Sei sulla pagina 1di 53

{title: 29 settembre}

{subtitle: Lucio Battisti}

Se[E]duto in quel caff?


io [D]non pensavo a [A]te
Guar[E]davo il mondo che
gi[D]rava intorno a [A]me
Poi [E]d'improvviso lei sor[D]rise
e an[E]cora prima di ca[D]pire
mi tro[Bm7]vai sottobraccio a lei
[D]stretto come [Bm7]se non ci fosse che [D]lei.

Ve[E]devo solo lei


E [D]non pensavo A [A]te.
E [E]tutta la citt?
cor[D]reva incontro a [A]noi.
Il [E]buio ci trov? vi[D]cini
un [E]ristorante e poi di [D]corsa
a bal[Bm7]lar sottobraccio a lei
[D]stretto verso [Bm7]casa abbracciato a lei
[D]quasi come [Bm7]se non ci fosse che,
[D]quasi come [Bm7]se non ci fosse che lei.
[D][Bm7][D][Bm7].....
[D]quasi come [Bm7]se non ci fosse che [E]lei[D][A].

Mi son svegliato e
e sto pensando a te ...
Ricordo solo che,
che ieri non eri con me.
Il sole ha cancellato tutto
di colpo volo gi? dal letto
e corro l? al telefono
e parlo, rido e tu, tu non sai perch?
t'amo t'amo e tu, tu non sai perch?.....
parlo, rido e tu, tu non sai perch?….
{title: Il tempo di morire}
{subtitle: Lucio Battisti}

[Intro]
CFC CFC CFC

C FC
Motocicletta
C FC
10HP
C FC
tutta cromata
G C G
è tua se dici sí
C FC
mi costa una vita
F Bb F
per niente la darei
G F
ma ho il cuore malato
C F C
e so che guarirei.

C FC
Non dire no
C FC
non dire no
C FC
non dire no
G C G
non dire no
C FC
lo so che ami un altro
F Bb F
ma che ci posso fare
G F
io sono un disperato
C F C
perché ti voglio amare.

C FC
Perché ti voglio amare
C FC
perché ti voglio amare
C FC
perché ti voglio amare
G C G
stanotte, adesso, siiiií
C FC
mi basta il tempo di morire
F Bb F
fra le tue braccia cosí
G F
domani puoi dimenticare, domani
C FC
ma adesso dimmi di sí.

C FC
Non dire no
C FC
non dire no
C FC
non dire no
G C G
prendi tutto quello che ho
C FC
mi basta il tempo di morire
F Bb F
fra le tue braccia cosí
G F
domani puoi dimenticare, domani
C FC
ma adesso dimmi di sí.
{title: Io vorrei non vorrei ma se vuoi}
{subtitle: Lucio Battisti}

Dove [Bm]vai quando [Bm/A]poi resti [Em7]sola?


Il ri[Em6]cordo come [F#]sai non con[Bm]sola...
quando lei se ne an[Bm/A]d? per e[Em7]sempio
trasfor[Em6]mai la mia [F#]casa in un [Bm]tempio

E da al[D]lora solo [Gmaj7]oggi non farnetico [Cmaj7]pi?


[F#] A guarirmi chi [Bm]fu?
Ho pa[Bm7]ura a dirti [G]che sei tu.
Ora [Bm]noi siamo [Bm/A]gi? pi? vi[Em7]cini
io vor[Em6]rei... non vor[F#]rei... ma se [Em6]vuoi...

{soc}
Come [B]pu? uno scoglio argi[E]nare il mare?
Anche [F#]se non voglio torno [B]gi? a volare...
Le dis[E]tese azzurre e le [F#]verdi terre,
le [B]discese ardite e le [E]risalite
su nel [F#]cielo aperto, e poi [B]gi? il deserto
e poi an[E]cora in alto con un [F#]grande salto...
{eoc}

Dove vai quando poi resti sola?


Senza ali, tu lo sai, non si vola...
Io quel d? mi trovai per esempio
quasi sperso in un letto cos? ampio

Stalattiti sul soffitto i miei giorni con lei


io la morte abbracciai
ho paura a dirti che per te mi svegliai...
Oramai fra di noi solo un passo
io vorrei... non vorrei... ma se vuoi...
{soc}
Come pu? uno scoglio arginare il mare?
...
{eoc}
{title: Il mio canto libero}
{subtitle: Lucio Battisti}

[G][Bm][Cmaj7][G]

In un mondo [G]che non ci vuole [Bm]pi?


il mio canto [Cmaj7]libero sei [G]tu
e l'immensit? si apre intorno a [Bm]noi
aldil? del [Cmaj7]limite degli occhi [G]tuoi
nasce il sentimento, [Bm]nasce in mezzo al pianto
e s'innalza al[Cmaj7]tissimo e [G]va
e vola sulle accuse della gente
a [Bm]tutti i suoi retaggi indifferente
sorretto da un [Cmaj7]anelito d'amor
di [G]vero amore

In un mondo che prigioniero ?


respiriamo liberi io e te
e la verit? si offre nuda a noi
e limpida ? l'immagine ormai
nuove sensazioni, giovani emozioni
si esprimono purissime in noi
la veste dei fantasmi del passato
cadendo lascia il quadro immacolato
e s'alza un vento tiepido d'amore
di vero amore

[C]E riscopro [G]te[C][G]


dolce com[Bm]pagna che
[Cmaj7] non sai dove andare
ma sai che o[G]vunque andrai
[F] al fianco tuo mi a[G]vrai
[Am]se tu lo vuoi[Dsus4][D7]
[G][Bm][Cmaj7][G] [G][Bm][Cmaj7][G]
{soc}
[G](pietre un giorno case)
(rico[Bm]perte dalle rose selvatiche)
(ri[C]vivono, ci [G]chiamano)
(boschi abbandonati)
(E per[Bm]ci? sopravvissuti vergini)
(si [C]aprono, ci Ab[G]bracciano)[F][E]
{eoc}

