Sei sulla pagina 1di 16

Agata Bazzi

Architetto
Via Argenteria n 19
90100 Palermo

Cell. 333/4901657











CURRICULUM VITAE
ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI
























Settembre 2010

2







INDICE



1. PRESENTAZIONE

2. 1974- 1995

2.1. FORMAZIONE
2.2. CONSULENZE CONTINUATIVE
2.3. ESPERIENZE UNIVERSITARIE DIDATTICHE
2.4. ATTIVIT SCIENTIFICA
2.5. ATTIVIT PROFESSIONALE
2.6. SEMINARI E CONVEGNI

3. 1996-2000 LATTIVITA DI DIRIGENTE A CONTRATTO
PRESSO IL COMUNE DI PALERMO

4. 2001-2009 ATTIVITA PROFESSIONALE

5. 2004- 2005 ATTIVITA DI RESPONSABILE DELLUTC DEL
COMUNE DI USTICA

6. 2005 2010 ATTIVITA DI SOVRAORDINATO PREFETTIZIO E
RESPONSABILE DELLUFFICIO GESTIONE DEL
TERRITORIO DEL COMUNE DI VILLABATE

7. ELENCO CRONOLOGICO DELLE PUBBLICAZIONI

3
1. PRESENTAZIONE

Nasce a Palermo, il 28 settembre 1956, dove, completato il Liceo classico, si
iscrive alla Facolt di Architettura. Dopo il primo anno di universit, si trasferisce
a Milano, per lavorare presso lo Studio di Architettura Albini Helg Piva, e per
proseguire gli studi.
Il suo interesse nei confronti dei problemi delle citt viene inizialmente
approfondito nella tesi di laurea, seguita da Franca Helg. Dopo la laurea,
conseguita con lode presso la Facolt di Architettura del Politecnico di Milano,
rimane nell'ambito universitario per approfondire la progettazione e pianificazione
urbana con Alberico B.Belgiojoso e, successivamente, con Cesare Macchi Cassia.
Rimane a Milano dal 1976 al 1995, sviluppando tutta la sua attivit formativa,
scientifica e professionale nellambito dellurbanistica, considerando questa
disciplina nei suoi differenti aspetti (progettuali, procedurali, analitici) e nelle sue
differenti componenti (morfologico-funzionale, sociale, economica e politico-
amministrativa).
Durante gli anni trascorsi a Milano lavora nellambito universitario, presso il
Politecnico di Milano, lIstituto Universitario di Architettura di Venezia e lEcole
dArchitetture di Ginevra. Svolge inoltre attivit professionale privata lavorando
con le pubbliche amministrazioni. Sviluppa la sua attivit nella didattica, nella
ricerca e nella professione, viaggiando molto per interessi di lavoro e personali.
Nei primi anni '90, anche in seguito alla nascita di una figlia, sente l'esigenza di
maggiore qualit della vita e di maggiore operativit professionale sul campo.
Un sincero interesse nei confronti delle modalit di trasformazione della sua terra
dorigine, la spinge a riprendere i contatti con la Sicilia, a farne oggetto di
approfondimento, sia negli studi personali, sia come caso di sperimentazione in
progetti transnazionali della UE, che riguardano le possibilit d'uso delle reti
telematiche come strumento di supporto alla pianificazione fisica, sociale ed
economica del territorio.
Alla fine del 1995 si trasferisce a Palermo, dove attualmente abita.
A Palermo fonda unAssociazione culturale dal nome di Atelier del patrimonio
storico attraverso la quale domanda e ottiene finanziamenti comunitari sul tema
dei rapporti tra territorio e tecnologie avanzate.
Alla fine del 1996 viene nominata dal Sindaco di Palermo Dirigente a Contratto
nel settore dellUrbanistica, a seguito di una selezione con sessantacinque
partecipanti. Nel ruolo di Dirigente a contratto elabora e segue lattuazione di tutti
i Programmi Integrati di cui stata responsabile del Procedimento (PII, PRU,
PRUSST, Contratto di Quartiere). Il contratto di Dirigente del Comune di Palermo
scade il 30 novembre 1999, ma il rapporto con il Comune di Palermo prosegue
durante tutto lanno 2000, con un contratto di responsabile tecnico del progetto
comunitario Posidonia 55, Programma Terra, avviando fra laltro nuovi progetti
comunitari. In questo ambito dirige lUfficio Speciale per la Costa.
Dallinizio del 2001 si dedica principalmente allattivit professionale privata.
In questo ambito, nel 2003, consulente della Regione Siciliana, Dipartimento
Urbanistica, Assessorato regionale Territorio e Ambiente per azioni innovative
nellambito dellattuazione del Piano Urbanistico Regionale.
Dal Maggio 2004 a gennaio 2005 Responsabile dellUTC del Comune di Ustica.
Dal Febbraio 2005 in servizio presso il Comune di Villabate (in posizione di
sovraordinamento e distacco (Decreto prefettizio n 341/05/Area Sic.1 bis/N.C.
del 31/1/2005 e n 1215/05/Area Sic.1 bis/N.C. del 21/4/2005) e dal Maggio
2006, vince il concorso per mobilit come responsabile, presso lo stesso Comune,
del Settore 5 Gestione del Territorio (Urbanistica, Edilizia Privata e Ambiente).

4

2. 1974- 1995


2.1. FORMAZIONE

1973: maturit classica presso il Liceo statale G. Garibaldi di Palermo.

