Sei sulla pagina 1di 248

^^m^^^.-^.

w-'^i'S

-:^{^-Q^^rmmi

For use in
the Library

ONLY

x^

w
h

y:^

bV
^';
-Icli^r

VOCABOLARIO

MANTOVANO - ITALIANO
D

FRANCESCO

CHERUBIISI.

cV

uopo far uno studio d

nazionali,

tutti i dialetti

tesserne dei particolari voca-

bolari j studio.
pii.naiTK.nte la

mccssario per posseder

lingua italiana.

Cesarotti Saggio sulla Filosofia


delle lingue,

MILA N
PflR GIO.

BATISTA BIA^XII1 E
1

827.

G.

Parte IV, G XVI.

Il

prennU

lLro polito sotto la tuteli ih

^*^

Ut Lctigi esmidosi achmpit^

(^iMinto tsm; picscriy'ono.

.ti

alt; llcstrissimo si(;:sor

MARCHESE MARSILIO
CAVALIERE DELl'

I.

R.

DI

V.n

libro clcmentai'e

mantoyano idioma
venire

ORDL\ SARDO

UULEGATO .NELLA PROVINCIA

.MANTOVA.

inteso

.^occorrere chi

nella lingua scritta (V Italia

con

innanzi

R.

MAURIZIO E LAZZA'.O,

SS.

CU2V$ICLIli.'lK LI GUVLrv.NQ

1. ft.

LEOPOLDO E DEL

OF.DLNE AUSTRIACO DI
Dt:

IE^ZONI,

di favorevole

sicurt

ama

da

libro

accoglienza

i'oltarr,

poterle

giacch

il

granfie C amore eh' Ella natie per codesta provincia alle sue cure
ojjidata

che nessuna cosa Ella pu disgradire

per quanto

umile

e imperfetta esser possa, s tosto che vegga potersene ritrarre alcun

vantaggio per essa

in ispecial

modo per

codesti giov^^anetti

promovendo ogni genere

quali vien Ella di continuo

fra

d' utili studi.

Degnici Ella pertanto di accettare questo Vocabolario con quella


singolare benignit che

di cuore

fra tante altre pregiate doti e di mente e

prima a manifestare

amor

in Lei la

nobilt

de* natali

con'

Nel presente lavoro non la temerit


mia vegga Ella ; ma sibhcne una prova della gratitudine che mi
compiaccio di doverle per la prudente e amorosa guida ond' Ella

giunta

all'

del

sapere.

mi venne sorreggendo
i

di Lei auspizj , lo

esso

restituita

cui Ella

s'

ha

a S
la

allora

quando ebbi

Stato in codesto
,

per

cos

dire

la sorte di servire, sotto

distretto
,

una

ostigliese

stessa

miglior parte, lo sprone, cio,

^cgga

in

sua propriet di

aW

eseguirlo

gli

(Iati

nji'Ji

per ridurlo

brama

yii'issimri

compimento

mostrarle

di

ossequiosa stima che ni ispirano

me
i

posso,

meglio

di Lei

per fine

^'^ggci

meriti

mia

la

quei sensi di

noti a tutti

dal

proprio e dagli esterni Priicipi con onoratissinii fregi con fermati ^


e

cJt'

Ella sola per nuovo

rare e voler taciuti

siigolar

conceda che

merito di
io

modestia suole igno-

abbia cos l onore di po^

termi dira col massimo rispetto

LCI

Di

Jilustrissimo

3Iilaiio

il

uS fi.Lbrajo

S'gi:or

Marchese Delegato

ifij-.

L'inilii.",

rlivot.",

obblig." ScrTtori-,

Franctsco Cherubini.

AL LETTORE.

conviche oggid ncll' affermare clic pei- potere alld


presta esattamente serivere e parlare la lingua italiana cosi come scritta e parlata dai migliori allo studio gramatic ale ed algniino

l'

lettura

assidua

de'

continuo

confronto

tocc

sorte

in

nella

patria

liane

sono

classici

fra

lingua

la

imparare

d'

nostra.

tal

uopo

provvedute

oggid

quel

stessa

fa>ce

in

accompagnare

u(>po

d'

tutte

pi-essocli

dei

ci

continuamente

le

loro

delle

lessici

che

dialetto

parlar

di

un

altres

province itavoci vernacole

tate

buone voci Italiane ed alcune anche di ben adatlibii


gramaticbe. E a tal uopo altres anche
italiani destinati

per

le

raffrontate

colle

spiegate

coi

presentano

elementari

scuole

vernacoli

tei*mini

cognizione per

c]ue' varj

voci

le

paesi. Alcu'.ie

in

fanciulli

ai

di

d' asti'usa

italiane

per

pagina
o lontana

pie

esse province

di

mancano

tuttora di questo importante sussidio letterario, e fra queste

si

ebbe

come

tale

certamente da considerarsi quel brevissimo Saggio di P


holario tiianto^'aio che va unito alle opere del Folengo ( ).

oca'-

qui a noverare anche

fin

non

la

pro\ineia mantovana

Torino,

In

in stilano, in Brescia, in

Osinio, in Verona^ in Vapoi

per opera

di varj

autori,

in

Palermo

lessici de""

Malia

sono

si

delle

dialetti

Ferrara, in Bologna, in Venezia,

vernacoli rispettivi.

pubblicate jjramaticlie piemontesi

valli

svizzere

italiane

iVapoli

napoletane

grammatiche

lianno

Acda T Indice delle ab-

Si

Torino, in

In

ifi

ancie ripetutamente e

sono stampali,

si

breviature che tien dietro a questa prefazione.

giacch

(')

in

sarde

lessici

in Cagliari,

maltesi.

romanzi.

Li

NoudUtte per le scuole elementari presentano un siffitto ajuto agli studiosi .come uguale lo presentano il Vocabolario latino -italiano pei
f^innay e V Istradami nt al comporre per le scuohi chmtntari.
Friuli, il GeIl
novcsato la Sardegna, la Calabria, il Tirolo italiano invece mancano tuttora di
Milano V

Jl)(

cedano e

le

>

dizioiiai-j

che sarebbero necessarissimi per

la

natura tutta particolare di que'

per a mia cognizione che per quanto riguarda

cupando

come

breve

il

sig.

il

mia

sig.

D,

Giovanelli

cognizione

Andrea

podest

Trento, ed

un
che esiste un

altres

Vercelli

di

che

d""

lessico

il

sig.

si

vanno

di

ci

oc-

Azzolini di Roverrdo

cremonese

ci

far

ficchi

sig.

Commissario Cognoato che

tra

dizionario friulano mss. deir Or.garo

quale vedr forse presto la luce per opera del


intorno ad esso l;ivor?.j^dj.
il

Tirolo

il

dialetti.

<U

ponendo

?.;IaTa Io

mc-iccinrnto

questo

lienlc

tempo delU

iii

mia dimora in Ostii^lia (i), e pi che ogni altra cosa forse me


ne faceva accorto la necessit continua di dover ivi tutto il d
volizcrc scritture nelle quali cento v(h mantovane mi si afTacciavano delle quali io ^Milanese non intendeva punto il valore. Come
,

do\ere i Trattali d' Ostiglia e di Melara


come i libri eccellenti del Bevilacqua e del Mari sulle acque mantovane senz' avere un lessico alle mani che delle voci mantovane
<mde ridondano quelle stampe mi desse spiegazione ? E come mai
destinate
senza un tale ajuto intendere le stime di opere che
volevano sempre esseie
ad essere ese-uiite da artigiani del paese

mai

fatto intendere a

di

cio mantovani ? Come intenindicate coi vocaboli noti ad essi


dere tnialmente quegli avvisi i quali mi dicevano posti in vendita
im lupo , una donzella , una hnonagrazia , due canrette ed un tozzo ,
,

e
la

darmi a credere che il lupo fosse un graffio da ripescar le secchie,


la buonagrazia una balza da
donzella una cassa da spazzature
,

tende

le

caprette

alari

il

tozzo

stoffa grossolana

bavella o

di

volevano pure eiisere scritti


cosi per essere intesi da quelli alle mani de' quali erano per andasenza un lessico mantovano-italiano ? Astretto qumdi dal bisore
gno per una parte e mosso per V altra dalT amore in me naturale
simile (2)?

Come

intendere

avvisi, che

tali

per cosilfatta specie di studi, procacciai


repertorio delle voci

nii

nelle

ore di ozio di farmi

mantovane pi discordanti

buona lingua

dalla

con appostevi le voci corrispondenti di quest' ultima. E senza che quasi


me ne avvedessi, un tale Repertorio venne in capo ad un anno siffattamente crescendo in mole, che incominci a far nascere in me V idea
di formarne un mediocre Vocabolario. Formato simile disegno, e inanimito a dargli colore dal voto di clii tutto poteva su me cominciai
,

mantovano (3),
che pi occorreva al caso mio ;

dal ricercare se esistessero libri stampati in linguaggio

onde

far

di

quello

essi

(i; In questo

spoglio

borgo importante del Mantovano, distante dalla capitale della pro-

vincia 20 miglia, e patria di Cornelio Nipote

dei Vettori, del Visi

(_le

cui Notizie

ho pubblicate io stesso V anno scorso co* tipi del Lamperti in


Milano"), si parla un Mantovano che pende alcun po' tra il Veronese e il Ferrarese ^
paesi co"* quali confina. Ci non ostante quel linguagaio e mantovano ncir cssenzii
e'.o nelle voci , e quindi io potei giovarmi di esso pel mio assunto.
un Inventario
(^2) Fra gli altri per alcune circostanze el)bi a riandare pi volte
stampato di ')C^5 capi da vendersi, tutii o quasi tutti esposti con nomi mantovani, della

sioricw e statisticJw

maggior parie
(3)

de"*

quali io faceva ad

Quantunque

rinvenire

parecchie

nessun"*

o^i

tratto le maiavi^dic senza capirne

stile

opere per

cosi

in esse adottata,

come

silfatte

li

opere

pronunzia

io

esaminai

le

quali

ancorch

il

&critfi

scritte in lingua

una certa larghezza

mi somministrarono parecchi vocaboli mantovani, ora


popolo

ed ora

alla

meglio

italianizzati.

scritti

Ecco V elenco di

Chronacon nantunniim Bonamentis jUprandi. Questa Cronaca,


Muratori inseri in fine del tomo V delle sue Jiuiquitates itaiae mcclii ceviy
in terza rima, ed piena zc]){)a d* idiotismi co*i come lo sono in buona p.art

Alipraiidina

che

il

jota.

opera stampata in dialetto mantovano io abbia polut

italiana, pure, o per la natura delle cose in esse trattate, o per

di

un

sivc

V-T

poco o nulla mi
Venutomi DiCno

tua
sito.

quelle dei pi fra

venne fatto

stampe,

delle

ajuto

1'

rinvenire

tll

che mal sapresti

se dichiarar italiana o se

giacch e voci e

frasi e desinen7-e

ricorso

propo\iva

alla

complesso per della sua di/.ioue,

srriitori italiani del 4oo. Il

gli

feci

questo

mantovana,

opportnnissimo

fu

caso mio,

al

anco oggid conservate nel dialetto mantovano fu

essa valevole a sugqerirmi.

Theophili FoUngi

Malva

t'ulgo

Coca'u

Opus macaronicum. Le prime

edizioni

di questo amenissimo libro sono del i")i7 al i53oi Io per feci u3o esclusivamente di

Amsterdam 1768-71, a
Vocabolario mantovano compilato

spese Braglia, in calce alla quale sta

quella portante la data di

un Saggio
certo

ne

sig.

di

grande

utile.

Anche

utile riuscir possa questo


lettori

ai

mio che

di

m mtovane

io

alcun giovamento

ritrassi

isfuggir

certamente

occhio

cV

circostanza

la

che da quel Saggio poti'ebbc ogni INIantovan ritrarre

ajuto

d"*

Terenga

del

ed

200 e pi divanza quel numero, lascer giudici

non

quali oUracci

che anche quel po^

Saggio

del

da un

onta di quel Saggio di Vocabolario steso in 4 pagine

pel mio assunto. Se per ad

per quanto mi fu asserito

paroco Terenga. Queste Maccheronee ridondano di voci

trassi

di ci

vuol essere a caro prezzo comperalo perch unito a questa citata edizione del Folengo
,

che non delle pi a buon patto.


Entrata del cJiristianissimo He Hcm-ico di Francia

Mantova. Venezia, per Francesco Patriani, i574-

(che

libretto

vane

come

mia

sta nella

iaranci

bastonr

trczze

Maccheronee del Folengo per


Descrittione

di questo

otto pagine

di

citt

raro

terzo anello

il

Fuochi

de

bottmurt

zacchi

pradaria

dopo P Aliprandina

del dialetto mantovano.

la storia

apparato

del rtgio

cnintte

cazza, ccndal Jlanze , vlto, ecc., e forma cos


le

Le

nella

Vili op. 56) contengono alcune voci manto-

libieria P.

baretta

di Polonia

et

trionfali Jatti

Mantova

in

il

I4

di

settembre i6'i3 ptr V assuntione ed Pontificato di Urbano f^lll. ^lantovA, per Aux'eUo
et

Lodouico Osanna.

mantovane
dina e

le

ritrovano

si

f^arclla, ecc.,

come

per

es.

massizzi

biadi

per lo che pu essere considerato come

Maccheronee

Jntoiii Gobii

oci

In questo libricciuolo di Gabriele EertaZzolo moltissime

Folengo per

del

Tractatus

/rise

zocco

rovr.'^'^

quarto anello dopo

il

a"

"'T-

Alipran-

la storia del dialetto.

Venezia, pel Pezzana

varii.

1700.

Jtilisstmo

riusc

mio iitento per la nota che leggesi in esso di ivcie le gride moneal
tarie mantovane le quali dei nomi provinciali delle monete d* misero pienamente
tlei
fatto. E di conserva con esso utile pure riusc al mio jcopo la grand opera
Zanetti sulle Monete d' Italia in quelle parti ove delle monete di Bozzolo, di Sab-

questo libro

bioiieta

di Castiglione e di

Trattati

confini e
riti

al

dd

i5.55, del

commercio

[Mantova d notizia.
1099, del 161

del 1662 e del 16S8 per oggetti d'acque,

duchi di Mantova colle potenze confinanti

stipulati dai

nel Trattato (di Melara del

1,

757 )yra la

S.

Sede

e S.

M.

e infe-

la Imperatrice

Regina

sopra lo stabilimento dei limiti ed altre controvtrsie private miste vertenti fra il Mantovano da una parte, ed il Ferrarese dalV altra parte. Mantova, per Giuseppe Ferrari
erede Pazzoni.
Anche in questi Trattati ricchezza grande di voci mantovane che

assai

mi giovarono nel mio

lavoro.

Informazione sopra gli an^ni , sgoli ed adacquamenti dillo Stato Mantovano del
Conte Ercole Bevilacqua. Mantova, 1737, nella stamperia di S. BenedcUo per Alberto Pazzoni stampatore arciducale.
Questo libro di cui sarebbe desiderabile
che ogni provincia avesse il compagno relaiivamente alle acque e strade proprie e

diretto a istruire

per essojc

come

anche
tale,

le

persone

men

d libero passo

colte del paese in cose di

alle voci

somma importanza

vernacole note ai pi, ogni volta che

vili

popolo

voce

del

onde

aver

ed

alla

delle

voci

note

cortesia

me

parecrbi

di

mancanti

tuttora

mantovani
ed ajutato da

amiri
,

In osso quindi io riliovai copia grande

trattasi di ou^^tti positivi.

manlo-

dizioni

di

vanc rhc annestai nel mio Vocdiolario,


-r>S ,
conwv rcw fra la S, S^ df e la Lombardia austriaca Milano
prr lo stampatore camerale Giuseppe Hiclnno Malatesta e Roma, i^SS, nrlla stamLe TariiVc daziarie di Viadana Borgoforte e Serppria della Camera Apostolica.

di

Trattato

riuscirono

ravalle annesse a questo trattato


iii

mi riuscirono

Citt e Stato di

D. stajnpatore

II.

Trattato fra S. M.

V uso

sopra
j)el

l'

17^1

dd

cio

ed

oggetti

gli

motivo

lo stesso

per V crede di Albert

il

Tartaro

apostolica

pt r

li

la SS.

Rcpuhllica di f^cnczia

Verona,

possessori inantouaiii e veronesi.

Giuseppe Marcili

Ramazzini, e Milano, per

guenti

mantovane. Per

Mantowa. Mantova

Inijtratrice liii^iiia

acqiu-

dille

mio scopo, giacch

al

le

To'iff: g turali della

Pazzo ni

utili

esposti con voci

buona parte

c^se nominali sono in

utili

177GJ e cosi pure

Trattati

se-

dd

1702, stampato in Brescia del 'j^tG;


Trattato sui confini tra il M(Utovano e il Moda/use stampato in Modena del 1753;
Trattato di f'aprio dtl i Iul^Uo 1754, stampato in Brescia del I7:k',Trattato cV Ostiglia

19 aprile

Trattato di ManLoi'a 3i marzo 17.56, stampato in Mantova lo stesso anno.


linw piacevoli di Gio.

tomi due in
molte voci
per

8.

si

trovano in esse

Criticlic fatte

non pochi

mi

1782 dil podista Berli.

pratica ragionata di

II'

Mollisiime

in 4-* stamperia ducale.

mantovane

di

italiana

i7B'>,

pure di

parimente

esso

mio assunto.

potei giovare pel

mantovani tornarono

lingua

in

scritte

quali sono prette

le

Progtto

al

idiotismi

V Idraulica

Mantovano. Manto\a, pel Braglia

Gal. otti

Ancorch queste Rime siano

ragione io

siffatta

Maria

mio intento.

al

utili

In queste amare critiche

Giosffo Mari. Guastalla, 1784, tomi due

ab.

dcMumi ed

voci, relative all'arginature

al

re-

golamento delle acque in generale, sono in questo eccellente libro mantovane. K


lettura di

es:o

che

sommo

vo anche oggid rifacendo con

io

diletto,

la

materia

assai

aonjminibtrommi pel mio la\oro.


Notizie suir ag,ri<:oltura del dipartimento
Aff moria

dd

Giavonr.

sid

sig.

quinto fascicolo degli Annali

Chinaglia,

dd

Mincio

inserite

iS'jfi.

giorni

Questo
quali

ne''

mento che

modo

ha

sig.

il

dell"

Appendice

al

E siccome

Chinaglia

questa nel

voce mantovana

dd

Paolo Lanftssiy

dott.

Pavia, sesto bimestre

iS:'>

inserit'

susseguenti

mi venne a cognizione soltanto in questi ulliuii


Vocabol irio io mi stava occupando; e nel me-

scrivendo solo fino

a leggerlo.

di

ecc.

utilishinio lavoro

io sto

avuto

CUimica

Qualche

scritti estrarre.

Saggio di Storia naturai' dei contorni di Mantova,


nel Giornale di Fisica,

nelP ottavo

quelle

d' agricoltura di Filippo Re.

ho potuto anche da questi buoni

Code

de' sigg.

quel

punto

in

alle voci scientifiche

I^nfos&i aggiunte, coni di molte d'esse

cui

anco

che

tratta
le

vernacole

avea

io

de' l'irmi

io

\i<t

spese

voUe

Lo

fatko

tralasciate

tesoro nelP Appendice.

A
r<7io

tutti

questi libri finalnienlc aggiunger anrlir le Littore di Accani') de'

(Mantova, per P Osanna,

fiaziaro e simili

ti

ajli

si

le Littere e

ritrovano,

ammiratori di

nelle quelli Ir voci striala,

aTvisano delle altre voci mantovane sorclr

no, e per ultimo anche

mantovane

i.'igo),

come

il

iiasLi

rnjcJiy jcriLlorc

frsa,
che qua e l

Cttrtigia/u) del Castiglifnc , ne'

mmare sponga,
,

quai

calcare, ecc. ecc.

questo mio parlare, che

si

Moii

drt

sbadigliatolo,
vi

fc'

incoiitra-

libri assai

parole

faccia maraviglia

potrij qn^ii reputar

bf?.slejn-

IT

queste

come nnclic da
lo
al mio scopo

(i)

Gualche via

dci

utili

ad alcun codi-

(?.),

quel Lessico che ora

ritlnssi

che

ninnoscrltti

race anczzare

])OtcI

pimento lilialmente

varj

qr.e'

presento.

li

mia da chi non arlil^ntro osamin.issr' Tu cosa. Non alcuna vorc lombarda prr av\rnti!iM
sparsa qua e l in uno srritfo, ma sihhcnf il fr;isc;;gi;ire idiitiro josson rendere !.ic(i;i di
poco puro ad uno srrittor ilali:uio. Il Castiglione, nalo mantovano, non poteva talvolta nan
cader dalla penna alcuna voce delle prime

lasciarsi

ciahnente di

quell' eccellente

scrittoi'e

tigiano {\h. 1, pag.

nastro

fettuccia

cli^ er^li

orecchio, trattandosi sjv-

Cos

eprli

mantovana, ed
che fece

di quel

mei^flio

riodo in cui quella sola voce mantovana

per esempio

nn doppio

|)asso

un Lessico mantovano, potei benissimo prevalermi

che io, facendo

del Castiglione, senza che per

poca piirezza nel

ci')

fatto della lingua.

E giacch

delle parole del Cesarotti che in fronte a questo

Lessico

ho

io

vedr

si

scrittore di

ftto parola,

aggiungere che quella voce argomento altres valevole a provar

sia lecito

]>*-

mio assunto

pel

ho qui

di que*" rJiiapiintti

cpiel

sommo

ablia a derivar taccia a quel

n"*

scrittore

afjcjn-./ialo

quel

Le:;;jasi

Ciap

diminutivo di

scrivere tutto

C;st!:,'lione

il

Cor-

scrive nel

.sia

cl;iapinelli di hIIuIo e Ir crAzc

allocjata.

non

eh' egli in tntla la di/.ion sua

toi;lie

all'*

per mantovana che sia, o^ni mii,diore e pi

non saprebbe

italiano

non

ci

ilaliano

chiapiiu-tti

ma

ma

dclTediz. cominiana del i^OG)

G'\

voce

quella

polite;

familiari

ogcjelti

sonale^jli

coUncat.'.

mi

la veritii

Alberti

L**

enc. registr chiapintti perch lo trov nel Cortigiano, e lo spieg ]ier calzaretti. Se

l'Alberti avesse conosciuto o studiato

il

dialetto

terpretazione alla voce spiegandola per fettuccia


pini alle gambe. Chi

si

dar

pena

la

de"* sigg.

professore e censore Negri, arciprete Pradella

nomi

loro

coi

vernacoli

sopra

anche

qui esporre, della verit della mia asseivJonc.

il

tipografo Caranenli e chimico Reggiani di

erbe

convincer

si

Di alcune notizie che mi giovarono in questo mio lavoro vo

gentilezza

giusta in-

velluto assicuratrice degli scar-

(c/a/>") di

di confrontar quel passo

per altre ragioni che trojipo lungo sarebbe


(i)

mantovano, avrebbe data pi

poi

di

debitore alfa

professor Omezzali

che inviommi nota

Sustinente

tutti

io

molto vo

di

debitore

io

va-.ie

al

di>ti

ed ottimo mio amiro direttore D. Giuseppe Greggiati che copiosissime note di

mantovane

compiacque somministrarmi.

si

Parecchi mss. a^eva

(?)

mia

nella

io

libreria

patria, potei giovarmi air intento, ed allri

vate librerie

somministrati. Io

Statutuni

Statuto

qua

ci'ile

.Mss.

quali

Un

restiluilo

che

come

9.

).

che

signore
(,)ui

li

per

Discorso

eli

mia

P. IH, 7,).

libreria

scienza wiiviTsalc di Fiualdo Bilcalztr

Mantova.
lo cito

sulle

Di

lettere

lamento per credere


teso in

pn^sto mss. del .secolo 15. io

perch (a quanto asseriscono


ed
che

arti

in

mantovano,
esso

idiona lo^nbardo, di cui

sia

il
il

intitolato

poich tempo

fa

unltairpntc

ali"*

e ered(i oggid ca})itato in In-^hilterra.

io

pos-

ed anche

In

Guido Bonacolsi

al

far lettura.

secondo suo

Diario VoLliao del 178')

le

di voci

questo

ritrova.

non ehbi modo a

mantovane.

Il

v"*

ha

fu

intiera citata libreria

da

me vanamente

pass

in

foi>-

mss. per

Nouclle letterarie di Firenze

1^4^ come esistente nella libreria Niccolini di quella citt,


cercato

si

Bettinelli nella nota

buona copia

parlarono gi

questo

pure mostrato dal colto mio amico

Statuto assai maggior copia di voci nintovane che non nel ci\ile
Trattato

jjri'-

mantovana mV* venuto

Giacobbe Masserani di .Mantova ora residente in Osliglia


da questo qualche materiale ebbi campo ad estrarre pel mio lavoro.
Statutum criinmalc mantuanim. Mss. (nella

dalle

Ancorch

altro assai pi copioso Statuto di quel

avvocato

fui a!T\

gi feci per gli stampati.

latino, pnre alcuna voce

fu

io

dalle pul)l)!iche

(nella mia li!)reria P. V,

buon

sia scritto in suiiciente

e l somministrando.

de""

verr qui enum<'rando,

li

mantiianum.

mi furono o

seggo, e in parecchi volumi distribuito, mi


f\o.

mvi

Ici-se

del
i-i-

mani

Di

per alfahcto

adunque

Lessico

questo

parola vernacohi

la

non hai che

in cui la

onde ritrovar

io
die vuol esserle sostituita
esponendo con quale ccuiiomia sia stato da

scritta italiana

Ci-onaca manuscritla

dnlV aruto i445

sino

sessore 02i;idi

sig.

ma

il

da alcuni

oli

ns TAliprandi.

clic

quale

il

non mai

detto che queste Memorie,

Ecco

intcTssanti narrazioni.

comunicai

suo tempo

al

Di

qursto

possrssor

dal

o sia

pos-

inss.

a farne bM fura
fsso

di

dolio

il

a conosceie clic esso steso in (jncl


jii

che italiano da

sono scritte con notabile,

sin (|ui jjubblieale,

ma

mantovano.

dirsi

piene di

recondite, dilet-

due squarci che mi furono dal

ed altre

fiimii^Iia,

non ebbi modo

Io

e talvolta anche con troppa, franchezza e mordacit,


tevoli

fiiif.

enne

Andrea Omezzili, ebbi campo

mcitcsimo lin;iuapgio

Mi vieu

che a mia pelizione

MaiitOi'a

in

lanfova.

canonico Rossi di

sf|nar<^i

professore ab.

sic.

cose accadute vi

(Lllc

anno i5oi. ColP indice

all'

me

AnJrca Schiumoglia Mantoi'ano ddla xuh

lii

matitovane antiche,

Jnnii^lie

voce della lingua


verr qui via ria
governalo.

la

li

a cercare

Omczztli

si".

Bampin Zoan Antonio Zoan Francesco da Pcravollo J-addij la soa stanza


appresso S. Zin: qtusti soms cittadines antiqui, t i'iuazzano de snij tirij, e possesione.
Bavialdo da Montn'erdo ec
Qiitslo Ji un Zoi^enc clw i^eiuie a Mantoa. Misscr
Guido da Gonzaga Proti notario d tolse jnr donzillo e poij glie ditte moijera e si
glw doni) de gran terreno e posstsionc a un luogo die si chiama Solurolo appresso
Pag.

J^

de

S.

Detudi

tto.

Marzo

Pag. 36. Adi 3 de

sencxe, e Misscr Solimado


e qi:isti

qualo ira padoano

ti

a Mantoa

\^^)^ vense

glie Jdesse

mostrato

Chiercgo dilla carni ra

dd Papa:

Mantoa,

stancij de

li

(liorle

dd

Drrnnrdo Chizza

Ancorch

il

non

titolo del mss.

fatto credere

l'io.T

che da S. Chris tofalo

della

che

peate

riorr scritlore, giacche

del

il

et

i5o6.

i^i

use

r j)arte

p,

di

mnstradi , zoo

etiam per Cardi nal:j 18 die

per so allozzam,^ nto la duisa

i>olse

ecc.

produca questa cronaca, pure

oltre all'anno i5oi

termini in realla colle narrai\e della carestia

rass. stesso

il

chosl glie J7)ne

Santo Padre,

dovta l'ignire con sego. El ditto utschnwo de

nel

qiullij die iraiio citte pir la

mi vien

qualo hra

due erano di

Papa die

de

il

irschoi'o de

il

furono queste aggiunte da alcun

P'orse

Bettinelli asserisce

che lo Schivcnoylia mori

alla

jiestr-

fine

del

ecolo i5.

naccolta di atti ri'guardanti la formazione


a stampa e parte mss

che

sta nella

segnatamente nei modi-Ili per


*oci

mantovane mi

le

mia

stime

dd

libreria

<le*

dd

Censo di Mantoua

M. V,

iS.

^85

parie

In questa Raccolta,

fondi in essa inseriti, copia grandissima di

\cnuta in acconcio pel

mio lavoro.

Collezione di Papporti, Pi lozioni di periti, e PiJIessioni diwcrsc intorno al Prgolamcnto


fIrUr rrque dt Ilo Stato di

mia

Mantofa,

stese

dal 1787 al

jarecchie inedite dissertazioni

si

dei Canali
tal

stirpare

altri

diletto.

pubblica restituzioce. e

sogg<-tti ai

rosa mi cadde altres

e Dell attuale e negli


fkarticolarisimo

non

lavori

Parlando nella
Iella

grandissimi abusi

come

che.

del Mari, del

mantovana dei

Mari contenuti

sussistono

m Ile

in

questa

irrigazioni

Trattati cogli esteri, e che porla la data del a

sott**

della

scritti del

sta nel'a

mantovane. In esso

e interessanti per la storia idraulica

tempi, e per quella dell'arte in generale. Jn uno degli


haccolla. intitolato Massime per

di voci

ritrovano di matematici valenti,

rantoni, ree., sommamente curiose

gennajo 1787,

Questo mss. (che

IV, 17) mi giov assai, perch pieno zeppo

libreria \.

ad Mantovano

I7()3.

occhio,

la

quale mi confort grandemente

medesima specie di questo


Massima XJI.* dei canali d"

necessita che ai soli usi che

il

loro

dei quali io

ho

di

irriga/.icne

nome richiama

*i

deb-

^T

lutto io

di

prlina

onde

dir de' fonti

ti

trassi

Io

raat(n'ifJi;

il

per compilarlo. Dal liiiiinai^gio vivo dti' .Mantovani, e in parte ancora


dagli stampati e dal niss. cIjc ti sono nelle fini sottoposte note accennati, ritrassi io, come iji dissi, tutte fjuelle voci mantovane che in

bano essi conservare, il Mari si


inficio
do
C i'uol in'tii il
Solloposto

di

parola

api)orre

in

Ilare

jI

bu-ci

ne, poich
intorno

avuto

ai

lessici

dencienza del
idiotismo

giacch

il

di dialetto

letto quel b urceliare

di pi

il

domanda

di

sopra da apporsi

cui

avrebbe do\uto stendersi

^lari o

avesse

sparagnato un carteggio

semplice nai'gar

adopera

il

Mantovano")

per mezzo

risaja alf aja, e ci

ma poco

esattamente dir cos

nojosc

doACva a viva

vernacolo far uso allorch denotar voleva con quel suo

il

frasi

lungaggini

in

(che non gi

he altre

f|uelP autorit

alT

forza di quel suo vocabolo


litrcillarc

tu spendi le tue fatiche

avre)l)e di .erto

della

sjiiegazione

di

riesci rincredibil soddisfazio-

mantovano

lessico

trov neces-

la

una domanda

marginale mi

un

che sulle conclusioni

(|uelP autorit

Vedi che non invano

stesso:

])oich se

non mantovana

stesso

scritto

suo condotto sul suo terreno.

il

andamento delP affiU' suo. Dir forse taluno che non a


ma a mancanza del Mari che si lasci sfuggire un
Lessico mantovano

un soprattieni

me

///criV/.vi

sue determinazioni

vista di quella nota

tosto a

io dissi

allo

autoiit

un""

decisive

le

mar;iine

mani dopo

alle

Mari ad

scritto del

emanar doveva

esso

sario

lo

scappar dalla penna una voce mantovana, dlcen-

di hurccllare

l<.

di

lasci

il

burclddlo del dizionario, per denotar

in

trasportar che

fa

si

riso in pianta dalla

il

di batlellctt naviganti sui condotti

che

attraversano, trasporto che da quella semplice \oco. biuc( llar e, pcv

le r saje .stesse

le

conven-

solite

zioni dc^ linguaggi, detcrminatamente rappresentato al IMantovano.

Dizionario portatile di
francese,
fatte a

del

in varie occasioni e

mantoi^ana

arciprete d^ Ognissanti

Nonio.

Felice

di

questo

don Paolo Prudi

Ila

Pregai

mss.

tonano

coi

termini

greca

tedesca e

io sentito

mentovare

assente

gi

Ini

mr

da

Nelle ^ile

cf)llo

il

noii'.ia

in proposito la seguei'tc

a Oggi solamente ho potuto osservare

volermi graziare di qualche

intorno a questo lavoro, e nel giugno del \%x' ebbi da


<'onqiilissima risposta

latina

da parecchie persone aveva

con generiche espressioni P esistenza


sig.

toscana

mantovano don AUssandro

nobile

Mantova,

lingue

sci

ccpiivalenti di

il

manoscrillo 'oraholario del uolgarc manitaliana, Iella gieca

buona lingua

della latina,

numero di 7if^-J0 voci.


Autore di esso il
nobile mantovano don Alessan<lro Felice Nonio, cria Presiy dente del cessato Tribunale d'Appello <li Mantova, poscia Giudice nella Corte
di
Appello in Brescia
che pass di ^ita in Mantova ai i3 ottobre 181 5 nella
" della tedesca e della francese, che giunge

al

grande et
11

ni

d"*

anni 87, mesi 6 e giorni g,

di lui eseqTiie,

in

attestato

recitai P elogio funebre da

me

di

sincera

cui

ai

slima

di

detto

mese

nelle

tenerissima amicizia,

io

solenstesso

abbozzalo in quel breve periodo, caratterizzandolo buon

letterato, giudice integerrimo ed eccellente cattolico.

>

voci inserite nel citato Vocabolario.

Eccole alcuni esempi delle

j>

rompere,
P.ompar, sfrantumar.
spezzare. Fumana grossa e
Nebbia folta Moche, smorfie. Moine carezze.
Cosina. Cucina. Pulga. Pulce. Botter.
Urlar. Ululare. Lendne.
sca
Scalino
Burro. Gremoslin. Acino. Bas. Bacio. Lezr.

i>

glione

Scappar dalle man. P^uggir dnlle mani.

r>
:?

Fra/iif/re,

scwto..

P'orfore.

Liei^e.

grado della

Aggradisca

quale per non


ailabelico.

scala.

signore

messo

in

Sporcar. Lordare
,

questa

qualunque

ordine, e solo

Scalin.

imbrattare.

idea

del

lavoro

del

Nonio

il

ha in fine d'ogni volumetto Pindice

Una non

vedrai registrate.

e;o

ntir aver a battezzar le voci ])<r >ere


conlnante per ogni lato

montoNaua

le

!>* .Tc.jim^^n altres nn.i

lui

tli

Ta^rr

fieli',

(Ir"*

non

quali siijpongo

r*

Knciclnptdia (o Colcctin tncYcloj>cdica ir Lirinis

*j

Spitijaztoni

r>

Annotazioni i gali

r>

Consulte

particoLtri

la

tomi G

ecc.,

tura, tomi 5 in

tnini

toni,

in

(juili

nh, distar:

Ir

Crfccii

et

J."

.soitc-

notarsi

la

in

foi:lio.

alligazioni

dijlse criminali,

quanclo

fatte

Nonio menzione

fy

composta

,iltresl

in

clie

bombardamento

occasione del

Questa

lettera

invoj;li

m*"

cui intitolata quesO opera

lumetti in discorso, fece

minutamente

dc^ quali

che a

si

solamente

sotto

qtii

dal n." 1901

al

pongo,

me

pei-venissero. Io ebl)i quiinli

ordinalo,

trovai

per met. In essa


le

voci

oltre

gran copia di

registrate tutte allo stesso

estratte da carte

^T)

modo

e seguenti del voi.

fattarelli

c\\<i

1.",

<;

lo sono

numerale

collel o alter, /.a^ Vagina. Gr. Koleos.

Ted. Die Scheide.

a guisa di forbici.

L<it.

nasconde ne'hrhi,

si

di

coda biforcuta

Forbicina. Mani. Forbbina. Fr. Sorte de ver qui

queue fourchue.

Embkicc. Tegola pinna

di lunghezza di

due

terzi

di braccio

lungo da ogni lato; sene per cojerlura de"


quali

acqua

''*

9 vocampo ad esaminare

ancorch non appieno

FotrEccHiA.. Bacherozzolo che parlirolannenle

Nfmio ottenuti

del

e dagli eredi

Mant. A\ foder dia spada o

/V. Fourreau.

fcopra

Nonio,

del

lavoro

il

ic)o():

Fodero

a la

esso

mio Lessico parecchie voci mantovane che da me erano slate


opera del Nonio aduncpie consta di 9 volumetti in 8.", Tultimo

testi, citazioni, ecc., trovansi

quelle che

fa

credi, ecc. ecc.

.Mi

vedere

j,ur

quali

de''

saranno

.si

al

Que.st"*

scritto

di

lavoro: e per esso,

suo

il

ad apgiugnere

dimenticate.

oUremodo

primi

il

Mantova. Alle mie cure su di ci fece graia accoglienza T esimio

feci vi, e istanze a

Magistrato

perde

i^qG

del

P Orazione latina da lui

in altri suoi manoscritti. Si perdette allresi

morte di Maria Ttnsa Imperatrice.

in

T avvoca-

esercitava

fo!?lio.

GlAl^A,

8.*

in

^f

7 in foj;lio.

modo

tomi

Nonio molti suoi manoscritti e non pochi libri a stampa e tra


smairiti V Amal te a onomastica e il Dizionario fur un %'ia'^gialore

ne

rsistono press*

R. Corte rd al Gnvirno (fatlr 5prrlalinMit^ in Icnipo rlir

all' I.

w Consultazioni

S:!;lf cfiiip'tifichi

tli

pnr Imnn/.i

si

carica di Avvocato fiscale) intorno ai confini, alL acque, alle esenzioni dii

r>

r>

roiilv.7..i

JNonio,

ilei

l'IcuftHUza italiana e latina, tomi a in 8."

nrva

mnnosrrltti

.litri

li

ni

mantovane o no. La provincia


eon province, ognuna delle <jnali

r>

r>

nnli

uiPricoli

piocin^.i

tra

r*'""^

tetti

con un

risalto

lo

[ter

volta co^ risalti alPinsu

si

pongono tegole o tegolini aceioech non ^i trapeli ne entri


V uno e 1' altro
Mant. Tavlon <l
lei pian col riport a
^l- Iinbrex. Imbririum. Gr. Stegastcr. Ted. Darhriemer,
si

Fr. Tuilc. Faitirr.

Trcolo. Propriamente sorta


coprire wii

tetti

di

le

lavoro

di

congiunture decli

Imbrex. Gr. Keramos. Fr. Tuile.

Calto

Mant.

Calf.

terra

Lat. C.dvu*.

cotta

lungo r arcato che serve per

embrici

7 ed. Der

Mant. Cop. Imi. Tegula.

Ziegel. I)ae,'j7,iegel.

Gr. Phalakros. Fr. Chauve.

biLB>ro, BiirRco, Storto, Malfatto

Mant. Che ha

Darhslein.

Frd. Kahl.

gambi o

&tort

in

gener o

daraoti o dedr, o con una infora e T altra inrlenlrr. Lat. in genere Loripes;
di fuori
in orLt

facia

cr

di dentro

f^arui

V una e P altra

pan^it. Fr. ronliffail. CroHju.

in

fuori

l'uluiis,

qui

hn
)l

propi-io

fllalrlto

da

Ihcstianu

jiicsta

Ecco

il

lui

Modauesc

un

allipsi

saj^ijio

di

lalo
e

il

jintiirn
,

il

totalinonte

N'^ront'se

dalT altro

Arfndar

e.

n."

dclT Intlicc che ^la

iBgc)

f'

>

i\M)

Adaquador "

1*27

>

i4^^

il

(L'i

comparii.

l'crrari-su

hi

Parniigianu da queir altra baiula, sono dia-

in

fine

riuiaiuia al testo dv libro. L' *M'ni|)io tolto dal voi.

Asson

diversa

Dus

di
.*^
i

ciascun

volumcllo

r.

dir

irt

ben dissimili ilal .Mantovnuo; r uno 50I0 per avvt.ntiir.i cio


tV ();;'ii altro al Mani j\ ano s'accosta, se non
niii
Cremonosf
il
ahncno ucll essenza tKilc voci. Accade quindi che
nella pronunzia
verso t[nc^li esli'crni
quinto >n ti \ai sloiitanando da Manto\a
letti

i-

aN\iiinando, t.mlo

p-ovincia

citila

nuo\i

5U*ni clic le

)arti

introdotti.

o\e

dilleolta

rcislrar

prima

Capitoli d^

I.*

parole:

Filozz d"

ann

:ion

voci usale

iji

comuni

avrei

*J*'fth-

Donni.

li

'//,

piet

Li Pnirnta.

t'i

coii

Inroniinci.i

Incomincia cosi

Canzoiw.

mi

damo

te

r bin

Jll l'ilaii

rnsl

Morosa ciwa

Ne

riferir qui |>arle

suda, al stenta;

al

tistun al tira

Cl a f

iu

enn

pre-

qTitf*t

rrr.

tirca

in

ri

*>iu-

cordai CariKwal, Dova pm-

al

f'

rcr.

veL^m

Qnand

Ij

pr al f^abn
i iojcr.

balcotu

.%uL

Sulta

<

/t-

Ch'

a'

a gh

t-fifti

al

S* al
7.

bon

ti

delle

gJi'

j.'ol

passar

curai.

and m /ora

in su

flnzz

par

ci'

carer

chi va vi xJ
iia /ira.

eh' al sia la verit.,

Sihbin eh" a n^ ^h' ho al calisson^


colpt eh' ho chi nota
f^oj Jav sntar na canzon.

Di
:

Zi ch'i

carnevalesche

veglie

la

Chi va

a nostar innd
con la cavagna.

Canzone. Incomincia cos

narrativa

l'atti

mp

miurnm

'

(ai nval V e dova p

j4l

Sia al vassl o pim


vd
Stnipr* al gra la CfU/irnrgna

ini

i\/>in

Ma

dov dir a s^ pi
Ch' a /i' /* r tutt cai eh' a lui
Porcile tanti e tanti vi
Far al pct pi gross dal bus.

da bon ,
no cinod lai e quai
bocca in d' on canlon,
ridoni

ri.

C star

jUtt con

ila

e in ritta

de'

ha avcrt di mail

contadini

la gabbia, ecc.,

promessa

dalla

ed

Canzonella pi

riferita.

8."

Gaspar

Dialngo fra

ingarli

Pidrt. Incomincia cosi

Tolt-ito in dialetto

Mantova

mantov.tno

villa co* noi

il

che

Jatt inanz

cossa

esista

pure un

asi.ii

lungo

dialogo

fatto

da un

parrocchiani, in di-detto del paese; e per fine che anche un

affidate a certi suoi sfogliazzi da


.

Compadar

mi fu f.;lto credere cliVsisIn altres mss. prrs


noto poema di bertoldo, lir-r'. ol.lino e Cacasenno

Mg. dottor Giosaffatlc Ferrari

m??.

m. qui mentovali

acnn b<ir ingppno di

parroco di

ecc.

Olir 3 tutti

^i'5ti

pieudcre

Oi^nun in dal tenip o dal soninar f


Dnl pndar u sia dui nicdar
j4 santr Simpr' a cantar;
Chi n' al end, ch'ai vaga a vdar.

rerfo

idrauliche

giusta la promessa fatta pi opra:

poi'rl

M'i fjnand V riva in co d* P n


i sa cont va per a per

li

1.

ree.

limona clw poUnia ,


va a /ini eh' a l al gh' ha Utt,

i JJidi^a

Jet

In

al zari'l

cni'

l al

.41

opra

tutto

se::;!undo

Quand' era on pul

di

Itragon dop la so niort. ere.

6." Canzoiutta.

J.'

IMa

z^rca

<r

grave

lufominfian

rrtriradra.
i'all

questa

Ttsianunto. Incomincia D^ Ms.sir Jarha Mingon ultom orrori/

5.**
i/i

astretto

lUiii.

quelle

registrar

di

agrarie

vcH'i

in

rrr.

che

le

due massime; o

cjticsIc

.M.inlovan(.

d^

Incojninri.i

rhe tutt al niond k'at^a fra d' curer


^.^

del

Hatr,

da

Manto\a, o

mantovano

un podere

fi"

di

tr.lasciate

eittadin

il

Tfstamcnt d'

3."

una

di trinta^ttt d.l vu s di

j4

3.**

tulli

quasi

che anclie

simili

'^de

in

tutte

adottala

a\CNs

vocaboli

hanno

\ieliii

Ijuiliuentc avrei jxtulo sbriijarnii

io

usale

voci

le

connniicazioni frifjucnli coi

cio, h

incontri iuio\

tu

j)in

per ricercar che

io

Ini

una buona quantit


amarriti

n'abbia fatto,

in
io

di

Borgrfort<,*

non

potei

mmtovanc avesse
Panno 17^9; ma lutti
voci

mai avere

alf

mani.

ir
contado o Hni \nrj punii della provincia o^f esistono eli
oggetti da quelle voci viijipre.stHlali il lie sarebbe .stato i;rave nianLessici delle; j)i ;>ramento sei^uendo la .sec onda pressoch tulli
5tanxa ani

do\ulo in cpiesto Manl(\aii() lilonderc; ci


che mal sarebbe convenuto per mille rapjioni prima tra le (piaU
sarebbe stata la mole dei libro che a\rci dovuto in allora presentare
ai Mantovani. Ad e\ ilare questo scoglio io f:jiudicai quindi esser bene
tenere una via di mezzo; regislrar, cio, tutte le voti di Mantova,
il
e tra le altre dei varj punii della provincia dar a(!cesso a (incile
foie che sono anche in Mantova pi coniuucmente intese e conosciute
accennando talvolta per le }u sli;inamente discordanti dal
Mantovano, la rispettiva loro nnmicipale pertinenza. In ci fare per
non ai suoni di diversa pronunzia ho
avverti che alle sole voci
io qui dato luogo, giacch allrimenli 0])erando troppo dal titohj suo
sarebbe bruttamente scostato in alloi'a questo nn'o li])ro. Onesto
i
che io sono Ixn lontano dal reputar esente da rimproripiego
non andr n debbe (ertamente andar a genio di tulli ma
vero
come natura d' ogni ri[)iego domanda semplicemente indulesso
confinanti

vince

avi ci

genza. Se cpiindi, o lettore,


po' di voci (he

che

municipali

lue

non son

sei

tue

nelle

ciltadino

cosi

come

contrattazioni

mantovano,
tolleri

di

tolleia codeste

quelle monetine

minor conto

ti

non

vengono

poste inanzi da alcun compratore de' jumti estremi della provincia;


se sei uno di cpiesli ultimi, godi di \ edere alcun accesso dato alle lue

non
come non ti

voci

ti

lagnare se

la

massa

intiera

di

esse qui

non

ritioA

rrave conto tu vedi il Mantovano esigere da te mouete di coniun conio, ed escludere quelle tue
municipali.
stampato in
il
Dizionario universale em^iclopcdico dell' Alberti
se ne' contratti

la;Li;ni

<li

onde trassi le voci italiane; tla


contrapporre alle mantovane. Dove per mi venne meno quel Ditrassi le corrispondenti o da
zionario per alcuna voce del dialetto
italiani approvati in latto di lingua
altri Dizionarj o da scrittori
fhe indicai presso la voce stessa. Dove anche 1' ajuto dei libri
venne a mancarmi, apposi le corrispondenti voci dell uso toscano,
da me fatto or son molti
ila me raccolte e notate in un viaggio
dove finalmente ni> Y Alberti
anni per tale scopo in quel paese
n la lingua parlata di Toscana
n gli altri lessici n i classici
mi somministrarono le voci corrispondenti ad alcun vocabolo esistente
iii'l
registrai non pertanto un tale vocabolo coldialetto mantovano
tra questa e il vocabolo stesso alcuno
1 opnortuna deHnizione, lasciai
.pazio punteggiato
onde a chi riuscisse nelle sue indagini pi feljco

Lucca

pel

Marescandoli,

in quello

ili

me

torni couiodo f annotarvi a

mano

la

trovata corrispondenza

ma

procacciai per sempre di dare quest'ultima, se la trovai, estratta

da

altre

Ai

lingue o da altri dialetti.

nomi

de'

sempre aggiunto

j)rodotti
il

nome

ho
mezzo

del regno vegetabile e animale


scientitlco

de'

sistematici

io quasi

forse

il

pi sicuro per riconoscere con fondamento l' oggetto di cui s intende


parlare ; i;iacch tale e tanta e la diversit de' nc>mi a questi oggetti

XVI

opnini de' p;u*5l

in

inn)C)sti

che non sperai

Ik-

il

noti tho d' U;ila

d.ue co nouu

di Ila

italiani

mia

Toscana

stessa

notizia di

pi'ccisa

Che iul non raro il caso (o chi solito a rirriislar di/.ionai'i


ben mi l'aia ragione di ipustL mio dire) che uno slesso >'ocaholario
italiano a forza di sinoninii e di rimandi li faccia 1 uno scricciolo
e irmi ahete mi sali io. Della (piale
tro\ar nelle mj.ni mi nihhio
lonlondere idee noi andiamo dehitori ni
Tacilit nel lra> oliere
hanno lieen/.iosameiite introdotti
(inali tanti alnisi
poeti
uo.'^lri
nella lin:;na no? tra ehe oramai si dura latita a riconoscere la piopriet de vocaboli (i). Ilo detto per mezzo forse il j}i .v/Vt/ro ,
differenze
ciacche anche ha i sistematici tali e tante contraddizioni
> incontrano, da non esser sempre ben certi del latto nostro neppur
ultrc di che mlle variet dille specie soi^lion essi
colla i;nida litro
la (juale lascia
trarsi d impaccio con ipulla sempliie voce s'aricLis
le all'oscuro anche dopo averli consultati. In proposito di che panni
essi.

i-

e;

abbia condanna.la i;iustamcnte colle jKiroKma non abbastanza coi latti l.i massima di chi > orrebbc co' nomi
A ulnari,
anzich coi scientifici, designati j^li ogi^etti dei tre regni
della natura: giacch s' vero per una parte che la cilici^ia popoli-

chi-

l\.zzetti

TiU'gioni

il

zuccaja de Tiiscani non


sono con questi nomi abbastanza contraddistinte all' occhio del Mantovano o del Milanese o del Veneto, vero sar altres per l'altra parte
che meno contraddistinte ancora riescono per (juelle sole voci sistema-

citili,

per

es.,

la scroiiiia

la

pillubiico

tiche a ciascuna d' esse apposte

avvisato non mai per toglier fede

potrebbero facilmente essere

la

Pruni cerasi varietas. E ci sia


cui scritti
detto di un tanto uomo,
breve mia intelligenza superiori, ma

cio

al

alla

soltanto onde accattar scusa presso di

te,

o lettore, per que'casi ne' quali

questa cos difiicil parte della lingua tu mi avessi a ritrovar in errore.


iNon abbastanza ricco o lettor mio ti riuscir questo Dizionario
per rispetto ai termini delle arti, e ci per motivo che, assente da
in

Mantova io non potei consultare cos a beli' agio i varj artigiani


come air uopo mio sarebbe abbisognato. Pure troverai buona copia
ia esso di quelli che in una breve gita da me latta anni sono
a Mantova potei raccapezzare. E se a taluno di questi termini io
,

meno che

avessi mai apposta akiina voce italiana

mi

avrai per iscusato ogni

che

iimanzi

(i)

difficolt

Sono parole

pr;mo crrtaineulc

modo

siffatta

^iu^Lissmo

no&Ua

di

di quello eh"" altri

troncano ogni strada

qiirir egregio

riconobbe e senza

di troncar que'* dissldj che,

proNinciali

deficienza

ed

si

al

togliesse al poeta italiano

ritmo

iaggiore

la

de"*

si

assoluta

materie, e alle dif-

pur

dovevano

fijrc

a;;li

propriet e

la

il

non

voraholarista

il

quale

correM! asai pi errori nel

{,'ridio
p<;iii

doir Alberti

le

iiisejjiiaiido

co8

ad ognuno

bandi delle voci originati da^ puntigli


avanzamenti della scienza. Si veda la voce

eternando

j^nigl nel suo Dizionario enciclopedico.

ove

mi

ali

che

che spesso mi obbligaron(j perfino a sottoposti

fra g* italiani

i3odice della lingua


il

una

per

tali

sj)ero

pouga mente

tu

buona lingua su

delieienza di libri scritti in


ficolt

che

volta

esatta

Dei

soli

abusi per qui

diritto di sagrificar talora

struttura rigorosa delle voci,

suoi pregi, e Y unito fore per cui

si

si

pirla

giacche
,

con giudizio alP immaginativa


torrobbc

anche oggid

alla lingua italiana

il

sia digli stranieri coltivata.

corrispondenti voti non gi In


ci

op;ni

altro forse ricco

vui^iiu

(liie

nel Iraneese.

?)i-i

Seguendo

la

rapj->resentaiili

pratica de'

og;^etti

sottoposi

tlivtiute,

le

il.iliiinn

ma

termini

di

nn'i^liori

in

Vm^u^c^'^u)

n{<x\

iipprovali

in

genere

tal

moderni,

lev^Icoq^raii

!ie

\(ui

alle

ma^^^ior U'.o e compcsti di parcecliir parli


voci indicanti le sin-ole p.rii medesime co:ne
di

per

cs.

loUii

poM

5y>/>m

Onoii^ yrznadure

Oneste
iiltiine p(ji
che a pmo coMiodo sono in simili Iuol;Ii semplicemente
aimotate
lro\erai tu ne' loro respcUiN Inoglii allabetiei parimente
regi.slrate coli' opportuna spie-a/.ione. Dal non esser per in .Mantova
nacrpie laloi-a in me Y impossibilita di a\er pionta notizia dei nomi
.

i.i

ecc.

vernacoli

qne'

parti sini^ole di

delle

d.ili

o^'i^c.tti

in

caso

tal

i)er

adempir pure in qualche modo all' oh])li(4[o mio, mi liei sollecito di


sottoporre almeno le voci italiane rappresentanti (unlle parli stesse,

come

cos'i

\edi'ai

\oci Lavnliv

nelle

Cortei e

sioili.

Pochi, leltor niio sono i dialetti it.diani clic tanto paese si


ten;^'ano
da concedere ricchezza d' <'di/io!n e con ci pcrlczlon di
]a\()ro. Quel vocabolarista clie nel definire le voci eli ci ici^Lslra debbe
,

a\;'i'e

\\\i

occhio alia deiinizione

che

staa-pa

desllm;zione

la

del

altro

lessiro

numero

al

<aicoli

de'

fc-li

della

dico,

usare

non

C(M)nomici

vo^liuno olire quel dato limite pi-oilollo


quel vocabolai'lsta
spesso contro sua voi;iia trzato a mozzai*e
suoi lavori

\oce noto,

\up. quando

li

di

ad

voce che torna sormnamenle ridicola


se
vicn data j>or deiinizione di altri vocaboli che si
,

jji'endono a spiegare altrui, rclicl

lessicogi-ai

di

Sirllia

del

Veneto,

ricmonle, i quaJi non si trovando inti*ig;;Li dalle considerazioni


che esposi, poterono diire ai loro lei>i<-i rpielbi estensione e ([U'-Ila
jux'cisioue clic io pure avrei procacviato di d".re a (ojesto rmo e a
qu il. he altro che gi jHibblicai se; <pielle stesse considei'azit ni non
me lo avessero imperiosamente vietato! in ad'UKnie o lcl!(r mantovano, non riuiproverare a cpies) jh;o libro le Iri'fp.ienti rlpeti/aoni
di arnese nolo , uccello fU)Lo , pesce noto
ecc.; so\'. ienli c!ie a non
del

gi-ande tratto di paese

si

estende

il

tuo (haletlo

che

pochi j)erci

soccorrer si debbe con questo Vocabolario


che pochi eseuM)lari di
cs>o se n'ebbero perci a bivonire; e compatisci (pilndi mi manca;

mento ine\ilabile hi ogni macchina, ad


pu nelle domestiche mura la i'orz;^ d' nn

eseguir la quale se bastar


soh

pcj

ne
e venirla aggiiamlo pel mrmflo.
niollissMire

oghnn esser pronte per levarla di l


Per questo medesime cousiderazioii tu non troverai
mente registrate qui le voci e le ira-.! mantovane the
A

scostano dalle corrispondenti

non

italiane,

uruo rhe

cos
di

facil-

poro

parlajido

si

delle

onde soli' esse registrare di p<)i quelle frasi che,. di\crsiijcaudu sominamente nei due
idio.'wi
"volevano pure esser poste a novero sotto alcun capo. Cosi
tri\erf,i, pogn.nm caso ^ regLsljato Suaddy perch sotto questa voce
alcune frasi diverse nei due linguaggi volevano essere riportate
troverai Sirada carer perch divej'sa voce incontra essa se voltar
si
voglia in lingua italiana
ma non cos Slrcula rc^ui vcncd
"^oci

io

sia slato

obbligato

tdlocarvcle

xvm
proK'incial e simili
le

perche troppo

uscite particolari de' verbi

registrate

verai alfabeticanicnte

a (piota ]refazioue

in seguilo

nomi

tic'

de' pr()n(ini

invece

delle

tipi

anche
non tro-

cos

cqc.

amalo di porti
principali con analoghe
ho

che

di

italiane.

alle

ii^niali

osservazioni.
definizioni

iSclIe

di

jnil.ine^e-ilaliano,

m.uicanza

simile

ei-a

impossibile

non dare

il

in ripetizioni

stesse cose per senijiliccmcnte definirle

delle

ri|)arl.nnlo

lessico

stesso

(jucHo

di

n'i

avverr a taluno, che ct)nosca gi il Vocabolario


battezzarmi copiatore letterale (U quel libro. Ahi
verr condonata ove si rifletta che a me autore

cosicch

vorr istitnire esame fra questi due miei Lessici verr l'acilmente
veduto che dove io aveva l)cn colto in qiul primo nel delinire alcun
chi

0:^getlo

non poi

io

Lisciare

di

me

rict>j)lai'

slesso anche in questo

tratlnndosi di delinizioni che di lor natura, se ben fatte, escludono


le diippie esposizioni; e do\c io aveva in quella preso errore o di-

vagato

troNcr in (juesto secondo emendala o resa pi precisa

si

la

detinizione stessa.

medesimo

dell'usar io

de' varj lessici de' vernacoli italiani ebbi gi

da lungo teuqx) occasione di convincermi che spesse volte una leggerissima rivltnra o mutazione di lettere arreca, non poca difficolt
ad evitar quindi un consimile ostacolo a
nella ricerca delle parole
amai d' inserire in esso in
chi sar per usare di questo mio libro
;

doppia, tripla posizione quelle voci che per doppia, tripla propriet
di suono esigevano cos. Mansarina quindi e Mimzarina si trove-

ranno qui
altre

a'

consimili

voci

loro luoglii registrate

rispettivi

come Rcdopjji

e cos vai dicendo

Rdoppi

yircloppi

di

liiciani

Heciam, Rciam Ai ciani: Cvtrta , Qiierta- Dasinissiar ^ Desmissiar ^


]\ida ; Ccresa Zresa Zeresa , ecc.
PuiiUi
,

sommi

consiglio di

Il

scrittori

(*),

l'esperienza, e pi che tutto

intimo con\ incimento in questi ultimi anni acquistato, che ogni liI)ro
che andar possa alle mani de' giovanetti, wuA esser mondo assolu-

tamente d' ogni voce o frase la quale risvegli idee men che decenti
o pudlclic mi fece con ogni rigore escludere da questo volume tutte
,

(^ Monti
paj.

509.

anuo

Ej,'li

in

pensa

pojtg. G(J

pan ero troppo ben

anno rivedendo
(^y.

f{ivi.%tn

G^ r G8

raedesim< niori

i^'i.

che

altra, a tn>var luo^o


fello

>

Registri

ingiustizia

non

si

ai

delle

pensare pare che

credere che

nei lessici dcitinati

iti

lingue;
gli

sia

ai

dotto

!a

venga a decidere
quistione risolver

che

\(>. ?..,

in

jucslo

chirurgo

escono in luce nella Lom!)


parla

mo

ahbi

ma pure

alcun

nato, giacch

la quistionc.
si

nostri

fattoi

luce ecc. rul iSG


si

Sinonimi,

f/i*

va

lidia.

Franco Split/,

diritto,

come ogni

did>l)io

intorno

finisce

buon

la

sua

linguista e

al

difesi

buon

Nel caso mio per pro-

possa per avventura

col

dire

che

non debbano comparir punto quelle voci che senza

vorrebbero escludere dai

prim^

rie'

lessici

desiderio che qualche scrittore,

il

giovanetti

cppcrtTi.no di attertriEi zi

eh"'

lilri

voci delle quali qui

lo

iUnrAo morale ad un tempo


io a

quel

ernie (L^ libri inciti

ne*'

di

ai

fanno

scrittori

fondati

magagne

le

di (|ueMe voci col p destre

pudendo

sommi

rimproveri clic questi

proposilo iion
iV

Pro/msta ecc. passim, Romani nel Dirionario

nolla

Ji qursli

lessici
n:i?i

dotinati per

Jet' principj.

ijU

uoniini, io stimai

XIX
quelle VOCI o

mio

lessico

fr;i-I

di

irulolto

in

latini

di

de' Vocabolari'

falla

siinil

alloia

molli niinl fa allogai

clic

a ci fare

lorino

gravissime peisonc date molli anni

di

di quelle voci, liasi e idee accuratissimi

giovanile mia imperizia

altro

ancor fresca memoria


delle Fa*, ole che, da

dall

c|ntlli

fa

in

a scoila de' pnhbllci studi,

parevanmi per

la

raccoglitori

modelli incensurati che io dovessi propormi. In (piesto Lessico perci nessuna di tali voci In riproverai;

s'

ei

non avr

accordare

soli

allio pregio, s'avr

almeno

(piesto che

tu

j)()trai

il

ed alle figlie Ine (jnal sussidio nello studio della


lingua italiana, senza che In n'abbia a temere per essi (pie' danni
che coi lessici di quasi tulli gli alhi dialetti d' Italia e con (piegli
si possono pei giovanetti ineonlrare.
alili che dissi
iMollissime dillieoll mi si presentarono poi allorch ebbi a dare
alcun sistema al modt) di raj)presentare collo scritto i varj suoni
a'

figli

della pronuncia

conosciuto

comun

mantovana.

Vo.v

alcuni

di

nessun

cjuesli

segno

gi

rinvenni fra quelli adottati per rajpi-esenlar in iscritto

io

troppo strani e imbarazzanti


air occhio d'un leltcne mi sembrarono quelli inventati da alcuni onde
si grande fu
soccorrere all' intento. In una parola
il
mio impaccio
per (piesto lato, eh io non vidi strada ad uscirne se non se tagliando come si suol dire il nodo d' un (X)lpo. Considerato cpiindi lo
scopo di questo lessico esser qui;llo non gi d' insegnare altrui a
scrivere il Mantovano, ma sibbene di porger modo a' Mantovani di
ritrovare per mezzo delle loro vo(i \crnac(de le corrisnondgnli ilail

parlare

d' Italia

per

alti'i

liane

registrai le voci

loro

cos'i

come

ogni

Italiano

le

scriverebbe

con (pie' segni che 1' uso ha per lui consacrati lasciando che il
Mantovano, nel rilevar que' segni, proferisca poi da se T inliera voce
,

come

consuetudine del parlar suo gli viene suggerendo. Bandii


V co
\ eii ,
il
perci dal mio Lessico il cg
il clw
c^^ , il rlicu
lo zz iniziale, lo scs^ , il sgg ecc., e tanto pi voiontieri li bandii, in
quanto che m'avvidi (o almeno mi parve d'avvedermi) che pronunciando le voci mantovane in cui entrano quelle tipiche combinazioni
cosi come io le scrissi, mi riuscivano a un di presso anche pel suono
quelle medesime che alcuni vollero con quc' loi') av\iluppatissimi
cos

la

segni rappresentare.
Oltre di che

par

(V

non

ogni Uro

da tacersi che anche

il

tlialctlo

mantovano

suddivide in vittndlncsco e
rustico , ed ha con ogni altro comune il })iincipio che simili per lo
pi sono in sostanza i vocaboli in ambedue le suddivisioni; e solo
al

dialetto

italiano

si

maniera del -pronunciarli differenti. Cosi per es.


dir
cm'iera caplera gcss negliei , ^lent pnnsr pes^'ar neviera, augcl
cucciev il Mantovano di citt :re55, catara
caplara^ iiigar o /?c^.7r,

nella diversa

giint, pansii\ pivar

nigrern, nngil, ciicciat

xyi^^l

di

\llla;

(i

In l'infusa

primo, a roifass il secondo; hachcla quello, bateiU questo yt'//^/'<^


primo yb/?i/irt o fcnitia il secondo; nui^ol il primo uivol il seil
condo. Cosi pognam caso, propriet del dialetto mantovano rue
stico quella di tramutar 1' articolo femminile plurale le in //
plurali femminili desinenti in e , dare la desinenza
a' pi de' nomi
il

\x
in

Cosi per

bocci

ecc. in

tlir

cs.

ta'anuitainciito

icllurc,

le

di

t;i

Sclnvciioglia

iK'llo

di

luoi;i)

]\Ianlov.ino

li

i4oo,nc troviamo esempio

tlel

pulv

le

put

i'itturi, li

//

li

bocce, ecc. N questo

le

am ho

anche

din-

(pianto

colto

ii

data, ]>oi(b

iVcsrii

he

iik

'

parlar nianloA ano

nel

(i). ('iiriosis.siuio

nelT Alipraiidi

idiotismo \ernacoh>,

the io iu>n saprei se provci^nenle dallo sjcsso conversare C(m qneU


che I tni per le trihii li sciali per le scuole, vcc. eran soliti diro
anehe a tempi anti( hi (v), o se monumento dell' inlluenza esercitala
dal dialello siciliano, come su lutti i^li allri parlari d' Italia, cosi
,

pure

manto>ano, essjMido (he in quel


conserva una siftatta ri\ollura di

s*il

nostri

si

0) Fra
pac. X

Lo

eli

fiume (f Oiilio che

7rH 7 MtuUovaii
C:srun per suo

iui

'jiuLtcnpo

il

sue disresi

fii

e 'l

Cnmone.se a/ulare

e sticon\Ci>\(^\o\)?>

Anche

J)i

questo non riouisscrjr cou\csi

se

l.i

scinpix loro di tutte le offesi (iO{).SF^")

loo D)

(i

una parte all' iitra i;ran(iuiics,\{_\ \o\ A)


due d'avi^difo Livorati

Broi:/.iiii

che certamente non fu

ci

(3)

Fect

^^

e molli pi ne avr mino per awenlnra

stampa segnilo

(iof)i B")

rnli'Oti Jir (lifi'si

mtn

lin-uai^^i^io

ai

nr^ versi scimuniti (IclP Alijiran(ti (Por lo Srhivrnoglia vcppasi

.litri

qnrsta Prefazione

li

anche

dialetti)

fosse

inss.

il

'

'^^5

nella

esalrainente

blalo

come dimoslra quel verso

Di quattro marcw con pleure rari C''7f ^)


che corto dovca essere nel mss. Di quattro innrrlu- con fijuri rari.

creda gi che per solo bisopio di rima adottasse V \li|)iandi una siffaUa desi-

si

iienr^

sriacchc se tale fosse stato

motivo

non avrebbe da Bronziiui

ei

\
Amadio da Cam pc de Ilo dorata
Una bronzina d' argt-nto donoe 1171 D/

formato Bronzini, come

chVi

il

f""

ma

sempre,

sibbene Bronzine, tanto pi che, per trascurato

non avrebbe mancalo

potesse essere nel suo stile,

di

vedere che tenendo

la

>oee

a quesf ultima desinenza avrebbe schivalo sliracchialurc ed errori nelle terzine sef^uenli
J^Litteo

Gallo

se prtsenloc

jy argento (^arpen) dorato diu ini Bronzini (due belle bronzine)


Marche olfv r m^zza qiuUi (^quelle) si pesoe.
Biancozzo Nnli don due Bronzini (bronzine);

Quelli (quelle) a la Corte /tiro presentati (presentale),

Ben

lai'Oati (v)

itrania ^/i^ia erano fabbricati (e)

j4

Mtu'clw ntvf

Pcv ogni

questo Irsimnnre

ad opre damaschini

si

l*)

suo pesare,

fur molto lodati (e) (1174 D).

gentt

Ve femminile

fu

(e).

j.bualr in

una

d< Ile varie sii)KO?nfila del di ilefto

che

y^ r le p.iriicolari c'ini])inazioni litmif 1m> a cui l luoj,'o, fa ujara^igliare talora gli stranici

che mentono proferirr


'

J-jrenze, p-I
ni

tee.
(3)

V"

Sab ini nir 0^/>fci/io Della l'tsca


Tartini e Franchi, 17^8. ]ag. 20G.

Vedaci

'';

Z.1

coste,

-'

\(

n^ii

il

ti

po'tr.

trcviaino in

in fretta p. e. Pt>rt eli chiccheri c/i/ (recate cpii rjuell' chicchere))

li

Di

ogtrun

quia

dc^ Milanesi;

nel

Uuesi

r>

Anche

in

Danto, nel

Borglii-

ibi j>er tribii.

rizzi j

li

costi, li porli dicono

li

questi

l'liini

iemti <le^

le

tracce.

lialetti

Siciliani

<picslo dialetto, antichissimo

queste sono connini a piasi lutti

<''"

Caccia tradotto dal Grto.

e della

fra

piaiili

Le voci

italiini

per

L-

navi,

ne sono

sta, sti

\>or

in

le

trecce

Italia, noi

questa, questi,

rhistu fu padre per avventura al

stmu &i sente nel smm <Ie' ?ililanesi nel sema de^ TiJaniovani
Veneti, le* Bresri;.ni ecc.: intemi simile aW insimma le"" Mi-

consi^i;i al conscptp'o

de' Veneti;

/nw,

tiu al

mi,

ti

di

quasi

tulli

dialetli

ITI

auCsli

t^cr

adunque tu

ca.^i

aver

vctlral

io

generale adulti lo

iii

ciltadincsco, e scritto ])er roiisei;ucnza ie pute

dialetto

e solo in alcuni casi, e sci^nalanicntc o\c

le

bocce

il

ecc.;

riportano frasi o det-

si

prima maniera di scri\eie ritenuta.


Ora i[\\c segni ;i\ viluppiili di cui di->>i servono forse pii alla
e quindi tanto meno
contadinesca clie alla cilladiiu'sca pronuncia
contadincsclii

tali

ho

(juclla

io

necessari riescirono nel caso mio.

Due

per, diiVerenli dai

sej^ni

furono da

ilaliani,

solili

me

adot-

rappresentare due suoni the indispensa])ilmente voi;liono


essere distinti a scanso di errori; e sono Wvu e lo s\i o .v'tc il primo per rappresentare ([uel suono, quasi triplo, simile al francese e clic
per

tati

mantovane I/Ci'i'a'ul int//, sani, ecc.; il secondo


1)er ailditare quando siano da proruinziar dure e non iscliiaccinte
e sillabe sciesce^ come accade nelle voci s\iapp s\iopp e simili,
segno, per mancanza del quale nella lingua italiana (in cui di regola
seutesi

voci

nelle

non

conosce la pronuncia dura di (pielle sillal)e) o rimalie indecisa


o vien nel riguardo filosollco olfesa la pronunzia delle voci sci/are
si

svevcllato^ discifrare

Dove
r

o/ft

e simili.

cliscen'clldto

non esistendo per caso


stampa che furono per questo

incontr iniziale di voce

s'

majnscolo nelle casse di


libro adoperate
lasciai che stemperato s' inq^riniessc il trittongo :
troverai quindi Oculi e simili
che avrai a leggere come se fosse
ma
scritto anili
ec(;.
e compatirai (jueslo difetto che non da me
sibbene dalla stampa provenuto.
Dell' e manto\ano che veste quasi il colore dell' a io non ho
e
rt?
o simili
cone sai ebl)ero
dato qui rappresentazione alcuna
ci perch insensibile quasi quest' ambiguit di suono nel dialetto
cittadinesco
nessuna nel contadinesco il rpiale o per X una o per
ce

dittongo

.,

r altra delle due vocali apertamente

si

che chiun(jue non Mantovano


intanto che proferisce, poniam caso, gV

decide in ogni caso. Mi spiego:

certo

conjugazioiK^ QO\n<i mciler

tima

non

ben

sa

definire

biguil pi o

ed

stretta e

men

persona

muta

di quella fatta
il

se
,

inlnili de' verbi

marchi

seconda

della

scriver, ecc. s'avvede che

mantovana

di

le

ul-

suono ambiguo che

quelle

colla
fa

il

tu

all'

voci

senti

tu

cosicch

se
col

cpielT e

chi

seuli

suono

col

([uelT e

parlante, colto o incolto eh'

sia,

ci

Ciiniarchi, virinanzo, spiega que^ Trattati di

parla

al

spiattellato

fa

il

di

rustico

od

d un a

suo dire,
da un dittongo

s'affolla

non

suono vero

adagio ed persona che trae

tu senti allora quelf andjiguit che risulta


italiani:

ascoltando un di Mantova

a che all' e s accosti. Ma quest anjsensibile secondo che pi o nien concitato il


pi

s(-

parlare di chi proferisce

che se

quelle voci nella bocca

di

adagio

hever

stia

gi

nel

cnmmrTcio che parlano dei Co-

Borgo fo rte, Sortavalic ecc. /7rtm7frr marra jfrt trovarono nido nel parlar
Piemontese; astiitdri fn padre v\\o sniar de** Veneti. In una parola il dialetto siciliaro
si

di

riconosce in quasi tutti

ha comune col latino

la

parlari d^ Italia
di

prc),-)riela

e ci di' singolare

rilrovarai

anrlie

in tutti

ad esso solo

Apuane

inaino alle

Gamiche

ne''

monti delia Sardegna

e.s')

que' diilctti che

parlano da^li ahitatori di quella parte della catena de.Ue Alpi che risguarda T
dalle

si

Italia

e delia Corsica.

cui

in

qmir

volti

51

mn

sllibrnc

{ f^c

non

oi-i'O

quel

ria

suono

riunitr,
che far (\c\c lii pioinji/.ja duo ronsoianti nnitr (lis-'iiili
vKi ]ronn)v/la,
senza inttM-pm-M (|UtlIa > orale clie ^ oeeorrerehhe
he\r, scn\r\ xcdr : eosieeh sarei quasi jki- A'wc (se troppo
eio
,

'

non temessi
hinsi

.'\lanto\a)

ila

verl'i.

errare

d'

eo.s'i

seritti

]iereli

elie

elii

(lesse

li

in

non Mantovano

prctfeiirli

particella

di

ad

serivenUt

quei

serivcsse

nomo,

questi

euettere (jucl

suono

a pronunziare a (|ualniic|ue

mia ojinione paic <ie sia


ove s' attacchi a un di simili
e e Va scompariscono lolal-

(piale

la

maniera

quest'ultima

avrebbe di forza ler rile\arli e


ManloAaui lor danno. Alla
rbe
altres d alrun sosteij;;n( il vedere
verbi

pirelu>

elle

reciprocit si,

per queste rac;ioni adunque ho scritto


tabolta colTaltra delle vocali ti od
ni/.ionario talvclta (m^IT una
K
secondo che pi alla cittadinesca o alla
e il suono di cui sopra
contadinesca lini;ua mi p.arve la voce attencne
o se(Mimlo che nel
senza per introdurre
Sifi^io del Tercnga le (rovai gi consacrate
novazione alcuna di sciano.

mente, e dicesi nctfrns

ver. lo

IVr quelle voci che,

siuili

alla linpjua

fi^lie

italiana, hr<nno la

perdere alci'ua delle vocali intermedie trasportate che


siano nel diahtto mantovano, io non ho ;imato di sei^uire T uso di
alcuni che so][liono con un' apostrofe acceniare a suo luogo la defrienza della vocale, e mostrar cos che ivi bisogno d'una vocale
muta, lo scrissi invece di seguito le consonanti private della vocale
iriteimedia, giacch m' avvidi che volendo, pognam caso, pronunziare
la parola A/lofi scritta a questo modo
forza a chi la ri!e\a e
pronunzia proferire alcun po' d' e tra quell di e quell /
al che
la
propriet

eli

iiatura stessa della

prima

lettera

il

iene obbligando

trovai quindi

imbarayzare il lettore con un segno staccatore qual Y ajnistrole


he ])er natura sua t' avvisa che qui dovrebb' essere cosa
che non v'ha poi ad essere, il che torna lo stesso che sci'ivere ci
rhe non s' ha a leggere. Non cos adoperai invece nelle preposizioni
articolate del/n
de/le
olle
pel , ecc. Oueste io scrissi per modo
che la preposizione e Y articolo riescano divisi ponendo un apostrofe
r

nJtile

alle

preposizioni che nel dialetto

mantovano

perdute

le

vocali

re-

stano abbandonate ad una sola o due consonanti. Scrissi quindi non


gi fila, die, ale, pral come trovai usato ne' pochi mss. mantovani
eh ebbi sott' oc( hio
ma sibbenc d' la r/' le , a le pr al ecc. Se
,

poi

questo

logico

nien

mio

modo

di

scri\cre

ad equivoci

soggetto

abbia

s'

o no ad avere per

pi chiaro di quell' altro

]ii'i

tu

manto>ano, meglio di (hiuncjm; il saj)iai giu<licare.


Kgual
metodo adoperai per quelle preposizioni semplici cIk,' perduta la

lettor

constano di sole consonanti


ale trovansi precedute da
cuna voce terminata pure da consonante. Vorrebbero alcuni (he
ad esse ^i preponesse un a , percli paie loro che quell' a si senta
in t?iF,c nel
pronunziarle, lo per
ben osservato che l' a scritto
non farebbe che recar confusione e originale (;(jui\oci, 1' omisi
totalmente, e scrissi per esempio Cavezz d' ponn , Oca d'enti, e
non Cavezz ad pann Ove ad i^nlt come (juelli usan fare ; giacch
vocale

XXTII

ove lu

n'i^'vl

fpicl

m\o

p'Irno

scritto

tu

<;el

(senza

oscuri

110])0 di

i-qnivoci segni avvisatori) dalla natura delle consonanti r

v<[

d ineontran-

secondo modo cbc scrivono gli altri.


Tntte rpiclle voci nelle r|Tiali il e e il ^ assumono suono i\\ z ,
come Zi\cUa Zinatlni Ziild Zcss ecc. l'nrono da me registrate
a diiillura sotto la Ictlei'a Z, parendomi poco buon partito quello
di crear diflcolt do\e non ne sono, scrivcFido, cio, come fece il
Terenga sotto al C siliatte voci, e obbligando poi cbi legge a
far assunere a (juel e il suono di r, e riser\ando a distinzione del
lisi

obbligali) a pi*ofcrir!a poi a qncl

strana cornbinnzione del

ci la

cgi.

due suoni sentonsi nel Mantovano: il primo a-^pro,


come nelle voci italiane sonilo zuccnro\ il secondo dolce, come nelle
zurlo. Cos per come an( be ne' libri italiani
voci italiane ciicsa
nessun segno particolare si ritrova per t;dl diversi suoni
a nessun
segno io mi sono qui appigliato per dlstlngueili e solo in alcune voci
ove potrebbe troppo laeilinenle nascere equivoco
bo aggiunto tra
parentesi s dolce, come in 3IoLin
SnI.mra
o z dolce, come in
Scorzar ( Spetezzai-e) per distinguerlo da Scorzar (Scorzare) e simili.
I)(

11

e delh r

E per

vero, voiontieri avrei io adottalo qui la 2 e V s coite


pel suono aspro, e la rr e la s lungbe pel dolce; ma questo sussidio
dire

il

die nelle antiche stampe italiane esisteva a nn bisogno manca assolutamente nelle stampe moderne e m' obblig a farne senza.
Per quelle voci ov' entrano o ed e
che dal pronunziar quelle
vocali piuttosto aperte che chiuse potrebbero riuscire equivoche, ho
usato appon-e l'accento grave (, ) per denotar l'aperta, l'acuto
la
chiusa pronunzia delle vocali stesse. Scrivo
( , e ) per indicar
t^cc.
quindi Ci
f^crzr
Cos pure per quelle voci nelle quali troppo dubbio rln<;rir
potrebbe il sap(Me dove abbia a cadere l' accento ho usato apporlo
io stesso su (juella vocale ove ha ad essere posto. Scrivo quindi
u4rblar Scorzar, ec perch non s'abbia a dnc yjfrhatr, Scorzar, ec.
Queste avvertenze bastino per ci che riguarda 1' ortografia da me
usata. Convien dire per che assai dubbia e diflicile sia per liuscire a
chiunque questa pjarte del dialetto, se anche il Nonio, ch'era pur Mantovano e dottissimo uomo, ne suoi scritti incertissima ortorrrafia veniva
adottando. Il nome Giovanni a caglon d' esempio, eh' entra nella dizione
mantovana rappresentatrice della voce italiana verbena fu sciltto da lui
i)V7i Zian ^ OY?i Zoariy ora Gioan
ed ora finalmente Giovami.
Tecc
scrive egli sempre con due e, e in un luogo poi fa avvertire che va
pronunziato come se fosse scritto Tegg
del qual suo sentire non
so che ne potr parere a un Mantovano qualunque che
ben j)ronunziando alla sua foggia quella voce sappia altres quale diversit
passi fra il suono di duce dolci e quello di due ^ dolci.
Cos Bi,
Grpa, Spala, Gropt Pansl, ora sono da lui sciitti a questo modo,
ed ora senza gli accenti f[ui messi ed ora Bott , Groppa Spalla,
Gropett Pansell.
Parimente ora scriveva egli Calf, Giof,td ora
Cnh\ GioVy mal sspendo decidersi intorno a quella dubbia pronunzia
E basti di ci.
mantovana, che di frequente scambia il ^ in y^
,

.,

XXIV

tempo che

In

voro, narecchic
si

io

vitti

andava Inmdtrajulo nella staiijia del mio


o di dubbia orii^nio o di dulbio sii^iiidealo

andarono atlacelando,

quali io (che

le

])ei"

la-

lu

alui iuiarielii luici

:;1

solo a tempi rubali e alla' spizzata accudir posso allo scri>ere libri ) rimandai a ln di lavoro. Di parecchie di (pieste voci pertanto

molte altre pi ne restan( j^iaccnti presso di me j)crrh


uon abl);ustan7,a avverate) e di (juehe altre che, o jier le letture da me
Lessico (*),o per le comunicazioni
falle dopo la stampa di varj fo^li <1<
(delle quali

posteriori de^li amici, tro\ai modo a raccogliere, compilai quel loglio


d' Appendice che tu vedrai in calce al Vo(^abolario allogato. K (piesto
a\r.ii

tu pure la sofferePiza di consultare ogni volla che tu

non

ritrovi

alcuna voce manto\ana che ta vada ricercandb.


Finir con dilli che io ben liconosco essere stata grave teme-

registrata nel Lessico

mia nel > olere io, non Mantovano, non mai dimorato in.
Mantova, e solo ])er poco pi che un anno vi<?,uto in un comune
la

rit

degli

nn

proNncia

della

estremi

presentale

N vodio

registro delle voci del tuo dialetto.

mantovano

te, lettor

<

che sa
anno, io ]>romisi questo libro, avessi avuto
al momento in cui or
alle maui qncll esimio Dizionario del dialetto veneziano del Boerio,
tacerli

altres

che solo a questi ultimi di e inconu'nciato a uscire in luce io mi


sarei vergognato fm del pensiero di pubblicare questo mio che ben
,

riconosco alla nobilt

della

tua

r altro onora
scusa pure io

Ma

fatto

la sua.

il

patria

tanto

non ama

consiglio

quel

(pianto

disdirsi

se

ahunii

addurre ti direi che il desiderio


di aderire alle istanze di quell'egregio Magistrato che regge la tua
che f amore ond io
patria super la ptjuderazioue ih Ile mie forze
agli omeri
fui costi ricamljiato mi strascin a far cosa superiore
e che ogni ])ensiero
miei per dar a conoscere la mia gratitudine
anfu in me sedato dalla speranza di non vedere costi malgradito
corch poco, quel tanto ch'io fossi per presentaitl lu questo genere
di lavori a' quali (perch u gloria u lucro soglion procacciare)
la
pochissimi amano dedicarsi. Compatisci pertanto
o lettore
considera questo volume come una prima fatica
lemerit mia
spar.ignata a qualcuno de' tuoi compatriotli (he potr adesso con
uiagglnr animo ridurla un di a degiiczza di pregio
e permetti che
di due cose soltanto io il preghi: la prima che nel giudicar dello
spiriti^ e dcir utilit di questo
Lessico tu non proceda senza aver
piesenlc quel detto dell' Arpinate Cavcndum ne nco^/iiLa pr toe la seconda che nel giudicare del modo eoa
gnitis hahcanius

ne volessi

te

qui

cui

io

ho eseguito

tu

voglia

agir

meco

cos

come

sant Isidoro

voleva che agisse ogni retto giudice


cio in utroqiLe penso statcrce
justiliani et miserico diain portare sic ut juslo litriunine (juccdcim per
cnjuitatem corrigas qucndam vero per misericordiain indul^eas.
,

(*)

Fri

Bomani,

il

]p nltrr,

arie voci mi vennero

ujjjerite

dai libri di qiK-l

quale (^ben valutando V utile die derivar pu

coi dialrtti";

si (o^

sollecito

d**

giore, che simili in parte alle

sommo

alla li'igua dal

filoloi^^o

confronto

del

di essa

indicare in rasi parecchie voci del suo dialetto di Casalmag-

mantovane,

serv irono

ad avvertirmi

di varie

mie ommissioni.

NOTE GRAMMATICALI SUL DrVLKTTO MANTOVANO.


Jsono propricL f^Miciali

ill

di ili'llo

l.

x\v

L\irrorri;ir lo vori originario italiano soppil-

sjkss. uiirlio lo intc-niudir: Fary(Ur,<inaii(.Ji<nzu>n.J,tn -r-f


lin , riiul . osx , frrr , n, ti . hnizz i ussuii . sdiniui-, cm/i/itLr ,

nirrulo in osi.o la vucalo finalr, imolili , i'iiit fini , ni Si ut , mar.


.

altro in <1\oim- (Icaiiioii/.o r rombinazioiii l'auiK prova li ci. i.^W ( aiiL'iaie


posso r ini/i.iU- italiana svhi in s\i. 3." il porro fra vooe o \ oro il i ii ii)|iilivo a. \.^\\ cangiare
in r (r/A, zU'^ttt,
sposso il / italiano in d {d'ulal , (titUlli), i\ ff in {^Ixinca , ImlUrt, il o o il
zign, zui;nr, zlu), Tj quasi in r Qnii^ua , fiuvu), P /< in u liano., il l' in /(^n'ty,c<'/i/ ). f).'^

tgiiir, o

iiiliiiito

i,'

cani^iaro lo dosinonzc italiane vrl)ali uto , atti, ali in , min, ade, adi; o;v in /r; utn \n n;
or li
in z ; no in anjjnn ir o ar j icn in ai^h ; o in
Il ; Cf
lo nominali trio in zz ; t^lio in;;
ito in ;,
oil ir; o lo sillalo inlornicdio
; itn in o
igh; e sposso an< ho i tlill<ini:lii inlorrnodii // in
i\ dir o mi a prola/lnn<' indicalo.
ere. . por non <lii di ni.dl'.ilt o noli
set- in ss ; i;li in
<'>

Artiofdi e rrop(ii>i/.i(ini arlioolat(

'dZ

yon.

noin.

al)l.

ili

dal

al

tial

lii

ai

linif

la

la

d' la

a la

liti

le

l,:li

d'

lo

il,

uno Olii ''"


una onu, Ila
j.ol

poi
|-cr

por
por
por

li

(V Oli

aii

li

It ;

Il

Oli

d'oiia. Ila a Olia

di

la

da
da
da

li ;

li

mi

noi

nn

tu
voi

ti

at\

olla

in dal, in d'l\ in V,'it al; in


in

di, in

in

la

lullo

in

If

i',

in

d' la

in

t'

in

i,-

in

f'

esse

Cai

l'a

li>r

li

loi

lor

lo

ohi.

;',

pli

li, i;li, i

la la

If

in

li

U s\ sa

v(ro<,'tii t;otioro o

numero

vostra
vostre

nostra i^(>st}'a
nostre i'OSln',c talora nostri, ere
so
qut II
cui ; col quii, chi; coi
quella, da; cola fjUillf eie; cole
(post, sto; rosi (jUtsd, sii; rnsti
quista ,sta;costa (jlUStc StL jCOStJ
coit coste ; costia costar
color
colli cale ; colla
quid, chi (piai quali

(pn-Ilo

(pioi

quello
qiwsli

on in W on ; ;/; t' on o an ipiOata (pies'o


i:i
oost-ni vi oro
in ona d'Iona o li^na; in C ec.
nd-ui vi oro
rol
col, Ciri al, con V, coli'
quali
con
(pi. do
coi
i
coi
rhi\ch' e'
ohe
con la, co la
(Ili
mila
culla
colle, con Uco h' ^ con li alcuno, qualcuno calcuii ; \>argun
colle
iiissun
nssuii, anssun
ninno
con un con on co itn , cni' un
<',i('"> oi^n\gnun
con una con ona o na ; co una,cm^ una oi^ni ognuno
su i .si no c^ (rionip.) an n' a
sid ui sul.sur; s\d \un

un
ima

in

iiostar fostar niasch. sing. e piar.

(piolla
tpio.stn

te

tu

h'u,h/r,al,la

ni

loro

la

sa

suo
vostro

iu(
I

ma

III',

hi

lu

nostro
nostra
nostro

noi
v.r\

ossa

mio

nolla

ossi

4.0

';/

elleno

\ni\ a

l'U

esso

oiilino

Olia

par al f>ar l\ pr ut
par
pr^ i
la par la
lo
par U- ; par li
un par on pr' on o nn
una par orni o na /r' oiia
I

io

Olili

Oli

(inoint

su la, s' Uilsu


nn-a mi: s un o un

ona o nn

U-, s'it'^s'li

sulla
si!

choccliossia

qui

II

codesto

cai

ci

quest

quell

cai

quallar zinvh o cincli sic si It , oli luem', du


disdolt disiireuv^ viiit
\ iiulas. dodas^ tredas, qiuiltordas , quindas^ si das , riarsi It
ti\ i
uumv-\zinquanta.noiuiiila, Ziiit o c-nt ,dost nt laisi ni pillila dii ///</, eoe. priin-, prurii^
rali ' secondi ss^oiid^ ree. d' li, d' le di mondi do tre volt tant oc.c.

Aii'^ol-

un {una .')

ilti

{d

1.)

///

{Ire

1.)

.-.

non

//',

V) altro
''

r<//./;a

CI

vi

(pii (///

ij/t",</ :^/r

i.sti

<

/u.

a^^iinite prom.niiiiali od
dova
doa,
donde da dou o do^a
// <-()n

detorininanli J col l , ll\ ne da d' la il()\o


(///'/] n anche ^nama
V. liW .diri n(d Vfr,d>ol.irin.
|

anche

Oss. riduzioni.

I.

Coli';)s^ndioa

ipii la

voce susso;:uonte

sj)Ollar partieol. al rust.c

>

dialetto.

Gli aL'gettivi maso. son mozzi di vocal linaio nel sing., quindi senza regola di accordo
coi snsl.: i toni seguono la desinenza deirarticolo non sincopalo in ogni genero o numero.
Dicosi p.c. L<i casa t^randa, U- case grande o li casi grandi. Con ogualmotodo si governano i
parlic. pass, nei lor rapporti or)** snst. fom., rimanendo som|>ro in<leclinal>ili uniti ai masch.
HI. La pro[)os. per di^-osi volonlieri par se incontra consonante, pr' se incontra vocale.
IV. /ood<i,'/j/?orapprosenlansi sposso cr)n a ed /, p. e. ^ vegn (io vengo), i t'en (ossi vengono).
V. \nu.vu,lor aggiugnosi sposso aitar, e. segn. a vu per diver-sificaro fra i' pi. oo/y per tu.
VI. 4/, r', io caniiiansi anche da taluni '\n mi a,tori ,soa\\snK\ dopo il nome o in senso sost.,
e.
Lamcasao la cn<;a m: o ,i sa putej vi pittij soa,alt l'in e al rin Ina; Ihmmul me oalinca.
p.
V^ll. Ao e crtZ in ogni genere e numero s"" usano giiinti immediatamente al nom^; guest,
qutll quando fra essi e il nome esiste qualch.o altro elemento del discorso. Diccsi p. e. Sto
II.

l'in

al

ma

pias

Gal vin V bon

Quost /' al me vin Ouell V al vistar vai.


incontrando voci incipienti por vocale i\\co\\s\ wids seds e..

Vili, liidas ecc. tino a sclIos


IX I nomi(inallerali negasi ohliqui)

I feni.
ariano talora nolPiiscita del caso retto pi.
cangiano sempre Va in e od i. Tanti oteroclisrai per s'incontrano per questo lato, che
troppo lunga trattazione si esigerebbe per determinarli.

WVI

XXVII
I

DELLE ADBREVITlUi:

J,

Ih,

it.

fr.o Alb.

iui^s.

Allu-rfi

> D

e E

DEGLI AUTORI CITATI

( rli

Vill.inov.-

al.tfp

OUESTO LICRO.

I.N

Frnnrcsro) Gruiul.' Dirlo ri.irio

i<Sii.
prr (iiisr||M' Kcinondiiii < (i^Ii
,
rritiro rnnrloprdiro
universale
Dizionario
ahair
VillanoNa,
)
yil. enc. AUkiI
dal
Mareseandoli
1797 al iSoj.
(Iella lincila iliiiana. Linea, presso Doiiieiiieo
>Linini , 1784.
Lorenzo
per
Jl-,ir. ry/>. A k'arotti (conte Franeesco). Opere. CreiiM.na

italiano -tVaiircsr. Hassano

(li

Aliprandina (V.

della

Prelazi(HH')-

nota terra a
Krrole ). Inrorniazione sugli argini, sgoli e adacquamenti
dello Slato niaiitdx ano. Manl(i\a, I*.i//.()m
17^7.
(iiimti,
|)ei
lii<ir/,e,
limi.
IWirrliiello.
Iliine.
Burck.
\'-J\?>.
Cast, e Fiat. />/r. Castelli Fiatile, Nuovo Dizionari., italiano e tedesco. Lipsia, 1782.

jiifj.

la

paj,'.

vi

In/: I}evilac(|ua (.conte

liti'.

Antonio. Voeahcdario della Crusca risi impalo in \'eroiia mi i8ol>.


Cuvnh. Elie. Dizionario universale delie arti e scienze di Efrainio ClianduTs , traduzione ilair ingh'.NC. Yen /.ia
171*)pel Porcelli, 17^1^.
Cv. Vocabolario della Crusca. Na|>oli
178'), cliez J<-an Mossy.
Marseille
j)rov<-ni;al.
Dictionnaire
Diz.
firof.
JHct. o
l'iip, |'T Domenico Farri.
Venezia,
Jfnn. Znc. D(ni ( \nlonfr inces<-o ). La Zucca.
J:^iicyvL Kncyclopi'di*' Irancaise. Li\ourne, i77>.(Si fatto uso anche dell' ediz. di Berna).
Fa^. Com.,' iiin. Fagiuoli" (G. Battista, loientino). Commedie. Venezia, pel Geremia,

(\s.

('esari

f'r.

La Fa:iiuolaja n Rime facete, .\msterdam


1753.
17-^*J|.
i"^"/'^Firr. Orig. Ulla\io Ferrari. Oiiuines lini;u:v italica-. I'ala\ ii
Fare. Lix. Forcellini. Lexicon totius latinilatis. Pata\ii, 1771Gag. Foc. agr. G. B. Gagliardo. Vocabolario agronomico italiano. Napoli, j8i3.
Giuocli. ntr. Dialogo de** giuochi che nelle veg^hie sinesi si iismo. Venezia, \')?>\.
7')S.
G'iscl. Diz. Grisellini (Frane). Dizionaiio delle arti e mestieri. Venezia, Fenzo ,
Venezia,
Zatta,
7)6.
Lai. Eh. trai'. Lalli (ilo. Hall. L"* Kneide di Virgilio tra\ r^lita.
Lifj. Maini. Lorenzo Lip|i. Il M.ilininlile rac(piistato. Milano. Classici italiani, 1807.
Afeli. Toc. reo|.hili Folenui. ^ uluo .Mcrlini Cocaii Opus macin)nicum. Amsf-rdam, 1768.
Mieli. Peiri Anionii .Micheli. Mova })lantarum genera. Firenze, pel Paperini , I7J.
,

Mnnos. ,-Vngeli .Moiiftsinii Flores italicne linguie. Veiwliis, \(\o\.


Ntl. Com. Nelli (dottor Jacopo .Aniielo
sanese). Commedie. .Milano,
Palili. Sebastiano Paoli. Modi di dire toscani ecc. Venezia, Occhi,
,

.Agnelli,

1762.

ifijo.

cav. Filippo). Annali delP Agricoltura del regno d'Italia. Milano,


pel Silvestri
I.M~)rlolano dirozzato. Milano, jx'l Silvestri, 181 iSacc. Jiiin. Saccenti (Gio. Santi, da Cerreto"). Rime piacevoli. Roveredo , 17^1.
Spati. Pvns. P. Placido Sj)adafora. l*ro>odia italiana. Bologna, 1701.
Targ. Tozz. Ist. hot. IHz. ini. Targioni Tozzetti (dottoi- Otla\iano). Istituzioni botaniche.

Jc

Ah.,

(Jrt.

lie

Firenze, i8o>..
Dizionario botanico. Firenze, Piatti, 1809.
17S1.
TariJ. ftr. Tariffa delle gabelle per Firenze. In Firenze per Gaetano Cimbiaji
l'oc. boi. \'orabolista boh.gnese di Gio. Antonio Rnmildi ((Jvidio Montalbani^. Bologna,
i8?o.
pel .Monti, iG()o.
Vocabolario bolognese di Claudio Ferrari. Rologua
Idem, di
lue. nse. Vocabolario bresciano e toscano. Brescia, pel Pianta, i7")tj.
Gio. Battista .Mclchiorri. Brescia, 181 7.
Fnc. ctLxt. o rasii^l. \'ocabolario c.i>ligli^ 10. Marlrid , per Francisco del Ilierro, lyiG.
,

/oc.y./v. Vocabolario ferrarese italiano (.flelP ab. Frane. Nannini). Ferrara. Ijiin aldi iSo*).
a" di k\c. m^uit. Saggio di un Vocabolario mantovano toscano. Sia in fine delle
Poesie di Teofilo Folengo o Merlin Coccajo , colla data (P Amsterd un , 1771.
Fnc. luip. \'ocabolario delle parole del dialetto napoletano ore. Napoli, 1789.
Voc. picm. \'ocabolario piemontese (del medico Maurizio Pipino). Tmino, St. W. 1783.
ItUtn. di Casimiro Zalli,
Idtm , del conte Capello di Sanfranco. Torino, 181 4,

Carmagnola

i8r 5.

Vocabfdario veneziano e padovano (delP abate Gaspare Patriarchi).


Padova, i7f<(), 179G e 18^.1.
Dizionario veneziano di Giuseppe Bocrio (.fase. i.
A-C.\.N). Venezia, 1837.
/(A m di Gaetana
l'oc. ver. Vocabolario veronese (compendio) di Giuseppe Venturi.
Angeli Verona i8'>i.
Fnc. mil. Vocabolario milanese (di Francesco Cherubini). Milano, 1814.
Foc. sic. Vocabolario siciliano (di Michele Pasijualino). Palermo, 1785.

VOc.

veli. jHi'l.

testi di liu'j;ua citati in [uesto Vocab;)lario , se ai bio:.dii delle citazioni non


speejiicata P edizione , s"" intende essersi fatto uso di {uella milanese de^ Classici
italiani; e pei passi estratti dille Ciunnedie del Cecchi , d'l Lasca, delP Ambra ,
comica
tisi Saviati e dalla Tancia
cila P edi/ionr- del
d(>I Buonarroti si

iV'Z?.

Pei

TmWo

Ferentino ^^ubhcixto in Firenze nei 7Oj senza noiiK*

di

blampatore.

XXVIII
aM. ablato.

pross.

acc. accrtscitix-n.

provonz. prtH-enzalt:

arnis. acvusndvft.
ail. o aiJd. <ii/f/i< ttii'O.

ivg,

affcr.

aJ'tiriiMtiuo.

ag

ags;.

nninto.

i"'ni.

(^

nella

S.

T.

Gid-eHii

ant. antri

rminc

Termine dei

ri.

T.idr.,itlranl. Terni. {ilraiilito

T. de^ La\aiid.

sci^uinte.

**S-

7'

di (\iinpanc.

r.idjell.

l''

SoSt. SOSttUtil'O.

sch. o schorz. scwrzu'ole.


iinttcaiH. ntr.

Camp.

dt' lifdifnri

SCilUi.

se.

di /i^linrdo <t\

iTtu-iilori

T. de' (Veli. (H

i^isfrnto.

r.

rirnip. rienipitfo.

ajjjsjnin.

T.deT.. di Rip.ce. 7\ rminc dei

^j'Y>\vimf>.

J\rniine dei

Liif.niiiaf

A|p. o Apiicnd. .-Iftpi/iUicc.


ari, artic'lo.

MMl.

aL o

sing. sini^olart:

T. de' Ml>. /\ rniine di' Liraj%


l. de' Ivi veli. Termine' dei
All'I Untori.

avv. ai f tri in.

sint. sintassi.

T. de' Mac. 'Termine de*

a\vil. ini'ilitii'O.

s<it;ciu 11 t.

*h. cluaitt.

spai;. spa:;iiuvlo.

atl.

com.

alljv. Jffno.

c^miuifntrntc.

cond. n condiz.
ront. o coiitad.
corr.^ncir

.9j /!.) ,

sip.

Slip,

rttntailttsro.

\jij><Mid.)''<'''\Jv>'.

d* Ag. o

f^

/>///i'

.\iir.

ft

tig. //i,'/tf"a/o

HWlf>.

o frane, francese.

frati,

ficq.

//'

qutntativo.

futuro.

flit,

gen.

i(<

o d' Arehit.

Jn ldt> Iturn.

T.

Calz.

de''

Calzol.

^)

Terinw

idiotismo,
fimio.

iiid.

iiuli

inj:I.

iiii^ltsc.

L o

ital.

IL

ilatmo.

m.

b.

tuj-aliiii.

nom. nominativo.
nn[i^. rwto

nolissifno.

pag. pi^na.
p. e. ^/' f.vmpo.
jart,

T.^

T. de' l'ar. o Parr. o Parrnrclh


7' rniiii.'- de' l'(trrii<-<:hieri.

T.

T.

o pai1i<, pcviicipio.

di

pt ggioratitfo.

piT^nnale.

pJ. pltiralf.
fos, pnsiiii'o.

pr. o prov. prni'erhin , provar'


biaU- , prnuerbiaLienU'.
proli,

pronome.
opropriumcnU.

ilei

T. de' Cioecol. T. r/niur dd


Cioccol Itti ri.
T. com. o del Com. o de' Cojn.
Teinuie de' ('(invili icirinti.
T. de Cos. o Csir. Ttrinine
r.

Cuc. Tevin'uu- di Cuciihi.

<li

V. degli

Kcf h

Ere, Terminsi

'

diluii

siusliri.

T. de'Kal) o F-d)brif.
di

I'a///jrifiT

T'

rniine

scalari.

'

T.

li

Riramniori.
delle

lonuij.

Tu iniite

Termine

delle

T. d<'' Sari. Trniu- de' Sarti.


T. degli Spad. Termine de'

Sp

Kl'uj.

T. de" Sell. 7'( rminc di 'Sellrtj.


T. di St. o Slainp. Termiin:
di Si:ain:>eria.
T. degli .Striiin- Termine dei^Li

Strii/iii iitfij.

de' lab. Ti rminc de'

l.

Tor

barrai.

T. de' 1

ess.

o TessLt. Termiiw:

de' 'J'e.siitori.

1".

de'Tinl. Ternvnde' Tintori.


de' Toni. Termine dei

Torniaj.
T. o t.(nrlU Pref;iy-.;.7V//;o.
verb. l'trhai'.
r/

V'oeab. f^orabnlarin.

vol..\ rdir i^oi^are.volii'irnii nlc


*(.arel,li.>r.liv.luech.j>ist.ioiJi.

sin.;. p"jcr dtll'w.o aretino,

.<

.'

di Fov-

llis.

liisiije.

fi<n\

iijlcuzonc.

Termine dei

Pizzie.

Termiii di' Bazzaj,


T. de' Jiieam. Ternane di i

ri.

Fort.

l*M. Terni. de' PidiielaJ.

de'

l\d<'" jia/.z

T. de' For. o Foni. Termine


d''

di'"'

V.

Voe.

ij.

T. d'"Fal. o Kaleg. o ialegn.


1\ rminc ti laUi^natni.
T. de Font. Terniuve tic i'On-

tnnu

ilei

P> Uicrifij.

di' Cd.slriittoii.

prr.s. ^r< irntr.

l>rop. proprio

(kiri trinili.

Ctiim. llaj.

j'rud- ptiunl,'.
jirrs.

'

Tenniiie.

Pellie.

T. de' Pese. Termine de' Pt-

fili

o de^ Cliir. Tannine

T. de' Ciamb, Termine

jtass. pii\sato.
Y<'"?,.

Chiav. Termiiw dei

eliir.

de"

r.

(H'ulL rizzi.

jL'"'

Termine dei

PtnuKijuili.

(liim'ajiii)li.

nitido hcfiso.

li'

mei. n nirtif.
taforco o
/;/^ tnfincanii nte.
ma*, o mutar, munrale.
iiaL o nattir. o naturai, /w

noL

de''

toliij.

-Vr.,/o.

o in .14. o ma se. nuisrhiU\


mani, nifuitovaiv.
ni il. o 111 il il. miliuv.

ni.

remiti..

Termine

(h'ologiiri.

de' Paini.

T.

T. de Ca\ .0 Cavali. T<iiiiiiu'

Inliio.

lai.

de' .Miig. o .Mugli.

Pizzica l'inoli.

Car. f/ Carr. Termitude' CurraJ.


T. de'' Cari. Termine de' Cai'T.

M-(t^C(dri/i.

Muginij.
T. de" >Iiir. o .Murai. Termine
de Muiuit-.tri.
T. degli Uiolog. Termine de-

de' Calzoliij.
idicit.

TVr-

ili'

riatori.

gcr. g.rij'o.

fli

Maiis.

ili-'

mere. 7\rmine de' Mi

i^li

T. hot. o de"" Boi. Terniiiu


hntanico o ^/c' Jkttudci.
T. de"' Bott. Tenniru- de' Botiaj.
T. de"'Cae. Z< rminc de' Caciaj..
T. de"" Care. Tenniiu: de Cai:-

lii'u'o.

'V.

ntii ri.

T. arit. y'< rmine aritm tiro.


T. dWrm. Tirnne dv^^li Arni'.ijuoli.

o J^urutanitnte

Termine dei\

de' .Maiigan.

i;V/r'

dWrrhih. Ttrnne d\ir-

.'l'^.

frase.

fr.

T^i r-

T. degli Arg. Tenniiu- degli

fiviciulLsco.

faiic.

o A2[rir.

<lnbuf^ii ri.

diz. tl7r,ii,n-in.

T. di .Mai4\o

.\rrli.

7' rnn/ic d'

dis. disitsutn.

foni,

Aunniliuni.

T.
diinitiiitivo.

Mu-

Mini formatori.

dal. diifo.

rt

/ito.

supcrltitii'o.

T. ardi. d'

f.

/;///;/

so^^luntifo.

corrisp. itu'jrxponJcnU'.
r sci. <'i srlUuccUo.

dclL iUtUito.
dim. o dimiu.

.V(

sl^ui/icato.

