Sei sulla pagina 1di 9
Quotidiano della Provincia di Siracusa AI LETTORI «Libertà» nuova veste grafica servizi locali, regionali nazionali,

Quotidiano della Provincia di Siracusa

AI LETTORI

«Libertà» nuova veste grafica servizi locali, regionali nazionali, spettacoli e sport

ALL' INTERNO

regionali nazionali, spettacoli e sport ALL' INTERNO Sicilia AI LETTORI «Libertà» nuova veste grafica

Sicilia

AI LETTORI

«Libertà» nuova veste grafica servizi locali, regionali nazionali, spettacoli e sport

ALL' INTERNO

regionali nazionali, spettacoli e sport ALL' INTERNO www.libertasicilia.it Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987

www.libertasicilia.it

Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987

mail: libertasicilia@gmail.com

Giuseppe Bianca nel 1987 mail: libertasicilia@gmail.com martedì 22 dicembre 2015 • anno XXViii • n. 289

martedì 22 dicembre 2015 • anno XXViii • n. 289 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicità: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

51 • Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 • € 1,00 Politica, il sindaco Giancarlo Garozzo
51 • Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 • € 1,00 Politica, il sindaco Giancarlo Garozzo
51 • Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 • € 1,00 Politica, il sindaco Giancarlo Garozzo

Politica, il sindaco Giancarlo Garozzo traccia il quadro della sitazione

amministrazione difficile coi tagli ai trasferimenti

Spending review ed evasione non intaccano la spesa sociale

fOcus

siracusa al 90° posto in Italia

di Salvatore Maiorca

Perde sette posizioni Siracusa nella classifica

del Sole 24 Ore, giunta al ventiseiesimo anno, per

la “Qualità della vita”. E

precipita al novantesimo posto sui 110 capoluoghi

di provincia in Italia.

Ecco dunque una ulteriore testimonianza delle nostre analisi sul pessimo stato di salute della nostra società. Nonostante l’ottimismo esibito dai politici. Ma ecco, settore per setto- re, i dati elaborati dal Sole 24 Ore.

A pagina sei e sette

re, i dati elaborati dal Sole 24 Ore. A pagina sei e sette sINdacaTO Trasporto una

sINdacaTO

Trasporto una nota dolente

Tracciate, dalla categoria dei Trasporti Filt cgil, con la relazione programmati- ca.

A pagina otto

cRONaca

si fingemedico perderubare un anzino

Si era finta dipendente medico dell’Inps per farsi ospitare in casa da un an- ziano e derubarlo.

A pagina nove

Il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo ha te- nuto ieri la conferenza di fine anno, nel corso della quale ha tracciato il punto della situazione. Tracciare un bilancio è operazione non facile per le tante iniziative messe in campo e perché ci lasciamo alle spalle un anno com- plesso, che ha impegnato il Comune. Come Comune, tocchiamo con mano ogni giorno, nel quotidiano.

IL casO

appaltoigiene

urbanaancora

nellesecche

La cura degli spazi verdi è uno dei punti qualificanti dell’azione nella seconda metà del mandato; intanto siamo intervenuti con la ri- qualificazione del giardino di villa Reimann.

A pagina tre, quattro e cinque

A pagina tre

villa Reimann. A pagina tre, quattro e cinque A pagina tre Punta di nuovo a Sala

Punta di nuovo a Sala d’Ercole

annullata la condanna di sorbello

di nuovo a Sala d’Ercole annullata la condanna di sorbello A nnullata la condanna per il

Annullata la condanna per il sindaco e quattro con- siglieri comunali di Melilli. La Corte di Cassazione ha emesso, infatti, ieri mattina sentenza di annulla- mento nei confronti di Cannata e Sorbello.

A pagina due

Va in escandescenze e aggredisce gli infermieri

Nel corso della sera- ta di domenica passa- ta, i Carabinieri della Compagnia di Noto sono intervenuti al pronto soccorso del “Trigona”.

A pagina nove

passa- ta, i Carabinieri della Compagnia di Noto sono intervenuti al pronto soccorso del “Trigona”. A

Focus 2

Focus • 2 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì annullate le condanne di cannata e sorbello
Focus • 2 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì annullate le condanne di cannata e sorbello

Sicilia 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì

Focus • 2 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì annullate le condanne di cannata e sorbello

annullate le condanne di cannata e sorbello

La Corte di Cassazione ha emesso la sentenza con la quale Sorbello spera di tornare a Sala d’Ercole

Annullata la con-

danna per il sindaco

e quattro consiglieri

secondo rado la con- danna a quattro mesi

di reclusione, per

comunali di Melilli.

comprendere se Sor-

La

Corte di Cassazio-

bello possa riottenere

ne

ha emesso, infatti,

il

seggio a Sala d’Er-

ieri mattina sentenza

cole. A sua volta, il

annullamento nei

confronti del primo sindaco di Melilli,

di

deputato di Forza Italia, Edy Bandiera, subentrato al posto

Pippo Cannata e di

di

Sorbello nel set-

quattro consiglieri comunali, Pippo Sor-

tembre scorso, pro- prio in applicazione

bello, Nuccio Scollo, Salvatore La Rosa e Sebastiano Gigliu- to. La suprema corte non ha ancora reso nota la formulazione dell’annullamento che potrebbe esse-

re per sopraggiunta

prescrizione del reato

del quale erano accu-

sati tutti gli imputati. Nell’attesa che ciò avvenga, i legali di Pippo Sorbello stan- no studiando nelle pieghe la legge Seve- rino, quella applica-

ta nei suoi confronti

con la sospensione dalla carica di parla- mentare regionale per avere subito anche in

della legge Severino,

ha dato mandato ai

subito anche in della legge Severino, ha dato mandato ai gio, quindi, sembra destinata a prosegui-

gio, quindi, sembra

destinata a prosegui-

re sempre a colpi di

carta bollata. Allo stato, c’è da prendere atto della sentenza della Su- prema corte che ha

annullato la condan-

na di Sorbello, del

sindaco Cannata e

degli altri tre con- siglieri comunali, quest’ultimi difesi dall’avvocato Mas- simo Milazzo. La vicenda giudiziaria, come si ricorderà, riguardava la stampa

legali di fiducia per approfondire il caso

Pippo Sorbello.

di

formativo intitolato

un opuscolo in-

e

comprendere se la

confronti dell'inte-

re

pubblicati nell’al-

sostiene che, qualora

“Novanta buoni mo-

sentenza della Cas- sazione possa costi-

ressato venga meno l'efficacia della mi-

bo pretorio e co- municati alla prima

all'elezione, alla con-

fosse confermata la sentenza di annulla-

tivi per votarci”, de- liberata dalla giunta

tuire per lui, motivo

sura coercitiva (…),

adunanza dell'orga-

mento per soprag-

melillese, dell’allora

perdere quel seg-

gio oppure vi siano i presupposti per con-

di

ovvero venga emes- sa sentenza, anche se non passata in

no che ha proceduto

valida dell'elezione o

giunta prescrizione del reato, la sospen- sione vada mante-

sindaco Sorbello, in prossimità delle ele- zioni amministrative

fermare la sospen-

giudicato, di non

alla nomina”.

nuta. “Valuteremo

del

maggio 2007. Fu

sione del parlamen-

luogo a procedere, di

Sorbello, che ieri

con i miei legali se

sporta una denuncia

tare

concorrente.

proscioglimento o di

mattina si trovava a

effettivamente sia

con la quale Sorbel-

Tutto ruota attorno

assoluzione o prov-

Roma al fianco del

così - dice – in ogni

lo,

Cannata e gli al-

all’interpretazione

vedimento di revoca

legale di fiducia, av-

caso, c’è da notare

tri

attuali consiglieri

dell’articolo otto,

della misura di pre-

vocato Ugo Dinacci,

che Sorbello non ha

comunali sono finiti

comma quinto del-

venzione o sentenza

è

sicuro di potere ri-

scontato tutto il pe-

nel

mirino della ma-

la cosiddetta legge

Severino che recita testualmente: “La sospensione cessa

nel caso in cui nei

di annullamento an-

corché con rinvio. In

tal caso la sentenza o

il provvedimento di

revoca devono esse-

tornare a sala d’Er-

cole proprio in virtù

di questa sentenza di

annullamento. Ban- diera, dal canto suo,

riodo di diciotto mesi

di sospensione che la

norma prevede”. La contesa fra Sorbello

e Bandiera per il seg-

gistratura siracusana, processati e condan- nati per abuso d’uf- ficio nei due gradi di

giudizio.

La replica dell’amministrazione comunale di Floridia alle accuse del movimento cinque stelle

La rotatoria incompleta per contenzioso

Per l’ennesima volta

movimento 5 stelle

floridiano dimostra una chiara incom- petenza nella lettura

il

degli atti amministra- tivi. Questa la risposta

pubblica, e quindi un

computo metrico a cui

necessariamente rifar- si. Considerato inoltre che, per mettere in sicurezza quell’in- crocio mortale, sono

dell’amministrazione comunale di Floridia alle accuse lanciate

fatti anche degli

espropri, che natu- ralmente hanno un

stati

è stata completata per

dal

M5S.

costo, si fa presente

Chi fa politica do- vrebbe sapere, infatti,

che: la rotatoria non

che esiste un prezzia-

una

questione di natu-

rio regionale, a cui

ra

burocratica insorta

le amministrazioni

con

l’Anas, peraltro

hanno l’obbligo di

in

fase di risoluzione;

attenersi per la realiz-

la

stessa rotatoria è il-

zazione di un’opera

luminata e collaudata

è il- zazione di un’opera luminata e collaudata e, seppur non com- pleta, ha migliorato la

e, seppur non com-

pleta, ha migliorato

la viabilità evitando

molti incidenti. Ca- piamo benissimo che

i 5 stelle floridiani

vivono chiusi nel

loro tempio dorato

della perfezione, del-

la correttezza, della

trasparenza, e non

guardano gli evidenti

fallimenti ammini-

strativi di casa loro, i consulenti a pagamen-

to delle loro ammini-

strazioni, le crociere

e

tutto il resto…. Ma

di

questo parleremo a

tempo debito.

Comunque, per ragio-

ni di completezza, si

allega stralcio della determina n. 206/831 del 24/09/2014 e si

precisa che l’importo

7.500 euro per l’illu- minazione, conside- rato che si è provve- duto all’eliminazione

aggiudicato per lavo-

di

due pali dell’Anas

ri

e manodopera è di

e

alla nuova illumi-

euro 60.218,49, e non 83 mila euro come as-

nazione di tutto lo slargo; 1300 euro per

serito dai 5 stelle, di

terra piante e impian-

cui, considerando il

to

irrigazione; 17.500

ribasso: 30.000 per il rifacimento del muro

per scarificazione, asfalto e ripristino

di recinzione, per il

carreggiate.

ripristino dei cancelli

Al

movimento 5 stelle

e

dell’area privata del

si

consiglia di appro-

mobilificio “Arredi interni” oggetto di esproprio da parte del comune, per la realiz- zazione della rotonda

fondire gli atti ammi-

nistrativi e si consi- glia inoltre, prima di rilasciare patenti di onestà, di correttez-

e dello spartitraffico

za,

di competenza, di

(opere in cemento

buonsenso etc. etc.,

armato, murarie e in

di

guardare al pro-

ferro);

prio interno e di stare

3.700 euro per la se-

un

po’ più attenti alle

gnaletica orizzontale

proprie contraddizio-

e verticale;

ni.

politica

Il 2016 anno del porto e dei 1900 nuovi loculi

22 DiceMbRe 2015, MARTeDì

e dei 1900 nuovi loculi 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì • Sicilia 3 • SiracusaCity P er
e dei 1900 nuovi loculi 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì • Sicilia 3 • SiracusaCity P er

Sicilia 3 SiracusaCity

DiceMbRe 2015, MARTeDì • Sicilia 3 • SiracusaCity P er restare nel campo dei lavo- ri

