. 51) lentamente


nella posizione "neutra" e farla innestare verso
Fig. 52
destra nella posizione di frenata.
l Spostare la leva di marcia (Fig. 52) lentamente
La macchina viene frenata automaticamente ed in
in posizione "Neutra" e farla innestare verso
modo idrostatico, poi viene attivato il freno di sta-
destra in posizione di frenata.
zionamento.

i Indicazione
Il freno di stazionamento si chiude automatica-
mente anche dopo l’arresto del motore.

Fig. 53

l Porre il regime del motore diesel su posizione


”Min" (folle) (Fig. 53).

i Indicazione
Non arrestare il motore bruscamente quando gira
a pieno carico, ma farlo funzionare per alcuni mi-
nuti a regime minimo per compensare la tempera-
tura.

52 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Uso

4.10 Uscita di emergenza


In caso di macchina rovesciata e porta della cabi-
na bloccata, la finestra destra della cabina può es-
sere utilizzata come uscita di emergenza.

Fig. 54

l Porre l’interruttore di accensione (Fig. 54) sul-


la posizione "0" o "P" e togliere la chiave di ac-
censione.

i Indicazione
Il freno di stazionamento si chiude automatica-
mente dopo lo spegnimento del motore.

Pericolo
!

Pericolo d’infortunio!
Assicurare la macchina contro l’uso non auto-
rizzato, togliere la chiave di accensione, chiu-
dere a chiave la porta della cabina.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 53


Uso

4.11 Regolazione del volante 4.12 Spostamento del sedile

! Pericolo
Pericolo d’infortunio!
In nessun caso spostare il sedile di guida du-
rante la marcia.

Fig. 55

l Regolazione in altezza del volante; tirare ver-


so l'alto la leva (Fig. 55) e regolare l'altezza del
volante.
l Regolazione dell'inclinazione del volante; pre-
mere la leva verso il basso e regolare l'inclina-
Fig. 56
zione del volante.
l Spostare il sedile in senso longitudinale; a
questo scopo tirare la leva (Fig. 56) verso l’alto
Pericolo
!
e spostare il sedile in avanti o indietro.
Pericolo di infortunio!
Dopo ogni regolazione controllare se il volante
è saldamente innestato in posizione.

Fig. 57

l Per la regolazione del peso spostare la leva.


l Regolare l’inclinazione dello schienale; a que-
sto scopo girare il pomello e inclinare lo schie-
nale in avanti o indietro.

54 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Uso

4.13 Spostare il sedile 4.14 Cofano comando

! Pericolo
Pericolo di infortunio!
Se occorre aprire il cofano ulteriormente per
motivi di operazioni di manutenzione o ripara-
zione assicurare il cofano sostenendolo.

Posizione inferiore

Fig. 58

l Spostare il sedile in senso longitudinale; a


questo scopo disimpegnare verso l'alto la leva
a (Fig. 58) e spostare il sedile in avanti o indie-
tro.
l Regolare il peso; a questo scopo girare la leva
(d) e rilevare il peso nella finestra (c).
l Regolare l’inclinazione dello schienale; a que-
sto scopo azionare la leva (a) e inclinare lo
Fig. 60
schienale in avanti o indietro.
l Aprire il meccanismo di bloccaggio (Fig. 60).
l Girare il sedile; a questo scopo sollevare la
leva (b) e girare il sedile nel senso desiderato. l Per aprire il cofano premere il bottone e girare
la maniglia.

Fig. 59
Fig. 61
l Regolare l’altezza del sedile; a questo scopo
sollevare il sedile (Fig. 59) finché scatta nella l Estrarre il sostegno dal supporto ed appoggia-
posizione desiderata. re il cofano (Fig. 61).
Sollevando il sedile fino alla posizione più alta,
esso si riabbassa fino al livello più basso. Posizione superiore
l Premere il cofano nella posizione superiore.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 55


Uso

4.15 Traino in caso di motore


guasto

! Pericolo
Assicurare la macchina con cunei di spessora-
mento contro un rotolamento involontario.
Pericolo d’infortunio!
Se si utilizzano cavi di trazione, trainare solo in
direzione di salita.

Fig. 62
In direzione di discesa occorre un dispositivo
di traino rigido.
l Estrarre la copiglia elastica (Fig. 62) dal sup-
porto. La macchina non può essere sterzata.

l Assicurare il cofano con la copiglia elastica nel l Assicurare la macchina con cunei di spessora-
tubo di protezione. mento contro un rotolamento involontario.

Fig. 63

l Fissare catene (Fig. 63) oppure cavi di traino


agli occhioni.

! Attenzione
Velocità di traino 1 km/h, percorso max. di trai-
no 500 m.
l Aprire il portello coda.

56 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Uso

Fig. 64 Fig. 66

l Svitare l’esagono centrale delle due valvole l Per allentare il freno motore tamburo*, svitare
(Fig. 64) di ca. 2 - 3 giri. il tappo a vite 1 (Fig. 66).
l Posizionare la rondella elastica conica (5)
Attenzione
! sull'alloggiamento del freno (2) e serrare la vite
Non svitare le valvole completamente M16 (4) fino al contatto nel foro filettato (3).
l Ruotare anche il dado (6) e tendere per ca. un
giro. Il tamburo deve girare liberamente.

Dopo il traino

!Attenzione
Prima di allentare la barra di traino, assicurare
la macchina con cunei di spessoramento con-
tro un rotolamento involontario.
l Riavvitare saldamente le cartucce delle valvo-
le ad alta pressione.
l Svitare nuovamente in modo uniforme tutte le
Fig. 65 viti di allentamento freno dell’asse, fino a
l Per allentare i freni, avvitare i controdadi 1 quando le viti possono essere girate facilmen-
(Fig. 65) di ca. 8 mm. te.
l Avvitare a fondo le viti di allentamento freno
(2).

! Attenzione
Avvitare la vite dall’arresto fino all’allentamen-
to del freno di massimo un giro!
Avvitare le viti uniformemente su entrambi i la-
ti.
l Avvitare di 1/4 giro le viti in modo alternato.
l Ripetere quest’operazione sul lato ruota oppo-
sto.

* solo per SN1 opzione

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 57


Uso

4.16 Trasporto

! Pericolo
Pericolo di infortunio!
Utilizzare solo rampe di caricamento stabili e
con portata sufficiente. Accertarsi che le per-
sone non siano soggette a pericolo a causa di
un possibile ribaltamento o slittamento della
macchina.
Fissare la macchina in modo che sia assicura-
Fig. 67 ta contro il rotolamento, scivolamento e ribal-
tamento.
l Riavvitare le viti di allentamento freno (Fig. 67)
a fondo nel pistone freno. Non muoversi o sostare sotto carichi sospesi.
Per il caricamento, fissaggio o sollevamento
della macchina far sempre uso dei maniglioni
disposti ai punti d’imbracatura.

Fig. 68

l Svitare di due giri le viti di allentamento freno


(Fig. 68) e serrare i controdadi.
Fig. 69
l Ripetere la regolazione sul lato ruota opposto.
l Estrarre la copiglia elastica (Fig. 69).
l Smontare il profilato a C di acciaio sopra il fre-
l Far innestare in posizione la protezione
no* motore tamburo.
dell'articolazione a gomito e bloccarla con la
copiglia elastica.

58 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Uso

Fig. 70 Fig. 72

l Far innestare in posizione la protezione l Per il sollevamento servirsi nuovamente dei


dell'articolazione a gomito e bloccarla con la quattro occhioni (Fig. 72) e dell'apparecchio di
copiglia elastica (Fig. 70). carico.

Fig. 71 Fig. 73

l Sistemare la macchina sul mezzo di trasporto l Posizione del baricentro (Fig. 73).
(Fig. 71) e fissare la reggiatura ai quattro oc-
chioni del telaio anteriore e posteriore. Macchina L H
l Inserire spessori sotto il telaio anteriore per
evitare di tendere troppo i tamponi di gomma. BW 211 - 214-4 1150±260 860±70

i Indicazione
Le tolleranze tengono conto di tutte le possibili op-
zioni, quali cabina, peso addizionale, ecc.
Pesi: Vedi Dati tecnici.

Pericolo
!

Pericolo di infortunio!

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 59


Uso

Non è possibile sterzare la macchina con la


protezione dell'articolazione a gomito inserita. 4.17 Impostazioni BVC/BTM05
l Dopo il trasporto allentare la protezione prima della messa in servi-
dell’articolazione a gomito e bloccarla nel sup- zio
porto.

Commutazione del sistema unità

i Indicazione
Tramite l’unità di comando Asphalt Manager è
possibile cambiare la visualizzazione e la stampa
*
da unità metriche (km/h, °C) in unita imperiali
(mph, °F).

Fig. 74

l Porre l’interruttore d’accensione nella posizio-


ne „I“ (Fig. 74).

i Indicazione
Sull’unità di comando appare la videata di Avvio.

Fig. 75

l Azionare il tasto “?“(menu) (Fig. 75).


* Equipaggiamento speciale

60 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Uso

i Indicazione
Appare la videata Menu.

Fig. 78

l Dopo la rispettiva modifica azionare il tasto


’’F14“ (Fig. 78). Sullo schermo si accende bre-
Fig. 76 vemente in verde il simbolo “Salva” come con-
l Azionare il tasto ’’F4“ (Fig. 76). ferma.

i Indicazione i Indicazione

Appare la videata Selezione unità. Dopo aver lasciato il tasto “F14” appare automati-
camente la videata di Avvio ed il comando esegue
un riavvio.

Fig. 77

l Azionare il tasto ’’F5“ (Fig. 77) e selezionare il Fig. 79


sistema unità.
l Disinserire e reinserire l’accensione (Fig. 79).
Imperiale 0 = unità metriche
Imperiale 1 = unità imperiali
i Indicazione
A questo punto, l’unità di comando Asphalt Mana-
ger e la stampante sono commutate sul nuovo si-
stema unità.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 61


Uso

Impostare la lingua della stampante*

i Indicazione
Con la stampante* montata è possibile cambiare
la lingua sulla stampa tramite l'unità di comando
Asphalt Manager.

Fig. 82

l Azionare il tasto ’’F6“ (Fig. 82).

i Indicazione
Appare la videata Lingua stampante.

Fig. 80

l Porre l’interruttore d’accensione nella posizio-


ne „I“ (Fig. 80).

i Indicazione
Sull’unità di comando appare la videata di Avvio.

Fig. 83

l Selezionare la lingua desiderata della stam-


pante con il tasto ’’F11“ o ’’F12“ (Fig. 83).

i Indicazione
Sullo schermo sono visualizzate le bandiere na-
zionali che contemporaneamente impostano la ri-
spettiva lingua.
Fig. 81

l Azionare il tasto “?“(menu) (Fig. 81).

i Indicazione
Appare la videata Menu.

* Equipaggiamento speciale

62 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Uso

4.18 Ciclo di misurazione con


BTM*

Indicazioni generali

i Indicazione
I valori di misurazione terreno (EVIB) risultanti da
passaggi diversi possono essere paragonati solo
se la registrazione dei valori di misurazione avvie-
ne nel tipo di funzionamento “Manuale” con la
Fig. 84 stessa ampiezza ed a frequenze e velocità di mar-
l Per salvare le impostazioni linguistiche, azio- cia uguali sulla traiettoria esattamente identica.
nare il tasto ’’F14“ (Fig. 84). Sullo schermo si
I valori di misurazione vengono paragonati soltan-
accende brevemente in verde il simbolo “Sal-
to se risultanti da cicli di misurazione effettuati nel-
va” come conferma.
la stessa direzione di marcia.
La seguente descrizione spiega un ciclo di misura-
zione durante la marcia in avanti. I cicli di misura-
zione nella marcia indietro funzionano
analogamente.

Ciclo di misurazione

Fig. 85

l Per ritornare alla videata di Avvio, azionare il


tasto ’’ESC“ (Fig. 85).

Fig. 86

l Girare la chiave di accensione (Fig. 86) nella


posizione "I".
Il BTM plus/prof esegue un autotest.

* Equipaggiamento speciale

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 63


Uso

Fig. 87

l La casella di controllo a sinistra accanto a F5


(Fig. 87) si accende in verde.

Fig. 89

l Tracciare il tratto da costipare (Fig. 89).

! Attenzione
Poiché l'unità di registrazione è disposta sul
lato sinistro del tamburo è necessario suddivi-
dere le traiettorie in modo che sia lavorata in-
nanzitutto la traiettoria 1 e successivamente le
ulteriori traiettorie - sempre spostate a sinistra.

Fig. 88
i Indicazione
l Girare la chiave di accensione (Fig. 88) nella Lunghezza max. della traiettoria 150 m.
posizione "II", avviamento motore.
Marcia in avanti:
Segno 1 = Inizio della traiettoria
Segno 2 = Fine della traiettoria

i Indicazione
L'operatore può anche ricordarsi dell'inizio e della
fine della traiettoria a mano di punti marcanti.

64 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Uso

Attenzione
!

Velocità di marcia differenti provocano l'altera-


zione del risultato della misura!

Fig. 90

l Preselezionare la velocità di lavoro (Fig. 90).

Fig. 93

l Inserimento dell’impianto di vibrazione (Fig.


93).

! Attenzione
Per raggiungere il segno 1 devono essere vi-
sualizzati il numero di giri nominale dell’albero
di eccitazione e un valore EVib valido.

Fig. 91

l Posizionare l’interruttore rotante regime di giri


motore (Fig. 91) su „MAX“.

Fig. 94

l Al raggiungimento del segno 1, premere il ta-


sto F5 "START" (Fig. 94).
La casella di controllo a sinistra accanto a F5 lam-
peggia in verde.
Fig. 92 L'indicazione EVIB mostra il valore momentaneo.
l Mettere la leva di marcia (Fig. 92) nella posi-
zione „I“.
La macchina accelera fino a raggiungere la veloci-
tà di marcia preimpostata.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 65


Uso

4.19 Terminare il costipamento


di un tratto

Fig. 95

l Al raggiungimento della fine della traiettoria,


segno 2, premere il tasto F6 "STOP" (Fig. 95).
l Fermare la macchina.
Fig. 96

i Indicazione l Effettuare passaggi in avanti ed indietro su


E’ ultimato il primo passaggio in avanti. una traiettoria finché, dopo aver premuto il ta-
sto Stop F6, la casella di controllo verde a si-
La casella di controllo F5 si accende in verde. Ciò nistra accanto a F5 (Fig. 96) non si spegne e
significa che il processo di costipamento non è an- la casella di controllo rossa F6 in basso non si
cora concluso. Sono richiesti ancora uno o più accende.
passaggi.
Il processo di costipamento su questa traiettoria è
ultimato.

