You are on page 1of 40

€ 1,30 MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014

www.lanuovaprimapagina.it
Abbinamento obbligatorio con LA STAMPA
.ALLE PAGINE 8 E 9
A
r r i ve r à o g g i l a
squalifica per Mim-
mo Berardi dopo l’espul -
sione durante Inter-Sas-
suolo: attese almeno tre
giornate di stop, l’attac -
cante verrà multato.
.A PAGINA 25
.A PAGINA 18
POLITICA E SALUTE Il segretario Pd e candidato alle primarie ha lasciato l’ospedale
Bonaccini dimesso: «Solo stress»
E Richetti punta a un accordo con l’ex rivale. Balzani aspetta
SERIE A
Sassuolo, per
Berardi almeno
tre giornate
VIGNOLA
Affondo Pd:
«Smeraldi asso
pigliatutto»
ALL’INTERNO
MODENA
Spaccano i vetri
delle auto per
rubare i pass
dei disabili
a pagina 9
MIRANDOLA
A scuola
in 4600 con
tante novità
a pagina 12
C O M I TAT I
«Alluvione,
dubbi sulle
tempistiche
dei lavori»
a pagina 17
SACERDOTI
Zocca saluta
don Luca
a pagina 19
DOPO LA DECISIONE DI DEFRANCESCHI DI CORRERE ALLE PRIMARIE
Candidati indagati, M5S spaccato
ACCERTAMENTI
Presunto stupro di gruppo,
indagini concluse: ora i pm
decideranno tra la richiesta
di processo e l’archiviazione
a pagina 7
MOVIMENTO Alle pagine 4 e 5
ANNO 3 - NR. 254
y
(
7
H
C
2
H
9
*
R
M
M
O
L
T
(

+
&
!"
!;
!=
!]
«S
i torna a casa». Il mes-
saggio è arrivato poco
prima delle 8 di ieri sera,
praticamente 24 ore dopo il
ricovero in ospedale in se-
guito al malore. Con un bre-
ve messaggio su twitter, il
segretario regionale del Pd
Stefano Bonaccini ha fatto
sapere di aver lasciato il Po-
liclinico dopo una giornata
di esami: «Un po’ di riposo -
ha scritto ieri sera il segre-
tario - poi ripartiamo». Bo-
naccini era stato ricoverato
intorno alle 18.30 di dome-
nica, dopo aver avvertito
un dolore al torace mentre
stava per mettersi in mac-
china per raggiungere Reg-
gio Emilia. Gli esami, co-
munque, hanno escluso
problemi cardiologici: se-
condo i medici, il malore è
dovuto al sovraffaticamen-
t o.
.A PAGINA 3
SULLE STRADE Viaggio con la polizia stradale alla Dogana di Campogalliano: verifiche sui mezzi pesanti italiani e stranieri
Controlli sui mezzi pesanti: blitz tra sicurezza e prevenzione
«Numerosi accertamenti sui documenti e non solo: utile l’uso del computer. E sanno che non devono bere»
LA PRESSA
Stefano Bonaccini ieri
è stato dimesso dall’o-
spedale: nulla di grave.
«Godot» stavolta aveva
davvero fatto spaventa-
re tutti. E il suo velocis-
simo ritorno è un sollie-
vo. Vero. Poi, va beh, pa-
re che salutando i medici
abbia detto: «Proverò a
riposarmi... Al 50 e 50».
Onoranze Funebri
Gavioli Ivan
L’azienda “Onoranze Funebri Gavioli Ivan”, grazie alla
sua giovane esistenza si propone alla clientela con
serietà e professionalità offrendo il miglior servizio,
curando la funzione funebre nei minimi particolari.
NUOVA SEDE PROVVISORIA
presso nuovo Centro in Via Martiri della Libertà - Concordia
(di fianco alla Croce Blù- Zona Parco Fiera)
Tel. 0535 40 902 Cell. 338 97 53 642 - email:krysax@libero.it
2
| |
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
!noccas¡onedeIIesI¡vaIdeIIaI¡Iosoñaches¡e`IenuIo¡nguesI¡g¡orn¡a8assuoIo,ModenaeCarp¡,I`Assoc¡az¡oneCuIIuraIeAm¡c¡d¡RonAm¡c¡deI-
Ia\¡Iarendeomagg¡oaII¡IosofoUman¡Iar¡oL.RonHubbard.Hubbardnascea1¡Iden,neIÞebraska,¡I18marzo1D11eIasuad¡parI¡Iaavv¡ene¡I26
genna¡o1D86.8cr¡IIore,I¡IosofoeUman¡Iar¡o¡nIraprendeIasuacarr¡eraIeIIerar¡adag¡ovan¡ss¡moed¡venIaauIored¡moIIeopereIeIIerar¡e.Lesue
opereabbracc¡anomoII¡camp¡narraI¡v¡maancheUman¡sI¡c¡.QuesIeoperecomprendonoracconI¡d¡sagg¡sI¡ca,Romanz¡d`AvvenIura,IanIasc¡enza,
8p¡onagg¡o,Amore,WesIerneC¡aII¡.ÞeIcampoI¡IosoñcoeUman¡Iar¡o,IuIIeIesuescoperIesonoracch¡useneIIaI¡IosoñaappI¡caIacheIu¡ch¡amo`
8c¡enIoIogyeСaneI¡cs.
Qu¡d¡segu¡IoperrendergI¡omagg¡o,pubbI¡ch¡amounsuosagg¡o.
LA MIA FILOSOFIA
di L. RON HUBBARD
“La mia flosofa”, che risale al 1965, è
stata descritta come un’afermazione
precisa di L. Ron Hubbard sulla pro-
pria posizione flosofca.
La flosofa è un soggetto molto anti-
co. La parola signifca “Amore, studio e
ricerca della saggezza oppure della co-
noscenza, sia teorica che pratica, delle
cose e delle loro cause”.
Tutto quello che sappiamo in materia
di scienza o di religione proviene dalla
flosofa. È alla base ed al culmine di
qualsiasi altra forma di conoscenza
possediamo o utilizziamo.
A lungo considerata un argomento per
intellettuali riservato alle aule del sape-
re, la flosofa è rimasta in larga misura
inaccessibile all’uomo della strada.
Circondata dall’impenetrabile veste
protettiva dell’erudizione è stata riser-
vata solo a pochi privilegiati.
Il principio cardine della mia flosofa è
che la saggezza è destinata a chiunque
desideri raggiungerla.
È al tempo stesso servitrice dell’uomo
comune e dei re e non dovrebbe mai
essere guardata con timore reverenzia-
le.
L’egoista erudito non perdona quasi
mai chi cerca di abbattere le mura del
mistero per consentire alle persone di
entrare. Will Durant, flosofo america-
no dei nostri tempi, nel momento stes-
so in cui ha scritto un libro di divul-
gazione sull’argomento, Te Story of
Philosophy (La Storia della Filosofa),
è stato relegato al dimenticatoio dai
suoi dotti colleghi.
Il secondo principio della mia flosofa
è che deve prestarsi all’applicazione.
Il sapere rinchiuso entro libri ammuf-
ti serve a ben poco e non ha valore per
nessuno, a meno che non possa essere
utilizzato.
Il terzo principio è che qualsiasi cono-
scenza flosofca ha valore unicamente
se corrisponde a verità oppure se fun-
ziona.
Questi tre concetti sono talmente
estranei al mondo flosofco, che ho
dato un nome alla mia flosofa: Scien-
tology. Questa parola signifca sempli-
cemente: “sapere come sapere”.
Una flosofa può solo essere una stra-
da verso la conoscenza. Non può esse-
re imposta con la forza. Se una persona
ha una strada, può scoprire quel che
per lei corrisponde a verità. E questo è
Scientology.
Conosci te stesso... e la verità ti renderà
libero.
Di conseguenza, in Scientology non ci
interessano le singole azioni e le dife-
renze. Ci interessa soltanto mostrare
all’Uomo come liberare se stesso.
Questo, ovviamente, non incontra un
grande favore presso coloro il cui so-
stentamento o il cui potere dipendono
dal mantenere gli altri in schiavitù. Ma
si dà il caso che questa sia l’unica via
che ho trovato che migliori realmente
l’esistenza di un individuo.
La repressione e l’oppressione sono le
cause principali della depressione. Se
le eliminaste le persone potrebbero ri-
salire la china, riacquistare la salute e
godersi la vita.
E benché questo possa non incontrare
il gradimento dello schiavista, di certo
viene apprezzato dalla gente. All’uomo
comune piace essere felice e star bene.
Vuol essere in grado di comprendere le
cose e sa che la strada verso la libertà
passa per la conoscenza.
Di conseguenza, sin dal 1950, il genere
umano ha bussato alla mia porta. Non
importava dove vivessi o quanto lon-
tano fossi, la mia vita non mi è più ap-
partenuta sin da quando ho pubblicato
il primo libro* sull’argomento.
Mi piace aiutare gli altri e ritengo che il
mio più grande piacere nella vita con-
sista nel vedere una persona liberarsi
dalle ombre che oscurano i suoi giorni.
Tali ombre appaiono talmente impe-
netrabili e opprimenti ai suoi occhi,
che essa prova un’enorme gioia quando
scopre che si tratta di semplici ombre,
quando riesce a vedere al di là, quan-
do riesce ad attraversarle per tornare
di nuovo alla luce del sole. E temo che
quella stessa gioia sia anche la mia gio-
ia.
Ho assistito a molte soferenze umane.
Nella mia primissima gioventù ho gi-
rovagato per l’Asia e ho visto l’agonia
e l’indigenza di terre sovrappopolate e
sottosviluppate. Ho visto persone che
scavalcavano i moribondi per la stra-
da senza nemmeno degnarli di uno
sguardo. Ho visto bambini cenciosi
ridotti a pelle ed ossa. E tra questa po-
vertà e degradazione ho trovato luoghi
sacri dove la saggezza era immensa,
ma rimaneva accuratamente celata
per essere divulgata unicamente come
superstizione. Successivamente, nelle
università occidentali, ho visto uomini
ossessionati dal materialismo e da tut-
te le loro astuzie; li ho visti nascondere
quel poco di saggezza che realmente
possedevano in aule minacciose, ren-
dendola inaccessibile all’uomo comu-
ne e meno favorito. Ho attraversato
una terribile guerra e ne ho visto il
terrore e la soferenza senza mai il
conforto di una sola parola decoro-
sa o umana. Non ho vissuto una vita
isolata e disprezzo il sapiente che non
ha vissuto e lo studioso che si rifuta di
condividere.
Ci sono stati molti uomini più saggi di
me, ma ben pochi hanno percorso tan-
to cammino.
Ho osservato la vita dall’alto in basso e
dal basso in alto. Ne conosco l’aspetto
da entrambi i punti di vista. E so che la
saggezza esiste e che c’è speranza.
Cieco per una lesione ai nervi ottici
e zoppo per le ferite alla schiena e al
fanco, alla fne della seconda guerra
mondiale mi sono trovato a far fron-
te ad un futuro pressoché inesisten-
te. Il mio stato di servizio dichiara:
“Quest’ufciale non mostra tendenze
nevrotiche o psicotiche di alcun tipo”,
ma aggiunge anche: “Invalidità fsi-
ca permanente”. E così ecco arrivare
un nuovo colpo... venni abbandonato
da familiari e amici, che mi riteneva-
no uno storpio senza speranza ed un
probabile peso che avrebbero dovuto
sopportare per il resto dei miei giorni.
Eppure in meno di due anni mi rimisi
in forze ed in piena salute usando solo
quello che conoscevo ed ero riuscito a
determinare a proposito dell’Uomo e
della sua relazione con l’universo. Non
c’era nessuno che mi aiutasse, quel che
mi occorreva sapere dovetti scoprirlo
da solo e vi assicuro che non è cosa da
poco studiare quando non ci si vede.
Mi sentii dire di continuo che era tutto
impossibile e che non c’era via d’uscita
né speranza. Ciononostante tornai a
vedere e a camminare e mi costruii una
vita interamente nuova. È un’esistenza
felice ed indafarata e, mi auguro, utile.
I miei unici momenti di tristezza sono
quelli in cui sento individui intolleran-
ti e di vedute ristrette dire agli altri che
tutto sta andando a rotoli e che non
esiste alcuna via d’uscita, nessuna spe-
ranza, nient’altro che tristezza e deso-
lazione, che le cose sono sempre uguali
e che qualsiasi tentativo di aiutare gli
altri è vano. So che non è vero.
Perciò la mia flosofa dice che si do-
vrebbero rendere gli altri partecipi
della propria saggezza, che si dovrebbe
aiutare il prossimo ad aiutare se stesso e
che bisogna perseverare nonostante la
burrasca poiché davanti a noi c’è sem-
pre il sereno. Bisognerebbe ignorare il
grido di disapprovazione dell’intellet-
tuale egoista che urla: “Non sveliamo
il mistero. Teniamolo solo per noi. La
gente non può capire”.
Ma non ho mai visto che la saggezza
tenuta per se stessi rechi alcun gio-
vamento e poiché mi piace vedere gli
altri felici e trovo che la maggioranza
delle persone può benissimo capire e
capisce, continuerò a scrivere, a lavo-
rare e ad insegnare fnché esisterò.
Del resto non conosco uomo alcuno
che vanti il monopolio della saggezza
in questo universo. Essa appartiene a
chi la sa usare per aiutare se stesso e
gli altri.
Se si conoscessero e si comprendessero
un po’ meglio le cose, condurremmo
tutti un’esistenza più felice.
Esiste un modo per conoscerle ed esi-
ste una via verso la libertà.
Il vecchio deve lasciar posto al nuovo.
Le falsità devono essere smascherate
dalla verità e la verità, per quanto com-
battuta, alla fne prevale sempre.

* Dianetics: La Forza del Pensiero sul
Corpo, pubblicato nel maggio del 1950.
Associazione Culturale
Amici di Ron Amici della Vita
Cultura Senza Confini
Per informazioni: Cell. 393.2434414 Sassuolo (MO) amicidironamicidellavita@gmail.com
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
|
PRIMO PIANO
|
3
RICOVEROIl segretario del Pd è stato dimesso dal Policlinico in serata: i controlli hanno escluso problemi cardiologici
Bonaccini lascia l’ospedale: «E’ solo stress»
Alle 20 il ‘tweet’: «Sto bene. Un po’ di riposo, poi ripartiamo»
«S
i torna a casa». Il
messaggio è arriva-
to poco prima delle 8 di ie-
ri sera, praticamente 24 o-
re dopo il ricovero in ospe-
dale in seguito al malore.
Con un breve messaggio
su twitter, il segretario re-
gionale del Pd Stefano Bo-
naccini ha fatto sapere di
aver lasciato il Policlinico
dopo una giornata di esa-
mi: «Un po’ di riposo - ha
scritto ieri sera il segreta-
rio - poi ripartiamo. Gra-
zie per la valanga di affet-
to. E grazie a tutto il per-
sonale del Policlinico».
Quindi, la chiusura: ‘# s t o-
bene’. Bonaccini era stato
ricoverato intorno alle
18.30 di domenica, dopo a-
ver avvertito un dolore al
torace mentre stava per
mettersi in macchina per
raggiungere Reggio Emi-
lia, dove in serata lo atten-
deva il primo faccia a fac-
cia con Roberto Balzani,
suo sfidante alle primarie
del 28 settembre per sce-
gliere il candidato del cen-
trosinistra alla presiden-
za della Regione. Una vol-
ta arrivato al Policlinico,
Bonaccini è stato ricove-
rato per alcuni accerta-
menti.
La visita della Petropulacos
Esami che hanno così e-
scluso problemi cardiolo-
gici: «Tutti gli accerta-
menti sono negativi, ma i
medici raccomandano un
breve riposo, ha fatto sa-
pere Licia Petropulacos,
direttore generale dell’o-
spedale modenese. La Pe-
tropulacos è andata a tro-
vare Bonaccini ieri matti-
na nell’area dell’O s s e r va-
zione breve intensiva del
Policlinico. Poco prima
delle 13, il segretario si è
alzato ed è uscito dalla sua
stanza per sottoporsi ad
altri accertamenti - eco-
cardiogramma, elettro-
cardiogramma ed enzimi
cardiaci - ma già dalla
mattina i suoi collabora-
tori, presenti al Policlini-
co, avevano fatto capire
che si contava sulle dimis-
sioni entro le 24 ore.
Accertamenti
«E’ stato effettuato un
accertamento a 360 gradi -
ha detto ancora il diretto-
re del Policlinico - ed è sta-
to chiesto un breve perio-
do di riposo». Diverse le
visite ricevute ieri dal se-
gretario del Pd, a partire
da quella del sindaco Gian
Carlo Muzzarelli e del re-
PRIMA E DOPO
IL RICOVERO
A sinistra e a destra,
Stefano Bonaccini alla
Festa dell’Unità
di Bologna,
domenica scorsa
prima del malore.
Sotto, il segretario
regionale del Pd
ieri pomeriggio
al Policlinico, prima
delle dimissioni
avvenute alle 19.30
ELEZIONI I comitati nati per sostenere il parlamentare sembrano orientati ad appoggiare il segretario
Verso l’accordo con Richetti: vertice in settimana
Ma i più ‘rivoluzionari’ potrebbero schierarsi con l’ex sindaco di Forlì
L
e defezioni ci saran-
no, e non poche, an-
che a livello di gruppo di-
rigente. Ma gli ex comi-
tati nati per il sostegno a
Matteo Richetti (nella
foto) - il parlamentare
modenese che si è sfilato
dalle primarie per la scel-
ta del candidato alla pre-
sidenza della Regione in
seguito all’inchiesta sui
rimborsi - puntano all’a c-
cordo con Stefano Bonac-
cini. Dopo i segnali, po-
sitivi ma non ancora de-
cisivi, raccolti domenica
mattina al Parco nord da
chi ha deciso di parteci-
pare alla presentazione
del programma del se-
gretario regionale (c’e r a-
no in particolare Beppe
Pagani e Benedetto Zac-
chiroli), verso metà setti-
mana ci sarà un incontro
dei sostenitori di Richet-
ti. All’ordine del giorno,
naturalmente, la possibi-
lità molto concreta di ap-
poggiare Bonaccini alle
primarie del 28 settem-
bre. E’ anche possibile
che la decisione definiti-
va venga poi affidata ad
un faccia a faccia con lo
stesso Bonaccini, che ieri
sera è stato dimesso dal
Policlinico (articolo in
alto) dove era stato rico-
verato domenica pome-
riggio per un malore da
s t re s s.
Al momento Richetti
tace, ma ciò che filtra è
che, al di là dello stop for-
zato per il parlamentare,
sia in svolgimento un
‘confronto sereno sui te-
mi del programma’ c on
Bonaccini. Come detto,
però diversi esponenti
dell’area Richetti hanno
già scelto o sceglieranno
nelle prossime ore Rober-
to Balzani, per certi versi
più affine agli umori di
chi voleva la ‘rivolu zio-
ne’, per quanto ‘dolce’,
del deputato di Fiorano.
Su quella strada si è in-
camminato ad esempio il
sindaco di Castenaso
(Bologna) Stefano Ser-
menghi. Ancora in bilico
invece la senatrice Fran-
cesca Puglisi, che sta va-
lutando le diverse opzio-
ni e che affiderà la pro-
pria scelta anche ad una
consultazione con la ‘b a-
se’ degli elettori.
N
on appena il suo sfidante si sarà ristabilito, si
tornerà subito «a parlare di idee e soprattutto
di programmi». Altrimenti le primarie del pros-
simo 28 settembre per la scelta del candidato del
centrosinistra alla presidenza della Regione ri-
schiano di tramutarsi in un flop di partecipazione.
La pensa così l’ex sindaco di Forlì Roberto Balzani,
che domenica sera ha raggiunto la festa provin-
ciale del Pd di Reggio Emilia dove avrebbe dovuto
tenersi il primo faccia a faccia con Stefano Bo-
naccini, poi ricoverato al Policlinico per un ma-
lore. «I cittadini possono essere portati ad avere
delle forme di disaffezione per vari motivi - ha
detto Balzani a Reggio Emilia sulle primarie - uno
dei quali è sicuramente la grande ‘manfrina’ e-
stiva che ha reso evidente la difficoltà del Partito
democratico a scegliere una linea lungo la quale
assestare la scelta del candidato. Mi auguro però
che se adesso ci mettiamo, quando Stefano si ri-
mette, a fare le cose per bene, visto che le idee ci
sono e le elaborazioni non mancano, penso che
u n’occasione per far discutere le persone e avvi-
cinarle al tema regionale dovremmo riuscire a tro-
va rl a » .
LO SFIDANTE L’intervento di Reggio Emilia
Balzani: «Io e Stefano
batteremo l’astensionismo»
sponsabile organizzazio-
ne del Pd regionale Gior-
gio Sagrini, mentre la mo-
glie di Bonaccini, Sandra,
è stata con lui fino alle
13.
Il bollettino
Poco più tardi, alle 14.30,
è arrivato l’aggior namen-
to dei medici sulle condi-
zioni di salute del segre-
tario: «A conclusione de-
gli accertamenti svolti - si
legge nella nota del Poli-
clinico - che stanno tutti
dando esito negativo, il
paziente verrà dimesso
nel tardo pomeriggio. E’
confermata l’at t r i bu z i o n e
del malore registrato nel
pomeriggio di domenica
al sovraffaticamento: sarà
pertanto necessario un
breve riposo». Nessun
problema particolare, in-
somma, ma solo tanto
stress e poco riposo: d’a l-
tra parte non è certo un
periodo semplice per il se-
gretario, che la scorsa set-
timana ha appreso dell’i n-
dagine a suo carico all’i n-
terno della maxi-inchie-
sta sui rimborsi dei grup-
pi in Consiglio regionale
(l’accusa è di peculato),
mentre proprio domenica
è partito il tour de force
che porterà alle primarie
del 28 settembre con Bal-
zani e poi, se Bonaccini
vincerà la
sfida, alle e-
lezioni re-
gionali del
23 novem-
b re.
Solidarietà
Il ‘t we e t ’
del segretario arrivato ie-
ri alle 20, quindi, ha tran-
quillizzato i suoi sosteni-
tori e le centinaia di per-
sone che tra domenica e
lunedì gli hanno inviato
messaggi (oltre 600 gli
sms che il segretario ha
trovato, una volta riacce-
so il cellulare) e mail. «Mi
hanno prescritto qualche
ora di riposo - ha poi ag-
giunto il segretario, par-
lando all’agenzia D i re -
nei prossimi giorni ripar-
tiamo. Ripartiamo pre-
stissimo, il più presto pos-
sibile. Ho ricevuto un mi-
gliaio di messaggi, e vo-
glio ringraziare Roberto
Balzani per il suo. Renzi?
Ci siamo scritti con tutti i
membri della segreteria
nazionale del partito... Ho
avuto un po’ di spavento
domenica sera - ha ag-
giunto Bonaccini - ma tut-
ti gli esami hanno dato e-
sito negativo. Voglio rin-
graziare tutti gli operato-
ri del Policlinico di Mode-
na per i l l oro l avoro,
u n’ennesima conferma
che questa è un sanità da
va l o r i z z a re » .
(l.g.)
4
|
IL FATTO DEL GIORNO
«UNIVERSO» GRILLINO«Come possiamo urlare fuori la mafia dallo Stato se utilizziamo atteggiamenti mafiosi fra di noi?»
Indagati esclusi, il M5S non trova pace:
due parlamentari a fianco di Defranceschi
C
ontinua nel Movimento 5 Stelle il
dibattito su indagati sì-indagati
no nelle liste per i candidati alle Re-
gionali.
Contro la norma che vieterebbe l’in -
gresso in lista del consigliere uscente
Defranceschi (quasi certamente inda-
gato nell’inchiesta spese pazze anche
se lui stesso ha dichiarato di non ave-
re ancora ricevuto alcun avviso) si
scagliano oggi due parlamentari pen-
tastellate: la bolognese Elisa Bulga-
relli e la riminese Giulia Sarti.
«La regola che impone lo stop ai
candidati M5s indagati in Emilia-Ro-
magna è una clausola casualmente ad
personam- scrive la Bulgarelli -. Non
pensavo che le persone in gamba fa-
cessero paura e anche questo non è da
movimento. Vi do una notizia: il mo-
vimento è spaccato, da una parte le
persone che vorrebbero controllare il
M5s perchè lo credono il loro orticello
e dall’altra le persone che vivono il
movimento. Non riusciamo a dare u-
na visione di quello che stiamo co-
struendo perchè, nella bellissima vi-
sione di movimento, qualcuno non ve-
de la libertà di espressione e la condi-
visione, ma solo l’unica e monolitica
proiezione delle proprie miserie uma-
ne. Oppure perchè terrorizzati all’i-
dea che fare rete sia eresia o che qual-
cuno si senta scippato dell’or ticello.
Come possiamo urlare fuori la mafia
dallo Stato se utilizziamo atteggia-
menti mafiosi fra di noi?»
«Se Beppe Grillo non vuole Defran-
ceschi lo dica chiaramente e se ne as-
suma la responsabilità - aggiunge la
Sarti -. Se invece la regola vale per tut-
ti, allora la si deve discutere e votare.
Se alla fine Defranceschi sarà escluso
dalla lista mi verrà da sorridere per-
chè abbiamo candidato altri esponen-
ti M5s che erano indagati, come il no-
stro candidato sindaco a Bologna nel
2011, Massimo Bugani».
Parenti candidati
E sulle candidature pentastellate on
line scoppia un altro caso.
Quello delle mogli-compagne-fin-
danzate-conoscenti occasionali can-
didate. Anche qui due atteggiamenti
opposti.
Il capogruppo inconsiglio comuna-
le a Rimini del Movimento 5 Stelle,
Luigi Camporesi, è pronto a dimet-
tersi. La decisione, scrive in una nota,
è la conseguenza della decisione della
moglie, Elena Cipolletta, di candi-
darsi alle primarie M5S per Regiona-
li.
Invece Paola Cardelli, compagna
dell’attuale capogruppo grillino Nor -
berto Vaccari si candida e Vaccari
non si dimette: «E’ una situazione di-
versa. Io e la mia compagna non sia-
mo sposati, viviamo in due case diver-
se». La fortuna di essere coppie di fat-
t o.
PROTAGONISTI A sinistra Andrea
Defranceschi insieme a Beppe Grillo.
Nella foto grande lo stesso Grillo
nella sua ultima apparizione
modenese. Nel riquadro Giorgio
Gaber. Grillo non cita i passaggi
positivi della canzone del cantautore
milanese: «Se proprio volete, ai
bambini insegnate soltanto la magia
della vita. Stategli sempre vicini, date
fiducia all’amore il resto è niente».
LO SCONTRO Interviene il capogruppo Pd
Trande contro le 12 interrogazioni:
«M5s non sprechi democrazia e risorse»
«D
opo la lamentazione sulla
mancata ripresa dei lavori
del Consiglio comunale, dopo la la-
mentazione sul mancato coinvolgi-
mento nel governo della città, adesso
siamo all'atomizzazione delle inter-
rogazioni sullo stesso argomento: la
sicurezza». Così Paolo Trande a t-
tacca il Movimento 5 Stelle che ha de-
ciso di presentare 12 interrogazioni
sul tema-sicurezza.
«Licenziare 12 interrogazioni sul-
lo stesso tema rischia, concretamen-
te, di ripetere 12 volte la stessa di-
scussione, di occupare lo spazio con-
cesso alle interrogazioni per due o
anche tre sedute, di utilizzare una
quantità non proporzionata di per-
sonale degli uffici per istruire le ri-
sposte, di impegnare l'assessore o il
sindaco, a seconda del destinatario
della richiesta, per ore e ore sempre
sullo stesso tema. In poche parole: lo
spreco di risorse e di democrazia, è
certo - aggiunge Trande -. E, lo ricor-
diamo a tutti, sono soldi dei cittadini
modenesi. Meraviglia che il M5s, da
sempre censore e guardiano degli
sprechi, non si renda conto che que-
sta modalità di procedere, volumino-
sa e propagandistica, non aggiunge
nulla all'intangibile prerogativa di
controllo. No, non ci siamo. Noi chie-
diamo in primo luogo al M5s di riti-
rare e accorpare le 12 interrogazioni
e, in assenza di questo auspicabile at-
to di buon senso e buona volontà, alla
Presidenza del Consiglio la trattazio-
ne quanto più congiunta possibile di
queste interrogazioni presentate».
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014 IL FATTO DEL GIORNO
|
5
E Grillo attacca Renzi
citando Gaber e i ‘sette
giorni’ a Montezemolo
INTERVENTO Paolo Ballestrazzi (Repubblicani)
Calo dei consumi e aumento delle tasse
Il bilancio in attivo di Hera non si giustifica
«N
on insegnate ai bambini,
non insegnate la vostra
morale, è così stanca e malata, po-
trebbe far male, forse una grave
imprudenza, è lasciarli in balia di
una falsa coscienza... Non inse-
gnate ai bambini, non divulgate
illusioni sociali, non gli riempite il
futuro di vecchi ideali, l’unica cosa
sicura è tenerli lontano dalla no-
stra cultura». Beppe Grillo sul suo
blog cita una delle canzoni più a-
mare dell’ultimo Giorgio Gaber.
E lo fa per attaccare Matteo Renzi:
«I bambini indifesi, insieme ai bo-
yscout, sono il nuovo pubblico di
Renzie da quando nessuno se lo fi-
la più - scrive Grillo -. L’Europa lo
ha scaricato dandogli i sette gior-
ni come Marchionne con Monte-
zemolo. Chi glielo dice a Renzie
che non conta più un cazzo?» Un
modo per strizzare l’occhio agli
attivisti ‘duri e puri’ con parolac-
ce al seguito e allo stesso tempo
per dire a quella sinistra che ama-
va Gaber: «Io sono qua». Chissà se
il signor G approverebbe. Forse.
Un’operazione esem-
plare. Merito dei
soggetti coinvolti che hanno
mostrato flessibilità e rara dedi-
zione. Non mi riferisco soltanto
all’imprenditore francese che
ristrutturerà G.A. preservando-
ne personale e management, ma
anche all’avvocato Mario Coliz-
zi, liquidatore giudiziale, la cui
abnegazione ha consentito tempi
di risoluzione assai brevi. E penso
soprattutto a Banca Interprovin-
ciale. Il suo appoggio finanziario
è risultato infatti determinante al
buon esito del concordato. E’ sor-
prendente come una banca di di-
mensioni relativamente contenu-
te sia riuscita in breve tempo ad
acquisire una così grande profes-
sionalità in materia di aziende in
stato di emergenza”. Il professore
Sido Bonfatti è però tutto fuor-
ché sorpreso. Lui che, in veste
di avvocato, ha seguito G.A. Ri-
cambi nel suo iter di concordato
preventivo in collaborazione con
il dott. Marco Bagni per la par-
te amministrativa, dell’istituto
bancario guidato da Alessandro
Gennari, conosce ogni tratto del
profilo. Sa che, nata a Modena
nel 2009 per volontà di un grup-
po di solerti imprenditori fedeli
alle proprie radici emiliane, Ban-
ca Interprovinciale è figlia della
crisi. E dal morso della crisi ha
spillato il veleno per mutarlo in
antidoto. Sa che, con un utile net-
to superiore ad 1 milione 600mila
euro (2013) e filiali a Bologna,
Formigine, Casalecchio e Vigno-
la nel giro di un lustro la banca
ha stretto la mano ad oltre quat-
tromila clienti. Ma soprattutto
l’avvocato Bonfatti, attuale pre-
sidente della Cassa di risparmio
di Rimini, sa che Banca Interpro-
vinciale comprende e condivide i
disagi di un tessuto imprendito-
riale sempre votato all’eccellenza
nonostante le condizioni avverse.
Un tessuto da ricucire, proteggere
e sostenere ad oltranza. Il “caso”
G.A. Ricambi diventa così emble-
matico. Ciò che infatti dovrebbe
rientrare nell’ordinario – ban-
che che di fronte allo specchio
si riconoscono come tali perché
“fanno le banche” – suona oggi
straordinario. Qualcosa cui for-
se, non siamo più abituati. En-
triamo dunque nel merito di una
vicenda dolorosa trasformata in
buona novella. Tramite concor-
dato preventivo G.A., azienda di
San Cesario sul Panaro leader nel