2:11

StiUtUI.

si..

c(ti:(lT(uiaU'.

si

nlino,livormse,lucche-

pi<t<ij^sr.rom'iiiOySaitesc.

voce Uuhbiu.
non fu trovala la voce
ilaliuiui coirispoiuknle

"

VOCABOLARIO
AN r

iM

OVANO

TAL AN
l

A
Io.

usa
p.

es.

p.

per

talora

es.

Alujclii.

pueiiv. Pioi'es.

f.

pi.

Libret-

che insegna a conoscer le ligure


nbbnco.
Abec. Abbici. Jbbiabb. L' ulfiibeto
e il libncci'ioK) con cui s" insegna

to

l'ancnjlli.

ai

Abz. Abete. Abete. Albero nnlo.


Abon^ir. Bonificare. Menar buono , fir
buono, o conteggiare i danari pagali

o il credito che si preteruie.


Abonorolta. Alquanto per tempo.

Per

JogirsL in
ne' mocci o alla porticciuola. Jiom-^
pere il collo in un Jil di paglia.
Aombrarc o inciampare e' rupia-

Inciampar nelle cialde o ne'


cialdoni. Morir di fame in Altopacio o in un forno di .schiacciate
teli.

cotte.

in

saper accozzare tre palle

IS'on

un bacino. Dett.

di eh. sig.

Vegnar V acqua in bocca. P'enir


P acqua o l" acquolina alla bocca o
sulP

iijrola.

Acqua

Dett. di eh. sig.

V. Pelsin.
l' a san
da montagna , portar
al vn e bevar 1' acqua. V. Montagna.
Acquador per Aducquador. V.
Acquarasa {o Acqua d"rasa) Olio essenziale o Essenza di trementina.
Acquarell.
Pila delV acqua bcnc(
d' petsin.

Far

Acquasantin.

detta.

\^so

di

niarnio
,

pietra o rattalio di pi grandezze che

acfpia ai prati.

Adasiar. Adagiare.
Adre. Addietro.
Essar adr a far onn cossa. Stare
intorno a checchessia j esser intento

Acqua Acidita.
Acqua tV marasche. Diamainata.
Acqua d' rasa. V. Acquarasa.
Acqua d' zedar. Acqua cedrata.
un cn( ciar d acqua, yij"un bicchier cF acqua o

delle Chiese.

che serve per annalfiare.


Adaqnador. Acquajuolo. Colui che d

tempo a/izich no.

in

[)ila

Accorzars. Accorgersi.

Perdars

distinzione della

Acquaron. Acquazzone.
ylcquazione.
Rovescio Pioggia di rolla.
Ars. Cos. Per dir acsl Per cos dire.
Adam ( boccon d' ). V. Ooccon.
Adaqnador. Annafjiatojo. Innnfjlatojo.
Clessidra. Vaso ])er lo pi di bitta

dell'

leggere

contiene 1* nrrjua .snnla. A Kircnz.c


(hianiano pni piojtriainunt; Secchiolina o PiUllH quel vasetto per l' acfpia benedetta che da cajxj di litio,

Io K'cn^n. Si
s<uiplice licmpiliyo.
vegli.

Libi clli/ie

O.

in

Agar

cficcchessia.
"d zedar.

Agii. Gli. Le.


}

Agli

digli.

V. Zedar.

lei.

Gli dico.

Le

dico.

lui.

loro p. es.
Agli

Dissi loro.
Agli. Qui. Qua. p. es. Agli sont. Son
qui , son qua.
Agli. Col. La. p. es. Agli gnar. ferrb col.
Agli. Di l. p. es. Agli passalo. Pussei di l y per col.
Agnes. Nome proprio usato nel prc~
verbio A sani' Agnes corr lu Inserta
per la sev. y. Sev.
Agnolin. Apiellotti. Pasta ripiena di
carne })altuta o simili che in pezzi
rotondali si cuoce in brodo e se ne
diss.

fa

un mangiare squisito

foggia

di

minestra.

Agudliu. Sonaglio. Bolla che fa l'acqua


allorch piove.
Agnus. Breve. Brieve. Piccolo involto

con entro reliquie od orazioni


portasi al collo per devozione.

che

A M

dair umico
Amor. Amore.

Errvicello. V. A^nus.

Aj;ijusin.

eliessi{i

Agostan. V. Vou.
Agra ( foja ). V. Foja.
Agii/2, I.O stesso che Guzr. V.

Anor

Amor

Aj. yfhi , ofiini.


Aj. .-l^n. Kih:i,'qio noto.
Ajada. ^/ij////<i.Sa\ oro con iufiusoN

Ajar

Ajon

V. coni.

nglio.

.yfurinnrc Conciaie
cfirccfiessia in suamoja.
Al. //. I.O. |>. fs Al can. // cane.
Al Ki^li. p l's. Al vri^n. Kg,i viene.
Alhara. .-ilhcrii. Specie di piojipo nolo.
Alhanrul. Jiit racchio. Vitello del secondo anno.
Albi Jhhei'eralojo. Alveo in cui fannosi
(

abbeverare
Albi.

).

bestiami.

Truov^o.

Tmo-j^nln.

Vaso

in

cui

da ni.nn^iaie ai porri.
Albi. AU'Carc. Ungano. Arnia. Cassa da
pecchie Covif^io. Cofu)^io. Cowjiflio. AU'cario. Alveo, j/clario. Casda.'^si

cui le api fabbricano

sctta in

Albiiinl

TruognliKo.

Albiojin

Lo

melo.

il

tcsso che Bcvroeul. V.


Alcar. Leccare. Lamblie.
A learda. Lerrnrcin. Ghicila. Arnese da
curii;a

n)tissimo.

Aldam. Letame. Concime.


Aldain:ir. Lita'iare. Concimare.
(

v.

cont.

).

A: rischiarsi. Av-

Osare.
Alpar. Allegro. Gajo.
Alejj'ar. Aycinazzr.to. Ciuschero. Cottic'
venturar.'i.

ci.

Brillo.

AvMuato.

Alto. Alletto.

Alto del vino.

AJ egrezza. AH r prezza.
Sonar l'^le^rezza {che anche diccsi
Soiirr a campano ). Suonare a festa.
Alir.H-a (u^a). Lu^iici ella. LiijiUaliea.
AlKpaf. Documento. Atto. Carta cbe si
allega ed unisre a un alto qualunque
per prova delle cose in esso addotte.
Alla ( messa ). V. !Messa,
AUador. Lievito. Fermento,

Alvam. Allievo.
Al\ar. Levare. Alzare.
km. .U. p. PS. Ain drrul. Mi duole.
Am.uiir ( v. e ). Ammanire. Allestire.

Amara ( rba ). V, l'rba.


Amarell (T.de"Ciamb.).cS//Mw/>zo

'

(fior.).

Specie di dolce nolis.'.imo.


Ainid e coni. Amad. Amido.
Aniid. Salda.

Acqua con fotrovi ami-

do tbe serve
cartali

pannilini

Icner
fini

di.sirsi

le

il"

iVadcj

euLjiiade

trine

in-

ecc.

Amidi. Amico.
Servir da amicb. Servire^ dar chec-

cio scr\

amor

ainoi-

l'ro> erbio

ii

d'
d*

bene.

corlej e

eortla-

che suol

ilirsi

per ditiotiue (pianto siati lari (pie* fratelli e quelle, cornale elle sdamino di
cuore. Il l)i^. ba sollauto Corruccio
di fratelli fu juit che due flugelli
p
per esprimere che V odio fra parenti
stretti pi jero di (>i;ni idtro.
AuKn. Amo , e per idiot. Lumo.

An. A'o//. p. es. An poss. A'()// posso.


An. 7:7i Si usa nelle interrojjazioni.
Anas. Anice. Anace.
Ancia ( r. di'i^'U Slrum. ). Ling^iielln,
Ling,uetta. Lingua. (^)uella cannuccia
o .sampoi;netta con cui si d fiato ad
strmnenli musicali. Anche i
Francesi dicono Anche.
Aneioda. Acciui^a. Alice. Pesciolino noto.
alruni

Andagaud. Andando.
ylndamento. Arulatura.
Marcia. Pusso. Andare.
Andar (\er.) yJndaie. Ire. Gii e.
Aiular d".sora\ia. Hihoccure. TrU'
boccate Esondare. Versarsi. Ridere.
Andar d' so p. Correre pe^ suoi
piedi. Correre. Pioceder naturalmenlc.
And.ir

sost. ).

Andar

Ali. mar. Letamajo.


Alda^';iras

il"

tlo

j4nii.

).

nuMtar in

>'

bissabaniga.

Andare

a.

spinapesce. Andar .serpet,'L;iando.


Aiiflar da pittura. Andare o stare
dipinto. l)iresi di abili o simili cho
ben s" adattino alla persona.
Andar a tavola a son d' campanell.
Andare a tavola apparecchiata. Vale
ion aver briga di pensare al proprio
nodrimento.
Andar par la strada^ di carr. Andar
per la pesta. Del. di eh. sig.
Andar in giron. ylndare a zonzo
a girone j gironi , a spain ronda
rabicco , in tregenda , randugine ,
aiuto 5 ajoni ^ garabullandosi. Ci ronzare. Girandolare. Anfanare. Azzon^
zarr. Zonzure. Giostrare. Frumminre.
Andar a onza a onza ( Far passo di
o pian pianili o sui (cui ( picca. Camnnnar con lentezza.
Andar a \o\\lv. Appolrjare. Jppollaj'arsi. L'andar flei pelli adoiniiic.
Andare a poiAndar in nana (
o a far la nana o < lajoj o a trovar
C domani o a cer-a far la dorma
o
a far conto col cu*
car domattina
pezzfile o a conlmffure i ciechi o
dormire.
le nespole. Aiular
.j

;i

Andar a eli dal diavol calza


Andare a sua posta a casa

e vesti.
il

dia-

A N
min

A r

solate

V.

it<l(l(jlli

in

Ali),

file,

ttjiiabui

A 11(1.

Uscir

l).

i*

Andar z

cicinpi

importa

me

dar

rrantonliwe.

AniLne

rsouu
slontain
ai

va

le

pj/.icn-

scnipr" arsi.
si

Sempre
posa.

d'

questo stesso scusi.


Specie di moneta
Ansehuiu
antica mantovana. V. Zanclli lom. 5.
in

pag. 5G.

Amaria. Altana, f^edclla.


A niella. Imposta.
Antenna. Stile. Ahelella. Abctr rcci.sr)
dal suiilo, rimondo ed intere, che serve alle i'.ibbri( he p'r formar ponti
ecc. L' estremit inferiore di questa
Abetelle dett.i Calcio , r il taglio
di es-su Snuissatura o Tagliatura.

simile, attaccate alle spalle del concilino de hainhini, per le (piali

piano
putso a

va sano o ben iiitto. A


passo si va a Roma. Vr. cJi eh. sig.
Aiici.ninii. iManieottolo. Marjica che ciontinla ;!ppiccata ai vestire per ornainenlo.
Anil:.rina, e quasi sempre al pi. Andarine. Falde. Calde. Strisce di p.itnio o

vendono

nel tarli camminare. Ven{;oiio

anche dette Maniche da pendere cio


pendenti. V. 1' Alb. enc. in Falda.
.,

Anello.

AiikII.

ann

o appicco
o occasione di fu- checchessia. I
L:itini hanno andarti dar e
pnebcre

J^iun

si

So:iteniifi

Dar ansa. Dar campo

rido..

non ist il mal dru-e ti


Chi va pian va san.

calcnde gicche.

Ansa. Campo.

non

y.

Annca.

No. f'iver gli


anni del Distt'a. Aver pili anni del
Disine o di Pioti. Monos. Viver luughi.ssimo tempo.
Chi fa a so m(Xud scampa die.s ann
da pi. Chi fa a suo modo non gli
duole il capo. Prov. di eh. sig.

noi.

d;<

e ani.

S(ampar

ni

niilipatn

-\nni

coglie; se noj n

la

n" anJar.

).

vero se non coglie

polire.,

V.
Porco. A/ajale. f^env. Ciacco.

annorum. Antii domini.


L* ann d.d dii , al mcs dal in.ii. Al-

Antlure a scia-

nelle stoi'i^lie.

S\'llii coirli e

stesso che Anni.

fj^

Ann Anno

1)1

va

la

1j \.\.

lI

elio

iiTi|)nrtiui<i

La

npj^li

Anitii.il

benctlir.

lariKS

diavolo, nicchi

ni''

Anis.

tic' i;,tnplieti

Sd

(ili

Aiuliir a

Se

o calze

ili.

nelle JiiriCf wr' lumi

'/.

ili

Pianrlli/ut.

AiuliiP in Iraiiuuiau.

ped

in pianclini e in

Antigaja. Anticaglia.
Alitili. Sermenlu. Miigliuolo.

spns. Fede.
Cnmpanella. Cerchio elio si ppicc all' uscio da via per picchiare.
Lo stesso che Baciocch.
Aneli. Campanella. Cerchietto di fil di
Anr^li da

Autin e Antina. Lo stesso che Anfell.i. V.


Antiporl. Paravento. Usciale, (fucilo

AiicU.

rnettcsi

ch(!

porle delle stanze


dal vento. 1/ A/ili~

alle

Annegarsi. Affogarsi.
A ngia. Serpente. Angue, e anche Biscia.
Angli ( V. volgare e contad. ). Angelo.
Angiova. Acciuga, Alice.
Ar>gonaja. Canchero ti venga. Specie
d imprecazione.
A n go a Agon la.
Anguanin. Annino. Agg. d' albero. aven-

per diii/ndci le
porta ilal.. vale Atrio, vestibolo, stanza che interpolisi fra scida e scala.
Anbmi. Antonio.
3Ial d' sant Antoni. Fuoco salvaSprzic di malattia
fico. Lnpetiggine.
inharnmatoria che viene in pelle.
Aiizanna. Ahaja. Fune che allaccala ai
navicelli serve a condurli conlra accolui che a piedi o a cavallo
qua
cliiamasi allira la fune cos detta ,
tres Ahaja o Fidarlo o Bardotto.

uno ai due anni.


Anguria ( che anche dicesi Inguiia ,
Languria e Lingnria ). Cocomero.
Grosso mellone acquoso , di buccia

Anzimll. Canglicrello. Ganghero. Piccolo strumento di metallo, adunco,


con due piegature da pit> simili al
calcagno delle forbici, che serve per

lerro

attaccalo

per

ecc.

A'igar.

farle

Sci^iire.

alle

leude

portiere

scorrere.

Dir

ti

no.

Ani;ars.

te

et dall'

alibbiarc iinece di b(jttone

verde, e Lscia che mangiasi nella stagion calda per rinfrescarsi. Il Mattijolo , e con esso quasi tutti
LojnLardi lo chiam;.no Anguria.
Anguria e mlon , ogni Irutt ha la so
i

stagion.
.\niina
A.ni

ani.

V. Mlon.

da botton

Ani

thiajwuo

le

Fondello. Anima.

),

ani.

Verso cou cui

anitre.

Chiamata. Dal fianc.


1/ Appello italiano lerAppel
mine del giuoco del pall.imaglio.
Far r appcll. Far la chiamata de'
soldati. Chiamarli tutti ad uno ad uno
per riconoscere se ne manca alcuno.
Appz. Appoggio.
Ajpozar. Appoggiare.
Appcll

si
,

T. mil.

).

A R

A R

Aqua

Aquaron

quaron , ecc.
Ara. ^ja. Spazio

ecc.

V. Acqua
lorra

di

uccomotlato per b.ittfrvi


In

-Aletter

ara.

Ac-

^J->iJln:lto

le

biade.

Jn.ijare.

Araocar. Dar di pitilio. Abbrancare.


A'^grappare. Ghermire. Arti*^liurc.
Arar. Arare.

Ara

drilt

r fa beli solili.

V. Soldi.

Aras. Larice. Alb'ro noto.


Arhalta. Ribalta. Botola.
Arbaliar. Riballare. Capovolgere.
Arbltnr. Ribadire.
Arbattar la fiiestra , le parole , ^fC.
V. Finestra , Parola , ecc.
Arbba. Scacciapensieri. Ribebba. Stru-

mento da

fancMlli

plicandolo fra

una corta

ciie

le lalibra

llni^ULtla, la

suona ape percotendo

si

quale

niollcij'-

^iando rende uono.


Arbcll Ribelle.
Arbt:ar. V. Arpicar.
Arbiuar. Aduniire. Ammassare.
Arbonibar. Rimbombare.
Arbor. Albero.
Arbwri. Alberato.
Arbnrida. Albereto.
Arbutt. Rimessiticcio., e dicesi pi particolarmente di qii.lli della vite.
Arbuttar. Germinare. PullulareA rea da. Arcale. Arco.
Arcada ( T. music. ). Arcata.

Arcamar

cont.

).

Ricamare.

Arcalzar. Rincalzar e.
Archett. Arco, ylrclietto. Quello strumento col quale si suona la viola,
il

violino

il

bassetto,

Grena. Setole

ecc.

Testa. Nasello.
Bdina. Hausse ( fr. )
Archett. Ai cuccio. Cassetta. Sottalzo di
vimini che ponsi nella cuna ai bambini per difenderli dal pericolo di

rimaner soffocati dalle

coltri.

Ldcchetta. Racchetta. Retino


di minuge con cui giuocasi al volante.

Archett.

Arciam. Richiamo.

Arcmandar. Raccomandare.
Arcm:idazion. Raccomandazione.
Arcjar. Rfccofilicre.

Arconzar. Racconciare.
Arcoit Solatio. Assolatio. V. Coster.
Arcvia. Alcova. Arcoa.
Arella. Canniccio.
Arellada. Canna/o.
Chiusa fatta con
g'^atlccl di canne palustri , stabiliti con
pali nelle valli poco profonde, lasciando piccole aperture in pi luoghi dove son le reti per prendere il pesce.
Arellon. Canniccio di canne pi grosse.

Arcnqa

(Campana in IMantova
cui snono dava indizio della eseil
u/ione di juaKlu' pubblica giiisti/.ia.

falcino.
Aiont.
vicino. Rase/ite.
J)a
Presso. Appresso. Da presso. A randa.
randa a randa.
Arfar. Rifure. Far di nuovo.
Arfendar. Ri fendere. Fendere.
Arii'udlna ( T. di'* Falcg. )
Spe-

cie ih sega
assi

cl'.^

serve

per

o slmili. Corrisponde

rifendere
alla

Scie

refcndrc della F/uyclopcdie.


Ri fesso. Fesso.

Arfe.ss.

Ajlilar.

Raffilare. Jtffilarc.

Appoggiare. Appiccicare. Accoccare, p. es. Arfilar ou >i\'iaflon.

Arfilar.

yiccoccarc , appiccicale uno schiaffo.


Arfoss.
J^ropaggine. Ramo di pianta
piegato e coricato , acciocch anch'es-

so per s stesso divenga pianta.


raArfossar. Propa'^ginare. Coricale
mi delle piante e i tralci ( anlin ) delle vili senza tagliarli ilal loro tronco,
acciocch facciano pianta e germoi

glino per s stessi.

Arfud. Rijiuto.
Arfudar. Rifiutare. Ricusare.
Argaj. Raucedine. Infreddatura.
Arga)on. Acc. di Argaj. V.
Argan. Alitano.

Agh

vo'ul

a'rgan.

E'

lo

fa j)er
forza (V argani o tirato colf argano.
Argn. Lume alV Ar^an. *( fior. ) Specie di

lume

cos detto dal

nome

del

suo Inventore.
ArgatJ^r. P^omitare. Recere. Rimandare.
Argentina. Mezzo scudo.
Arggnras. Torcere ^ raggrinzare il viso.
Argo). Orgoglio.
Aria. Aria.
Vivar d' aria. P^iver di limatura.
Stiracchiar la milza.
Parlar in aria. Aprir la bocca e
soffiare. Favellai- in aria. Titar in
arcala. Vale parlar senza fondamento.

Ciappar on poeli d' aria. Pigliar


ai ia o asolo. Asolare.
Andar coi p o con le gamb^ a l'aria.
Andare o cascare o cadere a gambe
alzate o levate. Tomare. Mazzacularc.
Tombolare. Capitombolare.
I strazz va a 1' aria. / cenci e gli
stracci vanno alP aria. Le mosche
addosso ai casi posano sempre
valli magri. Prov. di eh. signif.
Albagia. Superbia. Boria.
Aria
(
Ariazza ( Fasto. Spocchia. Soffioneria.
Altura. Fava. Fummo. Muffa. Vanagloria. Baccalcria. Chiella.

A R
Aver

d'

m.nngiarc in di grosso per rivenderle

Imporla

Ci)n suo vantaggio al minuto.


Arvaiulrteula. Rivendnu,liola. Treccona.

troppa allo. A^'Ci' ^ran /lnui o della


c\o

albn!j;i;

Far calar
tel capo. Cavare

Cmuirc

Arista.
Arh'a.

ruzzo

il

A rVa

il

VaU-

eresia.

la

l'are

ilar

Appena

a mala pena.

Disdella.

Sfoiluita.

Sventura. Muhwentura.
Jeliquie.re.

sorte.

Reliquiario.

Mascherina. Arlecchino *(rior.)


Giardino *(iom.) S|)Mc di .sorbetto.
Arli( liitiada. Zannata. Azioti frivola.
Ailiii e Arli.ia Dim. di Arella VArloii. V. Arellori.
Arlichiti.

nti o

Armari. Armadio. Armaio.


Aiiiiarueul. Arma/uolo.
dei frutti.

Albicocca.
^
Armillar. Albicocco. Albero che produ-

AirDilla.

ce le albicorche.

Armucar. Ottundere. Spuntare.


Arinucar ci, ori cortei, vcc.Torre
la punta a" chiodi a un coltello.^ ecc.
i

tuli

Ribadire ogni

ci.

chiodo. Trovar che ridire .sovra tutto.


Arrnuccli. Ottuso. Spuntato.
Aipi^ar. Erpicare.
Arposs. Riposo.
Aipossar. Riposare.
Arquesta. ( Frallaglic. Interiora. FritAiquesti. ( /w/r/. Sotli[;liumi di cnn)a|.'gi,
cio cervelli, graudli, ecc. soliti a friggfrsi. Il Sag. di f^oc mant. os.serva
giadizinsanicnte che (juesla vocp deriva dall it. Racquistare perch la cuciniera raccogliendo queste interiora
che auderebbero o perdute o confuse
col resto del pollo , le racquista per
.)

formarne

altra

distinta

vivaidn.

Arsenzina. Stoppettina. Dim. di Sloppa.


Arpionar. Parlare. Favellare. Ragionare.
Artaj. Ritaglio.

Artajar. Ritagliare.
Articiocch. Carciofo.

ciofaie.

La

coricata dicesi

CarciofanO. Car-

pianta del carciofo

ri-

Gobbo.

Artirars. Ritirarsi.

Arvandraul. Rigattiere.

Ciiratticrr.

Arrandroeul. Treccone. Rivendugliolo.


Barullo. Colui che compra cose da

il

igoie.

L' acqua iti cui si sciaccpiato.


Arzanzar. Sciacquare. Risciacquare. Lavare e pulir con acqua bicchieri , ecc.
Ar/nadura ( T. de' l>oll. ). Capruggine.

Ribadire. Ribattere.

Artmicar

V.

tura.

.^

Ariiuicar.

Aryan-

Rinvenire. L' ammollirsi e il


rigonfiarsi delle cose secche e passe
messe in acqua , o al ciilor del fuoco.
Arvgn. Rinvenuto.
Arvinar. Rovinale.
Arvlar ( i occ ). Torcer gli occhi.
Arvli. V. Nas.
Arvolt. Sotterraneo. Cantina.
Arzan. Argine.
Arzanzada. Risciacquata *{ fior. ) Quel
mezzano ripulimento che si fa d' un
vaso di vello o simili con acqua.
A r/.anzadura. Sciacquatura. Risciacqua-

Orinolo. Oiolonio.
ArlojcT. Oriuolajo. Orolop;iaj'n.
Armai^nar { \.c.). Iximanere. Restare.

Seme

Mi il (iti ce io

Arvgnir.

Arloj.

Arniella. Nocciolo. Osso.

attor-

Ar\ers. Rovescio. Arrovesciato.


Man arversa j Piteuvar a seco arverse. V. Man , Sec( ia.
Arvertis per f.ovcrtis. V^
Ar\gnir. Rinvenire. Rivenire. Riaversi.
Ritornare in se. Ricuperare gli spi-

Arlichia. Rliqnia.
Arlicliiari.

drcrul.

Avversit.

Mula

Vii

s'

corna de' buoi.

Arvarsar. Versare. iMescere.


Arveda. Rogo. Rovo. Spino.
ArvendroMil. Lo stesso che

cervello.

iti

alle

tiglia

ruzzo. Sbaldancliinarc le. corna o il ci-

Far

miero o
segno e

Corame che

Ar\ai(pul

l)()ri;>.

1' aria.

zire.

arlaz/a o (V V uria. Start-

in sul grai'c o in sul mille.


chit'lla

Intaccatura

delie

doghe entro

cui

commettono i fondi delle botti.


Arznadura e Arznanienl. Arginatura.
.si

Arznar. Arginare.
Arznell e Arznin. Argiictlo.
Arztion. Arginone. Ai gin grande.
Arzolin per Arznin. V.
Arzolin. f^icolo. Chiasso. Chiassuolo. 1%
Sgg. di F'oc. mant. mette in mezzo
la congettura che questa voce prove-
nir possa dall' Arceo de' Latini , perch chi va per chiassuoli ( arzotin )
se arcel n populi frequcnlia.
As. Si per fis. \s ved. Si vede.
As. Ci. A noi. p. es. As pias acsl. jt
noi piace cos.
Asan. V. Asen.
Far l' asan da montagna , portar al
vin e bevar 1' acqua. V. Montagna.
Ascolton (star in ). V. Scollon.
As. Aceto.
Asen ( che anche dicesi Asan ). Asino

La

descrezion V

la

madar

di a-

Proverbio idiotico , che vale


sen
il contrario di ci che indica a priina

A T

6
cintila
1"

In

illscrtvlDTit*

u>;r

nerr iwrlo

rssrr

significa

Pr>v. di
incj

il>-

sij.

on

a5<'n

ProvirMo

mori
In
i

viv elio on

mancanza

astMi.

ci,

(a

sii;.

Irnllar

carcslia

ih

Attempo

vrct'ioso.

a s

d* c,\\.^\

tcijo

di

dottnr

pan

di tincrra ogni co'

talo ha soldo ; >;de che nella scarsit


bis<^j;ria torre quello clic si ])ii avei e.

Aliati).

yicciinto.

cino.

clu'iihrssKi.

dov* al \ unii ;il pndrou, s" al s' picca, V so tl.nni,


Lfga /' asincf liotc vuole il juurone.

Atl;icch.

Presso.

J^i'

.-iccosto.

Aitaceli aitaceli. Allato alhito.

r asen

l^lija

r>

per cs. Aitaceli al


soler. Appeso , appiccato al solajo.
A tlrass. Arretralo.
AppeS'.

Aitaceli.

Av.
co

f^i.

voi.

Av

n. OS.

digh.

di

dico a voi.

Ava (al

pi.

Avi.), ^tpe.

Avaiizon ( Terren
A>erl. Apeito.

in

).

V. Terren.

Star col pctf averi. V. Peti.

Zrrcai 1* ascn e es.sratjh a cavali.


V. Cavali.
E.ssar come a lavar la testa a lasen.

sbonzoLilo , eresiato.
Av< ri. Ernioso
Averlor. \. Persaseli.
^h.
Aviar. Avvez'. are abitw'rc ^ assuefura^.
A\ la ras. Avvezzarsi , abituarsi.

Essere un hivar

Avril. Aprile.

alV asino.
il
sapone.
Vcrtcrc il ranno ed
Asen d' t;d notiira eh' an sa lezar
la so scrittura. ItC de^li asini. Asinarcio. Asinone. \ale persona Ignorantislina,

p<T
roh nel
dice

A si.

tad.

pi

ordinari;iniente

Iselierzo a
legj;ere

An

cr o

tio\a didl-

ciii

pioprj

scritti.

aver T

i,ir

si.

portunit

non aver agio


comodo.

Asloeul. Assillo. Tajiino.

coti-

fr.

Ai'ere o

si

Comodo.

Ai;io.

A\

la testa

oj)-

Mosca bobina.

Ronzate. Rombare. Quel morm<ircgL;iare che fanno per aria le ve-

.Asiolar.

zanzare e simili.
A^iola^. Pespajo. Aido di vc^pc.
Asncll. Asinelio.
jXsnr 11 e per lo piii al j l. Asnej.
spe

f\e?

le calcolo

Calcolicre. Ci clic
d(

T.
regge
(

At.

Ti.

te.

della stadera e simili.

Te.

p.

cs.

At

yed.

Ti vedo.
Atlar radizz.

Focile. Acciajuolo. Rat tifuoco.

ti.

FucUe. Acciarino. Ordigno


con cui

si

])atlc

la

])ielra

d* acciaio

locaja
1'

per

esca.

Battere il J'uoco.
Dlcesl del percuotere la pietra Ibcaja
pel fuoco. Notisi r idiotismo per cui
linguaggi la voct; hall< d" .si
in ainhi
l^altar

azzailn.

A zzali n. Di

dir non dovrejthe.

acciajo.
d'

uc

^^ahan. Stolido
bahbaccio.
Pahan e Pahahan per l>an. V.
Babhi ( .)///.sY>,ed anche Labbia^ ma

j.c-

Procfho

azzaiinc.

Rn II et te

B
y

r v. ant. e della sola poesia.


Barajrtda. Cicalata.
Pacajada. Cbiasso. Strepito.
P;.bl)io

Assaissimo. Di molto.
j\s5efha. Sitibondo Assetalo.
Assil. Sala. (^)nel legno eh' entra ne'
mozzi delle ruote dei carri , delle carrozze o simili , e intorno all' estremit del quale esse girano.
Asson. Pancone.
Asson da lavorf'r. Pancone Asse
( grossa tre once mantovane ).

Fusto

A zzali

iajarc.

ciajo.

telajo.

asse-.

Stilo.

luaa

dell' archil)U''io.

Aspcrt. V. ^>pcit.
Ass. Asse.
Asse. Mollo. Assai.

Asta.

A/.zalar.

Azzailn. Martellina. Parie della piaslia

AsofT. Asinajo.
Asp. Aspo. JSaspo. Ordipio notissimo.
Asprges. Asper gine. Aspersorio.

Pur

Aprire. V. Verzar.
Avvocai d l<; cau.se perse. Dollor dc' miei
stii'ali. Dottor da nulla. V. CittUba.
Azeih. Acerbo.
Azzai. Acciajo.
Azzal Inucciajiito.
Aviii'.

riferisce a luti altro

le

Tess.

.^

trarne faville che accendano

f'espn.

A.sicpul.

Attaccamani. Aparine, e
ront. Appici amane. Erha delta dai
i>ctauici Gallium aparine.

Pacajar.

Crridare. Sgridare.

Pacajar Strepitare. Far chiasso o strepito.


Bacalar. Lucerniere. Piede per Io I )ia
di legno su cui posa la lucerna.
Baccal. Merluzzo.
Bacchetta. Bacchetta.

Tgnir
Tgnir a
Star

o allo

bacchetta.

V.

filett.

ili

Lo

stesso

Filclt.

bacchetta.

Stare a

stecchetto o a segno

getto o in dovere.

Sahaticone.
BacJgar. Tentennale.
Ba<:chella.

(mct.

che

filetto

sog-

B A

B A
Brlgar. Bazzicare.

Bacidcch. Jialldglio. BatOLcIiin.


Baciocch. Cnnipanella. Martello.
tilorc.

Quii

terr

foj,'!^i;iti)

modi che serve per

Ijatlcrc

diversi

in
la

Cose

veccliie

(piella

palla per Io pi d* avorio

cui

giuoca

badil, ciral inaiini;h le roti, o


gh' <^orihcll inaiiagh V. Matjagli.

Baga. Off e. Otro. l\ Ile Intiera, per Io


pi di becchi e di capre , nella (piali'
tiasportano olio ilii
tonenii pe quali
si

si

chiamane
Bagaj.

Bagaj.

Vii

simili.

lc^a

Baia
Baia

bigliardo.

.li

baia.

Esser

ut

mano.

Carola

ini

d' boter

).

L bb/

baia.

la

J^ar.e

iaciirsi.

fiaba.
di burro.

Ruotolo Volume di tela ches^av*


volge egualmente da due capi. Il

Baia.

(^)\ie'(an-

Bellini nessuni liiscorsi anatomici de-

su

scrivi'

1'

otre

precisainenti;

(piando

Bordello. Voci
per denotar ima
sa o non sovviene

preciso.
tale.

dice

Fra

nostra

la
i

Baii

muscoli degli

uomini ve n^ degli avvoggalatt sopra se stessi come i ruololi della tela.

AcgDzio.

basse che s' iisanc


cosa di cui non si

nome

eoa

Baia (irnev). Palla di neve.


Baia (mei.). Ubbriacalura.

Pi Hit ini.

Co.'ity.

si

Essar

Ciappar

Lodai

chef

il

Badile.

Badil.

7
pe^cc

Baia ( T. ili (;. di Big. ). Biglia. Co.si


(liiamano per iran/esisnio
giuocalori

porla.

vecchi uiui.

del

Baia. Palhi.

Bnt"

Baciocch. Btihhticcio.
Bacioccar. Sbattere'. Dchnltcrc.
Badanai. Cinr/ui. CiitijHine. Cinhntra.
Jiign^ia.

Branchie.O cechi

Bals. Fauci.

Balanza. Bilancia.
Star in balanza. Star sulla gruccia.
Vale stare coli' animo sospeso.

Bagajar. Lavorare. 3fanepi:;iarc. f.a \ oce luigajar si usa per denotar quella

Balanza

specie di
eli
la
fattura di cui non
lavoro o Iattura
Si sa o non sovviene il nome preciso.
Bagr. Sbevazzare. Cioncare. Sii ahcre,
J'rabere. Bine con la/ i^a mano. Beni-

Balanza da pozz. Altaleno. Mazzacavallo


Balanzin. Bilancino.
Balanzine- Sagginolo. Bilancel fa da sag^i.
Bahoizon. Bilancione, Gru/i bilancia,

betiare.

Peccltiare.

Imbottale

Z'z-

r.alar.

ce

in

tolta

Bagaroll. Masseriziuola.
Bagaltn
Specie di moneta antica mantovana.

V. Zanetti

toni.3.p.'.^5o.

Baghina. linhi iacona.


Baginr. Balire. Nutricare.
Bagnar. Bagnare.

Quand

s'

sfortuna a

s'

bagna

'1

cui anca a star senta. V. Cui.

Bagola. Zacchera. Pillacchera.


Bagolar. Batter hi borra. Ti-emolar dal
freddo. Rabbrividire.
Bagon. Trincone. Trincatorc. Trinca
Beone. Inibriacone. Afoscione. Cioncatore. Pecchione. Succiabecne. Cin~
ciglione. Gogionc.

Baj. Bajo.

Uno

de' colori de* cavalli.

Baj e B?jadn. Abbajaincnto. Lulrulo.


Baja per Baia o Cagna. V.
Baja. Scherno. Bija.
Dar o Far la baja. Dar la baja.
Bajar. Abbajare. Latrare.

(T mere).

Sorta di
pannina leggiera con pelo accotonato.
Bajelton ( T. meic. ). Bajeiiom. Specie
di sottigliume di laaa
quasi lo stes.so
,

Eajelta

Bajeflti.

che Bnjetta , di qualunque colore.


Bais per inesca. Y.

am

baiava

Balbaslrell (v. coni.).

Baldacchin. Palchetto

prestito dai Bolognesi.

di

rete

da

Ballare.

Qiiand
.^Moneta e vo-

Sj)ecie

pescar'".

zollare. Sbotnbetlare.

Bagaron. olezzo bajocco.

Biluticia.

fer.

V. Ferr.

Pipistrello.
*((lr.). bi(ll'as>;c

corniciata nella quali; sta

litio il

ferro

che
in cui s' inlilano
sostengono la cortina di Uiia Ij.ieslia.
Balia. Nutrice. Balia.
Tentennare.
l'alitar. Dondolare.
Balio ( dUe bocce). Lecco.
Balina ( T. de' Cac). Migliarola. Palpiccolissime di piimb;) che s* usali;
le campaiielie

no per caricar gli arcliibu-^'i


Drage dai Francesi.

Cosi chiamasi dal

Buliott

fanciullo o

e dalla balia
data loro a bahre.
il

la

ilelte

balici

fancijlla

Corrjsponde

iVancese yourrisson.
B.dla. V. Baia.
Ballarin

Ballerino.
da corda. \. Corda.

B. di. .ria

Balcngh. Babbuasso.
Ikilengh ( guardar da ). V. Slralocc.

incori.

Barliar.
R..riott.

Barijolt
r>ai

Pancone. Buttconc
Burbero. Cavntl da corsa.
Brontolone Borbottone.

TartagioC.

buttar.

Brontolare. Borbottare.
Tartagliare.

Barboilar.
Bascolt. Biscotto.

Basa)Uar. Biscottare.

al

B V

V,

Balocch. Viuyjw. Crupj'O.


OiJ biilocch tf r:tvtj, il' l>oinb.S
In g'"/7'<' ''' t'iV terra , if DtM
.

/'p^//

zolla

Pniiriis.

un Jocco

di

biiiihit^'u

una

F..loii.

B;.loii.

\ovc

nnclie

nella frase \ octia balolla.

iisata

f^ecclua barbok^la.
Balolla (d'ocul). Tuotlo. Torlo. Rosso
Biirboi^ia.

iV uovo.
Balz. I.f^accia de' covoni.
Balza. Pti.stoja. Fune o ;iltro con cui
lcj;nno

gaiiiho

\v.

vanno

bestie

alle

si

sUoi-cli

Doppia. Basta. litreppio. Ses-

Bal/.ctla.

Filza

situra.

radi rlie fassi

pinili

eli

o nel nirz/o KlJe vcsll por


farle ilivcnir pi corte o per alliuipi di

la

ij.irle

la

punti

con

poi

ixlrnrirc

(li

carie o

le

tli.

delti

cuna. Scauj"

in

dui li

ii

mano.

Dett.

Ragazzata. Bambinaggine.

Ta n tacci a ta Fa n ciu Ua<j.u^i n e


.

Far
giarc.

banibozzadc. Funciulleg-

d* le

Pia w b in cg'^ia re.

sano

d* Jirzan

gli

dente dalle tempie alle orecchie.


BaiiducFula. Banda inda. Pennoncello.
hndol. Bando!(. Comundob). 11 capo
della matassa ( filza ).
V. Co.
Tro>ai- al co ilai l)andol.
Baracan. Baracanc. Specie di stoffa nulu.
Baiacca. Baracca.
Baracca di buratlin. Castello da
burattini. Macchina movibile in cui
sta

il

buiMftinajo a far ballare

).

stipiti

fanlocci.

Baracolar. Trambustare.
Barrttln ( d' cava] ). J/ozzone. Scnsal
di cavalli.
Barba. Z/o , e ant. Barba. Burliano.

Barba.

Boba.

barba .... Sforzarsi di nuocere rdtrui e non ne a^ er il potere.


Farla in baiba. Fare una cosa in
barba o alla bai ba d" alcuno. Farla

delia

finestra

e clic

esce in fuori della facciata delia casa.

Banth. Banco. Scanno.


Bancb. Manr^anella. Panca da coro cbe
s alza e al>)jassa a pncere.
Band. Avvi.ro. Proclama. Bando.

Si usa anclie nr Ile frasi seguenti


Maj,'nar d* bind. Mangiare a ufo
:

salvum me fac j a s(fuacchera j a


scrocco . a macca, a scrocc'iio ^ alle

a.

d*

onta o danno d* alcuno.


Barljabeccii. Bar ba di^bccco. Scornabecco. Sasscfrica. Tiagopogono. Sorla
d-

dispetto

erba nota.

Barliajera

Panciinn. Bancldna.
Bancal. Davanzale. Parapetto. So'^lia.
Cornice di pjctra o altro su cui po(

quando spua un po'

cagotc. Piccola ciocca di capelli separata dal resto rlella capelliera , pen-

Barba jar.

Banca. Panca.

Banca

fanciulli

in

slg.

Eaniboz/..'Hla.

aria

in

(piale

per rlav< ria a piacimento.


Bandina. Ccrnecchio Ci rfnirlio. Fiac-

Dar

misura del bisogno.

Bambozz. Bambolo.
IVIudai- bambozz
l'iar

mandano

la

Baracolament. Ifanibuslo.

ji.iseolo.

nuccj' o stecche,

vento , nllenlaudo lo .^p: ^<> cui A


r.iccomandata e tlie tengono in mano

Balon. Tombolo. C.uancialc. SlriiniiM.lo


Livori li trino o simili.
su cui fiuisi
P;jl.>lla. Pallotlol
B.ilutla. rilupj'O. Batuff\.lo.

Bandcra. Cervo volante. Aquilone. Dra"


go volante. C;iita stesa s<n rn can-

di

/! /'// ih neve.
liJo^r. Castas^nc lc<sc.

Pallone.
Frnii. Allentatura. Crepatura.
^reostato, C \ol. Pollon x-olante.

raKtn.

Abbacinare,
(

Barbaglio.

yibharbagliare.

Abbarbaglio.

Abbacinamento.
Barbajon
(
Barba joch {i<\r). Far contratti o baratti.
Barber. Barbiere.
Restar nett com' on bazin da barber.
Aver dato fondo a tutto il suo. Aver
mangialo il suo panetto o il suo pad
ne fino afilli orlicci. Aver' fatto
per
le
o am bassi in fondo. Esser
ammattonato
in
sulP
o
fratte. Restar

sul lastrico.
e il torchio.

Aver consumato V a.sta


Aver fitto del resto.

Aver fitto a mangiare coli' interesSogliono dirsi d'uno che abbia


se.

spalle o alle spese del crocifisso , a


isonne y a sorvullo. Essere spesato.

malamente scialacquato il suo.


Barbi s. Mustacchio. Baffio.

Upner.^i

Brbola. Bargiglio. Bargiglione. Quella carne rossa che pende sotto il becco ai galli.
Barbola. Coda di cuffia.
Barbosa ( veccia ). Pecchia barbogia.
Barl,ottar. Borbottare. Brontolare.
P>arbuzz. Mento ^ e nel cavallo Barbozzo.
Barbuzzal ( T. de' Scll. ), Barbazzale.

il

grifo

alle

spalle

altrui.

Uett. di eh. sig.

Corta d* band. V. Corta.


Banda e per Ift pi Bande. Imposte.
Verzar in band. Spalancai e.

Banda. Banda. Compagnia


I

sona

la

banria.

Bandcra. Bandiera.

di suonatori.

La banda suona.

B
Cntrnrlla rlie stringe

barhorza del

la

ravallo.

Barca.

Ri.rcn.

E
V.

e daj

(\.i\

barca va

la

in di p.tj.

Pai.

.ii

narcarrt'ul.

Barcajiion.

iJarrlu^ssa.

Tcttoja.

Ti

Milanesi.

bardella. Baidclla. Sella

Bcilicche.

r.ar^nicch.

da mulattieri.

Demonio.

V. Shart^nif

Bargnif.

Bcrnoccliio.
Betioccoo.
Barinocela.
Corno. Cornetto. Bozzolo.
Baricoccol. Allncocco. Albero noto.
Barile.

Baril e Barilla

Doulio. Bariglione.
degli Slnim. )
Q)ucl
( T.
dilla chiarina ( clariuctlc ) che

Baril d"
Barilctt

ase.

pe/./.o

inuiedialainente

dietro

lien

cuccio

colare

tcte
'

che

bec-

al

serve in parti-

dello

il

il

'

Barlotto.
Bariseli. Bargello.
Barocca. Lo stesso che ^Marocca. V.
Barol. Barale. Foggia antica consistenin un^ avvoliatiua fatta insieme
te

deir eslremil della calza e de' crd7oni sotto o sopra il ginocchio.


Barozz. Baroccio.
Barozza. Carretta.
Barsacca. Lo .<;tesso che Carrier. Y,
Barsaj. Bersaglio.
BartavcU. Bertovello. Specie di rete.
Barloldiua. Pattona. Torta fiitta.
Baruffa. Batosta. Baruffa.

Barzmin. Marzimino. V. Uva.


Bas. Bacio.

'

V.
Basamdaj. Picchiapetto. Baciapile. Graf-

Basalic.

V.

coni,

per

Basilico.

Jiasanii. Bigotto.
Basar. Baciare.

Bascar. Cestire. Far grumolo


Basch, Grumolo, Garzuolo.

presso

il

gratio sull" aia.


V. cont.

V.

).

Bacchetta.

Battar.

Battaglia.

Batlaja.

Battajceula.

Baruffetta. Battaglinoli.

Butlere.

Batti che te batti.

Dopo un lungo

picchia picchia.
Ballar le brocchette. V. Broccbetta.
Battar ( al liti ecc. ). Scotolare. Scapecchiare.

Battana
gli.

da cosina

Jttrezzi

di

).

Stoviglie.

cucina.

Stogi-

Anche

Francesi dicono Batterie de cuisine^


ci che latinamente diremmo Fasa
Stoi'iglie si possono diro
coquinaria.

anche

vasi

non

di terra.

Batlent. Martello. Batlitojo. X.Bac'iocch.

TafScompi-

Batliboj. Batlibu^lio. Tajfcruglio.

ferugia. Bolli bolli. Buffilo.


glio. Garbuglio. Parapiglia.
Ballista. Batista. Battista. Agg. di

tela.

Batlhna. Battello. Battellelto.


Tabella. Crepita-^
Bttola. Raganella.
colo. Strumento che suonasi la settisanta in luogo
Bttola, f. Ciarliera.

foglie

Basalic

Bas vii. Lo stesso che Bsil. V.


Batdor. Battadorc. Quegli che batte

mana

Le

coni.

]irocessioni.

Ballar.

Barilott.

Batar.

da milieu su-

ec<*.

rinfrescante.

E
ed

Basin amar. Lo stesso che Amarctt. V.


Vaso di terra
Basiott. Conca. Catino.
ad uso di lavar le stoviglie, ecc.
coti
Basiott. Gran bazza.
Basi(ttton. Bazzuto.
Bassa ( messa ). V. Messa.
Bassa. Fondura. Bassata. Luogo bassa
e profondo , a guisa quasi di valletta.
Bassora ( v. cont.). Ot a bassa. Sul tardi , sull' imbrunire.
Ba.st. Basto.
Bastardar. Tralignare. Degenerare. Imbastardire.
Bastina. Bustina. Basto senza arcione.
Bastina. Lo stesso che Balzetta. V.
Bastoner. Ramairo. Begolatore delle

Baieca

Icgiiiiu

Basilico. Ozzinio. Erba nota.


Chenopodio.
salvadagh.
Basilico
Pianta simile allo spinace , dolce e

tuo-

strumento.

detto dalla sua stessa figura

cosiddetto Corps
pcriore dei Francesi.

lalzare o abbassare

HO fondamentale
cos

Bazza. Mento allungato e un po'

Basilico

Terima de'

liso,

il

arricciato.

liu-

in

f.ttto

go aperto.
faiflassa e Hardasson. Jlnf^az^arcin. L^ is\'^u{'h:
pronriumente
tal. Jiardiissa
il
Biifilaclie de' Frane si.
Cos cliiainasi qutlBardtlla
1' asse
ricopre il pavicui
si
con
mento che .sta innanzi a^li altari .Sf)tjiadini ,
e cosi pure qnclla
vra
specie d" alzato che si fa con assi on<le far liustiie pi alto lo scanno di
ehi deve presedeie a adunanze, funzioni ecc. Questo nllinio corrisponde
.illa

mondano

Basia.
tto

dentro congiunte insieme col cesio


delle erbe , de' cavoli , lattughe, ecr.
Basgana per Bazgana. V. Uva.
Basia. Tiijfcia. Vaso di legno su cui
di

Bttola,

m.

delle

campane.

Donna

loquace.

Chiacchieratore.

Ciarlone*

B E

IO

BaUcnli'. Bat( T. delle arti ).


titoio. Parte delle imposte che balte

nello stipite

come anche

tuta dalla imposta

Bava

d'

Berlin. Ci nericcio.

Bei lon. Berrettone.


Berton. Bertone. Drudo.

dello ^tlpite eh' bat-

della soi^lia o

Bav

quella parte

vent

ecc.
).

Berzamin. V. Uva.
Bessa. Fossetta del mento.
Bessola. Bazza. IMenlo arricciato.
Bettiglia. Mussolina. Specie di tela nota.
Bevar. Bere.
Bevar a coli , ecc. V. Coli , ecc.
Bevrar. .abbeverare.
Bevrctul. Beveratojo. Abbeveratojo. Vasetto che si tiene pieno d'acqua agli

Lcggier soffio

di vento.
Bavella, t^loticcio.

Bau. Biico. Btfiifiii. Bilior.fa. J'crsiera.


Ti ca^cndii. .hcrsier a. Ti cntacautia.
J^tTola. Orco. Trentaveccliia. Luj'o
tiannoro. Breusse. Ebreusse.
Far bau. Far bau o fiir baco baco.
uti certo scherzo per far paura ai
bambini coprendosi il volto , e dido baco baco o bui bau.
Bauta ( net. ). Ubbriacatura. V. Baia.
Baza. Bazza. Fortuna. Sorte.
Baz^a. Bazzica.
Bazga uUcii^. Bazzica gigliata. *(rior.)
Bazgana. V. Uva.
BazL,'ar per Baci^ar. V.
Restar ne\t coni*
Bazn. Bacino.
on bazin da barbrr. V. Barber.
Bzol. Bilico. *(lucch ) Legno col quale
.si
portano sulle spalle due carichi j
l'uno davatiti e T altro di dietro.
Brada e Bcadura. Beccata.
iVar. Beccare.
Bearla. Macello. Beccheria.
Bearla ( met. ). Uccisione. Strage.
Bchr. MaccUajo. Becca] o. Bcccaro,
Bdina ( T. de.qli Strum. )
II
piede dell' arco con cui si suona il

Bertrznr. V. Truxir.
Berlin. Berrettino.

Battnda

nelle gabbie.

uccellini

Bezzo. Soldo.
Bii.

Bacato. Guasto dn^ vermi.

T. idr. ). Botte e Tromba sotterranea. Chiavica. Canale che per

Bgon

artefatta strada sotterranea

un sifone, traversa

al di

come per
sotto di un
,

restituendo poi 1' ac(jua


allo stesso livello di prima.
Bgonella e Bgonzin. Dim. di Bgf>n. V.
altro canale

yerme.

Bgott.

Bi;idana

T. de' Faleg.

).

Badile.

Lo

Pedan. V.
Bianca, f^oce usata nella frase Averla
stesso che

Andar

bianca.

Bianca

).

V. Erba.

occ ). Albugine. Cornea.


Blassar. Biasciare. Masticare.
Biassugar. Biascicare. Bia. " are a sfetfto.
Biassugar le parole. Scilinguare.

Blanch

erba

fallito checchessia.

d'

1'

\iclino, cio quella rincavatura

del-

arco stesso che opposta all' altra


detta il nascilo. E la Haussc de' Fr.

l'

blonda

Bcatlovis

vana

Luigi

detta

cosi

dall

antica

manto-

eiligie

B.

del

Gonzaga

che v' era coniata.


Beccanott. Beccaccino maggiore. Uco^llo cir lo Scolopax gallinago degli

ornitologi.

Bccdi. Becco.
Bpcch. Caprone.
Becchin. Beccamorti. Becchino. Sotterratore. Sepoltore. Seppellitore.
Beicolar. V. Sbeccolar.

B^g. Baco. J'crme.


Bega. Lite. Contesa.
Trovar bega, attaccar
,

di

capegli

'

Blbl.

Bua. Voce bambinesca per male,

B lecer.

Bicchiere.
Tazza.
Blccerin. Zampillcito. Borbottino.
Blcheion. Tonfano.
Bldlrava e Bdarava. Barbabietola.
Rigeli (T. de- Pann.) Bigello. Villanesca.
Sorta di panno grossolano.
Checchessia di sporBluhluno'ul
gente e slendenlesi pel lungo ux un

Biccera.

corpo qualunque.

lite.

).

Bertavell. Bertovello. Nassa. Rete.

punti de' giuocablgliardo. Il Billurdcr de' Fr.

sta a

lori al

che tiene bipi propriamente quegli


Colui

Blgllarder

che

ecc.

Ber. Ciocca

Biastmar. Bestemmiare.
Biava. Biada.

gllardo

V. Bgnn , ecc.
Beilbell (a). Bcrbcllo. Adagino.
Bell;.donna. V. Per.
Bcirom. V. ()m.
Bcndola eBnola. Donnola. Auinial noto.
Bep e Beppo. Giuseppe.

Begon

notare

Cannoncini.
Blgol. Billico. Ombilico.
Tanti bigol , tante panze , tanti pae.st
e tiinte usa?izc. Paese che vai . usa
che Uovi. Prov. di eh. slg.
Blgolin d' Geo va. Fermicela.
Bigolntt per Perolott. V.
Bigolt. Bigetto. V. GavoltBlgoi.

B O

Occ

Bi^oz/. Fasciatura.

d*

liiinljlln. Grembialino.
Biwiis. V. Blut.

Lenona.

Biolcu. Biihuca. Misura liiiraro de^ lor-

V. Menafit

Dar

Una

divisa in loo lavali'.

rpiii

ra mantovana
mot. 58, pai.

corri sponclf a
6i) iltlla

t;iv.

biol-

5i

nuova toma-

Uiolch.

V.

binlcli.

Bionda.
J)ian( a

ni.in

in

^laii.

Carne tir unte. Pcllacc a. V.vc:


membranosa e pi tenace della

caine.

stesso che Babau.

Lo

Biori.

V.

Biridiinaja. Ciitrma'^lin. Gentaglia. Pie-

Ciutnia.

haglia.

/7a. Traccia. Direzione.


Andar / dal birlo, Usrir di senno.
Perdar al birlo. Ti aviarc y snia/'

Birlo.

ri re

Blrocc. Biroccio. Birba. Specie di carrozza scoperta a due luogbi e quattro ruote.
Bilicata di gente por-

Birocciada
tata

nello

gita

latta

Bis.

biroccio

stesso

ed ancbc

biroccio.

in

Bigio.

T. de' Calz. ). Stecca. Steccone.


Quel legno di cui si servono i calsuoli
larcbi e
zolai per lustrare

Bisegol

Bi'^ello.

Y.

Bigell.

JMoneta antica corrispondente per qualche modo al fiorino.


V. Zanetti toni. IH p. 3j2 e 456.
Bisotclle. Anseii. f^ecc/iioni.
Bissa. Biscia.
Bissabopuga. ( Tu bine ed anche moto
Bissabfiniva. ( o fv^ura a c/graij.

Bislccb

Andar a bissabceuva. Andar a zig


iogj a onde y a spinapesce , a crosica.
Bissarca. iSncca. Saccoccia, lasca. Scarsella. Sacci4ccia.

Bissaccada. Tascata Saccocciata. Quanto pu capire in una tasca.


Bissacehin. Taschino. Scarscllino.
Bisaccona. Tascone. Acc. di Tasca.

F. Biut.
Biut. ( che anche dicesi Biopus

Biuss.

Bios) Solo. Pan biut.


Blicter (cu).

da nulla.

Pan

Biuss, o

solo.

Una bagattella. Una cosa


Un frullo.

Blin blin. Ninnolo. Balocco. Dondolo.


Ciancia. Crepundc. Cose clic si darvliO

mano

in

a'

bambini perch

si

Lo

Bo, Bue.

Boaria.

Podere

biolcbe

j^er

lo

piii

di

ior>

gregge de^ buoi


fanno lavorare j ed anche
e<l

si

anclie

il

da buoi.

Boarina. Cuti cttola.


c'llo noto.

Uc-

Strisciattola.

Boa//a. Buina.
Boba e Boba/za. Abbondanza. Copia.
Bocca. Bocca.
A bdcca averta.
bocca aperta.
Far d' le bocche. Far bocchi. Far
bocche , le boccacce , i vi sacci ^
le
far muso , far la boccaccia.
Vegliar l';(jua in bocca. V. Acqua.

Bocca

(T leon.

Bocca

di leone. xNo-

volgare di quel fiorellino che dai


botanici detto Antirrino.

Bocca d' frnas. Abboccatojo.


Bocca i. Sonarli.
o
Boccale.
Boccalin ( d" f ojo o d' V ase. ). Utello.
Boccara. Solco acqua/o
Bocchclt. Sfogato/o. S/iatatojo. Apertura fatta per dare sfogo ed esito a
Boc(";il.

checchessia.
Bocchell (dal camii)).Fnr/ del torrnjiiolo.

tra-

stesso che Sblissar, V.

deL,'li

'V.

Slrum.).

Bocchi na. Bocchetta ( V. V Alb. enc. ).


Cannuccia di nielallo che s' applica in
capo ai ritorti ( potcnces tv. ) de'
corni da caccia, delle trombe e simd,
in cui soffiando

mento.
cici,

iti

si

Bocal de'
Trompette.

fiato

liane.

Il

allo stru-

V.

1'

du-

Bocchin. Bocchino.
Far bocchin o Far al bocchin da
ridar. Sogghignare.
Boccia , e piic ordinariamente al pirale Bocce. Pallottola. Le bocce. Le
pallottole

da giocare.

Bocciada. Pallottolata

Cosi nella Pro^

sodia dello Spadajora ).


Bocciar ( T. di Giuoco ). Tracciare.
Truccare. Trucchiare.
Bottone.
Boccio.
Boccinolo.
Bcc()l.
Fiore non ancora aperto.
Boccon. Boccone.
Padir i boccon. Pagare il fio.
Padir i bon boccon. P'cnireal meno.

Adam. Nottolino. PoAdamo. Parte del gorgozzule

Boccon

mo

d^

d^

apparir un nocciolo nel mezzo


del collo dalla parte davanti , maggiore per agli uomini che alle feramixi.

che

stullino.

Blisgar.

menaiit.

Zoadagli.

Bocrliett e Borehin

He scarpe.

Bisctto.

me

via.

la

Occ,

V. Biul.

Bios.

zoadagli

Bovile. Sudili

liifolco.

Lengua

Boar. Bi'atticre.

che vi

tura italiana.

ir
d' b. V.

fa

Ti

n
Bona s'ciuma
S\iuma Dita

Bocconada. i\Iorso. Boccone.


Bodega. Cro^iui'lo.
Bodenf. Enjfaio. Gonfio.
Bceu. Bue.
Scnpp;ir

Voce
Far occ

Bceui^h.

viso

bum

usala nelU*
ba'Uj;h.

vali.

V. Vali.
dizioni

Fare un brutto

fiuardHr con occhio torbiilo o

SOA/'CltOSO.

Nos hanipp. V.

^(o.s.

ou occ. Guercio.
Bcrusnia. Bozzima.
Cassetta in cui
Bopiismaranda
BdMJiili

ti Oli

d'

si

//;

ci'

occ/iio

un

ntfivin

un hnt-

Furiincolo.
Boj. Bollore, per es. Djtcs^li un bollore , noe fittelo bollire un j>0'.
A.'ices.^o.

Bojar. Bollire.

Bojent. Bollente.
Boida. Pnnij anata. Stufa. Acqua bollenle che mettesi nella botte percii
riii\ enga. V. la Crusca in Pampanata.

Tgnir

la

boida. Raffrenare

contenersi a forza.
Boir. Bollire.
Belar. Suggellare.
Belar ( niet. ). Gabbare.
BoliT. Ammaccare. Rompere
Bolin.

ma
e

Ostia.

Pasta ridotta

falda per uso di


s

fa

di

varj

il

in

ira^

capo.

sollilissi-

lettere

sigillar

colori.

Firenze

chianiansi Ostie in bollini.


Bolador. Bilanciajo. Stacierajo.
Bolador. Bollalore ( delle bilance ).
Boletta. Brachetta. Tovaglia *(lucrh.)
Lembo di camicia eh' esce fuor della
brachetta de calzorn ^ ed anche quella

macchia di sterco che


rliono avere sui lembi

bambini so-

cosiffatti.

F<lzon. Boncinello.

Voce imitante lo .scoppio di


im arma da fuoco o il suono che fa
un grave cadendo nell'acqua e simili.
Bombarder. Feriioja. Balestriera.
Bombasina. Bambagino. Tela bambagina.
Bombo. Bombo. Voci bambinesche per
\iom

chieder da bere.

Bombnn.

Dolci. Confetti. Chicche. Confetture. Forse dal francese Bonbon.

Bon. Buono.
Parer bon , Saver da bon
l'user j Sa\er
ecc.

Ibisco.

Lo

Boiu'.

Bond

ecc.

Erba

stesso che Bonalana.


(

Boudisria

Bonorum. Babbeo. V. Gajoff.


Bonoriv. Mattutino j che s' alza per
tei7ipo.

Bonoriv. Primaticcio.
Bra. Borea. Greco-tramontana. Vento.
Boracela. Fiaschetta. Quella in cui
cacciatoii tengono la polvere d" archibugio.
Boiaccia. Fiasco di legno.
Bdrar e Brar contra. Lo stesso die
i

Borir. V.

Boras. Boraggine. Erba nota.


Borazzina. Lendinella. Tela da canovaccio.
Bordigar. Frugare. Frugacchiare.
Bordi r. Abortire. Sconciarsi.
Borida ( T. di Cac. ). [l dar sotto ^ il
levare lo scovare il selvaggiume.
Borida. V. Sborida.
.

T. di Cac). Levare. Dar sotto.


Scovare il selvaggiume. Anche i Krancesi hanno Bourrer quasi nello slesso

Boi'ir

senso.

Borni s. Cinigia. Cenere j?he ha del fuoco.


Boron. Turacciolo della botte.
Tgnir da c;>\ par la spina e buttar
via pr* al boron. Guardarla nel lucignolo e non nelVolio. Aver pi cura
alle minute cose che alle importarili.
Bors , participio passato di Borar. V.
Borsa. Borsa.

Al bon marca strazza la borsa. Le


buone derrate votan la borsa cio
il poco
prezzo alletta a comperare.
^

Borsarijeul.

Borsajuolo.

ecc.

V.

Tagliaborse.

Bocaja. Boscaglia.
la

sonza da bosch.

iSonza.
Bosga't.

Porco. Porcello.

Dim. di Bosgal. VBosia. Bugia. Mendacio.


Bo.sgatell.

V.

(v.conl. e volg.)D/o visahd.


Buon giorno a \'OSSgnoria.

Bosch. Bosco.
Onzar con

Far bombo. Bombare.

V.

ecc.

delta Allinea officitudis dai botanici.

un soffio un .succio.
Bolfar. Y. Sopiar ed anche Buffar.
Brftion. Como pingue ^ grasso bracato.
Bogna. Eso.stosi.
Bo^non. Bubbone. Ciccione. Fignoo.
ter

Balza. Imperiale *( fior. )


Bandinella ( cosi par che accenni
r Alb. enc, negli esempi sotto a questa voce riportati ). Quella specie t\i
falbal che gira tutto intorno al palchetto {baldacchin ) cV una finestra,
a cui stanno attaccate le tende.
Boualana. Alida Innuzza. Alala zeppa.
M'da sciarda. Persona cattiva ecc.
Bouaman. iMmicia. Parniiuanto.
Ikmavis e. Altea. Bismalva. Afalrai'ischio.

BofT. So(/io.

In on botT.

dita

liQzziina.

la

Bona

Bouagrazia,

so;:uL'iiti

la

V-

alenili
Flas unMcndaciuni.
Iksldar. Bugiardo.

detta

tla

aiielic

con cui il mugaajo si prende parte del


marinato In mercede della sua opera.
B)/.Z(lan. Ciambella.
Bo/.ztine. yJmpolle. Ampolline. Quc' due

Bosiadroii. Bu<^ia! dacci u.

Botazz. Bullicfl/o.
lU)leeeia.

Botliccllo.

Butirro Bui io.


Per hoter. V. Per.
Bof.sella
Involucro della spiga del
Bjler.

r)ieesi del

bolsella

in

i\'

chessia.

lavoro.

suono delcampane.
Sonar i holt. Lo stesso che Tirar
sgarlt. V. Sgarlt.

Boll. Tocco. Rintocco. Certo

Botta.

.^

D' botta

un

salda.

un colpo,

iutt^

tratto.

ona botta al zcic e V altra al


vasscll. V. Zerc.
Btta. Botte. Veglia.
Doga. Doirn
Spma. Cannello
o
Spinin.
Spinell
Zipolo
Cocon o
Cui. Fondo di
bus. Cocciiumc
D.ir

dietro.

Cid

davanti.

Arznadurc.

Oreilles
Botlafass (a),
cie.

Bott.im.

Fondo

dinanzi.

Orec Zerc. Cerchioni.

Cap/nggini

((r.)
v;/

catajascio.

Boitume. Quaulitk di

botti

d'o-

gni maniera.
Bottar. Bottajo. Quegli che fa o racconcia
le botti ,
tini , le bigonce e siindi.
i

Bottarga. Buttarga e ani. Buttagra. Boiarica. JN'ome di certe uova di pesce


salate e seccate

Botti.

r.\

sole o al fumo.

Gonfio. Enfiato.
Bottoa. Bottone.

di

eh. sig.

Bia-

Bragher. Brachiere. Cinto.


Braghcr. (met.) Pentolone. Brachierajo.
Bacheca. Bracone.
Braghetta. Brachetta.
Braghin. Calzoni. Brache. Panndini.
Panni di gamba, e scherz. Brachesse.

modo ci\ii
piglia il lafermo , ai
di moao
che cni
chi pi
voro il pigli tutto sopra di se, e chi
lo d sia tenuto a rispondergli del
convenuto prezzo, terminato che sia

terra.

JJctt.

ghin. V.

valore <le' varj oggetti fornianli


soggetto del contratto.
Bott. Cottimo. Lavoro dato o piglialo
a lare non a giornale , ma a prezzo

andar per

bon da slazzar le bragie a


esser atto a scalzare chic-

Braga. Bracalo , grasso bracato.


Braghe. Biache. Lo stesso che

il

Colpo.
Botta. Percossa. Colpo e anche Caduta.
Dar d'Ie holte. Percuotere , Lussare y battere.
Dar ona hotta par terra. Cadere

esser

Aon

un.

Btta.

simili.

Braga. Braca.

Andar

laccio da condir insalate e

lio e

grano fjuando in luogo di i*piga non


la che
iiiNuluero ili essa.
Contrattare , venBoll ( l'ar on )
dere o comperare in eorpo , a un
colpo , seni^a ponderare parlitamente

le

ne' quali portasi in tavola l'o-

vasetti

grano.

il

i5

Botton d' or. Spilli d^ oro. Margher itine. Spezie di ranuncolo giallo.
Bozza. Bozza.
Bozza. Gallozzola. Sonaglio.
Bozza. Bolla di sapone.
Bozzdnila ( T. de'.Mug.). Bozzolo. Misura

Bugia. S[){cie di candf llier nolo.


iiosia
Quella inriiclmizza hiaiita
che talora si vede lull im^iie del-

Bosi'a.

l' uomo ,
guium ed

Canestro
Bragon. Braconi. Brache.
Bramesta. V. U\a.
Bi aiicada. Giumella , e coni. Giomella.
Quanto caj)e nel concavo d' ambe lo
mani per lo lungo accostate insieme.
Brancada. Manata. Biancata. Pugno.
Tanto quanto si pu far capire ia
una mano.
l'rancar. Abbrancare.
Brandin. Pendasyli. Quei fornimenti di
cuojo eh- servono per mettervi dentro la spada che si porta a cauto.
Brasa.

Brada.

Brasa. Fungo. Quel bottone che si genera nella sommit d(d lucignolo ac-

ceso della lucerna o candela o simile.


Brasar. Biadare.
Brasoeula. Brucinola.
Brascjeula.

Frittella.

Macchia.

Brason. Bragia. Brada. Brage. Brace


in senso accresclti\o,
D\eu(ar ross come on brason. Arrossare. Farsi di fuoco nel viso.
Brazz. Braccio , e nel pi. / bracci e
le

braccia.

On

lant al brazz.

A casaccio

-^

alla

peggio, alla carlona.


Predicar a brazz. Dire o predicare a braccio.) e vale senza preparamento senza aver imparato a mente.
Dicesi in moCagar a brazz
do basso del far gli agi del corpo al11 Voc. ven. ha cacal' aria aperta.
,

B R

i4

re al

muro

'

al fresco , e coiit. tre


presso il' un palo.
Krazzacoll (u). Abbraccioni.
Brazzada. Abbracciata. Abbracciarnew

L^

to.

pi

Far

Bracciata non

ital.

ai di

userebbe

si

nostri.

Fu re

a le brazzade.

Far

allf braccia.

o egioca re

alla lotta. Lottare.

Brazzalftt.

Braccialetto.
Braz/eut. J'\irT{ii;lio. Bracciante.

BrazzaMii ( T.
Quelle traN
%'riada

Coslr.

ile"

un

di

che dni

lati

).

vanno ad

mezzo lorrnando angolo

nel

cn

unirsi

ottuso.

Misura lineare nier.


Mastello di let/no stretto

Brazzolar. Braccio.

Brenta

e lunijo con nianielii di cui servonsi


i vinajuoli
per tramutare il vino dalle

correre o smiili

o per
inandarlo alle case de" -loro avventori.
E anche una specie di misura.
Brcnton. Acc. di Brenta. V.
Andar z col brenton. fi^-ere da
St^opcrato.
Bresca. J^avo.
Brla. Berretto. Berretta.
Bretiner. Berrcltajo.
nelle

botti

Bria. Briglia.

Bricch. Becco.
Bricula. (T. di G. di Big.) Mattonella.
Zugar da bricla. Far mattonella.
Dare di colpo obbliquo invece di retto.
Brigar. Far broglio.
Brigar. Tardare. Sostare. Indugiare.
Irrisa.

Mica. No.

lirisa.

Briciola.

Bompar

Brocchetta. Bulletta.
Ballar le broechette. Batter la borra
la
Diana. Vale batter
o
denti per
causa del freddo.
Bioccol. CiH'(l( broccolo.
i

Puntoni.

cavalietto

Brocca d' ga'ofol. Cliiovo di garofano.


Garifino. A menato noto.
Biocch.. Bronco. Tronco. Pezzo d'albero.
Ciappai- in brocca. Imbroccare. Dar
nel brocco o nel segno.
Brocch Brocca, f'irgulto.

in tante brise. Sbriciolare.

Broccon. BitUctlone.
Brodagh. Sporco. Lordo. Sozzo. T^crSucido.
Sudicio.
cio,
Imbrattato.
Brut taf il. I/iza\'ardato.
Broda ja. \ Z('ta.
.

Brodett. JiiOilctto.

Broenl.
Brix'U.

Imboglientato. Bu"
ed anche lioi'cnle. Cocenti.

Bollente.

glienie

Brodo.

Andar

in

brteu d' manduiin. Aii^

dare in broda di succiole.


Brupu d' zis. Y. Zis.
Bra?u. Intinto. V. Pocin.
Brccul. Pomicrc. Frutteto.
Biofadej. Bitorzoli. Bernoccoli j ed ajiche Grumi. Grumctli.
Brofel. Tubercolo.
Brofola. Bollicella. Brozza^ e pi spesso.
Brozze nel numero del pi.
Brogna. Prugna. Susi/ia. Fruito noto ,
di cui annoverano i Toscani
nioUc
come Susina sangioi'unni ,
specie
sanjacopa y moscada j mirabella, mu'
glianese, simiana y porcina j del mi'
racolo y zucr/iina , abosina , ciliegia o
delia crocetta y del cuore y
ciricgia
granata, dell imperatorCy o iniperiu'
le y o impc/alora y romana ecc ecc.
Brogna gostana o ( Prugna o suIb'ogua pernigona (^ siia agostina.
Bn)gna morella. Prugna o susina
amoscina.
Specie di
Brogna verdaccia
,

.,

Brisn. Briciolino.

Micino.

Broadura. Scottatura.
Broar. Sboglientare. Bruciare. Scollare.
11 tedesco Bi alien.
Broar al porzell. Abbruciare il
porco. Vale scottarlo per pelarlo.
Broar la caran. Fermare , rifare

Vale darle una prima cottura quando vicina a patire perch


la carne.

si

conservi.

Bruca

T. de* F;ib.). Allargalojo. Bmcca/o. Strumento col quale si segnano


i
buchi e s' allargano.
Brocca. Mesciroba. Brocca.
Brocca. Bulletta. Specie di chiodo di
pi sorte 5 tali sono le bullette bianthe y nere y da armo dure , da inil'annate , da alabarde , da zoccoli
,
da scarpe , da staffe , da staj , da
j

barila/^

da once

le

mezzane.
Brocche azzalinc.

grucce da .^tuoja

le

V.

Azzaliii.

susina cos detta dal suo colore,


lirognin. Susina strozzato/a.

Brognara. Prugno. Susino. Albero che


fa le prugne.
Brognceul. Prugnola ( Prunus spinosa
di

Lin.

).

A!b<;ro

nolo.

Brogiirrul. Prgnolo. Susinello.

Il fru-.

to della prugnola.

Brognf/iula e Krognohna. V. Uva.


Brold. Sanguinaccio. Specie di vivanda.
fatta

di saiiguf,' di

porco.

Brombol. Codrione.
Brongognar. Brontolare.
BrontolamcTit d' panza. Gorgoglio. Gor-.
gogliamcnto. Il ronioregyiar che faaiip

B
g* intf slini

per ^ellto o altra

Bronza. Va'iO di bronzo.


bronzina. Campa naccio.
e Brostulina

l'ioslola

per Brofola. V.

^abbrustolare.
hvoMv. V. Brnar.
15ro..t()lar.

Bruna

la ).

Brjina
liscio

in temjo d'"in>erno si
genera nei
calcagni e nelli' dita delle marji, ree.
Buia. Loppa. Lolla. J'ula. (inscio delle

Brano. Cramap;lia.

Specie di si)atto assai


e morbido da far scarpe.

che rimane in t<Tra nel batterle.


Bulada. Bracata. Tagliata.
Far d'ie buladc. Bravare. SmnrgiaS'
liade

Risico. Jisi/iio.

Briis.

Essar o star in brns. K'iser .sal' ored aiulie ZTalo y es.'icr in procitito
sere in bilico , o sul curro o a tocca e non tocca , o in sul et olio della
bilancia Dilt. di eh. sig.
Biiisaeiil. Camatnilla. Camomilla. Kiba.
Brasa ja. Combustibili. Lecite da bruciare.^
e spec. gli avanzi delle bgne.
Brucar. Abbruciai e. Bruciare.
Brasar al pajon. V. Pajon.
Brasar. Abbrostirc il caffi:.
Brusca (erba). Y. Erba.
Brus eia. Spazzola.
Brns'ciar. Spazzolare.
l'onisco. Fuscello.
Bruseola. Brusco.
Brusri>Iar su. Coglier Juscelli sfrusciti.
Brusii). Tamburino. Arnese con cui si

Sbraciare. Sifuai tare. Tiasoneggiare. Lanciar campuiiili o cansa re.

.^

abbrostisce

il

cafre.

Brusin. Bruciaticcio, ylhbruciaticcio.


Saver da brusin o Ciapparal brusin.
Sentir d^ arsiccio , di leppo , ili bruciaticcio , d" abbruciaticcio.
I.i'oSor. Bruciore.

B rantolar. Abbrustolare.
Brnttcion. V. Per.
l^sil.

Punf^ii^lione

aculeo^ pungolo.

Bisunto.
bsont. Unto bisunto.
)5vesl. Bevuto.
Budcll(>. Budella. Budrlle.
Brontolar le badclle. Gorgogliare
il corpo.
Budclle. Stracci *( fior., e cosi aiiclie
nella tiadiuionc de' Colloquj del }^ixes stampata in Venezia in i!i." nelr anno 1718). Borra di seta eh"
nel calamajo inzuppata d' inchioslro.
I^sont.

Ont

Soffio. Buffo. Folata di iento.


BulTar. Ansare. Respirar con altanno

BulT.

e con

certo impeto

gliando
lUiftar.

il

romore

ripi-

il

le

Fai

lastre.

il

F'iandrone.
Bulbar. Reina. Carpine. Biilbaro {[reS"
so il [ierni capitalo della Piva), l'esce
che
d C)pri/ius carpio dc'naturalisli.
l)al gieco Bboros dice il Lambccio
"'

nelle INote alla storia

mantovana del

Platina riportata dal Muratori ne' Rer.

X\

Scriplores lom.
pag. 6-^} j
e ivi si vegga la lunga erudita nota
intorno a questo pesce.
Italie.

Bravaccio. Ammazzasette.
Buratt. V. Fujlon.
Burattar. Abburattare. Cernere.
Burattili. Burattino. Fantoccio.
Baracca di burattiti. V. Baracca.
Burattili. Fantocci. Bambocci. Pitture
fitte da chi non sa di disegno.
Buraltina ( T. de' For. ). Buraitcria.
Farinajo. Luogo dove si abbuiatlano
e ripongono le faiine.
])id().

Burattinada. Zannata.
Burattinar. Burattinajo. Gioeator di burattini. Colui che rappresenta com-

media co' burattini.

Bure

e Burcell

come una

liatlelletto

custodia di h

gno

cho

in cui

pesce vivo. E chiuso da ogni


banda per dar adito all' acqua in cui
tiensi

si

il

lascia

di

mantener fresco

il

pesce.

Burcell. Battello.

Burga

T.

Cono

iiir. )

e terracci che

di

vimini

affonda ne" iiunii per


ripararne V impeto.
s'

Contrabbandiere.
Burlevole. Scherzoso.
Buco. Foro.
Aver du bus in tal nas. V. Nas.
Cocchiume. Y. Biltta.
Fedito/a.
( dia ciusera ).
Celletta delP alveare.
( d'avi)

I^urlandott.

Ihirlent. Faceto.

Bus.

Bus
Bus
Bus
Bus

buffetto.

Bug. V. Bonigh.
Bugada. Bucato.
Dastendar la bugada. Sciorinare
bucato.

Bus.

Cazzotto. Pugno.

Mungiarsi

toni.

frequentemente.

Sbuffare.

Bu fleti. Pan
Buffett.

fiato

13

Bugandcr. Lavandajo.
Bugatidera
e Bugandara.
Lavandaja.
Lavandara. Bucata/a.
Buganza {e al pi. le hu^axric). Gelone.
Pedigtnni. l'jiiganze. Buganci. Inliammazione che per cagion del Ireddo

Ciigioiie.

Bitoi'zolo.

Jirozza.

P>i(ii/-a.

ras ). ^iari. Narici.


da s'ciopp). SbaC"
( d'ia bnchetta
chettatura.
Bus (dal gatl). Galtajuola.
(

dal

C A

i6

Bus

Cruna.

d' la guccia).

C \

Busa. Buca.
Busa (d;il copia). Collottnu. Cutcas^na.
Busa ( T. di G. del Big.).Z?az. V. V Alb.
cnc.

inolia.

ili

Busca. Festuca. Bruscolo, Fuscello. Fuse eli ir.

busca. Giocare alle buscheUc o alle bruschctte.


"Busca. Capperi. Cospetto. Cancheri. FU'
una /invi. Cappita. Cazzica. Canehiira. Canc/ierusse. Cappizzi. Caj^pucci.

Tinr

la

Cucasego. Cacasangue. Coca-

Ciii^na.

Cacalocclio. Canchi'^na. ^^tfo^agi^ine. Sorta di esclaniaziouo.

sevo.

Buscar. Buscare. Acquistare.

Toccarne. Esser

J^uscar.

h.tttuto.

bottone.

il

Buseta.

'(fior).

Faccetto

pinza

*( luccli.

IN

).

Maglietta^

astro cbe niettcsi

alla sinistra davanti del cappello a tre

pizzi

cui pensi la coccarda.

fra

Busin Foretto.
Busin (dal barbozz). Galesino,
Busin ( d'ia (ruta). Bellico.
Busine ( d"le sguanze ). Pozzette.
Busocula. V. Zugar.
Busolt. Cestino. Arnese fatto a foggia
di

campana aperta

di

sopra

in

cui

bambini pcreii imparino


a reggersi in piedi e camminare.
Buss. Bossolo.
Bussa. Buca. Bucherattola con acqua
mettonsi

e fango , e sclierz. Osteria de' cani.


}iu5saua. Burrasca. Fortuna. Fortunale.

Bussar

Busst)la.

le

Mettere in acqua.

botte).

Bussola.

Bussolott. Bussolotto.

Zugar
no o di

ai bussolott.

tica

d-

Giocare di ma-

Catenella.
.... Le::iio che reu^e
oo"
lena del camtnino.

Cadnil

Moneta mantovana anargento.

Butt. Pollone. Rampollo. Firc^ulto.


Butlafueugb. Lucciola. Insetto notissimo.

Bultir. Pullulare. Mettere. Germogliare.

Spuntare. Rampollare. Fenire. Nascere. Scoppiare. Pollonare. Germinare.


Buzintor. Barca da posta , corriera.
Buzzar. Cozzare. Dar di cozzo.
huizon. Cozzo.

Cadrcga. Sego^iola.
Cagador. Cesso. Laterinn. Cacatojo.
Privato. Agiamento. Luogo comune.
Destro. Comodit. Necessario. Came-

posano

Ta^

oletta

le cbiccliere del cai-

della cioccolatai

Zumhra. Culuttaro. Culattario.

Cagadubbi. Cacapensieri.
Cagapoi. Spino bianco. Il Crativgui.
oxiacantha di Linneo.
Cagar. Cacare , e in gergo Toitire.
Cagar a brazz. V. Brazz.
Cagar (mei.). Svertare. Svesciare.
Cagar (dal fus ). Scoccare.
Cagarella e Cagai'ouula. Cacajuola. Soccorrenza. Diarrea. Flusso. Mal di
pondi. Cacaja. Cacasangue. Cacaeciuola. Scorrenzn. Andata. Ajtdataccia.

Diarria. Menagione.

Cagg. Addensamento.
Cagg. Caglio. Coagulo.
Cagi. Cagliato. Rappigliato. Rappreso.

Giuncata.
Cagiada.
Latte rappieso.
Felciata.
Caglar. Quagliare. Rappigliare. Coagulare. Accagliare. Comptgliare. Rapprendere.
Cagiaras. Rassegare. Diccsi propriamente parlando di cibi , brodi e simili
che raffreddandosi si rappiglino.

Cagna. Cagna.
Cagna ( T. de' Carraj ). Cane? Quello
strumento che serve per adattare i
ccrcliioni alle ruote

nome

cui

od

Calli.

Erba da caj o pr
Gain cain. Guaj

eaj.

Quello, p. es. Cai


Calabragh. V. Zugar.

Cacct^L.

Calabruza. Y. Gali; verna.

C,i^:hcrcilo.

Eucic.

di

Cac per Cagg. Y,

1'

Diable o bdton.
Cagnara. Corbelleria.
Cagnera. Canatteria. Ouanlil di cani.
Cagnin. Canino. Di cane.
Toss cagni na. V. Toss.
Cagon. V. Fuffon.
Cagott. Soccorrenza. Mal di pondi. \.
il

Uai.
si

ca-

Cagarella.

L.bare. Vassojo. Guantiera.

su cu;

la

Cagiaroeul. Lattajo. Lijttivcndolo.

bussolotti.

Bussolott

Catinella.

retta.

Bustt.. Occhiello. Pertugio pv'r cui passa

Cademia. Accadcnua.
Cadin. Catino.
Cadlogh e Cadlitl. Cataletto. Feretro.
Bara.
Cadnazz. Catenaccio. Chiavistello.
Gadnazz {'\ de' Cnv.). Stanghetta. Quel
ferretto lungo che nt ila toppa ( ciusera) di alcune serratine, e ser>u
per clnuderle.

illro.

Cai.

galt.

V. Erba^

Quel galio^

e A

C A

Culata. Svesci. Discesa.

Calarla.

China.

Calam. V. Caini.
Cill.irnandra

T.

mere

Nome

Durunlc.

).

una sorta di painxjluiio liikirati da


una parte come il riuso , lUlto Cai'
niandc anclie dai Framii.
CaLnar. Calamajo.
di

Sl/iuii

Biidt^lle.

S,il)l)imxiiil,

PoU'Ciino.
P<,'iniarij'ul. Pm/Kijiiitln.
Calamar. Occluaja. i.vvo lividure clif
sotto ^li (K.rhi.

vieti

Calamnr

inlissa

dilo
l

T. di

dalla

St.

incili. istro

banda

dt-NJra

nu

un lor-

lu

s\

Scii%'unia

vai.sojno d' argento

caLnnnjo,

d* in-

*(flor.).

od

altro

da tessere

Hiendo

V uno

il
,

serra le

Calznia. Calce. Calcina.


Calzi u l)a^na<ia. Cali ina spenta..
Calzinazz. Calcinaccio.

Camar.ida. Camerata. Compagino.


(^ainarazza. Canicruccia. Stanzaccia.
Cand)raja. Camhraja. Specie di tela nolt.

jx)lv<.'rino

del

C.imhrar

wcc.

Cammino.

IMapp.i.

Cana. Cola. Preda o

Cappa.

i^JJtueugll.

Camice.
Cauiisa. Camicia.
S'ceppada da
Ciimis.

Sceppada d
con

d'

p'-llino

un

in

tessitore

li'

coli.

Sparato da

mand!;lie..S'/;<i/

Fassjtta da
So' ino
Fassctte da man. Pol Fondcj. Gheroni. Coeur.
Frappa o
Gaiij

Fon .Manizzin.

manici'ie.

da

collo.

o titllt

coli.

collo.

sini.

Coi

Frappiti.

ici/io.

Spallili. Spallette.

latinit.
de.' j.

QuactreleLLi.

J/.i-

nic/ti/ii.
\)ii\'

Culdariri. Secc/iio di

rame per attigner

il

Col da/ a.
Calderina. V. Erba.
Caldidol/.. r.n stesso che Pau di mori. V.
Caleffar. V. Trnsar.
Cairn. Ciliegia niarcliiana. Frutto noto
che il Pruniis cerasus di
Caini. Inne.sln. Nesto.
Trcilciuzzn.

Lumeo.

Sesterello.

Cajzan. Fulii^ginc. Filig^inc.


"

St dia Staffetta.

Cressir

Toran
Fior. Mandola.
Ca-

Scapinell. Soletta.

Pedule.

cainise a un.

Dare o por-

lemhuccio

il

altrui.

ambio , // cencio
giindwnc. Licenziare mandar via.
1(9

sfratto

/'

Scuffino.

Camiciuola. Camicetta.
de' ^now. ). Ciamhellottu.
T.
(
Cambellolto. Cammcllino. Specie di

Camisolia.
Canilolt

rascia nota.

Camola. Tinnitola. Tarna. Tarlo. Indanno che produce


setto nolo pel
In ti 'fonare
ne IUj
liDri , panni ,
ecc.
dicesi delle r,(>e che si vanno cosi
rodendo dalle tar.nc e Tinnitole o

Intignature

Tirar calci. Sealdiarc Scalchci^iare. Sparai'c. Uicesi


del cavallo che tira i calci a coppia.

Galletta

leml/o

il

Cai/.. Calcio.
Calzar, Ricalcitrare.

Cahett. Caha.
Calar

le .so

Cainis eula. Camiciuola.

Pcllcirnla.

(Caldera.

Ct^lmctt.

re

Dure

acqua dal pozzo.


Caldaron. Calda/a.

pleu.

li

l'^rontone.

panilo.

Fiore.

(^iicinar le uoifri

Cambretta. G//(<V> (Cosi nelT Alb bas

Caldara. Calda/il.

CairlL'll.

<riif ).

Coa

hiagliarc.

Tornii. Fumaceli io. Furnajolo.Iiocca

sui rpiali prced ora hassando


or alzando V altro , apre o
fila della tela
e lormane il
^

lappii^liai e.

modem. Torretta

Calcare.
Calcar i pa|ji. V. Pagri.
Ctlcole. Culcolc. Rej^oli appiccati
licci

Culzetiaju.

Calzellera.

mi cui

Calcar.

ai

^nigi^ia.

Specie

Strumento nolo.

t'Iajo

alia

Calzetln/o. Calzajuolo.

Cal/.eller.

Cainin.

Calar. V. Calzelt.
Calcadiir ( T. de* Fuhhrifcr.

tanicclK?

Quariir.ri.

bere. Cuoccrlt; lauto 00I0 the


possano bere.

chiostro nel calamajo.

stanno

).

dii

Ouauto cape

(.'alamrirada

i.

Calzol.

d?-'

arpa lino

gulaic.

l>alamarnda. Colj)0 di Ciilumajo.

di

s<

da ti^inif l<-il>iine. \SJii;


Farbc/ilcin tlti

di

T.

(V IWlii. cnc. tnFa^ciuole e in (suar^


dnuic j e TAl). b.iss. in Qua tiers ).
Uste che ciri-undano il pie dell

Canihr.ti'.

c/ier de' Francesi


Tedesclii.

Calamarera.

incsla

>t.in)pa

ria

T.iv(. letta

Calzane

Calzstto.

chiamausi

eli' esse tanno.


Camj)anl. Sijuilla.

Andar

que^ forellini

Campanello.

tavola a son d" campani.

V. Andar.
Campanil. Bocca.

Torretta

mino ).
Campanin. Campanello,
Campano ( far). Sonare a
un doppio.
fata
;

{del cani-

gloria

e A

C A

Campanozz. C<impanaccio. Quella cam-

Cancar. Cappita. Capperi. Cazzica. Cart


chilra. Cancherusse. Cagna. Cacasego.
Cacasangue. Cacasevo. Cacalocchia.
Canchigna. Cappizzi. Cappucci- y^ff'o'
gaggine. ElV una fava. Sorta di
esiiamazione.

iS

pana che portano ;.l collo le vacche.


Campanozz. Pervinca. Krha nota che
la finca via j or dei botanici.

Camper. Campare.
Camuzzon. Sc'ii/eta.

Jurcln.

Priqloiie

non si concede
comunicare col reo.

appaltata

cni

in

Duno di
Can. Cane.

Caxi sa US.

Can

srf;ii(;io.

Can livrcr. levriero.


Can lir.uch. Bracco.
Can spinos. Can botolo.
Can da posta. Can da J'enno.
Can nuilllin. Mrffolino. Jreccliino. Maschcrin da liei p^anio *(lor.).
Can poinerlin. Cane lioncino.
Essar l\-rtun come
can in cesa.
V. Fortuna.
i

Essar di can. Essere


in walora . al verde. V. IJarlxir.
Can ( T. d'Archili. ). Cane. Ferro del
niosehelto o della pistola che tien la
pietra focaia ielle sue guance o mascelle rinchiusa in ut cojclto.
Cana. Canna. Pi.inticella che Ar linE.>sar al ca:i

do saliva dei botanici.


Cana ( T. de' Fabhrofer. ). Fusto. Coina della eh "ave.
Canaf, ecc. V. Canav , ecc.
Canaia. Canaslia. Canr^liiime. Geniaglia. Bordaglia. Bruzzaglia. La lecdel popolo.

cia

Canaja. Jiubanlc. Furfante. Barone.


Canajon. Flit fanlaccio.
CanarcEula (T. di Tess.). Cannajo. Panca.
Panchetta. Struineiilo di legno
liitlo a guisa di cavallcito
che porta
i

rocchetti carichi dell" oruito.

Canaruzz. Gorgozzule. Strozza. Slrozxule. Gorga. Gorgia. Gargozzn. Gargotta. Gorgozznol


e per ischerzo
Condotto delle pappardelle.
C'iuav. Canapa. Pianta da cui esce filo
\

simde al lij)0 , ma di minor linezza ^


con cui si Tanta, cord*?, funi ed anche
tele.
Canapa chiamisi anche la

toppa o

delin canapa purgata


che
mercantilmente di,
resi Canaj a soda. La
anapa pi fina
il

iilo

da' cannelli

<

dai mertaiiti dt tta

pi

Garzuolo

Canapone.

e la

11 luogo in
uinapa dicesi Canapaja y e colui che assetta la canapa
Cunupajo.
Manlon. Manata.
Cana vera (da impizzar ). Jcncnddojo.
Alazza che s' adopera per accendere

gro.ssi

cui seminala

lumi.

la

Candela per Candlott. V.


Candele ( T. di Tess. ). Panconi.

Ritti.

Pezzi di legno posti pel ritto che reg-!


gono e collegano il telajo.
Candh-r. Candelliere.
Candler. Lo stesso che Candele. V.
C.iudlolt.

zetto

<li

de dei

G/iiacciuolo. Dacciuolo. Pezghiaccio p<MKlente dalle grou-r

o simili.

letti

Canella (dia Ixitta). Cannello.


Cangiaiit. Cangiante. Cangio.

Di

ya-

riante colore.

Canna. CiJina. V. anche Cana.


Cainia. Gola.

mino o

Oicesi di quella del

cam-

del J10ZZ0.

Cannar. Canneto. Luogo pien di canne.


Canocci.d. Cannocchiale.
(^anonzin. Cialda. Cialdone.
Ca'ntar. C(intcro. Pitale. Vaso alquanto
lungo j per lo pi di terra cotta , il
quale si mette dentro le padelle per
uso di deporvi U superfluo peso del
ventre.
Cantar. Cantare.
Cantar la Dlanaj Quand a canta al
cuce!) gh da iar da per tutt , e quand
r ha fiiii decantar, ancora a gh' da
far

ecc.

V. Diana

Cantar (met.

).

Cucch

Sgocciolare

il

ecc.

burletta.

conlessare dei detenuti.

Il

Cantar. Sciicchiolare. Crocchiare. Dicesi di quello scrosciare che fauno


certe scarpe e certi stivali.
Cantaran. Cassettone. V. Cassabanch,
Cantr. Cantiere. Grasso trave.
Andar da scala in cantr. Saltar
di palo in frasca. Dctt. di eh. sig.

Ci da cantcr. W. Ci.
Cantin.

Cantino.

Corda

d'altri >.truinenli posta

del

vjIdo

in ultimo luo-

suono acutissimo.
Cantinella. Palanca. Steccone.
Cantinella (T. di Mur. e Areh.). Corren,tino, l'ireiolissimo tiavicello the serve
go e

di

principalmente
fi

gno

nelle

irnpalctdi'f

particolarm<:n!e quel pezzo di lerifc.?so

lungo

stretto

e.

piatto

posare sui travicelli dei titli


che
per portare i tegeli , ed la slessa
co.'^a che il frane. Latte e l'ing. Lutli.
Cantonal. Slracanlone *(rior.). Cantoniera. Specie d"' armadio triangolare
si fa

che metlesi negli angoli dello stanze.

e A
Cantai

Gar)'on'a.

dove

staijuo

e A

Trilmna o pulpito

tu.

sonalori

c;uilori

iu

chiesa.

Canva.

Cnnova-

da vino a
suUcnauea dicasi

CchI/ui

terreno. Quaiid'

ArvoH. V.
Canvor. Canapaia. Luogo

stMJiiiialo

Tela canapina.

f-.iiiV(lt.

(dal

Milnlo.

Fumajaolii.

cainiii).

.4rst'a

pr',sso

/{ocra.

naluialisti

Specie di conchiglia

Mtt.'icolo.

hi vai ve a>5.ti con) une.

Cnzzol.

Testa. Fulda.

Ttcnr z

al

Scai<p..'llarsi.

rijjassata

'ina

ara

Toccare
iscc.

clc.

un cliiodo o
di

il

cappello.

di

p:iiHo

Cap^

superiore

una hullclta

latta

cappello.

Al maj^naiav

la

cappella di ci. V.

Mai^nar.
.

... Cos diianiasi fra nqi

il

fondo a diricrenza di quello a


tre punte detto semplicemente Capell. V.
Capero/zol. Sputacchio.
Capotta. }fappu.
(^.ipitell. Cappellina. Cappellettei.
Caplada. Colpo dato con cappello. Il
Jjizionario non ha voce corrispondente j ma si potieijhe dire correitmente Cappellata umAudo scaccata j
tegamata , panata , e sni^olarmenle
piattcllala che valgono colpo di scacco , tegame', jiane e piattello, ^ oci
tutto registrate tlaija Crusca.
Caplada (inet.). Gridata. Rabbuffo. Lavata di capo , ecc.
CJ)p[Ml

oji.'i

Capler.

Ciippellaja.

Capler.i.

c.'.plaoa.

.M()^lie

Fare una

risciac-

cappel-

di

laio o vendili !(( di cappelli.

Caplera. Cappeltieia. Portacappcllo. Qkxstodia, conserva

o\c

scatola

ri[)onii

cappi'Ilu.

CapLtt

V. Zugar.
Captu'gher. Capinera. Cipinero. Utcollo
nulo.
Capola. Lo stesso che Sgoihij. V.
Capoii. Cappone.
i

polli.

f\'lo.

Capri. Capperi. Aihuslo


(

e frutto nolo.

Caposaldo. Capisoldo.
aggiunge al soldato be-

1\ niil.).

(Quello die

alla

.\ennufur.VAha palasti e.

Ciippelliijo.

Capsold

Dkcsi

In^j^ia

iJar

una.

uno scapponc^ una

<aplada.

ramanzina,

Cintarsi

Cappelletto. Caprrozzolo.

Capulliua

scopatura.
Aver ona

Capoti.

capeil.

Cappella.

p-ello.

un rabb'iffo

Incjppcllare.
capcll o Far da capcU.

3letl in co al

ruellino

Caponar. Capponare. Castrare


Caponara. Stia. Capponaj.j.

appuntalo..

(.Hp'lla.

ta

il

Caparin. Lo stesso 7if C ipri. \'.


Capell. Cappello. Cappello a tre punlc^
a tre ac(juey a /// xenti, ari iccialo.
Foj^i,'ia
nota di ca|ip< Ilo die i fiorentini dicono volj^annente Cappello

C'-apcIla.

un

rammanzina o ram.inzma y un ramali zo y una strigliata y una (grida-

Caplazz.A//*/t'(i.

Canapiiln. l'ust) della canapa


clipi'I;;1a
o (inoli;.

Ciiivin.

Caj>a.

ripassata

,(,

Capla/z. Ciipj'ellaccio.

caiia|)a.

Capa

una

s"

nemerito so[>ra la sua paga.


Captasi (T. degli Strum.). Cordiera. Cii.egnetto conge
glietto.
Ctif'Otaslo.
guato sul manico degli slrumenli musu di cui Sullo poste le corde.
Captiyaras (l'amor ecc. ). Cattivarsi
sicali

procacc.iai'si

za

P amore

la

benevolen-

ecc.

CapUiiz. Ciippuccio.

Gapuzz. Ciuffo.
(/alma , Lodola y ecc. col c^^puzr.
Gallina y Allodola y ecc. cappellata.
Capuzz(i.7/c anche dicesi SaC( hda ["acln).
Cercine. ra\
di

vfilto

di

cercliio us.ilo da

panno

clii

capo per salvarlo dall' oUesa del


Capiizz. Cavolo cappuccio.
Caracoll.

p;so.

Caracollo.

Faro To^nron
Cara<ll.

foggia,

porla pesi ia

caracoll. Carrtco//a/r.

V. Coradl.

G. di Big). Carambola
*(lior). (jriiioco diesi t'd sul higliardo. con tre palle , una delle quali
bianca e l'altra rossi, ed ha quasi

Carambola

V. di

quata. Cantar la zolj'a , la compieta , // vespro. Rasentar la scufjia.


Scapponeare. Fare un rovescio. Risciacquar un bucato. Spellicciare.
Rabbuffare. Dare uva buona strcj,f 'natura o una buona mano di strc^-

giuoco dello
a pallino. V. Casin e Zugar.
Caramella. Pennilo. Pastiglia dolce no-

una spelUcciatura y un ^rattaaapo , una canata , una Luota di


taro. Dare o fare una sburbuziaia

(>.'rau p'ir,[^.i-'icchiante.J/unicare'y.

f:'iia

le

slesse leg'^i dell' altro

tissima.

Carau. Carne.

Carau
t:;s;.r

Zonta.

in sai.

pia

la

Cai ne saluta. Misalta.

zonla ebe

la

caran.

C A

C A

2'j

Caratter

T. di Stanip.

Le

Curtillere.

).

C^rlo. ....

lettere di cui >i servono gli stampaOn. Ciirattcr- ( un


tori. Essi dicono
corpo ) iiileiidendo parlare delT aggret;ato ui tutte le lettere di una specie di ear.ilti re tanto corsivo che ton:

Per

do.
si

iii>tinj;iu're

danno loro

nomi

di\eisi

eaiatteii
<

per

le

Di^ion.nio lipogralico.
Ooc d" mosca. S'ornidriiilin rnuO'
e. Monip nli^lia. Nunijuit i'^'itt viai^-

dull da

nut

t,'ore. -Mi Lenona.

Jfigno/iti (cosi

bass. in J/igno/ic

Teslin.

).

Ali),

Testino.

Gagliarda o (jaramoa/.in. Cmramonlino. (Taramon. (iaramonc. 1" ihisolia.


Anticomune o Ftlosofiu. Cicero o LetLettura. Santamistin o Silvi.
tura.
Silvio. Sorasllvi. Soj'i'iissih'io.

Trismei;ist.

Trisn.cnislo.

Finanziera.

Tinanzicra.
Caratter magar, Caratter grass. V.
Magar, Grass.
Caratter. Carrettiere.
Carboii. Carbone. Mal del grano.

Cardenia. Credenza. Armadio da cucina.


Garden za. Credenza. Fede.
In cardenza. A credenza posto avverbialmente col vcr})i vendere, dare,
lavorare, pigliare e slmili , vale vendere o comprare ecc. senza ricevere
o dare 11 prezzo subito j ma per rlcev rio o darlo in altro tempo j che
perci dlces anche f^'endere o Coni~
picare

Cardson.
(

cosi

Scardiccione

cie di cardo

encltl. In

che

1'

o Spinahianca

Cardo

).

Spe-

Onoperdon A-

cantltiuni dei .botanici.

Scranna.
Careghio. egg/o/r/.
Carer {che anche dicesi Carzadora )
Specie di lx)tlc schiacciata ed ovale atta
a contenere e trasportar vino sul carri.
Per lo pi della capacit di olio
Carfcja.

oj e un quirlo.
Carer. Maglia scappata.
Cfapp;:r ona r.irera. Jiipigliarc una
maglia.
Care/a. Crice. Sala. Alga. Giunco
detto

Juncus effusus

Carica.
Cardar. Caricare.
Caria-ula. Carriuola.
C;:rga.

Cariin.

V. Resi.

e altri luoghi

dai

botanici.

.sii)ili.

che anche diccsi Barsacca (T.


de^ Cace. e Pese. ). Cai nicro. Carniere.
Carniera, l'^oggia di tasia in cui chi
va a cacciare o pescare suol riporr

Carnei-

preda.
Carobi. Crocchio.
la

Carobi. Outidi ii'io. Jj\iogo dove si rincontrano quattro vie.


Carceul. l\iilo. Tarma. Insello noto.
Carola e Carolent. Tarlato. Tarmato.
Carr. Carro.

Coa cP cair. V. Coa.


Andar pr* la strada di carr. V. Andar.
Carrell
]..'

(dal cui). Codione. Codrione,

estremilii dclh; reni.

Carriazz. Carriaggio.
Carriolln. Cestino.

Carrozza. Carrozza.
Gabia. Cassa.
Pala.

Carr Carro.
Serpa Serpe.
Girelloni

Ro'

Sala.

Pedana.

JMann'lon pr'

zinglon.

Scuilion. 3/attice.
sta.

Zirugh.

Coinpa.ss.

J/astio.

Assil.

Carla, Carta.

Carta su'-arlna. Carta sudante.


Carta cavilna o cavretta. Carla pecora. Pergamena. Caitapccora. Car~
Carta
tapecorina. Carta pecorina.
pergamina. Specie di carta notissima.
Carta da spere. Carta da impennate.
*(nor. , e cos ancbe P Alb. bas. in

Champi

ecc. pei tempi.

P Alb.

mulescin , cio secea^ vuota.


Carner. Carila jo. Sepoltura coniiuie di

Crirls. J\oce

Test.

Tcslo. Ttst d' AM. Testo d' Jldo.


Paraiiuon. Pai ancone. Assendonica.
Ascendonicn. Palestina. Palestina Canonzin. Cannoncino. Canon Cannone.

italiani.

Al resi ilal sur Carlo. V. I\e5t.


Carlona (a \i\).AUa carlona^ a casaccio.

spellali

accenner qui Iraen-

inaj;i;ior }.onodo

un

varj

iMoiieta del \alor di diciolio

centesimi

).

Caitaluccla ( T. mll. ). Carloccino. V.


Alb. enc. in Cartocciere.

Quartuccio.

Cartell.

Cartella.

Cartella.

Cartella.

Jaio^o di monte.

Creflilo

di

monte.
\\\
Quelle che pongoiisi ai
corni dell'altare consuvvi i vaiigeli,eec,
Carzad.'i.
Rotaja. Jiuoteggio. Utbita.
Quella pesta che vien fatta dallr luotu
SMiiia

dclcruilnata in

Cartella

d< Ile

caiTO'/ze

de' carri o

iitnili.

Carzada. Carreggiata.
Cajzadora. V. Carer.
Casa. Casa.
To2ur le terre in casa. Lo s fesso
che Far lavorar a so man. Y- Man.
Casabn. Cusatinao.

Pan

l\inc casalingo.
casalln. Uomo alla buona.
Cysanl. Custode di palazzo.

Om

ea.s'din.

C A

e A
Topnja.

Casaccia.

f!,?5a7.za.

Topiriaja.

Tugurio. Capanna.
Casella. Jocca. Torretta ( eh cammina ).
Casella. Ah'care. Bugno. Arnia. Cassa

Casell.

da pecchie.

Compi-

Coniglio. CojiigHo.

glio.Ak'eario. Ali-co. Melario. Cassetta


le api

enti'o a uil

l;il>l)nc;m(>

imcIc.

il

Caser e Casar. Ca.scinajo. lurrajn.


Casin ( T. di (. di ni|,'. ). Grillo. lecco.
Pallino *(li()r.)

Ziinar
pn. *(ti()r

(Minorare

casin.

a palli-

Cav. Cni'o. Gomena. Fune


Cavabale. Cacciapelo.
Cavabale. Cai'rt.^ tracci.
Cavagn. Canestro o Paniere.
Cavagio vale cesta o cestone.

Cavagn (l'ul. Cestino.


gambar
Andar
V. Gambar.
Cuvajon.

rasin

pruno

iiomr

il

al

giuoco, in cui
j)nnti, mediante certe determinate legcJii

ari iva a* ifi

Far casin teresce vincitore.


mine appiileneiite a quesiti giuoco.
jji ,

Casolt.

Casotl da oslar. (T. de' Cacc). Capanno. Capcnnuccia. Capanna fatta di


fmsrlie o di pascila dove si naseonde
1'

per

uccellal(re

piqlia-e

uccelli

j^li

al parelajo o alle reti aperte

ecc.

Cassa. Cassa.
i^assnhanch. Cassettone.

gname
pi

in

:.lla,

forma

di

Arnese di lera.ssa grande


ma
,

dove

tirali

fuoi'i

usarsi.

Cassnpaiu^n.
Castagna/.z. Castagnaccio.
Castlett ( T. de' Chiay. ). Pm.^/r/T a cassetta. Quella parte della serratura che
hiude in sa la stanghetta , gl'ingegni
Ca^s;l)ancb.

e lutto ci
dentro.

che

ne

costituisce

il

di

Castron. Cicatrice. Afarginc.


<]at. f^oce usata nella frase seguente:
Tgnir da cat. Risparmiare. Tener
da conto.
la spina, e l)uttar
Tgnir da cat par 1;
via pi'al
(^at-ir.

Calar.

Cogliere. Probabilmcnfe

tino Captare.

L'

ital.

Calar,

dal

la-

Cattare vale

procacciarsi checchessia.
Catar. Troi'are. Ritrovare.

Catar su

Rin\.-cnire.

Lo

re

es.

Anche

c;desso.

slaniilie <lel

che

vetturino

cocchie-

il

guida dicesi

lo

Bilancino.
Star a cavai

i.l

foss, ecc.

ecc.

Cavai (T.dc* Sarti). Fondi


le pez7.!' che si metlono

*(fior).

Quel-

al fondo de'

quauflo
rotto.
calzoni
Cavai, Catriosso.
Cavalar. Buttero.
Cavale'. Filugello. Baco da seta.
Cayaletl ( T. ne" .IMurat.). Capra. Arnese
a uso di icgg'-T ponti o pah hi posticci
o fa
che si fanno a cbi dipinge

mma

intorno agli ediiicj.


Cavah'lta. foce usata nella frase
lav(>ro

Far
Far

la

l'orre

(met.)

cavaletta.

Furar

volta.

un g/imbetto.

