Sei sulla pagina 1di 1

Estratto da Pocket Manual Terapia 2016 - www.pocketmanualterapia.

com
Seguici su www.facebook.com/PMTerapiabartoccioni o Twitter: Terapia Bartoccioni

Intossicazione da prodotti di degradazione degli alimenti


Intossicazione da aminoacidi. La degradazione dei cibi da parte dei batteri libera aminoacidi che, una volta decarbossilati, diventano amine tossiche.
Queste amine non sempre dipendono da contaminazioni esogene, spesso sono
endogene allalimento, come nel gorgonzola. Profilassi: evitare prodotti non
freschi o che favoriscono la formazione di amine. Terapia: rimozione e/o eliminazione del tossico (vedi sopra).
Malattia del latte o intossicazione da serpentaria (white snakeroot).
Causata dal Tremetol, presente in certe erbe come le serpentarie, mangiate dalle
capre quando c poca erba nel pascolo. Laccumulo di Tremetol nel latte non
viene ridotto dalla pasteurizzazione. La sintomatologia pu andare da vomito
e costipazione a ipotermia, dolori muscolari, sete divorante, alito acetonemico,
colorito rosso di labbra e lingua fino a convulsioni, coma e morte. I sintomi
possono durare gg o mesi. Terapia: rimozione del tossico o eliminazione (vedi
sopra) se possibile. Utili Lattato di sodio, glucosio, soluzioni ringer ipotoniche,
terapia sintomatica e di supporto.
Intossicazione da miele: causata dalla Andromedotossina raccolta dalle api
su alcuni tipi di rododendri, azalee e oleandri. Sintomatologia gastroenterica,
febbre tipo malarico, ebbrezza e coma. Autolimitante in 24h con terapia di supporto e sintomatica.
Intossicazione da patate: causata dalla Solanina presente nelle patate
novelle 40-80 mg/Kg e in quantit maggiore nella buccia. Gli effetti si hanno
con 250-400 mg. Si manifesta con sintomi gastrointestinali in 8-48h ed autolimitante in 24h. Profilassi: non mangiare patate germinate, pulire le patate
accuratamente, ma soprattutto bollirle, perch la Solanina idrosolubile e passa
nellacqua. Terapia di supporto.
Intossicazione da rabarbaro: causato dallacido ossalico ingerito mangiando foglie di rabarbaro. Effetti: ipocalciemia, insufficienza renale, formazione di
ossilato di calcio, sintomi gastroenterici, convulsioni e morte. Terapia: calcio
gluconato ev, calcio per os per inattivare la quota intestinale, gastrolisi con latte,
acqua con cloruro o gluconato di calcio al 2%.
Intossicazione cianidrica: causata dal consumo di notevoli quantit di
alimenti cianogenici come: mandorle amare, grani di lino, noci di pesche, albicocche, prugne e ciliegie. Lacido cianidrico si lega alla citocromo-ossidasi
impedendo luso di ossigeno. Incubazione 30 min seguita da prostrazione respiratoria lenta senza cianosi, alito aromatico, sonnolenza e coma. Terapia:
gastrolusi e vit B12.
Intossicazione da funghi: 2 gruppi principali in base allincubazione: 2h
(6 specie), 24h (3 specie). Il gruppo con breve incubazione (2h) raramente
fatale. Terapia: solfato di Atropina ev 1-2mg/2-6h, risolve di solito in 24h. Il
gruppo a pi lunga incubazione (24h) ha una sintomatologia bifasica nelle
prime 6-24h presenta febbre e sintomi gastrointestinali per 24h poi dopo 48h
di benessere sfociano in una insufficienza epato-renale. Terapia di supporto in
rianimazione con mortalit del 50% e sequele tipo cirrosi. Ricordiamo che anche
i funghi commestibili se vecchi o mal conservati o non cotti bene possono dare
quadri di intossicazione.