Sei sulla pagina 1di 8

SCHEDA OBIETTIVI PRINCIPALI

OPERATIVA NUMERO: 1
Categoria: COORDINATIVI: combinazione motoria
Prima seduta dopo la pausa natalizia
Pulcini 2000 09/01/2009
TECNICI: controllo della palla – stop
TATTICI: copertura e difesa della palla
Istruttore: FISICI: rapidità
GENNAIO 2009 COGNITIVI: capacità di risolvere i problemi
Emanuele Aquilani

Si è lavorato solo su situazioni di gioco


finalizzate al tiro in porta. Si ripete
l’intera seduta la prossima settimana

FASE INIZIALE: (tempo15/20 Minuti)


10’ guida della palla in regime di ritmizzazione ciclica ed aciclica:

percorso tecnico con attrezzi

10’ gioco delle ombre (figura)

FASE CENTRALE: (tempo 50/60 minuti)

C A D

15’ Situazione di gioco: 1 vs 1 15’ Situazione di gioco: 2 vs 1


in un quadrato un giocatore palleggia liberamente in presenza di un avversario il giocatore A dal fondo del campo marcato da D, corre verso C che gli passa la
passivo, al segnale dell’istruttore il palleggiatore effettuerà uno stop, palla; A deve difendere la sfera il tempo necessario a C ad aggirare un cono posto a
proteggendo la palla dal tentativo del difensore di sottrargliela e cercare di circa 8 metri di distanza e tornare a ricevere la palla da A per andare a fare gol 2 vs
andare a fare gol in una situazione di 1 vs 1. 1.

10’ Situazione di gioco: 1 vs 1 – rapidità: 15’ Situazione di gioco: 1 vs 1


A deve superare di corsa lo spazio presidiato da B che cercherà di opporsi toccando
tiro in porta, inseguiti dal difensore con le mani l’avversario, o cercando di “rubare” la palla.

FASE FINALE (tempo 20/25 minuti)

15’ gioco a tema: gioco dei colori

partita con tre colori 2 (colori) vs 1 (colore) – mani e piedi

10’ partita gioco libero.


SCHEDA OBIETTIVI PRINCIPALI
OPERATIVA NUMERO: 2
Categoria: COORDINATIVI: combinazione motoria
13/01/2009 e 16/01/2009
Pulcini 2000 TECNICI: controllo della palla – stop
TATTICI: copertura e difesa della palla
GENNAIO 2009 FISICI: rapidità
Istruttore:
Emanuele Aquilani COGNITIVI: capacità di risolvere i problemi

Nella prima seduta erano solo 6 bambini.


Si è eseguito per intero il lavoro solo la
seconda seduta.

FASE INIZIALE: (tempo15/20 Minuti)


10’ palla a mano con gol di testa

10’ gioco delle ombre (figura)

FASE CENTRALE: (tempo 50/60 minuti)

C A D

15’ Situazione di gioco: 1 vs 1 15’ Situazione di gioco: 2 vs 1


in un quadrato un giocatore palleggia liberamente in presenza di un avversario il giocatore A dal fondo del campo marcato da D, corre verso C che gli passa la
passivo, al segnale dell’istruttore il palleggiatore effettuerà uno stop, palla; A deve difendere la sfera il tempo necessario a C ad aggirare un cono posto a
proteggendo la palla dal tentativo del difensore di sottrargliela e cercare di circa 8 metri di distanza e tornare a ricevere la palla da A per andare a fare gol 2 vs
andare a fare gol in una situazione di 1 vs 1. 1.

10’ Situazione di gioco: 1 vs 1 – rapidità: 15’ Situazione di gioco: 1 vs 1


A deve superare di corsa lo spazio presidiato da B che cercherà di opporsi toccando
tiro in porta, inseguiti dal difensore con le mani l’avversario, o cercando di “rubare” la palla.

FASE FINALE (tempo 20/25 minuti)

15’ gioco a tema: gioco dei colori

partita con tre colori 2 (colori) vs 1 (colore) – mani e piedi

10’ partita gioco libero.


SCHEDA OBIETTIVI PRINCIPALI
OPERATIVA NUMERO: 3
Categoria: COORDINATIVI: combinazione motoria
20/01/2009 e 23/01/2009
Pulcini 2000 TECNICI: controllo della palla – stop
TATTICI: copertura e difesa della palla
GENNAIO 2009 FISICI: rapidità
Istruttore:
Emanuele Aquilani COGNITIVI: capacità di risolvere i problemi

FASE INIZIALE: (tempo15/20 Minuti)


10’ Gioco dei colori (con le mani e poi con i piedi) : passare la palla sempre a
colore diverso senza seguire una sequenza obbligatoria.