D^irc

la cavah.lta.

la.

mosse.

le

Cavahtta. Locusta. Cavalletta. Grilloverde. Grillocentauro. Ragnolocuitu.


Cavalletta verde *(i(;r.). Insetto noto.
Specie di tela i\\ CoeCavalina
m:a .poco dissimile da quella d'Araud.

Moneta

Cavalott

antica

manto-

vana d" aigento.


Cavarznal. Chi presiede dirc(t:imcnte
al lavoro debili argini.
Cavazzin. Cavedine. Pesco noto di' e
il
Cj[>rinus idus de' naturalisti.
Cavcein. Bischero. Legnetto cougcguato
nel manico di alcuni slrumeiiti da
co'-de per avvolgervi su qucst'ultune
jllei.taih.'

piacere.

servanti.

Cavcella.

Noce. Qucll' osso che .spunta

Vegniss

l'

osso della tibia nelf uomo.

Cavdagua
a catares.

fenite da noi.
QrAiizoe.

in

in fuori dalla estremit anteriore del-

Raccogliere.

f'isitiirc.

Cavai da balan/.in. Cavallo del biCosi cliiamasi quello eh


copjia al cavallo the sotto lo

Cavcein. Padre dal nottolino * {Hot.).


Cosi chiamava il volgo i Miuori Os-

Catarro.
(met.) Boria.

Cantar.

cavalcioni.

e stringerle od

horon V. Boroii-

mieluti

lancino.

altro

per dinanzi , ad uso di


riporvi vcstimcnta o rltro che si vuol
tener custodito. L* Alljerli enc. rcgitra anche Canterano come voce corjispoiideutc , ma lombarda e da non

si

cavai.

Jngno. V. Casella.

Ali'care.

quando

de'

fi

si

Cavai. Cavallo.

Coa d' cavai,


V. Coa Foss

Cason. Ciipcnna.
Casonzell. V. Torteli.

che

Classa

ct\oni del grano

Omioco che s\ fa sul i>igiiaido rm tre palle, una delle fjnali


(

Bica.

Il tose,

cavagnaul.

pr* al

).

detta pallino

5t
grossa.

stesso cjie Galuzzole.

largo che separa


tro

V.

Ji

taglia

conda o almeno

m
si

'''j^,

I^''^

^ l^^"

un dall almezzo o li cir-

campi
trova

1'

all'

cslrcmil.

C H

C A

J7

Ci:i'(iogne sllorch

Qurstp

loro

ezza

servono

per

la bn;-

raccoslipic

le

acque che Sdrrono per solchi dello


jiK le o porche de" campi si chiamauo Jiqtutj o Solchi acqiinj. Il Gagliardi nel suo Vocab. auroii. le i:h\nnsCnfuzzaiiini^c sareHuro lors anche
l.en (itile (facendo ri\i\ere uua voce
i

antjiiala

Cavdiia. Cniciif'io (tei lino.


Cnvdin. Caj'czzolo. Zczzou. Tettoia.
CopitcHo.
Cavdon. Jinrc. dyi/uoco. Cnpilonc.
Arnese da cucina e da caniujinello,
per lo pi di ferro e con ornanienli
d' elione , bronzo , ecc. ad uso di
tener sospese le legne ed anche lo
p<'r

in

salale

botti.

Cavra. Capra.
Cavrctt. Capretto.
Capitone.
Cavrett. Alaie. CapiJ'uncn.
tanto diverso
Il rostro Cai'vett in
quanto
che pi
dal Cavdon , in
basso e non ha il fusto r.l'o dinanzi
risponde prop. a
vrett a

Il

Cavdon

cor-

ed

Ca'

Clienl.f

il

di

tetto

conosciuto.

Corda dViav. Asticciiwla. Tirante.

Prima corda.

Brazzo^uj. Piintom.

On-in. Stonaco.

S^jett

ri'

som ^

5aj^lt d'srtta. Razze. Monaclictti.

Mo-

nachivi.
Cavriccul. l'ificrio. Cavicelo. Conlicolo.
Cartoccio. Ricciolino che fa il pam-

pino della vile. For.se dal


freolus dello stesso sign.

Andsr
flel!

\itp

lat.

rip5Cp

Ca'

triujue.

Cazzydor. Caccialnrc.
Cazzadora (a la). Alla cacciatora. Alla
foyL;ia

de' cacci.itori.
a

.'VIessa

cazzadora. V.

la

Andare a

caccia.

C .celare.

Ficcare.

]Mes.=:a.

Cacciare.

foce usata nel prov.

sep;.

tutta

V. Guadagn.

Cioulolina.

Cazzin. Mcstolino.
Cazzccula ( T. de" !\Iur ). Cazzuola. Afestola. Cucciiaja. Striunento the serve
per maneggiare la calcina nel inuraje,
intonacare e arricciare.
Cazzceula. Cazzeruola.
Cazzott. Mestolone.
Cazzolt. Cazzotto.

Centener. Ahbcveratojo. Film.


C>epp. Lo stesso che Cicpa. V.
Cera. Cera.
Ceragli. Cherico.
Cerga. Chicrca.
Ceighin V. OKuf.
Cere.sa
\ l

Cervel

ecc.

V. Zeresa

Zor-

ecc.

Cesa. Chiesa. V. Ciesa.


Essar fortuna tome

can iu

ces-a-

V. Fortuna.
Cevol y ecc. V. Zevol, ecc.
Checca. Taccola. Uccello )iolf>.
Checca. Francesca.
Checca (met. ). Meretrice.
Checco. Francesco. Cec.oo.
Chi. Qui.
Chillaras.

T. di G.

DarVachitto.

Big.) ^ehittar.u.
Mandar la palla h1 bedi

primo ha da giocare
Chizzoiul. Pone soccenericcioy cio ccUj
saglio di colui che

Dicesi

in cavriotul

quando

Chassc au

Ccrgolt. CItcricuzto.

Clicvrctte de' Francesi.

Cavretta. A^'s;. di carta. V. Carta.


Ca\r;n. Caprino.
Carta c'ivrlna. V. Carta.
Ca\Tada e Cavriana. Cavalletto Cavallo.

Foggia

dii

Al guadagu de Cazzctt quanfl 1* and per ojo. 7/ f^uadaf^no di AJonna

Caviaia. Cci/icil:itura.
Cavicc. Cavicc/iio. Pinolo.
Caviera. Capellatura.

ultimo.

Modo

cacciare corrispondenle al volg. fran.

Cazzclt.

Cavezz. Scnmjwlo. Avanzo della pezza


di panno , tela o sinide.
Caviar. Caviale. iVome che si d all'uo-

1)3 qtiesl"

Cazza Caccia.
Cazza a rasll

chessia.

Caveslar. Cnj^estro.
Caveslar. Scnpestrato. Discolo.
Cavezz. Passo. Mi<ura lineale.

come

che
serrar bene le fmii colle quali si legano le some e co.se smiili.
Ca\zzal. Capezzale.
Ca\zzon. Cavezzonc.
Cazza. Romajuolo. Strumento noto da

Cazzar al nas in t'oua cos.". Fic


car il naso o Dar di naso in chec-

Cavell. Co] dio.


Drizznras i cavej. V. Drizzar.
Guccctta d'cavej. V. Guccclta.

va dello storione

Baston corto piegit


serve per ist fingere e

arco

in

Cazzar.
Cazzar.

V arrosto.
Cavdon. Ar^incUo.
spiedo

priuola.

Jttndcllo.

cucina.

Coj>ifossi.

Cflvrioua.

Cavucc.

pam-

pinosa fd ]\a molli vili(fi e poc'uva.


Cavriccul. Capriuco.

sotto la cenere.

Chizzccuia. Focaccia. Schiacciata.

cou Lrdmzi

Ltta

Focacc'ma. Schiacciatina
djaccelta. Co/liccina.
Focacciuolu. Focallola.

Chizzolina.

Stiiicciatina.

Ciacrara. C/iiaccfiiera.

Ciaccarada

Ciaccarament. C/iiacchie-

ralu.

Ciaccnrar. Chiacclticrurc. lns^uc^'^uiic.


Jicrliiif^arc.

Chincchicronc.

Ciaccaroii.

Taccola.

C/iiacchieralorc.
Clip. S'n.stro. Ciippin. Ft'tlucria.
i^iiipare (larle). .^i^'^nnfili ansi. Rllorrorsi

ili

s"'

rnciltsmin; dict'si paihco-

liinicnto

del

tolto di

(tppo

ti

filo
,

SI

allorchr per esscT


litorrc in

stes-

s',

questo ritorciiiiento la lingua


j e
diccsi Grnvig/iiiola.

so

il.

gatta

V. Carer

ecc.

Ciar.

Cili aro.

Ciar.

Rarn. Ciare

Ciara.

Ciappar
Gatta

la

ecc.

volli'.

Rade

volle.

Ciarabaccion, Sfinimento. Deliquio.


Ciarada. Chiarata. .Mcdicamoiilo titto

uova shatlota.
Ciarella. J/alfalta. Error di tessitura.
Class.
Bordello.
Chiasso.
F/acasso.
Fracassio. Frastornio.
Frastuono.
Frustiiolo. Bnecanalia. Russo. Tia~
mazzo. Trambusto. Baccaueria.
Classar. Far chiasso ^ baccano ^ ecc.
d'

Ciav. Chiave.
OEuvre o Oper. Ingegni.
Testa.
Anello.
Ro'.ton. Bottone. Pallino.
Cana. Fusto. Canna.
Ciav. Chiave. Ordigno di me' allo che
si adatta ad un acquajo , ad una fonlana o siinile per d<ir la via all' acqua , o per tenerla rinchiusa, secondo
elle si ^ira questo pezzo che dicesi
propriamente chiave.
Ciav ( T. de' Mur. e Arch. ). Catena.
Lunga e grossa verga di ferro la quale
si inette da una muraglia ali" altra per
tenerle collegate
insieme e render

saldi

e fermi

cialmente

loro

recinti

e spe-

Haucate delle volte. 61


coni^'e<'!iano fortemente tali catene con
Icuui pe/.zl di simigliante verga di
ferro chiamati paletti che si lanno
passare per un occhio posto alle loro
testile , il che si dice Incatenare.
Quel pezzo por di rame o ferro con
CUI iie^ll eilj/j si tengono unite iule

si

V. Corda.

d' ciav.

Ciavga. Cateratta. Calla. Chiusa. Serra.


Apertura f;itt.i per pigliare o ritenero
V acqua (; ehe chuidesi con un' imposta di legno o i.imile.
Ci.ivg:int. Catcriitlajo. Actuajuolo. Chi
ha in custodia le acijue if irrigazione ^
o le cateratte di uil fo.sso naviglio.
Ciavella.

Caviglia.

Ciaxghelt.

Cile/ Ottino.
t.iavgnii. Catcruttone. Cullane.
Cia\ ina. Schiiwina
Cicigar. Stilili te.

Fine

verso delle

il

cicale.

cicsa

in

dispelt di

Ficcarsi.

Infr'Mnettersi

mente

cose e in

in

.^ant.

prosontuoa-k
luoghi do\
ci
t.

vietato.

sia

Cifdl, C!L;;<r, Cigola, Cis, CfC.


fol

C Iti ara.

con chiara

Corda

Andar

Ciappar. Picndere. Pigliare.


carer

pietre

Arpese.

Ciepa. Luccia. C/ieppia. PesCc noto.


Civ'sa. Chiesa.

oiia

pietre

q3
chiama

con

Clcumagar. Aggirarsi.

Ciaparina. Cajjno.
Ciappa. Coccio. Greppo. V. Scoz.
Ciappa. Chiappa. Nafica.
Ciap[)a d' (puf.
OCiif.

Ciappar

sieme

Zigar

Zlgola

Borra

Cimo/.7.a.

Zis

V. Zl-

ecc.

cimatura del panno.

Cinciu. Cincigliatn.
Cinquin
Specie di moneta

man-

luv'ina antica.

Ci. Chiodo.

Ci da cautdr. Diaccinolo
zetto

Ter-

il

callo

Far
in

al

ci

(met.

Far

).

checchessia.

Al maguarav

la

cappella di ci. V.

Magnar.
Ci vcrzor. Chiavarda.
Ci da navazza. Bulletlone.
Gioca. Lumiera. Certo ariiesc che contiene in se moki lumi.
Cioccdda (d' frusta). Scroscio.
Cioccar. Battere. Percuotere.
Cioccar. Scrosciare.
Ciocch. Battuta. Colpa.
Ciocch. Scroscio.

T. de' Fab. ). Chioda/a. S(riimento che serve per far il aippclln

Ciodara

ai ch.iodi.

ClodrrcBnl.

f'^oce

u<^ata

in

Fonz ciodaneul. V. Fonz.


Ciodlu. Chiodetto. Chiavello. Agutettn.
As^utello.

Clodin. V. Fonz.
doma. Cliiomu. Giuba.
Cionha. Ubbriacatura.
Ciappar la clomba. Ubbiiacar.
Ciomhar. Ciancarc.
Cioppa. Coppia.
Cioppa d' pan. Due pani in coppia.

CO

Cicppin. CnppiflliT.

c o

l'iiif.

Cacchiatec.

o ravviare

Trovar

bislun-

tnaiassn.

ghe, Jcl)olmenteatlaccate insieme e con


ceiii 5uonrictli \ erso le loro stronil.

Coa. Codii.

Pan

fine fatto a picce piccole

Robtislo.

f'cgeto.

Cioss.

pnKiiii.

Cinzia. Callincc. Callnc. Cos rliiamasi <J;ii contaHiTii quel p'wppo di


Sitile cui gli astronomi danno il no-

me

di

Citclla.

Succiare.

Vale moneta cattiva , non in corso o mal coniata.


Citisara e Ciusra. Toppa. Sorta di serratura fatta di piastra di ferro con inprtjni (oper) corrispondenti a quelli

Ciusora

mei

quale per aprire e


scrrai-e si volge fra quegli oi-digni.
Castlctt.
Piastra a cassetta
Pigadej. PieCadnnzz. Stanf^hetta.
della chiave

la

Na Gambetti
....
Sfolla
Scudetto. Bocchetta. Rus. Ferito]

fatclli.

Susta.

sett

Bocc'iett.
a.

Ciustra a scroclit. Y. Scroclicl.


Cizza. Polpa.
Glarinett. Chiariva. Chiarirlo. Strumento
da fiato noto. I^al fran. Clarinctte.
Ci ci
Imitazione del sunno che
fa il vino o r juqua usrcndo dal beccuccio d" un fiasco , e del verso dei
tacchini detto Gloui^outi'r dai Fr.

Cmadar. Levatrice. Miimmana. Comare.


Cmanzar. Incominciare.
Cmar. Comare.
Cmod. Jn quol modo ? Come ?
Ce. Capo. 7'c.\ta. Cucuzza. Zucca. Gnucca. Cifola, ed anche Co ^ come us
Dante l dove disse > Toito che Vaequa a correr mette co u
Dicesi
Zucca^na la cotenna aniei iore del capo e Tirur hi zncca^na vale quando,
frcso un ciuffo dinanzi si fa staccar

pelle dall' osso.

Co

terra.

co cui
Cos diccsi
S'iione di due animali giacenti

Trovar

el oij

I'

sulla pedanti

V. Rondna.

coa iV rondna.

Coda.

d' carr.

Setolone.

d* cavai.

Coda

selo.

sperella.

Setola.

Equi-

cnvalliiia. '^perella. Jxu'

che

l-lrba

si

adopera

per

istroj)icciar le stoviglie.

lopecuro pratense. Coda

volp.

d''

Cocc. Cocchiere.
Cocca. Chioccia. V. C'orza.
Cocca. Cucco. Beniamino. V. Cocch.
Coccaj. Turacciolo. Turacelo. Zaj^'o.
Tappo. Stoppaccio. Stoppacciolo.
Far di coccaj. Commettere spropositi dire strafalcioni in parlando.
E di qui il C( Icbre reofilo Folengo,
sci'ivendo maccheron<;c ^ cio latini
spropositati 5 assunse il nome di i^/ar-s
Un Coccaj.
Coccaj. Zipolo. Quel legnetto col quale
^^

si

tura la cannella della botte e simili.

Coccaj. Stampone, (cosi nel Vocab. ferr.


del iVaimini ). Pannocchia del grano
turco spoglia di grani.
Coccaj. Stoppacciolo. Stoppa o sinido
che mettesi nella canna dell' archi-

bugio per calcarvi entro

altro

ha

del b^ndol.

la

po-

1"

un

piedi.

Trovare

la

polvere.

Coccajar. Tarlai^liare.
Coccajn. Tnraccioletto.

Cocch. Bauuiccliiamento del piede.


Cocch. V. Fonz.
Cocch. Cucco. Fi'Jtliiiolo di vezzi. Fi|'li
prediletto dal padre o dalla madre I
Toscani dicono anche in questo senso

comunemente

ass.^.i

il

Beniamino.

Cocch. Capriccio. Ticciio. p. es. Cavais on coc( h. Cavarsi un capriccio.


Cocch. Coccio. Cocciolo (cosi nei Modi
di dire toscani, ecc.

ciolo o noce chi;

per

ciulli
(o

si

del Pauli ). ^i'ocadopera dai fan-

tirar negli altri noccioli

quan-

giocano.

Cr n hin

C( Ipo che

ai

ragazzi

pepe o pizzo

A co hcon. yi capo ali' ingii. A


e^po ingi. Capopiede. Sns.sopra. Col
capo ingi. Cio col capo volto verso

dove

A
Coa
Coa

dita

d^TJ- Spicchio d' ascilo.

oJla testa

I\:mplnnr.

di volpe. S|ezie d' erba arvense.

Gi. Chiurlo. Uccello nolo


Ciucca. Iiihiacatiira.
Ciuc( h. ebbri, icn.
Ciucciar.

londajnento.

il

della carrozza.

Con

Plcjadi.
Ciirrucola.

In

Fi invernar

Bampinar la coa. V.
Andar in coa, Montai'

Benestante

delia f e/sona.
Clozza. Chioccia. Caina covaticcia. Ln
gallina .juando cova 1" uo>a o t^uida

bandolo.

il

allorch
cine*

si

da sulle

hanno

fatto

accozzati insieme

cinque polpastrelli delle dita.


Coccola. Cocca. Quol bottoncino eh*
ne' capi del fu.so. Cocca dicesi anche
quel po' d' aniiodamerito che talora
si fa rul fuso alloi che si gira
perch
,
tulli

non

5Catfi.

Coccon. irlarlcUo. Capelli delle dnn


ledati

tutl'

in&teme.

G O
fa

parie

n?lla

C O

Quel Inico che

^)CCon. Cocciinme.

supcriore

della

1/ Colt

si

Ca*iiv

botte

per dove s'infonde il vino, e lo zalto che tura lo stesso buco.


Cocconara ( T. de"* Hcjltaj ). Coccliiunux"
tojo. Sgorbia che s<'rve a ltre il cocchinme ( coccou ) di Ile botti.
Cochi cochi. Billi bili. Jitllr bilie. Ctirra
curra. Belle belle. Verso con cui si
chiamano le ^idlirio.
Goclic

S(u

coquclicol cir e

di

la

colore.

liorc del

il

papavero

Cuculo.
Cuccuo. Cucule. CuccoK'eu,^ia. Cucco.
Cuccuino. Sorla d' uccello noto. Forse
n

gli

strt tli.)

Coucou.

dal francese

Cocomar

e Cocoinber.

Cedrinolo' Ci'
Cetriuolo.
U
di lingua vale quanto T /-

Citriolu.

tiiuoo.

Cocomero

guria nostra. Korse noi dal Cucumis


de Li. lini o dal Concombre. dei Fr.
o dal Coucounibra de' Trovenzali.
Cocon. Cucco. Ceco. !\oine che i bambini danno alP uovo.
riocumar. Citriuolo. V. Cocomar.
f lodagli (al). V. Codga.
Terra (he ha d.d coilagli. V. l'erra.
Codar. Affilare. Jiafftluie.
Codga. Cotenna. Colica.
Tirar via la codga. Scotennare.
Codga (T. d'Agr. ). Ma^^iatica J/wg-f^ese ?

Codghin.
di

Cotichino

cosi

nel Vocab.

voce Coe^liin). Certa specie


salsicciuolo fatto della cotenna pi

yen.

alla

gentile del

porco.

Codgon. Scioccone. Babbeo. \. Gajof.


Codgugn. Cuticugno. Specie di veste da
camera.

F'olanici della

Anf^uinaja. Agno.
V. Ciruv.

Bubbone.

Coeur. Cuore.
Cceur. Cuoricino.

in

sparo
delle camice.
allo

forma di cuore
da
( s'ceppada

Cu.ur. Garzuolo. Grumolo. Le foglie di


dentro congiunte insieme del cesto

erbe, coaie

siffatte.

C(iiar.

legata

ch

Ciotta,

filtra.

Gare'''jiare.

Cjar. Cofiliere.

Dar

nel setrno.

Hicoglierc.

/{accogliere.

Cojombrar. Minchionai

e.

Colador. Coiattolo.
Colailor ( T. de' Lavanti. ). Ceneraccio'o.
Ccneraccio. (^)iul panno che sopr.ipponsi agli altri che sono nel bigoii< io
del bucalo.

Colmo.

Colali).

Star col ani. Sttijo eolmo.

Colandar. Coriandro. Coriandolo. Cuiandolo.


Colar. Collare.

Quella phirland
di lume non suo che vcdesi lalvolt
it)torno alla luna o ad allro pmncf.i
icr la rei razione de' raggi loro ncl\Tria vaporosa o r.ltra nuvoletta si(pugli ed
no5ln
tile fiapposta Ira

Colar. Alone.

Cinto.

occhi.

Colaron. Gorgiera.
Colgr. Cittaie in terra.
Colgars. Coricarsi. Corcarsi. Sdra/ar*i.
Collo.

Coli.

coli.

traverso.

Uevar a c(dl. Brrr a cannflfj.


r.enra rili;ilpie.
Bere coli' otro alzato

rotta

d' coli.

fiaccaculo.

Fassetta d' coli. V. Passetta e Camii.

Vezzo.

Coli.

Colla.

Ajeita. Aiuol.i.

Glutine. Colla.
Colla parnvella. Maxtien. MasUc:.

Colla.

Cuocere.

cavolo, latlug

di

colla tennci.ssinin,

usala specialmente dai falegnami.

T. di Giuoc. di Big)- '^occ usata


nella frase Dar ona colla , e vale lo

Diccsi di certo pcz-

retto di tela fallo


e cucito

dello

Co^'onc,

foif usata nella frase


Andar a la coja. Accorrei e. Amia

Colla

CoiUiih. Cuoco.

Coja.

p.-'f^lia

).

nel mietere.

iniftitori

Mastico. Specie

Codsella.

coli

di

BaL. Legarne
Cof. V. Cieuv.
Cogh. Cuneo.
Coi;oj ( da vednr )

Fleuni pa-

tcnse.

C<eut'.

(T. d\Ag.

rompicollo.

Codogn. V. Pom.
Codognar. Melocotogno. Albero che produce le mclccolognc.
Codovina
Qucll' erba arvense
che dai

tanno

Cjar.

Coc (con ambedue

fascctlo

,5

faitiX.

libi.

e C(jcu\a

'(^)uel

I>al fr.

selvatico.

al

stesso che Collar. V.


Collar (T. di G. di Big.). Mettere a
mattonella. ( V. Alb. bass- in Coller.)

Spingere o mettere una palla in modo che stia attaccata alla roallonolla

sponda ).
Cohnegna. Comignon.
(

QuelU frazione d' i'bi


Coloneil
borsata o siuiile che A dtiiUutc dal
ke
1119
corpo pmicijwle del p?ei

co

36

e O

dipende da esso per oi;ni riguardo


ed ha con esao comuni i pfsi , la
parrocchia , ecc. T r.ori'gglnoh per es.
sono un colotiietlo ili 0>tii:lia.
Color. Coi ore.
Color verd 5.imbiii;H , niordori" taiit
ecc.
V. Sanbui;; , Monlor ,
Tanl ecc.
Cohrn (T. d'Ag.). Coltro. Arnese ni,

raf noto.

Comoda. Orinaicra.

Comodili: e

Ca.s-

da orinali.
Compagnnr. ^Iccompagriarc.
Coinpagnar. /Ipparis^lmrc. Appaiare.
sa

Conppss

Conipns.'^o.

/.e

.(cste.

T. de" C-arr. ). Rosta. Riunione di quattro pczzctlini di ferro all;;ccati insieme con vltonl o l)rarciuoli
(

fermati alla cassa {^ahhia) e che Ibrniano il giuoco del manlitc ( scu//on
)

delia cairo/za.

Coinpinar. (^impilare. Accozzar

Leggere a

tere.

let-

L' peer

corniti te.

de' Fr.
Complott. Conventicola. Dal fr. Complot.
Compiott. Cospirnzione. Unione di pi
persone che ha per fino di nuocere
ahrui. e priiK ipahiicnte a chi comanda.
Conipositrr ( T, di Si. ). Compositore.
Ci^wponitore. Quegli che trae i cadalle casselle

ratteri

gli

si

acco-

moda che

^engiuin a fiirmare il disteso dell' op^^ra dn stamparsi.


Composifor ( T. di Si. ). Compositojo.

Arnese di cui si sars^. il coiipo.->itore


per comporre.
Compostiera
Vaso in cui si
serbano k comnoste-o confezioni , ecc.
Conca
Vaso per portar Vi calce
it;

capo.

Con.' beli.

Truogolo. Vaso
rjuadran^clare che serve

.'COUP

|K'r

tnhdfrll

si

riore dtlla
lare

Dia

il

si

CoutiMiliii.

diversi

figura

di
a

teijcr\

Fra

usi.

noi

il

s^>ppone alla parte antebolle j>erch nello .spil-

ino

rioii

ne

in

cso

r.':duiil

gocci

in

altri

terra
.se

ne

possa sir\iie.

Concoll

/''"<////<;gg7/?o *(lior. ).

(cos nei Voo. ven. e brcs. ). (iiunlsr


si d sopia una chicchera di cafcioccolata o simili

di

tandosi (P allra roba


]>lu

V. Tela.

e che trat-

direbbe seni-

si

emonie Giunta o Vantac^irio.

1/ ultimo balio.
Continenza. Umerale^ V. Veli.
Cornentin. Correntino,
Conzegn. Congct^no.
Cop. Tegola. Tepfolo. Laforo di terra
cotta lungo ed arcato che serve pei*
Coiiteiiliu

coprire

tetti.

Coppo

Il

di lingua

vale certa cpial misura.

Copie e Copiros
S[x;zie di pesce.
Copio CoUollola. Coppa. Cottala. Cuticagna.

Copinada. Scappellotto.
Ciappar ona copinada. Toccar un<r
scnppcUolto.
Coploil. Ciotola. Scodella.

Coppa

Coppa.
Cascar uidr coppa.

Cader

rove-*

scioni.

Coppa. Coppo. Misura


torni

di

e che

fa

ne'

usilata

Castiglione

con-

Stivierc

delle

soma da grano.

parte della

Un

coppo corrisponde a tre pinte e


due coppi della nuova soma italiana.
Cor. Correre.

Agnesa cor

S.

V. Sev.
Crup che cor.

luserta per la

la

sev.

scorsojo.

Cappio corsojo

Nodo che

(y

coire agevolmente,

e quanto pi si strigne pi si serra.


Corada. Coratella. Polmone.
Conuil. Rigagnolo. Stroscia. Quella

che fa l'acqua in
e precisamente qiicHa

l'iga

mcz/o

alle

vie

della

ti

rra correndo,

ck- si
cill

vede

dopo

in
le

acque piovane.
Coradella. Coratella. Cnratcla.
Ccraj. Crr/// *( fior. ). Certe pallottopolli d India
line rosse che hanno
i

lungo

sotto ai bargigli e

Specie di

Ripicco

che
f

Combinar. Lo .^lcs<n ciC Conipinor. V.


Comin. Ctimino. \ip\'!a.
Com. Cassettone. V. Cassabauch.

Compass.

Consol. Cursore. Fante del comune.


Contar. Contare. Noverdre.
Contar. Montare. Rilevare. Importare.
Per esempio. Che cossa conta
Che
monta y che rileva ci!
Coutcniin. Soprasscllo. Tarantelo.

\\

petto.

o scrittura in cui m confessa d' aver


ricevuto qu-lcbe somma. II Confesso

Corba. Corba.
Corbe II. Sol La. Coi Lezzoa.
Coi bellar. Corbezzolo. So> bo. Albero che
produce le sorl>e.

di

Corbett. Corbello. Dini

CoBfe.ss

l:i

( s.

gii

Cftj{^u;ol

CiM,p5i

ni. ).

Ir

la.

Ct i'fe$.\ioie. Biglietto

vale qua:j((> co.ifi'Siato.


C.*

occhio.

V. C')r^3.

Ccrda.

di Co"b.

IScLSiio.

Lalla

riii

d.^

Funambolo. SulDallct ino da eotda.

Gord.

luio! e iul canfljx

e o
(T

d'Arch. e ^fur). stic


ciiinla. Tirante. Primo Jbmlo. FeziO
(il
legiinnie che serve a tener snidi i
puntoni {hrazzccuj) del cav;dletto {cVla
covriadn ) di un tetto.
Corder ( T. degli Slruni ). Cnriliera. Co(iella
QiielP asserella
( Gris. Diz. ).
fernata sul coperehio d' un violino in
cui s' inilatio ed assicurano dair un
capo le corde , detta Tirant nell* Kuc.
Gordon (T. de .Mitiiii;!.!] ). Cordone.
Cor don ( mei.). Scioccone. Minchione.
Cordi cl'ciav

V. Gainf.

.,

rouctlCi ambedue corrispondenti. Forse ani he pu dirsi Palco a quanto

pare dalla dcscri/ione che ne d il


Forcellini sotto alla voce Turbo. In
Ttiscana chiamano volj^armente Trottolini (pie' ^'irli che lamiosi con lui
bottone o f()U(itrllo e con uno slecrhello e che si fanno rotare a togyia
girli.

(orlo.

Fusajuoh.

al

fuso

il

filo

Fiisnjolo. Cerchietto

o simili che nellesi in fondo


perch riesca pi greve ed

di terra

non

iscatti.

Cornai. Corniolo. Cornaro. Albero nolo.


Cornei. Orlicelo. Orlicela. Oriscello.
Cornetto. ( V. 1" Ali), cnc. in Gratiolato ). Quei^li orlelli rilevali che si
veggono nel pane gramolato.
Cornetl.

Pagioletli

lucch.).

Anche

il

rust. in Fa'jiiuolo

*(lor.

rt)m.

pisi,

Fontana nel Diz. ecc.


li chiama Fagiuoletti.

Cornetto. J^en(o.-<e- Coppette.


Cornia'ula (che anche dicesi Corgnoeula).
Gine.^frclln.

Bacc.llina.

La

Genista

tinctoria de* botanici.

Corotl. Scorruccio.

Gramaglia. Bi uno,

Lullo.
Corrar. Correre.
Corrar da sblanz. V. Sblanz.
Corsin. Fiorita. Quello spargimento di
fi
per le
liori e di verzu'e che si
.;trade di que* luoghi ove qualche
festa o processiou solenne.
Corsin. Garzuolo. Grumolo. V. Coeur.
liortH.

Corte.

'Corta

(T. de' Mur.

).

Per

col! A'.-,.

mattoni o simili all>rch


fiosfuo in terra non col piano pi
argo, ma col pi stretto.
de'

Dicesi

Corliv. Cortile.
Corlluda. Coltellata.

Amor

d'cugnadc

amor dVortl

idr.

V. Amor.
(]orlla7.ziu

de' .Manis.

).

Coltellaccio.

SlruuM'nlo che serve a cavar l unchi.>di.


ferri c ribatiire
ghie sopra
i

Falcetto.

Corllelta.

d' ]>and.

al

C(uzar.

V. Scor'zar.
Corzceida. Coi reii<^iu(do.
Cos. Lo stesso clic IJagaj. V.
Cosar. Cucire.
Cosdura. Cucitura. Costura.
Coser. Cuocere.
Cosili.

Zanzara. Insello noto.

Cosma. Cucina.
CosM)ar. Cucinare.
Cosi nera. Cucinici a.

Cossa. Cosa.
Cossa. Coscia.
Cossatelle

Specie di dolco.
Cosse ( T de' Tessit ). Cosce. I due
pezzi di legno che unitamente ai ritti
(candele) formano l impianto del II*lajo da tessere.
Cossi n. Cuscino. Guanciale. Capezzale.
Orii^liere. Il cuscino da Ietto.
Cossinin ( da guec. ). Torsello. Buzzo.
Guanciidino. Cuscinetto. (jUMUialelto

panno o drappo
conservano gli J'ghi

di

bas.

v.

).

Corte bandita.

corti

pr'

al

mansg'n.

V.

le

donne

e gli spille!!!

cando\eli dentro per


Cossilta

cui

in

la

tic-

puwla.

Cosi.

Costa. Costa.

In costa. Per coltello. V. Cortili.


Costa jrcula ( d'pf^x'h ). Costereccio.
Costanza ( T. d<'l Com ). l'eia di CostanL' Alb.
za. Specie di tela asso fina
enc. registra anche Costanzina o Tela

costanzina , ma come una specie di


tela ordinaria per uso d' intelucciare
o fortificar le vesti nelT interiore.
Coster Costiera.
.

In coster.

Coston.
Colai.

Lo

solatio.

stesso che Grostou.

V.

Coso.

Colt. Collo.
Colt (mct.).

Ubbriaco. Colto o cotte*


o collo come
spolpato j fradicio
una tnonna, un gambero un sileno.
Yale ubbriaco al maggior segno.
Colt. Malaticcio.
CoUdr. Collo/o. Cocitojo. Di buona cu.

Cortei. Coltello.

A\er

In rort.

9"

(orz. Corrucciato. Sdegnalo.

Corera. V. Strada.
Core/a. Corrsi^in. Pelo.
CorL;no'ula. V. Corniu'ula.
Coiidor. Corritloja.
Corlcra. Mao^lin scapf^afn. V. Carer.
Curio. Girlo. Cos nell' Ali), hass. al!
VOGO Tolon e Girello alla voce Pi-

di

cina. Focile a cucioo'si.

C R

2S

Cov a Cova. V.

c u
Crodar. Cadere.
Al poni qunnd 1' madur bsogn
di' al eroda. Tutte Ir volpi alla fine
si
rivedono in pellicceria. Tutti i
gruppi si riducono al pettine. Prov.
di eh. Mg.
Ci'oilar da la son. Tracollare, /n-

Cctiiy.

Cova. Coda. V. Coa.

Aver la eoa piada. Esser fantino


hcmbin di Bavcnna , a^^iratore.
Aver collo il culo ne' ccci rossi , o
o scopisciato in ptit d' una nevr
^

paio pi il di un

cero . o gli occfii


nella C(yl!oltohi o // diac<do in testa
Sapere a quanti d San Biac:io
o dove il diavolo ticn la coda. Essere putta scodo la o i^azza con palata
la coda , o bafnato e cimato. Vale

ciinarc.

Crodar. Scanicare. Dicesi delle muraglie

quando

si

.scrostano.

Cros. Croce.

Co va da. Co data.

Frba cros. V. F.rha.


Cros o lesta. V. Zuu'ar.
Crosar e Crosara. 7.0 stesso che Carobi.
Crocicchio V.

Covertor. Copcrtojo Ajuolo. Specie di

Croscia. Crocetta.

ej^tre

r.sliitissimo

non

facile

ad

essere aggirato.

Far crosci le. Far delle croci

rete noia.

Covriras

*(fior.

).

sario

T. di G. di Big.

Fare

in

non possa

per esservi

di

Imballare
modo che avver-

crocette o dc^ crocioni.

).

di Salvino

colpire

niezzo

hiiilli

Far

nostra palla

la

o un'altra palla. In questo senso anche i Fnincesi dicono Masquer.


Cozzai. Cocuzzolo.

baggio noto 5 cosi detto forse dal ted'Sro Krein.


Crrpon
Specie d garofano.
Crcspolina. j4brotano Jcmmina.
Cressar. Crescere.
Cns>ar
Pniic delle calzette.
Cresson salvadng. Crescione. P'eranica.
Creva. Dolente , ^rave.

sostiene le corde.

Cvercin.

il

colpo.

f''ac;lio.

uccello noto.
Quand a canta al cucch

Cribro.

rete

da

pi?-

g^'i'
,

da

da per lutt , e quand I" ha fin


d' c^inlar, ancora a gii' da far
Proverbio denotante la continuit di
traversie che j' incontrano durantv
la viti , il yanitas vanitatum ^ -

far

di

Co-

'

V8_;^La.

Specie

Trapuilo.

pollnccio ,
Che viva il del vi dormirebbe un
miccio.
Cucch. Cuculo. Cucculo. Cucule. Cuccoveggia. Cucco. Cuccuma. Sorta di

y/n-

Crivlada. /'agliata, /tagliatura.


Cnvlar. /^agitare. Crivellare. Cribrare.
Crivlinz e Crivlonz, /""agi latore. Chi

Crivioa. Retta.

imbottida.

Ber bianco. Aver-

Crivello.

Coperta.

Cuce. Letti cello.


Cuce. Canile. Cattivo Ietto. Il Saccenti
us anche Poltriccio in questo senso
Il camcrier lo mena con creanza
Su sopra ceiti pai citi polverosi ,
Dove gli mostra piii d^ un buon

la bianca.

Crivell.

Coverchiello.

pertoja.

Lordura.
Crica. Cricca. Union di malvagi.
Crirch ( T. d' Ai m. ). Cartella. Piastra.
CricU. Buffetto. Colpo che si d con
un dito jtccomodnto a guisa di molla al
dito pollice , lasciandolo scoccar con
>iole?!za al luogo dove si vuol colpire.
Crisi (f-^r). Far cricch. Cosi nel Vocab.
veo. , e diesi del fucile quando sbadarfiillito

verta.

C verta

Crica.

metaf.

Rimanere a denti sec^


Rimaner senza chix

Crcmas. /lobbia. Fitolacca. Uca turca,


Cremas. Chermisino. Cremisi. Chermisi.
Chrmisi. Color noto,
Crcmonesa. V. Uva.
Cren. Rnjano rusticano. Sorta d'er-

uatigiare.

Pettinatura a stuojy f;.tt


Crucol
sul cocuzzolo del capo dalle couladine. La Fetta dei Ferraresi.
Csercia. Cicerchia. Legume noto
Quella
Cverc. Coperchio. Coverchio.
della pentola dicesi Testo o Copertoja.
Tceur z al cverc. Scoverchiare.
Mettar al cverc. Coperchiare, incoverchiare. Covcrchiarc.
Cverc ( T. degli Strum. ). Coperchio (cosi
l'Ali), enc. in Anima). Quella layola
del A iolino su cui sta il ponticello che

Solcraut. Sai crr.nt. \ Toscani


dicono pi comunemente Cavoli salali.

fuoco

rena

Crogiuolo.

Crosceul.

Ciaut.

nel piglLtr

crosetlt\

la

chcs.sia.

Grappa. Cranio

glia

Non aver da

chi o asciutti.

(oniin)

Far

e dei 'e

>ii<.'.a

vanilas del mondo.

e n
Vrcc conr
Cutcliin

tar

Pieno tC

naslrclli

(Ielle

ili

iiujiie

et.

Acpol-

di

che

checcheiisiu

quanin
un

O'U'lla
ita

ciiccliiajo.

Ciicciaras z. ylcijunttarsi.
tcira

per iMM essjr visto


a

^'iccnsciarsi.

Accoccolarsi. Chinarsi

pi i)asso che V iiorn

il

pu

senza per poisi

Cucciareia. Cucciiajera. Ijiisla dei cuclirchcltiea e

anche la
CollclUera o Coi-

la

Ciicchiajone.

Cucciarofi.

C uccie Cucdiiujo.
Cuccin ( T. ikd Coin. ). Scavczzone. Rottami . polvere , btarciaturc ed altri
avanzi di materie Iragih , come la cannella , la china e simili
Coccoloni. Coccolone.
Cuccion ( iu )
Vale a seder sulle calcagna.
CucuMiar. Lo stesso che Cocomar. V.
r.

quihiis.

Fartt

(Quattrini.

Danari. Soldi.

Contanti.
Culla.

bambozz

in cuna.

V. Bam-

l)OZZ.

Cunar. Cullare. Anninnare. Ninnare.


Tar a lunaras. Altalenare.
Cunett e Cunin. A/cuccio. Cassetta.
Arnese arcato fatto di strisce di legno
che si tiene nella cidla de' lnmbini per
tener solLlzale le coperte che non gli

Cunz. Acconcio.

A man
Cunzalavez

cunze. V. Man.
e

para'ui.

Magnano. Ac'

d'

cugnade

amor

d' cortlade.

V. Amor.
Cupola. Palla da pallamaglio.
Cui. Culo.
A co cui. V. Co.
Indie cui. Riiicidando.
Aiid.ir indre cui. Rinculai e.
Moslrar al cui. Jer bianco. Averla
bianca. Fallire in un' impresa.

Quaad

sfoitun

s'

al

cui

( fig. ).

s'

V.

anca a star senta.

Mostrar

bagna
Senta.

Biiflerc

il

culo sul lastrone. Infilar le pentole.


Ai'cr fatto il latino pei
Infilare.
dcponculi. Dar del culo in terra o
in sul lastrone o in sul pelrone.

Vaghono
S'^gr.ir

l.iUire.

cui.

Cunzar. Acconciare. Conciare.


Ciijjzar per le feste. Acconciar pel
di delle feste.

V. Vqnir.

Dell,

eh. sig.

di

Cunzar. Adornare. Rafj azionare Rag'


^instare. Acconciare.
C n n z a Se a rda ssiere.
C^unzii (da eanov ). Canapajo.
CiMjzin (da lana ). Lanajuolo. Ciompo.
Cunzin ( da stam )
.

Cunzin

Cotonata.

Amor

cui

Culo.

concia lauezzi.

tcllcscu.

al

Cum

iiaiino

Tt)Saiji

C'-ii^nadi.

-9

Sart).

an'oghino.

iriaccre.

chiaj.

de'

de' calzoni.

Mudar

Cucc/iiajala.

Acciiccliiai\si.

T.

Cuna.

V. Cocchiu.

dila.

Culattin

Cucchiujo.

Ciicciarada.
tit

aurii

ficfe o pizzo.

tulli

irisitiiie

CitA/.iiv

Cucciar.

Far

).

Pi antico

cucch.

al

brodt'llo.

liei

r>

da bavella )
Cuiadent,
Dentellierr..
Stuzzicadenti.
Solide e piccolo fuscello o snnde strumento con che si cava il cibo ritnaso
(

fra denti.

Curador

Chi netT. delle Ris. ).


ta, chi purga le risaje.
Curaorecci Stuzzicaorecciii.V\cco\o strumento di avorio o d' altra materia col
quale si nettano ^li orecchi.
Cmar. Curare. Purgar dalla bozzima ed
imbianc hire il refe e i pannilini rozzi.
Nettare ,
Curar ( T. delle Ris. )
purgar le risajc dalle mal erbe, ecc.
Cusir. Cucire.
Cusir f.ss. Impuntire.
Cussin. Orif^liere. Guancialetto.
Cutta. V. Ziigar.
Cuzzol. Testa. Falda del cappello.
.

Cui (T. de'Butt.). Fondo

di dietro.
particnlarmenle il

Cos chiam.Jii pi
fondo posterioie d" una b)lte.
Cui davanti (T. de' lioll.). Fondo dinanzi.

Cui
Cui

d" li gurcin

).

Cruna.

T. degli Slruin. ). Fondo (cosi


r Alb. enc. in Anima). Quella tavola
che alle volle anche divisa in due
pezzi , e che forma la pancia per dir
(

cosi d'

un

violino.

Culada. Culata.
Dar ona culada. Toccar una aula'
ta.

Dar

del culo in terra.

Dado.
Zugar ai d. Dadeggiare.
Zugador da d. Dada/nolo.
Dacquador. Annaffiatojo. Clessidra InVaso p;r lo pi di latta
naffiatojo.
.

e che da
che serve per annofllarc
un de' fianchi ha un collo lungo e
,

grosso

alla

cui estremit

s'adatta

\?\-

\olta una palla o bocchetta traforala


perch 1' acqua u* esca e cada come
pioggia.

D A

D A

5o

Dascann. Accorto. Destro.

Dacqiiar. ^unaf/are. Innaffiare, adacquare. Iniacqunre. Irrigare Dare


acqua. Inacquare. Inrigare. Acquare.

Dascantaras.

Dadr. Didietro. Dutro.


Ddgnora, Ormai. Ora mai. Gi v;i
Quasi.
Di ci;i. Dalc dalle. Cos npUcato

dai e dai

Y. P.d.
Dcma. Tavoliere.
lavtila

su

barca yn in

la

Scacchiere.
a

i;iiiora

si

t vii

ti

Quella
a

nostra > occ dama


I.a
scacco ) ecc.
corrisponilo ai ilamier (.h' Francesi.
jt\tre a dama vale {giocare al |;luoco
di dina. Andare a dama portare

Dissonnare.

ima pedina lint) a^li idtimi quadretti.


Dkiware si dice quando il ;4oe;.torc
ha condotta ima p< dina (ino u^li ul-

Svcgg/iinrc.

Jiidestare..

Disonnare.

alla

Dastassar. SJasciarc.

parte opp<'Sta , e la fa coprire


altra pedina dalT av>ersario.

con

I)aslil:;r. iS/t/^i/'t'.

tK ilo

naslil.u".

Dann. Danno.
Far dann.

ture di essi.

viarc i Cdpygli.
Dasgiazzar. Dii^elare.
Dasgrauar. Sgranellare.

Dansa. Balzana.
Danlson. Alci^amento dei denti. Picesl
di queir elTetto spiacevole che iaruio
denti , le
le cose agre o aspre ai
quali morse g' intormentiscono, onde
sentesi certa diflcoll

nel

Dasgroppar. Snodare. Disfare i nodi.


Dasgussar. Sgusciare.
Dasl.iltar. Spoppare. Divezzare.
S ve7>zar dalla poppa i bambini.

m.istlcare.

Par. Dare.
dattot at}

Dar

Y.

d' barba.

Dilacciare. Slacciare.
Au l' boa da daslaz^argh le biaglie. Y. Braga.

Daslazzar.

Daltoran . liarba , ecc.


I>ar. Battere Scoccare. Dicesi del suonar cliJ fanno le ore gli r)rologi.
Darandana ( T del Coni, e de" Pann. )
S[>ecie di stoffa nota di Germania.
Dormi. Presso, falcino. Accosto. Rei'
fente. Aj'pre.sso. Da presso. Da vi'
randa. A landa a randa.
ci/io.
V. p dis. Pare sincopato da Aderente.
.

Dasmenlgaras. Dimeniicarsi. Dismen'.


ticarsi Scordarsi. Qbbliare.
Dasmentgon. Dimenlicalore.
Dasmettar. Dimettere. Cessare. Desistere. Finare. Restare. Tralasciare.

i)as

Ri/i/iare. Rifinire.

Dasmissiar. Svegliare. V. Dasdar.


Da^mi^siar i can eh' a doram. Stuz^

Diciassette.

can che dorme , le pecchie ,


il formicajo , // formicolaio , il vaspajo , // naso dell' orso quando

i
pi colti Des ). Parpi distruttiva che pre-

e presso

zicare

ticella per
posta a verbi ed anclif a sostantI\i
a r ulTicio del dis o del di o delF s
lo

come

italiano,

Dasgalliar

Strigare

verranno
iin;

li

pi

L'astcrur

Distogliere

ecc.

Qui

registrate

mantovane

iti

clic

Dasnccuf

J)asrescar,

Diliscare

non

quelle

voci

per das le
.scostano dalle corripon-

Levar

le

bullette.

il

Dett. di eh. sig.

Diciannove.

Dasparar. Disiai pai are.


Dasparar. Sparecchiare. V' anche e-

seguilo

ctnti italiane.
I.i5brotc;'r.

fuma.

coramcianti
si

Sfilacciare.

\. Dasfilar.
Daslodrar. Sfoderare.
Das^jallar. Sbozzolare.
Dasg;-tliar. Sviluppare. Distrigare. Strigare Spacciare.
Dasgatliar i cave). Scrinare , rai'-

Drrsett.

Sciogliere le cose inllble.

Dahiilzar. Sfilare.

Trapelare, f'cr.^arc.
Trafclare. Dlcesi di vasi e simili alliquori o altre cose fluibili
lorch
iu essi contenute escono per le rot-

Di.r.is

Risvegliare.

Dastlott. Diciotto.

sc;ecl)iere

quadietli

timi

un.

Dascartozzar
Aprire , sciogliere ,
sviluppare un cnrlo< io.
Dasciarar ( T. coni. ). hicliiarare.
Dascoieajar. Sturare. Disturare, Levar*
liu'acciolo ad una botliglia.
il
Dascolar. Scollare.
Dascouipagn. Spajato. Scompagnato.
Dascomjagnar. Spajtire.
Dascimzar. Sconciare.
D.tseusir. Scucire. Discucire.
Dasdar. Svegliiwe. Destare. Disvegliare.

p;j.

(hin;;

cavar da

Dascapriziaras. Scapriccirsi.
Dascaigar. Scaricare.

continuata.

liC

Togliere

ani;olo.

uu azio-

nnauicra di dire per deiu)larc

Risvegliarsi.

Svetliarsi.

Dascantonar.

Sveeiliat.

sempio di Disparecduare.
Daspcgnar. Spegnare. Levare
o levar di pcguo.
Dospiccar. Spiccare.

Daspiegar. Levar

le

pieghp.

il

pegno^

D E

Dentson. Vr Danlson.
iJeScrezion. Discrezione. Discretezza.
La descrezion l' la niadar di san.

Sradicare. Di rodi cure.


Sgranchiare.
Dasrati/.inaias.
Dfliracllsar.

Di lisca f

Dasrt'SCiir.
I) :i r 1 1/
>>

1 1 1

V. A san.

Dit 'ii'^c^in ire.

Drsfaras. Sdiliqtiare.

Diselciare.
Dasliipp.tr. Starare. Distnrare.
I);islavi;tr. Sgusciare i cgumi.
Dasjilyar.

Daslcmpliuar. Sgoniherure.

Cambiar

Contrario di
A^<;ranchiare ( ingranjir).
malli
Deslammar. SiunlLue. Levare

'rramutarc.

(lainnie) alle noci.

ahilii/ione.

D( smaj^onaras. Sj'ogarsi.
Dcsmissiar , ecc. V. Dasmis!ar

Disteso.

(a

iJastesa

1.

Jl

).

disteso.

Despizzar. Sficchiare.
Scnj rire.
iJeszIar. Dighiacciare.
|)<'5(piacciar.

alla distesa.

r)astindars

Daslceur.

Sdrajarsi.
Distogliere. Distorre. Storrc.
(v. e

).

Vale sconneltore

le

cose fermate con vite.


Dasxidar. Si-ilare- Coiiliario d" invitare.

DiabLf irt

Daszapl:ir. Slrigure-

di stoffa

Diu,/iincciare.

Das7.iil;ir.

Daltor.ui.

va

J Alb.

cosa che
b.iss.

all)ia

a fouiller

voci italiane Frugare,

le

nascosta.

<li

nome

cui

moda

ci

dalla Francia.

contrappone

Nabissare. Imperversare.
Peli dal diavol .... Specie di leL.

Diavolfort.
IJ'CS.

Didelli.

da

Ditale. Anello
le

donne o

cucire. Arn'./O
sarti nel cucire.

f^oce usala nella frase

Andar

Dent. Rebbio. Ramo del forcone.


Dentar. Entro. Dculro.
Deniciar ( T. de' Tess. ). TenJclla.
Dentear. Addentare. Mordere.

V. Diablefort.

Dicci.

Didal.

Dente.

Denti Littajuoli.

i-e-

tro.

che nsan

molari o occhiali.

il

V. Andar.
Far al diavol. Fare il diavol m
un canneto o in montagna o a quat-

Cercare.

Dent giazza'uj. D<'nti ghiacciuoli.


Dent tajenl. Denti incisoti.
Dent massalcr. Denti mascellari o

Stuzzicar

spajo. V. Dasmissiar.
Andar a' c dal diavol calza e vesti.

Dedr. V. f.enguella.

latlarcRoj.

il

Insligar al diavol.

Ded(j. Fratello.

Dent

lana colla

li

Specie

Foce usata nella frase mei.


Cantar la diana. Tener il sacco.
Tener mano. Tener di mano.
Diavol. Diavolo. Demonio. Maligno.

Da\anti ( T. de' Sarti). Busti.


Dazi dal pontaDazi. Gabella
e
p.
dagh ecc. V. PoiiIad?<;li , etc.
Daziar. Atldaziarc. Gabellare.
Dbot. Ink\,,iit~nente , ed anche Quasi.
Dbotta. V. botta.
Deda. Sorella.

i)ent.

T. de' Pann.

Diana.

Affiiccendars.
Palpar d* attoran. Jiigare indosso.
*(lior.). Vale irugare per le tasche e
pel vestito ad imo per vedere se ^li
tri)

venuto anche

Diacciare. Slacciare.
Attorno. Diitlorno.

|)aras lalloraii.

si

Giorno

D gross. Pollice,
DI marmlin o manvin. Mignolo.
A menadi. A menadito. A mena
dito. Saver ona robn a menadi. Aicr
alcuna cosa su per le dita o su per
le punte delle dita. Saperla a menadito. Cio saperla , conoscerla bere.

Dast:igaras. Sbrigarsi.

Das/.lar.

Tutto ci che ha rapporto


arginature de' fiumi ed ai Lvon

D. D.

contraggenio.
Sbrigare.
Si' i tare.

Affatto.

per esse occorrenti.

Dastiij^ar.

Dasviilar.

Dfatt.

D. Dito.

Cfie va

Grui'e.

J/olesto.

Dastrani.

V.

alle

Storcere.

Si'ilupiutre.

Pom.

Dezz.

Dj.'ai(na

Distornare. Frastornare.
Dasloppar. Sturare. Disturare.
Daslorciar e Dastoitiar. Svolgere. Scio
glicre.

ecc.

r)esnum. Serioso. Dilicalo. Smanzicroi0.

distesa.

Alla distesa. Vale senza intermissione , contiiiiiamente , a dilungo v dicorrere , e


cantare
cesi sonnre
simili

Sgranchiare.

Des^ranfir.

Da.sleudar. Stendere.

Dastes.

5i

in

Camminare in
sumnus digttis am-

didilli.

punta di piedi.

Il

bulare dei Latini.


!

Ditino. Ditola. DUcllo.


Didozz. Ditale. (Juella parte del guanto
Di<lifi.

che copre il dito, e che si taglia via


dal guanto stesso per difesa del dili*
che abbi- qualche malore.
Dindolar. Crollare.
Dir. Dire.

n z

D O

02

Par
Dirindina

fur In

Per

acs.

(\\r

).

Domlolarsi.

T. di Stanip )
chiamasi qiul trallu^io che

Divlsioii
in

riya

di

lii

questa

che

I'

11

iiiiisce

si

si

Dova. Doga. V Doga.


^
Dragon. Tardone. Erba detta dai botanici Artemisia Drucnnculus.
Dragon. Burba di becco. Scornabecco.

resto della parola sii nella

nya

P'/jio/; chiamasi anche


se'.;uente.
quel tralluzzo che mcttosl ha una o
pi voci ]>er lout)t.ire che vanno proimuzlate inslonie, segno che dai Francesi

vieu dello

l^riiiL

Sussefrica. Tragopoi^oiio. Sorta d'er-

ba nota.
Drltl.

Furbo. Accorto. Scaltrito.


Scaltro. Muscac^no. Destro. Scalabrino. Trincato. Diritto. Sagace. Avve-

iV union.

Fuyjione. Formicone.
Drizzar. Dirizzare.
Dilzzaras i cavej. Arricciar i cnpegli.
Droghett ( T. de' Pann ). Drog/iello.
cio.

Specie di panno notissimo.


Drusi (che anche dlccsi Sdrusio Sdusi
Ruvido.

corpo.
Doja. Doglia.
Doja. Mal di jtunla.
Doli. Dolce.
Dolz asse. Sdolcinato.
j^'cr

Dolz

d" la

l^^ ola

bianca.

).

duto. Astuto. Ftigno. Gai'go.


Drilton. Dii'ittone. Diritlaccio. Astutac-

Diritto.

Drltl (mot.

Dlech e Dloi^h. Situilo.


Dohar. .tdilobbare.
Moneta del valere di
Dolili. Dopfia.
60 lire mantovane.
Docrav ^^docc/nare OcciiarcAUiuiarc
Duya. Do^ii.
Aver dia doga (T.do'Panu. e Mere.).
.

altra.

Doss. Dosso.

Cosi
motte

se la parola coti cui


por indicare
snc/./.a

una aeeanto !-

pinicni
Irniente impresse V

cos dire.

Dstlgar. Y. Dnssalgar.
Dsalniasalt. Di pianta.

Treg^ea.

Issasi

v- coni.

).

Di botto.
Incomodo. Disagio-,

Dolzehi'usch. i .' :ucclicra.


Dolzura. Scirotco.

Dsevad. Sciocco. Insipido.


Dsora. Disopra.

Dona. Donna.
Doiica. Adunque.

Dsor;:^

inimonciizie e la spazzatura.

Donzella. Ileggirirande *{rtor.). Specie


di tavolino a pli piani che si tiene
a fianco della mensa per comodo di

\ivande e
piattelli che
diversamente lugomhrcrebbcro la menle

sa stessa.

II, che Invece dicesi Serf/ua.


J.avdr o roba da donzJna. Lavoro
o roba da dozzina ^ dozzinale j cio
di poco prezzo.

lina casa

donzena. Far d^ ogni


erba fascio. Mettere in fiiscio.
I)oppi ( T. di Stamp ) Duplicato. Dupli-'
Lutura. Ci che il compositore niav.Mcltar

in

vertenienicnfc raddrppia.

Doppi

T. Hi Slamp. ). Doppieqf;ialura.
i)iit:llo d'impressione quando le mcitsime purele o le linee sono dup(

delle

volle Gora.

vera

voce

Dugal

Andar o T(jeur in donzena. Slare o


(mere a dozzina. Vivere o tcneie in
il

pii.

.,

Donzella. Dozzina. Onantiti numerata


che arriva alla somma di dodici. In
Toscana per non djrebbesi d* ogni
rosa, cerne dell' uova, d i' pani , delle

dove si dia 11 vl'to mediante


pagamento d un tanto al mese o simili.

Di

.1.

Dsumsalt. Di pianta.
Dui'al. Condotto.
Cavo artefatto che
laccoghe accpie provegnenli da camp
superiori o laterali e le conduce a
scaricarsi in alcun fiume o canale sottoposto. La voce Condotto qui da me
coiilrapposla la generica. A seconda pero deiia maggiore o minore ampiezza ed estensione del Dugal
e a
tenore altres della varia desti nazioii
sua , e delle modificazioni maleiiali
ili esso introdotte si potr chiamarlo
ora Cavo , ora Capifosso , ora Ac~
nuu/Oj ora Chiassaiuola , e il pi

Donzella e Don/ellina. Cassetta da spazzatura. Cos chiamasi quell iMiiese di


legno con manico dove si metlono le

mettervi

)-

italiana

Dugaja

Forse anche la
corrispondente a

spiegazione
che di questa voce vediamo nell' Alb.
enc. , ancorch non coerente aff;ilto al
caso porr'he secondo ogni npparenza erronea
quella c'ippunto che
,1,
mi induce in questa credenza
Dugalln. Gorello.
Dugaler. Acr/uajuolo. Chi lia cura delle
gore (dugaj ).

Dur. Duro.

OEuv

dur. V.

OEuv.

Duracine. Coto'^no. V Pcrsagh.


Dnrell. A'^g. di Pom. V. Po!U
Duron. V. Uva.
Dzipar. fiumare. Diiti l'g^ere- Sciupare
Duras.

EU

E R

X^dra. Edera.

Llleru

dia.

e j)ucl.

33
mora.
Erba
uvi.
Iva.
Ivarte-Erl)a
tica, Canc,izio. A,uga. Erba laurei:^
zuma o hiurcniina o di san Lorenzi}. Erba mora. E' Aju^a reiUans dei
butanici.

lnnnzza.

Rainacciii.

Ll/;i.

di f'^encre.

E"

(li

ni

i^njinis.

j'rofiotlo.

f^\int'H'^ia

senno
Fai ttc-

di

U.^ctr

i'.

Scmi'rci'ii'a.

iK)ini

^li

Jiaiiiio

(li

noi

Ira

aeeo ri

liaiino

liii^'ua

cric

esse

enne.

Tv'aech ere.

Uovo

Enilas. Endice. Gtiardanidio.

nel nidi

lascia

per

ni

diiiiuslrar

tlcllc

lie

t^'ailine, juasi

dove hanno

loro

l'jba s[)agu.i.

Erba

sulla.

Erba

nino.

Elba. Elba.

de"

Erba

Erba santa Maria.

^Iciiia^ ferrea o

Erba

della

Ijotariu

1.

Erl)a

costina

Jiaisr.niite.

ronuma o saracinesca.

Balsamite

^'uhjais

dai

Matiicaria.

l)iaTica.

Erba

Erba crocina o

eros.

o croce o colombina,

crocetta

^'^erbena.

/'cv-

orbi

da nutlar in

V. Torta.

torta.

Spetta cavai che Eciba Tia.s.s o rrcss.


Ciival , deh non tnoriic, die F erba
ha da cenivf. Mentre /' erba crescCj

cuvaUo

y erba

clic

muor

fame o Mentre

di

cresce

umor

il

cavallo.

Dell, di eh. sig.


l>bazi^a. Erbaccia.
J'^rbor.

Erba

cattiva.

Albero.

oidinarlo delle

botanici.

})osle.

propria tutt iu.


E.^ser pretto sputalo , niuniato , f>uro
e fH'Cllo vivo e vero. In modo basso
vale somigliantissimo, che pare 1' islcsapMunto.
sa cosa per

Essar. Esscr-e.

Es.sar

.,

Fiirnnstcrno.

fnninria.

Fum-

moslcrno. PiJ di fi'.illina. Erba cnldcrug'a , e (mt. Famasterre. L'^i Fu-

E.'Jsar

maria ojjicinalis de' bulanlei.


Erba giazzoMila. Erba cristallina.
Cristalloide. Meseuibriantemo. Pianln
cio semina lui?-, sparsa di gocciole o

Esse

cristallo e eh' detta Ice-

la

di

Jtower anche

dagl'

fnj^lcsl.

Cedronella. Ajiaslro. Melacitohi. Ccdornella. Citrai^e^ine. Specie d' erba che


tiene odore di ced.ro.
Elba lovisa
l Peor'j^onium
Erbii limona

de'

liuti

spedilo e.spres.saniente e fuor del corso

Erb da cai. Erba san Giovanni.


Eawi g^rassa. l Scdum lei ei'lnum dei

{;;lobcltl

annua

L' Achis

d' santa Polonia. Giiisquiario.

Joscianio. Jusfjuianio.

Erba

botanici.

Erpagh. Erpice. Strumento ruralo noto.


Es[ness ( s. i. ). Straordinario. Covi icvc

tanici.

Erba

Dentf caEa Plnntai^o Co-

Coronopo.

dei bo-

Ea Kulentia cruciala

iicna.

di pianta

Erbari eul. Erbajuolo.

rulguris de' bolaiucl.

liccio

|:i

bot.inici.

rS'iMi

il

Erba brusca. ylcetoscUa. Acetosa.


Erba csjderina. Sc/iecione. Il Sc'

i.

Mi dica. Erba medica.

stelbi.

ronopus de'
Erba stria

amara.
coslii
o

Ilij'e-

arvense eh' propriamente la Medicaio saliva tiri botanici , e J'alcata


di Linneo.

Eva. Aja. V. i\ra.


Metlar in era. I/iajare.

Elba

botaiiu

<l.i

Trijoi^lio. Ccdrani^olo. Sot

ila

aiutare a far le loro uova.

IjH'rico.

'/ii.ui.

riciim ycrforatuiii

ernie

e,

in

l'rba .-an

ilie

dobiiicri/a in

l.i

V
euna
erra, essa,
hiiona

alialuto

tlcll"

Itllcrt'

qur-

Ih- lutti

Uillctlisl

tcmisia ubrotaniim de' bolaniei.


Elba rogna. Scabbiosa.
.il

Erba sacra, f^'^erbcna officinale.


Elba san />uan. ^^erbcna-

ticare.

Emma. Jnmc.

SI

caj. O'/ibelico

Andar

iiij^i.

liiin.iiis.

1 1

Tirar in z con 1 cl/a. Arrninaaitirv.


f'oce usala itc/la fiutsc

su) (iiialc

iMitii

(Ji

elica lussia Ai

str;iscliia

jn'

Scmnrci'ivo. Siprawi"
i'olo. Elba di pi .spezie che trovasi
pt-r It) pi su [)ei Icitl.
Elba rei.'ina. Abrotano nuotano.

tcssulo

i'uriilc

Erba

Stniinctito

b'jlaiii\.i.

limonzina.

al

can.

V. Can.

T. degli Struni.

Co.si clila-

che \cggonsi
mi <oj)prclno d'u violino, e che
che
in esso ialino fjiuU) stesso uflicl

n.-insi

(p.K

He

rcssuriiie

>

rosa in altri slrumenli , di rendere ei<j pi gagliardo e s|iiccantc


!a

suono. Chlamansl Esse d.dla If)ro


f.u-ma che rpiella di un' S a difil

ferenza di qvielle

de' violoni e d<

Ile

-- L'Eliviole chi,' rassrmbrano un C.


cvcl. 1(5 chiama Ouia.
E ufi , ecc. V. OEuli , ecc.
v)

F A

F A

Parlare un linguaggio
e in senso fig. Anfa~
^
lare. AJfoltare . parlar molto e male.

Farlocar

F
L accendili.

inintelligibile

Fiicccruicrc

Fada. Rosf'accio. Uospo tarando.


Fallica, fatica.

Faditjon. Faticatore.
Falclictt. Falchetta. Uccello noto.
Faliv.T. Faiilla. Scintilla. J.ojola. Lojiiola. Foriera. Scintilla che schizza
dalle Icijne o da' carboni accesi.

Fasan. Fagiano. Lcct>llo noto.


Fasanon. Babbi une. \. Gajuf
Fascila ( T. de' Ha/.z. ). S.illerello. lnz'
za. lazzo malto, /iaiianello. Pezzo di
carta avvolta e legata stretta, dentro
la quale sia
polvere d' ai eh ibugio,
che si manda in aria per allegria.
Fasceul. FtigitioltK

Fuliar. Fallare. Sbagliale. Firare.

Falla anca

|iiet

dir messa.

Sgaoia. Baccello. Silit/na. Gaglino-'

Y.

Fal. Fal.

Ba Moria.

chino

Faloppon. Ftu'oliero. Carotiere. Paraholatio. Sballone. Jnbbolone. Carotajo. Favola/o. Fai'olone. CronicacPanure^o.

Pennato.
Falzon. Falcione,
Fa z col falzon. Dirozzato col
piccone (V. il testo portalo dalPAlb.
enc. in Dirozzare). Vale malfatto.
Falzonada
Colpo dato col falcione.
Fameja. Famiglia.
Fancin. Montanaro.
Fancma. ^Montanara.
Fandonia. Fiaba. Calata. Favola. Panzana. Fandonia.
Fanella. Flanella. Frenclla. Stoffa nota.
l'anin. Fanello. Uccello noto.
Far. Fare.
Far su. Fa z col falzon. Far eroseli.
Far la nana , Far la sta j Farla in b.ir-

ha , Far largo, Far la i^ambaroeula ,


Far le lighe, Fargh star, Far hocchin,
Jin saver n fall in za u full in lii, ecc.
V. Su , Falzon , Croseti , Nana Sta,
Parba
Largo, (iarnbarcpula , Fighe,
Stai-, ijoccliin , Sa\er, ecc.
Fardell. Corredo. Donoru. Donamenta.
Quegli arnesi che si danno alla sposa
fjuand* fila se ne va alla casa del mai ilo.
,

Tu.ssilagginc. Specie d' erba.

Farina. Farina.

Farinazz
Ila.

Spazzalnra mista

di gra-

Fasd'ul

(cos

il

FasGCul da

cui

nomo

Fagiuoio rigato

/.incjiiaiifin.

1'

il

i'iilgaris {oliibilis.

Cav. Ui).

botanico

occ.

I'\igiuolo

il

cui

Phascohis zebra.
Fagiuoio dall' oc-^

Specie di fagiuoio , il cui


botanico Dolichos Catiang
semine ma/ori.
FasaMil da la zocca. V. Zocca.
Fasceul turch. Fagiuoio turco ( cosi
Re ). Specie di fagiuoio , il
il Gay.
cui nome botanico PJiaseolns natius.
cliio gentile.

nome

Mondar

Levare
fagiuoli hanno

Svisare.

lasajuj.

fjuelF occliiollno che

da un de' capi.
Fassa. Balzana.
Fassa. Corredino. Dicesl delle f :sce , de'
pannicelli e simili ad uso de' bambini.
Fassa (T. de" Sarti ). Serra. Finta. Tutta
parte superiore o cintura de' calzoni , altre volte con coda e codino
per affiljbiarli dalla parte di dietro,
e bottoni con ncchielli davanti.

la

( )i\<llo
T. degli Stium. )
righe o liste di legno per cui mezzo
si conglungono insieme il fondf) e il
(operciiio d'un violino, e la cui lar-

Fasse

ghezza determina

Le

iijcnto.

la

cavit dello slru-

clisses de' Francesi.

Fass;ra. Cestella. Cesto.

Corba

in cui cu-

stodir gli otri d'olio e le forme da cacio.

Pioveuio. Sotlotnano.

J^igain.

Hifia-

prodllo che si ritrae


,
da chicchessia olire il soldo pattuito.
FarJetla. Limosina della mesta.
Farlelta. Vangile. Pi eracchio. Stecca.
Quel ferro o legno che si niettc nel

vanga , sul rjuale il contadino posa d piede e aggrava essa


vanga per profondarla bene nel terreno.
della

Farlocada. Ailrallo di Furlocar. V.

Ritortola.

da coli ). Solino da rollo.


Parte d Ila camicia che cinge il collo.
Fassette (da man ). Polsini. Solini delle
mani (cosi l' Aib. cncic. in Camicia).
Quelle parti della camicia che strinFass-^tta

Guadagno

manico

Fagiuoio

ramjti"

Fasscll. Fuscello.

naglie d' ogni specie.


glia.

Faginolo

P/ia.sr(du.s

hot.

V. Faliva,

Filzetta.

Farfara.

*([)lsl.).

nome

Scaricamiracoli.

F^lustra. Scintilla. Fai-illa.

Farle

Occhio. Occhiolino.

Fasii'ul raparlo.

IMcssa.

cia.

Occ. Plso.

lo.

gono

polsi.

Fascina. Fascina.
Fassine da scalva. V. Scalva.
Fassinon ed anche Fassina ( T. di Fort.).

Salsiccione. Fastellone fatto di grossi


rami d' ciber o di tronchi d' ai bu-

F E
scclll

cojiir

(li

insieme

legisti

uoniini

gli

di

il

Non

tu uso

iwj^i

Soiiiriar al

fava in

Fava

Coli)iiib()

elio
il

(()\a

>i(t(

|)t

I,?

tjirri

da per so

si

(piali

slcss(.

pr.

Ikitatiici.

Fieno

mazadaqli.

prima segatura
seconda delle sta-'ioni

ile' ijrali

de ter-

sul Unir di

niaj^'i^io

primi di gnigno.
Feii agostaii
iiness.
n gostan o
Onimereccio. Gomnreccit). Fieno serotino , e pi eorlo del maggese ,

a'

ed

seconda raccolta del iii'oo.


Fen terzolin o terzanin .... l''ieno che si taglia per la terza volta.
Suidiar al i'en. V. Sliuiiar.
Fenarceula. Fienariinla comune ( co- il
Cav. Wv). Krha il cui nome botanico

Poa

la

(rii'ialis.

Specie di mercato concsciuto. - Scorcio di fiera dicesi quando


negozj della
sono intorno al line
fiera. Fiera fredda vale fiera di merci
di poco valore , ed anche d mercato
quando Jinito , dove la roba avan-

Fera.

T. de'

F.ileij

)-

Lima du

stirar.

Ferro. Calamistro. Ferro che s adocapegh.


pera per arricciare
Ferr da s'gar. F.dce /iena/a o fienale
o frullana. Falce avsai pi lunga e
larga delle usu di , e con manico lungo all' altezza d' un uomo, cos detta
i

dal

F^iern.

sciare

il

lletio,

Ferrandina ( T. d.l Com. e de' Paun. ).


Ferrandinu. Spe( ic di drappo noto.
Puntale. Pezzetto di metallo
F.-rrctt.
per lo ])i appuntalo c!ie meltesi alfest remila degli aghetti e delle stringhe.

i;rciie.

mietere. Strumento rur;ile notissimo.


Ferr da ri/z a da rizzar (T. de l'ar).

maf^gese.

della

laL,'harsI

le

Fer o. Li.scia. Saldatora.


Ciicchiaja. Strufucnlo che ben riscaldato distende le biancherie.
Ferr da medar. Falce mes.soriu o du

Ferr da

F'ulrnccio.

snol

al

.?Cg//(.'.

podinni fili.v mas dei


Feu. Fieno.

r<;ni

Corrisponde j^recisaFrai/ucuard dell' Lncycl.

per fermar
Ferr da dent

Stoffa nota.
T. de" Paini.)
nota
che
Frha
il PolyFeli. Felce.

che a

.incora.
Ferr. Rainjticonc. lumpone. Ferro grande uiu iiiato che us;ino i barcajuoli

follo.

Fieno

cibo cui venendo per


slrelle
Jjestie vi restano
il

Fi- ir.

Fan

le

collo.

inenl.-

mi. de de' Franc<'si.

Feli)Oti

lem-

V. Fil.

pone

si

udire

pel

Faf^io. Allxro mtlo.


Fazilon. Todn. Corrivo. Credenzone.
Fazilori. CiUiitsceidcnlc. Uomo indulgente e Facile, (joriispomle al Com-

J/t

Ferr. Cubaltola. ScarjH-lln. Tayfiuohi.


Sjecie di trappola di Lrro iiitta con
due archi per lo [)i dentiti infra i

Favin. lnui.
Fa/, e Fa/a.

Fazza. Faccia, f-^iso.


Va z zad a Jiccit (a
Faz/.M'ul. Fdzznlctfo.

ferr.

'fios'cntii.

d'ferr.

Fil

Y. /.ceca.
Favazz. Piccion fci/iij(.ln n tnrrajno.
procaccia

a m' baiava

mia

di

j)0

li

V. Sass.

lavare.

tal

di sass e

f(^nncl;^ in

zecca.

Fed<'lon.

nm valutar punto checchessia.

Ouand

Fava. t\n'a.

per nessun

elice hessia

voltM-e

cosi:,

asicilj.

35

Fernada. V. Feriada.
Fersa. V. !Mlnm.
Ferse. MoilnUi. Jxo.iolia. Kosellia. Malattia

notissima.

FeTvecc Fei ravecclti.


Felt.

Telo

coir e

l'Ita).

Pezzo

Il
sti

di

zala suol larsi pi a piacei'c di (pian-

del suo essere, e in


lunuhezza arbitraria , che cucito con
somiglianti cimiptjne lenzuuia ,
altri

do

vestili

il

mercato

in

tela

fervore,

di

dal

hit.

Fcruliv

^Iettar al ferr a fond. f-^enire ai ferri.


.

Fiacca

di lui-

piattone. Sr;:,ju^itriiaeeio.
Cusciuelto che le donne
FlanchclL
portavano sui Manchi per sostenere il

Ferr. Ferro.

simili.

gua ve strepito, liacisso.


SopFiacca, sost. Seo^liato, ed ;;uclic

V. Farletta.
FermabdHi. Anonide. Bonn^a. Bonac^ra.
Elba detta Onoiis arvensis dai boi.

Ferletta.

voler jjnauca per ferr vece

paramcnli e

Si'enei'vlaLSt^ine.

pari hig.

Au

Fevra. P^ebhre.
Fezza. Feccia.
Fiii. Fiato.
Fi ^'ross. Rantolo- Ranto. J.^nia.
Fiacca. SjH.'isalezza. Lentezza. LentorCj
ed anche Svo^lialura. SwoiiHataii^me.

Feriada. Infcriiola. Cralu. Ferriata.


Feriatla d' legn. Cancelli). G ala.
Feria. Gruccia. Slainpelta. Croccili. Bastone che serve agli storpiati per regderiva segersi.
Il mani. Feria

condo ogni probabllli

l;u-gliezza

in

'o.Siid'uiiixiiic

olivi Li

usayauo portarlo.

e Fianconada. Sfiancata. Colpo

f iancoii

forte nel liaruo.

Fiap. Inipassito. T'aizzo.


Fiaptila. Ccitogambe. Insetto ioto che
i

Latini eliianiavano Ccilijics.

Fiasc!).

Fiasco.

bianco. Ji'crla bianca. Suol dirsi di tulio quelle cose che

Fiasch

-^f''

(t'iii)-

tenta di consei^'uiie

si

e iiou

si

cou-

Ardiglione.
Ficauas. Ficcanaso.
Fiehett (far ou ). Fare un mai ficco.
Ficon. PinoloA co IJcon. .4 capo all' ingiii. Y. Co.
FigH. Fegato.
Fit;ar. Ficaja. L' albero del fico.
Figarteida. Brocca. Strumento noto che
Piui;ul.

Fii^h. Fico. Frutto noto, di moltissime


specie j e singolarmente in Toscana
dove si hanno i fichi settembrini ) i

grasselli

fontanieri

pcccioli

csinacci

corbini

brogiotti

lardelli., corbolini

sampieri
castagnuoli
i

dottati,

lardujuoli

gen-

sangiovanni , zuccajuoli , scarondoni^ pisani , cortcccioni ^


logni
fontanili , carne di cenno , dragoncelli , garaoncini , lampas , i-ondinini , badaloni , ecc. ecc.
Figli verdolin. Fichi K^erdicci o vertili

FiLegamento posto ne^

Scilinci'iagnolo. Frenello.

lei lo.

Filetto.

mezzo

della parte

sotto della

ili

lingua

che

si taglia ai
hantbiui subito nati
acciocch possaiu) poi parlar bene.
Filaeh'n. f'ennicelli. Capellini. Sorla di

dini.

V. FiladeU.

Fihiell. Filetto.
File. Filaccica.

s.

f.

ciano da paimo

Fila che spic-

pi.

rotto

stracciato

tagliato.

Far

Sfilacciare. Sfilaccicare.

le file.

File. Faldelle.

ve

di

(^)iiantil

ccrusiel

fila

sfilate

distendere

sogliono

loro ungL'.enti.

Fdett.

scr^ e per coglier fichi.

gli

Capliizz.
Fdatlcll.

Filanda. Ftlaiojo. Luogo dove sono i


valiclii e altri ingegni da filar la seta.

Figliastro.

Fibia. Fibbia.

Dar, far, aver ona filada. Lo stesso


che Dar , far , aver on caplazz. V.

pasta nota.

seiruoiio.

Flastar.

Filetto.

Tegnar a filett o a baLchetta. Tenere a stecchrilo. Fare sfare al JUa-

Far filare of/iilhue. Far

tener
V olio. Avere o tenere sotto la tacca
del zoccolo. Tener a regola. Ten^r
a segno. Tener a siepe. Vngllono
fare star clieto alcuno per bella paura
o tenerlo con grau snggezione.
Fil e Filozz
Stalla o altro luogo
in cui nelle sere invernali aduuausi
tojo.

per

donne

filare le

di

campagna.

Filon. Costola di verzc.


Tiglioso. V. Tgnizz.
Filza. Matassa. Certa quantit di
Filos.

filo

Flgh foron. Fiorone. Fico primaticcio. Fic? fiore. Primo fico che ma-

avvolto salF aspo o sul guind(jlo.

tura in eslate.

Filza ijigattiada o ingarbojada. iMatassa i/nnluppata , o imbrogliata o

Figli
Filili

morej. Fichi corhini.


jjianch. Fichi [Tentili.

Figli

India y e
Cactus opunlia dei

Fico

d* India.

volg. FritttHa. Il

d'

Botanici.

Salvar
il

la T?iir.za

corpo ai

fichi

pr'

Mal.

figli.

e.

Serbare

S.st. ^5).

Fighe, f^oce usata nel dett Far le fighe.


Far cilecca. Far le fiche o castrajici o le castagne o natta o vescica
o giarda. Vale mostrar di dare altrui
checchessia, e non glielo dare.
Figher. Ficaja. V. Figar.
Filo.

Essar o .Mettars

scompigliata. Matassata. Viluppo.


Far su ia filze o Far la lilza. Am-

matassare.
P^inamai. Assaissimo.
Finanziera ( T. di St,

in fd.

Rimpannuc-

ciarsi. Jletlcrsi in arnese.

IMigliorar

condizione.
Fil seguent. V. Seg'.'eul.
Fil d' ferr. Passaperla. Fil di ferro.

FUada. lammanzo. V-

C''ph>ii^-

Spe-

cie di carattere cos

Financire

Dett. di eh. sig.

Fii.

Handol Bandolo. Comandolo.

dello dal

liane,

ed di questa fonna

^azaltcze fiiiau^leza
Finton. Fintaccio.
\o. Issilonne. Fio. Lettera dell'alfabeto.
Fiocch. Cinciglio. Fiocco.
sui

Parlar

fiocchi.

Parlare

punta di forchetta. Usar parole


puntate o un pai lare appuntato ,
ricercato

affettalo.

11

per
ap->

cio

Cuitiparlar

degli Spagnuoli.

Vestir sui fiocchi, gestir attillato.


Stare lindo o sulla lindiira o sulle
gale. Andare o vestir lindo o galante.

F O

r L
Corrisponde

al

mnrchnr sur

proxcn?..

ou iicniun , ed al franresc viarcicr


sur le ton y e vale vestire alla moda y in galanteria.
Fionda. Fromba. Sc(iu,ia. V. Froinba.

Ragazzo.

Fii^iuolo. Figlio.

Ficeiil.

Fior. Fiore.
Fior ranz o Fior da nioit. Fiorrancio. La Calciululu l'Jjicinalis dei
botanici.

Fior d' san Ziian. Lai'anda. Sjiigo.


nota.

Mimeta

C(|iiival('nfe

Fior.

scudo. V.

allo

Mandria. Fioic
Filuliccio

Fiorelt.

mantovana

nntica

Gobio.

il

(hirllo delie calze.

palla.

di

Filalo di

seta stracciala della prini^ sorla.

Fioretta

mal

d" la

l\bilalfia

di nervi de* buoi e de' cavalli.


Fiorin. licolta. Fior di latte cavato dal

mezzo

siero per

del fuocOj cb*

man-

ppare sfjnisilo.

Fioriun ( d' ciba spagna o dTen). Pula


del fieno.
Fiozz. Figlioccio. Cosi vien cbiamato
il figlio tenuto a battesimo
dal proprio compare.
Fiss. Fitto. cS\v'/V7/r>. Addici ivo di panno
o simile , ed il contrario di rado.
t

Fitta.

Fitta.

Flagell. Infinit

fruito

notissimo.

Gran

Il

ancbe Franiboi.se

Di-

Marame.
quantit.

Lampone. Lampione.

Flambos.
scrisse

Suhi.'^so.

Mercato.

Flagello. Barbaglio.
e

Buina. F'ac

Mondo.

Nuvolo.

luvio.

Ro^'o

Ma^alnlli

alla fianzese.

Flippe

Cosi cbiamansi le fette di


pere, pomi o pesche appassite in forno.
Floss. Floscio.
Floss tint
Specie di stoffa.
Flotta (in). In frotta.
Fluscl. Filugello.

Baro da

seta. Bigatto.

Baco flagello. Bombice.


Flusf-l.
ciata.

Filaticcio.
Il

Filato di seta strac-

ilaliccio

di

prilla

sorta

detto volgarmente Filaticcio di palla.

Filoselle lianno anche

France-

Filouselo i Provenz.
Fhister. Frmxolo. Nabisso. Facimale.
Fistolo. Satanasso. Demonietti*. Farfinicchiuzzo. Serpentello. Frugolo.
Frugolino. Frugolctto. Fanciullo che
mai non si ferma e sempre procaccia
di far qualche male.
si

chiata.

Occhio.

Finestra tonda.

averta. Tctloja.
Fnilazz a
Fnorc. Finocchio.
nocchio.
Fnocciiia. Seme di

Pan col liiioecbio, cotto


di puro frumeiilo.

Fnoccine

forno e
Fodrctta. Federa. f\\sticciuola. Sopraccoperta di pannolino fatta a guisa di
sacchetto , nella rpiale si mettono i
guanciali.
Ir- federare vale vestir i
iti

cu'^eini

erillii

federa ;.syrr/cr/v'.s vosi nji.

T. de' Faleg. ). Contrasse.


Fondo. Asse che ser\e come di fo-

Fodiiua

dera interioie alla pianta della cassa


delle carrozze e d^ ailii la\()ri.
Foeudar. Fodero.
Daran o Averan ou feiidar. Lo
stesso che Dar o Aver ou frach d'
boti. V. Frach.
Fceudra. Fodero.
Fccudia. Guscio. In voltura di materasse

guanciali e simdi.

Fosugli. Fuoco.

Quarciar

al

fcugli.

Coprire

il

fuo-

ceco ( liudiicllo Sonetti),


nere sulle braci onde si conservino
fletter

nuo\o

bisogno.

Foeura. Fuori.

iuario.

Fiunada. j\Tcta. Bobina.


dna. Sterco di bue.

Davanzale.

Fnostra cola panza. Grata inginoc-

Filtajuolo. ylffillajuolo. Fil-

Fittadar.

I>ancal.

1"

Fi(ouIa. Figliuola.

Erba
Fior

S7

Finestra.

Fnrsti*n.

la

^bidonila d'

la Zoi'iola

de

in-

verna semm fu'ura. V. Zcriola.


Fola. V. Spigoli.
Foir. Infocato.

Fogar. Jffoga re.


Fogar. Infocare.
Fo<'ara e Foi:her. Braciere.
Focjaron. Focone. Acc. di Fuoco.
Scompiglio.
Avvilujpauicnto.
Fogn.

Scompigliunw.
Fogoler. Focolare.
Foj. Cartocci.

Foja. Foglia.
Jj'ha n>agn

Vale Egli ha
iileso dove altri vuol cogliere col suo
discorso , o Egli ha inteso il gergo del
compagno , o pure Egli s' accorto
di qualche trama.
Tremar coiie ona f)Ja. Tremar
come una bubbola o come una verga o a verga a verga. Bubbolare.
Vale tremar "randemeute.
Foja agra. Agrifoglio. Erba nota.
Foja d'salvia ( f de' Torn. Faleg.ecc).
la foja

Foglia. Specie di ferro da scorniciare o tornire cos detto dalla sua


configura/- ione.

F O

F O

Foja (T. di St.). i'Vg/'<^ <J' stampa.


Cosi TAlb. bass. in Feiulv^ od
quel loglio che si ilobbe posola pie-

Foladin. Follone. Purgatorc , lav^-tor di


panni. Fra noi pi comunencnte si
dice de* Cartaj. Il Foulon o Foulon-

secon-

nier dei Francesi.


Folador. Cnrtajo. Fa>bricator di carta.
Folailor. Gualchierajo. Colui che sopraluteiule alla guahhiera.
Isolai- ( T. de' Pann. ). Feltrare. Sodare
il
panno a guisa di feltro. Il Foiiler
de' Francesi.
Folr ( T. d'Agric. ). ymmostare. Pii^iare V uva nel tino.
Folr (T. de^ Pelile ed altri ). Calcare

')6

gare

pi

111

'"

n)eno

roi;be(ti

do la pi;uKle/7.a del volume ,


Toja
ch dicesi per cseuiplo

cosic-

tav

in

quali, ecc. Jglio in ottavo^

in quarto

ecc.

bianca.
Ciirta i'Ola. Ixi ti razione.
Foja (T. di T.ib. ) roglirtta.

Carta

Bianca.

di

ot-

in

olla.

Specie

tiibacco noto.

rofilta diccsl anche assolutamente


di quella de' gelsi con (he si nutricano i bachi , e P'ogiazza quella

Ft'ja.

che alcuni autori scrissero anche Cai'


dare j e vale pigiar fortemente la
pelle o il cuojo co piedi per aggua-

eh* avanzata loro.


Foja. Fofia. Si dice di quello stagno
mescolato con argento vivo die si pon
dietro alle spere di vetro perch ren-

dano

oggetti

gli

che loro

gliarlo.

Materia
Folt. Favolesca Falavcsca.
volatde di carta , frasca o simile abbruciala che il ^cnto leva in aria..

rappre-

si

Follar

Fojade. fMSac^c. ^rmiccli. Pasta asun foglio, che


s<ittigliata a guisa li
poi

si

taglia in

lunghe

minute

fogli oliati

o altramente

straj^pall

difettosi

Fomna

strisce.

delle

Meltar

di

Fond
Fond

e cattivi

ha

l)lz.

si

sogliono

gettar

tega.

via.

foi^liacci per quelli che

Il

non

pesce di mare.

Femmina. Voce
Mantovano

).

al

fcrr a Hind.

V. Ferr.

dal caf. Fondiglio.

Diconsi

le

Posatura.

Fondaccio

(V bottega.

ciarpe

gli

di uol-

scam[>o-

che leslano in bottega, e


corrisponde al fr. Garde-huutique.
Fondcll. Gherone. Guazzeione. ()\\v\
])CZ/.o che ha ([uasl l'orma di spiecliio,
e che si melle per giunta e suppli-

copie

buone. JL)i rpii suol dirsi , quando


un' opera ha grande spf.ceio , che
a s' n- e d l'in anca i fojazz cio
che se ne sono messe in commercio
anche le prove , 1 primi fo^li di torchio che d' ordinario , come dlfellosl

ecc.

Fond. Fondo.

stampano per

primi figli che si


passar poi alla tiratura

di vento.

propria
che confinano col Bresciano.

questi ordinariamente si fanno le prime prove di torchio, /"oyncr. diconsi


i

cont.

di

S])e/.ie

v.

Isolar

di quelle parti del

rognali

perch

V.

ecc.

Folp. Polpo.

Canella d" le Tojade. iMattcrcllo.


Fojazz (T. diSt. ). y1/cr.:r//o. Carta difcllosa

Tromba

Folt. Sifone.

sentano.

11,

ecc.

mento

alle vesti.

Fondell. Quadrciettn

Camicia
drato che

in

).

si

P Alb. cne.
qua-

cosi

Pez/.elllno di tela

suol

mettere

sotto

le

uso che ad invol-

ascelle e lo alli'e parli della (aniieia.

gere e rio, salatnc e simili.


Foin da tin/.ar
Specie di sostanza
colorante.

Fonz. FmiL'o.
Ciouin o Fonz ciodarwul
L' J^iiiicus putrldii.<i o clava.'; dei
botanici , cosi detto forse dalla sua
l'orma che quella di un agnto.
Fonz levr>ter:a n cocch. Uovolo.
Specie di fungo che ha gran simililudiiic coir uo\o.
Fonz sblissgon o shlission. Porcino.
Furtivo porcino. Ghezzo. 3/oreccio.

son l)uoni ad

Foina

altro

R:;ltell>

spiatore del porto.

Gualchiera. Edilizio o macchina


che mossji per forza d' acqua pesta
e soda il pjinno.
Fola. Cartica. Fabbrica dove si fa la

Fol.

carta.

Fola

T.

niettonsi

di Cart.).
i

Pila.

Vaso

in

cui

cenci a macerare ed anche

quello dove si pestaiiO. ^


sono le
pile a cenci o prime pile, le pile a
ripcstn o seconde pile , e le pile a
.^fiorato , cosi dette tlall' uso a cui
sono destinat'v
Fola. Favola. Fiaba. Caiotct. Fola.
Fola. Folla. Calca. Pres.-a di [>cri>onc.
i

Fungo

di

color

lionato

di

sapore

assai ghiotto.

Fonz

tajadiine

tajadclle. Difole.

3Ianine. Fungo liscio il cui caule


grosso, carnoso e diramato in cespuglio con rami disuguali e appuntati.
Fonz da pia. Fungo pratajuolo.
Vessa
peli d' loff. Vescia di lupe.

V o
Lycopcrdon bobista

TI

Fopa. Fossa. Buca.


Foran. Forno. Le sue
Cielo e

Foraudola (
che serve a montar

de* hotanlci.

sono

parli

Chiusino.
T. de' Tessit.

il

il

M/7.a

subl>j del lelajo.

Foi

Forbsina. Forfecchia. Rarlierozzolo di


coda biforcata a ^'iiisa di llirbice clic
narlicolarniente si nasconde nei llcbi.
Forca. Lo slesso che Rase f>. V.
Forcbclla. Forcella, (ossicino biforcato

Lunette

.siniiii

detto

Frane, e Mcrr^-ihou^^ht

dai

nielton in

Forens.
citt

T. de' Carr.

due pezzi
mezzo il timon

Qiie

sciali.

Che

Forese.

di

lci,'no

tlclla

sta

Coche

).

eairozza.

fuori

della

contadino.

Colatojo.
Forin. Scolitojo. Reticella di

Forili.

pjr cui

soj;liono colare

SI

Forma ( r.
Forma (T.

tle'

di

Calz.

i\\

Forma.

).

in

foglif,

un

quarto, in ottavo
Cacio. F'ormagf^o.

Formaja.

in

Forvia

cacio fallo

in

di

lli^ura

cacio.

libro,
,

ecc.

Pezzo

di

circolare.

Forma jer. Pizzica[(nolo.


Forma jueula. Caciuola.

fava in

tal

fu'mcnt in ti sass e
la\acc. V. Sass.

al

la

Forment nifirzifiid. Grano marzuolo.


Formenlin d' Genva. Capellini. Pasta
nota.

Formenton. Grano turco o siciliano.


Formentone. Specie di grano notissimo di'' il Zea iMajz di Linneo, e
che 1 AH), enc. registra anche col sinonimo di Mclicone.
Formenton quarantin. V. Quarantin.

Pan

Pezzo

Teluccia. Fot'

di

tela

Forzina. Forchetta. Forcina. Fascino'


la. Sorta d' arnese notissimo.
Punte. Ramjiini. llcbbj. Punte.

duhdo.

Planagli,

Parbir in j)onta il' forzina. Lo stesso


che P;nlar sui lioccln. V.
Forzina. ( T. de'Faleg.). Forcella. Sorta
il

taglio simile a

V. Pan.
Formigolament. Formicolio. Brulichio.
d' forment<jn.

Fornar. Fornajo.
Foruas. Fornace.
locca. Jbboccatojo.
Fornas da calzina. Calcara.
Fornasar. Fornaciaio.
Forniment ( T. di Stamp.). Margini. Il
complesso di que' diversi regoletli che
servono a separar le pagine e formarne le maigiui. Y. Alb. bass. in

unC

Slare o essere
a cavallo del fosso. Fsser pronto a
pi partili , aver vantaggio.
Cavar foss. Rimettere i fossi o le
Star

cavai

al fnss.

fosse, l'ipulire, restaurare le fosse,


gore e simili cavandone la terra o altro che le impedisca.
Foteccia, Ccrboneca. Cerboiiea. I^ino

Vino

cattivissimo,

Foteccia. Si<rnoruzzo. Signor di mcLf^gio.

Fra. Frate.
Fi abal. Falbal. Falpal. Balza. Guarnizione o sia ornamento increspato
intorno al mezzo o da pie <h Ila gonnella delle donne come un fregio o
balzana

Forment. Grano.

Somnar

V. de"* Sarti ).

delle centuna botti.

Stamp. e Libraj). Sesto.

lungiiezza e larghezza di

j.

di ferro

le nisalate.

J.a

Forma

Fortezza

che ha
Foss. Fosso.

fen. Forcella.

d;d timon

Forcon

Fortilizio.

Fortalizi.

di pialla

dairP Inglesi.

Forcola da

tezza.

bicetta.

cir nel petto de* polli e

Garnifnre. Anche g' lugl. dicono in


qiusto senso Furnilure.
Forniment ( T. de' Sellaj ). Finimento.
Dventar fort. Inacetire.
Fort. A^ro.

o simile clie serve per intclucciare o sia ral forzare


(juaisivogna
lualsivoulia parte d' una veste.
Fortuna (aiular in). Jndar in buirasca.

Forbire.
Slra/z da ("orbar. V. Slrazz.
Frhsa. Forbice.
Forl);ir.

Forh.sina,

fatto

per

lo

pi della stessa

roba della gonnella medesima.


Fracasseri. Fracassio.
Fracnssada. Fricassea. Specie di vivanda nota cosi delta dal fianrese.
Fracca. Copia.
Frach d' hot. Carico. Rovescio di busse.
Fraccar. Premere, calcare.
Fradlasler e Fradlcgn. Fratello uterino. Fratello di madre. Fratello di
padre e non di madie , ed anche
F'ratello assolutamenli'. (^on buona

pace de' lessieogral italiani e per da


credersi che non sarebbe ereticale
vocabolo fratellastro imitato da
il
figliastro.

Fraga. Fragola. Fraga. Fragola. Fmi'a.


Specie di frutto notissimo. Il I>iz.
registra anche 3/agiostra , ma come

aggiunto di una specie di fragola gro.ssissima , chiamata Fragola rnagiostra.


Fragar. Fragolajo.

Campo misso

a fra-

voce Fragolajo tratta


dal Roberti nella sua prefazione al
poenctto iulilolato Le fragole.
gole.

J.a

io

Fmgon

stesso che

la
calcino da rluonacnrc . r
quale nuche si nggn.-iglia ed ap*
piana la calce gcilala sul muro.

(T. ile' Munii. )


Frcgnn. V.
Framh.^l.i. Falha V. Fnihal.
^<'^

FiancliM.

Cumnu/u'Uo

*(r'ir.

di

Sptcii-

).

moilerun
me doiP

fallni;

alla

tenervi
col

Fredilor. Bajfreddorc. JnJ'redihitiira.


Fregola. Brieiola. Biicia. Minuzzolo.

f'ranklin
di

c.MiiniliuUo
ilotlo dal

cos

no-

Fregoliu. Briciolino. Briciolctta.


Fregon. Strofinaccio. Strofuiacciolo. Ca*
pecchio 5 stoppa o cencio molle, che
avvolto in un hatulolo si adupcra a

iiivciiloi o.

Fmrilo.so.

Frnncon.

AmLice.

yiidito.

Sfrontato. Sfacciato. Frontico.


Fra'n-iul. Frhis^ucHo. Filuni^ucllo. Ucvir^o diccsi
ctllo nolissinio il cui

stfolinar le stoviglie (piando

Z<'s.

Frantume. Trilmnc.

Frautuii.

.Andar in
marsi.

lanll

frauluu). Sfrantu-

delie finestre, degli usci e simili.

Fr.inzar. Frangere.

Fregot. Cnrico. JRovescio di bastonale.


Vycr. Fabbrofenajo.

Frappa e Frappin. Gaia. fMttuf^n Fregio eli" attaccato alla sparo da collo
dll<^ ramirc da uomo.
Fi-asca. Bosco. Frasca. C?pnnnuccc di
pinrstni , scopa od altro liie si usa
fare pe" bachi da seta.
Andar in frasca, jindarr al bosco ^

Frcseh. Fresco.
Fre.sch con'

Fris. Fregio.

Calzct col

panno.
Frison. Frusone. Frosone. Uccello noto.

Fritcila e

Fraschiere. Girandolino.
Saltamartino.
Chiappola.
Frasca.
Cbiappolino. Tannano. Frittella. Farfalla. Farfallino. Fruscieltaola. Ccc"
velica fatto a tornio o da eriuoli.
Mnin da vento. Carrucola. Uomo
o donna giovane leggieri e di jioco

pasta

chi

betta

).

fi

illa

olio o simile.

Dolore pungente

Froll. Frollo.

V. Pasta.
Fromba , F ombola e V ranch. Fromba.
Fionda. Frombola. Fondu. Scaglia e
ant. RoV'bola. Strumento fatto d'una
funicella lunga intorno a due bracuna piecoh
nel mezzo .'dia qurdc
cia
re!e fatta a mandoila dove si mette il
r.-.sla

per comodit
beie e a man-

ria.

1. di Si.

con

licpiida

Frold o Arzau in frohl .... Argiurr


II
(he sotto 1' attuai corrosione
Froldo del Diz. ha diflcreiite sig.

Frasi hcl la. l'rasclietta.


Fraschetta. Fuscello.

FraM

quasi

di

e inteiinittenfe.

fatta

vutde star a

ali*

tenera

Fri/.za. Fitta. Trrfitta.

frasche per lo pi innanzi alle oste-

giare

Vivanda

Fiizza. Freccia.

giudi/io.

di

Frifola. Frittella.

nella padella

Frnscxida. Frascato. TcJlo o pri'goln di

campagna

Contigia.

fris.

Sorta

Frisett

Cwirellajn.

eh"

ona rccusa. V. R(pusa.

Frigar. Fregare. Confricare.

Frasca. Ranoscello.
Frasca. Fnischctta. Banderuola. FalimSaltanseccia.
beilo.
Fai imboli uzzo.

fii

<j

Frezza. Fretta.
Frezzos. Frettoloso. Premuroso. Fret^
toso. Frezznloso.
Frilfolar. TrillaC. Dicesi cosi degli uccelli come degli strumenti da liato.

che anclic diccsi assolulanientc u^ndcrc , sempre parlandosi dei bachi


da seta , e vale essere gi in punto
per incominciare il bosco.

rie

rigo-

si

vernano.
Fregon (T. (hr Murai.). Ncttatoj'a. Oi-digno simil( al Fralassi , um (pindriluugo , col (piale si appiana la calc(r
gellala sui batlcnli [mi le batlude)

Sl'nnii^ucllarc.

Fraut. \

1\

frolla.

(';

Fraschetta. Te-

con varj .spartimenti


di cjtrla o .simile che mettrsi .sul foglio da ..lampare , onde ci che ha da
rimaner iiancn non venga macchiato.
i^enpurtla.
Manopola.
Punte
larello di ftrro

snsso per iscagliare

Frombola.

css-o

f-o .^cagliar sa.^si colla

Fjonlar. Jffrontare.

Frontar

..
Frascon. F'aucrello.
)
"'^''^
Frascona. Vanerella. )
Frassan. Ftassinn. Albero noto.
Fralassi ( T. de' Murai.). Neitr.tojn. Rettangolo di legno con manico oriz7.o?it.>!(he serve come lo sjKirviero per

anch'

fionda dicesi Sfiondare.

Bci^istri.

dello

la

J fiaccar

galla.

briga o banffa. Abbaruffile.


Fronl(-.'^pizi mori. ( T.di St. e de'
antiporta ( cos in quasi tulli
di

biblingn.Iia

Gamba

Serie

cos

de''

testi

lite

f>ib. ).
i

sempre
di

libri

nel

lingua

).

si suol anteporre

al Irouli-pizio di un bino, e in cui

quella pagisia che

G A

F U
'aro

<*iol

si

ini

cenno

stesso

fi'nn(isi)i/.io

conispondt'

l)rpv Isolino lei


al

francese

Fausse-pitf^c , Fnu.r-liti e j
jvanl-titre^ et! jiI tedesco ScUnuztitcl.

Far

Frontiii (tiir). Resistere.

il

aban. Gabbano.

resto.

tei lo.

(nbar san

Frustino. Corc'clta
stia 11) rz.it a eh' in cima alle iVu.stc.
Fniston. Frustane.
Frntt. Frutto.
r niliin

ia

so star.on.

V.

oi^ni

Flou

frntt

Gabia

nia

Ayer na

c^rnn futura

Roba
FnlL;iiar. Far

Fnl<,'na.

1'

fnfa

ninnar.

).

Fondo
Fondo

Prendere di nascosto.

V. Spi;4(>tt.
Fni;aroMda. Fi cita.
Fni^ardMda
Fesso o crepatnra negli art;inl per la quale liapeli T acqna.
F^!^aton ( i-i ). J/a sfuggita.
fni;^i

Fnliitt.

Fuggiasca-

da

non farsene caso.


Ai'

n'iia pora

E^ non

fiim

d"*

^li crocchia

il

d^rovin'nj.

feiro.

\\.\

nief.

).

Iia.

non

Gajof.

Stizza.

dalla crnsca.

Fns. Fuso.
Essar cone la rocca e al fns.V. Rocca.
Fnsara. Saetta. Candeliiere sn cni s'inlll/ano le quinrliei candele nel tempo
della settimana santa.

Fusara. Rcs^^ifusi. Specie di triangolo


su cni s* iniilzano i Ins

Spada.

Fnsilar. Fucilare.

Fnslna. Fucina.
Fnsol. Jffnscllatc. Affusato. V. Gaml>a.
Fastagn. Frustag:io. Slolla nota.

sott-

Fioccon.

3Iau;azzino.

CorContro-

Porle

li.

<

Senllon. Mi:n-

Aggr-affurc.

Azzannare.

Uncinare.
Gajr.rd. Gagliardo.
Gajardni, V. Pom.

Fnmanella. Ncbbictta.
Fumaria V. Frba.
Fnmaro'iij. Nuvoli ria temporale.
Fnrion. Frullone. Ordij^'no di lej^nnme
notissimo con cui s cerne la farina

Fiisett.

<l'

Fianc<ile.

Magazzin. Prillino.

AJferr^are.

ha >nnra.
Finn d" lasa. Ne^rofamo. Nero difumo.
Fninana. Nebbia.

Fumana

S< lienal

Tettino.

Fond.

V. iMagazzin , Porti Ila, SenfCoiilia.s<;;lfion per le lorpaiti).


Fodrnia.
lion.
Contrammanticc.
Contr^ asse. Fondo.
Gabinella. Rii^iro. Raggiro.
Gablln. Gabelliere.
Gabolar. Gabbare. Truffare. Giungere o mettere al gabbione. Agf^irtti e.
Abbindolare. fginntire. Ciurmare.
Infinocc/iini e. Trap-polare. Tagliare,
Ir/g.:Accalappiare. Inccdappiarc.
lapjiai-e. Acchiappare. Canitcolure.
Abbacinare. Juzampognac. l'nippare. Giuntare.
Galla. Ghermito.
Gallai*. Ghermire- Gr-emirc. Agg'ancre.
Afjgranjare. Artigliare. Aduiig'iiai e.
ticc.

frodi.

Fnrn d"rovi<enj. Cose da nulla

S(lien;d d'sora.

Fiandi.

Us'clara. Sportello.

jiresa di nascosto.

Alla f'uQ^^iasca.
mente. yJld sfu^nasca.
Fidnian. Fulmine.
Fnn. Fumo, Fummo.

di sotto.

j)eda?ia.

batlisojjiola.

Jupi^i.

Archi

di sopra.

Tccett.

doni.

yU-er ^ran te-

una

posa sulle (igne

che

Piante.

Pedanino.
V. Speziaria.

V. Vsi^.Ma.

cari'ozza

AreiiPtl dal del.

I.i

T. di i>Iasc. ). Fettone. lulesin.


Jintr.ua. Parte del piede del cayjdlo
tra r UL'na e la carne viva.
Fndess (eoiidiz.del verbo Essere). Fosse.
Fnla. V. Spii;olt.
(

V. Piero.

l'iero.

T. dei Carrozza)). Ciissa. Parte

o stanche.

Ful'ar

della

.^Jion.

FiMittaria da spe/.iaria.
I'\sii^aria.

Cappotti).

Gabar. Ctubbare.

Frosca. V. Fnisca.
Friislin. Mnzzo^c.

Anj;ni

Ferraj'uolo. I\[iin-

Gaglioffo.

Jabbion^
/gnocco. Jid>P.abbano. Jhib-

Babbeo.

Babbaleo. Jretto.
bnasso. Babbaccio.
baci ione. Buaccio. Barccllaccio. Baccellone. Baceel da vedove. Bacchi!Ione. Baccellone da sgranar con una
accetta. Baehiocco. Baciocco. Badalone. Baggiano. Baggianaccio. Baiogio. Balocco. Baloccone. Bai-badiepp. Bar bagianni. Barlacchio. B.isco.
Fagiuolo. Navone. Pascibietola. Pascigrcj pi. Pisellone. Piscllaccio. Santoccio. Ser mestola. Ser mestola. Cenato. Cogliluva. Cogliluvio. Fantoccino. Nuovo granchio. Nuovo pesce.
Nuovo o (Idee grappolo o grappola.
Besco. Fantoccio. Gocciolone. Bietolone. Guatane. Marmocchio. Ghiandonc. Galeone. Moccicone. JMoccoIone. Lavaceci. Lasagnonc. Ignatone.

