Sei sulla pagina 1di 15

Specie umana: progetto 3M

Questo libro stato scritto dall'interazione tra molte centinaia di scienziati specialisti nelle singole
discipline scientifiche provenienti da tutto il pianeta (diverse decine di essi, a seconda
dell'argomento, per ogni capitolo, paragrafo o singolo settore di quest'ultimo) che hanno unito i
risultati delle ricerche scientifiche pi avanzate in assoluto.
Per la libera diffusione di questo libro in tutto il mondo, nessuno pu porre su di esso (o su una sua
parte) qualsiasi forma di diritto d'autore (o copyright, o analoghi).

[Disclaimer: le informazioni scientifiche o di qualsiasi altro tipo contenute nel presente libro sono a
puro titolo informativo e non sostituiscono in alcun modo l'attivit del medico (o diversa figura
professionale ufficiale relativa alle predette informazioni), che deve essere sempre prima consultato,
agendo poi sotto la sua esclusiva responsabilit, oltre che quella propria personale; gli autori
declinano ogni responsabilit, diretta o indiretta, in merito alle scelte fatte conseguentemente alla
conoscenza delle informazioni di qualsiasi tipo contenute in questo libro].

1
Il presente testo, di autore/i anonimo/i, stato revisionato solo per quanto riguarda formattazione ed
impaginazione, al solo scopo di consentirne maggiori diffusione e leggibilit, secondo lo schema
seguente:

Versione Data Autore Note


AMC1 21/12/2012 Adalberto M. Caccia Eliminato lo stile "intertestuale" per ricondurre il
testo al formato di libro. Sostituito il termine
"morfofunziologia" con il pi comprensibile
"morfologia funzionale". Introdotte numerose note a
pi di pagina per ridurre sia le parentesi che le
ridondanze nel testo, per semplificarne la lettura.
Basato sul pdf originale scaricato il 6/12/2012 da
http://specieumanaprogetto3m.blogspot.it.
AMC2 7/1/2013 Adalberto M. Caccia Ripristinate le fotografie del ricettario. Recuperati
alcuni titoli di paragrafo su segnalazione di Mauro
del 29/12/2012. Inserita la gestione delle versioni.
AMC3 14/1/2013 Adalberto M. Caccia Corpo del testo: Book Antiqua 12pt, interlinea 106%,
spazio dopo i paragrafi, sillabazione, figure
scorrevoli col testo. Nuovi stili per le intestazioni.

2
Indice generale
Premessa (fondamentale) .....................................................................................................................1
Messaggio ai vertici del sistema bancario mondiale, ai vertici del settore industriale
multinazionale, ai vertici del sistema politico mondiale, internazionale e nazionale, relativi a tutte
le 192 nazioni del pianeta: soprattutto incrementando il massimo profitto economico si pu
salvare il pianeta..............................................................................................................................6
Introduzione..........................................................................................................................................8
La scienza del futuro: l'oloscienza.................................................................................................10
Oloscienza applicata a salute e alimentazione (quindi a felicit)..................................................10
Capitolo 1: Paleoantropologia moderna.............................................................................................12
Origine universale della specie umana..........................................................................................12
Specie umana: 5,2 milioni di anni felici........................................................................................24
Conclusione scientifica della Paleoantropologia (moderna).........................................................40
Capitolo 2: Anatomia comparata e morfologia funzionale comparata fitozoologica.........................44
Anatomia comparata......................................................................................................................44
Morfologia funzionale comparata fitozoologica............................................................................44
Messaggio soprattutto ai professori universitari di anatomia comparata e fisiologia comparata:
anche in anatomia comparata e fisiologia comparata indispensabilit assoluta dell'approccio
scientifico multidisciplinare nella determinazione trofo-strutturale della specie umana, dalla
mesologia biofisica, alla filogenetica dei processi di speciazione, filogenetica dei processi di
ominazione, co-filo-anato-genesi funzionale, co-filo-fisio-genesi funzionale, zootrofologia
comparata, istintologia comparata, scienza dell'alimentazione moderna, medicina moderna,
ecosistemica moderna, ecc.; avete la massima responsabilit mondiale di base, l'unica che
consente pure il massimo prestigio professionale e massima possibilit di carriera col
conseguente massimo profitto economico.....................................................................................45
Anatomia comparata applicata ai sistemi digerenti, relativamente alla specie umana..................53
Comparazione anatomica enterica (intestinale) tra la specie umana e gli altri mammiferi...........56
Comparazione anatomica della dentatura tra la specie umana e gli altri mammiferi....................56
Comparazione anatomo-fisiologica della struttura oculare di base delle varie categorie trofiche
.......................................................................................................................................................59
La specie umana un tipo particolare di primate, ovvero l'uomo un tipo particolare di scimmia
.......................................................................................................................................................59
Conclusione scientifica dell'anatomia comparata..........................................................................61
Morfologia funzionale comparata fitozoologica............................................................................62
Conclusione scientifica della morfologia funzionale comparata fitozoologica.............................75
Capitolo 3: Fisiologia comparata........................................................................................................76
Messaggio soprattutto ai professori universitari di anatomia comparata e fisiologia comparata:
anche in anatomia comparata e fisiologia comparata indispensabilit assoluta dell'approccio
scientifico multidisciplinare nella determinazione trofo-strutturale della specie umana, dalla
mesologia biofisica, alla filogenetica dei processi di speciazione, filogenetica dei processi di
ominazione, co-filo-anato-genesi funzionale, co-filo-fisio-genesi funzionale, zootrofologia
comparata, istintologia comparata, scienza dell'alimentazione moderna, medicina moderna,
ecosistemica moderna, ecc.; avete la massima responsabilit mondiale di base, l'unica che
consente pure il massimo prestigio professionale e massima possibilit di carriera col
conseguente massimo profitto economico.....................................................................................76
Fisiologia comparata applicata alla specie umana.........................................................................84
Conclusione scientifica della fisiologia comparata.......................................................................96
Capitolo 4: Scienza dell'alimentazione moderna................................................................................96
Organismo umano e alimentazione quantistica...........................................................................100

