Sei sulla pagina 1di 62

G.S.

ARCI PIANAZZE
La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

Preparazione pre-campionato 2011-2012

IOAC

Giovanissimi 1998

PREPARAZIONE PRE-CAMPIONATO 2011 - 2012


Categoria giovanissimi regionali sperimentali classe 1998
Pietro Napoletano
Dalla

programmazione

Per

della

ottenere

diversi

scopi

stagione calcistica 2011 2012 della

didattici stata creata una procedura

categoria

regionali

operativa ordinata che stabilisce quali

sperimentali classe 1998, ho estratto il

obiettivi raggiungere, in relazione alla

primo

tipologia del gruppo (loro conoscenza,

giovanissimi

periodo

caratterizzato

dalla

abilit,

preparazione pre-campionato.
Il periodo iniziato il 29 agosto
con

il

ritrovo

presentazione

alla

squadra ed finito il 16 settembre


2011

con

linizio

delle

atteggiamento,

che, preventivamente avevo ottenuto


dallallenatore che negli ultimi 2 anni li
aveva seguiti.
Lobiettivo

attivit
creare

agonistiche.

competenze)

unattivit

stato

quello

didattica

di

tenendo

un

conto da un lato lindividuo valorizzando

gruppo nuovo, lanalisi della situazione

le potenzialit del calciatore e dallaltro

iniziale stato lobiettivo principale dei

lato il collettivo con lo scopo di creare

primi giorni, non solo dal punto di vista

una squadra il pi possibile organizzata,

tecnico, ma soprattutto per conoscere

razionale, elastica ed equilibrata.

Visto

che

avrei

allenato

Nellintervenire

meglio i ragazzi, cercando di creare sin


da subito un buon rapporto di fiducia.
Considerato che la categoria dei
ragazzi

presenta

disparit

dal

punto

una
di

maggiore
vista

della

sullindividuo,

laspetto tecnico stato messo in primo


piano, ma si agito soprattutto sulla
tattica

individuale

sia

nella

fase

di

possesso che di non possesso palla,

crescita e della maturazione fisica, i test

pre-requisiti

iniziali sono stati un indice utile per

corretta applicazione della tattica di

esaltare e migliorare le qualit atletiche

reparto prima e collettiva dopo.

del singolo.

indispensabili

per

Per quanto riguarda laspetto

Allenatore - Pietro Napoletano

una

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

Preparazione pre-campionato 2011-2012

IOAC

motorio, la metodologia di allenamento


si

basata

sul

cosiddetto

Giovanissimi 1998

La gradualit e la progressivit dello


stimolo: se non intenso perde il

metodo

multifattoriale cio che allinterno della

suo

seduta sono presenti numerosi stimoli

stimolo deve essere graduale ma in

contemporanei, finalizzati ad intervenire

progressione crescente in modo da

sulle

provocare nuovi adattamenti;

differenti

componenti

che

determinano la prestazione sportiva.

effetto

la

obiettivo

altrettanti

sviluppo

della

forza

distribuzione

carichi

con

recuperi

per

la

realizzazione

balzi,

supercompensazione.

presente

uno

stimolo

ricercato

con

lesecuzione

sar

Inoltre,

coordinativo,
di

un

lo

dei

esplosiva, ricercata ad esempio con


contemporaneamente

infatti,

Principio dellalternanza: alternare

Ecco che allora mentre avremo come


lo

allenante,

della
abbiamo

proposto

allenamenti in situazioni di gioco simili

movimento complesso e pluri articolare,

quello

che

tipico del gioco del calcio (es. tiro in

costruendo

porta).

lavoro/gioco stimolante da eseguire con

una

succede

in

gara,

metodologia

di

di

la massima attenzione; cercando di

proporre degli stimoli (esercizi), poi

rendere il giovane calciatore il vero

trasformati

protagonista.

Lintento
dai

stato

ragazzi

quello
come

gesto

acquisito, ma per essere efficace il tutto


deve essere supportato dallintensit, la
quantit e il recupero dello stimolo. E

Allenatore di Base

nota, infatti, lesistenza di un rapporto

Diploma B Uefa

fra stimolo e adattamento; e per tale

Tessera FIGC n 101558

motivo stato tenuto conto dei principi


generali dellallenamento:
-

La

continua

sollecitazione

dello

stimolo: in quanto, se lo stesso


viene a mancare, gli adattamenti
regrediscono;

Allenatore - Pietro Napoletano

Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

Preparazione pre-campionato 2011-2012

IOAC
DATA:
29 Agosto 2011 luned

OBIETTIVO

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

1^ settimana 1 giorno

FASE INTRODUTTIVA
Ritrovo e consegna materiale
Misurazione ( peso altezza F.C. ) e calcolo del BMI (indice per calcolare la massa
30
corporea in base allet)
Presentazione e primo colloquio con la squadra
Riscaldamento tecnico:
formare un campo diviso in tre parti per un totale di 50x20 allinterno dei campi
laterali formare tanti quadrati 5x5 quanti giocatori ed iniziare a palleggiare prima
libero e vedere la libera interpretazione dei giocatori poi palleggio guidato 2 blocchi
da 6' (il 5 palleggio di interno; esterno; alzata al petto; alzata sulla testa).
Al fischio del mister i giocatori stoppano la palla (la lasciano sul posto) e
attraversano la zona neutra per riprendere a palleggiare i palloni lasciati nellaltra
met campo (primo blocco il cambio avviene dopo 1; il 2 blocco il cambio avviene
dopo 30). Fare attenzione ai metri percorsi dai giocatori, tutti devono effettuare lo
stesso percorso.
20

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CENTRALE
10

Mobilit articolare con i nastri

30

Trasmettere e ricevere palla con controllo orientato semplice

10

Mobilita articolare a stazioni


1^ passare pi volte sotto il nastro successivamente guidare la palla in slalom tra
birilli, trasmettere la palla al giocatore in attesa e mettersi in attesa di un altro
giocatore, chi ha ricevuto la palla la deposita alluscita del nastro e cosi via.
2^ con la gamba prima destra e poi sinistra oltrepassare 7 over alti posti a distanza
a fine percorso dare ricevere e dare la palla
Dare, ricevere, calciare in situazione semplice
DIVIDERE I GIOCATORI IN 2 GRUPPI
1 GRUPPO : Partita 5 vs 5 con 4 porte (fare attenzione allintensit, quindi pi
palloni intorno al campo; quando cala lintensit effettuare il recupero).
2 GRUPPO Esercitazione finalizzato alla trasmissione e ricezione dai e segui con
ritmo

30

Si parte dalla linea di fondo si effettua un dai e segui con ritmo, quando il pallone
ha raggiunto la parte centrale dellesercizio si parte con unaltra palla, infine

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

lultimo giocatore effettua un controllo orientato fa passare il pallone sotto il nastro


e prima che lo stesso supera i cinesini tira in porta di precisione.
Variante: invertire cio partire dal lato sinistro; stesso esercizio, ma inserire il
dribbling con il portiere che effettua un 1vs1 con le mani dietro la schiena ; si pu
inserire un cono tra il dai e segui in modo da effettuare un dribbling prima di
trasmettere la palla.
Invertire i gruppi

FASE CONCLUSIVA
10

PARTE FISICA
ADDOMINALI - STABILIZZATORI - SCARICO DELLA COLONNA

20

PARTITA FINALE
PARTE FISICA
Esercizio 1: Shoulder Bridge (il ponte)
Posizione di partenza: supino, gambe piegate, piedi a terra, braccia lungo i fianchi,
palmo delle mani verso terra.
Esecuzione: solleva il bacino, estendere in alto una gamba, fletterle e riappoggiare
il piede a terra; sollevare il bacino estendere una gamba in avanti, slanciarla verso
il petto con il piede in estensione e tornare con la gamba in avanti, con il piede in
flessione; espirare quando la gamba si slancia sul petto, inspirare riabbassando la
gamba.