Prof. Avv. Sido Bonfatti
settore dei pezzi di ricambio per
macchine movimento terra ma
condannata alla liquidazione a
causa delle ingenti risorse investi-
te nel rinnovo di sede e impianti,
ha ceduto l’intero capitale sociale
a Elizaberry, società di investitori
stranieri attiva in Camerun la cui
punta di diamante è un impren-
ditore francese già cliente di G.A.
Tutelato da una fideiussione di
400mila euro rilasciata da Banca
Interprovinciale e consegnata al
liquidatore giudiziale a garanzia
delle proprie obbligazioni, l’im-
prenditore in questione cambierà
le sorti di G.A. Ricambi senza
variare una virgola dell’assetto
aziendale. Stessa sede, stessi di-
pendenti, stesso management.
Un futuro edificato su quel che di
buono offre il presente. Decisivo
il ruolo di garante interpretato
dalla banca modenese. “Abbiamo
sostenuto con entusiasmo questa
operazione perché crediamo in
questo territorio e nelle sue azien-
de. Un’operazione squisitamen-
te industriale e non finanziaria
il cui elevato valore si traduce
nella salvaguardia dei posti di
lavoro – puntualizza Alessandro
Gennari, direttore generale di
Banca Interprovinciale,– Non vi
è nulla di straordinario nel nostro
operato se non la volontà di fare
bene il proprio mestiere. E que-
sto significa mantenere la parola
data e fornire risposte puntuali in
tempi rapidi”. Detta così sembra
semplice ma spesso dimensioni
aziendali ‘’a misura d’uomo’’ e la
comune volontà di ricercare so-
luzioni appropriate possono con-
sentire la realizzazione di progetti
apparentemente irraggiungibili.
Come in questo caso.
Alessandro Gennari, Direttore
Generale di Banca Interprovinciale.
La sede di Banca Interprovinciale a Modena
Quando le banche tornano a “fare le banche”
e salvano le imprese del territorio
LA RIPRESA: grazie al sostegno di Banca Interprovinciale G.A. Ricambi ha in tasca il futuro
L’
ultimo report sull' economia reale
diffuso nei giorni scorsi dalla C-
gciaa di Mestre ha evidenziato che a fron-
te di un calo netto dei consumi dell’8,6%,
negli ultimi dieci anni, si è registrato un
incremento di tasse locali e tariffe per ol-
tre il 10%. Poiché è lecito supporre che la
diminuzione dei consumi riguardi anche
carburanti, combustibili, energia ed ac-
qua, l'utile di esercizio che Hera ha docu-
mentato a bilancio qualora le minori ero-
gazioni fossero confermate, forse, deriva
anche da un incremento tariffario che, o-
perando l'azienda praticamente in regi-
me di monopolio, francamente non si giu-
stifica in una contingenza così problema-
tica quale quella che la maggioranza del-
le famiglie sta sopportando.
Brilla ma non risplende, se le conside-
razioni sopra esposte hanno qualche at-
tinenza con la realtà, la assoluta man-
canza di attenzione dimostrata dai co-
muni che – giova ricordarlo – sono i veri
‘p a d ro n i ’ di Hera, preoccupati, evidente-
mente, assai più di tutelare gli introiti che
derivano loro dai ricavi aziendali che le
possibilità di recupero delle nostre comu-
nità. Anche quando i comportamenti
dell’ azienda sono stati sanzionati dagli
organi di controllo.
E questo drenaggio costante di denaro
dalle tasche dei cittadini verso il pubbli-
co, anche se attraverso le aziende ex-mu-
nicipalizzate, costituisce, a nostro avviso,
un grave peccato di presunzione da parte
dei nostri amministratori. Nessuno, in-
fatti, dotato di medio buon senso può ri-
tenere che il ‘p u bbl i c o ’ sia in grado di far
ripartire l' economia senza l'intervento
attivo del ‘pri vato’ ma se il privato è or-
mai esangue è evidente che le risorse ne-
cessarie devono essere individuate attra-
verso percorsi diversi. Non è un caso che
proprio il premier, proprio per sottolinea-
re la discrepanza esistente, Sabato scor-
so, abbia dichiarato: «Nella pubblica am-
ministrazione c' è ancora troppo grasso
che cola».
E' evidente allora che la ristrutturazio-
ne degli enti locali non può che essere so-
stenuta da un più oculato e razionale uso
delle risorse di cui si devono far carico le
regioni, i comuni ed anche le aziende
multi utilities proprio per lasciare spazio
anche a credito e consumi. Purtroppo i se-
gnali che cogliamo vanno nella direzione
contraria, basti pensare alla decisione di
Hera di istituire un fondo per assicurare
gli utenti contro il danno da perdite idri-
che a valle del contatore individuale.
Tralasciando gli aspetti giuridici che
non mi competono e che altri hanno trat-
tato con dovizia di analisi e competenza,
appare evidente che la cifra richiesta di 15
euro moltiplicata per i milioni di contrat-
ti in essere porterebbe nelle casse dell' a-
zienda una somma spropositata che ver-
rebbe in ogni caso sottratta al mercato.
Poiché non è chiara la natura di questo
fondo, anche per le diverse informazioni
fornite da Hera, sarebbe interessante co-
noscere quale sarà la destinazione di que-
ste risorse essendo risibile la giustifica-
zione fornita che gli introiti coprirebbero
a mala pena le perdite e che il fondo stesso
non produrrà utili. Ma come, perdiamo
tanta acqua nei nostri impianti di distri-
buzione che occorrono molti milioni per
coprire le perdite? Oppure – e sarebbe an-
cora peggio – è mai possibile che un capi-
tale milionario non produca alcun tipo di
utile? Se così fosse ci sarebbe davvero di
che preoccuparsi come ci sarebbe da
preoccuparsi se la strategia dell' azienda
fosse quella di procedere, attraverso il
fondo, ad una raccolta di denaro per av-
viare una ricapitalizzazione onde far
fronte ad un eccessivo indebitamento.
Per ora, a quanto ci risulta, alcune as-
sociazioni di consumatori hanno avver-
tito Authority e Garanti e sappiamo che
in alcune realtà il problema è stato af-
frontato nei consigli comunali.
Confidiamo che Modena non voglia es-
sere la Cenerentola della regione.
(Paolo Ballestrazzi - vice-segretario regionale Pri)
6
| |
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
CRONACA di MODENA
E-mail redazione@primapagina.mo.it MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
Fisioterapia
e Rieducazione funzionale
Specialità mediche
Riabilitazione sportiva
Check-up posturale
ed Analisi del passo
POLIAMBULATORIO PRIVATO
WADDAN CENTER
POLIAMBULATORIO PRIVATO
WADDAN CENTER
Via Tiraboschi , 55
41124 Modena
tel. 059 212090
www.waddancenter.it
waddancenter@tsc4.com
3 AMBOSESSI
PER MANSIONI
INTERNE / ESTERNE
Per colloquio
chiamare il numero
059 848027
A MODENA IMPRESA LOCALE
IMPIEGA
PER AMPLIAMENTO
RETE DI SMISTAMENTO
GIUSTIZIAIeri la notifica all’ultimo giovane da parte della Procura minorile di Bologna. Ora la decisione
Presunto stupro di gruppo sulla ragazzina,
indagini finite: ipotesi processo o archiviazione
A
ccertamenti completati
per tutti. E adesso, sullo
sfondo, l’eventuale richiesta
di andare a processo. E’ s tat o
notificato ieri mattina l’u l t i-
mo avviso di conclusioni delle
indagini preliminari sulla vi-
cenda del presunto stupro di
gruppo avvenuto l ’ e s t at e
dell’anno scorso, da parte di 5
giovani, ai danni di una ragaz-
zina che allora aveva 16 anni. Il
caso, si ricorderà, aveva scos-
so l’opinione pubblica.
Dopo che a inizio luglio l’av -
viso era stato recapitato agli
avvocati difensori di quattro
dei cinque indagati, quelli
maggiorenni, ieri è toccato al
più giovane, un under18, che è
accusato dalla Procura dei mi-
nori a differenza degli altri che
invece devono rispondere alla
Procura ordinaria. Quest’ulti -
mo documento chiude di fatto
la prima fase, appunto quella
preliminare, che ha visto ope-
rare l’accusa rappresentata
dai sostituti procuratori Ma-
ria Angela Sighicelli e Anto-
nietta Di Taranto (della Procu-
ra minorile di Bologna).
Questo periodo iniziale, du-
rato poco più di un anno, ha vi-
sto vari passaggi tra i quali
l’accertamento tecnico com-
piuto su alcuni indumenti del-
la ragazzina che aveva denun-
ciato ai carabinieri della com-
pagnia di Modena di aver subi-
to pesanti abusi durante una
festa in una villa in periferia;
accertamento che è consistito
in rilievi su materiali e docu-
mentazioni fotografiche. Gli
inquirenti hanno auspicato di
«collegare» all’adolescente i
presunti responsabili per pro-
vare a dimostrare come secon-
do le loro ipotesi ci fosse stato
un atto sessuale: per questa ra-
gione è stato effettuato il test
del Dna sui ragazzi - 5 come
detto sono gli indagati, in con-
corso, di 17 e 18 anni al momen-
to dei fatti contestati - che è sta-
to comparato con le eventuali
tracce biologiche rintraccia-
bili sugli indumenti.
L’esame è stato compiuto nel
novembre 2013 nei laboratori
del Ris di Parma e hanno assi-
stito i consulenti nominati
dalla difesa e dalla parte offe-
sa. In gennaio in Tribunale è
stato poi celebrato dal giudice
per le indagini preliminari Te-
resa Magno l’incidente proba-
torio, che ha «fotografato» la
possibile prova precedendo un
eventuale dibattimento. Ades-
so, con la notifica dell’ult imo
avviso di conclusione indagi-
ni, la Procura di Modena e
quella minorile valuteranno
se chiedere al gip stesso l’a r-
chiviazione o il processo: si ve-
drà nei prossimi giorni. Ma
non è escluso che un paio dei
giovani possano chiedere ai
pm di essere sentiti nuova-
mente: è un diritto difensivo e
se venisse esercitato compor-
terebbe lo slittamento di qual-
che settimane delle decisioni
delle due Procure che, nell’in -
dagine, sono legate tra loro.
(g. sc.)
FASCICOLO APERTO Il palazzo di corso Canalgrande che ospita la Procura
DOPO LA RAPINAIl procuratore aggiunto sull’aggressione di venerdì mattina in via Bergamo. Setacciate le Morane
«Episodio gravissimo, puntiamo ai colpevoli»
Musti: «Violenza gratuita verso persone indifese». Ieri la salumeria ha riaperto
H
a ripreso ieri l’at t ivi t à
nella salumeria di via
Bergamo assaltata venerdì da
tre banditi che hanno picchia-
to i titolari, i coniugi Tonini,
con i manganelli per poi rapi-
nare appena 600 euro. La vi-
cenda ha destato clamore per
la crudeltà dell’atto criminale,
sul quale la polizia sta inda-
gando, dal momento che le vit-
time erano state colpit con fe-
rocia e in maniera “preventi -
va ” dagli aggressori che pri-
ma si sono rivolti verso di loro
- tra l’altro due bambini hanno
assistito alla scena e uno di lo-
ro è stato travolto dalla furia
criminale - e solo in un secon-
do momento avevano preso il
registratore di cassa. Nei gior-
ni scorsi nel l e vicinanze
de ll ’attività svaligiata, in via
Viareggio, è stata trovata la
Fiat Uno verde sulla quale i
malviventi viaggiavano. La
macchina era stata rubata di
recente a un residente della zo-
na che ne aveva denunciato il
furto. Al suo fianco c’era un al-
tro mezzo razziato lo scorso di-
cembre che potrebbe essere
stato sfruttato per compiere
altri colpi: la vicinanza dei due
veicoli è un caso? E’ possibile
insomma che l’intero raid cri-
minale, dall’ideazione alla
conclusione, si sia consumato
nell’arco di poche centinaia di
metri nel quartiere Morane.
Sulla vicenda interviene in-
tanto il procuratore aggiunto
Lucia Musti. «La Procura - fa
sapere - sta lavorando con
massimo impegno e il pubbli-
cato ministero delegato è Luca
Guerzoni che coordina le inda-
gini della polizia giudiziaria e
della squadra Mobile della
questura. E’ stato un episodio
gravissimo, speriamo di riu-
scire a identificare i responsa-
bili di quanto accaduto. Ovvia-
mente adesso le indagini sono
a 360 gravi, non abbiamo nes-
suna traccia precisa e dunque
gli accertamenti sono a tutto
campo. Auspichiamo dunque
di raccoglierne i frutti».
Entrando nel dettaglio, il
“vice” della Procura aggiunge
che questa rapina «è stata ca-
ratterizzata da violenza parti-
colarmente gratuita perché
commessa nei confronti di
persone indifese che stavano
lavorando e per ottenere poi
un bottino di poche centinaia
di euro, limitato. Questo rap-
presenta il “m et ro ” del fatto
che per il denaro si fa qualun-
que cosa».
ACCERTAMENTI
A destra
l’intervento
di polizia e 118
sul luogo
della rapina,
in via Bergamo.
A sinistra
il procuratore
aggiunto
Lucia Musti
IN TRIBUNALE Oggi nuova udienza preliminare
Caso Cardiologia, le corruzioni
rischiano lo «smembramento»
D
ue mesi dopo, si riprende.
E’ in programma questa
mattina in Tribunale una nuo-
va udienza preliminare del ca-
so Cardiologia, il complesso
procedimento giudiziario re-
lativo a «Camici sporchi», l’in -
chiesta condotta dai carabi-
nieri del Nas che ha portato
nel novembre 2012 all’ar resto
di nove medici legati al repar-
to di Cardiologia del Policlini-
co per presunte sperimenta-
zioni illecite e che vede una
cinquantina di indagati tra
medici, ricercatori, ammini-
stratori di società del biomedi-
cale italiane ed estere e altre a-
z i e n d e.
La scorsa udienza si tenne il
16 luglio e nell’occasione il gip
Andrea Romito accolse la co-
stituzione di quattro parti ci-
vili - Regione, Policlinico, Fon-
dazione San Raffaele e Amici
del cuore - rigettandone cin-
que. Ora, presa quell’im po r-
tante decisione, potrebbe esse-
re necessario per il giudice fa-
re altre scelte non da poco:
questo perché potrebbe pren-
dere il via una sorta di spac-
chettamento del procedimen-
to. In base a quanto appreso,
infatti, oggi le difese delle per-
sone indagate per corruzione
potrebbero calare sul tavolo u-
na eccezione «di peso» e chie-
dere che l’iter giudiziario ven-
ga spostato da Modena alle cit-
tà dove il presunto fatto cor-
ruttivo ha avuto luogo. Lo
smembramento potrebbe es-
sere molteplice, dal momento
che le contestazioni di corru-
zione sono diverse. E si potreb-
be profilare persino una «divi-
sione» internazionale visto
che alcune delle aziende che e-
rano in contatto con i medici -
dottori con i quali l’eve n t u a l e
contrattazione illecita è secon-
do la pubblica accusa avvenu-
ta - hanno sede legale fuori
dall’Italia. Dall’altra parte
l’accusa potrebbe rispondere
che il giovamento delle pre-
sunte «mazzette» sarebbe sta-
to messo in atto e ottenuto a
Modena e sollecitare dunque
che le successive tappe giudi-
ziarie rimangano nel Tribuna-
le cittadino. Il giudice per le in-
dagini preliminari potrebbe
dunque essere chiamato a e-
sprimersi sulla competenza.
Discorso diverso per le figure
apicali della presunta associa-
zione a delinquere contestata
dai carabinieri del Nas ai ca-
mici bianchi, per le quali non
si prospetta alcuna richiesta
di trasferimento. Oggi, a ogni
modo, ne sapremo di più.
8
|
CRONACA DI MODENA
CONTROLLI I servizi della polizia stradale alla Dogana di Campogalliano: dai blitz emerge che gli autisti non bevono al volante
Polstrada, prevenzione per fare sicurezza
La dirigente Mongiorgi: «Necessario rispettare le ore di guida». E il computer aiuta
di GIANCARLO SCARPA
I
l computer è un’i nve nz io ne
straordinaria: «Sapesse
quanto tempo ci fa risparmiare
- raccontano -, basta inserire la
schedina e il gioco è fatto. Cal-
cola perfino l’ammontare delle
multe». La tecnologia ai tempi
dei controlli sui camion è un
collega senza divisa: aiuta a la-
vorare meglio e, a modo suo,
contribuisce alla sicurezza.
Tra prevenzione e repressione,
infatti, la sicurezza sulle strade
è l’obiettivo della polizia stra-
dale. Sarebbe ingeneroso parla-
re soltanto di incidenti.
Le pattuglie, “ve s t i t e ”di blu e
bianco come quelle della que-
stura, non si occupano di ordi-
ne pubblico in senso stretto
bensì di ciò che avviene sull’a-
sfalto e dei reati a esso connes-
so. Lo suggerisce il nome stes-
so: polizia stradale, appunto. E
le strade consolari, le statali,
rappresentano assieme alle au-
tostrade il principale campo
d’azione di questa specialità
della polizia di Stato. Ma l’atti -
vità nonfinisce qui e il monito-
raggio di camion e tir che arri-
va ed esce dal territorio provin-
ciale è una delle prerogative o-
perative. La settimana scorsa
abbiamo così trascorso qual-
che ora assieme alla polstrada
modenese in uno dei punti ne-
vralgici del traffico veicolare
pesante, la Dogana, quella
struttura dedicata al controllo
d e ll ’entrata e dell’uscita delle
merci dal territorio nazionale.
Nei pressi di questa barriera
di Campogalliano, una cittadel-
la all-inclusi v eposizionata a po-
che centinaia di metri dal casel-
lo dell’Autobrennero, sono an-
dati in scena i controlli straor-
dinari di poliziotti e poliziotte
sia in divisa e sia in abiti civili
alla presenza del comandante
provinciale, la dirigente Anna
Lisa Mongiorgi, più tardi rag-
giunta dal capo della sottose-
zione di Modena nord, il sosti-
tuto commissario Giancarlo
Alberti. E non è molto il tempo
che le pattuglie provenienti da
Modena, oltre che dai distacca-
menti della provincia (Pavullo
e Mirandola), hanno a disposi-
zione «perché quando si sparge
la voce della nostra presenza -
spiega la dirigente - i mezzi non
transitano più di qui». Il maxi
posto di blocco dinamico, quin-
di, ha una prospettiva di vita di
pochissime ore. Sufficienti tut-
tavia per passare ai raggi X de-
cine di “bestioni” con le ruote.
«Il nostro obiettivo - dice - è
quello di svolgere un’ispe zione
approfondita e ciò richiede un
certo tempo per ogni mezzo».
All’alt si fermano tutti, è ov-
vio, perché altrimenti in una
manciata di secondi le pattu-
glie li raggiungerebbero. E
da ll’abitacolo scendono perso-
ne di tutti i Paesi europei: uomi-
ni in maggior parte, va da sé, i
passaporti dei quali hanno tim-
bri che provengono dall’Irl an-
da alla Germania, dall’Ucraina
alla Spagna, dalla Grecia alla
Norvegia. Con l’inglese si rie-
sce a imbastire un dialogo; a so-
vrintendere alla declinazione
legale della loro attività profes-
sionale esistono le normative
europee, comunitarie. Guai a e-
luderle. «Le verifiche che svol-
giamo sono numerose e tutte ri-
levanti - continua il comandan-
te -. E, sicuro, sono in primis do-
cumentali. Riguardano tempi
di guida e riposo, per esempio,
giornalieri e settimanali». La
legge fissa il limite al volante a 9
ore giornaliere e impone uno
stop di almeno 45’ ogni 4 ore e
mezza; ovvero 15’ di pausa dopo
ogni ora di guida. «Ci concen-
triamo pure sull’efficienza del
mezzo, sulla quantità del cari-
co, sul rispetto delle normative
sul lavoro abusivo e illecito...».
Le parole chiave sono «preven-
zione e repressione - ragiona la
dirigente - senza dimenticare il
contributo alla correttezza del
mercato delle merci perché le
violazioni dei trasporti causa-
no comportamenti sleali e in-
quinamento dell’economia».
Gli autisti, durante i control-
li, appaiono tranquilli. E di casi
di guida in stato di ebbrezza «ce
ne sono pochi - assicurano gli a-
genti -. I conducenti sono consa-
pevoli che se accusati di una
violazione del genere, oltre alla
denuncia, rischiano il licenzia-
mento da parte dell’azienda ov-
vero la perdita del lavoro. Per-
ciò stanno molto attenti a non
bere nulla». Rigorose le norma-
tive: per questi signori per i
quali il volante è una professio-
ne il limite deve essere a zero.
Non si scappa. Durante la no-
stra presenza, guarda caso, un
51enne italiano viene indivi-
duato con un grado di 0,36: ta-
glio immediato di 5 punti della
patente, per lui, e 163 euro di
multa. In più non è in regola
con i moduli che devono certi-
ficare le assenze dal lavoro: nel
complesso la sanzione sale a 350
euro. Non è poco. Il pagamento
avviene in contanti, se il sog-
getto ha la disponibilità, o gli a-
genti provvedono all’accompa -
gnamento al bancomat. «Ma la
ditta è obbligata in solido al pa-
gamento - precisano - dopo un
arco di tempo di 60 giorni». L’e-
sborso presto o tardi va fatto.
Al di là dell’alcol, il principa-
le problema riscontrato sulle
strade riguarda «la modifica
del cronotachigrafo - assicura
Mongiorgi - e cioè la registra-
zione delle ore di guida, regola-
te dalle normative». Ogni mez-
zo pesante è dotato di una sorta
di scatola nera che tiene nota
dell’attività completa, dalla ve-
locità raggiunta alle pause ef-
fettuate: «Per i modelli più vec-
chi vengono redatti una specie
di dischi di carta che illustrano
gli spostamenti nei precedenti
28 giorni. Quelli nuovi invece
hanno un sistema di registra-
zione digitale». Come si diceva
in apertura, una sorta di sche-
dina Sd che viene estratta da un
dispositivo dell’abitacolo del
tir e inserita nei computer por-
tatili in possesso di alcune pat-
tuglie: il software realizzato dal
Viminale è spietato, conteggia
subito, le violazioni a video so-
no colorate di rosso. E in fretta
viene annunciato a quanto am-
monta la sanzione. «La verifica
col metodo analogico è senza
dubbio meno veloce perché oc-
corre controllare tutti i dati - os-
serva la dirigente - tuttavia fun-
ziona bene. Tante sono le mano-
missione che scopriamo». Fun-
ziona così: il cronotachigrafo
viene alterato attraverso una
calamita o un magnete che, ap-
plicata semplicemente al cam-
bio, ne disturba il funziona-
mento; oppure con un sistema
elettrico, talvolta ad aziona-
mento manuale, che lo blocca.
E’ una pratica illecita, è chiaro,
che conduce alla denuncia pe-
nale per rimozione od omissio-
ne dolosa di cautele contro gli
infortuni sul lavoro, in concor-
so con i titolari dei mezzi. Oltre
a una multa da 1.682 euro, l’ad -
dio a 10 punti e il ritiro della pa-
tente fino a 3 mesi. «Spesso ce
ne accorgiamo», conclude Mon-
giorgi, ed è un bene perché for-
zando la mano i rischi per gli al-
tri utenti della strada possono
risultare tanti: un salto di cor-
sia, per questi mezzi lunghi
venti metri, può essere fatale
per decine di automobilisti.
Meglio fare prevenzione, no?
L’ORGANIZZAZIONE Il comando della polstrada in via Giardini: collaborazione con la questura
Centoventi poliziotti al lavoro in quattro uffici
Due sedi in provincia (Mirandola e Pavullo) e una a Modena nord: controlla A1 e A22
PRESIDIO
Nelle fotografie
di Carlo Foschi,
alcuni momenti
dei controlli della
polizia stradale
modenese
alla Dogana
di Campogalliano
S
ono 120, più o meno, gli uomini e le donne
della polizia stradale di Modena. Specialità
della polizia di Stato qualificata a livello pro-
vinciale come “se zione” da parte del Diparti-
mento della pubblica sicurezza del Ministero
dell ’Interno, dipende dal compartimento re-
gionale e non dalla que-
stura cittadina. Anche se,
è ovvio, gli scambi e le col-
laborazioni con gli uffici
di via Palatucci sono con-
tinui ed essenziali.
Dal punto di vista della
distribuzione sul territo-
rio, il perno della polstra-
da è rappresentato dal co-
mando provinciale, in via
Giardini a Modena, guida-
to dalla dirigente Anna Li-
sa Mongiorgi. E’ ovvio che
questa caserma rappre-
senta il cuore dell’at t iv i t à
e qui viene decisa l’attivi -
tà messa in atto tutti i gior-
ni, da quella delle pattu-
glie instrada (che effettua-
no il turni “in quinta”) a
quella amministrativa,
che oltre a dedicarsi al
fronte sanzionatorio rap-
presenta un organo imprescindibile per la rete
viaria provinciale come il recente caso dell’au -
tovelox in strada Contrada dimostra, passando
per il ramo investigativo. Il vice comandante è
il capo della squadra di polizia giudiziaria, il
sostituto commissario Massimo Minesso.
Uscendo dal capoluogo, due sono i distacca-
menti provinciali: a Pavullo e Mirandola, que-
st’ultimo affiancato al commissariato di poli-
zia. Non è casuale la presenza in questi due Co-
muni. Da qui passa infatti la strada statale 12
dell’Abetone e del Brennero, una delle due stra-
de consolari che attraversano il territorio mo-
denese (l’altra è naturalmente via Emilia), che
“ta glia” la provincia da nord a sud. E nel Fri-
gnano assume il nome di Nuova Estense, cor-
rendo parallela alla Giardini dopo averne ere-
ditato persino un tratto oltre che l’impor tante,
mentre nella Bassa è nota come Canaletto.
Sempre alla sezione di Modena fa capo la sot-
tosezione di Modena nord, diretta dal sostituto
commissario Giancarlo Alberti, che ha il com-
pito fondamentale di pattugliare le autostrade
“modenesi”. E dunque l’Autosole - A1, da Bo-
logna Borgo Panigale fino a Parma; e l’Auto -
brennero - A22 che proprio a Campogalliano di
Modena nasce e l’incrocio della quale con l’A1
rappresenta uno dei principali snodi italiani
per quantità di mezzi in transito: è coperta dal-
le pattuglie fino al Mantovano.
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014 CRONACA DI MODENA
|
9
CRIMINALITA’ Denunce presentate alla municipale: danni per centinaia di euro
Vetri delle auto spaccati per rubare
i pass dei disabili: boom di colpi
S
paccano i vetri delle auto per rubare i
permessi per parcheggiare negli spazi
per i disabili. E’ questa l’ultima frontiera
dei furti, dopo l’escalation di denunce ri-
cevute nelle ultime settimane dalla poli-
zia municipale.
I colpi, particolarmente odiosi sia per la
modalità e sia perché le vittime rappre-
sentano nei fatti cosiddetti «utenti debo-
li», di recente hanno avuto una impenna-
ta. La tecnica è piuttosto semplice: i mal-
viventi scelgono i veicoli che riportano
sul parabrezza i contrassegni per le per-
sone diversamente abili, e che quindi pos-
sono posteg-
giare in par-
cheggi dedi-
cati, e rompo-
no con un og-
getto contun-
dente il fine-
strino. Quin-
di prendono il
c o n t r a s s e-
gno. E’ un col-
po fulmineo
che porta in
dote le spese
ne c e s s a r i e
per la ripara-
zione o la so-
stituzione dei
cristalli: e che
s i p a r l a d i
centinaia di
euro.
Spesa alla quale segue il disagio per i do-
cumenti da rifare per richiedere negli uf-
fici competenti del Comune ai quali pre-
sentare esposto dell’accaduto e richiede-
re una nuova copia. Oltre alle denunce
presentate come detto alla polizia muni-
cipale, ma non solo. I pass, tuttavia, non
potranno essere utilizzati per posteggia-
re incentro storico: i varchi, infatti, sono
presidiati da telecamere di video-sorve-
glianza che riprenderebbero le targhe dei
veicoli che vi transitano per entrare nella
zona a traffico limitato.
(g. sc.)
MERCATOQuest’estate numeri superiori al 2013. I passaggi di proprietà sono stati 1857
Più veicoli immatricolati: 914 in agosto
Mentre le radiazioni sono state 746: duecento in meno di dodici mesi fa
P
ositivi, ma con cautela.
Questo il bilancio del
mercato delle auto in provin-
cia nelle ultime settimane. A
fornire i dati è l’Au to m ob il e
club Modena, che confronta le
cifre di agosto con quelle dello
stesso mese dell’anno passato
in quanto, a fronte del mese di
luglio, i giorni lavorati risul-
tano nettamente inferiori. Ne
scaturisce che il settore ha re-
gistrato incrementi significa-
tivi in 365 giorni: ma occorre-
rà valutare prima settembre.
Il dettaglio: in agosto sono
state 914 le vetture immatrico-
late per la prima volta e 1857
quelle che sono passate di pro-
prietà, tra i privati. Sono dati
superiori al 2013: inparticola-
re per le vetture di prima im-
matricolazione, quelle nuove,
si è passati dalle 703 del 2013 al-
le 914 di quest’anno, con un in-
cremento di 211 unità pari al
+30%. Sempre in positivo an-
che il rendiconto dell’u s at o :
1857 le macchine che hanno
cambiato proprietario, a fron-
te delle 1716 del 2013. E 141 vei-
coli in più, per un +8%. Altret-
tanto non si può dire delle ra-
diazioni. Quest'anno ne sono
state registrate solo 743, con-
tro le 946 del 2013: la ragione
sarebbe la fine della bolla rap-
presentata delle radiazioni
per “espor tazione” che hanno
riguardato le auto di grossa ci-
lindrata e di prestigio.
A
rchiviate ormai le vacanze estive anche
per il 2014, e tornati nelle città sulle strade
trafficate di macchine e non solo, i principali
indicatori registrano che ci si sta muovendo
sempre più con mezzi alternativi a quelli tra-
dizionali a motore. Chi utilizza questi veicoli,
però, deve rispettare determinate regole
necessarie sia per chi li conduce e sia per
gli altri utenti della strada. Il numero di
settembre di Poliziamoder na, rivista uffi-
ciale della polizia di Stato, tratta proprio la
tematica delle regole che disciplinano la
circolazione di tutti i mezzi privi di motore
(biciclette, pattini, skateboard, ecc.) Grazie
a ll ’ausilio degli esperti della polizia stra-
dale, che hanno curato l’apposito inserto, è
stato possibile analizzare mezzo per mezzo
le varie tipologie e gli eventuali rischi nei
quali ci si potrebbe imbattere.
Nelle città, infatti, sempre più spesso vie-
ne utilizzata la bicicletta soprattutto come
mezzo di trasporto alternativo e non più
nel solo tempo libero o per attività sportive.
L’inserto della rivista, composto da 16 pa-
gine da staccare e conservare è, tra l’a l t ro,
arricchito dai «Qr code» che rimandano a
filmati esplicativi relativi a caratteristiche
e dispositivi di equipaggiamento di ogni
singolo mezzo “alter nativo”. Lo stesso sarà
inoltre visionabile tramite accesso alla pa-
gina web della questura di Modena all’in -
terno del sito www.poliziadistato.it.
SULLE STRADE Sulla rivista della polizia di Stato sulle normative di circolazione
Non c’è solo la macchina: ecco le regole
Il documento, compreso di video esplicativi, anche sul sito della questura di Modena
CONTROMANO Una ciclista in centro storico nel senso opposto
MODENA
EST
In viale
Verdi si
trova
una delle
tre sedi
cittadine
dell’Aci
10
|
CRONACA DI MODENA
|
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
ISTRUZIONE Il sindaco incontra studenti e docenti: «La nuova sede sarà più moderna e funzionale»
Scuola, Muzzarelli apre l’anno al Sigonio
Ricordato l’impegno per avviare il cantiere in via Padre Candido
I
eri mattina in occasione
del primo giorno di scuo-
la, il sindaco di Modena
Gian Carlo Muzzarelli ha
portato personalmente il sa-
luto suo e della città a stu-
dentesse e studenti, corpo
docente, operatori scolastici
e personale amministrativo
del liceo Sigonio. Poco pri-
ma della campanella che a-
vrebbe segnato l'inizio del-
l'anno scolastico 2014-15 ha
salutato ragazze e ragazzi in
attesa di entrare in classe,
poi ha incontrato la preside,
Roberta Pinelli, i rappresen-
tanti di istituto e i rappre-
sentanti delle classi di quar-
ta e quinta.
Nel corso dell'incontro, ol-
tre all'incoraggiamento a
studenti e docenti per un an-
no di studio e lavoro profi-
cuo, il sindaco ha ricordato
l'impegno dell'amministra-
zione comunale per costrui-
re in via Padre Candido la
nuova sede, dopo che quella
originaria è stata danneg-
giata dal terremoto del 2012.
«Il nuovo Sigonio avrà spa-
zi più adeguati, moderni, a-
datti alle nuove esigenze del-
l'apprendimento -, ha affer-
mato il sindaco sottolinean-
do al contempo gli interven-
ti effettuati sulla struttura
attualmente sede dell'istitu-
to, in via del Lancillotto 4 -.
Tra l'altro entro pochi gior-
ni sarà operativo il collega-
mento di tutta la scuola alla
rete a banda larga Man, rea-
lizzato tramite la società re-
gionale Lepida: un passo in
avanti per una scuola più
moderna e collegata con il
mondo».
INTERVENTO
«Quegli alberi fioriti in autunno
e i marziani che governano»
A
settembre inoltrato vi so-
no, sull’Appennino, ci-
liegi selvatici dalle foglie ac-
cartocciate e rinsecchite ma
fioriti e, in pianura, ippocasta-
ni che, pur estenuati dall’ im -
placabile malattia che affligge
questo tipo di piante, mentre
sono pronti, come è normale, a
lasciar cadere i propri frutti,
hanno fatto rispuntare, con-
temporaneamente, i loro fiori.
Che siano alberi «Renziani» i-
nebriati e resi ottimisti, nono-
stante, tutto dalla «fantasma-
gorica e sfavillante politica
ambientale» dell’attuale Go-
verno Nazionale o incoraggia-
ti da quella «tenace, luminosa
e incondizionata» della Regio-
ne Emilia Romagna?
O sono anch’essi un sintomo
dello sconquasso globale e lo-
cale degli equilibri della natu-
ra che abbiamo contribuito in
modo determinante a provoca-
re e nel quale siamo immersi, e
stiamo passivamente e ulte-
riormente immergendoci, nel-
la più totale e insipiente non-
curanza da parte dei «marzia-
ni» ai quali è stato incauta-
mente affidato il compito di
gover nare?
(Alberto Mazzoni - ex assessore
provinciale)
Estate pazza,
produzione di
miele dimezzata
« L’
estate pazza ha
costretto le api
dell’Emilia Romagna a
restare a terra, con la
conseguenza che que-
st’anno il miele sarà la
metà (meno 50 per cento)
della produzione regio-
nale». E’ quanto afferma
Coldiretti, valutando po-
sitivamente lo stanzia-
mento di 470 mila euro
annunciato dall’a s s e s-
sore regionale all’ag ri-
coltura, Tiberio Rabbo-
ni, per migliorare la pro-
duzione e la commercia-
lizzazione del miele e de-
gli altri prodotti dell’api -
coltura. «E’ una boccata
d’ossigeno – s ot t ol i ne a
Coldiretti – per i 6.000 a-
picoltori che operano in
regione e che in una an-
nata normale produco-
no 2.700 tonnellate attra-
verso il lavoro delle api
di quasi 110 mila arnie».
«I fondi stanziati dalla
Regione – ricorda Coldi-
retti – fanno parte della
seconda annualità del
programma triennale
2014-2016 cofinanziato
da Ue e Stato italiano».
LA LETTERA
Ghizzoni: «Siate parte attiva
di una comunità educante»
T
ra nuove attese, consueti timori e annosi problemi, anche
per i giovani emiliano-romagnoli oggi iniziano le lezioni.
La campanella del nuovo anno scolastico per gli insegnati, i
dirigenti e gli Ata è suonata il primo di settembre. Oggi è alle
ragazze e ai ragazzi che tornano tra i banchi di scuola che
voglio rivolgere un auspicio. Care ragazze e cari ragazzi, non
accontentatevi di risposte preconfezionate e di soluzioni stan-
dard: apprezzate la complessità, siate curiosi e pronti a supe-
rare ogni orizzonte che starà di fronte a voi. Esercitate il prin-
cipio della responsabilità nelle attività quotidiane: sarete più
forti nell'esigere i diritti che discendono dal vostro essere cit-
tadini a pieno titolo. Siate esigenti, con voi stessi e con gli a-
dulti. Ma soprattutto, siate donne e uomini con la forza e la
dignità che la giovane età rivendica. Non è un fervorino etico,
il mio. Si tratta di quello che hanno suscitato in me due recenti
episodi che vedono protagoniste due studentesse modenesi. La
prima - di cui non conosco il nome - era presente al dibattito
dedicato alla scuola e che si è svolto alla Festa provinciale del
Pd domenica scorsa. Al termine del dibattito si è avvicinata e
mi ha posto domande puntuali e di "visione" sul progetto go-
vernativo "la buona scuola": lo ha fatto con rispetto, ma senza
timore per l'esercizio della critica e con la voglia evidente di
approfondire e di cercare risposte non superficiali. Ho pensa-
to, poi, a lei nei giorni successivi - con senso di fiducia nel fu-
turo. Il secondo episodio riguarda Michela Grandi, diploma-
tasi quest'anno al Liceo scientifico “Pa ra d is i ” di Vignola e
protagonista di una impresa affatto banale: alle olimpiadi in-
ternazionali di biologia, che si sono svolte a luglio in Indone-
sia e alle quali partecipava con altri tre coetanei italiani (dopo
selezioni molto dure), ha conquistato la medaglia d'argento.
(Manuela Ghizzoni - parlamentare Pd)
E il ministro
Guidi «ritorna»
al Muratori
I
eri a inaugurare l’anno
al liceo Muratori c’era il
ministro Federica Guidi.
«Il documento del gover-
no sulla scuola è un’inver -
sione di tendenza, fino ad
oggi la scuola non è stata
aiutata, ci sono precari da
decine di anni - ha detto il
ministro ai microfoni di
Trc -. Prevediamo un inve-
stimento massiccio sulle
persone, sugli educatori,
che sono le colonne su cui
costruire questo progetto.
Sarà un impegno massic-
cio perché a regime varrà
tre miliardi di euro».
IL LIBRO Inchiesta sul Beato ucciso a Monchio
I misteri del caso di Rolando Rivi
Stasera la prima modenese
“P
rima in città per il li-
bro di Andrea Zam-
brano “Beato Rolando Ma-
ria Rivi, il martire bambi-
no”. Il libro, edito da Impri -
matur sarà presentato sta-
sera alle 20.45 presso i loca-
li del Nuovo Centro Giova-
nile “Don Sergio Ronchet-
ti” in via Tamburini, alla
Città dei Ragazzi di Mode-
na. L’evento è organizzato
dall ’associazione cultura-
le Nuovo Emporio Cattoli-
co di Modena. L’autore, ca-
poservizio del quotidiano
Prima Pagina di Reggio E-
milia, ha scandagliato lun-
go i misteri della storia di
Rivi, approfondendo le di-
namiche del contesto stori-
co in cui è maturato il de-
litto e arrivando a dare ri-
sposte sui silenzi e le perso-
ne coinvolte nella tragica
vicenda che costò la vita al
giovane seminarista di Ca-
stellarano ucciso alle Pia-
ne di Monchio nel ‘45 e bea-
tificato a Modena il 5 otto-
bre 2013. Il libro arriva a
Modena dopo il successo
del pellegrinaggio diocesa-
no all’udienza generale del
Papa promossa dal Comi-
tato Amici di Rolando Rivi.
L’evento è svolto in colla-
borazione con la parroc-
chia San Giovanni Bosco
di Modena.
La copertina del
libro. In alto l’autore,
caposervizio di
Prima Pagina
Reggio
CRONACA di CARPI
Campogalliano - Novi - Soliera
E-mail provincia@primapagina.mo.it MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
CARPI Il nomade era riuscito a rubare monili per 8mila euro in una casa di Rovereto
Svaligia una casa ma i carabinieri lo scoprono
Arrestato dopo un inseguimento a folle velocità
CARPI
A
nche nello scorso fine
settimana, i carabinie-
ri di Carpi sono stati parti-
colarmente impegnati sul
fronte della sicurezza, im-
piegando diverse pattuglie
per lo svolgimento di con-
trolli amministrativi a atti-
vità commerciali, perlu-
strazioni e posti di blocco
in orari diurni e notturni.
Operazioni che hanno per-
messo di arrestare un no-
made dopo un furto in un’a-
b i t a z i o n e.
Nel primo pomeriggio di
domenica infatti, la pattu-
glia del Radiomobile di
Carpi, intenta a perlustra-
re le frazioni, ha incrociato
una Golf guidata da un no-
made noto alle forze dell’or-
dine, che si aggirava nei
pressi di un bar di San Ma-
rino. La pattuglia ha quindi
deciso di controllarlo, pro-
prio per verificare se aves-
se commesso qualche furto
o lo stesse per compiere: a
quel punt o,
capite le in-
tenzioni dei
ca rabi ni er i,
l ’ autista ha
accelerato co-
minciando la
sua fuga a fol-
le velocità. Il
Golf si è quin-
di fatta spazio
per le strade
di San Mari-
no con una
guida estre-
mamente pe-
ricolosa, tra
manovre az-
zardate e sor-
passi, rischiando di travol-
gere tre persone in biciclet-
ta. I militari hanno inse-
guito l’auto a sirene spiega-
te per qualche chilometro
fino alla frazione di Cibeno,
dove il nomade, dopo aver
realizzato di non avere al-
cuna possibilità di semina-
re la Gazzella, è stato co-
stretto a fermarsi: l’uomo è
stato così bloccato davanti
agli occhi dei cittadini,
compiaciuti dell’i n te r ve n-
to dei carabinieri. La per-
quisizione ha permesso di
trovare sotto il sedile alcu-
ni monili in oro e un tablet,
ma l’attenzione dei militari
si è rivolta ad una fase
d el l’inseguimento durante
la quale il nomade sembra-
va aver lanciato qualcosa
dal finestrino. Dopo aver ri-
CARPI Il primo cittadino Bellelli e l’assessore Gasparini hanno visitato l’istituto per augurare buon lavoro agli alunni
Fanti, primo giorno di scuola... con il sindaco
Al centro del discorso l’importanza dell’istruzione e della formazione
VISITA Bellelli e la Gasparini alle scuole Fanti
CARPI
P
rimo gior no sui banchi
con... il sindaco per gli stu-
denti del Fanti di Carpi. Ieri
mattina, infatti, il sindaco Al-
berto Bellelli e l’assessore all’I-
struzione Stefania Gasparini
hanno fatto visita alla scuola
primaria per augurare nel gior-
no dell’inizio dell’attività didat-
tica a studenti, genitori, dirigen-
ti, insegnanti e collaboratori
scolastici di questo plesso (in
rappresentanza di quelli statali
di tutta la città) un buon anno
scolastico. Assieme a sindaco ed
assessore hanno partecipato alla
visita alle classi (sono state in-
teressate tre prime e due quinte)
il sindaco di Novi Luisa Turci in
rappresentanza dell’Unione del-
le Terre d’Argine e i dirigenti
scolastici della Fanti Tiziano
Mantovani ed Eria Bulgarelli. Il
sindaco Bellelli ha ricordato nei
brevi colloqui con gli alunni
l’importanza della scuola nella
formazione dell’individuo e invi-
tato tutti i bambini ad andarlo a
trovare in Municipio, la casa di
tutti i carpigiani.
CAMPOGALLIANOManifestazione davanti allo studio che dovrà presentare il concordato
Ocmer, presidio dei lavoratori a Modena
per la proroga della cassa integrazione
CAMPOGALLIANO
S
i è svolto ieri mattina, da-
vanti allo studio dell’avvo -
cato Borelli in corso Canal-
grande a Modena, il presidio
della Fiom-Cgil e dei lavorato-
ri della Ocmer di Campogal-
liano per sollecitare la richie-
sta di proroga di altri tre mesi
della cassa integrazione in
deroga, scaduta il 31 agosto.
Lo studio professionale mo-
denese è stato infatti incarica-
to dall’azienda della presenta-
zione del concordato preven-
tivo per cessazione di attività,
nonché di altre pratiche am-
ministrative come l’e m i s s i o-
ne dei cedolini (buste paga),
che essendo fermi al mese di
giugno, bloccano di fatto an-
CARPI Presentato il programma
European Mobility Week,
una settimana ... a due ruote
CARPI
E’
stato presentato ieri
in Municipio a Carpi
il programma locale della
European Mobility Week,
la Settimana Europea della
Mobilità promossa dalla
Commissione Europea con
l’obiettivo di incoraggiare i
cittadini all’utilizzo di mez-
zi di trasporto alternativi
all’auto privata per gli spo-
stamenti quotidiani, e che
da quest’anno farà tappa
anche nella città dei Pio. ‘Le
nostre strade, la nostra scel-
ta, ossia il ridisegno di stra-
de e spazi pubblici a favore
dei bisogni delle persone e
non più delle sole auto e
mezzi a motore’, è questo il
tema dell’edizione 2014 del-
la Settimana.
Ad organizzare la Mobili-
ty Week carpigiana sono, ol-
tre all’assessorato comuna-
le alla Mobilità, le associa-
zioni Comitatissimo della
Balorda e Asd Velodogma.
L’assessore alla Mobilità
Cesare Galantini ha ricor-
dato che la manifestazione
prenderà il via oggi con una
partita di bike polo al parco
delle Rimembranze. Doma-
ni alle 21, nella sala del Con-
siglio comunale, è prevista
una serata promossa da
Fiab (Federazione Italiana
Amici della Bicicletta) sul
temi della promozione del
turismo a due ruote, intito-
lata ‘Fiumi di biciclette’.
Giovedì nuova partita di bi-
ke polo, sempre al parco del-
le Rimembranze, mentre
venerdì la città prenderà
parte alla manifestazione
‘Giretto d’It a l ia ’, il quarto
Campionato nazionale del-
la ciclabilità urbana. A or-
ganizzare l’iniziativa sono
Citta in Bici, Fiab e Legam-
biente, ma i protagonisti ve-
ri saranno i cittadini. Ve-
nerdì prossimo infatti, in u-
na fascia oraria definita
(tra le ore 7.30 e le ore 9.30) e
in due zone diverse del cen-
tro storico (corso Fanti, via
Gobetti) saranno attivi al-
trettanti check-point per
monitorare i ciclisti in
transito diretti nel cuore
della città. Carpi, che sarà
in lizza assieme ad altre de-
cine di centri grandi e pic-
coli di tutto il Paese, guada-
gnerà punti ogni volta che
passerà una bicicletta da-
vanti al punto di controllo.
percorso tutto l’i t i n e r a r i o,
nelle campagne adiacenti
alla strada i carabinieri
hanno ritrovato un sac-
chetto pieno di altri monili
in oro e due orologi, per un
valore complessivo di circa
8.000 euro. Dopo aver por-
tato il nomade in caserma,
sono partite le ricerche per
verificare se e dove fosse
stato commesso il furto: in-
torno alle 15, un cittadino
di Rovereto ha contattato il
112 per denunciare il furto
in abitazione avvenuto po-
chi minuti prima che l’uo-
mo venisse intercettato.
Riconosciuto l’oro rubato,
al cittadino è stato riconse-
gnato il maltolto e il malvi-
vente arrestato per furto e
contravvenzionato per nu-
merose infrazioni al codice
della strada, considerato
che peraltro è risultato alla
guida nonostante la paten-
te gli fosse stata sospesa da
qualche mese perché de-
nunciato per guida in stato
di ebbrezza.
che l’anticipo della Cig in de-
roga da parte della banche. «I
lavoratori non hanno percepi-
to l’ammortizzatore nei mesi
di giugno-luglio-agosto - spie-
ga Alessandro Cambi della
Fiom-Cgil - perché non sono
più stati emessi i cedolini da
parte dell’azienda, e senza
questi non è possibile l’antici -
po da parte delle banche».
CARPI Controlli nei parchi e sui market ‘etnici’
Vende 15 birre a un minore: multato
CARPI
D
iverse le operazioni condotte dai carabinieri di Carpi
nel fine settimana scorso. Oltre 50 le pattuglie che han-
no concentrato la propria attenzione ai parchi cittadini, ol-
tre che alle frazioni, ai quartieri del centro storico e quelli
più isolati della città con un bilancio di oltre 250 persone
controllate, di cui 150 stranieri. Proprio tra questi ultimi,
sono stati individuati venerdì sera e sabato mattina due
clandestini che girovagavano per le vie della città. Si tratta
di un 20enne cinese, notato a bivaccare nei pressi della sta-
zione ferroviaria, e un 35enne tunisino, sorpreso lungo Via
Tonelli mentre ‘o s s e r vava ’ l’abitato circostante. I due sono
stati fermati e dopo il controllo, avviate le procedure per il
loro rimpatrio. I parchi cittadini sono stati setacciati dai
militari in uniforme così come da quelli in borghese, rile-
vando la presenza di alcuni cittadini extracomunitari in re-
gola con i documenti e accertando l’assenza di situazioni di
illegalità. Controlli anche nei confronti dei locali ‘etnici’:
un commerciante è stato multato perché sorpreso a vende-
re alcolici (15 lattine di birra) ad un minorenne moldavo.
Tentato furto
all’Unieuro di Carpi
Ancora un tentativo di furto
all’Unieuro di via Cattani, a
Carpi. I ladri hanno provato a
entrare nel punto vendita nella
notte tra domenica e lunedì,
intorno alle 2, cercando di for-
zare le forte esterne. A quel
punto sono però scattati i sen-
sori: immediato l’intervento
delle guardie giurate della
Coopservice e dei carabinieri,
mentre i ladri sono fuggiti.
12
|
PROVINCIA
|
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
Partner di
CELEBRARE
LA MEMORIA
NELLA MENTE
E NEL CUORE
Garantisce Gianni Gibellini
MIRANDOLA L’assessore all’Istruzione assicura: «Alle materne ridotte quasi a zero le liste d’attesa»
Scuola, tante novità per 4600 alunni
Adeguamento opere di urbanizzazione del Polo di via 29 Maggio
MIRANDOLA
A
l via un nuovo anno denso
di novità per gli oltre 4.600
alunni delle scuole mirandole-
si (dai Nidi alle Superiori). La
temuta flessione nel post ter-
remoto non c’è stata: la popo-
lazione scolastica all’av v i o
dell’anno 2014-2015 è in media
con quelle dell’ultimo decen-
nio. L’anno scolastico si apre
con numerose novità, «a parti-
re – sottolinea l’assessore A-
lessandra Mantovani – dall’a-
pertura di una nuova sezione
presso la scuola materna di
viale Gramsci, resa possibile
d a l l’incremento dell’org anico
degli insegnanti. La nuova se-
zione, insieme a quella inau-
gurata l’anno passato alla Ma-
terna di via Toti, ci consente di
ridurre quasi a zero le liste
d’at t e s a » .
Anche la ricostruzione degli
edifici sta facendo notevoli
passi avanti, con l’ampliamen -
to della Scuola Elementare ‘A-
lighieri’, i cui lavori si conclu-
deranno nell’ultima settima-
na di settembre; la risistema-
zione e l’adeguamento delle o-
pere di urbanizzazione del Po-
lo Scolastico di via 29 Maggio; i
lavori di consolidamento geo-
logico preliminari alla costru-
zione della palestra della Scuo-
la Media “Montanari”; l’av v i o
dei lavori dell’Au di tor iu m,
con funzione di Aula Magna
per le scuole e sede tempora-
nea per eventi teatrali e musi-
cali; la costruzione dell’e d if i-
cio che ospiterà il Tecnopolo,
che giungerà a completamen-
to in ottobre. A Quarantoli la
nuova sede della Scuola Ele-
mentare “De Amicis” ha aper-
to i battenti ieri. Per i primi di
ottobre è inoltre previsto il
rientro nella sede storica ri-
strutturata di via Barozzi dell’
I.T.E. “G. Luosi” e dell’Istituto
Professionale “C. Cattaneo”,
con la conseguente riorganiz-
zazione degli spazi destinati
alle scuole associate: il Liceo
Classico Linguistico “G. Pico”
si trasferisce nell’edificio di
via 29 Maggio, precedente-
mente occupato dalle classi
del Luosi e del Cattaneo, men-
tre i moduli contigui ospite-
ranno laboratori e start up, af-
ferenti alle attività di ricerca
del Tecnopolo.
IL RICORDO Parla il parlamentare Vittorio Ferraresi
«Addio Oddina, attivista M5S
che non si è mai data per vinta»
MIRANDOLA Da venerdì prossimo a domenica
Quarantoli in festa
per i 900 anni della pieve
FINALE EMILIA
S
abato se n’è andata Oddi-
na Paltrinieri, aveva 69
anni. A ricordarla il parla-
mentare M5S Vittorio Ferra-
resi. «Oddina era una citta-
dina di Massa Finalese che
nella sua vita ne ha viste di
tutti i colori fin da piccola. In
questi anni Oddina ha svolto
tanti lavori, dalla giornali-
sta, all’impiegata comunale,
ha aperto anche un ristoran-
te, fino al giorno in cui la sor-
te gli ha riservato un brutto
incidente stradale che le ha
MIRANDOLA
‘P
ieve di Quarantoli
1114-2014. Nove secoli
per una rinascita’. E’ il tito-
lo dell’iniziativa organizza-
ta dalla parrocchia della
Madonna della Neve in col-
laborazione con il Comune
di Mirandola e con il contri-
buto della Fondazione Cas-
sa di Risparmio di Mirando-
la, che si svolgerà nella fra-
zione dal 19 al 21 settembre.
Le celebrazioni del nono
centenario inizieranno ve-
nerdì prossimo alle 20, con
l’inaugurazione della mo-
stra didattica allestita nella
scuola elementare (visitabi-
le fino al 19 ottobre tutti i sa-
bati e le domeniche dalle ore
15 alle 18). Alle ore 21 concer-
to spettacolo del Coro To-
mas Luis de Victoria di Ca-
stelfranco Emilia, presso il
Centro civico ‘Idalgo Guic-
c ia rd i’. Sabato 20 si prose-
guirà alle ore 10 con un arti-
colato convegno storico, che
proseguirà al pomeriggio.
Alle 18 visita guidata alla
mostra. Domenica 21 rievo-
cazione storica ( a cura
d e ll ’associazione Res Mi-
randa). Dalle ore 9.30 merca-
tino medievale con saltim-
banchi, armati e musici.
causato l’immobilità perma-
nente sulla sedia a rotelle - ri-
corda Ferraresi -. Oddina non
si è mai data per vinta, e ha
continuato la sua vita come
se nulla le fosse successo, an-
che quando gli è stato diagno-
sticato un tumore al fegato
con la tremenda notizia che le
restavano pochi mesi di vita.
Oddina ha rifiutato, in accor-
do con tutta la famiglia che
l’ha sempre sostenuta, le cure
convenzionali su cui i medici
la volevano indirizzare, ben-
ché fossero tutte sostenute
dal servizio sanitario, e di
procedere a cure alternative
ben più dispendiose, tra cui
anche il metodo Di Bella. Od-
dina ha vissuto per altri 9 me-
si, oltre ogni aspettativa. Con
l’amore delle proprie figlie
Giulia e Claudia, della sorella
e del marito Silvio, a cui ha
dato tanto, e con una forza di
volontà straordinaria che
l'ha aiutata a condurre la sua
vita, malgrado quello che le e-
ra capitato, sempre a testa al-
ta, fino alla fine. Oddina era
u n’attivista del Movimento 5
Stelle con la A maiuscola».
Oggi i funerali.
MIRANDOLA
Happy hours tecniche
per le aziende medicali
MIRANDOLA
D
a giovedì tornano anche quest’anno a Mirandola le
Happy Hours Tecniche. Invariata la formula: ogni gio-
vedì sarà presentato un argomento di interesse per le azien-
de del distretto medicale mirandolese. Tutti gli appunta-
menti si svolgeranno nella saletta del Caffè “La Fenice” (via
Pico, Galleria del Popolo), dalle 18 alle 19,30, con aperitivo
finale. La partecipazione è gratuita. Organizzano Gruppo R-
pm Media, Associazione Dbm Distretto Biomedicale Miran-
dolese e Mobimed.
Si comincia il 18 settembre con “Lean Manufacturing:
u n’opportunità per ridurre gli sprechi e crescere. Cos’è?
Quali benefici? Quali tecniche?”, a cura di Bpr. Il 25 settem-
bre si parlerà di: “Rischi e opportunità nella gestione stra-
tegica degli assets immateriali aziendali”, a cura di System
Consulting. Il 2 ottobre sarà la vota de: “La gestione delle
normative per la compliance, come fattore competitivo nel
biomedicale”, a cura di Dassault Systéme. Le Happy Hours
Tecniche proseguono il 16 ottobre con: “Industrial Design:
progettazione interdisciplinare per competere sui mercati”,
a cura di Micieli Design Workshop. Il 23 ottobre si parlerà de:
“Il miglioramento di efficienza e competitività, con le risor-
se aziendali, è facile. Mantenerlo è difficile”, a cura di Cg20.
Bassa
FORTE Un’immagine
di Oddina Paltrinieri
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
|
PROVINCIA
|
13
CAMPAGNOLA
Fa acquisti
sul web rifilando
soldi falsi: arrestato
un indiano
BASSA La società dell’Autostrada Regionale interviene dopo la bocciatura arrivata dal Ministero dei Beni Culturali: «Parere non vincolante»
«Cispadana, attendiamo l’ok del Ministro dell’Ambiente»
Se arriverà il via di Galletti, la decisione finale sull’opera passerà al Governo
GUALTIERI Domani convegno a Palazzo Bentivoglio col vescovo Camisasca
Alberto, un santo reggiano per la pace
Nato nel 1149 è stato Patriarca di Gerusalemme
BASSA
«È
doveroso fare chia-
rezza in merito al
procedimento di Valuta-
zione di Impatto Ambien-
tale dell’Autostrada Regio-
nale Cispadana sul quale il
Ministero dei Beni e delle
Attività Culturali e del Tu-
rismo ha espresso parere
ne gativo».
A intervenire è Autostra-
da Regionale Cispadana
S.p.A., società soggetta a
direzione e coordinamento
di Autostrada del Brenne-
ro SpA. Si legge in una no-
ta: «Va ricordato che il Mi-
bact interviene nei proce-
dimenti di Via mediante
un parere endoprocedi-
mentale, il che significa
che tale parere è obbliga-
torio ma non vincolante e
concorre, assieme al pare-
re del Ministero dell’A m-
biente, all’emissione del
provvedimento di compati-
bilità ambientale dell'ope-
ra».
GUALTIERI
N
e ll ’ottavo centenario della
morte sarà ricordato doma-
ni con un convegno a Palazzo Ben-
tivoglio (ore 17), un illustre concit-
tadino: sant’Alberto da Gerusa-
lemme, l’unico santo reggiano nel
calendario approvato dalla chiesa
cattolica. Sant’Alberto era nato a
Castrum Gualtierii nel 1149 ed è
morto a San Giovanni d’Acri il 14
settembre 1214.
Per celebrare il protettore della
Terra Santa, reggiano doc, ucciso
durante una cerimonia religiosa,
si è costituito un Comitato presie-
duto dal vescovo Camisasca e for-
mato da Diocesi di Reggio-Gua-
stalla, parrocchia di Gualtieri e di
Sant’Alberto (Reggio), l’Ordine e-
questre del Santo Sepolcro di Ge-
rusalemme, i Comuni di Reggio e
Gualtieri, la Provincia, il Centro
Diocesano Studi Storici e la Depu-
tazione Reggiana di Storia Pa-
tria.
Domani nella Sala dei Falegna-
mi unconvegno ne ricorderà la fi-
gura e la statura culturale e spiri-
tuale. È stato il papa Innocenzo III
a eleggere il religioso reggiano
(all’epoca vescovo di Vercelli) Pa-
triarca di Gerusalemme anche se
Sant’Alberto non riuscì mai ad en-
trare in città perché occupata dai
saraceni. Due gli appuntamenti
previsti dal Comitato per le cele-
brazioni: domani il convegno a
Gualtieri, domenica 21 alle ore 16
solenne concelebrazione eucari-
stica nella chiesa parrocchiale di
via Einstein. Per la circostanza so-
no stati realizzate delle pubblica-
zioni che esaltano “l’operatore di
pa ce ”, l’uomo saggio e prudente;
ma anche una figura di grande at-
tualità visto le lacerazioni che at-
traversano oggi il Medio Oriente.
I lavori del convegno saranno in-
trodotti dai saluti del sindaco Ren-
zo Bergamini e dal vescovo. Quat-
tro i relatori: padre Giovanni
Grosso, carmelitano (Sant’A nt o-
nio è stato il primo legislatore dei
Carmelitani), Loretta Piccinini,
Gian Luca Torelli e Angelo Spag-
giari. Coordinerà Giuseppe A-
driano Rossi.
(e.p.)
IN BREVE
Neomamma assessore
Oggi già al lavoro
REGGIOLO - Giovedì 11
settembre un nuovo citta-
dino è nato a Reggiolo. Si
chiama Lorenzo Riccò ed
è il figlio di Maria Luisa O-
liverio, assessore al Bilan-
cio e alle attività produttive
del Comune di Reggiolo. Il
sindaco Roberto Angeli, a
nome di tutta l'amministra-
zione comunale, si congra-
tula con i genitori (Maria
Luisa e Fabrizio) inviando
a tutta la famiglia i migliori
auguri. Il primo cittadino
ringrazia la neomamma
che in questi mesi ha svol-
to con grande dedizione il
suo incarico portando il
Comune di Reggiolo ad
essere il primo della pro-
vincia ad approvare il Bi-
lancio di previsione con u-
na imposizione fiscale ai
minimi regionali. Subito
dopo la nascita di Lorenzo,
nel corso di una telefonata
con il primo cittadino, l’as -
sessore ha subito voluto
precisare che già martedì
sarà in Comune per la
giunta settimanale.
Camminata, ricavato
in beneficenza
GUASTALLA - L’intero ri-
cavato della Camminata
non competitiva “10.000
passi per il cuore” è stato
ieri consegnato alla Asso-
ciazione “Amici del cuore”.
La camminata nella gole-
na del Po ha visto la par-
tecipazione di circa 700
podisti.Hanno organizzato
lo Sci Club di Guastalla e
Asd di Gualtieri.
Incontro all’oratorio
con le famiglie
GUASTALLA - Tutte le fa-
miglie di Guastalla sono
state invitate domenica
prossima in Oratorio (ore
17) per un incontro dal te-
ma: “Come essere costrut-
tori di ponti”.
«Il Ministero dei Beni
Culturali si esprime sulla
compatibilità dell’opera ri-
spetto gli aspetti storici,
culturali, artistici e pae-
saggistici presenti sul ter-
r i t or i o; i l Mi ni s t e r o
d e ll ’Ambiente si esprime
sulla compatibilità dell’o-
pera in merito alla tutela
d e l l’ ambiente, tenendo
conto di tutti i molteplici
aspetti che lo rendono vi-
tale e accogliente, e della
salute umana. Pertanto il
parere espresso dal Mini-
stero dei Beni Culturali,
che resta comunque aper-
to alla valutazione di di-
verse soluzioni progettua-
li, non esprime l’esito fina-
le della procedura: se il pa-
r e r e d e l Mi n i s t e r o
dell’Ambiente sarà positi-
vo - proseguono dalla so-
cietà - la valutazione sulla
compatibilità o meno del-
l' Opera sarà rimessa al
Consiglio dei Ministri. Arc
Spa confida «in un parere
favorevole da parte del Mi-
nistero dell’Ambiente, sia
perché ha recepito le os-
servazioni che erano state
fatte in precedenza, sia
perché il Servizio Valuta-
zione Impatto e Promozio-
ne Sostenibilità Ambienta-
le della Regione Emilia Ro-
magna ha già espresso pa-
rere favorevole ritenendo
che il progetto dell’Au t o-
strada Regionale Cispada-
na sia ambientalmente
compatibile. L’impor tanza
dell’Opera per lo sviluppo
del territorio attraversato
e per tutta l’area padana di
influenza è stata ricono-
sciuta anche dal Governo
che, nell’aprile scorso, ha
dichiarato la natura di O-
pera Strategica dell’Au to-
strada Cispadana inseren-
dola nell’Allegato Infra-
strutture al Documento di
Economia e Finanza predi-
sposto ai sensi della Legge
O b i e t t ivo » .
Il ministro dell’Ambiente Galletti
REGGIOLOIl Comune si impegna a trovare una sede per l’associazione a Luzzara dopo il sisma
«Una nuova casa per il Ferrari club Bandini»
Domenica 25 Rosse di Maranello in piazza Martiri, poi viaggio in nave
Bassa - Area Vasta
REGGIOLO
I
l Co mune di
Reggiolo si im-
pegna a trovare u-
na nuova sede per
il Ferrari club Lo-
renzo Bandini co-
stretto a lasciare
la sua sede a causa
del sisma. Dome-
nica le Rosse di
Maranello hanno
fatto tappa a Reg-
giolo e il club, che
a causa del terre-
moto ha trasferito
la sede a Luzzara,
è stato di nuovo
protagonista in piazza Martiri con
u n’esposizione di 25 auto del caval-
lino rampante.
All'iniziativa, organizzata dal cir-
colo ferraristi, hanno partecipato
numerosi cittadini che hanno avu-
to l'occasione di vedere da vicino le
stupende autovetture del marchio
Fer rari.
Dopo l'esposizione, che ha portato
la gioia anche tra i più piccoli, tutti
i partecipanti si sono diretti a Bo-
retto e si sono imbarcati sulla nave
Stradivari per terminare la giorna-
ta a Casalmaggiore al museo del
bijou. Nel corso della mattinata il
sindaco Roberto Angeli ha voluto
ringraziare il Ferrari club per que-
sto importante evento dando la di-
sponibilità di trovare a più presto
una nuova collocazione per il ritor-
no dell'associazione a Reggiolo.
CAMPAGNOLA
N
avigava sul web soffermandosi nei
principali siti di annunci, sceglien-
do con attenzione quelli che proponevano
la vendita di beni a prezzi non convenien-
ti: per lui infatti non era un problema.
Tanto pagava quanto acquistato rifilando
soldi falsi agli inserzionisti. Così ha fatto
nei confronti di una 35enne di Campagno-
la, che aveva pubblicato l’annuncio con la
vendita di un iPhone 5S a 500 euro. Incon-
tratosi con la ragazza ai primi di settem-
bre ha rifilato alla stessa 5 pezzi da 100 eu-
ro falsi per poi sparire nel nulla. Nessun
riferimento per poter rintracciare l’a c-
quirente con la vittima che comunque de-
nunciava l’accaduto ai carabinieri del
paese. Sabato sera però la sorte ha giocato
a sfavore del truffatore che è stato notato a
Rio Saliceto proprio dalla 35enne che ave-
va raggirato. La donna ha immediata-
mente chiamato i carabinieri che subito
intervenuti sono riusciti a fermare il gio-
vane identificato in un cittadino indiano
di 22 anni abitante a Gonzaga. Il giovane è
stato trovato in possesso di 11 banconote
false da 100 euro l’una per un totale di
1.100 euro, nonché dell’iPhone 5 S che a-
veva acquistato con soldi falsi dalla 35en-
ne reggiana, alla quale lo stesso telefono
