Sei sulla pagina 1di 19

Tipo documento/ Document type Codice-revisione/Code–revision

18/08/2015
Rapporto di Stato 15IDRRS013-00
Titolo/Title: C.le di Perivoli Pagina/Sheet
1/14
EGP GRECIA
Rapporto di stato Condotta Forzata Indice Sicurezza
GGE/Italy TS Uso Aziendale

C.LE DI PERIVOLI

EGP GRECIA

Rapporto di Stato Condotta Forzata

00 18/08/2015 Nome/i [Nome/i [Nome/i] [Nome/i] [Nome/i] [Nome/i] Nome Nome


Bettoni Fabio Dalle Mura Tirone
Daniele Giacomo

ASP MAM IDR [Unità] [Unità] [Unità] [Unità] [Unità] ASP MAM ASP MAM
Rev. Data Redazione Collaborazioni / Co-operations Approvazione Emissione
Date Editing Approval Emission

ORGANIZZAZIONE CON
SISTEMA DI GESTIONE QUALITA’
Modello 10SGQMO035-02 UNI EN ISO 9001:2008
CERTIFICATO DA CERTIQUALITY
Tipo documento/ Document type Codice-revisione/Code–revision
18/08/2015
Rapporto di Stato 15IDRRS013-00
Titolo/Title: C.le di Perivoli Pagina/Sheet
2/14
EGP GRECIA
Rapporto di stato Condotta Forzata Indice Sicurezza
GGE/Italy TS Uso Aziendale

Tabella delle revisioni / Table of revisions

Rev. DESCRIZIONE DELLE REVISIONI / Description of revisions


00 First emission

01

Modello 10SGQMO035-02
Tipo documento/ Document type Codice-revisione/Code–revision
18/08/2015
Rapporto di Stato 15IDRRS013-00
Titolo/Title: C.le di Perivoli Pagina/Sheet
3/14
EGP GRECIA
Rapporto di stato Condotta Forzata Indice Sicurezza
GGE/Italy TS Uso Aziendale

Indice/Index

1. OGGETTO................................................................................................ 4
2. ESAME VISIVO ESTERNO ........................................................................... 5
3. ESAME VISIVO INTERNO ........................................................................... 6
4. ESAME SPESSIMETRICO ............................................................................ 9
5. TRATTI CONSERVABILI ........................................................................... 10
7. CONTROLLI PERIODICI FUTURI ................................................................ 14

Modello 10SGQMO035-02
Tipo documento/ Document type Codice-revisione/Code–revision
18/08/2015
Rapporto di Stato 15IDRRS013-00
Titolo/Title: C.le di Perivoli Pagina/Sheet
4/14
EGP GRECIA
Rapporto di stato Condotta Forzata Indice Sicurezza
GGE/Italy TS Uso Aziendale

1. OGGETTO

Il presente rapporto ha per oggetto la definizione dello stato di conservazione della condotta
forzata della centrale idroelettrica di Enel Green Power di Perivoli, situata nel comune di
Makrakomi (Grecia).
Questa condotta, posata in trincea e coperta di terreno sulla sinistra idrografica del torrente, è
stata interessata nel Febbraio 2015 da un eccezionale evento di piena, che ha provocato una
significativa erosione spondale, tale da asportare il terreno di copertura e l’appoggio in diversi
tratti.
In mancanza di appoggio si è verificato in alcuni punti il collasso della tubazione, sotto l’azione del
peso proprio e dell’acqua contenuta.
L’analisi è stata eseguita a valle del sopralluogo eseguito nei giorni 11, 12 e 13 Agosto 2015 da
parte di TS, durante il quale sono stati eseguiti:
• esame visivo esterno di tutti i tratti visibili di tubazione;
• osservazione interna in corrispondenza di due passi d’uomo;
• misure spessimetriche a campione sia dall’interno che dall’esterno.

L’attività è stata pianificata da TS sulla base degli elementi necessari allo sviluppo della richiesta;
allo scopo sono state valutate le risorse, i documenti tecnici ( specifiche, fluogrammi, monografie)
ed i tempi necessari.
La richiesta dell’attività è da parte di Enel Green Power GRECIA.
La compilazione di questo Rapporto è avvenuta in conformità alle procedure
SAI09SGQPG001 e SAI09SGQPP005, mentre le specifiche tecniche di riferimento sono la ST MID
80 per l’esecuzione delle misure di spessore, la ST MID 71 per l’esecuzione dell’esame visivo e la
ST MID 70 per la valutazione dei risultati.

