Sei sulla pagina 1di 1

Pensiero filosofico di Seneca

Descrizione:La filosofia di Seneca unisce elementi pitagorici e cinici, provenienti dalla sua prima educazione, dando grande importanza all'esame di coscienza quotidiano e alle scienze naturali. Anche nelle tragedie vengono rappresentati caratteri estremamente negativi, forse a significare proprio che "senza retta ratio e filosofia non esiste via di scampo".

Testo completo:La filosofia di Seneca unisce elementi pitagorici e cinici, provenienti dalla sua prima educazione, dando grande importanza all'esame di coscienza quotidiano e alle scienze naturali. Anche nelle tragedie vengono rappresentati caratteri estremamente negativi, forse a significare proprio che "senza retta ratio e filosofia non esiste via di scampo". Per inquadrare il pensiero di Seneca bisogna ricordare, che, essendo figlio di un importante retore, era destinato ad una carriera politica di prim'ordine. Furono per i casi della vita, la malattia, l'esilio, il ruolo di educatore e di consigliere, che accentuarono nella sua filosofia il carattere etico con il quale tratt tutti i temi fondamentali: passioni, rapporto tra uomo e tempo, libert, incoerenza della schiavit, felicit, politica, morte, autarkeia. Dal canto suo Seneca aggiunse uno spiccato interesse per la natura ed i suoi fenomeni. Molte furono le filosofie che ispirarono il pensiero di Seneca nella sua vita, le principali furono quella stoica, epicureista e platonica. Seguendo la filosofia STOICA Seneca: - sostiene che ci si possa gradatamente avvicinare alla perfezione del saggio controllando e superando la propria ira; - convinto che al raggiungimento della felicit non nuocciano i vantaggi esterni, come salute, bellezza e ricchezza, che sono irrilevanti per la vera felicit ma sono comunque preferibili ai loro contrari; - ha una visione del saggio, libero da ogni condizionamento esterno ed capace di considerare le difficolt della vita come puri esercizi alla virt, le quali sono date allumanit per volont divina provvidenziale; - pensa che il saggio non pu essere toccato da alcun danno n da alcuna offesa: limperturbabilit presuppone lassoluta autosufficienza, ovvero l'autarkeia; - ha un desiderio contrastane di praticare lotium e il negotium. In comune con l'EPICUREISMO notiamo invece: - l'invito a non temere la morte; - la concezione del tempo e l'invito a vivere ogni giorno come se fosse l'ultimo. Seneca per anche influenzato dal PLATONISMO e si pu notare da: - l'elogio dalla conoscenza pura; - la filosofia come iniziazione che porta l'uomo dalle tenebre dell'ignoranza alla luce della conoscenza distinguendolo dall'animale; - la filosofia come mezzo per raggiungere un distacco dalla quotidianit; - il progetto di un principato filosoficamente orientato.