i
Concetto biochimico e fisiologico fondamentale della scienza dell'alimentazione moderna:
fabbisogno nutrizionale indotto...................................................................................................118
Perfezionamento "alimentare" personale (eterotrofo), unico metodo salutare: metodo 6(MDA)
.....................................................................................................................................................140
Il metodo pi semplice e salutare di avanzamento nelle varie fasi (o interfasi) del predetto
perfezionamento "alimentare" non l'eliminazione (di un "cibo") ma la sostituzione scalare (di
un "cibo").....................................................................................................................................168
Perfezionamento "alimentare" personale: fase onnariana (MDA-1)...........................................171
Perfezionamento "alimentare" personale: fase vegetariana (MDA-2).........................................172
Perfezionamento "alimentare" personale: fase vegan (MDA-3).................................................172
Perfezionamento "alimentare" personale: fase vegan-crudista (MDA-4)...................................176
Perfezionamento alimentare personale: fase fruttariana sostenibile............................................177
Fruttarismo: gusto infinitamente superiore a tutti i precedenti modelli "alimentari"..................193
Perfezionamento alimentare personale, punto di arrivo (eterotrofo): melarismo salutare..........288
Specie umana, ultima frontiera: respirarismo..............................................................................373
Capitolo 5: Medicina moderna (patologia moderna e terapeutica moderna)...................................390
Messaggio a tutti gli operatori nel campo sanitario mondiale, soprattutto dai primari ospedalieri,
rettori universitari, presidi della facolt di medicina e professori universitari di medicina, ai
medici professionisti, e dai nutrizionisti specialisti nel ramo sanitario ai professori universitari di
scienza dell'alimentazione medica, che hanno compreso l'importanza fondamentale e l'urgenza
massima dell'applicazione e diffusione delle informazioni scientifiche contenute nel presente
testo, a cominciare da quelle terapeutiche e nutrizionali, fino a quelle socio-economo-applicative
relative, per il raggiungimento veloce di un modello di societ almeno sostenibile, ma che per
agire hanno bisogno del massimo profitto economico e massimo potere decisionale immediati
.....................................................................................................................................................391
Patologia moderna: la cosiddetta "malattia" solo una tossicosi aspecifica...............................394
Terapeutica moderna: la cosiddetta "guarigione" solo una disintossicazione aspecifica..........397
Analisi storica nel passaggio dalla medicina classica (ancora ippocratica) alla medicina moderna
(oloscientifica)..................................................................................................................................404
Fondamenti di medicina moderna: struttura di base.........................................................................405
Eziopatogenetica moderna...........................................................................................................406
Profilassi moderna, diagnostica moderna, terapeutica moderna..................................................410
Messaggio delle centinaia di scienziati predetti ai colleghi professori universitari di medicina e
primari ospedalieri fino ai medici in generale, di tutto il mondo: l'unica vera prova scientifica
sperimentale al massimo livello mondiale comincia dalla verifica sperimentale sul proprio
organismo umano.........................................................................................................................418
Un appello finale ai medici dell'intero pianeta di essere sempre tutti uniti almeno in questo
settore di inversione tossicotica aspecifica mondiale e di metterci sempre tutto il cuore che avete.
Appello urgente a tutti i professori universitari di medicina, a tutti i primari ospedalieri, e a tutti i
singoli medici...............................................................................................................................425
Appello all'industria farmaceutica (specialmente multinazionale): dalla primitivissima
"farmacologia" alla modernissima carpotecnia; la carpotecnia costituir in breve tempo
esattamente il primo mercato mondiale con profitti economici colossali ed immediati.............426
I proverbi si formano in anche migliaia di anni di esperienza popolare diretta; in tutto il mondo,
proprio nel rapporto tra alimentazione e salute, essi convergono assolutamente tutti, nessuno
escluso, su di un unico ed esclusivo alimento nell'intero pianeta: la mela..................................428
Conclusione scientifica della patologia moderna e terapeutica moderna....................................430
Capitolo 6: Gerontologia moderna (scienza dei processi d'invecchiamento)...................................443
Il cosiddetto "invecchiamento" umano solo l'effetto fenotipico della tossicosi aspecifica
cronico-cumulativa ormai giunta stabilmente anche fino a livello nucleico-genetico; in termini

ii
pi semplici, il cosiddetto "invecchiamento" solo una forma di di intossicazione aspecifica
profonda, cio solo un tipo particolare di patologia (per effetto tossi-aspecifico sempre pi
profondo).....................................................................................................................................443
Conclusione scientifica della gerontologia moderna...................................................................451
Capitolo 7: Ecosistemica moderna...................................................................................................452
Equilibrio ecosistemico ed impatto ecosistemico: procedura, anche sociale, economica e politica,
urgente per la salvezza della specie umana..................................................................................452
Ecosistemica del fruttivorismo (e malivorismo): l'uomo la componente animale della
disseminazione zoocora. Biomeccanica del parto vegetale.........................................................473
Melarismo: livello etico molto maggiore rispetto al fruttarismo in quanto salva la vita non solo a
vegetali ma anche ad animali.......................................................................................................475
Ecosistemica alimentare umana...................................................................................................479
Ecosistemica insediativa umana; pianeta Terra: transizione da una rete mondiale di citt ad una
rete mondiale di ecovillaggi fino a una societ naturale..............................................................483
Urbanistica comparata moderna. La comparazione dei vari modelli insediativi attuali tra loro, da
quelli a struttura pi antica e fallimentare (dal villaggio, alla citt, alla campagna, alla comune), a
quelli a struttura pi moderna ed ecologica (ecovillaggio), e a quelli naturali (societ naturale),
uno strumento assolutamente fondamentale per non commettere errori anche irreversibili proprio
nel fondare un ecovillaggio e una societ naturale......................................................................521
Unica procedura (sicura, pratica e veloce) (fondazione GNS e statuto naturale) per fondare una
societ naturale (extra-tropicale ed inter-tropicale). I vantaggi principali della societ naturale 535
Perfezionamento tecnico (ed economico-burocratico) relativo alla formazione di ecovillaggio e
societ naturale (valido anche per le imprese relative alla posdetta direttiva ONU): EV-SN.....540
Le 10 fasi di perfezionamento personale (relativo a tutti gli aspetti della vita)...........................557
Appello urgentissimo a tutte le autorit politiche mondiali [ONU, unioni internazionali (come
l'UE, ecc.), e i governi di tutte le 192 Nazioni del pianeta]: direttiva per la societ sostenibile e la
societ naturale Si prega chiunque legga questo paragrafo, che abbia la facolt o comunque la
possibilit, diretta o indiretta, di parlare e soprattutto convincere sulla realizzazione di quanto
esposto in esso, almeno una delle suddette autorit politiche, di farlo con la massima ed assoluta
urgenza, impegno, ma soprattutto cuore......................................................................................561
Conclusione (fondamentale).............................................................................................................582
Facilitazione massima di realizzazione della felicit...................................................................582
Specie umana, progresso finale: il click risolutivo. Ognuno di noi, oggi, con un piccolissimo
gesto, finalmente, pu ottenere il massimo progresso della societ addirittura mondiale: basta un
click sul proprio computer...........................................................................................................584

