Sei sulla pagina 1di 16

FRANCO QUINZIANO

Istituto Universitario di Lingue Moderne (IULM) - Milano

Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilu-


strada: Tediato, espritu fuerte e corazn sensible

Corazn esfurzate, o saldrs victorioso de tanto susto,


cansancio, terror, espanto y dolor, o en breve dejars de
palpitar en ese miserable pecho.
(J. Cadalso, Noches lgubres)

1. Uomo colto, capace di cogliere con inconsueta lucidit i problemi del


secolo; scrittore in cui affiora una personalit culturale e letteraria multiforme
e complessa, Jos Cadalso ha dato origine a giudizi contrastanti che hanno
spesso risentito di presupposti ideologici e che, di conseguenza, hanno con-
dotto a distorte letture interpretative secondo prospettive sia romantiche che
novan tottesche '.
Nella sua differenziata produzione letteraria spiccano due opere: le Car-
tas marruecas e le Noches lgubres che, appunto, si sono rivelate emblematiche
di tale molteplicit interpretativa. La seconda, in particolare, scritta fra il
1771 e il 1772, poco dopo la prematura scomparsa dell'amata, l'attrice
M.Ignacia Ibez2, si dimostrata uno dei testi pi significativi e problema-

1
Cfr. R. Froldi, La conquista dell'America e Cadalso, in G. Bellini (a cura di), Studi di
iberistica in memoria di A. Boscolo, Roma, Bulzoni, 1989, pp. 113-127. Si veda anche Id.,
Apuntaciones sobre el pensamiento de Jos Cadalso, in AA. W . , Coloquio internacional sobre ].
Cadalso (Bolonia, octubre de 1982), Abano Terme, Piovan, 1985, pp. 141-154; ivi pp. 141-142.
2
Come noto le Noches lgubres, anche se scritte molto probabilmente fra il 1771 e
il 1772, furono pubblicate postume sul giornale El Correo de Madrid fra il dicembre 1789
e il gennaio 1790. La prima edizione (Barcelona, Sastres) apparve, insieme alla tragedia Don
Sancho Garca, nel 1798. Tra le edizioni pi recenti vanno segnalate quelle curate da J. Arce
{Cartas marruecas-Noches lgubres, Madrid, Ctedra, 1978; le Noches occupano le pp. 307-

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


96 Franco Quinziano

tici della seconda met del Settecento. Le Noches costituiscono infatti un no-
tevole esempio di testo aperto a una pluralit di valutazioni, essendo l'opera
che, pi di ogni altra, ha suggerito interpretazioni discordanti sia sul pensiero
sia sulla collocazione artistica e stilistica cadalsiani. In tal senso, per esempio,
la visione delle Noches come realt autobiografica o come anticipazione, se
non addirittura prima manifestazione della fase romantica, costituiva, fino a
non molto tempo fa, un luogo comune assai radicato. Tale interpretazione,
ancor oggi non del tutto superata, riteneva che l'individualismo, la passione,
il pessimismo e, soprattutto, lo stato d'animo del suo protagonista, Tediato,
intesi come manifestazione di una nuova sensibilit e dell'io dell'autore,
avrebbero successivamente aperto la strada al romanticismo spagnolo.
Uno dei primi a delineare l'immagine di un Cadalso romantico fu M.
Menndez Pelayo che, sul finire del XIX secolo, defin il poeta-soldato come
el primer romntico en accin en sus amores, en sus aventuras y en su glo-
riosa muerte3. A ulteriore conferma di ci vennero messi in risalto altri aspet-
ti delle Noches, tra cui la scenografia sepolcrale e notturna e il tono intimistico
e malinconico. In tale prospettiva, E. Helman defin Cadalso un romantico
antes del romanticismo4. Sulla scia di questa lettura che, nonostante non fos-
se pi sorretta dalla totale identificazione fra autore e personaggio, riconduce-
va comunque alle Noches in chiave romantica, pi recentemente si anche
parlato di temperamento, di estallido e di soplo romntico5. Fino ad arrivare a
Russell P. Sebold, per il quale Cadalso, avendo sperimentato precocemente il
panteismo egocentrico e il pessimismo cosmico, sarebbe stato il primo au-
tore spagnolo a scrivere secondo la cosmologia romantica6: in questo modo,

348), da cui provengono le citazioni del testo qui riportate e d'ora in poi indicate come NL,
e da M. Camarero {Autobiografa-Noches lgubres, Madrid, Castalia, 1988). stata recente-
mente pubblicata l'edizione italiana con testo a fronte curata da R. Crisafio-F. Quinziano,
Notti lugubri, Milano, Arcipelago, 1995.
3
Historia de las ideas estticas en Espai, Santander, Aldus, 1940, III.p. 296.
4
Introduccin alla sua edizione delle Noches lgubres, Madrid, Taurus; 1968, pp.9-67;
ivi. p. 9.
5
Cfr. rispettivamente M.Embeita, Cadalso y el acto autobiogrfico, in Cuadernos His-
panoamericanos, 389 (1982), pp. 322-326; ivi. p.324, J.LAlborg, Historia de la literatura
espaola, Madrid, Gredos, IV, 1972, p.759, e Cfr. J.Paredes Nez, Cadalso y Goya, in
AA.W., Hombre de bien. Estudios sobre la vida y la obra de Cadalso, Universidad de Granada,
1982, pp. 92-109; ivi p. 100.
6
Cfr. Cadalso: el primer romntico "europeo" de Espaa, Madrid, Gredos, 1974, p. 12 e
p. 268.