1974, ottobre: iscritta alla Facolt di Architettura di Palermo;

1977: trasferita al Politecnico di Milano.

1976/1979: tirocinio di progettazione architettonica e urbanistica presso lo Studio
Architetti Associati Albini, Helg, Piva.

17 marzo 1980: laurea alla Facolt di Architettura del Politecnico di Milano;
votazione 100/100 e lode; tesi di laurea sulla progettazione dello spazio pubblico,
titolo: Per una interpretazione contemporanea di un vecchio quartiere popolare di
Milano, relatore prof. arch. Franca Helg.

Aprile 1980: abilitazione all'esercizio della professione di architetto con votazione
100/100.

1983: corso di perfezionamento Computer graphics nella progettazione
architettonica e urbanistica e nella comunicazione visiva, presso la Facolt di
Architettura del Politecnico di Milano; diploma con votazione 95/100.

1986: borsa di studio del Dipartimento di Scienze del Territorio, Politecnico di
Milano, per il corso di perfezionamento sull'analisi delle politiche urbane, dal
titolo: Pianificazione locale e politiche della casa, Politecnico di Milano; tesi: Il
progetto casa ed il parco agricolo nel sud di Milano; note sulle trasformazioni
delle pratiche urbanistiche e dei comportamenti degli attori nella definizione di
forme e contenuti della produzione del territorio.

1987: corso di specializzazione per professionisti e tecnici sull'applicazione della
nuova normativa dei piani paesistici, dal titolo Il piano paesistico nel territorio
agricolo e forestale.; finanziamento del Dipartimento di Scienze del Territorio,
Politecnico di Milano.

1987/1990: Dottorato di Ricerca in Pianificazione Territoriale, terzo ciclo, con
sede a Venezia IUAV; tesi sulla morfologia della citt e del territorio come
strumento per la progettazione e la pianificazione alla grande scala; titolo:La forma
per capire, la forma per proporre .

1993/1995: borsa di studio post dottorato di ricerca presso il Dipartimento di
Urbanistica dell'Istituto universitario di Architettura di Venezia; tesi sul rapporto
tra i progetti urbani e la pianificazione territoriale, con applicazione alla provincia
di Brescia, titolo Dal territorio ai luoghi.


5
2.2. CONSULENZE CONTINUATIVE

1984/1986: consulente alla rivista Habitat Ufficio, Alberto Greco Editore, Milano.

1988/1995: redattrice della rivista Territorio, Rassegna di studi e ricerche del
Dipartimento di Scienze del Territorio, Politecnico di Milano, edizioni Grafo,
Brescia.

1989/1995: responsabile della rubrica Piccola scala urbanistica, rivista
Costruire, editrice Segesta, Milano.

1993/1995: consulente responsabile del Laboratorio informatico di cartografia
territoriale e progettazione urbana del Dipartimento di Scienze del Territorio del
Politecnico di Milano, Facolt di Architettura.

2003/2004: consulente della Regione Siciliana, Dipartimento Urbanistica,
Assessorato Regionale Territorio e Ambiente per azioni innovative nellambito
dellattuazione del Piano Urbanistico Regionale.


2.3. ESPERIENZE UNIVERSITARIE DIDATTICHE

A.A. 1980/1986 cultore della materia in Composizione Architettonica presso la
Facolt di Architettura del Politecnico di Milano, Dipartimento di Scienze del
Territorio, corso di Composizione Architettonica 1 del prof. Alberico Belgiojoso,
segue gli studenti nel laboratorio di progettazione urbana, partecipa come
correlatore alle tesi di laurea e presenta comunicazioni ex-cathedra; le tesi di laurea
vengono esposte alla mostra e pubblicate nel catalogo Milano. Progetti per una
citt, a cura di Marco Albini e Carla Coppa.

A.A.1989/1990: assistente a contratto presso l'Ecole d'Architecture di Ginevra
(Svizzera), corso di Urbanistica della prof.Clara Cardia.

1986/1995 cultore della materia in Urbanistica, presso la Facolt di Architettura
del Politecnico di Milano, Dipartimento di Scienze del Territorio, corso di
Urbanistica 1 del prof.Cesare Macchi Cassia, segue gli studenti nel laboratorio di
progettazione urbana, partecipa come correlatore alle tesi di laurea, presenta
comunicazioni ex-cathedra; risultati dei primi cinque anni di corso vengono
presentati nella mostra con tavola rotonda presso la Facolt di Architettura del
Politecnico di Milano, 6-23 novembre 1989 e pubblicati nel libro "Il progetto
urbano nella scuola e nella professione", a cura di C. Macchi Cassia, ed. Citt
Studi.

2.4. ATTIVITA' SCIENTIFICA

1983/1984: ricerca "Analisi e progettazione urbana sull'area della Bovisa a
Milano", sul tema delle trasformazioni dell'assetto fisico dell'area in occasione
della realizzazione di nuove infrastrutture di trasporto, finanziamento del Ministero
della Pubblica Istruzione (MPI 60%), responsabile scientifico prof.Alberico
Belgiojoso. Pubblicazione: Una metodologia per la qualit urbana: l'area della

6
Bovisa a Milano, analisi urbana e proposte progettuali, in collaborazione con
Alberico Belgiojoso, Unicopli, Milano, 1985.

