Sei sulla pagina 1di 6

STORIA DELLA LIBERT AMERICANA

DI ERIC FONER

Cap 1. La nascita della libert americana


Libert secondo John Locke non significa che ciascuno pu vivere libero di fare come gli pare, ma vuol dire avere regole stabilite secondo cui vivere, comuni a tutti i membri di una certa societ ed emanate dal potere legislativo libert = obbedienza alla legge FINTANTOCHE essa sia promulgata dai

rappresentanti del popolo eletti e non operanti in maniera arbitraria Ma la libert britannica era tuttaltro che universale nazionalista, spesso xenofoba e considerava gran

parte delle altre nazioni come asservite (al papismo, alla tirannia ecc) Per i britannici non vi era contraddizione tra il proclamarsi cittadini di una terra di libert mentre le loro navi trasportavano milioni di africani in catene verso le Americhe. Inoltre vi erano forti gradazioni di libert personale anche in patria fortemente gerarchica e a base aristocratica ridotto a meno del 5% della popolazione maschile adulta erano considerati dalla legge completamente liberi La societ britannica era Nel 1800 lelettorato era Nemmeno i lavoratori

infatti non solo la dipendenza personale ma anche solo coloro che controllavano il proprio

lavorare in cambio di un salario era considerato disdicevole lavoro potevano essere considerati totalmente liberi

la libert britannica deriva da una concezione medievale di libert come privilegio formale accordato a gruppi particolari per contratto, per statuto o per decreto reale. Essa aveva inoltre molteplici componenti: libert politica libert civile propriet dallinvadenza dello stato movimento modo proprio diritto di partecipare agli affari pubblici protezione della propria persona e della autonomia di coscienza e libert di

libert personale

libert religiosa diritto dei protestanti di vivere la fede a

Tensione tra libert come diritto di partecipare agli affari pubblici e libert come insieme di diritti individuali che esigevano protezione nei confronti del governo precisa la differenza tra i due diversi linguaggi politici del mondo anglosassone 1)repubblicanesimo celebrava la partecipazione attiva alla vita pubblica come essenza della libert in

quanto soggetto sociale luomo raggiunge la sua massima soddisfazione quando mette da parte linteresse personale per perseguire il bene comune.

Libert repubblicana ha a sua volta due sfaccettature: dallintera comunit

a)democratica quando parla di diritti condivisi b)esclusivista, basata sulla classe nel suo

assunto che solo i cittadini dotati di beni possedevano la qualit conosciuta come virt (non solo una qualit di ordine morale ma intesa anche come volont di subordinare le passioni e i desideri di natura privata al bene comune 2)liberalismo celebrava una libert dalla dimensione essenzialmente individuale e privata. Per Locke

il governo si insedia per offrire sicurezza la vita libert e propriet e dovrebbe sostanzialmente limitarsi a questo compito libert = NON coinvolgimento civico MA AUTONOMIA PERSONALE NON

ESSRE SOGGETTI ALLA MUTEVOLE ED ARBITRARIA VOLONTA' ALTRUI. separava il cittadino dalluomo. Questa corrente aveva un certo fascino

liberalismo

metteva in dubbio tutti i

privilegi legali e i governi che impedivano il progresso individuale, lintolleranza religiosa legalizzata. Nel suo assunto di partenza ( il genere umano ha diritti naturali che nessuno Stato pu violare) apre la strada a tutti coloro che erano privi di diritti civili donne e schiavi a impugnare limitazioni alla propria libert. Repubblicanesimo e liberalismo venivano considerate interpretazioni contraddittorie della libert, MA nel corso del 1700 si sovrapposero e spesso si rafforzarono a vicenda molti capi della Rivoluzione appaiono al contempo repubblicani (impegno per il bene pubblico + doveri dei cittadini ne confronti dello stato) e liberali (sollecitudine per i diritti individuali) Ideologie avevano in comune: attitudine a stimolare fedelt al governo costituzionale libert di parola e di religione freno al potere arbitrario difesa della propriet come fondamento della libert

Echi della libert obsoleta intesa nel senso medievale permasero nellAmerica degli inizi chi progettava di colonizzare il Nord America si riprometteva anche di riprodurvi la struttura sociale gerarchica della madrepatria, ma fin dallinizio ci apparve improbabile in quanto gli immigrati vedevano gli stanziamenti nel nuovo mondo come la possibilit di liberazione dalle diseguaglianze economiche, la promessa di un indipendenza economica e la possibilit di trasferire una propriet ai figli

Privi di unaristocrazia ereditaria i coloni si vantavano di non avere alcun rango sopra quello delluomo libero ma in realt ne avevano molti al di sotto Schiavi Donne, anche quelle libere, racchiuse nella sfera di padri e mariti Anche tra i maschi bianchi cerano diversi tipi di

libert parziale (es. servi vincolati con contratto, apprendisti, galeotti, marinai arruolati forzosamente)

