Sei sulla pagina 1di 42

COMELZ ITALIA

CM44CN+ ITA

CM44CN+
MACCHINA DI TAGLIO A LAMA OSCILLANTE
MANUALE DI ISTRUZIONI

Modello Matricola No. Fabbricata nel

CM44CN+

COMELZ S.p.A. Viale Indipendenza 55 27029 Vigevano (PV) Italia Tel.: +39 0381 42401 Fax: +39 0381 42064 E-mail: info@comelz.com web: www.comelz.com

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 2

SEZIONE 1: INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE...........................3


1.DESCRIZIONE DELLA MACCHINA.................................................................................3
1.1PROTEZIONI ADOTTATE AI FINI DELLA SICUREZZA.......................................................................3
1.1.1MOVIMENTAZIONE................................................................................................................................3 1.1.2USO.........................................................................................................................................................3 1.1.3SISTEMA DI PROIEZIONE.....................................................................................................................4 1.1.4MANUTENZIONE....................................................................................................................................5

1.2SCHEDA TECNICA...............................................................................................................................5 1.3RUMOROSIT DELLA CM44CN+........................................................................................................5 1.4USO PREVISTO E NON PREVISTO DELLA MACCHINA....................................................................5

2.INSTALLAZIONE DELLA MACCHINA.............................................................................6


2.1MOVIMENTAZIONE E TRASPORTO...................................................................................................6 2.2INGOMBRI DELLA MACCHINA IN FASE DI TRASPORTO.................................................................6 2.3INGOMBRI DELLA MACCHINA IN FASE DI LAVORO.........................................................................7 2.4SPAZI LIBERI DI RISPETTO.................................................................................................................7 2.5AMBIENTE.............................................................................................................................................7 2.6PULIZIA E CONTROLLI.........................................................................................................................8 2.7INSTALLAZIONE PROLUNGA TAVOLO..............................................................................................8 2.8ALLACCIAMENTO ELETTRICO.........................................................................................................11 2.9ALLACCIAMENTO PNEUMATICO......................................................................................................12

3.MANUTENZIONE............................................................................................................13
3.1INTERVENTI CHE DEVONO ESSERE ESEGUITI DA PERSONALE QUALIFICATO.......................13 3.2PULIZIA DELLA MACCHINA...............................................................................................................13 3.3SOSTITUZIONE DEGLI UTENSILI.....................................................................................................13
3.3.1SOSTITUZIONE DELLE LAME.............................................................................................................14 3.3.2SOSTITUZIONE DELLE PENNE..........................................................................................................14 3.3.3SOSTITUZIONE DELLE FUSTELLE....................................................................................................15

3.4SOSTITUZIONE DI ALTRI MATERIALI SOGGETTI AD USURA.......................................................15


3.4.1SOSTITUZIONE DEL MATERIALE DI CONTRASTO...........................................................................15 3.4.2SOSTITUZIONE DEL PIATTELLO........................................................................................................16

3.5CONTROLLO DEI DISPOSITIVI DI SICUREZZA...............................................................................16

4.SMANTELLAMENTO DELLA CM44CN.........................................................................17

SEZIONE 2: USO DELLA MACCHINA..............................................18


5.ACCENSIONE DELLA MACCHINA................................................................................18
5.1INTERRUTTORI..................................................................................................................................18
5.1.1 INTERRUTTORE GENERALE.............................................................................................................18 5.1.2INTERRUTTORE DI EMERGENZA......................................................................................................18 5.1.3INTERRUTTORE LUCE........................................................................................................................18 5.1.4INTERRUTTORE ACCENSIONE CALCOLATORE..............................................................................18 5.1.5INTERRUTTORE AVANZAMENTO NASTRO......................................................................................18

5.2ACCENSIONE E INIZIALIZZAZIONE DELLA MACCHINA.................................................................18

SEZIONE 3: SCHEMI..........................................................................20

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 3

SEZIONE 1: INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE


1.DESCRIZIONE DELLA MACCHINA
La macchina di taglio a Controllo Numerico CM44CN+, schematizzata in Figura 1, costruita da COMELZ SpA una macchina per tagliare pelli o materiali sintetici simili a pelli.