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada... 97

il nostro poeta s'imponeva addirittura come el primer romntico europeo de


Espaa [...] tanto en su vida como en sus escritos7.
Il travisamento di cui sono state oggetto le Noches trova una prima
spiegazione soprattutto nei continui cambiamenti che, per adeguarlo al
gusto romantico e garantirne cos il successo, sub il testo durante l'Ot-
tocento connotandolo sempre pi come espressione autobiografica s: es-
sa, anche se trova spunto da un'esperienza realmente vissuta, resta a nostro
avviso soprattutto finzione e non manifestazione della realt esistenziale
dell'autore.
Come noto, la visione di un Cadalso che gettava in Spagna le basi del ro-
manticismo non ha riguardato soltanto le Noches. A questo proposito, si sotto-
lineato come le opere cadalsiane non siano sempre state lette nel loro contesto ':
esse, in effetti, vennero spesso considerate come un grande specchio in cui si ri-
fletteva, drammaticamente, il conflitto spirituale, ovvero la angustiada vivencia
e il fastidio universal dell'autore. Non stupisce che in tale prospettiva si sia vo-
luto ravvisare, all'interno delle opere di Cadalso, una sorta di egocentrismo,

7
Ibid., p.265.
8
Le continue modifiche decise dagli editori durante l'Ottocento finirono infatti per
snaturare il testo: la conclusione apocrifa della Tenera noche (inclusa per la prima volta
nell'edizione di Repulls, 1815), una Cuarta noche, anch'essa apocrifa, e un Epilogo aggiunto,
anni pi tardi, nell'ed. di Fonseca del 1848 (e riportato recentemente da M.Camarero nella
sua ed. delle Noches, op.cit., pp. 172-173) in cui venne accentuata la scenografa notturna,
sorretta da lampi e tuoni, di moda in quegli anni, danno conferma delle diverse contraflzio-
ni subite dal testo. Sulle Noches come successo editoriale legato alla moda romantica dell'Ot-
tocento, si vedano M. Camarero, LasNoches lgubres: historia de un texto editorial, in Cua-
dernos Hispanoamericanos, 389, op.cit., pp.331-343, e J. Dowling, Las Noches lgubres de
Cadalso y la juventud romntica del Ochocientos, in A.A.V.V., Coloquio internacional..., op.cit.,
pp. 105-124. Per quanto riguarda le Noches come realt autobiografica, sorretta dalla totale
identificazione autore-Tediato, era ormai evidente che l'anonima Carta de un amigo e la
Cuarta noche apocrifa, entrambe pubblicate nel 1822, avevano confuso il testo con la vita del-
lo stesso autore, dando l'avvio alla leggenda di un Cadalso desenterrador. Nasceva cos un
originale processo di avida hecha literatura (Cfr. J. Arce, Introduccin alla sua ed. delle No-
ches,pp. 44-46) che venne suffragato attraverso un'innumerevole serie di plagi e imitazioni
delle Noches. Del resto, un'ulteriore conferma di questa interpretazione dell'opera come bio-
grafa cadalsiana si ebbe quando nell'edizione di J. M. Mars (Madrid, 1847) si oper la scel-
ta di aggiungere un sottotitolo molto significativo: Historia de los amores del coronel don Jos
Cadalso; sottotitolo che, anni pi tardi (J. M. Mars, Madrid 1867), arriv perfino a sostitui-
re il titolo originale.
9
Cfr. R. Froldi, La conquista dell'America, op. cit., p.l 13.

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


98 Franco Quinziano

caratterizzato da un processo di identificazione dell'autore sia con la natura (No-


ches lgubres) sia con la Spagna (Cartas marruecas)10.
Emergeva quindi un Cadalso che si discostava dal modello di scrittore
ilustrado e hombre de bien che caratterizz il secolo e di cui anche le Noches, a
nostro avviso, cos come le Cartas e, pi in generale, l'insieme della sua pro-
duzione letteraria, sembrano invece fornire conferma. Questo modo di acco-
starsi al testo, accentuandone il carattere personale, soggettivo ed emotivo, e,
di conseguenza, all'autore, rischia contemporaneamente di limitare il primo,
e di allontanarci dal secondo, dando luogo a non pochi problemi ermeneuti-
ci. Anche se siamo fermamente convinti dell'ambiguit " e della pluralit di
aspetti che contraddistinsero rispettivamente la personalit e l'opera di Cadal-
so, comunque errato voler affrontare il complesso mondo dello scrittore an-
daluso tentando sistematicamente di stabilire un rapporto fra autore e perso-
naggio. Questo tipo di lettura ha spesso sottovalutato, se non addirittura tra-
lasciato, aspetti altrettanto cruciali quali l'educazione, la formazione personale
e letteraria e, sostanzialmente, quel contesto socio-culturale in cui l'autore
visse e compose le sue opere e che rimanda all'intersecarsi di tendenze che ca-
ratterizz gli ultimi decenni del Settecento.