10

Esercizio 2: single leg strech


Posizione di partenza: supino, gamba destra al petto, gamba sinistra tesa e
sollevata, capo sollevato, mano sinistra in presa sul ginocchio, mano destra a met
della tibia.
Esecuzione: espirare avvicinando la gamba flessa al petto, mantenendo i gomiti in
fuori alternare le gambe con le rispettive prese nella transizione tra una gamba e
laltra le braccia passano per fuori (in posizione di riposo).
Esercizio 3: double leg circles
Posizione di partenza: supino, braccia lungo i fianchi, gamba distese a 90 con i
piedi estesi, bacino appoggiato.
Esecuzione: disegnare dei cerchi con le gambe tese in alto. Variante: oscillare a
destra e a sinistra.
Esercizio 4: addominali retto
Posizione supina, gambe piegate ma per terra, mani al petto o dietro la nuca,
sollevare le scapole portento il mento al petto.
Esercizio 5: addominali obliqui
Esecuzione. Supino, gamba sinistra incrociata sulla destra, mano destra dietro la

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

nuca, mentre il braccio opposto in appoggio a terra; incrociare gomito/ginocchio


contro-laterale espirando.
Esercizio 6 : stabilizzatori
Sul fianco in appoggio sul gomito, allineato caviglie spalle - testa
Esercizio 7 : stabilizzatori
Prono, appoggio sui gomiti, allineato caviglie spalle testa
PARTITA FINALE
20

SCARICO DELLA COLONNA VERTEBRALE

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:
30 Agosto 2011 marted

OBIETTIVO

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

1^ settimana 2 giorno

FASE INTRODUTTIVA

30

RISCALDAMENTO TECNICO: PALLEGGIO GUIDA DELLA PALLA DRIBBLING CAMBI DI


DIREZIONE

RISCALDAMENTO TECNICO:

PALLEGGIO GUIDA DELLA PALLA DRIBBLING CAMBI DI

DIREZIONE

30

Tutti i giocatori sono in possesso palla, campo 30x30; giocatori esterni al quadrato (rossi) in palleggio
continuo sul posto, gli interni (gialli) in conduzione dentro al quadrato in forma dinamica allaltezza
degli ostacoli preventivamente disposti effettuano delle finte o cambi di direzione a scelta e si
dirigono poi verso un giocatore esterno a scelta; in prossimit di questultimo (che sempre in
palleggio) si effettua uno scambio al volo (il giocatore in palleggio trasmette la sua palla in alto al
giocatore giallo che dovr eseguire uno stop orientato verso linterno del quadrato e continuare la sua
conduzione verso gli ostacoli mentre il rosso ricever rasoterra la palla e la rialzer per continuare il
suo palleggio
Variante: lallenatore decide ogni volta i gesti tecnici da effettuare ad ogni cambio palla tra i giocatori
interne ed esterni
2 blocchi da 6 .

FASE CENTRALE
40

PARTE FISICA : TEST ATLETICI

20

PARTE TECNICA: TRASMISSIONE E RICEZIONE PALLA ORIENTATA FINALIZZATO AL TIRO IN PORTA


PARTE FISICA : TEST ATLETICI
DIVIDERE LA SQUADRA IN 2 GRUPPI

40

1 GRUPPO:
a) Forza esplosiva con salto in lungo bipodalico (eretto con le gambe divaricate, piegare le gambe,
flettere le braccia e lanciarsi in avanti, atterrare con i piedi uniti senza perdere lequilibrio)
b) Forza esplosiva e coordinazione con salto triplo monopodalico (gamba destra e gamba sinistra)
eseguire 3 salti con il medesimo piede dappoggio consecutivi in avanti atterrare con i piedi uniti
senza perdere lequilibrio.
c) sprint sulle 4 linee (10 mt+20+10+30 mt)
2 GRUPPO
TEST DI LGER - YO-YO ENDURANCE TEST: test molto frequente negli sport di squadra
soprattutto nel calcio valido ad ogni fascia di et (dai giovanissimi in su). E un test incrementale che
ci permette di ricavare la massima velocit aerobica (VAM) ed in modo indiretto, il massimo
consumo di ossigeno (VO2 MAX) dellatleta.
La prova consiste nel percorrere una serie di tratti di 20 m, in andata e ritorno (percorso a navetta),
con incrementi di velocit ad ogni minuto, con lausilio di un segnale sonoro, registrato e scandito da
un registratore.

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

I giocatori regolano landatura in


modo da trovarsi sulla delimitazione
della linea in corrispondenza del beep
sonoro; una volta toccata la linea
bisogner invertire il senso di marcia
per raggiungere quella opposta al
successivo segnale acustico. La
velocit sar aumentata, seguendo la
scansione dei beep sonori di 0,5 Km/h
ogni minuto. Il test si interrompe
quando il soggetto non in grado di
mantenere, per 2 volte consecutive il
ritmo.

PARTE TECNICA: TRASMISSIONE E RICEZIONE PALLA ORIENTATA PER CALCIARE


Successivamente i gruppi si riuniscono ed effettuano una esercitazione finalizzata alla trasmissione e
ricezione orientata per calciare su 2 porte
Osservare: La guida della palla, il contro movimento, la sponda e il tiro.

20
A
C
B
Dare e ricevere per calciare:
A gioca a B, che riceve il passaggio e gioca a C;
C scarica a B che gli va andato a sostegno e si
propone in ampiezza verso la porta per ricevere il
passaggio di ritorno sulla corsa e concludere

FASE CONCLUSIVA

20

PARTITA LIBERA

20

PARTITA LIBERA
Osservare la massima interpretazione libera di ogni giocatore; se il ritmo cala si pu utilizzare la
variante che il gol valido se tutti hanno oltrepassato la met campo.
- Scarico della colonna vertebrale.

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:
31 Agosto 2011 marcoled

OBIETTIVO

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

1^ settimana 3 giorno

FASE INTRODUTTIVA

20

GUIDA DELLA PALLA NEL TRAFFICO

GUIDA DELLA PALLA NEL TRAFFICO


Riscaldamento tecnico, guida della palla nel traffico. Si parte prima con linterno destro; poi interno
sinistro; esterno destro; esterno sx ed infine guida nel traffico con accelerazioni.
Palleggio libero.
Guida della palla nel traffico: Si conduce
la palla allinterno del quadrato,
partendo i primi 4. Lobiettivo non
scontrarsi, quindi evidenziare la capacit
di anticipazione e le abilit tecniche.
Variante: cambiare direzione, quindi
girare con linterno destro, interno
sinistro , esterno dx ed esterno sx

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CENTRALE
20

PARTE TECNICO TATTICA 1VS1 ALLA CONQUISTA DELLA META

30

PARTE FISICA ATTIVIT AEROBICA RIPETUTE


PARTE TECNICO TATTICA 1VS1 ALLA CONQUISTA DELLA META

PARTE FISICA ATTIVIT AEROBICA RIPETUTE


Parte fisica a secco, attivit aerobica con le ripetute sui 300mt 450mt 600mt 450mt 300mt.
Da percorrere rispettivamente in 65 145 220
Recupero tra una ripetuta e laltra 1:2

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CONCLUSIVA
20

PARTITA A TEMA ALLA RICERCA DELLA PROFONDIT (IL GOL VALIDO SE SI RAGGIUNGE UNA
LINEA DI META)

20

PARTITA LIBERA
PARTITA A TEMA ALLA RICERCA DELLA PROFONDIT (IL GOL VALIDO SE SI RAGGIUNGE UNA
LINEA DI META)
Osservare la massima interpretazione libera di ogni giocatore; se il ritmo cala si pu utilizzare la
variante che il gol valido se tutti hanno oltrepassato la met campo.
- Scarico della colonna vertebrale.
Partita con zona di meta

La meta valida quando il passaggio avviene sulla corsa direttamente nella zona neutra e quindi si assegna un gol, non
valida se si staziona allinterno prima del passaggio.

PARTITA LIBERA

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:
01 Settembre 2011 gioved

OBIETTIVO

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

1^ settimana 4 giorno

FASE INTRODUTTIVA

30

RISCALDAMENTO TECNICO CON

PALLEGGIO, FINTA E DRIBBLING

RISCALDAMENTO TECNICO CON PALLEGGIO, FINTA E DRIBBLING


Effettuare palleggio libero, successivamente differenziato, al comando: alzare la palla sulla coscia,
sul petto, eseguire palleggi solo con il piede destro; solo con il sinistro; 2 palleggi di destro; 2
palleggi di sinistro.
Effettuare nel cerchio di centrocampo esercizi di tecnica individuale aumentando il ritmo (prima
interno destro, interno sx ; collo piede; stop di coscia e appoggio; colpo di testa in appoggio.
Formare un quadrato di 15 metri circa ad ogni angolo un giocatore; per iniziare il portatore palla
serve quello di fronte che riceve dopo un contro movimento, poi si orienta ad aprire per guidare palla
allaltro angolo.
Variante: a) effettuare un contro movimento-sponda e ricevo nello spazio; b) dopo la sponda cercare
la diagonale con ulteriore sponda
FORMARE gruppi da 4 giocatori; 2 giocatori per parte: a) conduzione palla fino allaltra estremit,
b) a met percorso scambiarsi la palla, c) girare intorno al cinesino posto a met percorso, d) finta e
dribbling. Fare attenzione a sincronizzarsi.