Per restare nel campo dei lavo-

ri pubblici, mentre stiamo per

concludere la riqualificazione

di via Filisto e non senza avere

ricordato la manutenzione sco- lastica realizzata con i risparmi provenienti dalla nuova orga- nizzazione dei lavori del consi- glio comunale, il 2016 sarà l’an-

no del completamento del Porto grande (che avrà enormi rica- dute sul piano turistico), della nuova fognatura della Borgata, della bretella di Targia, dei 1.900 nuovi loculi al cimitero; anche in questo ultimo caso, calcoliamo che le con le economie dell’ap- palto avremo fondi a disposizio-

ne per realizzare una massiccia manutenzione del camposanto come mai è stata fatta da diver- si anni a questa parte. Ricordo, inoltre, i 21 chilometri di stra- de asfaltate, un'opera tutt'altro che conclusa e che necessita di un ulteriore impegno da parte nostra.

e che necessita di un ulteriore impegno da parte nostra. spending review e recupero evasione Il

spending review e recupero evasione

Il sindaco Garozzo. Dai necessari tagli alla spesa non si toccano quelle sociali

Il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo ha tenuto ieri la confe- renza di fine anno, nel corso della quale ha

nostro programma pur tra mille problemi congiunturali, tagli alle risorse e lentezza burocratiche. A tali

bilancio di previsione.

tracciato il punto della situazione. Tracciare un bilancio è operazione non facile per le tante iniziative messe in campo e perché ci lasciamo alle spalle un anno

difficoltà va imputata l’anomalia di questo 2015, che si conclude senza che l’Ente possa ancora disporre, così come ad altri 250 co- muni siciliani, di un

complesso, che ha

A

questo si aggiunge

impegnato il Comu-

l’immane lavoro svol-

ne. Come Comune,

to dagli uffici finanzia-

tocchiamo con mano

ri

per l’adeguamento

ogni giorno, nel quo-

ai

nuovi criteri entrati

tidiano rapporto con

in vigore all’inizio

la città, il disagio di

tanta gente cui talvolta non si riesce a dare risposte immediate e convincenti come vor- remmo. Nonostante ciò abbiamo lavorato

a testa bassa alla rea- lizzazione del nostro programma, tentando

di non farci distrarre

dalle polemiche e da

attacchi talvolta pre-

testuosi. Assistiamo a un confronto politico

in cui prevalgono i toni

gridati, i cui tempi e contenuti sembrano essere dettati dalla ricerca spasmodica di

visibilità piuttosto che dal reale desiderio di risolvere i problemi, mentre ci piacerebbe discutere le proposte

nel merito.Al confron-

to, che dovrebbe essere

il sale della democra-

zia, è stato sostituito il ricorso alla magistra- tura; Tuttavia, questo

clima non ci ha distolti

dal perseguimento de-

gli obiettivi fissati nel

dell’anno, che hanno comportato, tra l’altro, l’esame dettagliato di 40 mila voci di conta-

l’altro, l’esame dettagliato di 40 mila voci di conta- Il sindaco Giancarlo Garozzo. bilità dovendo mette-

Il sindaco Giancarlo Garozzo.

bilità dovendo mette-

re ordine all’intricata materia dei debiti fuori bilancio e dei crediti inesigibili accumulati in decenni di gestione

amministrativa. Accanto alla spendig review, l’Amministra-

zione sta proseguendo

nel recupero dell’eva-

sione dei tributi, e non

solo di quelli che inci- dono maggiormente

sul bilancio come Tasi,

Imu e Tari. Un’azione capillare ma che non vuole essere persecu-

toria, in considerazio-

ne del momento di dif-

ficoltà delle famiglie, e per questo ci stiamo accingendo a varare un regolamento che consentirà ai morosi

di rateizzare o portare

a compensazione il

debito accumulato con l’Ente. Dai necessari tagli spesa abbiamo escluso il settore delle

Politiche sociali che ha visto sostanzialmente confermata la cifra stanziata nel 2014, già

in crescita di 600 mila

euro rispetto all’anno precedente. Anzi, l’at- tenzione ai bisogni è cresciuta.

Il primo cittadino fa una disamina sul settore in questione

Il primo cittadino fa una disamina sul settore in questione

sul fronte del turismo siracusa in fase positiva

Sul fronte del turi-

portante misuratore

turistica e per tale ra-

smo, Siracusa sta vi-

della

fama di Siracusa

gione abbiamo deciso

 

vendo una fase mol-

nel mondo, che poi si

lità, è l’attività della

di

rendere fruibili 4

tre

siti su quattro, i

to positiva con un continuo incremen- to di visitatori anche

traduce in ulteriore promozione e visibi-

siti comunali forte- mente attrattivi, la cui gestione abbiamo af-

visitatori sono stati 17mila. Un dato che sale fino a 50mila

fuori dai periodi di

Film

commission: nel

fidato con gara a una

se

si considerano i

alta stagione. In am-

2015

abbiamo avuto

società esterna. Mi

visitatori di tutti i

bito siciliano, la no- stra performance è migliore di altre re-

22 collaborazioni per la realizzazione di audiovisivi prodot-

riferisco all’Artemi- sion, al Teatro comu- nale, alle Latomie dei

siti comunali in cui abbiamo ospitato eventi.

altà, a conferma del

ti da società italiane

cappuccini e a villa

Nel 2016, un'ulte-

fatto che un contri-

ed estere mentre nel

Reimann: il primo

riore spinta arri-

buto al successo ar-

2014

erano state ap-

aperto tutti i giorni, gli

verà dai Mondiali

riva dalle iniziative

pena

7.

altri in alcuni periodi

di

canoa polo ma-

prese a livello locale

A

una crescen-

dell’anno. I risultati

schile e femminile

per la promozione

te domanda biso-

sono lusinghieri se si

che ospiteremo nei

della città in Italia

gna

rispondere con

pensa che, nonostante

giorni a cavallo tra

e all’estero. Un im-

un’adeguata offerta

le aperture parziali di

agosto e settembre.

appaltoigiene

urbanaancora

nellesecche

La cura degli spa-

zi verdi è uno dei

punti qualificanti della nostra azione nella seconda metà del manda- to; intanto siamo intervenuti con la

riqualificazione del giardino di villa Reimann, di alcune aree come quella

di via Lazio, in

occasione del De-

coro day, e quella

di casina Cuti che

abbiamo dedicato a una vittima della

mafia, il giornalista siracusano Mario Francese assassi- nato a Palermo il 26 gennaio del ’79. Infine, abbiamo as- segnato con gara e riorganizzato i ser- vizi esternalizzati che dal 2001 erano affidati in maniera diretta. Gli appal- ti, affidati a due aziende e non più a tre, hanno riguar- dato il supporto amministrativo, la custodia, i servizi cimiteriali, l'attac- chinaggio, la guida dei bus navetta e

la manutenzione

elettrica. Non posso che ramma-

ricarmi per i ritardi

nell’assegnazio-

ne dell’appalto

sull’igiene urbana. Un anno fa annun- ciammo la pubbli- cazione del bando

di gara e non mi

sarei mai aspettato tempi così lunghi

nell’aggiudica-

zione da parte

dell’Urega, segno

di una burocrazia

lenta che sta mor- tificando le giuste aspettative”.

Lintervista 4

L ’ i n t e r v i s t a • 4 Sicilia •

Sicilia 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì

s t a • 4 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì C onsueto ap- puntamento di

Consueto ap- puntamento di fine anno ieri mattina presso la sala “Archimede” del sindaco, Giancarlo Garoz-

zo, e la Giunta co-

munale per fare il

punto sull’attività amministrativa svolta nel 2015. - Sindaco, lei ha tenuto un’impor- tante conferenza stampa di fine anno, traendo il bilancio della sua amministrazione. Ma, ahimè, pende

su questo bilan-

cio la statistica

di queste ore del

Sole 24 Ore. “Le statistiche del Sole 24 Ore non sono a livello co- munale ma sono

a livello provin- ciale quindi non

riguardano la cit-

tà di Siracusa ma

riguardano l’in- tera provincia, anche li però un dato c’è. Il dato

è che la provincia

di Siracusa e la

provincia di Ra- gusa rappresenta- no un’eccezione rispetto a tutte

quelle che sono le altre provincie sia siciliane che ca- labresi. Sono più avanti in questa sorta di gradua- toria che secondo me comunque la- scia il tempo che trova”. - Lei ha fatto una serie di disqui- sizioni sul suo bilancio, qual è l’opera pubblica più importante in questo momen- to… “L’opera pubbli-

ca a cui guardia-

mo con maggiore interesse è certa- mente il comple- tamento dei lavori del porto che or- mai siamo in fase di definizione, credo che al mas- simo per febbraio saranno comple- ti. E’ quella che guardiamo con maggiore interes-

se perché darà un

ulteriore sviluppo

Bilancio di fine anno del primo cittadino di Siracusa

e della Giunta

Un momento della confe- renzastampadel sindaco e della sua giunta. Sotto nel corso dell’intervista.

e della sua giunta. Sotto nel corso dell’intervista. sindacoGiancarloGarozzo: “abbiamo recuperato in parte un

sindacoGiancarloGarozzo:

“abbiamo recuperato in parte un gap di sette anni”

“Soddisfatti si per l’impegno profuso, ma certamente non soddisfatti per le risposte dalla cittadinanza”

non soddisfatti per le risposte dalla cittadinanza” “Operazione non facile per le tante iniziative messe in

“Operazione non facile per le tante iniziative messe in campo e perché ci lasciamo alle spalle un anno complesso, che ha impegnato il Comune, e gli enti locali in generale, su più fronti”

al turismo che già Siracusa va stra- ordinariamente bene, e vuole dare, quindi, quell’o- pera un ulterio- re possibilità di approdo appunto diciamo pure così a quelle che sono le nostre bellezze siracusane”. - Questo 2015 visto da Palazzo

Vermexio come è stato? “Noi non siamo mai soddisfatti. Non siamo mai soddisfatti per- ché siamo sem- pre convinti che nonostante met- tiamo il massimo nelle nostre attivi- tà si potrebbe fare sempre di più. Purtroppo quelle

che sono le risor- se economiche non ci mettono in condizioni di po- ter dare risposte al 360° a tutti i cit- tadini. Arriviamo dove possiamo. Quindi diciamo soddisfatti si per l’impegno profu- so, ma certamen- te non soddisfatti per le risposte dal-

la cittadinanza”.

- Senta, se doves-

se scegliere tre

cose da fare nel 2016 e invece le tre fatte nel 2015? “Tre cose da fare nel 2016. A me piacerebbe, come

ho detto prima,

si lamentano tutti

della manutenzio-

ne stradale, ma

abbiamo 21 chi- lometri di strade

asfaltate nel 2015

e quindi degli in-

terventi di manu- tenzione stradale nonostante le dif- ficoltà sono state fatte e mi piace-

rebbe poter asfal- tare tutta la città

di Siracusa, mi

piacerebbe avere un servizio di tra- sporto pubblico

efficiente e non parzialmente effi- ciente solo con i

bus Siracusa d’A-

mare e mi piace- rebbe avere sicu- ramente una città pulita ma questo ci arriveremo presto, secondo me, se fi- nalmente vedrà la luce la gara d’ap-

palto, quindi ci

Sull’igiene ur- bana noi siamo

sono quelle zone

da

rivedere perché

sempre in atte-

la città è pulita, sono però alcune zone che non fa- cevano parte del vecchio capitolato che non hanno la stessa attenzione

sa, a me dispia-

ce

dover puntare

il

dito, però, c’è

una burocrazia infernale, l’an- no scorso nella stessa conferen-

di

altre, questo lo

za stampa di fine anno abbiamo annunciato che avevamo tra- smesso gli atti

gara all’Ure-

di

dobbiamo supera-

re

e fare in modo

che l’intera città sia pulita. Queste sono le tre cose che mi piacerebbe che avvenissero. Su quello che è avvenuto nel 2015 diciamo che ce ne sono stati parec- chi spunti positi-

ka

e a distanza

di

un anno devo

dire che quegli

atti di gara, si, si

è

aperto l’iter e

tutto quello che vogliamo ma è

vi

dalla relazione

inimmaginabile

che avete visto e non volendo fare ovviamente dei torti diretti agli Assessori, non mi mettete in condi-

che ci voglia più

di

un anno per

aggiudicare una

gara, soprattutto

in

un settore così

delicato e pieno

zioni di fare clas- sifiche”.

di

aspettative che

è quello dei rifiu-

-

Sindaco a pro-

ti

che i cittadi-

posito di igiene urbana, verde

pubblico, arriva la

ni

aspettano per

avere un nuovo modello anche di gestione di rac- colta e che per- metta anche al Comune anche di

svolta?

