Sei sulla pagina 1di 20

IDEA StatiCa Connection

IDEA StatiCa Steel


IDEA StatiCa Steel usato da ingegneri che trattano elementi, unioni, connessioni, dettagli e
sezioni di strutture in acciaio. Le sue funzionalit sono organizzate in moduli che dipendono dallelemento
che si sta verificando e progettando - Connessione, Trave, Pilastro, Telaio, etc.

Abbiamo creato un metodo unico per lanalisi strutturale e il progetto di connessioni chiamato CBFEM (component-
based finite element model). Gli ingegneri possono lavorare con unioni, connessioni e fondazioni senza limitazioni
nella forma e nei carichi. Sono disponibili vari modelli per le connessioni pi usate. Si pu scegliere tra sezioni
frequentemente usate o generiche e una vasta gamma di elementi laminati a caldo e lamiere saldate. IDEA
Connection, con il metodo CBFEM alla base, :

GENERALE
utilizzabile per la maggior parte di unioni, ancoraggi e dettagli usati nella pratica delle costruzioni

SEMPLICE E VELOCE
fornisce risultati in tempi paragonabili ai metodi e strumenti esistenti

FACILE
d informazioni chiare sul comportamento dellunione, tensione, deformazione, riserve di resistenza dei
componenti individuali e sicurezza e affidabilit globali
Progetto delle unioni e delle connessioni di acciaio
IDEA Connection e il metodo CBFEM sono i risultati di sforzi a lungo termine nellarea del progetto e verifica
strutturale delle unioni. Nel 2013, dopo anni di preparativi, in collaborazione con le migliori universit della
repubblica ceca e dopo 2 anni di intenso sviluppo, sperimentazione e verifica nato un nuovo strumento
per gli ingegneri dellacciaio: IDEA Connection, che grazie al metodo CBFEM fornisce verifiche e risultati
precisi dellanalisi della resistenza, rigidezza e stabilit delle unioni di acciaio. Bulloni, saldature, basamenti
in calcestruzzo sono verificati secondo le comuni formule di progetto.

IDEA Sezioni, Travi, Pilastri, Telai


Questi moduli del programma forniscono agli ingegneri degli strumenti potenti per il progetto
completo di elementi di acciaio. Forniscono le verifiche di normativa SLU/SLE, la resistenza, la stabilit
e la resistenza al fuoco secondo gli Eurocodici EN 1993-1-1 con Annessi Nazionali. utilizzato un
calcolo a Elementi Finiti unico per le propriet della sezione e per i diagrammi delle tensioni.

Vantaggi per gli ingegneri


IDEA StatiCa Steel ha una potenza di calcolo da laboratorio di ricerca di lite ma mantiene una interfaccia
utente semplice, in modo che la maggioranza dei calcoli possano essere eseguite in 20 secondi. Permette
agli ingegneri di tutto il mondo di progettare ogni nuova costruzione di acciaio in maniera pi economica e
pi sicura:
Gli ingegneri tipicamente progettano le connessioni in acciaio che seguono i requisiti della normativa sulla base di prove di
laboratorio empiriche, verifiche di modelli computazionali e pareri degli ingegneri. Tuttavia, molti progetti presentano situazioni in
cui il progetto della connessione deve essere validato usando il parere dellingegnere o magari eseguendo unanalisi pi
approfondita della connessione.
Queste pratiche hanno diverse sfide:
In primo luogo, quando si progettano dei collegamenti atipici non esplicitamente coperti dalla normativa delle costruzioni,
lingegnere pu non avere l'esperienza sufficiente per utilizzare una semplice valutazione ingegneristica, a meno che non usi a
tempo pieno i metodi di modellazione e simulazione computazionali.
In secondo luogo, la creazione di tali modelli computazionali per lo studio e la validazione del comportamento della connessione
pu far sprecare molto tempo di progettazione, incidendo redditivit.
In terzo luogo, l'affidabilit dei progetti dei collegamenti in acciaio pu variare da progetto a progetto. Infatti, quando nella
produzione o nel montaggio si verificano delle variazioni, il comportamento effettivo del collegamento pu essere diverso dal
previsto.
Pertanto gli ingegneri sono alla ricerca di un modo pi preciso e specifico di studiare il comportamento del collegamento per capire
meglio i loro progetti delle connessioni e nel frattempo farlo in modo produttivo.

