Sei sulla pagina 1di 24

Previsioni

Manpower

Previsioni Manpower sull’Occupazione Italia

sull’Occupazione

Italia

Previsioni Manpower sull’Occupazione Italia
Previsioni Manpower sull’Occupazione Italia
Previsioni Manpower sull’Occupazione Italia
Previsioni Manpower sull’Occupazione Italia
Previsioni Manpower sull’Occupazione Italia

Previsioni Manpower sull’Occupazione

Indice

Italia

Previsioni Manpower sull’Occupazione in Italia

1

Confronto tra aree geografiche Confronto tra settori

Previsioni Globali Manpower

8

Confronti internazionali – Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) Confronti internazionali – Americhe Confronti internazionali – Asia-Pacifico

La ricerca

18

Notizie su ManpowerGroup TM

20

Previsione sull’Occupazione in Italia

L’indagine di Manpower

relativa alla Previsione sull’Occupazione per il secondo trimestre 2012

è stata condotta su un

campione rappresentativo

di

1000 datori di lavoro

in

Italia. A tutti i partecipanti

è

stata posta la seguente

domanda: “Rispetto al trimestre in corso, quali variazioni prevedete in termini di occupazione totale nella vostra azienda nel prossimo trimestre

che terminerà alla fine

di giugno 2012?”

I datori di lavoro in Italia hanno espresso intenzioni di assunzione diversificate per il secondo trimestre 2012.

Il 7% prevede infatti un incremento del proprio organico,

l’8% una diminuzione e l’85% non prevede sostanziali variazioni; sulla base di questi dati, la Previsione Netta sull’Occupazione si attesta a -1%.

Il presente rapporto utilizza la definizione “Previsione Netta sull’Occupazione”. Questo dato viene calcolato sulla base della percentuale dei datori di lavoro che prevedono un aumento delle assunzioni totali detraendo da questa

la percentuale dei datori di lavoro che prevedono invece

una diminuzione delle assunzioni nelle proprie aziende

per il prossimo trimestre. Il risultato di questo calcolo

è la Previsione Netta sull’Occupazione.

Rispetto al trimestre precedente, le intenzioni di assunzione

si

rafforzano di 7 punti percentuali. Da un anno all’altro

la

Previsione risulta sostanzialmente stabile.

A

seguito degli aggiustamenti stagionali, la Previsione

si

attesta a -2%. Da un trimestre all’altro, i piani di

assunzione risultano più robusti di 5 punti percentuali, mentre la Previsione rimane invariata da un anno all’altro.

Da questo punto in avanti – se non diversamente specificato – tutti i dati cui si fa riferimento sono comprensivi degli aggiustamenti stagionali.

 

Aumento

Diminuzione

Nessuna

Non so

Previsione Netta

Aggiustamenti

variazione

sull’Occupazione

stagionali

%

%

%

%

%

%

Secondo Trimestre 2012 Primo Trimestre 2012 Quarto Trimestre 2011 Terzo Trimestre 2011 Secondo Trimestre 2011

7

8

85

0

-1

-2

5

13

79

3

-8

-7

5

16

77

2

-11

-9

6

10

83

1

-4

-6

9

11

79

1

-2

-3

10 83 1 -4 -6 9 11 79 1 -2 -3 30 20 10 0 -10
30 20 10 0 -10 AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali PrPrevisioneevisione
30
20
10
0
-10
AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
NonNon èè visibilevisibile alcunaalcuna colonnacolonna sese ilil valorvaloree delladella prprevisioneevisione èè paripari aa zerzero.o.

Previsioni Manpower sull’Occupazione

Italia

Confronto tra aree geografiche

In tre delle quattro aree geografiche d’Italia i datori di lavoro prevedono per i prossimi tre mesi un andamento delle assunzioni con segno negativo. Il clima occupazionale meno ottimistico si registra nel Sud e Isole dove i datori di lavoro esprimono una Previsione pari a -8%, mentre nel Nord Est il ritmo delle assunzioni si prospetta rallentato con un dato previsionale che si attesta a -4%. Piani di assunzione piuttosto incerti anche nel Nord Ovest dove la Previsione segna -1%, mentre sono lievemente migliori nel Centro Italia con un dato che raggiunge quota +1%.

Da un trimestre all’altro, le intenzioni di assunzione si rafforzano in tutte le quattro aree. I miglioramenti più significativi, pari a 5 punti percentuali, si registrano nel Centro Italia e nel Sud e Isole. Nelle altre aree la Previsione si irrobustisce di 3 punti percentuali nel Nord Ovest e di 2 punti percentuali nel Nord Est.

Da un anno all’altro la Previsione nel Nord Ovest migliora di 7 punti percentuali, mentre nel Nord Est si indebolisce di 3 punti. Le indicazioni dei datori di lavoro nelle regioni del Sud e Isole delineano una sostanziale stabilità degli organici. La Previsione risulta invariata anche nel Centro Italia.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro prevedono una moderata crescita dei propri organici nel Centro Italia e nel Nord Ovest, mentre la Previsione registra segno negativo nel Nord Est e nel Sud e Isole. Rispetto al trimestre precedente, i piani di assunzione si rafforzano in tutte le quattro le aree geografiche, mentre da un anno all’altro la Previsione migliora in due aree.

4 Centro 1 -3 Nord Est -4 2 Nord Ovest -1 -8 Sud e Isole
4
Centro
1
-3
Nord Est
-4
2
Nord Ovest
-1
-8
Sud e Isole
-8
-15
-10
-5
0
5
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali

Centro Italia

+4 (+1)%

I datori di lavoro prospettano un andamento incerto delle assunzioni nel secondo trimestre 2012, con una Previsione che si attesta a +1%. Rispetto al trimestre precedente, risulta più robusta di 5 punti percentuali, mentre rimane invariate da un anno all’altro.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro esprimono segni incoraggianti per chi è alla ricerca di un’occupazione nel trimestre a venire. La Previsione, infatti, si rafforza considerevolmente rispetto al primo trimestre 2012. Mentre risulta invariata da un anno all’altro.

30 20 10 0 -10 -20 -30 AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
30
20
10
0
-10
-20
-30
AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-40

2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012

Nord Ovest

+2 (-1)%

Nel secondo trimestre 2012 i datori di lavoro prospettano un andamento dell’occupazione ancora sotto tono, con una Previsione che si attesta a -1%.

Tuttavia, le intenzioni di assunzione migliorano sia da un trimestre che da un anno all’altro, rispettivamente

di 3 e 7 punti percentuali.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti

stagionali, i datori di lavoro esprimono possibilità

di crescita dei propri organici nel trimestre a venire,

con un moderato miglioramento della Previsione sia da un trimestre che da un anno all’altro.
con un moderato miglioramento della Previsione
sia da un trimestre che da un anno all’altro.
30
20
10
0
-10
-20
-30
AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-40
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

NonNon èè visibilevisibile alcunaalcuna colonnacolonna sese ilil valorvaloree delladella prprevisioneevisione èè paripari aa zerzero.o.