sarà restituito. La perquisizione presso
l’abitazione del giovane indiano consenti-
va ai carabinieri di suffragare la respon-
sabilità del giovane con il rinvenimento
di una serie di ricevute concernenti ac-
quisti sul web saldati con soldi falsi e so-
prattutto una lista di inserzionisti da col-
pire. Il giovane è stato arrestato.
CRONACA di SASSUOLO
Fiorano - Formigine - Frassinoro - Maranello - Montefiorino - Palagano - Prignano
E-mail provincia@primapagina.mo.it MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
SASSUOLO Incontro fra l’assessore Sonia Pistoni e l’agenzia della mobilità per chiarire le cause dei dissesti
Primo giorno di scuola: trasporti in tilt
Guasto sulla linea ferroviaria per Reggio Emilia, e ritardi dei bus
SASSUOLO
P
arte l’anno scolastico,
ma in qualche caso,
non partono i mezzi pub-
blici che dovrebbero porta-
re gli studenti a scuola. E’
quando è successo ieri a
Sassuolo, per le linee che
collegano la città con la
provincia di Reggio Emi-
lia. Alcune corse in netto
ritardo, e un guasto alla li-
nea ferroviaria hanno reso
difficile raggiungere le
scuole. Molti genitori scon-
tenti e costretti ad accom-
pagnare i figli.
L’assessore Pistona
Attenzione nel monito-
raggio della situazione ma,
al tempo stesso, preoccupa-
zione per un servizio che
viene a mancare proprio in
un giorno tanto importan-
te come quello della riaper-
tura delle scuole.
E’ questo, in sintesi, ciò
che l’assessore Sonia Pisto-
ni, nel suo lungo colloquio
con i vertici dell’Ag enzia
della Mobilità, ha espresso
a nome dell’am mi ni st ra-
zione comunale per l’inizio
disastroso del trasporto
pubblico locale.
« L’Agenzia ci ha assicu-
rato si sia trattato di un
problema tecnico – ha sot-
tolineato Sonia Pistoni – e
che da domani [oggi n.d.r.]
le corse verso il capoluogo
di provincia reggiano sa-
ranno ripristinate. Resta
comunque lo stupore per
un inizio d’anno scolastico
a dir poco disastroso per il
trasporto degli studenti, in
un giorno come quello di
oggi in cui tutti gli Istituti
scolastici riaprivano i bat-
tenti, a causa del quale tan-
te famiglie dopo aver atte-
so invano il passaggio del
treno o dell’autobus sono
state costrette a portare,
con i propri mezzi, i loro
figli a scuola. Stupore che
si unisce alla preoccupa-
zione di un servizio che
“stecca” proprio la pri-
ma».
E l ’ amm i ni st r azi o ne
provvederà a monitorare
la situazione nelle prossi-
me settimane: «Affinché
non si ripeta un disagio si-
mile nei confronti di fami-
glie - conclude l’a s s e s s o re
Sonia Pistoni - che, al con-
trario del treno, sono state
puntuali e presenti nell’e f-
fettuare abbonamenti in
grado di garantire il tra-
sporto dei loro figli sino a
scuola».
DISAGI Primo giorno di scuola difficile per i trasporti a Sassuolo
FORMIGINE A partire da oggi e fino al prossimo lunedì, tante iniziative a favore della sostenibilità
Mobilità: l’amministrazione aderisce alla
settimana europea dedicata al “trasporto dolce”
FORMIGINE
U
n tema importante, quel-
lo della mobilità, per mi-
gliorare la qualità di vita delle
nostre città: per questo For-
migine aderisce alla “S et ti-
mana Europea per la Mobilità
S o s t en i b i l e ”, promossa dalla
Commissione Europea, a par-
tire da oggi e fino a lunedì
p ro s s i m o.
L’iniziativa, nata nel 1998, è
diventata negli anni un ap-
puntamento internazionale
che ha l’obiettivo di incorag-
giare i cittadini all’utilizzo di
mezzi di trasporto alternativi
all’auto privata per gli sposta-
menti quotidiani. Gli sposta-
menti effettuati a piedi, in bi-
cicletta o con mezzi pubblici,
infatti, rappresentano moda-
lità di trasporto sostenibile
che, oltre a ridurre le emissio-
ni di gas climalteranti, l’i n-
quinamento acustico e la con-
gestione, possono giocare un
ruolo importante per il benes-
sere fisico e mentale di tutti.
Lo sl ogan scel t o, “Ou r
Streets, Our Choice” (“Le no-
stre strade, la nostra scelta”),
mira a sensibilizzare la citta-
dinanza sul legame tra le pro-
prie scelte di mobilità e l’i n-
quinamento atmosferico nel-
le aree urbane.
A Formigine sono in pro-
gramma alcune iniziative per
sensibilizzare la cittadinanza
sul tema. Sabato dalle 10 alle
18 sarà allestito in centro sto-
rico un info point sul progetto
della Regione Emilia-Roma-
gna per lo sviluppo della mo-
bilità elettrica; sarà possibile
effettuare un test di guida gra-
tuito di un’auto elettrica. Do-
menica sarà chiuso al traffico
il centro storico con la circo-
lazione consentita solo a pe-
doni e biciclette; dalle 14 bici-
clettata per adulti e bambini
nelle campagne del territorio
comunale con partenza dalle
scuole “C a rd u c c i ”, fermata a
Magreta, visita di un’azienda
agricola impegnata nella ven-
demmia e sosta all’Oasi del
Colombarone per una degu-
stazione e per i laboratori di-
dattici riservati ai bambini. Il
rientro a Formigine è previ-
sto per le 18.30 (per informa-
zioni, Servizio Ambiente).
« L’impegno dell’am m in i-
strazione - spiega l’a s s e s s o re
alle politiche ambientali
Giorgia Bartoli - è teso a riva-
lutare il modo di vedere lo
spazio urbano e ad analizzare
la relazione tra uso del terri-
torio e qualità della vita, inco-
raggiando i cittadini a pro-
porre e creare il tipo di città in
cui preferirebbero vivere, con
l’auspicio che le istanze di tut-
ti coloro che utilizzano moda-
lità di trasporto sostenibili e a
basso impatto diventino prio-
ritarie. L’Unione Europea si è
prefissata di raggiungere am-
biziosi obiettivi in tema di po-
tenziamento delle fonti di e-
nergia ‘pulita’ e di riduzione
delle emissioni entro il 2030;
per raggiungere il traguardo
è necessario l’impegno di tut-
ti, comprese le amministra-
zioni comunali. In questo sen-
so il Comune di Formigine in-
tende essere in prima linea, fi-
ducioso del fatto che la citta-
dinanza sia ricettiva ai cam-
biamenti in grado di miglio-
rare lo stile di vita nel presen-
te ma soprattutto per le gene-
razioni future».
Per chi vuole saperne di
più: www.mobilityweek.eu.
CICLABILE
La bicicletta, e
naturalmente, i
nostri piedi, sono
il primo e più
importate
sistema di
trasporto
sostenibile,
facilitato dal
reticolo di piste
ciclabili in
continua crescita
SASSUOLO A partire da domani sera gli incontri, e domenica la visita alla palazzina ducale di San Michele
Ville e giardini del Ducato Estense: torna l’undicesima
edizione degli appuntamenti con lo storico Luca Silingardi
SASSUOLO
R
iprende da domani, alle o-
re 21, con la conferenza
dello storico dell’arte Luca Si-
lingardi organizzata alla sala
Biasin di via Rocca 22, il ciclo
di conferenze e visite guidate
‘Il Bell'Abitare nel Ducato E-
stense. Giardini e Ville delle
province di Modena e Reggio
Emilia’ giunto quest’anno alla
sua undicesima edizione.
Durante la serata di appro-
fondimento di domani alle ore
21, sarà presentata in antepri-
ma la straordinaria campagna
fotografica realizzata ad hoc
dal fotografo Massimo Zanti
per il volume "Il Bell'Abitare",
in corso di completamento.
L'autore, Luca Silingardi, ac-
compagnerà i presenti in un i-
deale e suggestivo viaggio tra
le più belle dimore di villeggia-
tura dei territori di Modena e
Re ggio.
Domenica prossima, invece,
per i partecipanti si spalan-
cheranno le porte della mera-
vigliosa Ducale Palazzina del
Belvedere di San Michele dei
Mucchietti, sorta a conclusio-
ne del viale di pioppi cipressi-
ni del Palazzo Ducale di Sas-
suolo per volontà del duca Er-
cole III d'Este, e della sceno-
grafica Villa Chiossi Borelli di
Nirano di Fiorano Modenese,
presso cui si terrà anche un
momento musicale a cura dei
pianisti Michele Borelli e Pao-
la Barchi.
Per ragioni organizzative il
luogo della visita potrà essere
raggiunto solo in pullman e
non sarà possibile partecipare
alle visite con mezzi propri.
Per la visita del 21 settembre
il ritrovo è alle ore 14,10 e Mo-
dena nel Piazzale della moto-
rizzazione o a Sassuolo, alle o-
re 14,30, in Piazzale Risorgi-
m e n t o. DUCATO La palazzina Belvedere di San Michele de’ Mucchietti
IN BREVE
Fiorano, partono
i corsi di pittura
dell’associazione
Arte e Cultura
L’associazione Arte e
Cultura di Fiorano
Modenese organizza
anche quest’anno
corsi di pittura aperti
a tutti coloro che
hanno il desiderio di
esprimersi nel campo
artistico, anche alla
prima esperienza.
Per conoscersi e per
presentare i corsi, la
sede dell'associazio-
ne, in Via S. Caterina
2, presso la Casa
dell’Arte Vittorio Gua-
stalla, sarà aperta
per le nuove iscrizioni
già da questa sera, e
poi i prossimi marte-
dì: ovvero il 23 e il 30
settembre 2014, dalle
ore 21 alle ore 22.
Per ulteriori informa-
zioni è possibile te-
lefonare al
348/70.06.303. I corsi
avranno inizio il pros-
simo 7 ottobre.
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
|
PROVINCIA
|
15
MARANELLO
Centro Famiglie:
da sabato
riprendono
le iniziative
MARANELLO - Il prossimo sabato dalle 16 alle 19 è in programma la
festa di riapertura del Centro per le Famiglie, che riprende le attività
dopo la pausa estiva con "Famiglie in festa", un momento di incontro,
gioco, condivisione per tutte le famiglie. Il tema che quest'anno fa da filo
conduttore per tutte le proposte della festa è la natura, il luogo
dell'immaginazione e della fantasia. Tante le iniziative in programma nel
pomeriggio Con la "tenda tra gli alberi" ci sarà la possibilità per bambini,
genitori e nonni di poter dar voce alla loro creatività e abilità per
realizzare con le proprie mani una grande tenda; un rifugio per grandi e
piccini dove è possibile creare luoghi di incontro intimi e affascinanti.
Per costruire saranno a disposizione tessuti grandi e piccoli, corde, fiori,
cuscini e altro materiale di vario tipo. "Tri-dimensioni naturali" sarà uno
spazio tridimensionale a disposizione dei partecipanti per giocare, in-
ventare, creare mondi di sassi, conchiglie, foglie, legni trovati sulla
spiaggia o raccolti nel bosco, in cui il materiale naturale si mischierà
dimenticando da dove viene e diventando qualcosa di nuovo e diverso.
"Un mare... di farine" sarà l'occasione per i più piccoli di esplorare e
manipolare insieme ai propri genitori in uno spazio allestito per loro con
farine di diverso tipo e imbuti, setacci, palette. Alle 16,30 prevista una
merenda e dalle ore 18 alle ore 19 lo spettacolo teatrale Fata Piumetta a
cura di "Il mondo incantato di Soravill" per tutti i bambini e adulti. Info:
Centro per le famiglie di Maranello Via Magellano 17, tel. 0536.940920.
FAMIGLIE L’ingresso del centro
MARANELLO Il presidente Panzani: «Ci consentirà di essere ancora più competitivi sulle fasce alte di mercato»
Ceramiche Ricchetti punta sul made in Italy
Inaugurata la nuova linea produttiva nello stabilimento di via Trebbo
MARANELLO
U
n investimento significa-
tivo - circa 14 milioni di
euro - e una scommessa sulla
capacità del Made in Italy di
rappresentare ancora un forte
valore aggiunto. Questo lo spi-
rito con il quale il presidente
di RicchettiGroup, Alfonso
Panzani, ha tagliato il nastro
dei nuovi impianti produttivi
localizzati all'interno dello
stabilimento di Maranello.
Un intervento volto alla ri-
qualificazione della dotazione
impiantistica di uno dei prin-
cipali siti produttivi dell'a-
zienda ceramica in Italia, che
si inserisce all'interno di un
percorso di progressivo ag-
giornamento della dotazione
impiantistica e dell'amplia-
mento dell'offerta.
Il presidente
«E’ per noi un investimento
significativo - spiega Panzani -
che ha come obiettivo quello di
attaccare in maniera più com-
petitiva il mercato delle gran-
di lastre di gres porcellanato,
importante per chi come noi e-
sporta l’80 per cento del pro-
dotto. Un mercato di fascia al-
ta in crescita, soprattutto ver-
so il mercati orientali, ma non
solo. Un settore nel quale il
made in italy rappresenta va-
lore aggiunto. Un investimen-
to che è stato ben compreso an-
che a livello ministeriale, che è
intervenuto con un finanzia-
mento a tasso agevolato: la ri-
chiesta del prodotto italiano
c’è, e noi dobbiamo accettare
la sfida dell’innovazione». La
soluzione sviluppata è la fab-
brica flessibile (Linea Perso-
nal Tile) in grado di coniugare
l’efficienza produttiva (costi
sostenibili) con l’ef ficacia
commerciale (tipologia di pro-
dotto, qualità e servizio)
Lo stabilimento ha un’atten -
zione particolare anche sul
fronte della sostenibilità am-
bientale: «I riciclo delle mate-
rie prime - spiega il presidente
- ma anche la cogenerazione, e
i forni ad alto risparmio ener-
getico, ci aiutano ad avere mi-
gliori risultati anche su questo
fronte: meno 30 per cento di
gas metano, e una produzione
di 4.400 tonnellate di Co2 in
meno».
Sono 50 gli anni del gruppo
Ricchetti, ma la voglia di inno-
vare è ancora quella dei padri:
«Investire in Italia - spiega
Panzani nel suo discorso di i-
naugurazione - è difficile: a
causa della fiscalità insosteni-
bile, delle lungaggini della giu-
stizia, della burocrazia. Ma in-
vestire qui vuol dire anche da-
re ricchezza alle nostre fami-
glie. E per questo ringrazio an-
che il Comune di Maranello,
che ci ha permesso di fare tut-
to questo,e la Provincia».
All’inaugurazione infatti e-
rano presenti l’ex sindaco, e at-
tuale segretario provinciale
del Pd, Lucia Bursi, l’at tua le
sindaco, Massimiliano Mori-
ni, e l’assessore provinciale E-
gidio Pagani. Oltre ai vertici di
Confindustria Ceramica, rap-
presentati dal suo presidente
Vittorio Borelli.
Il Gruppo Ricchetti rappre-
senta 184 milioni di euro di fat-
turato, 9 stabilimenti produtti-
vi (2 in Italia, 7 all'estero), 34
show room a gestione diretta e
1.415 dipendenti.
(Simona Lonero)
INAUGURAZIONE Il taglio del nastro, e a destra, la presentazione alla stampa
MARANELLODopo i casi di truffa, le indicazioni per evitare danni
Finti addetti Hera: la società invita
a verificare col numero verde
MARANELLO
D
opo le segnalazioni dei
giorni scorsi sulle truffe
agli anziani realizzate da finti
addetti di Hera, l’azienda desi-
dera mettere in guardia i pro-
pri clienti, fornendo alcune in-
formazioni utili.
Innanzitutto Hera ricorda
che i propri operatori non so-
no incaricati a intervenire su-
gli impianti interni all’abita -
zione. Pertanto, qualora qual-
cuno si presentasse autono-
mamente a domicilionon può
trattarsi di un operatore di He-
ra. Personale Hera (o di socie-
tà di lettura che svolgono que-
sto servizio per Hera) è invece
incaricato di effettuare la let-
tura periodica dei contatori,
indipendentemente dall’u ti-
lizzo dell’autolettura da parte
del cliente e dalla società di
Vendita con la quale il cliente
ha contratto. Nel caso in cui il
contatore sia al l ’ ester no
dell’abitazione, il letturista
non avrà necessità di chiedere
l’accesso. La richiesta sarà ne-
cessaria solo nel caso in cui il
contatore non sia accessibile.
Questi operatori sono sempre
identificabili dalla divisa e/o
dal tesserino di riconoscimen-
t o.
CI sono poi gli agenti di Hera
Comm che possono presentare
le proposte di fornitura sul
mercato libero. Questi sono ri-
conoscibili grazie ad un appo-
sito tesserino, ben visibile, in
cui sono riportati nome e co-
gnome, foto e il logo “H er a
Comm –Agenzia autorizzata”.
Per avere la massima sicurez-
za è anche possibile chiamare
i l Servi zi o Cl i ent i Hera
800.999.500. In nessuna circo-
stanza, infine, il letturista o le
agenzie autorizzate da Hera
Comm possono effettuare in-
cassi o rimborsi di denaro. I-
noltre mai alcun operatore è
stato incaricato da Hera della
vendita di apparecchiature re-
lative agli impianti interni del
gas o per la sicurezza domesti-
ca.
Hera invita in ogni caso a se-
gnalare direttamente i casi so-
spetti al Servizio Cl ienti
800.999.500 e alle autorità com-
petenti chiamando il 112 o il
113.
MARANELLOOperazione dei carabinieri della stazione cittadina, che hanno perquisito l’abitazione del 65enne
Acquista aceto balsamico tradizionale,
e generi alimentari con assegni rubati: arrestato
MARANELLO
H
a tentato di compra-
r e una no t evo l e
quantità di aceto balsa-
mico, presso un’a zienda
agricola locale, pagando
con un assegno rubato: i
carabinieri della stazione
di Maranello, nella matti-
nata di sabato, hanno
tratto in arresto D.A.,
65enne italiano, pluripre-
giudicato e residente a
San Giovanni in Persice-
to (Bo) ma domiciliato a
Modena.
L’uomo si è recato presso l’a z i e n-
da nella mattinata, e ha acquistato
aceto balsamico tradizionale, per
un valore di circa 1.600 euro: a que-
sto punto ha consegnato ai titolari
dell’impresa un assegno bancario
già compilato in ogni sua parte.
La titolare si è insospettita a cau-
sa del comportamento dell’in divi-
duo, e dubbiosa sulla lecita prove-
nienza dell’assegno, ha deciso di
contattare i carabinieri che, una
volta giunti in quel luogo, hanno ve-
rificato tramite le banche interessa-
te, che l’assegno era stato rubato e
denunciato a Savona alla fine del
2012.
I militari a questo punto, hanno
perquisito l’abitazione dell’uo m o,
ed hanno così ritrovato altri 2 as-
segni – a n ch ’essi oggetto di furto e
denunciati nelle stesse circostanze
– che per numero di matricola erano
successivi a quello che poco prima il
54enne aveva tentato di smerciare.
Oltre agli assegni, i carabinieri han-
no sequestrato anche svariati gene-
ri alimentari per circa 5
mila euro di valore, acqui-
stati dall’uomo durante lo
scorso mese di agosto, e nei
primi 10 giorni di settem-
bre, con il medesimo meto-
do, in alcuni esercizi com-
merciali ubicati fra le pro-
vince di Modena, Bologna e
Piacenza.
L’arrestato è stato giudi-
cato ieri mattina con rito
direttissimo dinanzi il Tri-
bunale di modena.
Nei suoi confronti, però,
le indagini non si sono an-
cora fermate: infatti sono
ancora in corso accertamenti per
verificare se l’uomo abbia effettuato
altri acquisti fraudolenti presso al-
tri punti vendita.
Per questo motivo, i carabinieri
invitano eventuali cittadini, titolari
di esercizi commerciali e vittime di
analoghi raggiri, a recarsi presso la
sede del comando stazione carabi-
nieri di Maranello al fine di verifi-
care la proprietà dei prodotti, per
visionare quanto sequestrato a casa
dell’u o m o.
FRODE Un arresto per i carabinieri di Maranello
Distretto Ceramico
16
|
PROVINCIA
|
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
VIANO L’affondo di Paolo Nevicati della lista Noi per Viano
«Assessore al turismo? Mai visto
Noi contenti di restare all’opposizione»
SCANDIANO Una mozione è stata presentata ieri dai consiglieri del Movimento 5 Stelle Massimo Bassi e Roberto Sansiveri
«In classe con l’e-book: meno spese e zaini più leggeri»
La proposta: «La Giunta vincoli parte dei finanziamenti per le scuole a questo scopo»
SCANDIANO
I
l Movimento 5 Stelle di
Scandiano ha presentato ie-
ri una mozione che vuole im-
pegnare la Giunta a favorire
negli istituti scolastici del ter-
ritorio comunale l'utilizzo dei
libri di testo in formato digita-
le, innanzitutto per alleggeri-
re le spese delle famiglie e gli
zaini degli studenti.
«Un testo scolastico fresco di
stampa autoprodotto, comple-
to di versione multimediale -
proseguono dal M5S - si può
vendere a 6 euro, cosa che il Li-
ceo Gaetano Chierici fa paga-
re ai suoi studenti di prima e
seconda classe per i libri di i-
taliano e storia frutto del pro-
getto nazionale "Book in Pro-
g ress"».
I consiglieri grillini fanno
anche riferimento alle parole
della docente di Lettere dell'I-
stituto Chierici, secondo cui
«il tablet in classe consente di
innovare il metodo d'insegna-
mento, riducendo il tempo de-
dicato alla classica lezione
frontale. Gli studenti usano la
versione cartacea soltanto a
casa. In aula utilizzano quella
multimediale. Si attua così u-
na lezione cooperativa con la-
vori di gruppo. Grazie alle car-
telle condivise gli alunni si
mantengono in contatto con
l'insegnante. L'anno scorso ab-
biamo ottenuto buoni risulta-
ti». La mozione presentata dal
M5S «impegna la giunta comu-
nale a vincolare parte dei fi-
nanziamenti eventualmente
previsti per le scuole a progetti
che vedano l'utilizzo, negli isti-
tuti, di E-Book e a procedere
con opere di persuasione ver-
so i dirigenti scolastici affin-
ché si operino politiche di con-
tenimento dei costi dei libri
salvaguardandone la quali-
tà».
IN BREVE
Ripartiti i lavori di asfaltature
CASTELLARANO - Sono ripresi ieri a Castellarano i
lavori di asfaltatura delle strade sospesi questa setti-
mana per le avverse condizioni meteo. Dopo gli inter-
venti di Roteglia della scorsa settimana, sarà ora il tratto
di Via Radici (prima e dopo la rotonda di via Manganella)
a essere interessato dai lavori di manutenzione. Tempo
permettendo i cantieri dovrebbero chiudersi entro la fine
della settimana.
Festa della terza età al bocciodromo
CASALGRANDE - Domani sera alle ore 20, nell’ambito
delle iniziative fieristiche di Casalgrande, si svolgerà la
festa della Terza età e Volontariato nel Bocciodromo
comunale. Si ballerà con l’orchestra Lele Band e la quota
di partecipazione è di 10 euro. Le iscrizioni si raccolgono
tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 negli uffici
della segreteria dei Servizi Sociali (0522/998569).
Incontro con il ministro Poletti
SCANDIANO - Venerdì alle 18.30 presso la Rocca dei
Boiardo di Scandiano sarà ospite dell’a m m i n i s t ra z i o n e
comunale il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali
Giuliano Poletti, promotore e sostenitore del progetto
“Garanzia Giovani”. L’iniziativa gratuita è aperta al pub-
bl i c o.
SCANDIANOOltre 600 boccali alzati venerdì, mille i calici nelle due serate precedenti
Vino e birra in Rocca: un successo
Nasciuti: «Cerchiamo di proporre un’offerta variegata»
SCANDIANO
V
enerdì sera si è svolta
nella bella e scenogra-
fica cornice storica del cor-
tile della Rocca dei Boiardo
a Scandiano, la manifesta-
zione dedicata alle birre lo-
cali denominata “Boccali in
Ro c c a ” che, con le altre due
serate dedicate ai vini bian-
chi e ai vini rossi “Calici in
Roc c a” tenutesi rispettiva-
mente il 29 agosto e il 5 set-
tembre, ha confermato con
successo il grande apprez-
zamento del pubblico che
ha partecipato molto nume-
ro s o.
I numeri delle presenze,
oltre 600 venerdì sera e più
di mille nelle due serate de-
dicate ai vini, confermano
quindi l’alto gradimento
del pubblico che ogni anno,
ormai fidelizzato, torna
molto volentieri a Scandia-
no proveniendo anche dai
territori vicini, per unire
ad una serata con gli amici
l'opportunità di degustare
prodotti locali di alta quali-
tà.
«Un sentito ringrazia-
mento - afferma Matteo Na-
sciuti, vicesindaco e asses-
sore all'Economia e al Ter-
ritorio di Scandiano - va da
parte dell’amministrazione
comunale a tutte le cantine e
ai birrifici locali che hanno
lavorato alla realizzazione
di queste serate, ai forni e al-
le pasticcerie di Scandiano
che hanno offerto degli as-
saggi e dei prodotti tipici. Il
calendario di settembre pro-
seguirà poi nelle prossime
settimane con altri appunta-
menti, sabato 20 settembre
con l'ultima serata Made in
Scandiano con musica dal
vivo, laboratori per bambi-
ni, spettacoli teatrali, per-
formance artistiche; sabato
27 e domenica 28 settembre
con il Palio dell'Angelica».
«Credo che Scandiano -
conclude Nasciuti - ancora
una volta riconfermi la sua
capacità di offrire occasioni
interessanti e divertenti per
un pubblico eterogeneo dai
gusti molto differenti. Come
Amministrazione cerchia-
mo di fare un’offerta varie-
gata che tenga conto anche
del momento molto difficile
nel quale stiamo vivendo e
che ha colpito duramente
anche le famiglie scandiane-
si».
Nico Giberti saluta gli studenti
ALBINEA - L’avvio del nuovo anno scolastico ha salutato i primi
mesi di lavoro della nuova amministrazione comunale. Ieri la
campanella ha suonato per tutti i ragazzi della scuola primaria
e secondaria. La visita del sindaco Nico Giberti e dell’assessore
alla Scuola Mirella Rossi, insieme alla preside Antonella Cattani,
ha anticipato l’inizio delle lezioni, amministratori, docenti e
studenti insieme hanno così salutato l’avvio dell’anno sco-
lastico.
Mammi alla primaria Spallanzani
SCANDIANO - In occasione del primo giorno di scuola il sindaco di
Scandiano Alessio Mammi ha voluto portare il proprio saluto e quello
della comunità scandianese ai bambini della Scuola Primaria Lazzaro
Spallanzani. Particolare attenzione è stata rivolta ai bambini delle
classi prime, che con grande impegno dovranno affrontare una
importante esperienza di vita all'insegna della conoscenza e del
sapere. Nei prossimi giorni proseguiranno le visite del Sindaco nelle
sedi degli altri istituti scolastici del territorio.
VIANO
«S
i apprende dalla stampa che vi è
un assessore al turismo. Ma noi
ancora non lo abbiamo visto. Non è sta-
to presente alle prime convocazioni del
consiglio comunale, forse lo vedremo
dopo l’estate, al termine delle sue giuste
ferie. Magari ci dirà come sviluppare il
turismo a Viano sotto Natale, o anche
nella prima primavera. Aspettiamo che
almeno sia presente».
Paolo Nevicati, della lista “Noi per
Vi a n o ”, attacca: «Si apprende dagli or-
gani di informazione che vi sono asses-
sori e politici molte volte assenti dalle
sedute parlamentari e regionali e si
pensa sempre che queste realtà siano
lontane dai nostri amministratori loca-
li. Riteniamo che l’assessore al turismo
di Viano rinuncerà, visto che non ha
mai partecipato, alla sua indennità per
questi mesi di assenza. Perché ammini-
strare significa fare il bene comune e la-
vorare per la collettività con la consape-
volezza che si utilizzano risorse pubbli-
che. Questo assessore, di un centrode-
stra votato dalla sinistra centro del Pd,
saprà provare ad essere consapevole di
essere il rappresentante di tutti i citta-
dini. Non abbiamo dubbi che sia così».
«Noi - conclude Nevicati - abbiamo vo-
luto salvaguardare la nostra dignità po-
litica e i fatti ci stanno dando ragione.
Piaccia o non piaccia, siamo contenti di
rimanere alla opposizione. Non faccia-
mo parte e nemmeno lo faremo in futu-
ro di un “i nc iu ci o” che, secondo noi,
prende per il naso i cittadini di Viano».
Distretto Ceramico - Area Vasta
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
|
PROVINCIA
|
17
TRIBUNALE DI MODENA – CONCORDATO PREVENTIVO
N. 31/2010
FIVE REAL ESTATE S.r.l.
G.D. Dott.ssa Laura Galli
Liquidatore Giudiziale Dott. Giovanni Rossini
RACCOLTA OFFERTE PER ACQUISTO
COMPLESSO IMMOBILIARE COMMERCIALE IN BOM-
PORTO (MO)
Si raccolgono offerte di acquisto del complesso immobilia-
re a destinazione commerciale, direzionale ed alberghiero
sito in Bomporto (MO), Via Ravarino Carpi n. 104, attual-
mente privo di regolarità urbanistica, costituito da:
1) porzione immobiliare a destinazione d’uso ricetti
vo alberghiera in corso di costruzione ed attual
mente allo stato grezzo;
2j immobile direzionale costituito da undici uffci,
due ripostigli, due bagni, antibagno, due corridoi
e centrale elettrica al piano terra; tre uffci e sala
d’attesa al piano primo; ripostiglio al piano interrato;
3) immobile commerciale costituito da ristorante do
tato altresì di cucina, dispensa, tre bagni, due an
tibagno e disimpegno al piano terra; deposito al
piano interrato;
4) immobile commerciale costituito da bar/tavola
calda dotata altresì di due sale, cucina, dispensa,
cinque bagni, tre antibagno e due aree cortilive
esclusive al piano terra; soppalco bar al piano pri
mo; due depositi e ripostiglio al piano interrato;
5) aree urbane di complessivi mq. 5.038.
Il prezzo base del complesso immobiliare ammonta ad
Euro 4.800.000,00.
Le offerte dovranno pervenire in busta chiusa al Liquidato-
re Giudiziale presso il Suo studio posto in Modena, strada
degli Schiocchi n. 12, entro le ore 12,00 del giorno venerdì
14 novembre 2014. Per qualsiasi informazione, gli interes-
sati potranno contattare il Liquidatore Giudiziale al n. tel.
059 / 29.18.011, n. fax 059 / 29.18.040, email giovanni.
rossini@stass.it.
Pianura
CASTELFRANCONuova sezione al plesso Anna Frank
Scuole al via, tra novità
e lavori dopo il terremoto
OSTACOLI
Alberi e ostacoli di varia
natura rallentano il corso
dei fiumi: il piano di
interventi serve a
risolvere questa
situazione entro l’inverno
«Da adesso in avanti
serve una
pianificazione lunga
anni per i nostri
fiumi»
DAI COMITATI Il gruppo civico ArginiaMO dopo l’incontro con i sindaci di Bomporto e Bastiglia
«Alluvione, bene gli obiettivi di intervento
Ma sulla tempistica nutriamo forti dubbi»
di SARA ZUCCOLI
H
anno incontrato i sinda-
ci, e ancora una volta ten-
gono a precisare il loro punto
di vista, per non smettere mai
di restare vigili su un tema
cruciale e vitale: la messa in
sicurezza del nodo idraulico.
Una settimana fa i cittadini,
rappresentati da una delega-
zione del comitato Arginia-
MO, hanno incontrato i sinda-
ci di Bomporto Alberto Borghi
e di Bastiglia Francesca Silve-
stri per verificare quanto si
sta facendo per mettere in si-
curezza il Secchia e il Panaro,
due fiumi molto diversi. Più li-
neare e meno pensile il secon-
do; molto più critico il Sec-
chia, per i grandi sbalzi di por-
tata, la forte tortuosità e la
grande pensilità, che significa
che il fiume sovrasta il piano
campagna di un’altezza di ol-
tre 10 metri quando è in piena
(che durano anche fino a 3 - 4
gior ni).
«Tradotto in soldoni - scrivo-
no dal comitato - vuol dire che
se il fiume esonda per un qual-
siasi motivo le città che si tro-
vano ad un livello più basso (e
tra esse c’è la città di Modena
nella sua totalità) vengono
sommerse dall’acqua; anzi,
dal fango, tenace, tossico e cor-
rosivo come si è visto in quel
triste 19 gennaio. Il rischio ri-
mane tutt’altro che scongiura-
to, finché tutti i lavori di messa
in sicurezza non saranno stati
portati a termine e finché non
faranno parte dell’ordinario i
lavori periodici di manuten-
zione».
All’appuntamento erano
presenti anche membri della
provincia, assieme a figure
nuove («reali questa volta, ap-
partenenti all’Aipo, segno che
il comitato –anzi, che i cittadi-
ni- vengono presi sul serio»
scrivono da ArginiaMO).
« L’atteggiamento di Arginia-
MO è stato di grande collabo-
razione e di nessun antagoni-
smo, fermo restando il princi-
pio dell’analisi critica e preci-
sa di ogni parola che viene det-
ta -rendincontano dal gruppo
-. I sindaci hanno esposto la si-
tuazione del piano-lavori e as-
sicurato che tutto sarà portato
a termine nei tempi previsti e
che la situazione per affronta-
re il prossimo inverno sarà di
accettabile tranquillità».
I piani di intervento riguar-
dano sia il Secchia che il Pana-
ro, comprendendo sia le opere
emergenziali sia i lavori “di
ro u t i n e ” finora non (anzi, for-
se mai) eseguiti. «Al termine
della riunione i sindaci hanno
rifiutato di uscire con un co-
municato congiunto (sindaci
e ArginiaMO) e questo non è
un bel segno - commentano an-
cora dal comitato -. Da parte
della Provincia si è delineata
u n’apparente buona cono-
scenza della situazione tecni-
co-idraulica (Ci chiediamo al-
lora perché si sia lasciata pre-
cipitare una situazione che ap-
pariva chiaramente catastro-
fica). Quanto all’Aipo, si è avu-
ta finalmente la prova della
sua esistenza. E, soprattutto -
attaca forte ArginiaMO -, e ciò
ha del miracoloso, la sensazio-
ne di essere ascoltati, dopo an-
ni di silenzio vessatorio (an-
che per responsabilità di chi
non ha saputo farsi rispettare
attraverso gli strumenti che la
Repubblica italiana offre) da
parte del precedente respon-
sabile generale, ora promosso
scandalosamente ad altro ele-
vato incarico. Il nostro comi-
tato è un organo apolitico, ma
si trova nella posizione di do-
ver mediare e battersi contro
scelte politiche dettate dall’al -
to: compito non facile, anche
per un mastino come Arginia-
MO. Gli ingegneri di Aipo -
prosegue il resoconto - sono
parsi attenti e informati, pur
manifestando la mancanza di
esperienza sul campo. Non
tutte le risposte ottenute han-
no pienamente soddisfatto (o-
pinione controversa sul taglio
selettivo delle piante sia argi-
nali che alveari)».
Il Comitato ArginiaMO di-
spone di know-how in materia
e dimostra, attraverso la lette-
ratura tecnica esistente, che
«ogni esondazione o rotta di
corsi d’acqua ha sempre alla
base una limitazione della
portata del fiume e del libero
decorso delle acque. Ciò spie-
ga perché ci arrocchiamo sul
principio che l’alveo dei fiumi
deve essere libero da elementi
frenanti». In coda, alcune ri-
flessioni: «Bene l’ottimo pro-
posito di eseguire quanto ser-
ve per fronteggiare l’emerg en-
za tecnico-idrica, ma riman-
gono seri dubbi quanto alla
puntualità finale dell’es ec u-
zione. A questo proposito -
chiudono da ArginiaMO - ri-
cordiamo che la situazione e-
mergenziale attuale si risolve-
rà davvero solo con un impe-
gno continuativo (che potreb-
be richiedere anni) e una ma-
nutenzione senza soluzione di
continuità. Ripristinare puli-
zia e larghezza di 150 chilome-
tri di pianura tra Secchia e Pa-
naro non è opera di qualche
mese; come non è roba da poco
mantenerne sfalciate le spon-
de e consolidare gli argini per
eliminare il fenomeno dei sifo-
namenti (l’acqua attraversa
l’argine da parte a parte a li-
vello del terreno); eliminare
tutte le tane e ricostruire le
pendenze golenali (che ora so-
no inverse, ovvero inclinate
verso l’argine anziché verso il
fiume) sono lavori lunghi. Ma,
in particolare, la capacità del-
le casse di espansione del Sec-
chia deve essere ripristinata.
E, finalmente, bisogna collau-
dare e attivare per la loro pie-
na capacità quelle del Panaro.
Sono opere indispensabili per
riuscire a controllare ed argi-
nare il nostro rischio idrauli-
co. ArginiaMo è presente e
sorveglierà. Il ballo è tutt’a l t ro
che finito. Anzi, si può dire che
finalmente è incominciato».
IN BREVE
Nonantola, scippata
al centro commerciale
E’ stata avvicinata alle
spalle mentre usciva da
un centro commerciale
del paese da un uomo
che le ha strappato di
mano il portafoglio. E’
uno scippo in piena re-
gola quello andato in
scena ieri pomeriggio a
Nonantola, nel parcheg-
gio di un centro in cui
una signora di 50 anni
si era recata per fare la
spesa. Erano circa le
17: la donna è stata av-
vicinata alle spalle da
un uomo che le ha por-
tato via la borsa che
conteneva portafoglio e
cellulare. Il bottino am-
monta a circa 50 euro
in contanti contenuti nel
borsellino; l’uomo, che
la 50enne non ha visto
in faccia, è poi fuggito a
bordo di un’utilitaria fa-
cendo perdere le sue
tracce. Indagano i ca-
rabinieri. ( s. z . )
D
ue pagine per au-
mentare i contenu-
ti, ma anche per essere
più vicini al territorio:
un filo diretto che vuole
anzitutto raccontare u-
na zona t ant o vast a
quanto importante. Da
oggi Prima Pagina offri-
rà un'estensione mag-
giore della cronaca di
quella che – ge n e r i c a-
mente e forse non del tut-
to propriamente – si defi-
nisce “p i a n u ra ”. Da una
parte le Terre del Sorba-
ra (Nonantola, Bompor-
to, Ravarino e Bastiglia)
insieme a Castelfranco e
San Cesario; dall’a l t ro
parte delle Terre di Ca-
stelli con Vignola, Ca-
stelvetro, Castelnuovo,
Guiglia, Spilamberto e
Savignano. Da una par-
te i temi della ricostru-
zione dopo l’alluvione e -
in misura minore - del
terremoto -, dall’altro le
questioni legate alla pro-
duttività, al turismo e al-
le sperimentazioni di go-
verno “ci vico”.
L’idea, a ogni modo, è
quella di esserci sempre,
al fianco dei cittadini,
nel tentativo di offrire u-
no sguardo più completo
possibile sulla provin-
cia. E per questo cerchia-
mo voi, i lettori; il riferi-
mento unico di chi vuole
dire qualcosa. Aspettia-
mo domande, suggeri-
menti, critiche, segnala-
zioni: redazione@pri-
mapagina.mo.it (all’a t-
tenzione di Sara Zucco-
li), telefono 059/4734979.
CASTELFRANCO
S
i aprono due nuove op-
portunità di offerta for-
mativa scolastica sul terri-
torio di Castelfranco. Per da-
re risposta alle famiglie del-
le frazioni di Panzano e Re-
covato, è stata istituita una
nuova sezione di scuola d’in -
fanzia a diretta gestione co-
munale presso il plesso sco-
lastico Anna Frank, dove è
attiva già una sezione di
scuola d’infanzia statale, ap-
partenente all’istituto com-
prensivo “M a rc o n i ”. Duran-
te l’estate sono stati effettua-
ti i lavori di ristrutturazione
del plesso, in particolare so-
no stati adeguati gli spazi del
piano superiore. La proget-
tualità didattica ed educati-
va sarà condivisa dalle due
gestioni comunale e statale,
per creare continuità forma-
t iva .
Ieri mattina, invece, pres-
so l’edificio scolastico tem-
poraneo di Piumazzo si è a-
perto l’anno scolastico per
due classi di scuola media,
negli spazi attigui a quelli
della scuola primaria ogget-
to di un recente ampliamen-
to. Si tratta infatti di una se-
de distaccata a Piumazzo
della scuola secondaria di
primo grado dell’istituto Pa-
cinotti con sede a San Cesa-
rio. Il decentramento è stato
fortemente voluto e richie-
sto dalle famiglie. «Nel pros-
simo mese - scrivono dal Co-
mune - procederemo alla ce-
rimonia di intitolazione del
plesso ai giudici Giovanni
Falcone e Paolo Borsellino».
UNIONE DEL SORBARA I Comuni hanno aderito ad un progetto promosso dall’Inps
Home care: un aiuto a chi non ce la fa da solo
Sostegno domiciliare e assistenziale per 50 persone, oltre a quelle già servite
L’
Unione del Sorbara ha
aderito al progetto “Ho -
me care premium 2014“ pro -
mosso dall’Inps per l’at t iva-
zione di progetti socio-assi-
stenziali a favore di persone
non autosufficienti, utenti
della gestione ex Inpdap resi-
denti nel territorio dell’Unio -
ne (Comuni di Bastiglia,
Bomporto, Nonantola e Ra-
varino). La convenzione si-
glata con l’istituto permette-
rà di fornire sostegno domi-
ciliare a 50 persone non auto-
sufficienti che si vanno ad ag-
giungere a quelle già seguite
a vario titolo dai Servizi so-
ciali. Il progetto si articola in
prestazioni socio assisten-
ziali erogate direttamente al-
la famiglia e prestazioni so-
cio assistenziali integrative
fornite dall’U n i o n e.
La “pianura”
in due pagine per
raccontare meglio
il territorio
di Sara Zuccoli
18
|
PROVINCIA
|
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
Aperto
dalle 6 alle 23
Chiuso alla domenica
Prime colazioni, tavola fredda
e piatti veloci a pranzo
aperitivo tutte le sere
di Puccini Vivilla
Via Claudia 4036
Savignano s/P.
Pianura
VIGNOLAL’affondo del Pd dopo l’annuncio del sindaco che correrà per la presidenza della Provincia
«Smeraldi asso pigliatutto, altro che civico»
«In città è stato sostenuto anche da pezzi della sinistra: cosa pensano ora?»
VIGNOLA
«L
o Smeraldi politico con-
tinua a sorprenderci.
Prendiamo atto della sua deci-
sione ma rimaniamo perples-
si per l’atteggiamento ondiva-
go del sindaco di Vignola, che
in campagna elettorale non e-
sitava a definirsi come uno
“da sempre di sinistra” (strin -
gendo al tempo stesso accordi
politici con esponenti della Le-
ga nord) e una volta eletto ac-
cetta alleanze nel campo ber-
lusconiano. La provincia di
Modena, anche se è un ente de-
stinato a rivedere le sue fun-
zioni, ha bisogno di coerenza,
di serietà oltre che di capacità
politica, e se quest’ultima con-
dizione la misureremo nel
tempo con i programmi di go-
verno che intende realizzare a
Vignola, le prime due già da o-
ra ci sembrano in difetto». È il
commento del Pd di Vignola
all'annuncio della candidatu-
ra alla presidenza della Pro-
vincia da parte del sindaco
Smeraldi con l'appoggio, fra
gli altri di Forza Italia.
«Il Partito democratico e tut-
ti i cittadini di Vignola hanno
ricevuto conferma che il neoe-
letto sindaco “c iv i c o ” M auro
Smeraldi correrà per la presi-
denza della Provincia di Mo-
dena sotto variopinte insegne,
tra cui però spicca quella di
Forza Italia, i cui vertici pro-
vinciali non hanno nascosto
l’interesse - scrivono dal coor-
dinamento vignolese i vertici
del Pd locale -. Già nei giorni
scorsi avevamo rilevato come
la scelta dichiarata di Forza I-
talia fosse quanto meno biz-
zarra, domandandoci se non
fossero in corso contatti tra le
due sponde in vista di un futu-
ro accordo. Non abbiamo mai
ricevuto una conferma né tan-
to meno una smentita: ma a-
desso sembra che i nostri dub-
bi siano stati confermati.
Prendiamo atto della decisio-
ne di Smeraldi e rimaniamo
perplessi per l’atte ggiamento
ondivago del sindaco di Vigno-
la, che in campagna elettorale
non esitava a definirsi come u-
no “da sempre di sinistra” e u-
na volta eletto ricerca/accetta
alleanze nel campo berlusco-
niano. Ancora, ci chiediamo
cosa ne pensino i suoi elettori
e soprattutto i tanti cittadini
che si sono impegnati con lui,
e per lui, nella scorsa campa-
gna elettorale: in particolare,
auspichiamo che questa disin-
voltura con cui vengono fatte e
disfatte alleanze crei qualche
imbarazzo tra le file di Vignola
Cambia, lista di riferimento
che aggrega al suo interno nu-
merosi pezzi della sinistra.
Appare eviden-
t e come Sme-
raldi si stia col-
locando su una
posizione di as-
so pigliatutto,
non disdegnan-
do alleanze tra-
sversali – molto
t rasversal i –
per raggiunge-
re i suoi obietti-
vi e che giustifi-
ca dietro la facciata di “c iv i-
co”. Ma se questo poteva fun-
zionare a Vignola, con tre liste
civiche assai eterogenee ma
senza simboli di partiti, non
così in provincia, dove Forza I-
talia difficilmente può rinun-
ciare alla sua insegna. Lo Sme-
raldi politico continua a sor-
prenderci e da abile trasformi-
sta gioca più ruoli ed in ognu-
no di questi combina alleanze
le più diverse tra loro: che for-
se il fine giustifica i mezzi? E
allora è lecito domandarsi di
quale fine stiamo parlando,
forse quello di raggiungere e
conservare sempre più posi-
zioni di potere? La provincia
di Modena, anche se è un ente
destinato a rivedere le sue fun-
zioni, ha bisogno di coerenza,
di serietà oltre che di capacità
politica, e se quest’ultima con-
dizione la misureremo nel
tempo con i programmi di go-
verno che intende realizzare a
Vignola, le prime due già da o-
ra ci sembrano in difetto«.
ENTE Sopra, la Provincia. Nel riquadro, Mauro Smeraldi
PRIMA E DOPO
Il dipinto di Santa Rosa
nella chiesa di
Sant’Adriano prima e
dopo l’intervento di
restauro che gli ha
restituito luce
Continuano anche le
celebrazioni per gli
ottocento anni di
fondazione della
struttura dedicata a
Sant’Adriano Papa
SPILAMBERTOSono terminati i restauri dell’opera collocata nella chiesa di Sant’Adriano. Giovedì la presentazione
Luce e colori, la nuova vita di Santa Rosa
Il dipinto, con la supervisione della Soprintendenza, è stato recuperato
SPILAMBERTO
C
olori diversi, cromie
tutte nuove emerse du-
rante i lavori, un effetto fina-
le che la dice lunga sull'im-
pegno profuso per raggiun-
gere il risultato: continuano
a Spilamberto, nell'ambito
dell'ottavo centenario di fon-
dazione della chiesa parroc-
chiale di Sant'Adriano III
Papa, le manifestazioni per
la ricorrenza. Giovedì alle 21
in chiesa verrà presentato il
restaurato dipinto di Santa
Rosa da Lima, dal 1684 pro-
tettrice del castello di Spi-
lamber to.
Restauri
L’intervento sul dipinto,
condotto sotto la direzione
di Marcello Toffanello (i-
spettore della Soprinten-
denza per i beni artistici sto-
rici e demoantropologici di
Modena e Reggio Emilia), ha
eliminato i numerosi danni
e ha restituito all’opera la
freschezza originaria della
luce dorata che avvolge la
scena. Il restauro è stato pro-
mosso dal centro culturale Il
Torrione ed è stato possibile
grazie alla Cbm group, così
come la pubblicazione del
volume che lo racconta - cu-
rata dalla professoressa Li-
dia Righi – è stata finanziata
dalla banca popolare dell’E-
milia Romagna. Dopo il sa-
luto del parroco don Lauro
Longagnani, giovedì inter-
verranno Graziano Giaco-
bazzi, presidente del centro
culturale Il Torrione, la sto-
rica dell’arte Lidia Righi
Guerzoni che ha studiato l’o-
pera e la restauratrice Cri-
stina Russo Verbini.
La mostra
Ma c'è tutto un collaterale
di eventi che ruotano intor-
no ad una ricorrenza parti-
colarmente sentita: la mo-
stra “Otto secoli di vita”, al-
lestita all'interno della sala
parrocchiale è sempre visi-
tabile nei giorni feriali (con
guida alla domenica) su pre-
n o t a z i o n e.
(Sara Zuccoli)
CASTELVETRODomenica sera trionfo per lo spettacolo suggestivo della compagnia “I Folli”
Il Medioevo è qui: festa con la Dama vivente
Pedine umane, colori e fuochi artificiali incantano centinaia di persone
CASTELVETRO
I
cortei storici, i nobili, i
fuochi, le pedine viventi
sempre suggestive: il Me-
dioevo fa tappa a Castelve-
tro e come ogni anno ri-
chiama centinaia di spet-
tatori. Che bella, Castelve-
tro, domenica sera: i cor-
tei dei nobili, la partita a
dama con le simpatiche
pedine e i damoni, gli
sbandieratori, l'incante-
vole e mozzafiato spettaco-
lo della compagnia “I Fol-
li” e i fuochi. Una lista
lunghissima di emozioni
che non smettono mai di
s t u p i re.
(s.z.)
FAVOLA Storia di una
meraviglia: alcune immagini
della Dama di domenica sera a
Castelvetro
«Il suo atteggiamento?
Decisamente ondivago»
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
|
PROVINCIA
|
19
PARROCCHIA Il sacerdote è stato trasferito a Vignola dopo 10 anni. L’affetto dei fedeli e il saluto del sindaco
Zocca, commosso saluto a don Luca
«Ha anche preparato il denaro per sistemare il campanile»
ZOCCA
Z
occa ha salutato don
Luca Fioratti che, co-
me noto, è stato nominato
parroco a Vignola. Anche
le campane con i loro rin-
tocchi, hanno partecipato
alla mestizia di molti per la
partenza di don Luca.
La chiesa parrocchiale di
Zocca, piena di fedeli, pre-
senti anche molti parroci
dei Comuni limitrofi, ha
partecipato all'addio. Do-
menica alle 17, le varie
componenti ecclesiali han-
no fatto a gara per salutare
colui che fu festeggiato
quando fece l'ingresso qua-
le nuovo parroco dell'Unità
Pastorale di Zocca il 4 otto-
bre 2004.
Nell’ultima messa di don
Luca a Zocca sono interve-
nuti, tra gli altri, Federico
Covili, Giancarlo Pianazzi,
il sindaco Pietro Balugani,
che hanno ringraziato il sa-
c e rd o t e.
I ragazzi dell' oratorio,
l'hanno omaggiato di una
raccolta di fotografie che
ricordano i momenti più si-
gnificativi di don Luca (tra
gli altri, il suo incontro con
il Papa benemerito Bene-
detto XVI). Al momento del
suo insediamento cinque
anni fa ci furono i saluti as-
sai calorosi dell'allora sin-
daco Carlo Leonelli, del
gruppo dell'oratorio, dei
bambini del catechismo,
dei genitori dei ragazzi del
campeggio, di don Ettore e
dalla comunità di Finale E-
milia e delle suore del mo-
nastero di S. Chiara di Fa-
n a n o.
Domenica erano presenti
i bambini dell'asilo 'Ron-
chi'. Un nonno è andato per-
sonalmente a salutare don
Luca all'altare. Una vera fe-
sta che ha voluto testimo-
niare il grande impegno e
l'apporto spirituale che ha
profuso don Luca e l'affetto
sincero di tanti giovani zoc-
ch e s i .
Per lo spostamento di don
Luca, don Anselmo Manni,
attuale parroco di Montom-
braro e Montecorone, che
ebbe a Zocca don Luca cap-
pellano dal 2004 al 2009, ha
dichiarato: «Sono rattrista-
to perché era una gran for-
tuna averlo, anche se perso-
nalmente me l'aspettavo,
già da tempo Era in un cer-
to modo sciupato a Zocca
per il suo carattere dinami-
co. Quello che mi meravi-
glia è che don Luca ha mes-
so a posto tutto; ha prepa-
rato il denaro per sistema-
re il campanile. Adesso la-
scia ogni cosa con genero-
sità e va ad una nuova mis-
sione».
(giuseppe bondi)
ZOCCA
Turismo, oggi incontro
con l’assessore Melucci
LA PROPOSTA Confesercenti approva l’idea del sindaco Balugani
«Zocca ‘Paese della musica’: così si
caratterizza il territorio in modo identitario»
ZOCCA
O
ggi alle 15 nella sala
consiliare del muni-
cipio di Zocca sarà pre-
sente l'assessore regiona-
le Melucci. «Si parlerà di
turismo, in base anche -
sottolinea il sindaco di
Zocca, Pietro Balugani -
alla crisi, che stiamo vi-
ve n d o » .
I Comuni interessati al-
la discussione della situa-
zione carente sono Zocca,
Guiglia, Montese e Mara-
no, i Comuni che facevano
parte della soppressa Co-
muni t à Mont ana est .
«Spero vivamente - conti-
nua e conclude Balugani -
nella partecipazione atti-
va delle singole ammini-
strazioni comunali, degli
operatori economici e nel-
la presenza massiccia del-
la popolazione, venendo
trattati argomenti che in
buona parte riguardano
lo sviluppo e quindi il fu-
turo delle nostre realtà».
(giuseppe bondi)
Pietro Balugani
PAVULLO
Incidente in scooter
ferito un giovane
PAVULLO
H
a perso il controllo
del suo scooter, un
meccanismo si è incep-
pato e lui è caduto rovi-
nosamente a terra. L'in-
cidente si è verificato
intorno alle 16 lungo la
statale 12 a Pavullo giu-
sto all'inizio del Carrai
in località La Capanna.
Un giovane stava gui-
dando il suo scooter poi,
per problemi tecnici del
motorino, ha perso il
controllo ed è finito a
terra picchiando la te-
sta al suolo. Sul posto è
immediatamente inter-
venuta un’a mbu l an z a
del 118 che ha traspor-
tato il giovane al Trau-
ma Center di Baggiova-
ra dove è stato medica-
to. Le sue ferite sono di
media entità. Sul posto
anche i carabinieri del-
la compagnia di Pavul-
l o.
ZOCCA
«Z
occa e turismo: da un lato ci si lascia
alle spalle una stagione estiva fla-
gellata da crisi e maltempo. Dall’altro la
consapevolezza però di avere un potenzia-
le in termini di sviluppo turistico, per al-
tro già mostratosi ampiamente, spendibile
a 360 gradi: la musica rock. Con la crea-
zione di un brand e la sua adeguata pro-
mozione, paese e territorio potrebbero ar-
rivare a costituire una nuova eccellenza
modenese, oltre ad essere un segno distin-
tivo a livello nazionale e non solo». La ri-
flessione arriva da Confesercenti Terre
dei Castelli, a proposito delle recenti di-
chiarazioni del sindaco di Zocca in merito
alla creazione di un marchio per il comune
montano. Ma soprattutto, in riferimento al
fatto di quanto, il paese che ha dato i natali
a Vasco Rossi e pure a Punto Radio, sia at-
trattivo e quindi importante per gli appas-
sionati di musica e non solo. Come per al-
tro già dimostrato in occasione degli even-
ti musicali che si svolgono annualmente.
Scelta dunque - quella avanzata dal pri-
mo cittadino e cioè di far diventare Zocca
‘Paese della Musica’, con un brand appo-
sitamente dedicato - che l’As so cia zio ne
imprenditoriale non solo si sente di con-
dividere, ma pure di sostenere: «Deve es-
sere il primo passo importante di un per-
corso, finalizzato a dare al territorio una
caratterizzazione identitaria».
n Don Manni: «Era
una gran fortuna
averlo, anche se
personalmente me
l'aspettavo»
Appennino
Testata registrata presso il Tribunale
di Modena il 21 febbraio 2012, numero 2079
Editore
P.E. PIACENTINI EDITORE SRL
Presidente
Simone Torrini
Amministratori
Giulio Piacentini
Stefano Piacentini
Direttore Responsabile
Giuseppe Leonelli
Redazione di Modena
Responsabile
Luca Gardinale
indirizzo: via Emilia Est, 60
telefono: 059-4734979
fax: 059-5961442
redazione@primapagina.mo.it
Redazione di Reggio Emilia
Responsabile
Corrado Guerra
indirizzo: viale Isonzo, 72
telefono: 0522-272470
fax: 0522-1840402
redazione@primapagina.re.it
Stampa
Rotopress International Srl
60025 Loreto (An), via Brecce
Tel. 071-7500739
Modena
Ag. Generale Gianluca Reggianini
indirizzo: via Emilia Est 1058/C
telefono: 059-281700
fax: 059-280666
commerciale@pubblicitaeditoriale.it
Reggio Emilia
FARE s.r.l.
indirizzo: viale Timavo 95
telefono: 0522-434445
fax: 0522-430098
commerciale@faresrl.com
P.E. Concessionaria pubblicitaria
20
|
AGENDA
|
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
MODENA
Informazioni 059 375050
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
CARPI
Informazioni 059 659342
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
CASTELFRANCO EMILIA
Informazioni 059 375050
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
CAVEZZO
Informazioni 848 800 328
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
FINALE EMILIA
Informazioni 848 800 328
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
FORMIGINE
Informazioni 059 558077
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
FRASSINORO
Informazioni 0536 309650
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00| sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
LAMA MOCOGNO
Informazioni 0536 44880
Apertura al pubblico sab e prefestivi:
10.00-8.00 (8.00 del giorno successivo
al festivo)
MIRANDOLA
Informazioni 848 800 328
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
MONTEFIORINO
Informazioni 0536 309500
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
MONTESE
Informazioni 059 982076
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
NONANTOLA
Informazioni 059 375050
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
PALAGANO
Informazioni 0536 309680
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
PAVULLO NEL FRIGNANO
Informazioni 0536 309720
Apertura al pubblico da lun a ven :
20.00-8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00
(8.00 del giorno successivo al festivo)
PIEVEPELAGO
Informazioni 0536 309801
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
PRIGNANO SULLA SECCHIA
Informazioni 0536 874180
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
SASSUOLO
Informazioni 0536 874015
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
SERRAMAZZONI
Informazioni 0536 954255
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
SESTOLA
Informazioni 0536 62669
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
SPILAMBERTO
Informazioni 059 782732
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
VIGNOLA
Informazioni 059 7574740
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
ZOCCA
Informazioni 059 7574780
Apertura al pubblico da lun a ven: 20.00-
8.00 | sab e prefestivi: 10.00-8.00 (8.00
del giorno successivo al festivo)
Farmacia Albareto (Albareto)
Strada Albareto, 685 - 059-318334;
Farmacia Autodromo
Strada Formigina - 059-331382;
Farmacia B. V. Popolo
Via Str. Naz.le Giardini, 30/32
059-223877;
Farmacia B.V. della Salute
Corso Canalchiaro, 127
059-238319;
Farmacia Baggiovara Er. Giacobazzi
Via Canalino, 54 - 059-223821;
Farmacia Bernasconi
Corso Vittorio Emanuele II, 78
059-210144;
Farmacia Borri Maria
Via Giardini, 760 - 059-355454;
Farmacia Bruni
Via Emilia Centro, 180
059-243359;
Farmacia Buon Pastore
Via Conco, 32 - 059-300411;
Comunale Crocetta
Via Ciro Menotti, 370 - 059-251452;
Comunale del Pozzo
Via Emilia Est, 416 - 059-360091;
Comunale Giardini
Via Giardini, 431/a - 059-353579;
Comunale Gramsci
Via Gramsci, 45 - 059-311110;
Comunale i Portali
Via dello Sport, 54 - 059-371181;
Comunale La Rotonda
Via Casalegno, 39 - 059-441501;
Comunale Modena Est
Via IX Gennaio 1950, 29
059-282202;
Comunale Modena Ovest
Via del Giglio, 19 - 059-821316;
Comunale Morane
Via Morane, 274 - 059.300500;
Comunale Storchi
Viale Storchi, 155 - 059.222238;
Comunale Vignolese
Via Vignolese, 537 - 059-363330;
Comunale Villaggio Giardini
Via Pasteur, 21 - 059-342040;
Farmacia Del Collegio
Via Emilia Centro, 151
059-222549;
Farmacia Della Bona P. e G. Snc
(San Damaso)
Strada Vignolese, 1263
059-469108;
Farmacia Grandemilia (Cittanova)
Via Emilia Ovest, 1480
059-848755;
Farmacia Madonna Pellegrina
Via Bellinzona, 59/61 - 059-392732;
Farmacia Madonnina
Via Tabacchi, 5 - 059-333153;
Farmacia Montegrappa
Via Costa Cesare, 60 - 059-331366;
Farmacia Quattro Ville
(Castelfranco - Lesignana)
Via S. Onofrio, 107 - 059-827367;
Farmacia S. Agostino Dini M.
Piazzale Erri - 059-216297;
Farmacia S. Antonio
Viale Verdi, 161 - 059-221389;
Farmacia S. Omobono
Via Emilia Centro, 167
059-222872;
Farmacia San Faustino di Incerti G.
Via Giardini, 236 - 059-351157;
Farmacia San Geminiano
Viale Buon Pastore, 400
059-305352;
Farmacia San Giorgio
Via Farini Luigi Carlo, 95
059-223827;
Farmacia San Giuseppe Dott.ssa
Pacchioni M.C. & C. Snc
Via Castellaro, 25 - 059-243369;
Farmacia San Lazzaro Sas
Largo Garibaldi Giuseppe, 18
059-223736;
Farmacia San Marco
Corso Duomo, 54 - 059-244421;
Farmacia San Martino (Portile)
Via Chiossi Oreste, 12
059-460185;
Farmacia San Paolo Sas
Via Emilia Est, 799 - 059-360268;
Farmacia Santa Caterina Snc
Viale Muratori Lodovico Antonio, 145
059-239195;
Farmacia Santa Chiara
Via Wiligelmo - 059-355722;
Farmacia Santa Filomena
Corso Duomo, 4 - 059-223916;
Farmacia Sant’Elena
Via Canaletto Sud, 123
059.310488
Farmacia Scalabrini Sandro e C. Sas
(Cognento)
Via Dei Traeri, 104 - 059-353006;
Farmacia Torrenova
Via Nonantolana, 685/T
059-254535
NUOVO OSPEDALE CIVILE S. AGOSTINO - ESTENSE DI MODENA
ANESTESIA, RIANIMAZIONE E TERAPIA ANTALGICA
Visita ai degenti da lun a dom: 18.30-19.30
Sono ammesse due persone per degente
CARDIOLOGIA
Visita ai degenti da lun a dom: 8.00-9.00; 12.30-13.30; 18.15-19.15
U.T.I.C da lun a dom: 12.30-13.30;18.15-19.15
CHIRURGIA GENERALE
Visita ai degenti da lun a dom: 6.30-8.15; 12.00-15.00; 18.00-21.00
CHIRURGIA VASCOLARE
Visita ai degenti da lun a dom: 7.00-8.00; 12.00-16.30; 18.15-20.00
ENDOCRINOLOGIA E MALATTIE DEL METABOLISMO
Visita ai degenti da lun a dom. 6.30-9.00;12.15-15.00;18.15-21.00
GERIATRIA
Visita ai degenti da lun a dom: 6.30-9.00; 12.20-15.00;18.20-20.30
LUNGODEGENZA POST ACUZIE
Visita ai degenti da lun a dom: 7.00-9.00; 12.15-15.00; 18.15-20.30
MEDICINA AD INDIRIZZO CARDIOVASCOLARE
Visita ai degenti da lun a dom: 7.00-9.00; 12.30-14.00; 18.30-20.00
MEDICINA D’URGENZA E PRONTO SOCCORSO
Visita ai degenti da lun a dom: 7.00-9.00; 12.15-15.00; 17.00-20.00
UTMI: 13.15-14.15; 18.30-19.30
MEDICINA INTERNA E GASTROENTEROLOGIA
Visita ai degenti da lun a dom: 6.30-9.00;12.30-14.00;18.30-21.30
MEDICINA AD INDIRIZZO METABOLICO / NUTRIZIONISTICO
Visita ai degenti da lun a dom: 6.30-9.00; 12.15-14.30; 18.15-21.00
MEDICINA RIABILITATIVA
Visita ai degenti da lun a dom: 7.00-9.00; 12.15-14.00; 18.15-21.00
NEUROCHIRURGIA
Visita ai degenti da lun a dom: 6.30-8.30; 12.00-14.00; 18.00-21.30
CLINICA NEUROLOGICA - STROKE UNIT
Visita ai degenti da lun a dom: 7.00-9.00;12.00-14.00;18.00-20.00
Stroke Unit : 12.00-14.00;18.00-20.00
NEURORADIOLOGIA
Apertura al pubblico lun, mer, ven: 10.00-13.00; gio: 10.00-16.00;
sab: 9.00-12.00
ORTOPEDIA
Visita ai degenti da lun a dom: 6.30-8.30; 12.15-16.00; 18.15-21.00
RIANIMAZIONE NEURORIANIMAZIONE
Visita ai degenti da lun a dom: 13.00-14.00
SERVIZIO PSICHIATRICO DI DIAGNOSI E CURA
Visita ai degenti da lun a sab: 13.30-14.30; 18.30-19.45;
dom e festivi: 10.30-11.30; 15.30-17.30
Pronto soccorso 118
Carabinieri 112
Questura 113
Vigili del fuoco 115
Guardia di Finanza 117
Emergenza infanzia 114
Telefono Azzurro 19696
Soccorso ACI 803116
SICUREZZA
Questura 059/410411
Polizia Stradale 059/248911
Polizia Municipale 059/20314
Polizia Ferroviaria 059/222336
Polizia Modena Nord 059/222336
Sos Truffa 800 631316
Carabinieri 059/3166111
Vittime Reati 059/284109
Guardie Giurate 059/209437
Giudice di Pace 059/2131996
SERVIZI
Provincia di Modena 059/209111
Comune di Modena 059/20311
Comune Informa 059/20312
Anagrafe 059/2032077
Movimenti Consumatori 059/343759
Info Agroalimentare 059/2033486
Sos turista 059/2032557
Agenzia delle Entrate 059/8393111
Cimitero San Cataldo 059/334103
Pony Express 059/828111
Centro Anziani 059/303320
Oggetti Smarriti 059/2033247
Alcolisti Anonimi 333/4208029
Guasti Enel 803 500
AMBIENTE
Sos ambiente 800 841050
Pronto intervento Hera 800 88667
Servizio Clienti Hera 800 886677
Centro Fauna Selvatica 339/8183676
Guardia Med. Veterinaria 059/311812
SALUTE
Policlinico 059/4222111
Usl 16 centralino 059/435111
Trasporto misericordia 059/332398
Croce Rossa 059/221710
Guardia Medica 059/375050
Tribunale Malato 059/4222243
Tribunale Malato fax 059/4222225
. Lunedi
Maranello (Pozza)
Modena
Montese
Pievepelago
San Felice sul Panaro
. Martedi
Bomporto (Sorbara)
Campogalliano
Castelfranco Emilia
Castelnuovo Rangone (Montale)
Frassinoro
Lama Mocogno
Novi di Modena
San Possidonio
Sassuolo
Soliera
Zocca
. Mercoledi
Castelvetro di Modena
Cavezzo
Finale Emilia
Fiorano Modenese (Spezzano)
Guiglia
Maranello
Montecreto
Monteforino
Novi di Modena (Rovereto)
Serramazzoni
Spilamberto
. Giovedi
Bastiglia
Bomporto
Camposanto
Carpi
Fiorano Modenese
Formigine (Magreta-Casinalbo)
Medolla
Nonantola
Polinago
Sestola
Vignola
. Venerdi
Castelfranco Emilia
Concordia sulla Secchia
Finale Emilia (Massa Finalese)
Maranello (Gorzano)
San Cesario sul Panaro
San Felice sul Panaro
Sassuolo
Savignano sul Panaro
. Sabato
Carpi
Castelnuovo Rangone
Formigine
Guiglia
Marano sul Panaro
Mirandola
Pavullo nel Frignano
Ravarino
San Prospero
Soliera
. Domenica
Cavezzo
Fanano
Fiumalbo
Guiglia
Palagano
Polinago
I MERCATI NUMERI UTILI
VISITE AI DEGENTI NUMERI UTILI SANITÀ FARMACIE DI MODENA
Per informazioni e sottoscrizioni
059.281700
3 MESI - 78 numeri
dal lunedì al sabato € 79,00
6 MESI - 156 numeri
dal lunedì al sabato € 149,00
1 ANNO - 312 numeri
dal lunedì al sabato € 270,00
ABBONAMENTI
IN ABBINAMENTO OBBLIGATORIO
+
IN EDICOLA
(Versione Cartacea)

MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
|
AGENDA
|
21
Municipio di Modena:
www.comune.modena.it
Provincia di Modena:
www.provincia.modena.it
Informazioni turistiche:
turismo.comune.modena.it/it/
canali-tematici/scopri-il-territorio
Informazioni Appennino:
www.appenninomodenese.net/
ar75/
Servizi biblioteche universitarie:
www.biblioreggio.unimo.it
Istruzione a Modena:
istruzione.comune.modena.it/
istruzionemo/
Camera di commercio:
www.mo.camcom.it/
Prefettura di Modena:
www.prefetturamodena.it/
Poste italiane:
www.poste.it
Regione Emilia Romagna:
www.regione.emilia-romagna.it
Diocesi di Modena e Nonantola:
www.modena.chiesacattolica.it
Servizi sanitari - ospedalieri:
www.policlinico.mo.it/
Servizi Hera:
www.gruppohera.it
16 settembre - Carpi
Aperitivo con Buffet al N.I.C.
Aperitivo con ricco Buffet dalle ore 18,00 - Presso “New Italian Cafè“
Via delle Magliaie 13 - Info: tel. 349/6699060
16 settembre - Modena
Aperitivo & Buffet
Ricco Buffet ad accompagnare l’orario dell’ aperitivo: cocktails, long drinks,
vini rossi e bianchi italiani ed internazionali! Presso “Bar Mascagni”
Panta Rei, Via Emilia Est 93 - Info: tel. 348/8095406
16 settembre - Modena
Happy Hour Birra
Happy hours sulle birre per tutta la serata - 11 qualità di birra
esclusivamente alla spina, tutte da provare - Presso “Sir Francis Drake Pub”
Viale Emilio Po 86/a - Info: tel. 348/7025880
16 settembre - Ponte Alto - Modena
“El Baile” Movida Latina
Grande kermesse latina organizzata dal Circolo Florida di Modena
Scuola di ballo gratuita: dalle 21,00 alle 22,30 tutti in pista
Presso Festa Provinciale del PD di Ponte Alto
16 settembre - Modena
Luis e Andre and Lady G cabaret
Con la musica da ballo e un grande show - Presso “Movida Cafè”
Via Bellinzona 47 - Info: tel. 059/300032
16 settembre - Ponte Alto - Modena
Luca Carboni in concerto
“Fisico e politico” tour - Ore 21,30; Ingresso libero - Presso Arena del Lago
Festa Provinciale del PD, Ponte Alto - Info: tel. 059/899888
16 settembre - Modena
Parrucche Pazze
Dove il divertimento farà da padrone
Con nuovi dj, nuovo show e nuovi boys
Presso “Frozen” Strada Contrada 346; Info: tel. 059/460860
17 settembre - Modena
Anteprima: i nostri Anni ‘70, libri per ragazzi in Italia
Con Silvana Sola, Paola Vassalli e Marzia Corraini - Incontro di formazione
per raccontare un periodo di grande slancio vitale; Festival “Passa la Parola”
Presso Biblioteca Delfini, Corso Canalgrande 103 - Dalle ore 17,00
18 settembre - Modena
Un attimo per me, un attimo per te!
Laboratorio “Do-Re-Mi-Fa-cciamo” musica insieme per bambini dai 3 ai 10
anni e per le mamme - Presso Parco Amendola - Dalle ore 17,00
Partecipazione gratuita - Info: tel. 346/7475197
19 settembre - Ponte Alto - Modena
Modena City Ramblers in concerto
Concerto live dalle ore 21,30; Presso Arena del Lago
Festa Provinciale del PD, Ponte Alto
Ingresso libero - Info: tel. 059/899888
20 settembre - Modena
Serata Karaoke
Karaoke, musica e animazione con Paolo Croci Vj - Presso ristorante pizzeria
“Carpaccio”, Strada Castelnuovo Rangone 210 - Info: tel. 059/460320
20 settembre - Modena
Saturday Next night - Dj set discobar
In console Alex Ess DeeJay per una serata all’insegna della miglior musica
Deep e commerciale; Buffet gratuito per tutti - Presso “Next Age Lounge Bar”
Via Emilia Est 963; Info: tel. 349/8351223
Per informazioni: 840.151.152
Linea Modena - Sassuolo
Partenze da Modena:
Feriali: 6.00 - 6.30 - 7.00 - 7.30 - 8.00
- 8.30 - 8.55 (bus) - 9.35 - 10.35 (bus)
- 11.35 - 12.05 - 12.35 - 13.05 - 13.35
- 14.05 - 14.35 - 15.35 - 16.35 - 17.05 -
17.20 (bus) - 18.05 - 18.35 - 19.10 (bus)
- 19.35 - 20.40 (bus)
Festivi: i treni non circolano nei giorni
festivi
Partenze da Sassuolo:
Feriali: 6.09 - 6.44 - 7.09 - 7.44 - 8.09 -
8.44 - 9.14 - 9.45 (bus) - 10.14 - 11.35
(bus) - 12.14 - 12.49 - 13.14 - 13.49 -
14.14 - 14.49 - 15.14 - 16.14 - 17.14
- 17.49 - 18.15 (bus) - 18.49 - 19.14 -
19.55 (bus) - 20.14 - 21.25 (bus)
Festivi: i treni non circolano nei giorni
festivi
Linea Vignola - Bologna
Partenze da Vignola:
Feriali: 6.07 - 6.46 - 7.48 - 8.48 - 9.48
- 10.48 - 11.48 - 12.48 - 13.48 - 14.48
- 15.48 - 16.48 - 17.48 - 18.48 - 19.48 -
20.48 - 21.22 - 22.30 (bus)
Festivi: 7.48 - 10.48 - 13.48 - 16.48 -
20.48
Partenze da Bologna:
Feriali: 5.30 - 6.37 - 7.15 - 8.16 - 8.42
- 9.16 - 10.16 - 10.42 - 11.16 - 12.16 -
13.16 - 13.42 - 14.16 - 15.16 - 15.44
- 16.16 - 17.16 - 18.16 - 19.16 - 20.16
- 21.16 (bus)
Festivi: 6.37 - 9.16 - 12.16 - 15.16 -
19.16
EVENTI A MODENA E PROVINCIA
1599 – In Campo dei Fiori, a Roma, viene
bruciato al rogo frà Celestino da Verona
1795 – Il Regno Unito conquista Città del
Capo, in Sudafrica
1810 – Indipendenza del Messico dalla
Spagna (Fiestas Patrias messicana)
1904 – In Italia inizia il primo sciopero
generale che durerà sino al 21 settembre,
innescato dalla strage dei minatori sardi
del 4 settembre
1908 – Viene fondata la General Motors
1940 - Il governo degli Stati Uniti avvia
il Selective Training and Service Act, che
istituisce la leva militare
1949 – Rilascio del primo episodio di
Wile E. Coyote e Road Runner
1955 – Inizia la vendita del Play-Doh
1975 – La Papua Nuova Guinea ottiene
l’indipendenza dall’Australia
1976 – Notte delle matite spezzate; azio-
ne della polizia argentina contro gli stu-
denti delle scuole superiori
1992 – Mercoledì nero: la sterlina britan-
nica esce dal Sistema Monetario Europeo
e viene svalutata nei confronti del marco
tedesco
WEB UTILE
TRENI LOCALI ACCADDE OGGI
AEROPORTO DI PARMA
Tel. 0521-9515
Voli per LONDRA
. dal 31 marzo al 26 settembre
partenze ore 15,05 (Lu, Me, Ve)
Voli per ALGHERO
. dal 1 aprile al 30 settembre
partenze ore 22,00 (Ma, Sa)
Voli per CAGLIARI
. dal 3 marzo al 23 ottobre
partenze ore 08,25 (Gi)
. dal 31 marzo al 29 settembre
partenze ore 08,35 (Lu)
. dal 30 marzo al 19 ottobre
partenze ore 11,50 (Do)
Voli per TRAPANI
. dal 30 marzo 19 ottobre
partenze ore 11,50 (Do)
. dal 30 marzo al 22 ottobre
partenze ore 21,15 (Lu, Me, Do)
. dal 4 aprile al 24 ottobre
partenze ore 22,05 (Ve)
AEROPORTO DI BOLOGNA
Tel. 051-6479615
Voli per ROMA FIUMICINO
. dal 20 marzo al 25 ottobre
partenze ore 12,15 (Tutti i giorni)
. dal 2 giugno al 1 ottobre
partenze ore 19,20 (Lu, Me, Sa)
Voli per LONDRA (Stansted)
. dal 30 marzo al 25 ottobre
partenze ore 10,35 (Tutti i giorni)
Voli per PARIGI (Beauvais)
. dal 11 giugno al 25 ottobre
partenze ore 15,25 (Me)
. dal 30 marzo al 25 ottobre
partenze ore 18,10 (Do)
. dal 7 giugno al 25 ottobre
partenze ore 22,15 (Lu, Ma, Gi, Sa)
Voli per MADRID
. dal 25 giugno al 25 ottobre
partenze ore 18,50 (Tutti i giorni)
Voli per MONACO
. dal 21 maggio al 25 ottobre
partenze ore 16,50 (Tutti i giorni)
AEROPORTI
Ingredienti:
. 4 Zucchine tonde
. 350 g di gamberetti
. 4 Cucchiai di pangrattato
. 1 Uovo
. Erbe aromatiche
. Sale e pepe bianco
Numero di persone: 4
Note: Secondo piatto
Preparazione:
Come prima cosa mettete a bollire dell’acqua e, una volta raggiunto il bollore, immergetevi le
zucchine tonde per circa 10-15 minuti (a seconda della loro grandezza). Trascorso questo tem-
po potete scolarle, lasciarle intiepidire e tagliare la calotta con un coltello, tenendola da parte
(servirà per la presentazione). Con un cucchiaio o uno scavino scavate l’interno delle zucchine
e tenete da parte la polpa. A questo punto pulite per bene i gamberetti: sciacquateli, eliminate
il carapace, la testa, la coda e l’intestino (flamento nero lungo il dorso) e passateli nuovamen-
te sotto l’acqua fredda. Ponete nel mixer i gamberetti, la polpa delle zucchine, il pangrattato,
un uovo e le erbe aromatiche; aggiustate di sale e di pepe, dopodiché tritate il tutto ottenendo
il ripieno con cui farcirete le zucchine tonde. Ora coprite le zucchine con la calotta, mettetele
in una teglia coperta di carta da forno e infornatele a 150°C per circa 25-30 minuti (a seconda
della dimensione delle zucchine), dopodiché servitele calde. Ricetta da www.gustissimo.it
LA RICETTA - Zucchine ripiene di gamberetti
IL SANTO
Santa Ludmilla
Martire boema
Nata intorno alla metà del IX secolo, diffuse il cristianesi-
mo in Boemia. A 14 anni sposò Borivoj, duca di Boemia.
Fu zelante nella diffusione del cristianesimo, in una Boemia
ancora pagana. Dopo la morte del marito, distribuì ai poveri
la maggior parte dei suoi beni. I nobili boemi affdarono a
Ludmilla l’educazione del nipote Venceslao, mentre alla ma-
dre del ragazzo, Dra-
homíra, venne affdato
il governo del ducato.
Ma in preda alla ge-
losia la donna accusò
Ludmilla di mirare al
governo del ducato in-
fuenzando Venceslao,
verso il quale cercava
di infondergli l’amore
verso Dio. Abbando-
nata la corte di Praga,
si rifugiò nel castello
Tetín, ma anche qui fu
perseguitata: nella notte del 15 settembre 920, un gruppo
di assassini guidati dai cortigiani di Drahomíra la strango-
larono. Ludmilla aveva 61 anni. Venceslao, appena divenuto
maggiorenne ed a sua volta duca, fece traslare le reliquie
della nonna, venerate e dispensatrici di miracoli, nella basi-
lica del castello ducale in Praga, dove il 10 ottobre 926 le
spoglie ricevettero defnitiva sepoltura nella basilica di San
Giorgio. Purtroppo tale basilica fu trasformata in museo du-
rante il regime comunista nella Cecoslovacchia. A Praga in
Boemia, santa Ludmilla, martire, che, duchessa di Boemia,
preposta all’educazione di suo nipote san Venceslao, nel cui
animo cercò di far nascere l’amore per Cristo, fu strangolata
per congiura della nuora Dragomira e di alcuni nobili pagani.
Album fotografico
Mantova - Chiesa della Beata Vergine del terremoto. Foto inviata da Antonio, nostro lettore.
ECONOMIA
E-mail economia@primapagina.mo.it MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014