Criterio di fine lavoro:


L'aumento del valore EVIB rispetto alla traiettoria
precedente nella stessa direzione di marcia è infe-
riore al 10%. Questo criterio è soddisfatto anche in
caso di una diminuzione del valore EVIB.

i Indicazione
Non è raccomandabile effettuare un altro passag-
gio su questa traiettoria, dato che questa macchi-
na non è in grado di aumentare ulteriormente la
capacità portante del terreno.
l In caso di necessità far stampare i dati di mi-
sura di questa traiettoria (vedi capitolo succes-
sivo).

66 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Uso

4.20 Stampa dei dati di misura-


zione alla fine della fase di
costipamento*

i Indicazione
I dati di misurazione possono essere stampati alla
fine di qualsiasi passaggio.
Prima di iniziare questa operazione, controllare
sempre la riserva di carta.
Se sulla carta appare una striscia rossa, sostituire
il rotolo di carta.

Fig. 97

l Ripetere l’intero processo di costipamento per


la registrazione dei dati di misurazione sul trat-
to successivo (Fig. 97).

Fig. 98

l Alla fine della misurazione azionare il tasto F7


“STAMPA” (Fig. 98).
premere breve-
mente = Diagramma lineare
premere a lungo
≥5 sec. = Diagramma a barre
La casella di controllo F7 si spegne e la stampante
prende a stampare i dati di misurazione.

i Indicazione
Alla fine del processo di stampa si può far stampa-
re un quantitativo qualsiasi di diagrammi azionan-
do il tasto F7 (STAMPA).

* solo BTM prof

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 67


Uso

4.21 Sostituire il rotolo di carta


della stampante per valori di
misurazione*

i Indicazione
Se sulla carta appare una striscia rossa, inserire
un nuovo rotolo di carta.

Fig. 99

l Se non servono ulteriori stampati relativi a


questa traiettoria, dopo il riaccendersi della ca-
sella di controllo rossa F6 "FINITO", azionare
il tasto F8 "CANCELLA" (Fig. 99).
La casella di controllo rossa F6 "FINITO" si spe-
gne e la casella di controllo verde F5 "CONTINUA"
si accende.
Il BTM plus/prof è pronto per il costipamento della
traiettoria successiva.
Fig. 100

l Svitare le manopole a crociera (Fig. 100) e to-


gliere la copertura.

Fig. 101

l Rimuovere l’albero 1 (Fig. 101) con il rotolo di


carta residua (2).

* solo BTM prof

68 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Uso

4.22 Sostituire il nastro inchio-


strato della stampante per
valori di misurazione*

i Indicazione
Cambiare il nastro inchiostrato nel caso gli stam-
pati di diagrammi fossero difficilmente leggibili.

Fig. 102

l Inserire un rotolo nuovo (Fig. 102).


l Inserire la carta nell’apposito alloggiamento
(1) della stampante.
l Azionare il tasto bistabile (2) nella direzione in-
dicata dalla freccia finché la carta non fuoriu-
scirà dal gruppo stampante.
l Rimontare la copertura.

Fig. 103

l Svitare le manopole a crociera (Fig. 103) e to-


gliere la copertura.

Fig. 104

l Sollevare la linguetta alla posizione 1 (Fig.


104) e togliere il nastro inchiostrato (2) dal
gruppo stampante.
l Dapprima inserire il nuovo nastro inchiostrato
a sinistra nella guida del gruppo stampante,

* solo BTM prof

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 69


Uso

poi premerlo in posizione a destra con la lin-


guetta (1).
l Con la manopola (3) tendere il nastro inchio-
strato nella direzione indicata dalla freccia.
l Rimontare la copertura.

70 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


5 Manutenzione

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 71


Manutenzione

l Prima del prelievo del carburante il recipiente


5.1 Indicazioni generali di ma- deve restare a lungo fermo.
nutenzione l Non agitare con il tubo di aspirazione il fango
depositato sul fondo del fusto.
Osservi durante le operazioni di manutenzione le l Non aspirare il carburante direttamente dal
apposite prescrizioni di sicurezza. fondo.
Una buona manutenzione della macchina garanti- l I residui del fusto non sono adatti per il motore
sce una maggiore sicurezza di funzionamento e e vanno utilizzati esclusivamente per lavori di
prolunga la durata di parti importanti della stessa. pulizia.
Non esiste confronto tra l'impegno necessario a
far ciò e i guasti che possono verificarsi in caso di
non osservanza di tale disposizioni. Indicazioni relative al rendimento del
La denominazione a destra/sinistra si rifersice
motore
sempre alla direzione di marcia. Nei motori Diesel la quantità di aria di combustione
e di carburante iniettato sono attentamente cali-
l Pulire a fondo la macchina e il motore prima di
brati e determinano il rendimento, il livello di tem-
ogni intervento di manutenzione.
peratura e la qualità dei gas di scarico.
l Per gli interventi di manutenzione disporre la
Nel caso in cui la Sua macchina dovesse lavorare
macchina su terreno pianeggiante.
sempre a grandi altitudini e a pieno carico, consulti
l Effettuare i lavori di manutenzione solo a mo- il Servizio Clienti BOMAG o il Servizio Clienti del
tore spento. costruttore del motore.
l Prima dell'effettuazione di lavori alle tubazioni
idrauliche, decomprimerle. Indicazioni relative all'impianto idrauli-
l Prima dell'effettuazione di lavori all'impianto co
elettrico, scollegare e proteggere la batteria Per la manutenzione dell'impianto idraulico, la pu-
con materiale isolante. lizia è di massima importanza. Eviti che la sporci-
zia o altre sotanze estranee penetrino
l In caso di lavori in prossimità dell'articolazio-
nell'impianto. Piccole particelle possono rigare le
ne, applicare l'apposito dispositivo di bloccag-
valvole, bloccare le pompe, intasare i fori calibrati
gio per il trasporto.
di strozzamento e di comando, causando ripara-
zioni costose.
Ambiente
l Se nel controllo giornaliero dovesse essere
Raccolga durante i lavori di manutenzione oli, notata una caduta del livello di olio idraulico,
il liquido raffreddante ed il carburante ed eviti controllare la tenuta di tutte le tubazioni, i tubi
di farli penetrare nel terreno o nella canalizza- flessibili e gli aggregati.
zione. Smaltire oli, liquido raffreddante e car-
burante in modo ecologico. l Eliminare tutti i difetti esterni di tenuta. Infor-
mare subito all'occorrenza il Servizio Clienti
competente.
Indicazioni relative all'impianto carbu-
rante l Non depositare all'aperto recipienti con olio
idraulico, proteggerli almeno con una copertu-
La durata del motore Diesel dipende soprattutto ra. L'acqua può penetrare attraverso il coc-
dalla pulizia del carburante. chiume a seguito di sbalzi di temperatura.
l Assicurarsi che il carburante sia privo di impu- l Impiegare sempre per il rabbocco un dispositi-
rità e di acqua, altrimenti possono venir dan- vo di riempimento (BOMAG Pezzo no.
neggiati gli organi d'iniezione del motore. 007 610 01). Questo dispositivo è fornito di un
l I recipienti zincati internamente non sono filtro a maglia fina che filtra l'olio idraulico e ga-
adatti per la conservazione del carburante. rantisce una maggiore durata del filtro.

72 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Manutenzione

l Per evitare la penetrazione di sporcizia, pulire


prima dello smontaggio i collegamenti a vite, i 5.2 Carburanti, lubrificanti e re-
coperchi di riempimento e in prossimità degli frigeranti
stessi.
l Non tenere inutilmente aperto il serbatoio,
chiuderlo sempre per evitare la caduta di og- Olio motore
getti al suo interno.
Qualità

Indicazioni per l'impianto raffreddante Gli oli lubrificanti si distinguono per efficienza e
classe di qualità. Si possono usare oli che sono
Con motori raffreddati a liquido è molto importante conformi ad altre specifiche paragonabili.
la preparazione e il controllo del liquido raffreddan-
te perchè altrimenti corrosione, cavitazione e con-
gelazione possono causare danni al motore. Oli di lubrificazione motore ammessi
Deutz DQC II-05 DQC III-05
La preparazione del liquido raffreddante si effettua
ACAE E3/96/E5-02/ E4-99/E6-04
tramite l'aggiunta di un agente protettivo per siste-
E7-04
mi raffreddanti all'acqua raffreddante.
API CG-4/CH-4/CI- -
Il sistema raffreddante dev'essere controllato di 4
continuo. Non solo bisogna controllare il livello del DHD DHD-1 -
liquido raffreddante, ma anche la concentrazione
dell'agente protettivo per impianti raffreddanti. Il coordinamento esatto della qualità ammessa di
olio e degli intervalli di cambio olio è riportato nel
Il controllo della concentrazione dell'agente protet-
seguente capitolo "Intervalli di cambio dell'olio lu-
tivo per sistemi raffreddanti può essere fatto con
brificante".
apparecchi di collaudo comunemente in commer-
cio. In caso di dubbi interpellate il vostro centro di ser-
vice competente.
! Pericolo Viscosità dell’olio
Pericolo per la salute! In linea di massima possono essere utilizzati oli
Se si micelano agenti protettivi per impianti di del tipo multigrado.
raffreddamento su base di nitrite e agenti su Tenendo conto del fatto che la viscosità dell’olio
base d'amine si formano nitrosamine che sono lubrificante cambia con la temperatura, per la scel-
pericolose per la salute. ta della classe di viscosità (classe SAE) è decisiva
la temperatura ambiente nel luogo di esercizio del
motore.
Ambiente
Si ottengono le condizioni ottimali di esercizio
Agenti protettivi per impianti di raffreddamen-
prendendo come orientamento il diagramma ripor-
to devono essere smaltiti in modo ecologico.
tato a fianco che descrive la viscosità degli oli (Fig.
105).
Qualora si dovesse lavorare occasionalmente con
temperature al di sotto dei limiti ammessi, può ri-
dursi la capacità di avviamento a freddo, ma ciò
non comporta danni al motore. Per ridurre l'usura,
il superamento dei limiti d'impiego non dovrebbe
avvenire per lungo tempo.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 73


Manutenzione

!Attenzione
Questi intervalli valgono solo per l’impiego di
un gasolio con un tenore massimo di zolfo del-
lo 0,5 % (percentuale in peso) e per una tempe-
ratura ambiente superiore a -10° C.
Utilizzando carburanti con un tenore in zolfo
superiore allo 0,5% fino all'1% o in caso di una
temperatura ambiente inferiore a -10° C si de-
vono dimezzare gli intervalli di cambio olio in-
dicati nella tabella. Per l’uso di carburanti con
un tenore di zolfo superiore a 1% interpellate il
vostro centro di service competente.

Carburanti
Qualità
Utilizzare esclusivamente gasolio di marca reperi-
bile in commercio con un tenore di zolfo inferiore
allo 0,5 % e durante il rifornimento prestare atten-
zione alla pulizia. Un tenore di zolfo superiore inci-
de sugli intervalli per il cambio dell’olio. In caso di
basse temperature esterne utilizzare esclusiva-
mente gasolio invernale. Il carburante va sempre
rabboccato prima che il serbatoio si svuoti, visto
che altrimenti si dovranno disaerare il filtro e le tu-
bazioni d'iniezione.
Fig. 105
Gli oli lubrificanti sintetici offrono vantaggi grazie Se si usano carburanti con un numero di cetano <
alla migliore stabilità termica ed alla resistenza 49, si deve contare, particolarmente in caso di
all'ossidazione. basse temperature esterne, con un comportamen-
to di avviamento irregolare nonché con la forma-
Intervalli di cambio olio zione di fumo bianco.
La durata massima di permanenza dell'olio lubrifi- Sono ammesse le seguenti specificazioni di car-
cante nel motore è di 1 anno. Nel caso in cui i se- burante: DIN/EN 590; DIN 51 601; codici Nato: F-
guenti intervalli di cambio non vengano raggiunti 54, F-75; BS 2869: A1 e A2; ASTM D 975-78: 1-D
entro un anno, l’olio lubrificante deve essere cam- e 2-D.
biato almeno 1 volta all’anno indipendentemente l DIN/EN 590
dal numero di ore di funzionamento raggiunto.
l BS 2869
ACEA*
l ASTM D 975-78: 1-D e 2-D
E3-96/E5-02/E7-
04/E4-99/ l Codici Nato: F-54, F-34, F44 e XF63
E6-04 = 500 BH Carburante invernale
**
API
CG-4/CH-4/ ! Pericolo
CI-4 = 500 BH Pericolo d'incendio!
Non mescolare mai carburanti diesel con ben-
zina.
* Association des Constructeurs Européens d‘Automobiles Nei mesi invernali utilizzare solo gasolio invernale
** American Petroleum Institut per evitare intasamenti causati da depositi di pa-

74 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Manutenzione

raffina. In presenza di temperature molto basse sempre acqua limpida e pulita, che rientra nel
possono crearsi, anche con gasolio invernale, de- campo dei seguenti valori di analisi.
positi che disturbano il normale funzionamento del
motore.
Qualità dell’acqua
Nella maggior parte dei casi si può ottenere un Valori di analisi min. max.
grado sufficiente di resistenza al freddo aggiun- Valore di pH a 20°C 6,5 8,5
gendo un “fluidificante“ (additivi per carburante). A Contenuto di ioni di cloruro [mg/ - 100
questo proposito consultare il costruttore del mo- dm3
tore. Contenuto di ioni di solfato [mg/ - 100
dm3
Funzionamento con estere metilico dell'olio di
Durezza totale*1 [°dGH] ] 3 12
colza (RME "biodiesel")
A causa di qualità molto differenti dei carburanti *1Percentuale di durezza carbonifera della durez-
RME in offerta, che sono dovute alla mancanza di za totale min. 3 dGH
normalizzazione, in linea di massima, la BOMAG Le centrali idriche locali forniscono informazioni
non autorizza l'uso di carburanti RME. In caso di sulla qualità dell’acqua.
inosservanza si estinguerà il diritto a garanzia!
Per la verifica della qualità dell’acqua è possibile
Se, ciononostante, la macchina viene fatta funzio- ordinare un set acquatest presso il costruttore del
nare con carburante RME, osservare le seguenti motore.
avvertenze:
In caso di differenze dei valori di analisi, l'acqua
l Potenza del motore ridotta (ca. 7%), consumo deve essere trattata.
elevato di carburante.
l Valore di pH troppo basso:
l La qualità del carburante RME dovrebbe esse- Aggiungere soda caustica o potassa caustica
re conforme al progetto DIN 51606. diluita.
l Evitare tempi prolungati di fermo macchina l Durezza totale troppo alta:
(resinificazione, corrosione dell'impianto Mescolare con acqua addolcita.
d'iniezione)
l Durezza totale oppure durezza carbonifera
l Il carburante RME può danneggiare la verni- troppo bassa:
ciatura della macchina. Mescolare con acqua più dura.
l Diluizione dell'olio motore, per cui vanno di- l Cloruri e/o solfati troppo alti:
mezzati gli intervalli per il cambio dell'olio. Mescolare con acqua addolcita.
l A lungo andare, i componenti in gomma, quali Gli anticongelanti devono essere utilizzati per ogni
tubi per lo scarico del carburante di rifiuto, e le clima ai fini della protezione contro il gelo, la cor-
guarnizioni vengono danneggiati e vanno so- rosione e la temperatura di ebollizione.
stituiti ad intervalli regolari oppure sostituiti con
La percentuale di concentrazione dell’agente pro-
componenti in fluorocaucciù. Tuttavia, il fluoro-
tettivo per sistemi di raffreddamento rispetto all'ac-
caucciù non è resistente al carburante diesel
qua deve oscillare fra un minimo di 35% ed un
normale.
massimo di 45%.
l In caso di un intasamento del filtro carburante
bisogna ridurre gli intervalli per la sostituzione
dei filtri. Attenzione
!