“Verde pubblico si, ci siamo or-

mai penso che

per gennaio mas- simo i primi di febbraio ci sarà

avere degli inter- venti da un punto

di

vista econo-

l’aggiudicazione

mico importanti

e

quindi questi 5

di

riduzione di

lotti che vanno in

costi ma di avere anche una per- centuale di diffe- renziata che sia a

livelli europei. E’ a quello che pun-

maniera certosina ad intervenire in

diverse parti della città metteranno in condizione il comune di avere sempre un moni-

ta

questa città, a

cui

puntiamo noi,

toraggio costante

ma

credo che an-

di

quelle che sono

che i cittadini vo- gliano questo, ne sono convinto”. - Sindaco in ter- mini di tributi con quale mes- saggio vuole ar- rivare nella case

dei

siracusani?

le

attività che ven-

gono svolte. Non sarà più accetta- to, non sarà più possibile sentirsi dire non possia- mo intervenire li per il verde pub- blico perché stia- mo intervenendo da un’altra parte. Ogni azienda che vince sarà respon-

sabile di una par-

“In

termini di tri-

buti come dicevo

durante la rela- zione che ho fatto più che altro noi stiamo tentando, perché non è più possibile che ci siano 65-70 per- sone su cento

Siracusa che

a

te

del territorio e

dovrà senza se e senza ma, anche perché le penali inserite sono im- portanti, tenerla alla giusta cura e nel giusto decoro.

pagano le tasse

per tutti. E allo-

ra

stiamo man-

pagano le tasse per tutti. E allo- ra stiamo man- 20 DiceMbRe 2015, DoMenicA • Sicilia

20 DiceMbRe 2015, DoMenicA

allo- ra stiamo man- 20 DiceMbRe 2015, DoMenicA • Sicilia 5 • L’intervista “Sul fronte del

Sicilia 5 L’intervista

DiceMbRe 2015, DoMenicA • Sicilia 5 • L’intervista “Sul fronte del turismo, Siracusa sta vi- vendo

“Sul fronte del turismo, Siracusa sta vi- vendo una fase molto positiva con un continuo incremento di visitatori anche fuori dai periodi di alta stagione”

“Oggi il comune di siracusa dispone di unbilancioaderenteal suopatrimonio”

Garozzo:“LeclassifichedelSolo24oreriguardanotutta

la provincia del periodo retroattivo, ci impegneremo”

dando un regola- mento che parla, per i morosi, di poter rateizzare

anche in un lasso

di tempo molto

lungo la possibile passività verso il Comune, e poi in quel regolamen-

to sempre stiamo

contemplando

anche la possibi-

lità di poter fare dei lavori per conto del Comu- ne a scomputo

scomputandosi

le tasse arretrate.

del Comu- ne a scomputo scomputandosi le tasse arretrate. “L’Amministrazione sta proseguendo nel recupero

“L’Amministrazione sta proseguendo nel recupero dell’evasione dei tributi Un’azione capillare ma che non vuole essere persecutoria, in considerazione del momento di difficoltà delle famiglie”

litica urlata, non c’è confronto sui veri provvedi- menti che porta

l’amministrazio-

ne, sentiamo solo gridare o recarsi

sistematicamen-

Questo per i cit- tadini di buona volontà sarà cer- tamente un’occa- sione perché per

chi

di base non è

di

buona volon-

tà è evidente che non possiamo fare miracoli”.

- Il comune è stato coinvolto quest’anno da

una serie di in-

chieste giudizia- rie. La preoccu- pano? “No. Ben venga- no se servono a fare chiarezza e a frenare le ma- lelingue di chi le mette in atto artatamente, ben vengano”.

- Il clima politico non è dei miglio-

ri? “Di clima poli- tico non parle- rei, anche perché la politica dal Vermexio è usci- ta ormai da un bel po di anni, il con- fronto politico non c’è più, non c’è una proposta politica alterna- tiva alla nostra. C’è solo una po-

recuperare un gap

di 7 anni.

“Almeno di 7 anni, ci stiamo provando con i

nostri strumen-

ti e con la nostra

volontà e con la

nostra forza que- sto gap di recu- perarlo, siamo convinti che non

si recuperi imme-

diatamente ovvia- mente, qualsiasi persona di buon senso e sana di

mente capisce che

per recuperare dei

gap ci vuole del tempo, le basi le abbiamo messe, la programma- zione di questa

amministrazione

forte, abbastanza forte, ma anche molto velleitaria però poi vedete sembrava anche una velleità che Siracusa potesse ospitare dei mon- diali di Canoa

Polo, abbiamo vinto il confronto

con Londra, quin-

di che la nostra

velleità sia una velleità sana che

ci porta a raggiun-

te in procura, mi

gere degli obietti-

pare che di politi-

vi”

ca ci sia ben poco

-

Sindaco per

ma ci sia più che

l’approvazione

altro un imbarba-

del

bilancio?

rimento dei sog-

“Per l’approva-

getti in atto che tentano di fare.

zione del bilancio stiamo aspettando

Io l’opposizione

che

i revisori dan-

l’ho fatta per 10

no

il parere dopo

anni, la facevo in

di

che starà al

un’altra manie-

consiglio comu-

ra”.

nale approvarlo,

- Nel corso della

io

auspico che an-

Conferenza stam- pa lei ha dichia- rato che occorre

cora si possa fare entro dicembre”. G.B.

Report 6

Report • 6 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì di Salvatore Maiorca Perde sette po- sizioni
Report • 6 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì di Salvatore Maiorca Perde sette po- sizioni

Sicilia 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì

Report • 6 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì di Salvatore Maiorca Perde sette po- sizioni

di Salvatore Maiorca

Perde sette po- sizioni Siracusa

nella classifica del Sole 24 Ore, giun-

ta al ventiseiesimo

anno, per la “Qua- lità della vita”. E precipita al novan- tesimo posto sui 110 capoluoghi di provincia in Italia. Ecco dunque una

ulteriore testimo- nianza delle nostre analisi sul pessimo stato di salute del- la nostra società. Nonostante l’otti- mismo esibito dai politici. Ma ecco, settore per settore, i dati elaborati dal Sole 24 Ore. Nella classifica generale Siracusa precipita dunque al novantesimo posto. Va peggio a Cata - nia: 95^. Meglio a Ragusa: primo tra i capoluoghi di pro- vincia siciliani, al 78° posto. Capitolo Tenore

di vita. Siracusa

è 91^: stazionaria

rispetto agli anni precedenti. Ragu- sa è 90^, Catania 87^: entrambe peg- giorate. Nell’ambito del Capitolo Tenore di vita vediamo i sin-

goli paragrafi. PIL (Prodotto in- terno lordo pro

capite): Siracusa 83^. Va meglio Ra - gusa: 81^. Patrimonio me-

dio delle famiglie.

Siracusa è 104^.

Vanno meglio Ca- tania 98^ , Paler- mo 87^ e Agrigen- to 66^. Ragusa è 103^. Ma non di- mentichiamo che Catania, Palermo

e Agrigento sono

territori “infesta- ti” di mafia. Il che influisce sulla for- mazione dei grandi patrimoni. Importo medio pensione/mese. Siracusa è 68^ in Italia, di gran lun-

Le classifiche annuali del Sole 24 Ore per la “quali- tà della vita”

Statistica-

mente smen- tito l’ottimi- smo esibito dai politici

mente smen- tito l’ottimi- smo esibito dai politici siracusa novantesima inItalia su 110 capoluoghi di provincia

siracusa novantesima inItalia su 110 capoluoghi di provincia Perdutealtresetteposizioni

Una ulteriore testimonianza delle nostre analisi quotidiane. Avremmo preferito essere smentiti. Ma questa è l’amara realtà dei numeri

essere smentiti. Ma questa è l’amara realtà dei numeri Particolarmente drammatico il dato sulla occupazione:

Particolarmente drammatico il dato sulla occupazione: Siracusa è novantaseiesima in Italia. E per le sofferenze bancarie è novan- tesima. Lo capirà mai la classe dirigente di questa città? Non possiamo che dubitarne. Giusto per non essere pessimisti

ga prima in Sicilia.

Catania è soltanto 81^. E c’è una spie- gazione. Sul mon- te pensioni influi- sce sensibilmente quello che è stato il monte salari del- la zona industriale. Ma questo monte salari va diminuen-

do a causa del ri-

dimensionamen-

to dell’industria. Anche questo dato quindi nel prossi- mo futuro è desti- nato a calare. Consumi per fa- miglia. Siracusa è 97^. Palermo 94^. Tutte le altre pro-

vince siciliane sono più giù. Spesa pro capite per turismo all’e- stero. Siracusa è 93^, dopo Ragusa 90^ e Catania 80^. Il che vuol dire che i turisti che ar- rivano (e non sono poi tanti) spendono

poco. Il che ancora vuol dire che il tan-

to osannato turismo

non rende gran che. Costo della casa in zona semicentrale . Siracusa è 28^, se- guita da Messina e Palermo entrambe

al 68° posto. Segno

del mercato immo- biliare depresso.

Capitolo Affari e

Lavoro. Siracusa è 21^. E’ migliorata.

E rimane il primo

capoluogo sicilia- no.

Vediamo ora le va-

rie voci del Capito-

lo Affari e Lavoro. Imprese registra- te per 100 abitan- ti: Siracusa è 78^, Trapani 43^, Ra-

gusa 22^; gli altri capoluoghi siciliani sono più giù. Ma questo dato me- rita un pur breve approfondimento. Perché tante impre- se registrate? Per benessere diffuso? Non proprio. Anzi

al contrario. Grava

su questo dato la cosiddetta fragilità

del mercato: le dit- tarelle che chiudo- no e poi riaprono per altri tentativi.

Grava anche il fe- nomeno di lavora- tori espulsi ancor giovani dal settore industriale, i quali tentano la via del commercio. Il dato

è dunque ”malato”:

è sintomo non di benessere bensì di malessere. Rapporto im- pieghi/depositi.

Siracusa è 29^, Ra- gusa 19^. Anche questo sembrereb- be un buon dato. E invece no. Lo chia- risce il Rapporto

Sofferenze/impie-

ghi: sotto questa voce Siracusa è 90^: ha cioè tanti impieghi di risorse ma con tante soffe- renze: i crediti dif- ficili che gravano

sui piccoli operatori travagliati dalla cri- si. C’è un dato che vede Siracusa ad- dirittura al primo

posto in Italia:

l’Export. In que- sto settore Siracusa

è prima grazie alla

esportazione di prodotti petroliferi dalle due raffinerie Isab ed Esso. Ma ben poca di questa ricchezza rimane sul territorio. Occupazione. Qui si piange a lacrime

amare: Siracusa è 96^ in Italia. Sap- piamo infatti che da noi la disoccupa- zione è arrivata al 30 per cento, quella giovanile al 60. Giovani impren- ditori (da 18 a 29 anni). Siracusa è 78^, seguita in Si-

cilia soltanto da Pa- lermo 81^. Ragusa

è 17^. Vuol dire che

abbiamo carenza di cultura e iniziati- va imprenditoriali. Cosa che invece si trova a Ragusa Capitolo Servizi, Ambiente e Salu- te. Siracusa è 89^. Ed è migliorata. Ma

il miglioramento risulta assoluta- mente insufficiente se solo si guarda-

no i dati degli altri capoluoghi sici- liani. Due esempi soltanto:Trapani è 72^, Ragusa 76^. Vediamo ora le va- rie voci di questo

capitolo. Asili nido. Siracusa è 84^, Messina 79^. Gli altri capoluoghi si- ciliani sono ancora più giù. E’ tutta la Sicilia disastrata. Ecosistema urba- no, indice Legam- biente. Siracusa è 98^. Siamo al fon- do. E non si può addebitare questo dato alla zona in- dustriale. Si tratta infatti di ecosiste- ma urbano, ovvero

di un complesso di

dati relativi esclu- sivamente alla cit- tà. E qui non si può non pensare alla

incidenza del traffi- co: enorme a causa innanzitutto della mancanza di un ef- ficiente servizio di trasporto pubblico

e di conseguente

moltiplicazione del traffico privato. Non possiamo in- vece lamentarci per

il clima. Nonostan-

te il nostro sciroc-

co. Siracusa è al

25° posto in Italia. Ma quasi tutte le città siciliane sono in testa a questa classifica. Sanità e tasso di emigrazione ospe- daliera. Siracusa è 40^, Catania 28^. Si piange con un occhio. Ma il no- stro supporto è Ca- tania. Popolazione co- perta da banda

larga. Siracusa è 23^, Enna 8^. E’ un dato stupefacente. Che meriterà ap- profondimenti. Velocità della giu- stizia. Qui tornia- mo giù: Siracusa