Nord Est

-3 (-4)%

Con una Previsione pari a -4%, i datori di lavoro prevedono per il prossimo trimestre un mercato del

lavoro che procede a passo rallentato. La Previsione

si rafforza di 2 punti percentuali da un trimestre

all’altro, ma risulta più debole di 3 punti rispetto allo stesso periodo del 2011.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro prospettano un mercato del lavoro ancora debole nei prossimi tre mesi.

La Previsione risulta moderatamente più forte rispetto

al precedente trimestre, ma leggermente indebolita

da un anno all’altro. 30 20 10 0 -10 -20 -30 AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti
da un anno all’altro.
30
20
10
0
-10
-20
-30
AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-40
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

NonNon èè visibilevisibile alcunaalcuna colonnacolonna sese ilil valorvaloree delladella prprevisioneevisione èè paripari aa zerzero.o.

Sud e Isole

-8 (-8)%

I datori di lavoro di questa area geografica prevedono che il debole andamento dell’occupazione continui anche nel secondo trimestre 2012, con una Previsione che si

attesta a -8%. Il dato risulta negativo da quindici trimestri consecutivi. Tuttavia, i piani di assunzione si rafforzano

di 5 punti percentuali da un trimestre all’altro e rimangono

sostanzialmente stabili rispetto a un anno fa.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro esprimono prospettive di assunzione poco promettenti per il trimestre a venire, nonostante si registri un lieve miglioramento rispetto al trimestre precedente. Da un anno all’altro la Previsione rimane invece immutata.

Da un anno all’altro la Previsione rimane invece immutata. 30 20 10 0 -10 -20 -30
30 20 10 0 -10 -20 -30 AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
30
20
10
0
-10
-20
-30
AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-40
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
NonNon èè visibilevisibile alcunaalcuna colonnacolonna sese ilil valorvaloree delladella prprevisioneevisione èè paripari aa zerzero.o.

Previsioni Manpower sull’Occupazione

Confronto tra settori

I datori di lavoro in otto dei dieci settori industriali

prevedono un andamento con segno negativo delle assunzioni per il secondo trimestre 2012. La più debole

Previsione Netta sull’Occupazione, pari a -9%, si registra nel comparto Minerario ed Estrattivo; anche i datori di lavoro nel settore Commercio all’Ingrosso e al Dettaglio esprimono scarso ottimismo con una Previsione che

Italia

Da un anno all’altro, intenzioni di assunzione rafforzate

sono evidenti in sei dei dieci settori oggetto dell’indagine. La Previsione nel comparto Agricoltura, Caccia, Selvicoltura e Pesca fa registrare un considerevole miglioramento di 25 punti percentuali. Altrove, i piani di assunzione dichiarati dai datori di lavoro prospettano un incremento di 9 punti percentuali nel settore Costruzioni

si

attesta a -8%. Per il resto, nel comparto Ristoranti

e

di 7 punti in quello Minerario ed Estrattivo. Tuttavia,

e

Hotel la Previsione è pari a -6% mentre il dato, sia per

quattro comparti riportano una Previsione indebolita; il

il

settore Manifatturiero che per quello Elettricità, Gas

calo più consistente, pari a 6 punti percentuali, riguarda

e Acqua, si attesta a quota -5%. Tuttavia, i datori di lavoro prospettano nel trimestre a venire un incremento

dei posti di lavoro in due comparti, più significativo nel settore Agricoltura, Caccia, Selvicoltura e Pesca dove

si registra un’ottimistica Previsione di +20%.

Da un trimestre all’altro le previsioni di assunzione si rafforzano in sette dei 10 settori, secondo quanto espresso dai datori di lavoro. La Previsione registrata nel comparto Agricoltura, Caccia, Selvicoltura e Pesca migliora di 20 punti percentuali mentre nel Pubblico e Sociale i datori di lavoro prospettano un incremento di 9 punti. Il dato migliora rispettivamente di 7 e 5 punti percentuali nel

il settore Ristoranti e Hotel.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro prospettano un incremento delle assunzioni in tre dei dieci comparti, con la Previsione più significativamente rafforzata nel settore Agricoltura, Caccia, Selvicoltura e Pesca. Negli altri sette comparti, le previsioni hanno invece segno

negativo. Rispetto al trimestre precedente le prospettive

si sono rafforzate in tutti i dieci settori, mentre rispetto a un anno fa il
si
sono rafforzate in tutti i dieci settori, mentre rispetto
a
un anno fa il miglioramento riguarda solo sei comparti.
settore Minerario ed Estrattivo e in quello Elettricità, Gas
e
Acqua. Nel contempo, i datori di lavoro del comparto
Trasporti e Comunicazioni fanno segnare un lieve
indebolimento della Previsione pari a 2 punti percentuali.
Agricoltura/Pesca
17
20
-3
Attività manifatturiere
-5
Commercio
-6
-8
7
Costruzioni
-2
Elettricità, Gas e Acqua
-9
-5
-6
Minerario ed Estrattivo
-9
Pubblico e Sociale
-4
-2
Ristoranti e Alberghi
-2
-6
Servizi finanziari
5
2
-1
Trasporti e Comunicazioni
-4
-10
-5
0
5
10
15
20
25
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali

Agricoltura, Caccia, Selvicoltura e Pesca

+17 (+20)%

Con una Previsione Netta sull’Occupazione pari a +20% nel trimestre a venire, i datori di lavoro di questo settore fanno registrare i programmi di assunzione in assoluto più ottimisti da quando l’indagine ha avuto inizio nel terzo trimestre 2003. Le previsioni si rafforzano nettamente sia sul trimestre che sull’anno, rispettivamente di 20 e 25 punti percentuali.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro prospettano uno scenario occupazionale decisamente positivo per i prossimi tre mesi. La Previsione si rafforza considerevolmente rispetto al trimestre precedente, come pure da un anno all’altro.

al trimestre precedente, come pure da un anno all’altro. 30 20 10 0 -10 -20 -30
30 20 10 0 -10 -20 -30 AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
30
20
10
0
-10
-20
-30
AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-40
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
NonNon èè visibilevisibile alcunaalcuna colonnacolonna sese ilil valorvaloree delladella prprevisioneevisione èè paripari aa zerzero.o.

Commercio all’Ingrosso

e al Dettaglio

-6 (-8)%

Secondo i datori di lavoro, il mercato occupazionale in questo settore continuerà a muoversi con passo rallentato nel periodo aprile-giugno 2012: la Previsione Netta sull’Occupazione si attesta infatti a -8%. Il dato risulta invariato rispetto al trimestre precedente e sostanzialmente stabile rispetto a un anno fa. Le intenzioni di assunzione risultano negative da sedici trimestri consecutivi.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro prevedono uno scenario occupazionale ancora poco promettente per il trimestre a venire. La Previsione si rafforza leggermente da un trimestre all’altro e si mantiene stabile da un anno all’altro.

30

20

10

0

-10

-20

-30

-40

AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali PrPrevisioneevisione NettaNetta
AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione

2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012

Attività Manifatturiere

-3 (-5)%

Mercato del lavoro ancora debole nel periodo aprile- giugno 2012 secondo i datori di lavoro del comparto, con una Previsione Netta sull’Occupazione a quota -5%. Da un trimestre all’altro il dato rimane stabile, ma registra un leggero miglioramento di 2 punti percentuali rispetto a un anno fa.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro prevedono un andamento delle assunzioni ancora rallentato nel trimestre a venire, nonostante un moderato miglioramento da un trimestre all’altro. Rispetto a un anno fa le prospettive di assunzione risultano invece leggermente più robuste.

