Sei sulla pagina 1di 2

1 vecchi nostri habitué* dicono che una cosi eccellente Rosina — sia dal lato

artistico che da quello musicale — l’opera russa non ha veduto da molti e molti POSTA DELLA GAZZETTA
anni. Il suo metodo, la sua agilità, il suo trillo — nulla lasciano a desiderare.
11 noto pezzo Una voce poco fa, come pure l’altro nella scena della lezione, fu­
rono cantati con così straordinaria bravura, che il pubblico scoppiò in frenetici Signor M. Merlino — Roma.
applausi — cd ha voluto il bis del secondo pezzo, che fu gentilmente concesso. Sì.
Fu, in una parola, artista vera — cosi nel canto come nell’azione, e durante e
dopo lo spettacolo le si fecero ovazioni.
Gli altri esecutori — PrianischnicofF, Koriakin, Straviusky — contribuirono
all’ottimo successo di quest’opera; solo l’orchestra — che conta 100 esecutori •
sotto la direzione del signor N’apravnick, suonò alquanto strepitosamente.
Giovedì sé dato il Ma^eppa. Non vi assistetti, e ben feci. Lo spettacolo, mi
si disse, fu assai noioso.
Venerdì si ebbe la rappresentazione della Traviata — non più udita da dieci
anni, sulle scene dell’Opera russa — col concorso della Pavlovsky, dei Mikhailoff
e Melnikolf. Fu una vera filza di ovazioni per la nuova Violetta — insuperabile
come cantante ed attrice, specie nella scena della morte.
\ p
MikhailotT cantò molto bene. Cori ed orchestra benissimo. 11 teatro per questa
rappresentazione, era pieno zeppo: non un sol posto disponibile. Lo sparato di t- E >
Verdi ebbe un successo grandioso.
E per ora, due righe sull’opera italiana.
E $
Ho finalmente sott’occhì il tanto aspettato primo repertorio delle rappresenta­
zioni per la prossima settimana. Eccovelo: Lunedì (per inaugurazione della sta­ Quattro fra gli abbonati che invieranno Pesata spiegazione, estratti a sorte,
gione) Gioconda, colle signore Durand e Stalli, ed i signori Marconi, Cotogni, avranno in dono un pezzo ^di musica da scegliersi fra le Edizioni Ricordi, non
Pinto. — Martedì, Roberto, colle signore Bmmbilla-Ponchielli (debutto), e Re­ eccedente il prezzo marcato di lordi Fr. 4 o netti Fr. 2.
petto, ed i signori Sylva, Uetam. — Mercoledì, Filonone e Fauci, colla signora Nell’inviare la soluzione si deve in pari tempo indicare quale è il pezzo che
si desidera in dono.
Repetto, ed i signori Valero, Cotogni, Pinto. — Giovedì, Aida, colle signore
Durand e Stalli, cd ? signori Marconi, Dufriche, Pinto. — Venerdì, Roberto. — SPIEGAZIONE DELLA SCIARADA DEL N. 39;
Sabato, Favorita, colla signora Stalli, ed i signori Valero, Aleni, Pinto.
Mercoledì è arrivato l’ illustre autore della Gioconda , ed assisterà alla sua Taci-tumo.
rappresentazione posdomani. Mi si dice che si fermerà qui due mesi per le prove
dei Lituani. Fu spiegata dai signori : C. Perodi, V. Faccanoni, T. Ferrario, dott. F. Chioffi*
Tutti gli artisti sono già arrivati questa settimana, ad eccezione della signorina E. Reviglio, G. Orrù.
Elvira Colonnese, alla quale le nostre Autorità non permettono di varcare i con­ Estratti a sorte quattro nomi, riuscirono premiati i signori :
fini della Russia, perchè è rimasta a Napoli durante l’epidemia colerica, e per V. Faccanoni, T. Ferrario, E. Reviglio, G. Orrù.
conseguenza non ha il certificato di provenienza da luogo non infetto da quin­ Omesso del Logogrifo del N. ]6: F. Carmona.
dici giorni. L’esimia artista aspetta perciò a Vienna.
Ancora una novità: in questa stagione nel teatro Maria (opera ilaliana) il gaz
sarà sostituito dalla luce elettrica.
Questo sarà il premier essai della nuova luce. Di tutto ciò, per altro, dirò a
suo tempo.
M unicipio d i Piacenza
Cosi, alla prossima domenica. — N. S.
É aperto concorso per titoli e con facoltà all*Amministrazione di assoggettare
Giuntaci in ritardo per essere inserita, rimandiamo al prossimo numero la cor­ i concorrenti anche ad esame, pel posto di professore di Violino nell* Orchestra
rispondenza da Verona. di questo Teatro Municipale.
Gli aspiranti al detto posto sono invitati a trasmettere le loro domande (in
carta da bollo da Centesimi 50) a quest’ufficio Comunale non più tardi del io
Novembre p. v. e corredate dei documenti seguenti :
Poesie per Musica 1. Fede di nascita, da cui risulti non superata l'età d’anni j j ;
2. Certificato di buona condotta;
3. Certificati degli studi fatti e dei posti già occupati, e quegli altri titoli che
L' E S T R 0 i concorrenti credalo opportuno all’uopo.
L'Ufficio dovrà essere assunto col primo giorno del dicembre di quest’anno.
Lo stipendio è fissato in annue L. 1100.
spetto gli aneliti
D ’ un estro ribelle, Le obbligazioni del Professore a nominarsi consistono:
Creandomi un’ estasi 1. Nel prestar Vopera in quattro corsi di Spettacoli allanno di qualunque sorta
In mezzo alle stelle : questi siano, qualunque sia il numero delle recite ed anche in qualsiasi stagione
esclusi i mesi di vacanza (Settembre e Ottobre).
La pigra dottrina
Sarà tenuto a prestar Yopera anche negli Spettacoli straordinari, cioè oltre
Al suol mi trascina, quelli sopra Ridicati, nel qual caso avrà diritto alla retribuzione fissata da delibe­
E stanco torpor razione Consigliare primo Dicembre 1871.
M’ assidera il cor. 2. Nelle prove e direzione dei balli.
Piacenza, 3 ottobre 1884.
Susurro incantevole l ’ assessore

