Sei sulla pagina 1di 9

N° 155

Settembre 2017

Linea difensiva: come gestire la


palla scoperta centrale
indirizzabile in avanti
di Ivan Moschella

La lettura e l'interpretazione del reparto arretrato circa le diverse situazioni tattiche che si trova
ad affrontare in gara.

Primo di dieci numeri della rubrica, curata dal tecnico del Fc. Crotone Ivan Moschella, che si occupa della
difesa di reparto. La rubrica analizza i diversi comportamenti che la linea difensiva attua in funzione dei
diversi contesti tattici che si verificano in partita. Ogni numero verterà su una situazione specifica e di essa
verrà fatta un analisi dettagliata.
In questa uscita tratteremo la gestione della palla scoperta centrale indirizzata in avanti per gli attaccanti.

Foto: Pixabay.com

RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N° 785 DEL 15/07/03 SEDE VIA E.FRANCALANCI 418 – 55054 BOZZANO ( LU ) TEL. 0584 976585 - FAX 0236215556
DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO
DIRETTORE EDITORIALE: LUCCHESI MASSIMO
Ivan Moschella
Allenatore professionista UEFA, ex calciatore professinista, L'approfondimento mensile
nell’anno 2012/13 è stato allenatore dei giovanissimi nazionali
dal 2013 è collaboratore tecnico della prima squadra fc Crotone.

Prima di analizzare in modo dettagliato Questo approccio è determinante


i vari comportamenti della linea in rea- affinché il giocatore possa riconoscere le
zione a determinate situazioni di gioco varie situazioni di gioco, le quali,
elenchiamo i vari principi generali sui nonostante vengano proposte e ripetute
quali si reggono gli atteggiamenti del in allenamento avranno sempre delle
reparto difensivo. variabili dovute al tempo, allo spazio,
“Difesa di reparto in base all'avver- alla qualità dell'avversario, al risultato,
sario” a fattori ambientali etc..

Principi generali: tutti i movimenti devo- Reparto:


no tenere conto dei principi di difesa di a) Scivolamenti: laterali, avanti/dietro,
reparto, ma la velocità delle scalate e la diagonali;
distanza di copertura, variano a seconda b) Piramide: uno attacca (facendo
del movimento dell'avversario, in prati- attenzione se l'avversario controlla e
ca si può chiamare:“difesa di reparto in passa, gioca di prima o conduce), tre
relazione all'avversario orientata su: coprono;
c) Cambi gioco: alle spalle o davanti.
palla - porta - avversario - compagno,
invece di: Sotto obiettivi:
palla - porta - compagno - avversario. 1) Uno-due interno (sotto);
2) uno-due esterno (sopra);
La difesa di reparto in relazione agli 3) attacco alla parte cieca (fuori linea);
avversari, rispetta i codici canonici di 4) taglio (interscambio tra terzino e e
una difesa di reparto, in aggiunta ai difensore centrale);
quali assumono particolare importanza 5) corto lungo individuale.
i principi e i sotto-principi che riguarda- In tutti i casi che andremo a valutare
no il comportamento del singolo gioca- terremo conto del singolo
tore. comportamento del difensore e del
Il difensore deve riconoscere le situazio- reparto, con la costante che regola
ni di gioco e rispettando le linee guida l’atteggiamento più o meno aggressivo:
che rendono il reparto un unico elemen- più c’è profondità, meno si è aggressivi.
to pensante, interpreta e legge automa- Inoltre i difensori dovranno anche saper
ticamente. leggere la distanza che c’è tra il pallone
e la porta e tra il ricevente e la porta,
Cosa allenare? visto che un altro aspetto di cui tener
In primis, secondo me, vanno allenate conto è: meno distanza = meno tempo
le capacità del singolo giocatore: postu- e spazio per rimediare ad un eventuale
ra, posizionamento, 1 vs 1, 2 vs 1, ecc., errore.
ovvero la tattica individuale.
A seguire verranno analizzate situazioni
specifiche e i vari comportamenti della
linea difensiva.

