Sei sulla pagina 1di 3

ESEMPIO DI DIMENSIONAMENTO DI UNA LINEA

ESEMPIO DI DIMENSIONAMENTO DI UNA LINEA

Dimensionare le linee per lalimentazione dei due carichi come da unifilare sotto riportato.

LINEA ILLUMINAZIONE:

Calcolo corrente di impiego:

12000
= = 19.2
3 3 400 0.9

Definizione dei coefficienti K1 e K2:

Coefficiente K1: fattore di correzione da applicare se la temperatura ambiente diversa da 30 C

La temperatura ambiente del sito di installazione delle


condutture di 30 C ed uguale a quella di riferimento
delle tabelle CEI-UNEL 35024/1. Pertanto non deve
essere applicato alcuna detaratura e quindi

K1 = 1
N.B.
Sulla tabella non riportata la temperatura di 30C
perch sottointeso che per questa temperatura il
coefficiente unitario

Coefficiente K2: considera la diminuzione di portata di un cavo posato nelle vicinanze di altri cavi per effetto del
mutuo riscaldamento tra di essi. Il fattore k2 riferito a cavi posati in modo ravvicinato, in fascio o strato
Nel disegno riportato che
ambedue le linee sono installate
con modalit 4. Pertanto

K2 = 0.8
N.B.
Sulla tabella vedi tutte le altre
pose incrociando con 2 numero
di circuiti o di cavi multipolari

pag. 1
ESEMPIO DI DIMENSIONAMENTO DI UNA LINEA

Calcolo della portata minima del cavo:

19.2
= = = 24
1 2 1 0.8

Definizione della sezione minima del cavo: vista la corrente relativamente bassa si sceglie un cavo multipolare.

Determinazione sezione del cavo

Dal tipo di posa e dal tipo di


isolante (vedi schema
unifilare) e riferendosi a 3
conduttori caricati (trifase) si
desume che la portata minima
(superiore a quella calcolata)
di 27 A cui corrisponde un cavo
da
S = 4 mm2
Io = 27 A

Calcolo della caduta di tensione introdotta

Calcolo della cdt introdotta dal cavo della sezione di 4 mm 2


Riferendosi alla corrente di impiego del carico (19.2 A)
ed alla sezione di 4 mm2, si desume dalla tabella il
valore della caduta di tensione introdotta dal cavo per
una lunghezza di 100 m.
Nel caso in esame la caduta di tensione percentuale
pari a:
Vs% = 4.4 %/100m
N.B.
La corrente di impiego della tabella deve essere la pi
vicino possibile alla reale corrente assorbita dal carico.
Se circa alla met tra due valori di tabella, allora si
esegue la media matematica delle due cadute di
tensione percentuale. Per una miglior
approssimazione si dovrebbe eseguire linterpolazione
lineare

Calcolo della caduta di tensione per la lunghezza reale della linea:


50
% = % = 0.5 4.4 = 2.2%
100
Risultando inferiore alla massima caduta di tensione percentuale (vedi schema unifilare) allora la sezione di
4 mm2 accettabile.

Definizione dellinterruttore magnetotermico

pag. 2
ESEMPIO DI DIMENSIONAMENTO DI UNA LINEA

La norma CEI 64.8 richiede che, per la protezione contro le correnti di sovraccarico, si debbano rispettare le
seguenti condizioni:

Ib In Iz
If 1,45 Iz
dove:

Ib la corrente di impiego della conduttura;


In la corrente nominale o di regolazione del dispositivo di protezione;
Iz la portata in regime permanente della conduttura che deve essere determinata in riferimento
alle effettive condizioni di funzionamento;
If la corrente di sicuro intervento del dispositivo di protezione contro le sovraccorrenti.

Pertanto per la linea in esame si ha:

= 19.2
= 1 2 = 1 0.8 27 = 21.6
e quindi linterruttore che garantisce il rispetto della disuguaglianza quello da 20 A. Infatti:

19.2 20 21.6 A
Per quando riguarda il rispetto della seconda disequazione nel caso di interruttori automatici non
necessaria alcuna verifica, in quanto la corrente di sicuro intervento If 1,45 In per gli interruttori per uso
domestico conformi alla norma CEI EN 60898-1 (in questa norma ricadono tutti gli interruttori modulari
utilizzati in ambito residenziale e industriale).

Se la prima disequazione si ritiene troppo vincolante, cio il limite tra i valori troppo ristretto, allora si
sceglie il cavo con una sezione superiore che garantir, ovviamente, il rispetto dei vincoli di portata e di
caduta di tensione. Nel caso in esame si sceglie il cavo da 6 mm2 dal quale risulta:

= 19.2
= 1 2 = 1 0.8 34 = 27.2
(per il riferimento di 34 A vedasi il cerchio blu sulla tabella T-B)

19.2 25 27.2 A
Pertanto linterruttore pu essere un 4P da 25 A curva C + differenziale 30 mA.

LINEA UFFICI:

Per la linea uffici si procede con le stesse modalit spiegate precedentemente.

pag. 3