Sei sulla pagina 1di 3

DESIGNAZIONE CONVENZIONALE DEGLI ACCIAI

SECONDO UNI EU 27
La tabella UNI EU 27 [ex UNI 5372] suddivide gli acciai in due gruppi principali:
- Gruppo I: acciai designati in base alle caratteristiche meccaniche, oppure in
base al tipo di impiego;
- Gruppo II: acciai designati in base alla composizione chimica.

Designazione in base alle caratteristiche meccaniche


Fanno parte di questo gruppo gli acciai non legati che vengono individuati soprattutto
in base alla resistenza meccanica, senza tener conto in generale della composizione
chimica. Vengono considerate invece, quando il caso, caratteristiche chimiche
importanti o il tipo di impiego.
Allinterno di questo gruppo si possono didatticamente riconoscere i seguenti casi:
1. Fe 410

Rm minimo garantito 410 N/mm2

2. Fe E 355

carico unitario di snervamento minimo 355 N/mm2

3. Fe G 440

acciaio per getti

4. Fe 410 Pb

elementi chimici che conferiscono particolari


propriet

5. Fe 410 C

aggiunta di una lettera o pi lettere indicanti


linsensibilit alla rottura fragile

A
B
C
D
6. Fe 410 3
Fe 500 KW

3.5 kgm/cm2 di resilienza a 20 C


3.5 kgm/cm2 di resilienza a 0 C
3.5 kgm/cm2 di resilienza a -20 C

Aggiunta di cifre indicanti il grado qualitativo


(secondo alcuni criteri, quale ad esempio il tenore di
impurezze ammesse) o il progressivo scadimento della

propriet presa in esame


e lettere per indicare gli impieghi e le propriet.
Lettere convenzionali indicanti propriet particolari e grado di tale propriet
PRIMA LETTERA

F = modo di disossidazione

Tecnologia Meccanica ed Esercitazioni

SECONDA LETTERA

U = acciaio effervescente
N = acciaio non effervescente:
calmato o semilavorato
F = acciaio calmato a grano fine

DESIGNAZIONE degli ACCIAI

Pagina 1 di 3

K = propriet particolari di utilizzazione

D = attitudine alla deformazione


a freddo
Q = attitudine alla bordatura
R = attitudine alla produzione di
tubi saldati
U = attitudine alla costruzione di
utensili
W = attitudine allimpiego alle
alte temperature

H = modalit di produzione

K = stato incrudito
W = grezzo di laminazione

M = aspetto della superficie

A = superficie con piccoli difetti


B = superficie praticamente
impermeabile
G = superficie decapata
F = strato di ossido aderente

R = finitura della superficie

M = finitura matta
R = finitura rugosa
L = finitura liscia
N = finitura lucida

T = stato di trattamento termico

A = ricottura di distensione
B = ricottura di coalescenza
C = ricottura completa
D = normalizzazione
E = normalizzazione e
rinvenimento di distensione
F = bonifica
G = austenitizzazione

S = garanzia di saldabilit

Designazione in base alla composizione chimica


Fanno parte di questo gruppo:
-

Acciai non legati al carbonio


Acciai debolmente legati
Acciai legati

Acciai non legati al carbonio


Semplificando, per la designazione, si tiene conto dei seguenti punti:
- Cifra indicante il grado qualitativo dellacciaio (pu mancare)
- Simbolo C
- Una lettera indicante limpiego specifico (pu mancare)
D = uso generale per vergella
B = bulloneria
G = per getti
- Un numero pari a 100 volte il tenore di carbonio
Tecnologia Meccanica ed Esercitazioni

DESIGNAZIONE degli ACCIAI

Pagina 2 di 3

Se il caso, simbolo chimico dellelemento la cui presenza intenzionale


caratterizza lacciaio
Se il caso, lettere indicanti caratteristiche importanti e particolari [come per gli
acciai designati Fe ]

Acciai debolmente legati


Il tenore di ogni elemento < 5%
Per la designazione, si tiene conto, nellordine, dei seguenti punti:
- Un numero pari a 100 volte il tenore di carbonio
- I simboli chimici degli elementi di lega, in ordine decrescente di tenore
percentuale
- Un numero, riferito al primo elemento di lega, indicante convenzionalmente
(secondo i coefficienti della tabellina seguente) il suo tenore percentuale.
Co Cr Mn Ni Si W
N PS
B
Al Be Cu Mo Nb Pb Ta Ti
V Zr

4
100
1000
10

Ad esempio: 40 Ni Cr Mo 7 UNI 5332 con lo 0,4 % di C e con 7/4 = 1,75 % di Ni


e percentuali decrescenti rispettivamente
di Cr e di Mo

Acciai legati
Il tenore di almeno un elemento > 5%
Per la designazione, si tiene conto, nellordine, dei seguenti punti:
- Lettera X che avverte che i tenori degli elementi di lega sono indicati direttamente
(senza ulteriori calcoli)

Un numero pari a 100 volte il tenore di carbonio


I simboli chimici degli elementi di lega, in ordine decrescente di tenore
percentuale
I numeri indicanti i tenori percentuali, riferiti nellordine agli elementi di lega
presenti.

Ad esempio: X 82 W Mo 0605 UNI 2955

Tecnologia Meccanica ed Esercitazioni

con lo 0,82 % di C
e con il 6 % di W e il 5% di Mo

DESIGNAZIONE degli ACCIAI

Pagina 3 di 3