In un mondo [A]che prigioniero [C#m]?


respiriamo [Dmaj7]liberi io e [A]te
e la verit? si offre nuda a [C#m]noi
e limpida ? l'im[Dmaj7]magine or[A]mai
nuove sensazioni, giovani emo[C#m]zioni
si esprimono pu[Dmaj7]rissime in [A]noi
la veste dei fantasmi del passato
ca[C#m]dendo lascia il quadro immacolato
e s'alza un vento [Dmaj7]tiepido d'amore
di [A]vero amore
[D]E riscopro [A]te[D][A][D][A]
{title: I giardini di marzo}
{subtitle: Lucio Battisti}

[Em][Bm7][Cmaj7] [Em][Bm7][Cmaj7]
Il car[Em]retto passava e quell'[Bm7]uomo gridava "ge[Cmaj7]lati".
Al ven[Em]tuno del mese i nostri [Bm7]soldi erano gi? fi[Cmaj7]niti,
io pen[Em]savo a mia madre e rive[Bm7]devo i suoi ve[Cmaj7]stiti,
il pi? [Em]bello era nero coi [Bm7]fiori non ancora appas[Cmaj7]siti.

All'us[Em]cita di scuola i ra[Bm7]gazzi vendevano [Cmaj7]libri,


io res[Em]tavo a guardarli cer[Bm7]cando il coraggio per imi[Cmaj7]tarli,
poi scon[Em]fitto tornavo a gio[Bm7]car con la mente e i suoi [Cmaj7]tarli,
e la [Em]sera al telefono [Bm7]tu mi chiedevi perch? non [Cmaj7]parli.[D][B7]

{soc}
Che anno [G]?, che giorno [D]?,
questo ? il [Am]tempo di vivere con [Em]te;
le mie mani come vedi non [Am]tremano pi?
E ho nell[D]'anima,[B7]
in fondo all'anima,
cieli im[G]mensi e immenso a[D]more
e poi an[Am]cora, ancora amore amor per [Em]te,
fiumi azzurri e colline e [C]praterie
dove [D]corrono dol[B7]cissime le [Em]mie malinconie,
l'universo trova spazio [Am]dentro me,
ma il co[Em]raggio di vivere,
[Bm7]quello, ancora non C'[Cmaj7]?.
{eoc}

[Em][Bm7][Cmaj7] [Em][Bm7][Cmaj7]
I giardini di marzo si vestono di nuovi colori
e le giovani donne in quel mese vivono nuovi amori,
camminavi al mio fianco ed ad un tratto dicesti "tu muori",
"se mi aiuti son certa che io ne verr? fuori",
ma non una parola chiar? i miei pensieri,
continuai a camminare lasciandoti attrice di ieri.

{soc}
Che anno ?, che giorno ?...
{eoc}
Dm,
Fiori rosa
Gm, A7
fiori di pesco , c'eri tu
Dm, Dm7
fiori nuovi
Gm, A7
stasera esco, ho un anno di piu'
Bb
stessa strada, stessa porta
C
scusa

F, G, C
se son venuto qui questa sera
F, G, C
da solo non riuscivo a dormire perche'
F, G, C
di notte ho ancor bisogno di te
Bb6
fammi entrare per favore
C
solo

F, G, C
credevo di volare e non volo
F, G, C
credevo che l'azzurro di due occhi per me
F, G, C
fosse sempre cielo,non e'
F, G, C
fosse sempre cielo,non e'
Bb6
posso stringerti le mani
C
come sono freddi tu tremi
Em
no, non sto sbagliano mi ami
Am
dimmi che e' vero
C
dimmi che e' vero
Am
dimmi che e' vero
C
dimmi che e' vero

Am
dimmi che noi non siamo stati mai lontani
C Am
ieri era oggi , oggi e' gia domani
C
dimmi che e' ve...... scusa

F G C
credevo propio che fossi sola

F G Am
credevo non ci fosse nessuno con te
F G C
ho scusami tanto se puoi
F G C
signore chiedo scusa anche a lei
F G Am
ma io eron propio fuori di me
F G Am
io ero propio fuori di me qundo dicevo
Bb
posso stringerti le mani
C
come sono fredde tu tremi
Em
no,non sto sbagliando mi ami
Am
dimmi che e' vero
C
dimi che e' vero

... ..... …..


Subject: b/battisti_lucio/eppur_mi_son_scordato_di_te.crd
Date: Tue, 10 Jun 1997 16:50:59 +0200
From: Emiliano MANCINI

Eppur mi son scordato di te

BATTISTI Lucio

A C#m F#M F
Eppur mi son scordato di te come ho fatto non so
A C#m F#M F
una ragione vera non c'e' lei era bella per?
A C#m C#
un tuffo dove l'acqua ? pi? blu niente di pi?
F#m
ma che disperazione nasce da una distrazione
D E
? solo un gioco non era un fuoco
F#m
non piangere salame dai capelli verde rame
D E A
? solo un gioco e non un fuoco lo sai che t'amo
B C#
io ti amo veramente.
Eppur mi son scordato di te non le ho detto di no
t'ho fatto pianger tanto perch? io sono n bruto lo so
un tuffo dove l'acqua ? pi? blu niente di pi?
ma che disperazione nasce da una distrazione
? solo un gioco non era un fuoco
non piangere salame dai capelli verde rame
? solo un gioco e non un fuoco lo sai che t'amo
io ti amo veramente.
F#m
Che disperazione nasce da u-na distrazione nasce da una distrazione
F#m
che disperazione nasce da u-na distrazione nasce da una distrazione
F#m
che disperazione nasce da u-na distrazione nasce da una distrazione
A C#m C#
un tuffo dove l'acqua ? pi? blu niente di pi?
F#m
ma che disperazione nasce da una distrazione
D E
? solo un gioco non era un fuoco
F#m
non piangere salame dai capelli verde rame
D E A
? solo un gioco e non un fuoco lo sai che t'amo
B C# F#m
io ti amo veramente.
{title: Emozioni}
{subtitle: Lucio Battisti}