2. Cadalso va collocato nella fase di rinnovamento culturale e letterario


che invest la Spagna tardo ilustrada degli ultimi decenni del secolo. Egli resta
soprattutto esponente di rilievo del pensiero illuminista che, sulla spinta dei
novadores del primo Settecento, si afferm nella seconda met del secolo,
quando gli intellettuali ilustrados uscirono dallo stato di minorit di cui par-
lava I. Kant, conquistando, anche in Spagna, la capacit di valersi del proprio
intelletto 12. Essi si resero consapevoli del fatto che tale rottura liberatoria,

10
Cfr. Russell P. Sebold, op.cit., p.270. Sul carattere personale e soggettivo delle
Cartas, cfr. anche J.B. Hughes, Jos Cadalso y las Cartas marruecas, Madrid, Tecnos, 1969;
in particolare pp.21-40, Russell P.Sebold, op.cit., pp. 213-237, e E.Helman, Cadalso y Goya:
sobre caprichos y monstruos, in Id., Jovellanos y Goya, Madrid, Gredos, 1970, pp.125-155; ivi
pp. 149-150.
11
In realt l'ambiguit cadalsiana va ricondotta alla fase di transizione in cui visse il
poeta, il quale dovette tener conto della drammatica tensin dialctica desde la cual tuvo
que escribir, L.Garca Montero, De Cadalso y sus ambigedades, in A.A.V.V., Hombre de
bien..., op.cit.,pp.59-7S; ivi p.65.
12
I. Kant, Risposta alla domanda: che cose l'illuminismo ?, in Id., Scritti politici e di filo-
sofia dellastoria e del diritto, Torino, Utet, 1965 [2 ed.],p. 141.

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada... 99

operata nei confronti del passato e della tradizione, scaturiva principalmente


dal predominio assunto dalla ragione quale fonte di conoscenza e di verit.
Detto ci, occorre per sottolineare che la cultura e la letteratura dell'ul-
timo Settecento non possono essere spiegate soltanto dalla fiducia razionali-
stica, aspetto centrale ma non assoluto nel pensiero di quegli anni. Contem-
poraneamente ad essa venne prospettandosi una tendenza che, avendo come
premessa il sensismo di base lockiano, denotava la nascita di una nuova sen-
sibilit virtuosa, controllata dalla ragione. In questa fase vanno appunto col-
locate le Noches, e Tediato, con il suo pessimismo, il suo comportamento e le
sue riflessioni, si propose quale modello di questa nuova sensibilit; modello
che in seguito avrebbe offerto i pi alti risultati in autori come G. M. Jovel-
lanos e J. Melndez Valds.
evidente che l'insistenza nel considerare Cadalso il primo esempio di
pantesmo egocntrico en la poesa espaola13 e nell'assegnare alle Noches il
ruolo di primer manifiesto en prosa de los principios y las tcnicas romnti-
cos 14, anche se pu offrire suggestivi spunti critici, sembra confermare come
questa nuova sensibilit, propria della cultura della seconda met del
XVIII secolo, sia stata erroneamente scambiata per il sentimentalismo e il
dolore cosmico dei romantici. Si forse mancato di rilevare con sufficiente
chiarezza che la capacit di esprimere i sentimenti, unitamente al tono ma-
linconico e alla vena pessimistica, non costitu in alcun modo un patrimonio
esclusivo della nuova estetica artistica e letteraria romantica. Anzi, tale capa-
cit, assecondata dalla ragione, si rivel una componente di rilievo nella fase
tardiva del periodo ilustrado che, appunto, and delineando come tratto di-
stintivo tale dualismo.
Sono ormai noti i problemi derivati dal tentativo di individuare le diverse
correnti letterarie che hanno convissuto in una fase cos complessa qual quel-

13
Sebold P. Russell, Enlightenment philosophy and th emergence of Spartisti romanticism,
in A. Owen Aldrige ed., The Ibero-American Enlightenment, University of Illinois Press, Urba-
na, Chicago and London,1971,pp.l 11-140. Ora incluso anche in Id., Trayectoria del roman-
ticismo espaol, Barcelona, Crtica, 1983. Per l'ispanista americano, ci veniva determinato so-
prattutto dall'anacreontica A la muerte de Filis, da lui considerata come il primo Manifesto
romantico.
14
Ibid. Pi recentemente, Sebold ha nuovamente confermato questa sua interpretazio-
ne ritenendo che nelle Noches se encuentran por primera vez la cosmovisin y buena parte
de la temtica del romanticismo, De ilustrados y romnticos, Madrid, Ediciones El Museo
Universal, 1992, p. 29.

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


100 Franco Quinziano

la compresa tra gli ultimi decenni del Settecento e primi anni dell'Ottocento.
In tal senso alcune definizioni talvolta non hanno tenuto conto del contesto
socio-culturale, non agevolando di certo la comprensione delle diverse moda-
lit letterarie proprie di questo periodo di transizione che hanno rispecchiato la
variet di atteggiamenti e di stili presenti in uno stesso autore. Dopo i contri-
buti illuminanti di J. Arce, R. Froldi e J.M. Caso Gonzlez ", non riteniamo
sia qui necessario ampliare il discorso. Ci che va sostanzialmente evidenziato
che l'esaltazione del sentimento, derivante da una nuova sensibilit in equili-
brio con la ragione costitu una componente non trascurabile all'interno del
pensiero tardo ilustrador, en un mundo de base racionalista - osserva J. Arce -
empieza a ponerse de moda la sensibilidad, el hombre sensible 16.
Occorre,infatti, riportare l'emergere di questa nuova sensibilit alla
sfera del pensiero e della cultura ilustrada riassegnandole l'importanza che eb-
be all'interno della letteratura della seconda met del Settecento17.
In tal senso, va innanzitutto riconosciuto il debito da essa maturato nei
confronti della filosofia sensista europea,e in particolare, del pensiero empirista
di Locke, che si propose di spiegare il mondo esterno e la conoscenza umana