Non mescolare diversi liquidi di raffreddamen-


Liquido di raffreddamento, prodotto to ed additivi di altro genere.
protettivo per sistemi di raffreddamen-
to ! Pericolo

La corretta qualità dell’acqua è importante per la Pericolo per la salute!


preparazione del liquido di raffreddamento. Usare Mescolando agenti protettivi per il sistema di
raffreddamento a base di nitrito con anticonge-

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 75


Manutenzione

lanti a base di ammina si creano nitrosamine Gli additivi contenuti in questo olio assicurano una
pericolose per la salute. lubrificazione che riduce il grado di usura a tutte le
condizioni d’impiego.
Ambiente
Grasso lubrificante
I prodotti protettivi per sistemi di raffredda-
mento devono essere smaltiti nel rispetto Per la lubrificazione usare un grasso EP per alta
dell'ambiente. pressione, saponificato al litio (penetrazione 2).

Olio idraulico
L’impianto idraulico funziona con un olio idraulico
HV 46 (ISO) che presenta una viscosità cinemati-
ca di 46 mm2/s a 40° C. Per il rabbocco ovvero per
il cambio dell’olio utilizzare esclusivamente olio
idraulico di qualità, tipo HVLP conformemente alla
norma DIN 51524, parte 3, ovvero oli idraulici, tipo
HV conformemente alla norma ISO 6743/3. L’indi-
ce di viscosità (VI) deve essere almeno di 150 (os-
servare le istruzioni del produttore).

Olio idraulico biodegradabile


A richiesta l’impianto idraulico può essere riempito
anche con olio idraulico biodegradabile a base di
esteri (Panolin HLP Synth. 46). Questo olio idrau-
lico rapidamente biodegradabile risponde ai requi-
siti di un olio idraulico a base di olio minerale
secondo la norma DIN 51524.
Gli impianti idraulici riforniti di Panolin HLP Synth.
46 vanno rabboccati sempre con lo stesso tipo di
olio. Nel caso si intendesse non utilizzare più un
olio idraulico a base di olio minerale, bensì un olio
idraulico biodegradabile a base di esteri, contatta-
re il servizio lubrificazione del rispettivo produttore
dell’olio.
Dopo il cambiamento avvenuto controllare più in-
tensamente i filtri.

! Attenzione
Cambio olio idraulico biologico:
Eseguire regolarmente analisi dell’olio per ac-
certarne il tenore d’acqua e d’olio minerale.
Sostituire la cartuccia del filtro per olio idrauli-
co ogni 500 ore di funzionamento.

Olio per assale motore


Utilizzare per l’assale motore solo gli oli multiuso
per ingranaggi della classe API GL5 con la classe
di viscosità SAE 90.

76 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Manutenzione

5.3 Tabella dei carburanti, lubri-


ficanti e refrigeranti

Gruppo Carburanti, lubrificanti e refrigeranti Quantità ca.

Estate Inverno Attenzione


Fare attenzione ai segni di
riempimento

Motore Olio motore ACEA: E3-96/E5-02 oppure ca. 18,5 litri senza filtro
dell'olio

API: CG-4 /CH-4

SAE 10W/40

(da -20° C a +40°C)

SAE 15W/40

(da -15° C a +40°C)

Carburante

Gasolio Gasolio invernale ca. 340 litri

Impianto idraulico Olio idraulico (ISO), HV46, viscosità cinematica ca. 60 litri

46 mm2/s a 40°C

Cuscinetti di vibrazione Olio motore SAE 15W/40 ca. 0,8 litri

Asse motore Olio per ingranaggi SAE 90, API GL5 ca. 9,5 litri

Mozzi portaruota Olio per ingranaggi SAE 90, API GL5 ca. 1,9 per ogni lato

Climatizzatore Refrigerante R134A ca. 1.400 g

Impianto di raffreddamen- Agente protettivo per sistema di raffreddamento ca. 16 litri


to motore

Pneumatici Acqua ca. 295 litri

Cloruro di calcio (CaCl2) oppure cloruro di magnesio ca. 100 kg


(MgCl2)

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 77


Manutenzione

5.4 Prescrizioni di rodaggio

Durante la messa in funzione di macchine nuo-


ve ovvero di motori revisionati si devono effet-
tuare i seguenti lavori di manutenzione:

! Attenzione
Fino a ca. 250 ore di funzionamento si deve
controllare il livello dell’olio due volte al gior-
no.
A seconda del carico del motore, dopo ca. 100
- 250 ore di funzionamento il consumo dell’olio
si riduce fino alla quantità normale.

Dopo un tempo di funzionamento di 30 minuti


l Tendere ulteriormente la cinghia trapezoidale

Dopo 250 ore di funzionamento


l Occorre serrare i collegamenti a vite dei tubi
d’aspirazione e di scarico, della coppa dell’olio
e del fissaggio del motore.
l Serrare i collegamenti a vite della macchina.
l Stringere le viti di fissaggio delle ruote con la
coppia prescritta.
l Cambio dell’olio motore diesel e filtro dell’olio
motore
l 1. Cambio dell’olio cuscinetto di vibrazione
l Cambio dell’olio asse motore
l Cambio dell’olio mozzi portaruota.

Dopo 500 ore di funzionamento


l 2. Cambio dell’olio cuscinetto di vibrazione

78 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Manutenzione

5.5 Tabella di manutenzione

ogni 10 ore di funzionamento, giornalmente

ogni 1000 ore di funzionamento

ogni 2000 ore di funzionamento

ogni 3000 ore di funzionamento

ogni 6000 ore di funzionamento


dopo 250 ore di funzionamento

ogni 250 ore di funzionamento

ogni 500 ore di funzionamento


Prescrizioni di rodaggio
No. Intervento di manutenzione Nota

secondo necessità
5.6 Controllare il livello dell'olio motore Segno di livello X
sull'astina
5.7 Controllare il separatore dell'acqua X
5.8 Controllare il livello del carburante X
5.9 Controllare il livello dell'olio idraulico Tubo di livello X
5.10 Controllare il livello del liquido di raf- Tubo di livello X
freddamento
5.11 Controllare il separatore preliminare X
di polveri
5.12 Controllare la pressione di gonfiag- X
gio pneumatici
5.13 Pulire le alette di raffreddamento del X
radiatore motore e dell’olio idraulico
5.14 Controllare il livello dell’olio dell’as- X
sale motore
5.15 Controllare il livello dell’olio per moz- X
zi portaruota
5.16 Controllare il livello dell’olio dei cu- X
scinetti di vibrazione
5.17 Sostituire l'olio motore e la cartuccia almeno 1 volta X X
del filtro dell'olio * l'anno
5.18 Sostituire la cartuccia del filtro car- X
burante

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 79


Manutenzione

ogni 10 ore di funzionamento, giornalmente

ogni 1000 ore di funzionamento

ogni 2000 ore di funzionamento

ogni 3000 ore di funzionamento

ogni 6000 ore di funzionamento


dopo 250 ore di funzionamento

ogni 250 ore di funzionamento

ogni 500 ore di funzionamento


Prescrizioni di rodaggio
No. Intervento di manutenzione Nota

secondo necessità
5.19 Scaricare il fango dal serbatoio car- X
burante
5.20 Manutenzione della batteria Grasso per poli X
batteria
5.21 Sostituire la cartuccia del prefiltro X
carburante
5.22 Controllo, sostituzione della cinghia X
trapezoidale per il compressore refri-
gerante
5.23 Manutenzione del climatizzatore X
5.24 Controllare, registrare il gioco delle Aspirazione = 0,4 X
valvole mm
Scarico = 0,6 mm
5.25 Messa a punto gioco del cursore X
5.26 Controllare, sostituire le cinghie poli X
aV
5.27 Controllare i punti di fissaggio del X X
motore diesel
5.28 Cambio dell’olio asse motore almeno 1 volta X X
l'anno
5.29 Cambio dell’olio mozzi portaruota. almeno 1 volta X X
l'anno
5.30 Cambio dell’olio cuscinetto di vibra- vedi nota a piè di X X
zione** pagina, almeno 1
volta all'anno

80 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Manutenzione

ogni 10 ore di funzionamento, giornalmente

ogni 1000 ore di funzionamento

ogni 2000 ore di funzionamento

ogni 3000 ore di funzionamento

ogni 6000 ore di funzionamento


dopo 250 ore di funzionamento

ogni 250 ore di funzionamento

ogni 500 ore di funzionamento


Prescrizioni di rodaggio
No. Intervento di manutenzione Nota

secondo necessità
5.31 Stringere il fissaggio dell’asse sul te- X
laio
5.32 Stringere i dadi di fissaggio ruota X X
5.33 Controllare il ROPS X
5.34 Pulire il filtro dell'aria a bagno d'olio almeno 1 volta X
l'anno
5.35 Sostituzione dell'olio idraulico e del almeno ogni 2 X
filtro di aerazione*** anni
5.36 Sostituire il filtro dell'olio idraulico**** almeno ogni 2 X
anni
5.37 Sostituire il liquido di raffreddamento almeno ogni 2 X
anni
5.38 Sostituire la valvola di sfiato per almeno ogni 2 X
pressione nel basamento anni
5.39 Prova elettronica iniettore EMR X
5.40 Manutenzione del filtro dell’aria per almeno 1 volta X
la combustione all'anno,
cartuccia di sicu-
rezza, almeno
ogni 2 anni
5.41 Regolazione dei raschiatori X
5.42 Registrare il freno di stazionamento X
5.43 Cambio dei pneumatici X
5.44 Sostituire il filtro dell’aria fresca per X
cabina

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 81


Manutenzione

ogni 10 ore di funzionamento, giornalmente

ogni 1000 ore di funzionamento

ogni 2000 ore di funzionamento

ogni 3000 ore di funzionamento

ogni 6000 ore di funzionamento


dopo 250 ore di funzionamento

ogni 250 ore di funzionamento

ogni 500 ore di funzionamento


Prescrizioni di rodaggio
No. Intervento di manutenzione Nota

secondo necessità
5.45 Coppie di serraggio X
5.46 Protezione motore X
* Gli intervalli di cambio dell'olio dipendono dalla qualità dell'olio e del carburante (tenore di zolfo)
** Intervalli di cambio dell'olio dopo 250 h, dopo 500 h, dopo 1000 h e poi ogni 1000 h.
*** Anche in caso di riparazioni all'impianto idraulico.
**** Anche in caso di riparazioni all'impianto idraulico.

82 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 10 ore di servizio

Ogni 10 or e di servizio

5.6 Controllare il livello dell'olio 5.7 Controllare, pulire il separa-


motore tore d'acqua

! Pericolo ! Pericolo
Pericolo di lesioni! Pericolo di lesioni!
Per tutti i lavori di manutenzione e riparazione Per tutti i lavori di manutenzione e riparazione,
occorre sostenere il cofano. occorre sostenere il cofano.

i Indicazione i Indicazione
La macchina deve essere orizzontale, spegnere il Gli intervalli di manutenzione del separatore d'ac-
motore. qua dipendono dal contenuto di acqua del carbu-
rante e non possono quindi essere determinati a
priori. Pertanto, dopo la messa in funzione del mo-
tore, è necessario controllare quotidianamente, se
nel separatore d'acqua sono riconoscibili tracce
d’acqua
Se viene scaricata una quantità troppo elevata, il
filtro dovrà essere nuovamente riempito di carbu-
rante. Vedi capitolo ”Manutenzione secondo ne-
cessità", disaerare impianto carburante.

Ambiente
Raccogliere il carburante che fuoriesce e
smaltirlo in modo ecologico.
Fig. 106

l Estrarre l’astina livello olio (Fig. 106) pulirla


con uno straccio pulito e non filamentoso e
reinserirla fino all’arresto.
l Estrarre nuovamente l’astina livello olio.
l Se il livello dell’olio si trova al di sotto del se-
gno "MAX", rabboccare con olio.
l Se il livello dell’olio è superiore del segno
“MAX”, accertarne la causa e scaricare
dell’olio.

Attenzione
!