10’ In uno spazio tutti i giocatori, tranne 2 o 3, guidano la palla cercando di


difenderla e coprirla dall’attacco dei giocatori senza palla che cercano di
rubarla (disegno).

FASE CENTRALE: (tempo 50/60 minuti)

15’ esercizio per combinare guida della palla + scatto + cross 15’ combinazione per il dribbling + tiro in porta
si creano due percorsi paralleli dove un giocatore esegue la combinazione in si crea un percorso dove dopo uno slalom tra coni e un dribbling in superamento su
guida della palla, l’altro esegue la combinazione senza palla e corre a ricevere un avversario si cerca il tiro in porta
il cross del compagno per calciare in porta.

20’ Situazione di gioco: 1 vs 1 ricezione + dribbling


B difende la linea posta fra i coni posta a 15 metri di distanza dal giocatore A; B
trasmette palla ad A e poi lo attacca in pressione per impedirgli di dribblare e
conquistare spazio in avanti superando la linea dei coni.

FASE FINALE (tempo 20/25 minuti)

15’ gioco a tema: gioco dei colori

partita con tre porte

10’ partita gioco libero.


SCHEDA OBIETTIVI PRINCIPALI
OPERATIVA NUMERO: 4
Categoria: COORDINATIVI: combinazione motoria
27/01/2009 e 30/01/2009
Pulcini 2000 TECNICI: controllo della palla – stop
TATTICI: copertura e difesa della palla
GENNAIO 2009 FISICI: rapidità
Istruttore:
Emanuele Aquilani COGNITIVI: capacità di risolvere i problemi

FASE INIZIALE: (tempo15/20 Minuti)


10’ guida della palla in regime di ritmizzazione ciclica ed aciclica:
percorso tecnico con attrezzi

10’ in uno spazio tutti i giocatori, tranne 2 o 3, guidano la palla cercando di


difenderla e coprirla dall’attacco dei giocatori senza palla che cercano di
rubarla (disegno).

FASE CENTRALE: (tempo 50/60 minuti)

15’ esercizio per combinare guida della palla + scatto + cross 15’ combinazione per il dribbling + tiro in porta
si creano due percorsi paralleli dove un giocatore esegue la combinazione in si crea un percorso dove dopo uno slalom tra coni e un dribbling in superamento su
guida della palla, l’altro esegue la combinazione senza palla e corre a ricevere un avversario si cerca il tiro in porta
il cross del compagno per calciare in porta.

A B A

15’ Situazione di gioco: 1 vs 1 stop a seguire + dribbling 15’ Situazione di gioco: 1 vs 1 ricezione + dribbling
A trasmette la palla a B con diverse traiettorie, B all’interno di un quadrato B difende la linea posta fra i coni posta a 15 metri di distanza dal giocatore A; B
deve ricevere ed uscire dalla figura palla a terra per andare ad affrontare A in trasmette palla ad A e poi lo attacca in pressione per impedirgli di dribblare e
una situazione di 1 vs 1 per la ricerca del tiro in porta. conquistare spazio in avanti superando la linea dei coni.

FASE FINALE (tempo 20/25 minuti)

15’ gioco a tema:


partita con 4 porte

10’ partita gioco libero.


SCHEDA OBIETTIVI PRINCIPALI
OPERATIVA NUMERO: 1
Categoria: COORDINATIVI: capacità di orientamento
03/02/2009 e 06/02/2009
Pulcini 2000 TECNICI: il tiro in porta
TATTICI: intercettamento
FEBBRAIO 2009 FISICI: rapidità
Istruttore:
Emanuele Aquilani COGNITIVI: aiutare e farsi aiutare

FASE INIZIALE: (tempo15/20 Minuti)


10’ dividere la squadra in 2 gruppi, un gruppo: effettua conduzione, passaggio e
ricezione muovendosi sul perimetro di un quadrato, guida-passaggio si prosegue la
corsa per prendere il posto del compagno al quale è stato passato il pallone; il
secondo gruppo: all'interno del quadrato esegue esercitazione di palleggio e stop in
varie "forme".

