Sei sulla pagina 1di 2

PASTA / PRIMI DI STAGIONE

Tagliatelle con maiale e carciofi


4 PORZIONI

DIFFICOLTÀ COSTO

TEMPO DI PREPARAZIONE TEMPO DI COTTURA


20 MIN 1 H 10 MIN

CALORIE
NOTE
670K

INGREDIENTI

360 g di Tagliatelle

PER IL CONDIMENTO
300 g di Polpa di maiale

2 Carciofi

1 Carota

1 Cipolla

1 gambo di Sedano

1 spicchio di Aglio

20 g di Pecorino grattugiato

1 Limone

500 ml di Brodo vegetale

20 cl di Vino bianco

1 foglia di Salvia fresca

Menta fresca

Prezzemolo fresco
2 cucchiai di Olio extravergine di oliva (per rosolare)

2 cucchiai di Olio extravergine di oliva (per saltare)

Sale e Pepe

Preparazione

• Ponete il brodo sul fuoco e portatelo a leggero bollore.

• Intanto tagliate a pezzettini la polpa di maiale e mettetela da parte. Pelate la carota, sbucciate la cipolla e tritatele
finemente insieme al sedano e alla salvia.

• Fate appassire il trito in un tegame con un filo di olio, per 4-5 minuti a fiamma bassa, poi aggiungete la carne preparata,
alzate la fiamma e fatela rosolare per 3-4 minuti; quando la carne sarà ben colorita sfumate con il vino. Aggiungete poco alla
volta il brodo bollente, lasciando cuocere per circa un'ora a fiamma moderata e, verso fine cottura, regolate di sale e pepe;
se il brodo non fosse sufficiente, unite ogni tanto poca acqua calda.

• Nel frattempo mondate i carciofi, spuntateli, tagliateli a spicchi e passateli in acqua acidulata con succo di limone, per
evitare che anneriscano.

• In una padella scaldate un filo d’olio, unitevi l’aglio tritato e saltatevi i carciofi per circa 10 minuti, unendo ogni tanto
dell'acqua calda, quando necessario; togliete dal fuoco e condite con un po' di menta e prezzemolo tritati.

• Quando mancano un paio di minuti al termine di cottura della carne, aggiungete i carciofi nel tegame, regolate di sale e
lasciateli insaporire.

• Lessate la pasta in abbondante acqua bollente salata, scolatela al dente e mescolatela al sugo, facendola saltare a fuoco
vivace per qualche secondo. Spegnete, spolverizzate con il pecorino grattugiato, altre foglie di prezzemolo e menta fresche
spezzettate e servite subito.

Camilla Innocenti

I consigli di Camilla

• Per accorciare i tempi potete utilizzare gli aromi per il soffritto surgelati. Oppure, ancora meglio, prepararvi le verdure
prescelte per il vostro soffritto in anticipo, riporle già tritate in un contenitore adatto ben chiuso (potete usare gli stampini
per il ghiaccio oppure quelli di silicone per i muffins) e congelarle. Potrete conservarle in freezer fino a 6 mesi.

• Invece dell’aglio fresco, potete utilizzare quello secco: già pronto all’uso, fa risparmiare tempo; mantiene tutte le sue
proprietà e per reidratarlo basta aggiungere poca acqua nella cottura, anche se si prepara un soffritto. Un cucchiaino raso
corrisponde più o meno a 2 spicchi d’aglio freschi.

• Potete anche utilizzare i cuori di carciofi surgelati che trovate in tutti i supermercati e nei negozi più forniti. Comodi e
pratici, i carciofi surgelati mantengono un discreto sapore, basterà toglierli dal freezer poco prima di iniziare a cucinare e
aggiungervi, a fine cottura, un pizzico della scorza di un limone biologico e qualche goccia del succo.