iii
Premessa (fondamentale)
Per la comprensione del presente libro, essenziale che la lettura sia effettuata con la mas-
sima attenzione e profondit, parola per parola, nella esatta sequenza di tutte le sezioni,
compreso capitoli e paragrafi, disposte gi in modo opportuno, perch non si pu capire la
successiva se non si prima capita la precedente.
Il presente libro costituisce la sintesi delle informazioni scientifiche pi avanzate al mondo
e soprattutto pi efficaci in assoluto dal punto di vista del progresso della specie umana
verso finalmente una societ prima sostenibile e poi naturale.
Il progetto 3M la sintesi dell'applicazione pratica di tale progresso, dal livello individuale
fino al livello mondiale.
Innanzi tutto va un ringraziamento particolare a tutte le centinaia di scienziati mondiali
principali che hanno contribuito in tali ricerche scientifiche, dalla fisica particellare, alla fi-
sica nucleare, meccanica quantistica, astrofisica, biofisica, biochimica, biologia molecolare,
paleoantropologia moderna, anatomia comparata, fisiologia comparata, morfologia fun-
zionale comparata fitozoologica, scienza dell'alimentazione moderna, medicina moderna,
patologia moderna, terapeutica moderna, ecosistemica moderna, urbanistica comparata
moderna, scienza economica e finanziaria applicata moderna, scienza politica applicata
moderna, sociologia applicata moderna, scienza della conversione industriale, scienza mo-
derna dei sistemi di produzione alimentare mondiale, scienza delle costruzioni moderna,
scienza della eco-produzione energetica mondiale, ecc. il tutto senza ideologie ma con la
sola tecnica bi base pi avanzata del problem solving moderno, e soprattutto con l'unico
obiettivo che hanno tutte le scienze al mondo: la felicit dell'intera specie umana, cio
quell'armonia con se stessi, con gli altri e con la natura, che ormai sta diventando sempre
di pi il parametro di base anche di tutte le costituzioni giuridiche mondiali, dall'ONU
fino a tutte le costituzioni nazionali dell'intero pianeta.
Il progetto 3M una proposta (scientifica e pratica) molto semplice per non far rimanere
ci solo un sogno, ma per finalmente poter raggiungere tale obiettivo, dimostrando che,
con l'analisi scientifica pi moderna ed avanzata, prima di tutto molto pi semplice di
quello che sembra, ma soprattutto che dobbiamo realizzarlo immediatamente, a comincia-
re dal livello personale, proprio per avere almeno la speranza di riuscire a superare le
grandi crisi mondiali in atto, che riguardano esattamente la struttura stessa del modello di
"sviluppo" non sostenibile attualmente operativo sul pianeta, dalla crisi alimentare mon-
diale, alla crisi urbanistica mondiale, alla crisi energetica mondiale, la triade micidiale che
costituisce proprio esattamente l'asse centrale e portante di assolutamente tutti i problemi
che devastano oggi l'intera societ planetaria.
La novit scientifica assoluta di questo testo che finalmente i pi grandi scienziati al
mondo in ogni campo hanno accettato di aprire letteralmente i propri armadietti profes-
sionali pi preziosi, contenenti le pi grandi scoperte scientifiche di tutti i tempi in ogni
settore tenute segrete per decenni, e talvolta tramandate addirittura per qualche secolo,
senza che la popolazione purtroppo avesse la minima idea che esistessero, a cominciare
proprio dagli altri stessi professori universitari specialisti del campo relativo.