è 98^; va peggio

Messina: 108^. Gli

22 DiceMbRe 2015, MARTeDì

va peggio Messina: 108^. Gli 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì • Sicilia 7 • Report ne, nella
va peggio Messina: 108^. Gli 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì • Sicilia 7 • Report ne, nella

Sicilia 7 Report

Gli 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì • Sicilia 7 • Report ne, nella media in Italia. Indice
Gli 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì • Sicilia 7 • Report ne, nella media in Italia. Indice

ne, nella media in Italia. Indice di vecchia- ia. Siracusa è 20^, quarta fra le sicilia- ne. Longevità (Spe- ranza di vita me- dia alla nascita). Siracusa è 106^, Enna 107^. Non siamo certo longe- vi. Ma se siamo a fondo classifica in compagnia di Enna (che fabbriche non ne ha) vorrà pur

altri capoluoghi si- ciliani sono più su. Capitolo Popola- zione. Siracusa è 89^. Ed è migliora- ta. Messina è 98^. Tutte le altre città capoluogo siciliane sono più su. Anche qui vediamo le singole voci. Numero di abitan-

ti per chilometro

quadrato. Siracusa

è 62^: posizione in-

termedia fra le città

siciliane. Tasso migratorio

in- termedia fra le città siciliane. Tasso migratorio dire che l’industria c’entra poco? O no? Capitolo
in- termedia fra le città siciliane. Tasso migratorio dire che l’industria c’entra poco? O no? Capitolo

dire che l’industria c’entra poco? O no? Capitolo Ordine pubblico. Siracusa è 84^: ultima tra le città siciliane, ma risulta migliorata. Microcriminalità (Scippi e borseg- gi). Siracusa è 22^:

nella media fra le città capoluogo si- ciliane. Furti in casa. Siracusa 52^: ter- zultima tra le sici- liane.

totale. Siracusa è 49^; Ragusa e Tra- pani al 27° posto.

Le altre siciliane sono più giù. Separazioni tra coniugi. Siracusa

è 105^: ultima tra i

capoluoghi sicilia- ni. Coppie litigio- se? matrimoni fret-

tolosi? La parola al sociologo. Numero medio

di anni di studio.

Siracusa è 55^:

prima tra le città capoluogo sicilia-

. Siracusa è 55^: prima tra le città capoluogo sicilia- Rapine . Siracusa 74^: nella media

Rapine . Siracusa 74^: nella media tra le siciliane. Estorsioni. Qui c’è un crollo: Siracusa

è 108^ in Italia, ul-

tima tra le sicilia- ne. Il cancro vice ancora. Frodi. Siracusa è 50^ in Italia, ter- zultima in Sicilia. I criminali non han- no fantasia. Reati totali pro capite. Siracusa è

107^ in Italia, ulti- ma in Sicilia. Capitolo tempo libero. Siracusa 95^: peggiorata, e tuttavia nella me- dia in Sicilia. Vediamo voce per voce. Librerie:

Siracusa è 53^ in Italia, quarta in Si- cilia. Sale cinemato- grafiche. Siracusa è 82^, penultima in Sicilia, seguita soltanto da Ragusa

(94^).

Ristoranti e bar. Siracusa è 95^, quarta in Sicilia. Presenze agli spet- tacoli. Siracusa è 82^, nella media in Sicilia. Spesa totale turisti stranieri. Siracusa

è 41^ (quarta in Si-

cilia). Segno che i turisti che arrivano non spendono poi tanto. Cioè che il tanto osannato turi- smo non rende poi tanto. Indice di spor- tività. Siracusa è 98^ in Italia, nel- la media in Sici- lia. In conclusio- ne i dati del Sole 24Ore non fanno che confermare le nostre analisi di sempre: andiamo male, sempre peg- gio; perdere sette posizioni stando a fondo classifica è semplicemente drammatico. Lo ca- pirà mai la classe dirigente di questa città? Non possia- mo che dubitarne. Giusto per non es- sere pessimisti.

SiracusaCity 8

SiracusaCity • 8 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì Al centro dei lavori l'oc- cupazione attraverso

Sicilia 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì

SiracusaCity • 8 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì Al centro dei lavori l'oc- cupazione attraverso
SiracusaCity • 8 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì Al centro dei lavori l'oc- cupazione attraverso

Al centro dei lavori l'oc- cupazione attraverso i

rilancio degli

investiemn-

ti pubblici e privati. Alcune propo- ste - del Se- gretario della Filt cigil, Vera Uccello

Il sindacato

incontra

lastampa

Conferenza stam- pa unitaria per il fine anno di Cgil Cisl Uil territoriali. Si svolgerà il pros- simo martedì 29 dicembre, a partire dalle ore 10, nel salone “Marilù Si- gnorelli” della Ca- mera di Commer- cio di Siracusa, il consueto incontro tra il sindacato e la stampa. I segretari generali Paolo Zappulla, Paolo Sanzaro e Stefano Munafò traccera- no il consuntivo dell’anno che sta per chiudersi e focalizzeranno le maggiori priori- tà economiche e occupazionali del territorio.

ristiche dei grandi porti d'Italia, punto strategico Intermoda- le del Sistema Mare del Mediterraneo, con una enorme potenzia- lità di sviluppo. Una grande opportunità di crescita occupaziona- le del nostro paese,

una boccata di ossige-

no per l'occupazione e

lo sviluppo del nostro

territorio siracusano

e delle province sud

orientali siciliane.

In foto, veduta sul porto di Augusta.

disagio nei trasporti dettate le linee guida

Tracciate, dalla ca- tegoria dei Trasporti FILT CGIL , con la Relazione program- matica del Segretario Generale Vera Uccel- lo, - alla presenza del Segretario Provincia- le CGIL Alosi Ro- berto e del Segretario Regionale FILT Spa- nò Franco - le linee guida e gli interventi per far fronte al disa-

stro infrastrutturale e i trasporti, della Sicilia

e della nostra provin- cia Siracusana.

Al centro dei lavori le prospettive e l'effi- cienza infrastruttura-

le e dei trasporti tutti.

Perchè l'efficienza

delle infrastrutture è determinante per lo sviluppo, nessun set- tore può svilupparsi. L'economia circola sulle ruote dei tra- sporti. Ripartire dai servizi

di trasporto per rilan-

ciare gli investimenti. Al centro dei lavori l'occupazione attra- verso i rilancio degli investiemnti pubblici

e privati. Alcune pro-

poste - del Segretario della FILT Vera Uc- cello – sono il rilan- cio della Ferrovia di Siracusa e lo Scalo Pantanelli, magari guardando in un'area vasta della Sicilia Sud Orientale, - Siracusa,

Grandi aspettative in termini di Portualità, per l'assegnazione della leadership della Port Autority ad Augusta

Ragusa e Catania, -.

della Stazione Ferro-

e

poca trasparenza

E' necessario un con-

In

tal senso, vanno

viaria.

da

parte dell'AST, in-

fronto pressante,

messe in campo al-

Priorità sui trasporti

caricata del servizio,

l'Amministrazione

cune proposte, quali

pubblici localiI tagli

ma

anche l'assenza di

Comunale ha l'obbli-

il Collegamento fer-

della regione rischia-

controllo, la superfi-

go

di dare risposte ai

roviario, immedia-

no di mettere in gi-

cialità e l'assordan-

cittadini, in termini di

to con l'aeroporto

nocchio i trasporti

te

silenzio da parte

mobilità.

di

collegamento con il

Fontanarossa e il

nella nostra città e a Siracusa i settore dei

dell'Amministrazione Comunale, non cu-

Grandi aspettative in termini di Portuali-

Porto di Augusta; la

Trasporti Pubblici è

rante a garantire i di-

tà,

per l'assegnazione

realizzazione del Ter- minal dei Bus Urbani

al collasso e di fatto è un diritto negato e

ritto sacrosanto alla mobilità per tutti i cit-

della leadership della Port Autority, nella

ed

Extraurbani in cit-

mai sufficientemente

tadini, per gli anziani,

nuova ridefinizione

tà, sfruttando l'area

attensionato. Insuffi-

disabili, studenti e la-

dei

porti. Il Porto di

dell'ex scalo merci

cienza, inadempienza

voratori.

Augusta ha caratte-

Adozione di una pianta organica e nuovo direttore del settore

Il coordinamento salute mentale vuole incontrare il direttore asp

Il Coordinamento di Siracusa “Si può fare Per il lavoro di Comu-

nità” scrive al Diretto- re Generale della ASP

di Siracusa, Salvatore

Brugaletta per una ri- chiesta di incontro su documento esitato dai

tavoli di concertazio-

ne locale per la co-

struzione del PAL.

Il Coordinamento di

Siracusa ha partecipa-

to ai tavoli di concer-

tazione per la Salute Mentale Adulti c/o lo SMA 1. Alla fine degli incontri è stato

Adulti c/o lo SMA 1. Alla fine degli incontri è stato In foto, il direttore dell’Asp,

In foto, il direttore dell’Asp, Brugaletta.

esitato un documento

che il Direttore dello SMA 1 dr. Cappellani

ha inviato al Coordi-

natore del Diparti- mento dr. Cafiso. Non avendo avuto

esito alcuna delle pro- poste emerse dal tavo-

lo, chiediamo con Lei

un incontro urgente per affrontare i con- tenuti del documento e per approfondire in

particolare i seguenti punti:

1) Mancanza della nomina del Direttore

di Dipartimento Sa-

lute Mentale e Tos- sicodipendenze con conseguente difficoltà dell'attività di tutto il Dipartimento. Questa situazione di stallo permane da circa un anno e mezzo. 2) Adozione di una pianta organica che penalizza gli aspet- ti socio-riabilitativi con la diminuzione di un'unità di assistente sociale e di terapista della riabilitazione, mentre ci saremmo aspettati un aumento sia di assistenti so- ciali, sia di psicologi che di terapisti della riabilitazione anche alla luce dell'approva- zione del D.A. 11-09- 2015 sulla definizione dei percorsi di cura

nei DSM.

22 DiceMbRe 2015, MARTeDì

•

Sicilia 9 SiracusaCity

E’ accaduto nel mese di novembre in provincia di Latina

si finge medico dell’Inps per derubare un anziano

Protagonista dell’episodio è la ventisettenne Angela Fiaschè da Città Giardino, accusata di furto e sostituzione di persona

Si era finta dipendente

medico dell’Istituto nazio- nale dei previdenza sociale

per

farsi ospitare in casa da

un

anziano al quale aveva

prospettato una fantoma-

tica visita di controllo per comprendere se cambiare

i farmaci somministrati. A

distanza di circa un mese

dall’episodio, i carabinie-

ri della stazione di Priolo

Gargallo, hanno eseguito un’ordinanza applicativa

di

misura cautelare emes-

sa

dal Tribunale di Latina,

a carico di Angela Fiaschè

di 27 anni, che deve adesso

rispondere dei reati di fur-

to in abitazione aggravato

e sostituzione di persona.

fur- to in abitazione aggravato e sostituzione di persona. In foto, pattuglia dei carabinieri. Carabinieri della

In foto, pattuglia dei carabinieri.