Plinti, ancoraggi Telai 3D e travi Telai 2D e travi

IDEA Connection con il CBFEM allinterno : GENERALE


SEMPLICE E VELOCE
FACILE
CBFEM Modello a Elementi Finiti basato sulle Componenti

Lunione divisa nelle componenti


Tutte le piastre di acciaio sono modellate tramite il metodo a Elementi Finiti assumendo un materiale ideale
elastico-plastico
Bulloni, saldature e blocchi di cemento sono modellati come molle elasto-plastiche
Il modello FE usato per studiare le forze interne in ogni componente
Le piastre sono verificate per la deformazione limite plastica 5% secondo EC3
Ogni componente verificata secondo le specifiche formule come nel Metodo delle Componenti
Progetto R&D IDEA Connection
Il progetto R&D, per la ricerca e lo sviluppo del software, stato portato avanti da il team di specialisti con
lunga esperienza nello sviluppo di software strutturali usando il metodo delle componenti e una lunga
esperienza pratica nel progetto di strutture dacciaio, in
collaborazione con lo staff accademico delle universit
di Praga e Brno.
Tutto iniziato nel 2013 con la domanda:
Possiamo analizzare le unioni di acciaio in maniera
pi precisa e generica?
Ora sappiamo che la risposta :
Si, possiamo!

Metodo del materiale con diagramma ideale elasto/plastico Test del nuovo modello CBFEM

Lobiettivo quello di sviluppare un metodo e uno strumento per lanalisi e la verifica di unioni di acciaio di
forma generica e carichi qualsiasi.

GENERALE SEMPLICE E VELOCE FACILE


in modo che possa essere in modo che fornisca risultati in tempi in modo che gli ingegneri
usato per la maggior parte brevi, anche pi velocemente rispetto ai strutturali possano ottenere
delle unioni, ancoraggi e metodi e strumenti esistenti risultati chiari sul
dettagli della pratica delle comportamento della
costruzioni connessione

Funzionalit principali di IDEA Connection


Unioni con un gran numero di travi e carichi in direzioni multiple
Modello di analisi creato secondo le reali operazioni eseguite dai produttori tagli, piastre,
rinforzi, nervature, aperture, saldature, bulloni, etc.
Creazione automatica del modello a Elementi Finiti delle unioni
Calcolo della rigidezza di qualsiasi tipo di connessione con restituzione del diagramma
momento - rotazione
Solutore FEA efficace che rilascia i risultati pi velocemente rispetto ai metodi alternativi
Pi del 90% dei calcoli sono indipendenti dal Codice Nazionale
Calcolo delle tensioni / forze interne nellunione basato sullanalisi FEA elastica/plastica
Informazioni chiare sul comportamento dellunione/connessione
Calcolo della stabilit locale dellunione di acciaio, fattore di carico critico
Esempi di connessioni Lavori eseguiti
Esempi di connessioni Lavori eseguiti
Geometria dellunione, operazioni di produzione
Linput delle geometria dellunione un processo molto semplice. Naturalmente le sezioni laminate o
formate a freddo sono presenti. Il modello dellunione creato tramite delle operazioni di produzione
come nella realt. Tutte le piastre dacciaio hanno la forma precisa che pu essere usata per i disegni o nel
CAD/CAM.

Vasta gamma
di operazioni
di produzione

Modelli di unione
Una vasta gamma di unioni / connessioni predefinite permette di lavorare molto
velocemente con le connessioni tipiche.
Ogni unione progettata in IDEA Connection pu essere salvata come modello.
Ogni modello pu essere riutilizzato per altre unioni di tipologia simile.

Modelli predefiniti di unioni a T


Saldature e bulloni
I bulloni e le saldature sono modellate come elementi speciali con diagramma sforzo-deformazione
predefinito. Per i componenti della connessione stato sviluppato un vincolo di interpolazione unico. Il
modello di analisi delle saldature elasto plastico e quindi molto accurato.
Ogni bullone o saldatura dellunione verificato scrupolosamente.
Il modello di bulloni e saldature coperto da brevetto.