2
L'approfondimento mensile

PALLA SCOPERTA CENTRALE, aggressione se il pallone viene giocato


INDIRIZZATA IN AVANTI. sull’attaccante che fa un movimento
incontro.
Palla scoperta in possesso di un avversario In realtà dipende anche dalle caratteri-
posto in zona centrale, di fronte alla linea stiche fisiche, tecniche, tattiche dell’av-
dei centrocampisti (e quindi a una certa versario e dei nostri difensori.
distanza dalla linea difensiva) e lontano
dalla porta (nei pressi della metà campo). Comunque il concetto è: più si è vicini
La squadra avversaria dispone di due
alla porta meno distanza di “sicurezza”
attaccanti che si muovono uno lungo e uno
prende il difensore.
corto:
a) la palla viene indirizzata sui piedi del
giocatore incontro; Situazione A (freccia nera immagine A)
b) palla viene indirizzata sul giocatore che Il centrocampista trasmette il pallone
attacca la profondità. sull’attaccante che sfruttando il movi-
mento lungo-corto, viene incontro.
Immagine A A questo punto il difensore di fronte
all'attaccante ricevente, normalmente
un difensore centrale, esce velocemente
2
in pressione per togliere tempo e spazio,
8
mentre gli altri tre, stringono (piramide
11
6
4 difensiva) e valuteranno eventualmente
4
9 5 di lasciare l’avversario che ha attaccato
7
la profondità in fuori gioco (quest'ultima
3
scelta deve essere una conseguenza
della lettura e non sistematica).
Il difensore centrale in pressione sull’at-
taccante dovrà interpretare 1 vs 1, (che
I 4 difensori contro un avversario che può essere di spalle, frontale, da fer-
dispone di 2 attaccanti, dovranno stare mo).
un po' più stretti perché, di fatto, si L'atteggiamento sarà aggressivo fino a
costituisce un 2 vs 2 centralmente, quando l'avversario rimane in possesso
quindi serve una leggera copertura (sul- del pallone, seguendolo anche se si
la stessa linea) per evitare di essere sposta lungo il fronte dell’attacco (chia-
battuti alle spalle (profondità) e di subi- ramente se va verso i centrocampisti ci
re un fuori linea fra il difensore centrale sarà uno scambio) e una volta che l’at-
e il terzino. Nello specifico, i difensori, taccante si sarà liberato del pallone,
dovranno preventivamente disporsi con dovrà rientrare nella linea velocemente
la postura e la giusta distanza dagli nel posto più vicino rimanendo a difen-
attaccanti per evitare di essere battuti dere in quella posizione, fino a quando
alle spalle. non ci sarà la possibilità di cambiare.
Qual è la distanza giusta?
In genere si dice sia giusta quella di- A seconda del tipo di giocata che farà l'
stanza che ti permette di coprire la attaccante in possesso, la linea avrà un
profondità e di uscire subito fuori in comportamento specifico.
3
L'approfondimento mensile

Situazione B (freccia rossa immagine Il giocatore sta per ricevere il pallone


A). centralmente, di fronte alla linea dei
Il centrocampista ha “premiato” l’attacco centrocampisti, distante dalla linea
diretto, la profondità. La linea, difensiva e dalla porta, gli attaccanti si
attenendosi alla “regola” più profondità muovono in corto-lungo e lungo-corto,
= meno aggressività, deve leggere il centrocampista gioca una palla
questo tipo di attacco, poiché il più improvvisa alla ”TOTTI”.
pericoloso. Deve quindi stringere e
“scappare” (imbuto difensivo) un attimo Celebriamo un grande campione con
prima che parta il pallone, in modo tale queste immagini.
da levare profondità, posizionandosi però
non troppo distante dagli avversari Immagine 1

(considerandone anche le qualità).


Se questo viene fatto al tempo giusto si
evita anche l’interscambio fra i due
difensori centrali (cioè lo scambio di
posizione), se comunque ciò dovesse
avvenire, cambieranno la loro posizione
quando ce ne sarà la possibilità.
La palla è in possesso del difensore centrale, Totti si abbassa
sulla linea di centrocampo.
Ÿ Palla scoperta che sta per essere ricevuta
da un avversario posto in zona centrale, di
Immagine 2
fronte alla linea dei centrocampisti (e quin-
di a una certa distanza dalla linea difensi-
Totti
va) e lontano dalla porta (nei pressi della
metà campo), che può effettuare una una
giocata improvvisa. (immagine b).
La squadra avversaria dispone di due
attaccanti che si muovono uno lungo e uno
corto:
Prima che arrivi al palla si posiziona già con il corpo con una
a) la palla viene indirizzata sui piedi del
postura che gli permetta di poter effettuare un lancio di
giocatore incontro; prima. Il centrocampista avversario non riesce a portare
b) la palla viene indirizzata sul giocatore pressione sul capitano giallorosso.
che attacca la profondità.
Immagine 3
Immagine B

2
8

11
6
4
4
9 5
7
3 Al momento del lancio la linea difensiva è abbastanza vicina
a Totti e non sta ancora scappando. Non aspettandosi questa
2
giocata improvvisa, la linea non ha letto il giusto momento
per scappare.