Prima di affrontare lunghi periodi di lavoro, ag- Fig. 107


giungere olio fino alla marcatura "MAX". l Allentare la vite di scarico (Fig. 107) di alcuni
giri e raccogliere il carburante / l'acqua che
Per tipi e quantità di olio vedi capitolo Tabella
fuoriescono.
carburanti, lubrificanti e refrigeranti.
l Serrare bene la vite di scarico facendo atten-
zione alla tenuta, eventualmente sostituire la
guarnizione ad anello.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 83


Ogni 10 ore di servizio

5.8 Controllo di livello del car-


burante

! Pericolo
Pericolo d'incendio!
Durante i lavori all'impianto carburante non
provocare scintille, non fumare, non effettuare
il rifornimento in ambienti chiusi, non inalare i
vapori del carburante.

Fig. 109

l Aprire il tappo (Fig. 109) del serbatoio carbu-


rante.

!Attenzione
Il carburante sporco può provocare guasti o
danni al motore.
Se necessario, immettere il carburante attra-
verso un filtro a rete.
l Se necessario, rabboccare carburante (gaso-
lio o gasolio invernale).
Fig. 108
Qualità del carburante, vedi capitolo Carburan-
l Inserire l'accensione e controllare il livello del ti, lubrificanti e refrigeranti.
carburante sull'indicatore carburante "m" (Fig.
108)

i Indicazione
Non lasciare che il serbatoio carburante si svuoti,
altrimenti l'impianto di alimentazione carburante
dovrà essere disaerato.
l Pulire la parte circostante il foro di riempimen-
to.

84 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 10 ore di servizio

5.9 Controllare il livello dell'olio 5.10 Controllare il livello del li-


idraulico quido di raffreddamento

! Attenzione ! Pericolo
Gli impianti idraulici riforniti di Panolin HLP Pericolo di scottature!
Synth. 46 vanno rabboccati sempre con lo
Rabboccare il liquido di raffreddamento solo a
stesso tipo di olio. Ai fini di utilizzare altri tipi
motore freddo
di olio a base di esteri, è utile contattare il ser-
vizio lubrificazione del rispettivo produttore
dell’olio.

Fig. 111

l Controllare il livello del liquido di raffredda-


Fig. 110 mento (Fig. 111).
l Controllare il livello dell’olio nel serbatoio olio
idraulico nel tubo di livello (Fig. 110). !Attenzione
Livello normale Se durante il controllo giornaliero si dovesse
verificare un abbassamento del livello del li-
ca. 3 cm sotto il bordo superiore del tubo di livello. quido di raffreddamento, controllare la tenuta
Livello minimo di tutte le condutture, di tutti i tubi flessibili e
del motore.
A metà del tubo di livello.
l Svitare il coperchio di chiusura e rabboccare il
liquido di raffreddamento fino al segno di livel-
!Attenzione lo MAX.
Se durante il controllo giornaliero si dovesse
verificare un abbassamento del livello dell’olio Per qualità del liquido di raffreddamento, vedi
idraulico, controllare la tenuta di tutte le con- capitolo 5.2 Carburanti, lubrificanti e refrige-
dutture, di tutti i tubi flessibili e gruppi. ranti.

l In caso di necessità rabboccare con olio idrau-


lico attraverso il bocchettone di rifornimento.

Tipi e quantità di olio, vedi capitolo sulla tabel-


la carburanti, lubrificanti e refrigeranti.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 85


Ogni 10 ore di servizio

5.11 Controllo preseparatore di


polveri del filtro dell'aria a
bagno d'olio*

Fig. 112

l Quando la polvere si è accumulata fino alla


marcatura allentare la staffa di serraggio (Fig.
112), togliere il coperchio e pulire il contenitore
di raccolta.

* Equipaggiamento ausiliario

86 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 250 ore di servizio

Ogni 250 ore di serviz io

5.12 Controllo pressione di gon- 5.13 Pulire le alette di raffredda-


fiaggio dei pneumatici mento nel radiatore motore
e nel radiatore olio idraulico
! Attenzione
A causa del contenuto di acqua nelle ruote, Pericolo
!
controllare la pressione di gonfiaggio sempre Pericolo di lesioni!
con la valvola disposta verso l'alto!
Effettuare le operazioni di pulizia solo a motore
Chiudere sempre le valvole con un tappo di freddo e fermo.
protezione contro la polvere.

!Attenzione
Durante le operazioni di pulizia non deformare
le alette della rete refrigerante.

i Indicazione
La presenza di sporco nelle palette della ventola e
nel radiatore dell'olio risultano in un minore raf-
freddamento. Accumuli di sporco in questi punti
sono favoriti da superfici umide di olio e carburan-
te. Per tale ragione eliminare immediatamente
eventuali perdite di olio e carburante nell’ambito
della ventola di raffreddamento o del refrigeratore
Fig. 113 dell’olio e quindi pulire le superfici radianti.
l Con le valvole dei pneumatici in alto, la pres-
sione va misurata con un manometro sulla val- Pulire con l'aria compressa
vola 1 (Fig. 113).

Valore nominale 1,1 bar (16 psi)

i Indicazione
Assicurarsi che tutti i pneumatici abbiano la stessa
pressione.
l Riavvitare i tappetti delle valvole.

Fig. 114

i Indicazione
Iniziare soffiando dal lato dell'aria viziata.
l Soffiare aria compressa attraverso il radiatore
(Fig. 114) per pulirlo.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 87


Ogni 250 ore di servizio

Pulire con detergente a freddo


5.14 Controllare il livello dell’olio
!Attenzione
dell’assale motore
Coprire dal getto diretto dell'acqua l’equipag-
l Disporre la macchina su una superficie oriz-
giamento elettrico quale alternatore, regolato-
zontale.
re ed avviatore.
l Spruzzare il motore con un detergente adatto
ad es. con un detergente a freddo, e dopo un
tempo di "posa" sufficiente spruzzarlo con un
forte getto d'acqua.
l Far girare brevemente il motore per evitare la
formazione di ruggine.

Fig. 115

l Svitare il tappo di controllo (Fig. 115) e control-


lare il livello dell’olio.

i Indicazione
Il secondo tappo di controllo si trova nella parte
posteriore.
Dopo il riempimento dell'olio attendere finché l'olio
non si sarà distribuito uniformemente nell'asse.
L’olio deve arrivare fino al bordo inferiore del foro.
l Eventualmente rabboccare con olio.

Per tipi di olio, vedi capitolo Tabella dei carbu-


ranti, lubrificanti e refrigeranti.
l Riavvitare saldamente il tappo di controllo.

88 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 250 ore di servizio

5.15 Controllare il livello dei 5.16 Controllare il livello dell’olio


mozzi portaruota a sinistra/ dei cuscinetti di vibrazione
destra
i Indicazione
Effettuare il controllo solo a temperatura d'eserci-
zio, cioè dopo un funzionamento di ca. 1/2 ora con
vibrazione.
l Disporre la macchina su una superficie oriz-
zontale.

Fig. 116

l Spostare la macchina in modo che il tappo a


vite 1 (Fig. 116) sia orizzontale.
l Pulire e svitare il tappo di chiusura.
L’olio deve arrivare al bordo inferiore del foro.
l Eventualmente rabboccare con olio. Fig. 117

Per tipo di olio vedi tabella sui carburanti, lu- l Spostare il tamburo in modo che il tappo di
brificanti e refrigeranti. controllo dell’olio 1 (Fig. 117) si trovi nel punto
più basso sul lato sinistro del tamburo.
l Riavvitare saldamente il tappo di chiusura.
l Svitare il tappo di controllo (1).
l Ripetere la prova sul lato opposto.
Dal foro di controllo deve gocciolare un po’d’olio.
l Se necessario, svitare il tappo di riempimento
olio (2) e rabboccare con un po’ d’olio attraver-
so il foro di riempimento (2) finché non goccio-
lerà olio dal foro di controllo.

Per tipi di olio, vedi capitolo Tabella dei carbu-


ranti, lubrificanti e refrigeranti.
l Riavvitare saldamente i tappi di riempimento
olio (2) e di controllo (1).
l Ripetere la prova sul lato opposto.

!Attenzione
In caso di perdita di olio, accertarne la causa
ed eventualmente far riparare il tamburo.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 89


Ogni 500 ore di servizio

Og ni 500 o re di servizio

5.17 Sostituzione dell'olio moto-


re e delle cartucce del filtro
dell'olio

Attenzione
!

Il cambio dell'olio dopo 500 ore di funziona-


mento è riferito all'uso di olio della classe di
qualità API CG-4/CH-4 ovvero ACAE E3-96/E5-
02.
Vedi anche capitolo 5.2 Carburanti, lubrificanti
Fig. 119
e refrigeranti).
Scaricare l'olio motore solo a motore caldo. l Pulire scrupolosamente il lato esterno delle
cartucce del filtro (Fig. 119).
l Svitare la cartuccia del filtro con una chiave a
Pericolo
!
nastro adeguata.
Pericolo di scottature!
l Pulire la superficie di tenuta del portafiltro
Durante lo scarico di olio caldo. asportando l'eventuale sporco
Da olio caldo svitando il filtro dell'olio motore l Oliare leggermente la guarnizione di gomma
della nuova cartuccia del filtro.
Ambiente
Raccogliere l’olio che fuoriesce e smaltirlo nel
rispetto dell'ambiente insieme alla cartuccia
del filtro dell’olio motore

Fig. 120

l Avvitare a mano la nuova cartuccia del filtro


(Fig. 120) fino a quando la guarnizione non
aderirà.
Fig. 118 l Stringere la cartuccia del filtro di un altro mez-
l Svitare il tappo di scarico (Fig. 118) e racco- zo giro.
gliere l’olio che fuoriesce.
l Riavvitare bene il tappo di scarico.

90 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 500 ore di servizio

5.18 Sostituire la cartuccia del


filtro carburante

! Pericolo
Pericolo d'incendio!
Durante i lavori nell'impianto carburante non
provocare scintille, non fumare, non versare
carburante.
Raccogliere il carburante che fuoriesce, non
farlo penetrare nel terreno.
Fig. 121
Non inalare i vapori del carburante.
l Riempire nuovo olio motore (Fig. 121).

Per tipi e quantità di olio, vedi capitolo Tabella


carburanti, lubrificanti e refrigeranti.
l Riavvitare il coperchio del bocchettone di
riempimento olio.

! Attenzione
Prima dell’avviamento far girare il motore sol-
tanto con il motorino di avviamento fino a
quando la spia di allarme per olio motore si
spegne.
l Dopo aver effettuato una breve prova di fun-
zionamento, controllare il livello dell'olio con Fig. 122
l'astina, eventualmente rabboccare fino al se-
l Allentare e svitare la cartuccia del filtro (Fig.
gno di livello superiore.
122) con una chiave a nastro adeguata.
l Dopo aver effettuato una breve prova di fun-
l Pulire la superficie di tenuta del portafiltro
zionamento, controllare la tenuta della cartuc-
asportando l'eventuale sporco
cia del filtro e del tappo di scarico.
l Spegnere il motore e attendere per ca. 15 mi-
nuti in modo tale che l'olio possa rifluire nella
coppa.
l Controllare di nuovo il livello dell'olio, even-
tualmente rabboccare fino al segno Max.

Fig. 123

l Oliare leggermente la guarnizione in gomma


(Fig. 123) della nuova cartuccia del filtro.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 91


Ogni 500 ore di servizio

l Riempire la cartuccia del filtro con gasolio pu-


lito. 5.19 Scaricare i sedimenti del
l Avvitare a mano la nuova cartuccia del filtro serbatoio carburante
fino a quando la guarnizione non aderisce.
l Stringere la cartuccia del filtro di un altro mez-
zo giro. ! Pericolo
Pericolo d'incendio!
l Dopo una breve prova di funzionamento con-
trollare la tenuta della cartuccia del filtro. Durante i lavori all'impianto carburante non ac-
cendere fuochi, né fumare.
Non versare il carburante.
Raccogliere il carburante che fuoriesce, non
farlo penetrare nel terreno.
Non inalare i vapori del carburante.

Fig. 124

l Svitare il tappo di chiusura (Fig. 124) e scari-


care ca. 5 litri di carburante.
l Riavvitare bene il tappo di chiusura.

92 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 500 ore di servizio

!Attenzione
5.20 Manutenzione della batteria
Batterie danneggiate da scarica profonda (bat-
terie che presentano la formazione di solfato)
sulle piastre non sono soggette a garanzia!
! Pericolo
Pericolo di corrosione! Pericolo di esplosione! l Aprire il cofano del motore e rimuovere la co-
pertura.
In caso di lavori sulla batteria non provocare
scintille né fumare!
La batteria contiene acido. Fare in modo che
né la pelle né i vestiti vengano a contatto con
l'acido!
Indossare abbigliamento protettivo!
Non appoggiare attrezzi sulla batteria!