Modello 10SGQMO035-02
Tipo documento/ Document type Codice-revisione/Code–revision
18/08/2015
Rapporto di Stato 15IDRRS013-00
Titolo/Title: C.le di Perivoli Pagina/Sheet
5/14
EGP GRECIA
Rapporto di stato Condotta Forzata Indice Sicurezza
GGE/Italy TS Uso Aziendale

2. ESAME VISIVO ESTERNO


Come noto alcuni tratti della condotta sono collassati a causa dell’asportazione del terreno
sottostante ed andranno pertanto sostituiti.
L’obiettivo dell’ispezione era tuttavia quello di osservare la tubazione nel suo complesso per
stabilire se i tratti non danneggiati sono ancora ben conservati dopo circa 10 anni di esercizio.

La copertura esterna in bitume, osservabile sui tratti scoperti, è ottimamente conservata (ad
esclusione naturalmente delle aree di distacco e dei danneggiamenti dovuti all’urto dei massi
durante la piena) e pertanto anche la superficie della lamiera sottostante è pressoché perfetta. La
presenza di piccoli segni di ossido visibili nella fotografia seguente sono dovuti ai 6 mesi trascorsi
senza protezione.

Modello 10SGQMO035-02
Tipo documento/ Document type Codice-revisione/Code–revision
18/08/2015
Rapporto di Stato 15IDRRS013-00
Titolo/Title: C.le di Perivoli Pagina/Sheet
6/14
EGP GRECIA
Rapporto di stato Condotta Forzata Indice Sicurezza
GGE/Italy TS Uso Aziendale

3. ESAME VISIVO INTERNO


Dall’ispezione interna, eseguita in corrispondenza del passo d’uomo di monte e di valle (il passo
d’uomo intermedio è attualmente inaccessibile) si osserva la presenza pressoché uniforme su
tutta la circonferenza della tubazione, di uno strato calcareo di deposito dello spessore indicativo
di 1-2 mm.
Tale strato è abbastanza friabile e può essere asportato facilmente, sono infatti osservabili anche
zone a spessore minore dovute al distacco spontaneo delle croste.
Tale fenomeno è da ritenersi certamente benefico per la condotta in quanto aiuta a preservare la
superficie interna dall’erosione da parte dell’acqua e del trasporto solido, oltre che limitare le
ammaccature della verniciatura interna dovute ad urti di pietre.
Asportando lo strato calcareo infatti si osserva la sottostante verniciatura (colore nero)
perfettamente conservata.

Modello 10SGQMO035-02
Tipo documento/ Document type Codice-revisione/Code–revision
18/08/2015
Rapporto di Stato 15IDRRS013-00
Titolo/Title: C.le di Perivoli Pagina/Sheet
7/14
EGP GRECIA
Rapporto di stato Condotta Forzata Indice Sicurezza
GGE/Italy TS Uso Aziendale

L’unica problematica osservata è la presenza di singolari pitting bel visibili grazie all’espulsione di
ossido, il quale crea delle caratteristiche macchie rossastre.
Asportando lo strato incoerente superficiali è ben osservabile la presenza di un piccolo cratere
profondo fino a 3 mm.
Tale fenomeno non è certamente trascurabile, sebbene non possa in alcun modo portare a rotture
gravi della tubazione (es. squarci con fuoriuscite d’acqua consistenti) ma alpiù a piccole perdite
puntuali a lungo termine.
La condotta era inizialmente dotata di protezione catodica, la quale però non ha funzionato per
circa due anni precedenti all’evento di piena. Con la riparazione in corso la protezione catodica
verrà ripristinata e tale circostanza dovrebbe arrestare l’avanzata del pitting.
Si consiglia pertanto un’ispezione interna dedicata a 5 anni dal rientro in servizio, al fine di
monitorare l’evoluzione del problema corrosivo.

Modello 10SGQMO035-02
Tipo documento/ Document type Codice-revisione/Code–revision
18/08/2015
Rapporto di Stato 15IDRRS013-00
Titolo/Title: C.le di Perivoli Pagina/Sheet
8/14
EGP GRECIA
Rapporto di stato Condotta Forzata Indice Sicurezza
GGE/Italy TS Uso Aziendale

Modello 10SGQMO035-02
Tipo documento/ Document type Codice-revisione/Code–revision
18/08/2015
Rapporto di Stato 15IDRRS013-00
Titolo/Title: C.le di Perivoli Pagina/Sheet
9/14
EGP GRECIA
Rapporto di stato Condotta Forzata Indice Sicurezza
GGE/Italy TS Uso Aziendale