Tensione nei bulloni Bulloni in trazione Bulloni in taglio

Unioni saldate
Unioni di telaio o di travi reticolari.
Pu essere eseguita lottimizzazione della posizione
dei rinforzi.

Unioni a T saldate

Unioni imbullonate
Unioni di telaio, unioni di travi reticolari. Possono
essere combinate con tutte le unioni saldate
Interazione di pi connessioni in una unione.
Flange, giunti, fazzoletti, coprigiunti.
Modello unico di bulloni in trazione e taglio.
Verifica di ciascun bullone secondo il metodo delle
componenti.
Analisi di bulloni precaricati

Giunto con flangia sfalsata


Piastre di base
I pilastri possono essere caricati in 2D o 3D
(tutte le 6 forze interne).
analizzata la tensione di contatto sotto la
piastra di base ed calcolato lo sforzo medio
nellarea efficace.
Verifica dei bulloni di ancoraggio, coni di
rottura, verifica a taglio (acciaio, attrito, bulloni),
giunto di malta.

Piastra di base con elemento diagonale

Calcolo della stabilit locale dellunione


La verifica di stabilit locale unimportante
questione il progetto di strutture in acciaio
Il CBFEM assume che tutti gli elementi 1D siano
progettati correttamente nel modello 3D della
struttura. Solo gli effetti locali nellunione sono
studiati.
Le piastre sottili in pressione come anime, ali,
nervature, etc. possono causare il collasso dellunione
Il CBFEM calcola la stabilit sullo stesso modello
usato per lanalisi dello sforzo-deformazione.
Angolo di telaio Connessione a fazzoletto
Si forniscono le forme di stabilit critica e i fattori
imbullonato
stabilit
Gli ingegneri possono individuare le parti deboli
dellunione e decidere che misure intraprendere.

Analisi della rigidezza della connessione


Si pu determinare la rigidezza rotazionale e
traslazionale di qualsiasi connessione
nellunione
E eseguita la classificazione della connessione.
La rigidezza della connessione pu essere usata
come una cerniera flessibile nellanalisi globale
della struttura.
Si calcola la capacit ultima dellunione.

Angolo di telaio Diagramma di rotazione


imbullonato di momento
Progetto e verifica
IDEA Connection esegue le corrette verifiche secondo EN 1993-1-8.
Le piastre di acciaio sono verificate con il metodo dello sforzo equivalente massimo.
Bulloni e fissaggi sono verificati sia per forza normale che di taglio come componenti separati.
La tensione in ogni saldatura correttamente calcolata e la saldatura verificata.
analizzata linterazione della piastra di base e del blocco di calcestruzzo ed verificata la tensione
efficace.

Unione a T bullonata
con tratto rastremato

Output del progetto e delle verifiche


Relazioni, disegni, distinta materiali
La relazione generale composta da svariati livelli di dettaglio: 1 linea
/ 1 pagina A4 / Dettagliata
Viene fornita la distinta di tutte le piastre dacciaio, bulloni e saldature
Vengono generati i disegni di produzione di tutte le piastre
IDEA BIM - collegamento con altri programmi
IDEA StatiCa Steel non solo un programma a s stante dove lutente definisce la geometria, i carichi e altri dati da
solo, ma supporta anche uninterfaccia BIM che permette di importare gli elementi di acciaio (unioni, connessioni)
incluso i carichi (forze interne) da altri programmi strutturali o da programmi CAD.

IDEA BIM permette di ottenere il massimo dal proprio software e rende pi facile il lavoro.