[G]Seguir con gli occhi un airone sopra il [F#m7]fiume e poi [Em7]ritro[A7]varsi a


vo[Dmaj7]lare
e sdra[G]iarsi felice sopra l'[F#m7]erba ad ascoltare [Em7]un sottile dispia[A]cere.
E di [G]notte passare con lo sguardo la col[F#m7]lina per scoprire
[Em7]dove il [A7]sole va a dor[Dmaj7]mire.
Doman[G]darsi perch? quando cade la tristezza[F#m7] in fondo al [Bm]cuore
[Em7]come la neve non fa ru[A7]more
e gui[Bm]dare come un pazzo a fari spenti nella [A]notte per vedere
se [G]poi ? tanto difficile mo[D]rire.
E [G]stringere le mani per fermare [F#m7]qualcosa [Bm7]che
[Em7]? dentro me ma [A4/7]nella mente tua non c'?...

[Em7]Capire tu non p[A]uoi


[Em7]tu chiamale se [A7]vuoi emo[D]zioni...[G][D]
[Em7]tu chiamale se [A7]vuoi emoz[Dmaj7]ioni.

Uscir nella brughiera di mattina dove non si vede a un passo


per ritrovar se stesso.
Parlar del pi? e del meno con un pescatore per ore ed ore
per non sentir che dentro qualcosa muore...
E ricoprir di terra una piantina verde sperando possa
nascere un giorno una rosa rossa.
{comment:(vocalizzato)}
E prendere a pugni un uomo solo perch? ? stato un po' scortese
sapendo che quel che brucia non son le offese
e chiudere gli occhi per fermare qualcosa che
? dentro me ma nella mente tua non c'?...

Capire tu non puoi


tu chiamale se vuoi emozioni...
tu chiamale se vuoi emozioni.
{title: E penso a te}
{subtitle: Lucio Battisti}

Io la[Am7]voro e penso a te
torno A [Dm7]casa E penso A te
le te[G7]lefono e in[F]tanto penso a [Cmaj7]te
come s[Am7]tai e penso a te
dove an[Dm7]diamo e penso a te
le sor[G7]rido, abbasso gli [F]occhi e [G7]penso a [Em]te[G7]

Non so con [C]chi adesso sei


non [Bm7]so che cosa [E9-]fai[E7]
ma [Am]so di certo a [F]cosa stai pen[C]sando[G7]
? troppo [C]grande la citt?
per [Bm7]due che come [E9-]noi[E7]
non [Am]sperano pe[F]r? si stan cer[C]cando, cer[Dm7]cando,

[Em]la la la la [F]la la [Em]la la la la la la [Dm4]la la la [Dm]la la la [G4/7]la..[G7].

Scusa ? [Am7]tardi e penso a te


ti accom[Dm7]pagno e penso a te
non son [G7]stato diver[G4/7]tente e [G7]penso a [Em]te
sono al [F]buio e penso a te[Am]
chiudo gli [Dm]occhi e penso a te
io non [G4/7]dormo e penso a [G7]te.

la la la la...[Am7] [Dm7] [G7] [Cmaj7]


{comment: (ripetere a piacere)}
{title: Con il nastro rosa}
{subtitle: Lucio Battisti}

Inse[Em]guendo una libellula in un prato


Un giorno [Cmaj7]che avevo rotto col passato
Quando [D]gi? credevo d'esserci riuscito son ca[Em]duto

Una frase sciocca un volgare doppio senso


Mi ha allarmato non ? come io la penso
Ma il sentimento era gi? un po' troppo denso e son restato

{soc}
Chiss? [Em]chiss? chi sei, chiss? [Cmaj7]che sarai
Chiss? [D]che sar? di noi lo scopri[Em]remo solo vivendo
Comunque a[Em]desso ho un po' paura ora [Cmaj7]che quest'avventura
Sta diven[D]tando una storia vera spero [Em]tanto tu sia sincera[Cmaj7][D][Em]
{eoc}

Un magazzino che contiene tante casse


Alcune nere alcune gialle alcune rosse
Dovendo scegliere e studiare le mie mosse sono all'impasse

Mi sto accorgendo che sto entrando dentro casa


Con la mia cassa ancora con il nastro rosa
E non vorrei aver sbagliato la mia spesa o la mia sposa

{soc}
Chiss? chiss? chi sei, chiss? che sarai
Chiss? che sar? di noi lo scopriremo solo vivendo
Comunque adesso ho un po' paura ora che quest'avventura
Sta diventando una storia vera spero tanto tu sia sincera
{eoc}
{title: Balla Linda}
{subtitle: Lucio Battisti}

{soc}
[C]Balla [G]LINDA, [F]balla come [G]sai ...
[C]Balla [G]LINDA, [F]non fer[G]marti ...
[C]Balla [G]LINDA, [F]balla come [G]sai.
[C][G][C][G]
{eoc}

[G]Occhi azzurri [Bm]belli come i suoi [E7]LINDA forse non li [Am]hai,


[D7]ridi sempre, non [G]parli mai d'amore,
pe[Bm]r? non sai mentire [Em]mai. [Bm]Mh... Mh..[D].
[G]Bella sempre, [Bm]dolce come lei [E7]LINDA forse tu non [Am]sei,
[D7]tu non dici che [G]resti insieme a me
pe[Bm]r? non mi abbandoni [Em]mai, [Bm]tu non mi lasci [Em]mai,[Bm]
ti cerco e [Em]tu... e tu ci sei...[Bm]
ti cerco e [C]tu mi dai quel che [G]puoi,
non fai come [C]lei, no, non fai come [G]lei,
tu non [Bm]prendi tutto [G7]quello che [E]vuoi.