4. ESAME SPESSIMETRICO
Sono state eseguite misure di spessore in 7 zone della condotta, come specificato dalla
numerazione riportata nell’allegato “PERIVOLI HYDRO PLANT – INSPECTION FOR DAMAGE OF
PENSTOCK”.
Le spessimetrie sono state eseguite esternamente in 5 punti in cui la condotta risultava scoperta
dal terreno ed accessibili senza pericoli (n°1,2,4,5, 6) ed in 2 punti all’interno di 2 passi d’uomo
(n° 3, 7), ovvero rispettivamente il passo d’uomo di valle e quello di monte. Il passo d’uomo
intermedio risulta invece inaccessibile in quanto posto su un tratto aereo distrutto dalla piena.

Per tutte queste 7 aree sono state eseguite una serie di misure, riportare integralmente nel
documento allegato RS/013 – 15/02.
In alcune zone è stato possibile eseguire meno misure (es. zona n°4) a causa della limitata area
libera dalla protezione di catrame.
Nella tabella seguente sono riassunti i valori massimi e minimi misurati nelle diverse zone:

Pur non essendo noto al momento lo spessore nominale di progetto, è evidente dall’estrema
regolarità delle misure effettuate (90 misure comprese tra 12,0 e 12,3 mm), ma soprattutto dalla
perfetta condizione della superficie della lamiera sia esterna che interna, che non vi è alcun
fenomeno di corrosione generalizzata della condotta forzata.
Possiamo quindi affermare con certezza che è conservato ovunque lo spessore iniziale, pari a 12
mm.

Modello 10SGQMO035-02
Tipo documento/ Document type Codice-revisione/Code–revision
18/08/2015
Rapporto di Stato 15IDRRS013-00
Titolo/Title: C.le di Perivoli Pagina/Sheet
10/14
EGP GRECIA
Rapporto di stato Condotta Forzata Indice Sicurezza
GGE/Italy TS Uso Aziendale

5. TRATTI CONSERVABILI
Su vostra richiesta sono anche stati osservati con attenzione tutti i tratti di condotta interessati
più o meno gravemente dall’azione della piena, alcuni dei quali sono indubbiamente talmente
danneggiati da rendere inevitabile la loro sostituzione.
Al contrario vi sono anche tratti che sono stati solo privati del ricoprimento di terreno, con danni
molto limitati alla parte metallica che come già da voi stabilito potranno essere mantenuti
limitandosi alla riparazione del rivestimento in bitume esterno e al reinterro della condotta.

Confermiamo che anche a nostro giudizio sono mantenibili i tratti indicati in giallo nel vostro
documento allegato “PERIVOLI HYDRO PLANT – INSPECTION FOR DAMAGE OF PENSTOCK”, anche
nei tratti a e b sui quali è stata ipotizzata in seguito alla redazione del documento citato, anche la
sostituzione.

Il tratto a, pur avendo perso temporaneamente l’appoggio per una lunghezza considerevole
(circa 100 m) ha subito una deformazione molto limitata (lieve rigonfiamento ad h. 6.00), poiché
il terreno sotto la tubazione non è stato completamente asportato ma solo abbassato dalla piena,
con il risultato finale che la condotta si è conservata adagiandosi però sul terreno ad una quota di
qualche cm più bassa.
La deformazione osservabile nelle fotografie seguenti è assolutamente accettabile, poiché grazie
alla duttilità del materiale non è accompagnata da fratture. Tale circostanza è confermata dalle
deformazioni ben più gravi avvenute in altre zone, dove comunque il materiale si è deformato
plasticamente fino a 180 gradi senza spezzarsi (quarta fotografia)

Modello 10SGQMO035-02
Tipo documento/ Document type Codice-revisione/Code–revision
18/08/2015
Rapporto di Stato 15IDRRS013-00
Titolo/Title: C.le di Perivoli Pagina/Sheet
11/14
EGP GRECIA
Rapporto di stato Condotta Forzata Indice Sicurezza
GGE/Italy TS Uso Aziendale

Modello 10SGQMO035-02
Tipo documento/ Document type Codice-revisione/Code–revision
18/08/2015
Rapporto di Stato 15IDRRS013-00
Titolo/Title: C.le di Perivoli Pagina/Sheet
12/14
EGP GRECIA
Rapporto di stato Condotta Forzata Indice Sicurezza
GGE/Italy TS Uso Aziendale

Nel tratto b, la condotta risulta scoperta per un tratto relativamente limitato (circa 20 m), e
sebbene su tutta questa lunghezza sia venuto meno l’appoggio, non vi sono segni visibili di
deformazioni dovuti all’inflessione.
Ciò è confermato da due evidenze:
ipotizzando un carico di snervamento della tubazione pari a 340 MPa, dai nostri calcoli risulta che
sono necessari 55 m di mancato appoggio per creare deformazioni permanenti;
i tratti collassati presentano lunghezze di libera inflessione ben più alte, paragonabili ai 55 m
calcolati.