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CENTRALE
30

PARTE TECNICO TATTICA 4VS4 CON LE SPONDE SOLO IN POSSESSO

15

ESERCITAZIONE PER IL POSSESSO PALLA

PARTE TECNICO TATTICA 4VS4 CON LE SPONDE SOLO IN POSSESSO


Esercitazione tecnico tattica: in un rettangolo di 30x40 mt si disputa 4vs4 con portieri e sponde.
4 squadre; 6 partite da 3 - recupero durante le sponde - tocchi liberi allinterno; max 3 tocchi per le
sponde.

ESERCITAZIONE PER IL POSSESSO PALLA

In un campo 35x50 circa; 2 squadre da 7 + 2 jolly che giocano solo la fase offensiva .
La squadra in possesso deve effettuare 10 passaggi per ottenere 1 punto. Si gioca possibilmente
rasoterra e con 3 tocchi, la giocata con lo stesso giocatore non viene contata. E consigliabile
chiamare uomo (quindi scaricare la sfera) oppure solo al compagno in possesso palla.

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CONCLUSIVA
10

ADDOMINALI E STABILIZZATORI

20

PARTITA LIBERA
ADDOMINALI E STABILIZZATORI
Esercizio 4: addominali retto
Posizione supina, gambe piegate ma per terra, mani al petto o dietro la nuca, sollevare le scapole
portento il mento al petto.
Esercizio 5: addominali obliqui
Esecuzione. Supino, gamba sinistra incrociata sulla destra, mano destra dietro la nuca, mentre il
braccio opposto in appoggio a terra; incrociare gomito/ginocchio contro-laterale espirando.
Esercizio 6 : stabilizzatori
Sul fianco in appoggio sul gomito, allineato caviglie spalle - testa
Esercizio 7 : stabilizzatori
Prono, appoggio sui gomiti, allineato caviglie spalle testa

PARTITA LIBERA

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:
02 Settembre 2011 venerd

OBIETTIVO

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

1^ settimana 5 giorno

FASE INTRODUTTIVA
20

TRASMISSIONE E RICEZIONE IN SITUAZIONE DI PSICOCINETICA A 3 COLORI

10

PARTE TECNICA A TERNE


TRASMISSIONE E RICEZIONE IN SITUAZIONE DI PSICOCINETICA A 3 COLORI
Formare un campo diviso in tre parti per un totale di 50x20, formare 3 gruppi con colori diversi e
distribuirli nei 2 campi laterali. Trasmetto la palla al colore diverso; trasmetto la sfera con sequenza
stabilita 2 blocchi da 6'
Al fischio del mister i giocatori stoppano la palla la lasciano sul posto e attraversano la zona neutra e
riprendono la sequenza di psicocinetica sullaltro campo; quando i giocatori diventano autonomi si
possono aggiungere pi palloni (al primo blocco il cambio avviene dopo 1, al 2 blocco il cambio
avviene dopo 30.
PARTE TECNICA A TERNE
Formare delle terne di giocatori ed effettuare esercitazioni ad alta intensit , si parte con 2 giocatori
sulla linea di fondo 1 dei quali con il pallone che lo trasmette al compagno di fronte eseguendo una
rimessa laterale con le mani. Questultimo riceve sui piedi e restituisce la palla di prima al 2
giocatore in attesa sulla linea di fondo.
Variante: di testa, stop di coscia e trasmissione in drop
Successivamente disporre i 3 giocatori in linea come figura ed eseguire la trasmissione a secondo del
comando vocale UOMO oppure SOLO

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CENTRALE

40

PARTE TECNICO TATTICA : LAVORIAMO SULLE SEGUENTI PAROLE CHIAVI:


a) CASTELLO, ZONA CIECA, ZONA DI COSTRUZIONE, FASCIA DESTRA,
b)

FASCIA SINISTRA,

AMPIEZZA E PROFONDIT
SFILA E SCALA ; MARCA E COPRI

PARTE TECNICO TATTICA : LAVORIAMO SULLE SEGUENTI PAROLE CHIAVI

1 GRUPPO : SFILA E SCALA MARCA E COPRI

MISTER

Rosso

a) Lallenatore chiama il colore dei paletti, il difensore corrispondente attacca la palla e i compagni di
reparto coprono luscita del compagno
b) Esercitazione sulle respinte da cross da zona centrale ed esterna proveniente dalla di campo.
Copertura ed accorciamento degli spazi secondo i concetti di palla coperta e scoperta, indirizzando la
palla respinta verso un compagno situato in un settore esterno (effettuare lesercizio con il nastro).

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

2 GRUPPO : ATTIVITA IN CASTELLO


Eseguire combinazione per la conclusione a rete curando i movimenti corretti delle punte per
attaccare la porta sul 1 e 2 palo
Esercitazione sulle fasce laterali con transizione negativa per i difensori/centrocampisti e transizione
positiva per chi attacca
Esercitazione in castello - il centrocampista chiama la punta a suo piacimento, questa controlla copre
la palla effettua una sponda. Il centrocampista ricevuta la sponda trasmette la palla sul laterale con il
difensore che arriva in corsa alla ricerca della massima ampiezza arrivare sul fondo ed effettua un
cross per le punte che hanno attaccato la porta.

FASE CONCLUSIVA
15

PARTITA 11 VS 0

15

PARTITA

10

A FINE PARTITA SCARICO DELLA COLONNA VERTEBRALE

LIBERA

PARTITA 11 VS 0
POSSESSO PALLA SEMPLICE FINALIZZATA AL POSSESSO PALLA IN AMPIEZZA
PARTITA

LIBERA E SCARICO DELLA COLONNA VERTEBRALE

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

DATA:
03 Settembre 2011 sabato

OBIETTIVO

Preparazione pre-campionato 2011-2012

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato


Partenza ritiro

Giovanissimi

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

1^ settimana 6 giorno

PARTITA AMICHEVOLE CON SQUADRA LOCALE

Allenatore - Pietro Napoletano

1998

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:

04 settembre 2011 domenica

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato


Ritiro

OBIETTIVO

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

MATTINO
1^ settimana 7 giorno

FASE INTRODUTTIVA
10

RISCALDAMENTO TECNICO PALLEGGIO

15

PSICOCINETICA A 3 COLORI

15

CONTROLLO E TRASMISSIONE A GRUPPI DA 5


RISCALDAMENTO TECNICO PALLEGGIO
Eseguire 10 di palleggio libero in uno spazio predefinito
PSICOCINETICA A 3 COLORI
Eseguire esercizi di psicocinetica: formare un campo diviso in tre parti per un totale di 50x20
formare 3 gruppi con colori diversi e distribuirli nei 2 campi laterali. Trasmetto la palla al colore
diverso ; trasmetto la sfera con sequenza stabilita 2 blocchi da 6'
Al fischio del mister i giocatori lasciano il pallone/i e attraversano la zona neutra e riprendono la
sequenza di psicocinetica nellaltro campo.
CONTROLLO E TRASMISSIONE A GRUPPI DA 5
Eseguire esercizi di controllo e trasmissione come dal figura

Trasmissione palla dai e segui .


Variante: controllo orientato ad aprire
Controllo orientato a chiudere
Trasmissione e ricezione con la sponda
Trasmissione sponda e ricerca di un
terzo compagno sul lato opposto
Fare attenzione allintensit pi il ritmo
alto pi diventa allenante la seduta

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CENTRALE
PARTE TATTICA
50

PRINCIPI FONDAMENTALI DEL MODULO


COMPLESSO

4312

DI POSSESSO SEMPLICE E POSSESSO PALLA

PARTE TECNICA: GUIDA DELLA PALLA CONTROLLO ORIENTATO SOVRAPPOSIZIONE E TIRO IN


PORTA (RASOTERRA E PARABOLA)
PARTE TATTICA
Disporre la squadra in campo secondo il modulo pre-stabilito e condiviso in partenza
Impostare il gioco partendo dal portiere, distanze tra reparti e movimenti generali in fase offensiva
e difensiva
- possesso palla semplice alla ricerca dellampiezza e quindi al cambio gioco;
- possesso palla complesso alla ricerca della profondit quindi alla ricerca della rifinitura;
- lavoriamo sulle seguenti parole chiavi: APRI RIENTRA (chiuso) CHIUDI AL
CENTRO
- lavoriamo su guida della palla controllo orientato e tiro in porta.

3
1.
2.
3.