30 20 10 0 -10 -20 -30 AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
30
20
10
0
-10
-20
-30
AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-40
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
NonNon èè visibilevisibile alcunaalcuna colonnacolonna sese ilil valorvaloree delladella prprevisioneevisione èè paripari aa zerzero.o.
Costruzioni
+7 (-2)%

I datori di lavoro del comparto esprimono programmi di

assunzione ancora deboli per il secondo trimestre 2012,

con una Previsione Netta sull’Occupazione a quota -2%.

Il dato mantiene segno negativo da quindici trimestri

consecutivi. Si rafforza invece sia nel confronto con il trimestre che con l’anno precedente, rispettivamente di 3 e 9 punti percentuali.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro fanno registrare segnali incoraggianti nel trimestre a venire per coloro che sono alla ricerca di un posto di lavoro. La Previsione è notevolmente più robusta sia da un trimestre all’altro che da un anno all’altro.

sia da un trimestre all’altro che da un anno all’altro. 30 20 10 0 -10 -20
30 20 10 0 -10 -20 -30 AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
30
20
10
0
-10
-20
-30
AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-40
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
NonNon èè visibilevisibile alcunaalcuna colonnacolonna sese ilil valorvaloree delladella prprevisioneevisione èè paripari aa zerzero.o.

Previsioni Manpower sull’Occupazione

Elettricità, Gas e Acqua

-9 (-5)%

Da aprile a giugno, chi è in cerca di occupazione in questo settore sembra dover affrontare un mercato del lavoro ancora debole. I datori di lavoro fanno segnare infatti una Previsione Netta sull’Occupazione che si attesta a -5%. Tuttavia, le intenzioni di assunzione migliorano di 5 punti percentuali da un trimestre all’altro e di 3 punti rispetto a un anno fa.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro fanno registrare per il trimestre a venire programmi di assunzione ancora poco favorevoli per chi è in cerca di occupazione. La Previsione si mantiene stabile rispetto al precedente trimestre, mentre si rafforza leggermente da un anno all’altro.

mentre si rafforza leggermente da un anno all’altro. 30 20 10 0 -10 -20 -30 AlAl
30 20 10 0 -10 -20 -30 AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
30
20
10
0
-10
-20
-30
AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-40
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
NonNon èè visibilevisibile alcunaalcuna colonnacolonna sese ilil valorvaloree delladella prprevisioneevisione èè paripari aa zerzero.o.

Minerario ed Estrattivo

-6 (-9)%

Stando a quanto dichiarato dai datori di lavoro, in questo comparto l’occupazione offrirà esigue opportunità anche nel secondo trimestre 2012 con una Previsione Netta sull’Occupazione che si attesta a -9%. Il dato risulta negativo da diciannove trimestri consecutivi, tuttavia si rafforza di 7 punti percentuali sia rispetto al trimestre che all’anno precedente.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro prospettano un mercato del lavoro ancora poco favorevole nel trimestre a venire. Tuttavia la Previsione risulta notevolmente più robusta sia da un trimestre che da un anno all’altro.

più robusta sia da un trimestre che da un anno all’altro. 30 20 10 0 -10
30 20 10 0 -10 -20 -30 AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
30
20
10
0
-10
-20
-30
AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-40
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
NonNon èè visibilevisibile alcunaalcuna colonnacolonna sese ilil valorvaloree delladella prprevisioneevisione èè paripari aa zerzero.o.

Italia

Finanziario, Assicurativo, Immobiliare

e Servizi alle Aziende

+5 (+2)%

Crescita degli organici, ma a ritmo lento. Le intenzioni di assunzione dei datori di lavoro del comparto per il secondo trimestre 2012 determinano una Previsione Netta sull’Occupazione pari a +2%. Rispetto ai tre mesi precedenti le prospettive migliorano di 2 punti percentuali, mentre rimangono sostanzialmente stabili rispetto a un anno fa.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro esprimono programmi di assunzione cautamente ottimisti per i prossimi tre mesi. La Previsione risulta moderatamente più robusta da un trimestre all’altro, ma leggermente più debole rispetto allo stesso periodo del 2011.

30

20

10

0

-10

-20

-30

-40

AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali PrPrevisioneevisione NettaNetta
AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione

2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012

Pubblico e Sociale

-4 (-2)%

Con una Previsione Netta sull’Occupazione a quota -2%, i datori di lavoro esprimono deboli intenzioni di assunzione per i prossimi tre mesi. Da un trimestre all’altro le prospettive migliorano di 9 punti percentuali, mentre la Previsione si mantiene stabile da un anno all’altro.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro prevedono un ritmo rallentato delle assunzioni nel trimestre a venire, nonostante un moderato miglioramento della Previsione da un trimestre all’altro. Le prospettive di assunzione risultano invece sostanzialmente stabili rispetto allo stesso periodo del 2011.

stabili rispetto allo stesso periodo del 2011. 30 20 10 0 -10 -20 -30 AlAl netnettoto
30 20 10 0 -10 -20 -30 AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
30
20
10
0
-10
-20
-30
AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-40
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
NonNon èè visibilevisibile alcunaalcuna colonnacolonna sese ilil valorvaloree delladella prprevisioneevisione èè paripari aa zerzero.o.

Ristoranti e Alberghi

-2 (-6)%

I datori di lavoro prospettano un mercato poco promettente nel trimestre a venire, con una Previsione Netta sull’Occupazione pari a -6%. Il dato si rafforza di 2 punti percentuali rispetto al trimestre precedente, ma risulta più debole di 6 punti rispetto a un anno fa.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro prevedono un clima ancora debole per l’occupazione nei prossimi tre mesi. Da un trimestre all’altro le prospettive migliorano notevolmente, ma la Previsione è considerevolmente più debole da un anno all’altro.

è considerevolmente più debole da un anno all’altro. 30 20 10 0 -10 -20 -30 AlAl
30 20 10 0 -10 -20 -30 AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
30
20
10
0
-10
-20
-30
AlAl netnettoto degldeglii aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-40
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
NonNon èè visibilevisibile alcunaalcuna colonnacolonna sese ilil valorvaloree delladella prprevisioneevisione èè paripari aa zerzero.o.

Trasporti e Comunicazioni

-1 (-4)%

I datori di lavoro prevedono un debole andamento delle assunzioni nel secondo trimestre 2012, con la Previsione Netta sull’Occupazione che si attesta a -4%. Il dato risulta indebolito di 2 punti percentuali sia rispetto ai tre mesi precedenti che allo stesso periodo del 2011.

Sulla base dei dati non soggetti ad aggiustamenti stagionali, i datori di lavoro esprimono incertezza nei propri programmi di assunzione per il trimestre a venire. La Previsione è leggermente più robusta rispetto al primo trimestre 2012 e risulta stabile da un anno all’altro.

trimestre 2012 e risulta stabile da un anno all’altro. 30 20 10 0 -10 -20 Al
30 20 10 0 -10 -20 Al netto degli aggiustamenti Al netto degli aggiustamenti -30
30
20
10
0
-10
-20
Al netto degli aggiustamenti
Al netto degli aggiustamenti
-30
stagionali
stagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-40
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
NonNon èè visibilevisibile alcunaalcuna colonnacolonna sese ilil valorvaloree delladella prprevisioneevisione èè paripari aa zerzero.o.