1
Infatti, la competitivit micidiale presente in maniera sempre crescente in questo modello
di sviluppo, che costringe le persone in qualsiasi campo non solo a essere di base non col -
laborative ma addirittura ad essere spesso l'una contro l'altra, con la pi stretta protezione
dei segreti professionali, penetrata purtroppo molto a fondo fino persino a livello univer-
sitario pi alto, anche per proteggere la minima sicurezza di una carriera universitaria per-
sonale, arrivando persino a fare in modo che troppo spesso nemmeno il collega professore
universitario della porta accanto abbia la pi lontana idea di quello che conosce il collega
pi vicino dello stesso identico settore scientifico: spesso si tratta di risultati di ricerche
scientifiche di altissimo profilo, ritenute ancora non totalmente complete per essere pub-
blicate, ma che, una volta integrate con altre ricerche parallele altrettanto sconosciute, non
solo raggiungono la completezza assoluta, ma addirittura diventano immediatamente di
portata mondiale colossale.
E' letteralmente incredibile l'efficacia e l'efficienza infinita che pu raggiungere il meccani-
smo dell'interdisciplinariet scientifica, in quanto il semplice incrocio di dati scientifici, an-
che apparentemente non collegati tra loro, pu fare giungere a risultati scientifici che nem-
meno addirittura altri migliaia di anni di ricerche separate potevano minimamente far rag-
giungere: questo per il semplice motivo che la realt non fatta di parti separate, ma, del
tutto al contrario, di parti non solo assolutamente collegate, ma persino totalmente interdi-
pendenti l'una dall'altra, come anche la fisica quantistica pi moderna ha ormai totalmente
appurato.
Ad esempio, incrociando i dati scientifici non conosciuti ufficialmente, principalmente del-
la paleoantropologia, della paleobotanica, dell'anatomia comparata, della trofologia com-
parata e della fisiologia comparata, si giunti a risultati scientifici sperimentali successivi
sulla scienza dell'alimentazione moderna e sulla medicina moderna (patologia e terapeuti-
ca moderne), che anche agli specialisti pi avanzati al mondo dei relativi settori appariva-
no all'inizio del tutto incredibili, ma che con l'approfondimento ulteriore di ogni dettaglio
sono diventati ora persino banali, vista la riproducibilit semplicissima della loro applica-
zione: pi precisamente, grazie proprio al suddetto incrocio di dati scientifici, nella scienza
dell'alimentazione moderna, passando anche per la rilevazione del fabbisogno proteico in-
dotto relativo ai vari modelli alimentari, si finalmente individuata perfettamente proprio
l'alimentazione specie-specifica della specie umana, con risultati sullo stato di salute, ener-
gia e potenza muscolare dell'individuo, che sono compatibili addirittura con il termine
perfezione; nel campo della medicina moderna, soprattutto terapeutica moderna, passan-
do anche per l'individuazione finalmente esatta della dinamica e cinetica eziopatogenetica
unitaria di incredibilmente assolutamente tutte le patologie esistenti sull'intero pianeta, e
della relativa impostazione terapeutica specie-specifica per la specie umana, si raggiunta
la verifica sperimentale stupefacente della guarigione totale di tutti i pazienti relativi ad
ogni categoria patologica, a cominciare proprio dalle patologie considerate pi gravi in as-
soluto al mondo, dal quadro clinico-sintomatologico fino alle relative analisi strumentali,
sotto ogni profilo diagnostico.
Data la portata mondiale addirittura colossale del positivissimo impatto che questi risulta-
ti scientifici avranno sull'intero modello di sviluppo attuale, a cominciare dal dal sistema
di produzione alimentare mondiale che risolver immediatamente non solo la predetta cri-

2
si alimentare (e terapeutica) mondiale, ma addirittura anche conseguentemente la crisi ur-
banistica ed energetica mondiali (che, come vedremo, sono strettamente collegate con la
crisi alimentare), le molte centinaia di scienziati predetti che hanno unito i risultati speri-
mentali ultradecennali iniziali non ancora ufficializzati e poi incrociati con quelli dei colle-
ghi delle altre discipline scientifiche, hanno ritenuto opportuno preferire l'anonimato nella
diffusione delle relative conclusioni sperimentali contenute in questo testo, soprattutto per
fornire l'esempio ed il messaggio al mondo di unire urgentemente tutte le competenze e
soprattutto informazioni, a cominciare proprio da quelle scientifiche, visto sia il conse-
guente incremento esponenziale della velocit di soluzione dei problemi pratici che assilla-
no l'umanit da almeno numerosi millenni, e sia che specialmente proprio la primitivissi-
ma protezione della cosiddetta "titolarit" della scoperta a frenare questo incrocio assoluta-
mente indispensabile di tutte le informazioni scientifiche.
Si ricorda, per, che l'unione delle informazioni e competenze scientifiche, per essere effi-
cace, deve essere effettuata sempre con l'unico obiettivo di risolvere un preciso problema
pratico che ostacola il benessere e la felicit dell'uomo, il pi possibile di portata mondiale;
questo , infatti, l'unico vero obiettivo della scienza: il parametro oggettivo della felicit
della specie umana.
Non bisogna mai dimenticare che il pi grave errore in assoluto che pu commettere uno
scienziato proprio quello di scollegare lo strumento (scienza) dall'assolutamente unico
obiettivo per il quale nata (felicit dell'umanit).
Infatti, se ci troviamo ancora in una societ mondiale talmente primitiva che non riesce
nemmeno a sfamare la maggioranza dei i suoi abitanti (oltre 4 miliardi in aumento di per-
sone su 7 soffrono la fame), che non riesce nemmeno a dare un tetto decente alla maggio -
ranza dei suoi abitanti (oltre 4 miliardi in aumento di persone su 7 sono costrette a vivere
in bidonville e discariche), che non riesce nemmeno ad uscire dalla schiavit primitivissi-
ma del petrolio (portando alle devastazioni climatiche dovute al surriscaldamento globale,
con migliaia di morti all'anno in aumento esponenziale), ecc. questo lo dobbiamo soprat-
tutto ad una scienza (da "scientia" = conoscenza) (dalla scienza dell'alimentazione fino alla
scienza economica e politica, incluse tutte le implicazioni relative al potere e profitto eco -
nomico) che dichiaratamente ancora non conosce una soluzione pratica unitaria nemmeno
ai suddetti problemi di base del pianeta, a cominciare dai 40.000 bambini al giorno che
muoiono letteralmente di fame.
Ecco il motivo fondamentale per cui la scienza non deve mai perdere di vista il suo unico
obiettivo della felicit della specie umana, e quindi di soluzione pratica dei problemi, in
ogni facolt scientifica, altrimenti la scienza stessa rimane una pura elucubrazione menta-
le, e procede, di conseguenza, proprio nella direzione esattamente opposta a quello per cui
nata.
Per questo motivo, il ruolo urgentissimo della scienza mondiale odierna proprio quello,
oltre di unire le informazioni e competenze verso la soluzione pratica dell'intera problema-
tica mondiale, di fondare il tipo di scienza pi evoluta in assoluto, e che si basa proprio su
parametri e struttura che consentono alla scienza stessa di essere finalmente efficace nella
soluzione immediata degli enormi problemi mondiali e quindi verso la stessa felicit
dell'intera specie umana: cio quello che nel presente testo stato definito oloscienza, i cui