Allenatore - Pietro Napoletano

APRI
CHIUDI AL
CENTRO
RIENTRA

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

A e B partono contemporaneamente verso il centro e si scambiano la palla per poi tirare in porta con
un controllo orientato; subito dopo si muovono C e D.
Variante: a) partenza contemporanea, finta con lo stesso piede verso il portiere dribbling e tiro
b) partenza contemporanea, finta con lo stesso piede verso laltro portiere dribbling e tiro

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

B e C giocano con la porta H mentre A e D giocano con laltra porta


A trasmette la palla a B e contemporaneamente C a D (questi ultimi eseguono lo stesso movimento dei
primi 2); B ricevuta la palla la trasmette nuovamente sulla sovrapposizione di A e si dirige sullaltro campo
a concludere sul cross effettuato da C.
H

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Allenatore - Pietro Napoletano

Giovanissimi

1998

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

FASE CONCLUSIVA
20

PARTITA FINALE
PARTITA FINALE
Fare attenzione al ritmo in modo da continuare ad allenare la resistenza aerobica

Allenatore - Pietro Napoletano

1998

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:

04 settembre 2011 domenica

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato


Ritiro

OBIETTIVO

Giovanissimi

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

POMERIGGIO
1^ settimana 7 giorno

FASE INTRODUTTIVA
10

RISCALDAMENTO TECNICO PALLEGGIO

10

TORELLO 4VS2

10

MOBILIT ARTICOLARE
RISCALDAMENTO TECNICO PALLEGGIO
Eseguire 10 di palleggio libero in uno spazio predefinito
TORELLO 4VS2
Eseguire esercizi di possesso palla 4 vs 2 a tempo in uno spazio, 3 serie da 2

MOBILIT ARTICOLARE

Allenatore - Pietro Napoletano

1998

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CENTRALE
30

PARTE TATTICA

30

PRINCIPI FONDAMENTALI
CONCLUDERE

DELLA FASE OFFENSIVA

: IMPOSTARE VERTICALIZZARE

PARTE TATTICA
1) Impostare; costruire un buon possesso palla con finalit di creare una situazione di PALLA
LIBERA o PALLA SCOPERTA . Per far ci bisogna avere un continuo smarcamento. Smarcarsi per
costruire un buon possesso palla; per superare un reparto avversario; sapersi smarcare in area di rigore.
a) Smarcarsi dietro la linea della palla
b) smarcarsi davanti alla linea della palla ci pu avvenire in profondit , in sostegno, incontro e
sostegno (solo su palla coperta)
2) verticalizzazione: movimento in profondit, movimento in ampiezza (solo su palla libera o
scoperta)
Iniziamo con il saper giocare e successivamente sapere collaborare.

1 vs 1 alla conquista della


meta, se il difensore
conquista palla attacca,
fare
attenzione
alla
transizione.

1 vs 1 avviato dal
passaggio del difensore e
alla conquista della meta,
se il difensore conquista
palla
attacca,
fare
attenzione alla transizione
e alla presa di posizione
individuale.

Variante: cambiando le
posizioni con il difensore
che arriva laterale

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

2 vs 1 per la didattica dei movimenti offensivi in ampiezze


e profondit

Giovanissimi

1998

Il giocatore in possesso avvia lazione puntando verso il


difensore il compagno pi vicino alla palla decide di andare
in profondit, laltro compagno si adatta e cerca lampiezza.
Nel 2 caso il giocatore pi vicino alla palla decide
lampiezza, laltro si adatta e cerca la profondit.

Esercitazione sul fallo laterale:


A) inserimento del trequartista
B) inserimento del centrocampista laterale

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

FASE CONCLUSIVA
20

PARTITA FINALE
PARTITA FINALE
Fare attenzione al ritmo in modo da continuare ad allenare la resistenza aerobica

Allenatore - Pietro Napoletano

1998

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:

05 settembre 2011 luned

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato


Ritiro

OBIETTIVO

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

MATTINO
2^ settimana 1 giorno

FASE INTRODUTTIVA
15

RISCALDAMENTO TECNICO PALLEGGIO E SENSIBILIT DEL PIEDE CON LA PALLA; SENSIBILIT


DELLA TESTA CON LA PALLA

15

PSICOCINETICA A 3 COLORI

10

MOBILIT ARTICOLARE
RISCALDAMENTO TECNICO PALLEGGIO E SENSIBILIT DEL PIEDE CON LA PALLA; SENSIBILIT
Eseguire 10 di palleggio libero in uno spazio predefinito
Nello stesso spazio esercizi di sensibilit piede-palla, testa-palla.
PSICOCINETICA A 3 COLORI
In uno spazio 3 gruppi con casacca diversa si trasmettono 3 palloni passandolo al colore uguale
Variante:
a) trasmissione in sequenza (rosso giallo blu);
b) trasmissione in sequenza con sovrapposizione;
c) trasmissione in sequenza con pressione da parte di chi passa la sfera a chi la riceve;
d) trasmissione in sequenza pressione e 1 2 con un altro colore.

MOBILIT ARTICOLARE
Mobilit articolare dinamica

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

FASE CENTRALE
20

PARTE TECNICA: GUIDA DELLA PALLA IN STAZIONI

15

PARTE FISICA: ATTIVIT AEROBICA

PARTE TECNICA: GUIDA DELLA PALLA IN STAZIONI

Guida della palla con vari percorsi:


1) Birilli in linea;
2) Birilli in diagonale;
3) Birilli con il nastro (palla sotto e scavalcamento del nastro).

Il giocatore centrale guida la palla


effettuando un percorso a 8 sul vertice
alto, successivamente trasmette la palla al
compagno senza palla ed effettua un 1-2
con laltro con la palla

PARTE FISICA: ATTIVIT AEROBICA


Parte fisica: 2 blocchi da 4 minuti di cui
a) 30 in allungo (120mt circa) e 30 di recupero attivo
b) 20 in allungo (80mt circa) e 20 di recupero attivo
4 minuti di recupero tra le 2 serie

Allenatore - Pietro Napoletano

Giovanissimi

1998

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CONCLUSIVA
15

PARTITA A TEMA FINALIZZATA ALLO SMARCAMENTO, ALLO SCARICO E ALLA


VERTICALIZZAZIONE; PRESTARE MOLTA ATTENZIONE AI TEMPI GIUSTI DI INSERIMENTO
FASE OFFENSIVA; LA PRESA DI POSIZIONE E LA COPERTURA NELLA FASE DIFENSIVA

20

PARTITA FINALE

PER LA

PARTITA A TEMA
Si schierano 2 squadre utilizzando i giocatori nel proprio ruolo, si gioca a 2 oppure a 3 tocchi, palla a
terra , gol doppio sullo scarico dellattaccante che permette la verticalizzazione verso un compagno
che si inserisce; prestare attenzione alle coperture e alloccupazione dello spazio da parte dei
difensori di entrambi le squadre
PARTITA FINALE
Partita finale senza vincoli.
Scarico della colonna

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:

05 settembre 2011 luned

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato


Ritiro

OBIETTIVO

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

POMERIGGIO
2^ settimana 1 giorno

FASE INTRODUTTIVA
10

PARTITA CON LE MANI

10

TRASMISSIONE RICEZIONE CON VARIE PARABOLE

10

CAMBI DI DIREZIONE E SMARCAMENTO


PARTITA CON LE MANI
Allinterno dellarea di rigore grande si gioca una partita con le mani, non si possono effettuare pi di
3 passi, il gol valido di testa o al volo.

TRASMISSIONE RICEZIONE CON VARIE PARABOLE

Si preparano 4 giocatori allinterno di ciascun rettangolo di 3x5 e 4 giocatori davanti al rettangolo


A serve B che riceve in modo orientato quindi serve C che gli restituisce la sfera, B orienta la sfera
verso destra e passa a D. Si gioca quasi sempre a 2 tocchi
Variante:
- a seconda della bravura raggiunta si pu aggiungere un secondo pallone che parte dal vertice
opposto
- con gli stessi elementi si esegue un Dai e Segui
CAMBI DI DIREZIONE E SMARCAMENTO
- Si forma un cerchio il giocatore centrale trasmette la palla ad un compagno allesterno e lo
aggredisce passivamente questultimo effettua uno-due con il compagno posto lateralmente con
lobiettivo di saltare lavversario.
- trasmetto la palla ad un compagno esterno prendo il posto di un altro compagno esterno,
questultimo deve liberare il posto e andare a prendere il pallone che stato trasmesso centralmente.

