Sei sulla pagina 1di 1

Cremona

NUMERI UTILI NUMERI UTILI


112 Carabinieri 118 Guardia medica
113 Soccorso pubblico 0372 PREFISSO
115 Vigili del fuoco 405111 Ospedale
117 Guardia di Finanza 499511 Polizia stradale
118 Emergenze mediche 454516 Vigili urbani
0372 PREFISSO 433308 Aem - guasti
498259 Redazione cronaca 21300 Taxi piazza Roma
28487 Fax ‘La Provincia’ Mercoledì 29 luglio 2009 26740 Taxi stazione

Consiglio Ieri l’ufficializzazione. Interventi


di Virgilio e Dusi. Torchio: si salvi
la continuità delle amministrazioni

La Provincia ‘esce’
L’Apic scompare
di Felice Staboli
I consiglieri provinciali durante la seduta di ieri
tura è un investimento e non
un costo’, ha preso la parola L’INTERROGAZIONE
La provincia esce dall’Apic. Giuseppe Torchio (al suo pri-
La decisione è stata ufficializ- mo intervento da consigliere
zata ieri dal voto del consiglio provinciale): «Tante sono le «Spiegateci
provinciale: 25 favorevoli, 3 potenzialità con il traguardo
contrari (Araldi, Dusi, Guerri- delDistrettoculturale. Daset-
ni). «L’amministrazione pro-
vinciale - ha spiegato il presi-
tembre arrivano 4 milioni; la
strada giuridica è affidata al- a che punto è
dente MassimilianoSalini - re- la Cattolica; lo studio tecnico
cede non per ragioni economi-
che,ma perla evidenteimpos-
alPolitecnico: ionon ho porta-
toilibriintribunale,ma hoso-
il piano cave»
sibilità di proseguire per lo chiesto un commissario li- La seduta del consiglio
l’Apic nella sua funzione. Non quidatore, lo avevo già detto provinciale di ieri è
è una fuga da responsabilità al presidente Salini il primo cominciata con
che peraltro non abbiamo, ma giorno che ci siamo parlati: l’esposizione delle linee
semplicemente l’Apic (di cui credo che il valore della conti- programmatiche da
è sparito anche il sito, ndr) nuità delle amministrazioni, parte del presidente
non ha più motivo d’essere». nelle partite attive e passive, Salini e degli assessori. Il
Scontata la posizione di Sali- vada salvaguardato. Ci sono presidente, dopo la
ni, che già in passato aveva La giunta provinciale presieduta da Massimiliano Salini tante attività nel nostro bilan- premessa su
manifestato l’intenzione di re- (foto Guarneri)
cio, anche lacune ma grande organizzazione ed
cedere; subito dopo la parola passione che vorremmo tra- efficienza, ha posto
èpassataaiconsiglieri,aparti- Ma resta sempre il problema dei creditori. Il presidente Salini smettere a voi». l’accento sul bilancio:
re da Andrea Virgilio (Pd): Senza giri di parole la repli- «Le entrate presentano
«Lavostrasceltadi usciredal- lascia aperta una porta: «Non scappiamo da responsabilità che ca di Maurizio Borghetti una sovrastima di 2
l’Apic va collocata all’interno (Pdl): «C’era un deficit anche
di un percorso che ha portato non sono nostre. Le decisioni saranno prese al momento giusto» ai tempi di Corada, ma allora milioni di euro; si tratta
al Distretto cul- c’erano anche grandi eventi. di un errore nella
turale e a Crear- Nellagestione Torchiono.Ab- previsione del bilancio
te che ha in sé biamo tirato fuori il deficit legato anche alla crisi; e
molti aspetti po- Ieri in tribunale per il commissario liquidatore Apic in campagna elettorale? non è detto che il
sitivi. La Fonda- No, solo quando abbiamo avu- prossimo anno le cose
zione Cariplo IeriTorchioha incontratoil presi- riguardano il dirigente del setto- to i dati. Il bilancio dal 2007 migliorino».
mette a disposi- non è mai stato approvato. E Il vice presidente Lena
zione molte ri- dente Carlo Maria Grillo, per re Cultura Franco Feroldi che non mi si venga a dire che i 4 ha presentato le novità
sorse (4 milioni chiedere la nomina di un commis- aveva anche il ruolo di organizza- milioni del Distretto si utiliz- per la polizia locale:
dieuro).Valutia- sario liquidatore dell’Apic (Asso- toredell’Apic.Sottoesameinpar- zeranno per coprire il buco miglior dotazione
mo anche che ciazione promozione iniziative ticolare, il bilancio 2007 non ap- dell’Apic». strumentale, sede più
l’attività del- culturali), dopo che lunedì l’as- provato (nel 2008) a fronte di un Salini alla fine ha tenuto idonea, educazione