A differenza che nella madre patria,. Qui era per possibile assumere pi di una posizione nel corso della vita es se servi sopravvivevano al periodo di lavoro per il quale si erano asserviti sarebbero poi stati reintegrati nel possesso di diritti e libert Nel 1700 negli USA si ebbe un aumento della stratificazione sociale e laffermarsi di una classe ricca ed affermata che esercitava un crescente dominio sulle istituzioni civili religiose ed economiche e che esigeva rispetto da coloro che erano di grado sociale inferiore. Quindi lavversione per la dipendenza personale e lequazione tra libert e autonomia affondano radici nel nord America britannica NON SOLO come eredit ideologica , ma perch queste convinzioni si accordavano con la realt sociale America aveva Vasta distribuzione della propriet( e quindi ampia partecipazione alla vita politica)+ Potere aristocratico debole + Chiesa organizzata ma meno potente che in Gb un grande potenziale democratico

LA LIBERTA SI DEMOCRATIZZA

Durante la Rivoluzione gli americani non manifestarono la volont di trasformare i diritti degli inglesi in diritti delluomo riaffermarono, sulla scorta del nazionalismo britannico, la lealt verso il re e verso la resistenza alle misure fiscali iniziarono con la rivendicazione dei diritti

la costituzione britannica

degli americani in quanto cittadini britannici secondo i canoni stabiliti dalla costituzione inglese Fin dallinizio furono invocati i principi inglesi no tassazione senza rappresentanza processo davanti a una giuria Le misure dello Stamp Act, Quartering act e i Townshend Duties vennero attaccate talvolta sotto legida dei diritti naturali, ma molto pi spesso nel nome dei diritti e dei privilegi degli inglesi nati liberi libert da uno stato arbitrario sicurezza della propriet diritto di vivere in una comunit politica alle cui leggi il popolo, tramite suoi rappresentanti, aveva prestato il proprio consenso

Con linasprirsi del conflitto per lottica cambi, interpretando le politiche britanniche come una cospirazione per distruggere la libert dellAmerica conflitto tra libert e dispotismo.

La Dichiarazione di indipendenza, nel legittimare la ribellione americana, non si limit ad evocare i tentativi dellInghilterra di stabilire una tirannia assoluta ma fece rif anche ai diritti naturali ed inalienabili del popolo umano tra cui la libert era seconda solo alla vita stessa.

La rivoluzione non fu solo un ripudio della autorit imperiale, ma arriv a mettere in discussione anche le strutture di potere ereditate dalla patria rifiut della corna e dellaristocrazia ereditaria portarono con se il rifiuto dellidea stessa di diseguaglianza umana e di societ di privilegi e classi immutabili da

allora in poi la societ americana si leg inestricabilmente con lidea di uguaglianza davanti alla legge, nei dir politici, nelle opportunit eco (almeno per coloro che si trovavano nella cerchia dei cittadini nati liberi) I rapporti di dipendenza e le forme di mancanza di libert apparvero tutto ad un tratto illegittimi, anche se alla fine la Rivoluzione non intacc lobbedienza cui i maschi capifamiglia avevano diritti verso mogli figli impiegati e schiavi Per gli uomini liberi tuttavia la democratizzazione della libert fu radicale 1) fu contestata la limitazione della partecipazione politica, tradizionalmente riservata a coloro che possedevano propriet suffragio universale, abolizione della schiavit, tolleranza religiosa entrano

nei dibattiti non solo delle elite colte, ma anche della gente comune 2) la milizia divenne una scuola di democrazia politica in quanto i suoi membri chiedevano il diritto di eleggere i propri ufficiali e sostenevano laffrancamento di tutti i soldati 3) ridefinito il concetto stesso di propriet materiali, MA ANCHE DIRITTI E LIBERTA ampliato fino ad includere non solo i possedimenti pochi anni pi tardi si parl dellobbligo dello stato di

proteggere non solo il diritto di avere una propriet ma anche la propriet dei diritti del cittadino. Se tutti avevano la propriet dei loro diritti non cera motivo logico per cui non potessero partecipare tutti al governo Prima dellindipendenza diritto di voto soggetto a rigide restrizioni varianti da colonia a colonia lascava comunque

ovunque cera il req della propriet anche se meno stretto di quello valevole in gb fuori servi apprendisti e poveri Donne generalmente escluse Molte colonie imponevano anche restrizioni religiose di vario tipo

Dopo la rivoluzione si inizia a percepire il voto come un diritto universale e non come un privilegio

4) nelle questioni economiche la rivoluzione ridisegn il confine tra uomo libero e non libero. Prima dellindipendenza la schiavit era solo una tra i tanti sistemi di lavoro non libero Dopo lindipendenza rapido declino della servit e dellapprendistato + lavoro domestico a pagamento divenne occupazione per neri e donne bianche per gli uomini bianche sparirono le vie di mezzo tra schiavit e libert ne deriv la crescente disponibilit di lavoratori salariati liniziativa di molti servi e apprendisti che approfittarono dello scompiglio creato dalla riv per fuggire dai loro padroni