Previsioni Manpower sull’Occupazione

Italia

Previsioni Globali sull’Occupazione

Su base trimestrale, ManpowerGroup conduce un’indagine per rilevare l’andamento delle assunzioni* in 41 tra i

maggiori mercati mondiali del lavoro. Sono stati intervistati oltre 65.000 datori di lavoro in 41 Paesi e territori per

Il settore dei Servizi continua a essere il motore trainante delle favorevoli previsioni di Brasile e India, mentre nella restante parte dell’Asia Pacifico la domanda in questo comparto sta perdendo vigore. Nel settore Finanziario

registrare le previsioni di assunzione tra aprile e giugno 2012. A tutti è stata posta la stessa domanda: “Rispetto

indebolimento rispetto a un anno fa, sebbene l’ottimismo

in particolare in Europa – si registra un significativo

al

trimestre in corso, quali variazioni prevedete in termini

dei datori di lavoro statunitensi in questo comparto

di

occupazione totale nella vostra azienda nel prossimo

faccia segnare un lieve miglioramento della Previsione

trimestre che terminerà a fine giugno 2012?”

rispetto all’ultimo trimestre e allo scorso anno.

Chiaramente, molte delle questioni economiche rilevate

sulla fiducia dei datori di lavoro che continuano a scontrarsi

A

livello di area geografica, le intenzioni di assunzione

nel primo trimestre rimangono irrisolte e impattano ancora

con una domanda fluttuante; in alcune aree ci sono segnali

espresse dai datori di lavoro in dieci Paesi del continente americano determinano Previsioni Nette sull’Occupazione con segno positivo, con l’unica eccezione di Panama che

di

un progressivo miglioramento che tuttavia non si traduce

registra un dato notevolmente più debole rispetto al primo

in

una crescita significativa dell’occupazione. Nonostante

trimestre 2012. I datori di lavoro in Brasile continuano

la

persistente incertezza, i datori di lavoro in 32 dei 41

a

dichiarare i programmi di assunzione più favorevoli in

Paesi e territori oggetto dell’indagine di ManpowerGroup prevedono di incrementare i propri organici durante il secondo trimestre, e rispetto ai tre mesi precedenti emerge un clima ottimista rispetto alla possibilità di assumere

nuovo personale in 23 Paesi e territori. La nota rimarchevole

di questo trimestre è che in 37 mercati del lavoro si registra

una maggiore stabilità, per cui si prevede un’attività di assunzione sostanzialmente stabile o migliore rispetto al trimestre precedente. Nel confronto con lo stesso periodo dello scorso anno si prevede invece un rallentamento del ritmo delle assunzioni in 24 Paesi.

A livello globale, questo trimestre l’indagine riserva alcune

sorprese con opportunità per chi è alla ricerca di un posto

di lavoro controbilanciate dal persistere di intenzioni di

assunzione con segno negativo in alcuni Paesi europei, del Medio Oriente e Africa (EMEA). I datori di lavoro in India, Brasile, Taiwan e Perù fanno registrare le prospettive occupazionali più salde per il secondo trimestre, mentre i datori di lavoro in Grecia, Spagna, Repubblica Ceca e Ungheria esprimono intenzioni di assunzione negative e fanno registrare le Previsioni Nette sull’Occupazione più deboli in assoluto.

assoluto. Le prospettive di occupazione negli USA sono invece le più deboli, sebbene il dato sulla Previsione Netta risulti il più ottimista dal quarto trimestre 2008.

Negli otto Paesi e territori oggetto dell’indagine in Asia

Pacifico, i datori di lavoro dell’India riportano i programmi

di assunzione più ottimisti dell’area, mentre a Hong Kong

l’andamento delle assunzioni risulta il più debole. In Giappone i datori di lavoro esprimono per il secondo trimestre – tradizionalmente il periodo di picco delle assunzioni – le previsioni più robuste dal 2008.

La stabilità del mercato occupazionale risulta essere prevalente nell’area EMEA dove i datori di lavoro in 12 dei 23 Paesi segnalano intenzioni di assunzione sostanzialmente invariate rispetto al primo trimestre dell’anno, mentre in nove Paesi si prevede una crescita delle assunzioni. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, le prospettive di occupazione sono differenziate, con una Previsione Netta che si indebolisce in 13 Paesi ma migliora in sette. A livello regionale, i piani di assunzione risultano più robusti in Turchia, Israele, Romania e Norvegia e più deboli in Grecia e Spagna.

*Le osservazioni riportate in questo paragrafo si basano su dati comprensivi degli aggiustamenti stagionali, ove disponibili.

Suddivisione geografica dei partecipanti all’indagine

Asia-Pacifico 24% Americhe 46% EMEA 30% 8
Asia-Pacifico
24%
Americhe
46%
EMEA
30%
8

La ricerca svolta per l’Indagine Manpower sulle Previsioni per l’Occupazione riferite al secondo trimestre 2012 ha coinvolto oltre 65.000 direttori delle risorse umane e senior manager addetti alla gestione delle assunzioni di personale operanti in aziende pubbliche e private di tutto il mondo. Il 46% degli intervistati proviene da dieci Paesi del continente americano; il 24% da otto Paesi e regioni dell’Asia Pacifico; il 30% da 23 Paesi dell’area EMEA.

Previsione Netta sull’Occupazione Secondo Trimestre 2011 Primo Trimestre 2012 Secondo Trimestre 2012 Variazione 1 o
Previsione Netta sull’Occupazione
Secondo Trimestre 2011
Primo Trimestre 2012
Secondo Trimestre 2012
Variazione
1 o trim. 2012 su
2 o trim. 2012
Variazione
2 o trim. 2011 su
2 o trim. 2012
% %
%
Americhe
Argentina
23
(22) 1
16
(14) 1
15
(14) 1
-1 (0) 1
-8 (-8) 1
Brasile
40
33
39
6
-1
Canada
16
(13) 1
6 (14) 1
16
(13) 1
10
(-1) 1
0
(0) 1
Colombia
17
17
18
1
1
Costa Rica
16
(19) 1
20
(16) 1
14
(17) 1
-6 (1) 1
-2 (-2) 1
Guatemala
6
(8) 1
13
(11) 1
13
(15) 1
0
(4) 1
7 (7) 1
Messico
16
(16) 1
13 (14) 1
15
(15) 1
2
(1) 1
-1 (-1) 1
Panama
22
24
16
-8
-6
Perù
16
(20) 1
19
(16) 1
23
(27) 1
4
(11) 1
7 (7) 1
Stati Uniti
10
(8) 1
5
(9) 1
12
(10) 1
7
(1) 1
2 (2) 1