G A

42

G A

Pacchiano. PnpfyarPalamidone. Zuiin. Al/hinc-

Lcccapesieli.

largare.

cliionc.

.stivali

Tulipano,

Ji/clonc Mejrfasaito. Chiurlo.

stala.

Ciocco.

Decimo. Temjionc.

Ceppo.

i'ccellone.

-)/tv/<

Gambale

//<).

del

Di/..

si^ulHea

soltanto

pedale d' albero. In Toscana per si


ilice volgarmente Gambali.
Mettar in gaubal
Si dice
dell* introdur negli stiv;!li la cosi della

Uccello. Zoccolo. Zufolo.

Bomber. Brachiernjo.
Scrmpio'
Paj'pahisagne.
Pappahudo.
ne. Moccionc. Pioj>po. Tavdcllone.
Pollcbbro. Jiii^/iellone. Nomi lulli npplicahili a chi mostra il aver poto
Corbellone.

forma da

aliai g,ire

per

ripulnll

per farli stare in forma.


Gamlar. Lo stesso che Gioa. V.
Gamliar. Granchio. Gambero,
Andar i gambar pr' al cavagnnnil.
j4ndar in perdizione y a soqijuiulro.
Gambaro'ula. Gambetto. Sgambetto. Gam-

zucca.

&ile in

negli

per allargarli , introducendo uno


liu)ga bietta. 11 fi-an. Enbauehoir. Il

ci. VcccLccio. MazzaT)iiLrroic.M<irt'

gianiarroni,

Ordegno da introdur

Tasca. Saccoccia. Saccuccia.


IMtltar in
gajofa. Intascare. Jm-

Gajofa.

lisacciare.

[)ropriamcnte ipielf attraversare im[)ro\ v isamente alle gambe di


betta.

Tirar fcrura d" gajofa. Shisaccaie.


Gajoln.. Taschino. Diin. di Tasca.
Gal. Gallio.
Gal. Gallo.
A lio gran bsogii dr to gaj. Non
so che mi fai e di te , ne delle cose tue.
Gal;:liriiza. I.n .v/r.^.^o c/i<? Gala verna. Y.
CiAiK\\iSS.Culafalo.Fahbricatordi barche.

Gambaroeula. Locusta. V. Cayalelta.

G?ilana.

Gambl. Manico. Manubrio. Come quel-

Far

una

( che anelic dicesi Calabruza


e Galahruza). Gran brina.
Gaietta.
Bozzolo.
Boccio. Gomitolo
ovato dove si rinchiude il baco filugello facendo la seta. Il toscano ga-

certa

specie

cesi

dicono volgarmente

5en.;o

le

golette.

o tra (juc' piii. Tirar


le calze o il calzino o i panni o
r ajnolo o V ajuola o minze. Darle
barbe al sole. Pigliar l' alloppio. Tirare o trar alle anitre. Andar a rincalzare un cimilerio. Far F ultimo

dar

in

Sbozzolare. Sfia-

Gallasi. j4ppiccngnolo.

J'^aleiiana ceciarello.

Erba nota eh'

locusta del bolanlcl.


Galon. Cosca. Il Gallone
tosto Fianco.

Galli-

Valeiana

la

ital.

vale piut-

prete.

Galzopp. V. Zugar.
Sald in g^mba.
a

ganjiic.

Guarda

Andare a fare

futti suoi.
are. Trajuisi

Cascar di pollajo. Tu
sarc. Andare a pie di Dio. Andare
al cassone. Modi tutti che valgono

Gamba. Gumba.
Dar
gambe.

tra' pili

passo. Fare una buca in terra. Andar a Buda o a .Volterra. Serrar


le ])ugna Seaechiare. Far fagotto o
gheppio. Andare a v' edere ballar
V orso. Andare di l o nel mondo
di l. Chiudere o serrar gli occhi.
Far la cidata verso Volterra. Dui e
il CI olio o /' ultimo crollo. Andar a
dar beccare ai polli al prete o del

Nassar d'ie gaiette. Sfarfallare.


Faras dia gaietta. Abbozzola'siGalelle sol;:cci;i. V. Sol.icci.
CtiiX^ii. liuta cap/ aria. Galega. Erba nota.

nelle.

dell? falce fienaja.

Andare a iw
grassare i petonciani. Andare a patrasso. Andare a babborii>eggoli. An-

scare.

G.-iliutlIa.

es.

Tirai' d* gambetta.

di bozzolo.

Catar

Fare o dare

gambarauila.

Gambetta. Gambuecia.

una
Fran-

Gaiette

la

societ.

lo p.

[galletta

Anche

d" uva.

per

gambetto o la gambetta , e metaforicamente Soppiantare , ed anche


Ingannare , come pure Escludere da

Giilavenia

biscotto

altro

il

Testn^'^ine.

vale

un piede o

farlo cadere.

ietta

cammina

chi

gamba.
Fuggire, Darla a
la

morire.

Alzarscolsol a mezza gamba. V. Sol.


Star in gamba. V. Star.
Andar a gamlic Ivade. Stramazzare.

Gomitolo. Ghiomo. Accia,


ahro
Ilio raccolto in palla per
reli; o
comodit di pojlo in opera.
Far gamissej. Aggomitolare. Comi-

Gambe

tolare.

Gajnlssell.

fusol.

Gambe

offusolafe. cio ben

njfusate

Far 7 on

lf)rnilc.

Peduncolo. Gambo.
G-inbaj (T. de-" Cuh. ). To/ma da al-

Garuja.

Sgomitolare.
Ganassa. Ganascia. Guancia. Gota.
GandiuD. Ui eccliioni. Gattoni. ParoLide.
gamlssell.

G A

G A

od

lavoratori ([iiando

altri

hanno

pongono

za

rocca per filarla.


Gasoli. V. Lot.

ilitlura

chia\c.
Garatola. Carubn. Carrubba.

Gaton.

noto.

A
in

il

\ orlici

pi d*

del

uu

Far

fiume.

all)rri

scione.
ta.

Garofolar. Garontolare. Schiaffeggiare.


Gar e Gari. Gheriglio. La polpa o sia
la parte della noce che
buona a
n)angiare.

Far

gar. Sgierigliare. Sgusciare.,

spogliare in farscttino le noci. Farmi altres d' aver udito dire in TofcniA Sgarigliare oSghcrigliarle noci.
Anche i Proveuzrdi dicono in questo
senso Degruyar o Degruilhar.

Solleticare.

Stuzzicare

Dialtrui

leggermente iti alcune parli del corpo


che toccate incitano a ridere e sguittire.
Gaval. Pala da fuoco. Voce propria
de" Pianto vani prossimi al Parmigiano.
Gavazza. Ceppo. Pedule.
Gavazza. Capitozza. Pianta che sia st.t.i
scapezzata o sia tagliata a corona.
Ga\ azzar (o Tajar le gavazze ). Scimi^
iozzare. Scaj>ezzare. Scoronare. Tagliar a corona. Tagliare i rami a'-li

Rosolaccio. Polzclla. lras.


Sorta di papaveio che il Papaver
Rlieas de' botanici.
Garolol. Gai'cfano. Fior noto.
Garofol e Garofol da cinq loj. Eove-

mano.

gatzzole.

le

leticare. Diliticare.

Garct'usola.

della

Dilcli-

camcnto. Diliiicanicnto.

Principio di
argine causato

Ceffata.
Gotata. GuanciaGuancione. Ganascione. CeJJone.
Alusone. Mostaccione. Jlasceilone.
Schiaffo^ e provenz. Gautata. Dicesi
a grande schiaffo dato
col braccio
air indietro , cio colla parte convessa

Dell, di eh. sig.

Gattabui. Guazzai) usil io.


Gatzzole. Solletico. Diletico.

Sgarlet.

Far la gatta morta. Far il fagnone,


sorbone , la gatta morta , la gatta

di JLisino.

l*

V. Sacch.

dal sacch.

Ciapar o Frontar la gatta. V. Fronlar.

Gai'ganla. Sifone. V. Sion.


Gargotl e Gargozz. Gory^ozzule. Strozza.
Strozzale. Gorfra. Gorgia. Gargnzza.
Gargntla. Gorgozziiolo y e per ischer7.0 Condotto delle j'appardclle.
*
Garl e Garil. V. Gar.

da'

u' s' pa'ul dir gatt finche a n^

Gatta. Giilta.

Scornpifylio.

idi.

Jranconc.

Galt. Gatto.

Gardlin. Cardellino. Uccello noto.


Garet. V. Starlet.
Garetta. Casotto. Casone. Quello dove
stanno in sentinella i soldati.

Garceul ( T.
corrosione

Carponi.

Andar in gaton. ^-ir/dar in quattro.


Anche gli Spag. hanno in questo senso
Ear a gittas.

Ganivan. Facchino di Dof^ana o del


Porto Catena. Il Carnai de Genovesi.
Garavla. V. Colla.
Garh. Greu,^io.
Garlia. Y. Pr.
Garhin. Ponente -Libeccio.
Garljoj
Garbojan)ent.
e
Garbuglio.

Garlct. V.

Carpone,

Jrancclone.

la

FvuUo

cardi da garzare.

Garzii"d. Lucignolo. Pennecchio. (^)uantit di lino o simile che si mette sulla

ter-

importante, come
p. es. la mietitura <lel grano e simili.
Garaholdell. (i/ /m/</<7/(). Slrimii'iito nolo di terr, ritorto da uno de' capi,
che serve per aprir le serrature sen-

minata alcuna

4:^

stesso che Garocns^la. V.


da cardare o garzare.

Garz. Cardo
Garzar (T. de* Pann.). Cardare. Garzare.
Cavar fuora il pelo ai panni col canlL).
Garzarla. Garzeria. J^uogo dove si ri-

Far ganzaiga.
JMcrenda.
Merendare ^ e propriamente Ira noi
quel niaiigiarc chi; si da ai contadini

Garzaiga.

Lo

Gnrusoln.

Sorta di malattia elio viene


alle glandolo dcijli orecchi e che non
lascia altrui masticare.
Gatidrrul. G/icriglio. V. Gar.
Sefiici.

fin

sul tronco.

Gavel ( T. iti)-.). Coronella. Argino


cur\o di lunga estensione che si fa
molto dietro ad un altro argine che
sia corroso o che minacci rovina.
Gav'ta d' lazza. Gomitolo di fdo.
(iavinell. Acci telo. FoitivciUo. Gheppio. Uccello eh' il Ftdco
tiiinunculus legli Ornitologi.
T. de' Carraj ). Quarti. Quc'
pezzi della nu)la sui quali s inchio-

Gavoj

dano
1

cerchioni.

nella

-ggc si

Tar.

La
fior.

voce
,

Jante e ncll Alb.


Cerchione e Trespolo.

})ass.

G a volt.

in

Quarti

ncll" Alb.

enc.

ia

Bigotto.

Gaza. Gazza. Cazzer. Uccello noto.


Piar la gaza a podi per volta. Pelar
la gazza e non farla stridere. Levar
V uccello dal nidio senza eh' egli
strida. Det. di eh. sig.

44

Gazaita. Ci^lonn.

nntlic (^anraigs.

Scioccmc V.

Gizai.Burbx'igianni.

SpiTo

Gazali

Gazami.

Ce'iio

Aii^j.

di

(Ji

Gajof.

alloi;ri;i.

li

raccoltn.

Gin aja.

Go5a. Chiesa.
Zcrrar gcsa. V. Zrrrar.
Gc5iis. f^oce usata nella frase
In on Jesus. /// un attinto. In nn
TKil
tratto. In un bacchio baleno.
vedere al non vedere. In un credo.
Frasi
Gefton.

rliiaro

(11

^nl<^^(le

cie

cor{)o.

il

e Giavonzin. Panicastrelli. Pa-'


nico salvatico. Erba che alligna spesso
riso.

il

(rclsornino.

Giazfiiin.

Giazniin ni;, ti. Saponaria. l'erba nota.


Giazol. .o .stesso clic Sgiazol. V.
Giazz. Ghiaccio.
Giazzar l s-m^ '. V. Sanqu.

Ghuuciaja.
V. Dent.
Giazzreula. V. Fiba.
Giazzai'a.

Gia/.zfeul.

(jibcllin. Zibellino.

Panciotlo. F.irsctlo.

Gil.

sottoveste notissima.

Panciotto avverte

cono a nel) e Gil.


Gioa ( T. de' Fai.

Lo stesso che Gioitoli. V.


Ghfda. Grembo e latin. Grcmio.

nota

Giuvon

in

.sl''iillc:!to.

Frba

i)fercorella.

t;io\a n

tra

Cel'ionino cedrato.

Generai ( batt.ir 1: ). ( T. rnil. t(lto (\\


pc50 dal franzrsc ) Chiamare o sonar a raccolta. So/:ar raccolta o la
CtCtt.

Giaron. Ciottolo.
Giaronada. Cioftoata.
(jiavon.

ll;^r<\

color d* octlilo.

Gazzr. dttzarra. Slnpito


(icmh. CrOfutolo.
Cii'tw.

c;

).

di

S[>rcic

1/ Alb.

tne.

alcuni di-

clic

Granchio.

Q\\c\
'

In uhcfla. In iirembo.
Gliela. Buffetto. Colio dir

si

dito accofnofJato a ijinsT di

al

dito

con violenza

al

lasciandolo

luogo

dove

con
molla

C\a

un

pf)IIire

scoccar
si

\uol

colpin?.

Ghiqnin. Ghnctto. So!:^(;hi:rfio.


Gliimr^r. f^omcre. SJruinenlo rusticano
Gallinella acquatica. Suiro.

Uccello noto.
Ghiron. Gherone. V. Fonde 11.
Glisell. Furbaccio. DirittoueGiarhclt e Giachclta. Giacchetta, '(fior,
lue.) Sorta d* al tifo corto , il cui nome proviene o dall inijjlesp Jacket ^
o dal francese Jrquette , o dal tedesco Jttchc.
Gialdirin. Minc^ro. Jlinro. Dnrrlhi. Lnteola. r.e.'cda. Sorla d' erba a fior
polipetalo, a radice liia;ica, rotonda
e tunicata lisata nelle tlniorie.
Gl^.Hel!. M2,liaccio.

Gianda. Ghianda.
Giandnssa. Ghiauduccia. Gianduia.

Che
anno

t*

ti

veglia

coh'a.

no. Caricher
precazione.

ti

la

Dio

giandi'ssa.
ti

dia

il

del

forcuto

connecato

f[uale

panca da piallare
})er tener fermo

dentato

legname

il
il

che

Ic^gno

it

nella

e serve
si

vuol

lavorare colla pialla.


Gioa. Brocca. V. Figarneula.
Gioa pr'
incontar ( T. de' Fabbrrfer.
i

).

V. Incornar.

I\fa-

manici. Specie d* im-

nischio.

Ghiaia.
Giarela o Giarllna. Ciotttdini.

Giontura. Nodello, jrllcolazione. I^Ten atura. Congiuntura.


Monetclla antica modrGiorgin
nese eh' ebbe corso e imitazione nel
3Ianlovano.
Giott. Ghiotto.
Giotion GitGittajonc. iV/g-(^//rz. Erba nota.
Giov. V. Giof.

Giovada. Graticciata.

(jiovedi grass. Berlingaccio.


Girasl. Girasole.

Giravolta. Girivolta.
Giid)ilar. Dar il riposo. Dispensar altri

da alcuna carica con eomservargli }


mercedi. Il Mngalotti scri.s.se Giubilato
quindi p;ire che
in onesto senso
o l'irebbe gj'sm perrato chi scrivesse
Giubihire iti luogo di dare il riposo y
:

walan-

Giandusa. Bn^azzacrio.
Giandussa. Natta del fegato.
Gianttla. V. Znr.et'a.
Giantf'''^- Glandida.
Gianlola (da ^iov.). Catena.
Giara. Greto. Renajo. licnaccio.
Gir.ra.

gambo

G:of. Gi(go.

notissimo.
Gliiraldiiia.

piegato

ferro

come
tore

.saviamente a^ viso
dell'

opu.scolo

il

dotto scrit-

intitolato

p^oci

italiane ammissibili benditi proserit'


f dalP elenco del .*^L:nor Be? nardoniGiubilazion. liposo. V. Giubilar.

Giudizi. Giudizio.

Re-

Ciappar giudizi. Metter giudizio.


(iupon. V. /i|on.
Giu.staceur. Jbito, Veste.
Rassettatura.
Giustnda. ycconciuUira.
Rassetlamenio.

G R

G O
Din,

Giistacrm;i.

Giiistada

di

V.

Pugnelto.

Giustaflura. Rasseltatiira.

Ginstadiira. Acconcidlura. Dicesi


r utii'cciaincuti) de' caprili e

gono

diinne

le

Gliislar.

per

d('i;li

yJtrgiiislat'e.

ptm-

Accoinoilai,

Ac-

conciare. JiiSsctLire.
GJustaras. Accornixliii'si.
Giu>tars al Icriip.

Raccoitciursi.
tcmjio
il
Riis\cHtii\si

Ricoiiciursi.
:

Vale

rasserenarsi

nuovamente sereno

torbiilo

di

,
,

La

linea

T,

ci"

di

una

l\er

la

).

Fnfiato.
Goidiar. V. liiTur.

(jonll.

yiuslezza.

Premiere

la

antica d' oro

Giustizia. Giustizia.
"luslizia calala ?ia.

Far

In c;iu-

colP asce o coli' accclta. Dar e

Sbirreria.

Birre

il

sbirraglia o dalla
coi te o della si'^iwria.

J\irug'ia dell'I

v.

coni

).

Ogni cosa. Tutto.

GtiL'U.

yco.

Gneut

e (Tuiut. Niente.

l'cm-

Gozzetta. Goccetta. Gocciolina.


Gozziu. Sorsetto. Sorsino.
Gozzin. Culaccino. Centellino.

Gnial. Nido.
(nial.

ecc.

Gzz. Sorso. Sorsata.


Gozz. Goccia. G cciola.
Gozza. Goccia ( nel tetti ).
Gozza. Micino.
lV al gli' ha ona gozza o on gozz
dgiudizl. Non ha un micia di giudizio.
Vgnlr o cascar la gozza a v id. V. Vid.

Gnacara. JSaccuera.
Gnacara. Zacchera. Cosa da nulla.
Gnaiea. i\ anche.
(jiiancora. Aon ancora.
Gfuecosn

tava parte della pinta.

dalla

arrestalo

un Ebreo

Anche
Francesi dirona
bo , kit.
Gouvernante j e volgarmente diccsi
Govcrntiite anche in Toscana.
Gozz. Ji/ezzeUu. Tcrzeruola. Oiinrlticcio e in volg. fior. Fogl iella. L' ol-.

coipo Insieme do' birri e lami^ll. Per tsenipio


L' sta resta da la giustizia. E" Ju
Tutto

ria. Famiu;lia.

Grui'.orj.

latto ritenere

la giustizia alla cieca.

Sbir'av;lia.

V^.

Dar se/itruze all'abbacchiala.

Vale amnihilstrar
Giustizia.

Gomirc^

RecerQ.

G. Gozzo.
Gs. f^entriglio de' polli.
Goslan. Ago.'>tuno. Y. Feri.
GovernaMl. Governntricc. Donna <hc
ha cura de:;li affari domestici d' alj> .Madonna
Giulia de' T(mj
ctuio
povernatrlcc della magione cost , ha

3Ion( ta

asciata.

e.

e Goine/a.

(urljian.

ebhc corso nel aMantovano,

stizia

bdolclil

l)U()i.

Rirnariilttre.

eiiuslezza.

Far

:.p-

pas4uia.

Giustitia

eh'

iJastoncclio

Gomea

f'omitai

Gomil.ir.

iarsi

Oinslezzu.
lnni;liezza tmiale d" Oi^nl verso o

Giustezza

cammniare

lar

viH'e aretina

restar di piovere.

Stanip

>

Gola (T. ardi.). Vma. Onda. I/ituiolato.


(>(dta. Guanctu.
Giiiton. Orecchioni. V. Gandlon.
Gontbelt. Gndlo.
(iomi-r. f'^omcre. Strumenta ruslifano
notlssinio- Ji'All>. enc. ha anche la

capi).

iti

Stintolo.

punl.tlo del (juale ser\(Hisl

*.!!-

essi si

che intorno ad

orriaiiitatL

Goj(eul. Pungolo. Pungiglione. Pungctit.

liio.

cout. ). Ogni cosa.


( v.
Gnocli. AJfabde. Piace^'olc. Piacente.
Docile. Riand. Facile.
Gnocli. Gnocco.
Guocii. 'Scioccone. Balordo. V. Gajof.

Gozzlina. Gocciolina.
Grada ( T. idr. ). Fiminala. Tiiparo fnKo
iiUe ripe de' iuml con vimini lutrssutl ^ il far tali ripari <\\ccs\ Incriminale
Gradella.

Graticola.

Gnoch. V.

G radd la

Ca n n njo

(jiic()ssa

Pir.

Gnoccola. Anguinaja. yJgno. rulbone.


Gjiucca. Testa. Zucca. Gnucca. Nuca.
G e Goh. e Gobi. Ghiozzo. Pesce vile.
Goboa (in). Gobbo gobbo.
Goder oua bona gitbauella. Godere il
f'apato.

Aver

troi'ata

una

Gralfar. Pigliar avidanicnle. Carj'ic.

Gr;

fig.

e in

tVar.

Rubare. SgraJJignare.

P^itrare.

Lavorar di mano. Involare. Trafw


gare. Puispare. Arpagonare. Porre
ci/u/ue e levar sei. Dar ceffoni. Cor

b-jlla vig?ia.

modo

agresto.

Collcppolare.

Atincicc.re.

Imbolare. Bestemmiar con le inani.


Menar le mani. Alzare i mazzi. Trabaldare. Sgarnjjare. Scarajfare. Andare o venir di Levante. Dirubare.
Far vento. Rastrellare. SU'afugaie.
Trasfugare j e con voci antiche Futare. Tri baldare. Trabahlare.

basso ridi aver lacile e pronto ulile o piacere in


alcuna cosa.
Si ilice

Goga. f^oce usata nel dettalo


Voler goga e mai^oga. V. Magoga.
Gog;lri. Porchetta. V. Bosiiatell.
Gojadcll. Punr^olo. V. Gojoeul.
I

G R

G R

46

Uncini ila ripescar le secchie


*(lor.). Graffio *(;tri't). Lopporo
(lutt-li). Gancio di iVrro prr li> pi

Gntfll.

qu.itlr

io

ma

piccolo

e .simile

ail un ancora di lave che serve per


pescar seeclu o >inili che caschino
in
un pozzo. Alcuni lo cliiamano
L natio da pozzo ^ allri latnpiconc
Granej;na. Ci aniit^na. l'rUa n(lissima.

T. de" Fornaj ). Gramola.


Gramola. Gramola. J/aciul/a.
Gramola. Donneile. Omaccione
Gramola. Fr-mlojo. Fatlojo.
Gr.unolar ( al canav , ecc ). Maciullare.
Gramostin. f'macciuolo. Acino.

(il. Imola

Granar

d' gran.

He sta. Arista.

GranafO,
Gi^anar. Sofjftta. Stanza a tetto. Solajo.
Cosi cliiamasi (puila p irte d* una
letto

eli"

in

imniedialanuMite
cui

si

sogliono

sotto

al

riporre

carbone , mobili vecclii , ecc.


Gr.iuara. Granata. iSpecie di scopa.
(iranazz. Mondii^Ua.
Graner. Ciano minore. Fiornliso. Fiore
arvcnse die la Ccntaurea cjanus
legue

de' holanici.

Granir. Granata.
Granf e Granii. Granchio.
timcnto.

Indormen-

l^itiramcnto de' muscoli

qui viene Aggranchiare e //egranchire.


Granir. Andar in seme. S nicnzirc.
Grauis. 1.0 stesso che Balina. V.
di

Grap. Grappolo. Raspo. Graspo. Grappo. Ramicello di 1 tralcio sul quale


sicno appiccali ^li acuii dell uva.
Grapell. Grappolelto.
G raspa. Tralcio.
Arnese da raccorre
Graspar.jeula
i

yinacce.

Gli

acini

dell'

uva

ne sia il vino.
Graspina. V. Uva.
Cr;iss hfHlenfi. Obeso. Grassaccio. Coruscito che

pulento.

Grassma. G ascia. Annona.


Grasson. Crescione. JSasturzio.

Erba

nota clic mangiasi in insalala.

Grassoa salvadagli. Crescione falso.


Sium nodiflorum de botanici-

(ravalon. Calabrone. Insetto noto.


Gregnappola. Nottola.

Grembial e Grembiala. Grembiale o


Grembiule , e propriamente non diche

cesi

lare

ih ({Uillo

euoilii o

che soqliono porL;ualleri. 11 Lippi

uri Mahii. ha
Un guat ferino in giembinl bianco.'
Grenibialln. Dito, di Grembial. V.
:

Grembiahna.

Pariif'iingo da calessi.

(irena. Setole dell'arco da viohiio.

Crine. Crino. Nel commercio


intende il crine dei cavalli concio

in

modo

jfirticolare

la

usi,

come per iml)ottii" cuscini, ecc.


Grepj". Gruma. Taso da botte.
Greppia. Greppia. Mungiatoja. Arnese
o luoqo nella stalla do\e si melle il
mangiare innanzi alle bestie pereb' elle
mangino.
Greppola. Grassello. Lordinzo.

G resta.

Cresta.

Portai' la grcsta Ivada.

Andar

tron-

fio y pettoruto. Scljiare.


Gresle. Discipline. ( Targ. Toz. in Poligonum orientale ). Pianticella nota.

Grez. Greggio Rozzo.


Tela greza. V. Tela.
Grezar. Gladi re li mantovano Greznr
si usa per sempre uegaliN amenle j per
es.

An

j\o/i gradire.

grc'zar.

Grezar. yfjj) etiare.


Grilla. Unghia. Ai tiglio.

V. Graffar.
G ignar. Ridere sgangheratamente.
Giiflar.

Sghi-^

guazzare.
Grilelt.

Lo

stesso che Pipin. V.


Gelosia. Ingraticolato

legno, ecc. che si tiene alle /ineslre per vedere e nou essere veduto.
Gringh. Cuscuta. Cuscute. Cassata. Lino di lepre. Cuciculo. Petiunio. ijrungo. Granchierella. Tarpigna. Tarpi^
na. Epitimo. SorlJ di pianta parasitica che la Cuscuta ctwopuia dei
di

Gringola e Griwgoli (in). In cimberliy


cioij

in

gioja

gralaru^ula.

in

giubilo

quasi

iu

cimbali tra suoni e (Lnize.


Grinta. Stizza. Cipiglio. Aggrondatura.
Increspamento dilla fronte fatto io gi
alla volta degli occhi , ed una guardatura (V uno adiralo o d' ano estrcniainerite

griitUigiare.

pr" al bus d*

per diversi

botanici.
Il

Gratar. Grattare.
Gralar. Grattugiare.
Gralareeula. Grattugia, .\rnrsp bucato
e roncliioso da una banda dalla quale
\1 si ^rega su lu cosa clic si vuol
Pai^jrlj

Graticcia.

Grattugili.

(jr;;tiisa.

Grilia. Persiana.

graspi o sia le vinacce.

Gntspc.

siiT.

(jratarcoula.

s'

e Graner.

casa

di eh.

Grene.

Gran. Grano.

Cova

Uscirsene pel rotto della cuffia. Pctt.

Audar

superbo.
in

grinta.

D-ur

nei

lumi

G R

G U

Monture o saltare

furie.

sulla bica

o in bestia. Imbarcare yjndare in


fisima o in furia. Inalberare. BatEntrare in bestia.
tere il jiede.
Insaccar nel frugnolo. Imbestialire.

montare

ylniliiie o

fruita

bizza.

in

..-Ii'cr

Grirjzar. Bai^grinznre. ylpi(rinzare.

Af-

Grup che

faldare. Ircre.\par*^. Stuzzonare. lran-

Ctudcire

Sgualcire.

<lio(chcssin

eiiccsi

^-1

(ti

(Irapix)

yJllucignolare

Sf ic^azzarc.

cicare.

Conciar

come un cencio,
manevoli come te-

cose
,

carta e

simili.

Grigio.

Gri.s.

Brivido. Ribrezzo.
Iliprezzo. Capriccio di ficddo. Gricciolo. Brisciamento.
I^rtinito cagionalo nei corpi tlelP animale dal Ireddo e dalla febbre.

Grisol

e Si^risol

).

Grogran
(rolIa.

Cornacciia. Uccelli) noto.

iiiccia.

Giorni )i:
degli

Grembiale. Grembiule. PanPiinctUa.

la

la

).

Zi-uile.

Grcnibiidc.

del grosso Cattaui a del Cibaccn die


cC anno avanzava i piedi fuori
del letto j /' avanzo di Berta Ciliegia

Zinnale.

a capo

(^lullo

che disfaceva

arlefjci.

Grondai. G ondajci. Stillicidio. Tctloja.


Grondca. Doccia. Gronda.
Gronde. Grond'je. L' acf^ua clie grouila

Ci'.de

dalla

calcinacci

zare

ecc.

Far

al gro[)p. Ingroppare.
Dasfar al gropp. Sgruppare. Snodare. Disnodare. Dinodare.
Tnlt i gropp i vegli al pcttan. V.

Peitan.

Groppa. Groppa.
V. Ziigar.
Groppclagna. Caprcc/tio della canapa.
Gross. Y. iJi , Fi.
Gross e Grosset. Grosso. Moneta antica mantovana erosa.
l\>rlar a le groppe.

Grossa. Incinta.
Grossezza. Gravidanza.
G rosta. Crosta.
Groslolot. Stampone. ( cos nel Vocal).
ferr. del tannini.). Fa
pannocchia
del grano turco spoglia de" suoi grani.

gli

per vendere

avanzi di Berto

nocciuoli

le ciriegie
j

che

per avari"

P avanzo

del Gaz-

Spagna
per far cenere nwr-bidina. Modi bassi
zetta che bruciava

Gropnr. ^^gc^ruppare.
Gropl. V. Uva.

sul dito

niur'i

dava a mangiar

'ronda.

Gropp. Nodo. Gruppo. Groppo. Varie


.sono le denominazioni che prendono
i
nodi dal modo di farli , come Aodo del vomere , Nodo a pie d^ uccellino^ Niulo di Salomone^ Nodo in

Cappio corsojo o

corr.

Guadagn. Guadagno.
Far al guadagn d' Cazzeft quand
1' and pr' ojo.
Far-e il civanzo di
JMonna Cinndolina. Far P avanzo

Stoffa nrta.

Gicjiii)ial.

V.

scorsojo. V. Curar.
Gruston. V. Gn)sl(n.
Gruz. Umido. Scabra.
Gruz. Rozzo. Ruvido. Rustico. Zotico.
Gruzon. Ruvidaccio. Zoticaccio. Zoti^
conaccio. Zoticone. Coticone. Cotennone. Satiro. Scorzone. Uoni di natura ruvida, rozzo, scortese, strano,
iilrattabde , non con ente n gentile.

in; le

farne

Gruzon.^V.

clic

(irugn. Grugno. Ceffo.


(riigol. Lo stesso che Rozzol.
Giiip. Cappio.

Lnollorito.Y. Grinta.

Grii)t.

ice.

(jrubiauament.
Jluvidamcnte.
Zoticamente.
Grubianaria. Zoticltezzn.
Grubianazz. Zoticaccio. V. Giuzon.

battigie.

le

Grubiau. Lo stesso

Innalberare.

In irrecare.

Iiulrasare.

4;

Grostolot e Groston. Torso. Torsolo.


Fusto d' alcuna pianta , e si ilice
pi comunemente de' cavoli , delle

furie , nelle stOi-ii;llc , nelle


smanie j nelle scarttite. AntUir sulle
nelle

panno

esprimenti che dove alcuno


avanzare o ci scapita o non
Guaitar. V. Sguailar.
Gualiv. Liscio.

di

si

credeva

ci

avanza.

Guaragn ( v. a. ). Stallone.
Guardar da sbiess. V. Sbiess.
Giiardadura. V. Sguardadura.
Guardol ( T. de Calz. ). Guardione.
Pezzo di suolo clic va in giro del calcagno ed il primo pezzo che si
unisce al rpiartiere.

Guarnell e Guiirnil. Gonnclletta.


Guarnizion. Guarnizione. Gucrnizionc.
Guernitura. Giiar^nitura. Guarnigione. Guernigione.
Guazzelt. Guazzetto. BTunicaretlo.
Guccetta. Jghctlo.
Gucc(tta d'cavej. Ferretto da capelli. *(fior. ). Spezie di forchctlina
cpegli o i
che serve per fissare
ric( i.
Corrisponde precisamente al'
y Hacrnndcl (ago da capegli) de^ Tei

deschi.

Il

Diz-

di

Cast, e Fiat,

Forchcila da capelli e Forcella.

ha

48

-M

da

Guccctta

Aco

ima UmmctLi
donne indhiiio
Guccctta

J/filac^Jj^ji-

iiisil/;ir.

slmile

iiriTfnlo

ci'

con

stiacciala
c.ippj

;i!la

cui

estremit

le

che

Pezniet-'

o di

desili aj^liclll

lie

stringile.

G uccia,

Cuc.-h'ui.

.i^o. Ag^occiia.

^Lo.

(incela da cosar, ^go.

CiijOtchia.

da cavej. V. Guccctta.
Gucciar. Lavorar a maiilia coli' a"0.
(rucciarle da sotldona. Lavori d' <(;(J.
Ixuccianeul. A^orajo, Buzzo. A'^ujiiolo.
Specie di boccinolo nel (jiuili- si Icn};ono ^11 aghi.

Gucciaronl. Bacchetta *{ i\ov.). Cannolu'lto '(rom.) Legnelto die usano aver


a finuco lo donne per s stegno de
nel lavoro delle calzette.

ferri

Poulc

de' Fr.

V. Zugar.

Guglie. J foni le. Collana.


Gulnd(J. Arcolajo. Guindolo. Bindolo.

Arnese notissnno.
Vinolta. Guancia. Gota. Ganascia.
ituss e (jiissa. Guscio di noci, ecc.
Buccllo.

Gu.-s.i.
(

Sili/jiia.

Irfgiuolo

il

il

nascono

pisello e ullri legumi.

Aiijuzzacoltelli.

y^uzzoforbici.

Guzzar. Arrotare. AJfilare. Dare


a' coilclii

J ada.
Ilo}

raso] e slmili

il

Ilio

Verso cou cui

si

chia-

]lza. Stilla.

Inibahhi. Injinncchiato.

ImLagolaras. Lnzacclierarsi. Inipil lacche'

Imbosmar.

I/nbozzimare.

Imbollldura. Inibotliliira.
Quel cnscinetto IraImbottldura
rinforzalo
con cartone od
o
puntato
ossicini di balena che si mette in una.
cravatta per fare

&i

e che combaci bene


lo

che
col

chianiiino

sia sosieniila

collo.

volgarinente

Imbollunaras. Abbottonarsi.
Tmboltouadiira. AbboltonuLura.

Imbozza. Infiascato.
Imbozzar. Infiascale.
bbbriacarsi.
Imbriagaras.

Pigliar

la

bertuccia , l orso.^ la monna. Perder


r erre. Inciuschei tirsi. Avvinazzarsi.
Andare alla banda. Cuocersi. Ciur"

Inciuscheralo.
Ciusc/icro.
nazzato.
Cionco. Cioncato.
Jmhroccar. Imbullettare. iMellcr le l:a.illettc.
( brocche ) a checchessia.
Imbroccar. Dar nel sc^no.
Imbro.lgar. Sporcare. Lordare.

ai SI.

Tmhak

o simile talmente inzuppato di accpia


o d* altro liijuiclo, ciie coli coullnuamente.
Imbombaras. Inzupparsi*

viarsi.

inano le oche.

Imbombi. Inzupjnito. Intor-.


Aggiunto di panno, ^la

sato *(for.).

Divenir brillo. Inebbriursi.


Imbiacarsi.
Imbriagh. Ubbriaco. Ubriaco. Briaco.
Ebbro. Ebio. Ebbriaco. Ebriacn.
Ebrio. Ineb''^^ito. Inibriacito. ylvvi^

usali.

Agliata.

ile

Porte-collct.
Imbottir. Imbonire.

Guzz. Aguzzo.
Gnzz. Arrotato.
Guzzaforhas e corlcj. Arrotino. Arruolino.

Imbonii):! ^

Francesi

Gagiliuolo.

Kiella specie di guscio in cui

un

speranze, ed anche Far


di bei piai a un con speranze;. Speranzare. Il Fana spc laclarc de Latini.

iiiibolilir

Imlionir. lnd>onire.

Giuciara^uj. Confetti di monlut^ua.


Gncclon. Aponc. Spillone.
lndazz. Santolo. Pad/ ino.
Guerra ( T. di G. di lig. ). Corda
(fior.).

delle vesti , che s cava poi


(piando sono finite a buono.
Fnibasti:- (T. de"* Sari.). Imbastire. Fare
il punto molle alle
\esii.
Imbavai- e linlta> azzar. Scondnwarc. Iinbavorc.

Imboldir. Fnistornare. Ilomjcre il capo,


lmb(>Ullr. Ifnpressio/iarc nuihunenlc.

G uccia

nuitlc.

Imbii^ozzar. Fasciare.

Gucxia da pomol. Sjillo.


roinol.

Punto

linhastitura. Cos chiamasi un puntai


lente con cui si mellono insieme le

\\u\).\v\\M\Iwbixidarc.CiiudcrHiin baule.

Cruna.

Fiieslra.

Iinhastldura (T. de' Sari.).

parti

nastri, ecc.

il'striuija. Ptinlnlctlo.

zetto di metallo appuntato


tc*l

come

t>llo

]\|

pos. e met.

).

Impastojato.

Impastoja/ e.
Imharcaras. Imbarcarsi. Intombare. Inbiecare. Far barca. Dicesl d' asse e
legnami non mollo grossi ch; agevolmente e senza spezzarsi si piegano
o \olgcuo dopo :ue5si iu opera.

Inil^alzar.

Imbrunidor. Brunitojo. Strumento col


fpiale si bruniscono 1 lavori d^ acciaio
o cimile.
Imbrnsl. Scojato. Scoriato. * (voL tos)
Dicesi di bam]>ino o d' nnm pingue
che ncll' andaie e sudando si escori!
qualche palle del corpo j ci cbg at*^

IN

cnde spccliilnicute nella pi('gntura che


dalle natiche alle cosce.
Ii)ihriisla(liira.
]iiil)iuai'.

liiiinagonar.

Iximpinzitrc.

con

vt.'iiliiaiiicnle

Imin:ii;oriaras.

biati).

Bruciatiiiii.

Jnliinure. Jxifon

I'\ir

cibi

riodit

e.

Xasconderc,

Ktupicre

so-

o simili.
ticUa ^oii.

Iiiimul (ad. di piiiio). Miizzcrn. ylinnitizzcitito.

Mazzcrnlo. Vale

mal

lievtto

e sodo.

die foteshiras. V.
Imbronciare. Iniboicinrc,

IiMinularas.

TjO stesso

Ijnmusaras.

^hcif^luii'sL

l'\ir cij'LiUo.

Incaponirsi. Ostituirsi. Intestarsi. Lncapriccirsi


Tmpajuhida. Puerpera. V. Pajid.ida.
fmpanaiia. Impennata.
Jmpassar. Accnttistare. V. Pass.

Iinimis.ira.s.

Stupido, ylbbaj^liato.
Incanta com' on opi. V. Opl.
Incaplar. RincappeJlare. Oltie al senso
r.osllivo ha anche rpiclio di mclterc di'l
vin vecchio sul nuovo per bonilicarlo.
Tnrariia vaiar. Scarnascialare.
liui>ioi;n:i. Fetente.

Innamorato. Bacato. Intabaccato. Imbarcato. Imbardato. Iniberloiiato. Bruciolato. Inibertonito.


Vale llcrameiife Innamoialo,

lneni()L;n:i.

Impatu/.z.

///

l'ere.

Malato gravemente.
Imperfezion ( T. de* Lib. e Slamp. ). DiJetto. Foglio mancante o L'cero o
aUrlmenll diiclloso.

lmpe};ii.

Tmpcrnitj. Screziato.
llnpe^ rai-. Impcpare. Asprrf,'rr di

pepe

Impimr. Empire. Riempile. Riempiere.


Implparsan. Incacarsi. Ridersi. Burlar^
si. Farsi beffe. Indninnire.

ImpUnnai. Lordar di pelttja.


Impiumai as. Lordarsi di peluja.jpenz'
hruscolnzzi j pclctti.
Improntar. Appio/ilare. V. luaslar.
Imm-ar. Murare.
,

Inamadar. Diir la salda o l'amido.


Inamidare.
\r7\Yiii\\\xxv. Inargentare. Metter d' ary;ento.
Inasiar. Allestire, yimmannirc.
Appa"
reeehiare. Approntare.
Inaspar i p ( T. di (^ayaller. ). IncaCoprirsi. Dlcesi del cavallo

quando nclK andare porta


cornea croce e se

le

arznadnre

In!)rui.idor, In])oltlr

stesso clie Azzalar.


,

e>

V.
V.

ecc.

Jmbntiir, Imljrtuilr, Imbnnildor

incatenacciai

j>er

un

parcgf^iar

alle

btti.

o da vedar ( T.
de' Falegn.). Incorsatojo. Strumento
n pialla ila iar le iiKanaliture e le
linguette. Ve n' ha di due specie ,

pruno fa 1 nisecondo la linguetta^

masriiio e femmina.
caaalatiira

il

Il

v' anche un incorsatojo il cui profilo


una cimasa , ed l'erro da scorniciare.

Incastiadura. Incastratura. Incassatura.

Incasrare.
Iticav. Cavo. Cavit.
Incavajouar ( T. d' Agr.

Incastrar.

).

paglia.

stesso che Tntestn. V.


Tiicazziras. Lo stesso die Jntestaras. V.
Incavalar. Accavallare. Incavallare. Li'
Incazzi.

Zo

cavalcare. Sojrapporr;.
Iiiravalar ( /f. delle Arti.). Mettere a
eavallo. lo stesso che IMontare , e
dieesi di spade

ccx'.

sciabole

eca

Incavifiliato.

Incavicdiiato.
Incaucciar. Incavigliare. Altaecar insieme con caviglie o cavicchi.
licaucci.

Inclai)pol;i.

Inclavar.

Ijibrnijir,

serve

c(me

Incastar d' inliaradin-c

percuote insieme.

Lo

liicadiiuisiiar.^

Lindo.

Inazzalar.

Incasli o.^U-o-

r unghie alle b(\stic.


Incastar ( T. de' Uot. ). Capriigginafojo.
Zinnato/o * ( hv. ) Slriimenh) clic
liir
lj
ca[)rui:gM
adopera
p,'r
s""

gambe

le

che

).

taj^licnle

fei ix)

far le biche

Implzz. Acceso.
Tmpizzar. Accendere. Appicciare.

{'aliarsi.

di

omero

^ianis.

d(;'

Abbicare. Ab"
O
barca-c. Ammassare ,
barche del grano ancora hivolio nella

Tmplssacciar. Scompisciare.

zi j'pelolini

Intorpidito.

Iiie;ii^i;^Mi.

nient,)

Imp.

Tiicagnl.

Incanni rs adre. Injierire.


Inadm.ir. Lo stesso che Inserir. \.
Incandi. Abbronzato.
Incanta. Stordito. Intronato.
Migio.

jmpasliocciat'. Impiastricciare.

Impiastriccialo.
Impa luzzar. Impiastricciare.
hn[y,rAZ. Impaccio. Impiccio. Imbroi^lio.
Imbarazzo,
lappo.
1 mpazzaj-as.
Impaccuirsi. Intpicciarsi.
Impasta. Impastato.
Parer npa.sl da si\on\n. Esser al
lopfTiatn^c'ioc sonnacchioso olire misura.

4o

Accanito. Ariab"
Tinto. Arrapinato.

Incnstar {V.

Itnjiastrieciata.

Imj)ast!"o<'<-i:i(la.

InrapTiii

Riiifronzolilo.

Attillalo.

Chiavare. Chiudere a chiave.


luciodadura. Inchiodatura. tnchiovalura.
Incio(Lar. Inchiodare.
Inchiostro.
liicoccajar. Turar collo zaffo.

Incioslar.

DO

lucteu.

Otrqi.

Crusca

lia

JjardisiiJO.

Ogi^if^iorno.

Otjij/j/}.

puro ^ncci

clic

La

ioni-

Provenzali liaiuio an-

ch' essi K/Kju'/niv ed nquufy.


Incoladura. IiicolLiliira.
Incoiar. Jncollure.
Iuconil>fU7.ir. Incnricnre. Commctlcrc
lucontar ( T. de* Fai. ). Jnc^rgni della

toppa

ciusara

V- OEuvre.

).

Incontra. Dirimpetta. Di rimpctto. Ilinipctto. ^itldii inipctto. DiriiHOitro. )i

rincontro. AlV incontra.


tra. Incontro.

AlV incon'

Incordador. Accordatore. Accordante.


Colui che accorda strumenti.
Incordar. Accordare.
Incorna. Lo slc.'iso che Intesta. V.
Incornar .... Ferir col corno.
Incornisfi. Scorniciare. Far cornici.
Incorona, f'estito a lutto ^ a bruno.

Che ha messo corruccio.


Malazzato. Malaticcio. CagiO'
ncK'ole. Bacai iccio. Cagionoso. InJermiccio. Injcrmuccio. Malito. Malrubato. Morbisciato. Amr.alaticcio.
Malescio. 3falazznto. Malsaniccio.

Incotti'.

Sfaldo. Crocc/iio. f^aletudinario. Che


pi guidaleschi che un cavai vetturino . pii piaghe o piii mali che
un osped^ile. Frasi di chiaro sig.
lucrosa. Incrocicchiato.
Vest incros. V. Vest.
IncrosJidura.
Incrociatura.
Incrocicchialura.
Ila

Incrosar. Incrocicchiare. Incrociare.

Incrosaras. Incrocicchiarsi.

Lo

stesso che Intrstaras. V.


Incularas. Accosciarsi. Accpiattarsi.
Indrs. Indice. Guardanidio, V. Endas.
Innicciras.

Indavls (cssar).
viso.

Inde.

v.

contad. Esser av-

Pai ere.

Foce

usa nel dell.


Es^ragh al so hlnc inde. Esservi che
iigrjcre. Vale esserci mollo che fare
|>tr finire o rnnsrguir clic* hcssia.
lodian ( far
). ^'are lo gnorri , // norri y io no/eri^ il baseo , P indiano
il ncsc.io
il musone . la tratta morta.
I' addormentato.
Far a eh e tir belli.
Indiana. Indiana. (Cosi ncll' Ali), hass.
in Indfcnnc). .Sjktc di stoff;! nf>ta.
latina che

.$'

Indivia. Indivia.

notissimo.
Indivia .Sittrada. Indivia ricoricata.
Specie d' indvi;i slata ricoperta colla
l'^-n'a e perci imhiancala.
Indivia rizza. Indivia crespa ( V.
Airi, ncr in Indivia). Specie d" indivia rosi

detu

ihaj.'^io

dallo

Hgjjrinzaie e trcspe.

aver

le

fotilic

Indolent. Indolenzito.
Indolontar.
Indolenzire.

Indolenti re.

Indnr dolore.
lodorador. Indoratole Doratore.
Indoradura. Doratnra. Indoratura.
Indorar. Dora/e. Indorare.
Imiormenz. Addormentato. Addormito.
Indormito.
Mezz' indormciiz.
Addormcntat

iccio.

Indormenz

come

on

V.

zocch.

7,o(xh.

Far r ind<irmcnz. Lo stesso che


Far V Indiali. V.
Indormenzar. ylddormentnre.
Indre. Indietro.

Supino. Resupino.
Cascar indr(' srliena. V. Scliena.
Essarlndre li' se rillura. V. Scrittura.
Indusl ( V. di Meri. Coc ). Indugio.
Dimora.
Tardanza. J^emporeggiamento.
Iridusiar.
Indugiare.
Traccheggiare.
Temporeggiai e. Badaloccarc. Baloccare. Trimpellare. Lellarc. Gingillare. Ciondolare. Intcmpellare.
Chi lrfpp iiidusia m^ngna 1' arost
fredd. Chi laidi arriva trova il diavol nel ratino. J)ct. di eli. sig.
Indvinar. Indovinare.
Iiidviuar la porla. V. Porta.
Indrii scliona.

IndviiicU. Indovinello.
In fa dar. Istizzire.
Infagottar. Affasciara. Affastellare

anche Inviluppare ^ Involgere yQ


taf. Imbrogliare. Impacciare.

ed

tue-

Dar

carote o panzane
o panirarrole. V. Falopa.
Infarinar. Infarinare.
Chi va a mulin s' infarina. V. Midm.
Infa.s.sadura. Fasrintura.
Infassar. Fasciare.
Julia. Enfiato.

Infalopar

su.

Iiifiappiras.

Invizzire.

V. Sgioiilar.
Iiifiason. Enfiagione.
Iijfiar.

Iiilihiar.

Affibbiare.

V. Scarpata
Spessito. Addensato.

Inlhiar le scarriete.
Infissi.

Inflssir.

Spessire.

Spessore.

l'assodare.

Afjoltare.

Condensa/ e

Dentare.

Infnocciar.

Stipare,

Addi usare.

Infinocchiare. Aggirare.

Ab-

bindolare. Mostrar lucciole per lanterne. Carotare. Ficcar carote. Dare


;tllrul ari infendeie alcuna cosa.
Infoca.

Infocato.

Infocai.

Iffncare.
Frollo. Frollalo.

Infroli.

Ififrolir
]

riilldiir.

Inloi

Jnjorniicolurc.

Iiironnii;ol;ir;is.

nilonnudlaiiu'utij

(Kilorc

(Il

.siiiiili'

inorsmo

itile

Pittile

una spccio

clic

fiirmiclic.

luriiiniuiiims.

clic

.-innt'lthiiisi ^

luu

J'iii

v<ili;c

fliccsi

si

vc^t;ousi

ducono

nuvoli

Inimici x^jar.

Iiu^di iii<j,li<nc.

T. (P Aq.

con

Pulcino

Oca

iinpu.stojala.

poLsin

iji

nella

rin^'olto

Modi

l\;issetlaisi

stop-

stoppa.

iliiv

ili

tii

ricoprono per

).

cipiglio.

V.

che

I>o stesso

(rinta.

Azziniarsi.

con fronzoli e
le donne.
Int^roppiti. Annodiire. Aggruppare. Aggroppare. Riiggroppare. Accappiare.

itnhiola

si

|tro-

scnnn.ite e

Rinfronzirsi.

liiL'rinzaras.

tajiala.

pi;.

Far

Aiidiir in grinlii.

eh

adoriiiirsi

come

dinileih

coin

Sciovcrso.

tirreno.

il

In^rnitiiiiis.

A/alassa

tu

Awilapparc

ln|;:itli

quidi

le

Letamtire. I.rtaniinarc. Concimare. Alletiimarc Dtirc il concio. Conciare.


Inmiiitii. Adirato. Incollciilo.
Accipigliato. Agg'ottato.

Inviluppare. Impicciare.
Iiii;as. V. Pont.
iiiLfatliiiclii.

con

chu non

hiiide

[e.

:ilipi;inlo

conciiire

Ar-

I/icollorirsi.

spii;a

crestulc

Juti^/mre

Iiitiicarc. Inihutj^liiirc. Intani abulluic.

CI

ciinipi.

yiv. Soversi io.

Cos ehiainiuisi

.-iiku-

un'elltirr.

Filza

J/i-

).

sotto di esse

Iclaininntio

Irii^iiissar

(inct).

Iiiliimaiiaras

liJt,Mttiar.

liiMpicnte ;nclie

r. d^ Ai;.

1iil;i;iSs

r;i^na.

(Il

Infarinar

iniiacidita

glia

l)icc.si lei t'in|)

pioi;i;i;i

:ill;i

(|u:iiiil(i

t;iiisa

liii;riss

aiiclie

t'l

yinniilulurr.

si.

AnnHi't*Hre-

si

e ih

/in/iui^tlu/'C. yiriniii;o~

sitir.si.

v'oLirc.

corazionc

Letarne. Concime.
Lititnie. Sugo, iilcrco di hcslii* o pa-

francar re. Jnfrtiiipirc. lifraf^ncrc. Miniizzdrc. Soppvslurc.


IfiruiHiiiiiir.
Fttr iirrahhiiire o stizzire.

Iure.

Ai^iirczzare.

liiinpi.

luliiiii/iir.

Jxiihbni

Intirizzire.

gf tisstimento. I/iizionc di lelaniiire

iiioltc

ili

Intorpiilirc.

Agghiiidure.
I.etaininamento.
Ini^riiss
d" Al;. ).
( T.
Lctaniinatura. /.etaminazionc Sler-

I/ifiii'/nicolumcnlo.

iiii_i;()l;iintMit.

5i

Aggranchiare

Ingranhr.

Frollare.

Ittforrnicnliiln.

iif'ornili^'ol.

faniuj

Incitppiarc. Allacciare. Lacciarc.

lni;roppar. Accoma/idolaie.

ir

liit:iova.

Accifiiia.

llS-illllO

(Iclto

cliojo

III

Alice

piovcnz

sar

Pcsiiolino iio-

A/lcllO\(l

CcUCO

l\

di Cavoli.) Arriccialo.
Iniqui

Ai'iilit.

iiisiciiie

Cupi-

ilii^iii.

Tni;ross

Schifo.

Muovere a

Far nodo

nella

schifo.

i^ola.

f;ol;i. \j

Alh.lniss. in l./iifoucr {prectii~

jassam^io

rc!4>lrii

ciinna

(l<'||;i

incnlc corrisi)unfl<'n1c

al no.stro

A/f(>ii<ire

liiuino

triitlo

Soffov^arc

'J:randire.

Vm

Pi^liiire

liano

^tiikIc

divenir i,Tan-

(Ielle dilii

Ireido

a i;uisa

I'\ir

ingrosso.

un

chiocciolino. V.

Mu-

Alusardo. Crojo.

nciprii^tiire. Inib

ondare.

ylggiiantiire.

prendere
,
Inguanlurc

Acchiappare.

di colpo,

Vide

L'ita-

ineltcrsi

Truogilo. lcccatojo. Truogo.

il

hcri,'

il

ni;ini^iare

pei polli.

LaidcUare. lardare. Mellerc


de' pezzelli di lardo (he hconsi lardelli ) nelle carni che si dehhono ar-

Iiilardar.

Agi^ranchiato. Intirizzilo. InUnpidilo, Preso dal granchio, e tliccsi

pie^;<iio

/-tlV

V.iso che serve a l'ner

I/i'

Ingiiinl.

])riiici[>alincntc

).

gUiUlll.

crescere.

soverchio

Inf;n.'intar.

Ini;n<!ri.

Grandi re.

>.->

ir

Inibonciare. Accigliarsi.

Ingos'

rnoni.

Auf (indire.

]ni;ranclir.

(;i

In_i;itii;iiai its.

vi>l'-;armcntc in ({uc-

si

nonio i he mccoglie
im nthra per Iveddo o per

Altisone.

so.

li-Ila

usano
Sto scuso anche in Toscana, ma clic
ne l:i Crusca ne I' Alh. cnciclopchco

le y

Ita^gric-

Ini;ro]>p;n-as.

il

non

trapasdolore.

Jngrnt;n. iMusornO. Imbroncialo.

Inil;i-

razz.ir

\oci clic

.^

chiocciclino. lian-

yJi^gomilidiuwi.

ili

le,

In^rololiiiis.

indossa.

l'ai"

liij;oss;ir.

afr^gerc

aiidi.'i.smjo

atiro accidenle.

di ti i a.

sar)

Dicesi

si.

e fiii:oinisslir. ylu,!Ji)milolare.

]in;onlisi;i.

Ini^ossa.

}^i

chiarsi. liaggruzzohir.si. luiggruppar-

( rzpjr.

ln;ioiiiiisar

J'i

iJ.u"

Fare un

nicchiarsi.

iVanccsc.
liiL;ipp

coiir.

il cuifj'C.

lni;roj)piir;ts.

yl/l'

ed Aiuhois in

lni^ro[)p;ir

Inghiottire. Inc^ojare.

liii;ioltir.

si

(juanclo per

jissidcrano

rostire.

si

delle ^jainhe de'ynin-

lunivoLiias Annnvolari.
Annui'olire.
IuoccuLu. T/Oi-alcUo,
'

.Luiubilarn.

So

luorhlr. Accecare. Cerare. Privar

luce

tU'ijli

OrlicJicgi;iare.

Iiioi lit;ar.
lii|>;ntal

ocelli.

(star). .Wtisarc. Tentenvara.

PoinlodiseLt.
Lellara. \ innari a.
Sdonzeiltirsela. SdonzcUnrsi. Don-

pancia. SUirc
a man u^iunlc , a tornila -7 culOy co/tese f njato , a tlontiolo. Tenersi le
mani o slar colle mani a cintola.
Imbottar Iti nebbia. Vale consumar
il
tniipo senza far nnlln.
Inpaiiiij^. Screziato. Sprizzato. Chiazzclliirc.

Granarsi

Iti

Inocidare. Ingemmare. Appiastrai


Impiastrare. Annestare a occhio.
Inseridura. Innesto. Nesto.
[nsi'ita. Annessitura. Ctmmessura,
Inslil/.ar.

Strigner le carra col randello. Arrandcllarc. V. Parseli.


Iiipoiilij;liarns. Piccarsi. Eutnir iu pie*
ca per cliecchcssia.
Inral'l. Arrabbiato.
liirnliir. Ari abbiarc. V. Rabir.
Inradis. Hadicalo.
Inradisar. Radicare. Abbarbicare. ApAppigliarsi

alla

terra colle

radici , nu Iter radice.


Imoccar ( al garzoeul ). Jnconocchiarc.
Appennccchiare. Arroccare. Porre il

in sulla rocca.

Inruzni. Lrupginito.
Imuzniras.
Irrugginire.
JnrugginircA/rugginire. Prender ruggine.
Insabhionar. Impolverare *(lior.). Met-

polvere sullo scritto.


Insaccar. Insaccare.
Insiiccaras. Rinsaccare. Disaccolare. Rinsaccarsi. Dimenarsi come In un sacco 5 il che dicesi di chi ikmi isl heu
fermo a cavallo , e vi balla sopra.
Itisanguan. V. Insanguina.
Insanguanar. Sanguinare. Versar sangue.
liisanguanar. Insanguinare. Lordar di
sangue.
Lu.-mgnin. Sanguinoso. Sanguinolento.
Sangniu' dente. li sanguinato.
Insavoii. Insaponato.
Insavonada. Sajonata.
Insavouar. I/isaponare pos. e fig.
insl>cr-zgn. Cisposo. Lippa. Cispo. Cispardo. Cispicoso. Lippardo.
Insbrorlacci. Imbrodolalo.
Insbrodar(i;ir. Imbrodolare. Inzavardare. Imbrattare.
tere

la

Ouccetta da

Rabbuffarsi. Rabbruscarsi. Alterarsi y ed anche Spaurirsi.


Inscarlozzar. Accartocciare. Incartocciare.

Cerchiare.

Che ha

Sellato.

Itisl.

Inshu'.

V. Cuccetta.

Sellare.

la

sella.

.Heller la sella.

Inzaiardalo. Impillaccherato.
Inslaeanr. Inzavardare.
ImpillaccheIiisi.icarl.

Insognarns. Sognare. Sognarsi.


Insognaras gnanch
Non
aver l'animo in checchessia, non ci
pensar punto.
Insogni. Sogno.

Fatto di fuoco nel W50. Accesissimo per alterazione d' ira , ee.
Insoniaras. Lo stesso che Sognaia.s. V.
Insoni.
Sonnacchioso.
Dormiglioso.
Sonnolento. Grullo. Mogio. Addor^
Insiillan.

mentaticcio.
Insonion. Fra 'l sonno.
Insordir. Assordare.
.

Dormendo.

Insparnacci. Scajngliato. Arruffato.


Inspcdar. Sciidionare. InschicUonare.

Scompisciato.
Iii.spissacciar. Scompisciare.
Inspizznir.
Apjnccolire.
Appiccinire.
Rappiccinire. Impiccolire. Rappicciolire<f e latin. Parvifcare.
Insporcar. Lordare. Imbrattare. Sud"
dare. Sporcare. Insozzare. Rruttaie.
Sozzare. HLicc/nare. Insifdiciarc. Coniami/tare. Insucidare. Inlridci e. lin-*
brodolare. Insozzite. Lcrciarc. Inibruttare. Impacchiucare.
Inspnt. Spiritato.
Inspritar (far). Far impazzire.
Inspissacci.

Irjsproceadura. Infilzatura
Itisproccar. Infilzare.

Trajiggere. Passar da ban-

IjisjMfKxar.

da a banda,
nsproccaras. Infilzarsi.
Inspudaceiar. Sputar addosso. Imbrattar
I

di

sputacchi.

Il

Conspuerc dei

Latuji.

Inslargan. Incacare.Vitsso a pococfjui-

vale ad Impijutrsan. V. iJicesi [)er


esempio. gh^ n'insti). Ale ne incuco.

Insleccara.s. Stecchire.

Allibire.

Instizzi. Sdegnato. Corrucciato.


Instoccada {add. di Cotta ). Pieghettata.

Accerchiare. Al-

lorniare. Cignere. Circondare.


Inserir. Innestare. Annclare. Acla/e.

Imcrire. Jnscla/e,

inzfilzar.

InslVocciar. Injhare.

Inscambniltiras.

Inserciar.

Infilzale.

rare.

luparslar.

filato

e.

Guaina. Vaiiina.

Inslil/adura.

zato. Picchiettato.

piccarsi.

xN

Inserir a occ o a occctt. Inocchiare.

tlolla

Vale
i

falla

pieghette.

nsloccadura. Arricciatura.

Arricciare.

In.stocfar.
Jnstoff.ijai

Lo

stesso che Incoccajar. V-

N
Tntravgadura

Slordigione.
Iijstoniir. Sloiilirc. Sbulordirc.
nare.
Ins par. Inzuppare.
liistorninient.

lusuttilir.

(Ile

venire

Intajar.

i'enire.

full pagli

Intugliare.

Lo stesso die Tnnspnr. V.


Iiitajaras. Accorgersi.
Aildarscic. Pi'f
i'

Io

iiitaj.

foja.

V.

stesso che L"

Madonna

la

semm

velila

d'

l.t

Zeri(pula

d-

1'

in-

V. Zeriarula.

fceura.

hwcrmsli. Inverniciato Verniciato, ycr


.

Inverniciare.
Kc/nicai-c.
Verniciare.
Tnvcrnisador. Inverniciatore.
Invcrnisadura. Inverniciatura.
Invernisar.

Investldnra. Veste da fiaschi. Copertura di paglia o alga intessuta clic si


fa

fiascln.

ai

Inviada

P
\

to'ur

1"

).

Avviarsi,

Pigliar

abbrivo o la scapfuitu.

Far

invito.

Invi<lar.

Invitare.

Invidar

Invitare. Sti inger

la

vite.

Invincaras. Lo
V.
Invisciar. Invise/dare. Inviscare. Invcstesso che FinhaiTaras.

Linia. V.

Caparbio

).

Vale ostinalo

schiare. Invescare.
In vision. Fantasia. Ubbia. Imugiuazion
falsa.

In\ojar. Invogliare.
\

Involgere. Involtare.
Inzangararas. Impillaccherarsi.
Invojar.

Ii/za--

vai'darsi.

Imbrogliare.
Inzaplaras. Imbrogliarsi. Avvilupparsi.
Iiizegn. Ingrano.
Inzgnaras. 0grgnarsi.
Inzgner. Ingegnere.
Inzgnos. Ingrgnoso.
Inza|dar. ylvviluppare.

mat;gior segno.

Incaponirsi. Incapocchirsi.
Incocciarsi. Incaparsi. Pigliar i cocci.
Fare capo o // capo. Ostinarsi.
Inlingol e Intingolin ( T. de' Cuochi ).
Cibreo- Manicniclto fatto per lo pi

Intestaras.

Inznocciaras. Ingitiocchiaisi.

di colli e cin'atclle di polli.

Inznocciatori.

Intlar. Intelajalo.

Intelajarc.

Intlaradura.

I''^clrittta.

Inveran, Inverno,

A/ione
die
Intermczz.
Intermedio.
tiamczza nella commedia gli r.tll , ed
separata da essi.
Interzar. Atterzare.
Intesta. Testereccio. Caparho.
Intesta com' on inni. Incornato
piit che s,li asini ( V. Ali), eiic. net;li

Inllarar.

crins.ir, ecc.

ni calo.

al

iii\
li

Invctrialii.

l'Uja.

Intcmlar Intendere
luteiular d' voi.
Inteidcr prontissimamente.
Al n' intcnd o Al n' an sa n fall
in za n fatt in l. V. Saver.
Intcriiialtnent. Proi'visionalmente. Per
a tempo.
InUrliiiia ( T. di Stnnip. )
Linea
.
di nictallo che si usa porre tra utia
riga e 1* altra di mio stampato onde
riesca Lello a vedersi e pi comodo
alla lettuia , detta pi comunemente

di

Idropico.

).

ln>cdiiada. l'elricra. fctrata.

lia

esempi

V. e.

Inveccliiare

InvccMr.

Riporre. Nascondcic. Intanare. Occultare.


Iiitaroleiit. Tarmato. Tarlato.
Iiitavloiiar.
Ricoprile , lastricare di

fra noi

v.
Iiuarnisar,
imarnisar, ecc. V.

Intaiiahiisar.

tiii-cllc.

Impaccio. Intrico.

Intiigli.

Intiiy^lio,

Intesserc.

Intrecciale.

Inirezzar.

lutajaras.

Al s' II'
maglia la

Intiero.

Bazzga intrega. V. P>azzga e Zugar.

Jntcr^liatorc,

es.

d* iiiliainin v/i.iiic al

Intravenire. Intrav

ant.

Inliegli.

lilav^lio.

liitajacliiiii.

del eavallo

ftlalnttia

Intiavghir. Accadere. Succedere. Inter-

Tartnu^liaic.

Intajador.

una specie

('

55

pello cagionata da Ireddi umidi,

yJss(lliiiicirc.

Intaccaras.
Iiitaj.

Intro-

Assotliiiialo.

Insuttill.

Inginocchiatojo.

Arnese

legno per inginoccliiarvisi su.

di

Tnz. Ingiii.

Inlelajatura.

Incastar d* inllaradure. V. Incastar.

Inzocli.

Imbalordito.

Intorciar. Ai'i'olc^ere.

Inzo])p.

Azzoppato.

Intortiar e Iiitortiolar.

Inzopniras. Azzoppare. Diventar zoppo


Inzucca. Che ha tocco una capata.
Inzuccada. Capata. Percossa nel capo.

Attorliuliarc.

Intrant. Brigante.
Intrasat.

Punto. Attimo.

A rintrasat

e In

st"

intrasat. In qie-

un attimo.
Dicesi di cavallo

sto frattempo. In
Intraveda

lato d" inlianmiazionc di petto.

ma-

Inzuccaras. Toccar una capata.


del capo in alcun che.
Ist.

Estate.

Jular.

Ajulare.

Dar

L A

L A

54

(ianli j>or vepraio

diamo

1.

;i.

ac5.

\\\cv\o
slisso cUc Vaj

che vaio lo
una corta piopriot

di

ma jht

lini;iiaL,'i;o ^

Onici

(li m\si ),

chi arsi

),

ooc

Civnj>accliiaila. Cutj'iic

Tii-ar l.

chiurla. ltr vita stretta.

Essar pi da
eia l

yhviarsi
iali

jfcr le poste.

i;ravi

morir

da d'z. Essere
Essere a cnnficmini.

tl'l elio

iia l.

sono

che

prrslo.

pericolo

in

Salviati

Il

poro

ma

noi

elio

piatisce

eh tioeropilo.
La. Ella. Essa j per

cimiteri

co'

cs.

La

Ella

diss.

tlissc.

ladar da Drossa. Fare


come i ladri di Pisa. I corsali si
nimicano y ma non si danno. Usasi
i

per mostrare non essere


\ora inimicizia, ma fnta.

fra

alcuni

lodar. Chi bu*(fior. ). Prov. di

chiaro sig.
Ladin. latino. Jf^iato. Scorrevole. Cor'
sojo. Scorsojo. Sdrucciolevole. Che
spedito 5 pronto nel proprio moto ,

non greve, non tardo, non impacciato , por rs. Campana ladina , Cadnazz ladin, Sedio-ul

ladin, cio

Cam-

pana (he appena tocca d suono

Catenaccio che sdrucciola via ne'


che
suoi anelli j Sedinola Ici^gierc
anche
Esiste
corre via facilmente.
r avverbio latinamen^ per agiata-

.)

Vedansi
.scorrevolmente.
por ispasMj le singrtlari otimologlo che
di questa voce d il Vocali, hologn.

mente

Ladin d' man. Alancsco. Manuale,


eh' delle mani. Pronto , inclinalo
a percuotere.

Laga. Solco.
Far solco. Solcare.
La"ar.
o
J^agnna. Lagrima.
Lagrmar. Ixi^rimare.
Lagnnina. Lagrinictta. lyogrimuccia. Lagrimuzza. Dimin. di Lagrima.
Lam. Amo , e irlioticamente anche mmo.
Questo idiotismo consistente
nel con^iungerc alle parole toium-

raddirizzare

il

dialetto

il

possioile di

porger mdo a (hi lo


t^o^ ai" per esso a un hatler

d' occhio

le

sihhonc

il

corrispondenti voci

buona lingua
sorvati

italiana,

come

tali

idiolismi

sono

si

senlonsi

onde agi'xolarue
ai

di

f[ui eoiieosilllilli

cos la

ri-

lettori.

Lama. Lama.
Lama. il///o. Il primo guscio della n(co.
Lambrusca. Lambrusca. Specie d' uva
nota. V. Uva.
Lambrnscar. Coglier lambrusca.
Lambruscar (mot.). Mendicare. Limosinare.

Tapinare. Accattale. Tozzo-

Andar alla cerca o


a domandita. Far la cerca. Far accatlcria o P accattone. Andar aliac-

lare.

Chi bosiadar
giardo ladro

.,

cerca alfabetica

Ladar. Liulro.

Far come

si

dizionaiio

di

fa Uro al
Cfronchio ( at. a, so.
)
u Innamoralo un par mio ? che
Dilli
sono pi di l olio di tpia ..." por

siiinilioarc

italiana

ma-

do'

lioosi

ohe vecontadi-

/'

congiungono cogli articoli


al o la sono nel dialetto medesimo
idiotismi , e die avrehhero iKnuto
essere pronun/iati e si'ritti l' ancuzan
r anguria l' nntcauir P esca y ecc.
INon essondo per scopo di ipieslo
che pur

conio urlio altro paiolo

ni;t;iinita la ci

Liii

di ln(ii;o

Iac.

hiiL'iia

artieolo

no5ca registrata nel Codieo ilei la lingua in voneraziou forse dello Rusticali ilei Buonarroti ,
comunissimo
dialetto
mantovano , por lo che
nel
da i-itenorsi ohe lo voci lancuzan ,
langu ili y lantca'nr , lesca e simili

l. Col. J.ac. In qurl liiopo.


L 2. .n^iu. Colt^iiiti. I.ttiiiiinso.

nella

l*

Pitoccare.

alla

cafto o all' accattolica o

chcra.

do

Andar pczzendo

cliic-

o accanan-

cercando limosina o carit.


Laniera. Lamiera.
y

Lamp. Amo.
Lamp. Lampo.

Baleno. Lampeggiare.

Lamp eggio Lamp eggia men to


.

Lamp. Lembo. Gherone.

Fald/i.

Alcuna

parte del vestimento dov' pi


pio e meno stretto alla vita.
I>amj)da.

Lampada. Lnmpana.

Lampda,

L'anale.

nelle strade

(^)u(l!i

ne" cortili

am-

che pongonsi
e simili.

Lampzar. Lampeggiare. Jalenare.


Lana. Lana.
Jjana lezzina. V. Tozzin.
Ijana pollizzaiunila. V. PellizzarceuL

Peltan da lana. V. P tlau.


Lanar e Lanarol. Lanajuolo.
Lancuzan. yncudinc.

Lancuznella. Caccianfuori. Ancndnclta.


Specie di piccola ancudine con due
cornette lunghe di cui servonsl coloro che fanno figure o altri lavori
di cesello por gonfiare il metallo e
far apj)arire

Lsugiu'ia.

il

jirimo rilievo

(l#,l

lavoro.

Cocomero. V. Anguria.

L A

L A

Langurlar. Cocomerajo.
cocomeri.

Ciii

vende

Latsin.

Cocomerajo. Liioi^o pian-

Jiani,'uriaia.

talo a cocomeri.

Laiilconir

v. coni.

).

f^oce usala nella

intpi'ecazionc

CU" a
addosso

vcgna

l'

Lente.

J^aiiteccia.

V.

nuiliin/u.

il

Ti

LiiitC(i.iir.

dia

G landiissa.

Le/itieehia.

Legume

noto,

Lon-

alenato.
zo. Ac(jiiacchiato. Frollo.

l^anti.

Sfinito. Sf>ossato.

Lancia.
J^ai)/.('ta. Lanci
Lan/.rta

Orolog. ). Indice.
lancetta the segna le

'J\

Quella
ore neir orinilo.
Lauzd'ul. V^ Lenz(ji*ul.
Lapar. Lambire. V. Slapar.
Lapis. ALilila. Lmjhs.
Snella.

Lapis piombino.
clic

adopera da' tuoeln per lardellar

le

carni.

Laruh. Lanio.

Far larg). Dar luogo.


D'managa larga. V. 31anaga.
Star largii. V. Star.
Laseua. ascella. Ditello ( e al pi. Duella o Dilelle ). 11 concavo dell' appiccatura del braccio colla spalla.
Lassar. Lasciare.
Lassar al segn. V. Segn.

V. Lattaroi.

Latin. Latino.

Dar al latin. Lo slesso cie Dar al


sant. V. Sant.
Dar al latin. Indettare. Imbeccare.
Vale ammaestrare

imbeccala.

capir di' al so latin. Esser di

chi

sua

ili

non

Suol dirsi di
intendere aluo che la

sa

testa.

propria ragione.
a simili ) come mia
Tacca spagncpula. Tirar V orecchie a
Priseiano. Vale parlar malissimo il
latino , e fra noi si dice anche d^ ogni
Parlar

latin

altra lingua.

no Parlo

Anche

latin

Provcnz. dico-

comme

uno

vn(juo

ed i Francesi Parler J^rancais comme une v^ache cspagnole.


Quelle
Latinett. Latinucci.
Latinelti.
comoosizioiicelle che lo scolare prluespagnolo

cipianly acriye in latin.

*((ior.). Latte

mangia collo zucca-

Il

d;ii

dotto e slamp;lo in

lo|()g?ia

anche Lattinielle.
dicono I pi.

l)a

registra

lue et

mei

Correnti/io. Piccolissimo travi-

che serve principalmente

nelle

di

merci

Cl:e lavora di

latta.

d' ottoiie.
fjatto!iar.

Lattajo.

V. Latsin.

Lattuga e Lafiiga. Aittuca. Erbaggio noto.


Abbiamo (a Latinit cappuccia che fa il
suo cesio in loi niii simile a (juello del
cavolo , e la Lattnii,ii JlagcUata l(>nijesiata di macchiette rozze longitu,

eh' insalata dilie;;tissiina.

Lattuzz e Latuzz. Morbigione.


Latluzz e Latuzz. L^attimr. Foijore. Forfora. FirJ'oraciginc. Polle con molla
crosta le quali \eiigono per lo pi
nel capo a' banibijii che poppano.
Lavacc. Fango. Jllel/ui. Mola. Brago.
Pacchiarina. Poltiglia. JlTollore. H/ol^
lume. Fanghiu^licL. Belletta. Paeeia'
me. Pattume. Pacciumc.
Somnar al forment in ti sass e la
fava in

tal

lavacc.

V. Sass.

Lavatla. Lavata.

Dar ona lavada


lavata di capo.

altrui, istruirlo.

testa o

si

Francesi Creme futictle.


Poinmei ( tiil suo Indice Ito tra-

detto

dinali

Lasagnon.///t'/(^/o/u'./.ting/?o/?c.V.Gajof.

An

Latlsin.

Lardaranda. I^rdalojo. StruniMito

Dar r

Panna montala

Lattmiel.

impalcature.
Lattonar. Ollonajo. Layoratoi

Pioubaiii^inc.

J^atarol.

serve a cavar il I.itte d;dle pi)j>pe (Ielle


donni! (juando non ailatlano o che ne
hanno sovei'chia ahhondan/.a.

cello

Jjapis ross. Sai'j^ni^ia. llatita rossa.

Lapis carbonzin.

Popjnitojo. Struini'nto chf

Lattarit-ula.

Lattola.

Galletta dal lapis. J\Litilatojo.

s'

bianca, molle e
spugnosa , eh' nn mangiare delicato.
Lattaroul. Lalla/nolo. V. Dent.
Lattaroi. Liillicinio. Latlcruolo.

tilt.

delle parti del

cor[)o dell'animale,

i-o

degli

Una

Anincllc.

rappr'So che

I.aii'/.a.

55

Lalonar. V. Lattonar.

d' testa.

Lo

stesso
on capJa/.z. V. Caplazz.

Dar una
che Dar

La\aduia. V. Arsenzada.
Layamort. Becchino. V. Settrador.
Lavander. Bucatajo. Curandajo. Lavandaio. Lavatore.
Lavandera. Bucataja. Lavandaja. La-*
vatidara. L^avalrice.

Lavar. Labbro.
J^avai". Lavare.
Lavativ. Serviziale.

Cristeo.

Cristiere. Cristiero.

Cristere.

Argomenic. La^

vativo.

Gamia da
viziale.

danno

lavalfv.

Canna da

ser-

Quello strumento con cui s


cristcri. Le sue parli sod<>

LE

56
la

carina^

il

bossolo

Lavell. Pilli

cnnncllo

il

e lo

L E
^

il

coperchio

stopfhii'cio,

(Itiir acijitii

benedetta. V.

Acquasiiilln.

Lec-u staqioji. V. Stagiona.


TiCgn. L.cs,no. Qualunque specie di carrozza.
Legtia.

Ac-

V.

Lavtll. Seccliioliio o Piletta.

Lcgnc. Legna. Legname da ab-

bruciare.

Legna morta. Lci^name morticino.

qiiasantin.

l.avciz. LaiCfi^o.

Legname ehe

J.avez/ti'ul. Piccolo lavest^o.

sul terieno.

Lavonir. Lavorare.
I.avoi'ar da so m.iti. J\irr o f^ai'Orare sopra ili se. Diccsi degli artonon islanno con altri , ma
Ilei die
ocrcitaiio la loro arie da per si: a
loro pr e danno.
Lavorar da schona. V. Sclicna.

Legna forla
Sotto a questa
denominazione vanno le legno di c^uer-

Lavorar

a descli.

Macinare a due

palmenti.

Mezzadro. Mezzajuolo. Que-

L;\orenl.
gli
il

clic

divide col padrone

tlel

loudo

ricolto.

lavoroni ( die anche diccsi a


mzadar o a niasser ). yl mezzadria.

Lavorenta .... La nio-jic del lavorenl o sia del mezzadro.


Lavorcr. iM^'orio. Lever. Lavoreccio.
I^i.ur. Lauto. Alloro. Alhero nolo.
La^roii. Lohbuto. Chi La grosse labbra.
Lazarin. Lazzcruolo, jzzeruolo. Tubero. Albero che produce le azzcruole.
Lazarin. Lazzcruola. Jzzeruola. Pomo
laztarino. Frutto del lazzcruolo.

La zar Oli.

Sudicio. Malvestito.

Si

pu

vedere

per ispasso 1" etimologia di


questa voce nel Vocab. nap ,eli LjOzzeri cliiamansi in quella citt

plebei,

Lazz. Laccio.
Lazz. Sciane. Laccio. Corda fatta per
medicare alcun malore , e singolar-

mente

dei cavalli.

di eh. sig.

Lazzell.

Lo

stesso che Lalsin. V.

Lcandar. Oleandro. Arbusto e

fior noto.

Leccarda. Chiotta. L.eccarda. Tegame


di forma hi>lunga ehe si mette sotto
l'arrosto qnardo si gira, per raccogliere

Lecchett

Ufilo

che

cola.

dar al ). JlLttare.
Ledamar e Ledaiher. V. Aldamar.
LefLr o Ledro panu da) V. Pann.
(
Ledin. Y. Laiiin.
(

Leggili. Lcfrt^o.
Le:,'n.

Le;r,jff^

noce

iiatnralniontc

ecc.

Legna dolza
Sotto a questa
specie vaimo le legne di gelso
pinjontano, ecc.
po liglif)
iJiz.
Il
,

legno dolce per trallabilc e agevole a lavorarsi.


Fceura dal bosch a far legna. La
volpe intorno a casa non fa danni
*( Inceli). Prov. di eh. sign. e corrispondente al francese Un bon re
nard ne munge januiis Ics poulcs
lia

de son voi sin.


I>egnera.

Catasta.

qucrcuioli

l\Iassa

di

o d'

allr>

altezza

rili'ssi

qualun<(ue ,
deteimlnata.

d'

di
legname

legne

larijhezza

I>egncra. I^cgnaja. Magazzino di legno.

Legnett. Leonetto. Dim. di I^egno.


Lendna. Lendine. Insetto noto.

Lengua. Lingua.

Lengua

Gichern. Eria che


dei botanici.
maculatimi
r Arinn
Lengua d' vacca. Lapazio. Romice.
Sorta d' eiba che cresce comunemente
ne' luoghi incolti, e che e il liumcx
acutus de' botanici.
Lengua d" vacca ( altra ). Bardana.
Erba nota che 1' Arclium lappa
d' b.

de" boJaniei.

Lazza. Filo. Jccia.


Gavetta d' lazza. Malassina d^ accia o di filo.
T..azza. Cordella.
Lazzar. Allacciare e ant. Lacciare.
>" essiir b(n
da lazzargli le scarpe.
JVon esser atto a scalzare chicchessia.
1)c\.

cia

secca

si

Lo Stesso clic

Letlurin.V.

Ccnlinodia. Ccnionodi. Correggia ola. Poligono. Erba


di j)rato che il Poligonum avicu-

Lengua

d' passer.

larc dei hiilauici.

Lengua

d' can. Cinoglossa.

Lingua

di cane. Specie d' erba nota.

f>engua

d'

LJngua buona o di
Diz. ). Erba tintoria

Anca sa.
bue (Taig. Toz.
che V Anchusa

altra

).

italica di Persoon.

Lengua zervina. L.apazio grande.


Lengua. Dentale. Oieccliia. Una ddle
parti deir aratro.

Lenguclta dedre ( T. de' Sarti). Culatta.


Pezzo quasi triangolare eh' nella
parte pi alla d(

li

dietro

ai

calzoni.

Lenta. Lo stes.\o <// Lanteccia. V.


Lenzrrul ( che anche diccsi Lanzajul e
I>in7ri'ul). Lenzuolo.

Fui. Telo.

L E

Diz. di Flathe a piesta voce contrap-i

Leon. Leone.
Bocca d'Icoii. Bocca (i Icone ( T;rg.
Iloz. iJi/. ). riore dell" Aiilirrliutuni
nujiis de botanici.
Lconcin. Beccatello. Scedoie. ]\fcnsola
o peduccio clic si pou per sostcj^no
capi delle travi

sotto

ro

sotto

Lenona

Verricello da alzar i cani.


Panetto fallo con u\a
Levadcll
secca. V. Pan.
Levailor per Alvador. V.
Levatcrra ( fouz ). V. l onz.
p)ne

mu-

nel

lilte

e Lerj^nctta.

i\hbi

Fcb-

ctlticcia.

lhhreltuccinccia. Non
sarebbe fors' ani he nial detto Zinf^/iihiiccialtola.

tuija

ili

zionc di

ma non
Lcsca.

(pieir aliitu.de

non senij)rc malato


mai ben sano.

chi

perch vi s* appicTnoco che se ne cava col fo-

il
j

rori

lie-nc

si

la

piale piando

per

ancora

uopo

tal

non conciala
dicesi

Li/itiiia

ChiaJ\V esca. Atavico. Esca.


masi poi EscaJHOo il venditore d esca,

(Iti

zollanelli e pietre locaje.

Essar sutt com' la Icsca. Esser al


vcrcie^ senza un soldo. Esser hi ueialo
o arso di danaro. Aon ne aver un
jcr medicina. Non aver un becco
d' un quattrino. V. anhe liarber.
Le>na. Lesina. Slruniento noto.
Lcsna (mei ). Lesinante. Lesinaj'o. Lesina. Tirchio. Sfilorcio. Scortico/'iPilacchera. Zacchera. Jlidoccii.
quatta. Ti^namico. Piattola. Sj>izzcca.
Pttima COI (lialc. Taccaiinonc. Tarsia.
Cotenna. Piii Ialino d' un gallo. Lart^o
come una jnna verde. Avaraccio,
Lctra, L.ettcra.
Itile

hn

ilo

V. Scatola.
sterno che

Lcll. Letto.

fa

si

Banche. Panche. Panchette.


Pajon. Saccone. Paioli ariccio.
Stramazz. JLaterassi. lUnterasse.
Piega.
Rimboccatura. Rovcrscina.
Stradctta.

Tester. Capo-

Lettiera.

letto.

Strumento
libri U mole

liClturin.

L.iiigio.

che

reiice

maneggiarsi, come
Lev. Coratella.

lessici

di

legno

difiieile a

mcsali, ecc.

gli

er^

ambe

cIk*

J'iane.

Lidrell e per lo piii Lidrej. Pannicelli.


Pezze. Quei paunilini onde ia\vol-

gonsi

Liga

T^ig.

fanciulli

d* ferr

).

fasce.

in

/legg/a. Cerchio. Ghiera,

L.cgnto.

Licabosch. Edera arborea. Erba nota.


Ligada. Euiiata.
Far Olia ligada. L'\ir una fujuiln.

Far

molti prigioni.

Ligador. Ilamarro.

Iveltilc

noto.

Lig.idura. Lcv^atura.

J^igam. Lep;amc.
Ligam ( T. d" Agric.

che attacca

a la tedesca

villici

la

Gombina. Pelh;

).

vetta (varzella) al manfa-

vitalbe o

affa.stellano

T. dei Car. )
cui s' alzano

le
Specie di leva con
stanghe d' un calesso o simile quando
se ne vogliono accomodare o levare
le ruote j e corrisp. al frane. Cric
5*2
ed
dell" Enciel.
,
( tav. 5i , fg.
)
U
al JP'ii^enwindc de' Tedeschi.

le

gambe.
Ligar. L.egare.
L'hch. Lilac. Lillaco. (Targ. Toz. Diz.).
Elba che la Sjringa vulgaris dei
botanici.
Lilin.

Mughetto. Fiore

della

Convalla-

ria majalis dei botanici.


L.inia.

Strumento meccanico no-

tissimo di pi
(

con cui i
legne per tras-

simili

portarle da luogo a bn)go.


Legacciolo. Cintolo. Reca. BecLi"am.
^
Il
ca. Legacela. L.egaccio. Quello con
cui si legano le calze, cingendo le

Lima.

Leva. Leva.

Leva

corre^'g* n-

dicono Lire sur le ploinb.


Lezar seguent. V. Soguent.
Lezcrir. V. Slezerir.
Liadagh. Lw^liatico. Che \ien di luglio. V. anche Aliadga.
Libi. Voce usata nella frase.
Esser coli al libi. V. Canisar.

ginestre,

nelle stalle alle Lcslie.

Strclla.

ci

prinia di pas-Siula

strs>i

omle

d'scatol;!.

Leti. Imj'atto.

l'aitivi

nile (mantt^nil) del coreggiato {sercia).


Ligam. Ritortola. Legatura di sai ,

I>csnin. Lesinclla.

piomb

in

toielno,

al

foeaja

sulla pietra

cile

materia che

ii.MVi. (^)uella

T. di Stamp ).
Cosi diccsi quanlo il compositore legcomposizione sidl' eebio
gi' la sua

Lezar

dei caratteri

iniiis{)osi-

clii

Levor. Lepre.
Lezar. /.'gge/e.

tcrra/./ini.

5;

.sjx'cie

a seconda

l<"lla

forma loro. Le princii^^ili pero ( in lingua italiana, e secondo 1" Alb. ene. )
sono oltre alle pi sotto nominate le
Lima mezza tonda , lima
sesuenli
da straforo , lima stucca y lima a
mezzo taglio , lima da egualire ,
lima a foglia ih salvia , luna per
:

58

far

anioni

g/i

LO

r
alle'

polente

da rocchiUi j liniu toriila y


yunte y lima da tamburo o da
sciare i tamburi , ecc.
tinu* cltiqiir sono lime

beduo

lima
lima a

e di

jtarlii alari (.le-

Vale

Limii triangolare.

m-llc

Foj.;uig1

TI

sue

Lisciare

alterato

esagerato nei prezzi.


I^i.sta, Carlina del conto. Cartina. VaTe
conto dell' oste , pasticciere o slmili

usa

lupo
List in.

Lln. Lino.
Lin vcrnlzz. LAno vernio.

Livell

Lin

marz<'ul.
lino

di

marzo

Llt.

slampa

parte

di

clu;mano Jnterli^ne^
inglesi

della

il

ed

Olio

italiani

di

fa

della ca.sa

Dizionario ha Disdelta soltanto


rt senso di queJ
rifiuto che ia uno
dei soci o tutt' insieme di seguitare
una societ mercantile ^ ma ( oltre che
qupsla voce trae i suoi natali da

Jic.

Jl

Di.^dirt clic

il

Dlz.

regi.stra

in

;im-

inerenti a

Parli
il

Jilo e

Archipenzolare

qiu
piom-'

il

o Piombare

tessitori

per alzar e ahba.s-

ordito nel tesser le teleLizza. Mola. l'^anghiglia. Lezzo di funne.


Belletta. JiLelma. frangacelo. Posatura
fila dell'

delle acque torbide di

un fiume.

Lizzara-ui ( T. de' Tcss. ). LAcciai nolo.


Cos cblamansl que* lunghi regoli di

circ^.

Licenziamento che
ove altri .jta a pigio-

lavori.

altri

sar le

legalo

italiani.

si

on cui

Arciipenzolo,
muratori o altri

aggiustano con tutta dirittura


piano o il plorili )0 dello lithhriehc

servono

Lira. LAbbra. Peso noto.


Lirin. .^Loneta da venticinque centesimi

Lirina. lAbbretta.
Llscnzia. Disdetta.

).

Livrer. Levriero.
Lizz ( T. de' Tess. ). LJccio. LAccialn.
Filo torto a uso di spago di cui si

l inseme.
Lmos. d" canov. V. l'Appendice.
Linzfcul. V. Lenz<ful.
Lira. L.ira e ant. Libbra. ^Moneta nota.
La lira mantovana equivale a veiUisei

centesimi

T. de' iMur.

prendere il piombo d' ux\ muro od


altro lavoro coli' archipenzolo.
Livera ( T. delle Arti). Lxva. V. Leva.

la

Interline quelli

o ? linosa.

bino.

e Zwisehcnlinie o Zwisc/icn-

d' lin

fletter.

sto slriimento sono

lAnseme.

Ojo

).

artefici

zeilc quelli tedeschi.


LiiK)sa.

V. cont.

Strumento

fior. ).

stampa

Li"

Litigante.

slesso piano.

tii
cui si ta uso
j-Hncndonn uoa fra riga

pratica

Livell

Interlinea *(

yJccatlabrighe.

(T. de' Faleg.). Livella. Traguardo. Strumento con cui si traguarda e sii aggiustano le cose all' i-

e rlija , onde il carattere risalii niagj;iormenlc. Tutti


i
trattati
francesi
sulla

Specie di travicello.

tigatore.

che Anguria. V.

).

Striscinola.

Lite.

Litra

spe-

mese

trattamento.

il

Lltgiiin.

di metallo

J-UK'ctta
nella

dui

A lira

Liston

pioprlo.

ciii

T. di Slamp.

stio.

dello

L.o stesso

J. incuria.

Liiiia

Lino

cos

Conto

Lista da speziai

lliuic

Lista.

Lista.

per simprc Limonata.


Limon/uia. V. Erlx.
Ijuio.sina. Limosina. Elemosina.
Bona limosina ( mei ). Lamella.
JiLala anuzza. Mula ze/>f>a. iMala
sciarda. Persona scaltra^ cattiva.

cie

la casa^ ecc.

Ranno. Liscivo. LAscia. Liscivo


e poro lilo.soflcamente Lasciva.
Lisslazz. Lo stesso che Lissia. V.

Lima sorda.

lina.

ftto

Lissia.

Lima tonda.

triaiii^ola.

il

licenziarla,

Lissar.

Limona. V. Kilia.
Limonada. L.imonea.
Iie\an(la
falfa
con acqua , zucchero e a^ro di limone.

Disdire

Liscio.

r.iss.

nuadril(itera.

Lima
Lima

una societ

tli.stjiie

Li.sen/.iar.

Lima cirlluia. Lima a coltello.


Lima iiirz/a lomla. Lima mezza
tonda da rollare.
Lima (|unilr.i. Limi quadrella O
'J'ornlin.

casa,
mercantile )

distlirc la

il
Faginoli lisa pi volte nelle sue
comineilie Disdetta nel ^ureciso senso
della nostra /Asenzia.

stri-

(juo.ste iil-

oriiioiaj.

gli

sensi, e di

che reggono

le

licciate

lizz ).

Lcch. Stolido. Stordito. V. (iajof.


Loeli, Pula. Lolla. Gnscia del grano.
I^otlola. Lodola. Allodola. L^ee(;llo noto.
LodoLi col capell. l^odola cappelo delle strade. Cappellaccia.
Specie di lodola che ha \\n ciuffo sul
capo che come un cappello di penne.
Lo.'Uj. Loglio. Krba nociva ai grani.
luta

Lof

Aipo.
Y'v

la

perdga dal

lof.

Far quer-

LO

L U

duolo o querciuola o quercia. Lo


ritto

st;ir

c;po

c(l

in

tcn; e

olle

gnmlic ;il/.;ilc yll* aria.


Vessa cJ* li>lt" V. Foiiz e Vessa.
Log. Riposto^ ce] ani he Collocato.
Loj;anu. --/^'i,'. di Tila. V.
Log..r. Jlloi^aie. Collocate. Ixcarc.
Lottar, liiucaiitucciiire. Incantucciai

Possessione

con

cas4t

/'('}ili

Ira noi a (pie!

lavoralo

vien

jiodere

elie

zadria

e ci a liilli'ienza
di' nn podere

tat

ezza

solntanieflte

in

atillo

pt'i'

nx-/-

ililla

lul-

dato

as-

per mi tanto

air anno.
Lo-^hin. Poderettn.
Loj.

Lo

stci^t

che

Lft'nj.

V.

AlloL^liare. Spari^cr di loglio.

jo'y.KY.

Loinliarda.
J^on^Ii.

aijL,'.

V.

Iaui'^o.

si

tlalla

t;iuoea

al

hij^liardo, cosi

detta

sna lnni;liezza che supera cpiella

<l(lle

astictiuole ordinarie.

Lon^liisscni

Tr

di

G.

di Big.

:iarc.

ri

Pevera. Pctriitolo. Imhottatojo.


Strumento simile ali* imbuto ( lorott )y
ma (h legno assai pi grande ^ e jver
r uso medesimi).
Sbevazzar da parer ona lora. Sbevazzare. Shomhcttare. Pece/dare. Zizzollarc. Cioncare. Imbottare. Trabere. Bere con larga mano. Jombcltare. Strabere. Trincare. Pocciare.
Inorar al vin. Trincare. V. Lora.
J^ora.

Imbutello.
Lorgna. Bandella. Lastra di feno con
anello da capo nel rpiale entrano i
gangheri d' uu uscio o simile, e vi

I^tretl.

Lorott.

si

sostenta

stacca

Quatto.

politile del

V uscio

stesso.

imbuto. Pevcrino. Piccolo stni-

mento , per lo pi di latta , fatto a


campana , cou un cannoncino in fondo che si mette nella bocca de' vasi
per versare il liquore.
Loroll. Fenice. Sifone.

p-'

Pezzo

di

tamj)i.

C/uolto

e per lo

lotto.

prima

giinita

la

\oce lottcghino parr in (piesto luogo uno .sbaglio, atteso T ecpiivoen elio
nasce coli' idea che (juesta parcda ci
d pi naturalmente ili una piccola

botUga^ ma l'uso da me consultato


in Toscana e un testo tratto dai Decennali di Filippo F.alilinucci mi (iunio
sicuro di non avere errato mil' apalla

nostra Lottai

(fui.

Lottarteula
La moglie del botteghino o sia di colui che ila le polizze del

lotto.

Lott. Lottino *(nor.). Specie di giuoco di cui V. Zu''ar.

Lov

Specie di asticciuola , cos delta perch supera in' lunghezza tutte le altre colle fjuah si giuoca al bi^liardo.
Lonza. Fidde. Costereccio. Una delle
parti del porco eh' buona a man-

gira e

si

Pan-^

pi
ri[)etutam(;nte
(inatto
quatto,
Cldotto chiotto. Chcton chct'ne.
Star lot o (juacc. V. (^)ua(e.
Loton. Zollone. Acc. di Zolla.
Lott. Lotto.
Loltarteid. Buttcghino. Cului che d le

Sonar le campane a la longa. SuO'nar a di lunu,o y alla {lislesa.


I^onj;!). ( T. di G. di Rii,'. ). La lunga
*
Una delle asiicciuoie con
{ lior. ).
cui

che

Ghitna.

plicazione di essa

(^)iiaja.

5c,

V. Lamp.
Frottola. Buga. Caiota.

Lot. Zitto.
e.

pi eainpi

I)icesi

la\f)i"atre.

ila

propiiaineiile

pn'i

eli

I.iitnjo.

terra

ilei e.

Loj;li. Poicre.

Losna.

zana. li'jbbola.
Lol. Zolla. Gleba.

Occultare. .Xascon-

^ijjiattai e.

fosco.

Losiia.

Ri]n>i re.
Loijai-.

Losei.

Lof). f.upo.
Scur come in bocca
e

come

al

Buj'o

lov.

in bocca.

Chi Jiomina al lov , al riva a le


spalle. Cosa ricordata a ragionata
per via va. Il lupo e nella f vola.
Diccsi quando ragionandosi di nn assente, egli comparisce improvvisamente dove si ragiona di lui.
Lov. /vO stesso clic Grafi. Y.
T^ov.

Scarpello.

Specie

due

lra[)p(>la

(li

per

aitili

quali

si

pone

prendere

il

Cubattoa.

di Terr falla

pi dentali

cIk), cui
vi

con

inlra

venendo per

restano

Corrisponde

Traquenard

al

lo

le bestie

pel collo.

Lo va.

Tagliola.

strette

precisamente

dell' Encicl.

f.uj'a.

Mal d^

Bulimo. Mal della


lupa o del lupino. Fame canina.
Lovagna. Canaglia. Plebaglia. La voce
L^ovagna usata da l\Ierlin Co'j'^nj.
Lovartis. Luppolo. Erba nota.
Lov'.u. LjipiuQ. Cereale noto.
Loviuclla. Lupinella. Erba nota.
Lovisa. V. Er))a.
Loza. Loggia.
Lozar. Alloggia: e
Lu. Lui.

Lu. Fg,h.

la

lova.

6o

Paradiso.

Lul>bloii.

ne'

n A

T.

Lnserla. L.nccrtola. LMcerta. L.acerta.


Laexrtoia. l\etlile nolo.
A sant^ Agiiesa C(r la lusorla per

u\l.\

Aliiinl Toscani ilrcoiio \(>1-

tentri,

t;anmM)to Pinionnjti
rt'pstiata

il.i

ma non

jli/l(U>.'ri.

Animai nolo.

Lontra.
Latra.

X^iulria.
lat.

pnrtc pi

I.a

oco

Dal

Luserton. Lianuina.
Luserton. Luce/ tolone.
TiUslaion e Lusnaron. Lucerniere. Fi"
nesira a tetto. Abbaino. Frate. Finestra sopra tetto. Lucernari'K Spiraglio o lnestra sopia tellt) , (piadri-

IawAxcv. Hamarro. Rctlllc noto.


J.uj. Lui^io.

Lacerna.

i.iun.

Anuv't*

nettissimo

le

Pianta^ Canna , .1/<Jflit, Jaltiustr ^ Cnfpn con br crucci^


L.iirnincli , e jXodo con tnatilia da
svitue per le t'atone da mi pondono
cui parti S(uo

S)nrccolalo/o e

lo

il

unuiida

Ziii^ar a

J.inn /'tv -Mliini.

luuL-a

coi

dar

c<ime

in

Ironie

formanti un triangolo acuto


lume e j)er uscire sopra

medesimi

V. Zngar.

pianta

in

si

lati

pei

Fii\cllino.

la kiin.

V. Sev.

scv.

la

j
i

tetti.

Chiarore- Ljiccicore. Splendore.


Lucore. Bagliore. LaicccIio. L^istro-

JjUsor.

V.

Chiocciola con gns( io. Lu'


niacti se senza guscio.
I.tmaga ( T. d'On>log. ). Piramide. Pezzo dell* orinolo intorno a cui s' avvolge la catenuzza con cui si carica. TyC
sv.e parti
sono la ruota ,
canali e

I^uniaga.

re.

Ljontpo.

Luzerta ( T. de' Faleg. ). L'ghctla.


Luzz. Luccio. Pesce nolo.

r allctta.
I.um iV rocca. MI urne.
l.UTnri"a. Luwirrn.
Lumioej ( T. de" Forn.

x'JLac.
M.

Macagn.
IVIacar.

Ardenti. Pezmettono accesi


forno per .servir di

zuoli di legno elio

Arpicar

col

ccn-ello.

Ghiribizzare. Farneticare.
Arzii^ngolare. Girandolare.

Lune

Cos
c

T.

di

Stamp.

eliiimiansi

per

luiiarj

Srpni

).

{jtujli

islahilirc

cIm
i

lunari.

servono

diversi ter-

muii delia luna.


LunclI ( T. de' Bot. ). Mczzule. Timpano. Ferraccio. J.a parte di mezzo
del ibndo dinanzi della botte, dove
s' acccmofja lo cannella.
Lunetta. Lente. Dal fr. L.uncKe.
Lus. Luce.

Lus

Lo.s d'I'occ. Pi/pilla.


degli Arcliil. ).
( T.

chiamasi
brir-a

il

vano

di

Luce.

Cos

qualunque fab-

o armata o arcbllravala.

Liisar. Hi lucere. Luccicare. Lucere. Rilucere. Splendere, lli.splcndcre. Lam-

pare. lAimpc'fi'^arc.
Lusaro-ul. Lucciola. V. Pizzafopugli
Lu-i Tit. liilucente. Lucente. Splendente.
Llisflcninte. Diluccianfe. Luccianie.
jMicanie. L^mpe^'f^ianle.
Luscrnari. Lanternone. Quella lanterna

che a doppio portano le cnmpagtiie


da lato al gonfalone o al cro<iisso
della
compagnia.
Alcuni di questi
i
'icoiio in
bilico ; ed altri ml-

Olite.

/.o stesso

che

I\Iagaloll.

V.

Ammaccare. Pestare.

Macaron. Cannoncino. Sorta di pasta n


foggia di cannoncino^ da cuocersi hi
pi maniere. 3Larcherone {i propilamenle fra i Toscani vale \Tf>ndu
di ]>asla di farina di grano , distesa

).

si

bocca del
luiui neir interiore.
Lunariar. Almanaccare.
j.ll.i

Panico.

sollilmcnle in falde, e colla nell" aequa.

Macca. Macca. Abbondanza.


Macca. V. Zugar.
Maccadizz. Ammaccatura. Ammacca"
mento. Acciaccatura.
ATaccar (e Macar ) Ammaccare.
Maccia. Afacchia. Bruttura. L'/-e^o.
Maccia. Siepe. jLacchia. Boscaglia.
Maccia. L^o stesso che Baza. V.
Maccia. Macchiato. Macolato. Maculalo.

Macciar. Macchiare. Macolarc. Maculare. Bruttar con macchie.


Maccietta. Macchiuzza. Macciictla. Maculuzza. Don. di Macchia.

Maccion. Siepone. Macchione.


^lacrlinlent. Sucido. Sciatto.
Marliin ( saver da ). Sentir di mucido.
V. Saver.

Mndar. I\Ladre.

Madar pietosa fa la fia-ula tignosa.


Medico pietoso fu la piaga puzzoo verminosa o fistolosa. L^a
madre pietosa fa il figliuolo tignoso.
Prov. che si lice [)er far intendere
che si deve usare severit nel corli

nte

reggere
nella

i/.j
,

perch

compassione arreca

che vuntaggiu.

eccedere
pi danno

1'

M A

M A
MaJar. Madre.

Ramo

IMadaf.

ro

di vite.

Matlarvida. jMudrci'ite. Quella hlocciula


colla quale si forma la ^ ite.
<

V. Rosa.
JMaddor. Mietitore
Mad^ar. Medicare.
Jladflalcua.

Siioeeiut.

Madonna. Madonna.

IMadonna d

la

la Z(;i

verna seinni tu-ura. \

Madonnina.

iauda P

1*

in-

Lini,

di

.Ma-

donna.
."Moneta antica

man-

tovana.
*

Mcidras

Wndrass.

fior.

Specie di

).

nota.

stf)Ha

]Iadraz7a.

Matrice.

IMadreijna.

J/atrigna.

Mezzo.
Madnrir. Maturare.
IMacslar. Maestro.
Maestro.
Maesinr. acL'.
or*

Madni-.

Arzaii niacstar

V.

di

di

albe-

nastri

che

soglion

piantare la notte
di calejidi
maggio innanzi alT uscio
delle loro ganze, e che altri lecansi
alle case la mattina di caleudi
magcoiitadiiii

porre iiuian/i alle lirieslro


e agli USCI , in segno di festa e allegria.
Maggiajuole chiamansi quelle fan(iulle che in maggio sogliono andar
pagando e cantando maggio^ cio
quella canzone che ^ canta in dello
mese , e eh' essa pure chiamata
maggio.
p( r

M.iggese. Maggiatica.
Cavalocchio.^
Ma-naearta (niet.). Scrivano.
3Jagnada. Mangiala. Coi pacciata. Vacchiamento. Sco/ pacciata. Spanciatti.
IMa-nacarta.

Dar ona magnada. Prendersi una


buona scorpacciata di checchessia.
Magnador, Mangiatore. Mangione. Pacchione. Pappone. Pappolone.
Magnadora. l/angiato/a. V. Greppia.
Magnan Ilamajo. Calderajo.
Magnai! Magnano.
Magnapan. Mangiapane. Disutilaccio.
Magnar. Mangiare. Magnare. Sganasciare. Pacchiare. Questo ultimo si
.

idr.

).

Art^ine

bagnato
die
maestro.
dalle acque del fiunie finch questo
vien

(^)nello

d' orpello

^laggi.idga.

Zerio.'ula.

Miulo/:nett(i.

]\Iadoin)ina

picfio

gio

Madoii. lraceiuoo di serunnn.


Madoi) ( da scale ). Stii^i^io. Quel bastone sopra il (| li, ile si i-ei,'gono i^li scaInu ilellc scale a piuoli.
JMadoiiria.

iU

Ramo

Magg. Maio. Maggio.

j\lat;agr)a.

Difetto. J/dgagna.

usa singolarmente parlando di quelli


che nel mangiare; lamio gran romon*
sbattendo
Quando si mandenti.
gia senza bere dicesi sclierz. Mii^
rare a secco.
Se maniriasi di nasco-

3Iagaj^n.

Magagnato.

Sto

tion esce di

T. de' Tess.). Trattola di


(a\cr). Aver invidia.

IMaestra
l^laga

letto.

Maiiaiina

]Mai,'a"nar.
31ai;al(it

{che anche

scia.

Macagn

).

Sputacchio. Ostrica.
Al.ij^ar. ( T. di Slamp. ) {add.di CurwiCosi
hiamasi (piel caiatter )
tere
cui ti[)i insieme cont^iunti sono
assai senati 1 un contro l altro , e
quindi occupano minoie spazio nello
slamjiiito j carattere che slari^a poco
^
detto Caractcre afproch dai Frane.
Mai^'ari.
// cicl volesse.
Dio piacesse. Dici vo'^liu. Dici volesse. Domine fallo. Diamine eh' ei sia vero ?
I Greci in ({uesto s<nso liamio A/akarii'ts ed anche
Provenzali Macai'i.
Magari. Apj)nnto. S. Certo. Davvero.
Jlagazzin ( T. de' Carrozz. ). Bottino.
.

