Sei sulla pagina 1di 2

RASSEGNA STAMPA CINEMATOGRAFICA

RIBELLE - THE BRAVE Editore S.A.S. Via Goisis, 96/b - 24124 BERGAMO
Tel. 035/320.828 - Fax 035/320.843 - Email: sas@sas.bg.it
BRAVE
1
Regia: Mark Andrews, Brenda Chapman, Steve Purcell
Genere: Animazione - Origine: Stati Uniti d'America - Anno: 2012 - Soggetto: Brenda Chapman - Sceneggiatura: Mark Andrews, Steve Pur-
cell, Brenda Chapman, Irene Mecchi - Fotografia: Robert Anderson - Musica: Patrick Doyle - Montaggio: Nicolas C. Smith - Durata: 93' -
Produzione: Pixar Animation Studios - Distribuzione: Walt Disney Studios Motion Pictures (2012)

Un'iniziativa della Disney-Pixar mette cantante reduce dal successo travolgen- cente, "Ribelle" non è quel capolavoro
un pizzico di glamour oggi nel debutto te dell'ultimo album, 'Rosso-Noemi'. annunciato. Sin dall'inizio la Pixar ci ha
del nuovo cartoon "Ribelle - The Bra- L'Eco di Bergamo - 05/09/12 abituato a storie diverse da quelle della
ve". Nel giorno di uscita del film le ros- Franco Colombo tradizione disneyana, capaci di speri-
se con la chioma riccia e fluente come mentare narrazioni insolite, personaggi
la principessa Merida, protagonista del Dopo giocattoli e insetti, macchine, ro- fuori dal comune. Ci ha regalato storie
film, entreranno gratis in sala. L'inizia- bottini e scorbutici anziani, alla Pixar sorprendentemente poetiche e originali
tiva riguarda tutta Italia e quindi anche approda una principessa, la prima nata dando corpo all'anima più coraggiosa e
la bergamasca, alcune multisale l'hanno in casa John Lasseter, che della sua sperimentale della major di Topolino.
rilanciata in proprio. nuova creatura va particolarmente fie- Questa volta sembra aver prevalso una
Il film è ambientato nelle Highland ro. È arrivata infatti anche nelle nostre logica diversa, quella che consentirà di
scozzesi tra battaglie epiche, leggende sale "Ribelle" di Mark Andrews e vendere tante bambole dalla splendida
mistiche e oscuri misteri. Le voci ita- Brenda Chapman, fiaba ambientata nel chioma fulva. Niente a che vedere con
liane sono di Anna Mazzamauro (la verdissimo regno scozzese di Dun- le sfide di "Wall-e" e "Up", difficili da
strega), Enzo Iacchetti (Lord Macin- brock, dove la principessa Merida è piazzare sul mercato, ma saldamente
tosh), Giobbe Covatta (Lord Dingwall) impegnata a calpestare galateo e regole ancorati al nostro cuore di spettatori.
e Shel Shapiro (Lord MacGuffin), Ros- di corte per correre libera a cavallo nel- Avvenire - 09/09/12
sa Caputo (Merida). la foresta lanciando frecce con il suo Alessandra De Luca
"Ribelle- The Brave", diretto da Mark prezioso arco. Lei, riccioli rossi al ven-
Andrews e Brenda Chapman, prodotto to, è l'orgoglio di papà e la disperazione La Pixar diventa maggiorenne con un
da Katherine Sarafian, viene distribuito di mamma che la disperazione di film minore. Nel diciottesimo anno d'e-
in oltre copie. Il nuovo film d'anima- mamma che la vorrebbe composta e tà dall'epocale esordio nel lungo d'ani-
zione racconta la storia della coraggio- pettinata al fianco di un fidanzato. Per mazione con "Toy Story" (1995), la ca-
sa Merida, un'abile arciera, figlia impe- liberarsi dalle pressioni materne, Meri- sa di produzione nata dalla costola di
tuosa di Re Fergus e della Regina Eli- da ricorre a una fattucchiera pasticciona George Lucas, portata al successo da
nor, che dovrà scontrarsi con tradizioni, ed ecco la regina trasformarsi in un or- Steve Jobs e animata da John Lasseter,
destino e una tra le creature più feroci so, l'animale al quale tutto il regno dà la affronta con "Ribelle - The Brave" la
del regno. Determinata a farsi strada caccia da sempre. Solo il coraggio della svolta femminista: per la prima volta
nella vita, Merida sfida una tra le usan- ragazzina potrà rimettere a posto le co- dopo giocattoli, animali, famiglie, vec-
ze più antiche, considerata sacra dai se. Il coraggio di agire, ma anche quel- chietti e macchine, l'eroe è un'eroina.