Asia-Pacifico

Australia

23

(22) 1

13

(13) 1

13

(13) 1

0

(0) 1

-10 (-9) 1

Cina

29

(32) 1

17

(17) 1

19

(21) 1

2

(4) 1

-10 (-11) 1

Giappone

21 (9) 1

5

(11) 1

23

(11) 1

18

(0) 1

2

(2) 1

Hong Kong

19

(20) 1

14

(15) 1

8

(9) 1

-6 (-6) 1

-11 (-11) 1

India

49

(46) 1

41

(43) 1

48

(44) 1

7

(1) 1

-1 (-2) 1

Nuova Zelanda

18

(16) 1

16

(18) 1

18

(17) 1

2

(-1) 1

0

(1) 1

Singapore

30

(30) 1

16

(16) 1

20

(20) 1

4

(4) 1

-10 (-10) 1

Taiwan

45

(40) 1

23

(32) 1

36

(31) 1

13

(-1) 1

-9 (-9) 1

EMEA*

Austria

2

(0) 1

-2 (3) 1

8

(6) 1

10

(3) 1

6

(6) 1

Belgio

12

(11) 1

3

(4) 1

4

(3) 1

1

(-1) 1

-8 (-8) 1

Bulgaria

15

4

8

4

 

-7

Francia

3

(3) 1

-1 (1) 1

2

(2) 1

3

(1) 1

-1 (-1) 1

Germania

9 (10) 1

6

(9) 1

7

(9) 1

1

(0) 1

-2 (-1) 1

Grecia

-10 (-12) 1 -3 (-3) 1

-18 (-14) 1 -5 (-2) 1

-11 (-13) 1 -3 (-2) 1

7

(1) 1

-1 (-1) 1

Irlanda

2

(0) 1

0

(1) 1

Israele

 

 

13

 

17

4

Italia

-2 (-3) 1

-8 (-7) 1

-1 (-2) 1

7 (5) 1

1 (1) 1

Norvegia

3

(6) 1

6

(9) 1

8

(11) 1

2

(2) 1

5

(5) 1

Paesi Bassi

3

(3) 1

1

(2) 1

0

(0) 1

-1 (-2) 1

-3 (-3) 1

Polonia

12

(12) 1

3

(7) 1

6

(6) 1

3

(-1) 1

-6 (-6) 1

Regno Unito

2

(2) 1

-2 (0) 1

2

(2) 1

4

(2) 1

0

(0) 1

Repubblica Ceca

4

(3) 1

-4 (-1) 1

-3 (-4) 1

1

(-3) 1

-7 (-7) 1

Romania

5

(7) 1

6

(13) 1

9

(13) 1

3

(0) 1

4

(6) 1

Slovacchia

1

2

1

Slovenia

5

0

9

9

4

Sud Africa

6

(3) 1

1

(-1) 1

0

(-2) 1

-1 (-1) 1

-6 (-5) 1

Spagna

-4 (-4) 1

-8 (-7) 1

-8 (-8) 1

0

(-1) 1

-4 (-4) 1

Svezia

6

(4) 1

4

(8) 1

11 (9) 1

7

(1) 1

5

(5) 1

Svizzera

3

(1) 1

0

(0) 1

2

(0) 1

2

(0) 1

-1 (-1) 1

Turchia

34

22

26

4

 

-8

Ungheria

3

-14

-3

11

-6

*EMEA – Europa, Medio Oriente e Africa.

1. I numeri tra parentesi rappresentano la Previsione Netta sull’Occupazione adeguati eliminando l’impatto delle variazioni stagionali sulle assunzioni. Si evidenzia che questi dati non sono disponibili per tutte le nazioni poiché si richiedono dati relativi ad almeno 17 trimestri.

Previsioni Manpower sull’Occupazione

Italia

Confronti Internazionali – Europa, Medio Oriente & Africa (EMEA)

Nei 23 Paesi facenti parte dell’EMEA (Europa, Medio

Oriente e Africa) sono stati intervistati oltre 19.500 datori

di lavoro per rilevare i trend di assunzione previsti per

il secondo trimestre 2012.

Rispetto al trimestre precedente, le Previsioni rimangono sostanzialmente invariate o migliorano in 21 dei 23 Paesi oggetto dell’indagine, ma rispetto allo stesso periodo dello scorso anno migliorano o rimangono stabili solo in 12 Paesi. A livello nazionale, i programmi di assunzione risultano in miglioramento in Turchia, Israele, Romania e

Norvegia. Quelli più deboli sono espressi invece dai datori

di lavoro di Grecia e Spagna. Prospettive occupazionali

con segno negativo si registrano anche in altri cinque Paesi:

Repubblica Ceca, Ungheria, Irlanda, Italia e Sud Africa.

Chi è alla ricerca di occupazione in Germania continuerà verosimilmente a beneficiare di un mercato del lavoro che favorisce soprattutto i lavoratori specializzati. Le aziende stanno intensificando i propri sforzi per attrarre professionisti dai mercati più deboli; tuttavia, la carenza di competenze particolarmente richieste – personale sanitario qualificato, ingegneri e sviluppatori software – persiste. Nonostante una buona previsione nel secondo trimestre, il settore Finanziario, Assicurativo, Immobiliare e Servizi alle Imprese è moderatamente più debole rispetto a un anno fa ed è

Austria 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Austria
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Bulgaria

50 40 30 20 10 0 -10 PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione -20 2003 2004 2005
50
40
30
20
10
0
-10
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Bulgaria l’indagine è stata avviata nel primero trimestre del 2011.

sintomatico di un più ampio trend in contrazione di tutta l’area considerando che i grandi gruppi bancari e finanziari stanno percorrendo le vie della ristrutturazione e riduzione dei costi. Situazione particolarmente effettiva in Svizzera e in Olanda – la Previsione svizzera è la più debole registrata dal settore da quando l’indagine ha avuto inizio, mentre quella olandese combacia con la più debole Previsione registrata dal settore nel primo trimestre 2010.

Considerando il resto dell’area, in Turchia la Previsione registra un moderato indebolimento da un anno all’altro con i datori di lavoro che temono i potenziali effetti di ricaduta connessi all’incertezza dei mercati americani e dell’Unione Europea, nonché ai disordini legati alle proteste della Primavera Araba in tutta la regione. In Norvegia si prevede che l’andamento delle assunzioni rimarrà stabile:

un tasso di disoccupazione del 2,8% unito alla crescente domanda nel settore delle Costruzioni e in quello Minerario ed Estrattivo costringe molti datori di lavoro a cercare talenti oltre confine. Le prospettive di assunzione rimangono scoraggianti per la Grecia: sono pochi i datori di lavoro che prevedono riduzioni del proprio organico nel trimestre a venire, tuttavia solo il tempo saprà dire se le recenti promesse di sostegno dell’UE produrranno una stabilità sufficiente per infondere fiducia nei datori di lavoro del Paese.

Belgio 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Belgio
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Francia 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Francia
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Germania 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Germania
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20

2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012

Irlanda 50 40 30 20 10 0 Al netto degli aggiustamenti Al netto degli aggiustamenti
Irlanda
50
40
30
20
10
0
Al netto degli aggiustamenti
Al netto degli aggiustamenti
-10
stagionali
stagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Italia 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Italia
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Paesi Bassi 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Paesi Bassi
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Grecia 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Grecia
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Grecia l’indagine è stata avviata nel secondo trimestre del 2008. Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Israele 50 40 30 20 10 0 -10 PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione -20 2003 2004
Israele
50
40
30
20
10
0
-10
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Israele l’indagine è stata avviata nel quarto trimestre del 2011.