Contropedana.

CjSSCtta

l'ermala alla

pianta di ujia carrozza o simde che


clnudcsi con boccaporta o sj^irtello
su cui posano i piedi quelli che son
dentro. IJ Alb

enc. in Bottino regi-

stra anche Magazzino.


Magg. Maggio.

volendo che chi teco


ne avveda , dicesi A/angiar
sotto la baviera o Boccheggiare.
11 mangiare poi e il bere la iiiallina
per tempo suol dirsi proverbi;Jnicn!c
un Incantai' la nebbia.
Alagnar da scondon. Boccheggiare.
A\x magnar pr' an cagar. Fare cae

non

e.

dicesi

qu.isi

se

restia o a carestia.

Fare mala

vita stretta. Stare a stecchetto.

vituj

Can-

misere/e. I)icesi
chi misero, a\aro e j)oco usa del suo.
tare

di

il

Magnar

in

liigallcjn.

iMangiarc a

strappabecco.
Al magnarla la cappella di ci n
chi 1' ha fall. Mangerebbe la fin del
credo o il ben di sette chiese * (lior.).
F'arebbe a mangiar colP interesse.
Dicesi di un g an mangiatore , ed

anche metaf.

di

un gran scialacquatore.

Aver magna tutt^al so. viver dato


fondo a tutto il suo. V. anche liarber.
Aver magna la foja. V. Foja.
IMa^nar in salata

dirsi

eufalicarneule

Suol
deuolaru il
1

per

G
poco conto che
cui

M A

d alcuno con
pareggi o d l'orza o ili sapore

si

iMal

fa

si

Magnar

C^ncrsi

ulti

.Miini:;tiir

Ili.

a suhurn

tslrenianieute

l^Ialapona
Alalbi.

Oiliarsi

ongie.

Lambiccarsi

cfr\'cllo.

rolo carnrso

dc<:li

Il

moscire. Diccsi di-ll' insalata rpiamlo


si la.'^cia li senza mangiarla dopo eli'
inoliala , e che diventa vizza o moin Roma dicono Ammalvarc.
scia.

venlri-

IMalvarosa. Geranio rosato.


Malvon. Bismalva. Malvavischio. Mal-^
va selvatica. Buon vischio. Altea.
Alcea. Erba notissima dotta dai botanici anche Ibisco.
Il [birchiello
in un suo sonelto
us Malvavoni y
voce assai prossima alla nostra j ma
che non fu registrala dai dizionarj.

uccelli.

magon. Smorto pallido^


cera. Jntcrriato. Impolnunato

<^olor d*
({lirista

JMagon. ylccoramenlo.
Magon. Puntiglio.
JMagon. Stolidaccio. Gabbione. V. Gajof.
Ammassare. Animucciiiare.
JMat^onar.
~
Magot (d Lezzi). Postema. l)i(esi per
.

m hcrzo

di

danaro

elie

altri

jMaJzip. Stnzzonalo.

abbia

IM.il/.ipar.

nascosto in qualche luogo.


jMaj.

Gualcire. Maliiionar checchessia in modo che pitjnda callive


pieghe.

Gnioco ns.'ito anticamente


ili
^lanlova. V. Zugar.
J^laj. Trucco di terra. V. Zugar.
Maja. Maglia.
IMaj

Mamma. Mamma. Madre.


Man. Mano.

man. Per economia


londi a man o
Lavorar

^laiiinada. Mattinata. Serenata.

sacro.
iMal

;i

d*

Oitrjiia.

A man
Man

inaturia iu pelle.

/^//orr)

cuiize.

poderi.

man

yi

sfpiasson.

Man

arversa.

Man

dritta.

Mano

giunte. iZoix

mani

vuole.

rovescio.

lio-

Man

ritta

ritta.

Afanrilta. Marnila. La destra.


Man stanca o manzina. Mano man-

ca

stanca j mancina.

J^adin (V man.

3Ianaga, Manica.

V.

La

mano viene

juiiaui'

alla \nclina.

della

sinistra.

Ladiii.

specie di

(ju<;lla

manica eh' abbottonala

selvatico.

luaialliu

vs.

bmlcli

vescione. Guanciata.

un bozzolo.
Anioni.
Specie di

atto supplichevole.

I\Ial

d'Siinl'

in casa

A man

caduco. Brutto
Epilessia. Benedetto. MalcaMiU'ito. Morbo comiziale o
Mal maestro. Battitoia.
dal figli, fico. Supcifluil di
che vien nel piede a* cavalli j

rame
modo
Mal

Tener

per

Mal. Male.
tssar da mal. Star male.
Andar <la mal. Andar e a male. Andai e in rovina. Perire. Perdersi.

male.
duco.

Stazzo/lare. Brancicare. Jlan-

trugiare.

Maglio.

Alan cai e.
Mal raduch.

e calcina.

Pappone. Pap-

Cipolla.

gliiaja

Mahazz. Calcestruzzo.
Malva d' Egilt. GeMalva. Malva.
ranio affiicano o muschiato.
Mal va. Ammosciato.
Dventar malvada. Ammosciare. Am-

polone.
f'entriglio.

Getto. Malta.

).

JMaltap. 3Jalassetto. Disadatto.

voratore. Chiottonc. l^natone. DiluK'ifire. In^^ojatore. Jni^lmiatore. C/iiet-

Magon.

).

Malta ( T. de" Miirat.


Smalto composto di

il

Magnarund. Beccalojo. Vasetto in cui


ticusi il mangiare degli ueeeUmi.
Mngion. Munizione. J\/aiiiiia((>re. ImColti disabitata.
paccio. Lurconc.
Diluviatore. Dilttvioue. Cnalonr. Pacchione. Epulone Jejlin^dtorc. Di-

tjnc. Inaili s^itatore.

IMalgon

turco ,
Malghes. V. Ca.ser.
I\Ialglitt. Sagginclla. Sainella. Saggina
o sia Melica serotino.
Malgon. V. Malgazz.

ed anche Consumarsi

Cincischiare.
Cincisliare. Smozzicar le parole.

Magnars

Appena.

a ).

Ouajo. Guaj.
anche diersi
( che

Sirio del graned anche Sagginale.

parole.

le

tapino. Trascinar

I^lalgazz e IMalgher

rabhia.

Magnar

Andar

la vita.

l\lalgar

Smang,iarc.
C(eur

via.

IVIagnaras al

ili

Elisia. Tisi.
inalabiand. Tapinare.

Andar

Bistcntarc.

sig.

cii.

Magnar

I^Ialabiar

squacchern , a scrocco ,
isonne , a sorvallo.
j n

Jiic , il
scroccfiio

fie

Frasi di

nuuca

a.

alle spalle

il t^rifo

P''iinolo.

Mal sottile.

IMal sultil.

Mamiiarc a ufo

of.

Nascenza.

nasscnt.

Ciccione. Escrescenza carnosa.

sliule.

berlolottiy.

MA

strella

dai sarti

Quella

allix

Manica

manica

ch-j

M A

INI

ciondola uppiccjtta

vcslire

al

in

i-

per oiiianieiito
dieesl Manicoltnlo e Manicotto.

spc'cie

Jj'

de' religiosi

manata

Corrente (
cosi anche

randellare.

C<ni. del NCI. e

lu-llc

in volg. lior.

).

Che non
pln

la

nsa

s*
e per \o
parlando di un eonlessore ehe non
sia di troppo rigoroso.
jManagh. iManico , ed anche Maniglia.
Lodai hadil eh' ;d maiiai,'h T roti.

j^uarda pel

sottile,

Loiatcvi cesto
Dell,

eh. sig

di

Aver

c/te avete bel nanico.

Es-

corti pr' al nanagli.

al

sere in buono stufo di cliecclicssia

ed anche Tener
de' cani

in

e vah-

mano
Managh d'
in

mano per amor

sempre bene

a> ere

alimi per ogni evento,

dell"

Argine
fa per mo' di prova un
argine roiroso

paru'ul. Coronella.

ricurvo

che

visione

dietro

si

per ridurre la rotta iti eoroncllH. Vv.\


Cavell da altii
il
dello Parador
o sia l;t Coronella propriamente della
e il M(inai>^k da jtara'id non corre
di versila di torma , ma sihhene d' estensione , lunga nel primo , bieve
nel secondo.
le

Far managh d' para;ul.


mani sui fianchi.

Managh

d" la

Mettersi

Logoramento. Corrosione.
jMandada. Mundata.
Mandadiira. Jlune/ido. liimend.itnra.
rlmendarc , e la parie rimendata.

Specie

di

Il

Eermezze.
magll che

Matiij.

(Josi

ciiiamansl

legali

con

e ornali di gioje

si

(jue" l'er-

nastri

portano

j>erle
p<?r

lo

pi ai polsi delle mani dalle donne.


Mani/za. Manicotto. Manichino. Arnese
a doccione , lungo rpianto una mezza
manica, dentro al rjuale si tengon le
mani per ripararle dal Ireddo.
Manizzin. ALxnic/iino. Rimbercio. Quella
cui sogliono
tela lina increspata iw
terminare le maniche delle camicie e
che pende sui polsi delle mani per

ornamento.

Mannara

Mansarina

V. iManara, ecc.
ecc. V. Manzarlna,

ecc.

,
,

ecc.

Alanslon. Soprascritta. Dicesi lu He lettere o simili di quello scritto che si

pone sopra alle medesime, contenente


d nome di qiu'llo a ni s' indirizzano.
31aiitgnar(rul. Apjyogp^iatojo.

cosa a che V

uomo

ap-

si

V. Pcttnador.

o ^landsa o .^lantas ). Mnnlice.


Mantsin. Maniicetto. Dim. di 31aiilice.
Mantvanlna. Lo stesso che I^onagrazia V.
(

Manval. Manovale. Mar atore.


Manvella. ALiinivella.
Mauvin. \ Di.
Manza. Giovenca, f'acca giovane.
IManza. Lo stesso che Panoccia. \
IManzarina. Scopa.
Il Manzariuul
Manzarieul. Scopetta.
.

lo.

dolce

com-

Mandriano.

i\laudri(eul. Lo stesso che Porzll. V.


Mandsa. V. Manlsa.
Manevol. Pastoso. Molle. Manecr^icvole.

3 Li n esilia bile.
iManez. JLmrggio.
3Ianga. Manica.
ilaugauar. Mani^anarc.

nigli.

l\Iantsa

posto di pasta e mandorle che riesce


assai duro ma grato al palato.
Andar in ln(eu d* mandolhi. V.
Urani.
3Iandri<'r.

Smanigli. 3faArmille. ALmiglic. Smani^lie.

e al pi.
.f

]Mantrta.

jMandolin. Mandorlino. Strumento noto.

....

V.

AJaiiizza.

IMantgml. Manfanile. Pedale La iinp'ignatuia del corcgglato ( scrcia ).

.riandar /.

IMandolin

Maini

le

poggia.

Mandale.

Tranunisiare.
Mandar. Jiimendtu e.
IMandga , ecc. V. lAlaiiga . ecc.
jMandola.
alando/ la e Mandoi

per

!Mango/.z

Sostegno

IMaiieada.

riandar.

con

sme.
Mangoz/. Manicotto. JLtnicoitolo. ALinica che ciondola appiccata al veslire
per ornamenlo.
CUI seri'ansi

Mantegn

Stiva.

Mancamento. Mancanza.

]\Iancada.

(^)iiello

Mntas. alanti ce.

spada. Elsa. Elso.


pit

Rlanganrll. Kandello. Bilia.

Bure.
Manara e 3Ianera. Alannajn. Scure.
IManarada. JMannajata.
JManarin. jiceella. Piccola scure.

i\lanagh dal

Puindcllo. Biistone.

]\Ianganell.

Andante

lar^a. FitcHc.

ciisi

G5
Miuganar. Legare. Stringere J'orlc. Ar-

j)ropriamcntc detto uno


pezzi di scopa che legali

dei

tre

insieme

ompongono la manzarina.
Manzin. Mancino.
(

Cicogna. Quel legno a cui sono


assicurali i manichi della campana.
Manella. Timone.
3Iapell. Napello. Erba nota.
.Maiiz(eiil.

Mappa. Cappa del cammino.


Mar. Mare.
Zercar un per mar e per terra. Cercar uno per mare e per terra *(fior.).

M A

M A
4
Vale ccrcnrc con op maggior cura
e per ogni luogo un tale.
M.rabolaii. Lo stesso c/w Maribolan. V.
Maragnar. Lo stesso a un di picsso che
lnia>aj(Miar. V.
Maragiuinil. Jiea.

covoni

grano o

(li

che

Al

Marcar.

{Wow). Sorta

dd

fanne Po. Alberga


paludosi , ne' boschi vallivi e nelle
lisaje. di color ruggine di ferio nel
dorso j e di color biancastjo , lucido
e liscio nel \enlie. Il suo veleno
ne" prati

Marasso

la

tiie

Alb. cnc. , quindi


unica da preferirsi per
rt'iesto

srr-

fij'cra Citcrsca dei


dato
della quale ha

e
estese nozioni il benemerito
nardino Angelini in un suo
uaturalisli

sig.

Ber-

articolo

su questo serpe inserito nella Biblioteca Italiana anno 1817. tomo y.


p;.;'.

45 1.

31;!i ;;iv.sandcila.

Salamandra.

ftIara^ eja. Maravii^lia.

Gelsomino di notte o di bella

Jlaraveja.

notte. Pianta delta

dai

IjoUmici

Mi-

rabilis jalapa.

Maraviaras. ALiravifiliarsi.
JMarazz e Marazza. Marra.
Atterrire. Spa^>entarc.

]\jarazzar.

Getto( T. di Giuoco). Fiscia.


ne. Ouattriuolo. Quai temolo. Pi Kircllina di metallo coniata ad arbitiio che momcntaneaniejilc
cu luogo
li moneta
giuochi
in varj
. e
he secrndo
valori convenuti e: n;' asi poi
alla fine del ,:^iuocu stesso iu m;ucla

]^Jaic-a

rcylc.

el)lie

....

corrispftndetite
COI so
;

Moneta

antica d' oro

llorino

al

]\bincta

due

che

ebbe

Mantovano.

nel

Marchett
vl

della stadci^a.

soldi

mantovani

vemMa che
ossia

due

nipotino sul vinello vale fare un secondo acquerello o acfjuaticcio che

essa sembra
uuminare italianamente

pente

veneta antica

chiama erroneama siccome la voce


lo

ncll"
1*

Patriarchi

11

trovasi usata dal Mallioh,

e registrata

Fisarc.

centesimi italiani.
Marcorella. Mcrcorella. Kiba nota.
Marcsctla I\Iarca ssita. Marchessita.
Marcii.
Acqua
Acc/nerello.
Vinello.
passala per le vinacce.
Fare un

soninanienlc pericoloso.

mente Sacltone

A//issa

!\l(>neta

Wnrchesan

<lcl

Manldvano clic h.ignata dai linniiC( Hi Tion , Tartaro e .Moliiclla e d;:l

J'ccidt. icr.jHid.

lalo nello stilo

IMarass. Marasso. Vipera indigena


Basso Veronese e di quj'ila parte

solitario

V-

corso nel Mantovano ^ cosi


delta dall' elligic coniatavi sopra.
I^larch. Pesino. Ixoinnno. Piombino. Sagoma. (^)uel contraj)peso eh' inll-

eh

M^nt.

borsa.

la

V. Mercantin.
Notare. Osservare.

Affisare

f-^isciohna. Are. di Viscida.


\

marca strazza

l)(n

\larc<ll

amarasche.
3Iarascou d* moni.

mn-

jMarcantin.

di rosolio cos tlcilo pLM-clic latto collo

l\Iarascon.

bonissimo

Boisa.

f'iscicla.

Maraschino

slrazzamarc.

cnto.

Fruito nolo.
IMnrasialili. Maniscalco.
JMarastliin. Acqua d' amarasche.
Maraschin. Sorbetto d' nmarasclic.
Mai-asdiin.

fa

si

giunta.

siniilr.

Marangtni. Jalcf^nurne. Lci^^naj itolo.


Marangon da carr. Cut penticie.
3Iarant. Amaranto. Y\ov nolo.
JMara>ca. Amnrasctt. Mitrasea. Jilarna.
.Afuurifia.

Secrno

con lettere d'alTabetoo sinlh su de' panni lini per detiotaie


il
lori padrone,
3\!yre. Mercato.
J>'sora marca. Di soprafjpit. Per

parccclii

di

I\lucclii()

I\Iarca. Puntiscritto. Pontisc'itto.

nijiote

tiel

vino-

Marenda. Merenda.
Marenda.
Cf)CCola del piscialletto
o caj)0 di frale j che mi' erba della
dai botanici Leontodon iaraxaeum.
Marendin. jMerenduccia. Mei endnzzc..
Dim. di Merenda. .
Marcile. Aimarasche. V. Marasca.
3Iarezzar. Ruminale.
Margaiita. Margherita.
U d' Santa I\Iaiganla. V. U.
Margaritin. Jicllide. Pi imavera. Primo
fiore. luor di piatto o di primavera.
.

Pratolina. Fior notissimo , lai bolanif


dello Jiellis pcrennis.
Margaritin doppi. Margheritino doppie^
j>t atoline ,
a cannellinc del Targ.
i

Toz. Fiore detto dai Ijotauici Bellis


horlcnsis flore pieno.
3Iargaritin brusacul. Lo stesso che Bru,

.sacul.

V.

Margheritine. Globctli di
vetro di cui si fanno vezzi ed altri
ornamenti fi^mmunli.

Margaritin.

INbnghsctla. Jlarcassila.
iMari.
31uil.

Marito. Consorte. Uomo.


Caldanino^
L'wcggio. raggio.

M A
Vaso

fla

(lurs

le

tciifrvl

iscal-

Mirabohuio

Specie di su-

Mniiconda
tutta

zuppa

in

lutti

atn

altri

^li

Mnest a muiiiLida
di

inihta

Marida/./.
IMaiilttii

yarj

d* catKiv

Alurinclla.

suoi

sensi,

(picllo

in

lu-

di

ziiffui nutr luta

le^imii.

J\Iiiritav;<^io.

).

dworir.

Mtifir/lit.

Cifiri(ia

stes.so

che ^lerlclt. V.

un capo

Redolo yro.ssotlo clic


in una delle imposte d.i
dall' altro capo
inforca il

nionach(.'tto

uscio o

la

Kir

altra iinpc^sta

e serra

Cliianiasi

linestra.

anche

SaUsccndo.
Scpiassar le

ma/o ad ogni

niarletle.

Lo

Jjipiccar

V.

Dim.

V.

Il

Dito mi-

dito

minore

Maranisola. Rosolaccio. V. Marusola.


IMaron. JLurrone { si al prop. come al
fig. )
V. il testo del Cresceuzi citalo
dair Ali). Clic.
Maron Icss. Ballotta. Succiola
Ballotto tra" Pratesi , Bitloccio Ira
,

una
lette.

Martellina.

Bruciata. CaldarBruciata/o j Caldarrostajo


quegli k-lie la cuocere e vende le castagne.
Il Castagnajo il coltivatore
dtlle castagne , che le raccoglie e le
I\Iaron hrostoll.

cura.

add. di colture ). Intonachino.


On vesti d' color maron. Un abito
di color monachino.
Maron d' asan (mei.). Cavallina, Lo
(

slcrco del cavallo

Mirto. A/ortine.

Mortella.

Puila. Sorla di
alondar pali e simili.

l^Iarlin.

macchina per

.Metodo di "iiioco

Martiii'-'^la

consistente nel radtloj)|)iare


iiuo

lincile

che volta a

>

non

s'

di

coiili-

propria
arrivi una qual-

progressivamenU;

la

iucerla.

Martoi'a. Aiiunal nolo.

Martorcll.

Faina. Animai noto.

IMartorell.

ILirtOo. jl/artcra. V. .^larlor.

V. Gajoi*.
\laiucch. Cioccone grosso e pesante.
Marucch e Marni". Stolidaccio. V. Gajof.
Maruqna ( montar la ). Dar ne' lumi ,
-Maitul".

nelle

Sloltdiiccia.

nelle

furie.)

sinmiic

stoviglie

nelle scartale.

Andar

nelle
sulle.

Jurie. .^L)ntarc o saltare sulla bica


o in bestia. Imbarca/e. Andare in
fisima o in fuia. I/ialberare. Battere
il piede. Entrare in bestia. Insaccar
nel frugnolo. Imbestialire. Indragare. Ingrecare. Innalberare. Andare
o montare in bizza.

Aver

le battigie.

Dell, di eh. sig.

Rosolaccio.

Marn.sola.

Reas,

Polzella.

Papavero noto.
Marz. Marzo.

Aretini.

Maron

leltr.

muratori.

ma// ( T. di St. ). CavabulStrumento di lerro rilesso ni


testala ^ ad uso di cavar bul(la

.lartor.

chessia.

rosta.

Il

di ^lOltola.

Marniorin. lLtirmorino. Scarpcllino.


Wannola. Stordito. V. Gajof.
Maro. Maro. V.v\m\ nota detta Tcucriuin miut dai botanici.
Marocca. Manunc. Scegliticcio. Scelttimc. La parte pi cattiva di chec-

gli

Al, ut,

iNas.

stesso che Bagolar.

gnolo o iiuiiculurc.
della mano.

Mari le! t. ALirle licito. Martellino.


Martletl. Barbatella. Magliuolo.

Mignolo. Mquoio.

31arnlin.

il

uscio. V. Mi'gg.

Mjilettina, Aoltolino.
V. Mariella.

Bocca.
P mia.
Penna.
Granchio. Tap^lio.
Hus. Occhio.
Marlell. Martellina. Specie tli martello
i-|ir (Il
una jiarli; ha la bocca , dall' altra
il
taglio, ed sii umenlo pro-

posta

JShs fati a marlctta.

^fallir.

ecc.

Marti. Miirted.

Marlctta. Nottola
inipcriialo

Mo/lina. Mollino. Krba noia.

bic^atillu del Micluli.

Lo

un cembalo

|no dei

Miitrinionia.

nnpotctaia *( lior.
e Tarj;. 'Voi. Di/. ). Specie di ciliegia dolce, nera di colore, non tanto
grossa che forse il Pruntis aviuni

Warlelt.

di

Pian.

Mdntdrc

Ira

Salterelli.

).

Cosi eluamansi quei leguetti che mossi


vanno a ballere sulle corde

Martell. Jlai Icllo.

./iuilalo.

Waridar,

Slrum

di

Tri Mi.

dai tasti

Specie di
|)ane ed uova.

ccii

IMaritl'i.

65

Marsupi. Lo stesso che -Magot. V.


Maiiej.

Ilota.

siiiii

pei-

per

niiiiM.

l\Iiiril)oI;m.

M A
fuoco

il

mese

anno.
INIarz. Marcio. Fracido. Fradicio.
Marza. /Marcia.
Marzadar. Merciadro. Mcrcantuzzo.
Murzana. Lo stesso che Marzumara. V.
Marzar. Jferiggiare. Passare il meriggio
o Tore calde del giorno all'ombra.
Il

terzo

dell'

Murzana. Dlerceria.
Marzaronil.

Lo

Marzlda ( s. f.
da cui con
;6oiic

si

stesso che Marzo?ul. V.


Specie di prato
arte e a forza

oltieue

d^ irriga-

pi precoce

in

maggiori e

che non
il

M A

M A

66

alihia

s*

pascolo por
>ioi

valli.

il:u

gli

col cerx'ello. Ghiribizzare.

qiinntit di qiu'llo

rijn tute

piali

onlmarj

arnuMili e pei

diciamo

anche

lare. Arzigogolare. Farneticare.

Masnin. Macinello.

ca-

Pr da mar zi ita.
IMjrzocch. .^/iirzocco.
,
MarzuHil. Miirzuolo. Marzajiiolo. Picesi tli n'ha che venga in marzo.
I^Iarzirula. Ia stesso che Orzceula. Y.

Marzolent. Marcio.

Marznm. Marciume.
l^larzumara

e si aiTonda.

Macero. Maceratojo. Fossa piena d^ acqna dove si macera il lino,

I^Irfsar.

canapa o siinde.
Masar. Macerato.
3Iasarar. Macerare. Mettere o Tenere
o Stare in macero , cio nclF acqua
h

a macerarsi.

3lasV. Mastio. Masctio. Cosi chiamasi


imo slrumcnto solido rii metallo o
per nso d' inserirsi in
filtra materia
altro
strumento vto ad
mi anello o
esso corrispondente. Abbiamo quindi
il
Mastio della iute j della carrozza^
della campana j ecc.

Mas'c

yi nello.

Mas'c e Icmna

Lo

satojo.

intlaradure.

T. dc' Faleg. ). Incorche Incaslar da

stesso

V.

Mascab. V. Zuccar.
Mascarin.

Sfacciato. Agg. di cavallo o


a^ente in Ironie una pezza
})ianra o neni.
altra bestia

Lo stesso che
Mascherpa. Lo stesso che

Mascarina.

Torner. V.
Poina. V.
Mas'ciadizz ( T. de' Cuojai ). Masche^
reccio. Cojame concio in allume.
Alasd , M;isdar , Masdozz. Lo stesso
che Mesd , .Mesdir , Mesdozz. V.
3Iasna. Macina.

serve

Manne. Strumento che

macinare.
da 1" ojo. Frantojo. Fattojo.
Qurlla macina con cui s^ infrangono
11olive per farne olio.
a

Masna

Macinato.
Masnada, ^fucinata. Macinamento.
Masnadura. Macinatura. Macinamento.
.Mdsnar. Macinare.
Al gh' ha on mjln ci' a masna
ben. Macina a due palmenti. Fr. di
eh. sig. V. anche Tacciar e Magnar.
Al sol rna^na d la nev. V. Soy.
Masnar. luminare, f^nlf^erc in penfiaro. Mulinare' Abbacare. Arpicar
VlasnH.

Maci-

Macinella.

natore. Dim. di Macina , e dicesi di


ogni strumento che serve a macinare j e (|uiudi Macinello da tabacco^

altraincnte

(e Marznna ). Fitttx. Fic'


catoja. Terreno afigaHalo. Quel terreno mobile e soticc che iricontrasi
nei pachili e che manca soUo a' piedi

Girando-

da cafj'^ ecc.
Masoch. Mzzo ( pronunziato con z
aspra ed e chiusa ). Eccessi vamenlo
maturo, vicino a infracidare per eccesso di maturanza.
Dventar masoch. Jmmezzare. Ini"
mezzi re.
Massa. Troppo. Per cs. IMass grand.
Stragrande.
Scempio. Strage.
lMass;har. Macello.
Ali),
enc.
registra anche
Fiacco. L'
JMassarro come voce dell' uso che
si va introducendo , ma da schivarsi
da chi ama di scriver bene.
Massalar e Massaler. Mascellare. Mo"
lare. V. r)ent.
Anticamente esisteva
l\Iassar. Consolo.
la dignit tli Massar generale della
Mantova clic corrispondeva
citt di

certo modo a (pu Ila del Podest


odierno. Si vedano gli Statuti manto-

in

vani.

cosi

J\/assar dal lag/i


lago.

anche
,

la dignit

di

cio Capitano dal

Esiste ancora in

Mantova

la

contrada de' Massari.


Massara. Lo stesso che Massera. V.
31assaretta. Servetta. Servicciuola. SerDim.
i'icina. Serviiccia. Fanticella.
di S<'rva.

Massar che

Ufficio del

lyiassan'a

esisteva altie volte in

Mantova.

Massari n. liella cosuccia.

Mawmolino.

3lammolctto.
Naccherino. Sennino-. Vale ragazzetto

I\Iassarin.

vezzoso.
Massarola ( offizi dMa
a cui anticamente
i

Ufficio

si

denun/H>ano

che nascevano nella

figli

cill

di

Ahintova j a un di presso
Uffizut
dello stato civile del ces.sato regno
d" Italia. V. il sonetto di Gio. Maria
1'

Galeotti che sta a carie

iGG

toni,

delle sue Poesie.

Masser. Mezzadro. Aezzajnolo. Ouegli


elle divide col padrone del fondo il
ricollo.

masser.

mezzadria.

V. La-^

vorent.
Massera. Serva. Fantesca. Fante.
Classer. Cassetta delle spazzature.
Massella. Falce ficnaja. Falce frullana,
l'^alcc fienale. Specie di falce , ma
di

lunghezza t larghezza asiai ma^'-

M
giore

go

ielle isu;ili,

ali

alte/.'.a

dal segare

il

A.

cou inimico lun-

un uomo

di

cobi delta

Maslco.

Musttlla.

loggia di

loi,M)o

il

pane

Vaso

di

ijualo bi liene

Bastone.

JiiUidro.

."Mattana.

Aver on rauilin (fmateria. V.I\amliu.


Malon fjuadar. Oii.tdiiniio.
IVJalt.

S(t/\\ilicn.

t'ulsi.

Gia^miIl mall,l\l

V.

(ia/miij

Pel

tnatt,

Ruda

matta.

Kuda.

Matt. Puzzli. Mfiitrciitto. Jnsatio. Insa-

Demente. Deliro. Malto. Forsennato. Stolto.


Ks.sar sul cavai dal malt. Seorre'c
o Correre la cai'aUina. A%'cr saltata
la graata o seiolto il freno. Essere
sguinzai^liato o useito ile' jnipilli o
di donzellina. Vale fare o cavarsi
ogni suo piaceri! senza freno o rilegno, come fanno
eavalli clic non
nito.

sotio

Paleo. Fattore. V. Zugar.


e Mattarana. Mattezza. Matteria. Mattia. Maltiera. Insania. Stoltizia. Forsennataiif:;ine. Forsennatezza. Forsenneria. Multila. Pazzia. Demenza. ^Vlcum dicono anche Materia
in vece di Matteiia , ma forse voce
introdotta per hsbaglio.
Mattana , Mattarana e iMatton. Matter'
ne. Miitlaecliionc. Pazzaechione. Pazzaeone. Puzzacelo. Malto spolpato
o di sette rotte. Accrescitivi e peggiorativi di Pazzo j ma per lo pi in
senso non cattivo.
IMattarell. Malterullo. Pazzerello. PaziVlatlana

zarello.

Impazzire. Impazzare. Imnialtirc.


mattutin. Battere

deW

ufquelfizio. Cosi cliauasi volgarmente


lo .strepito che si fa in line de niallutini

tenebre nella

detti di

settima-

na santa.
Maturlo. Pazzaechione. Y. .Alatlarana.
IMaz. Maggio.
Wazadagh. Maggese.
Fen , Forni;)] mazadagh. V. Fcn

Forma

Sciabica.

Bczzuola.

rete clic tirasi a terra


lorcio

solo

salvadga.

cht;

Sahia

pratense.

nota.

Far su

on

in

Sorta di

cou uno
serve

spi-

pailico--

Atnmazzolarc.

iiazz.

Aniniazzare.
VA da mazz. V. Pai.
Aiazz ( T. di Stanip. ). Mazzi. Palloncini coi <niali si tingono d' incliiostro
le foirne da slampa , ai piali in rpic.sti
ulliiiii
U'mpi turotio con otimio

ritrovamento sostituiti
O rulli (la Slampa.

lloct

M.i/za

ligai

lictt.

r. dell*

cosiddetti rol

Crine

(rcne.

Pelli.

P<ll.

Arti).

Mazza. Maglio.

jMtzzo.
3Iazza. Bicca. Farnajolo. PninmajiKdo.
Fnmaccltio. Torretta. Rocca del cam-

mino

eir esce

esala

ilal

tetto

per

la (piale

fumo.

il

Mazzacavall. Ciper-o. Ciper'O lungo. Citnzia. Fi ha padiilina. Giunco (iiiddrcllato o (uiadr-cllo. (htadrrlli. Scialino
Parg. Toz. \)\z.
nota.
d'erba
in Cyperns). Sorta
IMazzar. ytrnmazzare. Uccidere. Mettere
a mor'tc.
IMazzis.

cos

il

jllacis.

Caperozzolo.

Capocchia.

Mazzcola.

Mazzocchio.
Mazz(pul. Jlazzapicchio.

Mazzucch. Stolidaccio. V. Gajof.


Mdaja. Mrdtigtia.

Mdandn.

Mielilar-a.

Meda (v.cont.).
pria

dt-l

Zia. Amila. Voce pro-

Mantovano

eoiiliuaiile

col

lresciano.

Medico.
Mdagb. Assenzio romano. Assenzio.
Frha ciuiaparia. Erba san Gimuinni.
^ldagli.

Aitcrnisia. Sorta d' erba conosci iitis(W\

absirithium

Artemisia

delta

Itola Ilici.

Assenzio ponlico. Erba


dell;! Artemisia ponlica dai botanici.
iNIedauda. Mietitura. Messe.

Mdagb

zenlil.

M-dar. Mietere.

MedMor. Mi)

ilare.

Mrdicar-e.

.Aledgar.

iMedgarla

{C[;.).

Rimendaria.
fatto

j.

]Mazign. M.rcigno.

Mazora.

Frla

sima e

Watlutin. Mtittulino.
liatlar

(juadielliito

iml)rigliati.

itt.

JMaltir.

Mazurana

Quella

Jini.

eofto.

Materia. V.

Mazz. Mazzo.

liiioz/^i.

( T. de' Fornaj ).
gran madia enlio alla

ftiai>tra

JMataji.

6;
prender
pesci litlorali.
Mazwraiia. Miijorana. Persa. Siinsaco.
larniiMite

Krlfa nota.

lleno.

Ma.skll e INIastla e al pi. Maslcle r IMa.slej.

Ripescar
Rimediare

o Ras-setUire

gozio t'uaslo
IMej. Miglio.

le

secchie.

male gi
un affare, un neal

sconcertato.

Mej. Meglio. Miglior'C.


Wclcus. Jlclenso.

M E

6^

[mm\

mie me Io perpiacer
a Dio ih conmetteranno e se
cedeinii vita e salute bastante da ci.

Bleli;a. Snt^inn. Siuta di biada notissima clic in alcuni luoghi d* Italia di-

Ecco come in quella Dialettologia tal


quale io F ho a questi gitami trovans

anche Melica j Melica e Melliiia.


I^Ielgar e Mili;azz. Satani nule, (ambo

alla

Andar da nuKns. Jndar pio

Modo
plano

che

basso
^

n p;isso

ViiIe

aud;irc

pi.

li'iili.

fesi

drl ^r.uio turco e della saggina.


^Meline. liossolii.

Quella

Roccia.

(d'ie lormaje).

lume ammassato e grosso


clic ricopre le forme del cacio.
Memoria. Memoria.
A memoria d' oman. yl d dc^ nati.
I^Ianiera di dire che an)pllllca il temcrosta o sudii

po passato.
Menadi (a). ^ menadito.
Meuadura (dalznocc). Rotella. Padella. Patella. La giuntura del ginocchio.
Mcnarost. Girarrosto. Mcnarrosto. Specie d'arnese da cucina notissimo.
Mcndar. Rimcndare. Ricucire in maniera le rotture de' panni ch^ e' non si
scorga quel mancamento.

Menta. Erba rmta.


Menta plparina. Menta peperita o
peperina. Erba nota.

Bleuta.

Mcntastar. Mentastro.

Menta

salvatica.

Erba nota.
Mcraveja. V. Maraveja.
Mercantili. Mcrciadro. Merclajuolo.
Merda. Merda. Escremento. Quello
dei polli chiamasi pi propriamente
Go/owPollina-^ quello del piccioni
bina ^ quello de' buoi, Bovina j quello
,

de'

Cavallina
d" la merda.

c^ivalli

.^

Giorni freddi.

la).

Gelicidio.

MtTJelt e .Merli.

Trina.
Jtfesa. Madia. Cassone entro a cui si fa
il pane.
questa una delle voci
le quali fanno conoscere quanto mal

siano svariati fra loro e distanti dalla


lingua scritti i molti dlalelli parlati
d* Italia, e

da

cui

si

pu dedurre

corre non inutile per avventura riuscir potrebbe al [.ubbllco la Dialcttolopia italiana (he io sto fin dalla

mia prmia giovent compilando , che


annunziai nelle mie note al Pi ospelto
di liUte le lingue parlate

lung

occupazioni

voce della liu"ua

Madia
denti

contrapposte
dei

dialetti

dell' Afle-

( Milano , per Glo. Battista Bianchi e C. 1824


e che spero di con) 7
dtUTC a termine tra qualche aiiuo se

scritta

italiana

corrispon-

le

lt;dlitnl

Loiliirlano

Afdiddaj Miijidda.
Marna o Mastra,

Mcsra.

Mcza

Tortonesc
Bresciano

Modanese
Napoletano

l^'entino

Genovese
Reggiano

Jlhbl.

Panara.
Mesoa.
Tulcr.

,
o Varese
Alessandrino.

IN

del pd,

Panadora.
Murtoia.

Veneziano

Marnon.

Mastra.
Erca o Erea da pan
Torinese
o Erca pasloira.
Piemontese proy. yirbi o Mastra.
Pumirie , e nel con-"
Friulano
.

tado

bellunese

Vintale.

Vanja.

Sardo Sassarese

Lihreddi.

Sardo Campidanese.

Scivedda.

Sardo delC.ipo di sopra

Librcri o Conca,

Romanzo Crigione

Mesa

Romanzo
B legno
Milanese

ecc.

Aver
Lo stesso che
d"
ariazza
Aver
V.
r
Merda di orecc Cerume.
Mergon. V. Och.
Merla ( gioran de

altre

Siciliano

Mclgar. Ctiiitijnolo.

Melma

le

Mei sa.

d'i

Comasco

Svizzero

Yaltelllncse

Pavese

Mantovano

Marna.

Vicentino

Veronese
Padovano
ih Riva
Trento

Mima.

Mesa.
di
.

Cicmasco
Cremonese.

Bergamascr?
DI ValdiAona

Paner.

Bolognese
Ferrarese
Pugliese

SpartiirUn

Ma tra.

Marchigiano
Alai era.
VobarlVjsi ano u4rca.
.

Lucchese

Arcilc,

I\I

^es''clan7.a.^fescnIalza. Minuti ne.QiA\e


erl>iicce odorilcre di cui si fa iishIhU

lo. Striint'nto

tli

di

cucina

lcj;to

f.ilfo

<ii

Mczz
'

tiene

M(

Diin. di Mestola.

di

Messa cantada
\'

in lerz

un

assistente in

con-

don e

nella

.... Quella

glii

diacono

:,

al bersaglio

da giocare.

di colui

che primo

ha

elio-

cos

A Ih.

l'

Que' pezzi

lar^d).

co' quali

in

)>ass.

Fleche

di lardo bif.lun-

pizzicagnoli

tappez-

Mistral.

la palla

alcuni fra noi cpulla nota

]Mettar.

Dar P acchitto. Mandar

tarsi.

per cos dire , le loro botte,


ghe. Sul Lucchese dicono Mezzina y
a Pioma Ventresca , e in qualche
parte di Toscana anche Mezzana.
Quel lardo che si cava tra le costole
del porco dicesi Carncsecca.
Mezz(nul. Mazzapicchio.
Mezzfpul, Mazzolino.
Specie di
Mezzovol ( T. de' Faleg.)
pialla da scorniciare , che forma nej
legname quel membro d' una cornice
che detto mezz' uovolo.
Vili.
Mezzvin. \
Seme. V. Armella.
lM''nla
o
Tirar via le mgnole. Snocciolare.
Mi. Io.
Anche gli Spagnuoli ed i
Provenzali dicono Mi ^ Ti^ per /o
Tu. Si vegga ci che dice di queste
voci il Voc. bolog.
Mia. Miglio.

piviale.

Mettere.
Metfar fora i occ , 3fetlar le pive
in dal sacch, Metlar al ferr a fondj ecc.
V. Occ j Sacch , Ferr , ecc.
Mettras ( T. del G. di Big. ). Jcchit-

Ile

zano

cnzzadora .... Suol


dirsi delle messe brevi olir misura.
Messa alta o granda o cantada.
Jilessa cantata.
Falla anca
pret a dir messa. Chi
ne ferra , ne inchioda
chi Jajlnia.
E^li erra il prete alVatare. Cade
un camallo che ha quattro flamb.
Cos dicono per iscusrsi coloro che
operando , talora errano.
Messa secca .... Quella messa in
cui si fanno tutte le cerimonie d' uso,
tra ime la consacrazione del pane e
del vino , detta Messe schc anche
m ir Encvcl.

V.

Ih

ie

Mitlelton dei Tedeschi.


j\Iezzcalzett. Signor de' miei
stivali.
Signor di miiifgio o da burla.
M(^zzen d" lard ( T. de' Pizzic ). Lar"

IMessa a la

Mestral.

li:>t(

Sj).'r

de

oltre al celebianle e al

I)enedizione degli sposi.


in cui

ft)ima

cuine.

Francesi dicono Aote sensible , ed


Tedeschi Leitlnn ^ cio juella (he
fa un mezzo tuono sopra alla tonica.
TI SrruitU(^n( di lingua
vale soltanfo mezzo tuono in generale , o
dei l'^rancesi , e il
sia il Denii-ton

Ascialone.
Alesola. Madia. V. Mesa.
Messa. Messa.
Messa bassa, ^fessa piana.
si

che

lir

j)fcn.sola.

Quella che

Fah-^.

mano

Alesdo/z. Miscuglio. Zcnzoveratu.

giunto.

V. dt-'

mi'/.zahuia

T. de* Faleg. ).
Specie
di sega a mano o iminanirata,
Mezzavos ( T. mus. )
Cinsi chia-"

liquido.

del
celebra

]>iaila

Mezzasega

Mesdar. ^fcscnlare. Afi stare. TramC'


stare Tramniare, agitaie o con mestola o con mano , e dicesi piopriamcnte del tramenare i medicamenti
e altre cose lli[uide o che tendono

Messa

fallo

cornici.

mestare.

spos.

lunga.

la

selve a varj usi

<:he

Mescolato.
Mcsd.ida. Mescohirncnto. 1/ azione del

di

aslicciu(da ortli-

J>pecie ih coltello

l^lcsd.

Messa

che

T. di (Juc. ). Mezzaluna
Coltello ila minnzzure
( fior. rom.).
(cos
r.Mb. enr. in Coltelln).
di cucina
z/aluna

JMezzajiola
.'ifc.'itolirw.

mestola.

JVIesola.

inc/zo fra

1"

^fetadella. .Misura di
rKjuidi che tien la n.el del boccale.

Mesco! fora. Rnmajnolo pertugia-'


io. Cazza forata.
Zu<'ai' al niescnl. V. Zii'mp.
~
o
Mescola. Pultlla.
Mescolada. Mestolata. Colpo dato colla

al

il

bigliaido

giiioca al

SI

metza

T.<i

delle astieeiuolc colle

Mezzetta,

M'Z-^.

sottile.

l^lescolin.

Una

naria e (piella dtlta

di

ine//a palla vota^ con inaiiuo stretto

( fjoi'. )

(piali

ferro

j^uisa

V. IMasser.
T. del G. di Big.).

Mezad.ir-.

che si mescolano ncll ins:il:ita niiuuta.


Mescci. Hornujitolo. lnKijohi. iinmiijo'staj,MJato

Gg

Mia. ]\[io , mia ^ miei.


Miar. Migliajo.
Miuiina. Migliarola. Palle picciolisslme
di

piombo che

archibugi.

Michel. Michele.

s'

usauo

per

carica-

70

San

Far

u o

Mirini.

Lo

stesso

clic

Spatinar o Far patino. V.


Micrania. Emicrania.

e ^fisturato add.

ma non

il

verbo

Jili si arare.

Darsi iP attorno, ./((fuccendarsi. lAivorare syeditumettte.


Mislral. Fante. Sergente del Comune.
Mii,'nona ( T. ili Slanip. ). Testino minore. Sytc'ic ili caraltiTO dello J/f- Mloca. Lo stesso che 3J(>ca. V.
Mlou. Popone. Sorla di IVutto notissisnonnc ;niohr dal Fr-mccsi.
mo, molto acquoso e di buon sapore.
Miccino. Pochino.
'
IMlg(lin.
lVlij;il
1/ italiano Mellone significa proPocoino. Micoino.
un frullo allrinienti delfo
piiamenle
Milaloi. Millefoglie. Erba imtn elio ha
J)Ieliingolo.
De' poponi si noveli- foglio sottilissiniamonto tlivisc e iio
rano ni Toscana (come riferisce il
]\lchill(Va Milefoliiim dei l)otanicl.
Taig. Tozzcttl nel suo Dlz. ) le seJMilafoj ti* acijua. Finocchio acquatico.
guenti variet
Popone a serpe o
Mille fof^io acquatico ( cosi nt-l Tari^.
serpentino
arancino
Toz. Diz. ). Krha nota ciie il Phel,
, arancino lungo j arancino moscadello , di Spagna
hiidium aquaticum dei botanici.
bianco y lungo e liscio bianco , odoMilafo) e Miliroj ( T. de' .Mac. ). Cenroso piccolo di Portogallo o di Spatojelle. Il terzo slo:naco degli animali
gna^ peloso lungo ^ primaticcio ^ reruminanti.
tato j trombetto , vernino di Spagna
Mllons. Melenso.
bianco ^ vernino di Spagna giallo j
I^lillionari. Ricco di milioni. II ?/illiovernino lungo j vernino tondo y e vernaii e tic' Francesi.
de di Spagna.
Mina ( V. con!. ). Mica. Mi'^a. Non.
Mlou moscachdl. Popone vernino o
Minai. Mina. !\li.sura nota.
damaschino. Specie di popone di
^Nlinrionada. Minchionatura.
figura bi.slunga, la cui polpa di CoI^llnclonador. Minchiotutorc.
lor verde
bianco j inolio sugosa ,
3Hncioijar. Mineiionare. Corbellare.
dolce e delicata.
]Mlni;a. Mica. Miga. Non.
Anguria e mlon , ogni frult ha la
Minia. Midolla.
so stazoii
Proveiblo che; suol
IVlit^l.T.
Niicciolo. Osso. Seme, jinima.
dirsi per denotare che ogni et delO.sio che si genera nelle fruite , col' uomo ha certe proprie abitudini le
in pesche , susine , ecc. dentro al
1"
quali quando sono di stagione sono
amma e 11 seme
quale si coiLscrva
comportabili, e non cos quando le
dontle nasce V allx^ro.
Zugar a le mlle. V. Zugar.
vengono fuor della volta loro.
]Mlr. Migliore.
Mlonar. f'cnditor di popojii. Poponojo.
JMioranient. 3/i[^lioramcnto.
Mlonara. Poponaja. Luogo ove si .se-
^Iiorar. Migliorare.
minano i poponi.
La voce Ital.
31irasol. Girasole.
Mellonajo vale luogo ove si semi nano
Misar. Misero. Meschino. Cos ii senso
i
melangoli.
di s>enlura1o^ come In serjso di .scarMlum. Jlclunic.
IMlsslaras.

.so

picciolo

Mls'ciozz.

/^

poco.

stesso che IMcscolanza. V.

IMnazzar. 3finacciare.

Mneslra. 3/inestra.

Mlssa. Me.ssa.
JVIi.sser.

.S'//nrcro.

Il

padre della moglie

o del marito.
Mlssl. Rimescolato.
Misslada. Rimescolamento. .Ifistnra. Miscuglio. Mcseuglio. Mescolanza. Mescolamento. Mestura. ileschiamento.
Mischiamento. Mischianza. Mischiatura. Mistione. Meschianza. Mescolato. Mescolata. Mescolatura. 3Iischio. Mischiata. Mischiato.
Mlsslar. Rimescolare. Mescolare. Mischiare. Mescere. Pramisdtiarc. Frame stare. Meschiarc. Mescugliare.
Frammischiare. Immischiai e. Jnjormcntare.
Il Dlz. ha Mistura sost.

magnar

fn( stra

sta

mneslra

che anche dicesi

o saltar sta

O magnar
A questo

o saltar sto foss ).


fiasco bisogna bere o affogare , ed
anche semplicemente bisogna bere,
Dlcesl a chi siano proposti die partii,
e cui sia frza acc(;ltarne uno.
Mnln mnin. Muei muci. Voce con cui
galli.
si allettano
Ancie i Prov.
usano Minet minetlo in questo senso,
IMnuaja. jl/inuzznme. Minutaglia.
Mnuaja. Spiccioli. V. Moneda.
Miiuaja. Minuzzolo. Pezzuolo.
Alnud. Minuto.
si'

oss

M. Mo.

Particella riempitiva.

n.

No.

Mo

no.

M O

()

Moca. Lezio. Leziosogo^ine. Smanceria.


Moina. Sceda. .Modo pieno di mollezza ed af'l'eltazioue iksiIj da doiiue
per parer graziose e da' tanti uUi usi
a esser troppo vezze^i^iati.
Mocaj e Mot.ijaila. Mucajaido.
]VIoear.

Snio colar

e.

Mocar. Spuntare. Otliuulere.


JMoear. Soffiai si ( il na^o ).
Alocarla. ZiUire. Finirla. Acchetarsi. Per
es-

Al

ha nioeada z. L'

Zia

Jiniia^

acchetato.

si

Modriil

Arnese

di

latta

gargiuolo pi lungo

del lino.

M(eud. Mido.
Clii lu a so nid'ud al scampa dies
ann da pi. V. Ann.
Mreida. Li) stesso che Mola. V.
Mieuvar. Muovere.
Mognaga e Moniaga. Meliaco. Vini*

Specie

iaco.

botanici
Irutlo

Alocaru'ul. Spc^nitojo.

-,|

Modnll. Cicalata.

di

albicocco

d'

detto dai

Muluni arnieniacum)

di

un

il

.^

cui

aurino e

co|(r giallo

gratis.simo sapore.

chiamansi anche Acccmlitoj qiiamloj


levatone lo spegnitojo , vi si adatta in
vece un cerino per acceudcre i lumi.

Mogtiaga e ;Moni;ig;i. Meliaca. Utniliaca.


Frutto dl meliaio.
Moj. Bagnato. Molle.
I-ssar tutt iiKi). Ti asttdarc. Esser
tutti) molle di sudore.
Moja. /'ore uscita nelle frasi
III moja. In molle.
Meltar in moja o in moj o a moj.
Immollare. Ammollare.

Mocch. Ottuso. Sjtuntato.


Mocch. Stniic/atio.
Restar mocch. Istupidire. Rumincrc

Moja e Mojelta. Le molle. Le molli. Strumento di ferro da rattizzare il fuoco.


Mojam. Mollica.) e anticamente Aloisa.

slai^iiata

siaiile

latto

campana

lt};gia

ili

per lo pi coji naincoj ad


,
uso di sp<gner lumi.
Di questi
spegnitoj ne usa in cima a certe cuunc per ispegnere le candele che so-

no

ni

alto

nelle chiese

tali

cainie

Trasecolare.
Specie di moneta
Moenigh
d' argento veneziana cosi ditta dalattonito.

l'

efigic

coniatavi

del

doge

sopra

1'

Pietro

anno

.Alocenigo
if^'jS.

Era

del valore d' una lira veneta. Fu poi


la moneta stessa imitata nelle Zecche

Sahbioneta e di 3Iantova ^ e
Afocenigo mantovano aveva nel diritto
r arme del Duca Guglielmo
Terzo con attorno il suo nome , e
nel rovescio Sant' Andrea che consegna ima pissiile a San Longino che
gli sta
dinanzi ginoechione , ed in
giro il motto Aihil iste triste redempto.
Moclie. AWtfie. Smorfie.
3Ioehetta. Snwccolatnjo, Moccatoo , e
pi comunemente Smoccolatojc. Strumento con cui si smoccolano le candele o simili , detto andic dai Francesi Les mouchettes.
Mcol. Mccolo e fig. Bestemmia.
Tirar di mcoj o on mcol. Bc'
stemmiare.
l^Iodion. Modiglione. Mutalo.
Modista
Mercantessa d* oggetti
di moda.
di

il

.j

Wodnes. Modanese.
Aver dal so sul Modnes. Aver un

ramo

di pazzia.

Fetta di pesce. Quel


che tagliasi da uu
pesce pi lungo che largo.

Modrell. Rocchio

pezzo

circolare

La polpa

del pane.

Ml. Molle^ ed anche Floscio e Lasco.


Moia. Arrotato.

Molenda.
Mola da guzzar. Macina da arrotino.
Mola da molinar. Macina. Mola. Macine.
Molaiiura.

Pietra di Ibniia

colma

circolare

piana

di

sopiH , bue ata nel


di macinare.
Molar. Rallentare. Allentare. Lascarc.
sotto e

di

mezzo per uso


Ammollare.
Molar z.
la

Calare.) per es.

Calar

seccia.

la .secchia.

Molar. Arrotare. Dar


rasoj o

slmili

addjett.

lato.

Molar z

il

usati.

lilo

coltellij

a'

Diz.

Il

\\,\

Molato per arrotalo, affiProvenzali hanno il verbo

Anwiilar y e

Spagnuoii

gli

Ainolar

questo stesso senso.


Moietta. Arrotino.
Molln. Mulino. V. I\Iulin.
Molinar. Mugnajo. Mulinaro. Monarn.
Mohnell. Girella. Cosi chiamasi un ciin

lindro di legno che

s'

infigge nei

un pozzo per agevolare

stipiti

di

modo

d'attigner l'acf|ua.

Molinella. Burbera.

nico noto.
Molinella ( far
Molinella ( far
* (lor.).

due

la ).

la

).

il

mecca-

Strumento

Rotare. Aggirarsi.

Girare

Far bindolo

in

* (lucch.

).

tonda
Certo

giuoco che si fa prendendosi in due


per le mani e girando al tondo.
31ohzz ( terren }. Terreno acquitrinoso

w o

M O

"1

Monnga. Monaca.
Monai:a. Prete. Arnese di ecui jnettesi un caldanuio per

l^fonga e

La pannocchia

51olt

del

for-

moiiione spogliata ilo* suoi granelli.


Mol>in. Morhuio. Molle. Mor^'ido. Mnnt so. Questo ullimo ilicesi singolarnicnlo parlandi> ili panni.

Gnir
e

Jantuioi hiilirsi

ini>lsin.

pos.

lg.

ton

lo inolsino

fiq. ).

Colle buone

Colle dolci. Colle belle.


Mosii. JOflieehino ( cos lul Targ. Toz.
La cos detta cicoria
i)iz. e Isl ).

quando non

ancora cresciuta al suo

stato naturalo

e larghetta

tetta

non

cln
11

ed alcun

.*Na

clic

loglio

di

suo pinno

al

Ciehoriuni Inthybus

pi

di

ai-

rpullo

spuntare.

parvum

dei

botanici.

Molsin. .Mansueto. Benigno.


Molsina. Peculio.
Far inolslna. Ri c^ruzznlar quat-

Far

trini.

Ammassar

i^ruzzolo.

danari.

'Isinar. Riimmot biil.i-c.


Smalto composto
iSIolta. Getto. Malta.
di ghiaja e calcina. La voce Moltn
leggesi anche ncll" Aliprandina colon.
]\Ii

i9'2

Corbelle?

gno

in

i.sealdare

ia.

Wonagiin e Monghin. Monachino. Specie


di colore.

Mond. Mondo.

mond,

Anche

di sopra

unisce.

ndadura. Mondif^lia.
comunemente usasi al
( che
plurale dicendo D mondi ). Assai.
Infinit. Mondo. Subisso. Diluvio,
ytiiolo. Mercato. Marame. Flaiicllo.
Bui baglio. Gran quantit di cose.

]\L

I^lorido

pr' un.

Far carte

faUe

o falsissime per alcuno. Sparari pei alcuno. Suol diisi d' uno
che per isvisceratezza d' aflizione farcbhe per un altro qualsivoglia cosa,

pergrande e pericolosa eh' ella si fos.se.


Moneda. Minuti. Spiccioli. Moneta spezzata , minuta., spicciola. Vale mo\

quali ragguagliano

aluta,
il

molte

valsente di

delle

una

moneta maggiore, come sono i centesimi e


.s^jldi e le
mezze lire rii

spetto alla lira

scudo , ecc.
Moufrina

al cavallo
fermo.

varie

specie

rano

in

moro

moro

n)inor

Spaglinoli

e questa rispetto allo

Sorta di ballo forse


cosi detto dal Monferrato ov* ebbe la
sua prima origine.

hanno Mun-

Mora. Gelsa. Jfora gelsa dfora. Sforala. MoTajuola. Frutto del gelso.
Mora. Mora prugnola. Frullo del pruno
o rovo.
Mora ( zugar a la). V. 7jUgar.
Moraccia ( T. de' Mnnis. ). Morsa. Sfrnmenlo col quale si piglisi il labljro

simile facilmcntt;

si

Mouzuda. Muiinimcnto.
o
Mora. V. Erba.

gna e

di

gli

ton in questo senso.


Mcinzar. Mungere. Mugncre.
Monzi. Munto.

Al Signor
a mett
e p
i
a compagna. Dio fa i^li uomini j
e..w" 5' appajiino.
\ ale che la gente

al

nete

Jfeliaca. \. Mognaga.

Moniaga. Meliaco. V. IMogn.'ga.


IMontadora. Cavalcalojo. MoUatojo.
Dicesi delMontar ( T. milit. )
r andaio i .sitlilati a far la guardia in
qualche luogo. Dal fr. Monter la ^arde.
I\Ionlon. Mucchio. Monte. Monzicdiio.

bianco
al

Moneda. Moneta.
Far moneda falsa

letto.

V. IMonnghin.

IVIonghin,

IMoniaga.

il

e si slrigne per-

ch stia
Morar. Gelso. Moro.

E.

l\Ion.ila.

Monija e

di

fjorajo o
il

fra le

Toscana

moro

il

della

noto

quali

annove-

il

si

moro
frutto

di

paonazzo

frutto

moro
moro

Albero

fiore,
di

China

il

foglia
,

il

di

frutto

nero
il

moro

di

di

Spa-

arancina,

moro

il

moro
il

papirifc-

ro, il moro romano bianco, il moro


morajolo , ecc. Vedasi il Targioni
Tozzelti nel suo Diz. sotto questa
voce Moro.
Morara. Moro rosso. Specie di gelso
cir il Morus rubia di Linneo. V.
il
Targ. Toz. Diz.
.
I\Iorarin. Gclselto. Gelso novello.
Moii)ezzar. Ruzzare. Galluzzare. Far
baje, scherzare, giocare.
Morbi n. Zurlo. Zurro. Ruzzo. Ruzzamento. Gajezza. Allegria.
Aver dal moibin. Essere in zurlo.
Pas.sar al morbi n. Uscire il zurlo
o il ruzzo del capo ad alcuno. Vale
non aver pi voglia di ruzzare.
Cavar al morbin. Cavare il ruzzo
O il zurlo del capo ad alcuno. Vale
farlo stare a segno, in cervello.
Calar al moibin. Uscire il zurlo
o il ruzzo del cupo ad alcuno. Vale
non aver pi voglia di ruzzare.
Morbinos. Ciancione. Gajo. Ruzzante.
Ridoso. Risanciano. Bajonc. Bujo-

^
I
|

M U

M O
Burlone. Che nma

naccin.
ciance e ginoclii.

d far hajc^

Bajona. Bnjnnaccia.
JUorron e Moicnj e "Moiclic^n. Moccio.
Moccolo. i)\\AV o.s( re rilento del cer3Ior))inosa..

vello eh* esce d;d naso.

Color l)nmo

Mordortf (add.)
misto di rosso.
Jili^tdor
1^

Acati,

Vccc

eoinc

pri'tta

frare.

pu vedere

si

uel-

frane.

Morello. J'^iolncco.
Morene e Moroide. F.morroiili.
Moros. Atnantc. Ganzo. madorc. Vel
contado toscano dicono anche Moroso.
Gioiosa. Amante. Ganza. Amanza.
3Jors. Morso. Freno. Si divide in gncirdia e in imboccatura.
Moicll.

feno col
quale
faldiri e simili tengono fermo
il
lavoro (he hanno Ira mano.
Ganasse. Guance.
Mas'c. Anello.
Bocche.
bussola. Dado. G(dleito.
Le altre parli della morsa sono il
la molla e le
cavalletto , il bastone
rape re Ile.
Morse. Addentellalo. Bornj. Mor.ite.
quali sporgono in
Pietre o mattoni
fuori (\ii liti do" muri , lasciativi a
fine di p(itei\
collegar nuovo muro.
IMorsett. Piccola morsa,
]^lorsgar. Mordere. Morsicare.
Worsgon. Morsicatura. Morso. MarAloisa.

Morsa. Strnmciito

di

.secchiatura.

!Morsgon.

V. Pan.
Gatta morta o mogna. V. Gatta,
Mort. Lo stesso che IVIagot. V.
Mortar e i\Iortei\ Mortajo.
Morter. Mortajo.
Mort in. Morticino. Jiforto da s.
Moiuhi. Manobbio. Erba nota che il
Mai rubium i'ulgare dei botanici.
Mosca. Jl/osca.
Gnlr la mosca al nas. (fig ). Saltar
la mosca o la mostarda al naso.
Pigliar del moschet ino. l\Iontare y
di mort.

salire o venire
il

grillo.

Dar

il

mnschcrino. Pigliar

nel naso.

Marinale.
d' un di

Adirarsi subitamente j e
questi tali che pigi' i pdi leggieri

minuti piin tigli

dircbbesi eh' Ei pimoschini per aria.


Moscadella. Schiarea. Sclarea. Salvia
glia

di

fatto

legno,

di

folli

di

e lunghi

ci ini

f'gg'^

pennello per cacciar le nmsche.


AIos(all e !Mos(aton. V. t'va.
Moschett. Softracciclo. La parte supeili

cortinaggio

del

riore

del

letto.

Zenzariere o zanzariere (juel cortinaggio che difende dalle /Pinzare.


moschett. Letto a sopracEell
cielo 7 a camerella o da campo o a
campo. Spe( ie di letto con sopraccieio.
IMosgar. Morsicare.
I\Ios"a(lura. Morsicatura.
Mossa. Ij stesso che Gagarell V.
IMossolin. Moscerino.
IVIost. Mosto , e quand" cotto Sapa.
.1

Pigiare. Ammostare. Premer


uva per farne uscire il vino.

I^Iostar.
1'

MoslaKPula. Ammoslatojo. Strumento


con cui si ammosta.
Moslin. Presmone. Vino clic cola dalpigiarle.
ili
l' uve prima
Mostrar. Mostrare.
Ringhiare e fg.
dciit.
Mostiar
i

cio diinnslrarsi arpronto air ofiesa e alla ddrsa.

J\fostrar
dito

denti

Molta. Mucclo. Monte. Rovina. Per


es. Ona motta d' cadaver. Un monte
Parlandosi di rovidi cadaveri.
nacci, mattoni , sassi, direbbesi Ma-

Torso.

Mort. Morto.

Pan

7!^

forma juadra ,
che serve per
inipiiiinalo li tela ,
guardare dalle mosclie carne od altro mangiare.
ISIoscar<cnla. Rosta. Cacciamrschc Scacciamosciie. Pai amosche. Slrunieiito
regoli

sabatica. Erba nota che la Salvia


sclarea dei botanici.
Moscardin. V. Pir.
Moscarocula. Moscaiuola. 3foscaj ola.

Guardavivande. Arnese composto

di

ca o Muriccia o Sassaja.

Mosso.
M'>z. Moggio. Misura nota.
M()zz ( da stalla ). Mozzo.
]M<^)vesf.

IMozz. 3fozzato.

Mozzare.
Mozzcova. Codimozzo.
Mozzg. HJozzicato.
I\lozzgt e Mozzgon. Mozzo. Mozzicone.
Msada. Mesata.
3Iozzar.

Msser. Suocero.
Mssora. Falce da mietere. Falce messoria. Sfrumento rurale notissimo.

Mncc. Mucchio.

MiKC

mucc. In gran copia.

Zitto.

Mucccll. Macchietto. Jfucchierelln.


Muccell ( d'nos). Castellina. V. Zugar.

Muccia. Mucchio. Monte. Monzicchio.


Mucciar. Ammucchiare.
Muda ( T. di Cac. ). Chiusa. Per es.
3Iettar i ose] in muda. Mettere gli uccelli in chiusa. Metterli al bujo acciocch non cantino, ma si riserbino
a cantare al tempo dell' uccellatura.

N A
Ci che

3Iik1u. ^fll^a.

si

tlonc in serbo

per mutare , il eiuiibio. Por


nuiJa d*leu/tuj. L'nu mula

es.

Oria

ti

len-

Mus.

zuola.
Niula. Mut.i. Ihccs'i Mula a (juatU'o ,
Mula a sci , e vale la carrozza ti-

li,

cavalli

nicdesiiui uniti insie-

per

tirarla.

i\.

anche

me
Muda,

ila

sei

cavalli

bauibozz

in

cuna. V. B,>m-

Mnient e !MulVolent. Mujjo. Animujjlo.

Amwufjlo.

mul.

IMusarccul

pamcnto. Ostinazione.
Trar al mul. Incaponirsi. IncapocIncocciarsi.

Incaparsi.

cocci.

Picapo.

Scaponire.
Scapriccire.
Vincere la caponeria , la cnprubicria

ardilo.

Dicesi di quelF

JNIul

ammacca-

che resta in un pane in quella

un altro, o
Francesi hanno Baisure

parte che ne ha toccato


I

questo senso.
Pan mul. Pane mazzero. V. Pan.
Midazz. Malaccio.
Wulent. Fortice. Mulinello. Riiroso
<i' acqua. Aggiramento.
Muhjlta. Arrotino.
Mulin. Mulino.
Chi va al mulin s" infarina. Clii
pratica col lupo impara a urlare.
Chi tocca la pece o si imbratta o
si sozza. Chi pratica collo zoppo gli
se n^ appicca. Chi dorme co^ cani si
in

leva colle pulci


Mulinar, Mulinell
Molinell , ecc.

\)(:\\..
,

ecc.

di

V.

eh.

Mul. Restio.

]\Iustacc.

Basette. 3Iustacchi. Baffi.


Far atti umilianti.

iMustazz (fardi).

Mutria. V. Semina.
;\h'(zar.

Muggire.

Muzzar. Scivolare. Sdrucciolare., e conr


voce latina Labere. In alcuni hioghi
d" Italia dicono anche Glisciare.
Mzadar. Lo slesso che Masser. V
Mzcn. Lardone. V. Mezen

sig.

Molinar

iN

Muraja. Muraglia j ed anche Parete.


Murajar. Murare.
Murajoeula. Muricciuolo.
Murajceula dal pozz. V. Soj.n.
Murajce-ola.

Uomo

alcuno che s' incapriccito di non


fare o non dire checchessia.

d'

forno.

del ritroso.

foibl.

per iscaricar la lesta.


Mus'c. Muschio.
Musin. Musetto. Visetto. Musino,
Far nusin. Sogghignare.
Musin. Caparbio.
Musina. Salvadanaio. Vasetto di terrar
fanciulli mettono per
colta in cui
un foretto eh' esso ha i loro danari
noi li polendo poi caper salvarli
vare se non rompendolo.
Musnent. Lordo. Sporco. Imbrattato.
Sucido. Bruttato. Sozzo. Macchiato.
Imbrodolato.
Intriso.
Insudicialo.
Insozzilo. LcrcifT. Imbrattato. Im
pacchiucalo. Sucido. Bruito. Insuci"
dato. Conlaminato.

pricciare.

il

cavalli

ai

Fhe capo o il
Tor o Vinzar al mul a un. Sca-

tura

Far come

T- de' Man.). Frenella. Museruola. Ferro che mettesi in bocca

Mul. Miila'^inc. Caponeria. Capona^gin e. Caparbiet. Incornatura. Inca-

broncio.

moi'dano.

Intesta.

gliar

tener

Musara e IMusaroeula. Musoliera. Strumento che si mette al nuiso a' buoi


e simili j>erch non mangino o nou

Mul. Mulo.

chirsi.

Mus

Muii^l. Muggito.

V.

propiiatnente de^li animae per ischcr/o o scherno anche


y

dello schifo

Mutlir. Ammiifjire.

Ostina o Inlesl icom' e on

Parie

colombi del Rinibussato. Far buzzo.


Mostrare mal umore, collera e dispettoFar al mus. Far ceffo o malpiglio^
ed anche Torcere il muso , cio Far

hozz.
31>ilVi.

Muso

tare o

.ululare.

Muilar

la

uomini nel qualcasO dicesi an-'


che Ccffoy Grifo , Grugno^ Mostaccio.
IMus. lroncio. Muso. Musata. Buzzo.
Ciifiiilio. Certa aijtjrottatura del viso
con cui si viene a mostrare collera
o dispetto.
Far al mus o al mus lom/h o ona
spanna tP mus. Pigliare o fare o por"

Cosi chiamasi un numero di cintpic


(^rri da calze.
Muilaude. Mntaiidc.Brachc.Soltocalzoni.

Mudar,

cc

officinais dei botanici.

degli

....

atutc Zu;1\ d* gucc

c<{

tiiria

ed

tjuiiltro

rata

Erba nota

rictnria.

yetriuola. Murajuola.

Pa-

Nalur. Ceppo di Natale.


Pan da Aadal. V. Pan.
Nadalin .... Fanciullo nato a Ceppo
adal.

di

Natale.

N^dar. Anitrbccolo. Anatroii(y


Nadra. Anitra. Anatra.

N A
muffa
Dar

Nanchln. Anchina. Tela d colore gl:llastro clic ci viene dalF Indie, <; clic
fatdnicnto lia preso il nome da NuaVnxj citt della China.
Nanfa (accjna). Ac(jna Linfa.
Nanna. ISanna. Voce die i Luinbini
usano per dir letto.
Far la nanna. Dormire Far la
nanna. A/idurt' a nanna.
Nantr ( v. coni.). In un subito. In un

di melarancio. Suol dirsi d' uno


che [)ret('nde esser molto dilicalu iti

qualunque geruTC

Aver

orrline

valoiX'

in

dramn)a la AV(<7//Vt rapita stamj)ato in Milano del i-(p


atto Inscena xi.
A questo proposilo

tuni

dir C(d naso e

finito

il

li(pioie spiritoso

(piale si

moltissime specie di questo albero che vanta la


Toscana.

Voce usata nellaj'rnse })lebea


Passar per narigiola. Passar per

Andar per

via.

via.

Naron. V. Uss.
Naroncol. Ranuncolo. Erba e fior noto.
Narzls. Narciso. Fior noto y di cui il
Taiff. Toz. nel suo DI/, annovera le
seguenti specie conosciute in Toscana , cio
Narciso a campanelle ,
:

donna del Giappone dippio ,


jacobeo , marino poetico , sanguigno superbo.
bella

Nas. Naso.

Aver

la

gozza

al nas.

Moccicare.

Smoccicare.

Nas

arvll

Nas

fatt a

marlella.

aquilino y e in modo basso Naso


che piscia in bocca.
Nas schizz o muflln. Naso schiac-

Naso

ciato

Ulto nella toppa

camuso

ricagnalo.

il

naso.

ciusara

Quel ferro
)

che rice-

ve

la

stanghetta della serratura,

\
'

Nasp.
d'

Nariyiola.

per

Nasett. Boncinello. Nasello.

Arancia.

znccaro.

colla gola.

piatto.

le

cosi

Di crlato. Di furto. Alla celata. Alla sfuggita. Di piatto. Alla


macchia. Soppiattone. In celato. Per
furto. D^ involi). D^ imboliti.
Nasett. Monachetto. Nasello. Qiul ferro
in cui entra il sahsccndo ; e l' accavalcia per serrar l' uscio.

come acqua-

Melarancia. Frutto
dell' arancio
Aranciata chiamasi
una bevanda fatta con aranci e con

non

per

Nappa. Cappa del cammino.


Naranz. Arancio. Melarancio. Albero
che produce le arance. Si vedano nel

Narariz.

pronunzii

pel naso. .\l)biiKlulare alcuno.


Nasada. Fiuto.
Nasar.
Annasare. Fiutare. Odorare.
a sur e.
Nasarola. ^Museruola.
Nascondon ( da ). Di nascosto. Di sop-

vile o simile.

Diz. del Tai-q. Toz.

FaveUaro

Menar

suol mangiare da noi infuso in rpialclie

si

....

I\Inar pr';d nas. Pigliar

Arancio della China o cinese.


Arancino. Specie d' arancio Tenutoci
dalla Clnna , le cui foglie sono picil

habcre nasum.

modo che

in

sfahihto

Naptliti.

c^t

NfU omnibus du-

ha detto

Parlar in dal nas

c piecolo

nel

i'Mar/.iale

redole del giuoco 5 coinhinazioche


Fiorentini ehianiano anche
volgarmente Napoletana.

cole

bocca a Messer Lorenzo podest di

Modena

dall(,'

110

di c<ise.

du

bus in dal nas. A\cr


buo'i naso. Esser saporito , giuilizioso. Corrisporule alT emunctre naris
esse dei Latmi
Il proverbio tUbb' essere modanese venendolo io posto

Napoletana e N'apola (T. diG). /^crzicola. P^crzot^ola. Nnnicro di tre o


pin carte andanti che si set^niitano
serontlo

al uas.
la mosca
Vciir la
al naso. V. Mosca.
dal nas su tutte le cosse. Puzzare

i fiori

attimo. In un tratto. In un hacc/iio


luilrno.
J.il
\-rtliic al non {fdcrc.
In un credo. Frasi di cliiaro sii*.

1'

-r>

nn'r

Aiiilroccolo.

Niiclrott.

IV

Ani trino.

Ni^drln.

Naspo. Strumento fatto


un bastoncello con due traverse in
Aspo.

croce , contrapposte alquanto distanti


fra loro, su cui Ibrtnasi la matassa.
Nassar. Nascere^ e con voce latina Orire.
Nassar con la camisa. Nascer vestito. Aver la lucertola a due code.

Vale esser fortimatissimo.


Per tutt quell che pa'ul

Tiassar.

Per buon governo.


buon rispetto. A buon essere.

di

cautela.

eli. sig.

L' Ambra per

Per
Frasi

ne' Ber-

nardi ( at. 1, se. I ) disse anche


Pe' casi cie nascere possano >
Nassent. V. Mal.
Naslar. Nastro.

Navaroeul. Navicellaio. Navalestro. Navichiere. Colui che guida navicelli e


con essi trafitta ne^ fiumi.
Navazza. Bigoncia. Quel tino in cui si
raccoglie e ponsi P uva per poscia
pigiarla e porla sotlo ai torchio.

Fra

N O

76

noi per questo


linitjo

e a

ic

foijtiia

N
ipiente quadri-

di

nave.

V sottile.
).

Sjiunla. Spola.

Strimjculo di legno a i;ui>a di na\ iolla ove con un f:isrrJlo detto Spoftlo

tiene

j>er uso- del

il

raniu

tessere

ripi'no

del

facendolo

sare tra
fili
Kir ordito.
^avstdla (T. de-li Ar-. ed Ecc.).

pas-

vicella.

Vaso

Na-

V incenso.
N. Ehi.
Nebbia. V. Fumana.
Nebbia ( T. d* Ai^ric. ). liupf^ine. Macclne che appariscono sulle biade e
in cui ticnsi

sulle piante quanilo intristiscono.

Nebbia. Annebbiato.
Tiv\An:HT.d'A^r.). Annebbiato. Intristito.
Ncdar. V. Nadrott.
Nega'r. Affogare.

Annegare.

Negar. Nero.
Negar. Negare.
Negozi. Affare. A'egnz/o.
Negozi. Bottega. Fondaco.

Telonio.

Banco. Luogo dove si negozia, dove


si tengono mercanzie.
Negrera. Mostaja. Uva mostaja. Raffaone. Specie d' uva neta. V. Uva.
Nerlina .... Specie di stola.
Nespola. Nespola. Frutto del nespolo.
Nespolar. Nespolo. Nespilo. Albero noto.
Netladent. Stuzzicadenti. Dcntelliere.
Nettaorecce.
Stuzzicaorecchi.
Piccolo
strumento d' avorio o di altra materia col quale si nettano gli orecclii.
^
Nettar. Nettare. Pulire. Forbire.
Nettar al paes. V. Paes.

Ncv. Neve.
Al sol masna d'ia nev .... Diccsi
d inverno quat)do il sole appare per
breve trmpo sul!" orizzonte, e dalla
si l,a

luo-

go a temer di nevicata.
Nevar. Nevicare.

Madonna

la

d'

la

ZericFula

d l'inverna semm ff/^ura , o pioyar


o ncvar , a gh* n' trenta da passar.
\. Zerirrula.
Nevola. Ostia. Pasta rirVitta in
sime falde per uso di .si^'illar
tere

si

fa

di varj colori.

sottilisle

let-

A Fi-

reuze rbiamansi Ostie in bollini.


^
NjK' ta.
Nulla. Niente. Ncentc. Nonnullft. Noncovelle. Dal latino Ne
gatta
quidcm dicono alcuni.

iVrrg

(secondo

suU" aril

Cesar.

Sag. sulla Jlos. delle lingue).'


Quest* ullinja voce pariebbe preferibile alla prima d* .\lgarotti , stante V avere
noi gi in altro senso la voce ital.

Ni celli ti re.
Niente. V. Ntrota.
Nigrera. V. Uva.
Nitiagatla. Altalena. V. Ziigar.
Nitiar. Cullare. Anninnarc. Ninnare.
Ninar. 'J'ener in pastira. Dar pasto o
paroline o simdi
ed anche Mandar
d^ oggi in domane. Tenere in tcmpOy
a bada j in palazzo. Dare o vender
bossolctii. f'^ender vesciche per palle
grosse. Frasi di eh. sig.
Niiiaras. Dimenarsi. Cullarsi.
Ninin. Porco. Porcello.
Nuizar. J/iinonit ttcre. Intaccare. Co-
niinciare a far uso di checchessia togliendone una parte. Il Ferr. accenna come origine di questa voce li
Ni''()ta.

latino

costituzione dell" atmosfera

stesso che Nivolazz. V.

chit.). Anniccliia e

IVvoI. jVat'olo.

di Tcss.

Lo

Nicciar. Nicchiare (Algar.

favori. \a\o/u\ Napo. Specie di rupa

KavsoUa (T.

Nibi. Ebulo.

C)

Nicc. Nicchio. Nicchia.

gavazza. Cassanuuiiii.
Navoiantament. Iruonsiderattimrntc.

luiisza

'

Initiari.

Nlnzorul. V. Lenzopul.
Nivol e al pi. Nivoi (v. cont.). Nuvolo.

Ebbio. Fbu lo. Specie di IVutirc


detto Sambucus ebulus dai botanici.
Nivolazz. Nuvolaglia.
Nizz. Livido.
Ni zza Manomesso.
Nizzadiu'a. Lividura. Monachino. Ma-'
scherizzc. Livore. Lividore. Lividezza. Livido che resta nella faccia per
qualche percossa.
IS'X ohzz.

Nizzar. Cigionar lividore.

Far

illividire

o inlividire.
Nizzar per Ninzar V.
Nizzfi'ula o Nizzolar. Nocciuolo. Avellano. Cordo. Albero noto che produce
le

nocciuole.

Bacuccolo.
n frutto di questo albero si chiama
Bacuccola.
'^'\7Mp\i\.\.Nncciuo1a. Nocella. Avellana.
Frutto del nocciuolo.
N. No.
N p. 3Tai no. No certo.
Nizzieula

salvadga.

Nocca.
Nodar. Nuotare.

I^od.

Nodar o Noder. Notajo.


Noeuv. Nove.

Zugar a le nceuv buse. V. Zugar


Nfeuv. Nuovo. Novello.
Nogar o Nogara. Noce ( albero ).
Nolar. Noleggiare.
NViLsin.

Noleggiatore.

o e
Noma. Sol^.

O E

Sotaiitu. Solamente, p. es.

Io solo.
Nonaiita. Aoi'anta.
IVoin

ini.

Nonno.

Noiio.

Kos. Noce. Frutto noto flcl noce.


GarJ. G/icri^io.
(Tiissa. Guscio.
Gat'ii^Iiiy.

jNos

Pan

Noce

di sot~

tcccoydi so ttecc/ti^ so tlecciysotl" occhio.

Stralunar

occ Stralunar ^li occhi.

Occ. Gemnui. Occhio

le noci.

In.scrir a

Occ

esci.

ili

vite.

Pullulare.
occ o a occelt. V. Inserir.
Badii.

fora

M('tt;ir

occ.

Occ. Al

Occ

Nuvolo.
]\u vola ras. Annuvolarsi.
Nvada. Nevicata. Ncvazzo. Nevajo.
N\ar. Nevicare.

IV u voi.

et) di canide
ponte ^ ecc.
j
T. di Stamp. ). Occhio (cosi l' Alh.

bass. in

Ocuil e

Oucllo

spazio

le

il

Diz. dil Gri.sell.

).

lasciano tra loiu

clu-'

linee o aste delle lettere.

Occ d'bicu.

Brindi'

Toz. Diz.).

maggiore

Trfrg.

Chrjsatilhcniuin lcu~

Il

cantliemum dei botanici.


Occ d' mosca ( T. di Slarap. ). Nompariglia minore ( F Alb. cnc. in Nom-

ISv e rsvoda. Nifole.

o
(

Occhi cisposi.
occ. V. Fasu.ul.

Aver l'occ. Aver occhio.


Guardar soli' occ. Guardar

nos. Alihacchiarc.

Noser. Noce. Albero che produce


IVoSftta. V. Zut;ar.
IVoslr.iu. Nostrano. Nostrale.
IS'ottaila. Nottata. Nottolatu.
ISu. Noi.

irisberz^n.

Fastt'ul da

le

.f

Occ

/milcscia.

nos , niagii;ii- ila spos


Dettalo die si usa ranjij;lianiUMiti; piT
denotare quanto siano saporite le noti
accompiignate col pane.
IJallar

sborl.

arrt)\ esciale.

Mitilo.

Laria.

hoL'Uj^'a.

;7
Occhi spaventati.
ga/.tf'jj. Occhi cesii
di gatto.
sg.iibl.'i.
Occhi scerpclliiii ^
sciiirpellati , che hau
hp.dpcbre

Occ
Occ
Occ

). Specie di carattere da stampa eh" il pi [>iccolo di tulli , e che


corrisponde prue isamente alla Pari^
sicnne o Sedanoisc de' Francesi.
Occelt. Occhietto. iJim. di Occhio. La
voce Occelt u.sala nella frase seg
Far r occelt. Fare agli occhi. Vale
vagheggiare , fare all' amore.

pariglia

)I)c't.

zu^ar a 1" ). V. Zugar.


Funerale. F^eqnic.
nioucla aut.

<)l)ses... Sp(!ci'

(li

Oca. f^occ usata

ncllii

ni.Mit.

frase
Porre o piantare

Andar in ix a.
una vi^na. fage Ilare.

^Ion

badare

a quel che altri dica.

Andar
lare.

in

Dondolare. Ninno-

oca.

Baloccarsi. Trattenersi in cose

poco momento.

di

Andar
da/si di

in oca.

far

Occ. Occ/iio.

Dimenticarsi

scor-

checchessia.

Palper. Palpebre
Orla (Ile palpcre. Nejntello. Nipitello
J^us. Pupilla
Calamar.
OccUiaja
Sberzi^na. Cispa. Culla.

VA'].

Ci pila

Cavar

occ. Sdisoccliiare.

Cinxv le putine ai occ.

Ore
Oc<

Ili

Far

da
furbi

t'alcbett.
,

V.

Occi

Patine.

grifai^ni.

accorti.

occ dal por/eli. Guardare a


stracciasacco o a S(/uarciasacco. Cij)igliare. Guardare di mal occhio, con
guardatura burbera, a traverso, e
1'

con mal piglio.


Voltar Tocc. Corre animo addosso
ad uno. Cogliere in odio alcuno.
Yale cominciar a odiare qualcuno.
Costar on occ. Costar un occhio
Costar salato. Costare il cuore o //

cuor del corpo. Dett. di chiaro


Far i occ slrclt. Sbirciare.

sig.

Occelt. Monachetto. V. Nasctt.


Occett di cadnazz. Boncinello. V.Nasett.

Occiada. Occhiata.
Occiada d' sol. Finestrata di sole.
Dicesi quando subito dopo una pioggia o frescura s' apre un tendone di
nuvoli per cui passa il sole.
Occiaj e Occial. Occhiale.
Occiar. Adocchiare.
Quella
Occin ( T. de' Macella] )
parte della testa dell' animale che

comprende F occhio.
Odi. Oca. Papero.
Paradis di odi
ischerzo

non

d'

un paradiso

esistente

Di cesi per
imagiuario ,

e in alcuni casi ritiensi

anche per Inferno. Casa calda.


Odi mergou. Smergo. Mergone. Mcrgooca. Uccello noto.

Ochella.

Ugola.

Ochin. Papero.
Odar. Susurrarc,
Oclar.

Dar

la baj'a.

Oeuf. V. Oeuv.
Oculi ( v. cont. ). Olio.
Boccalia da 1' ceuli ben.

Utello.

-s

O N

Olom. Olmo. Albero

{che anche scrivcsi Ocnf). Uovo.


Quel
Oi'O y e<\ al pi. O'/ ed Uova.

Ocuv

\ascllo sopi-a di cui j^ inottouo le


colle vieu ilt Ito l'ovarolo.

Om. Uomo.
I^eir om. Uomo avvistato , bello
,
appmisrenie.
\v\[ om. Btilsawino.T\or noto della

uova

d'uovo. Tuoro. Torleiiv. Chiara iV uovo,

Balotta. /?()<'

lo.

C-iar

li'

Balsamina

Om

albume.

itipaliens de* botanici.

Uomo scarno

sutl.

Oeviv ilur. Uova sode ( cosi ha


r Ali). l>:ss. in Ocuf^ e cos dicono
Toscani ). Uova colle e Indutulli
rite neir ar<|\ia calda che iisaTio speci. tlnun le a* tempi della Pascjua d* uo-

magro y

vo o

senza polpe.

magar come ona slela. Uomo


allampanalo , lantcrnuto . Ossaccia

Omazz. Omaccione Acc. di Uomo.


lion omazz. Omaccion da bene.

stesso che Endas. V.


Cerijhln. Uova cotte nel tegame.
Cosi < hiamaiiOeuv a la trippa

uova

le

$1

dirotte

in

raolli

nella

cotte

pad(

pezzeltini.

Ila

ma

Olire

qui nominai' di coltiu'e


di uova sono vi alliesi le ol]ogate ,
cio sommerse e colle uell' acrpia bolspecie

olle

lente, e le affrittellate, cio colte uelrollo o nel burro intere intere nella

padella a foqgia di

Cambrar

da

iVitelle.

Cuocer

ul'uv.

le

uova

I/gegni.

V. Opere.

Cialda.
Of. Uoce usata nelle frasi seguenti:
A of.
ufo.
Vivar a Magnar a of. V. Magnar.
Offizi. Salterio. Librctlino su cui i fana leggere
ciulli imparano gi tempo

Ofelia.

e che contiene alcuni s.dml.

...

Offiziallt
cpiantt

Il

corpo degli

ufllziali

d' uflziali.

Olliziceul. Lyjiziuolo. Ufficiuolo. Libret-

tino.

Ogn. Ontano.
d* all>cro

Alno. Ainidano.

Sorta

noto.

Ognimenldch. Botto lotto. A ogni pie


sospinto. Ogni volta che.
Ognizz. Ontano. Alno. Y. Ogn.

Oi
Ojo

rschim.

Oli.

Ojo

d'

Ehi. Ol.

Olio.

ravizzon

Ojo d'Ila o

d' li-

nosa. V. Ravizzonj Lin, l^iuosa.


Al guadagn d' Cazzclt rpiand l'an-

Ombrella. Ond>rello. Parasole. Solicchio.


Ombrella. Arnese notissimo per riparare la pioggia o il sole. Esso ha
Spicchi j Stecche e Cappello.
Ombrcllajo.
Oml)rellar. Onibrelliere
Fabbricatore d' ombrello.
Ombnlllu. Ombrellino. Dim. di Om.

brello.

Ombn'gol. Ombellico.
Omb?-ios ( v. coni. ) e Ombros. Ombroso-,

Ombrlos

bere.

Oeuvre.

Om

Ocuv Sem. Lo

affilato

Om

risurrezione.

gracile, che ha poca carne.


sutl sutl.
Uomo segaligno.
Adusto di comjdesslone.

ili

nolo.

V. Guadagn.
Colar al boter in sui gnocch o \ oli
in s'ia fava. Tener fante e fincella.
Stare in batba di micio o di gatto.
A." ino biancp gli va a mulino. Poter senza sole fare il bucato ( Adini.
Sonetti ). Poter pisciare a letto e
dire io son sudalo ( Lippi Malm. o
Adlm. Sonetti). Suol dirsi di persona
pr' ojo.

agiata di fortuna, a cui arrida la sorte, a cui tulio riesca bene.

Ombros.

Sospettoso. Dif"-

niet.

fidente.
Orner. Omaccion da bene o di garbo.
Omin. Monaco. Quella travclla corta
di mezzo d' un ravalleUo di tetto
cln , ^vissamlo fra
( r/' ona cnvriada )
piomba
puntoni
brazzaeuj
i
due
(
) ,
sopra 1 nstlceiuola ( conia d^ ciav ).
On)ln ( T. di G. di IJig. ). BuUli *{[\in- ).
Pezzetti per lo pi d" avorio o simile
che si pogono dlrilti in mezzo alta
tavola da bigllardo , e clu si faimocadere colle biglie nel cosi dcllo-

giuoco de'

birilli sul bigllardo.

Zugar ai omin. *V. Zugar.


Omin. Omiciattolo. Ometto. Omettolo.
Omicialto. Omicrialto. Omiciattolo.
Omicciattoln Omino. Omicciuulo. Dimin, e avvi, di uomo.
Bon omin. Buon uomo.

Per es. On di
asan. Un dito , un asina.
Ona. Una. Per cs. Ona cavra.

On.

Uno.

Un.

on

Una

capra.

Onda. Onda.
onda. Stare in sul grave
o in sul mille. Imporla troppa alto.
Aver gran fava. Aver della chielta.
Far V omaccione.^ cio aver albagia ,
boria, fasto, pavoneggiarsi, ecc.
Ongella (T. delle Arti). Ugnetlo. Specie
di scalpello noto.

Daras

ci' 1'

Ongla. Unghia.

Magnaras

le

ongle.

V.

3IiignaE.

O R
Patti. *

Onoranze.

( lor. ).

Cos

chla-

que' regali o doni , consistenti


per lo pi in lino , polhuni , uova ,
bt'lvaggiunii e simili, die il conduttore di beni rurali (tl)l)lig;ito a
niandate in certi dati tempi dell" anniarisi

no

K)catore

al

ci

iii{li[)t"ii(Kiile-

inente dal prezzo convenuto per la


locazione. Questa voce Onoranze cor-

risponde alle voti


vin e Faisances.
Ont. Unto.

Ont

bsonl.

Unto

lVance:>i

J^ot

ile

d'acqua che esce da un loro circolare di mi soldo ili iliaint tro cou una
Untare. Ugncrc.
Onzar assolutamente ^ e Oiizar con d* la
sonza d" hosch. I^landai e a Legnaja,
Dar le J'rutta di ser Alberico. Suonar le naicheic. Zombare. Dare un
U/ipi'it'.

livellino

una

un earjiiccio

dirotta,

una

un

rij'ru.sto

l'iec/iirrella.)

un zom-

banienio. Percuotere. Picchiare. Pifferare. Battere. iJar busse , percosse.

Onzuila. Unzione.
0])ere ( T. de* Fai). ). In^e^ni. Pezzo di
l'erro per lo pi di forma quadra intaccato o tralt'rato e appiccato alla
chiave il (juale passando per altri
leni appiccati alla serratura detti anch'essi in^ec:ni in toscano e opere fra
noi,

0|M

fa

1^.

jo

ulllzio

lavorato

di

aprire e serrare.

Add.

Operato

di tela

o drap-

opera.

Opera jo.

Opera ri.
0[)i.

Oppio. Albero noto.

Incanta coni' on opi. BaUndo.


Allocco. Mo'^io. Intronato. V. Gajof

Or. Oro.
l*va d' or. V. Uva.
l'.ntion d' or. V. Botton.

Ora. Ora.

Dar
sonar

Ora

Battere. Scoccare. Il
ore che fa 1' orinolo.
brusada. Cahlana. Calmia.

le ore.
1'

Fitto merin:iio.

Ora brusada (Hg.) .... Vale ora


^

Orbson

dedicala a raggiri o faccende segrete.

Ora. Ombra. Uggia.


A r ra. A bacio. Aggiunto di
luogo ombreggiato o volto a tramontana.

Orada. Orata. Pesce di mare noto.


Orari ( s. m. )
Distribuzione d" ore
per lavoro o simile.

in

Cecilia.

\^.

TiUgar.

(a \'). ].o

stesso che

AV

V.

oilia.

Oi (in

.
( T. de' .Ma illaj e Cuochi )
L' orecchio d IT animale che si condisce e cucina in ^arj modi.

Oi'cin.

data velocit.

Oiizar.

mento.
Oibin. Ciecolinn. Dini. di Cieco.
(Jrbon (a T). Alla cieca. Al bujo.
Orbsin. Cecilia. Cicigna. Specie di serpolina , che 1' Anguis J'ragilis din
naturalisti. In Toscana chiamasi anche
volgarmente Lucignola. Si veila TAlb.
Oibiiii.

d'Idr.ud. e Font.).
( T.
tiC(/na. Vale qui il; (juarilit

79

Ciccato.
A l'oiba. Alla cieca.) e fig. Al bujo,
Orber.. Occhibagliolo. Abbaglitigginc.
Abba'^lianza. Abbagliamento. Barbaglio. Abbarbaglio.
Abbarbaglia'-

ene.

e hisunto.

Onza. Oncia.
Onza d' acqua
Solili')

Orb.

11

Cieco.

canti

Pellicino.

Qut Ha stiemit dei

delle balie e dei sacchi

per

la

quale si possono agevolmente pigliare.


Orcin. Orecchini. Pendenti che le donno
s\q)piccano agli orecchi per ornamento.
Orcin. Orecchino, Orecchietta. Diminutivo di orecchio.
Oreine. Semprevivo dei tetti. EiJia nota.
Oreion. Orecchione.
Ordan. Ordine,
A n' gh' ordan. Non e' il ver^
so. Non e' modo.
impossibile.
Ordell. Orlo. Orliccio.
Ordell. Costura, (hw punto che si fa
per orlare o rimboccar la t'la , i
j)anni , ecc. , o meglio la rimbocca-

tura stessa.

Far r

ordell.

costura alla

tela

Rimboccare. Far la
ai
panni o simili.
,

V. 1 Alb. enc. in Costura.


Ordidor. Oraitojo. Spezie d* aspo po.sito
verticalmente il quale serve a
ibrmar le pajuole dell' ordito.
Ordidura. Orso/o. Ordito.
Oreccia. Orecchia. Orecchio. OregVia.
e al pi. Orecchi j Orecchie ed OrecLa carne che forma 1 aperchia.
tura dell' orecchio dicesi Elice.
Cerume chiamasi 1' escremento che

esce delle orecchie.

Sonar

le orecce.

re gli orecchi.

Cornare

Dicesi

fischia^

del sentirvisi

dentro alcimo zufolamento o fischio


e suol dirsi per baja che ci j.ccade
quando alcuno dice male di quel taleEssar dur d' oreccia. Aver le camjane grosse o ingrossate o male
lampane. Vale aver cattivo udito.
Gruccia. V. Botta.
Oreccin. V. Orcin.
Orevas. Orefice.

O T

O T

8o
Orlare.

Orlir.

i-ia

Ortica.

Ortii-'a.

Oilolau. Ortoano. f.avorator d'orto.


Far al caii d" 1" ortolaii rhi' n al
>ori:r, e au voi eh"

n)aL;iia

tare

iDairiia.

non

clic

Li

nituif^ia

can

il

rf'

provcrl)iah)ontc

ali. ir aii

dcV oitoano

cai

il

ltitti4i:,ti ,

la lascia mani^iare agli

come

alt.

Orna. Urrm.

altri.

Atopascio.

non
Fare

I)icesi

iinldiosi clic

dot;!!

ari bene che non possono avere


vonliono che altri ne goda.

non

) ha Alo per nninWj


ha
pure il CJecihi nelAl

se.

su-^ e

r Assiuolo ( att. IV, se. iii e altrove). /:g/i desso y.i j la serca ri
accenna.
Ott.iNn (T. nius. ). Flautino. Specie di
slrunienU) da lliilo nolissinio.
L' Ot"
tai'ino del Dizionario v.de certo pezzo del eorno da caccia.

Ongnar. Ottenere.
Moneta antica mantovana ,
su cui da una parte era conialo il
Di (jueste monete antiche o
sole.

Ollin

Orbili. Orticello. Orticino. Dhi. d'Orlo.

mantovane

Orz. Orzo,

nomi ora appartengono alla storia e non pi al dialetto


parlalo, moltissime ne amiovcrano l
Gobio e il Zanetti: Io le nominer
Mantova

Olla.

Oiv.a.

OrzcFul. Ore inalo.


Orzand. O/ zajuolo. Grnntlinc. liolhcina che uasee tra le p.dpel)r(; degli

qui

tutte

comuni

ocelli.

Orzhi. Orznla.
Cercale noto che il Ti itienm .spella
o lorileum tlistic/tnni dei bolauici.

OrzcL'ula.

Seanflella.

scudo

cbljro

corso

tranne

eh' erano

quelle

qualunque paese

in

cui

lira

che

o
i

testone

ecc.

come

onde se

Osada. Iodata.

n'abbia qui notizia come di cosa patria, ove mai allabeticamente mi fossi
scordato di trarlo fuora. Eranvi adun*

Osl.

que

Ucecllo.

()slad(r.

Lccellatore.

Osl.inda. Li stesso che Oslcra.

Oslar.

Osliu.

V.

Uccellaie.

Oslar. Ingannare.

Oslera.

amhrosini , gli
a(/uliniy gli arlabassi y gli aquiloni^
gli anselmini ) i bislacchi ^ i bussoi

Uccellare. Frasconaja.
Uccellino.

dolore che prova nelle dita chi avendolo intirizzite dal freddo le avvicina
al calor del

fuoco.

Osmarin. Ramcrino. Erba nota.


Oss. Osso.

Oss ddl

coli.

Nodo

del collo. Ca-

tena del collo.


Aver da 1' oss. Aver fallo
o P osso in chccciessia.

Far V

Far

oss.

il

callo

il

callo

magnar

si'

oss

o saltar sto

foss.

V. Mneslra.
Oss. Nocchio. Nocchierello eh' nelle
frutta.

Ost.

Oite.
.Sfrusar la paga

P alloggiamento. V.
Ostarla. Osteria.

l'

ost.

gli

le

chcrubi/ii

colombine j
crosatti

cornabb

cinfjuinl

dovine y
Jilippini y.
Jerdinandi i grosselti y i
Ji'ri y
gonzaghi y
gidfelloni ,
gabellotti ,
i

dintna/itini

le

-,

gazzcttoni , le gazzelle , le gisiine y i giustinoni y i giorgini y i grasoli y le lirazze , i marchesam y i


marchelli y i mocenighi , i marcelli y
i

moraglie y le moiaide , le moragliole o morajole y le madonnine y imarchettoni y i novini y gli obses , i


jicchioni y le parpajole y
quatlordesila y
quindesini y i quarantani ,
i
quarti dui Jlisso y i quarti berretle

in chec-

che s.^i a.

ca\'allolti

Aver i oslin in di d. Ai^er V unghie Ha ? Cos dicesl di (juel senso di

cKjuihirn

hissoni, barili y i barilotti^


bianchi y le bugiane y i beati luigi y

lotti

Uccellare.

gli

Bruciar

P;ijon.

Tai-erna.

Ostina. Ostinato.

Ostina coin' on mul. V. Intesta.


Ostraga e Ostrega. Ostrica.
Ola ota. Alle mani. Animo. Via. Su.
Trana. \ oce colla quale si sollecita
ahrui a camminare o a far checchessia, il Fag. Qcl suo JlarUo alla moda

roverini y i rtifrcidoniy
anelli y i rainesi y i reali y
savoji
sesini j i sellini y i solini y
ni y le sante lucie y gli scudi obses ^
gli scudi dal sole
gli scudi Mantuce
y
y
dalV a(juilay dal re, dalle due arme y.
i
terzi y i trentini , i troni e i tronazzi. Di lutti questi vocaboli, come
di miglia ja d'altri su questo andare sV
trover .spiegazione iu un mio libro
il quale conterr tutte quelle voci le
quali, bench non si possano rigorosamente dire italiane perch non generali a tutta Italia , pure vogliono
toni

resanelli

essere

iiiiuijcsse

nelle

:)criuure

oride.

P A
non vrn^a
cs<

nltcriifo

luslvo loi"o siMiso

sogno

(li

hI

hanno

pir tlu

s[>iei,'a/.ionc

ed

partcnhirc

noti

t-

li-

che puhht4 lu.'r(' l;a hrevt? a Dio piacendo , sar per conseijneri/a inlilolalo Dizionario della ii/i^iui juavinciule iiiilidita.

Ov. Uovo. V. OI'uv.


Ov.

f^at^ito.

f'ae,ire.

T. de* Faley.

.scorniciare

inuno

roMioiitto (he
(lilla

l'crio da

con cui

lalei^nauji

lor-

co6 dckli iio\uU.

principio
Padi.

Padre-.

zone. Caduta. Culata. Ctiluttata.


Piicca. Botta. lUissa. Percossa.
Dar o A\er d" le pacche. Dare o
toccare delle Imssey botte o percossCy^

un zombanierUo y ecc.
Zombare. Suonar le nacchere. Dar
,

fratta di Ser Alberico.


Pacciada. Pacchiamcnto. Scorpacciuta.
V. Masnada.
le

l'ticehiarc.
Mani^iarc.
ScnfJarc. Addeniore. Rodere. Pasteggiare. Dai e il portante ai denti.
Venere il grifo o /'/ dente. Sbattere
il dente. 'J'occar col dente. Far balLire i cL'nti. Taffiare. Alzar il fian-

Paeciar.

Far buon

fuinco. Caricar P orza


e la balestra. Cuffiare. Dare di bocca. Divorare. Far buona cera o buon
co.

fianco.

Manicare.

Manucare. Man-

ducare. Magnare. Morjire. PiluccaPrandere. Sbasojjiarc. Sgranoccliiare.


Spareccfticue.
Stuzzicare i
re.

Strippare, t'orare.
Paeciar o ^lagtiar a A

denti.

ganasce.

Macinar a due palmenti. Mangiar a


crepapelle. Cavar il corpo di grinze.
Diluviare. Fi nlerarsi.
Pncciarina. Melma. Mota. Fanghiglia.

V. Lavacc.
Pacciugh. Pacciame. Pattume. Sozzume.
Sudiciume.
Facci gli. Ragazzaccio di nessun conto.
LI

il

j>a-

illare e

romor che

ia

nei

hollire.

Piititti.

.'Ma;5on.

Digerire. Smaltire.
Padir
hon hoiton. V. Hoccou.
Pinlir. Patire.
Padlent. Stuido. Scilt(KX. Maeciin lerit
Padlina. Padellina, l'ajuolo. Padellelta.

Padellino. Dini. di Padella.


Padlina d' la monga. Caldano.
Padregn. Padric^no. Patiii^iio.
Pa<lrin. Santido. Patrino. (^oinparc. Nothe'

li^hoccio

il

ha l'vahj

siter

al

caini die

lolite

o presen-

cresima.

tato alla

Punico peloso (cosi il Cav. l\c).


Pabbio ( cos il Taig. '\o/.. Diz. ). Erba corrispondente se non erro alla
lancese jJlfdsle o Craiic de Cunurie.
Tacca. Tomo. Capitombolo. Sl/untuz|\il)i.

un livellino

(1(1

Ci

lVi\;^'e.

e-i

nella

liitUira

la

Padl. Digerito. Smaltito.


Padidor. f'enti iiilid. \'.
Padidor. l'enti letdo.

Bcihho.

si

Crilli tiare 1m

iiH.'

rnenlre

la

mns. ). JfH'itiLra. Sinfo( T.


nia da cui si d principio al (h-anima.
C)\in. Loviiino. r)imin. di Uovo.
verte nr

Uv(l.

l'adir.

Far o\.

p A
a,
Padclii.
'/iij^ar d fa ^,n\e\\.. SCriggoLue (Juel

Padella.

IjI-

medesima provnu la. (^)iu'.sto


v\c IO ho hello e com{iinlo

(li-Ila

Iji'o

il

Padnn. Patrino. Q;iei;li ho mette in


campo ed assiste <liiell.iiili. Il pa<

drino italiano a alo fialicello, liulino.


Padron. Padrone.
Mal rial padron. Ipocondi iasi.
Padrona ( T. niil. ). Cartoci ^erc. Giberna. Voce , per fpianto pare
di
,

origine

sco

tc'd(?sca

iii

tede-

Patrone hx carica da S(hinppo


da cannone , e Patrcntaschc il

cartoeciei-e

Padnl

dio-ndosi

lasca

la

da cartocci,

Paduin. Palude. Padule,


Pues. Paese.
Nettar al paes. Fuggire. Battersela.
Scantonarsela. jSellare. JS citare il
j^uj^liuoLo. Sbiettare. Spulezzarc. Levar le berzc. Sbructue. /.eppure. Giocar di calcagna n di spadone. Menar lo spacbuie a due gambe. Ingainbarc. Far bruchi. Darla a gambe.
Calcagnare. Arrancare. Scacchiare.
Biittere il taccone o la calcosa. Scamojare. Dar delle calcagna. Voltar
le calcagna
Mostrar il calcagno.
Rastiar via. Truccar via.
e

Paga. Paga.

Aver

paga
Aver brus

sfrtis

stesso c/lc
Pajon.

la

al

1'

osL Lo

pajon. V.

Pagina. Pagina.

Far pagina o Mcttar in pagina ( T.


degli Slamp. ). Impac,inarc. Formar
pagine eoi caratteri messi insieme
dal compositore.
Paga. Panni. Abiti.
Calcar i pagn. Mandnrt a Legnaj a.
le

Lo

slesso che Onzar. Y,.

P A

P A

8a

Strame. Pagliaccio. Pugliercdo.


Paglione. La paglia trita , il liltiime
della paglia.
Pagliolo poi o
gliuolu o figliuolo ' quella parte
lidia paglia battuta che , trattone il
frutto , resta suH' aja , nella quale rimane sempre (jualc he granello.
Pai. Palo. Broncone. Ci rosso e bassolegno destinato ad appt)ggiare i tralci
P.tjuzz.

PagTica. Piigrjotia.
Paja. Puglia.

Pagliaciio.

Una

casa

La

PfiiiliofC.

l'alta

trita

p.-ii;lia

(lccsi

Pagliericcio.

di pai^lia

Casa

tlicosi

fui glia esca.

Fogh
(lice

Fuoco di

d' paja.

coM che

ili

Pajar. Paiiliajo.

paglia. Si

duri poco.

Stollo. St(fCco.Biircih\

Mitrile minima del paglinjo v qiullo

delle

intorno a cui s' alza il piiijliajo.


Pajazz. Pigraccio. Pentolone
Pajer. Paglia/o. V. Pajiir.
Pajol. Pagliolaja. Gio^nja. Pelle pendente dal collo de' buoi.
stile

Pajolada.

Puerpera.

gliata. Partoriente.

Donna

narvi

e significa anclie

non aver pagato

il

comunemente

chicchessia.

Paisan. Contadino, pillano.

Paesano
scana

La voce
To-

questo senso , come


vale pi generalmente
a

quella che
compatriota , dell' islesso paese.
Dalle varie funzioni che adempiono
i contadiin , si chiamano acquajuoliy
accostatori ^ aratori, battadori y biJhlchi y campagnuoli , castagtiaj , coloni ^ boscajuoti ^ giornalieri j innestatori , mezzadri , braccianti y mietitori y ortolani , paladini
pianta,
tori , potatori , propagginatori , sarchiatori ^ seminatori^ sfrondatori
spiunalori y vangatori y vendemmialori, zappatori y fattojaj y come an-

che

giumentaj y pecoraj ,
capra/ . porcari , boari
mandriani j archimandriti

butteri

la

da giuoeare , che sono cuori , quadri


o matlorn' , picche e fiori nelle cario
da Iresetle , e baslotii, spade, coppe
e denari in quelle da tarocchi.
Pala, fentilabro. Arnese col quale si
spargono al vento le biade e situili
per separarne le parti pi leggieri

inutili.

Pala (dal fran ). Infornapane.


Pala (sost. ). Palato.
Pala. Ventilato. Mondo. Spagliato.
Paladina ( T. di V^eter. ). Pulitina- Speviene a' cavalli ,
zie di malore che
asini , buoi , ecc.
Palar. Spagliare. Spulare. Separar dalla
paglia

il

mezzo

grano per

del

ven-

tilabro.