Figura 1 Il taglio viene eseguito da un lama che oscilla verticalmente. Un computer comanda la macchina che avanza secondo una traiettoria memorizzata.

1.1PROTEZIONI ADOTTATE AI FINI DELLA SICUREZZA

Figura 2 1.1.1MOVIMENTAZIONE Sulla macchina sono stati previsti punti presa opportunamente dimensionati, e la macchina viene fornita di apposite staffe che eliminano il pericolo di ribaltamento della macchina durante il sollevamento. Le corrette procedure di movimentazione sono specificate al Capitolo 2.1. 1.1.2USO

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 4

I pericoli elettrici e meccanici della macchina sono stati protetti da difese fissate al telaio con viti. Per evitare il contatto fortuito dell'operatore con organi in movimento, sono state poste le seguenti protezioni: Barriera Ottica B (Figura 2) posta nella parte anteriore della macchina a protezione delle barre su cui sono montate le teste e delle teste stesse. Interrompendo i raggi della barriera ottica si provoca un arresto immediato di tutti gli organi in movimento. Rete di protezione A (Figura 2) posta nella parte posteriore della macchina a protezione delle barre su cui sono montate le teste e delle teste stesse. 1.1.3SISTEMA DI PROIEZIONE La macchina dotata di un sistema di proiezione che proietta le sagome sul piano di lavoro deviando un raggio laser emesso da un diodo a bassa potenza tramite un sistema di specchi controllato da due motorini. Per evitare il contatto diretto con la luce emessa dal proiettore sono state poste le seguenti protezioni: Barriera Ottica B (Figura 2). Interrompendo i raggi della barriera ottica si provoca lo spegnimento immediato del proiettore. Di conseguenza la distanza minima possibile, senza interrompere i raggi della barriera ottica, tra locchio ed il punto di partenza del raggio laser di 450 mm. Oltre questa distanza, il sistema di proiezione ha una potenza massima di 1 milliwatt. Un dispositivo di sicurezza consente al raggio laser di essere acceso solo se i motorini di deviazione del raggio stanno ruotando alla corretta velocit. In base a quanto sopra indicato, il sistema di proiezione un prodotto laser di Classe 2 in accordo con le norme IEC EN 60825-1 2001 (class. CEI: 76-2) e U.S. 21CFR1040 (Class II). Di seguito sono riportate le caratteristiche dei prodotti laser di Classe 2: I prodotti laser di classe 2 emettono luce visibile. La protezione dellocchio avviene normalmente come risposta di avversione, incluso il battito di ciglia. Unosservazione casuale non pericolosa, anche se sono utilizzati aiuti ottici (quali occhiali, binocoli, ingranditori ed apparecchiature simili). Lutente dovrebbe evitare di fissare direttamente il raggio. Nessun danno della pelle risulter allesposizione del raggio. Per i prodotti laser di classe 2, oltre allapposizione delle etichette di avviso e classificazione ed alla cura di non fissare direttamente il raggio laser, non sono necessarie altre precauzioni (quali luso di protettori oculari, cartelli di avvertimento, ecc.). Letichetta di avviso in Figura 3, conforme alle norme europee IEC 60825-1 (2001) e U.S. 21CFR1040, applicata sul proiettore.

Figura 3 Visti la limitata potenza del laser (e la conseguente classificazione), la proiezione laser sul piano di lavoro delle sagome da tagliare pu essere osservata per tutta la giornata senza arrecare fastidio alla vista. Attenzione! Evitare di fissare il fascio luminoso emesso dal proiettore.

COMELZ ITALIA
Attenzione! La macchina non deve mai funzionare priva delle protezioni.

CM44CN pag. 5

1.1.4MANUTENZIONE La macchina non richiede particolari interventi di manutenzione preventiva. Attenzione! Gli interventi di manutenzione per loro natura possono essere richiesti in presenza di un malfunzionamento della macchina. Pertanto per principio, nella fase di manutenzione estremamente pericoloso affidarsi al corretto funzionamento dei dispositivi di sicurezza, anche quando dovessero apparire funzionanti.

