Sei sulla pagina 1di 1

Urbino

18

DOMENICA 25 SETTEMBRE 2011

AUTO DEPOCA ARRIVANO LE PORSCHE IN PIAZZA RINASCIMENTO


OGGI IL CLUB Passione Porsche Marche sar in Urbino. Venti vetture depoca della prestigiosa casa automobilistica transiteranno infatti nella citt ducale per una visita guidata tra le sue bellezze. Larrivo previsto in piazza Rinascimento attorno alle 10 e 45.
PALAZZO DUCALE. La Galleria Nazionale delle Marche propone, al Palazzo Ducale di Urbino, anche oggi lesposizione delle incisioni di Adolfo De Carolis, acquisite nel 1924 dal soprintendente Luigi Serra. Liniziativa fa parte delle Giornate Europee del Patrimonio.

UNDICI SFIDANTI

Festival giochi: i trampolisti di Schieti in gara a Verona


I TRAMPOLISTI di Schieti ancora protagonisti del Tocat di Verona: da venerd scorso 11 trampolisti sono partiti per andare al Festival internazionale dei giochi in Strada che si tiene a Verona fino ad oggi. Rappresenteremo per lItalia la Regione Marche con il nostro gioco dei Trampoli in questo Festival internazionale spiega il presidente del circolo socio culturale don Italo Mancini Massimiliano Sirotti , dove saranno rappresentati giochi provenienti dal Brasile, dalla Repubblica Democratica del Congo, da Taiwan, dallIran, dal Messico, dalla Svezia e dal Portogallo. Quella di questanno unedizione particolare poich sono stati invitati a partecipare al Tocat (ciascuno con un gioco) diversipaesi ospiti provenienti da tutto il mondo. La scelta legata al fatto che questanno durante il Festival si svolger il primo Congresso Mondiale di Itsga (International Traditional Sports and Games Association) unorganizzazione inter continentale. Docenti ed esperti di giochi di tutto il mondo convergeranno su Verona per ribadire limportanza del gioco tradizionale come parte del patrimonio culturale mondiale, alla presenza di delegati Unesco. Oltre ai trampolisti, due pullman sono partiti oggi da Schieti e Ca Mazzasette per visitare la citt e per assistere al Festival, oltre naturalmente a sostenere i propri concittadini, impegnati per due giorni a far provare i trampoli a miglia di visitatori: lo scorso anno, al Tocat ci furono 250mila presenze. l. o.

RESPONSABILITA Sopra, la preside della Facolt, Anna Teresa Ossani. A lato e sotto, immigrati appena giunti a Lampedusa

La Facolt di Lingue aiuta gli immigrati da Lampedusa


PER GLI IMMIGRATI da Lampedusa una vera e propria catena di solidariet dalla facolt di Lingue dellUniversit di Urbino: il Polo di lingue orientali della facolt, con docenti, lettori e alunni, ha dato vita ad iniziative a

Impegno dellAteneo per il servizio di traduzione dalla lingua araba


so, ha aiutato con pochi mezzi personali e molta buona volont, uomini e donne giunti da noi sprovvisti di ogni cosa racconta il preside della di Lingue e Letterature straniere Anna Teresa Ossani . Sono orgogliosa che i nostri ragazzi e i nostri docenti hanno favorito lintegrazione di queste persone nella nostra realt, hanno cercato di insegnare loro alcuni rudimenti della lingua italiana, si sono dati da fare per recuperare vestiario e stoviglie da offrire alle famiglie e aiutare gli immigrati nella ricerca di un lavoro. Sono orgogliosa soprattutto del fatto che il polo orientale sia capace di trasmettere ai ragazzi principi di solidariet e che i corsi universitari assolvano al loro primo compito che quello di formare delle persone capaci di vivere e di partecipare alla vita di una comunit. Tutto lo staff della facolt si fatto garante anche con questa azione di seriet sia in ambito linguistico-culturale sia sociale: gli iscritti al corso di Orientale negli anni continuano a crescere perch tra le discipline insegnate ci sono lingua cinese ed araba, con indiscutibile attenzione al mercato del lavoro, ma anche perch esiste uninteressante e fattiva sinergia tra corpo docente e studenti. TANTE le iniziative, infatti, in cui gli studenti possono misurarsi: i laboratori interculturali nelle scuole elementari in collaborazione con il Cesde di Pesaro, per leducazione alla multiculturalit ed in particolare alla conoscenza della lingua e della cultura araba e cinese, il Progetto verso Oriente (in collaborazione con lIstituto Tecnico Bramante di Pesaro) con i contributi della Fondazione Cas-

DOCENTI E STUDENTI Tutti coinvolti nel difficile compito di mediazione con le strutture daccoglienza
favore degli uomini che dai centri di accoglienza di Lampedusa sono stati inviati a Pesaro e a Fano. La professoressa Brezzi, docente di Lingua cinese e referente del polo linguistico orientale della facolt, con i docenti coordinati dalla dottoressa Bensoltane, lettrice di lingua araba, e studenti del cor-

sa di Risparmio, del Comune e della Provincia, prevede corsi gratuiti, extra-curriculari, di lingua araba e cinese per gli studenti delle scuole superiori della citt, la collaborazione con il giornale Nuovo Mondo, nella cui redazione gli studenti del corso svolgono il loro periodo di tirocinio. l. o.

ALLE 8,30 LA MESSA IN DUOMO CON LARCIVESCOVO GIOVANNI TANI. AL TEATRO SANZIO CONSEGNA DI MEDAGLIE E TARGHE

LAvis festeggia il 55 anno di fondazione. Record di donazioni


LAVIS SEZIONE di Urbino Dante Piergiovanni festeggia oggi il 55 anniversario della sua fondazione, insieme con la 26 Giornata del donatore: la mattinata partir presto, alle 8 con il raduno in Municipio e poi lomaggio al cippo in memoria dei donatori defunti, alle 8,30 la messa in Duomo celebrata dal nuovo arcivescovo monsignor Giovanni Tani, alle 9,30 la formazione del corteo, con la partecipazione dellOrchestra di strumenti a fiato di Urbino, per portare un omaggio al sacrario dei caduti nella chiesa di san Francesco. Di seguito, inizier il momento pi intenso della giornata: al teatro Sanzio ci sar il saluto dei presidenti delle sezioni Avis di Urbino e Condenons, delle autorit e poi le premiazioni dei donatori benemeriti. CI SONO cifre da record per le donazioni e i donatori dellAvis di Urbino, coordinati dal presidente Oscar Tempesta: Abbiamo 450 persone che partecipano, molti sono giovani e consegneremo numerose benemerenze e medaglie, alcune veramente da record per chi ha fatto pi di cento donazioni, inoltre riconoscimenti per i fondatori dellAvis Urbino, spiega il presidente Tempesta. Sono in programma benemerenze con argento per chi ha fatto 16 donazioni, con argento dorato per le 25 donazioni, medaglie doro per le 50, doro con rubino per le 75, con smeraldo per le 100, la goccia doro per chi ha donato il sangue 125 volte, ovvero Giorgio Merli, una targa per Giuseppe Parenti che conta 132 donazioni. Da premiare anche i cofondatori e direttori Avis: Renato Cuppini il primo presidente, Massimo Peruzzi, primo direttore sanitario, Francesco Belbusti e Mario Pascucci direttori sanitari, Gianfranco Carnevali direttore sanitario e responsabile del Centro trasfusionale, Enrico Cangiotti cofondatore e donatore, Luigi Lelli veterano donatore e animatore attivissimo nella collaborazione per le attivit dellAvis. l. o.

Interessi correlati