1986/1987: ricerca Morfologia urbana e progetto dello spazio collettivo: l'area
sud-est di Milano, una ricerca per la qualit diffusa nella periferia della citt, sul
tema del controllo delle trasformazioni morfologiche indotte dal Passante
Ferroviario di Milano attraverso la progettazione dello spazio pubblico,
finanziamento del Comune di Milano, responsabile scientifico prof.Valeria Erba.

1986/1987: ricerca interatenei (MPI 40%, Milano-Venezia-Roma) coordinata dalle
proff.Matilde Baffa e Paola Coppola Pignatelli sulla didattica del progetto nelle
scuole di Architettura nazionali ed internazionali.

1988: partecipazione al Progetto Finalizzato CNR Struttura ed evoluzione
dell'economia italiana, sottoprogetto La diffusione territoriale dello sviluppo,
con la ricerca Abitare nell'area metropolitana milanese: problemi, caratteri e
qualit, unit operativa: CRESME Ricerche spa, Roma. Pubblicazione: Qualit
dell'abitare in un'area metropolitana: il caso studio milanese, nel volume: Marco
Cremaschi e Mario Coppo (a cura di), Sistema insediativo e qualit dell'abitare,
Franco Angeli, Milano, 1994.

1990: IReR-Regione Lombardia Sistemi di simulazione e di valutazione per
l'istruttoria regionale di grandi progetti di intervento territoriale: la valutazione
morfologica, responsabile prof.Cesare Macchi Cassia. Pubblicazione: La
valutazione morfologica dei grandi progetti urbani, con Cesare Macchi Cassia e
altri, IRER 1992.

1991/1992: MURST 40%, Venezia-Genova-Palermo-Milano coordinata dai
proff.G. Piccinato, B. Gabrielli, M. Romano e C. Macchi Cassia "Costanti e
variabili nella citt occidentale".

1992: ricerca dal titolo "I requisiti tipologici, ambientali e morfologici del sistema
insediativo", finanziamento del Comune di Milano, responsabili proff.Matilde
Baffa e Gianni Ottolini, della Facolt di Architettura del Politecnico di Milano,
Dipartimento di Progettazione dell'Architettura.

1992/1993: ricerca "Le Ferrovie Nord Milano: morfologie, tendenze, progetti",
finanziamento del Consorzio del Bacino di utenza delle Ferrovie Nord Milano,
responsabili proff. S.Crotti, C.Macchi Cassia, del Politecnico di Milano, Facolt di
Architettura. Pubblicazione: l territorio delle Ferrovie Nord Milano: morfologie
tendenze progetti, con Cristiano Scevola e Fabrizio Zanni, Guerini associati,
Milano 1994; in articolo omonimo in Territorio, rassegna di studi e ricerche del
Dipartimento di Scienze del territorio, Politecnico di Mila,o, n18/1994.

1993: ricerca interatenei (MURST 40% Milano- Genova-Firenze-Venezia-
Palermo) responsabile nazionale prof.Cesare Macchi Cassia, titolo "L'architettura
del viaggio tra storia e utopia".

1994/1995: ricerca interatenei "Indagine sulle trasformazioni degli assetti del
territorio nazionale", finanziamento del Ministero dei Lavori Pubblici, responsabile
prof. P.C.Palermo.

7

2.5. ATTIVITA' PROFESSIONALE

Durante il tirocinio presso lo studio Architetti Associati Albini Helg Piva collabora
al progetto per il nuovo museo civico di Padova e a quello per la zona direzionale
di Riad (Arabia Saudita).

1981: concorso bandito dal Comune di Paratico (BS) per la progettazione di un
centro civico, scolastico e sportivo, con gli archh.Darko Pandakovic e Claudio
Fazzini.

1983: Concorso di idee per la ristrutturazione del nodo ferroviario bolognese e
per la costruzione di una nuova stazione centrale di Bologna, con il gruppo
coordinato dai proff.Alberico Belgiojoso e Maurizio Vogliazzo.

1988: membro del gruppo di consulenza alla Commissione di Inchiesta del
Consiglio Regionale della Lombardia per l'indagine: Gli effetti della azione
urbanistica sulla fragilit idrogeologica dei territori della Valtellina e della Val
Brembana, capogruppo prof.Cesare Macchi Cassia.

1988/1990: consulente del Comune di Cologno Monzese, con l'incarico Studi per
un'organizzazione alternativa della viabilit locale del Comune di Cologno
Monzese, con particolare attenzione alle isole pedonali e alla qualit urbana.

1989: incarico di Riprogettazione degli spazi aperti nei quartieri IACP F.Baracca,
Milite Ignoto, S.Siro, Milano, committenti: Comune di Milano, Zona di
Decentramento 19, SUNIA regionale lombardo (il lavoro ha contribuito alla
documentazione per il libro bianco sulla condizione abitativa del quartiere:
Abitare a S. Siro, Comune di Milano, marzo 1990).

1990/1991: incarico "Il riuso del Castello Visconteo" con Cesare Macchi Cassia e
Stefano Boeri; committente: Comune di Legnano.

1991: concorso di idee per la progettazione dell'area Garibaldi-Repubblica, a
Milano, nel gruppo coordinato dal prof.Cesare Macchi Cassia.

1992/1994: incarico della "Variante generale del piano regolatore di Pontremoli",
committente Comune di Pontremoli, con i proff.C.Macchi Cassia e V.Borachia.

1995: fondazione dell'Associazione culturale "Atelier del Patrimonio Storico
Palermo", attraverso cui viene promosso il progetto Repertoire ADAPT, finanziato
per tre anni dalla Unione Europea.