Ambiente
Smaltire la batteria esausta in modo corretto.

i Indicazione
Anche le batterie esenti da manutenzione devono Fig. 125
essere curate. "Esente da manutenzione" significa l Smontare la batteria (Fig. 125) e pulire il vano
soltanto che viene meno il controllo del livello di li- batteria.
quido. Ogni batteria si scarica automaticamente,
cosa che, in caso di mancata sorveglianza, com- l Pulire le batterie esternamente.
porta al danneggiamento della batteria a causa di l Pulire i poli e morsetti della batteria ed ingras-
scarica profonda. sare con grasso per poli batteria (vaselina).
Perciò vale durante i tempi di fermo: l Controllare il fissaggio della batteria.
l disinserire tutti gli utilizzatori (p. es. accensio- l Controllare il livello di acido nelle batterie non
ne, luce, illuminazione interna, radio). esenti da manutenzione, eventualmente rab-
boccare con acqua distillata fino al segno di li-
l Misurare la tensione di riposo della batteria ad
vello
intervalli regolari. Almeno una volta il mese.
Valori indicativi: 12,6 V = batteria carica; 12,3 V = Raccomandazione per la tensione di carica
batteria scarica fino al 50%.
l Provvedere immediatamente a ricaricare la
batteria ad una tensione di riposo di 12,25 V o
meno. Non eseguire la carica rapida.
La tensione di riposo della batteria si verifica a ca.
10 ore dopo l'ultima carica ovvero ad 1 ora dopo
l'ultima scarica.
l Dopo ogni processo di carica lasciar riposare
la batteria un'ora prima di provvedere alla
messa in funzionamento.
l Per tempi di fermo oltre un mese occorre stac-
care la batteria dai morsetti. Non dimenticare
di misurare la tensione di riposo ad intervalli Fig. 126
regolari.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 93


Ogni 500 ore di servizio

5.21 Sostituire la cartuccia del


prefiltro carburante

! Pericolo
Pericolo d'incendio!
Durante i lavori nell'impianto carburante non
provocare scintille, non fumare, non versare
carburante.
Raccogliere il carburante che fuoriesce, non
farlo penetrare nel terreno.
Fig. 129
Non inalare i vapori del carburante.
l Oliare leggermente la guarnizione in gomma
del separatore d'acqua 1 (Fig. 129).
l Avvitare a mano il separatore d'acqua (2) fino
a quando la guarnizione non aderisce.
l Serrare il separatore d'acqua con un altro
mezzo giro (3).
l Riempire la nuova cartuccia del filtro con car-
burante per motori diesel pulito (4).
l Oliare leggermente la guarnizione in gomma
dell’elemento filtrante (5) ed avvitare a mano
finché la guarnizione non aderisce.
l Restringere l’elemento filtrante con un altro
Fig. 127 mezzo giro (6).

l Svitare la cartuccia del filtro carburante (Fig. l Dopo una breve prova di funzionamento con-
127) con una chiave a nastro adeguata. trollare la tenuta della cartuccia del filtro.

l Pulire la superficie di tenuta del portafiltro


asportando l'eventuale sporco i Indicazione
L’aria eventualmente entrata nel sistema di ali-
mentazione carburante provoca un funzionamen-
to irregolare del motore e una riduzione della
potenza, il che comporta l’arresto del motore e
l’impossibilità di riavviarlo.
Per questo motivo è necessario scaricare l’aria
dopo la sostituzione del prefiltro del carburante o
lavori nel sistema dei condotti del carburante.

Fig. 128

l Svitare il separatore d'acqua dalla cartuccia


del filtro (Fig. 128).

94 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 500 ore di servizio

5.22 Controllo della cinghia tra-


pezoidale per il compresso-
re refrigerante, sostituzione
della cinghia trapezoidale*

! Pericolo
Pericolo di lesioni!
Effettuare tutti i lavori nella cinghia trapezoida-
le solo con il motore fermo.
Fig. 130

l Allentare la vite di sfiato (Fig. 130) per 2 - 3 spi- Controllare la cinghia trapezoidale
re.
l Azionare manualmente la pompa a mano fin-
ché dalla vite di sfiato allentata (Fig. 130) non
fuoriesce carburante senza bolle.
l Quindi avvitare saldamente la vite di sfiato
azionando contemporaneamente la pompa.

Fig. 131

l Controllare visivamente l’intera circonferenza


della cinghia trapezoidale (Fig. 131) per verifi-
care l'eventuale presenza di danni o screpola-
ture. Sostituire le cinghie trapezoidali
danneggiate o usurate.
l Controllare, premendo con un dito, se la cin-
ghia trapezoidale, tra le pulegge a gole, si la-
scia premere non più di 10 - 15 mm (0.4 - 0.6
pollici), altrimenti aumentare ulteriormente la
tensione.

* Equipaggiamento speciale

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 95


Ogni 500 ore di servizio

Messa in tensione della cinghia trape-


zoidale 5.23 Manutenzione del climatiz-
zatore*

Pulire il condensatore

Attenzione
!

Un condensatore intasato causa una forte ri-


duzione di potenza del climatizzatore.
Nel caso di forte accumulo di polvere effettua-
re la pulizia del condensatore più volte al gior-
no.
Se durante il funzionamento del climatizzatore
Fig. 132 risuona il cicalino di avvertimento, disinserire
l’apparecchio e pulire il condensatore.
l Allentare leggermente le viti di fissaggio 1, 2 e
3 (Fig. 132). Nel caso di forte formazione di schiuma far
controllare il climatizzatore dal servizio d'assi-
l Premere il compressore nella direzione indica- stenza ai clienti.
ta dalla freccia fino a raggiungere la tensione
corretta della cinghia trapezoidale.
! Pericolo
l Riavvitare a fondo tutte le viti di fissaggio.
Pericolo di infortunio!
Sostituzione della cinghia trapezoidale Non usare un getto di acqua calda per la puli-
zia. Il riscaldamento dà origine ad un eccesso
l Allentare leggermente le viti di fissaggio 1, 2 e
di pressione che potrebbe comportare danni
3.
all’impianto o persino l’esplosione dello stes-
l Spingere il compressore contrariamente alla so.
direzione indicata dalla freccia e premerlo Per salire e scendere servirsi delle pedate e
completamente contro il motore. della maniglia d’appiglio.
l Rimuovere la cinghia trapezoidale vecchia.
l Applicare la cinghia trapezoidale nuova sulle
pulegge a gola.
l Tendere la cinghia trapezoidale seguendo le
istruzioni suindicate.

!Attenzione
Dopo ca. 30 minuti di funzionamento controlla-
re di nuovo la tensione della cinghia trapezoi-
dale.

* Equipaggiamento speciale

96 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 500 ore di servizio

Fig. 133 Fig. 135

l Svitare le viti di fissaggio del condensatore l Con il commutatore a rotazione per riscalda-
(Fig. 133) e ribaltare il condensatore in avanti. mento cabina (Fig. 135) selezionare la tempe-
ratura di raffreddamento nel campo azzurro.
l Pulire le lamelle del condensatore sul lato po-
steriore con aria compressa o acqua fredda. l Aprire le bocche d’uscita dell’aria.
l Verificare se l’aria in uscita è notevolmente più
Controllare il livello del liquido di raf- fredda.
freddamento
l Avviamento del motore. i Indicazione
Per inserire il compressore, la temperatura di raf-
freddamento impostata deve essere inferiore alla
temperatura effettiva nella cabina.
l Aprire il cofano.

Fig. 134

l Inserire il climatizzatore (Fig. 134).

Fig. 136

l Controllare se la sfera galleggiante bianca


(Fig. 136) galleggia nella posizione più in alto
nel tubo di livello dell'unità di essiccazione/rac-
colta.

i Indicazione
Il livello del liquido di raffreddamento è a posto.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 97


Ogni 500 ore di servizio

incolore = Il grado di umidità dell’essiccante è


troppo alto.
l Informare il servizio d'assistenza ai clienti. So-
stituire l’unità di essiccazione/raccolta, con-
trollare il climatizzatore.

Attenzione
!

Ogni anno, prima del periodo di servizio, far


sostituire l’unità di essiccazione/raccolta dal
servizio d'assistenza ai clienti.

Controllare la condizione dell’unità di


Fig. 137
essiccazione/raccolta.
l Se la sfera galleggiante bianca (Fig. 137) gal-
leggia in basso nel tubo di livello dell’unità di
!Attenzione
essiccazione/raccolta, informare il servizio
d'assistenza ai clienti. Secondo le rispettive disposizioni i recipienti a
pressione vanno sottoposti a ripetuti controlli
a opera di un esperto. Parte dei controlli ripe-
i Indicazione tuti sono controlli esterni da effettuarsi nor-
Il livello del liquido di raffreddamento non è a po- malmente nei recipienti in funzionamento.
sto. All’occasione dell’ispezione sottoporre l’unità
l Rabboccare con liquido di raffreddamento, di essiccazione/raccolta ad un controllo visi-
eventualmente controllare se il climatizzatore vo, che deve essere effettuato due volte all’an-
presenta punti di perdita. no. Far attenzione in particolare a tracce di
corrosione e danneggiamenti meccanici. Se lo
stato del recipiente non dovesse essere rego-
Controllare il grado di umidità dell’es- lare, esso va sostituito per motivi di sicurezza
siccante in modo da proteggere l’utente e terzi dalla pe-
ricolosità risultante dal maneggio ovvero dal
servizio di/con recipienti a pressione.

Pericolo
!

Pericolo di lesioni!
Al verificarsi di danni o ruggine su questa uni-
tà di essiccazione/raccolta, essa va sostituita
in modo da prevenire lo scoppio ed ulteriori
danneggiamenti.

Fig. 138

l Controllare la perla d’indicazione dell’umidità


(Fig. 138) nel tubo di livello dell’unità di essic-
cazione/raccolta.
arancio-
ne = Essiccante OK.

98 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 500 ore di servizio

Fig. 139

l Controllare l’unità di essiccazione/raccolta


(Fig. 139) per danneggiamenti meccanici o
tracce di ruggine.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 99


Ogni 1000 ore di servizio

Og ni 1000 ore di ser vizio

5.24 Registrare il gioco delle val-


vole

! Attenzione
Consigliamo di far eseguire questo lavoro solo
da personale istruito oppure dal nostro servi-
zio di assistenza tecnica.
Prima di controllare il gioco delle valvole, far
raffreddare il motore per almeno 30 minuti. La
temperatura dell’olio motore deve essere infe-
riore a 80 °C. Fig. 141
Dopo una breve prova di funzionamento con-
trollare la tenuta del motore.
l Appoggiare il dispositivo di rotazione attraver-
so le viti di fissaggio della puleggia.
l Smontare il coperchio della testata cilindri.
l Girare il motore fino al ricoprimento, cilindro
No. 1.
l I cilindri da registrare risultano secondo para-
grafo “Schema di registrazione valvole”.

Registrare il gioco delle valvole


Fig. 142

l Applicare il disco angolo di rotazione 3 (Fig.


142) e l’utensile per chiave a tubo (4) sulla vite
di registrazione valvola 2 (Fig. 141).
l Fissare il magnete (5) del disco angolo di rota-
zione.
l Girare il disco angolo di rotazione in senso
orario fino al contatto (leva a bilanciere senza
gioco) e azzerare la scala.
l Girare il disco angolo di rotazione in senso an-
tiorario fino al grado angolare predefinito.

Fig. 140
Valvola d’aspira-
zione IN = 90° (0,4 mm)
l Allentare il controdado 1 (Fig. 140).
Valvola di scarico
EX = 150° (0,6 mm)
l Bloccare il disco angolo di rotazione e stringe-
re il controdado 1 (Fig. 140).
l Ripetere la regolazione per gli altri cilindri se-
condo la rispettiva posizione della manovella.
l Rimontare il coperchio della testata cilindri con
una guarnizione nuova.

100 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 1000 ore di servizio

Registrazione del gioco della valvola di


aspirazione per ricircolo dei gas di sca-
rico

Fig. 145

l Applicare il disco angolo di rotazione 3 (Fig.


144) con chiave a zampa di gallina (8) sulla
vite di registrazione valvola 7 (Fig. 145) sulla
Fig. 143 valvola di aspirazione.
l Allentare il controdado 6 (Fig. 143). l Fissare il magnete 5 (Fig. 144) del disco ango-
lo di rotazione.
l Girare il disco angolo di rotazione 3 (Fig. 144)
in senso orario fino al contatto (leva a bilancie-
re senza gioco) e azzerare la scala.
l Girare il disco angolo di rotazione 3 (Fig. 144)
in senso antiorario fino all’angolare di rotazio-
ne predefinito (90°).
l Bloccare il disco angolo di rotazione e stringe-
re il controdado 6 (Fig. 143).
l Eseguire la messa a punto sulla valvola di
aspirazione.

Fig. 144 Schema di registrazione gioco valvole


l Ordine d’accensione 1-3-4-2

Valvole Cilindro
regolare il ricopri- 1 3 4 2
mento
. 4 2 1 3

Angolo di ricoprimento:
Valvola di scarico non è ancora chiusa,
la valvola di aspirazione comincia ad aprirsi.

Attenzione
!

Con la valvola di aspirazione aperta, la valvola


di scarico si apre brevemente per circa 2 mm.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 101


Ogni 1000 ore di servizio

Ciò non è il ricoprimento!


5.25 Messa a punto del gioco del
cursore

! Attenzione
Eseguire questo lavoro dopo la messa a punto
delle valvole.
l Girare il motore fino al ricoprimento, cilindro
No. 1.
l I cilindri da registrare risultano secondo para-
grafo “Schema di registrazione”.

Messa a punto gioco del cursore

Fig. 146

l Allentare il controdado 1 (Fig. 146).

102 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 1000 ore di servizio

Ciò non è il ricoprimento!

Fig. 147

l Inserire il disco angolo di rotazione e l’utensile


per chiave a bussola sulla vite di registro 2
(Fig. 147).
l Fissare il magnete del disco angolo di rotazio-
ne.
l Girare il disco angolo di rotazione in senso
orario fino al contatto (cursore senza gioco) e
azzerare la scala.
l Girare il disco angolo di rotazione in senso an-
tiorario fino al grado angolare predefinito
(144°).
l Bloccare il disco angolo di rotazione e stringe-
re il controdado 1 (Fig. 146).
l Eseguire la messa a punto su ogni cursore se-
condo la posizione della manovella.
l Rimontare il coperchio della testata cilindri con
una guarnizione nuova.

Schema di registrazione
l Ordine d’accensione 1-3-4-2

Valvole Cilindro
regolare il ricopri- 1 3 4 2
mento
. 4 2 1 3

Angolo di ricoprimento:
Valvola di scarico non è ancora chiusa,
la valvola di aspirazione comincia ad aprirsi.

! Attenzione
Con la valvola di aspirazione aperta, la valvola
di scarico si apre brevemente per circa 2 mm.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 103


Ogni 1000 ore di servizio

Sostituzione della cinghia poli a V


5.26 Controllare / sostituire le
cinghie poli a V

! Pericolo
Pericolo di lesioni!
Effettuare tutti i lavori nella cinghia trapezoida-
le solo con il motore fermo.

Controllare il limite di usura delle cin-


ghie poli a V

Fig. 149

l Svitare le viti di fissaggio (Fig. 149) e spingere


il ventilatore in avanti.