Carabinieri della Stazione

le di previdenza sociale

neva custodita la somma,

Carabinieri, gli ha tolto di

di

Priolo Gargallo, in ese-

si introduceva all’inter-

distraendolo con la scu-

mano il cellulare gettan-

cuzione di un’ordinanza applicativa di misura cau-

no dell’abitazione di un 82enne residente in un pa-

sa di dover procedere ad una visita medica. Com-

dolo a terra. Al termine delle formalità di rito, la

telare emessa dal Tribuna-

ese della provincia di La-

plessivamente, la Fiasché

donna è stata sottoposta

le

di Latina, hanno tratto

tina. Una volta in casa la

ha sottratto 200 euro alla

in regime di arresti domi-

in

arresto Angela Fiasché

donna, approfittando delle

malcapitata vittima essen-

ciliari presso la sua abi-

di

27 anni, classe 1988,

condizioni di inferiorità

do riposta in camera da

tazione di Città Giardino

con precedenti di polizia

fisica e psichica dell’an-

letto una quarta banconota

dai Carabinieri di Priolo

anche specifici, per furto

ziano, dietro il pretesto di

da cinquanta euro. All’ar-

Gargallo, attivati dai col-

in

abitazione aggravato e

verificare alcuni farmaci

rivo della figlia dell’82en-

leghi della Compagnia di

sostituzione di persona. I

prescrittigli ed essersi fat-

ne, l’arrestata si è data a

Terracina e della Stazione

fatti risalgono al novem-

ta mostrare tre banconote

precipitosa fuga a bordo di

di Roccagorga che hanno

bre scorso allorquando

da cinquanta euro, se ne è

una vettura guidata da un

condotto le tempestive in-

la donna, qualificandosi come sedicente medico dell’Istitutio naziona-

impossessata appena nota- to il luogo – la camera da letto – in cui l’82enne te-

complice; prima di fuggi- re, resasi conto che l’an- ziano stava chiamando i

dagini che hanno portato all’individuazione della responsabile.

Rubacarciofi

arrestato

daicarabinieri

Si era intrufolato un fondo agricolo dove ha raccolto un in- gente quantitativo di carciofi che avrebbe poi venduto a ignari acquirenti. L’azione, però, è stata intercet- tata da una pattuglia dei carabinieri della stazione di Cassibile, che controllano ormai da tempo in maniera capillare le zone di campagna adiacenti al centro abitato della frazione siracusana, riuscendo a indivi- duare e ad arrestare il presunto autore del furto. Le manette sono scattate, nella flagran- za del reato di furto aggravato, nei con- fronti del siracusano Michael Battaglia di 24 anni. Secondo la rico- struzione di quanto avvenuto, l’indagato avrebbe provocato un foro alla rete metallica perimetrale riuscendo così a introdursi all’in- terno di un’azienda agricola di contrada Sant’Elia. In breve tempo è riuscito a raccogliere e quindi a trafugare un quintale e mezzo di carciofi che aveva riposto in alcuni sacchi di juta.

Denunciato un ventitreenne a Noto

aggredisceinfermieri al pronto soccorso

Nel corso della serata di domenica pas-

In foto,

sata, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomo-

l’ospe-

bile del Norm della Compagnia di Noto

dale

sono intervenuti presso il pronto soccorso

Trigona

dell’Ospedale “Trigona” a seguito di ri- chiesta di intervento pervenuta sul numero

di Noto.

di

emergenza 112 per una segnalata lite in

atto. Giunti sul posto i militari hanno escusso a

sommarie informazioni i presenti al fine di ricostruire quanto accaduto poco prima e, a conclusione degli accertamenti, hanno de- ferito in stato di libertà per i reati di danneg- giamento e minacce a pubblico ufficiale L. L., cdi 23 anni, già noto alle forze dell’ordi-

ne in quanto gravato da precedenti di poli-

zia e tratto in arresto lo scorso 14 dicembre in flagranza dei reati di violenza, minaccia

14 dicembre in flagranza dei reati di violenza, minaccia immediate cure mediche. Invitato a star calmo

immediate cure mediche. Invitato a star calmo e ad attendere il suo turno l’uomo ha iniziato ad agitarsi colpendo con due violenti pugno e danneggiando la porta in legno di un ufficio del pronto soccorso. Invitato alla calma, l’uomo iniziava a minacciare verbalmente gli infer- mieri ed il medico di turno, venendo riportato alla calma solo dall’intervento dei Carabinieri.

e resistenza a pubblico ufficiale in quanto aveva minacciato gli infermieri e aggredito una guardia giurata sempre all’interno del pronto soccorso dell’ospedale “Trigona”. Nel corso della serata di ieri l’uomo, sot- to l’effetto dell’alcol, si era recato presso il pronto soccorso dell’ospedale di Noto as- serendo di star male e di aver bisogno di

Nel Siracusano 10

Nel Siracusano • 10 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì EVENTI a Palazzolo un Natale di

Sicilia 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì

Siracusano • 10 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì EVENTI a Palazzolo un Natale di tradizione

EVENTI

a Palazzolo un Natale di tradizione

Un Natale all’insegna della tradizione quello che si svolgerà a Palazzolo, con eventi dedicati alla musica ma allo stesso

tempo alla valorizzazione dei luoghi. Come

da

tradizione ci saranno due presepi viventi

in

due luoghi caratteristici del paese: nel

quartiere della Matrice e nel quartiere di San

Michele. Il primo è curato dall’associazione Pro Loco, l’altro dall’associazione Cibele. I presepi verranno inaugurati venerdì 25 e si

potranno ammirare dalle 17 alle 20,30. I pre- sepi resteranno aperti anche il 26 dicembre, domenica 27, venerdì 1 gennaio, domenica 3 gennaio e mercoledì 6 gennaio. Ricco poi

il calendario delle iniziative del Natale in

paese arricchito dalle luci caratteristiche di questo periodo per le strade e sulle chiese e dall’Albero più alto di Sicilia sulla faccia-

ta della basilica di San Sebastiano a cura

dell’associazione Icaro. A Palazzo Vaccaro

di via Maestranza, dove si trova il “Museo

dei Viaggiatori in Sicilia”, si può ammirare

la

mostra di arte contemporanea “Ananke”

di

Salvo e Federico Alibrio e Salvo Alibrio.

Inoltre il 25, 26, 27 dicembre e l’1, 2, 3, 6 gennaio all’Antico frantoio di via Tasso ci sarà “Creazioni di Natale all’antico franto- io, l’arte del “riuso” e del “fai-da-te” nella realizzazione dei presepi”, iniziativa a cura dell’associazioneAede. Domenica 27 dicem- bre alle 19 la Basilica di San Paolo ospiterà il concerto“In Dulci Jubilo” con il Coro San PaoloApostolo e Giuseppe Cucumetto all’or- gano. Sabato 2 gennaio si potrà ammirare il

presepe vivente nel quartiere Matrice mentre alle 18 al palazzo del Municipio nella Sala Verde, Guglielmo Tasca presenterà il suo ultimo cd “Gesù proteggimi” con Giusep-

pe Di Mauro e Alberto Fidone e alle 19,30

nella Chiesa di San Sebastiano “Natale con

la musica nel cuore”, concerto del Coro dei

piccoli. Domenica 3 gennaio appuntamento

con il “Tombolone dell’Avis” .

Natale di solidarietà al convento dei frati

Un piccolo gesto

di affetto e di carità

spalanca le porte alla misericordia di Dio, accoglie e fa proprio il messaggio giubilare della nuova evange- lizzazione racchiuso nell’Anno Santo. E’ in queste poche battute

che si può sintetizzare il senso del “Merca- tino di Natale”, alle- stito dall’equipè del servizio “Missio ad Gentes” della Provin- cia religiosa dei Frati minori Cappuccini di Siracusa composta da frà Emiliano Strino (responsabile) e padre Giuseppe Pecorella nel chiostro del con- vento, il cui ricavato sarà interamente de- voluto all’associazio- ne “Cento mamme per cento bambini”, che da diversi anni si occupa dell’adozio-

bambini”, che da diversi anni si occupa dell’adozio- Gli stand al comnvento di Sortino. messaggio che

Gli stand al comnvento di Sortino.

messaggio che la co- munità di Sortino ha fatto proprio mobili- tandosi per la causa delle missioni gestite all’estero dai frati. Decine e decine di

volontari, alla vigilia, ma anche nei giorni successivi, hanno do- nato oggetti piccoli

sono stati realizzati

da

chef rinomati ma

da

mamme e zie che

non hanno esitato a mettersi ai fornel-

li per portare la loro

maestria fuori dalle pareti domestiche. Ed ancora, le crostate di albicocca e di ricotta preparate con ingre-

dienti genuini. E poi,

i

biscotti di mandorle

e

quelli alla cannella

e

al burro, il liquore

al

cioccolato, la tradi-

zionale “pignoccata”

e i “piretti”, tanto per citare alcuni dei pro-

addobbi tipicamente natalizi che nell’in- sieme hanno ricreato

dotti tipici del luogo, che hanno fatto da ala alla ricotta calda of-

l’atmosfera tenera dei mercatini del Nord Europa. Così, sulle tavole imbandite han-

ferta dai frati sabato sera, cucinata da fra’ Nino, accompagnata dal “vin brulè” cotto

no

fatto bella mostra

da

fra’ Luigi, al cen-

di

sé i dolci e altre

tro del chiostro del

prelibatezze per i

convento. Ma opere

quali sono stati scelti

d’autore possono es-

gli ingredienti adatti

sere definite anche

ai bambini e più in

generale alle persone che soffrono di ce- liachia. Ma anche i panettoni mignon che ritraggono la “Fa- miglia di Nazareth”, vere e proprie “opere d’arte” culinaria se si considera che non

alcune creazioni ori- ginali come gli angeli

realizzati con la pasta,

i

pupazzi creati con

le

calze di spugna, il

presepe allestito den-

tro un guscio di noce

vera proveniente da Spello, le tegole in decoupage raffigu- ranti la natalità, le composizioni flore- ali in carta ciascuna

delle quali contenen-

ti un messaggio di

pace. Non è mancato

lo

stand dei prodot-

ti

etnici fatti a mano

realizzati in stoffa, bambù, lana e legno provenienti dai vil- laggi di Kenia, Ma- dagascar, Isole Fiji. “L’affluenza è stata grande – commenta fra’ Emiliano Strino

e

-. La gente ha rispo- sto al nostro invito

di solidarietà. Siamo

contenti di fare un

piccolo dono e di ave-

re creato un ponte tra

Sortino, il Brasile ed

il Libano. Per questo

non finiremo mai di

ringraziare tutti per il gesto di aiuto concre-

to che è stato portato”. R.L.

ne

e dell’accoglienza

e

grandi da mettere

dei bambini disagiati

in

vendita, ma anche

che vivono in Brasile,

artigiani e commer-

ed

al Progetto Acco-

cianti del luogo che

glienza di famiglie di rifugiati e immigrati in Beirut promosso dai Frati Cappuccini del Libano. Quattro giorni vissuti all’in- segna della carità, un

hanno consegnato le loro creazioni ai frati che le hanno messe in bella mostra nei quat- tro stand che sono stati allestiti nel chio- stro e abbelliti dagli

che sono stati allestiti nel chio- stro e abbelliti dagli Tardonato Mattia Corrado, 3^ media. 3°

Tardonato Mattia

Corrado, 3^ media.

3° Istituto comprensi-

vo “ Maiore “ (4 seg- gi): Gibella Alessia 5^ elementare; Ros- sitto Frida 3^ media; Cavarra Giole Vin- cenzo 5^ elementare; Salonia Salvatore 3^ media. Alla prima votazio- ne subito eletto il Sindaco dei ragazzi, come detto, Agnese

Morgante Agnese, e Vicesindaco Tardona-

to Mattia Corrado, 4° Istituto comprensivo “Aurispa”. “Con l’e- lezione del Sindaco

dei

Ragazzi – dichia-

ra

il Presidente del

Consiglio Comunale, dottor Corrado Fi- gura, – si è concluso l’iter che ha ridato vita al Consiglio Co- munale dei Ragazzi , strumento importante

Le elezioni tenute al palazzo Ducezio di Noto

agnese Morgante eletta baby sindaco

Si sono tenute pres-

so l’aula Consiliare

di Palazzo Ducezio,

alla presenza del Pre- sidente del Consiglio Comunale, Corrado Figura, degli studen-

ti, dei docenti e dei

genitori, l’ elezio-

ni per il rinnovo del Sindaco dei Ragazzi. Il progetto di rinno-

vo del Consiglio Co-

munale dei Ragazzi, fortemente voluto dal

Presidente Figura, si è concluso con l’elezio-

ne a nuovo Sindaco

dei ragazzi di Agne-

se Morgante, del 2° Istituto comprensivo “Melodia”. La seduta è stata caratterizzata da gioia e serietà, ma- nifestando un grande senso di democrazia durante le fasi che hanno portato all’e- lezione. Presenti di- ciannove consiglieri sui venti convocati :

2° Istituto comprensi- vo “Melodia” (8 seg- gi): Toro Federico, 5^ elementare; Gintoli Giorgio , 2^ media,; Said Salih, 3^ media; Morgante Agnese, 5^

elementare; Di Mar- tino Erik, 2^ media; Urso Antonio, 3^ me-

dia; Zavattieri Ludo- vica, 5^ elementare; Simba Pharell Sa- muel,5^ elementare.