Programmi FEA
Lavora con i dati dei modelli dai programmi SAP2000, AxisVM, SCIA Engineer, RFEM, MIDAS Civil e GEN, Nexis (Esa
Prima Win), Robot, Tekla, STAAD.Pro, ConSteel e altri saranno presto disponibili.
Interfaccia per il passaggio dei dati direttamente dai programmi esterni FEA, tramite una procedura guidata.
Elementi 1D e 2D travi, pilastri, piastre, pareti.
Si possono assegnare gli elementi a gruppi di progetto per velocizzare lanalisi di elementi simili.
I risultati delle verifiche includono le strutture da materiali diversi.
Aggiornamento dei modello 3D del programma FEA dopo la progettazione dellelemento con IDEA.
Aggiornamento degli elementi progettati in IDEA dopo qualsiasi cambiamento nei programmi FEA.
Importazione rapida delle combinazioni di carico
PROGRAMMI CAD
IDEA StatiCa Steel lavora anche con programmi CAD, ad esempio Revit, Advance Steel e Tekla, altri saranno presto
disponibili.
Importazione rapida delle combinazioni di carico e della geometria
th
12 Conferenza Internazionale su Strutture Acciaio e miste 28-30 Maggio 2014, Praga, Repubblica Ceca

MODELLO A ELEMENTI FINITI BASATO SULLE COMPONENTI


PER CONNESSIONI STRUTTURALI
Lubomr abatka, Frantiek Wald, Jaromr Kabel, Luk Gdrich, Jaroslav Navrtil

Riassunto. Questo documento relativo al modello a elementi finiti basato sulle componenti (CBFEM). Il
modello delle componenti focalizzato sul progetto (CM) confrontato con il modello di progetto a
elementi finiti (DFEM) e con il modello di ricerca a elementi finiti (RSFEM). Nel modello CBFEM si usa una
procedura per la composizione di un modello basata sul processo di produzione comune. Il metodo
dimostrato su due tipi di connessioni. I risultati CBFEM sono confrontati con i risultati ottenuti con il
metodo delle componenti per una connessione di una struttura a portale. Il progetto della base del pilastro
resistente a momento dimostrato per un caso caricato da due momenti flettenti in due direzioni e dalla
forza normale.
1 MODELLI DI CONNESSIONI DELLE COMPONENTI E A ELEMENTI FINITI
Modello delle componenti delle connessioni composte con procedure standard di calcolo delle forze interne nelle
connessioni e loro verifiche. Zoetemeijer [1] stato il primo a fornire questo modello del calcolo della rigidezza e della
capacit di deformazione. La rigidezza elastica stata perfezionata nel lavoro di Steenhius, vedi[2]. La descrizione
basilare del comportamento delle componenti nelle principali connessioni strutturali in acciaio stata usata da Jaspart
per le connessioni trave-pilastro [3] e da Wald per i basamenti dei pilastri [4]. Il modello stato ampliato e generalizzato
da Silva [5]. Il metodo implementato negli standard strutturali europei correnti per lacciaio e per le connessioni a
struttura mista, vedi [6] e [7], pu essere applicato nella maggioranza dei software per lacciaio strutturale usati in
Europa. La procedura inizia con la scomposizione dellunione nelle sue componenti, vedi Fig. 1, seguita dalla loro
descrizione in termini di comportamento della deformazione per forza normale/taglio. Dopodich, le componenti sono
raggruppati per esaminare il comportamento momento-rotazionale dellunione e la classificazione/ rappresentazione in
un modello molla/taglio e lapplicazione nellanalisi globale. Le componenti in Fig. 1 rappresentano: 1 anima pilastro in
taglio, 2 anima pilastro in compressione, 3 ala e anima trave in compressione, 4 ala pilastro in flessione, 5 bulloni
in trazione, 6 piastra terminale in flessione e 7 anima pilastro in trazione. I vantaggi del modello delle componenti
lintegrazione della conoscenza attuale sperimentale e analitica del comportamento dei componenti delle connessioni
(bulloni, saldature e piastre). Questo fornisce una predizione molto accurata del comportamento nel livello di carichi
elastico e ultimo. La verifica del modello possibile usando il calcolo semplificato. Lo svantaggio del modello delle
componenti che la valutazione sperimentale della distribuzione delle forze interne pu essere eseguita solo per un
numero limitato di configurazioni di
unioni. Nei documenti scientifici
attuali, la descrizione dei
componenti atipici o non presente,
o ha una scarsa validit e scarsa
descrizione dei materiali di contesto.
I modelli di connessioni a sezione
cava sono descritti nel Cap.7 della
EN1993-1-8 [6] da procedure di
montaggio della curva; la loro
compatibilit con il modello delle
componenti inaffidabile. Le CM
sono piuttosto complesse per il
calcolo a mano, con conseguente
necessit di utilizzare strumenti /
tavole di progetto.
Figura 1: Modello del componente della connessione della trave
simmetrica con il pilastro con piastre terminali.
I modelli a elementi finiti (FEM) per le connessioni sono usati dagli anni 70 del secolo scorso e sono orientati
alla ricerca. La loro abilit di esprimere il comportamento reale delle connessioni li rende una valida alternativa
allesperimento sorgente di conoscenza standard e costosa del comportamento della connessione. Il processo
nativo del progetto basato sul computer la validazione e la verifica (VaV) dei modelli, vedi [8]. Lapplicazione del
VaV al progetto delle connessioni in acciaio limitato a pochi studi comparativi pubblicati, vedi [9]. Il confronto del
VaV con diverse applicazioni di ingegneria deve ancora essere eseguito [10]. Il Modello dei materiali per RSFEM
usa il diagramma sforzo-deformazione reale, vedi Fig. 2. I modelli di progetto DFEM usano i valori di progetto delle
propriet del materiale. Si raccomanda di limitare la deformazione al 5%, vedi par. C.8(1) EN1993-1-5, [11].
Limplementazione della sicurezza nei modelli
avanzati di progetto sotto il progetto agli stati limite ultimi
riassunto nel par. C.9(2) EN1993-1-5 [11].
Si pu applicare la procedura Standard con i fattori di
sicurezza parziali per i materiali / le connessioni. Una
soluzione pi avanzata e accurata, che prende in
considerazione lesattezza del modello e dei materiali
separatamente, d una soluzione pi precisa ed
economica delle connessioni strutturali.