Modello 10SGQMO035-02
Tipo documento/ Document type Codice-revisione/Code–revision
18/08/2015
Rapporto di Stato 15IDRRS013-00
Titolo/Title: C.le di Perivoli Pagina/Sheet
13/14
EGP GRECIA
Rapporto di stato Condotta Forzata Indice Sicurezza
GGE/Italy TS Uso Aziendale

Pertanto riteniamo conservabili anche i tratti a e b.


In generale, nei tratti scoperti che verranno conservati, sarà necessario ripristinare la protezione
di bitume ove assente, rimuovendo quella originale sono nei pochi tratti in cui si presenta
fortemente deteriorata dalla piena.
Inoltre è consigliabile ripristinare appoggi ogni 10 m attraverso lo scavo con successivo
intasamento in calcestruzzo.
A tal fine riteniamo adeguato il rivestimento da voi proposto (offerta ALTENE 109-20)

Infine, nel punto x a ridosso della ricopertura in calcestruzzo in prossimità della centrale,
consigliamo di estendere la sostituzione a 5 m all’interno del calcestruzzo, che andrà quindi
demolito. La frattura presente nel cemento infatti fa pensare che vi siano deformazioni
significative della tubazione all’interno della copertura.

Modello 10SGQMO035-02
Tipo documento/ Document type Codice-revisione/Code–revision
18/08/2015
Rapporto di Stato 15IDRRS013-00
Titolo/Title: C.le di Perivoli Pagina/Sheet
14/14
EGP GRECIA
Rapporto di stato Condotta Forzata Indice Sicurezza
GGE/Italy TS Uso Aziendale

7. CONTROLLI PERIODICI FUTURI


Al di la dell’evento di piena che ha portato alla distruzione di diversi tratti della condotta, lo stato
di conservazione della tubazione è da ritenersi ottima, circostanza abituale nel caso di condotte
relativamente giovani come questa (solo 10 anni di servizio).

Per il futuro consigliamo un esame visivo interno tra 5 anni, per verificare lo stato di
avanzamento del pitting localizzato che dovrebbe comunque arrestarsi grazie al ripristino della
protezione catodica.
Riteniamo superflua la ripetizione di controlli spessimetrici in quanto 5 anni sono un periodo di
tempo troppo limitato per osservare variazioni di spessore apprezzabili.
Gli standard italiani prevedono infatti cadenze di 10 anni per i controlli spessi metrici, che
consigliamo quindi di eseguire nel 2025.

Modello 10SGQMO035-02
Supporto Tecnico Meccanico
Impianto: Perivoli Area CnD

GGE/ Italy TS

FRONTESPIZIO N° FRO/013-15/01

Dati generali
UB: - Condotta forzata n°: -

Salto: - N° virole esaminate: -

Riferimenti Procedurali
Specifica tecnica: Enel ST MID 80

Apparecchiatura utilizzata
Strumentazione Blocco di calibrazione

Marca/Modello: Panametrics-37 DL Plus Tipo: Scalimetro

Toll. Strumento (%): 0,1 Materiale: Acciaio al carbonio

Toll. Misura: 0,2 Spessore (mm): 5,0 - 20,0

Trasduttore Accoppiante
Panametrics-D 906 SM
Marca/Tipo: Tipo: Gel
(thru coat)

Angolo nominale (°): 0

Frequenza (Mhz): 5

Scopo
Controllo spessimetrico ultrasonoro su Condotte Forzate finalizzato a definire il grado di corrosione
attraverso la successiva elaborazione statistica dei dati emersi nel corso della campagna misure.

Allegati Le seguenti schede riepilogative (Raccolta Foglio Dati) dei controlli effettuati

RS/013-15/01
RS/013-15/02
RS/013-15/03

OPERATORE: F. Bettoni APPROVATORE: R. Ermini DATA: 13/08/2015


Supporto Tecnico Meccanico
Impianto: Perivoli Area CnD

GGE/ Italy TS

RAPPORTO SPESSIMETRICO N° RS/013-15/01

DATI GENERALI
COMPONENTE: Condotta forzata MAT.