2.6. SEMINARI E CONVEGNI

1983: relazione L'area della Bovisa: la conoscenza dei caratteri urbani per il
controllo delle trasformazioni al convegno organizzato dal Comune di Milano
Milano per voi, dal titolo: Il Passante ferroviario e la trasformazione di
Milano. Pubblicazione L'area della Bovisa: la conoscenza dei caratteri urbani per
il controllo delle trasformazioni, in: Alberico B. Belgiojoso, Luca Marescotti (a

8
cura di), Il Passante Ferroviario e la trasformazione di Milano, CLUP, Milano,
1986.

1984: coordinamento, insieme ai proff.Alberico Belgiojoso e Maurizio Vogliazzo,
del seminario La ricerca scientifica e le metodologie operative per la
progettazione nella grande dimensione, del Dipartimento di Scienze del
Territorio, Politecnico di Milano, Facolt di Architettura, e dell'IN-ARCH (sezione
regionale lombarda).

1985: coordinamento con l'arch.Corinna Morandi del seminario Studio della
forma urbana e progettazione delle trasformazioni, del Politecnico di Milano,
Facolt di Architettura, Dipartimento di Scienze del Territorio; relazione: La
forma dell'ambiente urbano come relazione di componenti interagenti.
Pubblicazione Morfologia e progetto per le trasformazioni urbane, atti curati con
Corinna Morandi, CLUP, Milano 1986, relazione La forma urbana e il progetto
per la periferia della citt di oggi", nello stesso volume.

1985: relazione: L'ambiente in aree con processi di terziarizzazione al convegno
organizzato dal Comune di Milano, Milano per Voi dal titolo Le trasformazioni
urbane a Milano, coordinato dalla prof.Valeria Erba.

1986: coordinamento del seminario Le porte della citt, Politecnico di Milano,
Facolt di Architettura, Dipartimento di Scienze del Territorio, a cui partecipa con
la relazione Per una qualit urbana diffusa: la dialettica tra le "porte" ed il tessuto
della citt.

1986: coordinamento con la prof.Matilde Baffa del convegno nazionale Come si
insegna a progettare: incontro sulla didattica del progetto, il Dipartimento di
Progettazione dell'Architettura, Politecnico di Milano. Pubblicazione:Come si
insegna a progettare?, atti del convegno curati con Matilde Baffa, CLUP, Milano
1988.

1990: relazione al convegno sul tema Da Montecity, quali prospettive per le
periferie milanesi, organizzato dalla CGIL e dal SUNIA, presso la Facolt di
Architettura del Politecnico di Milano.

1990: relazione Fragments of history and social interaction al convegno
internazionale Context and Modernity, organizzato dalla Facolt di Architettura
di Delft (Olanda), gruppo di lavoro Workshop 7 - Continuity of urban fragments.

1991: relazione "Centri e frammenti storici nella regione-citt lombarda" al
convegno internazionale "Il progetto dell'esistente", organizzato dall'Universit
degli Studi di Camerino. Pubblicazione: "Centri e frammenti storici nella regione-
citt lombarda. Cenni di teoria e suggestioni di progetto" in G.Marucci (a cura di) I
centri storici Camerino 1992

1991: relazione al convegno Il pensiero di Lewis Mumford nella storia e nella
critica. Pubblicazione "L'idea di citt di Lewis Mumford", in R.Cominotti,
G.Della Pergola (a cura di) Lewis Mumford nella storia e nella critica, Grafo,
Brescia, 1992.


9
1993 interviene al seminario "Il progetto di strade", organizzato dalla prof. Anna
Moretti e dal Dipartimento di Scienze del Territorio del Politecnico di Milano, con
una relazione sul lavoro svolto all'interno del Laboratorio informatico di
progettazione urbana del DST. Pubblicazione "Regole e progetti alla scala vasta",
in A. Moretti (a cura di) Le strade. Un progetto a molte dimensioni, F.Angeli,
Milano 1995

3. 1996-2000 LATTIVITA DI DIRIGENTE A CONTRATTO
PRESSO IL COMUNE DI PALERMO

Lattivit di Dirigente a Contratto nel Settore dellUrbanistica inizia alla fine del
1996 e si conclude il 30 novembre 1999, per poi proseguire con lincarico di
responsabile tecnico del Progetto Posidonia 55, programma comunitario Terra,
dirigendo lUfficio Speciale per la Costa fino al dicembre 2000.
Questo incarico si inquadra nella volont dellAmministrazione Comunale di
inserire nellorganico degli Uffici tecnici competenze versatili e innovative,
provenienti dal mondo professionale e della ricerca avanzata e con esperienze pi
ampie del solo contesto siciliano. Gli obiettivi dellAmministrazione sono: il
rinnovo dellapproccio tradizionale dei tecnici comunali; il contributo alla fase
particolarmente delicata della conclusione del nuovo Piano Regolatore di Palermo;
lapprofondimento di metodi innovativi come la concertazione e la pianificazione e
progettazione integrata per il reperimento delle risorse finanziarie sottese
allattuazione dei Piani urbanistici.
Questo quadro di intenti si sviluppa in coerenza con lincentivo nazionale alla
redazione di nuovi strumenti urbanistici sperimentali, che vedono come contenuti
fondamentali la compresenza della programmazione urbanistica e della
programmazione finanziaria, allinterno di un rapporto negoziale tra pubblico e
privato.
La sua attivit nellAmministrazione Comunale si articolata nel coordinamento di
servizi e gruppi di lavoro allinterno della Ripartizione Urbanistica, affiancando la
sua competenza a quella del Capo Ripartizione, ed inoltre svolgendo un ruolo
tecnico-politico tra diversi Assessorati nel portare avanti iniziative specificamente
espressive del programma politico della Giunta e del Sindaco. Il servizio che ha
diretto ha sviluppato la progettazione urbanistica finanziata a livello nazionale e
comunitario.
I settori in cui ha particolarmente indirizzato la sua attivit sono:

a. la diffusione dei contenuti del nuovo Piano Regolatore e complessivamente
dei programmi per lo sviluppo del territorio comunale attraverso
pubblicazioni e partecipazione a convegni nazionali ed europei;
- Il Piano delle delizie e delle colture, con Aldo Carano, Folia, inserto
bimestrale alla rivista ACER, aprile 1997;
- Coordinamento della pubblicazione Abitare Palermo. Guida al nuovo
Piano Regolatore, Comune di Palermo, Assessorato al Territorio, maggio
1997;
- Mostra e seminario Palermo citt educativa, Cantieri Culturali della
Zisa, Comune di Palermo; pubblicazione La citt delle reti e delle
opportunit, in Palermo Citt Educativa, il sistema museale scientifico
universitario, Medina, Palermo 1997;
- Palermo Progetta Palermo, Rassegna di idee, Mostra presso XI Padiglione
dellex Ospedale Psichiatrico Pietro Pisani, ottobre 1997; catalogo
curato con Giancarlo Maione, Citt di Palermo, Assessorato al Territorio;

10
- Il cambiamento possibile, programma di mostre sullArchitettura e la
Citt, XI Padiglione dellex Ospedale Psichiatrico Pietro Pisani,
settembre/novembre 1997;
- Casa e Citt. La tradizione dellIslam, la permanenza di una cultura,
convegno internazionale, Assessorati al Territorio e alla Cultura, in
collaborazione con lIstituto del Mondo Arabo di Parigi e con il
Dipartimento di Storia e Progetto della Facolt di Architettura di Palermo,
settembre 1997;
- Presentazione del nuovo Piano Regolatore di Palermo alla 2 Biennale
delle citt e degli urbanisti dEuropa. 1 Rassegna Urbanistica Europea.
I.N.U. Settembre 1997, Roma. Pubblicazione della scheda sulla citt di
Palermo nel catalogo della manifestazione.
- Partecipazione al Convegno Internazionale Progetti e programmi per lo
spazio pubblico. Metodi e stili di progettazione. Confronto tra Roma,
Palermo, Delft, Lione, Barcellona Politecnico di Milano, Triennale di
Milano, febbraio 1998. Pubblicazione della relazione dal titolo Qualit e
caratteri dello spazio pubblico a Palermo. Dal nuovo P.R.G. alle
realizzazioni;
- Confluenze, Quaderni della Rivista italiana DArchitettura, numero
monografico Architettura e Urbanistica a Palermo. La costruzione della
citt contemporanea n1/17, 1998;
- Concorso Internazionale Europan 5, istruttoria degli atti e catalogo, ottobre
1997/1998;
- Concorso nazionale Le architetture dello spazio pubblico, coordinato
dalla Triennale di Milano, Bando di Concorso per la progettazione di un
Centro di Municipalit nellarea del Mercato Ortofrutticolo Sampolo,
marzo 1998.
- Posidonia: unambizione europea, Meeting Internazionale, Palermo
dicembre 2000.

b. lo sviluppo tecnico nella promozione di programmi e progetti
specificamente legati a temi e a luoghi, sia in campo locale attraverso il
coinvolgimento delle forze professionali e scientifiche, sia in campo
europeo attraverso la formulazione e la gestione di progetti finanziati
dallU.E.;
- Elementi per la ricomposizione morfologica degli spazi pubblici urbani
(incarico affidato allarch.Annamaria Fundar)
- Studi per il coordinamento degli interventi nelle ex Officine Mobili Ducrot
(incarico affidato allarch.Cesare Ajroldi)
- Tilt, proposta di progetto presentata allU.E., D.G.V, F.S.E.
- CIED, progetto finanziato allU.E., D.G.XVI, F.E.S.R.
- Programma Terra, Progetto Posidonia, progetto finanziato dallU.E.,
D.G.XVI, F.E.S.R.

c. lelaborazione di programmi urbanistici complessi urbanistico-finanziari,
allinterno del nuovo approccio statale di promozione di programmi
integrati pubblico-privato;
- Programmi Integrati di Recupero e Programmi di Riqualificazione Urbana,
per lutilizzazione dei fondi ex Gescal, attraverso il coordinamento degli
interventi pubblici e privati nei quartieri periferici di Sperone, ZEN e
Borgo Nuovo

11
- Contratto di Quartiere Bandita, finanziamento CER, Ministero LL.PP.
- PRUSST, Programmi di Riqualificazione Urbana per lo Sviluppo
Sostenibile del Territorio, DICOTER, Ministero LL.PP. Allinterno del
PRUSST gestisce linsieme degli accordi tra Promotore e Proponenti, in
particolare gli accordi con i privati e conclude la sottoscrizione di
Protocolli dIntesa con F.S. S.p.A., IACP., Assessorato Regionale Beni
Culturali e Ambientali e Soprintendenza, Autorit Portuale.
- PIT Costa, allinterno della programmazione dei Fondi Strutturali, del
POR Sicilia e del Complemento di Programmazione, partecipando al
tavolo di concertazione provinciale.
- Accordi con il Ministero dellAmbiente per listituzione dellarea marina
protetta di Capo Gallo e Isola delle Femmine.