signori della sua terra: il potente Lord lo di ammettere i propri sbagli. La rossa Merida è una principessa guer-
McGuffin, il burbero McIntosh e l'ira- Il film affronta un tipico percorso di riera restia ad accettare il matrimonio di
scibile Lord Dingwall. Le azioni della formazione radendo i presupposti delle convenienza in una Scozia medievale
principessa involontariamente scatena- fiabe classiche: Merida può infatti con- più fantasy che realistica. Ma la logica
no il caos e la furia in tutto il regno, la tare su una famiglia normale, senza ma- di corte non dà speranze: Merida deve
ragazza così chiede aiuto a un'eccentri- trigne e sorellastre, morti premature e accettare la corte di tre impresentabili
ca vecchia strega che le concede di e- traumi infantili. Lo scopo è chiaramen- ragazzini con ridicole famiglie schiera-
saudire un unico desiderio. Il 'dono' te quello di raccontare un rapporto tra te al fianco. Lo scontro è soprattutto
della strega, però, si rivela fatale. Solo una madre e una figlia adolescente nel con la mamma bacchettona. Fino a che
allora Merida farà ricorso a tutto il suo quale tutti possono riconoscere la pro- non interviene una buffa strega (un po'
coraggio e riuscirà a sconfiggere la ter- pria esperienza. Non troverete inoltre il troppo scopiazzata dalla maga Yubaba
ribile maledizione. principe azzurro, ma questo ce l'hanno de "La città incantata" di Miyazaki) a
La versione italiana delle due inedite e già mostrato le nuove Biancaneve in trasformare letteralmente il rapporto
più emozionanti canzoni del film, 'Il carne ed ossa, e a ben guardare neppure madre-figlia attraverso squinternati sor-
cielo toccherò' ('Touch the Sky') e 'Tra le ultime principesse disneyane erano tilegi. Boschi, cascate e castelli visiva-
vento e aria' ('Into the Open Air'), è sta- molto indulgenti con l'altro sesso. mente da urlo. La sceneggiatura meno.
ta interpretata da Noemi, la grintosa Ma per quanto tecnicamente stupefa- Dalla Pixar ci aspettiamo sempre capo-
lavori. Dai tempi di "Up" (2009), non La perizia degli animatori di casa Pixar agli incantesimi di una fattucchiera, ed
arrivano più. Trattasi comunque di car- è ben nota, qui a suscitare ammirazione è lì che cominciano i guai.
tone animato ben sopra la media. sono i paesaggi delle lande scozzesi e E' paradossale che "Ribelle. The Brave
Il Messaggero - 14/09/12 la folta e riccia chioma rossa della pro- 3D" abitato da uno dei personaggi, sul-
Francesco Alò tagonista. Ma è la sceneggiatura, come la carta, più anticonvenzionali del ci-
sempre molto calibrata anche a seguito nema d'animazione recente, finisca per
Iniziavamo a notare con sconcerto il di innumerevoli revisioni, ciò che con- essere uno dei più convenzionali Pixar
frequente ricorso a sequel e prequel da vince di più: scorrevole, attenta a ogni di sempre. Oltre l'eccellenza per quanto
parte della premiata ditta Pixar, ma a sfumatura psicologica, con accelerazio- riguarda l'aspetto grafico, il 13esimo
fugare ogni preoccupazione ci pensa la ni e molti momenti di divertimento. A lungometraggio dei geni della lampadi-
più recente produzione, ambientata nel- coronare gli sforzi produttivi, un com- na manca di quell'inconfondibile Pixar
la Scozia medioevale dei clan con i loro mento musicale adeguato ai luoghi e, Touch cui siamo abituati da quasi 20
capi combattivi, i rampolli degni dei come da tradizione, un cortometraggio anni: narrativamente solido e ben co-
padri e soprattutto con un ritratto fem- d'apertura di puro incanto: si chiama struito, intelligente nel delineare il
minile degno dei classici della Disney. "La luna", è diretto dall'italiano Enrico complesso rapporto di aspettative reci-