Norvegia 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Norvegia
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20

2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012

Polonia 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Polonia
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Polonia l’indagine è stata avviata nel secondo trimestre del 2008.

Previsioni Manpower sull’Occupazione

Regno Unito 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Regno Unito
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Romania 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Romania
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2003 2004
2005
2005
2006
2006
2007
2007
2008
2008
2009
2009
2010
2010
2011
2011
2012
2012

In Romania l’indagine è stata avviata nel secondo trimestre del 2008. Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Slovenia 50 40 30 20 10 0 -10 PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione -20 2003 2004
Slovenia
50
40
30
20
10
0
-10
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Slovenia l’indagine è stata avviata nel primero trimestre del 2011. Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Sud Africa 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Sud Africa
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Sud Africa l’indagine è stata avviata nel quarto trimestre del 2006. Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Italia

Repubblica Ceca 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Repubblica Ceca
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2003 2004
2005
2005
2006
2006
2007
2007
2008
2008
2009
2009
2010
2010
2011
2011
2012
2012

In Repubblica Ceca l’indagine è stata avviata nel secondo trimestre del 2008.

Slovacchia 50 40 30 20 10 0 -10 PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione -20 2003
Slovacchia
50
40
30
20
10
0
-10
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Slovacchia l’indagine è stata avviata nel quarto trimestre del 2011.

Spagna 50 40 30 20 10 0 Al netto degli aggiustamenti Al netto degli aggiustamenti
Spagna
50
40
30
20
10
0
Al netto degli aggiustamenti
Al netto degli aggiustamenti
-10
stagionali
stagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Svezia 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Svezia
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Svizzera 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Svizzera
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Svizzera l’indagine è stata avviata nel terzo trimestre del 2005. Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Ungheria 50 40 30 20 10 0 -10 PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione -20 2003 2004
Ungheria
50
40
30
20
10
0
-10
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Ungheria l’indagine è stata avviata nel terzo trimestre del 2009. Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Turchia

50 40 30 20 10 0 -10 PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione -20 2003 2004 2005
50
40
30
20
10
0
-10
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Turchia l’indagine è stata avviata nel primo trimestre del 2011.

Previsioni Manpower sull’Occupazione

Italia

Confronti Internazionali – Americhe

Al fine di rilevare le prospettive di occupazione per il

secondo trimestre 2012, ManpowerGroup ha condotto circa 30.000 interviste in tutta l’America del Nord, America Centrale e Sudamerica. I datori di lavoro in ciascun Paese oggetto dell’indagine prevedono che l’andamento delle assunzioni nei prossimi tre mesi rimanga positivo. Rispetto al primo trimestre 2012, la Previsione Netta sull’Occupazione migliora o rimane sostanzialmente stabile in nove dei dieci Paesi, mentre rispetto a un anno fa migliora o si mantiene stabile in sette Paesi.

L’ottimismo dei datori di lavoro è maggiore in Brasile, Perù

e Colombia. Parte del positivo andamento del mercato

del lavoro brasiliano è trainato dalla Previsione nel settore

dei Servizi, in cui sei datori di lavoro su dieci dichiarano di voler incrementare il proprio organico nel periodo da aprile

a

giugno. Un anticipo, questo, sulle assunzioni previste

in

occasione della Coppa del Mondo nel 2014, evento

che si stima creerà 700.000 nuovi posti di lavoro. Tuttavia,

il registro degli occupati e disoccupati in Brasile recentemente riportava che l’obiettivo fissato nel 2011 di creare tre milioni

di posti di lavoro è stato raggiunto per meno di due terzi:

ciò fa ipotizzare che la forza lavoro attualmente disponibile

Argentina 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Argentina
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Argentina l’indagine è stata avviata nel primero trimestre del 2007.

Canada 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Canada
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20

2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012

non sia in grado di soddisfare le esigenze delle aziende.

Al nord, le assunzioni nel settore Minerario ed Estrattivo del Canada sono spinte dalla domanda di ingegneri, elettricisti e muratori per la provincia di Alberta dove

le società petrolifere sono al lavoro per realizzare il più

grande bacino al di fuori del Medio Oriente.

A livello regionale, le prospettive di assunzione sono meno

ottimiste negli USA e, sebbene la Previsione Netta sull’Occupazione sia ancora notevolmente al di sotto dei livelli pre-recessione, i miglioramenti da un trimestre all’altro registrati in ognuno dei 13 settori oggetto d’indagine portano la Previsione ai livelli più elevati dal quarto trimestre 2008. In Messico è atteso un andamento delle assunzioni ancora favorevole in tutti i settori e in tutte le regioni, con cambiamenti minimi rispetto al trimestre precedente e allo scorso anno. In Perù, la previsione di un solido mercato del lavoro è spinta dal miglioramento nel settore Finanziario, Assicurativo, Immobiliare e Servizi alle Imprese, nonché dal notevole rafforzamento rispetto al trimestre precedente del settore Commercio all’Ingrosso e al Dettaglio e del comparto Pubblica Amministrazione e Istruzione.

Brasile 50 40 30 20 10 0 -10 PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione -20 2003 2004
Brasile
50
40
30
20
10
0
-10
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Brasile l’indagine è stata avviata nel quarto trimestre del 2009.

Colombia 50 40 30 20 10 0 -10 PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione -20 2003 2004
Colombia
50
40
30
20
10
0
-10
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Colombia l’indagine è stata avviata nel quarto trimestre del 2008.

Costa Rica 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Costa Rica
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Costa Rica l’indagine è stata avviata nel terzo trimestre del 2006.

Messico 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Messico
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Perù 60 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Perù
60
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Perù l’indagine è stata avviata nel secondo trimestre del 2006.

Guatemala 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Guatemala
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Guatemala l’indagine è stata avviata nel secondo trimestre del 2008.

Panama 60 50 40 30 20 10 0 -10 PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione -20 2003
Panama
60
50
40
30
20
10
0
-10
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Panama l’indagine è stata avviata nel secondo trimestre del 2010.

Stati Uniti 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Stati Uniti
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Previsioni Manpower sull’Occupazione

Italia

Confronti Internazionali – Asia Pacifico

Per rilevare la prevista attività di assunzione nel secondo trimestre 2012 sono stati intervistati oltre 16.000 datori

di lavoro in Australia, Cina, Hong Kong, India, Giappone,

Nuova Zelanda, Singapore e Taiwan.