15
Con alcune sfumature i citati studiosi hanno messo in risalto soprattutto gli equivo-
ci provocati da un uso incoerente e arbitrario del concetto di preromanticismo, inteso o co-
me anticipazione o addirittura - come prima fase del movimento romantico. In un ulterio-
re sforzo di precisazione del termine, essi negarono al preromanticismo la condizione di cate-
goria storica e di periodo letterario autonomo, riconducendo.giustamente, molti dei suoi con-
tenuti alla letteratura ilustrada. Cfr. J.Arce, Rococ, neoclasicismo y prerromanticismo en la poe-
sia espaola del sigio XVIII, in El padre Feijoo y su sigio, II, Ctedra Feijoo, Oviedo, 1966,
pp.447-477," Id., La poesia del siglo ilustrado, Madrid, Alhambra, 1981, pp. 17-35 e pp.420-
431; K.Fro\di,Literatura prerromntica o literatura ilustrada?, in II Simposio sobre el Padre
Feijoo y su siglo (Oviedo 28 de setiembre-3 de octubre de 1976), Ctedra Feijoo, Oviedo, 1983,
pp.477-482, e J.Caso Gonzlez, Temas y problemas de la literatura dieciochesca., in Id., Ilustra-
cin y Neoclasicismo, voi. IV della Historia y crtica de la literatura espaola (al cuidado de F.
Rico), op.cit., pp. 9-27. Per una sintesi aggiornata dei problemi interpretativi legati ai diversi
stili e correnti settecenteschi,anche se con particolare riferimento alla lirica, si rimanda allo
studio introduttivo di R.Reyes, in Id., Poesa espaola del sigio XVIII, Madrid, Ctedra, 1988,
pp. 11-48; soprattutto pp. 37-48.
16
La poesia del sigio..., op.cit., p. 377.
17
A questo proposito, oltre ai citati articoli di R.Froldi, vanno ricordati i preziosi con-
tributi di J.A.Maravall, La estimacin de la sensibilidad en la cultura de la Ilustracin, Madrid,
Instituto de Espaa, 1979, e E.M.Kahliuto Rudat, Lo prerromntico. Una variante neoclsi-
ca en la esttica y literaturas espaolasen Iberoromania, 15(1982), pp. 47-69.

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada... 101

attraverso la percezione sensibile (Veder, toccar, udir, gustar, sentire, afferma


V. Alfieri in un suo sonetto) e che tanto seguito ebbe tra gli scrittori spagnoli18.
L'empirismo lockiano, con la sua fiducia nella conoscenza sensibile, costitu, in
effetti, il seme di questa ritrovata sensibilit. A conferma di ci, il giornale ma-
drileo El Censor notava che ya no hay que saber sino lo que se v, lo que
se huele, lo que se oye, lo que se gusta, y lo que se palpa; lo que han visto, ol-
do, odo, gustado o palpado por otros hombres ". Sensismo che, non va di-
menticato, emerge in modo marcato anche dalla lirica settecentesca, conviven-
do con l'ambiente frivolo e raffinato della tendenza rococ di tono bucolico:

cuntas horas pas con los sentidos


en tan sabrosos metros embebidos! 20

scrive il poeta gaditano, a riprova di questa riscoperta dei sensi. Non c' da
sorprendersi se alcuni versi prima Cadalso, evidenziando l'apporto ricevuto
dalla tradizione classica, greco-latina e del Sigio de Oro spagnolo, riesca a ma-
nifestare anche i suoi sentimenti, il dolore e l'afflizione:

Entonces, por remedio en mi tristeza,


de Ovidio y Garcilaso la terneza
le mil veces, y otros tantos gozos
templaron mi dolor y mis sollozos11.

Questi versi confermano come lo scrittore andaluso non si sia mosso


soltanto sul terreno della ragione, ma abbia accompagnato la sua riflessione
alla sensibilit, approdando ad essa attraverso un percorso che prende avvio
dalla fiducia nella rappresentazione dell'esperienza sensibile.

18
Cfr. F.Snchez-Blanco, La filosofia sensista y el sueo de la razn romntica, in Cua-
dernos Hispanoamericanos,381 (1982),pp.509-521 e Id., Europa y el pensamiento espaol del
siglo XVIII, Madrid, Alianza, 1991, in particolare pp. 199-227.
19
El Censor, discurso 36, t.II, 1781, p.570, cit. in ESdnchez-Blanco.Europa y el pensa-
miento..., op.cit.,p.219-
20
J. Cadalso, Refiere el autor los motivos que tuvo para aplicarse a la poesa..., in R.Reyes
ed., Poesa espaola..., op.cit., pp.137-141; ivi. p. 138. La sottolineatura nostra. Sul sensismo
lirico in Cadalso, cfr. J.Arce, La poesia elei sigio..., op.cit., pp. 238-250 e J.M.Caso Gonzlez,
Cadalso y la potica rococ, in AAW, Coloquio internacional..,op.cit.,pp.49-62.
21
J.Cadalso, Refiere el autor los motivos..., op.cit., p.138. La sottolineatura nostra.

