Sei sulla pagina 1di 4

APPARIZIONI MARIANE

Aggiornato al 01/03/2004
EFESO, ASIA MINORE (TURCHIA)
La Santa Vergine Maria apparve agli apostoli tre giorni
dopo la sua morte (nel giorno della sua Assunzione in
cielo). Avvolta in una luce splendente pi del sole, si
rivolse a loro che avevano implorato il suo aiuto e
protezione dal cielo: Io rester sempre con voi
nell'eternit!. Se Maria mor a Efeso oppure a
Gerusalemme resta ancora una questione controversa.

SARAGOZZA (SPAGNA).
Il 20 gennaio del 41,
secondo
la
tradizione
dell'antichit cristiana, la
Madre del Salvatore sarebbe
apparsa
all'apostolo
Giacomo il Maggiore. La
Madonna aveva a quel
tempo cinquantatr anni e,
come dice la mistica Maria
di Agreda (cfr. 1665),
avrebbe
ricevuto
quest'incarico dal Redentore stesso: Madre mia amatissima, io desidero che tu vada
da Giacomo per dirgli che prima di ritornare a Gerusalemme deve costruire un
santuario in tuo onore, una chiesa di Dio in cui tu verrai invocata e adorata. Giacomo
era partito da Giaffa per raggiungere l'estremit della Terra e, prima di mettersi in
viaggio, Maria SS. gli aveva promesso di visitarlo durante le soste. Infatti, in una di
queste, in Aragona, dove Giacomo predicava il Vangelo, Ella gli sarebbe apparsa
maestosamente su una colonna di marmo per incoraggiarlo a continuare
l'evangelizzazione della Spagna. Inoltre gli affid l'incarico di fare erigere una chiesa a
sua gloria dove avrebbe dovuto essere custodita questa colonna di marmo. Maria SS.
si sarebbe servita della "bilocazione", cio apparve in Spagna mentre era ancora
vivente a Gerusalemme (oppure Efeso). La Madre di Dio spesso ricorsa a questo
fenomeno mistico-spirituale (essere presente in due luoghi differenti). L'origine della
cattedrale di Saragozza risale alla cappella di Santa Maria del pilar (Maria della
colonna).

LE PUY (FRANCIA). Nellanno 47, una donna di


nome Villa, convertitasi al messaggio di fede del
cristianesimo primitivo, guar miracolosamente da una
grave malattia. L'inferma fu liberata dal male dopo aver
avuto un'apparizione della Santa Vergine Maria in una
cappella da poco costruita. In questo luogo di grazia
avvennero altri miracoli e apparizioni che portarono,
alcuni secoli pi tardi, per volont dei vescovi della
diocesi di Le Puy, alla fondazione su questa montagna
di una chiesa meravigliosa. Il re, Luigi il Santo, nel
1254, don alla chiesa un prezioso dipinto di Maria.
Nel 1860 fu eretta su un alto piedistallo una statua
gigantesca della Vergine Maria, la quale rivolge lo
sguardo dall'estrema cima del monte verso i paesi lontani. Ancora oggi Le Puy resta
una delle pi note mete di pellegrinaggio.
NEOCESAREA NEL PONTO, ASIA MINORE
(TURCHIA) Secondo Gregorio Nisseno (+ 394), la
Santa Vergine Maria e l'apostolo
Giovanni sarebbero apparsi, nel 231,
a san Gregorio il Taumaturgo (213
ca.-270 ca.). Gregorio, insieme a suo
fratello Athenodoros, era allievo di
Origene e in quel tempo era
impegnato in forti discussioni
teologiche. Una notte ebbe una
visione straordinaria: vide un vecchio,
vestito con abiti che denotavano una
certa dignit, che, con voce sommessa, gli indic una
donna assai pi bella e maestosa della normale condizione umana; Gregorio riconobbe
in questa le sembianze della Beata Vergine Maria. Il carattere straordinario
dell'apparizione consisteva nel fatto che, pur essendo nel pieno della notte, una luce
chiarissima illuminava quelle figure, come se una lampada ardente si fosse accesa.
Non potendo sostenere con il suo sguardo umano l'apparizione e la luce, Gregorio
chiuse gli occhi e si mise solo in ascolto di colei che era apparsa e che era certamente
la Madre di Dio: la ud esortare Giovanni l'evangelista (il vecchio che
l'accompagnava) affinch schiudesse al giovane il mistero della vera fede. Giovanni,
allora, per compiacere Maria, diede a Gregorio chiarimenti dettagliati su questioni
controverse di dottrina religiosa, oggetto di forti dispute nelle quali costui era
attivamente impegnato. Dopo aver fornito tali chiarimenti i due scomparvero.