4° Istituto comprensi-

vo “Aurispa” (8 seg- gi): Basile Chiara, 5^ elementare; Civello Simone , 5^ elemen- tare; Spada Gabriele, 3^ media; Cosentino Sara, 2^ media; Bran- caforte Andrea, 3^ media;- Ali Gabrie- le, 1^ media; Minniti Giorgia, 1^ media;

22 DiceMbRe 2015, MARTeDì

Minniti Giorgia, 1^ media; 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì • S i c i l i a
Minniti Giorgia, 1^ media; 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì • S i c i l i a

Sicilia 11 Sicilia

S i c i l i a 1 1 • S i c i l i

PatriziaMessinadenarorestaincella,

evitarecollegamentoconfratellolatitante

Era stata condannata il 31 marzo a 13 anni dal tribunale di Marsala

condannata il 31 marzo a 13 anni dal tribunale di Marsala Patrizia Messina Denaro Il rientro

Patrizia Messina Denaro

Il rientro a casa di Anna Patrizia Messina Denaro consentireb- be al fratello Matteo

Messina Denaro un collegamento con gli altri soggetti mafiosi operanti sul territo-

rio. Ecco perchè l a donnadeve restare in custodia cautelare in carcere.

Inoltre sfruttando il peso del suo cognome

le sarebbe facile reite-

rare condotte estorsi- ve. Lo ha stabilito la Cassazione, confer- mando l'ordinanza

emessa a settembre dal tribunale del riesame

di Palermo, che aveva

rigettato la richiesta della donna di andare

ai domiciliari. La de-

cisione è stata presa

in camera di consiglio

dalla seconda sezione

L’editoreMariociancioprosciolto

“Ilfattononcostituiscereato”

Sono ben ottantamila le pagine di intercet- tazioni, visure came-

rali, fotografie, rela-

zioni e affari, 7 anni

di indagini, l'inter-

vento di Guardia di finanza e Carabinieri

e una lunga inchiesta condotta dai Pm An- tonino Fanara e Aga- ta Santonocito. Cian- cio è stato assistito

da Carmelo Peluso,

che ha preferito non commentare, l'avvo-

cato ha ripercorso,

a porte chiuse, tutti gli episodi contestati dalla magistratura, dal Pua, mega pro- getto di cementifica- zione della Playa da realizzare in parte sui terreni di Ciancio, al villaggio per ameri- cani di Lentini. Secondo il legale Peluso la mafia non avrebbe avuto alcun ruolo negli affari dell'editore catane- se. Per sostenere le sue tesi l'avvocato

catane- se. Per sostenere le sue tesi l'avvocato ha citato l'elenco dei magistrati amici dei soci

ha citato l'elenco dei magistrati amici dei soci di Ciancio. Ed proprio su queste di-

penale il 9 dicembre. Patrizia, considerata figura di spicco del

clan di Castelvetrano, era stata condannata

il 31 marzo a 13 anni

dal tribunale di Mar- sala: alla donna erano stati originariamen- te contestati i reati di associazione mafiosa, estorsione e tentata

estorsione, ma il tribu-

nale aveva riqualifica-

to l'accusa in concorso

esterno in associazio-

ne mafiosa e aveva as- solto l'imputata da una

delle accuse di estor- sione.

chiarazioni difensive che il Gup dovrà ri- flettere, consapevole che non deve emet- tere una sentenza ma

stabilire se gli indizi raccolti a carico di Ciancio sono idonei

a sostenere l'accusa in giudizio. L'ombra della mafia

è una costante negli

affari di Ciancio se- condo quanto emerge dagli atti della magi- stratura. Non si con- tano i verbali dei col-

laboratori di giustizia,

a partire da Santo La

Causa, che parlano dei piani di cosa no- stra per gestire gli ap- palti.

Nominati i consulenti per la perizia psichiatrica di Veronica Panarello

Andrea Reale, gup

del tribunale di Ra-

gusa, ha conferito l'incarico ai due consulenti che si

occuperanno della

perizia psichiatrica

di Veronica Pana-

rello, la giovane donna indagata per

l'omicidio e l'occul- tamento del cadave- re del figlio Loris, trasferita il mese scorso dal carcere

di Agrigento all'o-

il mese scorso dal carcere di Agrigento all'o- spedale psichiatrico giudiziario di Bar- cellona Pozzo di

spedale psichiatrico giudiziario di Bar- cellona Pozzo di

Gotto.

Si tratta di Roberto Catanesi ed Euge- nio Aguglia, due tra i massimi esperti nel

settore. Anche l'avvocato difensore dell'inda- gata, Francesco Vil- lardita, ha nominato

i propri consulenti

di fiducia per la pe- rizia psichiatrica, così come le parti civili. Nella seduta di oggi c'era in aula la gio- vane donna, che ha chiesto al gup di re- stare nell'ospedale psichiatrico giudi- ziario di Barcellona. L'udienza è stata aggiornata al 17 marzo prossimo.

Palermo,“cieco”dal1990

partecipava a tornei di softair

Scovato dalla Guardia di Finanza su social network

Cieco a causa di “un grave decifit visivo riscontrato 25 anni fa” da una commis- sione medica di Pa- lermo. In realtà ci vedeva benissimo, al punto che la guardia

di finanza di Varese

lo ha scovato su Fa-

cebook dove esibiva

le sue partecipazioni

a un torneo di sof-

tair. L’uomo adesso risulta indagato. Sul social network ave- va “coraggiosamen- te” postato alcuni video e immagini mentre “giocava”

sulle colline lombar- de con altre persone in uniforme mime- tica, e si divertiva nelle immersioni su- bacquee.

I primi sospetti da

parte della Fiamme Gialle sono emersi

a seguito del moni-

toraggio dei social media. Poi le accu- rate indagini e la cla- morosa scoperta. Il softair (definito an- che come tiro tattico

sportivo) è l’attività ludico-sportiva in

costante ascesa che è basata sulle tatti- che militari. Si gioca, insomma, a fare la guerra. L’uomo nel 2006, a seguito di un ban- do di concorso per posti riservati a di- sabili, era stato as- sunto come centrali-

nista non vedente in

un’amministrazione pubblica, poiché in possesso dei requisiti previsti. A scatenare la curiosità della Fi- nanza è stato però un controllo effettuato nel 2011, nel quale la commissione medica Superiore dell’Inps di Varese aveva ac- certato che la carenza visiva, pur presente, non era così invali-

dante da giustificare la pensione di invali- dità e i requisiti pre-

visti per l’assunzione ed il mantenimento del posto di lavoro. Oltretutto al finto cieco era stata anche erogata anche una pensione di invali- dità e di sostegno al lavoro.

ancoraguastiallacondotta, Messina di nuovo senz’acqua Messina di nuovo senz'acqua, ma il pro- blema questa volta

ancoraguastiallacondotta, Messina di nuovo senz’acqua

Messina di nuovo senz'acqua, ma il pro- blema questa volta dovrebbe risolversi in poche ore. A comunicarlo è il direttore dell'Amam, azienda meridionale acque di Messina, Luigi La Rosa. Il danno si è verificato anche questa volta nella condotta di Fiumefreddo ed è avve- nuto a Forza d'Agrò, per una rottura del tubo e una conseguente perdita idrica pro- veniente da un muro di sostegno dell'ac- quedotto. Ieri dovrebbero essere stati ultimati i lavo- ri, e oggi ci dovrebbe essere il ritorno alla normale erogazione.

Sicilia 12

Sicilia • 12 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì corsellocondannata,avrebbeutilizzato
Sicilia • 12 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì corsellocondannata,avrebbeutilizzato

Sicilia 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì

Sicilia • 12 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì corsellocondannata,avrebbeutilizzato

corsellocondannata,avrebbeutilizzato

l’autobluaspesedellaRegione

Accusata di pecu- lato inflitta anche l'interdizione dai pubblici uffici per due anni

La dirigente generale del dipartimento La- voro della Regione Anna Rosa Corsello è stata condannata per peculato a due anni e mezzo ed è stata anche interdetta per due anni dai pubblici uffici. Se- condo la ricostruzione del pubblico ministero Sergio Demontis, ac- colta dal collegio del tribunale presieduto da Fabrizio La Cascia, la

collegio del tribunale presieduto da Fabrizio La Cascia, la Anna Rosa Corsello Corsello avrebbe uti- lizzato

Anna Rosa Corsello

Corsello avrebbe uti- lizzato l'auto blu tra il 2004 e il 2011 percor- rendo oltre 122 mila chilometri a spese del- la Regione: oltre 500 viaggi tra Palermo e

Cefalù, dove la Corsel- lo risiedeva, che però non avrebbe potuto compiere con l'auto di servizio. Il peculato ri- guarda anche le spese di carburante

crepe sul ponte di corso calatafimi

PALERMO - Una crepa nel viadotto che incrocia viale Regione Siciliana, a Paler- mo, con corso Calatafimi ha fatto scattare

i

controlli. Vigili del fuoco, vigili urbani

e

protezione civile hanno compiuto ieri

mattina le prime verifiche statiche nel ponte

e la carreggiata è stata chiusa per mezz'ora.

Sarà necessario un nuovo sopralluogo per stabilire le cause della crepa e gli interventi da eseguire. I controlli sono stati sospesi a causa dell'intenso traffico provocato dalla chiusura dell'asse stradale.

e di pedaggio addebi- tati sul Telepass della Regione. La dirigente si è sem- pre difesa sostenendo che in quel periodo gestiva anche l'ufficio

del Lavoro di Cefalù dove si recava quoti- dianamente. La Cor- sello è anche indagata per istigazione alla corruzione in un altro processo.

schifani:“sefossistatodeputatoregionale

avreivotatolasfiduciaacrocetta

avreivotatolasfiduciaacrocetta Renato Schifani base parlamentare e da tanti elettori che

Renato Schifani

base parlamentare e da tanti elettori che sono rimasti perples-

si da questa scelta di

manifestare palese-

mente una fiducia ad un Governo con cui

ci si è misurati in ma-

niera dialettica e che

si è contrastato per le

anomalie e le gravi

responsabilità che si

è

assunto nel guida-

re

la Sicilia in questi

anni. Il voto di fidu- cia parla da sè, votare la fiducia ad un Go- verno pone una posi- zione politica chiara:

ovvero stare nel go- verno politicamente. Rispetto la posizione del Ministro Alfano sulla vicenda che è certamente autorevo- le, può capitare ogni tanto di avere punti di vista diversi”.

Renato Schifani, ca- pogruppo Ap al Se- nato, commenta il voto contrario alla sfiducia al Governa- tore siciliano Rosario Crocetta, espressa dai deputati regiona- li dell’Ncd. “Verifico che ci sono posizioni diversificate nel mio partito e questo mi dispiace. Io rimango dell’idea che se fossi stato deputato regio- nale avrei votato la sfiducia a Crocetta”.

regio- nale avrei votato la sfiducia a Crocetta”. Un commento non in linea con le posizioni

Un commento non in linea con le posizioni espresse dal Ministro

dell’Interno, Angeli- no Alfano, sull’argo- mento. Due posizioni espresse stamane, a margine della pre- sentazione del libro del Ministro “Chi ha paura non è libero”, che si è tenuta a Pa- lermo, a Palazzo dei Normanni. “Mi augu- ro si faccia chiarezza su quel che sta acca- dendo in Sicilia – ha aggiunto – perche’ si rischia di essere male interpretati da una

Palermo, sequestrata una discoteca abusiva La polizia di Stato ha eseguito un decre- to di

Palermo, sequestrata una discoteca abusiva

La polizia di Stato ha eseguito un decre- to di sequestro preventivo della discote-

ca "Le Candele" in via Lanza di Scalea a Palermo. E' stato indagato anche il titolare per i re- ati di apertura abusiva di luoghi di pub- blico spettacolo o trattenimento e som- ministrazione di bevande alcooliche a minori. Il provvedimento è stato emesso dal Gip del Tribunale di Palermo Maria Pino su richiesta del pm Luca Battinieri. L'indagine è nata dalla denuncia della mamma di un ragazzo di 13 anni, che dopo avere bevuto della vodka all'inter- no del locale, in occasione di una festa scolastica, si era sentito male ed era stato ricoverato in ospedale. Nel corso dei controlli si è accertato che la discoteca era senza autorizzazione da parte della commissione comunale di vi- gilanza per i pubblici spettacoli.