3
parametri e struttura di base sono spiegati pi avanti.
Dunque, con questo testo le centinaia di scienziati suddetti, oltre, primariamente, a pro-
porre la soluzione unitaria e veloce delle tre problematiche portanti dell'attuale modello di
sviluppo, crisi alimentare mondiale, crisi urbanistica mondiale e crisi energetica mondiale,
sintetizzata nel semplice progetto 3M, che sfocia nella proposta di direttiva (ONU) per la
societ sostenibile e per la societ naturale, secondariamente, fondano la suddetta olo-
scienza, i cui parametri di base sono quelli posdetti, e la cui struttura di base proprio
esattamente quella del presente testo, che rispecchia la massimamente potentissima proce-
dura fondamentale per affrontare e risolvere qualsiasi problema relativo alla specie uma-
na, di portata anche mondiale: la sequenza oggettiva passato, presente e futuro, perch
solo conoscendo scientificamente il passato (cio l'origine di una specie animale, come la
specie umana, tramite la paleoantropologia moderna), ed incrociandolo con i dati scientifi-
ci del presente1, almeno minimamente possibile poter delineare, tramite l'ecosistemica
moderna, l'urbanistica comparata moderna, ecc. anche tutti i parametri di base che deve
avere un modello di societ del futuro adatto alla specie-umana, (dal sistema di produzio-
ne alimentare specie-specifico, fino al modello insediativo specie-specifico) che deve asso-
lutamente essere, appunto, perfettamente adatto alla specie animale in questione, la specie
umana, proprio per consentirle (come si fa per qualsiasi altra specie animale) di innescare
tutti quei parametri specie-specifici di base che consentono anche al sistema nervoso della
specie in questione di raggiungere la situazione biofisica di minima energia strutturale che
definiamo "felicit".
Di conseguenza, le centinaia di scienziati suddetti, sperano di trovare appoggio soprattut-
to pratico da tutti i loro colleghi del mondo nel cominciare immediatamente a costituire al-
meno in ogni citt del pianeta, un nuovo tipo evolutissimo di universit, anche con sede
diversa da quelle attuali, cio l'universit oloscientifica, comprendente solo ed esclusiva-
mente la suddetta oloscienza, e che, come tutte le strutture pi progredite in assoluto, deve
avere una impostazione semplice ed efficace, a cominciare dall'avere un' unica facolt uni-
versitaria, con un corso di laurea di 5 anni, che, attraverso la struttura temporale predetta,
comprende tutte le materie contenute nel presente testo, con la stessa sequenza: oloscien-
za:
1. Paleoantropologia moderna
2. Anatomia comparata e Morfologia funzionale comparata fitozoologica
3. Fisiologia comparata
4. Scienza dell'alimentazione moderna
5. Medicina moderna (Patologia moderna e Terapeutica moderna)
6. Gerontologia moderna
1 [dell'anatomia comparata, della fisiologia comparata, ma soprattutto della avanzatissima morfologia fun-
zionale comparata fito-zoologica, che analizzano la struttura anatomo-fisiologica della nostra specie at-
tuale, incrociati, a loro volta, con i dati scientifici della scienza dell'alimentazione moderna, medicina mo-
derna, patologia moderna e terapeutica moderna, ottenendo anche la conoscenza esattissima del "carbu-
rante" specie-specifico dell'organismo della specie umana, assolutamente l'unico al mondo che consente
(come per ogni specie animale) una salute perfetta, e che, indicando indirettamente l'eziopatogenetica to-
tale nella specie umana, di impostare soprattutto una terapeutica specie-specifica totale e veloce che per -
mette di uscire definitivamente dalla condanna di assolutamente tutte le patologie]

4
7. Ecosistemica moderna.
L'universit oloscientifica former dottori in oloscienza con un valore giuridico di laurea
almeno uguale, se non superiore, a quello delle altre lauree di massimo livello delle uni-
versit statali; inoltre, siccome l'ecosistemica moderna comprende anche sottomaterie che
vanno dall'urbanistica comparata moderna, fino all'analisi giuridico-economica della diret-
tiva per la societ sostenibile e per la societ naturale, che sono esattamente proprio le uni-
che discipline universitarie che conferiscono una competenza reale e persino specialistica
al massimo livello mondiale nel problem solving urgentissimo proprio soprattutto delle tre
predette problematiche portanti dell'attuale modello di sviluppo mondiale, crisi alimenta-
re mondiale, crisi urbanistica mondiale e crisi energetica mondiale, la cui soluzione veloce
verso una societ globale almeno sostenibile rappresenta poi lo scopo finale di tutta l'olo-
scienza, i dottori in oloscienza saranno proprio le persone pi qualificate al mondo, pi
precisamente le uniche qualificate, per essere inserite in tutte le istituzioni internazionali e
nazionali che hanno il dovere anche giuridico urgentissimo, addirittura emergenziale, di
portare il pianeta verso una societ almeno sostenibile, a cominciare dall'ONU, stati uniti,
unione europea, e analoghi internazionali, fino a tutti i parlamenti nazionali delle 192 na-
zioni dell'intero pianeta.
Si pregano tutti i professori universitari e politici esistenti di essere assolutamente uniti al-
meno sulla formazione urgentissima di questa universit oloscientifica, anche con sedi ini-
zialmente provvisorie, perch poi occorrer aspettare almeno 5 anni prima di avere a di-
sposizione i primi laureati con questa capacit di problem solving talmente elevata e specia-
listica da essere proprio gli unici professionisti al mondo in grado di farci uscire e veloce-
mente dalla situazione totalmente emergenziale e disperata almeno delle tre micidiali crisi
mondiali, del tutto integrate tra loro, alimentare, urbanistica ed energetica, visto che anche
le centinaia di scienziati predetti hanno lauree e quindi competenze appartenenti all'impo-
stazione ancora purtroppo primitiva (sono loro stessi ad ammetterlo, e in una societ pi
evoluta non servir) delle universit attuali, che, separando completamente le competenze
dei laureati, con indirizzi di laurea settorializzati anche all'interno delle stesse facolt fino
al singolo ingranaggio di questa societ, fanno perdere completamente al laureato l'indi-
spensabile comprensione d'insieme del funzionamento ipercomplesso dell'attuale modello
di sviluppo assolutamente insostenibile, rendendo tutti i laureati attuali totalmente incapa-
ci (come dimostra chiaramente l'attuale situazione sempre pi catastrofica del pianeta) di
affrontare le problematiche mondiali e nazionali che, come vedremo meglio nel capitolo
relativo all'ecosistemica moderna, sono sempre completamente integrate tra loro, e che, di
conseguenza, proprio del tutto al contrario alle lauree attuali, necessitano solo ed esclusi-
vamente di competenze relative assolutamente almeno altrettanto integrate e soprattutto
miranti alla soluzione immediata di un problema mondiale o nazionale.
Ci si appella al senso di responsabilit di tutte le persone che lavorano attualmente nei
vertici universitari e politici del mondo, perch forse sar solo proprio grazie alla vostra
velocit che riusciremo tutti insieme ad uscire da questa situazione emergenziale mondiale
attuale, e di lasciare alle generazioni future una societ degna di questo nome.
Il tempo per indugiare scaduto, totalmente indispensabile agire ora; il primo passo
molto semplice: in ogni universit del pianeta sufficiente dedicare un'aula al suddetto