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CENTRALE
30

PARTE TECNICO TATTICA INDIVIDUALE 2 VS 2

20

PARTE TATTICA MODULO 4 3 1 2 FASE OFFENSIVA

10

PARTE FISICA ADDOMINALI -STABILIZZATORI


PARTE TECNICO TATTICA INDIVIDUALE 2 VS 2
Si effettua un torneo 2vs2 su 2 campi
Formare preventivamente le squadre a sorteggio ed effettuare 2 gironi allItaliana
Le partite saranno di 3. Ogni partita senza interruzione come se fosse una gabbia, ogni qualvolta il
pallone esce dal recinto, lallenatore prontamente ne lancia uno nuovo.
PARTE TATTICA MODULO 4 3 1 2 FASE OFFENSIVA
Modulo tattico 4 3 1 2
1) Possesso palla semplice finalizzato prevalentemente al cambio gioco (gioco orizzontale)
2) Possesso palla complesso finalizzato sin da subito alla penetrazione centrale o allo
sfondamento laterale per arrivare velocemente alla conclusione.
3) Gerarchia dei movimenti senza palla; e la vicinanza alla palla a dettare la gerarchia dei
movimenti.
4) Punti di riferimento principali.
5) Circolazione di palla dei difensori con apporto dei centrocampisti.
6) Spostamento della palla dalla linea difensiva a quella mediana con apporto delle punte e del
trequartista.
7) Circolazione di palla da parte del reparto mediano con lapporto laterali dei terzini.
8) Circolazione di palla da parte del reparto di centrocampo con apporto del trequartista e delle
punte.
9) Costruzione elaborata complessa; schemi offensivi col difensore laterale portatore di palla
iniziale.
10) Schemi offensivi complessi col regista portatore di palla.
11) Schemi offensivi complessi con la mezzala portatore di palla iniziale.
12) Schemi offensivi complessi con il trequartista in possesso palla.
PARTE FISICA ADDOMINALI -STABILIZZATORI
Esercizio 2: single leg strech
Posizione di partenza: supino gamba destra al petto, gamba sinistra tesa e sollevata, capo sollevato,
mano sinistra in presa sul ginocchio, mano destra a met della tibia.
Esecuzione: espirare avvicinando la gamba flessa al petto, mantenendo i gomiti in fuori alternare le
gambe con le rispettive prese nella transizione tra una gamba e laltra le braccia passano per fuori (in
posizione di riposo).
Esercizio 3: double leg circles
Posizione di partenza: supino, braccia lungo i fianchi, gamba distese a 90 con i piedi estesi, bacino
appoggiato.
Esecuzione: disegnare dei cerchi con le gambe tese in alto. Variante: oscillare a destra e a sinistra.
Esercizio 4: addominali retto
Posizione supina, gambe piegate ma per terra, mani al petto o dietro la nuca, sollevare le scapole
portento il mento al petto.
Esercizio 5: addominali obliqui
Esecuzione. Supino, gamba sinistra incrociata sulla destra, mano destra dietro la nuca, mentre il
braccio opposto in appoggio a terra; incrociare gomito/ginocchio contro-laterale espirando.
Esercizio 6 : stabilizzatori
Sul fianco in appoggio sul gomito, allineato caviglie spalle - testa
Esercizio 7 : stabilizzatori
Prono, appoggio sui gomiti, allineato caviglie spalle testa

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

FASE CONCLUSIVA

20

PARTITA LIBERA

PARTITA LIBERA
Eseguire la partita libera seguendo il modulo 4 3 1 2

Allenatore - Pietro Napoletano

Giovanissimi

1998

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:

06 settembre 2011 marted

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato


Ritiro

OBIETTIVO

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

MATTINA
2^ settimana 2 giorno

FASE INTRODUTTIVA
30

PERCORSO TECNICO MOTORIO A TERNE

10

MOBILIT ARTICOLARE
PERCORSO TECNICO MOTORIO A TERNE
Si preparano 3 giocatori in linea
1) Trasmissione palla lineare
2) Trasmissione palla sul lungo e sul corto
3) Trasmissione palla sul lungo, smarcamento laterale e ritrasmetto la palla sul lato opposto
4) Trasmettere la palla con linterno collo da una parte allaltra con sponda sul centrale
5) Lavoro a terne lungo la fascia laterale con 2 palloni, gli esterni trasmettono la palla al
centrale che effettua uno stop orientato e restituisce la palla allesterno, questultimo
effettua uno stop orientato utilizzando il cinesino rosso e ripropone lesercizio.
6) Variante: contro-movimento del centrale, utilizzo di un solo pallone a terne, al comando
uomo/solo colui che riceve deve restituire palla (uomo) oppure orientarsi verso laltro
compagno e trasmettere la palla (solo).
MOBILIT ARTICOLARE
Mobilit articolare dinamica ad incrocio

FASE CENTRALE
20

PARTE FISICA: POTENZA AEROBICA

PARTE FISICA: POTENZA AEROBICA


2 serie da 6 di cambi di velocit
3 rapidi; 30 lenti; 5 rapidi; 30 lenti; 7 rapidi; 30 lenti
Con recupero di 4 tra le 2 serie

FASE CONCLUSIVA
30

PARTITA A TEMA FINALIZZATA ALLA RICERCA DELLAMPIEZZA DEL CAMPO

20

PARTITA LIBERA
PARTITA A TEMA FINALIZZATA ALLA RICERCA DELLAMPIEZZA DEL CAMPO
Partita a 3 porte (1 porta difesa da una squadra e 2 porticine laterali poste a met campo difese da
unaltra squadra) Lobiettivo quello di cercare lampiezza del campo e mandare a fare gol nelle
porticine i difensori esterni e/o le mezzali.
15 per tempo con cambio ruoli

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:

06 settembre 2011 marted

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato


Ritiro

OBIETTIVO

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

POMERIGGIO
2^ settimana 2 giorno

FASE INTRODUTTIVA

20

PROTOCOLLO DI RISCALDAMENTO PRE-GARA

PROTOCOLLO DI RISCALDAMENTO PRE-GARA


Questo tipo di riscaldamento dovr essere usato sempre prima di ogni gara
Formare 3 gruppi da 4 giocatori e tracciare 2 campi 20x20 circa
1. Palleggio libero nello spazio preparato
2. Guida della palla nel traffico
3. Trasmissione palla (1 pallone a coppia)
4. formare 2 coppie (4 giocatori rossi) e 1 pallone trasmissione della palla e mi rimetto in coda,
fare attenzione al ritmo e soprattutto colui che ha trasmesso la palla deve effettuare dei
passetti indietro e poi avanti per colpire nuovamente la palla; poi dai e segui.
MOBILITA ARTICOLARE DINAMICA
5. nei 2 campi precedentemente preparati effettuare psicocinetica a 3 colori prima libero; poi al
colore diverso; dopo in sequenza (rosso-giallo-bianco) dopo 1 effettuare uno sprint
sullaltro campo posto a 10 mt
nei campi preparati effettuare 2 di possesso palla effettuando un 4vs2 (2 rossi + 2 gialli vs 2
bianchi)

FASE CENTRALE
80

AMICHEVOLE CON UNA SQUADRA LOCALE

AMICHEVOLE CON UNA SQUADRA LOCALE


2 tempi da 35 + 10 di intervallo

FASE CONCLUSIVA

10

ANALISI DELLA PARTITA


ANALISI DELLA PARTITA
Correzione degli errori confronto con i giocatori

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:

07settembre2011 mercoled

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato


Ritiro

OBIETTIVO

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

MATTINA
2^ settimana 3 giorno

FASE INTRODUTTIVA

20

RISCALDAMENTO TECNICO PALLEGGIO LIBERO E GUIDATO

RISCALDAMENTO TECNICO PALLEGGIO LIBERO E GUIDATO


In uno spazio preventivamente stabilito 5x5 per ogni giocatore
Effettuare palleggio libero sotto le ginocchia e sopra le ginocchia
Effettuare palleggio guidato in competizione
1. massimo numero palleggi in 2 (se la palla cade si ricomincia dal numero perso)
2. massimo numero di sequenza di cinque palleggi con il piede forte in 2
3. massimo numero di sequenza di quattro palleggi con il piede debole in 2
4. massimo numero di sequenza di 3 dx e 3 sx in 2
massimo numero di sequenza di 8 palleggi cambiando sempre piede in 2

FASE CENTRALE
60

TECNICA IN COORDINAZIONE, SUPERAMENTO DEGLI OVER E COMBINAZIONE A RETE


TECNICA IN COORDINAZIONE, SUPERAMENTO DEGLI OVER E COMBINAZIONE A RETE
Formare 2 gruppi
Il giocatore deve superare degli over disposti davanti a lui (6)
La progressione continua allungando le distanze
Prestare attenzione al movimento delle braccia, allappoggio del piede e al ritmo dellesercizio
Prima di superare gli over mettere degli altri pi alti lineari o laterali per saltare su di loro
Superamento dei nastri e conclusione a rete
I giocatori si dispongono su file di fianco oppure di fronte a seconda del numero di giocatori
Superano i nastri sostenuti da paletti e calciano in rete
Si possono superare i nastri in varie modalit: palleggiando, in conduzione, solo di destro, solo di
sinistro etc e calciano la palla in rete, anche in questo caso in vari modi
1vs1 in varie situazioni
2vs1 per la didattica dei movimenti in ampiezza e in profondit
Combinazione a rete il giocatore centrale serve uno dei laterali che con un controllo orientato ad aprire
porta la palla sul fondo per il cross, a quel punto lallenatore chiama il colore dove il pallone deve
arrivare ; il giocatore centrale che ha trasmesso la palla va ad aggredire il paletto chiamato per
concludere in rete
Variante: un altro pallone sbuca da dietro la porta dopo la conclusione a simulare una eventuale
respinta del portiere.

