Sei sulla pagina 1di 2

31

Padre la prometteva sposa di :un suo cqgi- . sorro , per gli educati alla musica, insop- renzi, lllascia, Linfante, de Sanna, Terenzi,
no , s' invola col giovin cavaliere dal tetto portabili. · · e Tamb'one. Tutti furono applauditi, e mas-
iatcrno, non potendo evitare le l~~zze. 11 sig. Ludovico Buti ,non meritava dav- sime il Mascia notandosi da quel colto ,
1
11 rriovioe amante la conduce -presso al- vero quell' accoglienza , e non sappiamo ed intelligente pubblico la sua scuola di
cuni ?,de' suoi vassalli in un villaggio , ,e com'ebbe la costanza di coòtinuare lo ~par- vero canto italiano, ed il suo modo di stare
chiamatovi il Pievano, fa bened,ii;e ,la ·sua tito; convicn dire che avesse tale ,conscienza in iscena, malgrado che la parte di Dio-
unione in ùna prossima chiesuola, - Una di se, che credeva poter rifarsi se non in mede Cara/o. da lui sostenuta non fus'.le la
turba di masnadieri annidava in. que1le mon- un pezzo in un altro: ma la sua stella fu i- principale. li solo Tambone non raccolse
tagne, e visto il giovin e ricco signore , nesorabile ! il pubblico suffragio , forse perchè indi~
Io catturano.-1\lentre costoro, attendendo Intanto pensa l'Impresa per qualche al- sposto.
il riscatto del giovine, si stanno a gozzo- tro baritono ? In che destina di atloperare In seguito si è data la Luerezia Bor<JUI,
vigliare , si presenta loro una gitana che il sig. Brignole ?.. o vorrà rimanere col con la Natal,i, de Filippis, e Lit fante (es-
vuol divertirli. È Pedrilla travestita. Ella è solo Aldighieri ?... Noi ce ne accontente- 8endosi rifiutato il Mascia di assumer la
accolta: e tosto di essa s'innamora il capo dei remmo : ma se Aldighieri si ammala, lon- parte di Alfonso per giuste ragioni di con-
Bri<•anti.-La Pedrilla finge di consentire ; tano sìa, non chiuderà ella S. Carlo? venienza ) e la Terenzi. L' opera incontrò
fra le moine riesce ad ubbriacarlo con del Ed a proposito di quest' artista , che a tranne i due primi pezzi al 2. atto.
,·ino, e disarQ1atelo, in un frattempo corre noi piacque dalla prima sera, siamo in de- 1 Mo_DICA - Ernani con la Borghi , .A.lbi-
nell' antro òve si giace l' avvinto sposo e hito di tributargli le sincere lodi p1·l mo- cini, Morghen, e Cautiero ha fatto fiasco.
gli consegna un co!tello. In tal mentre al ,lo come interpetra la parte ni>lla 1'rnvia- C,\TANIA - D. Checco : fiascone.
di fuori sonvi soldati capitanati dal feuda- ta : se non andiamo errati ci sembra che l'mENZE - La Luisa Jliller con la si-
tario in persona e dal suo seguito, giunti Questa partizione gli stia a pennello , ed gnora Moro. e signori Patierno, Bellini •
per tL,r la caccia !l' malfattori. Una zuffa si in fatto di voce vi emrrga più ehe nel Daneri , .e Giusti , è andata nè calda nè
irnpe"na, vi accorrono anche i villici e batto- Nabucco e nel Rigolello.-Evviva tre volte! fredda. È statn cuntata come si poteva dai
no cimpletamente la banda in quello che il Ed a proposito di questo spHrtito : mezzi de' nominati attori, ma pare che l'o-
prigioniero infrantisi i ceppi, in un frattem- La signora Sarolta è poi • non Tral'iata pera debb'.aver poca vita su queste scene.
po colpisce di pugnale I' audace rivale. modello nel senso d~tto da altri periodici, MtLANo-Al teatro la Scala si è riprodot•
I sposi sono liberi e fra le braccia l'un ma µna miniatura di Traviata. Avemmo ta la lone del nostro Petrella. NegFini ha e-
dell' altro , essi si trovano alla presenza la costanza di seguirla parola per parola , merso sopra tutti gli altri artisti. La Colson
de' rispettivi genitori ,. da' quali ottengon_o nota per nota ; ed abbenchè dalla metà e la Talvò sono riµscite meschinamente, e
il chiesto perdono.-TLJtti pnrtono content!, della platea poco o nulla la udivamo, non presso a poco anche cos~ il resto degli ese-
e si vanno a cekbrare fo feste del matri- meno fummo riassicuruti , del suo tnlento _ cutori signori Beneventano, Atry, Ales~n-
monio de'ricuperati giov,uli. E cosi ha ter- artistico squisitissimo, e del tanto zeto chfl drini e Redaelli.
mine l' azioue. ripone nello atteggiarsi, investendosi sfffat- ToulNO - · La sera del 4 corrente andò
Bello è lo scenario, specialmente quello tamente · del dramma, che se natul'a, come in iscena al teatro regio il Profeta dì Meyer-
che rappresenta la catena di montagne cli tanta leggiadria della persona , le oves- beer.
nella Serra Jlorena: graziose le danze: de- se concessa una voce proporzionata ol suo La Borghi Marno, come dice il Pirata,
coroso il vestiario, e buona la musica del sentimento, uc avrebbe fatta davvero un'ar- fu astro confortatore, elettrizzò-. commosse
sig. Giorza. lista modello. I' uditorio, e ci sottoscriviamo.