10’ partitella palla a mano finalizzata al possesso palla (mani e piedi)

FASE CENTRALE: (tempo 50/60 minuti)


B

15’ percorso motorio finalizzato al tiro in porta: 15’ combinazione cross e tiro in porta:
la palla viene guidata in un percorso in cui sono sistemati diversi "ostacoli" un bambino (B) effettua un percorso, arriva in fascia e passa la palla al centro (poi
all'interno dei quali il bambino viene indotto a controllare la palla. Al termine corre in porta), dove si trova l'altro bambino (A), che dopo aver effettuato un altro
del percorso si effettua un tiro in porta. percorso senza palla tira in porta.

Variante: gara a staffetta, con due percorsi paralleli. Variante: inserire un altro bambino (D) per dare vita ad 1 vs 1 + portiere.

15’ esercitazione finalizzata al tiro in porta: 15’ Situazione di gioco complessa:


esercitazione che viene svolta all'interno di 2 quadrati adiacenti di 15 metri di due squadre, giocano con le mani con 2 palloni, devono effettuare un passaggio con
lato. Mentre i giocatori di una squadra (blu) effettuano 30 ricezioni auto le mani e uno con il collo del piede. Al segnale dell'istruttore i giocatori avranno il
lanciandosi la palla, gli avversari (rossi) tirano in porta da una distanza compito di recuperare un terzo pallone, collocato in precedenza, e dare vita ad una
prestabilita. A seguire le squadre si cambiano gli obiettivi e spazi di gioco. situazione di gioco 4 vs 4 o 3 vs 3 (secondo il numero degli allievi).
L'esercizio si svolge in tre fasi con l'istruttore che modifica il tipo di ricezione
richiesta (con la pianta, con l'interno, controllo a seguire), vince chi effettua più
gol.

FASE FINALE (tempo 20/25 minuti)

15’ gioco a tema:


partita con 4 porte

10’ partita gioco libero.


SCHEDA OBIETTIVI PRINCIPALI
OPERATIVA NUMERO: 2
Categoria: COORDINATIVI: capacità di orientamento
10/02/2009 e 13/02/2009
Pulcini 2000 TECNICI: il tiro in porta
TATTICI: intercettamento
FEBBRAIO 2009 FISICI: rapidità
Istruttore:
Emanuele Aquilani COGNITIVI: aiutare e farsi aiutare

FASE INIZIALE: (tempo15/20 Minuti)


10’ in uno spazio di gioco di 15 metri di lato, a coppie si pone una casacca sul retro
di uno dei 2 bambini, l'altro deve cercare di prendere la casacca. Dopo qualche
minuto si invertono i ruoli e si cambiano le coppie.

variante: effettuare anche in guida della palla

10’ partitella palla a mano finalizzata al possesso palla (mani e piedi)

FASE CENTRALE: (tempo 50/60 minuti)


B

15’ "chiama il numero": 15’ cross, stop e tiro in porta:


campo diviso in due parti, ai lati opposti vengono collocate due porticine, ad il giocatore A esegue uno slalom tra i coni, arrivato sul fondo effettua un passaggio
ogni bambino viene assegnato un numero. L'istruttore si pone all'interno del in direzione del compagno B e corre in porta. Quest'ultimo dopo aver eseguito
campo, lancia la palla e chiama il numero, i componenti della squadra con quel degli skip, taglia in direzione della palla, esegue uno stop e conclude a rete.
numero devono conquistare e difendere la palla e affrontarsi in situazione di 1
vs 1 con l'obiettivo di fare gol nella porticina avversaria.

variante: chiamando 2 numeri si può dare vita ad un 2 vs 2.

15’ gioco a tema: 15’ gioco a tema:


in un campo di dimensioni ridotte si sfidano 2 squadre, lo scopo della partita è partita a 3 porte, nel primo tempo una squadra difende 2 porte, l'altra difende una
quello di far passare la palla all'interno di porticine per poi stopparla dall'altra porta e attacca le altre due, poi si cambia. Si può parare con qualsiasi parte del
parte. In seguito, l'istruttore lancerà un pallone in una zona di campo e si darà corpo tranne che con le mani.
vita ad un classico 4 vs 4 (3 vs 3 ...e così via secondo il numero dei bambini),
come si conclude l'azione si ricomincia con l'esercizio.
FASE FINALE (tempo 20/25 minuti)

15’ gioco a tema:


partita con 4 porte

10’ partita gioco libero.