Palazzina. Casino. Casa da campagna.

pochissimo usltata in

sotto

ed

proprio debito a

e dai

sorte nelle quali sono divise le calle

allog-

spezzata la taglia. Dlce.si proverbialmente di chi ha fatto in quidche


luogo cosa che non convenga, e per
la quale e' non v' abbia ad essere
pi ricevuto , onde non ardisca tor-

dai

T. di (jIuoco). Seme. Cartiglia.


Cosi chiamansi le quattro diveise

Pai

Aver brus al pajon. ylver abbruciato V alloggiamento. A^'er rotta O

Qualit parti-

Dell, di eh. sig.

di jarto.

....

barca va in di paj.
Chi toppo i'' assottiglia ^ si scavezza.

Tirar ou zig da pajolada. Gridare


altamente. Mettere alte strida.
Pajon. Pagliericcio. Siiccone. Specie di
sacco j;rande cucito per ogni parte,
pieno di paglia o ili cartocci di grano
in forma di materassa , e tiensi sul
letto sotto alle materasse.
Scarfoj.Crtr/occ/.
FcEudra. Guscio.

Brusar ni pajon. Bruciar


giamento. V. pi sotto.

^ ili.

Pai da mazz
colare di palo.

Jnipa'

I/ffantata.

Pw

pastori y
,
vaccari ,
vergari , ecc.
Pajnlada. Lo stesso che Pajolada. V.
Pajusca. Pagliuzza. Pagliuola. Festuca.
PagliuQa.

Palch e Palchctt (T. d'Agric. ). Aaiuajo.


Solco acquajo. E quel solco a traverso al campo che si fa per ricever
degli altri solchi e trarnela
l' acqua
fuori.

dove stanno

Quello

Palch. Palchetto.

spettatori in teatro.

gli

Palch d' rltirada


Cos chiamansi que' palchetti d' un teatro nei
quali va il principe come privato, e
quando non vuol far uso del mag.

gior

).:1co.

Palchetton .... Cos chiamasi il maggior palco de' teatri , di propriet del
governo.
Palestina ( T. di Si.). Palestina (cos
1' Alb.
bass. in Palestine ). Carattere
di mezzo fra il glosso parangone e il
cannoncino. V. anche Cui alter.
Palelt.

Paletto.

Palett.

Gruccia.
cui posa

su
essa

si

Mazzuolo.
la

uccella.

civetta

Strumento
mentre cou

P A
Paletta. Sfrumoiilo noto

Palcttn.

pi

usi

rc

Piilcttd da cuhluni

e por

da .stumpalo-

coiML* Pa/tllii

{o -^Icscol). A/t'.slolti. Anirso


legno con cui s tjuiuca alla palla.
Paletta. Pala da f'iitHO. P(drltii.

(T.

etc.).

Paliollo. Palio.

T. de' Livell.

.^sta clic si

di carta o

Fron-

).

mette un pezzuolo
detto Scopo ^ per

si

simile

mira nel li\ (Ilare.


Palla e Pallar. V. Pala e Palar.
<()gliere la

Palme
fiori

Diconsi cosi certi vasi


latti
pi r lo pi di
,

fiuti

Palmuzz. Palma. Cos cluainasi


cavo flclla mano.
Paloss. Paloscio.

con-

pa-

raccogliere col

Il

Spulare j e chi cos spala


dicesi Palajuolo o Spalatore.

Ouanlo pu capire in
palaj ed anche un colpo di pala.

Palcttada. Palata.

Palpar. Palpare. Palpeggiare.

Pru'^are indo.'iso,
Palpaslrell. V. Sgargnnpola.
Palpebra , Palpedra e l\dpera. Palpebra.
J^a pelle clic copre P occhio j il cui
orlo dicesi Nepitcllo.
Palp;ir attoran.

Palpon

Tastone.

Ta.^toii.

).

stone.

tentone.

Al

ta-

Branco-

tasto.

lando.

Pantano.
Cos rliamasl in un

Paltin

brillalojo da riso <[uella

piccola

che dando nel paleftone

muovere

fa

dell'

pala

albero

pestelli.

Palion
Lej:nio prominente
deir albero di un brilUlojo da riso y
con cui y urtando nel palcttuio , si
solleva

poi

ili

iiillc

lo

fior. ).

Pan. Pane.
buffett

fior).

clic

Pan da micca. Pan tondo. Diccsi


comunemente a quello in forma pictonda che suol essere della
qualit pi bianca e migliore e soe

comcch

fallo

ui

fior

di

farma.

Pan

e dalTec-

questo pane nato il


detto Pane illuminuto e cacio cieco
o vero Pan coy,li ocelli ^ cacio .wnz^ ocelli e vino che cavi ^li occhi.
Pan col cliim. J\aie adili,bbato col
llenza

di

cumino.
Pan mul
lievito

Pan mazzero

o raass.
y

mal

mazze/ ato. Vale

e soilo.

Pan vece o da
Vale

raffermo.

Pan

jer o stalladizz.

cotto

da

pi d' un

giorno.

Pan speziai. Pan pepalo ? Spezie di


pane addobbalo di molle spezie o aromali.

Pan d' mej. Pane


di formentone.

di granturco o

Pan da Vadal. Pan balestrone. Spedi pane impastato con nnele e


mescolato con frutta sei che che s' usa
cie

niangiar a Cep[>o di Natale.

Pan macadi/z. Pane ammaccoto.


Pan senza alvador. Azzimellu. Pane
azzimo y cio senza fermento j non
lievito.

Pan casalin. Pane casalingo.


Pan c()mpar o d' bottega. Pane del
fernajo.

Pan

broslol.

bro.stito

Pane

abbrustolito

Pan

di niort

Ciopa. Coppia.

praffino

praffine

arrostito
y

ab-

abbrustolato

che

anche diconsi

anche diccsi Pan


Pan buij'ctto. Vale pane so-

naturalisti.

Pan

mastuali) e digeiito

uva fresca.
Pan da pes. Pane grosso, di libbra.
Pan formanton. migliaccio.
Ciopina. Coppietla. Dim. di Coppia.

sembra

Pan sor. Pan boffice , illuminato.


Quel pane che [)i:r mezzo della lievitazione ar(p-sla maggior porosit
e leggerezza , e ftcilit maggiore a

Panelli filli a
Caldidolz \
spuola e di grano lineo con eulrovi

noto

cola

fa

Specie
che , per quanto mi
Scarabceus hoLicula

d' insetto

da

con piccole l'elle


nel brodo, rinvolto

Si

abbronzito.

pestello.

il

Pampogna. Pungiboi'i

dei

all'.

ammazzcrato

S(juarcina.

Pala.

il

dicesi

Pidfan.

if or.

pane liiH.tte
ncll uova sballule

c(

o simile , che si mettono sugli


altari Ira un caudt llierc e 1' altro.

luia

Pan bi.scollo.
Pan santo. Pan unto.

bascolt. Bicotto.

dot

e.ssi'r

nu't.tllo

ioli

ttelloso.

di

Riffa. Paletto.
coulcca nel lei reno , in

cima della quale

Pulolt.

tt

nello slrujlo.
(

(li

Pan
Pan

Pan

83

Quello in cui
o
tnlrllo
erusca che farina.

pu'i

li

tale.

Palina

di crusca o

ecc.

Pali'tta

Pali

d*

uidcU.

Pan

di

tritello

\)\xc

pani uniti in-

sieme.

Acc. di Ciopa. V.
Scarpla. Spuola. Scuola. Spola.
Pane cos dello dalla sua figura, che
quella di una spla da tessitore.
Sallinpanza .... Specie di pauic-

Ciopon

cliiolo parcolare.

P A

P A
.... Specie

84
Cisalina

Essar in panada o in pappn. Esm


sere spappolato.
Sent so la me' panada la sad'sid.

pane par-

di

ticolare.

I.cvadcll.

Specie di confcltino

V.

IkmcuocoIo parlicol;re.
Fncxxina. P^if^t: aiLIobluito coi fi-

Patar. Incidere.

Pnnarizz e Panarott. Patereccio. Pane-*


riccio. Pateroccico. iMalorc che viene
alle radici dcjr unghie.

nocchio.
Schiitcciata.

Focaccia.

Fo4;az7a.

Stiacciata. Cofaccia. P.iic scliiaccialo


e mosso a ciioctrc in forno , e ve

ne sono

Panarott. piattola. Jilalta.

molte maniero, come sfu-

di

Pane socccne^

Pinzin e ClilzzoMil.
riccio.

Pane

cotto sotto

cenere.

la

Focaccia. Scliiacciata
quando commista con lardinzi ).
C\\\7.7.o\\nii.Focaccina.Scliiacciatina.

Bazolan. Bozzolao. Ciambcctia.


Tira. Piccia. Pauela. FU tU /'arie,
fiosta. Pi pani di qualsivoglia ragione attaccali insieme.
In Toscana non si fanno tutto cpier
ste specie di pane , njotlvo per cui
lessici italiani non hanno tutte le voci
corri^pondenti3 ma in vece usa col il
1

Pan

ramerino

che
mangiasi per lo pi in quaresima ,
il quale una sorta di pane tondo ,
di

cosi

detto

fatto

di bianchissima farina

impastata

con olio 5 nel quale soffritto del


ramerino e dell' uva passa nera, detta
uva secca, e talvolta ancora del zibibbo. Oltre a questo hanno anche
il Pan pepato eh' una specie di pane impastato con miele, Cf)ll aggiunta
del pepe e dei pezzetti d" arancio o
quali
di zucca confettata con mele ,
pezzetti , quando il pane si taglia^ re1

stano nella tagliatura a similitudine


il
Pan yurte , eh' una
d' occhi j
specie alquanto mferiore del Pan pepato j il Panlavato eh* quel pane
s' inzuppa
con
aceto,
nell'acqua;, e cond/scesi
zuccaro e simili ; il Pan francese o
alla lorcnese che circolare e forato

che

affettato

mezzo
Al pan

nel

e arrostito

ecc.

Proverbio

che

del ritroso

nel

altra

ecc.

sorde
da chi fa
pane senza

sutl fa le reccle

ghiotlorni'a

suol

dirsi

mangiar
compagna.

stoffe

add.

).

Feltrato.

preparate

in

Carota. Bozza. Baf!;i^iana. Bubbola.


Pancu/.zul. Gigliarello. Gladiolo. J\Io-^
nacucce. Pancacciolo. Pancacciuolo.
Spadacciuola. SpadercUa. Spag/ie-.
iella. Succiamele ( cosi il Targ. Ttz.
Diz. ). Krlta detta Gladiolus comniut
nis dai botanici.

Pandamej. Pane di grantiaxo o di for^^


menlone.
Pandsl. V. Pansl.
Pane. Lentiggine. Lintiggine. Litiggine.
Litisine. Macchia simile alle lenti che
si sparge singolarmente sul viso, che
cos, macchiato clilamasi Uliginoso.
Panell. Sansa. Frantume delle olive
mandorle e slmili da cui sia gi stalo
tratto P olio.
Pyiiella. Pencratn. Parte piccola d' ordito che rimane senza esser tessuta.
Panella. Testa. Capopezza.
Patit. Pannicci,iolo. Dim. di Pane.
Paniz. Panico,
I nostri pannnjuoli
Pann. Panno.
panni dal nome
varj
distinguono
de' paesi o dei fabbritatori da' quali
vengono loro , e quindi hanno essi
i
cosi detti panni Padoi'ono , Ohm'

dino ^ Perugino f Sedan ^ Louviers ^


Elbivuf Amiens ^ Jbbeville ^ Bristol ^
Gandj Schio ^ f^crona y Bussano ^
Ledro , ecc. eco , ed anche coi nomi coiivenzionall di Panni da ottanda sessanta da cinquanta ^ vxc.
ta
Pann rasa. Panno cimato. Cio
panno a cui stato scemato il pelo
.j

.^

arfol

arfole-.

Panno ben

coperto o feltrato, o fitto- Quello in


Addietlivo

modo che

di

ras-

Sarza panada. V. Sarza.


Panada. Panata.
Andar in panada o in papnc^. SpapSpappolarsi.

grossolano, e dicesi
per lo pi del paimo che usano frali.
Paneiana. Frottola. Fiaba. Panzana.
iiilmo

Pann

sembrino panno.

polare.

Panno

Panno grossolano. Pannacelo.

e tagliatolo colle forlicl dal cimatore.

Pan. Grumolo. V. Coeur.


Prtua per Panna. V.

Pana

no-

Chi/ztTula.

Insetto

tissimo.

Pauazz.

e simili.

pjialc

Sai.

cuopre bene 1" ordito


nel garzo. La voce Arfol un pretto
franzesismo da Refouler.
Pann ( T. di Stamp. ). Fehri. Cos rhlamansl que' pannelli che s' adattano tra
timpano e il timpanello del torchio
il
da stampa , e servono per far accQ-
cui

il

ripi(;no

P A

r
alle

foglio

il

Andar

Erba

yttuiilu.

e fior

l*anscll

s tloUe

).

Pansir

Panser

Pensici
sulla

manca

allattato

ivi

ParuioUno.
v. coni. ). Pensiero.

e.

Piinsir

Coito nastro allacciato


spalla ^ verso T ascella j
j)er

sostegno della

roeca

chiamato Mussara dai Bresciatii , Slr'ivera dai


Piemontesi j e
Pcnsierx dal Bolognesi , come si pu
Vedere nei Vocah. hresc. , bolo", e
ciuali tulli conlrappongoFjiemon.
no , non so con (juale autoiit , la
Parml che
voce italiana Funtcscu.
non sarebbe n)al detto Ixeggiconocchia^
voce formata suU' andar di Re^i^istanghette , ficf^ijitirarite , ecc. che puf
sono dall' Ali), enc. registrate.

da

filare

Pant;in. Pantano.

Ventre. Buzzo. Epa.


Cagno. Panza.
Aver la panza a la bocca. Aver il
corpo a goliit

Panza.

Plancia.

Pcecia.

Fnestra con la panza. Finestra


colla grata inginoccfiiata.
Salvar la pau/a pr
ligi. Serbare
i

il

corpo ai

fichi.

Questo prt)verbiuj

abbastanza chiaro si^micato ^


usatissimo in tutta Italia, non che in
Toscana , n si sa capire come mai
Dizionari 1 abbiano tralasciato, quando che sta nel Malm. ( e. 5 , st. 4^)
E peich ai llciii il corpo serbar
Vuole Prorompe in cjuesle e simili
parole.
Panzetta. Sorra. Tarantella. Carne della
pancia del tonno.
Panzctta piena. Ventresca.
Panzelta e Panzin. Pancetta. Panzetta.
Ventricino. Dim. di Pancia.
Panzon. Trippaccia. Venirone. Ventronacc'.o. Pegg. e accresc. di trippa.
Panzon. Peccione. Trippone. Buzzone
Uomo che ha grossa pancia.
Pauz. Panciuto.
Papa. Pafa. Pontefice. Sommo PonteJice. Sommo Sacerdote. Sommo Padi

store.

Scinto

Padre.

Sua

Roma

senza vedar

al

papa.

cuj-

pre gli orecchi , proprio di S. S.


Paparefle e Papardelle. Pcij^pardclc.
Insello che d Btpio
Papat.is
papatasi dello Scopoli.
Papuia. Sctiaffi.

Cycliimcti curopciini dei hotaniei.


(d)l(<"). Siiue;iti(^jo.

visil)ile

Camauro. Berrettino che

Papalina.

Piinlcncno.
noto the il

Pansell

Il

V. lloma.
Pap. Baldto.

e di simili grani.

Puri porcino.

Cipo

della ehieia.

hagualo

Pariporzin.

85

Padre.

Beatissimo

stampe o
ricera 1* impronta
perch
,
in tutte le sue parti uyualmtiite
Panna ( d^ latt. ). Crema. Fior ili lattf.
Cjpo o Ctu'O di hit le. In liitnze
dicono anehe voliianiu'ntt? Pa/uut.
Panoccia. Pannoccliia. ^piga del maii
ilare

ioriiu*

Suntil.

Paphna. Pappina.
Pappa ( andar n esser in ). V. Panada*
PapparoU. Paffuto. Curnticciuto.
Par. Pajo. Paro.
Par. Pari. Eguale.
Parabtlle.
Cercine. Specie di guan*
ci.dctto a ceichio fermalo con aleuni
iiasti'i al capo <le' bambiin per riparo
dalle percosse nelh; cadute.

....

Arnese notissimo di
tela dipinta o simile con cui si tura
la bocca di un cammino quando non

Paracamin

vi

fuoco.

fa

si

Paiacarr. Pinoli * ( fior. ). Quelle colon-


nette di legno o pietra che si piantano di distatiza in distanza da ambi

una strada maestra ^ e eh;


impediscono ai carri di toecarc t
viottoli che sono dai lati j)ii pedoni.
Parada. Apparato. Parato. Parurnento.
Paradagh. xMatrieola. Tassa che 1' artcilce pagava gi tempo al suo respcttivo n)agistrato per poter esercitare
libro dove si
la sua professione ^ o
registravano quelli che si mettevano
d'

lati

alia

tassa.

Paradelle

che

si

cclletti

T. di Cac ). Paietrllc. Refi


distendono per prendere u*
(

nel parctajo.

Fcstajolo. Colui
che intraprende e dirige gli apparali

Parad(jr. Festajuolo.

delle feste.

PurafuMigh. Parafuoco (cosi l'Alb. basa,


in

Ecrnn).

Nome

de' quali

di

due arnesi, T un

una ventoletta

mano

ventola a trespolo y che


ambedue .servono a difendere dal
troppo ardor del fuoco, 11 {-i imo

altro

una

detto Ventaruola dai Fiorentini, Pa-

laviso

da'

Veneziani

il

secondo

cran da parecchi.
Paralum. Feritola. Piccola rosta che
serve per parare il lume di lucerna o
di candela afdnch non dia negli occhi.
Paraman. Guardia ( della spada ).
Parapett. Parapetto.
Parapett.
della

Dossale.

mensa

d"

un

Sponda.

La

parie antericiv

aliai e.

V A

P A

8G
Parar, ^fparare.

Parme,

ytddo'hixrc.

Imposta.
di (iuoco). Partita.
( T.
Partidon ( T. di (inoc. di liig. )
,
Coml)inazione nel giuoco del bigiardo

Paravoiit. Parcfuoco. V. Parafd'iii;]!.


Paia\ltla. Ciicciavilt. Striiimiito noto.

Parciar. ytyjuirccchiarc

consiste nel gettar fuori dal bigliardo tutte tre le biglii- colle rpiali

elle

Gooriolarr

Pillottare.

Corniinichino.

Pari il la.
Pallida

Parar. Cucciare. Stimolare. Sjj^cc.


Paravent. Para^'critn.

Parcotar.

Parllcola.

5(^pra

};li arrosti lardo o siiiiil inalcra ^Irutta


Ixlli'iilc meitro si L'irano.

giuoca

si

d^

un

coljio

e per

la

(piale

vince

si

iiarlita,

la

ir*

Par

Partor. Y.

Senthraie. Parere.
Au paror qurll. fn/riLicrs.
r.

ProfuvOj

Parfiirii.

etl

Parfiimar. Profiimae

Parlatore.

l^iriador.

aiichc Sitfjnwii^in.
j

e Sitff'iirniga/

J^ai'cllatore

aiubc Loquace. Ciarlieio.


Parladora.

Parlati ice

etl

auclie

dar-

Loquace.

lern.

Paitire.

Parlar.

Pailar a brazz

Parlar in aria, Parlar sui (locilii o in


ponta d* forzina , ecc. ecc. V. Xas ,
r>razz , Aria , Fdcch, F(tr/.ina, ecc. eci'.
Paro'ul Pajuolo. Vaso di metallo ro-

con manico di ferro arcato


eh' strumento da cucina, e serve
per bollirvi entro elieccliessia.
IManagh da parceul. V. Managh.
,

Parolada. Pajnolata.
Paroli ( T. di Givioc ). Parali. Posta
dopyia ( cos 1* AH), bass. in Paroli ).
Wcl giuoco della bassotta o faraone e
simili siiiriifica il doppio di quello cbe
giocato per la prima

ed
anche quell orecchia o piegatura che
si fa alla carta per s'gno del paroli.
Paron. Barcarucloj ed anche Nocchiero.
si

volta

Parpaja. Fni/itlla. Papilloiie.


Parpaglione Insetto noto.
Parpajola
Specie di monetina
}*arpaj

nota.

Y. Otlin.

Parpajon. Farfallone. Acc. di Farfalla,


Parpegnan. Perpignano. Specie di stoffa
nota.
Parseli.

Pre.sello.

premesi

il

Palo lungo con cui

fieno sul carro.

Parsemm. Lo stesso che Partscmol. V.


Parson

dolce ). Prigione.
(
Parsutt. Prosciutto. Prcsciulto.
Pari. Parto.
5

Donna

d' part.

la

part.

soccita.

Accomandita di bestiame che si d


altrui perrhe il custodisca e governi
a mezza perdita e inc2zo guadagno.
Jjar a la part. Dare a soccio. As'
socciare. afiine col latino Parlibus
locareParli. Partito.

Cinci/ipotola.

noto

clic

-Ali),

vnc.

nome lombardo

col

di

Sj)ccic

i;ccello

anche
Parussola ,

rct'istra

di

e di cui sono varie le specie, come


Cingallegra nuiggiore , Cinciallcu,rn
minore bruna , Cinciallegra cenerina ,
Cinciallegra piccola turchina e Citiciallegra di padule.
Il lombardo
Parussola trae oiigine probabilmente

dal

Parus

lat.

nome che danno

gii

ornitologi a questa specie di uccelli,


Pa r Pa reggi ut o
/.

Parziir.

nare. Pianare.
reggi a re.
Pasar.

SpiaUguagliare. Jlappu'

Pare<i>iiare. Ai/iiuasHare.

Rappacificare. Af'jaciare. Abbonire. Placoj'e. Calmate.


Pacificare.

Abbonacciare. Rabbonire. Rabbonacciac. ylcruetaie. Imbonire. JmbuoTiire. Sedare. Quetare. Tranquillare.


Acchetare. Acquietare.
Pasdman. Y. Posdmah.
Pass. Passo.
Far
pass d' lumaga. Far passo
di picca. Vale camminar lentamente.
Pass, f-^alico. F'arco. Passaggio.
Pass. Ponte i'olante. Y. Pori.
Pass .... ]\Iisura convenzionale delle
i

leeone da ardere.

Braccio.

P.issadoman. Posdomani.
Passador. Passatore. Colui che guida o
conduce barca o chiatta per passare.
Passa dora. Colatojo.
Passar. Passare.
A la Madonna d' la Zei icpula da
inverna
semm fceura j o piceuvar o
l'
iivar, a gh' u" Irenla da passar.

7^-

Pass Passo. Appassito.


Uva passa. Y. Uva.
Passa dizz. Andito. Corridoj'a.

Puerpera.

j4 soccio.

Pet/osello.

Pretesemolo. Prelosello.
l'rba notissima che si usa molto nello
vivande.
Parussola. Cinciallegra. Cingallegra- Cin-

Pass.

Pari. Parte.

Petrosillo.

trosemoh.

cia.

Parlar in dal nas

tondo

Partor (mei.). Frottola. Y. Panciann.


Pailseniol. Prezzcnolo. Pctrosellino. Pc'
torsello.

e.

vd

l\M-.sagh.

Ztriu.'ula.

Y.

'

P A

P A

Passara. Passere. Passero. Passera. Uccello noto.


Uccellicra clic

Pas.sarur

pi

parte

nlta

della casa.

Passerajo vale canto

di

si

nella

fa

L' ital.
multe pas-

colta.

Paston

sere iniite insieme.

Paslon.
dctite.

per pigliar nrrelli.


Passariii. Passet ino. Passerina. Passc-

Buon

<,';d)bia

Dirn.

retla.

di

Passar! n. Passerina.

di rena.

sce

1*

Rombo

noto.

i.scoccare Io scallo del

far

iscattare

il

mei.

Non

cesi

anche

Aver

la

dell^

Esser

di.scint

pataja sjorca.

V. Sporcli.

Pataja^ula. ^/7/t7ic//a. 7oi'rtg//a *( Inceli

Lembo

di

).

camicia ch'esce fuori dulia

brachetta de' calzoni.


Patarlenga e Palerlenga. Ballerino (Alb.
enc). Grattaculi ( Targ. Toz. Diz. ).
Coccola rossa che fa il rosajo salva-

fatto

tieo

uso per

).

rovo

canino

di

ciii

si

fa

salse.

Toppa. V. Palla.
Patin die braghe. Lo stesso che Patta. V.
Patinar e Paline ( far ). Sgomberare
Tramutare. Portar via le inasserizre
da luogo a luogo per mutar d( nucdiu.
Patnar. Pettinare.
(
V. Pettnar,
Peitnaras ^
Patnars. Abbaru[fare. l

Patla.

Mescuglio fallo confusamente e alla peggio , ed ar)clie


negoziato, trattalo, conclusione d'afrinfusa.

valer na patacca.

.,

Pastell. Pinoti iccio.

fare alla

nulla.

valere
uno straccio f cica ^ nulla ^ un bel
niente, un' acca ^ boccicata j buccicata , boccicone ^ boccata j biracchio^
un brano ^ un brandello.
An u' importar na pat cca. JVon
importare o non ne dare uno straccio
cica y nulla y ecc.
Palaja
La parte estrema delle canicic che serve a coprir
pudende.
Essar in pataja. Stare in camicia.
Esser colla sola camicia indosso. Di-

Omiciatto. Omiciattolo.
Uomo di poco conto , grossolano j
semplice. Un tate poule ou Jocrisse
qui mene Ics poules pisser y direbbero i Francesi.

Paslell

colascione.

il

(J/t

An

zucchero e uova.
Slrumcnlo con una
Pastecca
semplice armatura e a una sola ruota
annesso all' argano.

con farina

leulo

Patacca.

Pasta sfoja. Sfogliata.

Cibo

Bu-

Brodi tio. Babilonia. Imbroglio, filuppo. Intrico. Gagno. Cabala.


Zi nzoi-crala. Garbuglio.
Patacca. Taccone , e nello stil grave
Plettro. Pettine. Pezzo di suolo od
nllro con cui si suona il m;iudolino
^

grilletto.

t^astareale.

e.

glione.

la

Passett. Andito. Corridoja. Stanza lunga e stretla ad uso di passaggio.


Passett. Fioielto. Spada di marra. Spada senza filo per uso di giocare di
scherma.
Passett. Passetto. Specie di misura nf)la.
Passett ( T. de' Sell. ). Passante. Cosi
cliiamansi quelle soltili strisclollne di
cuojo che sono nella liiiglia o in altri
simili (irumenti, nelle (ju.-ji si rimettono gli avanzi de' cuoj che passano
per le Ubbie.
Passion. Passione.
Passion dal Signor. Fior di passione.
La Passiflora ca'ridea dei botanici.
Pass. Pasciate. Pasto.
Pasta. Pasta.

Pasta frolla,

Condisccn-

Cortese.

pasti icciano. Pastaccio


pasticcione. Ptistricciano.

Pastrozz. Piastriccio. Guazzabuglio.

serve
molla di un' arme da fuoco.
Sol Iman. Gtiarduntaccliie.
Tirar al passarin. Sgrillettare. Fare
a

<-lie

pane.

Buon

Imbrattai

acciajo

far

Paslrocclar e Pa3lr(cciar su. Impiastricciare. Impiastriccicare. Impiastrare.

o Ronibelto

T. d' Ardii!).). Grillttto. Sotioscalto. Piccolo pezzo di lei ro o di

Passafili

Farina impastala per

Morbido. Pastoso.

Paslns.

Passere.

lciiigno.

Passarara. Ritrosa. Gnbl>ia ritrosa. Sorta


di

87

Pasticcino. Dim. di Pasllceio.


Pasltiaga. Pastinaca. Baucia. Specie- di
radice di sa^H)r aeiito che mangiaci
Pastiz/.in.

V. Pastrozz.

Patnett. Peltignone.

Pelluetl.

Pastella. Pettegola.

Donnicciuola.

Gi.

Paloja. Pattuglia.

Gea. Donnaccia. Donnacchera. Donnaccina. Crelia. Berghinclla.

Patrugnar. Nicchiare. 3Iiagolare. Frigga e. Fignolare. Essete inf igno. Dicesi di persona rincresciosa che venga
facendo de' rammaricchii o per ma"*
lallia o per oticner checchessia.
Patrugnon. Pigolone. Suoi dirsi di eh

Ciam-

mcngola. Zambracca.
Pasticcio j e met. Zcnzo^'erata.
V. Pastrozz.
Pastizzaria. Pasticceria. Luogo ove lavoransi i pasticci.

Pastizz.

sempre

si

lamcnUu

P E

p r

R8

La

Putta. Gnif^ia.
piaiella

pai te siipovloro Klla

o dillo

zo(rilt>.

Palla e Piatela. Bradutta. Toppa.

parte

il

Ina

Ile

lie

rato dalla parte

Palla

T.

Far

lo S]>a-

Fiirc pace

la

pace

pace e ilei
die hanno il

qiiamlo

punto pari, o sono rL-.ialnii iite disiami da mi certo 5<*-no , e di qui


coiunU r
ciiuJ^ar la pace iinlt:
.

altro la posta

ali*

p.'KM^

]>c'r

vinta [uaiur

V. V \ppiiuiicc.
1\itnrnia. M,ilinconM.
P^ttaria.

PaUumc. Sozzume.

Pacciume.

Paliizz.

SncitUnnc.
Patnz/on. Sudicione. Seinttannato. Dicesi di persona sudicia e .sporca.
Paliiz7ona. Siidiciorta. Sciamannata.

Pavajon. Giacchio

S^H'cie

ili

rete

da

pescare.

Papcrone. Erba nota.

Testi
<k.'"

inlessono

de* fiaschi.

Jl

sei^giole

le

Scirpiis

le

lacustri.';

botanici.

Paverazz. Acc. e disp. di Pavera. V.


Pazienza. Scapolata. Abitino di dei'oPc. Pecca! e.

Pdada. Pedata. Calcio.


Pdai;n.

Passatoio. Pietra o legno che


Si^rve a passar rii^aguoli o tossati.
3Ianti;naneula. Appo^^ialojo.

Pdon. Tronco.

Troncone. Pedale.
Ve. l pi. Lettera dell* alfabeto.
P. Piede.
Trai s in pc. Rimpannucciarsi. Mijjllorar condizione, mettersi in arnese.
p

zont.

pie giunti.

Andar d so p , Secch
V. P , Secrli , ecc.
Savrr

dcrv" a

in p, ecc.

mett p. V. Saver.
d
la lum. Lucerniere. Piede di legno
P
su cui pesa la lucerna.
Pcar. Tazza. Piccher. Sorta di bicchier grande.
Pecca. Pecca. Difetto. Mancamento.
Aver pecca a d' la pec( a. A\er
invidia . livore , ed anche astio , odio
ruspine , sangue grosso , ed anche
picca , ^ara.
Pcches. Pastrano,
s*

ser> ilori

dielro

carrozze.

le

(T.dei
Faleg.). Badile. Sctdpello. Alcuni ili\\\:(\u:i)

Batter le pedate.
Pet;()la. Pece.

Merciadro.

Pe"'ololt.

Pecora.
Pcf^orar. Pecora/o.
Po<'4ira.

Pegorin. Pecorella.
Pel.

V.

Stoinagl.

Pelo.
Pel malt. Lanuggine. Lanugine. CaCalui^ine.

liigi^ine.

Pelmia. i)ue pnint

che spuntano nel viso


Pel malt. Bordoni.

Pelcj^'ina

{o Pellegrina).

Sorta di

eslimento che
per cdprire le

ai

giovanetti.

Sarrocchino.
si

porla dai

buona parie delle braccia e del pello^c


fra noi vale anche pi propnameiiie
cerio pastrano hingo da cui sta peiipellet,'rini

denlc

zione.

pieili

peli

Sahmc.
Cipero. Cippcro. Ciperoide. Giunco
s'

Pedani {che anche diccsi

Pavei-a. Sala. Aliiu. Se/danza.

con cui

posano

cui

Pi'gorin.

Pavajon. Padii^lionr.
Pavarina. ^-ihapatliilc. Ccntoncliio. Cintiutcliio. Al. ine. Pizzai^allina Mor<ii'
viallina.

Passatoio. Pietra, sasso o travicello che serve (piasi ponte per


passar fossati o rii;at;nuli.
Pedana ( T. de' Carroz. ). Soitopiede.
Cuscino di dietro. Cuscim > asse su

cono anche vi/iatament(.' Pedano.


Pedi;a. Pedata. Orma. Vestigio. Pesta.
Pedj^ar. Camminare. Andare , ed unche

cio d^^ pari.

Pdocc Pidocchi(f.
Pdocc s'ciavon. Pdocchone.
Pcda:,'!!.

Pace

Jisscr pallet

Piresi

vari.

Ila

tliiiaii/i.

Ciiiioco).

(Il

patta.

Pattare

che cuopie

OiU

Spezie d* aiilo ricamalo


e miniato a pi colon.

Pecliin

il

sp.'dle

<

dello s;uTocchino.

Pi-nilar. Pendere.
Penna. Penna.
Cavar le pMine. Spennare.
Penna. Granchio. Penna. Tanlio.

Dicesi di quella parte del maiiello che


j><;r K> pi stiacciala , augnata , divisa per lo mezzo e rivolta ahpianto
air ingi.

Penser. V. Panser.

Mosche.

Peotle.

Pizzi.

crescere

l,'!Sciano

Quei

dalle

\iso, detti volgarmente

del

peli

parli

che

si

laterali

Favori

dai Francesi.

Pepe. Scarpettinn * ( fior. ). IVome fanciiilliisco per denotar la scarpa.


Per. Pera. V. Pir.
Specie di tela bianchiaPercall
sima fina e fabbricala col cotone.
Pnlar. Perdere.
Perdar la lissia e al savon. Per dere
o Mandar male o Gettar- via il ran-

no

il

*>apone. T)etl. di eh. sig.

Pi-rdar
.se^Mi

ecc,

tramontana , Perdar al
V. Ti wuiiluiia j Segn , ecc.
la

P E

P E
Pcnlars

T.

cacciar

di

(\.

ili

propiia

la

Ki^.

\Ac

palla

hiua

in

forse

vero farla saltar tiiorl iltl l)l^llar(^o,


l)io fiiialincrilo ai)i)altcrc con i-ssa
rillij ci che audio i Francesi dicono
Se pcrdre.
i

Perdila o Perl '-a. Pertica.

Far

j)t'rd^a

la

Cuolo o

colle

capo

rla e col
d"*

(jitct

in

capo

il

IH. l>in;si

al/ale ;iira-

[:anil)c

terra

(/uer"

l'tir

mo-

(piasi

essere mia pianta

(piale sia

<lella

lnv.

(/tic/iiiiolii

lo slar ritto

strando

d;d

il

harha
corpo il
la

rami le Ljainhe e i punii.


Perd-on. Pfiiiionr. V. i\'rlgoTi.
Perdita ( T. del (iinoc. di Hii,'. ) . . .
Coinl)inazionc del j^iiioco per cui uno
si vada a pei'dere eolla propria Inj^lia.
fusto

PiMi;olin.

sn

eiii

Sci:iii(linn. Segi^ioluia. (^)nella


i

comune

l)ainl)ini

di

secijono alla

famiglia.

mensa

Scgf^ctlina poi

fpiella set,'t,Molina forata sulla rpiale


CSM \ an del ct>rpo.
Pergottar. Pillolltire. V. Parcollar.
Peritai-. Slinwre. Diccsi stimare una casa , un podere e simili per dar giudici della loro valuta diehi;irandonc
il
prezzo.
Perito Perito (cosi l'Ali), cnr, in .9//rna ). SlinuUore ( A'olg. ital. ). Colui
clic fa professione di stimare case ^
poderi , mobili e simili.
Pernigona. V. Hrogna.
Pernis. Pernice. Uccello noto.
Pernisetta. Pcniiciolto. Uccello noto.
Pt'iponta. Coltione. Coperta da litio di
panno lino , ripiena di bambagia.
Pers. V. Pont.
Prsagli, Pesca. Persica. Il IVutlo del
pesco di cui si contano in Toscana
moltissime specie , come sarebbero la

jwsca cuor mio , la settembrina


la
sanguignoluj la ciriegioj la moscadd
la cotogna j la reale y la violetta ^ la
lucchese , la francese j la liscia , la
lardajuola
V Alberge o del No\,'el'
lara y quella della Maddalena rosa
e bianca y la sanjacojni y la cotogna
di Spagna y la cotogna napolitana y
la cotogna bianca , ecc.
Persagli duras. Pesca duracine. Pesca
la cui polpa ferma e dura e regge
.

abpianto sotto

al

Persagli partor.

8()

pese: odorosissima e d'ottimo sapore,

dente.

Pesca spiccatoja o

che spicca. Specie di pesca die si


apre in due con piccola forza e senza
coltello.

Persagh nosin. Pesca noce ( cosi


nella Crusca iu Smallare). Specie di

cosi

della

perch ftconiLu.i

in

origine da un noce.

IVrsemm

reisemol.

Prezzemolo. V.

Parlsemol.
Persgar. Pesco. L' all>cro
ilpesche.

che

produce

Peisgarin. Peschetto. Dim. di Pes<'o.

V. Perdga.

Pirlga.

Pertgbella. Pcrtichctla.

Pei tgon.
Perticoni
fi

Fuseraanolo. Lanlernulo. Dicesi di uom glande n magro.


Pert(r. Lo stesso che Partor. V^ Persagli.
Pes .... iVome colletli\o ibe per antonomasia iapj)resenta il peso di v'nil
ticmipiu libbre da once dodici
rubho volgare di quasi tutta Italia.
DVent pes. D'un peso enorme.
Pes. Calabrone di S. Giovanni *{\ncch.).

Perl''on.

Bucapere

*((or. )?

Insttto notissimo

Liicanus cervus , Scarabceus


cornutus , o Cervo , Cerviattolo volante de' naturalisti. Corrisponde al
francese Cerf-volant o Escarbot.
Pescador. Pescatore.
Pescador dal terrazzili. V.Terrazzin.
Pescher. Peschiera. Ricetto d' acqua
chi'

p(M'

tenervi entro

il

pesci.

Pess. Pesce.

Pessra
Vaso di rame oblungo per
uso di cuocervi trote o simili pesci ,
detto Poissioniie anche dai Francesi.
Pesspersagli. Perso di fiume ( cos nel
.

Gabinetto fisico di Firenze ). l'esce


persico ( cosi r Alb. bass. in Perche)
Specie di pesce notissimo.
Pest. Peste. Pestilenza.
Pest. Puzza. Fetore. Tanfo.
Petan. Pettine. Strumento da pettinare,
fatto in varie maniere e di diverse
materie, come Pettine di filo di ferro
da pettinare la lana per cavai ne lo

slame
lino

di fil di ferro da
Pettini di fil di ferro da par-

Pettini

rucchiere , Pettini d' osso da par'


rucchirre y Pettini di tartaruga o siQuell'arnese
mile da donna y ecc.
dove si tengono i pettini chiamasi
Pettmiera.
Gordon. Co.^tola.
Dent. Denti.
Ganass. Jilascelle.
Petan pr' i rizz. Fusellino. Petiine a fusellino. Soita di pettine che

serve a far i
Petan da lana.

ricci.

Scardasso.

Strumento

con denti di HI di ferro acuminati ,


detto anche Cardo , col quale si rafllna la lana acciocch s possa filare.

P E

Petar {che spesso si accompac^Tm colle


particelle su j via, ecc.). Appoc^iiiare.
Appiccicare. Per ts. Pettar oii s'cinff(n.
Appocfiarc o lasciar andare

uno

Pettegolar. Pettegoleggiare.

Far

schiaffo.
Collocare.

ina

PctoJa. Cta^no.

Inlritjo.

isola

f'iluppo.

colonnino

al

nelle peste o nelle sceche.

in

pravveste

nosso

Far

vecchia. Dett. di eh. si".


Tirars f(rura d'Ic ptnlc. Uscir del

Peitnar

n\\v\>A\\.

calamit.

Pennecchio. Rocca fa. Conoc'


chia. Quella quantit di lino che
mcttcsi in una Yolla sulla rocca per

Pctoliitt.

fdarla.

Compito. Opera e lavoro assegnato altrui detcrminatamente.


Petsin ( acqua dal )
Specie
d acqua dilla quale corre voce che

Peloh.lt.

fosse pestifera

una specie

Rerum

venefica

di acquetta.

ital.

in

somma

Nel Muratori

script, tom.

trovasi nominato

col.

6;

un certo luogo detto


a Cocomanno. Forse

Prtosino vicino
di l avr avuta origine quest* ac(jua.
^elle Efltmeridi bergamasche del Calvi
trovasi altres
Pclt.

memoria

di quest'acqua.

Coregiiia. Peto.

fare. F'ar vento. Suonar le trombe.


Chiamasi poi Coreggiero chi ha
in uso di trar coregge.
Pett. Poccia. Tetta. Poppa, Mammella.
Mamma. E termine del contado

soltanto

delle

poppe

delle

vacche.
Pelt.

di

Pettinare.

nu t. ). Sjellicciarc. Pettinare.
Rabbuffare. Rabbaruffare.
(

Pettnaras

met.

Acca-

Spcllicciarsi.

).

Accapellarsi.
Faleg. ). Gattuccio. Sega
Pettul ( T.
a mano j stretta, senza lelajo, e con
manico simile a quello degli scarpelli
pigliarsi.

da legno.
Pettnett. Pcttignone.
Peltnin. Scardasso. V. Pctan.
Peltural ( T. de' Sell.). Pettorale. Petto.
Striscia di cuojo o altro che tierisi
avanti il petto del cavallo, appiccata
alla sella da una banda e atibbiata

onde in andando all'erta,


la tenga che ella non cali iiulielro.
Pefturiua. Bustcnca. Drappo con che
alcune donne coprono il petto nella
dall'altra,

lungtiezza dtl busto.

Quella specie di alletta ora tonda , ora acuta


che suol essere al capo dei due pelli
d' un abito o d' un panciotto.
PeH urina ( T. di St. )
Specie di

Petturina. Rivolta

*(fjor.

glarilura della line di

Tirar 1' ultom pelt. Lo stesso che


Tirar d' gambetta. V. (iambetfa.
Far al pett pi gross dal bus. Distendersi pili che il lenzuolo non
un^o. Letto di eh. slg.
Tirar di pett. Scoreiigiare. Spetezzare. Trullare. Sbomardare.
Buf-

e dicesi

Fabbricator

de"*

Tirar fceura die ptole. Caoar di


fondo. Cio cavar alli^ d* intrigo o
di

panni

pettini.

Pettnar.

ale uscir

Pcttinagnolo.

Pettnar.

lepre

gagno o del fanf^o o d^ indrcntiua.


Trarre il cui dui fanno. Snelanarsi.

non insudiciare

pt'r

nel pettinarsi.
i

Spelliccia-

Pcllnador. Accappatojo. Manto di tela


che serve per lo pi a uso di so-

Essnr a Lassar o Restar in Ir pentole.


Essere o Lasciare o Restare
in

Spellicciatu.

).

tura.

di .filano.

lira

la

Pettuada (net

l.

Petizza.

Treccolare.

donuicciuola.
Pettegolezz e Pttlegoluzz. Pettegolezzo
*(fior.). Azione da tlonnlciuoa.
Pettnada. Pcttumta. Pettinatura.

Porre.
Buttar
l.
Gettare.
Pvlar
Pelar. Ficcarla. Accoccarla. Calarla.
Petar Dare ad intfnilct e.
Pttar.

V. Potan.

Pettan.

Petto.

Stdr col pett avert. Slare o essere


spettorato.
Ptta
Specie di pettinatura a

.....

sluoja che soglioa far le contadine.

).

un

titfilo

ra-

quale rassomiglia
in certo modo ad una piramide rovesciata , formata dalle righe diminuite 1' una dopo 1' altra di un quadratino per parte. Questo ornamento,
che tale lo reputavano gli antichi
tipografi , detto dai Francesi Cui
de lampe e dai Tedeschi Finalstock.
Petuffar. Lo stesso che Peitnar nel senso
pitolo o simile,

la

metaf V.
Pvar. Pepe. Pevere.

Seme aromatico

noto.

Pevar
(cosi

il

garofol.

anche
ammaccato.

cosi

Pepe garofanato.

Targ. Toz. Diz)


il

Chiamasi

pepe franto^ soppesto

Pevarell. Anello.

Forame.

Pevraroeula. Pepajuola. Vasetto


liensi il pepe.

in cui

Pfvron. Peperone. Pianta noia.


Pezz. Pezzo.

Pt'zza

<l'

Pezza

(la

li'rra.

itali. mi.

sensi

slom;iijli

fiiippo.

P^nalla. Pignatta. Pentola. Pii^natto.


P^Miattar. Pentohijo. Pii^natlajo. Pi'j;n<tt'

faselliei

e.

fd.'iajo.

yascUajo.

Vasearo. Stoviiilnjo.
Pj;noccada. Pmncc/iiata.
Pj^iHcul. Pinocchio. Pignolo, rrutlo del
pino sgusciato.
Pt;nolar. Pino. Aligero noto.
Pi pi (far). Pigolttrc. Dicesi della voce
ile"

pulcini e

dej^li

ucell:ni.

Piadena. 7\iperia. Sorta di vaso


pio sul quale mondasi d riso.

di le-

Piadzar. Riottare. Piatire. Liticare. Contendere. Leticare. Accapigliarsi. Ca\

illare.

Piaga

( T. de' Faleg.) Feritoja.Qwc] foro


pel quale entra la caviglia o spina.
Pian ( T di Stanip. ). Pirrone. Quella
parte del torchio clie immediatamente
preme il foglio che si tuo! imprimere.
Pian. Bocca. Quella parte del majlello
colla quale si batte per piano.
Piana. Fondo. Traie , ed ajche Asinelio , trave maggiore su cui posano
le travi minori dei tetti.
Piana ( T. d'Ag. ). Magolatn. Porca.
Prace. Tavola. Pezzo di terreno piano
seminato o piantato di qualche cosa.
E nei campi quel che uegli orti e
giardini diccsi Ajnola.
Piana d' ris. Prace a risaja.
Pianeda. Pianeta. Veste nota da prete le
cui parli sono gli Orai etti e le Sale.
Pianedar. Banderaj'o. Pianetajo. Colui
che fa le pianete e altri arredi sagri.
Piauelta, Travicello.
Pianfort.Pmo/o/7e. Strumento notissimo.

Martej. Salterelli.
Piangisteri. Piagnistero. Piagnisteo. Belo.

Pianto,

Piantar. Piantare-

aw d

Piantar

.... Piccolo imbottilo


clic si mette su! jictto jht gnarcntii Io
dal freddo , v<>||^';ir. detto anche dai
Francesi a Picce ti' e.stoniac.
Pozza. Coirediito. V. Tas.sa.
Pezza d' la harha. Pnn-ii^ino. Pezzuola
che si adopera per nettare i rasoj
nei farsi la barba.
Col cljiaPezzetta ( T. mere )
masi la pezza del! ancliina.
Sorta di picco! is.-.nna monePezzetta
ta d* oro sp.ii;nuola cornspondeule al

taro,

l'

\ili.
i

Catripo.

9,

da. Filare.
piantarla. Piantagione.
Pianlada. Androne- Spazio tra' filari delle
Piantada. Piantata.

Vcz. Pci^^io.

Tocco.
Pt'zz. Pezza di tempo.
P?zz. Pezza in tiilti

Piantar

frottole.

le

bozze , baggiane y Jole.


piantar. Abbanilonare.
Pianl.izan. Petacciiutla. Piantaggine. Cen-*
tincrbia. (Jinntjiicnerliiit. Lancinola
Ctirote

Orccc/iio

L.tnciola.

lepre.

di

Ama'

Krba assai nota.


Piantoti ( dar on ). D.irc tin piantone.
Modo basso che \a!e anilarsene senza
L'/o.v.sYJ.

motto.

fi:r

e in modo a<cre.sc.
Sbictidarc. Sj ecorare. Belare. Piw

Pianz. Piangere

gnucolar-e.
Pianz. Gemere.

Trasudare.

Pianzon. Piagnone. Piangoloso. Pia"


gnistone. Pecorone. Belane.
Piar. Prendere. Pigliare.
L' ital. anL
Piare vale Pipilarc.

Pizzicare.

Piar.

Cosi

T. idr. ). Golena.
ripa bassa del fiume

Piarda
la

dicesi

pie degli

argini.

Piastra e Piastrella. Piastrella. Dicesi a


(jue' sassi di cui si servono i ragazzi

per giocare

Zugar

vece

in

delle

pia.-'relle.

le

pallottole.

V. Zugar.

Piatanza. Pietanza.
Piatola. Piattone. Insetto noto.

Piatto.

Piati.

Far

bei pialt a

di

un con speranze.

V. Imboldir.

Dar

Piattonar.

Piattonare.
della spadw o

di

piatto.

Percuotere col piano


d' altre arme.
Cosi chiamansi
Pica] ( T. idr. )
.

due estremit
Picaja.

la

qualunque argine.

di

Appiccagnolo. Appiccatojo. At-

taccatojo.

Gambo.

Picanell.

Stelo. Picciulo.

dicciuolo. Piuolo,

Gambo

Pe*

di frutte

foglie o simili.

Appiccare.
Picc (e sch.). Colpo. Picchio.
Piccia. Sprazzato. Brizzolato. Chiazzato.
Jndanajato. Picchiettato. Screziato.
Sprizzolato. Variegato. Vale macchiato o mescolato di due colori sparsi minutamente.

Picar.

Picciacoeur. Batticuore.

Picchiale.

Picciar.

mant. V. Ottin.
Piche ( sost. ). Collroncino d' Inghilterra. Basino trapunto d' Inghilterra ? Specie di stoffe ufM,

Piccion

Moneta

ant.

Qi

PlcuU. Picciuolo. Gambo.


Pie;a. liimboccatura. Ro^-crscina. Quella

che

icMir

in cui

aggira

si

il

perno dell

tiuehio da stampa.

vite tiel

M>j>ra la coperta.

Pil(n.

Fiascone. Pistone.
Pestello. Pestone. Pillo.

o Piega morta. Busta. Iliircppio.


Sessitura. Dopj)ia. Cos chiarnaiio le

Piion.

Mazzeranga.

parti'

ilc'l

liMi/tiolo

si

iiiil)occa

Piloii.

Piej^a

tloiim*

Pilou

punti radi (.In- soii


piedi o nel nie/./.o delle

tjiitlla filza di

Solite

i.iie

(la

alliiiijaile

con

is<iiii:*eire

detti

Pilonzin. Pisto/icino. Fiaschetta.

misura del bisogno. Chiamasi


anche la Balzana.
Piella. Abete pitea. Zumpinn. Albero.
Specie d' albero del cui lei;utt si la
punti

maj;t;ior parte de* lavori

ed

Ris a

Pi

Pieno.
slesso che (xajof. V.
Ringoi. Altalena. V. Zug.u\
Piiigolar. Spenzolare.

uten-

do7.7.inali

Dar

V. Ris.

pilotta.

la

V. conta(J. ).

Piiifen. f.o

per le case.
Pien (sost.). Pieno. Ripieno.
Pien che mai. Pieno zeppo o pinzo.
Pien ( sost. ). Rijiienn. Mescolanza di
carni , d* erbe o simili che si caccia
in corpo ai volalih o ad altro carname.
Piena. Piena.
sili

lrilhitore.

Pilolt.

eosi

la

Pila. Pilastro

).

de' ponti sul quali; posano i fianehi


degli arelii.
1/ Italiano Pilone
(pianto
vale
pilastroiu; da ( wpole.

loro ve^ti per farle divenir pi eorte

o per

Pillo.

T. degli rebit.

Pingolaras.

Fare

Pingolon

Penzolone.

).

Pendolon.
Ardiglione.
Pinta. Fiasco. Misura nota che ti.^nr'
due boccali ( V. V Alb. ene. in Misura ) , cosi detta facilmente tra noi
Pingu'l.

piena. Rabboccare.
Piero. Pietro.
la

L'
Pinta
Boeeal. Boccale. Mezz. Mezzetta.
Pinte.

fianc.

fial

Piga e Pigadura. Pic^. Piegatura.

vale spinta

Pig. Piei^aio.
Pigar. Pigro.

Mctadclla.

Pigar. Piegare.
Pigna. Pino. Albero noto.

ital.

inipulscj.

Z/aina.

Quartuccio. Ter*

zeriiola.

Pinta. Spinto.

Pina. Fruito del pino.


Pigncrul. V. Pgufnul.
Pif,'nol. V. r Appendiee.

Plntar. Spingere.

Pigozz. Picchio. Uecello noto.

Pinlina. Fiasciclto. Diniin.

I*igna.

(T.

Pila

delle Ris.).

M.-icina

di

marmo

Piotar. Ponzare.

lirUlatoju. Brilla.
la

brillare

il

rostita

pil^dora. Y. Ris.
Brillare. Spogliar il riso della sua
prima veste col mezzo de' brillatoj.

Pil.ir.

una piaslriua nel

l.-vl

mezzo del

pli-

p( >

si

di Fiasco.

farnio

carne

della

fatto
1

salami

ur-

sui ferri.
,

faz/oletlo, d"

anguillari

Piletta

Fiasco^

Pellicino.

d'un

dc^ bril-

(peston).
Forse non sarebbe mal detta anche Mortajo.
Piletta ( T. di St.). Dado del pirrone
(V. r Alb. enc. in Dado ). quel
pezzo d acciajo vano , incastrato in

di

Angoletto del sacco


un lenzuolo j ecc.
Pinza. Manichetta.
Dar la pinza. Dare un manie/ietto
o un manichino. Mettere una mano
in sulla snodatura dell'altro braccio
piegandolo allo ins , eh' atto i
s<legno e d* ingiuria verso il compagno.
Pi
Pi n zana ( T d' Agr. ). Pancata.
Piuz*

la

pe.stello

con cui

stessa

riso.

Baeioccolo. Strumento di legno


loi-uito r.itto a foglia di scodella,
che,
tenuto colla mano sinistra si percuote
,
colla destra armata d'un pezzo di
lepio anch' esso tornito e fatto a uso di

Acc

Mangiare

Piuz

latori.

Ris

mandar

Uitone.

Puilon.

Irovansi questi brillafoj

(a la). Alla foggia

foraa per

Urtare.

Pinlona. Fiascone.

il

Risa/a , come ippar


in questa Tfee.
Ris. ). Brillature. Cos
credo che dir si potrebbe correttamente quelP opcrajo che attende a

Pil.'.dora

Far

fuori gli escrementi del corpo.

quale spoglia
riso della sua prima e ruvida veste.
L'edilizio ove
pu hiamansi
dall Aib, cne.
Pllador ( T. delie

V. Zug.irj
Penzoloni.

all^ altalena.

di

Tili

posti \icini

1'

uno

all'altro.

Pinzin.

Lo

stesso che Chizzceul. V.

Pi. Aratro.

Gbimer. Vomere.

Rastadora

...^

Lengua. Dentale.
Pi ( voce propria della parte manto-'
vana conilnanle col bresciano ).....
Misura lineare de' terreni divisa i
loo tavole , e corrispondente a ta'

metri C)4 7 palmi Sp della


nuova misura o lorualura italiana.

vole

5i

Pidocchioso. Che ha pidocchi.


l'itjcurr. Pidocchio. Insello nolo.
A II ho che far (H vosi piuMJcc ^
Plorios.

rli'

ho

(1

Cos

fa

aii

ii'

suol (hrsi da (hi

cose altrui

h'

.spreL;ia

eh' a n'

Iciiihu.'

le

vtih-iuli

(ni;isi

abhouduiua

inferire in s ma^i^ior

di

PloMiccpoUln. Pidocclno pollino. ( V.


l'Alb. Clic iu Pollino). Specie d'acaro o pellicello che iuicUu il poUaiDe.
rio'uva. Pioiig^ia.
Piuuivar. Punere.
Ala Madonna d'ia Zerifeula d* l'inverna Sem Icpura j o piu'uyar o nvar,
Ze
a \^\ a' Irenla da p;issar. \
.

Pin-uvar

Teinp

pia'uyar.

in

V, Seccia.

arvers.

st'cc

Lcltua

Tempo

proclive

strascicata

prolunt^ala

monotona

con

fitta

sluc-

elievolc.

Piola. Pillila.

Arnese nollssiino con cui

le^najuoli a|)pianano

puliscono e addri/.zano

assottit^liano

parli

sono

incanalalure e

che

pialla

cornici

Piolada.

Suol dirsi per le-


socca
notare (pianto poco valga a riscaldare
combustibile che

il

si

trac

da questa

specie d' albero.

Pioppa raparma o pina. Pioppo


ciprcsMno (cosi nel Sav e nel Targ.
i Oz/.. ). Specie di piojipo clic
s' inj

nalza
CI

piranndalmenlf^

picsio

sul

f.ir

(Jel

Francesi Pcuplicr

detto d;u

il

le liiii;ueUc

fa 11

la

Saetta^

minor membro

ecc.

V. Piieuva

Plieu-

var, ecc.
Plo\al. Piovente del tetto.
Ploval e Plovalon. Acquazzone. Graa
rovescio di pioggia.
Piovsina.
Pioggerella.

Acquerugiola.

Spruztaglia.
Acquetta, ylcf/uicella.
Pioggia ninulissuna , poca pioggia u
leggiere.

Le

let;nann.

Pi('>var

ceppo y d vano j la
nottola^ \i bietta, l.e pialle sono di
pi specie. Vi sono , p. es. la liarloita o Cf/i^w^cr/rt , ])iala co' manichi
per pulire il Ic^mio dopo averlo intraversalo j l* Incorsatolo clie una
specie di pialla che serve a far le
6\.\c

Piombusell. V. Z.ugar.
Pioppa. Pioppo. Piofpa. Albeio noto.
Legna d' pioppa eh' an scalda gnau

Pl('>va

alla jno^iiiii.
Plieuvar ( essar in). Stare in pendio.

camcnto. Imbriacalura. Di iachczza.


Ebriezza. Ebriet.
Piombili. Arciipenzolo.^immcwlo nolo,
piDprio ile' muratori.

d' Italie.

riieula.

voce

r)3

la

fpielle.

Pila.

alle

Piovigginare. Spruzzolare.
Pioviscolare. LamiPiovcgginare.

Plovsinar.
care.

Pipin (che anclic dicesi Pi[)irl). Beccuccio d' ampolle e simili.


Pipin. /.;/;///<7/t>. Aiulletto in cui 3' io"
lucignolo delle lucerne.
Pipinjt. V. Pipin.
Pir (v. coni.) e Per. Pera. Frutto del
fila

il

pero,
nate,

ecc. ecc.

dette

Piallitta.

nomiconoscono m Toscana le specie


allora , allorbna , amadotta j

di cui, oltre alle (pii sotto


si

amcdot

angelica j angel-

Piolar. Piallare. V. Piollr.

ambr^lta

Nicchiare. Quel rammariciirsi


che fanno le partorieuti.
Piolar. Pispissare.

angiolina y arancia, arancia da


inverno y arancia Jrancese da estate,
becco d^ oca , becco d' oca chiaro ,
bergamtta , bcrgamtta bianca da
estate, bergamotta bianca di Lunigiana , bcrgamtta bugi , bergamtta

Piolar.

Piallino. Pialletto.
Piolell tond. Piiillctto tondo.

Plolett.

Piolclt (piafiar.

Piollr

T.

Piiillctto

de" Falet;.

).

quadro.

Pidllare

e ant.

legnami
Dolarc. Pulire e far lisci
Intraversare rpiel
colla pialla.
piallare che fanno di 1 lej^'no per Iraverso prima di venire all' ultima ri-

pulitura.

Plomb Piombo.
Lezar in pioni)) ( T. di St. )
Vale quanto leggere sul!' occhio del
cavaliere il contenuto d' una pagina
o di una forma.
Plomb. Piombino. Scandaglio.
piomba ( met. ). Ubbriachetza. Ebrezza.
jLbriach.eiza. Lbbriachczza. Irnbria.

la

bergamotta da estate ,
bergamotta reale , bergamotta rigata
di giallo bergamotta variegata, bes
de Chasser y bes la Motte , bcsider y bianca y bianchetta , bianchettu
agostina , bianchetta grossa , bianchetta mangiore , bianchetta settembiancbna domeb/ ina , bianchina ,
siica , biancbna salvatica , boncristianay boncristiana da inverno, boncristiana da estate , boncristiana di
Cremona, di Spagna muschiata, boiiclla o cubo tondo, bossola, botta,
bouiclvn muschiata j branca, brutta
(/'

autunno
y

9i
buona

messer Giovanni

bugiarda bianca
bugiarda
settend>rina , bugiarda di Pomino ,
hugiardmay bugiardona di Pontino y
bure bianca, bure fine , bure grigia
bussola, capHolta rosata, campana,
campana verde , cunceliera , caniculi ili y^'poli , canii'Ctli di Napoli,
carbonella , caroi-rlla bianca o ^aferrurrfiina , caroyella d' estate
ottola
europei
ginea noi'embnna ,
brina lunga di Pomino , carovella
,

glie

na tonda

caroi'clla tonda

toniLi d' estate

caroi'clla

carorella tonda mi-

nore^ easoletta, catigliach , ccdrona


o cedrone , celestina , cento doppie
o diirice o del duca , chiaravilla ,
chiara\'illa del fior doppio , chiaravilla del fior scempio, ciampanclla y
ciampellina , ciampolina , ciampanclla o ciampellina maggiore l>i.->huiga
giallognola
/Vtiwt'ja

na

cipolla

cipolletta

cipolletta razzata

di

cipolli-

colmar,

cL^rice o centodoppie,

colombina, comare, corallina o strozzapreti

coscia

dama

coscia di

cosima, cosimina , cotognina ceciata,


cotogna , cotogna di Spagna , cotognina gialla , culimar , d^ Jmstedam, d' Oranges , danese, de^ canotti ,
del fior doppio , del giardino
dil Riccardi, del principe, del re,
del riccio , del signore , del Ferde ,
della madella foresta di Parigi
donna, di Bonifazio , di Casentino
,

Gerusalemme , diavola , dona ,


dorue , ducale grossa , duraz , durella , fagesa , fanale , fogera , fran-

di

ca o francesca reale , france-ica ,


finor, finoi- finora, fossa ,fisaiola
gallala minore, garofana, garcfnna
mezzana, garofanella appuntata , garofanella bastarda bislunga , garofanino , garofanina bastarda , gatta
abbruciala , gentile o zuccherina
gentile d^ autunno

gentile

da

estate,

gentile verdognola punteggiata di ros-

ghiacciola , giallina a foima di


trolLola saporitissima , giallina agostina , giallina minore o fusaiola ,

so

moglie bnci o ma*-

comare momonaca mezzana ,

nu'fuica

moscadcllina , nioscadellina tonda agostina , moscadellona


moscadellona agostina, moscadellona
settembrina , napoletana d' estate ,
nespolina novembrina , norgal , no-^
velia, palla, perla, papale, pazza,
pericarpia o spina di Carpi, piceloIona , pipa novembrina , pollala y
veneziatia

caroiclla ottobri-

naca maggiore ,
monaca minore , nuntacchiesc , moscadella , moscadclla bianca , moscadella bastarda , moscadella di
Corsica , moscadella di monte , moscadella di Monteccli , moscadelld

ottobrina piccola

duci

poponcina , poppa , pappina , porcina , porporina o bianchina , qua-drana , raT.zeriiola , roggia , roggia
muschiata , romana della gran sorte,
rosselletta , rossellella grossa, rosrossellina di tre fatselletla piccola
,

rossellina piccola , rossetta , ros-^


sina , rossoletta , rossolelta lunga ,
rubina , rubina a ciocche , rubina
te

falsa nostrale , ruggine , ruggine


appuntata, salvatica , salvatica tori-^
da, salviata , sangia, sanguignola y
s.

Crestina,

s.

Egidia,

s.

Germana

Lorenza , s. Lorenza
s. Lorenza terza , s. Mi-*
ciele , s.
Niccolo , santa Piana y
sementina , sementina di lungo piede , sementina maggiore , sementina
minore , sementina novembrina non
Jacopa
seconda ,

s.

s.

ombilicata, sementina ottobrina piccola, sementina piccola tonda chiattUy

sementina rigata , sorba , sorba mi-'


nore , spada , spadona , stella, spina,
suagc , suprema, tori dante di Pesto
del fr uttaro nuovo di lioboli , ton-^dina rossa agostina , tondina rossa
settembrina , tudalle , verde lunga ,
verdona di Pomino , vergata di s..
Piero a Sievc , vergc\osa , vernareccia , zanale , zucca/a , zuccherina ,,

zuccherina bastarda, zuccherina da


inverno, zuccherina primaticcia , zuc".
chero ver de , zucchettina , arancia

da

estate t

garofana tonda.

JIo

maggiore ,
^largonella , giugnoina , giugnolona ,
gruziori , ho verde , ignocco d^ autunno , imperiale , la rossetta , laz'

voluto qui a bello sludio unnoscruiti


tutti i !ioml di queste iufinito variet
fli pere per lasciar conoscere di quanta
diflficoll riesca a un vocabolarista il

zaretla d' estate, lazze/noia

dare esatte corrispondenze alle voci


di questo genere , e quanto sia per
questo rispetto escusabile se in ci non
rie.-.ce co>i come il desiderio comune;

giallina tonda

chiatta

hicifior o lucinfior

gnola
piede
lifi

lui.sa

,
y

luisa

maggese,

sire

loggia,
lugliatica verdo,

buona

lungo

nuirtin secco, niur-

Incluse, niesicr

Gianni

dfgl* Ititliaui

pur voncbbe.

p I
PIr gnorch. Pera bugiarda. Specie
di

perdio

cosi detta

piM'H

sernliia

eiba ed Mialura. Si pu
Pera ^noaa iP autumio.

iliic

<

a-

anche

V. V

Pir n)a(l:ima. Pera del duca ?


Pjr ruzaii. Pera rui^f^ine o ropi^ia.
Sorta di pera niaicliiala del color
rii;<^iiie.

Pir helladoiiria. Pera bergamotta.


Sorta di pera morbida e succosi che
Pir

in ottohrc.

Pera

d' inveran.

vernina

buoneristiana.
Pir

boter.

Pera

butirra

bure.

Pera cosi delta pel suo ollinio sapore, chiamata anche dai Frantesi Poire de beurre.
Pir bruti e bon. Pera brutta e
buona. Sorta di pera detta Biutebonne anche dai Francesi.
Pir zucchell. Pera cucui bilina o
( fior.

).

zueeuja.
Pir salvadai^li. Peruggine.
Pirar.

Pei'O.

Albero

Lo

che

produce

le

stesso

che

Lra

Lorl. V.

Scommessa che la chi sta


compagno sul!' esito di
un dato giuoco, aumentando di un
col

posta naturah* del giuoco stesso.


Piriar .... Scommettere nel modo detto
tanto

la

11 Pat ier de' Francesi.


Pirina. Carafjflno. Guastadelta.
Piriar. Aggirarsi. Rotare y
ed anche
Torcere.

di sopra.

Pillar.

RoUdurc. V. Rigolar.

Pillar.

Inif'azzire.

Pirlina. Fu.sajuolo.
ri pula.

eii

sostenendosi sopra un
per lo pi termine

Piuolo. Caviglia.
Pirsecch .... Quella percossa

clie altre

volle con poco sani pi iiicipj solean dare per castigo


maestri ai loro alunni
i

cima delle dita delle mani insieme raccolte a pizzo o pepe.


Pi.sai (ijula.
Fusajuolo. Fusajolo. Cerrhietto di terra o simili clic meltest
iu ioiulo al fuso perch riesca pi
greve ed il filo non i.scatti.
Pisin. Lo stesso che Pisolili. V.
Pisolar. Sonnecchiare. Sonneggiarc. Dor^
.sulla

f^elar V occhio. Dormic


chiare. Sonniferare. Sonneferare.
Pisolaras via. Abbandonarsi al sonno.

migliare,

Sonnellino. Sonnetto.
Pison. Pigione. Fitto.

Pisolili.

Piss m. e Pissa f. Piscia. Orina. Lozio.


Fissada. Pisciata *(fior. ).

Luogo ove si piscia.


VS^-AcW.. Pisci alello. Capo di frate. Erba
detta dai boi. Lcontodon Tai axacunu
Pissudor. Pisciatojo.

Pisciare. Strosciare.
Pissaras adoss d;d ridar.

Pissar.

sciarsi dalle risa o

per

Scompi"

le risa.

Dello

di eh. sig.

Pina

t^iocando

(orpo

solo,

Pircjcul.

pere.
Piria e Pirit.

il

j)ie(le

(h ballo.

jjiu^'tio.

Datura

tutto

All>.

Pir moscardi n. Pt* /VI i^iu^riola. Soihi


di pera coiii delta percli iiialura iu

della

95

Girivolta (cos l'Ali), bass. in


Pirouette). Giro intiero che si fa di

Piroetta.

Ciiiocca.

in

Clic,

PI
'

Lo

stesso che Pisa-

V.

Calla di quercia.
Pirlo. Girlo. Paleo.
Aver diil pi rio. Esser pazzo o vo'

Pirlina.

labile.

Pissarceula. Prurito di piscio. Il


rire de' Latini.

Plssasangu
vissima che
e

V. Mattana.

Frasca. Circllajo. Solubile.


Pirlondell. Rosta ( cos nel Vocabolario
bresciano ). Quella stanga , quel pinolo
o vero quel crocicchio di le^no che
si mette in capo d' un
viottolo o di
r.na stradetla nella campagna per impedirvi il passo alle bestie.
I Francesi lo chiamano Tourniquet II Fo-

J'irlon.

Pissiii.

Piscio.

Far

pissin

( v. fanc. ) Pisciare.
Pisson .... Chi piscia spesso.
Pisson. Pentolajo. Buon da nulla.
Pissona. Pisciacchera. Piscialetto. Pisciosa. Voci basse con cui si men-

al

tovano le fanciulle, quasi si voglia


dire che pisciano ancora in letto.
Pista. Quantit d' ajpiri j di busse y ecc.
Posta. Pesta. Si dice alla strad;
segnata dalle pedate de' viandanti , si

Pista.

come degli uomini , ed


a.iche le orme stesse.
Tgiiir da pista.
Tener gli occhi
addosso. Tener dietro , ed anche
bestie

Appostare. Vale aver cura, badare,


osservare gli andamenti d' alcuno.
Pislacc. Pistacchio.

Pislagn. Pistagna. Falda.

Pistagua. Pistagna. Strisciuola che cir-

conda

il

collo dell' abito

scolo nella sua traduzione del Senti-

Pislar. Pestare.

menicd Journcj

Pistarreul.

Io

chiama Arganello.

Specie di malattia grainfetta i buoi e simili

che dai vcterinar] detta Ematuria.

delle

Pirlon. Pazzacchione.

Mieta-

Tagliere.

o del

gil.

96

Pislarcrul. Pestatoja. Pcstatojo , ed alleile Mazzerani^itPistarunila. Pcsttllo. Pillo. Pestone.


Pisiazzijr. Cal/'cstiire. Conculcare.
Piitazzar. Stazzonure. MuntrugittiY. J;trroi'i^liire. Conciar nule clioichcssia,
iarnc come un cencio , e incesi di

cose ni.Hu-voli

come

tela

iliappo

Pistazzar. Soppcstarc. Infran'^erc.


maccare.

Am-

Pi>tou. Pistello. Pestello. Pestatojo. Pestone. Stromento col quale si pesta y


e diccsi pi |>arlicolannc'nte

(li

(piello

Fiasco. Vaso di vetro notissiL' italiano Pestone vale solmo.


tanto arnese da pestare.
Pisloa scavczz ( T. d' Aichil). ). Pistone. Specie d' archibugio di canna

T. de* Manis. Y Salasso. Cos


cliwunasi uno strumento con laticeltn
da cavar sangue ai cavalli ed altre
bestie. Forse pistorin per Ustori.
Pit pit o pilo pilo. Lo stesso che Cechi

Pi.storin

V.

cochi.

Pit e Piton.

o alla chicchera. Ambir


pezzendo o accattando , cercando
limosina o carit.
Piton. Tacchino. Dindio. Gallo o pollo
d' Ldia. Pollo dindo. Gallo pavone.
Gallinaccio. Uccello not-o che ha rossi
e larghi bargij^li , e striscia la coda a
j^uisa di pavone.
Pilon d' roda. Pavone.
cattolica

Pavona.

Dim.

Pitonziua

di

Piuz/.ou.

Lijn. di Pilona.

V.

Roccia.
pj\a. Piva.

V. Sacch.
Piva a sacchell. Cannello da bere.
Strumento noto.
PiAar. (v. cont.). Pepe.
Pivial. ( T. de' Pian. ). Piviale. ParajMcttir le pive in sarrli.

la

ecclesiailico nolo, le cui parli

CopjUj

ecc.

pili.

Pelliccilo.

Piu/.z.

Di

Piti.

Punta

Insetto noto-.

di terra.

Apice. Punta.

La voce

d'

Pizzica^

Strcniit.

orij^itie celtie^T

Spitze.

Pizz d'ia lengiKK Punta della lini^ua.


Pizz. Trina. Merletto. Ct-rta iornitura
fatta
di
rel , d' oro o simili per

gnernimento

d' abiti.
,

L^ilal.

pizzo

basettina.

Pizzacara. Jh'ccaccino minore

V. TAlb.

Beccaccino). Sorta d'uccello-

Clic, in

lutto.

PizzafuMigh. Lucciola. Specie di mosca.

notissima

cui ventre risplendanle

il

luce.

Accendere. Appicciare
Pizzgl. V. Pzigt.

Pi zzar.

Pizzgotin.

Un

pizzicldno

un

Pizzincova. V. Zugar.
Pizzincul (a). Alla sjcciolata.

spizzico.
^

micino*.

spilluzzico.

mi-^

a stento.

Piccione. Pippione. Colombo.


Picciotto. Uccello noto, di pi speciwj
come sassajiiolo , tcrrajuolo , mondano o mondunino j gentile y ricciuto , bedorc y pnllonae y calzato y ecc.
Pizzon soli banca. Piccion dome--

Pizzon.

stillo.

Pizzon volantin. Palombo. Colombaccio. Bastardello.


Pizzona. Colomba.
Pizzo nzin. Pippione. Piccioncino. Pie-.
cioncello. Pippioncino. hin. di Pic-cione.
Pia.

Calvo. Senza capegli.

Spennalo. Spennacchiato. Spiuma-lo. Senza penne

lo

Scortecciato, Scorzato. Sbuccialo,


Senza scorza.

Pia.

Pia. Scorticalo^.
Pia.

Spelato.

cova piada. V. Cova.


Placa. Piastra. Metallo ridrjtto a sottigliezza per farne varj lavori , detto
anche dai FVarxesi Plaque.
Placa. Pentola. Arnese a i<gg>a di rjua-drelto con uno o pi viticci per sostener candele , che s' appende alle
j)areti per dar lume. I Francesi hanno Plaque anche in questo senso.
Placanar. Pelacane. Cojajo. Conciapclh..

Aver

Piton. V.

Pifpot.

mento

Pia.

Pitona veccia. Volpe vecchia. Putta


scodata. V. Cova.
Pitona. Tacchina.
Pitona (met ). L Ubriacatura. V. Piomba.
PilonzeU. Pollunca.

sono

Piuss.

poco per volta

Pavone.

Pitocar. Pitoccare. Mendicare. Limosinare. Tapinare. Accattare. TozzO'


lare. Pitoccare. Andar alla cerca o
a domandila. Far la cerca. Far accattcria o V accattone. Andar all' ac-

Giojello

V. Phuniti,

Piumiii.

cino.

IMloiizin

Piumazz, Piumazziriil. Guancialino y


V. Pumazz , PuiiKizzeeulj ecc.

di azzuiTa

larqa.

r.

Gioj'a

Bottone.

vale barbetta

del nKrtajo.

Pilona.

Bare Ili a

la

Pizz.

carta e simili.

rist(n.

Stolone o F/cj^io

Pliicanaiia.

la

Concici delle pelli-

P N
Pliranl {T. di

e Si.

f.ib.

Poizzott^u

).

CcdoloJic. Monitoi io. Cut Icllo. Scrll-

che

k> o sl;inip;ilo

tonate e alle
piiljhco di
(soit.

pialla
il

si

atig>

;illo

can-

per Infonniire

pla/./.c

ccsii

(jiiiilclic

d Ihi

il

c>si

noi con voce iVancese Pltuaid.

ira

capo

).

TvsUi cuva

cos

.suol

(ln\si

rlii

iia

isclievv.u

in

divpi\c;ornc

Specie di sopp.dco , ora


])iatto ed
ora a volta , ornalo qon
coniiclature y sLncclii o tele dipnite.

Ji'ialon

Ai^yiunlo della .sUiuza

Vlal'on

specie

ili

Plani,

una stanza (pulla


volta o ^oppalco che vien

Fare

Pciinic.

ail

Pelo.

Shiiiciurc. Scoi'Zixre. Scortecciare.

piar. Pelare. Sjinnuire. Sffcnrutre.

Piar

la

gaza a podi per volta. V.

Gaza.
PLiras.

calvo

Divertii-

hucciuto

Pesante. Grave.
Pliit. Pungente. Frizzante. Piccante,
Pleil. Ardciti'. Cocente. Jlovcnlc. lol-

Plcii.

lioglientc.

Plicch. Plico.

Plindar. Sbiiciare. Alluciare. Guatare

e anticamente Siniraccluare.

La parte umida drllc viPinzimonio chiamasi pulla


vande.
.salsii che Si la con (dio^ pepe e salo

Tiglioso.

V. Ravancll.

Plos. Peloso.

Pelone

panno pinllosto

Tarif.

Specie ih

(ir. ).

(V inlinia qualit e di

pelo assai lun^'o.

Plninin e Vwwwxu. Pianta. Pe.lujn iV uccelli.


Plusson. Calnwuck. S[)ecie di panuolaiio con pelo assai
Pnacc. Pennacchio.

lutit^o,

Pnaro'ul. Pennajuolo,
Pnell. Pennello.

Vgin'r a pnell. f^cnir in tac^Iio

modo

basso Essei' pan unto. Vale


esser cosa sopraggiunta a grand' uopo,
opportunissiina.
Star con l' occ o con le rocce a

in

Intinto

l*cc.

P)(

Plico.

11.

Poi h

MaUnvne.
pravo

Cattivo. Midhigatto.

d* hon.

Uomo

Malintenzionato.

calli\ o.

che

d"

Pochino.

Pozzani^lwra.
Pocciar. Arruniacciare. l'ar in.de , senza
ordine , senza cognizione.
Pocciar. Intingere. Inzuppare.
Pocciar la penna in dal ;d;tm:ir. Inzuppar la penna nel calamajo.
Poccin. Intinto. V. l'tue.
Imbroglio. V. PaPocci. yiluppo.
Piiccia

Poccijicon.

sti

ozz.

Podanda. Potatura.
Pollar.

Potate.

Star cogli occhi fissi o colle


orecchie tese.
Puell ( T. i.Ir. ). Pennello. Dentello.
Pignone. Pviparo che si fa tou l'asduale o gabbionate di sterpi , sassi
sciolti e materiali in calcina
, che da
pnell.

uu

lato internasi nella ripa

Uo

ilcudcii

Il

ha

polare

varie

denominazioni secondo la loggia della


potatura , come Capitozzare , Scapezzare e Coronare j Dishroccare j SoC"
cidcrc, Diramare j Smozzicare j l.t-

Mondale , Mozzare e Di'


Sacppolure y Rimondare j

'

Stralciare y Tonderey Accecare y Pizzicare y Cimare y Arrestare j ecc.


Poder. Potete.

Pli/zar. Pcllicciajo.

Plucci.

Indi.

vetture

V. Ravancll.

Plizzent.

Piccinino.

Picciolello.

stardai-a e

Plizza. Pelliccia.

Plizza.

Picciolino. Piccioletto.

PodajoMil. Potatojo. V. Podett.

6f>eiuinto o spctlulo.

lente.

Pucino.

Piiin.

Poch

dello PlaJ'on.
l'I. ir.

cosi

Piedino. Pedino. Diin. di Piide.

Ptiiji.

.soppideala a plajon.
.

97
e Impi-dir

pei sedani.

Pliidora. Pclutvjo.

inn>el<j

l'

coi'iosioni.

le

P. Poi.

Monnonc. Dei Urne.

Pliifonar

diiiral-

ucUo al\co dei i'mmc per

Poder. Podere. Possessione rurale.


Poilcht. Potuto.
Podetl ( T d'Ag. ). Potatojo. Pidajuoln.
Strumento di li,'iro a uso di potine.
Podisu, Il dopo pranzo. Il gioiiut.

F Alb. bass. in yiprsdi'nec ).


Quel tempo che passa ilopo pranzo
e prima di sera.
(cos

Pueuh. Pur pure. Parlicolla dinotante


permissione o conccssif)uo. Per es.
Se io
Sa r avess vduda , peeuh
V avessi veduta , pur pure ....
Pog. Lo stesso che Pz. V.
Pojaua. Poamt. Uccello di rapina noto.
Poina. Puina. Ricotta. Fior di l.itte invaio dal .>iero per mezzo ilil fuoco ,
.

cir un cibo assai dilicato, notissimo,


e che in Pisa si chiama volgarinenlc

Muscherpone*
Poi.

Pollo.

Plagh. Bilico. Perno. Pernio. Legno


o ferro ritondo su cui reggonsi gli
sporltili o simili chu vulgonsi iu giro.
n
4

PO

98
Plngh (
oiuhc

ine. in Diido). K la punta doUa vite


pirroilie dando ntl dado preme il

del tonliio da stampa.


Polir. Pollajo. Luoj^o llo^ e stanno

polli.

Polirla. Pollame. (Juaiilit di polli.


Polurteul. PoUajuolo. Veiiditor di polli.
J.o stesso

l.s.

che

Polayli.

V.

Polastrell. Pollastrino. Dini. di Pollastro.

Poledar. Pulledro.
Polenta. Polenta. Vivanda fatta d\cqua
e farina di granturco.
Scarpe da hruna , polenta che fu-

ma

DctUilo che -si bulla in ftctia


a coloro i quali senza meizi adeijunli
sono boriosi nei veslii'e.
...

Mela paradisa

cierina
ecc.

Pom
Pom

san

Poligana. Santagio. Posapiano.


Polon. Sorcolo. Germoglio. Marza. Tallo.
Pollone. Ramicello d' un albero che

usa per innestare.


Polonia. V. Erba.
Polpette. Coppiette *{ rom. ). Specie di
polpette falle con carne frusta, pane,
si

e simili ingredienti.

Pom

granar

Pom

granin.

Mela

Melagrana. Frullo noto.

Poni ruzan. 3Iela roggia o rag"


gine. Sorla di mela macchiata del
color della ruggine.
Pom d* terra. Patata. Batata.

Poma
d'

Giuoco

di

immunit

nel

).

Bomba. liUogo

giuoco

de' birri

ladri.

Zngar

poma

a la

d'

Mantova. V.

Zugar.

Poma

V. Stornell.
Pomar. Melo. Albero che produce
(

stornell

).

le

mele.

Pois. Polso.

Tempia. Parte

della

faccia posta

1'

Ingatl com'

on polsin

Pomar

Temere.
Appendice.
Pomatta. V.
Poml e Pomella. Capocchia degli
Guccia da poml. Spillo.
Pomella rceusa. V. Pom.
Pomgranin. Melagr anata.
Pomin. Meluzza. Dim. di Mela.
Pmol. Pome. Pomo. Per es. Jl
(m(!t.).

1'

occhio e l' orecdiio.


Polselt. Smanigli.
Pobin ( s dolce ). Pulcino.
in la sto-

V. Ingati.
Bagna com' on polsin. Bagnato
J'radicio. Fracido mezzo. Vale eccedentemente molle e bagnato.
Poh. Panata. Polla. Specie di minepla.

stra nota.

Poltrona. Sedia a bracciuoli (V. l'Alb.


enc in Bracciuolo , e l' Alb. bass.
in Fauteuil). Specie di seggiola piut-

grande con appoggiatojo e brac-

della spada e

Poltroneria.

melo di cui
contano varie specie in Toscana ,
Il

frutto

del

spilli.

pomo

simili.

Pomolin {dim. diPoinol). Pomello.

Gli slrumenlaj p<i cinamaDo pi particolarmente cos quel bottoncino che


Sta da pie d' un violino e a cui
attaccata la codetla.

Pompon

di fresco tra

ciuoli.

si

mela

di

Poni codogn. 3Iela cotogna. Specie


mela di gusto per lo pi aspro e

graffata.

sia.

Zuan .... Specie

quasi rosata.

Poligana. Sorbone. Catione. Sornione.


Soppiattone. Soppiattonaccio. Persona
simulata o doppia , che non dice la

Pom. Mela.

Busset y

Mela lazzcruola.
mezz savor .... Specie

d'

Pom

Ripulirsi.

Poltroni'sia.

la

dczz.

acetoso.

tosto

Pojn diuell. Mela duracina.


Poni gajaicHn .... Specie di mela
che ha dell' asprogtiolo.
Poiiclla njciisa. Mela rosa. Specie
di mela odorosissima , di rubicondo
e bianco colore.

Polcz. Bilico. Perno. V. Polagh.


Polghin. Arpioncino.

tra

JIclu

Jlela J'ran-

la

Franchctta

la

Poht. V. Poli.

Pois.

la

ecc.

di

uovo

Musuy

cesca o calamagna^ la Testa di gatta , la Ccrlnona o Carbiona ^ la Znc-

Imbucatnrsi. Jccomodarsi. Rof-

cosa com* ella

la

Mela

la

3Icla diacciata

la

come

tura in giugno.

Juzzonarsi. Abbellirsi. Imbellirsi. Pulirsi.

padrona

della
la

Mela pesca

la

di

Pulire. Levigare.

Polii-as.

sarebbero

qui sotto

mela particolare settembrina.


Pom san Jacom. iMela giugnola.
Specie di mela cosi detta perch ma-

Polentina. Panata.
Poler. PoUiijo. V. Polar.
Pol. Pulito. Levigato.
Polir.

nominate

oltre nlle

oppinola o casolanaj

iie

Pi

che alcuni stampatori (Jicono


Ponzon ). Puntone ( V. 1* AH),

Voce
i

francese introdotta
nostri milif.iri , e de-

notante celio ornamento

di lana

fatto

come un pomo che i soldati porta-


no ai loro cappelli o casthclti.
,

PO
Pompnnazzn. Y. T

Ap.jw-i<]irp.

avCura in ^laiilova

una coiiUada cosi

PieOa

jomice.

Scnipliclntto.

Scwjiciaccio.

Sewpiclonc. Vale uonii> iiicspcrU) y


soro , scii/.a nuli/ia.
Ponsada. liiposo. Posata.
Ponsar. Iliposni e- Posare.
Pont. Punto. Quel hrev.issimo spazio
die occu[i il cucito che la il sarto
in una ti^a^d d' ayo , e prende varj

nomi

anche dai ricami y


C(nie punto j'iccolo j punto allacciato o buono ^ punto a strega j punto
in croce ^ punto molle j soprav,<^itto y
punto iiniLante o soppunlo , punto
passalo o catenella , punto intrecciato
punto a I ete o retato , ecc.
Pont pcrs. Punto cieco o nascOLo,
Pont nii;as. Costura.
Pont indr('. Punto addietro o ad"
dreto (V. TAUj. enc. in Punto).
dal cuciti

Pont. Ponte.
Pont alvador. Ponte Icvatoja,

Poni

zni;ar al

SOpVi

).

V. Zugar.

in
che altre volte
JMantova ed era come un diriUo di
pedaggio su' ponti.
Pontarteul. V. PonLiru.'uk
Chi
Pontador ( T. di Giucco )
mette danaro su carte contro il hanchiere. Conisponde al tranc. Ponte.
Ponlal. Puntale.
esisteva

pahella

Pontalnr. Puntellare,

kltrra

99

punto che

si

incile

i.

PoritiriKul.

^i^^juintcllare.

Pii/iifidi-\

Strum. )
Caiiniiceia di iik tallo che s applica
alLt hocehclla de' corni da caccia e
simili ad ogg ito di ;dterare il tuono
loiidainenlalc dello strumento. Ve ne
sono paretclii a seconda dei tuoni.
Pontir<j'ul. Punteruido.
Puiilircrnl ( T. de' Fai). ). Spina. Conio di ferro col ffiiale bucanti i ierri

Pontiru'ul

( 'J

di'gli

infocati.

pontiruul ( T. delle Arti). Cacciatoja.


Pontlar. V. Pontalar.
Politura. Fitta. Trafitta. Dolore pungi'tite

Ptin/.ar.

inlermillente.

Pugner.

Pungere.

Pungere.
Ponzett ( V. coni.). Pungolo. V Gojceul,
Porca. Scrofa.
Guardar folcii come ona porci
morta. />* stesso che Far 1* occ dal
Ponzest. Punto. Participio del

V.

V. Porzi 11.
Poriii. Majale propr. quello castrato.
Far la vita dal healo porcli. Fiire
la manditi o Li hirlni. Darsi alla
niandra. Par la vita di A/ichclaccio.
pdizeil ninrt.

Dell, di eh.

PdjcI e

Pontn. Punta.
Parlar in ponta d'ibrzina. V.Forzina.
Ponta d' peti ( T. ile' Macell.). Spicchio
di petto. Cosi chiamasi il niezz del
petto degli animali che si macellano.
Pontar ( T. di (liuoc. ) .... li tar giuoco
contro al hanco alla hassctta o faraone, ilorrispotide al frane. Ponter.
Speeie di
Pontadagh ( dazi dal ) .
.

Ij.

Oud

T. dAini.). .Tfira.
Pontina. Puntcrtlla. DIjii. di Pnnlu.

Pone .... Hevaiida cosi djtla d.iM' inglese punch y eh' un misto di sii^o
<ii
limone, acquavite, rum o ^in
lic
lornia
Ijianco , a((jua e zuciaro
mi lifjuore caldo e Sj^iritoso.
Pond<;a. Sorcio.
Pnghel

Poni in. Ttolo.


Pontili

Icnomitiiita.

PotusH. Potice.

P
K5.^l

sii,'.

Porcilamenl. V. Porzil.

Pori cine Ha. Pulcinella.

Maschera

ridi-

cola e notisstnia.
Poricinliida.

Mascherata di

pulcinelli.

Porr. Porro*

Ponte volante- Cosi chiamansi


quelle due o tre barche congiunte
insieme con gro.sse travi , le quali
servono a traghettare persone , vetture e simiU da una .spemi la all' alIl Di/.ionario non
tra di un fiume.
ha esempio tlella ^oce Porto usala in

Pori.

fpieslo

senso.

PorUi. Porta.

Indvinar

hi

porta

....

Andarseluogo ove si

ne , fuggirsene da \u\
teme , restando di qualelie pericolo.
Portai liccer. Tondino o vassoino da bie,

chi eri.

T. di Stamperia). Registri. Punte (cosi P Alb. hass. in Poinlure ).


Lamette di t'erro da un capo delle
quali sporge una puntina di ferro ,
e s' attaccano sul timpano del t< rollio

Specie di misura par*


ticolare di caj)acit da vino.
PorlacL. (T. de' Tess). Pajuola. Fascio

stampa

Portada. Sanilo. Imbandigione, flessa.


Messo. Portata. Portalo. La quanuna
tit di vivande che si porla iu

Ponte

per collocare
allo stesso

Pontell
Poiilga.

tuli'

fogli

di

modo.

e al pi. Ponte]. Puntello.

Svrcf*.

Portada

di

lui

frmati

numero di
sopra V orditoio.

certo

volta sopra alla incasa.

fili

d' ordito

PO

100
Portada

T. di St. )
un canUlere

de

al

un capo

nut'>lo Iniee

htl**ri^ di

\o\;-

'''"
t

gios^
i'""^'

'j

altro dillo

all'

o corrispon-

Corps

frane.

"

nell' iiilervallo di

distanza eh l'assa
diu- Vince dall

sezza d^

al

tedesco

Side o lndy.
VorXit'uMivvni. j^ppiccoiinolndttjn imeni i.
Scriftkffcl c<\ airins;lese

Poriaeltere. Ar-

Portafoj. Portafogli.

cui

nese in

mettono

si

loi^li

per

portarli seco senza smarrirli o gu;i6tai

li.

Prla|;h. Portico.

Prtagli.

Androne. Antiporta. Antipor~

Andito lungo
dall' uscio da via

terreno pel cpi;de

io.

si

arriva ai

cortili

delle caso.

vassoino
delle snoccolatoje. Strumento su cui
posano le snoccolatoje, che in Roma

Portamocclietta.

Navicella

dicesi Portasinoccolatoje.

Portantina. Portantina.

Bussola. Sedia
porlatde, portitta da due uomini , a
modo che si portano le lettiche.
Portappgn ( che anche dicesi (^aliasi ).
Cappellinaj'o. Arnese per lo pi di
legno a cui s'appiccano i cappelli j ecc.
Portapi>ton Portafiaschi.
Portar. Portare.
Portar a le groppe. V. Zugar.
Far 1' asan da montagna , portar
al viu e bevar 1' acqua.
Far come
che
il
porta
vino e hee V acV asino
qua. Affaticarsi a pr d' altri.
Portarocca .... A mesetto di legno rie
si mettono a
cintola le donne j nel
quale son varj fori in cui si fermano
la conocchia , lo scodellino e il fuso.
Portastanghe ( T. de'Srll.). Reggistanghette. .Maglie di corda passate nella
campanella della cavezza che reggono
le stanghette de' cavalli che si con.

ducono
Porlatirant

accoppiati.
(

T.

de' Scll.

Reggilirelle

).

P Alh. bass. in Porte-traits ).


(
Quel curjo che p:irtendo dalla groppa
cos

del cavallo regge

la

tirella

Il

lieg-

gitirante dell" Alh. enc. mi pare che


denoli un oggetto diverso.
Portaz-entura

T. d' Ann.

Magliette.
Portazigar ( o Pnrtasigar )
Specie
di cannuccia d' argento , avorio o simile in cui si fanno entrare i cos
detti zigar y onde il fumo che se ne
(

).
.

trae

riesca

meno

V
I.a

brticiante.

Porlazzceul. Porticciuola.
Porteli , Portella e Ponlin.

Sportello.
Uscetto eh' nelle porte grandi.
Portella. Porticciuola.
Portella ( T. de' Carroz. ). Sportello.

Par!c

carrozza chc chiude il


vano per dove si entra, e chc nncVi
dai Francesi detta P<rticrc.
Sono
ccll

di

jiniti

essa

fidlino

il

passa*

il

mano

del cristidlo.
Porig. Porticato.
Portiera. Portiera. Cortina.

Arancia. Frutto noto.


Pizar. Ponicre.
Por/cll. Porco. Ciacco. Cioncarino. Ver^
ro ( se non castrato ). Afa/ale ( se
castrato). Porcello. Questo ultimo
per si usa pi comunemente cjual
diminutivo di porco.
Hroar al porzell. Scottare il porca,
V. Broar.

Porlugnll.

Far r (.ce dal porzell mori. Guart


dare a stracciasacco , cio di mal
occhio. Guardar coli' occhio del porca
(Cellini nta).
Porzell ( fig. ). Sudicione. Sciamannato,
Persona sudicia e sporca.
Porcile. Stalla da porci.
idr. ). f^iminafa. Sieperella
( T.

Porzil.

PorziI

con

assai bassa fatta

v'iTiiin

un

argine e sullo
esso a oggetto di riillentar
a

pi d'

e caviglio
sp;ilto
il

di

moto

acque , far ivi deporre la bel-


letta e impedir la corrosion delle rijie.
Porzilameiit (T. idr.). L' invimiuare. V.
pi sopra Porzil.
Porzlana. Portulaca. Porcellana. Erba.
delle

Porcellana.

Porzlatia.

Porziett e Porzlin. Cc/ogam^e. Insello.

Posdman. Posdomani.
Possess. Possesso.

Aver

dal possess. Star in sul mille

o in gota contegna. Starsene badiale


o in panciolle o /' gote o anche
sulP onorevole. Cio star con conte-
gno, gravit e buibanza.
Td'ur possess. Rifiutar il padre
Coni. ). Cadere in terra j liire
( Fag.
un tombolo.
Pos'sion. Possessione. Podere.
Possii. Potuto.
IN elle scuole dicesi di qiK Ila
Post
distinzione che lo scolaro ottiene a
seconda del suo ingegno e della correzione delle sue composizioni j detta
Place anche da' Francesi.
Posta. Posta, f.uogo dove si danno e
.

l'icevono

lettere.

Posta d' cavaj. Posta, f.uogo dove s


mutano i cavalli per viaggiar in posfa.
Posta. Stallo. Posta. Luogo dove sfanno
le bestie

Posta,

in

istalla.

yoce usata

bella posta.

nella frase

belo sludio.

posta

Cos (.liianiiiio i iicrcajjti e ljolti'g;ij


quello che continua a beiMisi dell' ai

loro.

te

Accostare.
Pobtaras. A/f/>of^giasi. Accostarsi.
Postar,

A\'vento!c. BoHegajo. Levatoie.

Po.sfa.

j4/)/)0i^i^iare.

lOf

Pieda. Pietra.

Preda dal sViopp o d' P azzalin o


da li ar Iceugli. Pietr a J'ocaj'a.
Preda da rasor. Cole.
Preda da niulin. Lo stesso che
Mola. y.

Postion. Postiglione.

Vtdi. Pianella. -"Mattonsollile clic

PostizK. Posticcio.

sopra
correnti ne" tetti delle case.
Preda. Mezzana. Lo stesso clic Qua-

Potacc e Potaccni. Pota(rgio. Specie di


u\itslr^vd7ic\o Guazzetto. Jnlinf:;oo.
Potenza ( T. de^ Pian, ed Ecc. ). Uoic-^
mie. Velo che talvolta lia ra^gl o
sfera dii-lro, e suol porsi sulle; s[)alle

del cric braiite [)er dare

la

I>enedi/ioiie.

Povert usasi in questa J rase: Al sar


la povert d' quinds ann , ecc. Sar
un bordello o un coso o un negotio di f/umdici anni , ecc. , e dicesi
dalla plebe quando una cosa le par
grande , e particolarmente quando
vuol determinare un grande spazio
di tempo.
Povina. Ricotta. V. Poina.
Aver la povina ai occ. Aver la
cispa a^li occhi.

Vendar

povina a occ. V. Veudar,


Povraja. Poveraglia.
Povrazz. Poveraccio.
Poz. Poggio. Balcone di sollazzo.
Pozar. A/'f'Oggiarc.
la

Pozaras. Appogu^iarsi.
Pozceul. Poggercllo. Terrazzino.
Pozz. Pozzo.

Corda. Lancia.

Attignitojo.

I\Iolinell.

Girella.

Carrucola.
Mojclta. Molle.

Pr. Prato.
pr. V. Fon/.

Prato maggese

garlia.

nO'

sodo.
PvndvW. P/ afelio. Paloli/o. Diin.di Prato.
Pradella. Predella. Arnese su cui teuvale

^onsi

Pradella.

piedi.

In

Pratclln.

anche oggid

il

Mantova

esiste

Corso di Pradella.

Praderia e Pradaria. Prateria.


Pradess. Or- or a.
Pran. Sincop. di Pur anche. Per esempio
Al gh" vueul pran ben. E^ gli vuole

un bene tanto Jalto.


Prason. PrigioneBcllide.

Preda ( T. de' Cioccolat. ). Pietica ( V.


r Aib. enc. in Cioccolattiere ). Quella
cui

ripassano

ruololo {canella

).

il

Prxdicarc.
Predicar a brazz. Dire rr predicare
n braccia e \ ahr senza preparameuto^
senza a>er imparato a mente.
Pren/.isbeccli. Similoro. Tombacco. Me-
,

terzo

tallo

rame

del

risultante

cioccolalle
^

mistione

dalla

collo zinco,

avvertendo che
quanto meno zinco entra nella iniJ
stura tanto pi cupo riesce il tombacco.
Questo metallo detto anche dai Tedeschi Prinlzmctall.
Presa. Ajtiola. Aja. Propriamente pic-

colo spazio di terra spianato

cosi

chiamansi quegli sparlimenti che


fanno nei giardini e simili.
Presela. Lo stesso che Frezza. V.

s'

Stradiere. Ga'
bellollo. Colui che a* lunghi del da-

Gabelliere.

Presentili.

zio

ferma

le

robe per

o nelle chiese

per figurare

cjuali

le

col

Cos

dee

uali\il

cas

nelle

fa

si

chiamasi

tempo del

al

la

Natale

Siguoie

del

Betlemme.

in

Preson. Prigione.
Pre oner. Pr igionr^e. Prigione.
Prcsot. Porca. Spazio di terra in mi
campo tra solco e solco , nel quale
semi.
si gettano e si ricoprono
1

Lo

stesso che Frezza Y.


Prei per Mong?. V.
Prel. Prete.
t'alia anca i pret a dir nrcssa. V.

Pressia.

Messa.
Prevenda. Azienda. OJJcio.
Prcvost. Proposto. Che gode

la

dignit

della prepositura.

Prevostura. Propositura.
Propostia. PrepOiiura.
Pril

Prilett

Pirlelt

Propostalo.
Dignit ec-

notissima.
,

Prilar

Pillar

ecc.

V. Plrlo

ecc.

Primarceula. Primajuola

Pratolino. Flore notissimo.

su

Quantit di pietre.

Predicar.

clesiastica

Primavera. Primo
Jore. Fior di prato o di primavera.

Pralolina.

Predarn.

Prespi. Capanriiiccia
quella capaniri che

Soja.

Pr;;t in

V.
Pietrame.

drella.

pagarsi la gabella.

Rudella.

Anzin. Erro.

Davanzale.
Fonz da

murasi

*( fior. ).

Quelprima

donna che partorisce per la


volta , detta Primipara da" Latini e
Primeriza (secondo ii Yoc. cajligl ).
da^i Spajauoli.

la

To^

P V

Tj

Ziigar,

Piiuhjra. Primiera. V.

per
premio di ehi \liue.
Pumazz. Capezzale. Guanciale. Piumac-

Pi. Pro.

Prua. Pro-^a.

Pi'a.

Procazznr. Pocuccittre.
Protocolar. Mettere a rei>erinrin , a
fuotocolo.
Protocoll. Protocollo (cosi l'Alh. bnss.
liei Suf^f'U'fient in Proloeole). Lino
in cui s indicano brevcnioiitf la quaV e r ogi;ctto degli alti puMilivi.

Proci ti to.

la

),

Inciil'O. Ffialte.

V. Un.
Inronnit por

quale a chi giace o domio sembra

essere oppresso da grave peso.


Pesciolito. Diiii. di pesce,

Pssin.

Psson. Pescionc. hoc. di pesce.


Piar. V. Petnr
Plcccc. Petecchie. Malattia nota.
Plrusl

....

dar segno

Voci

agli

0//g//e/e.

piallo

ti era.

Il

i 'e.sticciucla.

Pumiizzo'ul

ebir. ). Guancialino.
( T.
Piumacciuolo. Quello cbe mettesi sopra r apertura della vena, dopo l'e-

missione di sangue.
Rosolaccio. V. MnraMisola.
Purar ( v. coni. ). Scarseggiare.
Purass e Purass. Assai. Molto. Di
molto. Dimoltone.
Purgar. Purgare. Risciacquare i panni.
Purgador. Purgatore. Quegli cbe puiga
i
pannllani cavandone 1' olio.

cbe

s'

alibiano a

desimi.

Luogo dove

si

purgano

pannilani.
Esiste ancora in j\lauto\a una via cosi denominata.

fermare.
Pvida. Pipita. Filamento nervoso die
qii<lla paiie della cute
si stacca da
cbe confina colle ungine delle dit^i
delle mani.
P\ida. Pipita. j\Ialore cbe viene ai
polli , ed una bianca pcUicella cbe
nasce sulla punta della lingua de^ me-

Purilgadm'. Piirificatojo.
Puslerla
Sjiecie di seconda porta
cb' tra
delle

la

case

talvolta

porta da via e il cortile


e invece dr-Ua quale usa

un

cancello

di

Icno

di

legno.

Ragazzo. Rubacchio.
Fantino.
Favtello. Fante. Fancello ( v. a. ).

Putell. Fanciullo.

Marmocchio.

Citto. Cittolo.

Fanciulla. Citta. Ctttola.


Putin. Fanciullino. Ragazzetto. Ragazzino. Rdgazzuccio. Riigazzuolo. Cit'

Pulella.

Pu. Pi il.

A pu non

poss.

pili

non

po.'iso.

Pua. Bambola. Fantoccio. Bamhcccio.


Poppatola. Poj'pafla. Fanloecino di
ccnri o sinidi, vestito per ordinario
da donna , ed trastullo delle fanciulline.

Pnblicazion.

nel

useino da letto.
FoMuba. Fodera.
Fodrelta. FC"

cio.

Purgli. Purgo.

colle quali si sxiol

asini

nelle

si

Ptij.pla.

Prozi ni.
Prilli {e mescilo Pr* un
Piiiru'ul.

cbe

ci

di

Bando.

Denunziamento.

iolello

Cittino.

Rahacchino. Rabacchiuolo
Fantolino. Bamboletto. Bum-

Mammolino.
Mammoletlo.
Dim. e vezz. di I5aml)olo.
Piitina. Fanciullina. Ragazzina. Ninna.
bolina.

Mimma.

Dinunziazionc. QuelJ' a\viso che si Putina (bg. ). Lagrimetta. Lagiimuzza.


d al pubblico del l'uturo matrimonio
Lagrimuccia.
di due promessi sposi.
Onii' le putine ai occ. JmbamboPugn. Pu<ino.
arc. Diecsi j)ropriamente quando iFar ai pugn. Ripudiare.
Diccsl
nimiidcndo o ricoprendo le luci colle
ancbe (Questo pie non mi va da quelagrime senza mandarle fuori , si fa
sta gamba per denolar cose che non
segno di voler [)iangere , cos come
possono stare o si contraddicono.
fanno per ogni minima cosa i bamPugn. Pu^no. Quanto pu capire nel
bini.
pugno.
Putlada. Ragazzata. Bambinacigiue. Pur~
Pugnar. Cazzottare. Dar dei cazzotti.
riltl. FtDuiulhiiigine. Fani luUczza.
Pugnaras. Fare alle pugna Giocar
Fanciulleria. Fantocciata. Fanlilit.
alle pugna.
Fantocceria.
Pugnin. Pugnetto. Pugnello. Dimin. di
Far d" le putlade. Fanciiilleggiare.
pugno in senso di capacit.
Ba m b in eggiare.
pMgnass. Pugnone.
Pullar ( clic anche dicesi Pambozzar ).
Puida. Pipita. \. Pvida.
Fanciu II eggiare. Barn bin eggiare,
Plagh. Pulce
Putlazz. Ragazzaccio.
Sveli com' on pulagh. /^esto cO' Putletla. Ragazzina. Fanciullina, Dim.
me un gatto. Un vento.
e vezz. di Piagazza.

Puba

T. di Giuoco). Puglia,

corpo

Pullotteli. Ragazzcttucciaccio.

Q U
Put. Gini'inollo.

.^imamente.

Ragazza. Gioiinotta.
Giovane. Donzeliu. l'osa.
Pazza. Puzzo.
Puzzar. Puzzare. Putire.
Al puzza eh' al pesta. Pule fieramente o come una carogna.

eli.

Putta. Fanciulla.

Pz. Pezzato.
Pzar. Pczziire. Rappez-^arc. Rattoppare.

Rabberciare. Rabbrenciarc.
VMuhx.PeJitta. Calcio. Colpo dato col pie.
Pzar. ( niit. ) Rattoppare. V. Meudar.
Pzij^ada e Pzij^'adura. Pizzicatura.
Pzi<;adnra. Puntura.

Percossa

data

col hocco.

Pzigadma. Succio.

Sangue

Rosa.

che

viene in pelle e rosseggia a guisa di


rosa , tiratovi da hacio o simile.
Pzii/adura. Pizzicata. Ricercata. Riccrcare. Toccata. Quel suonare che serve di preludio ad altre suonate o per
far sentire qualche bizzarria armonica.
Pzigament. Pizzicamento.
Pzigar. Pizzicare.
Stringere la carne
altiHii

con due

dita.

Pzigar. Bezzicare. Percuotere col becco.


Delibare , levar
Pzigar. Spilluzzicare.

poco e pianamente dalle vivande per


cibarsi.

Chinatamente, Frasi

di

sij;.

Quacc e

Taciturno.

(Quacio. Zitto.

Star (piace o lot. Zittire.


