Sei sulla pagina 1di 9

Gasoline Engines

Piccole Ali - Distributore ufficiale per l’Italia


www.piccoleali.it – info@piccoleali.com

Motore a benzina GP26R

Caratteristiche tecniche
Tipo Motore a benzina a due tempi
Cilindrata 26 cc
Alesaggio / Corsa 34 mm / 28.6mm
Carburatore Walbro (diaframma & valvola a farfalla)
Potenza massima 3.15 PS / 9000 rpm
Range 1600 – 9000 rpm
Peso Circa 1100 g (senza batteria d’ignizione)
Ignizione Elettronica CDI (4.8 V)
Carburante Benzina (98 ottani) – olio per motori due tempi (25:1)
Elica Bipala 16x8”; 16x10”; 17x8”; 17x10”
Motore a benzina CRRCPro GP26R – Libretto di istruzioni (Italiano Rev. 0)

Per la Vostra sicurezza e per poter usare al meglio il Vostro nuovo motore Vi preghiamo di leggere
attentamente tutto il libretto d’istruzioni.

I. Caratteristiche tecniche
Tipo di motore: motore a combustione interna a 2-tempi per esclusivo impiego aeromodellistico
Cilindrata: 26cc
Alesaggio / Corsa [mm]: 34 mm / 28.6 mm
Peso netto: 110 g (escluso batterie ignizione)
Carburatore: Walbro (con valvola a farfalla a diaframma)
Potenza massima: 3.15 PS / 9000 rpm
Numero di giri: 1600-9000 rpm
Ignizione: Automatica CDI (4.8 V)
Batteria ignizione: 4.8 V
Miscela carburante: Benzina 98 ottani – olio lubrificante (25-35:1)
Lubrificante: Olio per motori a 2-tempi
Eliche: Bipala: 18x6”; 18x8”; 18x10”; 19x6”
Raffreddamento: ad aria

Precauzioni
1. Questo motore a benzina è progettato solo per l’impiego in aeromodelli radiocomandati. Non
usare il motore per scopi diversi.
2. Il prodotto è garantito contro difetti di fabbricazione. La garanzia non si applica in caso di uso
improprio, riparazioni non autorizzate, uso di parti di ricambio non originali.
3. Questo motore non è un giocattolo. Se non usato correttamente o senza la necessaria competenza
può provocare serie lesioni, anche mortali. Leggere tutto il manuale ed acquisite familiarità con
le caratteristiche del prodotto (applicazioni, limiti, pericoli).

II. Per un impiego sicuro e per mantenere la garanzia è necessario


1. Usare un banco di prova specialmente progettato per il Vostro motore. Se non disponete di un
banco di prova, montare il motore direttamente nel modello per eseguire il rodaggio.
2. Installare il motore correttamente
3. Assicurarsi che il motore abbia un adeguato flusso d’aria di raffreddamento
4. Assicurarsi che la marmitta abbia una adeguato flusso di aria di raffreddamento
5. Usare eliche ed ogive di qualità
6. Forare l’elica correttamente
7. Bilanciare elica ed ogiva correttamente
8. Serrare le viti di fissaggio dell’elica correttamente ed eseguire delle verifiche regolarmente
9. Installare correttamente il sistema di ignizione in modo da evitare surriscaldi
10. Usare la tensione di alimentazione (batteria) corretta e (se applicabile) il corretto regolatore
11. Usare uno switch adatto
12. Usare un serbatoio e tubi di alimentazione adatti ed installati correttamente.
13. Usare il carburante adeguato per il rodaggio e per l’uso dopo il rodaggio
14. Assicurarsi che il carburante sia filtrato
15. Eseguire una corretta manutenzione e pulizia del motore
16. Usare uno “check list” prima di ogni volo
17. Bloccare il modello con sicurezza prima di avviare il motore
18. Non usare le dita o la mano per avviare il motore. Usare un avviatore oppure un “chicken stick”
19. Regolare correttamente il carburatore
20. Non eseguire delle regolazione del carburatore con il motore in funzione
21. Assicurarsi che la candela sia un buone condizione e correttamente fissata
22. Assicurarsi che i cavi dei collegamenti elettrici siano integri
23. Assicurarsi che il coperchio della candela sia installato correttamente
24. Non consentire che le persone sostino sulla proiezione del piano di rotazione dell’elica. Le
persone devono sostare dietro al motore
25. Non inserire alcun oggetto o parti del proprio corpo attraverso l’elica in rotazione
26. Mantenere i bambini lontano dal motore. Curiosi e spettatori devono sostare a dovuta distanza di
sicurezza
27. Indossare vestiti adeguati. Non indossare vestiti od articoli di bigiotteria o qualsiasi oggetto
possa essere catturato dall’elica in rotazione.
28. Indossare occhiali di protezione durante l’avviamento del motore
29. Non avviare il motore su superfici sabbiose o con del pietrisco in quanto il motore potrebbe
risultare facilmente danneggiato.
30. Avviare il motore in aree ventilate in quanto i gas di scarico potrebbero nuocere alla Vostra
salute.
31. Non tentare di avviare e/o usare il motore sotto l’effetto di alcool, droghe o medicinali in quanto
potrebbe risultare compromessa la Vostra capacità di percezione dei pericoli e la Vostra abilità.