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


102 Franco Quinziano

3. Gli elementi del binomio intelletto-sentimento, talvolta in drammatica


opposizione, talaltra posti in un dialettico sforzo conciliatore22, sono, dunque,
entrambi coesistenti nella nuova sensibilit artistica che caratterizz alcuni tra i
pi innovativi scrittori del periodo ilustrado. Non va dimenticato che tale bino-
mio riusc a svilupparsi con maggiore determinazione verso la fine del Settecen-
to, soprattutto dagli anni Settanta in poi, definendo un singolare momento di
transizione contrassegnato anche dall'emergere di un nuovo umanitarismo.
Questo, poggiando sulla ricerca della virtud parola chiave all'interno del pen-
siero del XVIII secolo - come sinonimo di verit, di amicizia e di fratellanza fra
gli uomini venne ad assecondare questa nuova sensibilidad che contraddistingue
la nuova mentalit e la dimensione morale dell'uomo di fine Settecento:

...el ruido de la puerta estremece lo sensible de mi corazn, no obstante lo fuer-


te de mi espritu (NL, 338). (Il corsivo nostro)

sottolinea Tediato, consideratosi uomo bueno e justo (NL,337) nella Segunda


noche, di fronte alla sorte avversa rappresentata dall'ingiustizia del carcere.
Anche Melndez Valds, nella sua Oda XXXI, si appella al corazn sen-
sible 2i. Del resto tale novit, di derivazione rousseauiana - ho letto meglio
di te nel tuo cuore troppo sensibile, dice Claire a Julie nella Nouvelle
Hloi'se(l760) (I,lettera XXX) - fu colta anche da Jovellanos che, nella sua
epistola A Bermudo (1807), consigliava:

ilustra tu razn... y purifica tu corazn24.

In tal senso, M. J. Quintana, testimone privilegiato di quella fase di


transizione, osserva come l'uomo di fine secolo, 1' homme sensible, concilias-
se il corazn ms afectuoso y sensible e la razn ms fuerte y despejada 25;

22
J. Arce, La poesa del siglo..., op.cit., p.31.
23
Oh, qu don tan funesto/ es, Fabio mo, un corazn sensible, Oda XXXI. A mi ami-
go don Manuel Mara Cambronera..., in L. A.Cueto, Poetas lricos del siglo XVIII, Madrid,
BAE, LXIII, II, 1952, p.l97.La sottolineatura nostra.
24
Cfr. Epstola A Bermudo, in G.M.Jovellanos, Obras, ed. C.Nocedal, Madrid^Atlas,
BAE, XLVI, p.44. Sulla presenza della nuova sensibilit in Jovellanos, si veda anche J.Arce,
Jovellanos y la sensibilidad prerromntica,in Boletn de la Biblioteca Menndez Pelayo, XXX-
VI (I960), pp.163-167, e Id., La poesia del sigio...,op.cit.,pp.377-383.
25
MJ.Quintana, Dedicatoria a Jos Somoza., in Poesas selectas castellanas desde el tiempo
de Juan de Mena hasta nuestros das, Madrid, 1830, Voi. IV; citato in J.Arce, La poesa del si-

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada... 103

modello che combacia perfettamente con la visione del filosofo sensibile, ri-
spettoso delle norme di bene comune ed esempio di uomo virtuoso26.
I contenuti e l'estetica della nuova sensibilit cadalsiana fanno soprattut-
to riferimento a una dimensione etico-morale. Il corazn, evocato nelle No-
ches per ben tredici volte, l'organo in cui viene racchiusa questa nuova sen-
sibilit - me sensible - e allo stesso tempo diventa sede della bont dei
sentimenti; delineandosi quindi, come sfera della sensibilit virtuosa e mora-
le. Esso ormai si prospetta come metonimia dei sentimenti amorosi, sinoni-
mo di virt, di benevolenza, di sincerit, di verit e sede dell'intelligenza in-
tuitiva27, come esclama Tediato:

mejor que tu boca me lo dice el corazn (NL,318).

La filosofia sensista diveniva cos anatomia della mente e del cuore


umano 28. Alla forza delle idee e del pensiero- mente despejada afferma
Quintana, espritu fuerte rileva Cadalso - e all'espressione di una filosofa
umanitaria, venne dunque affiancata una nuova sensibilit, corazn afectuo-
so y sensible, di cui Cadalso, soprattutto con le sue Noches, si rivelato un
autorevole interprete.
Nonostante ci, questa manifestazione di una sensibilit che comincia a
profilarsi non deve assolutamente essere confusa con l'introduzione di una
nuova metafisica fondata sull'esaltazione dell'io e sul ruolo del poeta diventato
coscienza e centro dell'universo; aspetti, questi, assenti in Cadalso. In lui non si
rintracciano n l'elemento pittoresco n un innovativo sentimento della na-
tura, che resta ancora soprattutto improntato al classicismo bucolico di Orazio,