d. la gestione dei progetti comunali dotati di finanziamento comunitario,
statale e regionale;
- Ufficio Costa, Programma Terra, Progetto Posidonia, finanziamento U.E.;
- Progetti PTTA, area Noc, finanziamento del Ministero dellAmbiente;
- Piano regolatore e progettazione preliminare del Porto di Bandita
(finanziamento regionale);
- Piano di Utilizzazione della zona B della riserva di Monte Pellegrino
(Parco storico della Favorita).
- Piano particolareggiato per la Costa Sud di Palermo e progettazione
definitiva del Parco Urbano Costiero.

4. 2001-2009 ATTIVITA PROFESSIONALE

A.A. 1999/2000, Riqualificazione del paesaggio, modulo del Laboratorio di
Recupero e Riqualificazione Ambientale e Territoriale, corso di laurea in
Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Ambientale, Facolt di Architettura,
Universit degli Studi di Palermo.

A.A. 2000/2001, Riqualificazione del paesaggio, modulo del Laboratorio di
Recupero e Riqualificazione Ambientale e Territoriale, corso di laurea in
Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Ambientale, Facolt di Architettura,
Universit degli Studi di Palermo.

A.A. 2000/2001, insegnamento a contratto del corso di Analisi dei Sistemi
Urbani e Territoriali, corso di laurea in Architettura, Facolt di Architettura,
Universit degli Studi di Palermo.

2001, incarico dalla societ Assago Immobiliare, gruppo Montedison, per
lelaborazione di un Piano di Lottizzazione per un Villaggio turistico in comune
di Mazara del Vallo, insieme al Prof. Arch Paolo Caputo e allIng. Sergio
Franchina.

2001, membro del gruppo di progettazione per il Centro Commerciale Auchan
Palermo Nord, committente COGEI Costruzioni SpA di Bologna, insieme agli
Ingg.Sergio Franchina ed Edmondo Gentilucci.

2001, membro del gruppo di progettazione per lo Studio di Fattibilit dei

12
Parcheggi a Palermo in Project Financing, insieme alla Societ Europrogetti &
Finanza, commissionato dallAssociazione Costruttori Palermo.

2001, progetto di restauro di una antica casa sui Nebrodi, Comune di Naso, per
uso residenziale- turistico- rurale, finanziamento ai sensi della L. 488/92.

2002, consulente del Comune di Lampedusa e Linosa per lelaborazione dello
Studio di Prefattibilit di Societ di Traformazione Urbana nelle isole di
Lampedusa e Linosa.

2002, incarico professionale da parte della Societ Consortile Terre Sicane
(Comuni di Menfi, Montevago, Sambuca di Sicilia, S.Margherita Belice) per la
redazione di una proposta di progetto allinterno del Programma di
finanziamento comunitario Life Ambiente finalizzata alla certificazione di
qualit EMAS del territorio dei quattro Comuni.

2002, incarico professionale Comuni di Montevago, S.Margherita Belice e
Sambuca per la redazione di una proposta di progetto per lattivazione di
Agenda 21 locale. Finanziata e oggi in fase di implementazione.

Maggio 2003. Consulenza scientifica alla Societ PRC Repubbliche srl per
lorganizzazione per conto della Regione Sicilia, Dipartimento di Urbanistica,
Assessorato regionale Territorio e Ambiente, del Seminario: LA GESTIONE
AMBIENTALE DEL TERRITORIO E DELLE SUE TRASFORMAZIONI La
Certificazione ISO 14001 e la Registrazione EMAS. Iniziative per la
progettualit regionale in ambito europeo. Palermo, Palazzo dei Normanni 26
giugno 2003 e cura degli Atti del Seminario.

Settembre 2003. Responsabile scientifico della "Convenzione per l'avvio di
azioni innovative finalizzate all'integrazione della dimensione ambientale
nell'ambito dell'attuazione del Piano Urbanistico Regionale", fra la Wilderness
snc di Bruno Zava e la Regione Siciliana, Assessorato Regionale del Territorio
e dell'Ambiente, Dipartimento dell'Urbanistica. In questo ambito redige la
proposta di progetto Ge.Co. Gestione integrata delle zone costiere. Dal Piano
urbanistico regionale alla partecipazione, nellambito del programma di
finanziamento comunitario Life Ambiente 2004. La proposta stata accettata e
finanziata ed il progetto ha preso avvio da novembre 2004.
Allinterno della stessa convenzione partecipa alla stesura di altri progetti Life
ambiente, Interreg, promuovendo attivit di concertazione con tutti i soggetti
pubblici e privati coinvolti nella costruzione dei partenariati.

Dicembre 2007. Consulenza tecnica presso il Consorzio di Comuni Metropoli
Est per le attivita di coordinamento delle iniziative di programmazione e
pianificazione sovracomunale, con particolare riferimento alla Programmazione
dei Fondi strutturali dellUnione Europea 2007 2013 e per lelaborazione di
proposte di progetto per il reperimento di risorse finanziarie su altri programmi
dellUnione Europea. In questo ambito redige tre progetti di rilevate entit, di
cui uno gi finanziato (Programma MED. Progetto Ethic) e due in avanzata
fase di valutazione (Programma MED. Progetto T3M, Programma Life Plus,
Progetto R.E.M. rete ecologica metropolitana per la governance sostenibile
del territorio e delle acque del fiume Eleuterio). La consulenza ancora in
corso.