Il produttore, i distributori ed i negozianti non possono controllare il corretto uso in sicurezza del motore
da parte degli utilizzatori. Per questo motivo, il produttore, i distributori ed i negozianti, non sono
responsabili di eventuali infortuni e/o danni a persone e /o cose.

III. Avvio del motore (si suggerisce l’uso di uno starter)


Prima di eseguire il primo avvio del motore, per favore, inserire qualche goccia di lubrificante nel
motore attraverso il foro della candela e far ruotare leggermente l’elica in modo da favorire la
lubrificazione del pistone.

Settaggio del carburatore


(vedere figura a pagina XX del manuale in inglese)
Prima della spedizione dalla casa madre, ogni motore viene sottoposto ad un controllo qualità e ad un
test di funzionamento. Il carburatore viene impostato di fabbrica con i seguenti parametri:

Regolazione
Massimo (H) 1 1/2
Minimo (L) 1 1/3

Nota: se non siete esperti, per favore non modificare le impostazioni di fabbrica.
Regolare la carburazione solo dopo un sufficiente rodaggio.
Usare un filtro sulla linea di adduzione del serbatoio. Rimuovere completamente la miscela dal serbatoio
prima di riempire con della nuova miscela

Procedura di avviamento

1. Rimuovere la candela ed aggiungere del lubrificante nella camera del cilindro.


2. Ruotare l’albero motore in modo che il pistone ed il cilindro si lubrifichino.
3. Collocare il motore in un luogo adatto, collegare la linea di alimentazione ed installare l’elica
4. Chiudere la valvola di strozzatura (in seguito “Choke”) e ruotare l’elica. Prestare attenzione,
ruotare l’elica fino a quando la miscela raggiunge il carburatore.
5. Collegare la centralina (in seguito “CDI”). Assicurarsi che l’unità CDI e la candela siano in
buone condizioni.
6. Chiudere la vite di regolazione denominata “idle” di due giri (innalza il regime rpm all’avvio,
come nei motori “glow”)
7. Chiudere la strozzatura “choke” e reinstallare la candela. Quindi, ruotare l’elica con decisione
8. Aprire la strozzatura “choke” appena si sente il suono dello scoppio. Ruotare l’elica con
decisione fino a quando il motore si avvia.
9. Ogni motore viene controllato in fabbrica dal produttore. Se dovesse essere smontato
dall’utilizzatore, per favore, controllare la correttezza dell’assemblaggio.
10. Non modificare la posizione del sensore in quanto è molto precisa.
11. Non impiegare altri sistemi di ignizione con questo motore.
12. Generalmente, il motore può essere avviato con successo seguendo gli step “7” e “8” dopo il
rodaggio.

Importante
Non rimuovere la molla installata nel carburatore in quanto la stessa serve a mantenere il corretto
allineamento della valvola a farfalla. Semplicemente, liberare le estremità della molla in modo che non
mantenga chiusa la valvola a farfalla.
Il motore funziona molto bene a terra però la carburazione tende a diventare “ricca” al decollo ed in
volo. Questo fenomeno è generalmente dovuto alla pressurizzazione dello spazio all’interno della naca
motore, oppure a causa dell’esposizione diretta del carburatore all’aria mossa dall’elica.

