Sei sulla pagina 1di 2

Gregory of Nyssa Song of Songs

ORIGINAL TEXT
By these expressions the Word teaches that the restoration of the souls beauty consists
in her drawing near once again to the true Beauty from which she departed (Homily 4,
113).

For in that it is transformed in accordance with the reflections of its choices, the human
person is rightly liked to a mirrior.

I am at once short for like an arrow and am at rest in the hands of the artcher.

COMMENTARY
It seems as though the Song wants to return to the prelapsarian situation when sexuality
was seen as the fount of joy and human fullness (Barbiero, Song of Songs, 87).

Lintera vita del cristiano per Gregorio, e per tutti i cristiani, esperienza di
trasformazione a partire dalla presenza dello Spirito e del Logos nellinteriorit della
Sposa per un esito di comunione e di edificazione della Chiesa. Laspetto morale del suo
insegnamento profondamente connesso alla trasformazione che ci compie nella vita del
cristiano per la presenza di Dio: trae origine infatti dal dono di grazia ed espressione
concreta della trasformazione che si attua e cos anche lesperienza sacramentale
continuazione e nutrimento di questo incontro (Cortesi, Song of Songs, 78).

Mentre nellinterpretazione origeniana dellepisodio del paralitico sanato il significato


di umbra ha valenza negativa, poich in riferimento alla situazione di peccato del corpo
guarito da Cristo, Gregorio pone in risalto principalmente lunione che si compie in Cristo
tra divinit e umanit in quanto mistero che apre la possibilit di unione tra gli uomini e
Dio stesso: il significato di umbra allora assume valore positivo, di apertura ad una
conoscenza e ad un incontro che pu avvenire solamente come dono alla Chiesa a partire
dal mistero che si compiuto nella anakrasis del divino e delluomo in Cristo (Cortesi,
95).

La vita spirituale, al culmine della quale sta la vita mistica, si pu, quindi, ben individuare
in Gregorio nello stato primitivo della creazione e insieme, nel tempo presente, nella
pienezza della vita ecclesiale: e qui ci rendiamo conto di come la dimensione eclesiale sia
veramente per Gregorio la nuova dimensione delluomo. In questa dimensione sta
veramente la novit di vtia che il cristiano deve virere: La fondazione della Chiesa quasi
la creazione di un universo: in essa, secondo la parola del profeta, creato un nuovo cielo
[] e una nuova terra preparata (Salmona, 285).

Ed totale laccordo, tra gli studiosi di Gregorio, nellidentificare il tema della libert con
quello dellimmagine di Dio. Ritornare libera dunque per lanima raggiungere la propria
indipendenza nella totale purificazione (Salmona, 286).
Dobbiamo, quindi, vedere la posizione gregoriana appena espressa come la lettura
delluomo che mantiene le proprie capacit razionali in ogni circostanza, ma risulta
incapace, per il peccato, di comprendere e vivere la propria natura dimmagine,
essendogli necessaria la grazia per la salvezza. In questo modo, il tema della mistica si
vede sempre pi legato alla vita sacramentale-ecclesiale (Salmona, 297).