13
Settembre 2009. Incarico di Coordinatore Locale del Progetto ETHIC
finanziato nell'ambito del programma MED Europe in the Mediterranean.
Conferito dal Consorzio di Comuni metropoli Est per lintera durata del
Progetto.

5. 2004 2005 ATTIVITA DI RESPONSABILE DELLUTC DEL
COMUNE DI USTICA

Maggio 2004. Vincitrice del concorso pubblico per il ruolo di Responsabile
dellUfficio Tecnico del Comune di Ustica, dove ha preso servizio il 28 di
Maggio 2004.
In tale sede le attivit pi significative sono:

Provvedimento di rigetto dellistanza di sanatoria presentata dalla Societ
SABO srl in data 13/05/04 relativa allimmobile del complesso alberghiero
S.Bartolomeo; la causa stata vinta in Cassazione dal Comune di Ustica.

Partecipazione al bando del Ministero dellInterno sul Fondo per la tutela e lo
sviluppo socio economico delle isole minori art. 265 L. 448 del 28/12/2001
con il progetto Adeguamento e completamento del depuratore comunale e
realizzazione della condotta sottomarina di scarico.
Progetto finanziato 939756,87, D.M.I. del 29/12/2004. GURI 304/2004.

PIT Isole Minori.
Presentati alla Regione i seguenti progetti di recupero urbano:
CAMERONI DI VIA PETRIERA DA DESTINARSI AD
AUDITORIUM E SERVIZI CONNESSI 2.486.025,00;
CAMERONE DI VIA REFUGIO DA DESTINARSI A SEDE
DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI E SCIENTIFICHE
DELLISOLA, AD ARCHIVIO STORICO E BIBLIOTECA
COMUNALE 925.768,00;
POSTO DI GUARDIA DI VIA PETRIERA 469.570,00;
INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE URBANA IN PIAZZA
CAPITANO VITO LONGO 160.771,75;
CAMERONI DI LARGO GRAN GUARDIA (FOSSO) DA
DESTINARSI A MUSEO ARCHEOLOGICO 2.345.805,00.
Tutti i progetti sono stati finanziati.

6. 2005 2010 ATTIVITA DI SOVRAORDINATO PREFETTIZIO E
RESPONSABILE DELLUFFICIO GESTIONE DEL TERRITORIO
DEL COMUNE DI VILLABATE

Dal Febbraio 2005 al Maggio 2006 stata in servizio presso il Comune di
Villabate in posizione di sovraordinamento e distacco (Decreti prefettizi n
341/05/Area Sic.1 bis/N.C. del 31/1/2005 e n 1215/05/Area Sic.1 bis/N.C. del
21/4/2005) e dal Maggio 2005 responsabile, presso lo stesso Comune, del Settore
4 Gestione del Territorio.
La nomina prefettizia conseguente al commissariamento prefettizio per mafia
dello stesso Comune, la cui principale motivazione si trova nelle vicende
urbanistiche finalizzate allinsediamento di un grande centro commerciale nel
territorio comunale. Lattivit lavorativa, pur coprendo tutti i temi afferenti al
Settore (ambiente, edilizia privata, condono edilizio, abusivismo, gestione di beni
comunali, contenziosi) attraverso unattivit costante sia di gestione che di

14
controllo, si concentrata nella stesura del nuovo Piano Regolatore di Villabate,
allinterno di un regime di legalit. Il nuovo Piano regolatore stato approvato con
D.D. 352/2007 dellAssessorato Regionale Territorio e Ambiente.
Dal Maggio 2006 entrata di ruolo, con le stesse mansioni, presso il Comune di
Villabate come vincitrice di concorso pubblico per mobilit.
Nel Maggio 2007, in occasione dellinsediamento dellAmministrazione elettiva,
la Commissione Straordinaria ha certificato lodevole profitto per lattivit svolta.
Nel ruolo di responsabile del Settore V Gestione del Territorio, nel dicembre 2007
riceve lincarico per la progettazione e redazione del Piano Particolareggiato
Esecutivo del Centro Storico di Villabate, in attuazione del PRG vigente. Tale
Piano stato di recente inviato al Consiglio Comunale per ladozione, corredato
dai pareri favorevoli di legge.