Fig. 148

l Controllare la distanza tra il nasello del braccio


tenditore mobile e l'alloggiamento fisso del
tenditore (Fig. 148).
l Se la quota "a" è inferiore a 3 mm, sostituire la Fig. 150
cinghia poli a V. l Spingere il rullo tenditore (Fig. 150) nella dire-
zione indicata dalla freccia finché la cinghia
poli a V non è libera.
l Sfilare innanzi tutto la cinghia poli a V dal rullo
più piccolo.
l Applicare una nuova cinghia poli a V.
l Allentare il rullo tenditore contrariamente alla
direzione indicata dalla freccia finché la cin-
ghia poli a V non è tesa.
l Misurare la tensione della cinghia trapezoidale
e, se necessario, aumentare ulteriormente la
tensione.

i Indicazione
Dopo un periodo di assestamento di 20 minuti ten-
dere ulteriormente la cinghia trapezoidale nuova.

104 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 1000 ore di servizio

5.27 Controllare i punti di fissag- 5.28 Assale motore - cambiare


gio del motore diesel l’olio

i Indicazione
In caso di assi in esecuzioni diverse, tappo di sca-
rico e di riempimento sono leggermente differenti.
Eseguire il cambio dell’olio in modo analogo.

Attenzione
!

Scaricare l’olio solo a temperatura d'esercizio.

Ambiente
Contenere l’olio usato e smaltirlo nel rispetto
dell'ambiente.
Fig. 151
l Disporre la macchina su una superficie oriz-
l Stringere i fissaggi dei tubi d'aspirazione e di zontale.
scarico (Fig. 151) sulle teste cilindri.
l Verificare l’accoppiamento serrato e la tenuta
di manicotti e fascette tra il filtro dell’aria, il tur-
bocompressore a gas di scarico e la tubazione
dell'aria di alimentazione.
l Stringere le viti di fissaggio della coppa
dell’olio lubrificante e del fissaggio del motore.

Fig. 152

l Pulire e svitare il tappo di controllo e di scarico


(Fig. 152).
l Far scaricare l’olio e raccoglierlo.
l Pulire e riavvitare bene il tappo di scarico mu-
nito di un nuovo anello di tenuta.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 105


Ogni 1000 ore di servizio

5.29 Cambiare l’olio dei mozzi


portaruota

! Attenzione
Scaricare l’olio solo a temperatura d'esercizio
Effettuare il cambio dell’olio sul lato opposto
dell’asse.

Ambiente
Fig. 153 Raccogliere l’olio usato e smaltirlo in modo
ecologico.
l Rabboccare con olio attraverso il foro di con-
trollo olio (Fig. 153) finché non arriva al bordo
inferiore del foro.

i Indicazione
Il secondo tappo di controllo si trova nella parte
posteriore.
Dopo il riempimento dell'olio attendere finché l'olio
non si sarà distribuito uniformemente nell'asse.

Tipi e quantità di olio, vedi capitolo sulla tabel-


la carburanti, lubrificanti e refrigeranti.
l Avvitare saldamente il tappo di riempimento e
di controllo. Fig. 154

l Spostare la ruota motrice in modo che il tappo


di chiusura (Fig. 154) si trovi al punto più bas-
so.
l Pulire e svitare il tappo di chiusura.
l Far scaricare l’olio e raccoglierlo.

106 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 1000 ore di servizio

5.30 Cuscinetto di vibrazione –


cambiare l'olio

! Attenzione
Cambiare l’olio a temperatura d'esercizio. A
questo scopo far funzionare la macchina per
circa mezz’ora con vibrazione.

Ambiente
Raccogliere l’olio che fuoriesce e smaltirlo nel
Fig. 155 rispetto dell'ambiente
l Spostare la ruota motrice in modo che il tappo l Disporre la macchina su una superficie oriz-
di chiusura (Fig. 155) si trovi in posizione oriz- zontale.
zontale sulla scatola.
l Rabboccare con olio finché non arriva al bordo
inferiore del foro.

Tipi e quantità di olio, vedere capitolo sulla ta-


bella carburanti, lubrificanti e refrigeranti.
l Riavvitare bene il tappo di chiusura.

Fig. 156

l Spostare il tamburo in modo che il tappo di


scarico 1 (Fig. 156) si trovi nel punto più bas-
so.
l Svitare il tappo di scarico e contenere l’olio.
l Dopo lo scarico dell’olio pulire il tappo e riavvi-
tarlo saldamente.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 107


Ogni 1000 ore di servizio

5.31 Stringere il fissaggio


dell’asse sul telaio

Fig. 157

l Svitare il tappo di controllo 1 (Fig. 157) in bas-


so nel tamburo e rabboccare con olio attraver-
so il foro di riempimento (2) finché non
fuoriuscirà dal foro di controllo.
Fig. 158
Per tipi e quantità di olio, vedi tabella carburan- l Controllare che tutti i dadi di fissaggio dei bul-
ti, lubrificanti e refrigeranti. loni di fermo asse (Fig. 158) siano saldamente
l Riavvitare saldamente i tappi di riempimento avvitati.
olio (2) e di controllo (1).
l Cambiare l'olio anche sul lato opposto.
l Ricontrollare il livello dell'olio a temperatura di
servizio (dopo un funzionamento di 1/2 ora
con vibrazione).

! Attenzione
Il riempimento eccessivo causa surriscalda-
mento e distruzione dei cuscinetti di vibrazio-
ne!

108 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 1000 ore di servizio

5.32 Serraggio dei dadi delle ruo- 5.33 Controllare il ROPS


te
i Indicazione
Con la cabina montata, il ROPS (dispositivo roll-
bar) è integrato nella cabina.
Osservare anche il relativo paragrafo nelle norme
di sicurezza riportate in questo manuale.

Fig. 159

l Serrare in croce i dadi delle ruote (Fig. 159).

Fig. 160

l Controllare se la cabina ed in particolare la


struttura del ROPS (Fig. 160) presenta scre-
polature, corrosione o danni oppure se man-
cano elementi di fissaggio.

i Indicazione
Movimenti o rumori insoliti (vibrazioni) durante il
funzionamento sono un indizio di danneggiamento
o di elementi di fissaggio allentati.
l Controllare se le viti di fissaggio della cabina
(ROPS) verso il posto di guida sono avvitate
saldamente.
l Controllare la condizione e l’accoppiamento
saldo dei tamponi di gomma della sospensio-
ne del posto di guida.
l Controllare la condizione ed il fissaggio delle
cinture di sicurezza.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 109


Ogni 1000 ore di servizio

5.34 Pulizia filtro dell'aria a ba-


gno d'olio *

Fig. 161

l Allentare le chiusure rapide (Fig. 161), togliere


il corpo del filtro e svuotarlo.
l Pulire la reticella del filtro immergendola ripe-
tutamente in carburante per motori diesel.
l Pulire il corpo del filtro con carburante per mo-
tori diesel e riempirlo con olio motore fino alla
marcatura.
l Rimontare il corpo del filtro.

* Equipaggiamento ausiliario

110 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 2000 ore di servizio

Ogni 2000 ore di servizio

5.35 Sostituzione dell'olio idrau-


lico e del filtro di aerazione

i Indicazione
Vedi anche la sezione 5.1 "Indicazioni relative
all’impianto idraulico".

Attenzione
!

Oltre agli intervalli normali di cambio, l’olio


idraulico deve essere sostituito anche dopo
grandi riparazioni effettuate nell’impianto Fig. 162
idraulico. l Svitare il tappo di chiusura (Fig. 162) e far sca-
Procedere al cambio dell’olio quando l’olio ricare completamente l’olio idraulico.
idraulico è caldo. l Riavvitare bene il tappo di chiusura.
Pulire la zona circostante del serbatoio
dell’olio idraulico, del foro di riempimento e del
filtro di aerazione.
Non usare detersivi per pulire il sistema.
Non avviare il motore in nessun caso quando
l’olio idraulico è stato scaricato.
Ogni volta che si cambia l’olio idraulico va so-
stituita anche la cartuccia del relativo filtro.

! Pericolo
Pericolo di scottature!
Pericolo di scottature dovuto ad olio caldo.
Fig. 163

l Svitare il tappo di riempimento (Fig. 163).


Ambiente
Raccogliere l’olio che fuoriesce e smaltirlo nel l Versare l’olio idraulico nuovo attraverso il filtro
rispetto dell'ambiente. rete.

i Indicazione i Indicazione

In linea di massima sostituire la cartuccia del filtro Per il riempimento consigliamo di utilizzare il grup-
dell’olio idraulico solo dopo aver effettuato un giro po di riempimento e filtraggio (Pezzo BOMAG n°
di prova. 079 930 35) con filtro a maglia fine. In questo
modo si riesce ad avere un filtraggio ultrafine
dell’olio idraulico, si prolunga la durata utile del fil-
tro dell’olio idraulico ed al contempo si protegge il
sistema idraulico.
l Controllare il livello dell’olio nel tubo di livello.

Valore nominale:
ca. 3 cm sotto il bordo superiore del tubo di livello

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 111


Ogni 2000 ore di servizio

Tipi e quantità di olio, vedi capitolo sulla tabel-


la carburanti, lubrificanti e refrigeranti. 5.36 Sostituzione del filtro olio
idraulico
i Indicazione
Il filtro di aerazione del serbatoio dell’olio idraulico
è sistemato nel tappo di riempimento cosicché oc- ! Pericolo
corre sostituire il tappo di riempimento al comple- Pericolo di scottature!
to.
Pericolo di scottature allo svitamento del filtro
l Chiudere il serbatoio con il nuovo coperchio di a causa della fuoriuscita dell'olio bollente.
chiusura.
! Attenzione
Se contemporaneamente alla sostituzione del
filtro viene effettuato il cambio dell'olio idrauli-
co, il filtro va sostituito solo dopo il cambio
dell'olio idraulico e una prova di marcia.
Non riutilizzare l'olio contenuto nel bicchiere
del filtro.

Ambiente
Raccogliere l'olio fuoriuscito e smaltire l'olio e
l'elemento filtrante in modo ecologico.

i Indicazione
L'elemento filtrante va sostituito ad ogni cambio
d'olio idraulico o dopo riparature di un certo rilievo
all'impianto idraulico.

Fig. 164

l Svitare il dado a risvolto 4 (Fig. 164) e smon-


tare il bicchiere del filtro (5) con l'elemento fil-
trante (3).
l Controllare accuratamente se la superficie
dell'elemento filtrante abbia depositi di sporci-
zia visibili.

112 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 2000 ore di servizio

! Attenzione
5.37 Sostituire il liquido di raf-
Evidenti tracce di sporcizia costituiscono un
primo segnale che alcune componenti del si- freddamento
stema non funzionano e che elementi struttu-
rali sono danneggiati. In questo caso,
individuare la causa e sostituire gli elementi ! Pericolo
danneggiati. Il mancato rispetto di queste indi- Pericolo di scottature!
cazioni può provocare la distruzione dell'inte-
ro impianto idraulico. Sostituire il liquido di raffreddamento solo a
motore freddo
Non pulire o riutilizzare mai l'elemento filtran-
te.
Ambiente
l Estrarre l'elemento filtrante usato (3) e pulire il
Contenere il liquido di raffreddamento che fuo-
bicchiere del filtro con la filettatura.
riesce e smaltirlo nel rispetto dell'ambiente
l Rimontare il bicchiere del filtro con un nuovo
elemento filtrante. Controllare contemporane-
amente la condizione degli anelli O (1) e (2),
sostituirli se necessario.
l Controllare la tenuta del filtro dopo una prova
di marcia.

Fig. 165

l Girare il rubinetto per il riscaldamento cabina


sulla posizione "caldo" .

Fig. 166

l Svitare il tappo di chiusura, scaricare il liquido


di raffreddamento e raccoglierlo.
l Dopo lo scarico riavvitare a fondo il tappo di
chiusura.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 113


Ogni 2000 ore di servizio

Fig. 167

l Svitare il coperchio di chiusura e rabboccare il


liquido di raffreddamento fino al segno di livel-
lo MAX. (Fig. 167).

Per qualità del liquido di raffreddamento, vedi


capitolo 5.2 Carburanti, lubrificanti e refrige-
ranti.
l Avviare il motore diesel e portarlo a tempera-
tura di servizio.
l Lasciare raffreddare il motore e controllare
nuovamente il livello del liquido di raffredda-
mento, eventualmente rabboccare.

114 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Ogni 3000 ore di servizio

Ogni 3000 ore di servizio

5.38 Sostituire la valvola di sfiato


per pressione nel basamen-
to

Fig. 168

l Sostituire la valvola di sfiato (Fig. 168).

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 115


Ogni 6000 ore di funzionamento

Og ni 6000 ore di funzionam ento

5.39 Prova elettronica iniettore


EMR

i Indicazione
Questo lavoro deve essere effettuato solo da per-
sonale di servizio autorizzato.

116 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Secondo necessità

169) dello strumento combinato rimane continua-


Secondo necessità

5.40 Manutenzione del filtro aria mente accesa con il motore in funzione, comun-
per la combustione que al più tardi dopo un anno.

i Indicazione
! Attenzione Dopo l'accensione dell'indicatore di manutenzione
Eseguire i lavori di pulizia, di manutenzione e del filtro dell'aria, il lavoro può essere proseguito
di riparazione solo a motore fermo. Non avvia- fino al termine della giornata.
re il motore quando la cartuccia filtrante è stata
smontata.
Non utilizzare in alcun caso benzina o liquidi
caldi per la pulizia dell'elemento filtrante.
Dopo la pulizia, controllare con una lampadina
da ispezione che l'elemento filtrante non pre-
senti alcun danno.
Gli elementi filtranti del filtro dell’aria con guai-
na in carta o labbra di tenuta danneggiate de-
vono essere assolutamente sostituiti.
L'elemento filtrante principale deve essere so-
stituito dopo 3 pulizie, comunque al più tardi
dopo un anno, indipendentemente dalle ore di
Fig. 170
funzionamento effettuate.
Ogni pulizia deve essere contrassegnata con l Aprire completamente il cofano motore (Fig.
una crocetta sul coperchio dell'elemento fil- 170) e assicurarlo.
trante.
Nel caso in cui l'elemento filtrante presenti dei
Smontare l’elemento filtrante principa-
depositi di fuliggine, ogni pulizia sarà inutile le.
Utilizzare un nuovo elemento filtrante.
Elementi filtranti trattati in modo errato posso-
no causare danni al motore, (ad es. crepe) in
quanto perdono la loro funzionalità a causa dei
danni subiti.