Figura 2: I modelli dei materiali di acciaio per i metodi


orientati alla ricerca e al progetto
2 COMPOSIZIONE DEL MODELLO CBFEM
Il primo passo per creare il modello la preparazione della sua geometria. Per il modello CBFEM sono stati
selezionati dei componenti personalizzati, per es. piastra, bullone, saldatura e moncone di sezione formata a
caldo/freddo. Lingegnere strutturista crea lunione strutturale applicando le operazioni di produzione usando questi
componenti, vedi Fig. 3. La mesh dei componenti creata automaticamente dal software.

Figura 3: Operazioni di produzione applicabili allunione strutturale


Le piastre connesse tramite saldature riempite sono modellate separatamente. Loro sono connessi solo con un
componente saldatura, che caratterizzato da rigidezza e resistenza della saldatura in piano e fuori piano a
trazione. I bulloni sono modellati come vincoli di interpolazione con la loro rigidezza trilineare a trazione e taglio e
unadeguata resistenza. Le piastre sottili compresse sono verificate per stabilit locale. Possibile comportamento
post instabilit di sezioni classe 4 introdotto dallo sforzo efficace di ogni piastra compressa.
3 CASE STUDIES
3.1 Connessione di momento di gronde di telaio a portale saldato
Il modello CBFEM della connessione di momento di gronde di telaio a portale saldato con rinforzi paralleli stato
verificato con il CM. I risultati mostrano una buona corrispondenza tra i due modelli. Dopodich, stata effettuata
un'analisi di sensibilit. La misura della sezione della trave IPE un parametro variabile mostrato sullasse orizzontale
nel primo caso, vedi Fig. 4, e la misura della sezione del pilastro HEA un parametro variabile nel secondo caso, vedi
Fig. 5. Il pilastro HEB 260 stato considerato nel primo caso e la trave IPE 330 stata considerata nel primo caso. La
resistenza mostrata sullasse verticale rappresenta la coppia di forza del momento flettente nel piano My e lo sforzo di
taglio verticale Vz per cui stato raggiunto lo stato limite ultimo. Si assume che il valore del momento flettente e dello
sforzo di taglio siano uguali. La resistenza della connessione era governata da due componenti, il pannello del pilastro a
taglio e lala della trave in compressione. E stato eseguito il confronto della componente critica per entrambi i modelli
CBFEM e CM. La stessa componente era critica in entrambi i modelli per tutti i parametri. I risultati di entrambi i modelli
sono molto simili, delle differenze nella resistenza fino al 7% e solo nei casi non comuni, ad es. pilastro HEB 260, trave
IPE 500. Per coprire lincertezza del modello CBFEM, il fattore 1 sar determinato secondo un'analisi di sensibilit [11].

