Sei sulla pagina 1di 2

VENUTO AL MONDO

RIASSUNTO
Gemma, una studentessa universitaria, si reca a Sarajevo nel 1984 per una ricerca. Qui
incontra Diego, un fotografo genovese, amico di Gojko, un poeta bosniaco innamorato di
Gemma. La studentessa accetta i corteggiamenti di entrambi (infatti dopo poco anche Diego
si innamora di lei), ma non ricambia. E' infatti promessa sposa di Fabio, un ingegnere
romano con cui ha una relazione da molti anni. Il volo con cui dovrebbero tornare in Italia
posticipato, ed in una notte passata a casa del poeta Diego conquista Gemma. Tuttavia
Gemma lo rinnega il giorno successivo, decidendo di non mandare a monte il matrimonio
con Fabio. Si accorge di essere incinta del fotografo, ma ha un aborto spontaneo, e col
passare del tempo si rende conto di quanto quello con Fabio sia un matrimonio infelice, cos
i due si lasciano, poco tempo dopo essersi sposati. I genitori di Gemma sono sorpresi, ma
non delusi, infatti non hanno mai approvato davvero la sua scelta di sposarsi con
l'ingegnere. Libera dal vincolo matrimoniale, Gemma inizia a frequentare Diego, con cui
riallaccia i rapporti. Diego molto allegro e piace molto ai genitori di Gemma, che iniziano
ad amarlo come un figlio. Gemma rimane nuovamente incinta, e i due decidono di tenere il
bambino, ma ha un secondo aborto spontaneo. Nonostante continuino a provare ad avere un
figlio, Gemma non riesce a portare a termine una gravidanza. A seguito di visite mediche,
scoprono che lei ha una malattia che rende il suo utero inadatto allo sviluppo di un feto.
Dopo aver provanto, senza successo, a porre rimedio a questa mancanza con interventi e
terapie, senza successo, decidono di adottare un bambino e con questo fine si sposano, ma
vengono considerati non idonei, e cos vanno in Ucraina, per ricorrere all'inseminazione
artificiale con un utero in affitto. Rinunciano per dopo aver visto scene terribili, con donne
obbligate dai mariti a affittare il proprio ventre. Prima di tornare a Roma, fanno una tappa a
Sarajevo per incontrare il vecchio amico Gojko. Qui incontrano Aska, una trombettista
squattrinata che per raccogliere il denaro per emigrare disposta ad affittare il proprio utero.
Purtroppo per scoppia la guerra, e la clinica in cui sarebbe dovuta avvenire l'inseminazione
artificiale chiude. Comunque Gemma, Diego ed Aska decidono di procedere, avvalendosi di
metodi naturali. Il giorno stabilito per l'atto inizia per l'assedio di Sarajevo, e Diego torna
dalla moglie e dicendole che ha deciso di rinunciare. Durante una breve permanenza a
Sarajevo Gemma inizia a sospettare che Diego si sia innamorato di Aska, e la coppia italiana
torna a Roma, ma un giorno Diego torna nella citt sotto assedio senza avvertire la moglie,
che per non esita e lo raggiunge. Giunta qui scopre che Aska incinta e Diego la assiste.
Gemma pensa di esser stata tradita dal marito e che lui ami Aska, ma non lo abbandona,
vivendo con lui la guerra. Il fotografo un giorno la avverte che la musicista sta per partorire.
Al parto, Gemma paga il dovuto ad Aska e registra il bambino come figlio proprio, con
l'aiuto di Gojko. Quindi decide di tornare in Italia con Diego ed il piccolo Pietro, ma il
fotografo perde il volo organizzato dalle Nazioni Unite con la scusa di aver dimenticato il
passaporto. Tornata in Italia Gemma incontra un ufficiale dei carabinieri di nome Giuliano
che la aiuta nel ritorno a casa dandole un passaggio e nella cura del bambino, campo in cui
lei completamente inesperta, e, passato del tempo, inizia a frequentarlo e lo sposa, solo
dopo aver scoperto che Diego morto a Dubrovnik cadendo da uno scoglio. Passa del
tempo, e Pietro ormai un adolescente. Gojko chiama Gemma e la avverte che a Sarajevo
programmata una mostra di fotografie, fra cui quelle di Diego. Gemma parte allora per la
Bosnia col figlio. Qui scopre da Aska, che diventata la moglie di Gojko, che in realt

Diego non l'ha mai tradita, che era tornato a Sarajevo per liberarla da un campo di prigionia
serbo corrompendo le guardie, e che lei era stata l ripetutamente stuprata. Pietro non
quindi figlio di Diego, ma di un soldato serbo.

PERSONAGGI
Gemma
Gemma indubbiamente la protagonista del racconto, infatti la narrazione si concentra su di
lei per la maggior parte del libro. E' molto innamorata di Diego, e non riesce ad avere figli
per una malattia dell'utero, che la rende infertile. La sua infertilit il tratto che senza
dubbio la caratterizza di pi, dato che da lei vissuto come un vero e proprio complesso,
tanto da odiare tutte le altre donne, che a differenza sua possono avere figli e possono
permettersi di sprecare questa possibilit spregiando questo dono con metodi contraccettivi
od aborti. E' un personaggio molto dinamico ed a volte piuttosto incoerente, passando molto
velocemente fra stati d'animo diversi e comportandosi spesso in modi fra loro opposti,
mostrando tratti molto vari, a seconda delle circostanze. E' infatti a volte molto affettuosa e
gioviale, altre volte acida e sgradevole. A volte si dispera, altre volte mostra una forza
d'animo senza pari.
Diego
Diego un fotografo genovese che passa gran parte del suo tempo nei giorni di pioggia a
fotografare pozzanghere. Nasce in una famiglia genovese molto povera, fa uso di droghe ed
addirittura finito in carcere per disordini causati nella sua attivit di ultr del Genoa. E' un
ragazzo timido all'inizio del romanzo, ma cambia e cresce molto nel corso della storia e
diventa sicuro di s, tanto da abbandonare la moglie per aiutare Aska. E' un personaggio
positivo, generoso ed altruista. E' molto umano, come mostra nel suo amore per la moglie e
nelle sue qualit, ma anche nella sua vigliaccheria davanti ai soldati serbi (infatti non
interviene per salvare Aska, pur essendo presente) e nei suoi difetti, infatti nessuno
perfetto.