4
L'approfondimento mensile

La squadra avversaria dispone di due


attaccanti che si muovono uno lungo e uno
corto:
a) la palla viene indirizzata sui piedi del
giocatore incontro;
b) la palla viene indirizzata sul giocatore
che attacca la profondità.

L'attaccante della Roma conoscendo invece le intenzioni del Immagine C


numero 10 attacca la profondità con un tempo di anticipo
rispetto alla linea e si presenta da solo alla conclusione.

2
Questa è la giocata improvvisa, che
8
deve essere letta come una palla sco- 6
11
perta, soprattutto in presenza di gioca- 4
4

tori con determinate caratteristiche 9 5


7
tecniche. Visto che non sempre si ha la 3

possibilità di conoscere l’avversario, la 2

linea deve comunque comportarsi come


se si trattasse di una palla scoperta,
ovvero: stretti con la postura predispo- La linea difensiva dovrà essere stretta,
sta a togliere profondità e se il pallone con i terzini rivolti verso la palla e con
viene indirizzato sul giocatore che è una postura che permetta loro di scap-
andato incontro, esce il difensore di pare chiudendo verso la porta, in modo
riferimento, con quello che ne consegue tale da permettere ai difensori centrali
(piramide, 1 vs 1, rientro veloce nella di essere leggermente più aggressivi in
linea). Se invece il pallone è indirizzato avanti qualora ce ne fosse bisogno.
al giocatore che ha attaccato la profon- Il loro pensiero principale rimane quello
dità, la linea scappa e stringe (imbuto di non essere battuti alle spalle, ma
difensivo). La difficoltà maggiore per i visto che la distanza dalla porta non è
difensori, vista l'imprevedibilità della molta e ci si può avvalere dell’aiuto del
giocata, risiede nel riuscire a leggere e portiere, i difensore centrali possono
capire l'intenzione del avversario con un avere un atteggiamento meno prudente
tempo idoneo. e più aggressivo
Situazione A (freccia nera immagine C)
ADESSO VALUTEREMO I DUE CASI Se riceve il giocatore che è andato in-
PRECEDENTI MA AD UNA ALTEZZA contro, esce fuori il difensore centrale di
DI CAMPO DIVERSA: riferimento sapendo che deve immedia-
TREQUARTICAMPO tamente togliere tempo e spazio di gio-
cata, poiché questa distanza non ti
Palla scoperta in possesso di un avversario permette di recuperare un eventuale
posto in zona centrale, di fronte alla linea buco fra la linea. Vista la regola “meno
dei centrocampisti (e quindi a una certa distanza = meno spazio e tempo per
distanza dalla linea difensiva) e non troppo rimediare”, è determinante il difensore
lontano dalla porta (sulla trequarti campo). che va in uscita veloce nell’1 vs 1.