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

blu
mister

g
i
a
l
l
o

1 vs 1 alla conquista della


meta, se il difensore
conquista palla attacca,
fare
attenzione
alla
transizione.

v
e
r
d
e

b
l
u

Giovanissimi

1998

Il giocatore centrale serve uno dei laterali che con un controllo


orientato ad aprire porta la palla sul fondo per il cross, a quel
punto lallenatore chiama un colore dove il pallone deve arrivare;
il giocatore centrale va ad aggredire e concludere in rete in
corrispondenza del paletto chiamato dal mister
Variante: un altro pallone sbuca da dietro la porta dopo la
conclusione per simulare una eventuale respinta del portiere.

1 vs 1 avviato dal
passaggio del difensore e
alla conquista della meta,
se il difensore conquista
palla
attacca,
fare
attenzione alla transizione
e alla presa di posizione
individuale.

Allenatore - Pietro Napoletano

Variante: cambiando le
posizioni con il difensore
che arriva lateralmente.

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

FASE CONCLUSIVA

30

PARTITA OMBRA A

SQUADRE CONTRAPPOSTE

PARTITA OMBRA A SQUADRE CONTRAPPOSTE


Sistemare la squadra secondo il modulo eseguito durante la partita amichevole
Eseguire le correzioni sul campo tramite una partita ombra
Prestare attenzione:
a) Alla linea difensiva dei reparti
b) Alla fase di costruzione
c) Alla fase di rifinitura

Allenatore - Pietro Napoletano

1998

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:

08 settembre2011 gioved

OBIETTIVO

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

2^ settimana 4 giorno

FASE INTRODUTTIVA

20

RISCALDAMENTO PRE GARA

PROTOCOLLO DI RISCALDAMENTO PRE-GARA


Questo tipo di riscaldamento dovr essere usato sempre prima di ogni gara
Formare 3 gruppi da 4 giocatori e tracciare 2 campi 20x20 circa
1. Palleggio libero nello spazio preparato
2. Guida della palla nel traffico
3. Trasmissione palla (1 pallone a coppia)
4. formare 2 coppie (4 giocatori rossi) e 1 pallone trasmissione della palla e mi rimetto in
coda, fare attenzione al ritmo e soprattutto colui che ha trasmesso la palla deve effettuare
dei passetti indietro e poi avanti per colpire nuovamente la palla; poi dai e segui.
MOBILITA ARTICOLARE DINAMICA
5. nei 2 campi precedentemente preparati effettuare psicocinetica a 3 colori prima libero; poi al
colore diverso; dopo in sequenza (rosso-giallo-blu) dopo 1 effettuare uno sprint sullaltro
campo posto a 10 mt
nei campi preparati effettuare 2 x 3 di possesso palla effettuando un 4vs2 a giro (2 rossi + 2 gialli vs
2 blu)

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CENTRALE
30

PARTE FISICA: POTENZIAMENTO ARTI INFERIORI A CARICO NATURALI

20

PARTE TECNICO TATTICA: CALCI DANGOLO IN FASE OFFENSIVA


PARTE FISICA: POTENZIAMENTO ARTI INFERIORI A CARICO NATURALI
1. Potenziamento arti inferiori a carico naturale con utilizzo delle panche o della tribuna: i
giocatori si posizionano lateralmente rispetto alla panca o al gradino della tribuna , con il
piede pi vicino a questa, spinge prima con il tallone, poi con la punta del pianta del piede e
infine con lavampiede per balzare verso lalto e ricadere con entrambi i piedi (andata con il
piede destro ritorno con quello sinistro).
2. Potenziamento muscolare con circuit training a carico naturale: il giocatore in piedi su una
panca effettua un salto e sul rimbalzo pliometrico effettua una capriola e sfrutta la ripartenza
eseguendo con rapidit un percorso sui cerchi . Fare attenzione alle ginocchia.

In piedi sulla panca salto a sfruttare la pliometria,


capriola e corsa verso i cerchi

PARTE TECNICO TATTICA: CALCI DANGOLO IN FASE OFFENSIVA

8
7
10
9

11
4

3
6

Allenatore - Pietro Napoletano

CALCIO DANGOLO 1
8 calcia sul 2 palo; 9 e 11 attaccano la
porta ; 4 e 10 attaccano il 2 palo in
diagonale ; 7 in un primo momento
effettua un contromovimento poi
occupa la postazione centrale (sul
dischetto di rigore).

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

10
8

11
4
2
6

Giovanissimi

1998

CALCIO DANGOLO 2
7 calcia ; 9 va incontro (la punta pi
rapida) ed effettua 1-2 con 7; il 7 pu
calciare direttamente sul 2 palo oppure
scaricare sul 2 che calcia forte in porta a
mezza altezza
10-4-8 attaccano il 2 palo; 11 attacca il 1
palo; 9 dopo luno-due rientra
velocemente e si piazza sul dischetto di
rigore

FASE CONCLUSIVA
20

PARTITA

20

PARTITA LIBERA CON CAMPO RISTRETTO

A TEMA

- PARTITA A TRANSIZIONE NEGATIVA

PARTITA A TEMA - PARTITA A TRANSIZIONE NEGATIVA


Si preparano 2 campi 30x20 con 15mt di zona neutra. Si gioca 6 vs 6 una squadra mantiene il
possesso palla in uno dei due spazi e ottiene 1 punto ogni 6 passaggi realizzati. Se gli avversari
conquistano la sfera, guadagnano 1 punto e devono immediatamente trasmetterla nellaltro campo
alla squadra che aspetta. I giocatori che hanno perso il possesso devono correre velocemente nello
spazio dove stata lanciata la palla per impedire ai nuovi avversari di effettuare i 6 passaggi
3 serie da 5

PARTITA LIBERA CON CAMPO RISTRETTO


Partita libera con campo ristretto per la didattica del tiro in porta e la valutazione spazio tempo

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:

09 settembre2011 venerd

OBIETTIVO

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

2^ settimana 5 giorno

FASE INTRODUTTIVA
15

RISCALDAMENTO TECNICO A COPPIE TRASMISSIONE E RICEZIONE DELLA PALLA

15

RISCALDAMENTO DI PSICOCINETICA

RISCALDAMENTO TECNICO A COPPIE TRASMISSIONE E RICEZIONE DELLA PALLA


Riscaldamento tecnico a coppie trasmissione e ricezione della palla variando le distanze e di
conseguenza controllando la forza da usare per colpire la palla.
Si preparano le coppie di giocatori con 2 palloni entrambi si trasmettono la palla ad un segnale
preventivamente eseguito da uno dei 2; uno trasmette la palla con una parabola alta; laltro rasoterra,
importante essere sincronizzati per eseguire lesercizio correttamente.

RISCALDAMENTO DI PSICOCINETICA
Si prepara un campo di 30x30 con 4 squadre allinterno, fuori dal campo posto a 5 metri per ogni lato
del campo un ostacolo (per lato) ed una bandierina con i colori delle squadre presenti in campo;
Trasmissione della palla ad un colore diverso successivamente si corre a saltare lostacolo e girare
intorno alla bandierina corrispondente al proprio colore.
Variante: giro intorno alla bandierina del colore che ho ricevuto la palla; giro intorno al colore
corrispondente di chi ho trasmesso palla.

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CENTRALE
30

PARTE FISICA: POTENZIAMENTO MUSCOLARE E INCREMENTO DELLA POTENZA AEROBICA

PARTE FISICA: POTENZIAMENTO MUSCOLARE ED INCREMENTO DELLA POTENZA AEROBICA


Tracciare una met campo con cinesini; posizionare a distanza di 10 mt dei birilli sulla linea di met
campo; sulla linea virtuale della larea di rigore posizionare altri birilli distanziati a 15 mt.
Effettuare una corsa veloce e una lenta su tutto il tracciato
Esempio: corsa in recupero sui lati; corsa veloce 10mt + corsa lenta 10mt + corsa veloce con frenata
10mt + recupero attivo; sullaltra linea 15mt veloce + 15mt lenti + 15mt veloce
3 serie da 3 giri; recupero 4 ogni serie.