Il New York Times parla delle bellezze del capolugo

L’Amministrazione

comunale di Paler- mo, rende noto che a

dedicare un servizio

al capoluogo sici-

liano è questa volta

il New York Times,

che nella sua edi- zione online del 18 dicembre ha pub- blicato un articolo della giornalista Ingrid K. Williams

che descrive un suo fine settimana nel capoluogo. Dal Capo

ai Quattro Canti,

dal Porto al Teatro Massimo, dal Foro

Italico alla Galleria

di Arte Moderna,

dalla Cattedrale alla Cappella Palatina e Villa Bonanno, pas- sando ovviamente per la descrizione di

tante pietanze tipiche

di diversi locali

cittadini, l’articolo descrive le principali

attrazioni turistiche, culturali e culinarie della citta’, sottoli- neandone il percorso

di rinascita.

Esemplare quanto scritto a proposito del Teatro Massimo:

“dopo un decen- nio di decadenza,

dovuto a problemi di bilancio e problemi

di corruzione, il piu’

grande teatro lirico d’Italia sta rico-

struendo la sua repu- tazione, grazie agli spettacoli prodotti”. Nell’articolo e’ più

volte sottolineata la ricchezza cultura-

le

della città, fatta

di

unione fra stili,

culture ed epoche di-

verse, simboleggiata

dalla Galleria di Arte Moderna, ospitata

in un complesso di

strutture che datano fin dal XV secolo. “Ancora una volta dopo il Financial Times e Swide, una grande testata in- ternazionale dedica attenzione a Palermo e alla sua rinnovata capacita’ di essere citta’ accogliente per i turisti”.

22 DiceMbRe 2015, MARTeDì

per i turisti”. 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì • Sicilia 13 • Italia Bossetti, chiesti i domiciliari
per i turisti”. 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì • Sicilia 13 • Italia Bossetti, chiesti i domiciliari

Sicilia 13 Italia

22 DiceMbRe 2015, MARTeDì • Sicilia 13 • Italia Bossetti, chiesti i domiciliari conbraccialettoelettronico

Bossetti, chiesti i domiciliari conbraccialettoelettronico

Ieri ultima udienza prima della pausa natalizia del pro-

cesso a carico di Massimo Bossetti

“Non volevo calun- niare nessuno”, lo ha detto stamani in aula Massimo Bossetti du- rante l’ultima udien- za prima della pausa natalizia, dopo aver chiesto di poter pren-

dere parola per discol- parsi dalla accusa di calunnia – reato che gli viene contestato oltre a quello di omi- cidio volontario – nei confronti di Massi-

quello di omi- cidio volontario – nei confronti di Massi- Massimo Bossetti mo Maggioni, suo collega

Massimo Bossetti

mo Maggioni, suo collega di lavoro al cantiere di Palazza- go all’epoca dei fatti

contestati. “Quella volta che ho parla-

to con il pm, era una

semplice esternazio-

Torino, evacuatalaMoleantonelliana perfalsoallarmebomba

Allarme bomba a Torino: una chiama- ta anonima, arrivata domenica al 112, ha spinto i carabinieri a intervenire nella zona della Mole Antonel- liana, facendo eva- cuare i visitatori del monumento-simbolo della città, sede del Museo Nazionale del Cinema. La voce dell’uomo al telefono avrebbe detto: “Tra un’ora e mezza scoppierà una

avrebbe detto: “Tra un’ora e mezza scoppierà una bomba alla Mole An- tonelliana”, riaggan- ciando subito

bomba alla Mole An- tonelliana”, riaggan- ciando subito dopo. Le forze dell’ordi- ne hanno disposto

l’evacuazione, men- tre è stato reso noto dall’Ansa che si è trattato di un allarme infondato. Ma la giornata di pau- ra non si è conclusa

qui: un’altra telefona- ta anonima, arrivata

ai carabinieri, ha an-

nunciato la presenza

di un ordigno nel cen-

tro commerciale “Le Gru”, al confine tra Grugliasco e Torino, che sarebbe dovuto esplodere alle ore 14.

ne di un sospetto:

sono sempre stato rispettoso, educato e gentile con il pm e da subito avevo det- to che non volevo accusare nessuno e solo dare un sospetto investigativo”, ha poi aggiunto l’imputato. Bossetti, infatti, du- rante il secondo in- terrogatorio seguito all’arresto, insinuò davanti al pm che Maggioni avrebbe potuto cercare di ‘in- castrarlo’, traspor- tando il suo Dna sul corpo di Yara Gam- birasio, dopo averlo estrapolato da alcuni attrezzi da lavoro di

sua proprietà o da uno straccio che gli aveva prestato. Tut- te accuse infondate, come è emerso dal- le indagini, e come lo stesso Maggioni (parte offesa al pro- cesso e costituitosi parte civile) ha ri- badito quest’oggi in aula durante la sua deposizione, dichia- rando la sua estranei- tà nei confronti del caso Gambirasio. L’udienza è stata poi caratterizzata da un colpo di scena: l’ina- spettata richiesta da parte dei legali del carpentiere degli ar- resti domiciliari.

Trenitalia, addioai biglietti chilometrici Dopo 22 anni di gloriosa esistenza Treni- talia rende noto che

Trenitalia, addioai biglietti chilometrici

Dopo 22 anni di gloriosa esistenza Treni- talia rende noto che dal 1° gennaio 2016 si dirà addio ai famosi tagliandi, fornendo come motivazione il “graduale passaggio

dalla carta al digitale necessario anche a causa dell’alto tasso di evasione dei bi- glietti chilometrici”. I biglietti, che non verranno più prodotti da gennaio, si potranno acquistare fino al 31 marzo e utilizzare fino al 30 giugno 2016 salvo esaurimento scorte.

casoBozzoli,

interrogatorio

allequattro

persone

indagate

Saranno interroga-

te oggi pomeriggio

le quattro persone

indagate nell’ambi-

to delle indagini sul

caso della scompar-

sa dell’imprendito-

re bresciano, Mario

Bozzoli. I due nipoti di Boz- zoli, Alex e Giacomo

Bozzoli, figli di Ade- lio, e i due dipen- denti della fonderia

di Marcheno, Oscar

Maggi e il senega- lese Abu, sono tutti accusati di concorso volontario in omici- dio e distruzione di cadavere. Intanto emergono indiscrezioni sulle indagini, secondo le quali Giacomo Boz- zoli avrebbe mani- festato a terze per- sone il proposito di uccidere lo zio, con il quale al lavoro i

rapporti pare fossero molto tesi: “Prima

o poi ammazzo lo

zio”, avrebbe detto il 36enne. Non solo,

molti sospetti gli in- quirenti li avrebbe- ro nei confronti di Oscar Maggi, un dei due operai indagati, che nei giorni suc- cessivi alla scompar-

sa del suo titolare si sarebbe informato

con qualcuno circa le temperature di fusio-

ne del titanio.

Pordenone, indagata per favoreggiamento

la fidanzata di Giosuè Ruotolo

Ennesima indiscre-

zione – visto gli ultimi risvolti nell’inchiesta

che da giorni parlano

di “arresti imminenti” – che confermereb- be la possibile svolta del caso dell'omici-

dio di Pordenone en-

tro Natale: Rosaria

Patrone, la fidanzata

di Giosuè Ruotolo,

sarebbe stata iscritta

nel registro degli in-

dagati con l’accusa di favoreggiamento nei

degli in- dagati con l’accusa di favoreggiamento nei Trifone Ragone e di Teresa Costanza confronti del

Trifone Ragone e di Teresa Costanza

confronti del militare campano e false atte- stazioni al giudice. La ragazza, che saba-

to scorso avrebbe ri- cevuto l’avviso di ga- ranzia, mercoledì 23 dicembre sarà sentita

insieme a Ruotolo: per

la 24enne si tratterà del quarto interrogatorio, ma quest’ultimo sta- volta la vedrà indizia-

ta,

a fronte delle recen-

ti

scoperte fatte dagli

inquirenti sui disposi-

tivi elettronici suoi e del militare di Somma Vesuviana: i due fi- danzati sono sospettati

di avere cancellato in

contemporanea solo alcuni dei messaggi scambiati.

Bergamo,indagatainfermiera per morti sospette in ospedale

Morti sospette, per presunto avvelena- mento da psicofarma- ci, nel reparto di Me- dicina dell’ospedale Antonio Locatelli di Piario, in provincia di Bergamo. Sarebbe infatti emer- so, nell’ambito di un’inchiesta finaliz- zata a constatare le esatte cause di nu- merosi decessi avve- nuti in clinica, che la morte di 5 pazienti

decessi avve- nuti in clinica, che la morte di 5 pazienti potrebbe essere sta- ta opera

potrebbe essere sta- ta opera di un’infer- miera del reparto, ora iscritta nel registro degli indagati.

Esteri 14

Esteri • 14 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì Paura durante la finale di Miss universo
Esteri • 14 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì Paura durante la finale di Miss universo

Sicilia 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì

Esteri • 14 Sicilia • 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì Paura durante la finale di Miss universo

Paura durante la finale di Miss universo un’autoimpazzitasi scagliacontrolafolla

Las Vegas, il tutto avveniva mentre si svolgeva la incoronazione di Miss Universo 2015, il bilancio è di un morto e circa 40 feriti

È di un morto e circa

40 feriti, 4 dei quali

in gravi condizioni, il

drammatico bilancio dell’incidente verifi- catosi a Las Vegas, in prossimità del Planet Hollywood Las Ve - gas Resort & Casino, dove si stava svolgen-

do la chiacchieratissi- ma finale del concorso

di bellezza, Miss Uni-

verso 2015, che ha in- coronato la reginetta sbagliata destando lo sconcerto del pubbli- co (come da video) e

della diretta interes- sata. Mentre dunque si stava celebrando la kermesse, fuori un’auto impazzita si è scagliata contro i passanti, travolgendo

i pedoni sul marcia-

piede. Come riferito

dalla Polizia, a bordo del mezzo c’era una donna, che dopo lo schianto ha invano tentato la fuga. Imme- diatamente bloccata

e arrestata, la respon-

sabile del folle gesto

bloccata e arrestata, la respon- sabile del folle gesto Luogo della tragedia – stato chiarito se

Luogo della tragedia

stato chiarito se di na-

che ancora non è

hanno inoltre riferito che con lei nell’auto

tura accidentale o vo-

ci

sarebbe stato anche

lontaria – è stata sot-

un

bambino di 3 anni,

toposta all’alcol test. Le forze dell’ordine

rimasto fortunata- mente illeso.

Eutanasia,muore

insvizzeraun’italiana

Dominique Velati,

militante radicale

e malata termina-

le, ha ottenuto il

suicidio assistito in Svizzera, a Ber- na, ed è deceduta il 15 dicembre. Lo ha reso noto Marco Cappato,

autodenunciandosi

per aver aiutato la donna e annuncian-

do l'iniziativa dei

Radicali di sostene- re economicamente

i malati terminali.