{soc}
Balla LINDA, balla come sai ...
Balla LINDA, non fermarti ...
Balla LINDA, balla come sai.
{eoc}

Occhi azzurri belli come i suoi LINDA forse non li hai,


ridi sempre, non parli mai d'amore, per? non sai mentire mai,
tu non mi lasci mai, ti cerco e tu... e tu ci sei...
ti cerco e tu mi dai quel che puoi,
non fai come lei, no, non fai come lei,
tu non prendi tutto quel che vuoi.
{soc}
Balla LINDA, balla come sai ...
Balla LINDA, non fermarti ...
Balla LINDA, balla come sai.
{eoc}
G F#m7 B7
Aver paura d'innamorarsi troppo.
Em Em7 Dm7 G7
Non disarmarsi per non sciupaD tutto.
C Bm7 E7
Non diD niente per non tradir la mente:
Am Am7+
e' un leggero dolor, che pero'
Am7 D7
io non so piu' sopportare.
G F#m7 B7
Non farsi vivo e non telefonare.
Em Dm7 G7
Parlar di tutto per non parlar d'amore.
C Bm7 E7
Cercar di farsi un po' desiderare:
Am D7
e' proprio un vero dolore.

E
Abbandonarsi senza piu' timori,
G D C
senza fede nei falliti amori
G E G
e non studiarsi ubriacarsi di fiducia
D C
per uscirne finalmente fuori.
G F#m7 B7

Aver paura di confessaD tutto


Em Dm7 G7
per il pudore d'innamorarsi troppo.
C Bm7 E7
Finger che anch'io le altre donne vedo.
Am Am7+
E' un leggero dolore temere di mostrarsi
Am7 D7
interamente nudo.
G F#m7 B7
E soffocaD la sana gelosia.
Em Dm7 G7
E controllarsi non dirti che seiEa.
C Bm7 E7
Volere stare e invece andare via:

Am D7
e' proprio un vero dolore.
E
Abbandonarsi senza piu' timori,
G D C
senza fede nei falliti amori
G E G
e non studiarsi ubriacarsi di fiducia
D C
per uscirne finalmente fuori.
{title: Anna}
{subtitle: Lucio Battisti}
[F][Am] [F][Am]
[F] Hai ragione anche [Am]tu
[F] cosa voglio di [Am]pi?
[F] un lavoro io [Am]l'ho
[F] una casa io [Am]l'ho
[F] la mattina c'? chi mi prepara il caf[Am]f? questo io lo so
[F] e la sera c'? [Am]chi non sa dir di no.
[F] Cosa voglio di [Am]pi?, hai ragione tu
[F] cosa voglio di [Am]pi?, cosa voglio?
[F]An[Am]na,
voglio [F]An[Am]na.

[F] Non hai mai visto un uomo [Am]piangere,


[F] apri bene gli occhi sai perch? tu ora [Am]lo vedrai
[F] apri bene gli occhi sai perch? tu ora [Am]lo vedrai se tu
[F] non hai mai visto un uomo [Am]piangere
[F]guardami, [Am]guardami.
[F]An[Am]na,
voglio [F]An[Am]na.

{soc}
[G]Ho dor[D]mito [C]l?
[G]fra i ca[D]pelli [C]suoi
[G]io in[D]sieme A [C]lei
ero un [G]uomo[C]
[G]Quanti E [D]quanti [C]s?
[G]ha gri[D]dato l[C]ei
[G]quanti [D]non lo s[C]ai
ero un [G]uomo[C].
{eoc}
Cosa sono ora io
cosa sono mio Dio
resta poco di me
io che parlo con te
io che parlo con te di
Anna,
Anna,
voglio Anna,
voglio Anna,
voglio Anna…
{title: Acqua azzurra, acqua chiara}
{subtitle: Lucio Battisti}

Ogni [D]notte ritornar


per cercarla in qualche [A]bar,
domandare ciao che [Em]fai
e poi us[A7]cire insieme a [D]lei.
Ma da quando ci sei tu
tutto [B7]questo non c'? [Em]pi?.

{soc}
Acqua az[G]zurra, acqua ch[D]iara
con le [C]mani posso finalmente [B]bere[C][D].
Nei tuoi [G]occhi inno[D]centi
posso an[C]cora ritro[D]vare
il pro[C]fumo di un amore [D]puro,
puro [C]come il tuo a[D]mor.
{eoc}

Ti telefono se vuoi
non so ancora se c'? lui ...
accidenti che far?
quattro amici trover?.
Ma da quando ci sei tu
tutto questo non c'? pi?.

{soc}
Acqua az[G]zurra, acqua ch[D]iara
con le [C]mani posso finalmente [B]bere[C][D].
Nei tuoi [G]occhi inno[D]centi
posso an[C]cora ritro[D]vare
il pro[C]fumo di un amore [D]puro,
puro [C]come il tuo a[B]mor
{eoc}
Da quando ci sei tu
tutto questo non c'? pi?.
Acqua az[G]zurra, acqua ch[D]iara [C][D][E]

Sono le quattro e mezza or[E]mai


non ho voglia di dor[B]mir
a quest'ora, cosa [F#m]vuoi,
mi va [B7]bene pure [E]lei.
Ma da quando ci sei tu [C#7]
tutto questo non c'? [F#m]pi?. [A4]

{soc}
Acqua az[A]zurra,
acqua ch[E]iara
con le [D]mani posso finalmente [C#]bere.[D][E]
...
{eoc}
Lucio Dalla - Vita
Submitted by Mikhailo (mikhailo_@mail.ru)