IV. Rodaggio del motore


1. Per il rodaggio usare una miscela in rapporto 25:1. Dopo il rodaggio tale rapporto può essere
incrementato fino a 35-40:1. Non cambiare frequentemente il tipo di olio lubrificante. Usare
soltanto olio per motori a 2 tempi. Usare olio minerale FB durante il rodaggio, non usare olio
sintetico in percentuali elevate.
2. Dopo l’avvio, lasciare girare il motore stabilmente ad un regime di rotazione medio-basso (circa
3000-4000 rpm). Dopo 30 minuti spegnere il motore controllandolo e lasciandolo raffreddare
naturalmente. Ripetere la sopraccitata procedura fino a raggiungere due ore di funzionamento.
Non lasciare il motore a basso regime per periodi prolungati in quanto si formerebbero dei
depositi carboniosi sulla nella candela.
3. Non fare regolazioni della carburazione in maniera casuale durante il rodaggio (ad eccezione
della funzione “idle”)
4. Per il volo 3D usare miscela in rapporto 35:1 per evitare surriscaldi del motore (usare una
benzina a 98 ottani senza piombo
5. Ora potete impiegare il Vostro motore in volo ma, per favore, prestare attenzione:
a. Non far girare al massimo regime il motore per un tempo eccessivo
b. Assicurare il corretto raffreddamento del motore
c. Non ridurre eccessivamente il tenore di lubrificante nella miscela
d. Il rodaggio si può ritenere completato una volta trascorse circa 20 ore di funzionamento
Nota
Si suggerisce di iniziare il rodaggio installando il motore in un banco di prova estendendo il rodaggio
stesso per circa un ora di funzionamento. Questo periodo di tempo Vi consentirà di familiarizzare con le
caratteristiche del motore. Non operare con il motore al massimo per più di 10 secondi durante queste
prove al banco. Questo in quanto il raffreddamento del motore è minore rispetto a quello che si ottiene
in volo.

Raccomandazioni
Per il rodaggio si consiglia l’impiego di un’elica più piccola (nell’ambito di quelle consigliate)

Importante
1. Quando il motore è in funzione tutte le persone devono disporsi dietro al motore stesso. Mai
davanti o di lato.
2. Il processo di rodaggio richiede circa 20 ore per essere completato.

V. Regolazioni del motore


Le regolazioni del carburatore influenzano direttamente le prestazioni del motore. Per favore, eseguire le
regolazioni in base alla risposta del motore, al massimo numero di giri ed alle caratteristiche della
candela.

Metodo di regolazione (vedere figure alla pagina 5 del manuale in inglese)

1. Avviare il motore e regolare la vite di “idle”; regolare mantenendo circa 3500 rpm
2. Spostare l’acceleratore avanti ed indietro, regolare la risposta del motore come desiderato. In
questa fase, regolare principalmente la vite del minimo.
3. Regolare la vite del massimo con motore al massimo regime. Prestare attenzione alla sicurezza e
regolare al massimo e stabile numero di giri
4. Portare il motore a circa 3500 rpm ed iniziare a regolare il minimo dopo circa 3 minuti. In
questa fase agire principalmente sulla vite “idle” portando il motore a circa 200 rpm. Accelerare
e decelerare rapidamente verificando l’assenza di fiammate di ritorno. Se “idle” è alto, è
possibile regolarlo per step di 100 rpm fino ad ottenere il regime stabile desiderato.
5. Una volta completate le regolazioni di cui sopra, accelerare e decelerare rapidamente verificando
la risposta del motore. Adesso si potrà procedere con la regolazione fine del minimo e del
massimo numero di giri.

Attenzione: una miscela troppo magra comporterà il surriscaldo del motore e conseguente
danneggiamento. In un motore correttamente regolato, il colore della candela è “russet”

Raffreddamento del motore


Un corretto raffreddamento è fondamentale per qualsiasi motore. Un motore raffreddato ad aria richiede
una presa d’aria di dimensioni opportune. Inoltre, è necessario assicurare una sufficiente circolazione
dell’aria affinché il raffreddamento sia stabile ed efficiente. Si consideri che la sezione d’uscita dell’aria
dovrebbe essere circa 4 volte quella d’ingresso.
Esempio:
- 64 mm2 di sezione d’ingresso richiedono circa 256 mm2 di sezione d’uscita.

