Sei sulla pagina 1di 2

Anthropologia Teologica

P. Luis F. Ladaria

Introduzione
Perch raggruppare intorno alluomo? Il destinatario dellopera di Dio luomo: egli il
centro della creazione, stato salvato in Ges, ed in quanto chiamato ad accogliere la
rivelazione di Dio diventa anche, indirettamente, oggetto della medesima.

Lantropologia teologica: una disciplina nuova, anche se con contenuti vecchi.

La fede cristiana non lunica fonte di conoscenza delluomo. Ges incarnato suppone la
nostra propria esperienza. La riflessione cristiana dunque dovr arricchirsi con i dati e le
intuizioni che ci forniscono la filosofia, le scienze umane e lesperienza della nostra vita
quotidiana. Tutto per deve essere contemplato sotto la luce della relazione delluomo
con Dio.

In questa relazione con Dio mediata sempre da Cristo, possiamo distinguere diversi
aspetti che, in maniera diversa, si trovano uniti in ogni uomo concreto e in tutte le tappe
della storia della salvezza.

1. Dimensione centrale: Luomo chiamato ad essere figlio di Dio in Cristo. Centralit


della relazione di amore e di grazia che Dio vuole stabilire con luomo.
2. Luomo come creatura: riceve soltanto il suo senso dalla volont di Dio di
graziarci, , nello stesso tempo, il presupposto di questo stesso dono divino.
3. Luomo come peccatore (orig): condizione di ogni uomo che previa alla sua
opzione personale.
Queste tre dimensioni che definiscono la nostra relazione con Dio non possono
essere situate sullo stesso piano. Le prime due sono di ordine positivo, corrispondono
alla costituzione delluomo e al disegno di Dio su di lui. La terza dimensione di ordine
negativo, qualcosa che non dovrebbe esserci, che a rigore non costituisce, ma distrugge
lessere umano.

Lordine classico: creazione, peccato e grazia. Perch? Lesperienza umana, la


cronologia della storia della salvezza. Laccento per sempre sul fatto che il disegno
originario di Dio sulluomo sin dal momento della creazione: filiazione divina nel suo
Figlio Ges.

- La dottrina della creazione in Cristo dovr essere esposta con chiarezza sin
dallinizio, come dato centrale e specifico della dottrina cristiana della creazione.
- Luomo unito a Cristo sempre, nella nostra condizione presente, un peccatore
perdonato

Non parliamo soltanto della visione delluomo cristiano, ma anche della visione
cristiana delluomo, cio, di ci che la fede ci dice sulla vocazione e il destino in Cristo
i ogni essere umano

I. Luomo e il mondo come creature di Dio


1. La creazione nellambito della fede in Ges Cristo
Per collocare lo studio della creazione allinterno della sistematica teologica? La
dimensione creaturale: i) relazione e dipendenza radicale da Dio; ii) la condizione
creaturale del mondo per comprendere la dimensione mondana dellessere umano; ii) la
creazione si inserisce nel disegno di salvezza.

La creazione e la salvezza nellAT


Tanto la creazione quanto la salvezza sono azioni esclusive di Dio. Ma la creazione una
verit relativamente secondaria nei confronti dellalleanza del AT e la salvezza di Ges nel
NT. Solo se si afferma la creazione di tutto da parte di Dio si pu intendere la
salvezza.

Come capire la creazione da parte di Dio di tutto ci che esiste e la speciale predilezione
per il popolo eletto?

LA CREAZIONE COME PRESUPPOSTO DELLALLEANZA