Ebm Bbm
Vita in te ci credo le nebbie si diradano ed oramai ti vedo
Bbm B7+
Non e' stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima
Bbm Am Abm Bb7
Fino quasi a renderla un po' sdrucita
Ebm Bbm
Vita io ti vedo tu cosi' purissima da non sapere il modo
Bbm B7+
L'arte di difendermi E cosi' ho vissuto quasi rotolandomi
Bbm Am Abm Bb7
Per non dover ammettere d'aver fallito
MTM
Ebm B7+
Anche gli angeli capita, a volte sai si sporcano
B7+ Abm
Ma la sofferenza tocca il limite e cosi' cancella tutto
Bbm Bb7
E rinasce un fiore sopra un fatto brutto
Ebm B7+
Siamo angeli con le rughe un po' feroci sugli zigomi
B7+ Abm
Forse un po' piu' stanchi ma piu' liberi urgenti di un amore
Bbm Bb7
Che raggiunge chi lo vuole respirare

Ebm Bbm
Vita io ti credo dopo che ho guardato a lungo adesso io mi siedo
Bbm B7+
Non ci son rivincite ne dubbi ne incertezze ora il fondo e' limpido
Bbm Am Abm Bb7
Ora ascolto immobile le tue carezze

Ebm B7+
Anche gli angeli capita, a volte sai si sporcano
B7+ Abm
Ma la sofferenza tocca il limite e cosi' cancella tutto
Bbm Bb7
E rinasce un fiore sopra un fatto brutto
Ebm B7+
Siamo angeli con le rughe un po' feroci sugli zigomi
B7+ Abm
Forse un po' piu' stanchi ma piu' liberi urgenti di un amore
Bbm Bb7
Che raggiunge chi lo vuole respirare
{title: Piazza Grande}
{subtitle: Lucio Dalla}

[Em7] [A7] [D] [Em7] [Eo] [D]

Santi che pagano il mio p[Em7]ranzo non ce n'? [A7]


Sulle panchine in Piazza G[D]rande
Ma quando ho fame di mer[Em7]canti come me[A7] qui non ce n'?

Dormo sull'erba e ho molti a[Em7]mici intorno a me [A7]


Gli innamorati in Piazza G[D]rande [B7]
Dei loro guai dei loro a[Em7]mori tutto so, [A7] sbagliati e no[D]

A modo [Em7]mio avrei bi[Eo]sogno di carezze anch'[D]io


A modo [Em7]mio avrei bi[Eo]sogno di sognare anch'[D]io

Una famiglia vera e propria non ce l'ho


E la mia casa ? Piazza Grande
A chi mi crede prendo amore e amore do, quanto ne ho

Con me di donne generose non ce n'?


Rubo l'amore in Piazza Grande
E meno male che briganti come me qui non ce n'?

[A]A modo mio avrei bisogno di carezze anch'[D]io


Avrei bi[B7]sogno di pregare [Em7]Dio
Ma la mia [A7]vita non la cambie[D]r? [C]mai [B7]mai
A modo [Em7]mio quel che [Eo]sono l'ho voluto [D]io

Lenzuola bianche per coprirci non ne ho


Sotto le stelle in Piazza Grande
E se la vita non ha sogni io li ho e te li do
E se non ci sar? pi? gente come me
Voglio morire in Piazza Grande
Tra i gatti che non han padrone come me attorno a me
C Ab7 G7
F7+ C F7+ C
La settima luna era quella del luna park
F7+ C F7+ C
Lo scimmione si aggirava dalla giostra al bar
C7 F C
Mentre l'angelo di Dio bestemmiava facendo sforzi di petto
C7 F C F7+ C
Grandi muscoli e poca carne povero angelo benedetto
F7+ C F7+ C
La sesta luna era il cuore di un disgraziato
F7+ C F7+ C
Che, maledetto il giorno che era nato ma rideva sempre
C7 F C
Da anni non vedeva le lenzuola con le mani sporche di carbone
C7 F
Toccava il culo ad una signora,
F C
E rideva e toccava, sembrava lui il padrone
F7+ C F7+ C
La quinta luna fece paura a tutti
F7+ C
Era la testa di un signore MTM
C F7+ C
Che con la morte vicino giocava a biliardino
C7 F C
Era grande ed elegante, ne giovane ne vecchio forse malato
C7 F C F7+ C
Sicuramente era malato perche' perdeva sangue da un orecchio

F7+ C F7+ C
La quarta luna era quella dei prigionieri
F7+ C F7+ C
Che camminando seguivano le rotaie del treno
C7 F C
Avevano i piedi insanguinati e le mani e le mani senza guanti
C7 F C
Non preoccupatevi, il cielo e' sereno, oggi non ce ne sono piu' tanti
F7+ C F7+ C
La terza luna uscirono tutti a guardarla
F7+ C F7+ C
Era cosi' grande che piu' di qualcuno penso' al Padre Eterno
C7 F C
Sospesero i giochi e si spensero le luci comincio' l'inverno
C7 F C F7+ C
Perche' quella sera, quella notte ritorno' l'inferno
F7+ C F7+ C
La seconda luna porto' la disperazione tra gli zingari
F7+ C F7+ C
Qualcuno addirittura si amputo' un dito
C7 F C
Andarono in banca a far qualche operazione, ma che confusione
C7 F C F7+ C
La maggior parte prese cani e figli e corse alla stazione
F7+ C F7+ C
L'ultima luna la vide solo un bimbo appena nato
F7+ C F7+ C
Aveva occhi tondi e neri e fondi e non piangeva
C7 F C
Con grandi mani prese la luna tra le mani e volo' via
C7 F C F7+ C
E volo' via e volo' via, era l'uomo di domani