1.2SCHEDA TECNICA
Campo di lavoro larghezza massima 1500 mm lunghezza massima 500 mm Dimensioni del materiale da tagliare larghezza massima 1500 mm lunghezza massima illimitata Velocit di massima taglio 2 x 50 m/min Frequenza massima fustellate 2 x 300 fori/min Risoluzione 0,025mm Alimentazione elettrica 400V 50 Hz (trifase + neutro) Assorbimento elettrico massimo 10KW Alimentazione pneumatica 7 bar Peso netto 1700Kg Ingombro (gabbia di trasporto) larghezza 2200 mm lunghezza 2250 mm altezza 2020 mm Ingombro (macchina installata) larghezza 1998 mm lunghezza 3235 mm altezza 1830 mm

1.3RUMOROSIT DELLA CM44CN+


Nelle normali condizioni di lavoro il livello di rumore : Leq Lpc Leq Lpc al posto operatore di carico in condizioni operative al posto operatore in condizioni operative al posto operatore di scarico in condizioni operative al posto operatore a vuoto 78 dB(A) <130 dB(C) 74 dB(A) <130 dB(C)

Condizione della prova: caratteristiche utensili: dati lavorazione: caratteristiche dei pezzi in lavorazione: caratteristiche del materiale:

lame standard Comelz velocit di taglio 100%. sagome varie pelli di spessore medio (circa 1,2 mm)

1.4USO PREVISTO E NON PREVISTO DELLA MACCHINA


La macchina stata costruita per tagliare pezzi in pelle o materiali sintetici simili per calzature o articoli di pelletteria. La macchina non deve essere utilizzata per tagliare altri materiali non approvati dalla Comelz. Attenzione! L'utilizzo di materiali impropri pu essere pericoloso per l'operatore e recare danno alla macchina.

COMELZ ITALIA
2.INSTALLAZIONE DELLA MACCHINA
2.1MOVIMENTAZIONE E TRASPORTO

CM44CN+ pag. 6

Il sollevamento ed il trasporto della macchina devono essere eseguiti da personale specializzato e dotato di attrezzature idonee alle dimensioni e al peso della macchina. La macchina deve essere agganciata come indicato in Figura 4 utilizzando le apposite staffe A. Attenzione! Se non si utilizzano le staffe A esiste il serio pericolo di ribaltamento della macchina. Si deve fare particolarmente attenzione a non utilizzare come punti aggancio le barre guida e le fiancate dove le barre stesse sono inserite. Questa inosservanza potrebbe compromettere seriamente la precisione della macchina.

Figura 4

2.2INGOMBRI DELLA MACCHINA IN FASE DI TRASPORTO


Durante il trasporto il piano di lavoro pu essere retratto.

Figura 5 Di conseguenza gli ingombri della macchina sono (larghezza x lunghezza x altezza):

COMELZ ITALIA
Solo macchina (Figura 5) : 1998 x 2091 x 1830 Macchina adagiata sulla pedana di trasporto: 2100 x 2150 x 1880 Macchina dentro la gabbia di trasporto: 2200 x 2250 x 2020

CM44CN pag. 7

Attenzione! Assicurarsi che i passaggi per accedere alla zona di installazione siano grandi a sufficienza.

2.3INGOMBRI DELLA MACCHINA IN FASE DI LAVORO


Durante linstallazione il piano di lavoro viene estratto e di conseguenza gli ingombri della macchina installata sono quelli indicati in Figura 6.

Figura 6

2.4SPAZI LIBERI DI RISPETTO


Posizionare la macchina in modo da lasciare intorno uno spazio sufficiente a permettere la manutenzione ed il normale svolgimento del lavoro (Figura 7).

Figura 7

2.5AMBIENTE
La macchina non deve essere collocata in locali con pericolo di esplosioni o incendio. La macchina deve essere protetta dalle intemperie.

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 8

2.6PULIZIA E CONTROLLI
Controllare che i vari componenti della macchina non abbiano subito danni durante il trasporto ed il posizionamento. Pulire con cura la macchina dalla polvere e da eventuali altre sostanze imbrattanti. Pulire le barre di guida, le viti a ricircolazione di sfere e le teste di taglio.

2.7INSTALLAZIONE PROLUNGA TAVOLO


Togliere lo schermo di protezione posteriore ( A ) vedi Figura 8.

Figura 8 Montare i due piedini di sostegno della prolunga ( A + B ) vedi Figura 9.

Figura 9

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 9

Togliere le due viti ( A ) laterali che fungono da fermo e sfilare la prolunga ( B ) vedi Figura 10.