Bambini-kamikaze si fannoesplodere aduncheckpoint in Nigeria

Sono tre i bambi- ni-kamikaze, di età compresa tra i 10 e i 15 anni, si sono fatti esplo- dere contro un checkpoint nello stato del Borno, in Nigeria nordo- rientale, ucciden- do sei persone e ferendone almeno 24. A riferirlo sono fonti dell'esercito nigeriano, secondo le quali l'attentato non è stato riven- dicato anche se i sospetti cadono sul gruppo terroristico di Boko Haram. Il portavoce dell'esercito Sani Kukasheka Usman ha precisato che i tre piccoli kami- kaze si sono fatti detonare contro un checkpoint nel- la città di Beni- sheikh. Usman ha anche riferito di un'operazione con- tro Boko Haram, sempre nel Borno, durante la quale sono rimasti uccisi 12 terroristi.

fintabombasuvoloair france, fermati due passeggeri tra cui expoliziotto

Dopo il falso allarme bomba a bordo del volo Air France de- collato dall’isola di Mauritius e diretto a Parigi, che ieri 20 di- cembre ha costretto il comandante ad un atterraggio di emer- genza a Mombasa, in Kenya, la compagnia aerea oggi ha annun- ciato stamattina di aver sporto denun- cia contro ignoti per “messa in pericolo della vita altrui” pres-

ignoti per “messa in pericolo della vita altrui” pres- Aereo Air France so la procura di

Aereo Air France

so la procura di Bobi- gny.

A bordo del velivolo,

infatti, posizionata

dietro il vetro del ba- gno, è stata rinvenuta

una finta bomba con tanto di timer, che

ieri ha fatto scattare l’allarme terrorismo tenendo con il fiato sospeso tutta l’Europa

e facendo temere per i

459 passeggeri e i 14 membri dell’equipag- gio a bordo. Secondo un’ultim’ora diramata dai media

francesi, due passeg- geri a bordo del volo Air France, un uomo

e una donna che viag-

giavano insieme, ieri sarebbero stati po- sti in stato di fermo all’arrivo a Parigi. Uno di loro sarebbe un ex poliziotto in pensione della polizia dell’aria e delle fron- tiere.

danneggiatalascatolanera

delcacciarussoabbattutodaiturchi

danneggiatalascatolanera delcacciarussoabbattutodaiturchi Seriamente danneggiata la scatola nera del caccia russo

Seriamente danneggiata la scatola nera del caccia russo abbattuto dai turchi al confine con la Siria. Lo ha annunciato il generale Sergei Bainetov, spiegando che 13 dei 16 microchip sono distrutti mentre i restanti tre danneggiati. Gli esperti, infatti, non sono riusciti ad estra- polare i dati registrati. Per cercare di decifrare gli ultimi circuiti forse leggibili "ci vorrà - ha sottolineato Bainetov - molto tempo".

MarianoRajoyvincitoretenterà di formare un “governo stabile” in spagna

Mariano Rajoy, vin- citore delle elezioni, che hanno eletto un parlamento frammen-

tato, ha affermato che tenterà di formare un "governo stabile". Rajoy ha aggiunto che "inizia una tappa non facile". Il Psoe

di Pedro Sanchez in-

tanto ha annunciato che non appoggerà l'investitura a capo

del governo di Rajoy.

Il leader di Podemos,

a capo del governo di Rajoy. Il leader di Podemos, Iglesias: "Per la Spa- gna è

Iglesias: "Per la Spa- gna è tempo di com-

promesso storico".

arrestatidue

presunticompli-

ci degli attenta-

toridellestragi

di Parigi

presunticompli- ci degli attenta- toridellestragi di Parigi Aarrestate a Bru- xelles due perso- ne in seguito

Aarrestate a Bru- xelles due perso-

ne in seguito ad

una perquisizione compiuta a Dan-

saert, zona dei lo- cali fiamminghi

in

pieno centro,

di

fronte al quar-

tiere Molenbeek. Le manette sono

scattate a seguito

di un nuovo “so-

spetto importante”

su presunti com-

plici degli atten-

tatori delle stragi

di Parigi del 13

novembre scorso,

e riguarderebbero

diversi messaggi

di coordinamento

degli attacchi alla

capitale francese partiti dal Belgio.

Ne ha dato notizia

la Procura federale , che tuttavia non ha specificato qua-

le sia il capo d’ac- cusa nei confronti

dei due sospettati.

Intanto emergono nuovi dettagli sul terrorista jihadista ancora in fuga, au-

tore delle stragi di Parigi, Salah Ab- deslam, che la not-

te del 13 novem-

bre, poco prima di sparire nel nulla,

in lacrime e scon-

volto avrebbe con-

fidato ai suoi com- plici: “Vi prego, non mi tradite!”. L’indiscrezione è emersa dai verbali degli interrogatori

dei due amici che

quella sera lo an- darono a prendere al confine con la Francia.

22 DiceMbRe 2015, MARTeDì

al confine con la Francia. 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì • Sicilia 15 • Spettacoli Su Video
al confine con la Francia. 22 DiceMbRe 2015, MARTeDì • Sicilia 15 • Spettacoli Su Video

Sicilia 15 Spettacoli

Su Video 66 “Storia di una capinera“; “Una pallottola spuntata 2 e mezzo" Telesudest

“Il paradiso delle signore” Rai 1, “Boss in incognito”

Italia1“Misteroadventure”,Canale5“LabandadeiBabbiNatale”

su Rai 2

• Questa sera su Rai

uno andrà in onda la fiction "Il para- diso delle signore" alle 21:20. La trama

racconta la storia di una giovane ragaz- za che proviene da una famiglia umile

e che si trasferisce

insieme ai fratelli a Parigi.

• Su Rai 2 alle 21,10 il nuovo reality "Boss in Incognito" Cosa succederebbe

se il grande capo di

un'azienda si mi-

schiasse fra i propri dipendenti fingendo

di essere um dipen-

dente?

• In prima serata su

Rai tre alle 21,05 il film comico senti- mentale "Single a nozze" due avvo- cati divorzisti come hobby si imbucano nei matrimoni per rimorchiare le ra- gazze single. • Su Rete 4 alle

21,20 il telefilm "Il commissario Schu- mann" Un medico si imbatte casualmente davanti all'ospeda-

le in Sunny Ludigs,

una bambina di cin- que anni, scomparsa due giorni prima. Appuntamento su Canale 5 con il film

farmacie

Diurno (Orario 8,30 - 13 e 16,30 - 20):

TeRRAnoVA, Via Maestranza, 42 FicHeRA c.so Gelone, 91 TISIA, Via Tisia 52-56 S.PANAGIA V.le S. Panagia, 92-94

Intervallo (13 - 16,30) FicHeRA corso Gelone, 91 TISIA,

Via Tisia, 52-56

Notturno (orario 19,30 - 8,30):

TISIA Via Tisia, 52-56

"La banda dei Bab-

bi Natale" La notte

della vigilia di Na- tale, Aldo, Giovanni

e Giacomo - uniti

dalla passione delle bocce - finiscono in

questura, accusati di essere tre ladri.

• Nuova stagione

su Italia 1 alle 21,20

del programma di

attualità "Miste- ro Adventure" La squadra di acchiap- pa misteri si arric- chisce della pre- senza di due nuovi intrepidi inviati pronti a partire alla volta di mete lon- tane alla ricerca di

vecchie leggende. • Questa sera in tv su Video 66 canale 286 in prima serata alle 21 trasmette- remo il “Storia di una capinera” Una giovane che sta per prendere i voti è co- stretta a tornare a casa per pochi gior-

ni. Si innamora, ri- cambiata, del fidan- zato della sorella.

Tuttavia rientrerà in

convento e divente-

rà suora per morire

pochi mesi dopo. In

seconda serata alle 23.30 “Seven”.

Ci sono sette delitti

ispirati ai sette pec- cati capitali. Inca- ricati delle indagini sono il giovane Pitt e il vecchio Free- man • Per la pro- grammazione tv su Telesudest canale 678 in prima serata alle 21.30 trasmet- teremo “Una pal- lottola spuntata 2 e mezzo” Il poliziotto Drebin e Jane aiu- teranno il presiden-

te degli Stati Uniti

Bush a scoprire gli intrighi dei distrut- tori dell'aria pulita. Alle 23.45 in onda “Violent cop” Azu- ma è un poliziotto che ricorre alla vio- lenza per dirimere ogni questione. Du- rante delle indagini emerge il coinvolgi- mento di un suo col- lega e amico.

il meteo
il meteo

Siracusa

cielo poco nuvoloso. Vento da nord con in- tensità di 8 km/h. Raffiche fino a 10 km/h. Temperature comprese tra 11°c e 18°c . Quota 0°c a 2900 metri.

Siracusa
Siracusa

stasera in TV

Rai 1

Rai 2

Rai 3

Video 66 (286)

18:45 - L'eredità

18:18 - Meteo 2

18:10 - Geo

13.45

TG 66

20:00 - Telegiornale

18:20 - TG 2

19:00 - TG3

14.45

Documentario

20:30 - Affari tuoi

18:50 - Hawaii Five-0

19:30 - TG Regione

15.30

Film

raddoppia

Sventura

19:53 - TG Regione Meteo

17.15

cartoni

21:20 - Panariello sotto

19:40 - Telefilm N.C.I.S.

20:00 - blob

20.15

Documentario

l'albero 23:15 - TG1 60 Secondi

20:30 - TG2 20.30 21:00 - Zio Gianni era

20:15 - #TreTre3 20:35 - Un posto al sole

21.00

Film Storia di una capinera

23:19 - Panariello sotto l'albero

Glaciale 21:14 - il grande e potente oz

21:05 - ballarò 23:00 - TG3

23.30

Film Seven

00:00 - Petrolio

23:30 - TG 2

23:30 - TG Regione

00.45

TG 66

01:15 - TG1 notte

23:45 - Pre Fatti Unici

00:00 - Geo (R)

01.15

Documentario

Rete 4

canale 5

italia 1

telesudest (678)

18:51 - Anteprima Tg4

18:14 - Meteo.it

18:18 - camera cafe'

13.45

TG 66

18:55 - Tg4 - Telegiornale

18:17 - Un Principe Per

18:23 - The Store Of My

14.45

Documentario

19:28 - Meteo.it

Mamma - 2 Parte

Life

15.30

Film

19:30 - Tempesta D'amore

18:45 - Avanti Un Altro!

18:30 - Studio Aperto

17.15

cartoni

20:30 - Un Anno Dalla

19:44 - Tg5 - Anticipazione

18:58 - Meteo.it

17.45

Film

Vostra Parte

19:45 - Avanti Un Altro!

19:00 - I Simpson -- Tor-

20.15

Documentario

21:15 - Sentieri Selvaggi

20:00 - Tg5

menti Di neve

21.30

Film

- 1 Parte 21:58 - Tgcom

20:39 - Meteo.it 20:40 - Striscia La Notizia

19:25 - C.S.I. - Scena Del crimine -- Gareth

Una pallottola spuntata 2 e mezzo

22:00 - Meteo.it

-- La Voce Dell'invadenza

20:20 - C.S.I. - Scena Del

23.30

Film

00:15 - Tempesta D'amore

21:11 - natale Acastlebury

crimine

Violent cop

18:55 - Tg4 - Telegiornale

Hall - 1 Parte

21:10 - Gotham -- Arkham /

1.00 Documentario

19:28 - Meteo.it

22:05 - Tgcom

Viper / Spirito

01.30

Attualità

cinemaasiracusa

AURoRA - belvedere

(0931-711127) ore18:3020:30 “CHIAMATEMI FRANCESCO”

PLANETVASQUEZ(0931/414694)

ore18:10• 20:25

VacanZe ai caraibi

ore18:10• 20:25

STARWARSILRISVEGLIODELLAFORZA"

oDeon-Avola

(0957833939) ore19:0021:30 “BELLEESEBASTIEN”

Indirizzi utili asiracusa

taXi : Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980 Pronto interVento:

Soccorso pubblico di emergenza 113; carabinieri (pronto intervento) 112; Polizia di Stato (pronto intervento) 495111; Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311; Guardia di Finanza 66772; croce Rossa 67214; Municipio 451111; Prefettura 729111; Provincia 66780; Tribunale 494266; enel 803500; Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116; Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021; ospedali 724111; centro antidroga 757076; Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids (telefono verde) 167861061; ente comunale assistenza 60258

(telefono verde) 167861061; ente comunale assistenza 60258 L’Oroscopo ariete Fate attenzione alle modalità
(telefono verde) 167861061; ente comunale assistenza 60258 L’Oroscopo ariete Fate attenzione alle modalità

L’Oroscopo

ariete

Fate attenzione alle modalità d'interven- to, perché Urano di- sarmonico potrebbe provocare colpi di te- sta davvero poco op- portuni. Molto scorre- voli le giornate.

cancro