Le previsioni di assunzione mantengono segno positivo

in tutti i settori industriali. Nel confronto da un anno

all’altro, il dato nel comparto dei Servizi è più debole in tutti i Paesi, ad eccezione dell’India e Taiwan. Rispetto

al primo trimestre, la Previsione migliora o rimane

stabile in tutti i Paesi eccetto Hong Kong.

in

tutta l’area, e prospettano un miglioramento i datori

In

India circa sei su dieci datori di lavoro in ciascun settore

di

lavoro di India, Taiwan, Cina e Singapore. Come negli

dichiara di voler incrementare il proprio organico nel

dell’IT e dei Servizi IT, dove le imprese vogliono sfruttare

ultimi sette trimestri consecutivi, tra tutti i Paesi e territori oggetto d’indagine, in India si registrano i programmi di

periodo aprile-giugno 2012, in particolare nel comparto

assunzione più ottimisti. I piani rimangono positivi anche

il

rallentamento globale per procurarsi talenti a costi più

ad Hong Kong, sebbene risultino i più deboli nell’area Asia Pacifico. Solitamente in Giappone il secondo trimestre

bassi. In Cina il governo continua a segnalare che la contrazione della forza lavoro – dovuta parzialmente alla

rappresenta il periodo di assunzioni più attivo: l’attuale

politica di pianificazione demografica – sta costringendo

Previsione fa registrare il secondo trimestre più favorevole

le

aziende ad aumentare i salari e migliorare le condizioni

dal 2008 ad oggi, e corrisponde al dato migliore in

di

lavoro per attrarre lavoratori. Tuttavia, al ridursi della

assoluto in quasi quattro anni, lasciando intravedere maggiori opportunità per chi è alla ricerca di un posto di lavoro – in particolare nel settore Minerario ed Estrattivo.

forza lavoro, si riducono i piani di assunzione. Al momento i datori di lavoro non stanno incrementando i propri organici in maniera così energica come in passato,

I datori di lavoro in sei degli otto Paesi e territori oggetto dell’indagine prevedono di rallentare le assunzioni rispetto allo scorso anno, prospettiva particolarmente evidente

in Cina e Hong Kong dove le Previsioni si indeboliscono

Australia 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Australia
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Giappone 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Giappone
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20

2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012

e i programmi di assunzione in Cina sono più deboli

da un anno all’altro in tutti i settori industriali e in tutte

le regioni, fatta eccezione per una.

Cina 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Cina
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Cina l’indagine è stata avviata nel secondo trimestre del 2005.

Hong Kong 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Hong Kong
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

India 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
India
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In India l’indagine è stata avviata nel terzo trimestre del 2005.

Singapore 70 60 50 40 30 20 10 0 -10 -20 -30 Al netto degli
Singapore
70
60
50
40
30
20
10
0
-10
-20
-30
Al netto degli aggiustamenti
Al netto degli aggiustamenti
-40
stagionali
stagionali
-50
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-60
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Nuova Zelanda 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Nuova Zelanda
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Nuova Zelanda l’indagine è stata avviata nel secondo trimestre del 2004. Non è visibile alcuna colonna se il valore della previsione è pari a zero.

Taiwan 50 40 30 20 10 0 -10 AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
Taiwan
50
40
30
20
10
0
-10
AlAl nettonetto deglidegli aggiustamentiaggiustamenti stagionalistagionali
PrPrevisioneevisione NettaNetta sull’Occupazionesull’Occupazione
-20
2003 2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012

In Taiwan l’indagine è stata avviata nel secondo trimestre del 2005.

Previsioni Manpower sull’Occupazione

Italia

Indagine “Previsioni Manpower sull’Occupazione”

L’Indagine “Previsioni Manpower sull’Occupazione” viene condotta su base trimestrale per misurare le intenzioni dei datori di lavoro di aumentare o ridurre il numero di dipendenti del proprio organico nel trimestre successivo. L’indagine viene

svolta da 50 anni ed è considerata uno dei sondaggi più affidabili

a livello mondiale in termini di assunzioni. Diversi sono i fattori alla base del successo dell’Indagine “Previsioni Manpower

sull’Occupazione”:

Unicità: è ineguagliabile in termini di dimensioni, portata, longevità e aree d’intervento.

Proiezione: l’Indagine “Previsioni Manpower per l’Occupazione”

è il sondaggio più esauriente e lungimirante sull’occupazione

a livello mondiale che chiede ai datori di lavoro di fare delle

previsioni sulle assunzioni per il trimestre successivo. Per contro altre indagini e studi si concentrano su dati retroattivi per riferire gli accadimenti del passato.

Indipendenza: l’indagine è stilata su un campione rappresentativo di datori di lavoro di tutti i Paesi in cui viene condotta. Gli intervistati non provengono dalla base clienti di Manpower.

Solidità: l’indagine si basa su interviste realizzate a oltre 65.000 datori di lavoro dei settori pubblico e privato in 41 Paesi e territori, ed è concepita per misurare ogni trimestre le tendenze previste in materia di assunzioni. Questo campione consente

di effettuare un’analisi in settori e regioni specifici per fornire

informazioni più dettagliate.

Focus: da cinque decenni l’indagine ricava tutte le informazioni da un’unica domanda.

Domanda oggetto dell’indagine

A tutti i datori di lavoro che partecipano al sondaggio a livello

mondiale viene posta la stessa domanda: “Quali variazioni prevedete in termini di occupazione totale nella vostra azienda per il prossimo trimestre che terminerà alla fine di giugno 2012 rispetto al trimestre attuale?”

Metodologia

L’Indagine “Previsioni Manpower per l’Occupazione” è

condotta utilizzando una metodologia convalidata conforme

ai

più elevati standard previsti per le ricerche di mercato.

Il

gruppo di ricerca per i 41 Paesi e territori in cui l’indagine

viene attualmente condotta comprende il team di ricerca interno di ManpowerGroup e Infocorp Ltd. L’indagine è strutturata in modo da essere rappresentativa di ciascuna economia nazionale. Il margine di errore riferito a tutti i dati nazionali, regionali e globali non è superiore al +/- 3.9%.

Previsione Netta sull’Occupazione

Questo rapporto utilizza sempre il termine “Previsione Netta

sull’Occupazione”. Il dato si ottiene calcolando la percentuale dei datori di lavoro che prevedono un incremento nell’attività

di

assunzione e detraendo da essa la percentuale dei datori

di

lavoro che prevedono un calo delle assunzioni nella propria

azienda per il prossimo trimestre. Il risultato di questo calcolo

è la Previsione Netta sull’Occupazione.

Aggiustamenti stagionali

Aggiustamenti stagionali sono stati applicati ai dati di Argentina, Australia, Austria, Belgio, Canada, Cina, Costa Rica, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Guatemala, Hong Kong, India, Irlanda, Italia, Messico, Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Perù, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Singapore, Spagna, Stati Uniti, Sud Africa, Svezia, Svizzera

e Taiwan affinché risultino maggiormente comprensibili. Questi aggiustamenti consentono di prendere in esame i dati senza

le fluttuazioni che solitamente si verificano nello stesso periodo

tutti gli anni fornendo così un quadro più chiaro nel tempo. Per il futuro, con la compilazione di uno storico più robusto, ManpowerGroup intende aggiungere gli aggiustamenti stagionali ai dati di altri paesi. Nel secondo trimestre 2008 ManpowerGroup ha adottato il metodo TRAMO-SEATS per

l’aggiustamento stagionale dei dati.

Storia dell’Indagine

1962

Lancio negli Stati Uniti e in Canada della prima generazione dell’Indagine “Previsioni Manpower sull’Occupazione”.