glo..., op.cit., p. 440. Si veda anche la sua Oda En la muerte de un amigo in cui, dopo aver
sviluppato il componimento sulla tipica scenografia sepolcrale, il poeta si rivolge Al hombre
sensible, al fiel amigo, al exaltado patriota...; in M.J.Quintana, Poesas, edicin, prlogo y
notas de A.Corts, Madrid, Espasa-Calpe, 1958, p.143.
26
Un erudito y crtico de entonces ^Juan Sempere y Guarinos/ asign tres caracteres al
filsofa: ser ilustrado, humano y virtuoso; es decir, culto, sensible y cumplidor de las normas del
bien, ricorda J.Arce, La poesa del siglo..., op.cit., p.316. Sul modello cadalsiano di hombre
de bien, cfr. J.Arce, Introduccin alla sua ed. delle Cartas marruecas-Noches lgubres,
op.cit.,pp. 35-38, Russell P. Sebold, Cadalso, el primer romntico..., op.cit.,pp. 203-213, e, so-
prattutto, R.Froldi, Apuntaciones sobre el pensamiento...,op.cit.; in particolare pp. 144-148.
27
Cfr. I. Vzquez de Castro, Hacia un nuevo sentido de lo sublime: un aspecto del lxico de
Cadalso, in A.A. V.V., Coloquio internacional..., op. cit., pp. 317-345; in particolare pp. 329-335.
28
Cfr.F.Snchez-Blanco, Europa y el pensamiento..., op. cit., p. 214.

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


104 Franco Quinziano

Anacreonte e Garcilaso29, e neppure pu considerarsi Tediato espressione del


dolore cosmico del poeta come se egli fosse al centro di uno sconsolato do-
lore universale. A questo proposito stato giustamente notato come l'esalta-
zione dei sentimenti, manifestata in modo enfatico, non abbia afratto gettato le
basi della fase romantica - che in Spagna and peraltro delineandosi in epoca
tardiva - ma vada piuttosto ricondotta a una modalit letteraria culminante,
ma comunque propria della letteratura ilustrada e che riconosce appunto nelle
Noches, come modello di prosa poetica, una sua prima e significativa espressio-
ne30. Non a caso, da uomo ilustrado, lo scrittore andaluso opera un richiamo
alla forza della ragione, contrapponendo consapevolmente a questa sensibilit
la fuerza del espritu, come dimostra l'interrogativo posto da Tediato:

Qu es la razn humana si no sirve para vencer a todos los objetos y aun a


sus mismasflaquezas?(NL, 320).

Con ci Cadalso conferma il controllo razionale dei sentimenti e,con-


temporaneamente, sottolinea il primato della ragione nella conoscenza uma-
na. Fiducia nella ragione, come principio e strumento capace di spiegare e di
riordinare la realt, che torna a imporsi quando Tediato, in risposta a fanta-
smi e ombre frutto dell'immaginazione di Lorenzo, ammonisce: Necio! Lo
que te espanta es tu misma sombra con la ma, que nacen de la postura de
nuestros cuerpos respecto de aqulla lampara (NL, 314).
Tediato, che non crede ai fantasmas e monstruos che, egli sottolinea,
nunca [...] he hallado (NL, 314), assolutamente convinto che la riflessio-
ne possa sconfiggere ogni fantasia e immaginazione umana. Essi sono solo
espressione di una fantasa llena de tristeza e fecunda slo en quimeras.ilu-
siones y objetos de terror! (NL, 315), confermando cos il potere della ra-
gione e affidandosi, contemporaneamente, all'esperienza dei sensi.

29
Cfr. F.Bermdez-Caete, Cadalso y la naturaleza, in A.A.V.V., Hombre de bien...,
op.cit., pp.13-38.
30
Cfr. J. Arce, La poesia..., op. cit., pp. 449-450. L'ispanista, sottolineando le novit
delle Noches, osserv infatti che l'opera caldasiana, oltre a essere portatrice di una nuova sensi-
bilit virtuosa, attraverso il suo stile retorico ed enfatico atto a suscitare la commozione,
sanc anche la introduccin del estilo prerromntico en Espaa (ibid); stile che per, rileva
Arce, non preannunciava affatto una nuova fase letteraria, bens esprimeva una corrente o
tendenza che rimanda alla letteratura della ilustracin madura (ibid., p. 426).

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada... 105

4. ormai noto come Tediato, seguendo una moda del tempo che in
seguito sfoci in una verdadera explosin de lgrimas31, riesca a esaltare in
modo iperbolico i propri sentimenti. Cadalso offre innumerevoli esempi di
tale esternazione enfatica, come quando Tediato, nel monologo che apre la
Segunda noche, dichiara: Llorar, gemir, delirar... [...], las mejillas baadas en
lgrimas (NL, 330).
Il personaggio cadalsiano estende per il proprio dolore alle sofferenze
di tutti gli uomini, ormai consapevole del fatto che la fortuna avversa e il de-
stino tragico perseguitano anche il suo amico e cosciente, quindi, di non es-
sere pi l'unico uomo a quien sus rayos [del sol] no consuelan (NL, 329).
In Tediato tale mutamento, avviatosi gi nel carcere della Segunda noche, si
compie tra la fine di quella stessa notte e il soliloquio che apre la Tercera no-
che, al termine di un percorso che, osserva Glendinning32, muovendosi de lo
particular approda a lo generai:

Ven: hallars en m un desdichado que padece no slo sus infortunios pro-


pios, sino los de todos los infelices a quienes conoce, mirndolos a todos como
hermanos (NL, 346).