Figura 10

Bloccare la prolunga ( A ) al piano di aspirazione ( B ) tramite i perni laterali ( C ) e la barra vedi Figura 11.

( D )

Figura 11

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 10

Posizionare il tavolo ( A ) fermandolo con le apposite viti ( B ) e fissare le protezioni laterali ( C ) vedi Figura 12.

Figura 12

Collegare la catena portacavi ( A ) e i relativi spinotti ( B ) al piano di aspirazione ( C ) vedi Figura 13.

Figura 13

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 11

Montare i nastri di trasporto ( A e B ) vedi Figura 14.

Figura 14

2.8ALLACCIAMENTO ELETTRICO
Eseguire l'allacciamento elettrico della macchina alla rete utilizzando il cavo C in dotazione (Figura 15).

Figura 15 L'allacciamento elettrico deve essere eseguito rispettando tutte le norme di sicurezza vigenti. La rete deve essere schermata contro i disturbi che possono essere causati dalla vicinanza di altre macchine, quali saldatrici elettriche, macchine per elettroerosione, etc. Eccessive cadute di tensione nell'impianto di alimentazione possono causare malfunzionamenti della macchina.

COMELZ ITALIA
Alimentazione elettrica Tensione ammissibile Assorbimento elettrico massimo Attenzione! La macchina trifase con neutro. 400V 50 Hz (trifase + neutro) +/- 10% del valore nominale 10KW

CM44CN+ pag. 12

2.9ALLACCIAMENTO PNEUMATICO
Eseguire l'allacciamento pneumatico, collegando il gruppo riduttore di pressione filtro (D Figura ) alla rete di alimentazione dell'aria compressa. Collegare la pistola dellaria in dotazione nel punto E (Figura ). La rete di alimentazione dell'aria compressa deve fornire aria pulita ed asciutta. Regolare la pressione di lavoro a 7 bar tramite la manopola posta sul gruppo filtro aria. Alimentazione pneumatica 7 bar Pressione minima di alimentazione 5 bar Consumo medio di aria 150 litri/min Capacit minima serbatio aria 30 litri

COMELZ ITALIA
3.MANUTENZIONE

CM44CN pag. 13

3.1INTERVENTI CHE DEVONO ESSERE ESEGUITI DA PERSONALE QUALIFICATO


Ad eccezione degli interventi di manutenzione o sostituzione indicati di seguito in questo capitolo, tutte gli altri interventi sulla macchina devono essere effettuate esclusivamente da personale qualificato Comelz.

3.2PULIZIA DELLA MACCHINA


La macchina non prevede particolari interventi di manutenzione preventiva.

Figura 16 Pulire tutti gli organi portautensili settimanalmente (o comunque ogni volta in cui si sostituisce un utensile). In particolar modo assicurarsi che il dischetto in teflon A (Figura 16) ruoti liberamente; in caso contrario rimuovere il piattello in teflon C (Figura 16) tenuto dalle quattro viti B (Figura 16) e pulire il cuscinetto D (Figura 16). Giornalmente controllare il bicchiere posto nel gruppo filtro aria filtro (D Figura 15) che raccoglie l'acqua contenuta nell'aria compressa; se necessario girare il pomello posto sotto il bicchiere e vuotarlo. Pulire mensilmente le barre di guida e le viti a ricircolazione di sfere dalla polvere, utilizzando uno straccio leggermente umido di olio. Preferibilmente non usare aria compressa. Attenzione! Le operazioni di manutenzione devono essere eseguite solo a macchina spenta.

3.3SOSTITUZIONE DEGLI UTENSILI


Attivare il GL (programma di controllo macchina) ed attendere una decina di secondi fino a quando la macchina ha finito tutte le operazioni di inizializzazione. Cliccare sul tasto Impostazioni. Cliccare sul tasto Utensili. Assicurarsi che le barriera ottica B (Figura 2) non sia ostruita. Cliccare sul tasto Cambio Utensili ed attendere fino a quando le teste si sono avvicinate alloperatore e sono completamente ferme (posizione cambio utensili). Ruotare le teste di 45 gradi. Per ruotare la testa sollevare la leva posta davanti a ciascuna testa ed esercitare unazione rotatoria sulla testa. Evitare di toccare il gruppo lama che potrebbe essere molto caldo. Sostituire gli utensili come indicato sotto. Riportare le teste in posizione verticale agendo sul fermo teste. Premere il tasto Cambio utensili per riportare le teste in posizione di lavoro. Attenzione! La testa potrebbe essere molto calda.