Di facili note F. A N G U I S S O L A .
Invan col suo fascino
** * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *
Mi lambe, mi scuote :
La scienza inamena, LA Q U E S T I O N E CORALE.
(Vedi N.* »cono.)
Con tarda catena,
Lo sento, è con me,
ERRATA- CORRI GE
Ma 1’ estro non è.
P A G IN A L IN E A ERRATA C O R R IG E
•Prop*iti* Mirrarla ). V. M.
5S9.
1 * colonna 28 debbono debbasi
j» 2* » I scusa, senso,
» » » 24 unanime massime
NECROLOGIE »
»
»
»
n
»
28
44
cori
pure
corsi
prese
360, » » Eves
Catania. — Carmelo Bellini, fratello afcelebre autore della Sonnambula, morì
il 2X settembre.
»
»
a
»
»
»
IS
18
21
,
Littleson,
Ever
»
Littleton,
Secondogenito della famiglia , fu anche lui distinto maestro di musica sacra e » » » ?i Littleson Littleton
di teoria c solfeggio nel R. Ospizio di Beneficenza. » » »
Ancor giovane assunse il governo della famiglia, e nulla trascurò per la riu­ 42 Littleson Littleton
scita del fratello Vincenzo. * » » 59 vens very
In sul principio della sua carriera, ebbe a lottare colla fortuna; ma, instanca­
bile, dava al lavoro molte ore anche della notte facendo il copista, consacrando
la giornata nel dare lezioni di musica, nei suonare l’organo nelle chiese. — Fu E ditore-P roprietario T IT O DI GIO. RICORDI
sempre modesto e galantuomo — Lascia molte composizioni di musica sacra
che non mancano di pregi. O[iioni Giuseppe, ((«reme R. Stabilimento Riec. 'L
Your right to access and to use the RIPM Retrospective Index, RIPM Online Archive and RIPM e-
Library is subject to your acceptance of RIPM’s Terms and Conditions of Use. Available at
www.ripm.org/termsandconditions, these state, in part, that (i) you agree not to download a complete
issue of a journal, multiple copies of any article(s) or a substantial portion of any journal; and (ii) you
understand that the use of content in the RIPM Retrospective Index, RIPM Online Archive and RIPM e-
Library for commercial purposes is strictly forbidden.