l’Apic non è sta- semblea è andata vuota per l’as- passivo di 2.250.909 euro ma so- aperto una porta: «Qui non si stradale ai giovani,
ta un errore, ma senza dei rappresentanti di pro- prattutto di incongruenze nella fanno i processi. Le decisioni pattugliamento non
unpercorsospes- vincia, comune di Cremona e Cre- definizioni dei crediti che hanno saranno valutate e prese al repressivo.
so condiviso da ma. Il caso Apic è esploso a fine indotto i sindaci a non approvare momento giusto. Io penso che Chiara Capelletti ha
alcuni della vo- la cultura non si produca con parlato di cultura:
stra giunta (con giugno dopo l’esposto dello stesso il bilancio. Resta aperto il proble- gli eventi ma vada riconosciu-
riferimentoaPa- Torchio in procura, in cui vengo- ma dei molti creditori che ancora ta». rinnovamento e
olaOrini,oggias- no sottolineati alcuni aspetti che aspettano di essere pagati. Poi il voto e l’uscita della cambiamento radicale,
sessore nel cen- Giuseppe Torchio provincia dall’Apic. valorizzazione delle
trodestra, ma as- nostre risorse e
sessore anche governance della
con Corada dal cultura. Per l’assessore
’95 al ’99). Quan- all’agricoltura e
do si produce ambiente Pinotti bisogna
cultura non si sostenere le aziende
può pretendere agricole. Molti i temi
di chiudere con all’ordine dal giorni, tra
un avanzo. Ci so- cui l’interrogazione di
noincongruenze Dusi in materia di cave: a
nei crediti, forse che punto è il piano
debiti fuori bi- cave? Si torna
lancio. C’è un indietro?». E sull’ipotesi
espostoequalcu- che possa riaprirsi il
no valuterà cosa tema della cava di S.
è successo. Ma Sigismondo, al termine
perchésièaspet- del consiglio Dusi ha
tato la campa- commentato: speriamo
gna elettorale di no, ma vedremo.
per parlarne?». Gianpaolo Dusi
Secco l’inter- Andrea Virgilio Maurizio Borghetti Antonio Agazzi
vento di Gianpa-
olo Dusi (Rifon-
dazione): «Proprio perché
l’amministrazione non c’en-
CAMBIATI GLI ARREDI
tra,credo chenon sia opportu-
no uscire dall’Apic. Il presi-
denteSalininonvuoldireque-
sto,ma i creditorilo penseran-
no.Uscireoggièun attodifor-
Maxi scrivania da 10mila euro
tedebolezza rispettoarespon-
sabilità che sono lì da vedere.
Torchio ha preso in mano
l’Apic che già era in deficit, e
Le nuove spese del presidente
l’assessore Orini ne sa qualco- Dopo i mille euro per i vetri quattrometriemezzo.Ilvec- dopo l’insediamento, Salini
sa». oscuratidelledueautomobi- chio arredo è stato smontato aveva ripristinato il cordo-
Poi,dopo l’interventodi An- li di rappresentanza, quelli e,a quantopare, trasportato ne che separa l’anticamera
tonio Agazzi (Pdl) che ha con- per il nuovo arredo del suo in una scuola. Sembra che dal corridoio lungo il quale
fermato di votare per l’uscita ufficio. Massimiliano Salini, abbiano fatto la stessa fine sorgono il suo studio, quello
dall’Apiccome indicatoda Sa- presidente della Provincia, anche il grande tavolo, re- delsegretariogenerale e de-
lini, sottolineando che ‘la cul- non si ferma. Da qualche staurato a regola d’arte du- gli altri collaboratori del
giorno sono arrivate al pri- ranteleamministrazioni Co- presidente.
mo piano di corso Vittorio rada, sinora
e l’orologio antico che
erano in sala giunta.
In passato c’era libertà as-
soluta (anche troppa, biso-
Agazzi: cultura deve essere Emanuele la scrivania, la La ventata di novità ha in- gna riconoscerlo) di andare
poltrona in pelle e la lampa- vestito
investimento non costo da alogena ordinate presso ne deglipure l’organizzazio- evenire,adessosidevechie-
Borghetti: non si deve un prestigioso mobiliere. si riunivauffici. Dove prima dere ai messi, quando ci so-
la giunta ora ci so- no(comesuccede quasisem-
Per un costo complessivo di no il portavoce e l’addetto pre), di togliere quel cordo-
sanare il deficit con i fondi più di 9.000 euro, serviti in stampa mentre la giunta si è ne o, in caso di loro assenza,
buona parte per coprire le spostata nella sala a fianco scavalcarlo. Dopo essersi
deldistretto culturale spese della scrivania, lunga di quella consiliare. Subito guardati intorno. (gi. baz.)