Figura 4: Analisi di sensibilit, pilastro HEB 260, il Figura 5: Analisi di sensibilit, trave IPE 330, il
parametro variabile la misura della sez. della trave parametro variabile la misura della sez. del pilastro
Lo studio della connessione di momento nellangolo del telaio a portale visualizzato in Fig. 6. La resistenza di
progetto e la distribuzione delle tensioni interne sono mostrate per tre tipi di unione con anima della trave non
rinforzata, con rinforzi paralleli e inclinati nella parte compressa dellanima del pilastro. Questi modelli sono stati verificati
con buona accuratezza, al contrario del CM. Comunque, raggiungere questi risultati usando il CM nellunione con rinforzi
inclinati comporta il consumo di molto tempo ma con poca ottimizzazione.

Figura 6: Influenza dei rinforzi a taglio


alla connessione a momento di gronda; da
sinistra 46,5 KNm; 61,3 kNm; e 73,0 kNm.

3.2 Base del pilastro con piastra di base


Al giorno doggi, gli strumenti che usano il modello delle componenti Base del pilastro con progetto della piastra di
base con o senza rinforzi. Lesempio calcolato con carichi in due direzioni perpendicolari principali; in caso di carichi
per momenti flettenti nel piano generale il risultato ottenuto tramite interazione, vedi par. EN 1993-1-8. Laccuratezza
dellinterazione limitata al comportamento lineare e pu risultare in un 30 % di sovrastima. Il modello CBFEM stato
convalidato con buona accuratezza, sia dalla letteratura, sia portato avanti specificatamente per questo scopo dagli
autori. La verifica dei casi caricati dal momento lungo lasse maggiore/minore eseguito in contrapposizione al modello
per componenti ha dato buoni risultati. Il modello CBFEM, eseguendo direttamente i calcoli sotto carichi qualsiasi,
permette agli ingegneri di ottimizzare i rinforzi e le piastre.

Figura 7: Tensioni nel calcestruzzo


sotto la piastra di base non rinforzata
35 mm (sinistra) e piastra di base
rinforzata 22 mm caricata con
momento qualsiasi (destra)

a) b)

Figura 8: Piastra di base caricata con momento qualsiasi a) deformata, b) tensione nellarea di contatto

Figura 9: Geometria dellunione con sezione aperta


3.3 Posizione dei rinforzi
Questo esempio mostra i vantaggi dellanalisi discretizzata dei rinforzi durante il progetto. In caso di
piastra di rinforzo compressa il suo autovalore e le tensioni sono limitati dalla instabilit locale basata sulla
geometria della piastra, la relativa snellezza, il carico e le condizioni al contorno.
I correnti compressi superiori di una trave a sezione aperta HEA280 nellunione esposta a forza normale 1
336 kN, sforzo di taglio 147 kN e momento flettente 70 kNm, la sezione compressa verticale HEA180 porta
683 kN e nella diagonale HEA140 la forza a trazione 611 kN, vedi Fig. 9. La deformazione nel corrente, vedi
Fig. 10, raggiunge un inaccettabile 30 %, con valore limite di 5% dato da EN 1993-1-5. Se sono progettati
due rinforzi verticali, vedi Fig. 11, la deformazione diminuisce fino al 5,7 %. Tre rinforzi verticale in Fig. 12
limitano la deformazione al 3 % solamente. Due rinforzi inclinati sono vicini alla situazione ottimale. Invece di
piastre 10 x 80 mm vengono progettate piastre 6 x 40.