1lento

2 veloce
2

3 recupero

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CONCLUSIVA
20

PARTITA

20

PARTITA LIBERA

10

SCARICO DELLA COLONNA VERTEBRALE

A TEMA

- PARTITA CON SOVRAPPOSIZIONE E SPONDE FINALIZZATA AL CROSS

PARTITA A TEMA - PARTITA CON SOVRAPPOSIZIONE E SPONDE FINALIZZATA AL CROSS


Si prepara 1 campo con 2 corsie laterali neutre e 2 esterni (basso e alto) per lato. I 2+2 esterni
giocano sempre in possesso palla. Se la palla la riceve lesterno alto, questo scarica indietro
allesterno basso in arrivo che effettua il cross; se la palla arriva allesterno basso questo la trasmette
allesterno alto, si sovrappone riceve nuovamente e crossa al centro.
Allinterno del campo devono essere effettuati almeno 5 passaggi consecutivi prima di cercare la
fasce laterali
2 serie da 7

PARTITA LIBERA
SCARICO DELLA COLONNA VERTEBRALE

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:

10 settembre2011 sabato

OBIETTIVO

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

2^ settimana 6 giorno

AMICHEVOLE
ANALISI DELLA PARTITA
CORREZIONI E ANNOTAZIONI

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

DATA:

11 settembre2011 domenica

OBIETTIVO

Preparazione pre-campionato 2011-2012

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

2^ settimana 7 giorno

RIPOSO

Allenatore - Pietro Napoletano


Pagina 1 di 1

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

DATA:

12 settembre2011 luned

OBIETTIVO

Preparazione pre-campionato 2011-2012

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

3^ settimana 1 giorno

FASE INTRODUTTIVA
30

TECNICA INDIVIDUALE E A COPPIE - PALLEGGIO GUIDA DELLA PALLA PASSAGGIO E


CONTROLLO

10

MOBILIT ARTICOLARE DINAMICA


TECNICA INDIVIDUALE E A COPPIE - PALLEGGIO GUIDA DELLA PALLA PASSAGGIO E
CONTROLLO
In un campo, un gruppo palleggia liberamente, mentre il secondo gruppo guida la palla tra cinesini e
paletti utilizzando tutte le superfici del piede, al segnale del mister i gruppi si scambiano il compito
(3 serie da 3)
A coppie con 1 pallone; trasmissione e ricezione allontanandosi e riavvicinandosi fare attenzione alla
forza che si esercita sulla palla.
A coppie con 2 palloni distanza 7 / 8 mt in contemporanea si trasmettono la palla (uno rasoterra
laltro a mezza altezza), per la buona riuscita dellesercizio curare la sincronizzazione dei 2 giocatori.
A 2 coppie (4 giocatori) con 1 palla, distanza 4/5 mt si trasmette la palla e si rimette dietro al
compagno gioco a muro con ritmo (curare lintensit)
Variante: andare nella fila opposta dopo aver effettuato 2 tocchi.
MOBILIT ARTICOLARE DINAMICA

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CENTRALE
20

SVILUPPO DELLA COORDINAZIONE E DELLA RAPIDITA CON LA SPEED LADDER

20

ESERCITAZIONE FINALIZZATO AL TIRO IN PORTA


SVILUPPO DELLA COORDINAZIONE E DELLA RAPIDITA CON LA SPEED LADDER
Speed ladder senza palla in 4 stazioni: 6 ripetizioni per ogni stazione; girare in senso orario
Dividere il gruppo, disporsi su 2 porte per non rallentare il ritmo ed avere sempre la giusta intensit.
6 ripetizioni 1 tocco con entrambi
i piedi percorso frontale e laterale
(3 a destra + 3 a sinistra)

2
6 ripetizioni con 1 speed + gli over bassi .
Si parte frontale con una sola speed ladder
toccata frontale/interno/esterno + corsa
lineare con 6 over bassi.

Giallo

Rosso Giallo

Rosso

6 ripetizioni ladder frontale e laterale sx dx su


comando del mister toccare il cono + sprint frontale

6 ripetizioni a coppie speed ladder frontale e laterale a


comando del mister uno fugge laltro insegue sotto
forma di competizione

Mister invia una 2^ palla per simulare una respinta

blu
mister

g
i
a
l
l
o

v
e
r
d
e

b
l
u

mister

Il mister effettua un passaggio allesterno, questo dopo aver saltato 2 ostacoli


guida la palla ed effettua un cross: le punte dopo aver saltato 2 ostacoli
effettuano una navetta incrociano e vanno alla conclusione.
Il giocatore centrale serve uno dei laterali che con un controllo orientato ad aprire porta la palla sul fondo per il cross, a quel punto
lallenatore chiama il colore dove il pallone deve arrivare ; il giocatore centrale va a concludere sul colore del paletto chiamato dal mister
Variante: un altro pallone sbuca da dietro la porta dopo la conclusione a simulare una eventuale respinta del portiere

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CONCLUSIVA
15

PARTITA A TEMA FINALIZZATA AL POSSESSO PALLA, ALLA SITUAZIONE DI SUPERIORIT


NUMERICA E ALLINTERCETTO

15

PARTITA LIBERA
PARTITA

A TEMA FINALIZZATA AL POSSESSO PALLA, ALLA SITUAZIONE DI SUPERIORIT


NUMERICA E ALLINTERCETTO

15 di partita a tema campo 50x60 dividere il campo in 4 zone nelle due parti esterne si gioca un 2
vs 2 (attaccanti vs difensori) nelle 2 parti centrali si gioca in una parte 4vs2 con i 4 giocatori che
effettuano un possesso palla di almeno 5 passaggi prima di servire i 2 attaccanti. Se i 2
centrocampisti conquistano palla servono gli altri 2 in attesa e a quel punto effettuano loro il 4vs2.
Variante: 1 dei 4 centrocampisti ha una casacca diversa cio il jolly che si inserisce in attacco per
creare superiorit numerica in attacco.

PARTITA LIBERA
Partita libera senza vincoli con i palloni a bordo campo per non perdere il ritmo

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

13 settembre2011 marted

OBIETTIVO

Preparazione Pre Campionato

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

3^ settimana 2 giorno

FASE INTRODUTTIVA
30

TECNICA DI BASE

20

ESERCIZI SULLA DIDATTICA DEL DRIBBLING

A COPPIE

- TRASMISSIONE

RICEZIONE E GUIDA DELLA PALLA

TECNICA DI BASE A COPPIE - TRASMISSIONE RICEZIONE E GUIDA DELLA PALLA


Uno fronte laltro si trasmettono contemporaneamente il proprio pallone prima con linterno destro
poi con linterno sinistro curando il collegamento con il proprio compagno; focalizzando la
concentrazione e la coordinazione nella fase di ricezione e trasmissione della palla.
Sempre 1 di fronte allaltro ma con 1 pallone trasmettere la palla di drop con linterno destro prima,
interno sinistro dopo.
Passaggio rasoterra, controllo di inerzia dietro il piede di appoggio, questo esercizio richiede una
predisposizione e sensibilit si raccomanda luso dei 2 piedi.
Un giocatore trasmette la palla, quello di fronte la riceve la tocca con la punta la alza effettua una
giravolta su se stesso e la trasmette rasoterra al suo compagno che si comporta nello stesso modo.
Sempre uno fronte allaltro, controllo di petto, rimbalzo e calcio verso il compagno, con la palla
sopra un ostacolo posto a met strada.
Controllo di interno/petto/coscia al volo, rimbalzo e calcio di drop verso il compagno, con la palla
sopra lostacolo
Guidano la palla in un corridoio centrale a met strada incontrano un cinesino, girano intorno con
linterno dx e la trasmettono al compagno posto sulla stessa fila (successivamente con il piede sx;
usare tutte le parti del piede anche con la suola)
Guidano la palla entrambi
ricezione)

in prossimit del cinesino si scambiano palla (guida-trasmissione e

ESERCIZI SULLA DIDATTICA DEL DRIBBLING


Formare 2 coppie una di fronte allaltra (gruppi da 4 giocatori) con 2 palloni
Guidano la palla in contemporanea ed in prossimit del cinesino effettuano un dribbling sul cinesino
in contemporanea e trasmettono palla alla fila opposta
Guidano ed effettuano un dribbling senza cinesino avendo come riferimento la distanza del
compagno che viene incontro.
Doppio passo
Veronica
Cambio direzione

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CENTRALE
20

SVILUPPO

DELLA COORDINAZIONE E DELLA RAPIDITA CON LA SPEED LADDER SENZA E CON LA


PALLA FINALIZZATO AL TIRO IN PORTA

SVILUPPO

DELLA COORDINAZIONE E DELLA RAPIDITA CON LA SPEED LADDER SENZA E CON LA


PALLA FINALIZZATO AL TIRO IN PORTA

Speed ladder senza palla in 4 stazioni: 6 ripetizioni per ogni stazione; girare in senso orario
Dividere il gruppo, disporsi su 2 porte per non rallentare il ritmo ed avere sempre la giusta intensit.
Speed
ladder
frontale + quadrato
in senso orario
/antiorario
COORDINAZIONE
CON I COMPAGNI
arrivati al quadrato
in contemporanea
effettuare sul 1 lato
uno scatto frontale
sul 2 lato uno
scatto allindietro,
3
lato
scatto
frontale e ultimo
lato
scatto
allindietro.
Successivamente
aggiungere 4 palloni
ai
vertici
del
quadrato

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CONCLUSIVA
20

PARTITA A TEMA FINALIZZATA AD ALLENARE LA TRANSIZIONE POSITIVA

20

PARTITA LIBERA
PARTITA A TEMA FINALIZZATA AD ALLENARE LA TRANSIZIONE POSITIVA
15 di partita a tema campo diviso in 3 settori, due laterali ed uno centrale giocano 3 squadre. Con
massimo 3 tocchi; la squadra gialla attacca la blu nel proprio settore e se questultima, nella sua
azione difensiva, conquista la palla, parte rapidamente, trasformando il suo atteggiamento da
difensivo ad offensivo, per attaccare la terza squadra rossa in attesa che difende il proprio settore. La
zona centrale (neutra) non prevede contrasti anzi serve per effettuare eventualmente dei passaggi in
profondit curando il tempo giusto della giocata e dellinserimento.