Tediato, quindi, da una dimensione affettiva personale si sposta ora sul


piano dei valori universali. Contemporaneamente preannuncia una mutazio-
ne in Lorenzo: una tediatizacin}} del personaggio che, a nostro avviso, giun-
ge a conclusione soltanto nel suo ultimo dialogo, quando, appropriandosi
dello scetticismo e del pessimismo di Tediato, egli conscio di essere insegui-
to dalla sfortuna e di trovarsi con tantas nuevas desgracias nella sua msera
familia (NL, 347). Ora anche Lorenzo, come gi era avvenuto in Tediato,
da personaggio diventato coscienza, confermandosi anch'egli come punto di
vista dell'autore.

31
Ibid., p. 33.
32
Cfr. N. Glendinning, Prlogo alla sua ed. delle Noches lgubres, Madrid, Espasa-Cal-
pe, 1961, pp. VII-LXXVI; ivi. pp.LXV, e Id., Vida y obra de Cadalso, Madrid, Gredos, 1962,
pp. 74-82.
33
Cfr. M.Ca.mmero,Introduccin alla sua ed. delle Noches..., op. cit., p.l63,n.4O. E.Hel-
man(Introduccin alla sua ed. delle Noches, op. cit., p.48) aveva gi osservato la tediatizacin
di Lorenzo nella citata conclusione apocrifa della Tercera noche che venne aggiunta nel 1815.
N.Glendinning (Prlogo alla sua ed. delle Noches..., op.cit., p. XLIV, n.57) sottoline invece
giustamente che, in realt, tale processo si era gi avviato nella fase finale della Segunda noche.

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


106 Franco Quinziano

Tediato esprime la coscienza infelice dell'individuo e manifesta compas-


sione e solidariet nei confronti altrui, ormai consapevole che todos llora-
mos... todos enfermamos... todos morimos (NL, 347). Consapevolezza, che,
sorretta da una marcata tendenza e al pessimismo, opera come corollario del-
le delusioni che investono l'uomo di fine Settecento (acompaar con tu risa
la risa universal, que es eco de los llantos de un msero, osserva Tediato;
NL, 331) e che sembrano preannunciare un mutamento nella sua mentalit
in cui el llanto compasivo, la queja amarga, la condena desesperada va susti-
tuyendo progresivamente entre los ilustrados a la risa primitiva a medida que
disminuye la esperanza de realizar la utopa de las Luces34.
Le delusioni accostano Tediato a un nuovo umanitarismo in cui l'idea
di uguaglianza fra gli uomini appare per determinata da una posizione eti-
co-morale piuttosto che politica o sociale. Certo, nelle Noches si riscontrano
echi di protesta e di critica nei confronti delle gerarchle dello stato, della
Chiesa, del potere repressivo e giudiziario, tanto che alcuni studiosi hanno
individuato atteggiamenti simili fra il Tediato cadalsiano, il Saint-Preux rous-
seauiano e il Werther di Goethe ".
stata anche sottolineata la presenza del Beccaria (Dei delitti e delle pe-
ne-, 1764) nelle riflessioni che occupano la Segunda noche nel carcere36. An-
che se non in modo cos evidente come nel dramma sentimentale El delin-
cuente honrado (1774) di Jovellanos 37, sono in effetti rintracciabili alcune
analogie soprattutto per quanto riguarda la critica rivolta al mondo della
prigione, descritta come sepulcro de vivos e morada de horror (NL,

34
E Snchez-Blanco, Europa y el pensamiento..., op. cit., p. 197. Si veda anche E. Kahi-
luoto Rudat, Artificio, afecto y equilibrio clasico: ubicacin esttica de la obra de Cadalso, in Co-
loquio internacional..., op. cit., pp. 193-210; ivi. pp. 206-207.
35
Cfr. Russell P. Sebold, Cadalso: el primer romntico..., op. cit., pp.150-153 e p. 269.
Su questo aspetto si veda anche N.Glendinning, Sobre la interpretacin de las Noches lgubres,
in Revista de Literatura, XLIV(1982), pp. 131-139.
36
probabile che Cadalso, il quale conosceva molto bene la lingua italiana, avesse let-
to il testo del Beccaria ben prima del 1774, anno in cui, dopo aver superato gli ostacoli posti
dalla censura, ne fu pubblicata la traduzione spagnola. Il possibile influsso dello scrittore mi-
lanese su Cadalso fu rilevato da E.He\man(Introduccin alla sua edizione delle Noches..., op.
cit., p. 47-48); questa tesi venne tuttavia contestata da N. Glendinning (Prlogo alla sua edi-
zione delle Noches..., op. cit., pp. LIV-LV).
37
Cfr. J. M.Caso Gonzlez, El delincuente honrado: drama sentimental, in La potica de
Jovellanos, Madrid, Prensa Espaola, 1972, pp. 202-234.

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada... 107

335), e la condanna nei confronti di ogni strumento di tortura avanzata da


Tediato. A ci vanno aggiunte le brevi allusioni al tema del lusso (poca
cantidad [de dinero], s, es til [...], pero mucha es daosa, sottolinea Te-
diato; NL, 317), e alla conquista spagnola dell'America38, luoghi comuni nel
dibattito e nelle polemiche del secolo, che per non sembrano avere svolto
un ruolo determinante nel testo. D'altro canto, a conferma delle posizioni
ambigue che scaturiscono dal suo consueto gioco prospettico, Cadalso non
sempre elabor tali nuclei tematici seguendo un medesimo approccio, con-
vinto che todas las cosas son buenas por un lado y malas por otro, como
las medallas que tienen derecho y revs39. Tuttavia, tale atteggiamento anti-
gerarchico e per certi aspetti anticonvenzionale, cos come si manifesta in
Tediato, non diventa mai un atto di protesta organizzata nei confronti dello
status politico e sociale del tempo n, tanto meno, si colloca in una prospet-
tiva di radicale cambiamento della societ in cui il poeta visse e che, tutto
sommato,non smise mai di rispettare40.
Tediato, modello del filosofo pervaso da un innovativo umanitarismo, si
ribella all'ingiustizia:

Haz lo que quieras; no abrir mis labios. Pero la voz de mi corazn..., aquella
voz que penetra el firmamento cmo me privars de ella? (NL, 336).