L’INTERVISTA Parla il direttore generale di Banca Interprovinciale, Alessandro Gennari, dopo gli ultimi brillanti risultati
«Semestrale positiva e clienti in crescita»
«Il portale Com-unity ha uno spirito di servizio alla comunità»
di SARA ZUCCOLI
U
na banca con un se-
mestrale molto positi-
vo, obiettivi importanti
sul territorio (non ultima,
l’apertura di una nuova se-
de a Modena), un portale
dedicato al finanziamento
collettivo di idee e proget-
ti, una marcata spinta alla
solidarietà (senza niente
in cambio) e progetti sem-
pre nuovi per aiutare le fa-
miglie. Eccola qui, Banca
Interprovinciale, nelle pa-
role del suo direttore gene-
rale Alessandro Genna-
ri, che racconta il futuro
di un istituto di credito tra
i più attenti al territorio.
Direttore, il più recen-
te risultato di Banca In-
te provinciale?
«Senz’altro la semestra-
le: sul nostro sito rendi-
contiamo con tutti i docu-
menti e in massima tra-
sparenza i risultati della
prima parte del 2014. Par-
liamo di risultati molto po-
sitivi con utili che si asse-
stano quasi a 3 milioni di
euro. Abbiamo raggiunto
quasi i 4mila clienti».
Quali sono le misure
pensate ad hoc per le fa-
miglie e per i vostri
cl i e n t i ?
«Banca Interprovinciale
ha fatto partire, tra le ul-
time iniziative, il “Mutuo
5” per famiglie, finalizzato
all’acquisto dell’ab i t a z i o-
ne di residenza oppure alla
ristrutturazione. Il nostro
impegno è quello di ri-
spondere in cinque giorni
lavorativi, da qui il nome
del prodotto. Il successo di
questa idea è andato ben al
di là delle previsioni, il che
ci suggerisce importanti
segnali di risveglio del
mercato che noi vogliamo
sostenere. Prosegue anche
la nostra formula “C on t o
il doppio”, un prodotto da
sempre ritenuto interes-
sante dai nostri clienti che
ci permette spesso di ac-
quisirne di nuovi».
Veni amo i nvece ai
prossimi progetti in can-
tiere.
«Banca Interprovinciale
aprirà una nuova filiale a
Modena: contiamo di poter
essere operativi entro il
mese di novembre. Intor-
no al nostro lavoro c’è an-
che l’impegno che abbia-
mo portato avanti, ad e-
sempio, al festival Filoso-
fia. La mostra che abbia-
mo sostenuto su San Gemi-
niano ai Musei lapidari è
stata visitata da migliaia
di persone. Si conferma
anche qui l’enorme impul-
so alla promozione della
cultura che ha il festival e
di cui noi vogliamo essere
par te».
Banca Interprovincia-
le ha anche un sito di
crowdfunding, Com-uni-
ty.
«Di recente abbiamo pro-
posto una nuova veste gra-
fica per questo portale in
cui vengono continuamen-
te postati progetti in cerca
di finanziamenti “dal la
fol la ”. Prevalgono le idee
legate al mondo della soli-
darietà e la cosa non ci di-
spiace affatto. L’idea del
portale è quella di spinge-
re idee che servano al be-
nessere dell’uomo e della
società. Continuiamo per
questo nella direzione in-
trapresa; nell’ottica di uno
spirito di servizio che non
ha altri fini».
BANCA
L’esterno di
Banca
Interprovinciale.
Nel riquadro, il
direttore
generale
Alessandro
Gennari
CAMERA DI COMMERCIOI dati del primo semestre 2014
Vola l’export nei trasporti:
così Modena può sorridere
OPPORTUNITA’ Domani a Bologna un seminario per raccontare le possibilità di un territorio
Le aziende alla conquista di Taiwan
Ponte strategico tra Usa e Cina, il paese gode di buone infrastrutture
VEDUTA La capitale di Taiwan
COMPETENZE Dal prossimo 26 settembre via alle lezioni
Consulenti in finanza di impresa,
comincia il corso di Confindustria
CONSULENZA Lezioni di finanza di impresa