5
L'approfondimento mensile

Chiaramente gli altri tre stringono e Il comportamento della linea difensiva


chiudono le traiettorie di passaggio in reazione ad una palla improvvisa
(piramide difensiva). nella stessa posizione di campo della
Situazione B (freccia rossa immagine situazione precedente sono gli stessi.
c). Se il pallone è indirizzato sul E' evidente che i giocatori che compon-
giocatore che va in profondità, è gono la linea devono essere allenati a
fondamentale il posizionamento tenuto carpire se il giocatore può effettuare
preventivamente da tutta la linea. I due tale giocata.
terzini hanno assunto una posizione di
guardia in relazione ai difensori centrali Ÿ Palla scoperta in possesso di un avversario
(stretti, rivolti verso il pallone e pronti a in zona centrale, di fronte alla linea dei cen-
trocampisti (e quindi a una certa distanza
scappare verso la porta, stringendosi ad
dalla linea difensiva) e lontano dalla porta
imbuto); i due difensori centrali
(nei pressi della metà campo).
tendenzialmente si prendono meno
La squadra avversaria dispone di due attac-
spazio nei confronti dell’avversario, canti con il giocatore vicino che si muove
comunque sono sempre pronti a incontro:
scappare dietro e l’aiuto del portiere ci a) la palla viene indirizzata sui piedi del
permette di avere la possibilità di ridurre giocatore lontano, con il giocatore vicino
a pericolosità dell’attacco diretto. che ruotando si muove a sostegno;
b) la palla viene indirizzata sui piedi del
Ÿ Palla scoperta che sta per essere ricevuta da giocatore lontano, con il giocatore vicino
un avversario posto in zona centrale, di che cambia direzione e attacca la profondità.
fronte alla linea dei centrocampisti (e quin-
di a una certa distanza dalla linea difensiva) Immagine E
e non troppo lontano dalla porta (sulla tre-
quarti campo) che effettua una giocata im-
provvisa (immagine D).
La squadra avversaria dispone di due attac- 8 2

canti che si muovono uno lungo e uno corto: 4 11 6

a) la palla viene indirizzata sui piedi del 4 9 5


giocatore incontro; 7
3
b) la palla viene indirizzata sul giocatore che
attacca la profondità.

Immagine D

In questa situazione la linea si stringe.


situazione A, (freccia nera immagine
2
8
E).
11
6 Il difensore centrale affronta un 1 vs 1
4
4 con l’avversario che ha palla di spalle,
9 5
7 gli altri non fanno una copertura
3
profonda, sia perché nessuno è
7 predisposto ad attaccare la profondità
sia perché il movimento dell’altro
6
L'approfondimento mensile

attaccante che gira sotto richiama giocatore lontano, con il giocatore vicino
l’attenzione dell’altro difensore centrale che cambia direzione e attacca la profondità.
e del terzino di parte, poiché possono
essere chiamati in causa dall’eventuale Immagine F

scarico e dalla scelta dell’avversario di


andare a destra o a sinistra. Importante
sottolineare che se lo scarico è corto il
difensore centrale che era in pressione 8 2

4 11 6
può continuare l’aggressione.
Situazione B (freccia rossa immagine 4 9 5
7
E). 3
L'attaccante lontano riceve e il
compagno che era a sostegno attacca la
profondità.
Il difensore centrale di riferimento
attacca l’avversario che sta per ricevere, Nel caso la giocata avvenga più vicino
i tre difensori stringono e leggono il alla porta (trequarti), il comportamento
movimento di attacco alla profondità della linea, rimane lo stesso dal punto di
dell’avversario e lo assorbono, tenendo vista tattico rispetto alla situazione
conto che l’avversario che sta per precedente ma cambia dal punto di vista
ricevere può giocare una palla di prima mentale. L'atteggiamento sarà più
oltre la linea, quindi si preoccupano di aggressivo, poiché la distanza di
seguire l’inserimento. “sicurezza” che i difensori si prenderanno
Qualora invece l’avversario che sta per per non essere battuti alle spalle sarà
ricevere non riesca a giocare di prima minore. Il difensore centrale che sarà
verso il compagno ed è costretto a chiamato in causa e andrà in pressione
tenere il pallone, grazie alla pressione sull’attaccante che sta per ricevere,
del difensore in aggressione, i tre dovrà velocemente accorciare la distanza
difensori che hanno assorbito ed arrivare quasi simultaneamente alla
l’inserimento, si fermano e lasciano palla, mentre i compagni di reparto
l’avversario che è andato oltre la linea. stringono e leggono il possibile
inserimento di un secondo uomo.
Ÿ Palla scoperta in possesso di un avversario Eventualmente uno dei due difensori più
posto in zona centrale, di fronte alla linea dei vicini al difensore centrale che è in
centrocampisti (e quindi a una certa distanza pressione, deve raddoppiare a seconda
dalla linea difensiva) e non troppo lontano
se l’attaccante va a destra o sinistra, o
dalla porta (sulla trequarti campo).
uscire forte su uno scarico.
(immagine F).
Se però il passaggio è corto il difensore
La squadra avversaria dispone di due
attaccanti con il giocatore vicino che si centrale continua l’aggressione su colui
muove incontro: che ha ricevuto lo scarico. Rimane
a) la palla viene indirizzata sui piedi del sempre vivo il concetto che fin quando
giocatore lontano, con il giocatore vicino che l'avversario non scarica il pallone, il
ruotando si muove a sostegno; difensore che è in aggressione rimane
b) la palla viene indirizzata sui piedi del “attaccato” al possessore.
7
L'approfondimento mensile