Fig. 171

l Allentare il gancio a scatto (Fig. 171) sul co-


perchio della scatola e rimuovere il coperchio.

Fig. 169
La manutenzione del filtro aria a secco deve esse-
re eseguita, quando la spia di controllo "g" (Fig.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 117


Secondo necessità

Fig. 172 Fig. 173

l Estrarre l’elemento filtrante principale (Fig. l Soffiare la cartuccia con aria compressa
172) girandolo leggermente. asciutta (max. 5 bar) dall’interno verso l’ester-
no (Fig. 173), fino a quando non esce più pol-
Pulizia dell’elemento filtrante principa- vere.
le

! Attenzione
In caso di necessità, l’elemento filtrante princi-
pale può essere pulito fino a cinque volte.
Esso dovrà essere sostituito al più tardi dopo
il raggiungimento della durata d’impiego mas-
sima di due anni.
Il numero delle pulizie realizzate sull’elemento
filtrante principale può essere segnato me-
diante una biro o un pennarello sull’elemento
filtrante di sicurezza.
Nel caso in cui l’elemento filtrante principale Fig. 174
presenti depositi di fuliggine, ogni pulizia sarà l Utilizzando una lampadina da ispezione, con-
inutile Usare una nuova cartuccia del filtro. trollare che la cartuccia del filtro non presenti
Gli elementi filtranti, che hanno subito un trat- crepe e fori nella guaina in carta (Fig. 174).
tamento improprio, possono diventare ineffi-
cienti a causa di danneggiamenti (ad es.
screpolature) e provocare danni al motore.
!Attenzione
Non riutilizzare in nessun caso l'elemento fil-
Se la cartuccia del filtro principale è difettosa,
trante principale danneggiato. In caso di dub-
sostituire anche la cartuccia di sicurezza!
bio montare un nuovo elemento filtrante
Non sono necessarie pulizie intermedie del fil- principale.
tro tra due manutenzioni indicate dal segnala-
tore di guasti.

118 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Secondo necessità

Pulizia del bicchiere della polvere al più tardi dopo 2 anni,


se dopo la manutenzione effettuata alla cartuc-
cia del filtro principale si riaccende immediata-
mente la spia di allarme.
l Rimuovere il coperchio e sfilare l’elemento fil-
trante principale.

Fig. 175

l Estrarre la parte interna (Fig. 175) ed elimina-


re la polvere dal coperchio.
l Reinserire la parte interna.

Fig. 176
!Attenzione
l Estrarre l’elemento di sicurezza eseguendo
Durante il montaggio della parte interna aver leggeri moti rotativi (Fig. 176).
cura che il nasello nel coperchio sia guidato
nell’apertura della parte interna. l Inserire un nuovo elemento filtrante di sicurez-
za.
Montaggio dell’elemento filtrante prin- l Rimontare l’elemento filtrante principale e il
cipale coperchio.

l Introdurre cautamente l’elemento filtrante prin-


cipale nella scatola. Attenzione
!

Quando si chiude il coperchio della scatola, l’ele- Aver cura che le chiusure del coperchio siano
mento filtrante principale è disposto automatica- innestate correttamente in posizione.
mente nella posizione corretta.

Sostituzione dell’elemento filtrante di


sicurezza

Attenzione
!

Una volta smontato, l’elemento filtrante di si-


curezza non deve essere pulito o riutilizzato.
Aprire il sigillo solo per sostituire l’elemento
filtrante di sicurezza.
L’elemento filtrante di sicurezza deve essere
sostituito:
Quando la cartuccia del filtro principale è difet-
tosa.
dopo cinque interventi di manutenzione sulla
cartuccia del filtro,

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 119


Secondo necessità

5.41 Regolazione dei raschiatori

Tamburo liscio
l Controllare le registrazione e la condizione dei
raschiatori anteriore e posteriore, eventual-
mente correggere la registrazione ovvero so-
stituire l'elemento in gomma dei raschiatori.

Fig. 178

l Controllare la registrazione e la condizione dei


raschiatori (Fig. 178), se necessario corregge-
re la registrazione ovvero sostituire i denti.
l Per l'ulteriore registrazione dei raschiatori al-
lentare le viti di serraggio ed avvicinare i ra-
schiatori al tamburo mantenendo una distanza
di ca. 25 mm dal medesimo.
l Riavvitare bene le viti di serraggio.
Fig. 177

l Per l'ulteriore registrazione dei raschiatori 2


(Fig. 177), allentare le viti di fissaggio (1) dei
fori oblunghi e spingere i raschiatori nella dire-
zione verso il tamburo fino allo scontro.
l Riserrare le viti di fissaggio.

Tamburo con piedi costipatori


l Controllare le registrazione e la condizione dei
raschiatori anteriore e posteriore, eventual-
mente correggere la registrazione ovvero so-
stituire l'elemento in gomma dei raschiatori.

120 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Secondo necessità

5.42 Registrare il freno di stazio-


namento

! Attenzione
Far eseguire i lavori di registrazione del freno
soltanto da persone esperte! Registrare sem-
pre entrambi i lati.
l Assicurare la macchina con cunei di spessora-
mento contro il rotolamento.
l Avviare il motore diesel per scaricare il freno.
Fig. 181

l Per registrare il gioco girare l'inserto quadro 1


(Fig. 181) di tre giri in senso antiorario
l Riavvitare la lamiera di sicurezza.
l Sfilare la spina dalla valvola di frenatura ed
eseguire una prova su strada.
Decelerare la macchina.

Fig. 179

l Disimpegnare la leva di marcia (Fig. 179)


muovendola a sinistra senza, però, farla inne-
stare nelle posizioni "I" o "II".
Il freno di stazionamento viene sbloccato

Fig. 180

l Svitare la lamiera di sicurezza 2 (Fig. 180).


l Girare l'inserto quadro (1) in senso antiorario
fino all'arresto.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 121


Secondo necessità

5.43 Cambio delle ruote 5.44 Sostituire il filtro dell’aria


fresca per cabina
! Pericolo
Pericolo d'incidente!
Osservare tutte le norme di sicurezza al solle-
vamento del mezzo.
l Disporre il dispositivo di sollevamento (portata
minima di 5 t) sulla parte posteriore del telaio
e sollevare la macchina fino a quando la ruota
è sollevata da terra.
l Svitare i dadi ed estrarre la ruota.

Fig. 183

l Svitare le viti di fissaggio della griglia di aera-


zione (Fig. 183) e togliere il filtro.
l Inserire un filtro nuovo e rimontare la griglia di
aerazione.

Fig. 182

l Montare la nuova ruota (Fig. 182) ed avvitare


in modo incrociato i dadi con un serraggio di
550 Nm (405 ft. lb.).

122 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Secondo necessità

5.45 Coppie di serraggio 5.46 Protezione del motore


In caso di fermo prolungato del motore (ad es. nel
periodo invernale), rivolgeteVi al Servizio assi-
stenza del costruttore del motore.

Fig. 184
* Classi di resistenza per viti con superficie non
trattata e non lubrificata. La specifica della qualità
delle viti può essere appresa dalle teste delle viti.
8.8 = 8G
10.9 = 10K
12.9 = 12K
l Asse – Telaio
M 22x1,5 = 710 Nm
l Dadi di fissaggio ruota
M 22x1,5 = 550 Nm
I valori indicano un grado di utilizzazione pari al
90% del limite di snervamento delle viti ad un co-
efficiente di attrito μ tot. = 0,14. Usando il lubrifi-
cante MOS2 non sono applicabili le coppie di
serraggio indicate.

i Indicazione
Se smontati, i dadi autobloccanti vanno sempre
sostituiti.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 123


Secondo necessità

124 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


6 Montaggio della cabina prima della prima
messa in funzione

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 125


Montaggio della cabina prima della prima messa in funzione

Condizioni generali di sicurezza relati- In caso di danni provocati dall'uso di pezzi o equi-
ve al montaggio paggiamenti speciali non originali è esclusa qual-
siasi responsabilità del costruttore.
Il montaggio della cabina di guida sulla vostra
macchina BOMAG deve essere effettuato in Indicazioni di sicurezza nelle presenti
osservazione delle norme antinfortunistiche in
istruzioni di montaggio
vigore oppure delle specifiche prescrizioni na-
zionali. Nonostante ciò, durante il montaggio
la macchina può costituire un pericolo per per- ! Pericolo
sone e beni materiali nel caso in cui: I brani di testo contrassegnati in questo modo
l si impiegano apparecchi di sollevamento indicano un eventuale pericolo per le persone.
aventi una portata insufficiente
l si impiegano imbracature difettose o usurate !Attenzione
l viene incaricato personale non qualificato di I brani di testo contrassegnati in questo modo
eseguire il montaggio indicano un eventuale pericolo per la macchi-
na o parti della stessa.
l non vengano osservate le indicazioni di sicu-
rezza.
i Indicazione
E’ indispensabile pertanto che tutti gli addetti
I brani di testo contrassegnati in questo modo of-
al montaggio della cabina, leggano ed osservi-
frono informazioni tecniche e suggerimenti per il
no le norme di sicurezza. All'occorrenza, ciò va
montaggio ottimale.
confermato al gestore della macchina con la
sottoscrizione dell'addetto ai lavori.
Oltre a ciò valgono naturalmente: Ambiente
Le sezioni contrassegnate in questo modo ri-
l le prescrizioni antinfortunistiche applicabili
chiamano l'attenzione su metodi per lo smalti-
l le regole di sicurezza e del codice della strada mento sicuro ed ecologico di materiali
generalmente riconosciute. d'esercizio ed ausiliari nonché di pezzi di ri-
l le norme di sicurezza valide in ogni paese cambio.
(ogni stato). L'utente ha l'obbligo di conoscere Osservare assolutamente le norme nazionali
ed osservare tali norme. Ciò riguarda anche le in materia della tutela dell’ambiente.
prescrizioni locali e quelle relative ai diversi tipi
di lavori di manipolazione. Qualora le racco- Etichette adesive d’informazione e di
mandazioni riportate nel presente manuale
dovessero differire da quelle valide nel vostro
sicurezza/targhette nella cabina
paese, vanno osservate le norme di sicurezza Mantenere sempre complete e leggibili le etichette
in vigore nel vostro paese. adesive/targhette (vedere catalogo di ricambio) ed
osservare assolutamente le indicazioni riportate
Modifiche ed alterazioni della cabina/ su di esse.
macchina Sostituire etichette adesive/targhette danneggia-
te.
Per motivi di sicurezza non sono ammesse modi-
fiche non autorizzate della cabina.
Interventi nelle tubazioni del riscalda-
I pezzi originali e gli accessori sono stati progettati
appositamente per la macchina. Richiamiamo
mento
espressamente l'attenzione sul fatto che non auto- Prima di procedere a qualsiasi intervento nelle tu-
rizziamo l'uso di pezzi e di equipaggiamenti spe- bazioni del riscaldamento, scaricare la pressione
ciali che non sono di nostra fornitura. Il montaggio dalle medesime e lasciarle raffreddare – pericolo
e/o l'uso di tali prodotti può ridurre anche la sicu- di scottature!
rezza di guida attiva e/o passiva.

126 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Montaggio della cabina prima della prima messa in funzione

Una volta ultimati i lavori nel sistema di riscalda-


mento della macchina, controllare la tenuta di tutti 6.1 Preparativi
i raccordi e collegamenti a vite.

Lavori nell’equipaggiamento elettrico ! Pericolo


Prima di effettuare lavori in componenti dell’equi- Pericolo di infortunio!
paggiamento elettrico staccare la batteria dai mor- Per il trasporto della macchina, il sedile di gui-
setti e coprirla con materiale isolante. da viene fissato verso il basso con fascette
Non inserire alcun fusibile con amperaggio supe- serracavo per azionare l’interruttore di contat-
riore né riparare un fusibile con filo metallico Peri- to sedile. Prima di mettere la macchina in fun-
colo d'incendio. zione, eliminare assolutamente le fascette per
garantire un funzionamento sicuro dell’inter-
ruttore di contatto sedile.
Controllare se i 4 occhielli di sollevamento sul
tetto della cabina sono fissati saldamente.
Fissare la cabina con tutti e quattro gli occhiel-
li di sollevamento.
Utilizzare le imbracature (catene o funi) con
una portata sufficiente. La portata minima del-
la gru deve essere di 1000 kg.
Non muoversi o sostare sotto carichi sospesi.

Fig. 185

l Controllare se sono disponibili tutte le viti di fis-


saggio, rondelle, spessori e dadi per il fissag-
gio della cabina (Fig. 185).
l Controllare se è disponibile il ripiano portaog-
getti, il tappetino, la pedana ed il kit di fissag-
gio.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 127


Montaggio della cabina prima della prima messa in funzione

6.2 Montaggio della cabina

! Pericolo
Pericolo di infortunio!
Utilizzare le imbracature (catene o funi) con
una portata sufficiente. La portata minima del-
la gru deve essere di 1000 kg.
Non muoversi o sostare sotto carichi sospesi.
l Pulire il posto di comando eliminando sporco,
olio ed umidità.
Fig. 186

l Fissare le imbracature sui quattro occhielli di


sollevamento 1 (Fig. 186).
l Allentare eventuali fissaggi con il pallet di tra-
sporto.
l Sollevare lentamente la cabina con la gru.

Pericolo
!

Pericolo di infortunio!
Non muoversi o sostare sotto carichi sospesi.

Fig. 187

l Attaccare la guarnizione a nastro 1 che si tro-


va in dotazione (Fig. 187) sul bordo del posto
di comando.

! Attenzione
Srotolare ed attaccare la guarnizione a nastro
soltanto immediatamente prima di procedere
all’applicazione della cabina sul posto di co-
mando. Pochi minuti dopo lo srotolamento, la
guarnizione a nastro si gonfia. In tale caso non
è più possibile montare la cabina!

128 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Montaggio della cabina prima della prima messa in funzione

Fig. 188 Fig. 190

l Attaccare la guarnizione a nastro 1 (Fig. 188) l Appoggiare lentamente la cabina sul posto di
tutt’intorno al posto di comando. comando (Fig. 190) tenendola in linea vertica-
l Non attaccare la guarnizione a nastro sopra la le.
rientranza anteriore nel posto di comando (2),
poiché essa serve all’immissione dell’aria per !Attenzione
il ventilatore della cabina. In ogni caso bisogna abbassare la cabina in li-
nea verticale sul posto di comando.
i Indicazione
Procedere al montaggio della cabina immediata-
mente dopo aver attaccato la guarnizione a na-
stro, poiché la medesima si gonfia.