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 14

Attenzione! Laltezza di lavoro dei nuovi utensili deve essere calibrata dopo ogni sostituzione. I nuovi utensili potrebbero infatti entrare troppo nel materiale di contrasto e rompersi o danneggiare il materiale di contrasto e il nastro di trasporto. 3.3.1SOSTITUZIONE DELLE LAME

Figura 18 Rimuovere la vite D (Figura 18). Rimuovere la campana coprilama E (Figura 18) Rimuovere il grano B (Figura 18). Fare attenzione a non rimuovere il grano C (Figura 18). Rimuovere la vecchia lama. Inserire la nuova lama avendo cura di posizionare la parte pi lunga della lama verso il centro di rotazione. Stringere bene (ma senza forzare troppo) il grano di testa B (Figura 18). Reinserire la campana coprilama E (Figura 18) avendo cura di posizionare la fessura della lama nella posizione corrispondente alla lama. Fissare la campana con la vite D (Figura 18). Cliccare sul tasto azzera alla destra della scritta Lama sx m (o Lama dx m ) per azzerare il contatore di metri tagliati dalla vecchia lama sinistra (o destra). Attenzione! Utilizzare solo lame fornite da Comelz SpA. 3.3.2SOSTITUZIONE DELLE PENNE

Figura 19 Rimuovere la vite A (Figura 19). Rimuovere il tappo ferma-penna B (Figura 19). Rimuovere la vecchia penna. Inserire la nuova penna. Inserire il tappo ferma-penna B (Figura 19).

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 15

Fissare il tappo ferma-penna con la vite A (Figura 19). Cliccare sul tasto azzera alla destra della scritta Penna sx m (o Penna dx m ) per azzerare il contatore di metri scritti dalla vecchia penna sinistra (o destra). Attenzione! Utilizzare solo penne fornite da Comelz SpA o del tipo raccomandato da Comelz SpA. 3.3.3SOSTITUZIONE DELLE FUSTELLE

Figura 20 Cliccare sul tasto 1 ed attendere che venga selezionata la fustella 1. Rimuovere la fustella A (Figura 20) con la chiave da 8mm in dotazione. Inserire la nuova fustella. Se il diametro della nuova fustella differente dal diametro della vecchia fustella, cliccare nel riquadro alla destra del tasto 1 e selezionare il nuovo diametro. Cliccare sul tasto azzera alla destra della scritta Fustella 1 sx (o dx) per azzerare il contatore di colpi eseguiti dalla fustella 1 di sinistra (o destra). Ripetere le operazioni sopra indicate per le fustelle 2, 3, 4 e 5. Attenzione! Utilizzare solo fustelle da Comelz SpA.

3.4SOSTITUZIONE DI ALTRI MATERIALI SOGGETTI AD USURA


3.4.1SOSTITUZIONE DEL MATERIALE DI CONTRASTO

Figura 21

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 16

Attivare il GL (programma di controllo macchina) ed attendere una decina di secondi fino a quando la macchina ha finito tutte le operazioni di inizializzazione. Premere il pulsante C (Figura 23) per muovere manualmente il nastro fino a portare la banda di velcro A (Figura 23) che fissa il materiale di contrasto nella parte superiore del piano di lavoro. Rimuovere il vecchio materiale di contrasto B (Figura 21) tenuto dal velcro. Fissare con il velcro solo la parte anteriore del nuovo materiale di contrasto. Premere il pulsante C (Figura 23) per far fare un giro completo al nastro (assicurarsi che la pompa di aspirazione della macchina sia in funzione al fine di garantire un corretto tensionamento del nuovo materiale di contrasto). Fissare con il velcro la parte posteriore del nuovo materiale di contrasto. Attenzione! Utilizzare solo materiali di contrasto forniti da Comelz SpA. 3.4.2SOSTITUZIONE DEL PIATTELLO La parte inferiore della campana copri-lama e costituita da un anello in teflon che durante le fasi di taglio striscia sul materiale di contrasto. Il bordo pi esterno della parte strisciante leggermente sporgente. Quando questa parte sporgente si appiattisce il piattello deve essere sostituito.