Quacci. Coperto.
Quacci. Acquietalo.
Quaceiar e Quaciar. Coprire.

Quaeiar al luMigh. Coprire il fuoco.


Vale metter della cenere sulle braei
onde si conservino a nuovo bisogno.
Quaeeion ( in ). Coccolone. Quattone.
Quadar ( maton ). Qtiad/ uccio. Quadro/ie.

Quadro.

Quad.ir.

Pzigatlura. Bezzicatura.

,o3

Ag. ). Quaderno. Uno degli spazj quadri clie


si
ranno negli
orti.
I giardinieri
chiamano Cassette quei quadrati che si lasciano

Quailiir

r. iV

intorno inlorno

spallili

ai

giardini.

Quadarlada. Colpo di mattone.


Quadarlelt. Quadiello. Erba nota di
palude.
Quadarlett. Maitoncello , e con voce
latina anlicjuata Lalercolo. Dim. di
Mattone.
Quadart. Scaccato. Scaccheggiato. V.
Quadriglie.

Quadart.
cassettoni.
Dicesi parlando di sofitta lavorala a ([uacirali
con rosoni.

Pzigar. Pungere.

Quadar'.n

Pzigar. Frizzare. Indur pizzicore.

V. F .Ali), it. e ir. di IVizza in


Quadratin). Pezzetto per la formazion
de' vti nelle linee , grosso quanto
una lettela del carattere cui appartiene.
Quadartin e Quadarton riga (T. di St. ).
Mezzo (juadratino e Quadratino ngato * ( lior. ). Specie di (jUiidratlno

Vili

tino

che pziga. f^in frizzante

Pzigaropul. Pizzicagnolo.

Pzigon. Pizzicone.

Pzigon e Pzigott. Pizzico.


Pzigott.

Pizzicotto. Pizzico. Pulcesecca.

Quello strignere in un
altrui con due dita.
Pzi''oit.

Pizzico.

tratto la

carne

Pizzicotto.

Quantit

che si piglia con tutte


e cinque le punte delle dit;i congiunte
insieme.
Pzipul e Pzolina. Pezzuola. PczzctUn.
di pezza.

T. di

Si. ).

Principi (cosi

Picd de monche

r Ali), bass. in
).
Segui che servono a far riconoscere
le osservazioni die un autore vuol
distinguere dal suo testo.
Quacc e Quacio. Quatto.
Quacc quacc e Quacio quacio.
Quatto quatto.
Quatton quattone.
Cheto cheto. A chetichella o a chetichelli. Chetamente. Cheton
chetone.
Quattamente. Chiotto. ChciiS"

una o due

cui testa sono rilevale

li-

neette.

Quadartin

Scaccilo.
Scacchefigiato. A quadrelli (V. 1' Alb.
eiie. in Doreas ). Posto avverbial. , si
dice di que' lavori che si fanno a
scacchi e piadretli dipinti o in nllva
tro.

stopp

Mezzo quadra-

maniera

).

eh' alto al pari delle Icltere, e sulla

di checchessia

Dim.

T. di St.

dama

a ).

scacchi.

V uno a canto delT alIn Firenze dicono volgai-. a


falli

a quadretti.
Quadarton. Dado. Specie
,

di

munizione

da archibugio.

Quadarton .... Specie


vetro

grosso ,
forma quadra.

Quadarton

cos

di barattolo di

detto

dalla

sua

T. di St. ). Quadratino.
quadrato che serve per la

Pezzetto
formazione dei vti nelle linee, e eh'
largo per lo meno quanto due lettere
del cari tlere a cui appartiene.

n4
(

T.

il

QiKcl.iiiiifa
(]ii:)ntit

cntli

O U

St.

ri

onij>lf>.so

il<

qii;i-

vni-j

im

ili

(ju.^llr.^li!li

In

<\-u;illoi'e

anche i.'l \o!q. frimrcso Onadrature o Cniijuluic e iicH' i;i>;!i'se


i\v\\:\

Quadrrn.-
I

T.

C iiiocf^

<li

hiumaM* noi

Cos

del lolfo

i,'U(<m>

coin-

la

T. di Ctxcc.

V. Oltin.
Quaranlin ( Foimet!lon

maggio in
no a segalo.

)Madr.iit.

4^)natl'at

di St.

).

Ornidrafo. Prz/.o

Torma quadra

di

dello lotter

largo

pi

jior

qtianto quattro o oiiiqiio

mi

oaratloro a

Qiiadn

rreo.

pnifioato
soli

(^)nadroll

Far

tlisusata

in

tri

pass

Amlar

Far passo

qua<lrell.

Quart.

in

sn on

di picca.

Vale

cammniar lenlissiinamoute.
Ila. Mezzana. Speoie

nclh'

in

ciascuno

angoli

che nel Castiglionese

soma
e

enc.

Doicas).

in

Pf.slo

in

e coirisporide a

n;ina 2 pinle

nuova soma italiana.


!\antovano invece la Quarta fa

ooj>pi

della

Tengono pagate

ni

a' n)nsi<

le

proprie scritte.
QuailaroMil. (inai tcruola. Specie di misura da grano.
Quartarroul .... Krba che nasce nei
pi'ati flfipo il terzo taglio.

l'Alh.

avvorbial.

parte d( Ha

la

parte del cosiddetto Sacco , e corrisjiohflo ad 8 pinte e coppi della


Jiimva soma italiana.
Quaital .... Una d<dle quattro rate

retti.

(V.

'j

rSel

Quadrello. Specie di riga


quadrangolare ns;ila ira
calligrah e
dotta volg. dai Frane. Carrclet.
Quadriglia ( a ). y1 scaccili. Sraccalo.

J (fundrclli.

Moneta mantovana

V. (Mtin.
Quart. 0//r7/Yo. Spezzato di varie monele.
Quarta. Ouarfaro.
JVJisnra di cajarit

Qiiadrolt.

ScacchcL'Cintn.

Moneta mantovana

lliss

antica.

ornali di w hraocio per


afl

Sai-ti ).

berotton

Qiiart

con|ia.sso<no di rin-

conj;Mi)li

).

V. Oltin.

antica.

lati

T. de'

Quart dal

graziamento da ci)i S' '\otato e che


ha ricevuto alcinia ^(razia.
Qnadrrtt ( T. d' Anh. e Alni ). Braccio
ijtadro. Vale lo spa/io ofinprcso da
quattro

pazzo a punti
.sig.

cintola in gi.

chiese

Fras(^ di oh.

Quarti. Qiu Ile


parti d' una veste che pensiono <lalla

di mattone
ammaltdnaiio
|ivimonti ^
cosi detta porche di grossezza media fra il mattone e la pianella.
Qt:adrott. yoio. Inimat^inc o slaliia di
cera , argento o simih' che si inette
s"

piarto della luna.

Il

a quart. l\sser

T. d' Aioli il).

Quart

Quadn

con cui

iu

Fucile. MarleU
lino. Qml pozzo che sia sopra il focone dell' archihuso o della pistola ,
e nel quale pioohia la pietra Ibcaja.

JlnUnne per

o cent pass

chiesa

di

V.

Caloole.

Quart. ()uarlerouc.

di luna.

osta.

gira

Quarto.
Quart. Appartavevio. Anche gli Sj)agnuoli in questo senso hanno Oliarlo.

ofpjiv.i-

V. Costa.

co/fello.

ohe

Saoran!<Mito

chiosa nel corso dell' ai>no.


Quarciar. Coprire.

(^)nart.

dardo.

Specie

Qna!-osma. Quaresima.

del

lettore

r osano ooinc un

a saotta

(hiaranlore. Onarant'' orf.


d<'llo solermi esposi/ioni dl SS.

mono Qnarcole per

lo

apparfiono.

n)atl<u)o

<li

poeti

)onl'

Im.s.so

Mollonc. (Jiiiidrincln. OruiQnosl' ultima vruv pon in jri-

II.

che si suol .soniii)are a


quei campi t he prima era-

(In;;

di niclallo dfll' istfssa qi'alil do' tarattcri

Quiiantor.

hi(uitan!c.

T.

giai!otuiTo pi corto e dolco del-

di

l'ordinario,

sciioprr qnaltro.

s" iiiita

canto della quaglia.


Ouajotl. (htnirliolto.
Quaranta!! . . Spooio di noiieta antica.
il

In

luimcri.

Oiwi^Urrc.

).

Strnmenlo con cui

Qua'^licri.

it.iliano abhiarno Otniflrr no nrl i,'iu(o de' dndi quando riascuno lei dadi

l)ina/one di riualtro

Quaianrnl.

dire di cpie* lavori che si fanno a


scacchi o rpiatlretti dipinti o in altra
maniera fatti 1" uno a canto dell' altro.
Fn Firenze dicono \olgarin.
.n

.
T. di Miis. )
musica cantabile o .sonabile

Quarlclt

a dama
a ffnadretti
Onadron. V. 'J'( la.
Quadrupla .... Specie fli moneta d'oro

Pezzo

di

quattro por.sono , dotto Quatuor (\A\' Enc.


.
Quel solQuartiglier ( T. milit. )
dato a cui per turno afhdata la cura
e pidizia del ju'oprio quartiere.
Quartin ( o Quartinett ). Apparlamcn"

spagnuola che lrse e 1* Oncia.


Quaja. (fuaf(li'i. Uccello noto.
Quaja e Quaja lombarda ( met. ). Sterco.
Stronzolo.
j

tino.

Di/n. di

Appartamento.

in

OU

R A

T. fli St. ). Haralln. Cnrlicma.


Cnrlfucia. Foglio clu' si risliUpa per
corion d'errori, per pctitimeiill ilil-

Qiiartln

aiitoie

siinill.

()

Quarditiin. Misurn delle cose


aride che contiene la 64">:> parie dello

Quaititi.

stajo.

Qiiaitin

La

T.

(piarla

Quartiii

[ih.

di

|)art(-

di

teriielto elle

un

loglio di slariipa.

Himarfo. (huin.sei5<e in un quin-

T. deM.il.

Sfamp.

5'

).

terno, come 5I fa (prando per coi-rezloni o per rtniodo non si stampalo

(qiilnle)

che per

To5
de' recitanti

iso

si

erano nella scena lasciate , uscir un


piccolo Cupidino. 'j
Quinta n.igi;ioi-. Aria. Dicesi ai cinque
farocehi ullinii o superiori , che soiio
Stella, Luna, Sole, Mondo e Trontlte.
Quiutelt ( T. di Mus.). Quintetto (cosi
r Ali, biis. ili Quinque). Pezzo di
musica cantabile u sunabile in riiupie

peisone.
Qiioiiiam. Babbeo. I)icesi per es.

quoriiam. E^li e pure


Oubbione. V. Oajof.

al

1,'ran

il

1/

'?

i^ran

che un mez/o ^(^lio.


Ouailiiiett. V. Quartin.
Ouartor. Copertina.

Il

Ouait<r. Cnju'i tojo. Specie di rete.

Ouattar.

Quattro.

(piallar. Darne infino ai rfrncio lanciar parole sconce o inijiu-

Diran
ii

riose contro

alcimo

anche

ed

JJc-

stcrnmiare.
Ouallordas, Ouatlordici.
(^)iiallordsin

....

Monclina

mi-

antica

lanese eh ebbe corso gi tempo nel


IMantovano.
Quattrin. Quattrino. Monetina nota.

Tirar

(in

al

(piallrin.

Stjuarlar io

zero. Esst're avarissimo.

Quell. Qualche cosa.

magnar' Hai
che cosa da mangiare ?

Gh'

at

quell da

qiial

Oiull o Cai. Quello.


^

QncW.

An

parer quell. V. Parer.


Querc. Coperchio.
Quert. Coperto.
(^)uerta. Coperta. Coltre.
(Juerza. Quercia. Albero noto.
(^hier/ar. Coprire.
Quinci, f'^oce usata nella frase Parlar
in quinci e quindi. Equivale a Parlar
in pnnla d' for/.ina. V. Forzina.
Quiudas. Quindici.

Rabbios pi

P aj. Invelenito. In*


Accanilo. Arrovellato. Ar^

l'iperito.

d'

rapinato.
Rabbiosa. V. Uva.
Rab. Arrabbiato.
Rabir. Ali abbiare. Stizzire.

Arrovcl*

lare.

Raboj. Fanciullino. V. Piittll.


Rabondcll. (irirnaldcllo. Strumento di
ferro litorto da uno de' capi die
serve per aprir le serrature senza la
chiave.
Rachetta. Lacchetta. Racchetta. Retino
con niinuge con cui si giuoca al vo-

si

trocedere dentro

Raccola. Lo stesso che Ratara. V.


Radelt. Radicchio. Insalata nota.
Radis. Radice.
Strapparas o Strappar d' ram e d'
radis. Andare o riandare a fuoco e
fiamma o in fondo. Lasciar in checchessia le polpe e P ossa. Rovinare
di slrafin efatto. Vale andare e man-

di

dare in rovina e in precipizio.


Radsell. Omento. Zirbo. Rrte. Epiploo.
Quel pai.nicolo grosso che cuopre le
^ iscere d( 1 ventre ini'eriore.

fanno aranzaru o re-

Rafett (T. de' Faleg.). Gra/fetto. Stru-

.... Moneta
Ouinte. Scene *(llfir. )

(^)uiudsin

antica.

Quei

V.

Oltiii.

pezzi

incanalature
del teatro in ogni camalle loro

due Iati
biamento di scena , detti Coulisses
dai Francesi e Scene anche dallAlb.
encic. 5 per quanto si pu osservare
dai

abblos. Rabbioso.

lante.

Quciili

scenario die

nelle voci Scenario e incanalatura.

mento che serve


ne' legni
Ralf,

metalli

segnar

a
^

yoce usata nel

d'

riff.

le

grossezze

ecc.

dettato

o d' raff V. Riff.

Moneta

RafTanell

antica

manto-

vana. V. Ottin.
Raftar su. Ag^nijfpare.
Raldar ( T. de' Lib. ). Ritondare. Raffilare. Pareggiare con islrumcnti to-

spiegazione degl" Intermedi rappresentali colla commedia fatta per le


nozze del Principe di Firenze a Siena , del Lasca , pare che siano chiamate Strade p come da quel passo

Rag, Raggio.

K S vide da una delle

Ragiar e Ragnar. Ragghiare. Raglit.re.

IVella

(^uuttro strade

glienti

libri.

R A

K A

io6

Rampin

Ragioniere. Cacoatore. Ahbachista. Ahbachiere. Ai ilmclico. A-

Jxat;ionat.

rampin. Pigliare V occasione del petrosemolo. Pigliare un

Tiovar

rimwelico. Coniputisla.

Bagno.

Itagli.

Ranipin.

Uncinato. Auncinato.
a guisa d' uncino.
Rainpuiar. Uncinare.

(Itir asino.

Rampinar

Ragnad.i. Piagnucoameiito.
Ragnar. Ragiare. Ragghiare.

per

bamliini.

Quando

sopr;il)lon(lanz.a

la

vengono quasi
lungo

alingatl

ilei

Rauipinatior.

me

respirazione

questi
pianto

tirano

iu

per esempio , Quel bambino lui


preso una tiin.
Ragnt (T. de' 31anise.) V. l'Appendice.
Ragnon. Piagnone.
Rai. Sciabica. Rezzunla. Specie di rete.
Raincs. Fiorino del Reno. IVloncta antica
eh* el)l)c corso in Mantova. V. Otlin.
,

noi deno-

tiamo altres tutto il complesso degli


utensdi da cucTia od altri di rame
che si ritrovino in una casa.
Raniada. Rete. Qualunque intrecciatura
di

ili

di

ferro

di

rame

simili

come riparo di checchessia.


Ramanzina. Lo stesso che Caplazz. V.
usata

Riamar. Ramiere.
Kaniar. Saldar col rame.

Rametto. Ramoscello. RamiisC-ello. Ramicello. RamiccUa. Rametto.


Rumucello. f^irgulto. Pollone.
Ramel.l. Barbatella.
R.Viell.

Ramina. Ca Idaja
Raminoli. Calderotto.
Ramlin. Kumoscello. V. Ramelt.
Aver cu ramlin d' materia o Avern
on ramlin. Aver un ramo di pazzia
o di pazzo. Aver una vena di pazzo,
Fr. di eh. s.'g.
Rampgar. Arrainpicare.
Rampgaras e Raiuparas. Arrampicarsi.
Rampicarsi.
I\,.'mpgar(jeula. Elitra. Erba notissima.
Far la rampg;u"ceula. Disporsi per
arrtvnpicarsi.

!Rampln. Uncino. Gancio. Rampino.


iRampiii ( T. d" Orolog ). Gancio. Gancatena. Uncinetto fissato
ai due capi della catena, un de' quali
detto Gancio da tamburo ^ e r al-

cetto

ro

della

Gancio

d<i

pinanide.

Cavillatore.

larsi o ristringersi in s stesso,

Rnm. Rame. Metallo noto.


Ram. Ramo.
Ram .... Con questo nome

eoa. Arroncigliarc la

Rampogna. Lo stesso che Rampin. V.


Ranipogiiaras. Arroncigliarsi. Divinco-

e raccolgono
il Dato dopo mi considerahil tempo
,
allora dicesi Prendere una tira j cola

la

Fatto

coda. Ritorcerla.

Ragnar. Piagnucolare. Piangolare. Quel


piangere continuato che fanno spesse
volte

di

pctesto. Pretestare. Cavillare.

Tela la raijn. V. Tela.


Tiagn e Rni^iiacla. Raglio. Ragghio. La

MHC

{Cg^.).Prelesto.Coloretto. Cavillo.

ed

nche

Auncinarsi, torcersi a guisa d' uncino.


Rampon. Contrafforte. Arnese di ferro
che serve per tenere pi fortemente
serrate le porle o le finestre.
Ramponzol. Raperonzolo. Raperonzo.
Erba che si mangia in insalata, forse
detta cosi per aver la barba di figura
alquanto simile alla rapa lunga.
Ramsl. Ramoscello. V. Ramett.
Rancura. Premura. Curay e anche Fretta,

Far rancura. Far premura. Rac~


comandare.
Far prescia. Affrettare.

Tceuras rancura. Prendersi a cuore.

Affrettarsi.
Randga e Ranella. Rantolo. Ranto.

Asma.

Ansnmento frequente e molesto

eoa

risonante sfridor del petto.

Ranfuss (a) e Ranfussa (a la) v. cont.


Alla rinfusa. All' inviluppata, Sconipigliatamentc.
Rang. Soccio.
Far rang. Assocciare. V. Sozzda,

Ranz. Rancido. Vieto.


Ranz. Ranciato. Aruncinto. Add.
colore.
Fior ranz. V. Fior.

di

Ranz. Irrancidito.^
Rauzin. Rannicchiato.
Ranzinar. Aggrappare.
Rair/mar. Raggruppare.
Ranzlnaras. Rannicchiarsi. Apgomifo"
lai si. Raggricciiiarsi. Raggruzzolarsi.
Raggrupparsi. Diccsi del raccogliere
isieme le membra per freddo.

Ranzinar

Raggrinzare o
naso. Torcere il naso,

al

nas.

Arricciare il
Ranzir. Irrancidire. Invietire.

Rapa

e jfcr lo piii al pi.

Rape. Grinza

Ruga. Crespa.
Rapa. Piega. Spiegazzatura *( fior. ).
Rapa. Grinzo. Grinzoso. Rugoso.
Rapar. Arrampicare.
Raparas. Arrampicarsi.
Raparin. Agg. di Fasceul , Pioppa , ecc. V.
Rapgar. Arrampicare.
Rapgar. Erpicare. Lavorar coli' erf>ice.
Rapgon. 'r/)/cc. Strumento rurale noto.

R A

A.

Ras (aJd.). Pieno. Zeppo. Tralioccantf.


Pienissimo,
Stra boecan te. Piai zeppo
Fieri

Ras

sost. ).

Pulso.

Ras. Rac^ia.
pino e (Ja

Umor

Finn

yl/cipieno.

IMS.

Sltit'a

nota.

viscoso cIT cuce

allrotlali

cal

resinosi.

allx.-ri

SVegroJ'umo.

d' ras.

Ras. Rase/ile.
Ras. /xaso. Spianato. Pareggiato.
Star ras. iSVuyo raso , a cui fu levato il colmo.
Rasa .... Acid, di stoda a cui sia .stato
dato il lustro del raso, che imiti il raso^
stoffa che i Frane, direhhero satinee.
Rasett
Sorla di stoHa sottilissima lavorata a fot,'i,'ia del raso j e
detta satiuidr dai

Raschiatojo. Raspa. Strumento


ro a gui.sa di zappa c< 1 cjuale
la

Grattoir
(

coltello

di

per rasciilarc
o le brutture

1
incorse nei loro lavori.
Rassa. Rascia. Stoffa nota.
Rassega. Sega. Strumento noto.
I

Man-

voci italiane rappresentanti Ili parli della sega j e perci


mi fo lecito di contrapporre a quelle
le

del dialetto le francesi tratte dall' Enc.

Rasc. Rascliiato.
Rascadora. Raschiatojo. Rastiatojo.
Rascar. Raschiare. Rastiare. Levar la
superllclc di checchessia con lerro o
altra cosa taylienle.
Rascaras. Scaracchiai e. Espettorare. X'A'
le spettorare con
romor precedente

RascarcjL'ula.

calligrafi

bass. in

Radirmes'

\)\z. In

di errori di scrittura

Abbattere. Radere al

fa

si

da raschiare

piccolo

di

).

cano ne' Diz.

si

T Aib.

Odtrllino

Cast, e Fiat.

cosi

ser

suolo.

Rascaro'id.

Specie
cui servonsi

Fi'anccsi.

air espettorazione.

li^r-

eccita agli scaracchi.

Rasca per Rascaroeula. V.

suono che

pasta ciie

Ras[)in. Rastiatojo (cos

loro bocca.
terra.

tli

rade
rimane attaccata alia madia.
Prudore in gola che

Rasparceula

Rasada. l\a1thit[f'o. V. Canla/z.


Rasador. Rasiera. Rastonccllo rotondo
con cui levasi il colmo alle misure.
Ras^r. Radere. Levare alle misure il
colmo che sopravanza al plano della

Rasar adrc

io->

Raspadora. Y. Rasparcrula.
Raspar. Rascnare. V. Rascar.
Raspar, /{azzolare. Il raspare tiei polii.
Raspar su. Ragtiruzzolare. l'Mctleie insieme , far gruzzolo, amnia saie , e
altro, di danaro.
si dice, pi (ile d
Rasparanda. Ruschiatojo.
l\aspara?nla ( T. de' Foni.). Rudimadla.

Jach

Manlzze.
dforitant.
cln.

Tia\ers.
Traverses.
Cauc*
Stecca. Garrot.

Chcvilles.

Rassetta. Rasciulina. Dlm. di Ra.scla.


Caviglia di ferro con
Rasladora

anello attaccatovi che serve a' boattleri nell' aggiogare i buoi sotto V a-

dlcesi cjuel

scaracchiando.
[

Marra.
Raschiatojo.

ralro o simile.

Rastej e Rastlera. Stovigliaja. Ras f rei"


liera. Specie di scansia aperta dove
tengonsi le .stoviglie di cucina.

Cancello. Rastrello. Qutl'o steccato che si fa innanzi alle porte di


luoghi che sileno guardali j un uscio

Rascaroeula. Radimadia. V. Rnsparucula.


Rasch. Forra.

Denl. Rcbbj.
Rascht. Forxhctto.
Ras'cla. Raschiatojo.

Rastl.

Rascladura. Raschiatura.
Rasga. V. Rassega.
Rasgar. Segare, il Resecare de" Latini.
Rasghetl ( de la bria ). Seghetta.
Rasgum Segatura. Quella parte del legno che , ridotta quasi in polvere

V. Cazza.
Rastrello. Strumento
Rastl.
Rustr-o.
dentato di ferro di legno, con cui

Rason. Ragione.

Rason

fiacche.

Ra-

venerd

Ragioni del
^lonos
Frasi
di eh. sign.
(
)
Rasor. Raso/O. Arnese notissimo.
Rasorada. Colpo di rasojo.
Raspa. Radimadia. V. Rasparcrula.
Raspa ( T. de' Faleg. ). Ingordina. ScuJ"fina. Specie di lima da legno detta
cosi perch adoperandola leva mollo
legno per volta.
;ioni frivole.

Cazza

si

ra.^ll.

sceverano

dalla

sassi

paglia dalle biade


']

Rastlar. Rastrellare.
Rasili n.

di stecconi.

R altiera.

casca in terra in segando.

Rason stracche

fatto

terra,

la

sii.'iU.

Aduperjre

il

rastro.

Rastrelliera.
Dini. di Cancello

Rastrellino.

e di Rastro,
Rnstlon. Rastrellone.

Ratafi.

Amarasco

Alb. bass. in
Sorta di liquore notissimo.
(

cosi

1'

Ratafi ).
Rataporzlon. Parte. Por^zione.
Ratara. Ciarpa. Masserizzuola. Sferra.
Miscea. Ciscranna. Ciabatta. Arnesi
vili e vecchi , stracci , bazzecole.
Ratara. Stamberga. Cosi dlcesi d' una
casaccia rovinala e

\\i

mal essere.

n A

io8

Ratina. Roi-escin. Sa/a roi'cscia. Sorla


di panno lauo die ha il pelo lin)i,o
da rovescio . detto Ratine anihe dai
Francesi.
IxaJt. Topo. Sorcio. Sorice. Sorco. Sorce.

Sreo.
i

toni

Animale noto. Vi iono


....
....
rnoscujuolt e
aC(/uajuoli
latto.

tettaiuoli.

Balta. Urta. Pettata. Glande ed aspra


salita, co.sl detta dall' alVanno del petto

the

patisce a salirla.

si

Omento. V. Radscll.

Baiteli.

Ravioaccio.

Rava-

Bavanell plizzent o eh" ha

Ra v: rliu'cio

la plizza.

fii^lioso.

Bavanell zinquantin. V. Zinjpiaiitii.


R avarili. Raperii^iolo. Caldei ui^io. Cardellino. Raperino. Specie di uccello
noto.

Raviubli.

pezzetti latta
,

nova ed

d'

Vivanda

in

j)iecoli

erhe bailute con ca-

altro.

Bavizzon. Navone selvatico. Napo silvestre. Ranaccione o Ravizzone { cosi


y\ Targ.
Tozz. in Brassica rtapus ).
Pianta nota e delta Navette dai Fr.
Ojo d'ravizzon. Olio di rapaccionc { secondo il Targ. Tozz. ). Specie
d" olio

dello

Hiiilc

de navette

dai

Baz. Rac^gio. Striscia th Iure.


Baz. Razzo mallo. Salterello. Razzo.
J^f^anello. Pezzo di carta a\ volta e
legala stretta , dentro la quale sia
polvere d" arenilnigio , che si manda
in aria per ;lli;gria.
Baz ( T. de'Carroz. ). Razza. Razzo.
RaZzuolo. Raggio. Ouel pezzo di legno o ^ altra materia che dal mezzo
citila ruota , ov' impostato, parten,

regge e collega

il

cerchio este-

riore.

Baza. Gnomone. Stilo. Indice.


Baza ( T. delle Arti). V. l'Appendice.
Bazar. Raspare. V. Raspar.

Bazdor. Rei;gitore. Padrone.


Ba^dorD. Padrona. Vel contado questa
voce denota quella fra le donne di
lina famiglia che ha maggiore autorit dell altre
e che la
come suol
,

dirsi

.j

Razze. Moro. Roi^o.


>ns de' botanici.
Razzent. Garbo.
Rh:ighe. Orbacche.

Lumini

11

Rubus frutico-

Cosi rhiani.isr
nei teatri (|Uella ila di lumi che sl;^
sul dinanzi d(,'l palco scenico
per
risciiiarare la scena e t;li attori , e
the si (a abbassare quando la scena

Rballa.

fior. ).

Rbaltar. l'ibDinbar, Rbutt, Rbuttar. V.


Arballar, Arbombar , Arbult , Arbuttnr.

Ribadire.

Ritorcere

le

minestre.

Bazr. Rasojo.
Bazza. Razza.
Razza sfondraJona. Corpo del dia-

punta

la

del chiodo e ribalterla inverso


(oiilitta

il

suo'

onde

non possa .jlleutari' e .stringa pi l'orlc.


Per cs. Rballar on ci. Ribadire un
citi odo.

Ribadire. Rispondere
per le lime o alle rime. Ribatter le
rafiioni , ed anche assohitamenle Ri-

Rbatlar (met.

).

battere.

Rbattar (
Batter
riuolo

ore

le

Diz. ha

Il

ore per sonar P ore alF onon .sarebbe quindi mal detlO'

Ribatter F ore , quantunque in que-'


sto senso non registrato.
Rbeba. I.o stesso che Arblia. V.

Metlalura.
Rdmidin. V. Redondin.
Rdo,)pi ( T. di G. di Big
lVi)onbra.

Coinl)inazioie per cui

Francesi.

dtisi

mon-

Capo e nella materia

nello.

cio

volo. Corpo di me. Corpo del


do. Specie di esclamazione.

Rbattar.

fussa. udlla rinfii.'x.

Bavioj.

di've ia[)|ir(\srnlar notte.

Bava. Riipa. Pianta nota.


Bavagnar I:; terra. V. V Appendice.
Bavajon ( a ) che anche dicesi A la rauBavanell. Rafano.

}\

pria biyli.j

due

fa

ct

un colpo

irtissimo

pi volte ritorno

matto!:ella o

Wi\oss (a).

li

dato alla pr-'

e.ss&

alla stessa

sponda.
bardosso.

Olire alle reti no-*


i-niuate nel Vocabolario ai loro luoL;hi'
alf belici y molfe altre ve ne .sono re(

e chiusa ). Rel.

che non hanno y


a mio credere 5 la corrispondente voce mantovana, come per es. , // bucine ^ lo sjugone ^ il bacinetto^ la
callajuola , la cesta ^ la co^olaria y
la dcc^agni , la manaide , il diluvio ,
V erpicatolo , la gabbia , la ritrosa,
la gradella y lo scicibichcllo ^ la graticcia , la lungagnola , la nassa y il
negosso o la negossa , la pantera y
la cerchiaja , la parete ; il parete!gistrale ne* Diz.

ragna y
la peza ,

ital.

la ri"
o
scor"
la scorticarla
vale f
(icatoria o rczzuola^ la traversaria ,le vangaiuole y la saltatoja, lo .sfe
lo

rone
reti

la

/7

sono

la

ritrecine

grifoy ecc.

Le

V ar/nadura

il

parti delle

cocuzztoloy

il filetto

na'^ia

la

-mtifslruzztt

riiroso

stii'^'j^io j

lo

sono

.sacCO

il

ciofie, la sj'cizia

spilorcio.

RE

la

maestra

il

pelltcino

la l'erta

da

Ucnlon

I\ral e

corso

V.

testa.

aiitie.

il

[x'scc.

liete nota.

llctlin.

I\Ionctc di'

ebbero

V. Olliu.

M:ititc)\a.

iii

, il Jilac-

v la sparza

\wv ilpoivi

Ut' lonj^a. Struscino.

il

la spilorcia o io

f-a lavateceli

caiicslri

la

Lu. Uccellelto noto.

Reiitin.

lUuapit. Documento.
Recnttor. J{icupera/e.

tre

Lo stesso che
RecKitt'r .... Oiiegli

Iie

recluta

che

n' gli^

scampo.

Non

Ao/i

reflenzlon.

Non ce

e' verso.

via.

Non

Frasi con cui

denotare in altrui r)l)l)lL;o di


chessia a un dato modo.
Bedin. Rezza. Specie di rete.

ci

modo.

e' e

vuol
chec-

si

l'ar

tessuta a muglia.

Erede. Rcditicra.

Reditina.

Rcdatrice.

Reda.
Redna. Redine.
Redondin. Ruidello. Bastonetto
anche Baston tondo da ferrata.

ed

Dipanare.

Rrt'endina. J,o stesso che Artendjna. V.


RetVis. Rifiuto.

Refus. Scarto.
Ass da refius. Jsse di scarto.
Refus ( T. di St. ). Refuso. Lettera clic
si scambiata per un'altra nel C(.m-^
porre, o posta nel cassetto d' un'altra
lettera.

quille

L'

Corrisponde al francese Coed all' inglese litteral fault.


enc.

Ali),

significato di
di

varie

registra

una quantit

qualit

Refu.'^o

cr>l

di caratteri

mescolati

insieme,

ed anche d' una pagina o d' un ii>^lio


o d'un pezzo di pagina clie per inavvertenza di alcuno o per mero accidente sia, come si suol dire dai nostri
stampatori

andato

in

fascio

Gara

Ret^uta.

jxissessioni

delle barelle per

termine prefisso. J.a costumanza veneziana , come anclie la voce.


Rcgelta e Reggila. Reggetta. Ferrareccia
Esiste ancora in 31unlova
nota.
una v'^ cos denominata.
Rglar. Reggere.
Picgina. V. Erba.
arnvai'c

al

T. di St.). Registro. Fa disposizione delle forme del torchio q


maniera che le righe e le iiicce stam-

Registar

da una banda del foglio s' incontrino bene con quelle dell altra.
Registar dal tlar ( T. di St.). S(/uadre
pate

(cosi nell'Ali), italiano e francese di

Londra

voce Cornicres e Can^tonnircs). Quelle Sf|uadrette di ferro


che sono infisse ne' quattro angoli
della cassa ti' un torchio da stamjja , e
in cui con biette si assicura il telajo.

alla

Porre in assetto,
Rehcjuiari. Relicpiierc. Rclitjuiario. Vaso
Registrar. Rassettare.

o altra
al ref.

dalle

e quel

Registrar. Registrare.

V.cl Refe.

Dasfar z

ricava

raccolta pruicipale.

oltre la
Rcg;itta.

provvisione

ol-

Registar. Registro,

Redin. Reticella. Retieino. Piccola rete,


Redin ( o \\v da testa ). Cufjiolto. ScuJ"
fletto (cosi trovo usato dal Casa nel
Galateo e dal Caro nelle sw^i. lei le re).
Quella specie di cullietla che si mettono in capo alla notte j,'li nomini ,
cosi detta fra noi perch l'atta a
Notisi che il dizionario ha
rete.
liete e Reticella per certa sorta di
cufia

si

guadagna

cIh; si

(^)n( Ilo

pattuita

la

pi che

V.

Coiitenlin.

arruola o inette nuovi solciali in bioL'o


dei mancati j detto Enibauclicur dai
Francesi.
Redenz-ion. foce usata nella J'rase

credo eh* egli ahhia errato , giacch


per quasi tutta Italia Refus significa
soltanto una lettera o sillaba sbaifliata
iti
una parola (pialunque j v. per ci
ho qui [>osto lu'Juso nel senso suddi tio ^ giacch
ihH' altro senso ei
sarebbe non il francese Cti/uille ,
ma sibbenc precisamente il volg. fr.
Pdts j come nel Munuel de P Inijnimeur d'Anl(jn Francesco Alomoro,
Regalia {che anche diiebhesi l'rovecc ).
Rii^di^lia.

Recioti.

to)

mu

io

custodia

tlove

tengono e

si

conservano le reliquie.
Remol. Crusca. Semola.
Remolett. V. Zugar.

Remolada
Specie

di

o Reinollada

).

Tritello.

Emolliente

empiaslj'o fatto con crusca

che s' usa applicar sullo


membra offese da qualche contusione.
Remolazz, Rcwano. Ramolaccio. Armo-*
raccio. Specie di radice nota.
e vin

bollitf)

Remolazz

plizzent.

Ramolaccio

stopposo.

Rcnga. .Arringa. Pesce noto.

Renga
in Mantova

Campana che
in

occasione

ziare condannati.

Rensa. V. Tela.
Repeta'r. Calcitrare.

Repeton. Inchino profondo.

di

suonasi
giusti-

n E

no
Replcch. (T.

(;. di

di

Big.), ninipno

ruta
ti
mi

*(lor. ). Cu5 chinmns una


conibliiazioue pt'i' cui la Im-Im

aver

pocatoro , ilono fi
dill' avversano , venga

tlido in (jiiclla
,

nel girare, ad

novamentc con

iiiconlrar.si

essa, e

per

dond' era diVotla.


Reprimenda. Lo stesso che Rasada. V.
Rtsuiell .... Moneta antica. V. Ollin.

urto

deviare

Cosi
piccole spine che

Resea.

pesci

quelle

Lisca.

chiainansi

come

tanti ossicini acuti e tles-

si

trovano in

icerti

o Resta chiamasi 1 usso


del pesce dal capo alla coda.
Tirar via le resehe. Diliscare.
Rcsca. Lisca. Materia legnosa che cade
dal lino o dalla canapa quando si
maciulla , pettina o scotola.
Rcsca. Arista di grano o simile.
Resga. Vgrt.
Rcsgar. Secare.
Resguni. Segatura. V. Rasgum.
Resia. Eresia.
Rest. Resto.
Rest d' Carlin o del sur Carla. Il
sibili.

Sjiria

resto. Il restante.

Dar

Battere alla

yl so rest.

propria volta chi ri ha battuti.


Rest. Tralcio. Belliconcido. Cordone
ombelicale.
'KcsX^. Resta. Una data quantit di cipolle
o d' agli intrecciati insieme per mezzo de" lor proprj gambi.
Resta ( T. arit. ). Sottrazione *(ljor. ).
Restar. Restare. Rimanere.
Restar ( T.arit. ). Sottrarre. Levar da un
numero maggiore un altro minore.
Restara
Quel tratto di terreno
qualunque prossimo a un fiume che
sogt^'etto ad alluvione perch non
diffuso dall' argine maestro. Se queste
Restare sono piccole si possono dir
Ripe ^ .se frutto di terre o torjjide
trasportate ivi dal fiume dir

pf)Ssono

si

Acquisti o Bonijcazioni o Alluvioni.


Fond in reslara .... Poderi vicini
a un fiume che non essendo difesi
dall' argine prirjcipale corrono risico
d' allagamento in tempo di piena.
Rest.-.ra.

Ripatica.

Uipagpio ?
Pagar la

Uso della

ripatica.

Dazio mantovano
rest.tra.

Picstin. Restio.

Pagar

Aggiunto the

bestie da cavalcare e da

do non

antico.

la ripatica.
si

alle

soma quan-

vogliono passare avanti , e


dicfcsi per traslato anche
delle persone ostitiat*> , caparbie j contrarievoli.
Rrsllera. V. B^stlcra.
IVela].

Y. ArUij.

RcT per

Ref.

Razzente, Y. Yliv.

Re/.etit.

Rgnt:.r

V.

;."_."

V.

Arg;il;ir.

Rihalt

Uibahin. V. Arballa
,
Ribba. V. Arbba.

Uva

Ribes. Ribes.

Arbaltiiv

de' frati.

Ributt. V. Ail)utt neir Ap^endicc.

Ricamador. Ricamatore.
Rleamadora. Ricamaticc
Riccola. Ruchetta. Erba nota.
Ricevuda. Ricevuta.

Dar

IMettar nel liber d'ic riccvudc.

per perduto.
Ridar. Ridere.
IVIettarla

tersela

o Buttarla

in ridar.

baja

burla

in

Met-^

in can-^

y
y in fanferina. Far
fanferina. Dett. di eh. sig.
Ridar a pi non poss o Pissaras,
adoss dal ridar. Scompisciarsi dalle
risa o per le risa. Rompersi a ridere.
Ridar sott* occ o sotl eoa. Sorri*dere. Sogghignare.
Far bocca da ndar. Far bocca

zona

in chiasso

la

da

Accennar di ridere.
A gh' poch da ridar .... Dicesi
quando uno ride in cosa che non lo
ridere.

comporta.
Ridicul {o Redicul)
.Voce francesepassata anche fra noi a denotare (juella
borsetta che le donne portano in niano^
con entro il fai'.zoletto y danari , ecc..
Rii'ess. V. Arfess nelF Appendice.
Ril'f".
P^oce usata nella fase
O d^ riff o d' raff. O nelV unmodo a nelC altro. marcio dispetto..
Sforzat amente.
.

Riffa.
Riliut.

Rffa.
Rifiuto.

T. di Giuoco) Rifiuto , e forseanche Faglio. Il non rispondere del.


seme giocalo y tuttoch se a' abbia io.

Rlliut

mano.
Rifredir. Raffreddare.

Riga. Riga, ytrso. Linea.


Lellra d' d righe ( T. di Statnp.).
Lettera majuscola pi grande*
il doppio
delle majuscole ordinarie
d' un dato carattere , (retta Lettre dedcux points da' Francesi.
Riga. Falsariga. Foglio rigato o lineatodi nero che si |x;ne sotto quello dove
per fare le righe diritte y
si scrive

camminando

sopra

quel segno

che

per trasparenza si vede.


Riga. Regolo. Riga. Regola. Sfrumenfo-

con cui si sf.'gnano rigiie sulla calta.


Riga, rcrga. Lista. Q<iella riga chu
vedcii ne" luisuli delle

sloill*.

RI

Rlij'a.

Star ben in riga. Jleg'^cr la linea.


Vale coriduila diritta.
JW'^i. Illibato y ed anche Lislatn. f^erfralo.
Rij^ada e

Hii,'a

.... Cosi

hiancr

cliiama.s

qnadralmi

drati o

T.

ili

una
clic

St;MU|>.

nj;a

tli

{|iia-

Iraniim

Ila

nello stampato.

Punnn

o drappo rigato o a bastoncini, /^ergato. Specie


di tela o drappo listato e variegato.
Rigar. Listare, fcrgare.
Rigar, /libare.
Rigarccnla o Rafctt ( T. de' Faleg. ).
GrafJicLto Strumento che serve a segnaBoidiito.

Ilii^adin.

re le grossezze nei leg?ii

Rigara'ula

T.

Strumento
far righi

de' Selli)

di ferro

diritti

netalli

).

ecc.

St-gnatnjo.

con gruccelta per

al cuojo.

T. di Stainp. ). Biga o linea


o verso corto. Quella riga non compiuta che capita in line di un periodo
Linea
a cui succede un a capo.
rotta o corta chiamasi anche quella
che si forma colla sola prima parola
del discorso , lasciando in bianco il
rimanente della riga,
Tli'olar. Ruzzolare. Rotolare.
Rigolar z. Rotolare cadendo. Abhiosciare. Stramazzare.
Rigf'l.tr (v. cont. ). Regolare.
Rigolon (a). Rotolone. Ruzzoloni. \\y.
che vale rotolando. Questo termine
anche del giuoco delle pallottole o
bocce f e dicesi Mandar ona boccia
a rigolon , quando , in luogo di lan-

I\ighin

ciarla

si

,M

Rimessa o Rimessin

Linea.

rotolare pianamente sul

fa

terreno lino

alla

meta.

Rigolizia. Liquirizia.

Rego-

lizia.

Sugli d' rigolizia.A/g^o di liquirizia.

Rigon

de^ Sarti ). Regolo. Trian( T.


golo o simile di legno , il quale si
mette a contrasto delle costure nello

pcgli potieei.

Rinealzadura ( T. d' Agric. ). Rincalza^


mento. Rinculzatura. P alto di rincalzare e la cosa che si rincal/.a.
Rincalzar ( T. d^ Agr.). Rincalzare. Mettere attorno a un albero o simile terra o altro per fortdicarlo acciocch
stia saldo e
si
sostenga , o yengn
bene Per es. Rincalzar le ycrze. Rin-*
calzare i cavoli.
Kmu idzar. Rimboccare. An*ovesciare Te-
stremila ovver la bocca d' alcuna cosa , come sacca , lenzuola e simili.
Rincrssar. Rincrescere.
Riticulon (a). Rinculando. Arrelran-'
dosi.

Rinfazzada. Ributto. Rimprovero.


Rinfazzar. Rinfacciare.
Rinfresch. Stallaggio. Quel che si paga
all' osteria per 1' alloggio delle bestie.
Rinfusa. V. Ranfuss.
Ringhiera. Ballatojo. Balconata. Andare

che come una strada


fuori

delle

Rimarcar. Notare. Considerare. PonSi osservi


derare. Osservare.
per che RimarcOj /i/narchci'ole^ Rimarcabile stanno nel Di/.ionario.
Rimasl. Rimasuglio.
Rimedi. Rimedio. Remedio.
Rimess. Impiallacciatura. Copertura dei
lavori di legname dozzinale fatta con
legno pi nobile , segato sottilmente.
Rimess. Guai/ne. L" erba tenera che rinasce ne" campi e ne' prati dopo la
prima segatura.
Rimessa. Rimessa. Stanza dove si ri-

carrozza.

facciate

d'

internam(.'nte annessa al

situata

edilzio

alla

un

muro

dei cor-

con riparo di sponde attorno ^ e


serve per passare dalla parte di fuori
da una ad altra abitazione, o per
girare attorno all' edilizio , o per dar
luogo agli abitatori di ricrearsi alf aria aperta e goder la veduta
delle
strade.
L' ital. Ringhiera vale luogo dove si parla o aringa pubblicaidi

nente.

Ringhiera. Sponda. Difesa di ferro che


fa

ai

ballato).

Ripar. Puparo.
Ripar. Provvedimento.
Ripar. Spalletta. Ris^dto
gine o sponda.
Riport ( T. idr )

guisa d' ar-

Cosi chiamasi \o

un argine che si trasporla


dal fiume per dileaderlo

slacimetito d"

pi lungi

spianarle.

pone cocchio

Ricciaja.

si

Legorizia.

( T. de^ Parruich.).
S]>ecie di parrucca di ca-

dalle corrosicmi.

Riportar ( T. idr. )
.
Disfare un argine, e tutto quanto trasportarlo pi
lontano dal fiume.
Riportar ( T. de' Ricam. )
Rimet.
tere sopra un lavoro in grande e
complessivo i ricami gi eseguiti par.

titamente.
Riquesti. Lo slesso che Arqucsta.
Ris. Riso.

V.

Ris a la piladora .... Riso cotto


s che riesca un po' durctto e accomodato con cacio , burro e salciccia.
Risada. Risata. Riso

RI

112
Risada

....

Rivar

Quantit di riso cotto.

Arrisicare
risVia

n" Ja

s' ai'risc/iia

a u'

la

non

acipiista.

rosga.

Dett. di eh. sig.


Ris'cios. Arrischiamole. Arrischiato.

Ar^

risichcvole. Ai'ventalo. Zarpso.

Riscontar (T. di SU\'n.).Riscontro*{i\or.).


ContVonto delle correzioni fatte sulla
prina per vedere se furono eseguite
dallo stampatore } e preso assolutamente s" intende 1' ultima prova di
torchio che

si

al

correttore, della

Ticrce dai Francesi e Secanti revise

dagr

Inglesi.

Risgar. Arrischiare.

Chi a

n' la

risga

u' la

rosga.

V. Rosgar.
Risgaras. Ai^i'cnt ararsi.

Pisguard ( T. dei Lib. ). CuarcJia j


e secondo il Voc. ven. Riguardia.
Quel foglio di carta eh' tra il cartone e

il

frontispizio

di

un

libro

gli

Rison. Riso vestito o col guscio.


Mezzo. Vedasi per ci che
dice in proposito di questo franzesi-

Risorsa.

tanto usitato in Itulia l'Alb. bass.

in Ressource.
Rispamii. Risparrio.
Risparmiar. Risparmiare.

Sparmiare.

Sparagnare.

gatt.

Venire a

Chi ha carico

di

ecc.

Rizz. Riccio.
Slopiu da rizz. V. Stopin.
Feri* da rizz. Calamistro..
Rizz ( agg. ). Arricciato.

Rizz

{so6[.). Riccio. Spi/toso.

Rizz.

T'uciolo.

Animai

noto..

V. Sgaola.

vida). Lo stesso che Ca-^.


(
vriaud. V.
Rizza. Arricciato. Inanellato,.
Rizzar. Arricciare. Inanellare.
Rizzola. TiucLolo. Braciaio. V. Sgaola.
Rizzolar. V. Rigolar.
Rizz. Ricciuto. Che ha molti ricci.

Rizz

d' la

Roana. V. Tela.
Roba. Roba.
Eia roba robada

? Oh j eh' e roba^
rubello ? Espressione famigliare
che s' usa dire quando uno strapazza
qualche roba e mandala ijiale e non,

di

hi stima.

roba .... Aver molti


fondi ^ mobili , ecc.

d' la
,

Robar. Rubare.
Eia roba robada ? V. Roba.
Robar/a. Ruberia. Furto. Ladroneccio.
Ladroneggio. Latrocinio. Involo. Inn.
volto. Imballo. 2'rabalderia.
Robazza. Robaccia.
Rocca. Conocchia. Rocca. Arnese noto
di cui si fa uso per lilare.
Rochell. Pergamena.
Gretole.

Rispett. Rispetto.

Con

ricevere danari

quattrini

Risina. Riso franto.

smo

dal

Rizelton'a. Ricevitoria. L' UlTicio ia cui.


risiede il Ricevitore.

Aver

serve da coperta inlerua,


Risin. Sorriso.
Far on risin. Sorridere.

che

bus

Rizeltor. Ricevitore.

Risico.

RisViar. Rischiare. Arrischiare. Risicare.

Chi a
Chi non

al

morte. V. Gaml)elta.
Ri vera. Costiera,

Risar. Risaja.
RisaruHila .... Piurllo di ridere.
Ris'c. Rischio.

*R

Baccliett..

Pansir. Fantesca.

iMcttar su la rocca

al petololt.

In-

parland o Con bon


rispett parland. Con sopportazione.
Si dice per chiedere scusa o licenza

conocchiare.
Essar come la rocca e al fus. Es^
sere come la chiave e il materozzolo.

avanti di nominare cosa schifa o sozza.


Rissos. Garoso. Litigioso. Riottoso. RiS'
soso.

Essere pane e cacio. Dicesi proverbialmente di due che vadano sempre

rispelt

]\islrett

(sost.

).

Ristrett

agg.

).

Compendio.
Ristretto. Compendiato.

Rita] {e Arili]). Ritaglio.

Riva. Ripa.
Riva. Proda, L* orlo,

1"

estremila

del

letto.

Riva

Rivai.

Cisalc.

Ciglione.

Quel

terreno rilevato sulb fossa che soprasta al campo , e si l per sostenere la terra , onde il suolo divenga
stia piano e non sia rovinato dal1 acqua.

Rivar. Arrivare.

Giungere. Fcnenire.

insieme.

Roecada. Lo stesso die Petolotl. V.


Roccol. Ragnaja. loschctlo. Uccellare.
Frasconaja. Luogo dove pigliansi i.
tordi ed altri simili uccelli alla pania.
Roch- Rantolo dcW agonia.
RochtlL Pernio.
Rochell. Pcrganiena. Cos chiamasi dalle
donne quella carta o simile con cui
fermano e cuoprono il pennecchio
sulla

rocca.

Rocht. riaccetto. Veste clericale


bianca.
rvochil.

V. rcUuadoi;.

di tela

R O

RoclxJt (T. delle Arti). Rocchcllo. Rocchclla. Slruni(!nto piicolo di legno fo-

ioi

Rovciclto chir.niano nriclio

;li

ima spc( ic di r(.|t,]luia rdindrica


i
cui tleiili imboccano \\\ (piclli if una
ruota maggiore.
Rocht. Pcnuccc/iio. V. Pctololt.
Roda. Rofdii. V. Ronda.
Fai- la roda. Far hi ronda. V.

Ronda.
Rodaj. Ritotef^in.
Rodclla. V. Z'irclVf..
Ila.

Rodclla da zangolar. Baltibiirro ( cosi


il
Nannini nel Vocali, fcrr. ). (^)ncl
legno coli cui si dibalte il latte nella
zangol;i , cio nel secchio in cui con
il

butirro.

Rodcst. R> so. Partic. del verbo Rodere.


Rodili. Ruolino. Ruutina. Rotella. Dini.
di Ruota.
Rodi'sam ( T. degli Orolog.). Ruotcf^iiio.
Rolinio. Il complesso delle ruote di

un orinolo.
Rodon. Rotone. A ce.

Ruota.
Rceuda. AV/o/rt. StruineTito nolo che sei \ e
a dare e ricever robe da persone rinchiuse , eonie monache e snudi.
Rteuda. Ruota.
Co. Mozzo.
Ra/.z. Raggi. Razze.
Bazze.
Zerc.
Gavoj. Quarti.
Cerchioni.
Sto moud l' ona rreuda , chi va
6 , chi va z. // mondo Jalto a
scale , ci le scende e chi le sale.
La fortuna fa de"^ saliscendi
Il Crudeli disse: // hen va dietro al male,
il male al bene.
Prov. di eh. signif.
di

Far

la

ranida.

de' pavoni ed

Far

ruota. Si dice

altri simili uccelli

quan-

do e' distendono le penne della coda.


Fra noi la frase Faj- la ra'uda' si applica pi pai ticolarmenle

ai

tacchini.

Rteuda ( T. d' Orolog. ) Ruota.


Rteuda corona. Ruota a corona.
Corona. Qurll: ruota che imbocca
nella serpentina

e eh" noverata fra

secondi mobili degli orinoli da lasca.


Ro'uda serpentina. Ruota serpenlia. Serpentina. Quella
ruota d" un
oriuolo che ha i denti fatti a serpe
,
i

doude

trae

il

suo

nome

ed

in

cui

imbocca la corona.
Rceusa. Rosa. Fior notissimo del rosajo,
di cui Doveransi in Toscana le seguenti specie secondo il Targ. Toz.
X>tz.

cio

lanzo

di

caiicinuy

se. d' (X'andit

della China

damas

angiola ^ a boi-

l'aitoni

brizzolata

comune ,
d" orto

..

d^

cani-

nielli

mc-

della China,

i^iunduchessa y di Borgogna di due colori,


di ce/Ito Jo(;tie , di cento J'o'^lic minore , di cimice, di Gerico, di macchia , dommaschina , dommnschina
saU'alica , dopjia , Jlos in Jlore ,
doppia., della
.,

gialla

doppia

in

calice

mai;gcse , mo,
,
schetta , muscliiata , mitica , nera ,
prolifera , ritmala j sah'atica , senza
spine , ecc.

incarnala

Palella. Rotella (del ginocchio).

esso fissi

na

[gialla
'

brac/ie

ar-

tefici

Rod(

bianca

lo

a bottoni scerupiay a lighe


bianca doppia , borraccina

jficcolay

lungo , di figura cilindrica, a uso por lo pi d'incannare.

per

rato

C)

glande

bottoni

ti

lueusa

lustra

scarlatMa.

Rosa

vcrrni''Ha

o jwr-por ina.
RoMi.sa stracampida. Rosa spicciolata. Onclla rosa da cui siansi spiccate le foglie.

come ona

Fresco come una r^osa ( V. il testo del Roccaceio citato dall'Ali), ene. in Rosa).
Vale fres<hissimo.
Runisa ( T. ("^} Slrumenlaj ). Rosa.
F; esch

rrensa.

Rosetta. A[)ertura lond;i di varj slrumenti di corde, ornala con rabeschi,

che

fa

si

bombi
Rogant.

onde

il

suono spicchi

e rim-

mai'gininienle.
j-Jn

oganle.

Tracotante. Inso-

lente.

Roirantar. Insolerrtire.

Roganza. ylrrvg.inza. Ti-acotanza.

In-

solenza.

Rogna. Rogna. Scabbia. Malutlia nota.


Erba rogna. V. Erba.
Rognir. Nitrire.
Rognon. Arnione^ Aignone, e nelP uso
I mact llaj chiamaanche Rognone.
no Rognonata tutta quella parte che
contiene il rognone, e dicesi cosi [KT
lo pi quand'e staccata dall ainm;dx*.

Aver

grass

rognon

lig. ).

L'sser

ricco sordo o .fondato. Aver grosso


fregnone. Dell, di eli. sig-

I^ognon

fig. ).

Brontolone. Bufonchino.

Roja. Scrofa.
R^)jizza. Serofaccia.
Roletla. Rollina *( fior. ). V. Zugar.
Rol
Specie di scrivania , la cui
moda ci venuta in un col nome
dalla Francia , e cosi della perch
si
apre e chiude per davanti con
un'asse imbarcala o con pi assicelle
collegale insieme, le (piali per mezzo
di certe incanalature si rolulano per
cosi dire nella

medesima
8

scrivania.

m4
( T.
legno

I\c)l

di

Tx

cui

si

Stamp.

di

H O
Rulo.

da
carro

stampa

lorchio

nel

aggira

il

su
torchio

ilei

Pezzo di
Bolo ( T.
)
legno cilimlrici), ricoperto anche a pi
doppi di un pannolano , con cui il
compositore lira la prova della sua
composizione , senza far uso del torchio. Forse non sarebbe mal detto
Cilindro o Rullo per le prove.
Questo strumento d( Ilo vn|;armente
Roulcou atulic dagli stampatori Irandi

Stamp.

come vedrsi

trattali pratici sulla

lingua di

quasi

in

tutti

stampa scrini

n(!lla

nazione.

qiieil.i

T. di Stamp )
Cilindro
invenzione che s' adopera per lignere d' inchioslro le

Rol

di reccntis.sima

foinie

ila

stampa) in luogo de' mazzi

che usavansi

passato.

in

Roma. Roma. Aome proprio

di

qui registrato perch d luogo


seguenti

tali

ai

citt

det-

Duandand

mandando

si

s'

va

Dettato di chiaro

va
a

Roma.

Roma

signif.

Do-

*(rior.

Anche

).
il

Lasca nella Cofavaria (att. iv,sc. i)


ha
E' si va a domandila sino a
Roma y e il Cecchi negl Incantesimi
(att. V, se. VI )
ha esso pure: ///
ogni modo e' si va domandando inJino a Roma.
Andar a Roma senza vedar al papa.
Cader il presente suW uscio. Condur
un negozio bene fin quasi alla fine ,
:

e guastarlo in sulla conclusione.

Ronca. Ronco. Roncone. Falcione. Roncola grande con manico di legno lungo.
Ronca) , Ronchetta e Ronchina. Ronca.
Roncola. Pennato. Strumento di f;rro
adunco e tagliente con manico corto.
Ronchizar. Russare. V. Ronlr.
Ronda. Ronda. Guardia che si fa da
una pattuglia passeggiando e visitando le sentinelle.
Far la ronda (T. mil.). Far ronda
o Far la ronda.
Far la ronda. Andar a ruota. Far
ruota.

con d' rondna

T. de" Faleg.

coda di rondine. Cos

quelle

calollaliire

simili

).

ehiamaii.si

lavori di

legno

slesso.

cesi

ClliiKlri)

Far

le ruote.

iJicesi di quelfanno
r
per l'aria gli
uccelli, e specialmente quelli di rapina , allorch vedono la preda a loro
portata, e voglion coglirre il tempo

aggirarsi che

comodo di calarsi
Far la ronda (

cnjllarla.

met.

aliare,
girarsi intorno a un luogo.
).

Rondar. Far la ronda.


Jlondua. Rondine. Uccello nolo.

che in ima delle i\slremit si


ddatano a simiglianza della coda della

rouiline.

Rondn. Rondone. Lecello noto.


Roiifa.

fa

Zui^ar.

Russare. Rumoreggiare
neir alitare iu dormendo.
aUiui

clic

si

In

Ronfiare y e
Saivmi disse anche Ronfarc.
il
11
russare de' galli dicesi pi propriamente l'ornire.
Rosa. RfKsa. V. I\eusa.
Rosa d' la Maddalena. Alcea. Bismalva. Ruon {'ischio. Malva salvaticu. Mah avischio salvatico.
Ro.^ada. Rugiada.
Rosada. Lo stesso clic Lattarol. V.
Rosar. Rosajo. Pianta della rosa.
Rosetta ( T. degli Strum.).Z,o stesso che
Rauisa. V.
Rosetta ( T. de' Giojell. ). Rosetta. Sorla
'J'osraiia

d'

tlicorio

anello noto.

Rosg. Corroso. Rosicchiato.


Rosgadnra. Rodimento. Roditura. Corrosione. Rosicalura. Rosura. Rosume.
Rosgar. Rodere. Rosicchiare. Rosicare.
Rosecchiarc.

Chi

xr la

risxia a n' la

Ris ciar.
Rosgher. Rilievo.

Rilevo.

rosga.

V.

rimasugli

della tavola.

Rosghiri

T,

de* Vetraj

Topo. Strumento

di

).

ierro

Grisatojo.

con

cui

rodonsi i vetri per ridurli a' contorni


che voglionsi avere.
Ro.sghin. Rancore. .Corruccio. Ruggine.
Rosgnoeul. Usignuolo. Rusignuolo. Rosignuolo. Lusignuolo. Luscignuolo.
Acredula. Uccello nolo.

Rosmarin. Ramerino. Erba nota.


Roso ( T. de* Tini.). Robbia, i'ianta lo
cui radici sono adoperate dai tititoii
per tingere in rosso la lana , d che
vien detto da essi Arrobbiare o Dar
di rabbia.
Rosola. Giltajone. Gitfcronc.
Git. Nigella. Erba nota.

Gittone^

Rosola. Scotano- Erba nota.


Rosp. Rospo. Aninul nolo.

Rospani. Soda.
Piospclt. A/ta. Ulreretla
in

J^-

V.

l\otdar.

che vien

altrui

gola o in bocca.

Ross. Rosso.

Ross come on piton. Acceso , inJocato in viso. Vs' se gli accenderebbe


il zoljanello. Diccsi propriamente di

r molto

rii

R U

1\

rosso nel viso.

nel Ricciardetto

ti''ieiT

ome un pcpcron

le

For-

Il

l)a

Si fece

>

gote ,

ui-

ci'

vent rosso coiiu* un [cpvvoin^.


Vejnoar ross. Arnssin'. j^iiostirc

Far

colore.

Inventar ro&s

come ou

hrasoii.

V-

Arrosto. Vivanda arrostila.


Rosi (otl in (ial spc. Arrosto itilo
spiedo. Arrosto giralo. CiriUo
Rosi coti in dal furan. yfrroslQ
cotto in forno.
L' pi la salsa clic al rosi. V.

I\usl.

Salsa.

Ammasso.

Far

Monziccliio.
Ainrnontarsi.

rosta.

Afnnfe.

borrali o nei gorcHi per impedire

il

corso all' a( que.


Rosta. Tuia. (^)uel ritegno che t ragazzi soglion l'are per passatempo nei
rigagnoli de' cortili o delle \\v dopo
corso alle
la pioggia per impedii' il
la

rosta.

Far

la

truffiti

due

talleri y

^li

lui

fritto

appiccai

Rotl.Jm. Rottame.

Rdvar. Rovere. Quercia. Albero nott).


Rovarin .... Moneta antica. V. Ollin.

o simile levalo dalla pezza.

Veud'ir
l)azi

la

T. mere). Rovescio.

Specie

fender e a minuto.
.... Specie d aulica

itai.

dal rlai

Rucola /'tv Ricola. V.


Rud. Letame. Concime.
Roda. Ruta. Erba noia che la Ruta
gravcolcns dei botanici.
Ruda matta. Ruta salvatica.
Rudella. Carrucola. Cavctla di legno
e

ferro

di

girella

nella

rj'.ial^

scanalata

impernila

a cui

si

adatta

o cauapo per tirar su pesi , e


appiccala a un ferro serve cunmnc7

fune

mente

accjua

attinger

i.>al

latino

dice

il

Rotula

si

simili.

fatto

Rutella

Ferrari.

Rudella. Rotella.
Rudlon ( T. de' Carroz. ). Rotelloni.
Ferri o ingegni a guisa di stella
congegnati nelle braccia di dietro

Ivi

sjiine.

Rudzar. Ruttare. Eruttare. Far de'


Rulla. Cefo.

Aver
Il

contrario del

rillo.

roversa. Alla rovescia.

Roveri is. Lo stessa clic Loverlis. V.


Roviwul. Hai'iu rio.
Fura d' roviuiuj , Al n' ha nnnga
paura d' funi d'roviueuj. V. Funi
Rovifcula. Rubiglia. Legume quasi simile al pisello , di s;iporo meno piacevole e di color quasi nero.
Rovion e Roviotl. Pisello. Legume noto.

Rozz. Mazzo. Grmzzo. Gruzzolo.


Bozz. Frotta.
A rozz. In frolla.
lluzz. Ciocca di liori e siiuiii.

gabella niaiiloNaira.

Rida

di slofla nota.

Rovers. Roi-escio.

panno, drappo

di

carrozze e che fermano i cignoni.


I-e loro p.rti s<^)no il sirbbtclloj la fxiklta, i bracciuoliy V ago

RiLotolo.

li

insieme, dello cnsl dalal pale) donde pendono.

Ri liliali o. Pezzo

delle

talleri.

Rovers

l'

utnli

Rozz. Crocchio. Cajtannella. Cafuirincllo.


}\adunanza d^ uomini discuricnti lia
loix) in luogo puhMieo.
Rozza ( da linzar ). Allume.
Rozza. Cavallaccio. Rozza. Brenna. Ghinea. Cavallo cattivo.
Rozzett e Rozzol. Cr occhietto. Dim. di

uua

tura.

Rostidura. Arrostitura. Arrostimento.


Roslin .... JJim. di liost. \.
l\ostir. Arrostire. Fare anosto. Vale
cucinare arrosta.
Rostir. Gabbare. Truffare. Corbellare.
Friii^ere S[)?ciahncute in guioco. Per
Al gh ha rosti su d llar.
l'sempio
L^ ha [gabbato in due talleri , gli ia

P.iol.

Rozz.

;.cquc.

due

Cavallaccio. Brenna.
Penzolo, hicesi a pi grappoli

l{l:\\.

Rosta. Pescaja. Sleccaja che si fa nei


lioMi
per rivolj^crc il corso delle
acque a' mulini o sinnli ediflzj.
Rosta.' Pcsciijolo. Tura che si la nei

Far

ecc.

Cro<'( Ilio.

Aninionli(nllitrsi.

sarsi.

Rozz. Stormo. FoLita. Diccsi di un


hraneo d" uccelli.
Ro//. G/Tg^'e*. Armento. Branco. Dicesi
d'animali grossi come ca\alli , huoi ,

d'uva

j rasoi!

I\osta.

V\(ut, Rozza.

rosso.

Di\'t:ittar

'5

la ruffa.

Accighiir
\\\\[\.i.

Far

ceffo

rutti.

malpiglio.

si.

Arraffato

ed anche Accigliato.

Huffaras. Far- cipiglio.


Ru''a. Baco. Bruco. Insello nolo.

Rugar. Rimescolare.
Rugar. Frugar-e, e volg. anche Rngar-e.
Rugaras. Spollinarsi. Spennarsi. Spennacchiar-e.
iJicesi

Avere o Far

de<di uccelH allora

muda.
che mutano

penne.
Rugnir. 2sitrire.
Rugo ir. Muggire.
llugnlr. G ugnare- Grugnire.
le

la

i5
I\iiin.

Fx

Rum

iSiHcie

S A

(cos r.Alh.
spirito

tli

ili

Rum)

bas>i. in

per

ino cavato

terra smossa

dal porco j;riilo!ando.

Trambustare. Rori^ture.
Rumar. Lo lesso che Ru^ar. V.
Runi.tr. Grufolare ilei jkmco.

gnano

.-i

Dici umare.

Runuand.

Frittella. Vivatula nota.

Romor

sordo

cascata

di

quando

denti

e nioslrauo

di

digri-

voler

mordere.

Reuma.

Rumatisam (
).
Reumatismo Male noto.
Rumiar. Ruminare. Ruv^umare. Rumare.

Runa

Ruggine.
Color roggio.
Rzan ( agg. ) Rugginoso. /ufiginentc.
Riizar. Ringhiare Dicesi delle bestie e
Rosii^io.

).

riizan.

de* cani singolarmente

luiiiinr.

o Romatisan

Ruf^c^ine.

,sosl. ).

Color

distillazione thillo zucchero.

Rumadura. Grufoatura. La

Rii/.an

Riizan (agg.

Mugghiare. Rugghiare.
Ruzer. V. Rizzar.
l\uzir. Grufolare.
Ruzua ( sosl.). Ruggine.
RiiziKMit. Rugginoso. Rugginente.
Ruznu". Irrugginic. Arrugginire.
R\izar.

d' acqua.

Runa. Smottato. Sgrottato.


Runadura. Fraha. Smottatura.

Terra
^i.
ammollata
andata
smossa ,
,
Runar. Franare. Jmmottai e. Smottare.
Sbrattare. Scosceruh'ie.

Rupa Sarrocchino.

Specie di

tabarro

noto.

Scorza. Corteccia ( parlandosi


d'alberi). Baccello. Buccia (parlandosi di Icijumi). Pelle. Buccia (parlandosi di irulta). Guscio (parlandosi
di castagne).
Rusca ( T. de' Tint). Polvere di-concia
(cos 1' Alb. bass. in Jan). Corteccia
di rovere o cervo macinata con cui

Rusca.

conciano

si

Rusca renda.

Cas.<^etta delle

spazzature.

Mondiglia.
Rusch. Spazzatura. Pattume.
Ruspar Razzolare. Il raspar

fanno

ciie

anche Stabdir.
Rlel.

Rutto. Vento

Rullar. Ruttare. Fruttare.

Far de'

lutti.

Ruvid. Ruvido.
Piuvion. Pisello. Leir'unc

i;oto.

Strumento con cui

tadini raccolgono

il

terreno

campagne. V. Trazn.
Ruzan. V. Pir.
alle

n.i

scritto.

Saljbiaro mI e Sabbionarreul. Polverino.


foracchiato

dove

si

in

conrapo

tien la pol-

scritto.

Sabbia
e Sabbielt. Renella.
minuta.
Sabbion. Sabbione.
Sabbionara. Greto. Renajo.
Sabbionizz. Subbioso., Sabbionoso. Sabbioniccio. Renoso. Arenoso. V. Tren.
Sabla. Sciabola.
Sacca ( far ). Far saccnja o sacco. Adunarsi le materie in alcuna p;nie del
Sabbiella

corpo *imatjo, come quando le li'riie


saldate e non guarite rifanno occultamente marcia.
Saech Sacco.
Pinz. Pellicini.
re.

che dallo
stomaco si manda fiuiri per la bocca
con uno strepilo e odore ingrato.

Ruza

es.

vere per mettere sullo

Ruspi. Rozzo. Rui'ida.


Russar. Lo stesso che Ronfar. V.
Rustegada ( T. de" Murat. ). Rinzaffo.
Rinzaffatura . ed anche Arricciato.
Arriccio V. Rusteqar.
Rnstegar ( T. de' Murat.). Rinzaffare
ed anche Arricciai e. Dare il primo
ed il secondo intonaco ad una niurat;lia per ovviare alle brulli.'zze che
\1 sono e ridurne la superlicie pi
piana.
Rinzaffare dicesi del primo
intonaco ^ Arricciare del secondo. V.
e

JSon

Vaso

polli.

Rut

sa stava mai in ozi.


stava mai in ozio.
Sabailiua. Sabbidina.
Far la sabbatina vale aspettar a cenare subito dopo
la mezza notte del sabato per poter
mangiare carne e simili.
Sahal. Sabato. Sabbato.
Sabbia. Sabbia. Rena, ylrena.
Sabbia. Polvere ( V. FAlb. enc. in Polverino). Arena pri'parata , o vero limatura d* ottone o simili che si getta
sullo scritto fresco onde non si sgorbii , che anche in Firenze della

Per

.9/.

Polvere da

cuoi.

Riiscli.

Oa.

Tirar

Insaccar. Insacca-

fora dal saich. Disacca/'e.

Mettere in
sacco o in un calcetto. Vale stringere e convincere altrui con gli argomenti in forma che el rjon abbia
o non sappia che rispondere.
Cascar come on saech da seudellc
IMettar in sacch (fn<t.)

o da slrazz. V. Slrazz.
Andar via in d on saceh e tornar
in *na sporta.

nar bue. Del.

Andar giovenco
di eh.

sig.

e tor-

S
Snrch

il'

vinf^(^i'>

Succo o bisaccia da
r Alb. hnss. in Sac).

iiott.

(cosi

Outlia specie di sacco in cui iiietloiisl


le robe da notte per viaggio.
A ^1 s" puL'id dir gatl li!i( he al n'

Aon

iu dal saccli.
noli

t/uutlro se tu

ilif

hai nel ucco. Dell, di chiaro

Vodar

Sborrare. Dir

al saccli.

a~

suo.

pive in sactli. .Indtirscne


colle trombe nel socco. D II. di eh.
IMc'ttar

le

Sacch. Sacco.

^lisnra

capacit divisa

(\\

in tre slaja e qiiwllro

(jiiaili

cor-

rispondente ;h1 una soma, tre piote


e ltio coppi dilla nuova misura ita-

que" legni

the

puntoni

brazzu'uj

(T

Cioi*aja.

Quella

Pac^Uuolaja.

hanno pendente

pelle che

collo

dal

buoi.

Saetta. Folgore. Fulmine.


(

T. de' Faleg.

V.

).

Saettona. Jiitrbd ih'aia.

V.v\r.\

delta dal

Sgozzare. Scannare. Per csSagat;.r V oca. Sgozzar /" oca.

6agalar.
Sagatar.

cominciano
toglie

le

lo

pi prr sagatin

dlcesi a (hi sia tah; in arti nelle

adoprnio

lerri

da taglio o

si

(jiiali

ilecida

Cosl un mediconzolo , un
chirurgaccio , un barbieracclo si direbbero sagatin y ci.i sgo/zatori.
della

Sagnja.

vita.

Forma.

I/ital.

sagoma non

(ho termine d' arcliitcUuia o sino-

nimo di pioni]jino da stadera.


Sagma. Gaibo. Lig^iudria. Com'enienza di parti. Consonanza.
Sagma. Capacit. Si'eltczza d' ingegno.
Sagma. Centina. Sagoma.
Sacrato- Sacralo.
Sagra. Cimitero.
Il l^iz. reglSa'M'estan. Sacrestano.
stra Sagrista nel .solo siginhcato di
prelato che fa le veci di sngrestano
uel palazzo pontificio.
Sagrestana. Sagrestana. Gelei che in un
monastero di donne ha cura della

Sajjr.

sai^restia.

Sagrhi. Sagi.
ciata

ste

per

Pelle di pesce che con-

ratlnata serve

per formar bu-

coperte di libri e simili.

Vi

sajclt

le

Andar

virt

muovere

Andare

Fsserc in succhio

chio

umore vien

piante

in suc-

quan-

dlcesi

alla corteccia

e rendela

quello

di

generando

fiori.

in sajugola.

delle

ad essere

agevole

staccala dal legtio.


// sale.

( la ).

in sai. Matidar alla banda parte. Maniera proverche si u>a per dire non pensar
checchessia, non potersene ser-

IMeltaila

da,

jilletter

biale

pi a
vire

in

essere

Sai im.

Salame.

Saliiin

met.

obbligo di

metterlo

Carcioju.

).

Babbuasso.

V. Gnjof
Sii la m. Salmo.
Tutti

Sagatin. Guastamestieri. Ciabattino, Cat-

Per

Sajngola. Succhio. Uinoi-e proprio delle

Malmenare. Straziare.

tivo artelice.

tetto.

d' sora

sajctl

le

da

calzare

cav. Hello

del

da banda.
Sala. Salato.

Sajella.

botanici Saglllaria soi^ithfolia.

s^

cavriana

zia, e.

Sai

Sacchetto.
Piva a sacchell. V. Piva.
Sacoccia. Saccoccia. Tasca. Saccuccia.
Bisaccin. Scarsella.
Sacra. V. Erba.
Saetta

servono

d^ sotta.
Sajopar. Malti uttare. Mulmciiarc. Stra-

Sacchella.

Saetta.

la

do

liana.

Sacciiell.

Monachino. Nome propiio di

chetto.

piante le quali

.signif.

IT

noia, di pi specie,

cio staniettuta yj'eltratay lingiuj ecc.


Sajetta ( J'. de' Cosl. ). Jiazza. Mona"

sono

s-nif.

Tiitin

S
Saja. Saja. Stoffa

salmo
batte
eh.

salani fniss in gloria.

Ogni

gloria torna. La lingua


dove il dente duole. Del. di
in

.sig.

Fem. di Salam nel senso mC"


tajbrico. V.

Salama.

Salamar. Salumiere. Pizzicagnolo.


D'un, di SaSalamett e Salamin
lam. V.
Salainon. Salmone. Pesce noto.
Salnniora e Salamoria. Salamoja.
Insalare. Salare. Salcggiare.
Salar.

Aspergere
Salarina
sul

di

....

sale.

Specie d' inposta antica

salo.

Cassetta del sale * ( fior. ).


Corris[)onde al francese Saloir o an-

Salai-O'sda.

che

Siditire

che

oltre

al

signifi-

cato ordinario di saliera per la tavola

vale anche Ustensilc de quelque

menage
pend

oii

la

V on met

le

sei, et

chemine pour

la

qu^on
tenir

Saliera Cos nell' Alb.


schement.
Pare che si possa dir anche
bass.
Bossolo y se vogliamo star alla definizione che ne d V Alberti ano. sotto

questa voce.

S A

iiS

Slas. Salcio. Salcc. Sulicr. Albero notissimo di cui si noverano in Tostasegncnti specie , cio stihio
If
iia

che piove o orii-nlae o pianc^cnte o


(lavidilico o pentlentc o di lnl'ilonia ^
bianco , da Icf^are , da pertiche ,
i-inehi

dello

panieri

duro da

vinchi

da far

far cesie

enipogtecOj

tletto

ese. fragile, {gentile

lombardo
vr.nni

cialo

.v.

i;iidh).

perhcale
s. Oionero
Giovanni diaceioo o tluic.

ecc.

Cavata
sansone. Sani^ria. Salassi^ Qnrsla
tima voce per poco tisilata

Toscana.
Salass ( che

sanf;ue.

comunemente

piii
(

frutta

siera dtl

di
ulin

dicesi

al

(a\a!li

Salatacele/ bolvo.

MaLTiiar in salata.

V. ]Maqiiar.

Sald. Stddo.

Sald in gamba. Stddi. Forti.


Saldador. Saldatojo.

Sinonimo

V.

Plarda.

di

Lastricamento.

ci notare. In s in icia re

La-

Selciato.

Selciatore.
sale

che

si

quale

nel

pone

si

tavola

in

detto anche dai Latini salinum.

Salnitrajo.

Salmlslros. Sulnitrosn. Nitroso.

Erpete. .MahiUia

L' pi

eh.

la

salsa

che

al

rost.

salsa che la lampreda, h piii


giunta che la derrata. Dett. di

T. de' CaVJil.

magnar
V.

fnestra.

sta

inneslra o -aliar sia

IMiieslra.

s dolce

V. Sbalz.

Saltar sn. Jispnndere con ors^ov^lioy

con

alterifiia.

Frasi di eh.

Insui

s^eie.

Insorga

e.

sli^nif.

Slrnm. ). Salterello.
( T. degli
chiamansl (pie' legnetll ne' ceml)ali a penna che mossi da' iJisti vanno a battere sulle corde e ne traggono il snono.

Saltarell
Co.si

Satahellare.

Salterello.

Dlm.

di Sallo.

Saltelloni, per es.

a ).

Aiidjtr

sallon o d sallon. u'Indar saltelloni.

{a).

Sallon

Le/ar

sbahi. Interrotlavicnle.
Le^g^ere a salii.

5allon.

Salvaflagh. Selvali,%. Salvalico.


Salvadgiim. S<dvalii hezza.

Salvadinar.

Salvadanajo. V. Mnshin.
salva.

spailo a^'^omiloli. Alla lurida

belli.

Salii

s'

I>et.

di

Chi
.^(^a-

eh. slg.

Salame. Saistime.

Nome

get^esi

pon-

in

intestina

ben

ripii lite

dello stesso

Sam. Sciame. Fsciame ( d' api ).


Sam. Alveare. V. Casella.
Samar (li avi) Sciamai e. Far sciame,
ridursi a sciame.

Sanibug. V. Verd.

sifjnlf.

Sal.s.'ira

animale.

nota.

pili la

la

regole cella

Salland (andar). Stdtrrclhtre. Sallahcllaic. Sitlticchiaie. Saltabeccare.


Salt.ir. Stdtare.

le

Salsa.

Salsa.

^J^rdst,

salamoja o serbansl erd .sale.


Salzizza. SaLsiccia. (lame di majale .s(ifilinerite tritata , addol)bata di sale e
droghe , e messa a stagionare dentro

Salmi'star. Salnitro.

Sals. Salso.

h^

Saltatore.

Salfadcn-.

gono

Saliva. Saliva. Scicdiva. Sciliva.


Spilmislrar.

alK*

rieo di lutti que' mangiari che

Mozzo.

S.'din.

Saltato.

Sall.

ita

Vasetto

S'aicra.
11

coiiticiie

Salvar. Salvare.
Chi s' pcenl salvar a

Selciato. V. Saly.

S.dizada (sost.).

mette

monlon

Sali dal

Sallon

Salga (parile.). Selcialo.


8al"ar. Selciare. Lastricare. Cioltulare.

Siilin.

conl'rtli

Salto.

Sali.

Saltazzar.

ASelicintn. Pavimento o strada coperta


con seliel o ciottoli , o lastricala.

S;Ii;hln.

elu'

lingna.

Saltili. Saltello.

(sost.). Lastrico. Lastricato.

stricatura

.wfi

^ a.so

anche dir Sal-

polrcbbi-

si

Saltar al sbalz.

Cacciar solfane.
Segnare. Fcbotonare. Flohotomare.
Sventar la vena, f.a Vf^e salassare
non generalmente usllata In Toscana.
Salala. Insalala. Salata , e sclierzevol-

Sal^'

sale

il

peccare contro

.M'uxa

Cavar san^tie.

Salass;ir.

Siildin.

cunzia

la

panni che

e slmili.

nu'iite

sal.sc

Salasso.

T. de' Manis. ).
Stron^ento da cavar sangne
Pisl<rin

che si pongono in favola.


Come per si dice fra Ili era j
cunziera , saliera , confettiera per
que' vasi che servono a contener le
lonsi le

Corvetta.

Cacciala di

Siilr.ss.

).

Salceto.

Persicaria. Erba nota che


il
Poyf^onum perticarla de' botanici.
Salsra. f'^aso per le salse (cos l'Alb.
Sal.sarflla.

bass. in Saucire

).

Vaso

in cui

mei-

San per Sant. V.


Sanctificetnr. V. Snntificetur.
Sandon. Sandalo ? Sper le di barra.
Sandraca. Sandaraccu. Sandaraca. Spc*
eie di

gomma

nota.

SA

Sajidarr. SitirJiiozzo. Singuto. Sifigozzo.

V.

^>aIl^allH.

Tcl;i.

Siii};liiozzirc.

Sini^ozzure.

Sin^/iiollir e.

Stii^iiltiirc.

Sangiozz. V. Singiozz.

Sangu. Sanane.

Andar

in

taiil

sangu.

somma

KsstM- cosa ^'

a vili.

Dtti-

(lujsolazionc

Sc'iiinlr

sanj^u.

yfi^'f^/iiaccimc

i'i

nrlle

sa/.'i^m'

il

rimaner sancite

Aoit

%'cne.

(iia/zar

Slit'inif

aililos-

senza stintane j til aiu lu'


Uabbrividire. /{accifriiciair. Hi meIxcstiir

scolare. Senliisi riincsvoarc.


Itre

tniore

(jMcl

;imi;i/.i(iiu*

hanictilo ilie prt)diut.' lu

Impiovvisa

l\iscii-

sanale ima

spavciilo.

di

raj^inii

tiir-

Sanguisuga.

11

Cee-

alt. i se.

SaiilussC in questo senso,


Madonna f- eriliana che

Sanloec. baciapile. l.icchcUone.


S inzahi. Zcnzara Insello nolo.

Pesce nolo.

S<ilaica.

S:ii;i<a.

mei.

).

Bestemmia.

sarache. licslcmmiare.
l'orn ). Lo slesso che
T.
di'
(
Sar.ij. V.
Saradura, Serratura. Serrante. ToppO
Saraj. Lastrone. Chiusino. Quella lastra
elle chiude la hoeca di
loruo.
Sat'aj. Serraglio.
l'iiyr d^ le

Saratior

Sei-ra^lio. Pirlra

^>a|aja.

tagliata

a co(\;i

londine che ponsi lul mezzo degli

archi.

Saraja. Saracinesca. Serrarne

nolo.

\)vro

contegnosa.

duendct
pare il santusse.

di

Sani^iiaiiiiia. Sancitine. litnSittr^uine. Al-

\a

mll Assiuolo

anrh(.'

lisa

SiUMca

ulilil.

.so.

trodesta e

chi pei'

Sin^/iiozziire.

Saugiotlir.

la

ig

di

legna

Sari''

o simile che si fa calare dall' allo al


basso ])er impedire il passo alle acque^

aggiunge per
lorza ). Giocoforza. Giuoiojorzu. A
marciaforza.
San[)rdt'i*. V. Poni.

Saramenl. Scrramc. Serratura. Siromento che tien serrati usci , cas.sc, ecc.
Serramento in lingua >ale P azion
del serrare, la conclusio dei Latini.
Saiament. Imposte. Cosi diionsi gli usci,
le persiane, le velriale, ecc. di una casa.
Sarar. Serrare. Chiudere.

Sanijuellola, /flf^naflu.

suga. Animai nolo.


Sanuinnolenl. M<yrilacc.
^amnarcl) ( eui talora

Sii n lo.

ijant

A
la

agli
.s'

sani*

sev

Agncsa cor

Pom

Tuli'

al

la

san Pedcr. V. Se\

sint d.

per

liisoila

l'ulto

il

Poni.

nato

d.

ammali

ecc.

Rammarmnare. Ammaiginare

Sarar.

IModo basso che si^mlica tulio lo in-

Saldare. Cicatrizzare.

tero

Ricongiungere

di.

And:tr

in

resa

Ficcarsi. Vale inlromelh

Inosamentej e in
rietato

An

I'

giunte per feiile o tagli ne corpi de-

proson-

animali o delle piante.


Sarasara. Un serra serra. Un leva leva.
Un bolli bolli. fJetlo che si usa (pian-

dove

liio}.;li

ri

ingresso o siamo mal

Non

c'

sia

visli.

madonne.
modo. Aon

gh' s.ml

i'ia.

rsi

do

e'

gran quantit
qualche luogo

verso o riparo. Frasi con rni si noi


denotare in altrui obhlij^o di far eheca

un dato modo.

Far san Michel. V. Spaliuar.


Dar al sant. Temperar la celer con
alri j cio esser eoa esso d' accordo.
Sanlacros. V. Sanlcr per ahhici.
8antaguslin ( T. di Si. ). SiU io. Sorla
di caratici e da stamp.i, eh' di mez-

Aido

zo fra

il

anche

dai Frane. Saint Jugustin.

testo d"

il

lesto, detto

Monetina
Sant F.ucia
mnntovana. V. Odiu.

antica

su cui

Quella
lef;t;cre.

Sanlest. Sentito. Pari, del ver. Seni ire.


Santilcetur. Spigolislra. Una schifa

monna
quale

onesta.

Dicesi

artatancnte

di

faccia

inleudere
di
si

sia

alcuna
adunata in

chi;

popolo

un suquando
pi^r
o

partila in

velocemente ,
qualuncpie evento repentino sia tato
d'uopo chiuder porte, botteghe, (1ue.slre , e cercar scampo.
Sarda.
Sarduui. Sardella.
Sardella.
bilo e

l'esce noto.

Sardella

(mei)

Sardella

....

Staffilala.

Pesce che

il

Clupca

Aiosa major f\c^'' Ittiologi.


Sargenliua. Alabarda. I^baida.
Sariand ( che anche dicesi Senceul o
).

Sarpan. Lo

Croce santa. Tavola.


i
bambini imparano a

poco. Una
persona la

vogliamo

Serila

Santr. Seutere.
^>anlr.

gli

Non
"<

che.ssia

dis-

parti

le

sant.

di^pctl di

Rimai ginare.

iijsiemc

Sari. Sarto.

Fiumicello.
stesso che Seipan. \

Rivolo.

Siirtore.

Moglie del sirtaglia e cuce ahiu

Sarta. Sarta. Sarlora.

tore o colei

che

da donna.
Sarza. Sargia. Stoffa nota.

Sarza pauada. Sargia /iltraia^

SA

120

S R
Savon. Sapone.

Suss. Sasso.
Soniti;

f\a in

fornuiit in di sass

al

cil

ronladlnesct> nn cui

coltore
trrreii

c\w
iiinp,io

<-"d

SU"

jMrltraj,')

JHitlt/%i su

torna
fava

alla

ou

V sepolta,

clir

non

il

L\sa>i

sia (imn-ntitata

se

pai

in-

Pietra o selce /.
Pietista. Colpo
Sossiildi.

Sassiula.

di

Erba

noia.
Sasvar. Sassarr. ^ssassart'. 'J'irar sassi.
Sasseti. Stissniello- Sussctlo.

Sasso.

anche dai
Francesi.
li l>iz. ha Saponetta per
sapone pi gentile e odtuoso dell ornjacclnc

CfclUnc.

S<iutissoic.

Saiuxf. A::i;iunlo

S.i\ar.

di

jiiilare

luantc-llo

di

Diguazzalo.

Savazzar. Diguazzai

coic

liquide

colto

al(|uanto

condiinenlo.

). Sapere. Scienza.
Saver ( ver. ). Sapere.
Sa\er dove a s" mrit i p. Sapere
in ffual htuca si navi'^ii. Dett. di

Savori. Sapoiito. Saporoso.


Saus. Sef^ugio. Sptxie di cane noto.
Sausar. Bracc/iei/ijiare. Ustolnre. J'iti

( sost.

usano al pi s. e al fig.
Saiison. Spia. Bracco.
Si>al);iZ7ar.da. dfzzoi iisliare. Sbavazzare.
t((re.

.iginf

An

An Intender n fati
l. Non saper mezze

saver a

za, ne

in

fatt

in

Buemnie. Dell,

A il volergan
voler

di

])i

eli.

piii caccia. .Non v(jicr

Non ne
pi avere

che fare in cliefrliessia.


Saver eosa gli d iiwuv o Saverla
tutta o Saverla longa. Sapere a quanti
ili S. liatTiO. Saper dine il diavolo
tien la tdda. Sapere il suo conio.
>e\\.

di

eh. signif

Saver ona

mcnatli.V. Menadi,
An saveral gnaiuh Tarla .... Vale
restar eosa segrelissrmu.
Saver. Odorate. Sentire. Olezzare. Olire.
Saver da niaehin. Saper di mucido.

ticcio

o di

Saver da

Icj

( o da bon eli* al ronsol;i ). Sa/.er di mille


odori. iJieesi
<Ji cose che abbiano
i;rn fnigranza.
Saytsi. Saputo. Pai-tic. fili verbo .Sajurc.

SaToin
corso nel

iJrlt.

l;on

Moneta aulica eh' ebbe


Miuloxauo. Y. Otlio.

il

jiapalo.

di

eli.

sig.

Jrfanare. Jnfanec,c^iai e. Citiiimcllarc. TaltamelUue. Cicalare.

Sbabl.'.r.

eos.sa a

Esser moscio ?
Saver da lrusin. Sentir di brucia-

Goder

Sbavazzarsela.
Godersela. Gonfiar
r olio. Tripudiare. Star paj/nto.
Stare in sul grasso. Dai si tenipone
o tanibasci o sollazzo. Gavazza/ e.
Sguazzare. Stare in baiba di micio.

signif.

snycr.

Si

Far gaudeamus.

le

mtsse. Sapere o aver imparalo due li.


Es.^er dolio in Buezio. yJver sludialo
in

Sa\>c>nctte

tondeiisato nel bollire clic serve per

nei

X asi.

eli.

della

Savor. Sapere.
Savor. Sapa. 3It;sto

Guazzare. Scia-

e.

J)jbatk;r

tiutlturc.

SuMT

dinario.

ra\aIlo.
Savazy..

la

Certa piccola palla ,


Sa>onetta
composta e pn-parata, di cui si la uso
per isgmssare gli abiti e per levar le

Sav^inada. j4ccapiglianicjilo.
'>avan,ir.

Dr

carne delP alla // m-c , cac-

<r erba.

Siissictllo.

Sa.ssuoto. Sassolino. I)ini. di


Sasson. Sassone. Aev. di Sasso.

la

pirlra.
Sassalr.iss. Siissifi'otia StSSfO'^ii'ti-

Piaviv,iae.

Dett. di eh. signif.

viv.

S.iss

quadra

Saxonada. Saponata.
Savonctla ( 1". degli Orolog. )
Specie di orologio osi dello d.iiia
cassa che cuoprc tanto il (ash Ut
quanto d quadi.mli.'.
Sa\onetla. Saponaria. Saponajii. Specie

piii.

li

la

lodola y l' allodola .


cubuldolay moine y roselline. Unt^ere
stiitdi o le carrucole. Lisciar la
iili
coda. Insaponare. Sojare. Andare a
compiacenza , a piacenza y ai versi.

i;ia.sso.

pie fcr scnii>re.

il

api-

utile

il

Sflja

ona prrda.

sasN o

che una cosa

jH'r diro

avvisa

si

grane

al

r)ar al saxon.

o la

Pio\crl)i<

la^.^lc

Sbablon. Ciuramella.Jifanatorc. Chiacchicione. Cicalone. Paroiijo.


Sbablon. Gradasso. Smarci a.y.so. Spaccamontagne. S/iandi onc. Cospcitonc,
Lanciacanioni. Trasone. Spaccone.
Itodotnonle.

bizzeffe, a ribocco

a
^
bigonce
.
a
barelle , a sacca
balle y a carra , a ciocche , a
sone y a josa y a bussa o a bu.'^.Oy
a s bacco , a cafisso y
a sii anianza
micca
a bacchio o
a biscia y a
y
da far piazza. Cio in gTandis^ilua

Sbaceli (a).

fw

qn.'intit.

Sbacclocar.
tocchi.

Suonar

separati.

Sonar a rincampane a loctbi

/intoecare.
le

S B

S B

Shacclocar. Sliiinf/cUare. Zafjpare. Di-

Sballoltada. Pallata di neve.


Sballuttar. Ia stesso che Sbail-tlir. V.

del sonar

cesi

niciit

stni-

uiio

rhc ditesi Pestai e se

il

inalamciitc

p;tr-

di cinii>.dt)

lisi

Colpo

Slaclada. liuti /iettata

di bacelietla.

Sem isciare. Si. ud sciare. HatU io

i)la( lar.

scudiscio

collo

latchttla.
niiliiare

e vale

l)a(cl)(tte

sotlil

termine
passare per le

lar

delnujiienli.

sold.il

una

con

cio

Jaccliettai e

Snuhec.

Slun-ii^lio,

L'atto

Ustilarc. Spirare.
lapj.c appe. FeMinai si

Far

a 'uardaro alcuna cosa con desiderio


di conseguirla

tinie

m.o

la

Vcudo lame ^rantli>sima


il
dcre uno che nianj^i

stia

che
a

a-

w-

([uale ahhia

Fij,'uraladavanti medie vivande.


nxiite Aule AL:,oi^iuire. .-Ispirale.
Andar a shadace. B<)eefief;'^iare.
Ouel nnuncr la bneca che li.nno j;li
annuali, e spe( iaiinente il pesce, nel

mandar
e.

idlimi spinti.

^li

Spii aglio Spiracolo- S/atato/fl.

T. chir. ). Speeol<. Specillo.


Strumento per tener ddatiit.i l;i borea
(^)ueslo slruimuto , detto
e simili.
Baillon dai Francesi, \ iene chiamalo
Sborra quando mettisi m bdcta altrui ad eU'elto d" impedirgli il parlare.

>>l>adaic

Aprir

Sbadacchiare.
};lieiulo

Shiaii^liarc,

Sbadieliare.

^)lJ;^daceiar.

fiat.

il

bocca racco-

la

e poscia

mandandolo

da sonno , riucrcsciiiiento e ueg^hitnza.


Sb;;daciiar. fioce/iei^iiiai e. V. Sbadaec.
Sbadacciaririda. Sbiulia,lianiento. SbadiInori

ed

elletto cajjionalo

o continuo.

S b a dar.

?r.

li

iudcre.

io

Frequen-

fogi^ia

di

Shajatar.

ed coniato sulli
Piav^nucolarc ed altri simili.

ne' dizion.

itul.

Fi otlohirc.

Sgi :d ire.
Sbalhatlada. Dibattiincnto.

Sbaialfar.

Sbalbattada. Sbattuta
Sbi.lbatlaras.

d" ali

Starnazzare

battere le ali

Spon

Sciaguattar

le ali.

Sballar. Sballare.

Essere

^^i

non

e simili

ilio

ecc.

allentato
di

lasco

corde,

d^ abiti

tesi.

Sbancar. Sbancare ( cos 1" Alb. bnss. in


J)ebaii(/uer ). VaU; vincersi ilal giocatore tutto il denaro chi' il banchiere
ha messo sul giuoco, ci che aulicamente si sarebbe dello Disertare o

Sbusarc.
Sbanda. Spalancato.
Sbandar. Spalancare. Sbarrare. Lo stesso
che Verzar in band. V. Band.
Sbar. Sparo.
Sbaraja ( a la ). yflla scoperta. Jl se-

reno

cio a cielo scoperto

ali

L' ilal. A
conquasso, in disordine.

aperta.
in

sbaraglio

aria

vale

Sbarar. Sealc/ieggiare. Spaiar calci.


Sbaiar. Sparare. (istrare ( i marroni

).

Sbarar. Applicar lo specillo.


Sbarar. Sbarrare. Chiudere con isbarra.
Sbarar. Sparare. Scarirar armi da luoco.
Sbaratt. Scollato. Scoli leeuito. S/ etlo'
K d girare cosi dirato. Sciorinato.
cesi Girare .rpeltoralaniente y cio col

scopirto.

pelli)

Slar

sbaratt.

peti averi.

scoprirsi

il

f.o

tlella

stesso che

Suir

V. IVlt.

Sdori narsi.\n\c

[)t'llo.

Sbaibajar

Il

tremolar

del

lume

candela.

Sbarbar. Sbarbare. Disiai bare.


Sbarblon. Chiacchierone. Taccola. ChiaC'
chieratorc.
Shai blona. Chiacchieratrice.
SbardaAcll. Jieitov>ello. Specie di rel

Sbarg , ecc. V. Sbrrg ecc.


Sbargnif(ef/ anche Bargnif). Di pepe.
Como sommamente accorto, ed anche
Scitriscione.
Sbarleff.

izia.

.'^ball.

il

sbattere, di-

Sballa. V. Sballar.

Affare

nota.

).

e tacendosi ci dagli

uccelli nell'acqua

Sbaldara.

Dibattere.

iSJ>;dbaltar.

ticchio

il

talento. Sai'

Fenir

Sbaratlaias..S/;t'//or<7ri/.

che , per quanto


mi sappia, non ha corrispondente

Bagnare

ibl/..

rallentato, hitesi

col

iSbagna/.zar [e Sbagnuclar)
tativo di

tar

Sbambolar.

a sl)a<lacc.

Usti'fllare.

Ca^

Cini ibitzv. Faif^d-

Umore.

priceio.

Grillo.

Ticchio.

Cricchio.

letta.

s!);KliL;liare.

Andar

tagli

SbaU.

Saltar al

Slxnlii^lio.

dello

Sballai

Sbaloccar e Sbaloccaras e Sballottar. Fai e


alla neve.
Sbalordi. Sbalordito.
Sbaloidiment. Sbalordimento.
Sbalordir. Sbalordire.

Sacelli uso.

iijjad.

lii

Schianto.

Straccio.

Bacone.

Squarcio.

Jffare

spallato.

Disfar le balle.
Sballar. Fineere. Superare.

Sbarlocc. Bircio. Losco. Chi guarda torto.


Sbarlocciar. Occhiare. Guardar curio-

samente

e di

celato.

111

S R

Sbarlotclar. SbirciiUe. Alncciare. Guatare ; eJ auche sciupile Ossvi\'urc.

bancliire.

Sbarlocciar. j4ver corta

checehessia.

i'ista.

Shailocciou. Occ/tit'^iutore.
^harlottar. Giitiztare. Dicesi dille uova
quando r^lhiime o il tuoi lo .si sinuo-

M' f

tiih;tltr

indizio di

sl.uiti'o.

Slarli:5tnl.

Trasparire. Truiiccie.
Trasparente.

Slwmzzada

i*l)

rliisiif.

Iju biroccio pieii

gente.

ili

Sbarra.
^^l) rrar. Sbarrare.
Sb-Mufl'i. abbaruffato. ArriiJ^faio.
Sl)arzgncnt. Cisposo.
t>hasi. Sparuto , ed anche Basito.
Sliisir. Transire. A/or irsi. Basire. Dicchi anche por Jsvenire.
Sbassar, yibbassai e. Sbassare. Bussare.
Sl'an"a.

Sballar. Sbattere.
\a\

la] a.
Slu.lt .

gha

Jamc. Al-

jUampana.
Abbattuto. Sbattuto.

Cera

sbattiuUi.

Cera

Dibattuto.

STTittrta

ab-

anche fsi'otfuia (come in line della vi novella della Cena i.* del Lasca). Scon-

Sbavi-dura. Slraiollura

un

di

C(\

mano

dM'ono

piede

ecc.

In Firenze

minte stracolure.
Scombuiare. Iwiavare

vol^'at

Sb.tv.'izzar.

Sb;iAPzz

(T

l>i(i'tto

le.";ime

di

d'

il?

St. ).

DoppirQiiiatura.

pressione quando

le

nrc-

o le linee sono dopimpresse 1 una accosto al-

ai r-a.

Sb.!%</zar

T. di

Imprimere

Doppie^f^iare.
radilo[)piate le parole o
Si.).

(inee.

Sln-rcular.

Bezzicare.
SbiTcia. Cispa.
Sbarbi. Marrovescio. Ceffata. Sdiinffn.
SKtrla (mei.). Cbbriac/wzza.Y Piomba.
.

{>b rliis.'ut.

8hrr7j^'ia.

di

biaiieo

liucentc. Eispendentc.

Ci^pa.

SKT/.;t!Oii.

;ilore.

Biascare. Biascicare.

Sbia.ssugar

Mu'

Dcuticctiare.

sticacchiiire.

Sbiva'l e Sbiavitl. Inipnllitlifo.


Sbia\ 1(1. Sbiinliiln. Sbiiuitlo. Sbia\'ato.
Dilavato. Vale smorto.

Dvenlar sbiavid.

Imjniclire.

Sbicss. Sbieco. Si^/iemboObblifjuo.

D'

sl)icss.

sghimbescio.

Beco.

schiari^

In tralice.

Andar da sbiess. ytndar torlo.


Guardar da sbie*s. Guardar
V\. di eh.

irai'crso o bieco.
Sbiguai-, St'ic^nare

Lo

di

sig.

Fui^'^ire.

stesso

che

Nettar

al

V. Pacs.
Sbigol. Senza fianchi.
paes.

Sbilfia

e Sbira

).

Donna im-

S^j^hcrra.

pavida ,
Sbindac. Lacero. Che casca a brani.
Che non ne lien brano.
Sbindaear. Lacerare. Far cadere a brani.

Bino. Zuffo. Satellite,


Donzello. Sijuaitatore. Mangiiifeno.
Tagliacantoni

Famiglio.

mente Sgheriglio.
Sbira. V.

Sg.iriglio.

Sbilfra.

Sbiroceiada .... Biroccio pien di genie


o Gita fatta ni biroccio.
Sbirocciar. Condurre* o farsi condurre

...

in biroccio.
Sbisgnaisla. V. Sbignar.
Sbi/?.anras. Sbizzarrirsi.

Sblanz. Salto. Slancio.


Coirai" da sblanz. Andar tli galopj^o.
Sblisciar e Sblisgar. Sdrucciolare. S( i-

volare j e con voce latina Labere.


In ak uni luoghi d' Italia dieesi an-

Sblisciou e Sl)lis.Hon. V. t onz.


Sblisgon. V. Ffn7..

Sbbnrp. Cura. Luogo ove

Sblissar

s"

imbiancano

le tele.

antica-

Cisposo.
i>bc^a7/,;l^. Trincare. Porcare.
Sbev.'r7.;ir da parer cria lora.V. Lora.
Shianra. Bianriiitncntn. Dir -si di quel
composto he adoprano gli argentieri
o doratori per bianchire i' argento.

che G io eia re.


Sblisciitia, Sblisciaroeula e Sblisgarocula^

V. Zugar.

Sblissiar.

Sdrucciolare.

V.

Sblisciar.

Curare. Purgar dalla


imbianchire i pannilini

L; r la slManf-a.

bozzima

it.il.

Sbir. Sc:herro.

parole

F:.-'njeu1e

le

1/

avventata, brava.

piede.

^\iK\:\r^s. Sconciai si. Siravotarsi .T)ices

di

Jtn>iaTcar&,

neulio Sbiuncare vale impallidire, scolorarsi, divenir tli tolore che tende al biau<t>.
Sbiane/.adura. Imbiancatura.
i>\)\i\uc/.n. Jniliiancitlorc. INbiestio di date
d bianco alle rnuraLdie.
Sbiauczina ... La moglie dell* iiubian-

Sbii/narsla.

battuta.

ciiilura

Scialbare.

ci.

I/a gran

sbatl.

Bianchire.
Aule daie

ed

rf7.zi.

Sbianca. Bianchito. Imbiancalo.


Sbiancar , Sbianrblzar e Sbiwiczar. /-

Sblission. Sdrucciolo. Sdrucciolamento'.

Gavazzare.
Sbobazzar.
Trastullarsi.
Sguazzare.
Sbocca. Sboccato. Disonesto nel Ja^
t lare.

S R

S
rompersi drlla
tumori e uscirne

Scoppiare.

Sl)ncciar.

Il

pellicola di alcuni

marcia.
Sboccoiizar. Sbocconcellnre. Eosecchiare.
Dcntcccliiare.

Sbojautar

Dcntiic/iinre.

Sbojeiifar.

>S'l>nt:/ii'filiire

Colpo di honcinello.
Sl)<>Izoriatla. Frizzo Botiti. Molto,
Shorar. Shorraro. Svertarc. Svesciare
/'

ira.

Shori. Spaventato. Stravolto.

Occ

sbori.

V. Occ.

Sborida. Rincorsa. i)uv\ dare indietro


che altri la per saltare o lanciarsi
con mavpior imptMo e l<'i:i;erezza.
Tfvur la bborida. Prender la rincorsa.
Sboiir. Correr conti-o.

Rincorrere. In-

setti! ire.

Manomeltere

Sboronar
botte applic;%iido^
Sl)ntlzar..S//);/(;;'

Suonar

le

la

una

eannella.

a rintocchi. Rintoccare.

campane

a tocchi separati.

Sbracar. Stracciare. Squarciare.


Sbrajada. Gridio. Gridata. Grido. Gtidamento. Gtidore.
Sbiajament. Gridore.
Sbrajar. Gridare. Clamare. Jhar la
voce o i mazzi. Esclamare. Dar delle
^rida. Stiamazzare. Dar grida. Schia-

mazzare f e anticainente Scramare.


Gridare </iianlo se n' ha nella gola
o in festa. Gridure a testa
vale
Arrang^olare. Ranibridar fortissimo.

tolare,

Sbraitare

vale

aprir

la

gola

ridando forzatanente.
o
Sbrandiar. Spalancare.
SbrasiJr. Sbraciare.
^>bl^-lsi^ ( T. de' Forn. )
Strumento
di ferro limgo e ritorto con manico
d legno con cui i fornaj tirano in
un canto del forno la brace rimastavi
sparsa dopo bruciale le legne.
Il
Fiavolo dell' A ih. enc. pare corri.

spondente
nostro

in

fjualcbc parte

arnese che
ieir Enevelitpedie.

foi za.

Hriev'la. Jricia. Minuzzolo.

Andar

Farsi in briciole.
Sbrisolar. Stritolare. Minuzzare, Smi'
iti

nitzzolare.

sbiise.

Sbrii iolare.

Shtizzare. Ridurre
Sbro. Scottiilt.

uscir Jiiori.

Sliorar, Sfoltire

T'i3

mano per

Carpire.
Sbiinz. Sbrinio *{or.). Sorta di racio
che ci viene dalla Svizzera , dt tto
dai Tedciclii Primsenkiisc.
Sv^ Scusso, liiullo. Gretto. Milzo.
Sbiisa.

Aduii'^'uirc-

iSholzon.nda.

Slorar.

di

Meschino. Sbricio.

S'pn/i^ere sovra oc<itia bollente.


Sl)()antar.

Torre

Sbri* rar.

r>

a qiies'o

vien detto Jible

Sbrazz e Sbra7Zol. Sbracciato.