Fig. 191

! Attenzione
Stare attenti a non inceppare i tubi flessibili e
Fig. 189
cavi elettrici (Fig. 191).
l Bagnare la guarnizione a nastro spruzzandola
l Guidare i cavi e le tubazioni flessibili fuori del
con acqua saponata (Fig. 189), affinché la ca-
telaio della cabina attraverso il posto di co-
bina, durante il montaggio, scivoli meglio sul
mando verso l’esterno.
posto di comando.

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 129


Montaggio della cabina prima della prima messa in funzione

Fig. 192 Fig. 194

l Avvitare manualmente le due viti di fissaggio l Serrare la vite di fissaggio inferiore sul lato
(Fig. 192) nella parte posteriore della cabina. d’ingresso (Fig. 194) alla coppia di 578 Nm.

Fig. 193 Fig. 195

l Allentare nuovamente le due viti di fissaggio


i Indicazione (Fig. 195) nella parte posteriore della cabina.
Se i fori non collimano, si può mettere la cabina in
posizione con l’aiuto di un ferro da montaggio (Fig. i Indicazione
193).
A questo punto la cabina scivola nella posizione
definitiva di montaggio.
l Stringere le due viti di fissaggio (Fig. 195) nella
parte posteriore della cabina alla coppia di 578
Nm.

130 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Montaggio della cabina prima della prima messa in funzione

Fig. 196 Fig. 199

l Serrare la vite di fissaggio posteriore, laterale l Avvitare dadi con rondelle su entrambi i tiranti
a sinistra alla coppia di 578 Nm (Fig. 196). a vite e serrarli alla coppia di 200 Nm (Fig.
199).

Fig. 197
Fig. 200
l Serrare la vite di fissaggio posteriore, laterale
a destra alla coppia di 578 Nm (Fig. 197). l Serrare la vite di fissaggio anteriore, laterale a
destra alla coppia di 578 Nm (Fig. 200).

Fig. 198
Fig. 201
l Serrare la vite di fissaggio posteriore, interna a
destra alla coppia di 578 Nm (Fig. 198). l Serrare la vite di fissaggio anteriore, laterale a
sinistra alla coppia di 578 Nm (Fig. 201).

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 131


Montaggio della cabina prima della prima messa in funzione

Fig. 202 Fig. 205

l Coprire con coperchietti in plastica tutti i punti l Inserire il cruscotto e fissarlo con quattro viti di
laterali di collegamento a vite (Fig. 202). fissaggio (Fig. 205).

Fig. 203 Fig. 206

l Infilare il tappetino 1 (Fig. 203). l Inserire il ripiano portaoggetti posteriore e con


cautela inserire nei fori i due fissaggi in plasti-
ca battendo leggermente con un martello (Fig.
206).

Fig. 204

l Applicare la pedana 1 (Fig. 204) e serrare le


tre viti di fissaggio (2).

132 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Montaggio della cabina prima della prima messa in funzione

Fig. 207 Fig. 209

l Realizzare il collegamento per mandata 1 (Fig. l Attaccare i tubi flessibili per l’alimentazione
207) e per riflusso (2) del climatizzatore utiliz- dell’acqua di tergitura del parabrezza e del lu-
zando chiusure rapide. notto 1 (Fig. 209).
l Realizzare il collegamento per mandata (4) e
riflusso (3) del riscaldamento. (Osservare il i Indicazione
contrassegno sui tubi flessibili). Controllare la funzione dell’impianto di tergitura in
seno al controllo del funzionamento.
i Indicazione
Posare in parallelo le tubazioni di allacciamento
del riscaldamento (esse non devono incrociarsi).

i Indicazione
Controllare la funzione del climatizzatore e del ri-
scaldamento in seno al controllo del funzionamen-
to.
Durante il collegamento accertare che i diametri
dei tubi flessibili presentino lo stesso diametro.

Fig. 210

l Innestare la spina 1 (Fig. 210) nella presa (2).


l Chiudere la chiusura a baionetta girando fino
all’arresto il dado a ghiera rigato in senso ora-
rio.

! Pericolo
Prima di effettuare lavori nell’impianto elettri-
co, staccare la batteria dai morsetti e coprirla
con materiale isolante.
Fig. 208

l Attaccare entrambe le spine di collegamento


delle pompe dell’acqua di tergitura (Fig. 208).

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 133


Montaggio della cabina prima della prima messa in funzione

6.3 Controlli di funzionamento


e prove finali

! Attenzione
Bisogna assicurarsi assolutamente che tutte
le viti siano state serrate con le coppie indica-
te.

i Indicazione
Dopo il montaggio della cabina eseguire le se-
Fig. 211 guenti prove per assicurarsi che tutti i cavi e linee
l Realizzare la connessione a spina del clima- siano stati collegati correttamente.
tizzatore (Fig. 211). l Inserire la chiave di accensione e girarla in
senso orario nella posizione “1”.
l Azionare l’uno dopo l’altro gli interruttori per
proiettori, indicatori della direzione di marcia e
per l’illuminazione interna e controllarne il fun-
zionamento.
l Azionare gli interruttori per l’impianto lavacri-
stallo anteriore e posteriore e controllarne il
funzionamento corretto.

i Indicazione
Se le funzioni dell’impianto lavacristallo sono
scambiate, occorre scambiare i due tubi flessibili
per l’acqua di tergitura.
l Avviamento del motore.
l Inserire il climatizzatore con l’interruttore.
Dopo un funzionamento di cinque minuti si
deve avvertire un raffreddamento nella cabina.
l Inserire il riscaldamento con l’interruttore.
Dopo un funzionamento di cinque minuti si
deve avvertire un riscaldamento nella cabina.
l Controllare la funzione dell’interruttore di con-
tatto sedile.

Attenzione
!

Senza un interruttore di contatto sedile funzio-


nante non è ammesso mettere la macchina in
funzione.

134 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


7 Rimedio in caso di guasti

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 135


Rimedio in caso di guasti

7.1 Indicazioni generali 7.2 Lettura guasti BVC/BTM05

I lavori indicati a seguito vanno effettuati


esclusivamente da personale qualificato o dal
nostro Servizio di assistenza clienti.

Rispetti scrupolosamente le prescrizioni di si-


curezza contenute nel cap. 2 di questo manua-
le d'uso e di manutenzione.
Spesso i guasti si verificano a causa di un uso er-
roneo della macchina o di una manutenzione in-
sufficiente. Per evitare ciò, legga attentamente
tutto ciò che riguarda l'uso e la manutenzione cor-
retta della macchina. Se non riesce ad individuare
la causa di un guasto o se sulla base della tabella
dei guasti non trova un rimedio, si rivolga al nostro
Fig. 212
Servizio Clienti, alle nostre rappresentanze o ai ri-
venditori. l Porre l’interruttore d’accensione nella posizio-
ne „I“ (Fig. 212).

! Pericolo

Pericolo di ferite!
Non toccare parti rotanti del motore.

Fig. 213

l Azionare il tasto “?” (menu) (Fig. 213).

i Indicazione
Appare la videata Menu.

136 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Rimedio in caso di guasti

Fig. 214

l Azionare il tasto ’’F5“ (diagnosi) (Fig. 214).

i Indicazione
Appare la videata con i codici di guasto attuali.

Fig. 215

l In caso di guasti attuali è visualizzato un codi-


ce corrispondente nel campo “Actual Errors”.
l Uscire dalla videata con i codici di guasto at-
tuali con il tasto ’’ESC“ (Fig. 215).

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 137


Rimedio in caso di guasti

7.3 Anomalie al motore

Guasto Possibile causa Rimedio

Il motore non si É stata superata per difetto la temperatura Verificare


avvia o non si limite per l’avviamento Rabboccare olio lubrificante
avvia regolar- Livello dell’olio troppo basso
mente Controllare il livello dell’olio lubrificante,
Livello dell’olio lubrificante troppo alto se necessario, scaricare
Radiatore dell’olio lubrificante difettoso Verificare

Contropressione gas di scarico troppo alta Verificare

Cinghia trapezoidale/cinghia trapezoidale controllare, se è allentata o strappata


scanalata (pompa di alimentazione carbu-
rante con trasmissione a cinghia)

Classe di viscosità SAE dell’olio lubrificante Cambio dell’olio lubrificante


motore errata

La qualità del carburante non corrisponde a Sostituzione del carburante


quella indicata nel manuale

Aria nel sistema di alimentazione carburan- Scaricare l’aria dal sistema di alimenta-
te zione carburante

Batteria difettosa o scarica Controllare la batteria

Cavo di collegamento del motorino di avvia- Controllare il collegamento di cavo


mento allentato od ossidato

Motorino di avviamento difettoso o pignone Controllare il motorino di avviamento


non ingrana

Il motore non si Elettronica del motore impedisce l'avvia- Controllare l’errore secondo il codice di
avvia e la spia mento guasto, se necessario, eliminare l’ano-
diagnostica lam- malia
peggia

138 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Rimedio in caso di guasti

Guasto Possibile causa Rimedio

Il motore si av- Cinghia trapezoidale/cinghia trapezoidale controllare, se è allentata o strappata


via, ma funziona scanalata (pompa di alimentazione carbu-
irregolarmente o rante della trasmissione a cinghia)
si arresta
Gioco delle valvole non corretto) Registrare

Iniettore difettoso Sostituire

Iniettore difettoso Controllare / sostituire l’iniettore

Candela a incandescenza a perno difettosa Sostituire

Aria nel sistema di alimentazione carburan- Scaricare l’aria dal sistema di alimenta-
te zione carburante

Prefiltro carburante sporco Pulire/sostituire

La qualità del carburante non corrisponde a Sostituzione del carburante


quella indicata nel manuale

Tubazione d’iniezione non ermetica Controllare la tubazione d’iniezione

È possibile mo- L’elettronica del motore ha rilevato un errore Controllare l’errore secondo il codice di
dificare il nume- di sistema e attiva un numero di giri alterna- guasto, se necessario, eliminare l’ano-
ro di giri e la spia tivo malia
diagnostica è
accesa

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 139


Rimedio in caso di guasti

Guasto Possibile causa Rimedio

Il motore si surri- Tubo di sfiato è otturato Pulire il tubo di sfiato


scalda, il dispo-
sitivo di allarme Iniettore difettoso Sostituire
non risponde Scambiatore di calore del refrigerante spor- Pulire
co

Pompa dell’acqua di raffreddamento difetto- controllare, se è allentata o strappata


sa (cinghia trapezoidale allentata o strappa-
ta

Mancanza di refrigerante Rabboccare

Tubazione dell’aria di alimentazione non er- Controllare la tubazione dell’aria di ali-


metica mentazione

Cinghia trapezoidale/cinghia trapezoidale controllare, se è allentata o strappata


scanalata (pompa di alimentazione carbu-
rante della trasmissione a cinghia)

Filtro dell’olio lubrificante sporco Sostituire

Livello dell’olio lubrificante troppo basso Rabboccare olio lubrificante

Livello dell’olio lubrificante troppo alto Controllare il livello dell’olio lubrificante,


se necessario, scaricare

Filtro dell’aria sporco / turbocompressore a Controllare/sostituire


gas di scarico difettoso

Ventilatore difettoso/cinghia trapezoidale al- Controllare il ventilatore/la cinghia tra-


lentata o strappata pezoidale, se necessario, sostituirli

Cortocircuito termico nel sistema di raffred- Controllare il sistema di raffreddamento


damento

Resistenza nel sistema di raffreddamento Controllare il sistema di raffreddamento


troppo alta/portata troppo bassa

Motore senza Livello dell’olio lubrificante troppo basso Rabboccare olio lubrificante
pressione olio
lubrificante o Classe di viscosità SAE dell’olio lubrificante Cambio dell’olio lubrificante
pressione trop- motore errata
po bassa

140 BOMAG BW 213 D-4/PD-4


Rimedio in caso di guasti

Guasto Possibile causa Rimedio

Potenza motore Livello dell’olio motore troppo alto Far scaricare l’olio motore fino al segno
insufficiente superiore dell’astina di livello

La qualità del carburante non corrisponde a Sostituzione del carburante


quella indicata nel manuale

Filtro per aria a secco sporco / turbocom- Controllare/sostituire


pressore a gas di scarico difettoso

Tubazioni dell’aria di alimentazione non er- Controllare la tubazione dell’aria di ali-


metiche mentazione

Intercooler sporco Pulire

Tubazione d’iniezione non ermetica Controllare la tubazione d’iniezione

Iniettore difettoso Sostituire

Iniettore difettoso Controllare l’iniettore

Potenza motore Elettronica del motore diminuisce la poten- Controllare l’errore secondo il codice di
insufficiente, za guasto, se necessario, eliminare l’ano-
spia diagnosti- malia
ca accesa

Motore non fun- Tubazione d’iniezione non ermetica) Controllare la tubazione d’iniezione
ziona con tutti i
cilindri Iniettore difettoso Controllare / sostituire l’iniettore

Motore consu- Livello dell’olio lubrificante troppo alto Controllare il livello dell’olio lubrificante,
ma troppo olio se necessario, scaricare
lubrificante

Motore emette Livello dell’olio lubrificante troppo alto Controllare il livello dell’olio lubrificante,
fumo blu se necessario, scaricare

Motore emette É stata superata per difetto la temperatura Verificare


fumo bianco limite per l’avviamento

La qualità del carburante non corrisponde a Sostituzione del carburante


quella indicata nel manuale

Iniettore difettoso Controllare/sostituire

Motore emette Filtro dell’aria sporco / turbocompressore a Controllare/sostituire


fumo nero gas di scarico difettoso

Tubazione dell’aria di alimentazione non er- Controllare la tubazione dell’aria di ali-


metica mentazione

Iniettore difettoso Controllare / sostituire l’iniettore

Iniettore difettoso Sostituire

BW 213 D-4/PD-4 BOMAG 141


Rimedio in caso di guasti

142 BOMAG BW 213 D-4/PD-4