{title: Futura}
{subtitle: Lucio Dalla}
[Em/A]
Chis[D]s? chiss? do[Em]mani,[A7]
su che [D]cosa mette[D/B]remo le [A/F#]mani,[B7]
se si pot[G/E]r? contare ancora le [G/A]onde del mare
e [A7]alzare la testa,
non essere cos? [G/B]seria, ri[Em7]mani,[A7]
i [D/F#]Russi, i Russi, gli Ameri[Em7]cani,
no [D]lacrime non fer[D/B]marti fino a do[A/F#]mani,[B7/9]
sar? s[G/E]tato forse un tuono
no[G/A]n mi meraviglio ? una [A7]notte di fuoco,
dove sono le tue [G/B]mani[Gm]
nasce[D/A]r? e non avr? p[G/A]aura [A7]nostro [D]figlio.[F#m7][Em7sus4][A7]
E chis[D/F#]s? come sar? lui do[Em7]mani[Em7/A]
su quali strade cam[D]miner?,
cosa av[D/B]r? nelle sue mani, [A/F#]le sue mani,[B9]
si muove[G/E]r? e potr? volare nuote[G/A]r? su una stella,
[A7]come sei bella,
e se ? una [G/B]femmina si chiamer? Fu[A7sus4]tura.[A7]
Il suo [D/F#]nome detto questa notte
mette gi? pa[Em7]ura,[C/A][D7]
sar? di[D]versa bella come una [D/B]stella,
sarai tu in minia[A/F#]tura.[B9]
ma non fer[G/E]marti voglio an[G/A]cora ba[A7]ciarti,
chiudi i tuoi [G/E]occhi non vol[G/A]tarti indie[A7]tro
qui tutto il [G/E]mondo sembra [G/A]fatto di [A7]vetro
e sta cadendo a [G/E]pezzi come un [G/A]vecchio pre[A7]sepio.
Di [F#m7/B]pi? [E/G#]muoviti pi? in fretta, di [F#m7/B]pi? bene[E/G#]detta
pi? [F#m7/B]su, nel si[E/G#]lenzio tra le nuvole, pi? [F#m7/B]su
che si ar[E/G#]riva alla luna
s? la [G]luna! Ma non ? [F#]bella come te questa [G]luna
? una sot[F#]tana americana. Allora [F#m7/B]su,
met[E/G#]tendoci di fianco, pi? [F#m7/B]su
guida [E/G#]tu che sono stanco, pi? [F#m7/B]su,
in mezzo ai [E/G#]razzi e a un batticuore, pi? [F#m7/B]su
son si[E/G#]curo che c'? il sole
ma che [G]sole, ? un cap[F#]pello di ghiaccio questo [G]sole,
? una ca[F#]tena di ferro senza a[G]more,
A[F#]more, A[G]more[F#], [G]uh, uh[F#] A[G]more![F#]

[D][F#m][Em7sus4][A7] [D][F#m][Em7sus4][A7]
[D]Lento lento adesso [F#m]batte pi? lento, ciao [Em7]come stai[A7]
il tuo [D]cuore lo sento i tuoi [D/B]occhi cos? belli non li ho [A/F#]visti mai.[B9]
Ma [G/E]adesso non vol[G/A]tarti voglio [G/E]ancora guar[G/A]darti non gi[G/E]rare la
[G/A]testa,[A7]
dove sono le tue [Bm]mani...[Gm]
aspet[D/A]tiamo che ritorni la [G/A]luce,[Gm] di sen[D]tire una [G/A]voce,[Gm]
aspet[D/A]tiamo senza aver pa[G/A]ura[A7] do[D]mani.[F#msus4][Emsus4][C/A][A7]
[D][F#m7][Em7sus4][C/A] [D][F#m7][Em7sus4][A7]
{title: Disperato erotico stomp}
{subtitle: Lucio Dalla}

[D]Ti hanno vista [A7]bere a una fon[D]tana [A7]che non ero [D]io[A7][D][A7]
[D]ti hanno vista spo[A7]gliata la mat[D]tina, biri[A7]china biric?.[D][A7][D][A7]

[D]Mentre con me non ti spo[A7]gliavi neanche la [D]notte, ed eran botte[A7], Dio, che
[D]bot[A7]te[D][A7]
[D]ti hanno visto al[A7]zare la sot[D]tana, la sot[A7]tana fino al [D]pelo. Che [A7]nero![D]
[A7]
[D]Poi mi hai detto "[A7]poveretto[D], il tuo sesso [A7]dallo al gabi[D]net[A7]to"[D][A7]
[D]te ne sei andata [A7]via con la tua a[D]mica, quella [A7]alta, grande [D]fi[A7]ca.[D][A7]
[D]Tutte e due a far qual[A7]cosa di impor[D]tante, di [A7]unico e di [D]gran[A7]de[D][A7]
[D]io sto sempre a [A7]casa, esco [D]poco, penso [A7]solo e sto in mu[D]tande.[A7][D][A7]

Penso a delusioni a grandi imprese a una Tailandese


ma l'impresa eccezionale, dammi retta, ? essere normale.
Quindi, normalmente, sono uscito dopo una settimana
non era tanto freddo, e normalmente ho incontrato una puttana.
A parte il vestito, i capelli, la pelliccia e lo stivale
aveva dei problemi anche seri, e non ragionava male.
Non so se hai presente una puttana ottimista e di sinistra,
non abbiamo fatto niente, ma son rimasto solo, solo come un deficiente.

Girando ancora un poco ho incontrato uno che si era perduto


gli ho detto che nel centro di Bologna non si perde neanche un bambino
mi guarda con la faccia un po' stravolta e mi dice "sono di Berlino".
Berlino, ci son stato con Bonetti, era un po' triste e molto grande
per? mi sono rotto, torno a casa e mi rimetter? in mutande.

