Sei sulla pagina 1di 2

Estefana Asins Ibez

RIASSUNTO E INTERPRETAZIONE DELLAVVENTURA


DI DUE SPOSI ITALO CALVINO
1. RIASSUNTO:
Loperaio Arturo Massolari faceva il turno di notte mentre che la sua moglie, Elide,
faceva il turno di mattina. Lui usciva della fabbrica intorno alle sei, dunque non era
arrivato a casa fino verso alle sette.
Quando lui arrivava, Elide era ancora sul letto e normalmente restava l pochi minuti
dopo giacch lei doveva svegliarsi presto per andarsene a lavorare. La prima cosa che
faceva Arturo quando arrivava era andare sul letto e osservare lei fino che la sua presenza
era sentita ed Elide si svegliava. A volte lui preparava il caff e andava colla colazione
sul letto perch lei non doveva andare alla cucina. Ma altre volte, Arturo preparava la
colazione e lei andava alla cucina, vergognosa perch lui la vedrebbe arruffata e a lei non
li piaceva che questa fossi la prima immagine che lui aveva di lei. Nonostante, questi
pensamenti si vanno velocemente: il poco tempo per stare insieme la fanno obbliare
questo. Tutte e due fanno la colazione mentre Arturo racconta gli inconvenienti che ha
avuto. Dopo di fare la colazione, i due spossi andavano al bagno insieme e mentre lei si
preparava per andarsene a lavorare, lui si preparava per andarsene sul letto. L era dove
si scambiavano carezze e abbracci, ma sempre con premura giacch Elide doveva correre
per non arrivare in tardanza al lavoro.
Allora, Arturo restava da solo in casa e dormiva fino alla sera. Prima lui si coricava
nel suo latto del letto, ma poco a poco, posava le sue gambe al lato di Elide fino a restare
tutto s dove aveva dormito lei, sentendo il suo profumo e, talvolta, il suo calore. Quando
Elide era ritornata, lui gi si aveva svegliato e preparava tutte le cose per non perdere
tempo e stare pi con lei prima di andarsene a lavorare. Nonostante, lui faceva molte volte
un disastro con la roba e altre cose, ma lei preferiva non dire niente e godere del tempo
insieme. Dunque, i due sposi cenavano insieme e parlavano di tutto un po. Dopo
sorgevano di nuovo le carezze e gli abbracci, ma Arturo doveva prendere la bicicletta e
andare alla fabbrica. Elide lo baciava e lui si andava. Lei faceva un po di nettezza e si
coricava nel suo latto del letto, rendendosi conto che Arturo aveva dormito nel suo latto
anche e lei si addormentava migliore infagottata nel calore del suo marito.

2.

INTERPRETAZIONE:

Italo Calvino ci mostra in questo brano due sposi troppo giovane che, malgrado la sua
et, la sua inesperienza e tutte le complicazioni causate per i suoi lavori, sono capaci di
rimanere insieme. Ma non solo questo, per le sue descrizioni, soprattutto quel momento
sul letto, quando Arturo cerca il calore della sua moglie e dopo Elide fa lo stesso,
possiamo vedere la tenerezza del racconto: tutte e due si vogliono bene.

Penso che questo potrebbe essere una critica alla fugacit della vitta per come le nostre
responsabilit accaparrano tutte le cose buone che godiamo della nostra esistenza. Ma
anche pu essere una ode a quel amore innocente, quel amore che non sa vedere problemi
e segue come al principio, senza cercare scuse per andarsene via, bens tutto lopposto:
cresce diariamente. Qualcuno potrebbe dire che questo amore non esiste oggi, che non
logico mantenere una relazione dove si vedono talvolta tre hore diarie vivendo insieme,
ma Calvino rompe con questa concezione mostrandoci come lamore capace di
sopportare tutte le difficolt e come un bacio pu essere tutto lo necessario per tenere un
perfetto giorno anche se aveva lavorato fino allo sfiancamento.
In definitiva, credo che il nostro autore ci d un consiglio: non gettare la spugna
tuttoch paia perduta. Lamore pu avere soffrimento, ma il sorridere della persona amata
cura qualche male. Dobbiamo sorridere e baciare, sempre baciare con tenerezza e
passione a quel che amiamo.