Ÿ Palla scoperta in possesso di un avversario Nella situazione presa in considerazione


posto in zona centrale, di fronte alla linea dei la giocata più pericolosa è l’attacco alla
centrocampisti (e quindi a una certa distanza profondità dell’ala opposta.
dalla linea difensiva) e lontano dalla porta Di conseguenza il terzino assumerà una
(nei pressi della metà campo). (immagine postura che gli permetterà di vedere sia
G). la linea che l’avversario, ma comunque
La squadra avversaria dispone di tre
abbastanza vicino all’ala, visto che al
attaccanti. L'ala sul lato forte rimane aperta
centro c’è un 2 vs 1 e non serve una
per ricevere sui piedi, il centravanti viene
copertura accentuata. Il difensore
incontro e l'ala sul lato debole attacca la
centrale di parte sarà leggermente più
profondità.
aggressivo sul centravanti, mentre l’altro
Immagine G farà copertura al centro, perché il
movimento del centravanti può essere
preparatorio all’attacco diretto dell’ala
opposta e quindi per creare un buco
2
8 11 centrale.
6
In questo modo il difensore centrale che
4 rimane in copertura può intervenire sia
9
5
4 su una palla profonda centrale che su
7
3
una palla profonda laterale, insieme al
terzino opposto che ha letto il taglio
7
dell’ala.
Il terzino di parte, dovrà essere molto
Quando si affronta una squadra che aggressivo sull’ ala, quindi sarà
schiera tre attaccanti, (2 ali e 1 abbastanza
centravanti), visto il principio vicino, in
secondo il quale la linea difende modo da
di reparto ma in relazione a r r i v a r e
all’avversario, le distanze velocemente sulla
saranno valutate a seconda trasmissione e
della posizione più o meno affrontarlo in un
larga degli attaccanti. 1 vs 1.
Si formeranno quindi Se invece
degli 1 vs 1 in fascia il pallone
e un 2 vs 1 al centro. viene giocato centralmente il
Chiaramente, la terzino stringe allineandosi
distanza con con i compagni.
l’avversario e Foto: Shutterstock.com - Vlad1988

con i
compagni
dipenderà
sempre dalla zona in
cui si trova il pallone,
se centrale o laterale.
8
L'approfondimento mensile

Ÿ Palla scoperta in possesso di un avversario movimento fuori linea e l’ala opposta


posto in zona centrale, di fronte alla linea dei entra dentro.
centrocampisti (e quindi a una certa distanza Qui interviene la capacità di lettura del
dalla linea difensiva) e non troppo lontano difensore centrale che subisce il fuori
dalla porta (sulla trequarti campo). linea e del terzino opposto, il quale segue
La squadra avversaria dispone di tre dentro per un po' l’ala opposta ma non
attaccanti. L'ala sul lato forte rimane aperta
spezza la linea, rimanendo sulla linea dei
per ricevere sui piedi, il centravanti si apre
2 difensori centrali e fungendo solo da
(fuori-linea) e attacca la profondità mentre
valvola di sicurezza.
l'ala sul lato debole entra tra le linee
Il passaggio sul movimento fuori linea
(immagine H).
dovrà essere letto e risolto dal difensore
Immagine H che lo subisce, ma avrà l’aiuto del terzino
che lasciata l’ala, scapperà, stringendo
per togliere profondità e dare copertura
11 al difensore centrale.
2
8 Se invece il pallone viene indirizzato
4 9
6 sull’ala dentro al campo, il terzino uscirà
togliendo tempo e spazio.
5
4 7 Il terzino lato palla rimarrà in un primo
3
momento un po più aperto verso l'ala,
7
una volta che la palla è stata giocata
dentro ovviamente stringerà allineandosi
ai compagni di reparto.
In questa situazione la distanza dalla Le immagini a corredo dell’articolo sono tratte dalla partita trasmessa
porta è minore (¾), il centravanti fa un lo scorso anno da Sky.

Foto: Shutterstock.com - Marcin Kadziolka