Entro il mese di
novembre contiamo di
aprire una nuova filiale
U
n risultato positivo che
fa ben sperare per il fu-
turo. Il centro studi e stati-
stica della Camera di Com-
mercio di Modena ha elabo-
rato i dati sulle esportazio-
ni provinciali al 30 giugno
2014 diffusi dall’Istat. Per-
mane l’evoluzione positiva
delle esportazioni modene-
si che, per il terzo trimestre
consecutivo, registrano un
incremento: al 30/06/2014
ammontano a 2.943 milioni
di euro, il 4,6% in più rispet-
to a marzo 2014, avvicinan-
dosi sempre di più al valore
massimo raggiunto nel se-
condo trimestre 2008.
L’andamento tendenziale
del primo semestre 2014 ri-
spetto al primo semestre
2013 è ancora più positivo,
con un aumento pari al
+6,4%, maggiore sia del da-
to regionale (+4,5%), sia di
quello nazionale (+1,3%),
che segna un po’ il passo. I
settori economici della pro-
vincia di Modena registra-
no quasi tutti un andamen-
to positivo, con in testa i
‘ me z z i d i t r a s p o r t o ’
(+8,1%), che ormai rappre-
sentano un quarto dell’e-
xport provinciale, seguiti
dalla ceramica (+7,8%) e
dal biomedicale (+5,7%).
L’incremento più contenu-
to deriva dal settore agroa-
limentare (+1,0%) che negli
anni passati aveva sempre
mantenuto una buona per-
formance. Unico settore ne-
gativo è il tessile abbiglia-
mento, che evidenzia una
diminuzione del -4,2%.
La classifica dei primi
dieci paesi per quantitativi
di export conferma la ri-
monta dei paesi europei,
con il Regno Unito al primo
pos t o per i ncrement o
(+21,6%), seguito dal Belgio
(+16,2%) e dalla Germania
(+12,2%); incrementi sensi-
bili anche per gli altri paesi
della Ue.
N
uovo appuntamento
del ciclo di seminari
territoriali - gratuiti e a-
perti a tutte le imprese
della regione - organizza-
ti da Unioncamere Emi-
lia Romagna e sistema re-
gionale delle Camere di
commercio per approfon-
dire la conoscenza di
mercati emergenti che
presentano opportunità
di investimento e di busi-
n e s s.
L’incontro di domani al-
la Camera di commercio
di Bologna (sede di Palaz-
zo Affari in piazza della
Costituzione, 8 – sala Ac-
quario - dalle ore 14.30 al-
le 16.30) è dedicato alle op-
portunità di business a
Taiwan. Ponte strategico
tra Usa e Cina, i cui stret-
ti legami espongono Tai-
wan alle relative fluttua-
zioni, l’isola gode di una
politica stabile e di una
ottima situazione logisti-
co-infrastrutturale. Tai-
wan registra un basso
tasso di disoccupazione
(intorno al 4%) ed un e-
levato Pil pro-capite (a P-
pa 40.657 Usd a fronte di
una popolazione di circa
23 milioni di abitanti).
Dopo Hong Kong e Singa-
pore, Taiwan è diventato
centro off-shore per il
Renminbi (valuta cinese).
Ciò pone il Paese ancora
di più in una posizione di
hub per la Cina.
L’ accordo di l i bero
scambio con la Cina “E c-
f a”, la contigua semplifi-
cazione delle procedure e
la corporate tax al 17%,
fanno dell’isola un luogo
dove investire. Recente-
mente il Governo ha pro-
mosso investimenti tra-
mite nuovi incentivi in
settori specifici (biotec-
nologie, medicina, cultu-
ra, turismo, energia ver-
de, agricoltura di alta fa-
scia, edilizia e moda) e
quattro tipologie indu-
striali (cloud computing,
smart eletcric, vehicles,
smart green building, pa-
tent commercialisation).
L’Italia è il quarto par-
tner commerciale euro-
peo. A presentare Tai-
wan, l ’ espert o Davi d
Wang - Director economic
division Taipei represen-
tative office in Italy – ch e
sarà poi disponibile a in-
contri individuali con le
imprese, con agende re-
datte in base all’ordine di
arrivo delle adesioni.
Un corso di finanza e impresa: lo pro-
muove a Modena Aiaf financial school,
la scuola di formazione dell’associa -
zione italiana degli analisti e consulenti
finanziari. Il corso in finanza di impresa
è giunto alla dodicesima edizione e
partirà il prossimo 26 settembre. Ci si
propone di formare nuovi esperti in
grado di affrontare e di risolvere le
problematiche relative ai rapporti tra le
imprese e il sistema bancario. Il corso,
organizzato con il patrocinio di Con-
findustria Modena e in collaborazione
con Nuova Didactica - la scuola di
management di Confindustria Modena
- intende preparare figure professionali
in grado di individuare le soluzioni più
adeguate per dialogare efficacemente
con gli istituti di credito. I partecipanti
acquisiranno durante il corso le com-
petenze necessarie per rispondere alle
problematiche economico-finanziarie
delle aziende. Allo stesso tempo il cor-
so è indirizzato agli analisti e ai gestori
che operano negli istituti bancari.
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
|
ECONOMIA
|
23
AZIENDE Nasce una struttura indipendente locale in grado di soddisfare uno dei mercati più competitivi
Caffè Cagliari vola sui cieli dell’Oriente
Il prodotto modenese verrà servito sui voli della Spring Airlines
C
affè Cagliari vola in
Giappone: la storica
azienda di torrefazione
modenese annuncia in-
fatti un nuovo successo
del branch office giappo-
nese, Cagliari Interna-
tional Japan Ltd, attra-
verso l’accordo con la
compagnia aerea Spring
Airlines. L’intesa con-
sentirà di offrire su tutti
i voli operati dalla com-
pagnia aerea orientale
un autentico caffè italia-
no. Un successo per l’a-
zienda modenese, impe-
gnata da anni nella dif-
fusione del made in Italy
nel mondo, e un orgoglio
per la città. Del resto,
questa novità non fa al-
tro che rafforzare un’i n-
tesa che già esisteva da
diverso tempo.
Sol Levante
Cagliari International
Japan Ltd è stata fondata
lo scorso aprile con lo
storico importatore Ya-
mauchi Trading e il co-
losso del turismo Jtb, Ja-
panese Travel Bureau.
La società ha sede legale
nella provincia di Oda e
base operativa a Kobe,
da sempre città simbolo
del caffè in Giappone.
Attiva da dieci anni
Caffé Cagliari è presen-
te nel mercato nipponico
da oltre 10 anni. ll forte
apprezzamento da parte
dei consumatori giappo-
nesi insieme ai grandi
risultati ottenuti ha por-
tato l’azienda modenese
ad investire ulterior-
mente nel paese, crean-
do appunto una struttu-
ra indipendente locale in
grado di soddisfare uno
dei mercati più competi-
tivi e dal più alto tasso di
crescita per il settore del
caf fè.
Il commento
«Siamo estremamente
orgogliosi dei risultati
ottenuti sino a oggi in
Giappone, a maggior ra-
g i o n e
c o n s i-
d e r a n-
do che
si trat-
t a d i
u n
m e rc a-
to noto-
r i a-
me nt e
dif fici-
le, pre-
par ato
s u l l a
q ua l it à
del pro-
dotto ed esigente sul pia-
no delle relazioni com-
merciali», ha affermato
Cosimo Pintore, respon-
sabile Export di Caffè
Cagliari spa, e director
of the board della società
nipponica. «Riteniamo
di poter leggere questo
successo come un rico-
noscimento della nostra
lunga tradizione e allo
stesso tempo come un
rafforzamento della no-
stra presenza nel paese
per cogliere al meglio le
opportunità che il mer-
cato giapponese offre al
caffè italiano di quali-
tà».
INTESA Accordo giapponese per
Caffè Cagliari. Nelle foto di questa
pagina, il patto tra i titolari
dell’azienda modenese e i vertici
nipponici
LA STORIA Ecco come è nato l’impero più noto per tostatura e degustazione
Dal 1909 realizza l’arte più vera della torrefazione
F
ondata nel 1909 a Modena da Ambro-
gio Cagliari, come prima bottega
della città per la tostatura e degustazio-
ne del caffè brasiliano, Caffè Cagliari
vanta una storia ultrasecolare passata
attraverso quattro generazioni di una
famiglia che si è saputa tramandare i
segreti, l'esperienza della lavorazione e
un sincero amore per il caffè. Caffè Ca-
gliari ha sempre investito in ricerca e
innovazione, nel pieno rispetto della
tradizione, ed è nel tempo costantemen-
te cresciuta, affermandosi già negli an-
ni ’60 come prima torrefazione della
provincia modenese, per poi conquista-
re la leadership in Emilia Romagna ed
espandersi alle regioni limitrofe negli
anni '80, fino alla più recente penetra-
zione nei mercati esteri, dove è parti-
colarmente apprezzata per come inter-
preta la grande tradizione del caffè ita-
l i a n o.
L’IDEA Banca Popolare dell’Emilia Romagna propone due tipologie di finanziamenti senza interessi
Libri e computer, prestito a tasso zero
Novità destinata a tutti gli studenti per l’acquisto dei testi scolastici
B
anca popolare dell’Emilia Ro-
magna propone due tipologie
di prestito personale a interessi
zero, “Libri Zero” e “Compu ter
Z e ro ”, destinati ai giovani iscritti
a scuole e università. I due pro-
dotti consentiranno a tutti gli
studenti di poter acquistare testi
scolastici e universitari, compu-
ter e relativi accessori usufruen-
do di un prestito personale a tas-
so zero, rimborsabile in rate men-
sili costanti; i finanziamenti po-
tranno essere richiesti per un im-
porto minimo di 300 euro e fino a
un massimo di 1.500 euro, con du-
rata fissa di 12 mesi.
Il commento
«Lo sviluppo di questi nuovi
prodotti – afferma il responsabile
delle divisione Retail del gruppo
Bper Fabrizio Favali – confer ma
ancora una volta l’attenzione che
la banca riserva ai giovani e alle
loro famiglie, aggiungendo così
un ulteriore tassello alla conti-
nua attività che ci vede impegna-
ti in prima linea nella crescita
anche culturale delle aree servi-
te».
Per ulteriori informazioni è
possibile consultare il sito inter-
net della banca che illustra nel
dettaglio le caratteristiche del
nuovo servizio. SEDE Bper
FESTA PER I CENTO ANNI
Maserati,
c’è il raduno
E
coline Wash, il servizio
di autolavaggio a domi-
cilio completamente ecolo-
gico perché sfrutta la sola
forza del vapore per la puli-
zia del mezzo, è stato scelto
come partner da Maserati
per la pulizia delle proprie
luxury car in occasione del
raduno internazionale del
C e n t e n a r i o.
Questa manifestazione
rappresenta il culmine del-
le celebrazioni del centesi-
mo anniversario di fonda-
zione della Casa del Triden-
te ed è un momento molto at-
teso da tutti gli appassiona-
ti: tra storiche e moderne,
saranno più di 200 le vetture
Maserati protagoniste. Ar-
ticolato in tre giorni, l’even -
to - che vedrà la partecipa-
zione di proprietari di Ma-
serati provenienti da tutto il
mondo, dagli Usa all’Au -
stralia, dagli Emirati Arabi
al Giappone, passando per
l’Europa, la Russia e la Co-
rea - si aprirà ufficialmente
a Modena, in piazza Grande,
il 18 settembre, per conclu-
dersi sabato 20 settembre in
piazza San Carlo a Torino.
DA RIMINI La famosa kermesse si terrà dal 22 al 26 settembre prossimi; spazio a un riconoscimento importante
A Franco Manfredini il premio internazionale Tecnargilla
Le motivazioni: «Ha dato un importante contributo allo sviluppo dell’industria di settore»
V
errà consegnato a Tecnar-
gilla 2014, la più importante
fiera al mondo per la fornitura
all'industria ceramica in pro-
gramma a Rimini dal 22 al 26 set-
tembre prossimi, il premio in-
ternazionale "Aldo Villa".
Il riconoscimento è assegnato
dal 1988 da società ceramica ita-
liana ad una personalità italia-
na o straniera – i m p re n d i t o re,
dirigente, tecnico o ricercatore –
che abbia dato un contributo al-
lo sviluppo dell'industria cera-
mica. Quest'anno a ricevere il
premio sarà Franco Manfredi-
ni ( fo t o ) , presidente e ammini-
stratore delegato del gruppo Ca-
salgrande Padana, Cavaliere del
Lavoro e past-president di Con-
findustria Ceramica.
A consegnarlo sarà il Ministro
del Lavoro Giuliano Poletti che
sarà tra i protagonisti della ta-
vola rotonda che precederà la
consegna del premio.
BANCO SAN GEMINIANO E SAN PROSPERO
“Family week”: la soluzione
migliore per gli investimenti
Il Banco S.Geminiano e S.Prospero, nell’ambito delle attività
rivolte alle famiglie, presenta “Family Week 2014” una nuova
iniziativa sui prestiti personali. A partire da lunedì prossimo e
per tre settimane, nelle principali filiali del Banco dislocate in
tutta la regione, uno specialista sarà a disposizione della
clientela con l’obiettivo di individuare insieme la soluzione di
prestito personale più adatta.
In tutte le filiali selezionate, in totale oltre 100, sarà allestito per
l’occasione un punto vendita dedicato. «In un contesto di
perdurante difficoltà economica, trovo particolarmente impor-
tante aprirsi al dialogo mettendo a disposizione esperti e
specialisti del settore» commenta Stefano Bolis, responsabile
della direzione Banco S.Geminiano e S.Prospero.
24
|
ECONOMIA
|
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
UNINDUSTRIA Riprese le attività: ospiti Abete, Bonomi, Trocchia, Artoni
Alta scuola per le Relazioni Industriali
Due giorni per approfondire i temi della competitività e della contrattazione
REGGIO EMILIA
H
a ripreso i lavori, do-
po la pausa estiva, la
“Scuola di Alta Formazio-
ne per le Relazioni Indu-
striali, l’Economia e il La-
vo ro ”, che Confindustria
realizza in partnership
con Unindustria Reggio E-
milia, con sede nella no-
stra città, ma a valere per
l’intero territorio naziona-
l e.
Si è da poco concluso nel-
la sede di via Toschi il mo-
dulo riservato agli impren-
ditori del Sistema Confin-
dustria e diretto a riflette-
re insieme sui limiti e sulle
potenzialità della contrat-
tazione collettiva quale
strumento di competitivi-
tà.
Ad aprire l’incontro è
stato il Presidente di Unin-
dustria Reggio Emil ia
Mauro Severi che ha detto:
“La Scuola, che è in evolu-
zione ed aggiornamento
costante, non è solo un luo-
go fisico, bensì un percorso
permanente di confronto e
sperimentazione. Qui av-
viene lo scambio delle mi-
gliori esperienze che favo-
AMBIENTE I prototipi di un’azienda CNA premiati in un concorso nazionale
Le nuove frontiere dell’edilizia:
l’urbanistica sposa l’ecosostenibilità
PARMA
S
i è conclusa ad ALMA la 17^ edizio-
ne del Corso Superiore di Pasticce-
ria con la consegna dei diplomi ai 58 ra-
gazzi provenienti da tutta Italia: 6 di lo-
ro provengono dall’Emilia Romagna.
Il Corso Superiore di Pasticceria è un
corso unico in Italia per chi vuole ac-
quisire e perfezionare le nozioni fonda-
mentali della pasticceria italiana con
la guida e l’insegnamento di grandi
maestri pasticceri e dei migliori docen-
ti specializzati.
Il corso è della durata di sette mesi
con una prima parte di lezioni frontali
pratiche e teoriche ed una seconda di
stage formativo.
Di seguito i nomi dei diplomati dell’E-
milia Romagna: Annovi Agnese (Mode-
na), Barbieri Sara (Reggio Emilia), Mi-
lani Arianna (Bologna), Nullotti Sere-
na (Fidenza - PR), Ranieri Sara (Color-
no - PR), Solari Edoardo (Castell'arqua-
to - PC)
Alla cerimonia di consegna dei diplo-
mi, tenutasi presso lo splendido giardi-
no della Reggia di Colorno, sono inter-
venuti Enzo Malanca (Presidente AL-
MA), Andrea Sinigaglia (Direttore Ge-
nerale ALMA), Matteo Berti (Coordi-
natore Didattico Pasticceria), Giovan-
ni Ciresa (Coordinatore Didattico Cuci-
na) e i docenti della scuola Antonio Ra-
nieri, Alessandro Masia, Renato Dolla,
Novella Bagna e Davide Mondin.
NUOVA APP
Ecoline Wash,
servizio a domicilio
PARMA - Ecoline Wash (www.e-
colinewash.com), il servizio di au-
tolavaggio a domicilio completa-
mente ecologico perché sfrutta la
sola forza del vapore per la pulizia
del mezzo, ha la sua app. Da
qualche giorno, infatti, su App Store
e Google Play è possibile effettuare
il download gratuito della app di
Ecoline Wash: il progetto parte da
Parma nel 2011, per intuizione di
Michele Manara, e oggi è un fran-
chising che può vantare una qua-
rantina di affiliati in tutta Italia, oltre
che un punto mobile in Austria e
uno in Bahrein.
«La logica dell’app si sposa bene
con la formula mobile dei servizi di
Ecoline Wash - spiega Michele Ma-
nara -. Operiamo infatti a domicilio,
inviando direttamente a casa del
cliente, o dove lui desidera, un
mezzo attrezzato per l’autolavaggio.
Dialoghiamo con un consumatore
moderno, con due caratteristiche
ben precise: una forte sensibilità in
tema di rispetto dell’ambiente e
poco tempo libero a disposizione.
Grazie a questa app, in qualsiasi
momento e ovunque si trovi, una
persona può richiedere i nostri ser-
vizi». La app di Ecoline Wash ha
una componente di servizio e una
informativa.
For mazione
Pasticceri diplomati
all’Alma
REGGIO EMILIA
L
a crisi dell’edilizia tradiziona-
le può essere superata solo an-
dando incontro a nuove forme di ri-
generazione urbana che si adatta-
no all’ambiente in cui sono inseri-
te nel pieno rispetto della natura.
CasaAttiva, marchio dell'azien-
da “Il legno su misura srl” associa -
ta a CNA Reggio Emilia, ha svilup-
pato i prototipi di due tra i 10 pro-
getti vincitori della seconda edizio-
ne del concorso “Eco Luoghi, case
per un abitare sostenibile”, pro-
mosso con il patrocinio di Mecena-
te 90, Unioncamere e del Ministero
dell'Ambiente, per lo sviluppo di a-
bitazioni monofamiliari, su una
superficie di 45 mq, che s'integras-
sero in modo armonioso al paesag-
gio italiano, oltre a dover rispetta-
re specificità tecnologiche che ne
garantissero la certificazione e-
nergetica “classe A”.
L’azienda di Correggioverde di
Dosolo è stata scelta, dagli studi di
architettura reggiani che hanno
partecipato al concorso, per il
know how e le abilità sviluppate
nella realizzazione di edifici bio-
compatibili ad elevata efficienza e-
nergetica, realizzati con sistema
costruttivo a secco. I modelli vinci-
riscono la crescita e la sen-
sibilità culturale sul tema
delle Relazioni Industriali.
Per questo motivo è impor-
tante il coinvolgimento an-
che di noi imprenditori su
tematiche con le quali
spesso ci troviamo a con-
frontarci e che, nel nostro
ruolo alla guida delle im-
prese, dobbiamo sapere in-
terpretare in una logica di
visione complessiva”.
Era presente anche Ste-
fano Dolcetta, Vicepresi-
dente per le Relazioni In-
dustriali di Confindustria,
che ha dichiarato: “C on-
findustria, in un momento
di grande trasformazione
del Paese, rinnova il suo
impegno nel favorire la
condivisione dei principa-
li temi legati alle Relazioni
Industriali, con l’o b i e t t ivo
di costruire un sistema di
regole condivise che con-
senta alle nostre imprese
di competere sui nuovi
mercati globali.
Questo incontro è stato
u n’utile e interessante oc-
casione di confronto su un
argomento di stringente
attualità che, grazie alle di-
verse testimonianze matu-
rate a livello aziendale, ha
consentito di riflettere sul-
le potenzialità della con-
trattazione collettiva qua-
le strumento per recupera-
re competitività”.
La prima giornata è stata
incentrata sull’in te rven to
di Luigi Abete, Presidente
di Bnl e Past President
Confindustria.
La giornata successiva
ha visto una serie di testi-
monianze, tra cui Aldo Bo-
nomi, Presidente Comita-
to tecnico per le Reti d’im-
presa, filiere e aggregazio-
ni di Confindustria, Ange-
lo Trocchia, Presidente e
AD di Unilever e Anna Ma-
ria Artoni, Vice Presiden-
te di Artoni Trasporti.
Ne è seguito il dibattito
con la platea di imprendi-
tori presenti.
Il modulo è stato coordi-
nato da Pierangelo Albini,
Direttore dell’Area Lavoro
e Welfare di Confindu-
stria, nonché Direttore
Scientifico dell’Altascuola
per le Relazioni Industria-
li, l’Economia e il Lavoro.
Il prossimo modulo di Al-
tascuola è previsto per il 16
e 17 ottobre.
REGGIO EMILIA
S
aranno 100 i giovani al di sot-
to dei 30 anni che Credemas-
sumerà entro fine 2015, in coe-
renza con la strategia di crescita
della banca, realizzata anche con
importanti investimenti nel po-
tenziamento dell’organico ed in
particolare dei ruoli commercia-
li. Tale strategia di crescita ha
già portato negli ultimi tre anni
a l l’inserimento di circa 300 gio-
vani e 130 esperti.
L’iter di inserimento prevede
una fase di pre-selezione a cui se-
gue successivamente una gior-
nata di colloquio di gruppo per ri-
levare le attitudini dei candidati,
le aspettative di carriera e le mo-
tivazioni, oltre alla coerenza di
tutti questi elementi con i valori
e gli obiettivi aziendali. Da tali
momenti di conoscenza e valuta-
zione potrà derivare una propo-
sta di assunzione vera e propria,
oppure l’inserimento del candi-
dato in un elenco di persone di-
sponibili per eventuali future op-
portunità di inserimento.
La crescita professionale all’in -
terno delle filiali prevede, dopo
un iniziale inserimento come o-
peratore di sportello, un percor-
so di sviluppo in ambito commer-
ciale come gestore clientela pri-
vati e small business, per poi e-
ventualmente passare a funzioni
di coordinamento in rete oppure
all’interno di uffici di direzione
centrale, fino ad arrivare a vere e
proprie posizioni manageriali.
LAVORO
Credem
prevede 100
assunzioni
entro il 2015
tori sono un chiaro segno delle abi-
lità italiane su diversi fronti, dove
competenza progettuale e costrut-
tiva ed efficienza energetica si co-
niugano in modo sinergico con de-
sign e architettura moderna.
Si tratta, nello specifico, del pro-
getto ECO SISTEMA45 (dello stu-
dio M2R architettura), un’abitazio -
ne concepita con sistema costrutti-
vo in legno altamente personalizza-
bile, che si caratterizza per uno spa-
zio interno aperto e flessibile, con
facciate libere da strutture ed im-
pianti, e del progetto ZEROPOSITI-
VO (del Laboratorio di architettu-
ra) con un’abitazione che consuma
meno energia di quella che produ-
ce, interamente costruita in legno
con sistema a secco, consentendo il
recupero delle materie prime al ter-
mine del ciclo di vita dell'edificio.
“Siamo particolarmente orgo-
gliosi – afferma Nunzio Dallari,
Presidente provinciale CNA - quan-
do i nostri Associati ricevono rico-
noscimenti così importanti. ‘Il le-
gno su misura’ è l’esempio perfetto
di un’azienda artigiana che ha sa-
puto coniugare tradizione e inno-
vazione, con un’attività che dura
dal 1960. CNA sostiene da tempo la
necessità per le pmi di essere al pas-
so con i tempi ed evolvere il proprio
business per fronteggiare le nuove
sfide imposte dal mercato globa-
le”.
I prototipi, in scala reale, saranno
esposti presso il museo di arte con-
temporanea MACRO TESTACCIO
di Roma fino al 20 Settembre 2014,
dal martedì alla domenica dalle 16
alle 22 (ingresso gratuito).
SPORT
E-mail sport@primapagina.mo.it MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
SERIE A Dopo la clamorosa sconfitta bis con l’Inter il patron non nasconde l’irr itazione
«Deluso, ma il Sassuolo si rifarà»
Squinzi: «La fiducia a Di Francesco non si toglie per una partita»
A
lmeno, questa volta
non ha dovuto as-
sistere dal vivo alla di-
sfatta: consolazione as-
sai magra per Giorgio
Squinzi, patron di un
Sassuolo ripiombato, do-
po i sette gol presi a San
Siro, in incubi che pa-
revano archiviati. «Sono
profondamente deluso»
ha detto ieri il patron a
margine di un convegno
di Confindustria a Cro-
tone, non nascondendo
l’irritazione per la se-
conda, epocale sconfitta
contro i nerazzurri. Pro-
prio la squadra che mi-
ster Mapei teneva più a
battere, una volta arri-
vato in serie A. Irrita-
zione che poi ha lasciato
spazio a ottimismo: «So-
no fermamente convinto
che non è questo il vero
Sassuolo. Sono quelle
giornate storte che ogni
tanto si verificano. Ci
rif aremo».
Parole fiduciose, che
probabilmente esclude-
vano l’aspetto scara-
mant i co ( s appi amo
com’è finita l’anno scor-
so, dopo lo 0-7 del Mapei
Stadium) e che certa-
mente presuppongono fi-
ducia nelle capacità di
Eusebio Di Francesco:
«La fiducia non si toglie
per una partita sbaglia-
ta», ha concluso il pa-
tron, prima di allonta-
narsi dal nugolo di tac-
cuini e microfoni. Già
informato di quanto Di
Francesco avrebbe detto
alla squadra nella stri-
gliata già annunciata a
San Siro.
IL PUNTO Tornano interrogativi inquietanti
Spazzata via l’euforia,
quest’anno è più dura
di FRANCESCO TOMEI
A
l di là delle barzellette,
che comunque bene non
fanno al club del presidente
di Confindustria, degli stret-
ti legami con Juve e Milan e
del serbatoio azzurro, la fi-
guraccia di San Siro cestina
l’ingiustificata euforia che
si respirava intorno al Sas-
suolo. Fatto il miracolo l’an -
no scorso, sarebbe stata di-
scesa: precampionato e de-
butto andavano a braccetto
con un implicito ottimismo.
Difficile da comprendere,
anche senza i sette gol ripresi
dall’Inter: la squadra è quel-
la dell’anno scorso, con due
terzini ora da serie A ma
solo teoricamente, perché
Vrsaljko non si è ancora vi-
sto davvero e Peluso pare
lungi dall’adattarsi al ruolo
di terzino puro. E con Taider
a rafforzare una mediana
che però necessitava di un
regista più forte di Magna-
nelli. In più: mentre l’anno
scorso c’erano più squadre
con chiare prospettive di re-
trocessione, dal Bologna in
prefallimento al Catania
senza investimenti, que-
st’anno pare meno ampio il
cerchio delle cenerentole, an-
che se il Palermo di Zam-
parini può sempre sorpren-
dere (in negativo) e rialli-
nearsi a Empoli e Cesena,
sulla carta le più deboli del
lotto. Infine: se l’anno scorso
il tridente faceva sfracelli
anche per l’effetto sorpresa,
ora Berardi, Zaza e Sansone
sono noti e curati. O provo-
cati, come accade e spesso ac-
cadrà all’irascibile Mimmo,
che frattanto si è ritolto dal-
la mischia con l’enne sima
sciocchezza. Le bollicine az-
zurre hanno restituito le due
star ebbre di complimenti,
San Siro ha ricordato anche
a Zaza la dura realtà. Da cui
il Sassuolo non può separar-
si, anzi dovrebbe scriverla
sulla lavagna dello spoglia-
toio: salvarsi quest’anno po-
trebbe essere ancora più dif-
ficile. Immaginiamo lo sap-
pia anche Eusebio, a cui
chiediamo non di Berardi e
Zaza e nemmeno di Vrsaljko
(altro in giro per l’E u ro p a ) ,
ma degli altri otto: con due
settimane di preparazione
alla partita, perché erano in
quelle condizioni?
DISFATTA Sopra il
secondo gol
incassato dal
Sassuolo sul campo
dell’Inter. A fianco
Giorgio Squinzi
con Eusebio Di
Francesco (Foschi)
NERVI TESI Altra macchia nella carriera di un talento irascibile
Berardi, almeno tre turni di stop
No al ricorso, sì alla multa
A
rriverà oggi la squali-
fica di Berardi dopo l’e-
spulsione di San Siro, se-
guita alla plateale gomitata
rifilata a Juan Jesus con
l’arbitro a due passi. Alme-
no tre le giornate di stop
pronosticabili: il rischio è
che se ne aggiunga un’altra
per i precedenti ‘storici’ di
Berardi, che l’anno scorso
si macchiò di una simile
sciocchezza durante la ga-
ra col Parma. La sanzione
di penderà dal ref ert o
de ll’arbitro, che potrebbe
tener conto anche di un’at -
tenuante: nel corso dell’a-
zione, Berardi è colpito in
precedenza dallo stesso
Juan Jesus.
Se le giornate di squali-
fica saranno tre, l’attaccan -
te neroverde salterà Samp,
Fiorentina e Napoli: in quel
caso, il Sassuolo non farà
ricorso. Fossero quattro, il
club valuterebbe questa op-
zione. Dall’entità dello stop,
dipenderà anche la multa
che la società infliggerà a
Berardi: il provvedimento
è già stato concordato.
(fra.tom.)
CI E’ RICASCATO Per Berardi l’anno scorso nove giornate di squalifica
Di Francesco
chiude le porte
del Ricci
G
ià annunciata nella
pancia di San Siro,
la strigliata di Di Fran-
cesco è arrivata ieri alla
ripresa degli allenamen-
ti, che ha sostituito il
canonico giorno di ri-
p o s o.
Oggi i neroverdi tor-
neranno in campo, con
una seduta a porte chiu-
se. Il motivo non sareb-
be il timore di conte-
stazioni, considerato
anche l’esiguo numero
di sostenitori al seguito
a San Siro (62 dichiarati
alla sicurezza dello sta-
dio), ma un messaggio
da lanciare alla squa-
dra: non sono più tol-
lerati approcci morbidi,
nemmeno in allenamen-
t o.
TEGOLA Il croato uscito per un infortunio alla caviglia
Vrsaljko salta la Samp ma a Firenze c’è
Che tormento il suo esordio in neroverde
N
on pare grave l’infortunio di Sime Vrsaljko, uscito
dopo pochi minuti a San Siro per un infortunio alla
caviglia: il croato salterà con ogni probabilità solo la
gara con la Samp, per tornare disponibile nella sfida
infrasettimanale di Firenze di mercoledì 24. Preoccupa
tuttavia l’interruzione nel momento più delicato per il
terzino croato, che contro l’Inter era alla prima da
titolare dopo un’estate travagliata e un arrivo a Sassuolo
in condizioni atletiche precarie.
SFORTUNATO Vrsaljko era al debutto da titolare
26
|
SPORT
|
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
IL POSTICIPOPareggio in extremis su rigore e in 10
Livorno acciuffa il Latina
LIVORNO 1
LATINA 1
Reti: 3‘ st Crimi, 43‘ st Cutolo (rig.)
LIVORNO (4-3-3): Mazzoni; Ceccherini, Ber-
nardini, Emerson, Lambrughi; Moscati, Mo-
squera, Djokovic; Siligardi (13‘ st Cutolo),
Jefferson (18‘ st Vantaggiato), Belingheri (4‘
st Gemiti). A disp.: Coser, Gonnelli, Biagianti,
Enej, Surraco, Galabinov. All. Gautieri
LATINA (3-5-2): Farelli; Brosco, Cottafava, Del-
lafiore; Angelo, Crimi, Viviani (27‘ st Bruno),
Valiani (40‘ st Sbaffo), Rossi (31‘ st Milani);
Pettinari, Sforzini. A disp.: Spilabotte, Bru-
scagin, Paolucci, Sbaffo, Petagna, Almici,
Doudou. All. Beretta
Arbitro: Chiffi di Padova
Note: Ammoniti: Emerson, Cutolo, Sforzini,
Dellafiore, Cottafava ; Espulso: Djokovic al
2‘ st; Angoli: 1-4; Recupero: 0‘ pt, 5‘ st
nPROSSIMO TURNO. Venerdì 19/9:
Carpi - Trapani (ore 19), Spezia - Virtus En-
tella (21).
Sabato 20/9 ore 15: Bari - Livorno, Bologna -
Crotone, Brescia - Ternana, Catania - Mode-
na, Cittadella - Pescara, Latina - Avellino,
Perugia - Vicenza, Pro Vercelli - Varese, Vir-
tus Lanciano - Frosinone.
SERIE B Il croato ha rifiutato la panchina a Crotone poi ha sparato a zero contro Giuntoli e Castori
Carpi, l’ammutinato Kelava torna a Udine
Taglio e possibile multa dal club biancorosso. Finita la telenovela portiere
S
e c'era qualche dubbio
su chi potesse diventare
il portiere titolare del Carpi
in questa stagione, la que-
stione è stata risolta. I guar-
diani biancorossi erano
tre: Dossena (titolare a Li-
vorno), Kelava (titolare col
Varese) e Gabriel (titolare
sabato scorso a Crotone).
Tutti e tre sono arrivati du-
rante l'estate, ma solo gli
ultimi due erano in lotta
per un posto da titolare. Da
venerdì, invece, quando
l'undici di Castori sfiderà il
Trapani al Cabassi, ci sa-
ranno solamente Gabriel e
Dossena. Niente Kelava,
che dopo l’ammutinamento
di Crotone, dove si era ri-
fiutato di andare in panchi-
na, è stato di fatto tagliato
dalla società biancorossa.
A far precipitare la situa-
zione, le dichiarazioni rila-
sciate alla versione croata
del sito "Goal.com" dallo
stesso Kelava. «Quando so-
no arrivato in prestito - dice
il portiere sul sito - mi a-
vevano garantito un posto
da titolare: il direttore spor-
tivo (Giuntoli, ndr) mi chia-
mava da settimane, cercan-
do di convincermi, assicu-
randomi un posto da tito-
lare fisso. Ecco perché ave-
vo scelto di giocare con lo-
ro. Ho giocato la prima par-
tita, poi l'allenatore mi ha
messo in panchina: ho ri-
fiutato e ora sto tornando
all'Udinese. Hanno cercato
di convincermi ad accetta-
re la panchina, ma non c'è
stato verso. Mi dispiace so-
lo per i miei compagni di
squadra, che sono stati cor-
retti sin dall'inizio, a diffe-
renza del direttore sportivo
e dell'allenatore». Dichiara-
zioni pesanti che hanno
spinto la società biancoros-
sa a «censurare fermamen-
te il comportamento del tes-
serato, preso atto, inoltre,
che le aspettative dello stes-
so non corrispondono alla
politica aziendale». Il Car-
pi, sempre da comunicato
ufficiale, si è riservato «di
procedere con l'irrogazione
di sanzione disciplinare a-
deguata al comportamento
tenuto». Tradotto: potrebbe
arrivare anche una multa
s i g n i f i c at iva .
Dove andrà quindi a fi-
nire Kelava? Inizialmente
si pensava al Vicenza, che
ha potuto operare sul mer-
cato fino alle ore 12 di ieri
per via del ripescaggio, ma
alla fine tornerà all'Udine-
se (società proprietaria del
cartellino) ad allenarsi.
Mettendo fine alla teleno-
vela portiere in casa Carpi.
(Luca Nannini)
A un sito croato:
«Giuntoli mi aveva
garantito un posto
da titolare». Che
d’ora in avanti sarà
di Gabriel, con
Dossena dodicesimo
IL RIBELLE Ivan Kelava ha già chiuso la sua esperienza a Carpi
LA SITUAZIONE Venerdì alle 19 l’anticipo
Col Trapani out solo Concas e Laner
Biglietti e abbonamenti per il Cabassi
V
enerdì sera (inizio alle ore 19) il Carpi
giocherà in anticipo al Cabassi contro il
Trapani. Mister Castori può fare affidamento su
tutti i suoi giocatori. Gli unici assenti certi
saranno lo squalificato Concas (torna dalla
prossima, contro lo Spezia) e l'infortunato La-
ner.
Nel frattempo è già attiva la prevendita dei
biglietti presso i seguenti punti vendita e nei
seguenti orari: Radio Bruno (via Nuova Ponente,
fino a giovedì dalle 9 alle 18.30, venerdì dalle 9 a
inizio gara); Sisal Matchpoint Carpi (via Cattani
sud 77, fino a giovedì dalle 10 alle 24, venerdì
dalle 10 a inizio gara); Sublimando 2.0 (via Ugo
da Carpi 30, oggi, domani e venerdì dalle 9.30 alle
13 e dalle 15.30 alle 19.30, giovedì 18 dalle 9.30 alle
13); biglietterie Stadio Cabassi (giovedì dalle 14
alle 19,30) e online sul sito "www.ticke-
tland1000.com". Ricordiamo infine che fino a
domani è possibile sottoscrivere nuovi abbo-
namenti stagionali presso la sede di via Marx
dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18,30.
SERIE B Sabato un avversario in più nella sfida alla corazzata in crisi
Modena, occhio all’effetto Sannino
Catania punta sull’anti-british
U
n Sannino in più sulla strada del Modena. Il Ca-
tania, prossimo avversario dei gialli, ha già cam-
biato allenatore, diventando la prima squadra della ca-
detteria a comunicare un esonero. Al predecessore Pel-
legrino, fatale il punto in tre partite: da grande favorita
del campionato, insieme a Bologna e Bari, la compagine
etnea si ritrova nei bassifondi della classifica dopo il ko
di sabato scorso con la rivelazione Perugia. Da qui la
decisione di chiamare Sannino, reduce a sua volta da
u n’avventura interrotta: a fine agosto si è dimesso, per
motivi personali (si è parlato di scarso feeling coi tifosi e
con lo stile di vita britannico), dal Watford, squadra
della serie B inglese con cui aveva ottenuto 12 punti in
cinque partite, buoni per il secondo posto.
Un avversario in più dunque per il Modena, che al
Massimino sabato dovrà fare i conti anche con la pre-
vedibile ‘scossa-Sannino’.
RIECCOLO Sannino ha lasciato il Watford a fine agosto per scarso feeling con l’ambiente inglese
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
|
SPORT
|
27
n GANACETO. Si va verso una so-
luzione interna per il dopo Bini asse-
gnando la panchina ad Aldo Paglia, ex
giocatore del Ganaceto provvisto di
patentino.
n ROCCAMALATINA. Ufficiale An-
drea Bergonzini (ex Maranese) al posto
dell’esonerato Costanzo.
n LE ALTRE. Il Piacenza , avversario
di domani del Castelfranco al Ferrarini,
ha chiuso per l'attaccante Emanuele
Orlandi, classe 1988, milanese di na-
scita nell'ultima stagione al Castiglio-
ne Sterilgarda. E' lui l'uomo chiesto da
Francesco Monaco per avere un'alter-
nativa sulla destra, dopo che Filiaggi
ha praticamente chiuso la stagione
ancora prima di iniziarla a causa della
rottura dei legamenti del ginocchio.
Orlandi ha iniziato a Carpenedolo in
C2, dove ha giocato titolare per due
stagioni, dopodiché è passato alla Car-
rarese. A metà della scorsa stagione
ha salutato la squadra toscana per
chiudere l'annata sportiva al Castiglio-
ne. Secondo punta molto mobile non
ha nel gol il suo pezzo forte (16 in to-
tale in cinque anni), ha sostenuto oggi
il suo primo allenamento agli ordini di
mister Monaco.
Rescissione del contratto invece per il
centrocampista Orlandini, il giocatore
ha chiesto di essere ceduto a una for-
mazione di Eccellenza perché nel Pia-
cenza non stava trovando spazio e così
la società ha deciso di accontentare il
giocatore e di comune accordo le stra-
de si sono separate.
Ore calde, caldissime in casa C o r r e g g e-
se. Neppure il tempo di festeggiare il
successo in rimonta di Formigine, sof-
ferto ma meritatissimo per quel che si
è visto in campo, che la squadra di
Massimo Bagatti è attesa da un altro
esame, anzi due. Prima la chiusura del
mercato, prevista per domani, e nella
stessa giornata il ritorno in campo per
la terza di campionato in quel di Scan-
dicci. Cosa può accadere? Arriveranno
un altro paio di giocatori, dopo l'uffi-
cializzazione di Aniello Cretella, già in
panchina a Formigine. La punta sarà
Nicola Ferrari (ex Aprilia e Tuttocuoio),
ma si vuole anche un centrocampista
che possa dare fiato a Selvatico e Za-
nola, perni di una squadra che dovrà
avere anche valide alternative lungo u-
na stagione di ben 38 partite (più la
Coppa).
E' una Correggese che già piace, per il
carattere e la voglia di proporre gioco
esattamente come la passata stagio-
ne, ma bisogna ancora registrare mec-
canismi importanti, in particolare nella
fase difensiva.
Attenzione a qualche possibile movi-
mento anche in uscita, potrebbero es-
serci sorprese.
Il Carpineti comunica di aver raggiunto
un accordo con il difensore classe '93
Martino, prelevato dal Bibbiano. Fonti
certe ci dicono anche che ci saranno
anche alcuni movimenti in uscita dalla
squadra del presidente Costi.
nCASO CASARI. Sulla vicenda Ca-
sari, l’ex presidente della Figc di Mo-
dena che non è ancora riuscito a tes-
serarsi con una società della Federcal-
cio, è intervenuto ieri il presidente del
Crer Paolo Braiati per fare chiarezza:
«Casari può tesserarsi liberamente con
qualche società della nostra Federa-
zione. Quelle società che vi raccontano
che non può farlo, dicono solo delle
balle: Casari è un libero cittadino e può
fare quello che vuole, ci manchereb-
be».
TURNI INFRASETTIMANALI
n SERIE D. I gironi a 20 squadre,
come il D, quello delle emiliano roma-
gnole, hanno 4 turni infrasettimanali:
mercoledì 17 settembre, mercoledì 12
novembre, mercoledì 21 gennaio e
mercoledì 25 marzo.
n ECC ELLENZ A. Qui due turni in-
frasettimanali: mercoledì 24 settem-
bre si gioca la seconda di andata, mer-
coledì 8 ottobre la settima.
n PR O M OZ I O NE . Anche qui due
turni infrasettimanali: mercoledì 1 ot-
tobre la seconda giornata, mercoledì
15 ottobre la settima.
n PRIMA CATEGORIA. Qui, per
fortuna, un solo turno: mercoledì 8 ot-
tobre si gioca la quinta giornata.
n TERZA CATEGORIA. Qui sono
addirittura tre i turni per la Terza di
Modena: mercoledì 8 ottobre (il girone
“A” fa la 5ª giornata, il “B” fa la 13ª
giornata), il 22 ottobre (14ª giornata) e
12 novembre (15ª giornata).
CALCIO DILETTANTI Prima giornata di campionato e due panchine sono già cambiate
Il Roccamalatina sceglie Bergonzini
E il Ganaceto andrà ad Aldo Paglia
I MARCATORI DEI DILETTANTI
Domani la serie D
e le coppe
nSERIE D. Mercoledì 17 settembre alle
15: Abano-Jolly Montemurlo, At. San Pao-
lo-Fortis Juventus, Bellaria-Ribelle, E-
ste-Rimini, Fidenza-Thermal Abano, Fio-
renzuola-Formigine, Imolese-Delta Porto
Tol l e, Mezzol ara-Romagna Cent ro
(20.30), Scandicci-Correggese, Castel-
franco-Piacenza.
nCOPPA ECCELLENZA. Seconda
fase: domani ore 20.30 Casalgrandese -
Castelvetro.
nCOPPA PROMOZIONE. S ec on da
fase. Gir. 3: domani ore 20.30 Riese-Arce-
tana (15.30). Gir. 4: domani ore 20.30 Real
Modena-Solierese.
nCOPPA SECONDA. Modena. Girone
I. Prima giornata (domani ore 20.30): Fri-
gnano-Consolata, S.Damaso-Spilamber-
to.
Girone L. Prima giornata (17/9 ore 20.30):
Rivara-V.Cibeno, United Carpi-Cdr (cam-
po Pista Atletica Carpi).
Reggio. Secondo turno (domani e 1/10 ore
20.30): Ramiseto-Real Dragone.
Coppa Prima
Il secondo turno
nBOLOGNA. Ieri sono stati effettuati i
sorteggi di coppa pe decidere chi giocherà
la prima in casa. Il programma della mo-
denesi: andata il 24/9 e ritorno il 15/10 ore
20.30): Fabbrico-Concordia, Rosselli-Ma-
ranello, Lama-Castellettese.
n SERIE D. Girone D. 4 reti: Cozzo-
lino (Delta Porto Tolle).
2 reti: Beghetto (Este, 1 rig.), Delporto
Fidenza (2 rig.), Ferrara Vincenzo (Ca-
stelfranco), Franceschini (Abano), Ga-
voci (Romagna C.), Grandolfo (Cor-
reggese), Iarrusso (Mezzolara).
n E CCEL LENZ A. Girone A. 3 reti:
Ierardi (Axys Val.Sa, 2 rigore), Belle-
sia (Rolo), Di Maio (Lentigione), Greco
(Folgore Rubiera), Ingari (Casalgran-
dese, 1 rig.), Marongiu (Castelvetro).
n PROMOZIONE. Girone B. 2 reti:
Azzurro (Real Modena), Barozzi (Car-
pineti), Bernardo (La Pieve), Cocconi
(Carpineti), Colombini (Cittadella),
Gripshi (Cittadella), Tonelli (Arceta-
na), Algeri (Colombaro).
n PRIMA CATEGORIA. Girone C:
23 giocatori con un gol.
Girone D. 2 reti: Carone (Zocca), Frodati
(Lama 80).
n SECONDA CATEGORIA. Gi ro ne
G: 2 Reti Iachetta L. (Corlo), Toro (Flos
Frugi), Zanni (Levizzano).
Girone H: 22 giocatori con 1 rete cia-
scuno
n TERZA CATEGORIA. Girone A: 3
reti Tedesco (Spezzanese), 2 Cabri
(Crp Bortolotti)
Girone B: 3 reti La Pietra (Fortitudo),
Mastalli (Piumazzo), 2 reti Gaziano (A-
tletic Vignola), Turchi P. (Carpine), Sor-
di (Don Monari), Bernardinello (Gag-
gio)
ROVIGO Delta Porto Tolle-Castelfranco 2-3
JUNIORES NAZIONALI: IL CALENDARIO DEL GIRONE E