Entro la fine del 1800 negli USA la servit a contratto era sparita del tutto e lapprendistato era in declino ci: inaspr la dicotomia tra libert e schiavit inaspr la dicotomia tra economia del Nord ( faceva assegnamento su quello

che era definito lavoro libero) e quella del Sud ( pi vincolata al lavoro degli schiavi)

Americani dellepoca rivoluzionaria si chiesero se una repubblica potesse sopravvivere con una classe molto numerosa di cittadini subordinati persino un conservatore come Adams, che diffidava delle

pretese democratiche dellepoca, credeva che la giusta libert comportasse la possibilit per ogni membro della societ di acquistare terra, cosicch la massa potesse entrare in possesso di piccoli appezzamenti generando indipendenza domestica e leliminazione di condizioni sociali come la povert troppo estesa, che si temeva avrebbe reso impossibile lautonomia. Quando Jefferson in apertura della Dichiarazione sostitu il termine propriet con lespressione ricerca della felicit, egli leg il destino della nuova nazione a un processo democratico in cui gli individui sviluppano il loro potenziale e cercano di realizzare lo scopo della propria vita autorealizzazione degli

individui, non ostacolata dallo Stato, sarebbe divenuta elemento centrale della libert americana. Lo smantellamento dei privilegi ereditari e dei monopoli mercantilisti, la libert dei lavoratori di cercare un impiego corrispondente ai loro desideri avrebbe consentito a tutti i cittadini industriosi di acquisire una propriet, soprattutto nel nuovo mondo dove cera ampia disponibilit di terra. Democratizzazione del governo dello Stato dopo la rivoluzione port a un diluvio di decreti miranti a sostenere lautonomia economica dirette di terra a che non la possedeva. massimo ai beni che ciascuno poteva possedere sussidio per i debitori, tassazione pi equa e concessioni nel nome della libert si tent anche di porre un tetto

Jefferson sosteneva uno stato con poteri limitati, ma al tempo stesso riteneva che il governo potesse contribuire a creare la struttura istituzionale della libert, potenzialmente pregiudicata dalla mancanza di libert economiche primogenitura ne derivarono leggi che abolirono i lasciti inalienabili e la

evitavano il rischi che si formasse una nuova aristocrazia prospettazione della concessione di 50 acri di terra a ogni

cittadino maggiorenne che non la possedesse Tuttavia si era consapevoli che lo sviluppo economico avrebbe portato a dei conflitti di classe tra ricchi e poveri, cosa temuta soprattutto da Madison, che disegno nella costituzione un sistema complesso di equilibri e controlli, in modo da evitare che un qualunque singolo interesse economico potesse conquistare il potere economica si messo la Stato al riparo dalle possibili insorgenze della ineguaglianza

Nella stesura della Costituzione, si cerc di conciliare il governo repubblicano con la stabilit sociale diffondendo il potere politico impedendo agli stati di circoscrivere i diritti della propriet controbilanciando le ambizioni di gruppi sociali in competizione fra loro Gli artefici della nazione e della costituzione furono in particolare Hamilton sosteneva un governo energico che consentisse alla nuova nazione di divenire una presenza potere e libert erano complementari e non

commerciale e diplomatica forte nelle relazioni mondiali antitetici Madison anche lui cerc di accrescere lautorit nazionale

per lui il pericolo per la libert consisteva

nel potere non controllato della maggioranza che che gestiva lo stato Alla fine la costituzione cre un governo molto pi forte di quello delineato dagli Articles of Confederation. La libert era vista dagli estensori della Costituzione Sia come la base sellautorit del governo Sia come una minaccia allesercizio del potere legittimo da tenere sotto controllo Il successivo processo di ratifica della Cost diede il via ad un dibattito nazionale su quale fosse il sistema migliore per preservare la libert politica Antifederalisti si opponevano alla ratifica perch ritenevano che la Costituzione spostavano lequilibrio

a favore dellautorit a scapito della libert. La libert sarebbe stata meglio preservata con comunit piccole che perseguivano il bene comune anzich da un potere federale distante che proteggeva interessi privati rischio: che la Cost producesse un impero grande e potente ma a scapito della libert in cambio per dellaggiunta alla Cost di un Bill of Rights una

La ratifica fu comunque ottenuta

dichiarazione dei diritti, poich la Cost secondo gli antifederalisti lasciava senza protezione dallinterferenza dal governo nei diritti inalienabili e personali degli uomini Madison era talmente convinto che gli equilibri della Cost avrebbero funzionato che reputava il Bill of Rights ridondante e superfluo. Oggi per definire le libert gli americani si riferiscono istintivamente al Bill of Rights, specialmente al I emendamento con le sue garanzie delle libert di parola, di stampa e di religione. Bill of Rights ebbe comunque un effetto profondo sul linguaggio della libert si rivolgeva solo allo stato federale e non ai singoli stati potere nazionale costituisse il pericolo pi grande per la libert libert torna ad essere citata nel novero dei diritti riacquista quel significato di specifici poteri e rafforza idea che la concentrazione del

privilegi legalizzati, stavolta no concessi pi solo a singoli gruppi ma a tutto il popolo che costituiva la base della nazione.