Non che la principessa Merida assomi- Casarosa con molta poesia e fascina- proche che lega madre e figlia, l'opera
gli poi tanto alle colleghe Biancaneve, zione (l'avvio, la pesca notturna in bar- si abbandona presto ai tradizionali bi-
Cenerentola e via elencando, piuttosto è ca, sembra tratto da un racconto di Erri nari disneyani fra lacrima e risata (a
ribelle come la Sirenetta e intrapren- De Luca) ed è già stato candidato all'O- causa dell'imprevista svolta nella trama,
dente come Rapunzel. scar come da tradizione di casa Pixar. si replica in parte il buddy movie di "Le
E' proprio questa la forza del film, un Vivilcinema - 2012-4-49 follie dell'imperatore"), risolvendosi in
personaggio poco più che adolescente, Mario Mazzetti un'avventura meno frizzante delle pre-
emancipato e in cerca di affermazione messe. Complice forse il cambio di ti-
al di là delle convenzioni che la vor- La riccia Merida potrebbe essere la mone dell'operazione (la regista Brenda
rebbero sposa esemplare e futura regina prima eroina Pixar a entrare a far parte Chapman ha abbandonato la Pixar per
con mansioni praticamente di arredo. del merchandising ufficiale (quasi una divergenze creative ed è stata rimpiaz-
Non solo: la definizione del personag- massoneria) delle Principesse Disney. zata da Mark Andrews in corso d'ope-
gio si perfeziona per contrasto con la Speriamo di cuore che non passi i test ra), "Ribelle. The Brave 3D" ha un ca-
figura materna, la regina Elinor, in una d'ammissione, perché la scozzese ribel- rattere molto più mite e docile della sua
contrapposizione inusuale che diremmo le è fatta di tutt'altra pasta. ll Principe protagonista.
agganciata alla contemporaneità. Se i Azzurro non le interessa, convolare a FilmTv - 2012-35-27
personaggi maschili non fanno altro nozze è l'ultimo dei suoi obiettivi. Anzi, Ilaria Feole
che suonarsele di santa ragione, a co- quando scopre che la regola per i pre-
minciare da re Fergus, tra Merida e la tendenti al trono recita 'chiunque vinca
madre (nell'originale sono doppiate ri- la competizione può chiedere la mano
spettivamente da Kelly Macdonald ed della Principessa', Merida ha un'idea
Emma Thompson, in italiano da Rossa rivoluzionaria e scandalosa: parteciperà
Caputo con Noemi al canto ed Ema- alla gara di tiro con l'arco, la vincerà e
nuela Rossi) si sviluppa una tenzone chiederà la sua stessa mano. Come a
fatta di obblighi da rispettare, di canoni dire: mi basto da sola, grazie. Una di-
prestabiliti e, per converso, di una fiera chiarazione d'indipendenza ed emanci-
disobbedienza che, dopo la fuga l'in- pazione che spazza via decenni di sve-
contro con la strega dei boschi e le con- nevoli figlie di Re, devote a monocordi
seguenze nefaste del sortilegio ottenu- eredi al trono e impegnate a diventare
to, si tramuta in senso di colpa e nella perfetti angeli del focolare.
consapevolezza delle proprie responsa- Una testa matta, Merida, sia per l'incre-
bilità, nella necessità di sacrificare dibile massa di boccoli fulvi che la ri-
qualcosa di sé. In una parola, nel rag- copre (la cui animazione, stupefacente,
giungimento della maturità e nella con- ha richiesto alla Pixar buona parte dei
divisione delle esperienze, con un sot- sei anni di lavorazione del film), sia per
tofinale che non mancherà di suscitare le idee che ci frullano dentro. Non tutte
qualche palpitazione negli spettatori più geniali: perché se vincere la propria
giovani, a causa dello scontro con un mano non basta a persuadere la madre
orso (anzi, con più orsi...) non proprio cocciutamente tradizionalista, la giova-
benevolo. ne battagliera decide di chiedere aiuto