.--------------------------------------------------------------. .--------------------------------------------------------------. .--------------------------------------------------------------.
I ANDATA: 20/09/14 ! ! RITORNO: 10/01/15 I I ANDATA: 25/10/14 ! ! RITORNO: 21/02/15 I I ANDATA: 29/11/14 ! ! RITORNO: 28/03/15 I
I ORE...: 16:00 ! 1 G I O R N A T A ! ORE....: 14:30 I I ORE...: 15:30 ! 6 G I O R N A T A ! ORE....: 15:00 I I ORE...: 14:30 ! 11 G I O R N A T A ! ORE....: 16:00 I
I--------------------------------------------------------------I I--------------------------------------------------------------I I--------------------------------------------------------------I
I FIORENZUOLA 1922 SSARL.D. - MASSESE 1919 S.R.L. I I CORREGGESE CALCIO1948 ARL - MASSESE 1919 S.R.L. I I FIDENZA S.R.L. - FORTIS JUVENTUS 1909 I
I FORTIS JUVENTUS 1909 - FORMIGINE A.S.D. I I FORMIGINE A.S.D. - FIORENZUOLA 1922 SSARL.D. I I FIORENZUOLA 1922 SSARL.D. - MEZZOLARA I
I JOLLY MONTEMURLO - PIACENZA CALCIO 1919 I I IMOLESE CALCIO 1919SSDARL - FIDENZA S.R.L. I I FORMIGINE A.S.D. - CORREGGESE CALCIO1948 ARL I
I MEZZOLARA - IMOLESE CALCIO 1919SSDARL I I JOLLY MONTEMURLO - FORTIS JUVENTUS 1909 I I IMOLESE CALCIO 1919SSDARL - PONSACCO 1920 SSD ARL I
I PONSACCO 1920 SSD ARL - CORREGGESE CALCIO1948 ARL I I PIACENZA CALCIO 1919 - MEZZOLARA I I MASSESE 1919 S.R.L. - JOLLY MONTEMURLO I
I SAN DONATO TAVARNELLE - FIDENZA S.R.L. I I PONSACCO 1920 SSD ARL - VIRTUS CASTELFRANCOCALCIO I I SAN DONATO TAVARNELLE - VIRTUS CASTELFRANCOCALCIO I
I VIRTUS CASTELFRANCOCALCIO - SCANDICCI CALCIO S.R.L. I I SCANDICCI CALCIO S.R.L. - SAN DONATO TAVARNELLE I I SCANDICCI CALCIO S.R.L. - PIACENZA CALCIO 1919 I
.--------------------------------------------------------------. .--------------------------------------------------------------. .--------------------------------------------------------------.
I ANDATA: 27/09/14 ! ! RITORNO: 17/01/15 I I ANDATA: 1/11/14 ! ! RITORNO: 28/02/15 I I ANDATA: 6/12/14 ! ! RITORNO: 3/04/15 I
I ORE...: 16:00 ! 2 G I O R N A T A ! ORE....: 14:30 I I ORE...: 14:30 ! 7 G I O R N A T A ! ORE....: 15:30 I I ORE...: 14:30 ! 12 G I O R N A T A ! ORE....: 16:00 I
I--------------------------------------------------------------I I--------------------------------------------------------------I I--------------------------------------------------------------I
I CORREGGESE CALCIO1948 ARL - SAN DONATO TAVARNELLE I I FIDENZA S.R.L. - PIACENZA CALCIO 1919 I I FIORENZUOLA 1922 SSARL.D. - SAN DONATO TAVARNELLE I
I FIDENZA S.R.L. - FIORENZUOLA 1922 SSARL.D. I I FIORENZUOLA 1922 SSARL.D. - JOLLY MONTEMURLO I I FORTIS JUVENTUS 1909 - IMOLESE CALCIO 1919SSDARL I
I FORMIGINE A.S.D. - JOLLY MONTEMURLO I I IMOLESE CALCIO 1919SSDARL - SCANDICCI CALCIO S.R.L. I I JOLLY MONTEMURLO - SCANDICCI CALCIO S.R.L. I
I IMOLESE CALCIO 1919SSDARL - VIRTUS CASTELFRANCOCALCIO I I MASSESE 1919 S.R.L. - FORMIGINE A.S.D. I I MEZZOLARA - FIDENZA S.R.L. I
I MASSESE 1919 S.R.L. - MEZZOLARA I I MEZZOLARA - FORTIS JUVENTUS 1909 I I PIACENZA CALCIO 1919 - CORREGGESE CALCIO1948 ARL I
I PIACENZA CALCIO 1919 - PONSACCO 1920 SSD ARL I I SAN DONATO TAVARNELLE - PONSACCO 1920 SSD ARL I I PONSACCO 1920 SSD ARL - FORMIGINE A.S.D. I
I SCANDICCI CALCIO S.R.L. - FORTIS JUVENTUS 1909 I I VIRTUS CASTELFRANCOCALCIO - CORREGGESE CALCIO1948 ARL I I VIRTUS CASTELFRANCOCALCIO - MASSESE 1919 S.R.L. I
.--------------------------------------------------------------. .--------------------------------------------------------------. .--------------------------------------------------------------.
I ANDATA: 4/10/14 ! ! RITORNO: 24/01/15 I I ANDATA: 8/11/14 ! ! RITORNO: 7/03/15 I I ANDATA: 13/12/14 ! ! RITORNO: 11/04/15 I
I ORE...: 15:30 ! 3 G I O R N A T A ! ORE....: 14:30 I I ORE...: 14:30 ! 8 G I O R N A T A ! ORE....: 15:30 I I ORE...: 14:30 ! 13 G I O R N A T A ! ORE....: 16:00 I
I--------------------------------------------------------------I I--------------------------------------------------------------I I--------------------------------------------------------------I
I FIDENZA S.R.L. - MASSESE 1919 S.R.L. I I CORREGGESE CALCIO1948 ARL - IMOLESE CALCIO 1919SSDARL I I CORREGGESE CALCIO1948 ARL - FIORENZUOLA 1922 SSARL.D. I
I FIORENZUOLA 1922 SSARL.D. - SCANDICCI CALCIO S.R.L. I I FORMIGINE A.S.D. - FIDENZA S.R.L. I I FIDENZA S.R.L. - VIRTUS CASTELFRANCOCALCIO I
I FORTIS JUVENTUS 1909 - PONSACCO 1920 SSD ARL I I FORTIS JUVENTUS 1909 - VIRTUS CASTELFRANCOCALCIO I I FORMIGINE A.S.D. - PIACENZA CALCIO 1919 I
I JOLLY MONTEMURLO - CORREGGESE CALCIO1948 ARL I I JOLLY MONTEMURLO - MEZZOLARA I I IMOLESE CALCIO 1919SSDARL - JOLLY MONTEMURLO I
I MEZZOLARA - FORMIGINE A.S.D. I I PIACENZA CALCIO 1919 - SAN DONATO TAVARNELLE I I MASSESE 1919 S.R.L. - FORTIS JUVENTUS 1909 I
I SAN DONATO TAVARNELLE - IMOLESE CALCIO 1919SSDARL I I PONSACCO 1920 SSD ARL - FIORENZUOLA 1922 SSARL.D. I I SAN DONATO TAVARNELLE - MEZZOLARA I
I VIRTUS CASTELFRANCOCALCIO - PIACENZA CALCIO 1919 I I SCANDICCI CALCIO S.R.L. - MASSESE 1919 S.R.L. I I SCANDICCI CALCIO S.R.L. - PONSACCO 1920 SSD ARL I
.--------------------------------------------------------------. .--------------------------------------------------------------. .--------------------------------------------------------------.
I ANDATA: 11/10/14 ! ! RITORNO: 7/02/15 I I ANDATA: 15/11/14 ! ! RITORNO: 14/03/15 I
I ORE...: 15:30 ! 4 G I O R N A T A ! ORE....: 15:00 I I ORE...: 14:30 ! 9 G I O R N A T A ! ORE....: 15:30 I
I--------------------------------------------------------------I I--------------------------------------------------------------I
I CORREGGESE CALCIO1948 ARL - FIDENZA S.R.L. I I FIDENZA S.R.L. - JOLLY MONTEMURLO I
I FORMIGINE A.S.D. - VIRTUS CASTELFRANCOCALCIO I I FIORENZUOLA 1922 SSARL.D. - VIRTUS CASTELFRANCOCALCIO I
I IMOLESE CALCIO 1919SSDARL - FIORENZUOLA 1922 SSARL.D. I I IMOLESE CALCIO 1919SSDARL - PIACENZA CALCIO 1919 I
I MASSESE 1919 S.R.L. - SAN DONATO TAVARNELLE I I MASSESE 1919 S.R.L. - PONSACCO 1920 SSD ARL I
I PIACENZA CALCIO 1919 - FORTIS JUVENTUS 1909 I I MEZZOLARA - CORREGGESE CALCIO1948 ARL I
I PONSACCO 1920 SSD ARL - JOLLY MONTEMURLO I I SAN DONATO TAVARNELLE - FORTIS JUVENTUS 1909 I
I SCANDICCI CALCIO S.R.L. - MEZZOLARA I I SCANDICCI CALCIO S.R.L. - FORMIGINE A.S.D. I
.--------------------------------------------------------------. .--------------------------------------------------------------.
I ANDATA: 18/10/14 ! ! RITORNO: 14/02/15 I I ANDATA: 22/11/14 ! ! RITORNO: 21/03/15 I
I ORE...: 15:30 ! 5 G I O R N A T A ! ORE....: 15:00 I I ORE...: 14:30 ! 10 G I O R N A T A ! ORE....: 15:30 I
I--------------------------------------------------------------I I--------------------------------------------------------------I
I FIDENZA S.R.L. - SCANDICCI CALCIO S.R.L. I I CORREGGESE CALCIO1948 ARL - SCANDICCI CALCIO S.R.L. I
I FIORENZUOLA 1922 SSARL.D. - PIACENZA CALCIO 1919 I I FORMIGINE A.S.D. - IMOLESE CALCIO 1919SSDARL I
I FORTIS JUVENTUS 1909 - CORREGGESE CALCIO1948 ARL I I FORTIS JUVENTUS 1909 - FIORENZUOLA 1922 SSARL.D. I
I MASSESE 1919 S.R.L. - IMOLESE CALCIO 1919SSDARL I I JOLLY MONTEMURLO - SAN DONATO TAVARNELLE I
I MEZZOLARA - PONSACCO 1920 SSD ARL I I PIACENZA CALCIO 1919 - MASSESE 1919 S.R.L. I
I SAN DONATO TAVARNELLE - FORMIGINE A.S.D. I I PONSACCO 1920 SSD ARL - FIDENZA S.R.L. I
I VIRTUS CASTELFRANCOCALCIO - JOLLY MONTEMURLO I I VIRTUS CASTELFRANCOCALCIO - MEZZOLARA I
I--------------------------------------------------------------I I--------------------------------------------------------------I
SECONDA: IL PUNTO SUL GIRONE G
Domenica è partito il campionato di
seconda categoria girone G che ha
visto realizzate quattro vittorie ca-
salinghe, due esterne ed un pareggio
con un totale di 20 reti messe a segno.
Le squadre che hanno fatto valere il
fattore campo sono state la Consolata
che ha battuto il Frignano in un match
molto combattuto. I ragazzi di Pavullo,
già mercoledì avranno la rivincita
giocando contro i sassolesi in casa la
gara di andata valida per la Coppa
Emilia. Il campo di Sassuolo si con-
ferma un vero fortino difficile da
espugnare. Altra vittoria casalinga è
quella del Fanano che batte il quotato
Spilamberto con una gara molto attenta
decisa dall’attacco importante che
mister Casoni ha a disposizione. Il
bomber Celotto mette il suo primo
sigillo nella corsa alla classifica can-
nonieri che ha vinto nella stagione
scorsa con ben 22 centri. Poi la vittoria
della PGS Smile contro la Maranese che
è sembrata ancora alla ricerca della
quadratura. I ragazzi di Formigine
hanno condotto una partita senza troppi
rischi e hanno colpito con un calcio di
punizione dello specialista Quartieri ed
hanno raddoppiato con Sghedoni por-
tando a casa l’intera posta. Ultima
vittoria casalinga è stata quella del
Levizzano che ha vinto contro il
Magreta grazie alla doppietta di bomber
Zanni che sarà sicuramente un pre-
tendente alla vittoria finale della clas-
sifica cannonieri. Il Magreta può re-
criminare sull’assenza del portiere e di
qualche elemento, ma pur essendo una
neopromossa ha un organico che può
dare fastidio a tutti gli avversari. Le
vittorie esterne sono quelle del Fox
Junior che sbanca San Damaso con un
rigore allo scadere trasformato da
Bondi A. che alza notevolmente la
considerazione per questa squadra che
potrebbe stupire anche i più scettici.
Altra vittoria esterna quella della Flos
Frugi contro gli Eagles. I sassolesi
lottano per un tempo impensierendo
anche la difesa fioranese ma i ragazzi
di Seghedoni fanno valere la maggiore
qualità e chiudono il match con bomber
Toro che realizza due reti bellissime; la
prima con un pallonetto sfruttando un
errore della difesa e il secondo con una
rovesciata stupenda da centro area.
Unico pareggio della giornata è quello
tra Corlo e Pozza con il locali che si
portano per ben due volte in vantaggio
con la doppietta di Iachetta L. ma che
vengono raggiunti dalle reti di Scilia e
Cavalieri. Il big match della prossima
giornata sarà sicuramente il derby della
montagna tra Fox Junior e Fanano con
qualche ex in campo. (Fabio Paroli) SASSUOLO Consolata-Frignano 3-2 (Ponsi)
MISTER Andrea Bergonzini (Roccamalatina)
28
|
SPORT
|
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
IL FILM DEGLI JUNIORES
Juniores
PCS SANMICHELESE 3
VIRTUS PAVULLESE 1
(Juniores regionali)
Reti: Ferroni, Favali, Santini, Gazzotti
PCS SANMICHELESE SASSUOLO: Tonelli, Guerra,
Fontana, Ricco, Mazzacani, Favali, Santini,
Barozzi, Pramarzoni, Morini, Gazzotti. A disp.:
Lombardi, Benarroub An., Benarroub Ah.,Tra-
bace, Bassissi, Minucci, Mucci. All. Rossi
VIRTUS PAVULLESE: Brambilla, Camatti, Ferroni,
Puccini, Tebaldi, Er Rqyq, Serafini, Lolli, Chec-
chi, Khadrouf, Carlini. A disp.: Celestino,
Ciancio, Dinarica, Pedroni. All. Lorusso
Arbitro: Tedeschi di Bologna
COLOMBARO 3
MARANESE 2
(Juniores ptovinciali)
Reti: 5’ Monti, 30’ Venturi, 35’ Caggiano, 40’ e
42’ Natoli
COLOMBARO: Mattioli, Serra, Susinno, Ragusa,
Venturi, Plessi, Baldini, Bertoli, Ghiraldini,
Natoli, Pistoni. A disp.: Botti, Donnini, Spec-
chio, La Marra, Battilani, Oulaika, Florindo.
All.: Legrottaglie
MARANESE: Garoffalo, Righetti, Coletta, Piredda,
Barbieri, Piscopo, Ballotti, Monti, Adiletta,
Corsi, Caggiano. A disp.: Dotti, Ruggeri, Sula,
Sabbatini, De Maria, Leka. All.: Vincenzi
nCO LOMB ARO. Parte forte la Maranese
che dopo soli 5 minuti trova il vantaggio con un
tiro cross dell'esterno Monti che inganna Mat-
tioli. Reazione confusa dei padroni di casa che
rischiano di capitolare per la seconda volta,
ma Mattioli si riscatta con un buon intervento
su conclusione di Adiletta. Al 30’ Garoffalo non
trattiene una punizione di Ragusa e tap in vin-
cente di Venturi. Al 35 la Maranese si riporta in
vantaggio con un colpo di testa di Caggiano.
Gli orange non demordono e con uno scatena-
to Natoli ribaltano la gara: al 40’ con un cross
deviato trova il pari, poi al 42’, ben imbeccato
da Pistoni, davanti a Garoffalo non sbaglia e
realizza il 3-2. N
ella ripresa i ragazzi di mister Legrottaglie si
difendono con ordine e sfiorano con Oulaika e
Pistoni la quarta rete. Finisce con la meritata
vittoria del Colombaro abile a ribaltare per due
volte il risultato dimostrando grande cuore e
determinazione. (a.d.)
MARANELLO 2
SPILAMBERTO 0
(Juniores provinciali)
Reti: 25' pt Steri, 20' st Steri
MARANELLO: Baraldi, Iseppi, De Rosa,Piccinini,
Schiavone, Casali, Cirrito,Fardella, Steri, Gian-
nattesio, Moccia. A disp.: Casini, Dattilo, Fal-
vella, Montechiari, Filadelfia, Oby. All.Ferrari
SPIL AMBERTO: Franciosi, Vigano, Giuliano, Di
Pietro, Iardino, Pietropaolo, Silingardi, Casella,
Bergamini, Monti, Migliaccio. A disp. Elia
Allievi
BRESCIA 5
CARPI 0
(Allievi nazionali A e B)
Reti: 6'p.t. Cariello (B), 9's.t. Cariello (B), 27's.t.
Ebui (B), 29's.t. Milanesi (B), 38's.t. Filippi (B).
BRESCIA (4-3-3): Mandelli, Bini (28' s.t. Bruno),
Bodei (25' s.t. Mazza), Mangraviti (32' s.t. Fi-
lippi), Semprini, Marconi (35' s.t. Pellini), Ghi-
doni (21' s.t. Beltrami), Paderno, Milanesi, Ca-
riello (25' s.t. Cuellar), Piacentini (13' s.t. E-
bui). A disp.: Ravelli, Merlini. All. Carminati.
CARPI (3-5-2): Coppiardi, Silva (7' s.t. Zinani),
Ceci, Bequiras (7' s.t. Tammaro), Campomori
(12' s.t. Varoli), Rinaldi, Marino (33' s.t. Mala-
guti), Lamia (25' s.t. Campobasso), Kouadio,
Luciarni (20' s.t. Bottoni), Toure (7' s.t. Tesa).
A disp.: Rossi, Ferroni. All. Canepa.
Arbitro: Capelli.
Note: ammoniti: 21' p.t. Bodei (B), 21' s.t. Bel-
trami (B). Angoli: 5-3, recupero: 1' p.t. e 3'
s.t.
nCASTEGNATO. La partita è senza storia,
con i padroni di casa che hanno sempre avuto
in mano il pallino del gioco e con gli ospiti sem-
pre costretti sulla difensiva, salvati in più di u-
n'occasione dal loro portiere Coppiardi, autore
di una buona prestazione nonostante i cinque
gol subiti. Passa un solo minuto dal fischio d'i-
nizio ed è subito Brescia: Piacentini si libera
dalla marcatura e calcia, ma il suo destro esce
di un nulla a fil di palo. Al 3' l'ottimo giro palla in
zona offensiva dei ragazzi di Carminti porta al
tiro Mangraviti, ma il portiere non si fa trovare
impreparato e respinge. Il gol è nell'aria e ar-
riva al 6': altra fitta rete di passaggi al limite,
Milanesi scambia con Cariello che supera in
dribbling due avversari e batte il portiere met-
tendo la palla sotto la traversa. All' 8’ è ancora
il trio d'attacco dei locali a far impazzire la di-
fesa ospite: Piacentini parte dalla trequarti,
appoggia per Cariello che manda in profondità
Milanesi, ma la conclusione del numero 9 di
casa viene bloccata in due tempi dal portiere.
Nella seconda frazione di gioco il Brescia con-
quista terreno occupando stabilmente la metà
campo del Carpi e, al 9' s.t, raddoppia: Sem-
prini lancia lungo per Milanesi che di prima
appoggia indietro per Piacentini, l'attaccante
biancoblù finta favorendo l'inserimento di Ca-
riello che con un rasoterra preciso trafigge
Coppiardi. Il Carpi accusa il colpo e crolla la-
sciando campo libero al Brescia che dilaga. Al
27' Ebui, su suggerimento di Beltrami, batte in
diagonale l'estremo difensore.
Dopo pochi minuti, esattamente al 29' s.t. Mi-
lanesi al volo gira in rete l'assist di Mazza. Fi-
lippi, lanciato a rete da Cuellar, chiude defini-
tivamente l'incontro mettendo la palla in rete a
tu per tu con il portiere.
SASSUOLO 0
EMPOLI 3
(Allievi nazionali A e B)
Reti: 2’ Giani (E), 12’ e 26’ Falorini (E).
SASSUOLO: Costa, Saccani (41’ Luppi), Ligabue
(44’ Celia), Parisi (65’ Perina), Piacentini, Ros-
sini, Porrini, Franchini (57’ Scalabrini), Damia-
no (57’ Poku), Caputo (51’ Opoku), Fiocchi. A
disp.: Scavo, Ficarelli, Teggi. All. Pensalfini.
EMPOLI: Giacomel, Corradori , Giampà (41’ Zi -
ni), Gemignani, Damiani (75’ Zini), Seminara
(67’ Barsotti), Bellini (61’ Buglio), Di Leo, Falo-
rini (57’ Olivieri), Mosti (70’ Islamai), Giani (50’
Zappella). A disp.: Pellegrini, Romagnoli. All.
Bigica.
Note: ammoniti Franchini (S), Giampà (E), Ge-
mignani (E), Damiani (E) e Mosti (E).
Giovanissimi
SANTARCANGELO 1
SASSUOLO 2
(Giovanissimi nazionali)
Reti: 21’ Panaia (Sas), 30’ Scarponi (San) e 65’
Raspadori (Sas).
S A N TA R C A N G EL O : Battistini, Ghiggini, Morganti,
Miori, Greco (59’ Foschi), Gessaroli (54’ Coc -
co), Becchiamanzi (68’ Bernardi), Tani (69’
Marconi), Fusillo (47’ Simoncini), Scarponi,
Bignozzi ( 44’ Manfroni). A disp.: Zoffoli. All.
Garattoni.
SASSUOLO: Montanari, Casinieri, Merli, Gamba
( 50 ’ Aurelio), Dembacaj, Borrello, Marini (40’
Ninzoli), Solla, Raspadori, Panaia (52’ Model -
li), Giordano (66’ Patrissi). A disp.: Mora, Pelo-
rosso, Fontanesi, Fiorini, Ferraresi. All. Catta-
ni.
Note: ammoniti Gamba (S) e Dembacaj (S).
CARPI 5
GUBBIO 1
(Giovanissimi nazionali)
R e ti : 2’Marani, 3’Calabretti, 15’ Marani, 41’
Negroni, 50’ Del Prete, 55’ Moutassime
CARPI: Gobbi (65’ Bigliardi), Piccolo, Gollini (52’
Tourè), Gualdi (43’ Scacchetti), Zanoli, Paterli-
ni (50’ Cinelli), Calabretti, Marino, Moutassime
(5 0’ Simone), Marani (55’ Macrì), Del Prete
(56’ Liguori). All: Galantini
GUBBIO: Jaschari, Maroncelli, Ragni, Pandolfi,
Bizzarri (36’ Mariucci), Stortini (55’ Rossi), Ca-
milletti (45’ Tosti), Morra (45’ Scarpini), Di Ca-
to (55’ Monacelli), Negroni, Torregiani. A disp:
Giacometti, Gabellini, Manfreda. All: Lucchetti
MODENA 4
S.MARINO 1
(Giovanissimi nazionali)
Reti: 1 1’ e 58’ Zito, 14’ Davitti, 61’ Lugli, 68’
Nanni N.
MODENA: Cheli, Vitale (68' Borghi), Filippi, Alta-
riva (42' Gega), Franzoso, Elena, Tzvetkov (50'
Aryee Elis), Lugli, Davitti (62' Orsini), Zito (59'
Durantini), Stabellini (65' st Codeluppi). A di-
sposizione: Fasolino. All. Sacchetti.
SAN MARINO: De Angelis, Barboni (50' Chezzi),
Musco, Evaristi, Togni, Moretti, Nanni S. (59'
De Biagi), Dolcini, Nanni N., Pancotti ( 18' Mo-
laroni), Mariotti. A disposizione: Colonna,
Francioni, Zeqiraj, Dominella, Solito. All.: Ma-
solini
Note: Ammoniti: Filippi
COLOMBARO Juniores reg.: Colombaro-Maranese 3-2 (Di Matteo)
CALCIO GIOVANI Sono iniziati i campionati juniores regionali e provinciali
La S.Michelese parte coun una vittoria
Sorridono anche Colombaro e Maranello
MODENA Juniores prov.: S.Paolo-S.Cesario 10-0
FORMIGINE Juniores prov.: Pgs Smile-Zocca 6-0 (F.Paroli)
FORMIGINE Juniores prov.: Pgs Smile-Zocca 6-0
RISULTATI
At Montagna - Casalgrandese 0 - 1
Carpineti - Castelvetro 2 - 5
Fiorano - Real Modena 7 - 0
F.Rubiera - Arcetana 0 - 1
S.Michelese - Pavullese 3 - 1
Scandianese - Axys Valsa 1 - 0
Vignolese - Castellarano 3 - 3
RISULTATI
Anzolavino - B.Panigale 2 - 0
Casalecchio - S. Marconi 0 - 3
Corticella - Solierese 6 - 0
Medolla - Real Panaro 1 - 1
Monteombraro - Cittadella 0 - 3
San Felice - La Pieve 1 - 1
Zola Predosa - Progresso 0 - 5
RISULTATI
Castelnuovo - Spezzanese 2 - 1
Colombaro - Maranese 3 - 2
Consolata - Rosselli 1 - 0
Corlo - Levizzano 0 - 3
Maranello - Spilamberto 2 - 0
San Paolo - San Cesario 10-0
Smile - Zocca 6 - 0
RISULTATI
Concordia - V Cibeno nd*
Invicta - Possidiese 1 - 0
Limidi - 4 Ville 0 - 5
Madonnina - S Damaso 5 - 1
Modenese - Cittanova 2 - 1
Monari - Cavezzo 1 - 4
Villadoro - V Camposan-
to
3 - 3
* Non è arrivato l’arbitro
CLASSIFICA
P G V N P F S
Fiorano 3 1 1 0 0 7 0
Castelvetro 3 1 1 0 0 5 2
S.Michelese 3 1 1 0 0 3 1
Scandianese 3 1 1 0 0 1 0
Casalgrandese 3 1 1 0 0 1 0
Arcetana 3 1 1 0 0 1 0
Vignolese 1 1 0 1 0 3 3
Castellarano 1 1 0 1 0 3 3
F.Rubiera 0 1 0 0 1 0 1
Axys Valsa 0 1 0 0 1 0 1
At Montagna 0 1 0 0 1 0 1
Pavullese 0 1 0 0 1 1 3
Carpineti 0 1 0 0 1 2 5
Real Modena 0 1 0 0 1 0 7
CLASSIFICA
P G V N P F S
Corticella 3 1 1 0 0 6 0
Progresso 3 1 1 0 0 5 0
S. Marconi 3 1 1 0 0 3 0
Cittadella 3 1 1 0 0 3 0
Anzolavino 3 1 1 0 0 2 0
San Felice 1 1 0 1 0 1 1
Real Panaro 1 1 0 1 0 1 1
Medolla 1 1 0 1 0 1 1
La Pieve 1 1 0 1 0 1 1
B.Panigale 0 1 0 0 1 0 2
Monteombraro 0 1 0 0 1 0 3
Casalecchio 0 1 0 0 1 0 3
Zola Predosa 0 1 0 0 1 0 5
Solierese 0 1 0 0 1 0 6
CLASSIFICA
P G V N P F S
San Paolo 3 1 1 0 0 10 0
Smile 3 1 1 0 0 6 0
Levizzano 3 1 1 0 0 3 0
Maranello 3 1 1 0 0 2 0
Colombaro 3 1 1 0 0 3 2
Castelnuovo 3 1 1 0 0 2 1
Consolata 3 1 1 0 0 1 0
Maranese 0 1 0 0 1 2 3
Spezzanese 0 1 0 0 1 1 2
Rosselli 0 1 0 0 1 0 1
Spilamberto 0 1 0 0 1 0 2
Corlo 0 1 0 0 1 0 3
Zocca 0 1 0 0 1 0 6
San Cesario 0 1 0 0 1 0 10
CLASSIFICA
P G V N P F S
4 Ville 3 1 1 0 0 5 0
Madonnina 3 1 1 0 0 5 1
Cavezzo 3 1 1 0 0 4 1
Modenese 3 1 1 0 0 2 1
Invicta 3 1 1 0 0 1 0
Villadoro 1 1 0 1 0 3 3
V Camposanto 1 1 0 1 0 3 3
V Cibeno 0 0 0 0 0 0 0
Concordia 0 0 0 0 0 0 0
Cittanova 0 1 0 0 1 1 2
Possidiese 0 1 0 0 1 0 1
Monari 0 1 0 0 1 1 4
S Damaso 0 1 0 0 1 1 5
Limidi 0 1 0 0 1 0 5
JUNIORES REGIONALI GIR. C JUNIORES REGIONALI GIR. E JUNIORES PROVINCIALI GIR. A JUNIORES PROVINCIALI GIR. B
CALCIO GIOVANI: RISULTATI E CLASSIFICHE
PRIMAVERA
GIRONE A: Bologna - Trapani 5-0, Carpi
- Varese 0-1, Fiorentina - Parma 3-1,
Juventus - Spezia 3-2, Pro Vercelli -
Torino 2-2, Sampdoria - Modena 3-3, V.
Entella - Genoa 3-2. Classifica: Fiorentina
6, Juventus 6; Torino 4, Pro Vercelli 4,
Sampdoria 4, V.Entella 4; Bologna 3,
Genoa 3, Varese 3; Parma 1, Modena 1;
Spezia 0, Carpi 0, Trapani 0.
GIRONE B: Atalanta - Inter 1-3, Cesena -
Cagliari 0-0, Verona - Brescia 1-1, Milan -
Cittadella 4-0, Perugia - Sassuolo 1-0, Udinese
- Pescara 2-2, V.lanciano - Chievo Verona 0-5.
Classifica: Inter 6; Udinese 4, Pescara 4, Perugia
4, Brescia 4; Milan 3, Chievo Verona 3;
Sassuolo 1, Cagliari 1, Cesena 1, Verona 1,
Atalanta 1, Cittadella 1; Lanciano 0.
ALLIEVI NAZIONALI
SERIE A E B, GIR. A: Fiorentina - Torino
n.d., Genoa - Livorno 1-1, Juventus -
Virtus Entella 1-0, Pro Vercelli -
Parma 1-1, Sassuolo - Empoli 0-3,
Trapani - Sampdoria 1-0, Vicenza -
Spezia 1-0. Classifica: Empoli 6,
Vicenza 6, Juventus 6; Trapani 4;
Fiorentina 3, Virtus Entella 3; Torino 1,
Livorno 1, Pro Vercelli 1, Sampdoria 1,
Parma 1, Genoa 1, Sassuolo 1, Spezia
0.
SERIE A E B, GIR. B: Bologna - Milan n.d.,
Brescia - Carpi 5-0, Cagliari - Chievo
Verona 0-5, Cittadella - Modena 1-2,
Hellas Verona - Cesena 3-0, Inter -
Udinese n.d., Varese - Atalanta 0-3.
Classifica: Hellas Verona 6, Brescia 6,
Chievo Verona 6; Atalanta 3, Inter 3,
Udinese 3, Milan 3, Modena 3,
Cagliari 3, Bologna 0, Cittadella 0,
Cesena 0, Varese 0, Carpi 0.
LEGA PRO, GIR. C: 4 Bologna - Sudtirol
1-4, Brescia - Modena 0-0, Cittadella
- Spal 1-3, Hellas Verona - Pordenone
3-0, Real Vicenza - Mantova 3-1,
Udinese - Sef Torres n.d., Unione
Venezia - Bassano Virtus 1-3. C l a s-
sifica: Sudtirol 3, Hellas Verona 3,
Bassano Virtus 3, Spal 3, Real Vicenza
3; Brescia 1, Modena 1; Udinese 0,
Sef Torres 0, Unione Venezia 0,
Mantova 0, Cittadella 0, Bologna 0,
Pordenone 0.
GIOVANISSIMI NAZIONALI
GIRONE E: Carpi - Gubbio 1-5, Cesena
- Forli' 1-1, Modena - San Marino
4-1, Parma - Ancona 5-1, Reggiana -
Bologna 2-3, Santarcangelo - Sas-
suolo 1-2. Classifica: Parma 3, Gubbio
3, Modena 3, Sassuolo 3, Bologna 3;
Cesena 1, Forli' 1; Reggiana 0,
Santarcangelo 0, San Marino 0, Carpi
0, Ancona 0.
A CURA DI MATTEO PIEROTTI
MODENA Juniores prov.: S.Paolo-S.Cesario 10-0
MODENA Juniores prov.: S.Paolo-S.Cesario 10-0: un palo dei locali (Ciokko)
FIORANO Giovanissimi 2000: amichevole Fiorano - Castelnuovo (Paroli)
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
|
SPORT
|
29
La grande festa gialloblù della Gino Nasi
nMODENA. Sabato scorso al cam-
po Guidi, si è tenuta la tradizionale fe-
sta gialloblù con la presentazione di
tutte le squadre della Gino Nasi. Pre-
sente il neopresidente Giorgio Belluc-
ci, che ha ringraziato tutti i suoi colla-
boratori per l’ottimo lavoro finora: le i-
scrizioni dei ragazzi sta andando mol-
to bene, a tutt’oggi hanno raggiunto le
200 unità con 12 squadre iscritte tra
Figc e Uisp, più la scuola calcio. Bel-
lucci ha poi illustrato alcune interes-
santi novità come la visita cardiologi-
ca per i ragazzi fino ai 12 anni, un
controllo odontoiatrico per chi lo desi-
dera, la nuova scuola portieri per tutte
le società che ne faranno richiesta.
Dopo la presentazione di tutte le
squadre, Bellucci ha ringraziato il
presidente onorario Enzo Vezzalini
per i suoi 45 anni di presidenza alla
Gino Nasi. MODENA Al centro il presidente onorario della Gino Nasi Enzo Vezzalini (Ori)
30
|
SPORT
|
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
NUOTO I campionati mondiali Rescue 2014 con tre modenesi al via
Azzurri in partenza: caccia mondiale
per Mazzi, Meschiari e Sanna
N
ella frenesia che torna a
pervadere il movimento
natatorio già attivato con l’ini -
zio della preparazione per la
nuova stagione, il fine estate è
tuttavia anche periodo di fina-
li che chiudono la passata.
Mondiali per di più.
I Campionati Mondiali Re-
scue 2014 presentano una per-
centuale modenese espressa
così alta in una sola occasione
nello scorso autunno: 3 atleti
sui 12 (6M+6F) a disposizione
del c.t. Antonello Cano.
Del trio gialloblu sono riu-
scito solo ad incrociare Marti-
na Mazzi sul cancello di casa
in partenza ieri per i campio-
nati mondiali rescue 2014, che
la vedranno impegnata con la
squadra azzurra dal 16 al 21
settembre. Non riusciamo a
fermarci tanto per una chiac-
chierata. I punti di raduno de-
gli azzurri sono Roma e Mila-
no con destinazione diretta
Montpellier città tra Marsi-
glia ed il confine spagnolo,.a
fianco della Camargue zona
faunistica nella regione del
L a n g u e d o c - Ro u s s i l l o n .
Oltre alla Mazzi che ha rifi-
nito la preparazione tra Mara-
nello e la Romagna con i com-
pagni della Nuotatori Modene-
si che la raggiungeranno in oc-
casione del campionato mon-
diale interclub della prossima
settimana, troveremo che an-
che il duo Rane Rosse, ovvero
Silvia Meschiari e Daniele
Sanna che tra la base del cen-
tro federale di Ostia per la pri-
ma e il centro DDS di Milano
per il secondo, hanno gestito il
loro finale di stagione rescue.
Anche per loro, ma anche da
favoriti, è prevista a seguire la
sfida a squadre di club.
Sfida che vedrà certamente
al via numerosi i team italiani
vista la straordinaria prossi-
mità all’Italia della sede 2014
della manifestazione con ca-
denza biennale.
Ma riprendiamo il discorso
azzurro. Si inizia oggi con la
cerimonia di benvenuto e da
domani, come al solito, con 2
giorni di gare in piscina. La
nazionale italiana 2014 si pre-
senta in parte nuova in parte
con un’ ossatura esperta.
Pidello, Pinotti e Procaccia
costituiscono il fulcro della
squadra, con diverse naziona-
li all’attivo. Nuovi innesti sono
Gilardi, Sanna, Bono, Piroddi,
Marzella, Leanza, Fiorani e
Mazzi. A loro il compito di rin-
verdire i fasti del passato, e
tentare la scalata per mandare
l’Italia di nuovo sul podio.
Buone cose sono richieste
anche a Meschiari, che arriva
dall’oro dei World Games negli
ostacoli. In ogni caso nessun
azzurro parte con i favori del
pronostico, come invece molte
volte accadeva in passato.
Questo può essere un van-
taggio, e speriamo lo sprone
per un ulteriore salto di quali-
tà nella competizione iridata.
L’Australia ha nelle donne i
suoi pezzi da novanta. I cugini
neozelandesi che arrivano dal
primo titolo conquistato net-
tamente nel 2012, sempre con
le donne puntano a fare la dif-
ferenza. I tedeschi presentano
soprattutto al maschile una
squadra altamente competiti-
va, se non da primato. I france-
si, padroni di casa, vogliono il
podio come nel 2012.
Gli azzurri avranno il loro
da fare. Se come in ogni mani-
festazione la squadra azzurra
punta al massimo risultato
nella vasca della piscina Anti-
gone, la seconda parte con gli
ulteriori 2 giorni di gara che si
disputerà a La Grand Motte, ci
vedrà come al solito in difesa.
Il ciao ciao frettoloso di Mar-
tina con relativo saluto dal fi-
nestrino dell’auto che si allon-
tana mi lascia per un attimo
perplesso. La vedo con un dito
steccato. “Tranquil l o. In
spiaggia non ci vado per un
torneo di biglie!”. ( f. f. )
MOTO G.P. San Marino & Riviera di Rimini
Gara sfortunata per Riccardo Russo
MISANO ADRIATICO Riccardo Russo
MODENESI Meschiari, Sanna e Mazzi
n MISANO ADRIATICO (RN).
Tredicesimo round della stagione
sul circuito “Marco Simoncelli” per
il Gran Premio di San Marino e del-
la Riviera di Rimini. E’ uno degli e-
venti più attesi del calendario, la
seconda delle due tappe italiane,
un weekend speciale in un’a tm o-
sfera fantastica, grazie al calore e
al supporto di ben 55.000 tifosi che
domenica hanno gremito le tribune
e il prato del circuito (ben 88.000
durante l’intero weekend!)
Durante la prima giornata di prove
libere, in condizioni abbastanza
proibitive a causa della pioggia,
Riccardo Russo prova a spingere
ma evita rischi inutili e chiude il
turno del pomeriggio in ventesima
posizione. Ha comunque approfit-
tato per migliorare il setting da ba-
gnato della sua Suter, trovando u-
na buona base di partenza e le giu-
ste modifiche in caso di gara ba-
gnata.
Sabato le condizioni della pista e-
rano completamente diverse, con
asfalto asciutto e temperature mol-
to più elevate rispetto alle libere:
Riccardo non riesce a trovare un
buon feeling e si qualifica 32°, in
undicesima fila. Lo aspetta una ga-
ra tutta in rimonta, ma è importan-
te dare il massimo davanti al pub-
blico di casa.
Si chiude al tredicesimo giro il
Gran Premio per il Team Tasca sul
circuito di Misano. A metà gara, nel
tentativo di recuperare il distacco,
Riccardo perde l’anteriore e scivo-
la. Il giovane aversano sta conti-
nuando lo sviluppo della Suter e
sta lavorando sodo insieme alla
squadra per imparare e trovare
l’assetto giusto: un lavoro che ri-
chiede tempo e chilometri da per-
correre; il weekend di San Marino
è stato importante per raccogliere
ulteriori dati.
Gabriele Debbia del Tasca Racing:
«Riccardo voleva dare il massimo
davanti al pubblico di casa ed ai
nostri supporter, ma non era a po-
sto a livello di ciclistica e faticava
soprattutto in entrata di curva. Nel
tentativo di rimanere con il gruppo
ha forzato e perso aderenza con
l’anteriore: una scivolata senza
conseguenze, che però gli ha im-
pedito di portare a termine il Gran
Premio.
Ora l’obiettivo è cercare di miglio-
rare in vista del prossimo G.P. di A-
ragon, il 28 settembre».
RUGBY B Non solo prima squadra: a Bologna successi anche per Under 18 e Under 16
Il Modena 1965 cala nel weekend il poker di vittorie
n MODENA. Poker di vitto-
rie nella domenica del
rugby modenese. Oltre al-
la prima squadra di coa-
ch Gianluca Ogier, che ha
avuto la meglio sui Cai-
mani del Secchia con il ri-
sultato finale di 31-29,
hanno giocato (e vinto)
anche le squadre giovani-
li del Modena Rugby 1965,
tutte impegnate a Bolo-
gna.
All ’Arcoveggio il Mo-
dena Under 18 ha supera-
to il Bologna 1928 per
37-0, mostrando già una
buona condizione. Dome-
nica prossima impegno
più duro per i giovani ge-
miniani, in trasferta a
Villorba per il Torneo
Marchiol. Sullo stesso
campo, i ragazzi dell’U n-
der 16 hanno superato i
pari età del Bologna 1928
per 21-10. Una squadra i-
nedita a causa delle as-
senze e qualche difficoltà
iniziale non hanno impe-
dito ai verdeblù di con-
quistare la vittoria nella
prima uscita della sta-
g i o n e.
Bene anche l ’ al t ra
squadra Under 16, quella
formata dai ragazzi del
2000. Al campo Barca di
Bologna i giovani verde-
blù si sono imposti per
31-12 sulla Reno Bologna,
mostrando buoni segna-
li, ma anche ampi margi-
ni di miglioramento.
RUGBY C Il campionato parte domenica 5 ottobre con Formigine al via
Il calendario del girone E: Highlanders debuttano a Bologna
POULE 1