Figura 10: Deformazione nellunione Figura 11: Deformazione nellunione con


senza rinforzo due rinforzi verticali paralleli

Figura 13: Deformazione nellunione con Figura 12: Deformazione nellunione con
due rinforzi inclinati tre rinforzi verticali paralleli

4 CONCLUSIONI

Il Modello delle Componenti comunemente usato (CM) laborioso per il calcolo a mano e la
sua applicazione negli strumenti di progetto in pratica limitato a certi tipi di connessioni e dei loro
carichi. Luso del progetto al computer per le connessioni strutturali tramite il metodo RSFEM
limitato alla validazione appropriata e alla verifica delle procedure.
Ora stato sviluppato il Modello delle Componenti Basato sugli Elementi Finiti (CBFEM), la sua
validazione in costruzione, con luso degli esperimenti pubblicati e divulgati, con connessioni e
basi di pilastri con sezioni aperte e cave. Basato su configurazioni verificate da risultati pubblicati, il
CBFEM fornisce pi variabilit nella geometria e nei carichi rispetto alle procedure semplificate del
Metodo delle Componenti.
IDEA CSS analisi sezione
Il modulo IDEA CSS permette di definire tutti i tipi di sezioni con qualsiasi forma e di calcolarne le
propriet tramite unanalisi agli Elementi Finiti. Poi fornisce il calcolo e la verifica delle tensioni della
sezione secondo le matrici di progetto definite dallutente dalle forze interne.

Sezioni massive, a parete sottile o a struttura mista di qualsiasi forma


Importazione della sezione da DXF
Pi componenti della sezione, ciascuno con materiale diverso
Numero illimitato di aperture nella sezione
Riferimenti relativi tra componenti, correzioni e progetto facili
Analisi FE delle propriet della sezione e diagrammi delle tensioni
Calcolo unico delle tensioni causate da taglio e torsione
Presentazione grafica del flusso di taglio
Input delle matrici di progetto che rappresentano un gruppo di estremi di forze interne
Pi sezioni possono essere verificate per matrici di progetto differenti
Analisi delle tensioni normali, a taglio e HMH
Inviluppo dello sforzo di taglio per tutta la matrice di progetto
IDEA Steel Travi, Pilastri, Telai
Progetto completo di elementi strutturali di acciaio e dei dettagli. Travi, pilastri, telai. EN 1993-1-1 pi
Annessi Nazionali, SIA 263. Verifiche agli Stati Limite Ultimi e di Esercizio, inclusi gli spostamenti. Stabilit
flessionale e stabilit flesso-torsionale. Interazione di tutte le forze interne N/ Vy/ Vz/ Mx/ My/ Mz. Calcolo
unico agli elementi finiti delle propriet della sezione e dei diagrammi delle tensioni.

Momento Verifica
flettente My globale

Travi a campata unica o continue, travi a sbalzo 1xA4 o relazione pi dettagliata


Sezioni standard o generiche di qualsiasi forma Progetto secondo EN 1993-1-1, SIA 263
Dritte o curve nel piano. Descrizione appropriata dei ritegni torsionali
Elevazione nel piano verticale. Verifica esauriente agli SLU/SLE
Travi rastremate in ogni campata Dimensioni ottimali della sezione
Carichi concentrati, momenti e carichi distribuiti Distinta materiali
Appoggi liberi, fissi o cedevoli Combinazioni complete SLU e SLE secondo EN 1990

Carico Deformazioni

Forze interne Verifiche


Impatto sul lavoro quotidiano
Il nostro motto Calcola i preventivi per ieri abbiamo creato qualcosa di nuovo, qualcosa che risolve i problemi
comuni degli ingegneri. IDEA StatiCa Steel un perfetto esempio di questo. Abbiamo ricercato un nuovo metodo
CBFEM che possa progettare le unioni di acciaio di qualsiasi forma e caricate in qualsiasi direzione. Abbiamo inserito
queste funzionalit in un prodotto con un motore di calcolo e grafico potente, ma mantenendolo semplice. Vogliamo
che IDEA StatiCa Steel sia uno strumento per un vasto pubblico, non solo per qualche accademico. Abbiamo
mantenuto il tempo di calcolo si simile a quello dei metodi (semplificati) correntemente usati perch IDEA Connection
crea il modello CBFEM automaticamente. I nostri clienti confermano che possono ottenere i risultati di una
connessione sofisticata in circa 20 sec.

Visita il nostro sito e scarica la versione DEMO di IDEA Connection

EISEKO Computers S.r.l. -Viale del Lavoro 17-S.Martino B/A (VR) tel. 045.80.31.894