5
corso di laurea oloscientifica, con l'iscrizione dei primi studenti, i cui professori saranno
quelli specialisti nelle singole materie e sottomaterie suddette e soprattutto che compren-
dono la massima importanza e urgenza applicativa mondiale dell'impostazione scientifica
del presente libro (i quali si devono attenere il pi possibile strettamente alle tematiche
molto specifiche contenute in ogni suo paragrafo, che sono gi state ultra-selezionate an-
che per poter ottenere la massima efficacia d'azione del laureato); il testo scientifico di base
sar proprio il presente "specie umana: progetto 3M" gentilmente concesso gratuitamente
dalle centinaia di scienziati predetti, che hanno dedicato anche tutta la loro vita per arriva -
re alle singole componenti scientifiche del presente libro.
Il loro compito non stato semplice, durato fin troppi anni per la stesura di un testo che
contenga tutte le caratteristiche essenziali della scienza del futuro, che essenziale sia im-
mediatamente estesa anche a tutta la popolazione mondiale, cio la massima scientificit e
precisione possibile, unite, allo stesso tempo, alla massima semplicit di esposizione possi-
bile, con un linguaggio che deve essere almeno sufficientemente comprensibile dall'analfa-
beta fino al pi grande scienziato.

Messaggio ai vertici del sistema bancario mon-


diale, ai vertici del settore industriale multi-
nazionale, ai vertici del sistema politico mon-
diale, internazionale e nazionale, relativi a
tutte le 192 nazioni del pianeta: soprattutto
incrementando il massimo profitto economi-
co si pu salvare il pianeta
Il primo concetto fondamentale dell'oloscienza nel campo dello sviluppo sostenibile che
non esiste nessun contrasto strutturale tra economia e ecologia, in quanto entrambe sono
basate sul principio fisico della minima energia, e, di conseguenza, tendono al massimo ri -
sultato col minimo sforzo.
Infatti, a rigore scientifico, l'economia semplicemente la versione artificiale dell'ecologia
antropica (cio specie-specifica per la specie umana), in quanto deve solo ricreare artificial-
mente quelle condizioni esterne alla specie umana, dal sistema di produzione alimentare
fino al sistema urbanistico, che ogni altra specie animale trova gi perfettamente nel suo
ambiente naturale.
L'unico problema che attualmente l'economia ancora strutturata globalmente in modo
totalmente anti-economico, cio tale che ottiene proprio l'esatto contrario del suo obiettivo,
ovvero il minimo risultato col massimo sforzo, creando, quindi, un gigantesco contrasto
con l'ecologia (che, come predetto, funziona totalmente al contrario) che si manifesta prin-
cipalmente con l'impatto ambientale mondiale sempre pi devastante ed attualmente ad-
dirittura emergenziale, fino ad un impatto sociale mondiale altrettanto negativo, che crea
un sempre pi acceso scontro con ogni settore della popolazione mondiale, da scontri me-
diatici a scontri fisici collettivi sempre pi violenti.
Questo contrasto economico-socioambientale porta sempre di pi a far considerare,