Figura 22 Portare le teste in posizione di cambio utensili. Ruotare le teste. Rimuovere la campana A (Figura 22). Rimuovere le quattro viti C (Figura 22) che fissano il piattello B (Figura 22). Sostituire il piattello e rimettere le quattro viti di fissaggio.

Attenzione! Utilizzare solo piattelli forniti da Comelz SpA.

3.5CONTROLLO DEI DISPOSITIVI DI SICUREZZA


Settimanalmente controllare la efficienza dei dispositivi di sicurezza. Mentre la macchina in fase di lavoro, entrare con la massima cautela allinterno dellarea delimitata dalle barriere ottiche di sicurezza, la macchina si deve arrestare. Mentre la macchina in fase di lavoro, premere linterruttore di emergenza B (Figura 23), la macchina si deve arrestare.

COMELZ ITALIA
4.SMANTELLAMENTO DELLA CM44CN

CM44CN pag. 17

Quando si rende necessario mettere fuori servizio la macchina si devono osservare alcune regole fondamentali a salvaguardia dell'ambiente. Tutti i componenti di materiale plastico o comunque non metallici, devono essere smontati e smaltiti separatamente. I componenti elettrici e pneumatici (interruttori, trasformatore, elettrovalvole etc.) devono essere possibilmente riutilizzati. Le parti metalliche della macchina devono essere smontate e separate per tipo di materiale. Devono quindi essere demolite e fuse separatamente.

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 18

SEZIONE 2: USO DELLA MACCHINA


5.ACCENSIONE DELLA MACCHINA

Figura 23

5.1INTERRUTTORI
5.1.1 INTERRUTTORE GENERALE Portando linterruttore A (Figura 23) sulla posizione 1 (ON) si alimenta tutto l'impianto elettrico della macchina. 5.1.2INTERRUTTORE DI EMERGENZA Linterruttore B (Figura 23) blocca immediatamente tutti i motori e non ne consente la riaccensione fin quando non viene sbloccato. Per sbloccarlo bisogna ruotare il pomello in senso orario fino a quando il pomello stesso scatta in avanti. 5.1.3INTERRUTTORE LUCE Il tasto A (Figura 23) accende e spegne le luci al neon che illuminano il piano di lavoro. 5.1.4INTERRUTTORE ACCENSIONE CALCOLATORE Il calcolatore di controllo della macchina posizionato sulla destra. Premere il tasto Power B (Figura 15) posto sul calcolatore per accenderlo. 5.1.5INTERRUTTORE AVANZAMENTO NASTRO Il tasto C (Figura 23) permette di azionare manualmente il nastro in entrambe le direzioni. Questo tasto disattivato durante le fasi di taglio.

5.2ACCENSIONE E INIZIALIZZAZIONE DELLA MACCHINA


La macchina deve essere utilizzata da personale istruito sul suo uso. Accendere la macchina portando linterruttore A (Figura 15) sulla posizione 1 (ON). Accendere (eventualmente) le luci al neon del piano di lavoro utilizzando l'interruttore A (Figura 23). Accendere il calcolatore ed attendere circa un minuto fino a quando tutte le fasi di inizializzazione del calcolatore sono finite. Assicurarsi che l'interruttore di emergenza B (Figura 23) sia rilasciato. Assicurarsi che le barriera ottica B (Figura 2) non sia ostruita. Attivare il programma di controllo della macchina cliccando due volte il tasto sinistro del mouse in dotazione sullicona chiamata Caligola GL che compare sullo schermo della macchina.

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 19

Attendere circa venti secondi fino a quando tutte le fasi di inizializzazione della macchina finite (nessun organo meccanico in movimento). La macchine ora pronta per luso.

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 20

SEZIONE 3: SCHEMI

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 21

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 22

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 23

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 24

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 25

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 26

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 27

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 28

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 29

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 30

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 31

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 32

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 33

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 34

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 35

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 36

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 37

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 38

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 39

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 40

COMELZ ITALIA

CM44CN pag. 41

COMELZ ITALIA

CM44CN+ pag. 42