SCHEDA OBIETTIVI PRINCIPALI
OPERATIVA NUMERO: 3
Categoria: COORDINATIVI: capacità di orientamento
17/02/2009 e 20/02/2009
Pulcini 2000 TECNICI: il tiro in porta
TATTICI: intercettamento
FEBBRAIO 2009 FISICI: rapidità
Istruttore:
Emanuele Aquilani COGNITIVI: aiutare e farsi aiutare

FASE INIZIALE: (tempo15/20 Minuti)


10’ gioco iniziale:
2 giocatori si passano 2 palloni in modo alternato, uno con le mani ed uno con i
piedi. Al segnale dell'istruttore useranno la palla calciata per dare vita ad un 1 vs 1,
finalizzato al tiro in porta.

10’ due squadre si contendono il frisbee.

FASE CENTRALE: (tempo 50/60 minuti)


B

15’ situazione di gioco semplice: 15’ cross, stop e tiro in porta:


gara a coppie, al segnale dell'istruttore 2 allievi, devono saltare 5 over, alla fine il giocatore A esegue uno slalom tra i coni, arrivato sul fondo effettua un passaggio
dei balzi dovranno cercare di conquistare la palla, per poi andare al tiro. (e corre in porta) in direzione del compagno B. Quest'ultimo dopo aver eseguito
degli skip, taglia in direzione della palla, esegue uno stop e conclude a rete.

15’ gioco a tema: 15’ gioco a tema:


3 vs 1 + portiere mantenendo la posizione: i tre bambini attaccanti devono 3 vs 2 + portiere: il gioco favorisce, vista la superiorità numerica, la fase del
cercare di fare gol passandosi la palla e mantenendo la propria "posizione". possesso palla, lo smarcarsi nello spazio libero ed il miglioramento della fase
Mentre il difensore, può muoversi su tutta la larghezza del campo, cercando di offensiva, alla ricerca del tiro in porta. Viceversa si ricerca il miglioramento del
togliere la palla agli attaccanti e quindi di finire l'azione di gioco. saper difendere attraverso la chiusura degli spazi o l’intercettamento della palla.
FASE FINALE (tempo 20/25 minuti)

20’ partita gioco libero.


SCHEDA OBIETTIVI PRINCIPALI
OPERATIVA NUMERO: 4
Categoria: COORDINATIVI: capacità di orientamento
24/02/2009 e 27/02/2009
Pulcini 2000 TECNICI: il tiro in porta
TATTICI: intercettamento
FEBBRAIO 2009 FISICI: rapidità
Istruttore:
Emanuele Aquilani COGNITIVI: aiutare e farsi aiutare

FASE INIZIALE: (tempo15/20 Minuti)


10’ due squadre si contendono il pallone da rugby.

10’ due squadre si contendono la pallina da tennis.

FASE CENTRALE: (tempo 50/60 minuti)

15’ situazione di gioco semplice: 15’ situazione di gioco semplice:


1 vs 1 o 2 vs 1: si delimita uno spazio dove si colloca il giocatore rosso in 1 vs 1: dalla linea di porta un difensore effettua un percorso tecnico con la palla ed
attesa di ricevere il passaggio dal giocatore blu; rosso è pressato dal giocatore effettua un passaggio all'attaccante che dopo avere ricevuto deve cercare di andare
verde, che parte in pressione al momento del passaggio di blu. rosso può al tiro superando l'opposizione del difensore stesso.
scegliere se andare al tiro cercando l'1 vs 1 o scegliere l'appoggio di blu per un
2 vs 1.

15’ situazione di gioco semplice: 15’ situazione di gioco semplice:


un attaccante posto sulla linea di fondo, deve passare la palla ad un altro 1 vs 1: un difensore posto sulla linea di porta con la palla deve passarla ad un
attaccante che aspetta di ricevere la palla dentro un quadrato posta a circa 12 attaccante che è in attesa all'interno di un quadrato posto a 12 metri dalla porta. Il
metri dalla porta, marcato da un difensore. L'attaccante che trasmette la palla difensore una volta trasmessa la palla attacca in pressione l'attaccante per
deve andare ad aggirare un cono posto a 8 metri per tornare dal proprio impedirgli il tiro.
compagno e dare vita ad un 2 vs 1; nel frattempo l'attaccante che è marcato dal
difensore in attesa del compagno che aggiri il cono deve mantenere la palla in
uno scontro 1 vs 1.
FASE FINALE (tempo 20/25 minuti)

20’ partita gioco libero.