PARTICOLARE: Punti di misura in zone 1, 2 e 3


LOTTO:

1
Vista sezione flusso entrante

4 2

Zona 1 (esterno) Zona 2 (esterno) Zona 3 (interno P.U.)


X1 X2 X3 X4 X1 X2 X3 X4 X1 X2 X3 X4
n.a. n.a. 12,2 12,0 12,1 12,2 n.a. n.a. n.a. 12,1 12,2 12,3
n.a. n.a. 12,3 12,2 12,1 12,3 n.a. n.a. n.a. 12,2 12,2
n.a. n.a. 12,1 12,1 12,2 12,2 n.a. n.a. n.a.
n.a. n.a. 12,1 12,1 12,1 12,2 n.a. n.a. n.a.
n.a. n.a. 12,2 12,2 12,3 12,1 n.a. n.a. n.a.
n.a. n.a. 12,1 12,2 12,2 12,2 n.a. n.a. n.a.
n.a. n.a. 12,3 12,2 12,2 12,1 n.a. n.a. n.a.
n.a. n.a. 12,2 12,0 12,2 12,3 n.a. n.a. n.a.
n.a. n.a. 12,2 12,3 12,1 12,3 n.a. n.a. n.a.
n.a. n.a. 12,3 12,2 12,2 12,1 n.a. n.a. n.a.

NOTE

LEGENDA:
N.A.= non accessibile.

OPERATORE: F. Bettoni APPROVATORE: R. Ermini DATA: 11/08/2015


Supporto Tecnico Meccanico
Impianto: Perivoli Area CnD

GGE/ Italy TS

RAPPORTO SPESSIMETRICO N° RS/013-15/02

DATI GENERALI
COMPONENTE: Condotta forzata MAT.

PARTICOLARE: Punti di misura in zone 4, 5 e 6


LOTTO:

1
Vista sezione flusso entrante

4 2

Zona 4 (esterno) Zona 5 (esterno) Zona 6 (esterno)


X1 X2 X3 X4 X1 X2 X3 X4 X1 X2 X3 X4
n.a. n.a. 12,3 n.a. 12,2 12,2 n.a. 12,3 n.a. 12,1 12,2 n.a.
n.a. n.a. 12,3 n.a. 12,3 12,2 n.a. 12,3 n.a. 12,3 12,1 n.a.
n.a. n.a. 12,2 n.a. 12,2 12,1 n.a. 12,2 n.a. 12,3 12,3 n.a.
n.a. n.a. 12,3 n.a. n.a. 12,2 n.a. 12,2 12,2 n.a.
n.a. n.a. 12,2 n.a. n.a. n.a. 12,2 12,1 n.a.
n.a. n.a. n.a. n.a. n.a. 12,1 12,2 n.a.
n.a. n.a. n.a. n.a. n.a. 12,1 12,3 n.a.
n.a. n.a. n.a. n.a. n.a. 12,2 12,2 n.a.
n.a. n.a. n.a. n.a. n.a. 12,3 12,3 n.a.
n.a. n.a. n.a. n.a. n.a. 12,2 12,1 n.a.

NOTE

LEGENDA:
N.A.= non accessibile.

OPERATORE: F. Bettoni APPROVATORE: R. Ermini DATA: 12/08/2015


Supporto Tecnico Meccanico
Impianto: Perivoli Area CnD

GGE/ Italy TS

RAPPORTO SPESSIMETRICO N° RS/013-15/03

DATI GENERALI
COMPONENTE: Condotta forzata MAT.

PARTICOLARE: Punti di misura in zona 7


LOTTO:

1
Vista sezione flusso entrante

4 2

Zona 7 (interno P.U.)


X1 X2 X3 X4
n.a. 12,1 12,3 12,1
n.a. 12,2 12,2 12,1
n.a. 12,3 12,2 12,2
n.a. 12,3
n.a.
n.a.
n.a.
n.a.
n.a.
n.a.

NOTE

LEGENDA:
N.A.= non accessibile.

OPERATORE: F. Bettoni APPROVATORE: R. Ermini DATA: 12/08/2015


PERIVOLI HYDRO PLANT - INSPECTION FOR DAMAGE OF PENSTOCK

1 x

4 3
5
a

Perivoli power plant - 25 febbraio 2015

No discovered Penstock discovered Penstock heavy


Penstock (m) no damage (m) damage (m)

b
7 1885 360 580

Total lengt (mesured) = 2825 m