6
nell'immaginario collettivo della popolazione, il grande profitto economico come un para-
metro talmente negativo che va combattuto con tutta la forza possibile: in realt, se l'eco-
nomia rientra nei semplici binari naturali specie-specifici di massimo risultato col minimo
sforzo, anche il grande profitto economico ritorna ad essere immediatamente non solo
enormemente positivo, ma addirittura, sempre solo ed esclusivamente se impostato su pa-
rametri specie-specifici per la specie umana, l'unico strumento attualmente indispensabile
con cui la specie umana medesima pu salvare se stessa e l'equilibrio ecologico dell'intero
pianeta.
Questo stato esattamente l'arduo compito nel campo della scienza economica di tutte le
centinaia di scienziati predetti, tra cui i massimi esperti al mondo di problem solving econo-
mico immediato, che, unito al lavoro degli altri scienziati, proprio i massimi esperti mon-
diali dal campo della scienza dell'alimentazione moderna, al campo della scienza urbani-
stica moderna, fino al campo della scienza energetica moderna, sono riusciti, esattamente
grazie solo ed esclusivamente ai principi di base posdetti dell'oloscienza, a formulare il
primo piano economico su scala mondiale che finalmente coniuga perfettamente economia
ed ecologia, e che, di conseguenza, rende proprio il parametro del grande profitto econo-
mico (da quello bancario mondiale a quello industriale soprattutto multinazionale, fino a
quello politico dei governi nazionali) non solo lo strumento pi potente in assoluto per
raggiungere una societ almeno sostenibile, ma addirittura questo piano economico fa s
che tanto pi alto sar il grande profitto bancario-industriale-politico mondiale e tanto pi
velocemente si otterr l'obiettivo vero dell'economia, che proprio quello della massima
ecologicit in assoluto, e cio il modello di societ sostenibile e poi naturale specie-specifi-
co per la specie umana.
Questo piano economico-industriale mondiale contenuto totalmente nella proposta di di-
rettiva (ONU) per la societ sostenibile e per la societ naturale, esposta nell'ultimo capito-
lo relativo alla scienza ecosistemica moderna, che poi la sintesi finale di tutti i dettagli
scientifici evolutissimi contenuti nell'intero presente testo. Essa, come tutte le proposte
giuridiche perfezionate che per essere efficaci ed efficienti devono avere la struttura pi
semplice possibile, consta solo di 4 articoli, in cui ognuno dei primi tre sintetizza una sem-
plicissima (e a costo zero) conversione industriale (che si pu effettuare anche gradual-
mente, con piani operativi scalari) proprio dei tre settori industriali mondiali che costitui-
scono l'asse portante della predetta crisi economica mondiale (crisi alimentare, urbanistica
ed energetica mondiali), il settore alimentare, il settore urbanistico ed il settore energetico,
ed il quarto articolo, il pi decisivo di tutti, che il vero fattore che per semplici motivi
oloscientifici rende addirittura possibile la riuscita operativa dei primi tre, sintetizza la
procedura parallela di riassetto globale finale del modello economico-ecologico mondiale
attuale.
In particolare, questa direttiva, usando direttamente le conclusioni scientifiche avanzatissi-
me contenute nel presente testo, dalla scienza dell'alimentazione moderna all'urbanistica
comparata moderna, fino all'ingegneria ergonomica moderna, ha trasformato i parametri
scientifici di base a loro relativi in prodotti industriali di massima evoluzione al mondo,
che coniugano i pi bassi costi di produzione esistenti (e quindi il pi alto livello di profit-
to economico gi in fase produttiva) alla massima naturalit specie-specifica del prodotto

7
nei confronti della specie umana, fattore che, unito sia all'ampliamento colossale del baci-
no effettivo di mercato che pu estendersi anche alle enormi fasce oggi non raggiunte della
numerosissima popolazione mondiale per effetto pure dei costi minimi di produzione, sia
alla inevitabile sostituzione e riciclaggio veloce di tutti i prodotti non sostenibili precedenti
in tutti i paesi del mondo, ottiene, allo stesso tempo, sia il massimo profitto economico in
assoluto per tutto (comprendendo l'indotto) il settore industriale mondiale (e quindi anche
per tutto il settore bancario mondiale, e per tutti gli stati nazionali sotto forma di introito
fiscale), e sia la massima qualit naturale addirittura specie specifica per il consumatore
(che ovviamente fa aumentare verticalmente, in maniera persino esplosiva, anche il con-
senso della popolazione, e quindi il potere di azione, proprio della parte politica che inizie-
r con la massima efficacia possibile la procedura totale di approvazione nazionale e mon-
diale della suddetta direttiva per la societ sostenibile e per la societ naturale), portando
velocissimamente l'intero pianeta, tramite la predetta semplice sostituzione del profitto in
eco-profitto specie specifico, sia al potenziamento massimo del settore bancario, industria-
le e statale a livello mondiale (facendolo finalmente uscire del tutto definitivamente dalla
crisi micidiale planetaria sempre peggiore), e sia alla soluzione totalmente definitiva di
tutti i problemi di base dell'intera societ mondale, dalla crisi alimentare mondiale, alla cri-
si urbanistica mondiale, alla crisi energetica mondiale, dando, contemporaneamente, un
impulso decisivo alla soluzione pi totale e definitiva anche di tutta la conclusiva ipercom-
plessa problematica-effetto che deriva dalle suddette crisi portanti, facendo fare, per la pri-
ma volta nella storia della specie umana, finalmente un vero salto di progresso gigantesco
all'intera umanit.
Tuttavia, ci potr avvenire solo ed esclusivamente in un caso: che la direttiva ONU pre-
detta venga discussa ed approvata immediatamente dalle Nazioni Unite, ed immediata-
mente ratificata da tutte le 192 nazioni (oltre che unioni internazionali) del mondo (soprat -
tutto da quelle ad economia pi integrata ed incisiva sul pianeta, come Stati Uniti, Unione
Europea, Giappone, Cina, Brasile, India, ecc.), in quanto i tempi di applicazione operativa
di tale piano di conversione industriale multinazionale parallela non sono immediati,
mentre l'emergenza assoluta delle micidiali crisi mondiali predette pu esplodere in ma-
niera anche incontrollabile da un momento all'altro, visto anche l'aumento esponenziale
delle tensioni politiche internazionali dovute all'esaurimento velocissimo delle risorse, a
causa proprio al modello anti-economico mondiale attuale, del tutto non solo insostenibile,
ma addirittura devastante su scala globale.