Prima di salir le scale mi son fermato a guardare una stella


sono molto preoccupato, il silenzio m'ingrossava la cappella.
Ho fatto le mie scale tre alla volta, mi son steso sul divano,
ho chiuso un poco gli occhi, e con dolcezza ? partita la mia mano.
(intro)
Cmaj7 C6 Cmaj7 C6
(whistle)

C (032010) Csus2 (030012)


Siamo noi, siamo in tanti ci nascondiamo di notte
Csus4(030013)
per paura degli automobilisti
Csus2 C
dei linotipisti siamo gatti neri
Csus2 Csus4
siamo pessimisti siamo i cattivi pensieri
Csus2 C C7
non abbiamo da mangiare
F C
Com'è profondo il mare com'è profondo il mare

C Csus2
Babbo, che eri un gran cacciatore di quaglie e di fagiani
Csus4
caccia via queste mosche che non mi fanno dormire
Csus2 C C7
che mi fanno arrabbiare
F C
Com'è profondo il mare com'è profondo il mare

C Csus2
E' inutile, non c'è più lavoro non c'è più decoro,
Csus4
Dio o chi per lui sta cercando di dividerci di farci del male
Csus2 C C7
di farci annegare
F C
Com'è profondo il mare com'è profondo il mare

C Csus2
Con la forza di un ricatto l'uomo diventò qualcuno
Csus4
resuscitò anche i morti, spalancò prigioni
Csus2 C
bloccò sei treni, con relativi vagoni
Csus2 Csus4
innalzò per un attimo il povero
Csus2 C
ad un ruolo difficile da mantenere
Csus2 Csus4
poi lo lasciò cadere a piangere e a urlare
Csus2 C C7
Solo in mezzo al mare
F C
Solo in mezzo al mare com'è profondo il mare

C Csus2
Poi da solo l'urlo, diventò un tamburo
Csus4
e il povero come un lampo nel cielo sicuro
Csus2 C
cominciò una guerra per conquistare
Csus2 Csus4
quello scherzo di terra che il suo grande cuore
Csus2 C C7
doveva coltivare
F C
Com'è profondo il mare com'è profondo il mare

C Csus2
Ma la terra gli fu portata via compresa quella rimasta addosso
Csus4
fu scaraventato in un palazzo un fosso non ricordo
Csus2 C C7
bene poi una storia di catene, bastonate e chirurgia sperimentale
F C
Com'è profondo il mare com'è profondo il mare

C Csus2
Intanto un mistico, forse un aviatore inventò la commozione
Csus4
e rimise d'accordo tutti i belli con i brutti
Csus2 C
con qualche danno per i brutti
Csus2 Csus4
che si videro consegnare un pezzo di specchio
Csus2 C C7
così da potersi guardare
F C
Com'è profondo il mare com'è profondo il mare

C Csus2
Frattanto i pesci dai quali discendiamo tutti
Csus4
assistettero curiosi al dramma collettivo
Csus2 C Csus2 Csus4
di questo mondo che a loro indubbiamente doveva sembrar cattivo
Csus2 C C7
e cominciarono a pensare
F C
Nel loro grande mare com'è profondo il mare
F C
Nel loro grande mare com'è profondo il mare
C Csus2
È chiaro, che il pensiero dà fastidio
Csus4
anche se chi pensa è muto come un pesce anzi è un pesce
Csus2 C C7
e come pesce è difficile da bloccare
F C
Perché lo protegge mare com'è profondo il mare

C Csus2
Certo, chi comanda non è disposto a fare distinzioni poetiche
Csus4
il pensiero come l'oceano non lo puoi bloccare
Csus2 C C7
non lo puoi recintare
F C
Così stanno bruciando il mare così stanno uccidendo il mare
F C
Così stanno umiliando il mare così stanno piegando il mare

(outro)
Cmaj7 C6 Cmaj7 C6
Lucio Dalla (Italia) - Caruso

[Intro]

Gm C7 Dm Gm C7 Dm ^ Gm Dm

[Verse]

Dm Gm
Qui dove il mare luccica e tira forte il vento
C7 A7 Dm
Sulla vecchia terrazza davanti al golfo di Surriento
Dm Gm
Un uomo abbraccia una ragazza dopo che aveva pianto
C7 A7 Dm
Poi si schiarisce la voce e ricomincia il canto

[Chorus]

Dm Gm C7 A7 Dm
Te vojo bene assai ma tanto tanto bene assai
Dm Gm C7 A7 Dm
E' 'na catena ormai e scioglie il sangue in't'e vene assai

Gm C7 Dm ^ Gm

[Verse]
Dm Gm
Vide le luci in mezzo al mare penso' alle notti la' in America
C7 A7 Dm
Ma erano solo le lampane e la bianca scia di un'elica
Dm Gm
Senti' il dolore nella musica si alzo' dal pianoforte
C7 A7
Ma quando vide la luna uscire da una nuvola
A7 Dm
Gli sembro' piu' dolce anche la morte
Dm Gm
Guardo' negli occhi la ragazza quegli occhi verdi come il mare
C7 A7 Dm
Poi all'improvviso usci' una lacrima e lui credette di affogare

[Chorus]

Dm Gm C7 A7 Dm
Te vojo bene assai ma tanto tanto bene assai
Dm Gm C7 A7 Dm
E' 'na catena ormai e scioglie il sangue in't'e vene assai

Gm C7 Dm ^ Gm

[Verse]

Dm Gm
Potenza della lirica dove ogni dramma e' un falso
C7 A7 Dm
Che con un po' di trucco e con la mimica puoi diventare un altro
Dm Gm
Ma due occhi che ti guardano cosi' vicini e veri
C7 A7 Dm
Fanno scordare le parole confondono i pensieri
Dm Gm
Cosi' divento' tutto piccolo anche le notti la in America
C7 A7 Dm
Ti volti e vedi la tua vita come la scia di un'elica
Dm Gm
Ma si e' la vita che finisce ma lui non ci penso' poi tanto
C7 A7 Dm
Anzi si senti' quasi felice e ricomincio' il suo canto

[Chorus]

Dm Gm C7 A7 Dm
Te vojo bene assai ma tanto tanto bene assai
Dm Gm C7 A7 Dm
E' 'na catena ormai e scioglie il sangue in't'e vene assai
Dm Gm C7 A7 Dm
Te vojo bene assai ma tanto tanto bene assai
Dm Gm C7 A7 Dm
E' 'na catena ormai e scioglie il sangue in't'e vene assai