MIRA, ASIA MINORE (TURCHIA).


Nellanno 325, Nicola, il vescovo di Mira che ricopr questa
carica nella prima met del IV secolo, avrebbe ricevuto,
secondo la tradizione, due apparizioni della Santa Vergine: la
prima precedentemente alla sua ordinazione sacerdotale e la
seconda durante la celebrazione di una santa Messa alla fine
del concilio di Nicea. Le due apparizioni lo esortarono a
compiere la sua missione spirituale. In questo concilio egli si
era molto impegnato a sostegno della dottrina della divinit
di Cristo.

************************* 16/02/2004.
CESAREA, ASIA MINORE (TURCHIA).
Nel 363 l'imperatore romano, Giuliano l'Apostata, aveva
deciso di distruggere, non appena fosse ritornato dalla
guerra contro i Persiani, la Chiesa di san Basilio, uno dei
pi autorevoli vescovi e teologi del tempo. Allora a
Basilio apparve la Vergine Maria, come Sovrana
mediatrice di suo Figlio Ges, promettendogli di
proteggerlo dalla rabbia dell'imperatore romano.
Quest'ultimo infatti non riusc a mettere in atto i suoi
propositi perch mor sul campo di battaglia nel terzo
anno del suo regno.
ROMA.
Nellanno 363, una ricca coppia cristiana di Roma senza
figli volle nominare la Vergine Maria come erede dei suoi
beni. Nella notte tra il 4 e il 5 agosto Maria apparve a
questa coppia e contemporaneamente a papa Liberio (+
366), esprimendo il desiderio che le venisse eretta una
chiesa sull'Esquilino, e precisamente sul luogo dove la
mattina seguente la neve fresca avrebbe coperto il
terreno. Infatti la mattina del 5 agosto (!) la neve cadde
veramente su un pezzo circoscritto di terreno. In quel
luogo fu allora eretto un santuario alla Vergine Maria: la
chiesa di Liberio, che poi fu sostituita nel quinto secolo
con una chiesa maggiore che prende il nome di Santa

4
Maria Maggiore, consacrata nel 432. A quest'avvenimento si riporta la festa di Maria
delle nevi (5 agosto).
Tours (FRANCIA).
Sulpicio Severo (+ ca. 420), cronista e agiografo, nella
sua biografia di san Martino di Tours (316/7-397),
riporta che quest'ultimo avrebbe avuto la grazia di
ricevere spesso le apparizioni della Beata Vergine
Maria, specialmente da quando era divenuto, nel 371,
vescovo di Tours. Il biografo racconta che Maria
agiva nei confronti di san Martino in una duplice
veste: come una regina con il suo servo e come una
vera madre.

BHUARD (FRANCIA).
Sulla piccola isola di Behuard
(Loira), non distante dalla
citt di Angers, visse
l'eremita Maurilio, pi tardi eletto vescovo di questa citt
(san Maurilio 364-435). Nel 431 la Santa Vergine apparve
al vescovo indicandogli la via spirituale. In segno di
gratitudine egli fece erigere sul luogo dell'apparizione
una chiesa dedicata alla Santa Madre del Cielo. A partire
da quel momento il santuario divenne, ed tuttora, meta
di numerosi pellegrinaggi.

COSTANTINOPOLI, ASIA MINORE (TURCHIA).


Nel 455, un giorno, l'imperatore Leone I (457-474), quand'era
ancora soldato, mentre conduceva un cieco a passeggio fuori
della citt improvvisamente, come narra la leggenda, sent una
voce provenire dall'alto e vide la Santa Vergine. Ella gli predisse
che sarebbe diventato imperatore e il cieco avrebbe riavuto la
vista, inoltre lo preg di fare erigere un santuario in suo onore.
Come gli aveva predetto la Santa Vergine, divenne imperatore e
il cieco riebbe la vista. Leone I, per onorare la promessa fatta
alla Madre di Dio, fece subito costruire una grande chiesa sul
luogo dell'apparizione.