Egli, partendo dal suo individualismo e dalla sua solitudine, dovr far
fronte al destino avverso che lo colpisce affermando la propria indipendenza
nei confronti di un universo fisico, sociale e morale41; universo che si manife-
sta in modo ingiusto e disordinato, dove todo se inunda en llanto (NL,
309) e che, come la notte che ci accompagna, si rivela imagen del caos de
que salimos (NL, 331). Il protagonista delle Noches per consapevole che
nessuno ormai potr pi privarlo di questa sua nuova sensibilit (la voz de
mi corazn) e ad essa si affida, convinto che soltanto questa nuova interior

38
Sul tema del lusso in Cadalso, cfr. A.Derozier, La cuestin del lujo en las Cartas
Marruecas de Jos Cadalso, in Studi Ispanici,1977,pp.95-l 12. Riguardo al tema americano,
cfr. R.Froldi, La conquista dell'America..., op.cit.,e M.Fabbri, Don Jos Cadalso, relator de las
Cartas marruecas, in Coloquio internacional..., op.cit., pp. 125-140; ivi. pp.136-7.
39
J. Cadalso, Cartas marruecas, op. cit, p.125.
40
Cfr. N.Glendinning, Ideas polticas y religiosas de Cadalso, in Cuadernos Hispanoa-
mericanos, 389, 0/>.'.,pp.247-268.
41
Cfr. I. Vzquez de Castro, op.cit.,p.3\8.

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


108 Franco Quinziano

sensatio riuscir a sconfiggere il terrore, la paura e il dolore (NL, 340). Essa


viene ora ostentata come conquista, come pratica ed azione di vita virtuosa,
divenendo componente di rilievo nella mentalit ilustrada di fine Settecento,
e lasciando intravedere l'ideale dell' uomo sensibile in cui, se la sensibilit
il principio della coscienza, la coscienza il principio della virt.

5. Cadalso, quindi, con le sue Noches si conferma esempio notevole di


hombre de bien, fedele ai presupposti della cultura ilustrada e dominato da
una costante esigenza etico-morale. Egli, attraverso l'antitetica relazione dia-
logica fra Tediato e Lorenzo in cui si intravede il tono didattico proprio del
secolo, svilupp una serie di riflessioni che rispecchiano l'insieme dei valori e
dei fulcri tematici propri della cultura e del pensiero di questa fase di transi-
zione ed entro i cui orizzonti Cadalso sempre si mosse, investendo anche te-
mi universali quali il destino dell'uomo e la condizione umana. Tutto ci as-
secondato dalla forza della nuova sensibilit virtuosa, di cui Tediato si fa
interprete e che, oltre a emergere come la novit pi significativa, come l'ele-
mento portante del testo, venne caratterizzando l'uomo dotato di corazn
quale sede di bont e virt.
In Tediato, per, non si compie la trasformazione che dall'uomo ilustra-
do porta all'eroe romantico. Egli resta soprattutto l'uomo malinconico, justo e
bueno, in cui convivono, in equilibrio, ragione e sentimenti e che, dialogando
con se stesso e con gli altri sulla natura umana, getta le fondamenta morali
sulle quali costruire una vita virtuosa, confermando con ci il modello
dell'uomo sensibile di fine Settecento alla costante ricerca del bene comune e
della virt.
L'umanit di tali sentimenti, e insieme l'atteggiamento critico, riforma-
tore, pessimista e scettico che contraddistinse lo scrittore andaluso, sono tutti
aspetti rilevanti del suo pensiero e, come not M. Fabbri42, sono appunto
quelli che lo definiscono, ideologicamente, come ilustrado e, moralmente, co-
me hombre de bien.
Dopotutto, come evidenzi il suo amico Melndez Valds, Cadalso era
orientato, quasi fosse la sua idea dominante, a buscar en el hombre al hom-
bre mismo 43. In questa sua ricerca, il personaggio cadalsiano, conscio del

42
Cfr. op. ciu, pp. 139-140.
43
Carta a Salvador de Mena (marzo 1782), in E Ximnez de Sandoval, Quince cartas
inditas del coronel Cadalso, in Hispanfila, IV, I960, pp. 21-45.

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada... 109

fatto che ya no se mira el hombre como hermano de los otros (NL, 323),
con la sensibilit del corazn, intesa come sfera di bont virtuosa, trover
soltanto un mondo caotico, disordinato dove sembrano regnare ovunque l'or-
rore, il dolore e la miseria umana, e in cui la hombra de bien, sorretta soprat-
tutto dall'amicizia, virtud que hara feliz a todo el gnero humano (NL,
324), emerge come unica ancora di salvezza nel corto trecho que hay de la
cuna al sepulcro (NL, 318).

AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...


AISPI. Le Noches lgubres e il modello cadalsiano della sensibilit ilustrada ...