Lucio Dalla - 4 marzo 1943


Submitted by Mikhailo (mikhailo_@mail.ru)

A Gbm A
A E
Dice che era un bell'uomo e veniva, veniva dal mare
E A
Parlava un'altra lingua pero' sapeva amare
A B
E quel giorno lui prese a mia madre sopra un bel prato
E7 A Gbm A
L'ora piu' dolce prima di essere ammazzato

A E
Cos
lei resto' sola nella stanza la stanza sul porto
E A
Con l'unico vestito ogni giorno piu' corto
A B
E benche' non sapesse il nome e neppure il paese
E7 A Gbm A
Mi aspetto' come un dono d'amore fin dal primo mese
MTM
A E
Compiva sedici anni quel giorno la mia mamma
E A
Le strofe di taverna le canto' la ninna nanna
A B
E stringendomi al petto che sapeva sapeva di mare
E7 A Gbm A
Giocava a far la donna con il bimbo da fasciare

A E
E forse fu per gioco o forse per amore
E A
Che mi volle chiamare come nostro Signore
A B
Della sua breve vita il ricordo il ricordo piu' grosso
E7 A Gbm A
E' tutto in questo nome che io mi porto addosso

A B
E ancora adesso che gioco a carte e bevo vino
E7 A
Per la gente del porto mi chiamo Gesu' bambino
A B
E ancora adesso che gioco a carte e bevo vino
E7 A Gbm A
Per la gente del porto mi chiamo Gesu' bambino
CM7 G C6 Am F C G C6 C F

C
COSA HO DAVANTI,

F
NON RIESCO PIU A PARLARE

G7
DIMMI COSA TI PIACE,

Em
NON RIESCO A CAPIRE,

Dm7 CM7
DOVE VORRESTI ANDARE

F C G C6
VUOI ANDARE A DORMIRE

C
QUANTI CAPELLI CHE HAI,

F
NON SI RIESCE A CONTARE

SPOSTA LA BOTTIGLIA

G
E LASCIAMI GUARDARE

Em7
SE DI TANTI CAPELLI,
Dm C Dm
CI SI PUO FIDARE

C
CONOSCO UN POSTO NEL MIO CUORE

C9
DOVE TIRA SEMPRE IL VENTO

F
PER I TUOI POCHI ANNI

G7
E PER I MIEI CHE SONO CENTO

Em7
NON C'E NIENTE DA CAPIRE,

F9 C Dm7
BASTA SEDERSI ED ASCOLTARE

C
PERCHE HO SCRITTO UNA CANZONE

PER OGNI PENTIMENTO

F
E DEBBO STARE ATTENTO

G7
A NON CADERE NEL VINO

Em
E FINIR DENTRO AI TUOI OCCHI,
Dm7 C Dm7
SE MI VIENI PIU VICINO.

F9 Gm7
LA NOTTE HA IL SUO PROFUMO

Gm
E PUOI CASCARCI DENTRO

F
CHE NON TI VEDE NESSUNO

Gm
MA PER UNO COME ME POVERETTO

Dm
CHE VOLEVA PRENDERTI PER MANO

Dm7 D7
E CASCARE DENTRO UN LETTO.

Gm C7 F
CHE PENA.CHE NOSTALGIA

D7 Gm
NON GUARDARTI NEGLI OCCHI

C9 Dm
E DIRTI UN'ALTRA BUGIA

Dm7 Gm F9
A.ALMENO NON TI AVESSI INCONTRATO

D7 Gm
IO CHE QUI STO MORENDO

C7 Dm
E TU CHE MANGI IL GELATO

C
TU CORRI DIETRO IL VENTO

G
E SEMBRI UNA FARFALLA

F
E CON QUANTO SENTIMENTO

G
TI BLOCCHI E GUARDI LA MIA SPALLA

Em7
SE HAI PAURA A ANDAR LONTANO,

F9 C G7
PUOI VOLARMI NELLA MANO

C
MA SO GIA COSA PENSI,

G
TU VORRESTI PARTIRE

F
COME SE ANDARE LONTANO

G
FOSSE UGUALE A MORIRE
Em7
E NON C'E NIENTE DI STRANO

F9 C F9
MA NON POSSO VENIRE

C
E LA NOTTE COMINCIAVA

G
A GELARE LA MIA PELLE

F
UNA NOTTE MADRE CHE CERCAVA

G
DI CONTARE LE SUE STELLE

Em7
IO LI SOTTO ERO UNO SPUTO

F9 C G7
E HO DETTO OLE SONO PERDUTO

C
TU CORRI DIETRO IL VENTO

G
E SEMBRI UNA FARFALLA

F
E CON QUANTO SENTIMENTO

G
TI BLOCCHI E GUARDI LA MIA SPALLA
Em7
SE HAI PAURA A ANDAR LONTANO,

F9 C Dm7 Em
PUOI VOLARMI NELLA MANO

F Gm
LA NOTTE STA MORENDO

F
ED E'CRETINO CERCARE DI FERMARE

LE LACRIME RIDENDO

Gm
MA PER UNO COME ME L'HO GIA DETTO

Dm
CHE VOLEVA PRENDERTI PER MANO

Dm7 D7
E VOLARE SOPRA UN TETTO

Gm C7 F
LONTANO SI FERMA UN TRENO

D7 Gm
MA CHE BELLA MATTINA

C9 Dm D7
IL CIELO E SERENO

Gm C7 F
BUONANOTTE A NIMA MIA
D7
ADESSO SPENGO LA LUCE

Gm Dm
E COSI SIA..

Gm7 Dm D G D Bm Am G D D7 G D Bm Am G D D7 G D9 D Bm Am G D D7 G