Sei sulla pagina 1di 1

Estratto da Pocket Manual Terapia 2016 - www.pocketmanualterapia.

com
Seguici su www.facebook.com/PMTerapiabartoccioni o Twitter: Terapia Bartoccioni

Tab. 86.23.1

Vaccini e gravidanza

(The Med. Letter 1378; 2012) Advisory Committee on Immunization practices (ACIP) maggio
2008

Vaccini vivi attenuati Prima della gravidanza

Durante la gravidanza Dopo la gravidanza

Controindicato
durante
allattamento

Influenza

S evitare il concepimento
per 4 sett

No

S evitare il concepimento per 4 sett

No

Morbillo-parotiterosolia (MPR)

S evitare il concepimento
per 4 sett

No1

S, subito dopo il parto


se suscettibile alla
rosolia; evitare il concepimento per 4 sett

No

Varicella

S evitare il concepimento
per 4 sett

No

S, subito dopo il
parto se suscettibile alla
varicella; evitare il concepimento per 4 sett

No

Epatite A

Se a rischio2

Se a rischio2

Se a rischio2

No

Epatite B

Se a rischio

Se a rischio

Se a rischio

No

Papillomavirus umano
(HPV)

Se indicato5

In corso di valutazione

Se indicato5

No

Influenza (virus
inattivato)

No

Meningococco

Se indicato6

Se indicato6

Se indicato6

No

Pneumococco

Se indicato7

Se indicato7

Se indicato6

No

Se non immunizzata o
se necessario
richiamo8

Se non immunizzata o
se necessario
richiamo

No

S preferibile

Se non immunizzata
contro la pertosse9

Se non immunizzata
contro la pertosse9

No

Vaccini inattivati

Difterite-tetano (dT)

Difterite-tetanopertosse (dTpa)

3,4

1. Molte donne, tuttavia, sono state vaccinate con il vaccino MPR durante la gravidanza e non sono state segnalate
anomalie causate dal vaccino. In particolare, non stata segnalata una sindrome di rosolia congenita in neonati di
donne erroneamente vaccinate con il vaccino antirosolia durante la gravidanza.
2. Le indicazioni comprendono i disturbi dei fattori della coagulazione o le epatopatie croniche, quali linfezione cronica
attiva da virus dellepatite C e/o B, e uso illecito di droghe.
3. Le indicazioni comprendono lemodialisi, il trattamento con concentrati di fattori della coagulazione, linfezione da HIV,
lesposizione professionale a sangue o ad altri liquidi biologici, luso di droghe iniettabili e numerosi partner sessuali.
4. Dovrebbero essere vaccinate le donne gravide ritenute a rischio di infezione da HBV durante la gravidanza (ad esempio,
le donne con pi di un partner sessuale nei 6 mesi precedenti, le donne sottoposte a valutazione o a trattamento per
una malattia sessualmente trasmissibile, uso ricorrente o attuale di droghe iniettabili, o donne con partner sessuale
HBsAg-positivo).
5. Nelle donne di et compresa tra i 13 e 26 anni non vaccinate in precedenza, raccomandata la somministrazione di
3 dosi.
6. Le indicazioni comprendono lasplenia, i deficit di componenti del complemento, le matricole universitarie che vivono
nei college, le reclute militari e i viaggiatori verso zone endemiche o epidermiche.
7. Le indicazioni comprendono le malattie croniche e lo stato di immunodepressione.
8. Raccomandato uno schema di 3 dosi (alle settimane 0 e 4 e a 6-12 mesi) nelle donne in stato di gravidanza che non
sono mai state vaccinate contro il tetano; una delle 3 dosi di vaccino dT dovrebbe essere sostituita con il vaccino dTpa,
da somministrare preferibilmente dopo 20 settimane di gestazione.
9. Somministrare dopo 20 settimane di gestazione o immediatamente dopo il parto. Se indicato un richiamo di vaccino
dT durante la gravidanza in una donna non vaccinata in precedenza con vaccino dTpa, dovrebbe essere somministrato
il vaccino dTpa durante la gravidanza.