8
Introduzione
Lo scopo della vita uno solo: la felicit. Ovviamente essa non "solo risata", ma molto di
pi, proprio esattamente il massimo che si pu desiderare nella vita: essa basata sulla
sensazione massima di benessere (sia psichico che fisico), sulla sensazione pi alta di sere-
nit, sulla soddisfazione interiore pi profonda sotto tutti gli aspetti, e quindi consiste nel-
la sensazione massima di armonia con se stessi, con gli altri e con la natura, e tutto ci sfo -
cia inevitabilmente in una sensazione risultante della pi alta e profonda allegria, con mi-
nime piacevolissime oscillazioni e soprattutto in maniera assolutamente continuativa per
tutta la vita. Questo testo cerca di dare almeno gli "strumenti" (naturali) assolutamente es-
senziali e quelli del tutto fondamentali per raggiungerla.
In termini scientifici, la felicit non altro che la situazione strutturale di minima energia
dell'intero sistema materiale, ad esempio, umano, costituito da innumerevoli miliardi di
miliardi di particelle subatomiche.
La natura ha fatto le cose molto semplici; sempre in natura (ovviamente adatta alla nostra
specie), questa situazione strutturale di minima energia, e, quindi, assolutamente tutte le
sensazioni sopra descritte, si ottengono automaticamente, non solo senza nessun minimo
impegno ma addirittura con nostra stessa grande e immensamente piacevole sorpresa, in
un unico, solo e del tutto esclusivo modo, ed assolutamente in nessun altro: la salute per -
fetta (che, quindi, a rigore, in natura, praticamente sinonimo proprio di felicit), (come
vedremo meglio nei capitoli successivi).
Ovviamente la salute, non solo "potersi muovere e respirare senza nessun dolore appa-
rente", o "analisi ematico-chimiche entro i valori", o "tac e diagnosi assolutamente totale
del tutto perfetta", anche perch, tra i molteplici esempi che si possono fare, notissimo il
fatto (come per esempio il fenomeno, fra i moltissimi di questo tipo, sempre pi diffuso in
tutto il pianeta e addirittura del tutto inspiegabile per la medicina ufficiale, delle cosiddet-
te "morti bianche") che un numero sempre maggiore di persone che si vantava proprio di
aver riscontrato tutte quelle caratteristiche di analisi perfette, improvvisamente morta,
anche il giorno dopo, senza assolutamente nessuna causa apparente (anche dopo la biop-
sia e tutte le analisi dopo il decesso); la salute , quindi, anche per questo motivo, infinita-
mente molto di pi.
Dobbiamo solo pensare che il nostro organismo fatto di innumerevoli miliardi di cellule,
le quali, a loro volta, sono fatte di innumerevoli miliardi di unit strutturali (molecole, ato-
mi, ioni), le quali, a loro volta, nel loro complesso, sono fatte di innumerevoli miliardi di
particelle subatomiche (protoni, neutroni, elettroni e soprattutto materia non barionica), le
quali, a loro volta sono fatte di innumerevoli miliardi di (come ci insegna la fisica subnu-
cleare) semplicissime onde elettromagnetiche, cio energia pura.
Siamo cio un semplice "sacchetto di energia", in termini pi esatti siamo un sistema enor-
memente complesso e sofisticatissimo esclusivamente di innumerevoli miliardi di miliardi
di onde elettromagnetiche ; il problema che non solo i medici, ma nessuno scienziato al
mondo sa esattamente cos' l'energia, un'onda elettromagnetica, di cosa sia fatta, come
funzioni esattamente, il meccanismo degli innumerevoli tipi di loro interazione, e special-

9
mente quando essa entra a costituire tutta la nostra materia non barionica (la famosissima
materia "invisibile" scoperta da pochi decenni) che costituisce molto pi del 99,99% di tut-
to il nostro organismo, che nessuna strumentazione medica al mondo pu nemmeno lon-
tanamente rilevare2.
Cio, quando facciamo un qualsiasi tipo di analisi o diagnosi medica esistente al mondo,
stiamo misurando solamente ed esclusivamente una infinitesima parte di tipo di materia
(la materia barionica) che costituisce quasi niente del nostro organismo, molto meno dello
0,01% dei tipi di materia esistenti dentro di noi.
Ma, addirittura anche della materia barionica stessa conosciamo pochissimo: ad esempio ci
sono migliaia di tipi di molecole di cui non conosciamo nemmeno la formula di struttura
(e tanto meno il loro comportamento e la loro funzione) che girano a innumerevoli miliar-
di, in ogni secondo, nel nostro organismo, e che non potremo mai conoscere perch si mo-
dificano totalmente o addirittura si danneggiano del tutto alla pi semplice interazione
misurativa con qualsiasi tipo di materia o energia (anche per il semplice principio fisico di
indeterminazione), ecc.
Gli scienziati si stanno sempre pi accorgendo, quindi, anche per questi semplici motivi di
fisica subnucleare e meccanica quantistica uniti, tra l'altro, al famoso principio di indeter-
minazione (di Heisenberg), che la scienza principale attuale, la cosiddetta scienza parziali-
sta (cio quella che cerca di capire ad esempio il nostro organismo con la "parte", vale a
dire molecola per molecola, atomo per atomo, particella per particella, ecc.; a volte viene
erroneamente detta "riduttivista", termine non esatto, perch, a rigore, anche la posdetta
oloscienza pu ridurre l'esame analitico fino ai minimi dettagli oloscientifici), non potr
mai capire, nemmeno del tutto lontanamente o minimamente (stiamo parlando di molto
meno dello 0,01% di materia del nostro organismo tecnicamente analizzabile, e addirittura
di solo una infinitesima parte anche di quest'ultimo), non solo cosa sia ad esempio la salu-
te, ma tanto meno da cosa essa dipenda e ancora tanto meno, quindi, come si possa ottene-
re o ristabilire.

La scienza del futuro: l'oloscienza


Anche per risolvere questo problema scientifico totalmente basilare, principalmente negli
ultimi 3 secoli si sviluppata quella che si pu definire finalmente la scienza del futuro:
l'oloscienza (da non confondere con la cosiddetta "scienza olistica").
Essa si basa sul principio (e legge fisica) olistico, ormai del tutto dimostrato e assodato da
decenni3, e, allo stesso tempo, sul medesimo metodo sperimentale che usa la scienza prin-

2 [e non potr mai farlo (senza causare una enorme modifica della materia non barionica stessa) nemmeno
nel futuro per semplici questioni di meccanica quantistica]
3 ["olos"= tutto, cio "la somma delle parti diversa dal tutto", vale a dire ad esempio che se anche, per as-
surdo, si conoscesse molecola per molecola, particella per particella, tutto l'organismo, la risultante finale
dell'interazione (sinergia) di esse, sia parziale che totale, sarebbe molto diversa, anche esattamente oppo-
sta, dal comportamento di ogni molecola o particella singola (ci si nota anche in piccolo, addirittura tra
due sole molecole: quando due molecole reagiscono tra loro e si forma, ad esempio, una terza molecola
risultante, quest'ultima ha un comportamento biochimico sempre molto diverso, spesso addirittura op-
posto, rispetto alle due molecole da cui essa stessa pur prende origine; se ci valido per solo due mole-
cole figuriamoci nell'interazione tra i miliardi di miliardi di molecole nel nostro organismo) e che, quindi,

10