15
7. ELENCO CRONOLOGICO DELLE PUBBLICAZIONI


*Il terziario e la citt, in: Habitat Ufficio, n 7, giugno 1983, Alberto Greco,
Milano.
*L'ufficio dell'informazione, in: Habitat Ufficio, n 8, settembre 1983, Alberto
Greco, Milano.
*Le conseguenze del progresso di terziarizzazione nella qualit ambientale della
frangia periferica della citt: due casi a Milano, in: Habitat Ufficio, n 11, giugno
1984, Alberto Greco, Milano.
*Una metodologia per la qualit urbana: l'area della Bovisa a Milano, analisi
urbana e proposte progettuali, in collaborazione con Alberico Belgiojoso,
Unicopli, Milano, 1985.
*Battery Park City: a New York, dov'erano i moli, in: Abitare, n 235, giugno
1985, Segesta, Milano.
*Il problema dei centri direzionali: il Centro Colleoni di Agrate Brianza,
(articolo e interviste) in: Habitat Ufficio, n 15, giugno 1985, Greco, Milano.
*Un mare di sale: le saline di Trapani, in: Abitare, n 240, dicembre 1985,
Segesta, Milano.
*L'area della Bovisa: la conoscenza dei caratteri urbani per il controllo delle tra-
sformazioni, nel volume: Alberico B. Belgiojoso, Luca Marescotti (a cura di), Il
Passante Ferroviario e la trasformazione di Milano, CLUP, Milano, 1986.
*Milano: sperimentazioni per la qualit urbana, Unicopli, Milano 1986.
*Morfologia e progetto per le trasformazioni urbane, rassegna di saggi curata con
Corinna Morandi, CLUP, Milano 1986.
*La forma urbana e il progetto per la periferia della citt di oggi", nel volume
Morfologia e progetto per le trasformazioni urbane, cit.
*Come si insegna a progettare?, atti del convegno omonimo curati con Matilde
Baffa, CLUP, Milano 1988.
*Portovenere. Cambiare ma non troppo, Costruire n 72, aprile 1989.
*Il recupero dei mille,Costruire n 74, giugno 1989.
*La riconquista del lago, Costruire n 76, settembre 1989.
*Le vestigia del futuro, Costruire n 78, novembre 1989.
*Spazio pubblico al primo posto, Costruire n 84, maggio 1990.
*Antiche mura citt moderna, Costruire n 87, settembre 1990.
*Il rilancio del collettivo, Costruire n 90, novembre 1990.
*Progetto in cerca di attori, Costruire n 92, gennaio 1991.
*Iniezioni di metodo, Costruire n 94, marzo 1991
*Sicilia profonda, Costruire n 96, maggio 1991
*Il progetto di fattibilit del recupero dell'ex-manifattura Richard-Ginori di
Doccia, Costruire n 98, luglio 1991
*La valutazione morfologica dei grandi progetti urbani, con Cesare Macchi Cassia
e altri, IRER Milano 1992.
*"L'idea di citt di Lewis Mumford", in R.Cominotti, G.Della Pergola (a cura di)
Lewis Mumford nella storia e nella critica, Grafo, Brescia, 1992.
*"Centri e frammenti storici nella regione-citt lombarda: cenni di teoria e
suggestioni di progetto",in G.Marucci (a cura di) I centri storici Camerino 1992
*Los Angeles: un centro per la citt, nel volume: Cesare Macchi Cassia, Il
grande progetto urbano La Nuova Italia, Firenze, 1993.

16
*Qualit dell'abitare in un'area metropolitana: il caso studio milanese, nel
volume: Marco Cremaschi e Mario Coppo (a cura di), Sistema insediativo e qualit
dell'abitare, Franco Angeli, Milano, 1994.
*Il territorio delle Ferrovie Nord Milano: morfologie tendenze progetti, con
Cristiano Scevola e Fabrizio Zanni, Guerini associati, Milano 1994.
*"Il progetto alla scala vasta", nel volume Il progetto urbano nella scuola e nella
professione a cura di C.Macchi Cassia, Citt Studi, Milano, 1994.
*"Regole e progetti alla scala vasta", in A. Moretti (a cura di) Le strade. Un
progetto a molte dimensioni, F.Angeli, Milano 1995
*Il Piano delle delizie e delle colture, con Aldo Carano, Folia, inserto bimestrale
alla rivista ACER, aprile 1997;
*Coordinamento della pubblicazione Abitare Palermo. Guida al nuovo Piano
Regolatore, Comune di Palermo, Assessorato al Territorio, maggio 1997;
* La citt delle reti e delle opportunit, in Palermo Citt Educativa, il sistema
museale scientifico universitario, Medina, Palermo 1997;
*Palermo Progetta Palermo, Rassegna di idee, Mostra presso XI Padiglione dellex
Ospedale Psichiatrico Pietro Pisani, ottobre 1997; catalogo curato con Giancarlo
Maione, Citt di Palermo, Assessorato al Territorio;
*Qualit e caratteri dello spazio pubblico a Palermo. Dal nuovo P.R.G. alle
realizzazioni, in Progetti e programmi per lo spazio pubblico. Metodi e stili di
progettazione. Confronto tra Roma, Palermo, Delft, Lione, Barcellona Politecnico
di Milano, Triennale di Milano, febbraio 1998.
*Contemplare di lontano nel volume: C.Macchi Cassia (a cura di) Il progetto del
territorio urbano, Franco Angeli editore, Milano 1998
*Confluenze, Quaderni della Rivista italiana DArchitettura, numero
monografico Architettura e Urbanistica a Palermo. La costruzione della citt
contemporanea n1/17, 1998.
*PRG e nuovi strumenti di pianificazione, Giornale dellArchitettura n23,
Edizioni Medina Palermo, febbraio 2000
*Progetto pubblico e concertazione. Il Programma di Riqualificazione Urbana e di
Sviluppo Sostenibile del Territorio della citt di Palermo, nel volume: F.Trapani
(a cura di) Dialoghi nel Mediterraneo. Il recupero dei centri storici nel
Mediterraneo. Ed. Librerie Dedalo, Roma 2001.
*Urbanistica quotidiana a Villabate in Urbanistica Informazioni n 232 luglio-
agosto 2010.





Dichiaro sotto la mia personale responsabilit che quanto esposto nel curriculum
corrisponde al vero.
Dichiaro il mio consenso al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge
675/96

Palermo 28/9//2010

Agata Bazzi