PARTITA LIBERA
Partita libera senza vincoli con i palloni a bordo campo per non perdere il ritmo

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

14 settembre2011 mercoled

OBIETTIVO

Preparazione Pre Campionato

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

3^ settimana 3 giorno

AMICHEVOLE
ANALISI DELLA PARTITA
CORREZIONI E

ANNOTAZIONI

Allenatore - Pietro Napoletano


Pagina 1 di 1

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:

15 settembre2011 gioved

OBIETTIVO

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

Preparazione Pre Campionato

3^ settimana 4 giorno

FASE INTRODUTTIVA
15

PALLEGGIO LIBERO E GUIDATO

15

GUIDA DELLA PALLA PASSAGGIO E TRANSIZIONE NEGATIVA

15

SMARCAMENTO - ZONA OMBRA E ZONA LUCE

PALLEGGIO LIBERO E GUIDATO


Effettuare prima palleggio libero; successivamente differenziato al comando alzare la palla sulla
coscia sul petto, eseguire palleggi solo con il piede destro; solo con il piede sinistro; 2 palleggi con il
piede destro e 2 palleggi con il piede sinistro.
GUIDA DELLA PALLA PASSAGGIO E TRANSIZIONE NEGATIVA
Formare 2 file di ragazzi entrambi guidano la palla in un percorso prestabilito arrivato ai cinesini
calcia in rete e velocemente insegue il giocatore partito dalla fila opposta a contrastare il guida palla.

SMARCAMENTO - ZONA OMBRA E ZONA LUCE


In un quadrato 15x15 il possessore palla funge da vertice del triangolo assieme ad altri 2 compagni,
un quarto compagno sta in mezzo ed esegue una sorta di torello, quando conquista palla esce e va
dentro chi ha sbagliato
Il giocatore in possesso
palla, passandola in
direzione della freccia,
obbliga il terzo compagno
a spostarsi nellaltro
angolo (zona luce)
rimasto libero per
chiudere lipotetico
triangolo fra chi passa la
palla e chi la riceve.

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

FASE CENTRALE
10

MOBILIT

30

PARTE FISICA - SVILUPPO DELLA COORDINAZIONE E DELLA RAPIDITA 5 STAZIONI:


MOBILIT

ARTICOLARE

ARTICOLARE

PARTE FISICA - SVILUPPO DELLA COORDINAZIONE E DELLA RAPIDITA 5 STAZIONI

giallo

Met
campo In
diagonale
con la
corda

1 e 2 stazione finalizzata al cambio direzione;


3 stazione coordinazione nei cerchi;
4 stazione coordinazione con le corde;
5 stazione aggredire il portatore palla e copertura da parte dei compagni

Allenatore - Pietro Napoletano

1998

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CONCLUSIVA
10

15

PARTITA A TEMA PER ALLENARE LA SQUADRA CORTA E IL POSIZIONAMENTO COLLETTIVO IN


CAMPO

PARTITA LIBERA
PARTITA

A TEMA PER ALLENARE LA SQUADRA CORTA E IL POSIZIONAMENTO COLLETTIVO IN

CAMPO

15 di partita a tema: si gioca 8 vs 8 pi portieri in un campo diviso in 3 parti uguali e preparato con
le porte regolari pi altre 2 porticine per lato del campo. Nelle porticine laterali si pu segnare in
qualsiasi modo mentre nelle porte regolari difese dai portieri si deve segnare di testa o al volo.
Lobiettivo del gioco quello di lasciare sempre una zona esterna di campo

PARTITA LIBERA
Partita libera senza vincoli con i palloni a bordo campo per non perdere il ritmo

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

DATA:

16 settembre2011 venerd

OBIETTIVO

CATEGORIA:
Giovanissimi sperimentali

Preparazione Pre Campionato

Giovanissimi

1998

MISTER:
Pietro NAPOLETANO

3^ settimana 5 giorno

FASE INTRODUTTIVA

15

RISCALDAMENTO TECNICO DINAMICO

CON LA PALLA IN SITUAZIONE

RISCALDAMENTO TECNICO DINAMICO CON LA PALLA IN SITUAZIONE


In un quadrato 30x30 4 / 5 coppie di giocatori, 1 pallone a coppia , si trasmettono la palla in
situazione muovendosi su tutto il campo:
Passaggio preciso e deciso con controllo orientato ad aprire;
Controllo orientato a chiudere, dopo il controllo cambiare passo (essere veloci nel guidar palla per 5
mt circa)
Alla ricerca delluno/due;
Giuda palla il compagno viene incontro si allarga ed effettua luno/due - aumentare il ritmo simil
gara.
Alla ricerca della sponda guido cerco il compagno che mi fa sponda poi mi allargo per ricevere palla
sul lungo, ricordarsi che bisogna sempre accompagnare lazione.
(se sono tanti i giocatori attivare 2 campi contigui distanziati di qualche metro e al fischio del mister
interscambiarsi)

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CENTRALE
10

MOBILIT ARTICOLARE

10

SPEED LADDER CON PASSAGGIO

20

PARTE TATTICA INDIVIDUALE 2VS1 IN VELOCIT

30

PARTE TATTICA DI REPARTO DIFESA A 4


RIPASSO DELLE SITUAZIONI DI PALLE INATTIVE A FAVORE (CALCI DANGOLO RINVIO DI FONDO CALCIO DINIZIO - RIGORI

MOBILIT ARTICOLARE

SPEED LADDER CON PASSAGGIO

Frontale 1 tocco nella ladder/


laterale a piedi alternati

Trasmetto palla, ladder laterale, tra i coni


effettuare una corsa a 8 (allindietro)

PARTE TATTICA INDIVIDUALE 2VS1

IN VELOCIT

Allenatore - Pietro Napoletano

RIMESSE LATERALI

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

PARTE TATTICA DI REPARTO DIFESA A 4


RIPASSO DELLE SITUAZIONI DI PALLE INATTIVE A FAVORE (CALCI DANGOLO RINVIO DI FONDO CALCIO DINIZIO RIGORI)

1998

RIMESSE LATERALI

Dividere in 2 gruppi :
1. difensori da una parte
Tracciare il campo come da figura il mister o il collaboratore lanciano la palla (uno per volta), a
seconda della zona di campo il difensore respinge e gli altri coprono la giocata.
Sempre sullo stesso campo la fase di impostazione inizia con il mister che lancia un traversone sotto
al portiere, questo para e velocemente mette in azione il difensore che con un solo o max 2 tocchi
deve indirizzare la palla nelle porticine preventivamente posizionate atte a simulare un passaggio
diretto al compagno di centrocampo.

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE


La Spezia

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

2.

Giovanissimi

1998

Centrocampisti e attaccanti dallaltra (tiro in porta)


- Sponda ed apertura sul lungo
- Di schiena controllo orientato e tiro

8
10
9

11
4

3
6

2
10
8

11
4

RIPASSO CALCI DANGOLO A FAVORE

Allenatore - Pietro Napoletano

G.S. ARCI PIANAZZE

Istruzioni Operativa Attivit Calcio

La Spezia
STAGIONE 2011 - 2012

IOAC

Preparazione pre-campionato 2011-2012

Giovanissimi

1998

FASE CONCLUSIVA

10

PARTITA OMBRA

15

PARTITA LIBERA
PARTITA OMBRA
11vs0 in fase offensiva
Costruzione del gioco offensivo; schemi offensivi col difensore laterale portatore di palla iniziale
Schemi offensivi complessi col regista portatore di palla
Schemi offensivi complessi con la mezzala portatore di palla iniziale
Schemi offensivi complessi con il trequartista in possesso palla.
PARTITA LIBERA

Allenatore - Pietro Napoletano

Potrebbero piacerti anche