Applausi senza fine e chiamate alfa ~e- . -Giovedl 9 risentimmo il Ri.goletto. Di tutto' il resto non è a parlarne, 11:. u-
retta, con quella parte che toccava al s1g. Preghiamo il Maestro de Gioja di anima- fragò comµletomente. 1\li unisco anch' io
,·iena coreografo, allo Scenografo sig. Ve- re un tantino di' più il tempo a quel'« pian., a dire col citatn !Jeriodico che questa gran-
11:er , ed alle danzatrici e danzatori tutti. gi, fanciulla piangi ! >> adagio del 2. Duet- d' opera non ,, i rlovrcbbe dare da' signori
.!pplaudilo r. Ama turo nel passo a .d~e io. - In questa musiea nella: quinta sera lmpre~sarii cor. tanta facillà. E i vostri
con la protagonista compagna, con doppia siamo rimasti più contenti della signorina . Uyonoui a. che stanno? ....
chiamata ali' onor del proscenio. Grossi.-Benone I' Aldighiert e la Lotti. ·
-E giacrhè ci troviamo a parlar di S. Nella Pedrilla si festeggia- sempre la bra-
Carlo: la nostra consorella la Gazzetta Tea- va signora Beretta. Ed al sig. Venier non
trale dichiara i fotti genuini che hanno ac·- mancano i plausi alla scena che rappresenta IIIISUELLA.~E:I.
compa"nato la scrittura, H debutto , ed il le montagne nella Serra Morena .
:,ucces~o dell' artista Ludovico Buti , che -Gli Ugonotti, a come assicura la Gazzetta - La prima donna contrailo c~rolina Dory è
per la prima volta culcava le scene di S. Teatrale, andranno da quì ad altri 8 gior- unita in matrimonio col sig. Ròllge1'.
Carlo. In omaggio alla verità , noi ci as- ni. Due sere sono apprendevamo erre ap- - La nuova orcra del M. Boccalini, che si
sociamo a ciò che dice quel periodico, ma pena si era giunti a porre in scena l' atto darà al Carcano di Milano s· intitola La fidan-
n~I contempo esortiamo impresari e can- 3. 0 e- cbe l' ot>era sarebbe stata pronta per zata di Savoia.
tanti nel dare ed accettare impegni , ad la fine del mese. - Ricaviamo dal :i;ioraale D. Manio.
avere per 11orma principale ii necessario -Si dice che. il giovin maestro Viceconte -f3 S.aprile M. la- Regina di Spagna, con decreto del
decorso , accordava al celebre artista
·i:o/wnc della voce innanzi ad ogni altra darà un',. opera a S.' Càrlo;dal titolo « Lui- · d~ canto signor Giorgio Roneoni, l'aulorizzazio~~
prerogativa artistica, Come tutli sanno in sa Strozzi »· Ce ne gode l'<1nimo per l'Im- di porre' in Granat.t ull' Conservatorio di cant11
fallo di ormonia, le proporzioni de' suoni presa , _pel 'màestro , . per· ,Napoli , e. per e declamazio:,i<'. Qnesto Conservatorio porterà il
che le compongono , non sono le u!Lime l' Italia:. Avrerno finalmente una Novttq, ! nome d'lsabella Seconda. li signor Ronconi tro-
cose per ottenere i giusti effetti musicali. vasi gi~ da due mesi in- Granata, per provvedere
Ed è appunto per questa mancanza di giu- alla re-làtiva organizzazione. La solenne apertura
sto effetto, che, sproporzionando i coloriti ·di questo lslitur.o avrà luogo il di 2 di gennaio
armonici , il pubblico resta non satisfàtto Corrfspondtoza partiéolare della Gaz- 1862. Dopo avrà un corrispondente tea\rale in
e prorompe in disgusto , sino a rendersi Italia , già eletto ~ no.minato nella persona de~
tacciato d'ineducazione, appicco imp9ssibi• zetta Musicale, sui Teatri d'Italia. signor Gio. Batti'sta Bonola di Milano. Gli alunna
le , e difetto malissimamente appropriato: che usciranno dal Consenatorio muniti di u11
tanto vero che lo stesso pubblico lo vedia- CALTAGIRONE - La sera de' 25 scorso ,
Diploma, -r~lasciato loro dal fondatore e diret&ore
mo seralmente passar per sopra a tanti al- mese il teatro fu riaperto col Muratore cli signor Ronconi , saranno diretU e raccomandati
tri difetti di esecutione , che veramente Napoli, del M, Aspa con li ,de B.om, la Te- -a~ signor Bonola, cbe s' }114emserà per a11iarli
Your right to access and to use the RIPM Retrospective Index, RIPM Online Archive and RIPM e-
Library is subject to your acceptance of RIPM’s Terms and Conditions of Use. Available at
www.ripm.org/termsandconditions, these state, in part, that (i) you agree not to download a complete
issue of a journal, multiple copies of any article(s) or a substantial portion of any journal; and (ii) you
understand that the use of content in the RIPM Retrospective Index, RIPM Online Archive and RIPM e-
Library for commercial purposes is strictly forbidden.