Sbra/zar e Sbrazzolaras. Sbracciarsi.
Sbreg, Squarciato. Lacerato.
Sbregagna. JVassa , spot la j cestella da
jn'scc. Lavatccca
Shregar. Squarciare. Lacerare.
Sbregh. Squarcio. Sijuarcialnra , ed anche Fesso. Fessura. Fenditura. Foro.
Sbrcgou. Squarcione. Sberle^o.

in

tnminiiture.
bricioli.

Sbrfadura. Scollatura.
vSbi(tar. Scottare. V. anche Broar.
Sbrodacciar. Imbrodolare.
Sluodaccion. Brodolone.
Sl^rolf ( che aruhc direbbesi SbrofTada
e Sbroladuia ). Spruzzo. Spruzzolo,
aspersione. Sprazzo.
Sbroii' ( mct. ). Palmata. Ingoffi). Imbeccata. Dono che si d o si riceve
per vender la giustizia a monopolio.
Sbroff Dono. Presente.
Sbrollada. Spruzzata.
Ona sbrolfada da riih-r. Uno scroscio
di risa ; per es. .\ m' e* gnu ona sbroffada da ridar. Diedi in uno scroscio
di ri sa.

Spruzzare. Sbniffire. SpriifJare. Inacquare. Spruzzolare. Leggermente bagnare , O si faccia colla


bocca .socchiusa mandando fuori il
li(jiioie che vi si ha dentro, o \ro
colle dita bagnate , o con isp'az/.olc ,

Sbrollicr.

Granatini

Sbrolar

o simili.

met

).

Dar

la palmata.,

in-

imbeccata.
Sbroffar. Buffar dolla rabbia.
Sbrolott d' bezzi. Presente.
Sbrusar. Cuocere. Scottare. Vale molestare, dispiacer mollo, provar gran
dolore o risentimento di checchessia.
Oh questa la ma sbrnsa. Oh questa
mi cuoce , mi scotta j mi tocca sul
goffo

/'

vivo o nel vivoSbudiar. Sbudellare.

Sbugad. Imbucatalo.
SbiiiL;adar. Imbucatare.
Sburlar.

Urtare.
Sburlon. Urlone.

Fare

agli urloni.

Urto. Spinta.
Foro. Furo. Per^
Bugio.
S\ms{sos\.). Buco.
tugio. Buso. Ouest' ultimo lombardismo
fu

usalo dal P>erni.

Sbus (add.

).

Bucato

Forato.

Bugio.

Buso.

Sbus dai varoeuj. Butterato. Tarmato , e ant Butteroso. Segnato dal


vajuolo.

r>i

Sbiis.

Bucalo. V.

Sbus

C
V.

dal v;tririi).

S ea

Se a r/c. -one.
Scalili. Scalino. Gradino.
Scalinada. Scalea Scalinata.
Scalmana. Scalmana. Scarmana.
Seajman. Scarnidiinto.

isbii&u-.
Hucare. Foiac. Pcrtupnic.
1/ ilab^no
Trafvrarc. Bucherare.
sbusare \a\c vincere altrui tulli

suoi chniari.

T. dell'Arti). Foratore.
Slruincnto da far buchi.
Sbusast'V. Forasie/ e.Sci ii'cinlo. Scrccio.
Jic (li macchia. Bciiillo. Reillo , ;
con voce lombarda . ma registrata
dalir Alb. enr. , /{calino. Spci ie di

Scaerlu'ra.

che

cbc imperniata

l)ottcga

alza

abbassa

piacere

ma

aiiclc

una specie

legno

solo

di

guisa di raslrtllo.
siimente

e Scagagnio

Miseria.

A'ece.

Inezia.

Scali rar.

Ou

tic

femme.

Scaja. S(juiimn. Scau^lia.

da ballar
Jocaja.
ja

Sraji.

faugli.

Selce.

Pietra

Levar

le scaglie.

ajo'ula. Scaglinola. Soiia di pietra nota.

Scab. Scala.
Scala a pirrenl. Scala a piuhli.

Andar da scala in canler. V. Cantf-r.


SraLagntlIa. f^oce usala nella frase
Scarpe a se alcagnella. Scarfie in
ciantaj a cacajuola, a zoppelletlo.
StaUJalcil.

Caldano. Scaldalello. Arnese

notissimo.

CahLinino. Caldanuzzo.ljhr.
d' Caldano.
Scaldap. Feggio. Laveggio. Caldanino.
Picciol vaso portatile da tenervi il
buco per i&^aldarsi.
Sraldatori. Scaldalojo. Stanza comune
de eoa venti e monasteri dov il
Sraldallliii.

cammino.

attraversalo

da

pinoli

Corrisponde preci-

Lchelier de' Francesi.

Scaltrii e

al

dal

tronco.
.s'clopp

).

Calcio.

Il

piede

archibugio.

Scambiett Ganghero. Gangherello. Quella volta elle fa la lepre per uscir di


a' cani , e
per similitudine il
g( la
dare volta addietro , il tornare reLa voce
pentinamente addleti'o.
ital. Scambietto y denotante un certo
salto che si la in ballando , ' forse
quella die ha dato origine al nostre)

Scaglialo.

Scajai. Scagliare.

dell'

Scap. Scaglia. Sche^igin.


Sci

Seal/.

Cacacciano.

Scaj;.izzon.

ali"

cbe un

scala

Fettone. Frascone.
Scalva ( T. d' Agr. ). Scapezzamento.
Fassine da scalva. Fettoni. Frasconi.
Scal\ar ( T. d' Agr. ). Scapezzare. Ta(iliar a corona. Scapitozzare- Discapezzare. Tagliare i rami agli alberi
insino

Scag.izzar. Seoneaca e.

])ianla

Scalv.

Seriato.

scagagnin d donna. Dnjnnccina


(,'uel clic
Francesi direl)l>ero un
chanlilon de JcmmCy un yelii boat

si

di

de' bolleqaj.

Frullo. Cosa piccola e vily.


On scagagnin d" piilel. Decimo.

i><

nie/,/,o

l)el

senza mai staccarla dal muro stesso j


e talora s rve di sosUgno alle mostre

Sca^gn

e clic

muri
,

iiaposte

nel

).

(qualunque biogo ,
per uso singolarmenlc^ di accendere
lumiere, lampane, ecc.
]\olisi clo
r Alb. enc. registra scaleo , dicendo
che voce inusilata equivalente; a
sciala , ma io posso ac certare ci* aver
udito pi volle in Firen/.e citiamans
scaleo 11 nostro scaltm.
Scalon
nel

V.

T);iina.

(>uclla parlo delle

da
s

.\trs<;o

/.<

*(rior.

eontrabbilaneia

]).!

7,ij;nr.

Scafa

Sadeo

Spenno di scala
l::Ua a piramide , ora
doppia e ora
s in. ilice, e non avente che nn palo

Urlone.

fa ro 1 1 .

Scalon.

Sbusol ( d;u vani'uj). Tui'riato.Y.Shus.


Sbusoiar. S/'oi acchiure
Foracchiate.
Fnqueiit.ilivo di Forare.
iScaccb.

Scilmaii (niet.). Jdiralo.


Scaiinanaras. Scarnuinai e. Scalmanare
yicctddarsi.

ncctllo piccolissimo.

Sbutloij.

Caldanino. Bracierino-

V. Sett.

Scalf.

S]iis.

Sbustje. lozzolt bucali.

Sbiis;iiuul;

s
Scaldln.

Shtis.

Scambi e ti.
Far o Tirar on scambiett. Dar
volta. Far un gangherello.
Scambnissan. Solano
di

Genova

Targ

la

Bellezze
in soSolanutn pseudo*^

vol^^are.
lo/..

Diz.

lanum). Erba letta


capsicum da bolaiiici.
Sc'jmpaiiamcnt. Scampanata. Scampanio.
Scampanar e Scampaua/.zar. Scampanare^
Fare un gi'an suonare di campane.
Scampar. Campate.
Chi fa a so mtT'ud scampa die
ann da pi. V. Ann.
Scampar. Salvare.
Scann. Sgabello
Scan

Accoramento.

S<->iii;cfriir.

Scinda]

e:

JlJizionc.

Io

stesso che

Or-

V.
Scautli. Scannellato. Scanalato. Striato.
Scaiifladiira. Scannellawento. Scannelliitn. Scanalatura. Stria. Slrialura.
Scaiielar. Scanalare. Scannellare.
ziinila.

ScuicW. Sgabelli'.

T.

Ir^nelti)

(Jiicl

Poniiccllo.

).

licnc

cIk'

Arnese su

altatcafc

strumenti di

niijli

cordo.
la\nr)

de' Lavand.). p'as-

('J'.

sojo. \a\ tavoletta de' panni da lavare.

ScaiHilada. Percossa

tli

Percuotere

Scannlar.

tnattercllo.

matterello

col

Scans e S<'ansada ( sost. ). S'^hembo.


Obhliquitj tortuosit in cluecliessia ,
deviazione flalla linea retta o procidenza nella ciirvn.
scans.

A
a

.^^liembo.

OliblirpiiiiiK lite
).

Sf^himbr-

A schisa. A scliim-

scliianc/iia.

bescio.

loitaniente.

sibili fica

fleviazione

per indicanti
nlto. Si usa qnnidi
tntti

li ,

dal

per errare, deviare, scostarsi, decli-

nare, sconvenire, dissentire, discordare , ed essere dissinide.


Scanton. Fe.\tvne (secondo l'Alberti
enc. ). Smerlo. Smerlatura *(iior. ).
Specie di ricamo notissimo.
Scantonar. Smerlare * ( fior. )
Fare le
smerlature.
1/ ital. Scantonare vale
sfuggire o levar i cantoni.
Scantonar. Smussare. Le\ ar i cantoni.
Scan/ell ( T. di St. ). Scancello ^ Can.

cello

InJ'orcare.

Fare

rinaie

la

messa

messa

la

la

scopnla. Ma-,

Injni care la scuola.

Sc.'ippada.iSiwi/Y'fl/i/.L alto dello

Scappada. Cita. Corsa

ed anche Scapdel SaUini erronea,

(V.
leste
mente intcrprcInN

f).ita

scappare.

il

al

^."

:')."

sotto

voce dall' MI). Mie. ).


Stapparla. Scorso. Trascorso di Uncina.
Scappada ( niet. ). Scaf>/iata. Ver es. Al
gli ha zert scappade the le ii
m'pias.
Ila certe scappate che non ini vanno
a f^enio.
Stappar. Scappare.

Qui

torcb.io su

S(;dl"al' t'o

Ilo

cui

toicolicri

vicino

al

posano

la

carta stampata e rpiclla da stamparsi,

e ne' cui palchetti


utensili.

La voce

ripongono

Ineu a la v ali. Montare


in furili. V. Grinta.
Scapi iziaras. Scnpriccirsi.
Scapuzz. Scajpuccio. Inciampata.
Tirar di scapuzz Inciionpure.
Scapuzzar. Inciampare. Scappucciare.
Seaf)par

Intoppare.

risjamio.

Schiiarc. Cansare. Scansare.


Sraiitazzar. Cantazzaie.
Scantina .... Partic. di Scantinar. V.
Onesto verlio l)a paSranlinar
recchi

redine.

<i

carjcila ).

Da

di

(piesta

Scann (da

Scans (
Scansar

.... Specie
Scapolar. Marinare.
S< apol

Scapolai"

n-ll itniiottare.

Strimi.

ilpj;li

sollevate le cordo

scio.

Trovar di siapiii. Pretestat e.


Scapinell e Scapirull.i. Soletta.
Scaplazzada. Scajpellata prolonda.

fi)i che.

Scandi

Sit/-

slicheria.

Sepgiola (di noce).

Scantil ( 'J\ df* Vinai. )


cui appnt;gian la pevera

Caneellatuia. Scancellatura.
Scancellatnento. Scancellazione.

Seanz!(n.

Pedule. Soletta.
Scapin (mei.). Pi etesto. Cavillo.

Scatidajar. Scu/uiogtiare.

Scaiifll.

To5

Se;ipin.

Sctindau^Iio.

Sciiiidrlla. Scafidclld.

loro

prfhaljilinen?e

veneziana, essendo cht: scanzell vale


in quel dialello scansia o sciilaie.
Scanzi'a. Scansia. Scaffale.
Scanzl. Cancellato. Cassalo. Scancellato.
'Jcanzlar. Cancellare. Cassare. Freeware.
Dai' dijlego. Scancellare.

Scapuzzon

Acc. di

Scapuzz. V-

Scarahoce. V. Scomhgnon.
Scaiaguaite. Guardie notturne.
Scaiamos. V- Terra.
Scara mu zza Scaramuccia.
Scaravaz. Scarafaggio. Insello noto.
Scarhocc. Scani boccino.
Searbocciar. Scarabocchiare. Schicchc
.

rare.
Seai'caj.

Ostrica. Sornacchio. Farda.

Sornaccliiare.

Searcajar-

Scaracchiare.

Scarcals. V. Carlos.

Lo

Searealoss

stesso che Scareaj.

V.

Malaticcio. Malsano.
Searealoss. Cosa da nulla. Frullo.
Scardoa. Scardora.
Dar la scardoa per ciappar al pess.
Dare un w^o per aver un pai di
Scarcaltiss.

ferro. liutlarc una .scardova per


Baratti r

filare un luccio.

galla

p^i-

muschio. Vale dar poco per avere assai.


Scarczza. Ribrezzo. Raccapriccio.
P'ar scarezza. Far orrore ^ raccu'
priccio

ecc.

Scarfoj. Cartocci

mentone

).

V.

Ali), enc.

Glume

che servono per


sacconi ( / pajon

del

lo

).

pi

in

For-

grano turco
ad empiere

S C

126

ruote

Fronda. trnSiO.

Scarfoja.

Sc.uioja

<i'

aj

ti"

zivolla.

Buccia.

Tu^

me a.
e .speciabiicnlc
grauo turco.

ciolarf
i!

Sfrondare. Spic-

Sfoe^iarc.
,

scartocciare

Sciiriatol.

V. Zuqar.
Scrato Stcccliiio.

Scitrl.tnc.

Muandato

Stentato.

della persona.

ScheranziaStfui-

fitUe fauci nollssitiia.

Scarloss. Inciampo.

Trabalzo.

iScarloss.

Trabalzare.
Strabalzare. Sbattere. Quest'ultimo,
secondo i testi , pare il j>i proprio
>er denotare rpiei^ll uiii rlic si risentono in carrozza pr.ssaiuio per una
e

iicarlossar

Scarl<ssaras.

strada n-lta e disuguale.

11

Caliotcr

Trabalzo.
Se^-irm. Scarmo. Scarno. Gracile.
Scarmaj. Lo .'ite.<!So che SearNotc- \.
Scarmaj. Parafuoco. V. Pararuiigh.
Scarniajar. Scarabocchiare.
Scarinir (al sangu ). V. 6anga.
Scaruuzz. Carniccio. Propriamente la
banda di dentro della pelle degli animali ,ed anche quella smozzlc.'.tura clie
se ne leva quando si fa carlapecora.
Colla d' scaruuzz. Colla di lini-

Siarlossada.

bellucci.

T. de" Calz.). Scarpa.


Sola. Suolo.
Tomcra. Toniajo.
Tallon. Calcagno. Calcagnino.
Guardol. Forte di suolo. Guai diane.
Cava. Fiosso.
Sottp. Tramezza.

Oreccia. Locchetta.
Fiocco.
Ciappc. Quarti.
Scarpe a zavatella o a sf alcagnclla.
Scarpe in cianla y a cacajuola , a

gnanca degn da slazzaragh


le scarpe , o Al n' agh porla gnanca
adr le scarpe. Non esser degno di
sciogliere la coreggia del calzai e ad
n*

alcuno. Fr. di eh. sig.


Scarpa ( T. de' Murai. Arci), ec). Scarpa.
Quel pendio delle nnira o simili che
le fa sporgere in fuora pi da pie
che da capo.
Fo-ss con molla scarpa. Fosso che
ha molta scarpa.
Arzan con poca scarpa. Argine che
lui poca scarpa.
Scarpa ( T. de' Carroz.). Scarpa. Quel
ferro

incurvato

andine

Scarpar. Squarciale. Stracciare. Stiau'


tare. Schiantare. Scerparc.
Scarpazza ( zugar a la ). V. Z.ngr.r.

Strumento
hrro laghente in (ima col quale
si la\ orano le pietre e
Ugni. Varie
sono le sorte d( gli searpclli come
scarpello a becco di cii'ctta raddop'
di

pialo jtcr incassare i ferri , scarpello


a doccia j scarpello da dini rssaie y
scarp'cllo da taiS,Ho sottile j scarpello
a scarpa con tiit^lio ingordo , scarpello
da banco ile' nhignani y scarpello aii"
guato y torto y tondo y in isipiadra y
a colpo y ttiglii ferro , ecc.
Scarper. Scarpettu re. Calzolajo.
Scarpela. Scarpetta.
Inlihiar

\e

st

arpefe. Fuggire.

Lo-

Scarpion. Scorpione. Insello noto.


Scaipir. \. Scarpar.
Scarplar. Searpellare. Scarpell i naie
La> orar che( ciicssia coiio scarpello.

Scarpohu. Calzolajo.
Srarsla. Saccoccia.

Tasca. Scarsella.

Scart Scarto.
Scartar. Scattare.

Scailahlar.

Scartabellare.

Scartala zzi.

Se. irt faccio.

che

si

adatta

alle

Scarter
Scarto. liifiuio.
voce usata da Teoillo Folengo.
Scarlozz. Cartoccio.
Scarter.

Scarlozz'iu. Cartoccino.D'im. di Cartoccio

Scarzgnir.

Crocchiare. Scricchiolare.
Cigolare. Scrosciare

Sgricchiohire.
Sgrigiolare.

Quella del tahacco^


diccsi pi propriamente Tabacchiera.
A Ictre d" scalcia. J lettere di scatO"
hiy di speziali, di appigionasi o nuf

Scatola. Scatola.

juscole. Alla libera.

zoppclletlo.

Al

nell

china.

stesso che Niellar al paes. V. Paes.

dei Francesi.

Scarpa

preelpilos;imcnte

non

nanzia. Sprinianzia. Scrcnicizia. Spro


mantia. Scftienanzia. Specie di inalatila

una carro/za percfi

Scarpell. Scalptllo.Scai pcllo.

Scart^jilaseii.

Scarlauzi'a. Sc/tinanzia.

di

girino
alla

Scali 'jar.

Scatoler.

Fuor

dei denti.

Seatolajo.

Scatolina. Scatoletta. Scatolino.

Dim. db

Scatola.

Scalolon. Scatolone. Scatolona. Acc. di


Scatola.

SaiV. Scavo.

cavdagnc. V^
Scavezz. Franto. Scavezzo.
Peslon scavezz. Pistone. Anne nota.
Scavezz. Ihscolo. V. Scavzzon.

Scavdagnar

Far

le

Scavezz. Svelto. Sciolto. Opposto di


tozzo , hen proporzionalo e non ag
gravalo di carni.
Vita scavci^a. Fil^J ffic y gcnlilc^
svelta.

5 C

Scavczz. Scampolo. Avanzo della pezza


del panno o hiniile.
Seavezzar. Far df^li scampoli.
Scaviada. AccajieUamenlo.
bcaviar. Accapcllai e.
Scaviaras. AccapclLirsi. Accapigjiarsi.
Fare a capelli. Pii^liarsi a capelli.
Pedinarsi. Spcllieciaii. Rahlniffarsi.
Sca vzzada. Capecchio.

Schilon.

Scavzzaddi". Scajieccliiatojo. Primo scar-

Sj hdat.

Scojattolo.

St luna.

Lo

dasso per la ean;ip;i.


avzzar. Jiompcf e a mezzo. Scavezzare.
Seavzzera. lutano. Inconlatura.
Scavzzon. Scurisciunc. Rompicollo. Scapestrato. Perdona alla a far capitar

d''solt. G/AiZ/a. La parte


mrerit'ie di dietro della cassa di una

carro/za.
Sclu'iznir. Stridere^ e slng. dei

Sch^nir. /:'.N.\(v forza


Schia. Sc/iejit^ia.

male

altrin.

Di.\cacciarc.

Scempi. Scempio. Stra'^e.


Scempi {ii^f!,.^. ). Scempio. Contrario del
doppio.
Scempi. Scempialo.
Sceuza. Scheggia.
S cenza. Steccoie. Palanca. Slecca.
S'cenza. {mc[.).Ul)biaciiezzu.Y. Piomba.

S cenz.

Sc/iec;s^iato. Sc/iiappato.
S'cenzar. Sc/ie^iiiare. Sc/tiappare.

S cippada

e S'ceppadura. Sparalo.

gliatura M

aprrtma per

lo

pi

Tadalla

lavatojo.

ccr.

Sincero. Schietto.

'

L'osa contadinesche.

Animai noto.

stesso che Schena. V.


Schmeada. Stincata. Stincatura. Percossa nello stinco.

Schincar. lincare.
Schineuras. Toccare una stincata.
Schinch. Stinco. Fusaio. Canna. Fucil

ma^gioe. Trafusolo. Osso della gamba eh' dal j^inocchio al collo del
piede.
Schiribizz, Ghiribizzo.

Schnlada. Scacazzamenlo.
Schirhir. Scacazzare.
Sehirlin.

Dini.

di Schirlada. V.

Sehiltar. Spargete.

o dai carboni accesi.


Schiltna. Schizzo. Zacchera. Pillacchera.
Schiltiiada. Zajfulu. Spruzzo.
Schiltnar. Inzaccherare.
Schiv. Schifo.
Schiznir.
Scricchiolare. V. Scarzgnir.
Schizz. Schiacciato. Stiaccialo.
Srhizz e Schizzett. Schizzutojo.

S'cvU. V. Vili.

Schizz.

Schizz. Sc/iizzo. Abbozzo,


Schizza. Camusa.

cella.

Seggetta.

Scarmo.
Schena (oVila). Schiena. Dorso.
Star in schena. Giacer resupino
Sclielm.

cio

sulle

reni

colla

pancia

in

su.

Indr schena. All' indietro.


Cascar indr schena. Cadere alV indietro.

Dai

e alle

Dare stroppio.
gambe. Darla nera o conla

schena.

iJiccsi anche Averla in la


schena per averla conljaria j sfaNo-

traria.

revole.

Schenada. Schienata

*( llor. ).

Schenal. Spalliera.
Schenal. Schiena e talora anche Fondo.
La parte deretana dun mobile qualunque, d'un coperto, ecc.
Schenal ( T. de* Sart. )
La parte
d un panciotto che ciiopre la schiena.
Schenal ( T. de' Carroz. ). Fondo.
Schenal da d'sora. Fondo di sopra.
La parie superiore di dietio della cassa
di

una carrozza.

Camuso.

Schizza. Schiaccialo.
Schizza. Schizzato.
Schizzada. Schiacciata. Schiacciamento.
Schiacciatura.
Shizzadina. Schiacciatina *(llor. ). I)ini.
di

Darla in

giuoco/orza.

Schiltna. Scintilla. Lo/ola. Lojnola. Foriera. Scintilla che schizza dalle legna

parte d."vanti delle vesti e delle camice. Spanilo (Ielle maniche j sparato
da collo.
1/Alh. enc. (in Camicia)
usa anche semplicemente sparo.
S'celt.

denti.

Schiccherar. Lo stesso t/ie Sbevazzar. V.


Scinda. Screpolatura.

iSi

Scazzar. Scacciare.

la-

Schenal da

Schiacciata.

Schizzadura. Ammaccatura.
Schizzar. Schizzare.
Schizzar. Schiacciare.
Schizzar 1' uva. Pigiare. Premere.
Schizzon. Peinialoso.
Sthizzona. Permalosa.

Paura. V.
Schmenza. Linscmc,
Scliizzult.

S'cial' e

An
,

Non

valer

Schiaffo.

ona

s ciata

che anche

\n

valer ona patacca, on (orona pipa d' tabaceii , e simili).


uno straccio , cica y
valere

dicesi

no

S"'ciaf[a.

SpIij'oU.

nulla y un bel niente y un' acca y boccicata y bucci cai a , boccicone , boccaItty biracchio j un brano^ un brandello.

S C

128
S'c\A\'7M\ Sc/iinff(

pi^iitrc.

Sprcii'

iSciall

collo di pi sorta
i^riujde

FHtt. di

di

(li.

Ho

f;//.olt

S\i.Tiich d' tiva.

(rn/ifolo.

cio

Crappolclto.
Schinppare.
S'ciarizar.
SViapp. Fesso. Scrcpolafurn.
Sciapp. firinco. Torma. Frolla.
A .s'ciapji. Jn J'rctla. A torme.

pp ( of^.
dulo , slt'itiente.
Sciapp^da. Steccone.

Suono

Palo diviso
pi pozzi soli ili.
SViappaduiM. ScreporJnra.
Sciajniar. Sc/iiapparc S^ .'ti.inlare.

pel

SViappar al zrrvcll. V. /.rrvrll.


SVippin (T. di (jrinoc). A/'cri/Vi. Cerna.
Colui clic poco pratico del jjiiioco ,
che prende degli shai^li.
S'cii'ppin (lp. ). Ciaiuttino. AcciarpaUno che iiiccia le
tore. Ciarponc.
nialamenlc.

co.sc

natore.

le letrne.

V. Secciar.

St iardhan.

Carrelella

Specie

carro

di

tedesca.

Sciaraiizana. MalfatUi. Errore di troppa

radezza nel

te.s.suto.

SMaranzana. Radezza.
ti

S'ciarir

S'narir. V.

clubbj.

Diradate.
irsi.

Sciarzar. Schiarire.
ciarzar.

Far

chiaro.

libri

Spazieggiare^ diraJlirii staccati un dal-

libri.
j

altro.

Chiasso.
SVla.'sada. Chiassata.
sviava. V. Uva.
S'fiaviia. Schiavina.
S ciavina. Fi oliala.
S'rit-r. V. Serciar.
Siltou. Orinuliera. Cassa da orinili.
SViiiza. Sclipg^ia. Scaglia. SqiKona.

iass.

s'eiopp

ganasce

ecc.

.... Star

nius

al

j.

stoppacci di caria masi ieat^n , due coccoU; d'allctro o simili, di cui si val1,'ono

r.!L;.r/zl

|)er lare

seoppj.

S ioppctla. Jfosi helta. Cara hi na.


S ciopntada. .irciibugiata. Fucilata. Colpo ili lucile.
S ciopptadaz/.a ( Acc. di S'ciopptada )

Una

di

zionarj

qiell(!
ita) .ini

las<ian(U)

condo
buon

le

non hanno

arhilrio

ih

in

livlto

r)i-

trailo Inora,

l'ormarle

f^eneiali

i"et;ole

criterio

che

tante v'ei

.si;-

chi

lui

lingua.

(h

Sxiopptar. Fucilare. Archihugiare.


S'cioppier. Scoppietliere. Archibugiere.
Fuciliere. Tiralor d' archil)u;.;io,
Seiorazz. Signoraccio. Acc. di Signore.
wScior(;tt. Signorello. Signtuino.

Lo

stesso che Sciorelt.

V.

Sciorina. Signorina,

Scioron. Sifinorazzo.
S'ciuma. Schiuma. Spuma.
S'ciuma o Bona sViuma (che anche
dicesi Hona lana , Hon tom , Bonadita

Diradare.

S'ciar/ar

l'

chiaro.

ciarar.

tiariras

dare

Far

dubbi. Rischiarar

Schiai
Sciarpa. Ciarpa.

fucile o

badar bene, ciu'ai- checchessia.


SWc.ppwr.Crepare. Scoppiare. Schiattare.
S\'ioppar dal ridar. Ridere sgangheratamente. V. Hidar.
S'ciopparas. Afficchinare.
S cioppctl. Scoj pictto. Pezzo di ramo di
sambuco nel (piale, cavalarie 1' anima
s' introduce
una bacchetta con (Uie

Sciorin.

ciarar e S'ciarir. Schiarire.

S*( lanr.

scodellino

co/cito

cfl

scatto

Siiapnin. Tufrlialec^ne. Colui che atterra alhen e f'.mnc legnc , e Ira


noi pi particolarmente qnei;li clic
viene in citt a tagliare in iscliegge

alla

cal-

SViappin. Si/ inpcllatorc. Peslatore. Dicesi p<T ischerzo di un cattivo so-

S'ciar.

allento,

in

iinj^o

Star

stri-

grano,

martellina
uisiele

).

solloscatto

Siiapp;'. Scfiioj^ptilo.

Son

cigna

coccia, bocchctft j bocchini,


JiLScctfe , shacchellalura , bacchetta
j
ballipullc , ctU'usfracci , noce, canna,
mira , vitone , focone , grilletto o

Graj'po.

Scfie^s^iare.

(il

sono pincane cassa y

cui p.irtl

le

o ctirtcla

gunrdamacchicy conlraccartclln

11.

^*ci;

Jfoschclla. MoscJicUo. Specie

d arnia nota
st/(i

S'ciancar. Si/iiitnturt\ Squarciare.

S'iiaucht

pictto.

ila

pi

ina oIlrL'inodo

.sii;.

eiopp. Fucile. Archibufrio. Archibns(*,


Sc/noppo. Stiippo. Scojpio. Srop-

Milinarj.

dolali

Crffla.

S'ciatVon. Schiaffo.

).

Buona lana o
Lana /ina. Dicesi

lametta.

scaltra, maliziosa

S'ciuina

SViiima

lancila

mei.

che

d' ferr.

sa

persona
suo conio.

di

il

Scozia.

Rosticci.

(T. t'e' Ciani!) )..S'/;//m///o*(lior ).

Sp< eie di dolce fatto tulio di zn( chei ii,


e cosi dello per esser sollo e quasi
spunio.so.

S'cinmar. Schiumare. Spumare. Spumeggiare. 1" are o generare schiuma.


S'cinmar. Schiumare. Levar via la
schiuma.
S'tinmar via al beli e al bon.
Ti cure o cavar gli occhi alla pcn^

se
1

trarne

V;tlc

ton.

niiqliori

unqlior

il

Ijtttconi

liroilo

iis;

.si

pnr.iponf
che^sia

aiitljc

Scoi;din

igur.'ito.

al

S
,

Iti

T.

se

lu

T'H")

di

in(le;^'no

riec-

super.do , e simili.
Carceri )
(Cu-

sei

delle

Seme. Semenza.
Scnieii/ar. liicmnincime. Cumineiare.

stode in .secondo delle carceri. C>oriiSjionde al Ctiielietier de' l'^raiucsi ed

Scoa. ScOfa. (tr'iindUi.


Scoada. Senpota *( li'>r.

al

Semente

SinicMiza.

Scopalimi

Scoacliria.

).

*( lior.

).

Dirn.

Scondiro'ul.'^.

Scuar. Scof'tire. Finsldre. Munire


lolla

Door keeper

Ali, bass. in

mette Sunutor

ili

ilei

V.

deyli

(iiiu/iclier

carceriere.

/.ngar.

Scondon ( ila ). /)i soppiatto.


Scciiur. Scemar per bollire. Svaporare.

Seo/utre.

t<tt<>ri

L"

Inglesi.

Scopala.
Sfoai*.

riirn-key ovviio

m;il-

Scontpiass.

.slci/a.

CoiKjna.'iso.

Scontjtiti.so

Sfocca. Cas.ui. V. Cassa.

Sconquas.s. SciniijUassulo. Conqua.^sato.

Scodali. Sentano.

Stompiassar.

Coni/ua.ssare. Scont/itassare. Porre a .sotjfjundro.

ScIar e Sid-iuiar. Riseunterc. Seilatere.

Scodgaflor

Voi

nel

( c).si

Gai^liardo

Ayric

ti'

Seoteniuitojo
a^ron. del .si-nor

al),

Sii mncnli)

y.

di zappa ad

i^iii.sa

usii

Icrro

di

jier

di scotennare,

Seiunerto.
Sconzuhia. Moltitndine.
Scopazz j Siopa/./a e Scopazzon. .V<vipezzonc. Scopazzone. Colpo che si
d nei capo a mano apiMta.
Scon/.ert.

L'eolme dai Francesi.


Scod^adura ( T. d'Aulir ).SeotennalnrH?

Le cotenne

clic si

Icvanada un prato.

Senlenriru e.
( T.
).
Seoficare {if>s\ nel Voi ab. agron.
del signor (ja|;liardo )
Levar la eoteniKi ad un pr.Mo.
Si odirif ni
()uinternetto in cui
d' Aj;ric.

Scoj)az/.ar.

Scopell.

l'Ottoni

I)ir

V.

Scoiar.

in

Seohijo.

Se' nifis^lio.

.scuole

elementari e nei giiinasj l<i classe che


tiene il s<'condo posto nella serie j>rodej;!

Scendere.
Vati a scondar.

Va
cio

riponii.
t'.i

Va

non puoi

pi

ces.so

compurire

ai

j)er farsi

.sentir

da"

cavalli

Scoriadin. Prustino.

Coi es,p,iuoo. Sovatlolo.


Scorr. Scosso. Crollato.
Scorlada. Scossa. Crollo.
Scorlajar. jlndar a zonzo. Po .stesso

che Andar

in

giron.

V. Andar.

Crollare. Scuotere.

Cornato. Ferito col corno.


Scornar. Cornare. Ferir colle corna.
Scornar. Scornare- Svertiogftarc.
Scorn.

Fini.scila.

un

Scoriadin.

Scorlar.

ficcati in

con
Slrumenlo
;

Sroriida. Frustato. Sferzata.


Sruriada. panisi a. Scuriada. Sferza.

e anlicainente

Taci.

scuppclotti.

per giuoco.

Sionda e Sconditia. Secondina. Placenta.


Seconda.
S(on;ialevor. V. Zugar.
Scndar. JSascond re. Occultare. j4p'
piattarc. ascondere. Soppiutlare. Impiattare. BimpiiUlare. Innasconderc.
y

Dure

d'

S'.iono

inst ^nanicnti.

Jiappiatlare. Latitare

aperta.

una o pi strisce di cuojo o


funicelle per dar delle pereos.se , che
hn in cima il mozzone o frustino
i^/irzin).
(fioccar la scena. Par chioccare
la frusta. ScuoteiLi onde far si che
il
mozione ili essa renda uu dato

sento/ e o a orecehio teso.


S(ond)L;non. Si^nrbio.

grcssiva

Scappellotto. Colpo
parte deretana del capo

iJante Scuriata e Scuriada.


faJlo

Scond. Secondo.
Scenda .... Cosi rln'amasi nelle

ciiiolo

SlM" in scnlton. Orepliare. St^ir in

S(;onij>lii.

ijiiei

Siorhul. Seoibuti. Alai nolo.


S o r 1 z a Con ^p: a. Peto.
Seria Pallista. P^erza. Sferza

aseotn.

///

).

mano

colla

('ohitieeio.

Scoiar e Scoler. Seoure.

J'\ir

Sc('jM)la

dato nella

.son<i^i. -Iftib-

alcun motto contro

Cotile. Seolore.

.Scolton

Seoj)I")t

Scoplotiir.

Coiiiuru.

Scii'

eadendo. Capitombolare.

S;;ol.

Siol.idi/i.

scapczzo/ii.

V. Scarpell.

l'ar le scojdade.

u clnccliessia.

Scoi.

dei*li

Scopilada e Scopdata. Stnwuizzane. Capitombolo.

Jlotte^^iart. j4j:]necav

JJaJ-

pezzare.

sono rejiislrate le paiiite ilell niijxtsia


che devono :d pnl)!)lieo siot;oli pi'.ssesson de' Ioni li del paese.
Seot<nar.
Sltothneiicuii e.
Sbottonai e.
hi<ir

riprova.

dello

Seodj,'ar

Situale che si ;l altrui


iLMontrare alcuna cosa risconti o,

Scontrili

).

se

i3o

ScorziMi.

ed

K'gne

altro

del podere d al

stuiuui;uno

le

scorte morte
liuoi

sementi,

le

il

le
,

(^)uella

Scortlazzar e Scor\\^zz7ras. Accoltellarsi.


Scorz
Quel primo legno che si
sotto

della corteccia.

Scorza. Corteccia j scorza (se d'alberi ).


Pelle, buccia ( se di frutta). Guscio
(

'

nomo

volta

l'

altra vi

sig.

o vita o salute o riputazione.

Soprannome.
V. Scoa

ecc.

Scoar, ecc.

Scovcrt. Scoperto.
Scovrzar. Scoprire
Scozz. Coccio. Greppo. Rollarne

vasi

ili

terra cotta.

Iragili

.Urlo

V.

Srozzetf.

da

pocc.

fra loro di cose fragili.

L mt-rsi
il

uom

iu

fnrsi

fra biro delle

cose

cocci.

/,ng;ir.

Scozzona. Furbo. Destro. Sco:tf>natf.


Scozzonar Domare., ed atiche Siullriie.
Si ragna. Se<^giofa. Scranna. Sedia y e
antic.

.Se paiolo.

Scragnar. Segi^'ajo

piut-

Set^g^iolajo *( fior.

che nell" andare f caA alcare . e sudando, si esccrii qualche


parte del corpo , ci che acc-fie sin^olarmentp nella piej^st'ira <b dalle
quDlcle

una

Prov. di eh.

Sco\ar,

Scozzar.

tosto pingue

hi

fan paura.

lucertole

Scozz. Pio natta Jessa.


Scozz. Sferra. licstia o

Scorzar. Scortecciare.
Scorzarfpul .... foce usata nella frase
Vegnar al scorz-Tuul .... J>icesi
d"

Al tempo

a ga sroUi. F'' scotta

Scozzada

bambino o anche

(V. l'Alb.
enc. in scottare " 5."). Suol dirsi
di luogo , impiego o stato in cui si

di

Scorzana
Ucrrlli noto <\e il
Pallus nqualicus dei n:!tur:ilisli.
Scorzar ( e dolce ). Scoreiigiare. Spetezzai e. Trullitre. Slnmibardarc. Jaiiffi^rc. Fiir vento. Si>nar le trombe.

rtofce.

le

scottato

so/fa su.

Scova

).

de' naturai'st.

natiche alle

sei pi

iU'lle

arrisii hi

Polvere di concia (cos l'Alb. bass. in TV/// ). Corlercia di cerro o rovere macinata con
cui si conciano i cuoi.
Scorzada {z dolce). Coreggia.
Scorzana e Scorziana, Tordo gelsomino.
Uccello noto clic la Fulica ?i,vvia

di

Fermare

caran.

1;:

Al can scolta d' 1" acqua calda , 1" ha


paura d" la fredda. Chi dalla serpe
punto o chi inciampa nelle serpi ,

Scottmai.

).

Scorza (T. de" Tini.

Scottada e Sroltadura. Scottatura,

C/li
j

se di ca.stagne

scoti

ha paura delle lucertole.

Dbilarder de' Francesi.

di

Scliooss.

szicmbo.

Scottar. Scottare.

di legno per renderlo pari. Corrispon-

al

Anche

Scotta. Scottato.

pezzi pi grossi di un pezzo

una pianta subito

dia

Scotta. Siero.

sijrossnre, digrossare, portai* via col-

d*

/;/

in

rifare
ma cottura percli si conservi.
Scott ( T. mere ). Scoto. Specie di drappo spinato ili slame.

liquadrare. ysciare. jccondare. Sjacciare ( cosi il Riringnccio


nella Pirotecnia ). Affacciare ? Vale

ti-te

sedentlo

carne. Vale darle una pri-

la

Scortlar.

al

sc(vs<.

Dar on

legne, ecc.

e specialmente in giuoco.
Scorciar, accoltellare. Ferir <li coltello.

de quasi

i;ir)ocehio

al

dui

Scoss (dal pozz ). V. Soja.


Scott. Scottatura.

Tedesrlii dicttno

In

Levare
danari nd uno per frode, con astu-

asce

umano

eoipo

lei

aecoTjcia a riccNcr ciuMohessia.

<li-

prime compri ridono


ecc. , le seconde le

Scrrtgar. Peiire. Scorticare.

e latinamcMite Grcnio.

piiiie

helhco quasi infino


pianto o pieg.ita o

ScorlL'ar.
Sco> ticnre.
p

Grembo

Svn^s.

semenpadione

xNoi

nulla. Scorzone

Scasar. Sii/cire.

Scortg. Scorticato.

zia

Uom da

Aa scosto.

t>C(\S.

scorte in scorte vive e

pollami

rlie

littajiiolo.

Cori'uiTtc o.

Scorzon.

Vocale. ai;nn. del signor Gaj;liircio).

bestiame

Kssere

questo scuso.
Che ha iti uso

in

trar cnrreusjc.

(Il

Faras li' In scorta. Fnr pruzzolo.


Hat^ruzzo/are. Animossar rolta.
Scorta ( T. li" -Agric. ). Scorta (cosi nel
di

sentito dire

io

scif/ato o scorittto

Scorsi. Scorsa. Scorrimento.


Scorsa. Corsa.
Scorta. Scorta.

ze

Toscana

della

pit'lJC.

QiJclla quantit

Scorpion. SiOrpicne. Insetto noto.


Scoryonzn.Scorf'ii'ncirio. Diiii. di Scor-

l'urchic Ilo .^o/7e///


)

Qtiegli

che

fa

).

le

seggiole.

Lim. di Seggiola.
Sr-^ifmlone. A ce. di Seggiola.
Scnmia. Scherma.

S( r.ignin. Segaiolina.
cerai,'iion.

Scrima e

pt.rte
I

StriTn-r.

T.'r.ir

ili

'ihctiTi.

Olitine,

}T<<ln.

Scrirnia.

Prrdjir

In

mnntann.

f^ut.

Siivano.

Scritfor.

MTlllO

Siritlii.

Scritliin.

I>(riiirier:ln

Ln

Scritlurn.

Kssar

fuoco ove
da

irulif

Ksserc

scrlltiira

Vitlc saper j)o(

cognlzioru"

i\\

Asaii d"

fil

so

tioii

aver

t(lt.

c\v

tiitiira

ScrivJ^r.

V. Calta
Scrivar

d([pi

i>pecie

pia a

T.

di carta

.^lil.iMO.V

dopCarla nell'Appendice

di

di^fic;nare

Scroa

|)ie<'Si

donna per

Scrocar.

Scroccare.

Serocar.

Scattare.

Scro faccia^

lat.

donnesco
rateste

l\iraitari.

Scoccare,

l-o

incela,

e simili.

V
h'iver

a ufo. V.

Senatura a sdiuc-

di

n-

lapo

in

clnesa

Nass'jno
al

lu.^lij

\ ilice

candelhere

il

Cuffia.

nKd<'.>imij.

Arnesi
come Ser-

Jfcsta.

pi toj^gc

ecc.
)

V orso

monna. Perder

la

erre. Irrciirschernrsi. AvK'inazzarsi.


tilla

bunila.

Divenir

SciiHiin.

f^entosn a taglio.
Scrocon. Scroccone. Pnrasito>.
Seroja. V. Roja.
Scrolar. Crrliare. Scuotere.
Scrop<ile. Scrofole. Malore noto.
Scruf"L;na e Scrufna. KiO truce
Scrnpol. Scrupolo.
Sera poi. Scrupolo. Serapolo. La
sima parte dell' oncia.

Cuocersi. Ciurinebbriarsi.

brillo,

Cu/fetla.

Cresta/a.
Cullia

d.i

bambini.

Scnfllon ( T. de' Carrozz. ). Mantice.


Quella parte che sersc di
SclJrelto.

.^crochet,

J^cruttinar. Squittinare.

Sculjinra

Scnflara.

n colpo.

coperta a un c;;l'SSO.
Molle. Lieve.
'Jompass Bcsta.
SeiifTioit
Cu/Hotto.
Srolazzada. Siulacciaia. Sculaccione.
I^ercossa the si fl sculacciando.

Sculazzar. Sculacciare. Liar

vige-

in

Im-rsti^nrc. Indagare.

ScruUni. Squii ti n IO. Sera' ti ni o. Scrutinio.

Sc. Scudo. 'Moneta nollssima. In 3Janlova. olire ngli scudi degli altri paesi
erano anticamente gli Scudi dal sole , dall' aquila , dal re , dalle due
ai me . gli scudi obses e gli scudi
lUanuce. Vedani il Gobio e il Zanetti.
Se licei jrada. Cucchiajaia,

delle

mani

sul culo.

Sculazzon. Sculacciata. Sculaccione. Percossa che si d sculacciando.


Dar i sculazzou. Lo Stesso che

Scrutinare. Scru-

tina re.
Scnilljtiar.

Irnhriacar.si.

iScrocb e Scroch/'l.
,

marsi

^agnar.
ciido

Sp

da

di

mei.

Andare

Seroch. Scrocco. Scrocchio.


a scroch.

clic

Llbbriachezza. V. Piofoha.
Ciappar la seuiiia. Piuliar hi ber'

Senili

.sra[)-

pare che fanno le Cf>se tese da quelli*


che le ritengono, coin archi , orinoli

Vivar

l'al-

Scuffia.

SculiLi.

ini^inria.

Il

de'

p rch in esso raeiol^^asi la


cera che cola via dalle candel^-.e nori
vada di snhito a imhraltar ^li oL;t;etli
simili

sottoposti e
<?croa ).

V)\(cs\

poco onorati

|>onsi

de' candellit'ri

denti.

Scrofa.
limftn
( e

che

latta

i\ir

seiidli)tl.

ne' danari del padi'one.

Scnillidt. Padellina.

detta Pcl/r^rina

Scrizzlolar. Scricchi dure. Sgi icchinlare.

Sei"oa.

mano

nn-tton

cassetta.

bottega

fli

danju'i.

seopaz/.o al

le fiche alla

\Jdar)o..

Ci^olurc. Scrosciare. Siirif^inlaie.


Seriz/lolar
dnil Dn wj^^iuarc

tenerxi

le

tf-rini

Cari.

<ltr

Cu)t<ilii.

Di.r

Appendice.

Titll'

amile

altri

Sprcle

Peliceli ina

(hfla

carta

Hi

ecc.

Scodella, coppa di
le'^no che serve a pi usi , e fra ^li

ScrivuiiLa.

T. de' Cari

l)ielileri

Scndlill.

.S'(*/7i'tvc.

iscrivar

di

Asan.

Scrittojo.

V.

Trincare. Pocciare

Itdcci'

Srrivacciar. Scombiccherare.
Si'ivani'a.

p-ilv. rnio.

il

Scmlln. Tondino i'assojno. l'itesi


(pulii ove p"s:insi le cliiccherc

Iczar

su

ari

0.4

r. ir^li Sp.i<l

SctK^ilar.

).

cIkcc hissia.

soiffiira.

\\>'^'\

n.

no" arme

di

piastra

). Coccia, (iiiariniMo
S'ito
l impi^nadia dilla
pe^ta
tnra della spida.

Sc'idin

scritto.

indi eira un' u>anzn. Esser addietro.

la

della

ifjcnvata

pr.llo

t'fC.

lAi

7\'2:n.

Cascar come on iarrh (i cndclie


o da strazz V. Slra/.z.
Scoib-llino. Pari
Scudin ( T. il' \rin

tnt-

sig.

li

li

Snidrlla. Scodella.

f'rr.so.

l'crtlcr hi

.srrifiii;i.

()clt.

Sc'jtzzar.

Scnmarar

V.

Pct'egoleggiare.

Tr'eccolare.

Tatamcllare.
Scur. Oscuro.
Vegnar o Faras scnr. Jbbujarsi.
Scur (o Scur da fnrstrc ). imposta.
Scur#< T. de' F<deg. ). Lo slesso che
Fodriaa. V.

S E

S E

5a
Iitrosta.

Scurt't.

Scuria , Sciiriada. Y. Scoria , Scori i<la.


Scurl.itla. Jccorcuirufnlo. Scortiinicnto.
Scorciitmenlo.
Scurtar. Jccorciare. Scortare. Scorciare^
e presso

arli;^iaiii

v\\

Scorti/

e.

Scurlaroul. Scorcmtoja. Tni^ctto , via


pi corta.
Scurton. .foccolo. Tozzo di candfla della
quale sia stala arsa la mai:i;ior parte.
Scnrton pero dice.si pi propriamente
tozzi di

Iti

Scui-7

l^ositura

stra-

atto

di

sciirzi.

Fare

Lenza. Alrnne

si

cui

panno

Specie di vaglio line


cerne per mezzo d un

Staccio.

con

si

simile alla

stujuigna e fatto di

rini di cavallo,

Sdazz. Sfacciato.
Sdazzpda. Staccintn. Quella quantit di
checchessia che si mette in una sola
>ol'a nello stiiccio.
Sdazzr. Stacciare. Tatvigiare. Separare rollo staccio il line dal grosio

Sdazzin. Stacciajo. Colui che


gli

Sigar zn la seccia.

()

Mandar

la secchili.

la

Calar

seeehia nel pozzo.

I*uj'U\ar a sere arvei's o l'iceuvar a

Piovere dintUimente,

secc.

it

secchie.

Seccia. tS'rrcAin/<i.nii;mto tiene unaseetla.

Mur.

de"

V.

gonciuolo. Vaso

manovali

Bigoncia. Hilegno che serve


muratori per portar
).

di

Ac(fiia/<).

Piccolo acquajo.
Seconda, foce usata nella frase
Aidavi\secnu\n. Seguitar la corrente.
SecoiKUu , ecc
Seondni , ciT.
Secretar
iMol)ile entro cui si
conservano le scritture , i danari ,
Il
ecc.
Diz. ha segretario per
ripostiglio e segreteria per cassetta
da ripi>r\
le lettere
e le scritture.
Parmi che ambedue questi nomi , e
r ultimo spr( ialmente , si potrebbero
impieg?rc per denotare il nostro mo.

aeriio sccrclcer.

Seaa. Seta.

fa

e \er-

stacci.

ilo prezioso
prodotto dai
bachi da seta o iilugelli.
che sorte d.i bozzoli posto
\r

detti

cosi

di checchessia.

de

jMoLr

Secciariu.

T. de" Pese. ).
setole annodate insieme, alle quali
pesci.
applica r amo per pigliare

Sdazz.

Seceii.r.

Siiarina. Scofetta. Sj^azzolina.


.^davina

legno col (piale si attigue


acqua, e
che (pianilo tli rame si chi:una da
IKU ( aldarin. V.

ac(pia ajle l;il)hri(lie.

scorci.

lazzo.

Scni-zi

JSforticno.

Secchia. Secchio. Vaso cupo di

Secri.t.

a'

vasjnnte.

Far

Secoli in p.

Seccia

ceri.

Scorcio,

Secco.

Sviceli.

(^)uel

lil

nella

caldaja prima ih cavarne \\ se-

chiamasi

ultima

Sdazzin e Sdazzopul. Setaccinolo. Sfac-

ta

Slaccinolo. Him. di Siaccio.


Sdaz/on .... j^cc di Sdazz. V.

bozgrossa pelnlura che si ca\a


zolo prima di tirarlo ^ chiamasi via-

Sdentar. Sdentare.
Sdormia. Alloppio. Sonnifero.
Aver ona sdormia. A^ere una gran
cascncnine ^ lo volont di domiti e.
facile
Al par impasta da sdormia.

soda o sia fatta di


doppj , chiamasi terzanella j quella
seta che serve per ortUre , dieesi

cetto.

od

addorme/ilar.si.

bavella

(piell'

dal

ietta

la

seta

od

orsojo

organzino j la seta floscia non lavorata , che non si j>uo


u filare n tt)r( ere , porta il nome
.scatarzo o catarzo

Sdormion- Dormiglione.

di

Sdrusi e Sdusi. Lo le.siO che Drusi. V.


S { e chiusa). Sete.
i>ecr. Secchio. V. Seccia.
Secca. Siccit. Seccore. V. Suta.
STc Secca to.
Serra. Diseccalo.
Srrcnt]a. Seccatura. C.ns'ri r]e secc^.
Seccada Seccajistole. Seccaggine. Jiompicapo. Secialore Mignatta. Zecca.
Mosca (Illa/a. Jnire.\cio.\o. Ininor-

cava dal guindolo nel ripidirla dopo


eh* i- tratta , dicesi sbrocco o sbroccatnra j la seta che cavasi dai b(z-

luno. A-)pii laticcio. Uomo


Seccadora. Scccatojo.
Serrani. Seccante.
Seccar. Seccare. Infastidire.

Seccar i totani
Diseccare.

Seccar.

le

tue.

setcnnte.

V. Totani.

zoli

iiK omiriciati

baco,

si

non

la

set.i

(hi; si

lernniiati

chiama Filaticcio

ili

palla.

dal

inaspa, s' addopjia, .si solfora, si acea\igha o torce,


.si
ordi.ve e
si accannella , e quindi
tes.se, o se ne fanno aspate o scagni,
liddelle, traf- isole , matasse, e matasl.a

st ta

si

trae,

s'

tommercio.
Seda. Setola, l'ropriamente il pelo che
ha sul lilo della schiena il p'rco , e
trasporta anche a' peji lunghi ,
si
parti(rlaniieiite della coda de ca\aUi
sine per I)o^cia

e altri animali.

riK Iterla in

S K

S E

Laciio. Conia l'iitlii


inrdicare alrtm iualureje

Scila;^!!. St'lt)/ic.

uso

(li

f(f)lrirriietile

|>r
siii-

dei cavalli.

Sedas. Sediti.
Sedia. Cuf.so. Sedia posta su due lunghe slau^he die braudscuiio pensale

groppa di un cavallo o. di dietro


su due ruote, per uso di portar uo-

xT^
Scgurnt. Aiiguaiiliato. Pan. Si di( e
parlando singolarmente di filo, s<*ui
f
simile, e vale eguale da per tutto.
Per es: Fil seguent. Et lo ii^t^uagliato.
Segueiit

sedia

come voce

liMic|ue

L' Ali), eoe.

le^'iio

dell'

da

atulie

rrristra

uso

per

(jua-

via^i,'iare.

Scdiccul, Culessetto. Calessino,

rjiui.

di

Calesso, e pi paiiicolarmeute dicesi


di quelli a due ruote e un posto solo
chiauiati ili Fireu/e sef^^iidini , e in
tuolle parti di LuMibaniia jnidovancj
Setola.

S;(lt)la.

J^ezar

che

fessure

producono

si

nelle

Scl.is.

Srlctalo.

Sella.

Scila. .Arnese

simo.

i..e

Jiiirelli.

lini elio

di

Clii

al

ila

Far
sepno.

st'\!:,.

nelle

Accennare. Fare o dar

Far cenno.

sega ... Si dice rpiando


uno le'igendo non sa pi trovare il
preciso luot;o o^ dovrebbe rontmuare.
Lassar al segn. Lasciar le. traccia.
Passar al segn. Passar i termini.
Eccedere , trajassare i limiti. Uscir
Frasi di eh. signif.
ilei convenevole.
Scgn. Bruco. Cihndro o attaccagnolo
de' segnali che mellesi ne* niLSS.dj j

Perdar

al

breviarj e simili.

Tocco. Quel sonar che fa la


campana per chiamar a messa o bnedizioue. Si veda 1' Alb. enc. in
Tocco y ove porla un testo flel Bur>
chiello che dice
di compiela
il primo e H sezTo tocco.
Segnadura ( T. di St. ). Registro (cosi
iD Signature nell'Alb. bas-^ ). Lettera
o asterisco che ponsi in Ibntlo alla
prima pagina di ciascun foglio di
stampa per servir di norma ai legatori nel metter insieme i varj tgli
di un volume.
Jienistro di fatto

Segn.

chiam vano anche

gli

antichi

il

com-

plesso di queste lettere che poucvauo


iu tiiic dei qtq libri.

Arcioni.

.sono

dietro.

rur\ato

in

II'

Pro\

con mandorle
mile

arco

di

/.attilla.

clu;

si

/amlelln.

al

eavall

non pu dar

l)a.\to.

Sn^lieri.

(-liiam.i>i

pd'ul b<itlar

Seinada. Orzala,

idi'

batt

.,

asino ^

<h. sig.

Bevanda fatta
pipone o si-

semi di
stemperati con ac(j[ua e parsali
,

per istamigua.

Semnar

labbra

ca\alcare notis-

ila

parti

la sella. Citi

Segu. Sedino. Cenno.

nelle

sue

notisainia.

V. Salga.

/.astrici).

pcz/.o

(^)iiel

Seiiina.

Erba

Alcione anieiiore. Jiurelio davanti.


Arcione jiosteriorc.

palpebre ,
e ne' ca[>e/-/oli delle poppe delle donne.
di
malore che
Scilole. Setole. Sorta
viene nei piedi de' cavalli.
Sega. V. .Me/za.
Se^ella Ot uiuliera. V. Scilbii.
inani

corrente-

Lcj^^ere

sgueiit.

mente dt/itatn.
S'lar. Sedano, j^/ipio.

nitttr alla sella

Sedola. Set(dine. Coda cavuUua. Equisen. Elba nota.


Sedola. Pifila. Malore che viene ai polli
ed una bianca pelliccila che nasce
sulla printa della linL;ua de' niedesimi.
SedoK'. Setole. Crei>acci. Scoppiatine

Di .^e^mlo. ConLinuw

).

Senza interruzione.

laniente.

.sulla

riiiui

avv.

Seniinaiiione. Seininazone. Se~

mina.

Temp

la

Tempo da

semua.

se-

minare.
Semn. Seminato. Luogo do\e pOila
la

semente.

Seminare.
vSemola. Crusca. Semola.
Semole, Srmolett e Semolette. V. Zugar.
Sempliz. Scempio. Scempiato. Scimuniti).
Sciocco. Sempliciotto.

Sempliciuccio.

Semplicione.
Sensa. Ascensione , e poco filosoficamente Ascensione. Assenso. Vftme
del giorno m cui ricorre la listi vil
dell; salila di Nostro Signore al t-ielo.

Il

j)er

l)i/.ioiiario

quella

lii'ia

[)er

regi.'tra

Venezia

di

Sensa

che co-

mincia il giorno deli' Aiceuaione.


Senta. Seduto.

Quand
al

s'

cui anca a

sfortuna

di

eh

s'

bagna

Alla

nmc

contrario.

L>cU.

senta.

.Mar

rotta ogni vento

sig.

Senlar. Sentire.

Senta r. Sedere.

Porsi a seder
sul ietto ( V. il primo testo alla voce
sedere nella Crusca j come uuche il
Seiitarus in dal

Fagiuoli e

lelt.

altri ).

Scuter, ecc. V. Sauter, ecc.


vSenterin Sentieruolo. Ihm. di Seulicfo.
Sentir. Sentile.

Senva. Senape. V. Snavra.


Scoia ( T. di 5t. ). Sciala,

Spazzola

tli

f.'iit

S F

S F
setole di porro eoa

I.-.

rinuliS( oiio

stanipnlori

Taglio ath^oh~re a .nf^himhesein ^


a sciiimcsctt y a Sf^hentho j a Sitisa.

5ctt.

li

tvii

loro lormr.

1p

Far on seti. Far uno


uno sclianto.

Dar la so<'la su ona torma. Setolare


una forma. Vale ripulirla ci>lla lisciva.

Se\M

Fartf-arqiiosa d
\

.S<v/<7ij //(").

^^raj.

itni..

Lcpumc

CicercJiin

> <l"lt"t")

Srrritj.

noto.

ScorcfXti'tO' Slruim'iito notissimo con ( ni


51 l;tHe il g. ano disteso sidi' aja
^Jyr^t^nil.
.Wonfunilr. Pedule.
fella
J.igam.
Calonluu.
Vr.r7fli.!.

Sercia

T. d' Agr.

Oucf^f^iato.

).

Sereno,
J^ercnada. Aolte

Sereno

serena.

quando

l'ictsi

notte

di

il

assai

st( Ile

!(

Sev. Srtro. Sevo.


Scv. Supe.
A sant' Ajjnesa corr la lusrrt per
Il sev. afille coccia la veccliia dui

ehc

fulgide.

Serenata
suonare che la^.N

Sercu.'da.

<i'

covile. Pett.

il

inanzi

i.olic

la

cantare

11

Serpa

Hiasi

\\

T. de' Carr.

).

anche Gorello.
x^erpe. Cosi chia<

S;\t.',i,'ono

servitui

Sfazz. Spavaldo. Persona che nel por-

tamento, nelle parole o in cheiehessi


procede sirontalamente e con n^aniere

lu"go del

ii

cocchiere , massimamente quando si


fa vi; ggio lungo.
rpn ( T. mus. ). Serpente. Specie di

J^

avventate.

Spavalda.
Siessa. Feso. Feiidilnra.
wSfaz/ada.

strumento da fiato.
Serpentina. V. Kceuda.
Serra j. Serraglio.
St

rraj.T.

che

Sirvil'tr.

S< rvilor.

mette nel mezzo de^h archi.


Fu.^eUino da lucn r.a.
V. Zupar.
( T. de' Pittori di scene )
di eassetta
portatile con v,n

Ser\ itor
Specie
lungo manico
.^ene

air

teatrali

ammaniti
to

cui

in

!<

ngono

della

loro

tela

pittori

di

colori

un pun-

e traspitrlanla da

altro

che

stanno

dipmgendo.
Servit. Servidorame.
Srvizicvol. Servizialo.

Che

olontieri

Monrt.'i

anilr.-.

mantovana.

V. Ottin.
Sessara e Sessnn. Citola. Tazza da farina.
St^ssar.i e Sc.ssrla
Gctuzzut la. Gotazza
a nutio. k otuzzuola. Strinnerilo del
quale .i servono
barca juoli per ca\ar 1* a!qna de' navicelli.
1

Sestelt (T. di

Mus

fori*

dato

nel fianco.

Percossa data col

Sfianconada

calcio dello schioppo.


'

Sfialar.is.iS/i<//ar.v/

chessia

a*^!

nei lar iateiiderc chec-

uno.
Diccsi

Sje(tittato

Srigal.

di

chi

tuvA

ardentemente checchessia.
Lavora/e a maz-.a e slun^ui.

Sn^r.tara.s.

i>avorar forte.

Ftl

Sfilacc.

).

. .

Ci

I.

Fildcci.

Filaccia.

lo.

Slilaetiar

servizio.

Se.sin

Sceppada

Sidacci. Sfilacciato. Sfilacciculo. Sfinc

Ser^ilorell. Serviforino. l)im. di Serro.

fa

Fe.'-.^ura.

Slessa da coli. J,o .stes.so elio


da coli. V.
Slianconada. Fiancata. Colpo

Serrctilio. Pietra tagliata a conio

si

Sfa/z. Sf'uccialn. Sfrontr.to.

cassetta delle carrozze (juando

la

Di"

viore.

RasrelettOy

JJa.

sig.

Tralig;na/ e.
Divariare
furiare. Svariai e. Dischiatturc. Dc^

ver.si/icnre

Rivolo. Ruscello

Seriola.

eh.

di

Dis.simi^ltarc. Dipai tire.

Sfai ;;tas.

la

alcuno.

rd anehe Gora.
Sf ri(.l

sett.*

V. Soitrar.

Selliiir.

ciclo chiarissimo

casa

al

Sillr.idor. Scpoltore.

Sifeii.

Sericpula

vesti

persone.

Gombina.

smaiilia.

hen n la vit.
Queir ubilo ,v' A.s<7/<i hrne inilo.'i.so,
Settin
iMoiietina cW thbe -.orso
antieamenle in ]\!antova. V. Ouin.
Seltmin .... Paneiullo nato nel settimo
mese della eoneezione.
Sedmin ( T. (!i IMus. )
Pezzo di
musica cantabile o sonabilc in sette

I.tlle.

si^uurcio

J.s.sitlarsi.

C;d

Sffffuiiirc.

Stero.

tivr.

Scltar

Sepolto.

5plir.

Pezzo

di

musica

^inuLile o sonabilc in sci pc: ione.

Sfilur.

Sfilacciare.

Sfilar-

cicaie Far le fil.iceica , ed e j>ropria:nente l* uscir che fanno Ir liU


sul taglio o straccio de' paujd.
Sfilar.

Sjiliire

Sfilar.

A'Jliare.

r>>isunir

lo

Mettere in

Slilarada e Siilzara.

/''i/a.

infilalo.
lila.

Filza. Filullera.

Slini. Sfinito. Snervato.


Sfinir, 'sfinii e. Snervare. Sf>o.ssare.
Sfinirai slcjni.igh. Invincidire lo stomaco y u renderlo v incido j molle ,
deboli.'.

S V
dice

Si

Sfioi ire.

Sfif-rar.

S F

cose quando se ne

altre

(Ji

fiiilt

Ira^ft-ylie

messa in cima alle fruste e simili.


QuHiuJo .sta in cima alle fruste, ove
serve a i.trle s<'(ppiai'<' o chioccare,
corii>ponde al i-.iic. fo net , e l'Ali,
hass. a (pu slh voce contrappone stafl.e sue voci esattamente corrifile,
^pondeIlti ili tal caso sono per y/ usUno o mozzone.
Slr cassar.
Fracas.<iare
Sfracassare.

meglio.
ijliorar la

panna. SJoiire

latte.

il

Sfiorz. Sjiorulo.

V.

Sfiorare

Slior/.ar.

Sfiorar.

SDotla. Ft ulta- Subisso. Infinil. .Sfondo.

Aurolo. MciTiito. Marame.

Diliii'io.

Barbuglio.

Fhi'^ello.

grand;

(Jt|ji.

Sji iicellare.

fliccchessia.

di

,->J

Sfi agellarc.

Slbdiai-.

Si^iiiiinare.

Trarre

Sfoiirra/c

Flii^ellare.

Shagi-llar.

fodero^ ed anche SJ'oilerarc j le-; Slraiitiim. Slntiduto.

dtl

var

la

(i)dera

ciiecchessia.

Sfiaiitumar. Tritolare. Stritolare. Fr^.n-

j
'

ed anche Tran.silOj passo.


Che ha guasto il

Sfnj^li. Sj^offOy

gei e. Sft acellare.


Sfrega. Fregagione. Frega.

Sloj^on. Sfoconato.

focone.
Slij.

Far le slieghe. Far le f' egugiorri


o le freghe. Slropuciarc colla palma

Sfogliti? Quella tanta pasta di cui

si
j

\o^lion trarre pappardille, \erniicelli,


lasa-jne od altre, allorch ridotta in
una specie di soltilissinia loglia ovale

a lorza di spianatojo.
al sloj.

ridurla a
Si'oja.

.ifoj-

Sfiidnar la pasta per


V.

Soglia. Sogliola. Pesce

di

mare

sii

Scheggia. Falda.
Sfoja ( pasta ). SJoghnta.
Sfoj. Sfi ondato. Sfogliato.
Sln\ii. Scheggialo. Sfaldato.
Slojada (sost. ). Sfogliata. Sjjccie
Sfojar.

taj'accio.

di

Slris

Iitlaccare.

Caltcrire'.

tagliuzzo nella pelle

li

famia.

nella

Fare

un

cortec( la

o superficie di c'.iecciessia , il che


potrehhesi fors' anche due sfi egiarc.
Francesi dicono Friscr.

Dan. di Sfoj. V.
Sfondacc Limo. Fango. Mota.

Scalfire.

Sfrisar la peli.

Sfondar. Sfondare.
stesso die

pelle.
.Sf

Il

Caltcrire.

Passare a fior di

Jiilcccar la pelle.

Stramhocc. V.
Sfondracc. Sedimento. Fondigliuolo. Po-

francese F(fleurer.

ison

yJcc.

di Sfris. V.

Scofaccialo. Schiacciato.
Sfrittlar. Ao stesso che Smagazzar. V.
SfVolir Frolli/e. lifrolli e.

satura.

Sfritti;!.

Sfbndracc. Sfondamento. Lo affondare.


Sfonchadoii. Grande. Sterminato.
Razza sfondradona. Deddina. Per

dianora. Corpo di dinnora. .-Iffc de'


dieci. Poffar il zio. Poffare il ciclo.
Poffare il mondo. Cacio. C<u'po di

me

o del mondo o del diavolo. Specie di esclamazione.


Sfondila. Fogna y Cisterna in cui si

acqua piovana.
Sforacciar. Fot acc/iiare. Sforacchiare.
Frequentativo di Forare.
Sforza. V. Vin.
Sforzili. Spaghetto ?
Sferzino ? Cordicella minuta e stretta fortemente , o
spago torto clic d' ordinario YC(i
raccoglie

(met.). Sfregio. Smacco,

Sfrisar.

Sfoiltin

Lo

Disonore.

mercanti ti'iigono per semplice ricordo j notandovi le partite piima di


pa.ssarle ai lihri maggiori.

SfondiMi.

fatto

Forse

fpie>to senso.

pasta.

Quaderno che

taglio

di chirrhe-sia.

anche non sarehhe mal detto .sfregio.


INapol. dicono sfriso in
Anche

Scartabello. Scar^

yacclielta.

suj)irlicie

nella

Trilidato.

Pinolo

Intaccatura.

Sliis.

Sfrondare. Sfogliare.

Sf"oja/z. Stracci afogl io.

ani-

dell

umori

occhi.

ofinar gli

Slregol. Stritolato.

SJ'oglia.

torta latta di sfoglie di

parte
gli

notissimo.
Sfoja.

(pialche

Sfregada l'^regamento. Strofinamento.


Sfregar ( met. ). Soffi cibare. Fregare.
Strazz da slreg.ir. Slrofinucciolo.
Sfregar e Slregolar. Stropicciare.
Sfregolaras
occ. Stropicciare

Tirar

mano

della

mai. ilo per divertire

I"

SIV.ill.

Frollo.

Fionda. Fromba. V. Fromla.


Sfi iKsrin ( T. di l'esc ). Fiocina. Pellinella. Ordigno di ferro che una
spezie di tinca con mi>lte punte;, ciascuna delle (jiiali lia mia harhuccia a

Sfriizola

guisa di freccia
pesci elle
l'

e serve a

vengono

eac(

une

alla superfcie

del-

aequa.

Sfrr.s.

che

Baratto. Quella
celando alcuna cosa

Frodo.
si

bellieri

dicesi

fa

frode
ai ga-

per non ne pagar gabella , e


anche Frcdo la cosa stessa

cooi ccLila.

i36

Cx

Pa?5ar ila sfrus.


r>
e
rorinria via u blrus
y

i'^^'

SlVusir la
'

anoi:i;<amt'nlo.

V.

Far

sca-u la

frodo.

Bruciare

osi.

Pajoi).

iJfrusir. .hirinurc.inforcart

Slriisar

Sfrusar. frodare. Bunidare.

paga a V

V'Odo.

"'

.far forche.

inrss.i.

.liirinaie

la
Jn forcare la .scuola.
Sgada. Ses^atm (i. L' allo del .sei^are.
Spider. Segatore.
Su,:*v,/i'n. Sfoiifiiiilo. Soniuosv. Alu^nijco.
i>i;;>i;j;i. \'cllo
Destro.
L>t;ag^i. Alidiaio. Lindo.
rnessti

Si;agi;iar.

SfcE^s^iarc.

Sgai;ii.

Intaccato. Clic ha

^*^'at;u.

/xo.vo.

iS^amiar.

Corro.so.

Rosicchiare.
St;a{;tU)lir /x:/' Sincri^olar. V.
S^ajivJa. Truciolo. Trucuiolo. Brucioo.
Tacchia. Quella solili laida che trac
la pialla dal lignainc nel ripulirlo.
Sgala. Segale. Biada nota.
Sgalctnb e Sgalcinhar ( andar da ). Jn-

a sciucqui.harili. Diccsi (h-gli


.iganghcrati perche andando a gambe
larghe, pare che con un piede vogliano andare in un luogo, e coli' altro in un altro , e dicesi cosi perch
fanno lo slesso molo eon la ])ersona
che fa uno the sciacqui un barile.
dui'C

Sgalon. Sfiancalo.
Sgalnnar. Sfiancare.
Sgalonaras. Scosciarsi. Guas'aisi o slogarsi le cosce.

mente

che

viiyl

Gamba

liu^a.

Sgambirlou e Sganzcrla. Gambuto. Che


le

lanlernuln.

Sgiiinbzada. Strambala* {\o\^. fior.).

minata celere e viaggio lungo

quasi

enlr'esso circolarsgretolando la cosa

cavare.
Sgarb. Sgarbatezza. Sgarbo.
Sg;ub. Siiaibalo.
si

Sferpamento dclF erbe clic


vanno crescendo ne' canali d' irriga-

Sgiiibiinient.

zione e di colalura.
Sgarbar. Disc/ bara Sterpare. Levar
r erbe che crescono ne^ canali iV irns;a/ione e di scolo.
Sgarbez/ar. Garbare. Quadrare. Andar

A'jLgrnJJai

Ghei

Cam-

fallo

piedi.

e.

A^gruuciare.

Grancue.

Auiihe/ miiiliare.
Sciarpelluto. Scerpellino.

nii e.

Sgarbl-

Ag-

giunto d occhio che abbia le ])alpcbre arrovesciale.


Sgarblar. Graffiare Sgraffiare, ProprlaHicntc stracciar la pelle coli' unghie,
e ibcesi anche d altra cosa che stiacslniiglianza

pelle

la

ci

di

grallio.

Sgarganozz per Gargozz. V


Sgargarizaras. Gaigarizzure. Sgarc^ariz
zore.

Sgargnapola {che anche dicesi Gregna


pula

Pi.lpastrdl

pi.slrelo.

j^'i'otiola.

Balbaslr<ll

fipistrctlo.

l'i-

).

f^i.s-

Auiin:d
volatile notturno, di mezzana specie

pistrello. JSoltolo.

tra

gambe hnighe.
.Sgambnlona
Donna

raschiando

Sgarbl. Carpito.
Sgarbir. Carpire- Abbrancare. Artigliare.

St;agnar. Addentare.

ha

corpo

a verso.

taccile.

Intaccare. Far tacche.

Sii;;nibirla e Sganzcrla.

Sgaraollar. Sgroitnre , e pi .sire Ita ni ente


fra noi cavare cosa alcuna
ila
im

f^e.-^ periti io.

uriello e lupo.

Sgargn;ipola. Lucerniere vestilo. Donna


magra, la.itcrnnta , allampanata.

Sgargnazzada. Sgliignuzzala. Sghiy^nmzarnenlu. Ghignata. Sghignazzio. Hisala. Gavazzo. Cachinno.


Sgargnazzar. Sgfiignazzare. Ghignare.
Gavazzare Sganasciai e.
Sgargtiazzor). liisnneiano. Ridone. Sghi^
.

Sgi-mbzar. Scarpinare. St^amba'e. Vale

menar

le

gambe

comic.

gtuipapjole.

Sganassar. Sganasciare. V. Ridar.

Sgarll

Sganda. Segatura.
Sganghir per Ajidar a sbadacc. V.
SgMntm. Segatore.
Sgantin {mi:\.). Strinipel'dtnrc. Cattivo
snonator di slrumcnli da aico.
Sganzega per Gan/.aiga. V.
Sgaola. V. SgajolaSgar. Segare.
Ferr da sgar. Segolo.
Sgar. Strimpellare. Suonar male

mcMi

gli

slru-

da arco.

Sgar;dK>ldcll.Gr//7m/fiV//o.V. Garaboldftll.

Sgarada Lo slesso che Sgarou. Y.


S^arauUA. Smolla. Molta.

Gaietto.
Tirar i sgarll.

Tirar

le calze.

V.

Ganb(,'lla.

Sgaron. Scerpellone. Erroraccio. Mar'


ione. Slrofidciunc. Scompisciane. Ar^
rosta.

Sgarrada e Sgarron. V. Sgarada e Sgaron.


Sgarz. Scardasso.
Sgarzador. Scai dassiere.
Sgarzador. Cardatore Garzatore.
Sgarzar (T. dt'Vnuw.). Cardar e. Garzare.
Sgarzar. Scoi da. sar.
>>.

Sgarzoeula. Santoreggia. Satureja. Erba


noia.

Sgavola. Tiuciolo, Brucialo. Y. Sgajcla.

Cr

^7

che

noti

qui

un

S^a\oar. Piilarr.

Cini

S^H volar. Scu'/u/c. V. Pacclar.

cuittado liorentino (pu'gli clic parla


e

wSj4liij^ri;i/./iir.

V,\v di

Sf; Ili

libi//..

Sai^rulirui.

Su;!iis;i.

sch

S:,'bi>ir.

l'o.uirc.

Sj,'i;i/-(>K

Fioiiilc.

Ghiithizzare.

Sgorbia.

Fatic.

Jicarsi. Enfiarsi. Jncr^oglirsi.

Tronfio. Prtforiilo. Superilo.

Si;\ou(or. Si^on/io. Enlialui'a |.rodc>tla ilal-

e simdi , e dieesi
prodotta lalT arte ,
come da quel testo elle diee ye.siintenli con nobili .si^onji di tela d'oro.
SgK)tifon da ridar. Scrnscio di risa.
nelle

aria

vesti

di quella

S:;na(>liida

Gniiulio.

Synaolar.

D/i.: frollo.

Gnaulare. I\HaMugolare. Fare il verso ebc


Miaiiolarc.

pillare.

ianno

Miagolata.

Si;naolameiit.

gatti.

Sgnicear. IS'itchiare. Fiiggere.


Sgnind e Sgninln. J^fetlatuzzo.

Lei nia. Sinojiosa. Snioifiosetta. Leziosa. j4t(osa. Smancerosa.


,
Srnanzierosa. Morniierosa.
Sgobar e Sgobaras. yjjjacc/iinare.
Sgognar. A. Sgognar.
Sgol {e S<ol ). Canale di scolo. V.
r Appendice.
Sgola. Scollacciato. Per. es Vesti sgola.
libito scollaccialo.

Donna che la

Sgoladizz.

Donna

sgola-

scollacciata.

Colatura. Colaticcio.

iiiolador. Canale di scolo.


Sgoladura. Scoilo. Apertura o sparo da

collo delle camicie

da donna.

Canal maestro di scolo.


Sgombtada. Gomitala. Colpo di gomito.
Sgorbgnon
Cos dicesi ad una
intelligibile.
scrittura pessima , mal
Faguoli nella sua conimedia Le
11
1
Differenze ati^giusiaie ( temo
,
pag. a55 ) ha
Pajon uncini ( quei
caialteri ) da stadera di strascino j
i>golon.

at.

e nelP

se

uno

amante esperimentato
fa

dire a Clapo

icritio

iL''

.tou

ripescar le secchie. >


e Scorbi. S-'orbto. Scota-

Macchia

Sciirpello

lUla

sul

Capola

a scai pa con

).

ta-

< Ef^ghi
co" ^mf/l e ccgghi un:

dal foro che

si

vuol

fire.

Sgorbiadura e Sgorbinii. Scalfittura.


Sgorbiar. Spellare. Scalfire.

Sorso. Sorsata. (^)uella (piantit


liquore che si bi!ve lu un
tratto seri/a raccorre il flato.
Sgosaras. Sborrare. Dir l' animo suo.
Sgz/ol. Scolo. Colatura.
Sg(i

lilt.

di

Kssaro Star in sgoz/.ol./:'v.siv in iscolo.


Sgo/zolador. Colatoja. jNelT arti diresi
(pialunque arnese alto a colare o
di
sgrondar checchessia.
Sgozzoladura. Siincciolalura.
Sgozzolar. Sgrondare (cosi 1" Alb. enc.
in C(da!oja ). Scolare. D.tre scola o
lo scolo. Eitr colare. Per es: Sgozzol
K' camise. Sg/ondale le camicie.
Sgozzolar. Sgoccii>lare. Gocciare. GocDi sgocciolare. Lagrinutre.
ciolare.
Le camise le sgozzola Le
Per es
E groiiih.j i
canicie sgocciolano.
:

^jgnnilia.

da.

Specie
T. delle Arti )
di succhiello o trivella fitto a doccia
per levare maggun- (piaiilit di legno

Sgorbia

Sgioni. Enfiato.

anche

glio ingordo.

1"

di.1

dire

fa

Con ineliio.->lro.
Sgorbia ( che anche dicesi

Gonfiare. Empier di
ialo o di vento ehecchcssia ^ far lilevare irij^tossaiido ; tm i,'ero , liig.osOsservisi < lie in lingua .vi(0/?sare.
Jio e s^(fn/arc valgono per T appunto
di 'gonfio e i^on/at e.
l' opposto
SgionliMas. Gonfidi-.si. Invanire. Glori-

Sgionll.

altrove

del

foglio

Kiifiarc.

Si^ioiilar.

anche

bocchio. Scobio.

noto.

alito

Gliii ibizzo.

Suliiril)!/'/.

si

Siiorbiinon

Clii'^iiCizzarc.

Ghiro. Animiti

S^liii.'it.

uncini

Parie dell'Imbrigliatura.

S^het. Se^f:ett<i

sgozzola.

/.(

grondaje goccia/io.

Sgrall;nar.

Graffiare.

Sgrafguar

metaf

Sgraffignare. Fudi mano. Involate.


).

Lavorar
Trafugare. Raspare. Jlr/.>agonare.
Po/re cinque e levar sei. Dar ceffoni. Cor r agresto. Collcppolare.
Auncicare. Imbolare. Bestemmiare
rare.

con le mani. Menar le mani, alzare


mazzi. Tiabaldare. S^arafJ'are.
i
Scaraffare. Jndare o venir di Levante. Dirubai e. Rubale. L^ar vento.
Rastrellare Slrafugare. Trafugare
e con voci antiquate i"i*/ /a/ e. JV/7^a/dare. Trabaldare.
Sgranadlada. Gran alata. Qt^A'^o di granata.
Sgranar. Sgranellare. Spicciolare. iJicesi
del le\ ar gli acini dell'uNa dal grappolo.

Sgranfgn. Graffato, ed anche Scilfitlo.


Sgranfgnadura e Sgraufgnou. Grafjlaturaf
ed anche Scalfittura.
Sgraufguar. Graffiare, ed anche Scalfire.
Sgrassar. Digrassare.
Sgrcgnar e Sgrignar. Ghignare. Y. Sgargnaz2ir.

l38

Cr

GrcmbiaUita. Grembi, ita.


Tanto quanto pu capire nel i;rnnblale , un gremhialo di clieccliessia.
Sj^rilVa. ^-rtic^lio. fi/ anca.
S^rt-mbialatia.

1/ allo lV a<:prappare.

^g|i^^ada

Abbruncurc.

Artialitirc.

i>::rilTar.

i^rai>parc.

Aiinni^/iitiiw

raiv

e Ioiht lotte

uJ^:' tirr/uire.

rcr

.\l'i

o ron altra cosa ailuiica.

Ctir ai liylio
Suriliir

Aii'

A^t^rnncire.

S;:ral'i:u.ir

in

ictao di Uu-

V. U\a.

S^jiiiuluoua.

i;risol.

(ti.sol.

iibn'/.zo

Sj,nxip.pol.

Sen-

scniir de' brividi.

Canapone. Canapa

j^rossa.

Scrostato
Sgrost adura. Scrostatura.
Sj;roslar. Scrostare. Levai' la crosta.
^>^rostaIas. Scanicai e. Si diie propriainenlo dello spijcars dalL* imna e
cadere a terra j;li iiilonicali.
Sgrugnar. S^t u ignare Dare dc-i;li jigruSierosi .

gtioni.

S^i uijnailon e Sgrugiion. Sg/iignone.


Syruz. \
(jruz.

uou

che

ambo

se/isi.

Codiiire.

'.aitar.

A'^i^uutarc

anli-

Sguaiton. Codiatore. Cercatore. Qucjjdi


elle codia.

Gn

ddi dppa. Quel draj)po

allatcalo alla selL the cuonre la uroi)1


i
{?
II
pa riil cavallo.

Si;naldtina. Sgiiadrina. Huldi acca.

Sguanza. Guancia.
Sguanza ( T. dei Seliaj). S-^nancia.
Una delle parti di che coinpo.sta la
briglia , clr una striscia di cuojo
,
niedesirtia

Ila

alia

lnni,'hezza

rpiale

della

Lo

allaccalo

il

por-

stesso che S^uauza.

V,

Guardatura.
Sgnarrjazza. Cuarnaci ia.

Sguard.-durr.

Sgomitar. Guattero. /^l'ascodclle.


Sguaitararas. Guazzarsi. P>.'i^iiat.si

d'porto

in

un

Guiuzitiilio.

pL;lia

fosso o

fiun)i(,(

Ho

per
,

parlicfdarmcnJe delle anatre diguazzanti le ali nell' acqua.


S^uazz. Guazzo.

Guazza.

Stjiiazza.

Abbondanza.

Fiiigiada copiosa.

e.

che va voloniicri

(andar
V. Andar.

Sgoiiizajon

>;tgaiid(i.

in

).

Andar a

zonzo.

Guizzare.
Ni-ni/zar. Sbalzare. Balzare. Riscuoters
por tema.
Sgura. Scure. Scura. Secure. Arnese
Sj,Miizz.'ir.

Strofinata. Slroj)iceiata.

DiiM.

di

Sti nfnatuia. Slropicciatella.

Strolinata.

Arrenare. Strofinare. Slrojic"

Teigere. Pulire, strofinando


con rena o renella, le putn-,
marmi, -le sto\i}^lie, le medaglie.
I
Francesi dicono Ecurer.
Si;uret. Accetta Muinaja. Arnese noto,
Sgiirent. Forbi!o.
Sguient. Risplendente. Luccicante. Didi cose divenute per lunijo atce
trito ed usariK! lucide e risplendenti.
Si:urott. Piccone.
Sgtissa. Giigliudlo. Bacalilo. Siliqua.
(hiella specie di guscio in cui nanono
ciarc.

il

f";i^iuolo

pisello

il

altri

legioni.

S.

S.

Essar fra
il

.s

il

al

no.

si

al

no. Stare

Essrre

tra

Ir

guazzadora. Guazzalnjo.
Esiste ancora
ui 31anto\a una via cosi denoniMiata.

Ira

due

acque. V.de star s<^>spcsn, in duMio.


Sihi o Sihbi (T. dell'Arti). Subbio.
J.egno rotondo che serve a mf)lli n.si,
e spccialmc.ite ai tessitori i (piali
di esso avvolgono la tela ordita.

d:cesi

S^'nazza.

o sber-

Girovago. Randagio. Colui

Si;M;i/ajf)n.

te-

tan;orso dalla Landa sini>Jra.

Sguanzelte.

Centra ffai

SL;urar.
di soppirffo.

cainenle Guaitarc. Spiare con dilipenza quclld che aliri lii o dove va.

Ss^ualdrappa.

S^'U-nar.
S''Mir/ar.

sfesso che Syuaitar

V.
Sg'jallar Agiiuatare.Gwarar
i

lie/feggiantenfo.
S^M_Hnar. Coccare. Far bocchi
ic(f'e o muso o musata.

S:,'iira(hiia.

Lo

S^uaila (far la).

siiera

hrcve durata
gran pjtcse.
S''iieiz. Guercio.
il

Sgiir.ida.

Dirozzare.

St.Tznr.

<j:

A<'/i/'<;. l'io''"ia noti >:a"liaril;i,

n*otissiino.

S^

S''iia/z)lt

Sg^f^nadlua.

iS^nsol.ir Iiitbb/i\ii/nre. fiibrezznre.

in

Guiizzare.
Sguazzar. Dii^uazzarc.
Sguazzar. Sbmuizzarsela. Sguazzare.
Stare in l'ai ba ili micio. Gavazzare.
Syiia/zon. Jct/tiazzone.

V.

mpc.

tir

S"T
Sguazzar. Guadate. Passare a guatzct,

su

T. de' r,an:;juoIi ). ,%ubbiello. Cilindro sul quale si avvolge il panno


a misiiia che vien tessuto.

Sibi

T. de' M.'int;an.). Tromba. Cilindro su cui s'avvolge a mano il drap[>o


che si vuol manganare.
Sibi (T. de' Carrozz.). Subbicllo. PerSibi

nio che

j^ira

ne' rolelioui del calesso

per alhmgarc o accorciare

ciguoui.

S
Situra

vale

Vore

( f.ir )

qiit

riere di

Hclle rwrrefl

nvisilar che

la il tarceporle delle prigioni


oro per nconoiicrc se
\c

liillo

terfe d;ite
lnMi :\>siriiralc.
si. MIO

ili

V.

Sicurl.

Sif^orl.

Sidcllin (d' P yc(pia sniita). SeccJiiolina.


Sci.

Siti.

SiiHa.

limer eardluale.

Che

In

Si'i

S
.... Cavar

tu

un

il

i3()

oJ

lno

barile atlraeiidolo

altro

con quella

da

IroiU'*

]Manto\ani elnaiiiaiii) sutn.


ha che
Sina. Lo stcso che Bondi o iJonJiiirla. V.
Sis. Ccce. f.egumc noto.
Sisora. V. /.e'or.i.
i

Sisteinir.

Per esenipio

.m<.

Sii>nar

Ordinare Porre

seslare.

11

in ordine. '^-

ha

hi/.u)narlo

s.)lla!ili

Sietla

7\{

l)eiicdetl.

bitu'tlcilo.

siti

Sifou.

Onnalici

Silon

Lo

n. V. (iDinoduia.
stesso che Sion. N.

hltlio.

assai

l'.issioM

Siila

Sui;t^tiu>.

V.

Sit,'n(>r.

d;-l

Al Sii^mir

inelt

al

inoudje p

Sltlar

{(uloriti. Pie^^e^ieria.

sicnra/.ione dt

Far

Sicui t.

Fdejusioiic. As-

in.dlirvadt)re.

Star si'

Silvi

Somigliai

iSiiniott.

Imbrodi

e.

di

cui

si

Slanguil. Sfinito

fanciulli

a
la

fine

c/ic

com-

di

grazia di cului

pfirla.

Slava. Smaccato.

Sifon).

Cosi
di

Tromba

chiirtiiasi

rame o

si

tira

Slenalo. Spossato.

fatta

col

per far venir fuori il vino o


altro liquore da una bolle , d* u
barile o altro simile ya<o.

e.

Lisipido.

guattare. Libatttr cose liquide entro


a un vaso.
Sh'.vnzzar. Sciacquare. Jisciacquarc.
Sli.vegu. V. Slv e Smolitegh.

dice (jarL;anla e
da vino o da hitrilc.
torta

clui -

Smaccarsi. Insipidi/ e.
Slavazzar. Diguazzare. Guazzare Scia-

si

una cannella
,
con cui

latta

meno

Slavar.

Sincerit. Schiettezza.

anche

stringa

Lanciare.
Slappar. Lambire. Libare. \ ei ho nssni
prossimo ai Lappen dei 'J'edcschi ,
Greci , al Lipar dei
al Xamlo) dei
Provenzali, al Laper dei Francesi,
e al To hip degl* Inglesi.
Slappar. Divorare.
Slar. V. Sler.
Slargada. Allargamento. Dilatamento.
Slargar. Aliai gare Slargare. Dilatare.
Slanzar. Slanciai

Sinzr. Sincero. Leale. Feriiiero.


Non alteralo dal vino.
Siij:ei'

che

Slanz. Slancio. Lancio.

Sinza. Scinti Ila.

iSliizerif.

far

Far pi

Slampz.ir. Lampeggiale. Balenare.

Sorta

Singiozz. Suif^ltiozzo. Singulto. Singozzo.

S'u.n

Lascarc.

chessia.

lis&oiii^Uare.

piacere e acquistar
a

larsi.

Sladinar. Alhntiire.

Sciniiotto.

Mionnclla.

Allentato. Lasco.

SI ad ina.

Mal dal simiott. Marasmo.


Slmonai l'a ( e per lo piii al pi. Simoiiari'e ). Moine. Maine. Prezzi. Specie
di carezze e vezzi , ])roprj di fem-

mine

Fclfa.

Slacarada. 1 m j)i I luce he r amento.


^lacararas. Impillaccherar si. Inibratlursi.

di carattere ninore del testo.

Siiniar.

Siviar.

Sizza.

Frittella.

che

Sittii.

lente

Macchia.
degli SJamp. ). Sih'io.

vanga

vallivc

paletta j a rondone, inL,inocchiatij ecc.

sovrasta.
bll.'ich.

risnje

Chi

paj^a.

di

vanghe

le

sono acciacscan del jnozzo.


rini (li pi forme, cio a esse y a

vuol
sapere quel che il suo sia ^ non faccia
rnalh'i'eria. Chi del suo vuol esser
signore ^ non entri niallevadorc. Chi
entra mallevadore , entra pai^alore.
Dicesi proveihiidmenlc per avvertire
alimi a non entrar cos facilmente
mallevadore pir lo pericolo che ne
siqojt

nellr

specie

ap|)unlata

V. Sohiipul, Suhiolar.
Sivell. acciarino. Ouel pezzo <li Icrro
o acciajo , per lo pi ritorto, (he
s' inlilza nella sai. {assil) della ruota
de' cani o delle carrozze perch non
Sivcli

curt. Filtrai^ per sicurt.


Clii la

quella

delta

I^Iolle-

Fui- sicurt.

sigorl.

.... Vangar

con

Promettitore. Fi'
dejussoic. Mullcvodricc (se donna).
Colui o coki che la sicurt.
I^Iallciiuloriii.

pi stielta, lunL;a

(]uel

di

Sij^orl. il/iilU'i'iidofe.

Sigoit.

che non ahhiano


ordinane.

Passiotl.

coinpai^na. V. Mond,

Sito.

Suimellare. Sit^ilhirr.

Slt,illar.

h1

Sii.

.... Vanga da l^ija valhva clu;


ha manico as.^ai pi lungo e pala

Sigdl. Stiiill(K
Sl'-nnr.
o

sistematizzare in senso di far sistemi


di scienze ^ ecc.

Sldzzar. Slacciare.

fiato

n' l'

V. Eragq.

hou da

Dilucciare.
sl-zzaragli le braghe.

i4o

Sl('cr;inllsla

LtwJii'i

strabocchevole.
Sleppa e "Slcppon-

Lecco.

L,ccioncriii-

iti.

Acquaztow.

SleiUH.

C/tiollorm'a

Lt\ii)i niu-

Pioggia

Dirotlu.

Oitunciata.

j/osticctonc- Mii.ycclione

Dicesi a ^raiuic

e pr<i\eii/,.
clalo

;>cliiaitij

parte cuu>c2>5a dcld iiiauu.

colla

Mczerir. Aliciiiicrire.
Sli^ar. Sli^nre. .SV/"ir//V/r.

Mina.

lippete
li

Sclltnu.

Sci/eliti.

suono lidio

di

iJitn.

Scila,

Voci imitanti

.Nla|)p(>lc

che lavora di smallo.


Smniton. Cello
ed anche
ixinziijTatara. La prima
<r im mino.*
Sm;d(tiiar (T.<le' Mvir

scliialVcyi;iarc.

un muro per la prima volta.


Smanmada
Colpo di mannaja.
Smaiiaz/ar. Minacciare.
Smanc:i(ia
Quel mantiimeuto ,
f|iiel jM) (Il
scemanicnlo che rilevasi
superhcie di <pialsi voglia
che inleiTompe la ugua-

ni'ila

talor.i

oggetto

glianza della su|H;rlieie

Slis

mando

dict.si

Hiiiinar.si

dei

e drappi (ju.indo coiiiutcaiiu a

piintii

logori e clic

fikScr

siisii.

.-^bolzonatii.

Sli>ai".

s^>craiio.

Sliss.

Lisciiilura.

Sii:>Siida.

Suts^ir.

aoiv^'iV.Allunf^are.^lun^are PrnliinEf<tre.

Mondar le man. yilzaie le numi ?


I>iccM del inciiar le mani ^ del i>allere e Sinj;olariiicule di'^l* iiilcnuri
superiori.

Slontanme. Alontannre.

Sluni.tuar.
.Siotitanaras
.Sl,,iada.

Allontanarci.

Stoitiunursi.

una

Luncit.nic/tlo di

zolla.

Siovagnou e
Ma^non.

Sluv^ou.

non trova

Sm;ira/,zar

dere

Diluviane.

V.

fa-

delie

he (piesle pos.iaiio

<

poco

poco.

rijxiso.

<

1/

ital.

iiUihui

polli

.Metter in luga o (Jispcro le bestie (pialuii(|uc

s|;avei)taii(loie.

Dare P ciba cassia, i-ioenziaie, mandar via alcuno ^ non lo

Sm;irazzar.

Sindccada e Sinatcadura. A/nniaccalur a.

Smai

Ammaccare.

Smn^a^zar , Sma^jjizznr e
Comprimei e. Lrilolare.

voler

pivi

con

L'itai.

Sniard.i.

AJa/igiucchiare. iSboccon-

celiare.

Smontare.

Sinorlire.

iras.

fi(tre

Smagizzar.

ni:.

Smoiiilt). Sinonluto.

delle tinture

Sinaccir. .Soppestare.

la

iMn

clie

vivezza del

Dice.M

rirmter>gono
lor colore.

il

smarrire vale soltanto jv^rderc.


Murlell.ilo.

Sinai tlada.

Mai

tclluta.

Colpo

di martello.

Smartlar. iMni letlure.

Cavar dal prrjondo

dello

itomaco.
Smagotiaras. Sfocarsi.
^uia^ras. Dimagrare. Smagrare.
ferire

non

ha signilicalo al(|Uanto diverso.


Smaniar. Inijuirtarsi Essere abitalo ,
iiKjuielo. AiiMtiic? V. Smania.
Smanzaiinada. Crunat^ttu. CoI^k) di gra-

Siriaii.

Sinagonar.

Smania. Imiuielezza. Jiuitiieludiiie , e


con vocabolo medico Ai^ilazioni al pi.
Queir ifi([<iieli?zza per lo pi noltiiruH
che prva un inlermo he si agita e

Sluvz^r. Diluviare. Divorare. V. I^acciar.


blusenlar. Lucrare.
Sin acca. Aniinacculo.

inagnu/z.ar.

dando su parie

t(rcin<j

nata.

lAinciur zolle.
Siutar. liunipcr le zolle.

.Piotai.

Sina(t;.r.

bene

di.slrug,;^erc

Siogadiua. lo^atiii a. S/oganic/ilo.


Slogar. Slottai e. Distorni e.

del

Ir.i.schetla

Siissar le inonede. Sbolzonare.

verso

la

venire .sl.unpate. in piesto senso i


Francesi dicono H/nitlre.
f/ ital.
snidifj^iure vaie soltanto coiisumnre ^

Lisciunwnlo.

ci ti f.

Lt.-'

l'or-

in css.i

lettere, impedisce

Li>ciato.

medesima

alcun po' di cavit.


Smanczzon. /Minacciatole.
Smaiii^iar ( T di St. )
Vale (piando
gliata

Liscio.

Sli^s.

arricciatura

Rinza(f(ire. fi'ar-

).

Slis.Ao^'O/'O.-CHiiisa stsH.Cuniiciu hii^ora.

Sbolzonalo Calaiue. Mouca


.Moneta calante
Li'^iuare

Rinzaffo

riciar

Scilajo.

Sicr.

Di rozzo e inesperto
t'ai-e altrui accolto e sagace.
Sinalmara. h\ini:.ti^lia.
e.

Siialtador. Smaltista. Smaltitore. Artelicc

Colata.
Guai,Rovescione.
Celata. Scfitaffo.
cione. Ciinu.^cione. Cejjone. Mu.sonc.
tftiutiita.

SmalKinr. Scaltrii

"VT

Smashma. S^ru^non^..

Smatarlada. Colpo di
chi a la.

Sniw

L>ivenfar magro.

Av'

deriilei e

Bac-

mutterello.

Smattar (faras). Farsi corbellare

fare

Srod lancia.

Malaticcio.
Smalizia. Antmaliziato. Snuilnialo.
vedalo. Strali/ ito.

Sina.->l(Mi

bui lare

bcf-

scliernire.

Smattonar. Smattonare.
Smattoni. Stordito. Stupefallo. Allibito..
Siuultzar. Fuzze^^iure. Jtar pazzie.

S
5m;i77ar

T.

rar.none
j,'i

Hi

(iiuoco, r

(lnni,'i;<r

5prrl;il.

iii;i/'/.()

il

Hr-l

di carie

un .tIipo lia/zo miovn.


Mazzata. (!ol[)() ili inaj^'lio

iiia//;i.

^mazzolar, jfazzicnre. ^fazzapicchiare.


Percuotere con maglio o mazza o
mazzapicchio.
Sinazzolar. Mac'niare.

memoria. Snn'ninratn.
Smerdar. Smerdai e.
iS

^'atacessi.

Sciocmnc.

J'timlirllnnt'.

Smerdoii.

(loitfianniittli

iionjiagole. J'all(*n

da

l'allonaccin

vento.

Spocrin. Soffione. Dicesi d'


Ila gran siipeihia.

J'\i%'o/ie.

uomo che

iM titolare.

Smergctiar.

'

Jjihrico.
.v

dolce

).

Smo!;|aras. Scolorirsi.
Sniorlta.

Pamm-^rhidlre.
\

Smarira.s.

lisnuu hato. Sniot baio.

Aninioi baio.
Siimrhada
L* azione dello smorbare.
Siiiorh.

Smorb

r.

ammorbare.

Smorbar. Dismoluie. Smoi bare.


Smorbinar. Zurlare. Buzzare. V. ^'orbezzar.

Smorcaj e SmorcpTion..1/^ocr/o.V. Morrot).


Smoregagnert Moccioso.
Smorcia. Mnrcliia.
Sn)orlia. Lezio, Moina , ed anche Biirosia.

Scliifo.

Snmroiiin. ('n'cttino. Smaniiei


dedito agli amori.

L'omo

e.

Donna d.ita
Smoro.sma. Accattamori
agli amori.
Siili iif. Smorto.
Vgnii- smort. Snwrtire. Smontare.
om iia pe/./.a la\ gmr smort
vada. Impallidire. Insussarc. Allibire,
tramortire.
Smoizaeaiuhle. Speiniifnjo.
Smor/adizz. l'acile ad cttingiierfi.
w'^moVzador

Snci^nitore.

Smorzailor. Spcgnilojo. Strumento con


cui .si spengono
lumi.
Smorzador {'V de" F'abb di cimbali).
i

chiaman.si

due

in

a.s.sicejle

un

congegnate in modo che


,
corrispondono ad un traverso il quale
come utia sordina che cade per
imbahi
lungo su tutte le corde del
.stesso, e secondo che si tocca 1 uno
o 1 altro di questi smorzador ^ .si

cmbalo

Smer^olar. Gridare. Striare. Stridere.


Urlare ed anche Cwuaire. Guattire.
Guajolare. Gagnolare. Cagnott<tre.
Gannire.
Smerdi. Smeriglio. iSorta di miherale
che ridotto in polvere serve a piihr
le pietre dure e hrimir 1 acciajo.
Smerzi. Spaccio.
>iiierziar. Spacciare.
Sinesdar per iMissiar. V.
Smezzar. Dimezzare. Animezzare.
Smiar. Somigliare. V. Simiar.
Sfnicear. Otlundcre.
Smicdi. Ammaccato. Ammaccnticcio.
Smilz. Smilzo.
Smj)azzar ( v. conf. ). Minacciare.
Smoja. Rannata. Crneraccio. Cenere
he ha servito al bucato.
Smojar. Imlnicatnre. Lavar
p-mni lini
nella c<riea di^uA/zandoJi nel ranno.
Smolitagh. JJolliccico
Snoledei;h e
(

SchfUtosn ,
ed amile Momiere. Lezioso.
Smoi-nsameiil Amot ef^giamcnto. Amore.
Amorazzi*.
Smoio.sai*. Amorepf^iare. Ganzare.

i^^osC

Smer'olar. Belare.

SmoLsinar

Smorfia.
Smorlios. Bill oso.

]4i

AI ora.

<

Smerdaceli. Merdocco.
Smerdoh'iil. .^ferdosn.
Smeiduii. .}fci ilclone. Merdoso.
Sineidoi).

Mnijln. \

SniY/.iHc.ir eStir.i/ y.Mvvixraa.Diceri'cllarsi

Smer(lar(eiil.

arlopiM-ato iu

Siiiaz/olada.
(

men
d nome di

un suono pi

ottiene

dal che ne
iorte dato

etnie

cimbali

ai

vansi questi ordegni

pian-

quali

ne'

tro-

detti dai

volg.

forte,

Francesi Eloiiffoirs.
Smorzar. Spegnere. Lstingiiere.

Smorzogn. Moccin. V.

.\iorcou.

Imbrattato.
Smolllida. Mu'Aio. Miigniio. Muggito.
Smo.sli'ceient.

SmoHlar

Mugghiare. Mugiiarr. A/iigo-

lare. ^Ingioiare,

Smozzgcit

gridar del

V. Mo/./got

ecc.

il

Smuecar. Smu.s.sare. Tagliar


il

calilo

Smust

di

tcjro.

ecc.
1'

angolo o

ehecciiessia.

'Zzada. Binjacciata.

V, anche Ca-

plazz.

Smuslazzar. Bin facci are.


Snavra. Senape. Senapa.

Sbarbazzare.
Lrba e seme

notissimi.

Snemhola

sost.

).

Lombaggine.

Siiembohir. Sionhaie- Dilombare.


Snervada. Inerbata. Colpo di nerbo.
vSnerz. Lo .stts.'^o che. Storta. V.
(^i^ppar on snerz.

Snomhfij. y.
So. Suo.

Aver

V. Storta.

Snembol.

dal so sul

Modnes. V. .Modnes.

Sna. Sun.
Soalt. Soattn. Soratto.

Sovattnlcf.

ga t/n. Specie di cuojo nolo.


Sobio-Mil. Zufolo. Fiscliio.

Su-

5 O
Gonva. Co^neln. Snt'

42
Sf-ca e

Sf>rc.

tana. Vcsfiniento ilonnr.Mo iiolissluio.

SocWua. Oonrlctta.
CnuttUiia. Gonclinccin.

Socliitta, Sechiti e

OoneUnn.
iJim.

()oiitu'll:i.

(Il

lingua \n\v cjiinnlo

di

in

Il

sodo

Dar.
J\ucUiire

VarM Mil
D:rc o
.!// sodn j
da .vrwrn , di.d,lo\ero.
S'xl.

Aictlcr giudizio.

Si>djn5-

sodare v;ile S(.)llatito


Tcro nr.r sicmi;.
Sod/a. V. Si-'Zzd.T.
Sipui;. Saoio. V. So\r.
tol.

SoJ'i.

di

scilor\

SlV.^h

L' itali;itio
consolidare o

ad uso

V.

orecchi

St(dT;t;li

ece.

Cornare ^

fi

<ehiare

Due,"! lei scntirvisi

dculro

/-VI
>ale

S'finn.

nel

Strillar

Sollitl

Le

Canna

da

tndlirala

inoro.

p'ico

Piane.

le

il

Solullin.

.M)l;ijo

So/flfarr.

d'una

Fare

il

litr

i^anibo

hi

eh. sig.

di

/.imitare

ani.

So^liare o (^oUeUale di. marmo, (^.iella pietra che sta pei- piano in fonilo
della porta ove posano
carilini 6
stipitil.e st'i^lie S(no o iutivolalc o
niaguaiii chiajn.mo .ointaccate.
spranga di lirri) che metf^Ha (jucll
tisi a pi tie portoni , (love veng(no
vv

l)att(

inipi>le.

II

Soja. Ma.ylellctta

travAsSar \iiii.

la

Dai- snja. Sttjure.

Sojar.

Sojar o Sojcr.
o ract oncia
e

.simili.

()'ugli che

Jiollrtio.

hutri

le

I.;

bigonc e

nome

il

JLislcllctcr

fii^fon-

iJnn. di li-'oncia.

il

rainio clic cola dal coUitojo

Sol.

ylppena.

Sul.

Stilo.

mei

sd

clic

Arn he

in.d

{soj).

accompaed

Provt-n/.ali

JVaiucsi hanno piest* provcrljio


abbastanza <:hiaru signdicato.

Stofiajjli.

Styjfrigc^ere.

Sojfeula. Haitniere. hoghetto cIk! riceve

gna

Palco.

fa

aiicora in i\i;m-

Insiste

Sofclta e SojiciiLi.

1/

Solfi itto.

Softriz.'r.

Iv

q'iadra.

stanza.

Palchetto. Diin. di

Sffroch. Soffoco. V.
.SiIlVitl.

nialtone

il

ciuolo. Biuonciuolu.

Impalcare

S( lliitar.

Int/l.

Sojare.

lova una contr.ida rho porta


vernacolo di <[ucsli artigiani.

e Sf.lllta. SoJJlta. Palco. Soffitto.


sue parti sono le Travi ed i

Correnti o

fa
, che si
cava ao<|ua.

so/41.

Soja. Sof^lia. Sof^^lio.

lini

Soffi, }nc.

ha'ui

la

ca\arne
inocri.
Lo stesso che Sopiell. V.
Spia. Spione. St>l/lnnc.

>olli.in.

Dar

>ar la soja.

nu'rK>

uomo

II"

pozzi per riparo di i hi


Soja. Soja. Adul.t/i(vne mista di

idciino 7.idolariH't)t() o li.sihio.


Son;in<s al nas. Soffiarsi il naso, of^

Jiare.
SottcU

Muraj-lia

S(>niar.

Sponda.

alta della statura di

Iitlirrluolo

(li

Sotlar le oiTCfc