E’ compito dell’utilizzatore assicurare un adeguato e corretto flusso d’aria del motore e della marmitta.
Note
1. La centralina DC-CDI è un sistema elettronico molto accurato. La centralina gestisce
l’accensione della candela in base alla rotazione del motore.
2. Il produttore offre un anno di garanzia sulla centralina a patto che la centralina stessa non abbia
subito danni apparenti.
3. Non tentare di riparare la centralina in quanto ciò comporta la scadenza della garanzia.

Check list
Prima di accensione del motore si raccomanda di eseguire i seguenti controlli per la Vostra propria
sicurezza.

1. Verificare che i bulloni dell’elica sia correttamente serrati.


2. Verificare che l’ogiva sia ben installata e bloccata
3. Controllare che l’elica non sia danneggiata
4. Verificare che la posizione dell’acceleratore corrisponda al minimo
5. Controllare tutte le batterie
6. Controllare il corretto funzionamento dei servi
7. Verificare che l’interruttore dell’ignizione sia in posizione “OFF”
8. Controllare la pressione del sistema carrelli retrattili (se applicabile)
9. Verificare i collegamenti meccanici
10. Verificare le ruote
11. Controllare la corretta istallazione dell’ala
12. Controllare ogni parte collegata mediante viti
13. Chiedete l’aiuto di almeno una persona per tener fermo il modello all’accensione del motore

Risoluzione dei problemi

Problema Soluzione
Rimuovere la candela e ruotare il motore in una
Il motore è “affogato”; la cassa dell’albero motore posizione nella quale la benzina possa uscire
è piena di benzina.

Il motore si ferma subito dopo l’avviamento Probabilmente la carburazione è magra al minimo.


Riportare la posizione dello spillo del minimo a
quella consigliata in questo manuale e
ricominciare con gli aggiustamenti a partire da
questa posizione.
Il problema potrebbe dipendere anche dalla
presenza di sporcizia nel carburatore oppure da
una ignizione difettosa.
Il motore si avvia, è irregolare e vibra fortemente. Bilanciare l’ogiva.
Controllare i tempi di ignizione
Controllare i tubi di alimentazione
Controllare la candela (presenza di depositi)
Controllare la luce della candela
Controllare che il castello motore sia rigidamente
installato.
Controllare che il motore sia installato un piano
livellato (per evitare tensioni sul carter).
Controllare le viti di fissaggio del motore e
dell’elica.
Il motore non raggiunge il livello standard RPM Controllare il settaggio del carburatore
con carburatore al massimo Controllare le dimensioni dell’elica (se troppo
grande per il motore).
Verificare che la marmitta di scarico sia quella
giusta per il motore.
Verificare se il motore surriscalda.
Controllare i tempi di ignizione.
Controllare la candela.
Verificare il tipo di benzina, olio e della corretta
miscelazione.

Ignizione
(vedere figura a pagina 8 del manuale in inglese)

1. Alta tensione all’interno ! NON SMONTARE LA CENTRALINA!


2. La centralina è stata settata di fabbrica. Per favore, non eseguire modifiche (ultima opzione da
prendere in considerazione !)
3. Installare la centralina DC-CDI vicino al motore. Installare la centralina interponendo dei
materiali antivibranti tra la centralina stessa ed il supporto.
4. Installare la centralina DC-CDI il più distante possibile dalla ricevente e dai servi
5. La centralina DC-CDI è alimentata da un pacco batterie da 4.8 V (4 o 5 celle Ni-Cd o Ni-Mh)
6. E VIETATO usare connettori metallici per il collegamento dell’attuatore del servo motore (per
evitare interferenze con la ricevente).
7. Non collegare le batterie prima che la spina dell’ignizione sia collegata al tappo schermante (per
evitare l’alta tensione all’interno della centralina)
8. Usare batterie diverse per la ricevente e per il sistema di ignizione. Non condividere le batterie
per evitare effetti negativi sulla ricevente.

CRRCPro Group China


www.crrcpro.com

Distributore ufficiale per l’Italia:


Piccole Ali
www.piccoleali.it
info@piccoleali.com