1966

ManpowerGroup Regno Unito lancia l’equivalente dell’indagine statunitense con il nome di “Indagine Trimestrale sulle Previsioni di Occupazione”. L’indagine adotta lo stesso formato lungimirante di quella statunitense ed è la prima di questo genere in Europa.

1976

Lancio negli Stati Uniti e in Canada della seconda generazione dell’Indagine “Previsioni Manpower sull’Occupazione”. La metodologia di ricerca viene aggiornata per evolversi con i progressi fatti nel campo delle ricerche di mercato.

2002

Aggiornamento della “Indagine Trimestrale sulle

Previsioni di Occupazione” di ManpowerGroup Regno Unito per utilizzare una metodologia di ricerca avanzata. Lancio dell’indagine nei rispettivi paesi da parte di ManpowerGroup Operations Messico

e

Irlanda.

2003

Lancio della terza generazione dell’Indagine “Previsioni Manpower sull’Occupazione”. La ricerca viene ampliata

a

un totale di 18 Paesi e territori in tutto il mondo:

Australia, Austria, Belgio, Canada, Francia, Germania, Hong Kong, Irlanda, Italia, Giappone, Messico, Paesi Bassi, Norvegia, Singapore, Spagna, Svezia, Regno Unito e Stati Uniti.

2004

Lancio in Nuova Zelanda dell’Indagine “Previsioni Manpower sull’Occupazione” da parte di ManpowerGroup Operations.

2005

Lancio dell’Indagine “Previsioni Manpower sull’Occupazione” da parte di ManpowerGroup Operations in Cina, India, Svizzera e Taiwan.

2006

ManpowerGroup Operations in Costa Rica e Perù si uniscono al programma d’indagine. Nel terzo trimestre

vengono aggiunti i dati degli aggiustamenti stagionali

di

Australia, Austria, Belgio, Francia, Germania, Hong

Kong, Irlanda, Italia, Giappone, Messico, Paesi Bassi, Norvegia, Singapore, Spagna e Svezia. Lancio dell’Indagine “Previsioni Manpower sull’Occupazione” da parte di Manpower Operations in Sud Africa.

2007

ManpowerGroup Operations in Argentina aderisce all’Indagine “Previsioni Manpower sull’Occupazione”. All’indagine condotta in Nuova Zelanda vengono aggiunti nel primo trimestre i dati degli aggiustamenti stagionali.

2008 Al programma d’indagine si uniscono ManpowerGroup Operations in Colombia, Repubblica Ceca, Grecia, Guatemala, Polonia e Romania. Nel secondo trimestre vengono aggiunti i dati degli aggiustamenti stagionali all’indagine condotta in Cina e Taiwan. India e Svizzera forniscono i propri dati degli aggiustamenti stagionali nel terzo trimestre.

2009 Lancio dell’Indagine “Previsioni Manpower sull’Occupazione” da parte di ManpowerGroup Operations in Ungheria e Brasile.

2010 ManpowerGroup Operations di Panama lancia l’Indagine “Previsioni Manpower sull’Occupazione” portando così a 36 il numero dei Paesi e territori coinvolti. Nel secondo trimestre sono stati aggiunti anche i dati degli aggiustamenti stagionali che riguardano il Perù, mentre per quanto riguarda la Costa Rica i dati degli aggiustamenti stagionali sono stati inseriti nel quarto trimestre.

2011 All’inizio del primo trimestre all’indagine “Previsioni Manpower sull’Occupazione” si uniscono Bulgaria, Slovenia e Turchia. Inoltre si aggiungono i dati relativi agli aggiustamenti stagionali per Argentina e Sud Africa. Israele e Slovacchia lanciano l’indagine Previsioni Manpower sull’Occupazione nel quarto trimestre.

2012 All’inizio del secondo trimestre, ManpowerGroup Operations nella Repubblica Ceca, Grecia, Guatemala, Polonia e Romania iniziano a riportare anche i dati con gli aggiustamenti stagionali.

Previsioni Manpower sull’Occupazione

Notizie su ManpowerGroup

ManpowerGroup® (NYSE: MAN), leader mondiale nelle innovative workforce solutions, realizza e offre soluzioni strategiche che permettono ai suoi clienti di raggiungere i propri

obiettivi di business e accrescere la propria competitività. Con oltre 60 anni di esperienza e un fatturato di 19 miliardi di dollari, l’azienda crea valore per i propri clienti attraverso un’offerta completa di soluzioni innovative per vincere nella Human Age. Le soluzioni rispondono a un’intera gamma di esigenze legate

ai Talenti: dal recruitment e assessment, formazione e sviluppo,

career management, fino all’outsourcing e consulenza HR. Il network di ManpowerGroup, con quasi 3.900 uffici in oltre 80 Paesi e territori, è il più grande del settore, capace di generare un dinamico mix tra l’ineguagliabile impronta globale e l’elevata

esperienza e vision locale, per rispondere alle esigenze dei suoi 400 mila clienti l’anno, appartenenti a tutti i settori industriali e

di ogni dimensione, piccole e medie imprese, aziende locali e

grandi gruppi multinazionali. Mettendo efficacemente in relazione

la sua profonda conoscenza del potenziale umano e gli obiettivi

dei propri clienti, ManpowerGroup affianca aziende e persone per far ottenere loro più di quanto avessero immaginato – perché

il loro successo è il nostro successo. E creando queste forti

connessioni, diamo vita a quel motore che spinge avanti le aziende, accelera il raggiungimento del successo personale

e

getta le fondamenta per sistemi più sostenibili. Potenziamo

il

motore del mondo del lavoro.

La proposta di soluzioni di ManpowerGroup viene offerta attraverso ManpowerGroup™ Solutions, Manpower ® , Experis and Right Management ® . Maggiori informazioni su come ManpowerGroup può aiutare clienti e candidati a vincere nella Human Age su www.manpowergroup.com.

Italia

ManpowerGroup in Italia

Presente in Italia dal 1994, la realtà nazionale di ManpowerGroup – multinazionale leader mondiale nelle innovative workforce solutions – realizza e offre soluzioni strategiche per la gestione delle risorse umane: ricerca, selezione e valutazione di personale per tutte le posizioni professionali; somministrazione di lavoro a tempo determinato; pianificazione e realizzazione di progetti di formazione; consulenza per l’organizzazione aziendale; career management; servizi di outsourcing; consulenza HR.

Unendo efficacemente la sua profonda conoscenza del potenziale

umano e delle esigenze dei propri clienti, ManpowerGroup crea valore per imprese e individui affiancandoli nel raggiungimento dei propri obiettivi di business e di carriera. Attraverso una rete

di oltre 300 uffici, opera su tutto il territorio nazionale e offre

inoltre soluzioni mirate per i settori Information Technology,

Finance, Engineering, Sales & Marketing.

Nel 2011 ManpowerGroup ha garantito occupazione a oltre 90 mila persone. La proposta di soluzioni di ManpowerGroup

in Italia viene offerta attraverso ManpowerGroup™ Solutions,

Manpower ® , Experis™ e Right Management ® .

Per maggiori informazioni: www.manpowergroup.it

Manpower, Via Rossini 6/8-20122 Milano Tel: +39 02 230031 www.manpowergroup.it

© 2012, ManpowerGroup. Tutti i diritti riservati.