GIORNATA 1 GIORNATA 2 GIORNATA 3

And. 05.10.14–ore 15.30 Rit. 30.11.14 ore 14.30 And. 12.10.14 – ore 15.30 Rit. 07.12.14 ore 14.30 And. 19.10.14 – ore 15.30 Rit. 14.12.14 ore 14.30
POLISPORTIVA I LUPI DI CANOLO IMOLA RUGBY ASD FAENZA RUGBY F.C. ASD POLISPORTIVA I LUPI DI CANOLO POLISPORTIVA I LUPI DI CANOLO HIGHLANDERS FORMIGINE R.
RUGBY FORLI 1979 ASD FAENZA RUGBY F.C. ASD HIGHLANDERS FORMIGINE R. RUGBY FORLI 1979 ASD RUGBY BOLOGNA 1928 RUGBY FORLI 1979 ASD
RUGBY BOLOGNA 1928
HIGHLANDERS FORMIGINE R. IMOLA RUGBY ASD RUGBY BOLOGNA 1928 FAENZA RUGBY F.C. ASD IMOLA RUGBY ASD



GIORNATA 4 GIORNATA 5

And. 26.10.14 – ore 14.30 Rit. 21.12.14 ore 14.30 And. 02.11.14–ore 14.30 Rit. 11.01.15 ore 14.30
RUGBY BOLOGNA 1928
POLISPORTIVA I LUPI DI CANOLO POLISPORTIVA I LUPI DI CANOLO RUGBY FORLI 1979 ASD
RUGBY FORLI 1979 ASD IMOLA RUGBY ASD IMOLA RUGBY ASD HIGHLANDERS FORMIGINE R.
HIGHLANDERS FORMIGINE R. FAENZA RUGBY F.C. ASD FAENZA RUGBY F.C. ASD RUGBY BOLOGNA 1928


POULE 2

GIORNATA 1 GIORNATA 2 GIORNATA 3

And. 05.10.14–ore 15.30 Rit. 30.11.14 ore 14.30 And. 12.10.14 – ore 15.30 Rit. 07.12.14 ore 14.30 And. 19.10.14 – ore 15.30 Rit. 14.12.14 ore 14.30
R. AMATORI MACERATA UNIONE R. SAN BENEDETTO RUGBY JESI 1970 SSD R. AMATORI MACERATA R. AMATORI MACERATA
CESENA R. 1970 F.C. SOC.COOP.
R. FALCONARA DINAMIS RUGBY JESI 1970 SSD
CESENA R. 1970 F.C. SOC.COOP.
R. FALCONARA DINAMIS FANO RUGBY ASD R. FALCONARA DINAMIS
FANO RUGBY ASD CESENA R. 1970 F.C. SOC.COOP. UNIONE R. SAN BENEDETTO FANO RUGBY ASD RUGBY JESI 1970 SSD UNIONE R. SAN BENEDETTO



GIORNATA 4 GIORNATA 5

And. 26.10.14 – ore 14.30 Rit. 21.12.14 ore 14.30 And. 02.11.14–ore 14.30 Rit. 11.01.15 ore 14.30
FANO RUGBY ASD R. AMATORI MACERATA R. AMATORI MACERATA R. FALCONARA DINAMIS
R. FALCONARA DINAMIS UNIONE R. SAN BENEDETTO UNIONE R. SAN BENEDETTO CESENA R. 1970 F.C. SOC.COOP.
CESENA R. 1970 F.C. SOC.COOP.
RUGBY JESI 1970 SSD RUGBY JESI 1970 SSD FANO RUGBY ASD
NOTE:
1) “nel caso di concomitanza di gare nello stesso Impianto Sportivo l’orario della Serie C sarà fissato dalla C.O.G. alle ore 12.30”
2) “soluzioni diverse concordate tra le Società saranno ovviamente valutate dalla C.O.G. con spirito di collaborazione.”
nROMA . La Federazione Italiana Rug-
by ha ufficializzato oggi il calendario del
Campionato Italiano di Serie C, Girone 1,
al via domenica 5 ottobre.
La struttura del Campionato di Serie C Gi-
rone 1 prevede:
- Ci nque Gi r oni a dodi ci squadr e
(A-C-D-E-G) ognuno suddiviso in due
Pool Territoriali da sei squadre, con svi-
luppo in due fasi. Ogni singolo Girone
promuove una squadra in Serie B, mentre
due squadre per ogni singolo Girone (un
passano al Girone 2 della Serie C.
- Un Girone (B) a dieci squadre in Pool u-
nica, con promozione diretta in Serie B
2015/2016 per la prima classificata e
due passaggi al Girone 2 della Serie C
2015/2016.
- Un Girone (F) a quattordici squadre or-
ganizzato in due Pool Territoriali (6 nella
Pool della Sardegna, 8 nella Pool Um-
bro-Toscana). Una promozione in Serie B
2015/2016.
- Un Girone (H) a diciotto squadre suddi-
viso in tre Pool territoriali (6 squadre nella
Pool campana, 6 nella Pool pugliese, 6
nella Pool siciliana). Una promozione in
Serie B, mentre i passaggi al Girone 2
della Serie C saranno attribuiti ad ogni
singolo Comitato Regionale in funzione
del numero di squadre partecipanti.
Di seguito le formule dei singoli gironi in
dettaglio:
Girone A/C/D/E/G
Formula: prima fase con partite di andata
e ritorno tra le componenti di ciascuna
Pool.
Le prime tre classificate di ciascuna Pool
si qualificano ad una Pool Promozione
con partite di andata e ritorno la cui vin-
c e nt e s a r à pr o mo s s a i n Se r i e B
2015/2016.
Le squadre classificate dal quarto al se-
sto posto di Pool 1 e Pool 2 accederanno
ad una Pool Passaggio con partite di an-
data e ritorno. Quinta e sesta classificata
della Pool Passaggio parteciperanno nel
2015/2016 alla Serie C Girone 2.
Nota: nel Girone D è previsto un solo pas-
saggio alla Serie C Girone 2 2015/2016.
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
|
SPORT
|
31
TRIATHLONSecondo posto per il modenese al campionato europeo Under 23 olimpico
Davide Uccellari d’argento
Dopo un testa a testa si arrende a Joao Silva
n EILAT (ISRAELE). Straordi -
nario Davide Uccellari che
ha conquistato la prestigio-
sa Medaglia d'Argento nel
campionato europeo Un-
der23 di triathlon olimpico,
nella rassegna disputata ad
Eilat in Israele.
Un risultato giocato fino
all'ultimo metro, in un te-
sta a testa con il vincitore e
campione uscente, il porto-
ghese Joao Silva e conqui-
stato grazie al 'potenziale'
divenuto realtà di un gran-
de 'Uccio'. Oltre all'eccezio-
nale prova del bravo Uccel-
lari (GS Fiamme Azzurre),
da sottolineare l' altrettan-
to grande prova di squa-
dra, in particolare di un ge-
neroso Giulio Molinari (CS
Carabinieri) che si è com-
pletamente dedicato al ri-
sultato di Uccellari, lavo-
rando nella frazione cicli-
stica per contenere le fughe
dei minacciosi avversari, il
russo Brukankov ed il
francese Raphael, capace
di tirare sempre in testa
per oltre 20km e sacrificar-
si, proprio nell'ultimo giro
ciclistico, in attesa di Uc-
cellari temporaneamente
distacco, per riportarlo
verso la T2 in posizioni di
rimonta.
La 'solita' potente ed im-
prendibile corsa di Davide
Uccellari, ha fatto il resto,
regalando all'Italia in chiu-
sura di stagione, una bellis-
sima medaglia d'argento,
alle spalle di un fuoriclasse
come Silva (che lo scorso
anno batté il giovane 'astro'
Jonathan Brownlee) e da-
vanti a Igor Polyansky,
giunto terzo al traguardo
(fratello minore del cam-
pione Dimitri), oltre ad al-
tri 'nomi doc' come Die-
munsch e Raphael .... La ge-
nerosa gara di Molinari,
così ben gestita e condotta
nella frazione ciclistica,
non gli ha purtroppo con-
sentito di proseguire nella
frazione podistica succes-
siva e il carabiniere azzur-
ro si è ritirato dopo aver
speso davvero troppo in e-
n e r g i e.
Buona la prova di Luca
Facchinetti (CS Esercito),
che si era presentato all'ap-
puntamento non in perfet-
ta forma fisica, a causa di
un'indisposizione virale
nella settimana precedente
alla partenza: uscito bene
dal nuoto, nel ciclismo è ri-
masto nel gruppo di testa e
con la frazione di corsa ha
concluso la sua gara ta-
gliando il traguardo 14° .
"E' un grande successo di
squadra, la medaglia con-
quistata da Uccellari pre-
mia il singolo atleta e pre-
mia il gruppo - dichiara a
caldo il CT Sergio Contin -
Tre atleti che hanno lavo-
rato con armonia ed affia-
tamento anche nei giorni
di avvicinamento alla gara.
Il nostro 'Uccio', conferma
la 'stoffa' del campione che
gli abbiamo sempre attri-
buito. E parlando di cam-
pioni, vorrei ricordare tra
l'altro, che Uccellari oggi
ha 'bissato' l'argento vinto
da Fabian nel 2009 ed anche
allora Giulio Molinari fece
una gara di grande genero-
sità e spessore per il con-
seguimento di quel podio".
Volley B1. Stasera il Fanton in amichevole a Castelfranco
n MODENA. Prosegue il percor-
so di avvicinamento della Fanton
Modena Est al campionato di B1.
Dopo aver superato Vignola con un
convincente 3-1, gli struzzi sono
impegnati oggi in trasferta con la
Bbs Castelfranco Emilia.
Unico dubbio per coach Roberto Bi-
cego riguarda la cabina di regia,
con Max Astolfi in bilico per un pro-
blema al collo. Venerdì scorso il
giocatore si è allenato, ma il dolore
non è passato del tutto: il tecnico
modenese deciderà solo all’u ltimo
se schierarlo o meno. Tutti presenti
gli altri componenti della rosa.
La gara al Palazzetto dello Sport di
Castelfranco Emilia inizierà alle
21.
VOLLEY A1 Primo allenamento del belga
Modena, ecco Verhees
DOPO 12 ORE D’AUTO Verhees è arrivato al PalaPanini e si è allenato con Lorenzetti
EILAT Davide Uccellari
HOCKEY SERIE B: IL CALENDARIO DEL GIRONE B
n MILANO. La Lega Nazionale
Hockey ha reso noto ieri il calendario
della prima fase del campionato di
Serie B girone B che vedrà al via ben
quattro squadre modenesi, La Mela
Montale, Uvp Mirandola & Modena,
Pico Mirandola e il neonato Roller
Modena.
In A2 invece sono due le modenesi,
la neopromossa Uvp e l’Amatori Mo-
dena.
nCORREGGIO. Il Correggio Hoc-
key prosegue nella messa a punto
della squadra che affronterà il cam-
pionato di serie A1 il cui inizio è pre-
visto per sabato 4 ottobre con la ga-
ra interna contro il Giovinazzo.
Ieri la società ha trovato l’accordo
con l’Amatori Modena per il trasferi-
mento in prestito per un anno del
ventenne Andrea Beato, lo scorso
anno in serie A2 con i gialloblù dove
ha collezionato un bottino di 25 re-
ti.
Beato, che gioca nel ruolo di centro,
non è uno sconosciuto in casa Cor-
reggio Hockey. Lo conosce benissi-
mo mister Paolo Ragazzi che, nei
tanti anni trascorsi all’Amatori Mo-
dena, lo ha praticamente allevato.
Lo conoscono alcuni dei suoi nuovi
compagni di squadra (Rescigno, Si-
beriani, Orfei) che hanno giocato con
lui nelle passate stagioni in serie
A2.
Andrea Beato è alla prima esperien-
za in serie A1. Per lui si tratta di una
ottima possibilità per emergere, do-
po un inizio di carriera brillante co-
stellato anche da costanti presente
nelle nazionali azzurre: prima con la
sperimentale U15, poi con la U17 in
cui è stato protagonista ai campio-
nati europei del 2010 a Northampton
(Inghilterra) dove l’Italia chiuse al
quarto posto. Le ultime stagioni, co-
stretto tra campionati di serie B e di
serie A2 di bassa classifica, non gli
hanno consentito di mettersi in luce,
nonostante una tecnica individuale
indiscutibile. La speranza (sua e del
Correggio Hockey) è che questo
possa essere l’anno buono per la
sua definitiva consacrazione.
Volley regionale: la coppa Emilia delle modenesi
COPPA EMILIA MASCHILE
nGIRONE C. Giornata 1: 2121 Sab
20/09/2014 21.00 Mirandola Stadium
Pallavolo Mirandola Bedini Autogas.
Giornata 2: Mar 23/09/2014 21.00 Carpi
Universal Pallavolo Carpi Stadium Palla-
volo Mirandola.
Giornata 3: Ven 26/09/2014 21.30 Da
Definire Bedini Autogas Universal Palla-
volo Carpi.
n GI RONE D . Gi or nat a 1: Ven
19/09/2014 21.00 Sala Bolognese Curti
Lamiere Polisportiva Modena Est.
Giornata 2: Mar 23/09/2014 21.30 Mo-
dena Aics Modena Volley - Cm Curti La-
miere.
Giornata 3: Ven 26/09/2014 21.15 Mo-
dena Polisportiva Modena Est Aics Mo-
dena Volley - Cm.
n GI RONE E. Gi or nat a 1: Sab
20/09/2014 18.30 Modena S.di P. An-
derlini Zinella Bologna.
Giornata 2: Mer 24/09/2014 20.30 Mo-
dena Aics Modena Volley - Dm S.di P. An-
derlini.
Giornata 3: Sab 27/09/2014 18.30 Bolo-
gna Zinella Bologna Aics Modena Volley -
Dm.
n GI RONE F. Gi or nat a 1: Sab
20/09/2014 18.30 Formigine - Corlo
Point Break Corlo G.s. Spezzanese.
Giornata 2. Mer 24/09/2014 21.30 Mara-
nello Polisportiva Pozza Asd Point Break
Corlo.
Giornata 3: Ven 26/09/2014 21.15 Fiora-
no M.se-spezzano G.s. Spezzanese Poli-
sportiva Pozza.
n GI RONE G. Gi or nat a 1: Sab
20/09/2014 18.00 Rubiera Arestintoriu-
no Gs.vv.f. M. Marconi.
Giornata 2: Mer 24/09/2014 20.00 Mo-
dena National Transports Villa D'oro Are-
stintoriuno.
Giornata 3: Sab 27/09/2014 17.00 Reg-
gio Emilia Gs.vv.f. M. Marconi National
Transports Villa D'oro.
n GI RONE I . Gi o r n a t a 1: Sa b
20/09/2014 18.00 Modena - Albareto
J.Maritain Modena Vaneton Interclays
Primavera Life.
Giornata 2: Sab 27/09/2014 21.00 Reg-
gio Emilia Vaneton Interclays Primavera
Life J. Maritain Modena.
COPPA EMILIA FEMMINILE
n GI RONE E. Gi or nat a 1: Sab
20/09/2014 18.30 San Prospero Trascar
Volley Stadium.
Giornata 2: Gio 25/09/2014 21.00 Mode-
na - Poggiorusco Truzzi Trascar.
Giornata 3: Sab 27/09/2014 17.30 Mi-
randola Volley Stadium Truzzi.
n GI RONE F. Gi or nat a 1: Sab
20/09/2014 20.00 Modena Mukkeria
Pallavolo Vgm Texcart Citta' Di Carpi.
Giornata 2: Sab 27/09/2014 18.00 Carpi
Texcart Citta' Di Carpi Mukkeria Pallavolo
Vgm.
n GI RONE G. Gi or nat a 1: Sab
20/09/2014 17.00 Modena Erboristeria
Del Viale Villa D'oro Ve.ma.c. Vignola.
Giornata 2: Mer 24/09/2014 20.30 For-
migine - Corlo As Corlo Gibellini Erbori-
steria Del Viale Villa d’Oro.
Giornata 3: Mar 30/09/2014 20.00 Vi-
gnola Ve.ma.c. Vignola As Corlo Gibellini.
GIRONE I
Giornata 1
Data Località Squadra A Squadra B
2112 Mar 30/09/2014 21.00 Lugo Ca-
stellari Lugo Teodora Ravenna
Giornata 2
Data Località Squadra A Squadra B
2113 Mar 23/09/2014 21.00 Alfonsine
Pallavolo Alfonsine Castellari Lugo
Giornata 3
Data Località Squadra A Squadra B
2114 Sab 27/09/2014 18.00 Ravenna
Teodora Ravenna Pallavolo Alfonsine
Ciclismo: secondo posto per Mirko Manzini
Intenso week per il team Cicli Paletti impegnato su più fronti in campo
cicloamatoriale.
Sabato 13 sulle strade della bassa modenese a Cividale, frazione di
Mirandola, in tre occasioni gli atleti di Luciano Paletti sfiorano la vittoria
con altrettante piazze d’onore per merito di Domenico Leonetti nella
“categoria” giovani”, Michele Verrascina nei “senior” e Michele Paletti
“veterani” il tutto contorniato dal quarto posto di Paolo vascoli ed il
settimo di Maurizio Zaccaria.
Domenica 14 trasferta sulle strade lombarde a Castelletto di Leno (Bs),
ancora un secondo posto questa volta con Mirko Manzini dopo una lunga
fuga di 70 km, e settimo Domenico Leonetti. Mentre Michele Verrascina
a Magazzeno di Savignano sul Panaro ha chiuso all’ottavo posto.
Questa sera (martedì) penultimo appuntamento per i cicloamatori a
Modena sull’anello ciclabile del Novi Park, partenza ore 18,30 sotto
l’egida della Acsi provinciale.
32
|
SPORT
|
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
PALLAMANO A L’allenatore della Terraquilia Serafini dopo la conquista della Supercoppa
Serafini: «Spero che questo sia
il primo trofeo di una lunga serie»
n PES CARA. Queste le parole
de ll ’allenatore della terraquilia Carpi
Davide Serafini dopo la vittoria ari ri-
gori della Supercoppa contro lo Ju-
nior Fasano «Sono molto contento
per i miei ragazzi e per la società,
spero che sia il primo trofeo di una
lunga serie. Siamo andati male in at-
tacco, ma dietro abbiamo giocato be-
ne, col cuore e alla fine ce l’abbiamo
fatta.
Molti ci accusano di avere giocatori
che hanno... 40 anni, sono troppo
vecchi, sono finiti, io invece dico che
questi giocatori possono giocare fino
a 50 anni».
Il capitano Gigi Malavasi: «Ancora
non ci credo, non avevamo mai vinto
niente in passato: una grande emo-
zione. Abbiamo giocato una grandis-
sima partita che abbiamo vinto grazie
alla miglior preparazione fisica che a-
vevamo rispetto i nostri avversari.
Siamo partiti male ma non abbiamo
mai mollato e alla fine ce l’abbi amo
fatta. Ci siamo trovati in grossa diffi-
coltà, poi abbiamo tirato fuori quelle
energie residue che ci hanno per-
messo di vincere questa coppa, cre-
do con merito. Voglio ringraziare il
nostro compagno di reparto dello
scorso anno Piro».
Carlo Sperti, mvp della partita: «Sono
felicissimo di aver regalato questo
trofeo al Carpi».
Il dg Claudio Cerchiari: «Al primo rigo-
re sono uscito perché ero troppo teso,
poi sono tornato e mi hanno detto che
eravamo a +1 e sono rimasto fino alla
fine per celebrare questa vittoria.
Ringrazio i ragazzi, la società e i no-
stri sponsor a partire da Terraquilia».
nC A R PI . La Terraquilia Handball
Carpi comunica che oggi verranno
presentati alla stampa il portiere
Pierluigi Di Marcello arrivato in estate
dall’ Handball Ambra, e il terzino Da-
vid Ceso proveniente dall’Ha ndball
Romagna.
La presentazione avverrà presso la
ditta Bellwood S.r.l (sponsor ufficiale
Terraquilia Handball Carpi) in Via dei
Barrocciai, 13 B a Carpi.
SPORT E DIVERTIMENTO A Palagano
Che successo per il Camp della Taccini
n PALAGANO. Grande succes-
so anche quest’anno per il
camp estivo Taccini Camp
organizzato dalla Taccini
di Modena, camp che si è
svolto Palagano , ridente
cittadina della Val Drago-
n e.
E' ormai consuetudine
da anni che la Taccini inizi
la stagione sportiva con un
camp residenziale che ol-
tre svolgere un attività lu-
dico-motoria di attività fi-
sica favorisca l’agg re ga-
zione e la socialità tra gli
atleti partecipanti.
E’ il modo migliore per
augurare ai nostri ragazzi
un buon inizio di anno so-
ciale, scolastico e sporti-
vo .
Il camp della Taccini, vi-
sto il successo degli ultimi
anni, verrà sicuramente
r i p ro p o s t o.
Golf & Food: la tappa in Romagna
n CATTOLICA (RN). Il succes-
so dell' appuntamento dell'
Acetaia Fini Modena -12°
Balsamic Golf Trophy si
misura anche dall'interes-
se di persone al di fuori
della giornata dedicata. La
riprova la si è potuto veri-
ficare sabato 13 settembre
presso il Golf Club Riviera,
weekend di Moto G.P. a Mi-
sano Adriatico. Alla buca 2
il rombo dei motori era tal-
mente forte che sembrava
ti accompagnassero per
tutta la buca. ma è il bru-
licare di tute rosso Ducati
che alla mattina presto dal
resort si apprestavano ad
andare verso la pista. Al
vedere banner, vele e ban-
diere dell'Acetaia Fini le
domande sono nate spon-
t a n e e.
Giornata soleggiata con
80 persone in campo, an-
che se un pò appesantito
dalle forti piogge dei gior-
ni precedenti, hanno dato
vita ad una accesa sfida
per aggiudicarsi una delle
bottiglie di Aceto Balsa-
mico Tradizionale di Mo-
dena Fini invecchiata 25
anni.
Nessuno comunque è
andato a casa a mani vuo-
te, come da tradizione in
tutti i suoi 12 anni di pre-
senza nel panorama golfi-
stico nazionale, ogni gio-
catore ha ricevuto un bot-
tiglia di Aceto Balsamico
di Modena Fini igp.
Prossima tappa il 20 set-
tembre presso il Golf Club
Chervò sul Lago di Gar-
da.
TIRO CON L’ARCOAncora un titolo per la sassolese
Giulia Mammi vince il tricolore
ATLETICA I regionali individuali di Bologna
Fratellanza, secondo posto ai master
BOLOGNA Giuliana Amici
CATTOLICA I vincitori della tappa di Cattolica
n CHIETI. Ancora un titolo i-
taliano per la sassolese Giu-
lia Mammi ai campionati I-
taliani di tiro con l’arco, spe-
cialità Targa, che si sono
svolti a Chieti lo scorso fine
settimana.
L’azzurrina , allenata da
Oreste Severi e che gareg-
gia per l’ XL Archery Team
sez. Tiro con l’Arco della
Sportinsieme di Castella-
rano, è infatti riuscita a
conquistare nuovamente il
gradino più alto del podio e
il titolo di campionessa ita-
liana nella categoria arco o-
limpico allieve femminile.
L’ottima prestazione di
Chieti e il record italiano
sulla distanza dei 50 metri,
stabilito a giugno, arrivano
al termine di una stagione
segnata da qualche proble-
ma fisico ma che ha visto
Giulia comunque sempre
protagonista e lasciano ben
sperare anche per i prossi-
mi Campionati Italiani,
specialità H&F, che si ter-
ranno a Casalgrande (RE)
tra 15 giorni.
PESCARA Capitan Malavasi con la coppa
nBOLOGNA. Si sono disputati a Bolo-
gna nelle giornate di sabato e domenica i
campionati regionali individuali Master,
con organizzazione della Acquadela Bolo-
gna. Le gare della seconda giornata erano
valide anche per la seconda e conclusiva
giornata del Trofeo Regionale Master, una
classifica per società finalizzata a incenti-
vare la partecipazione delle società alle
gare in pista per gli atleti master, in quanto
tutti i punteggi degli atleti classificati con-
correvano alla classifica finale. Questo ha
portato a una partecipazione più massic-
cia nelle gare di domenica, dove soprat-
tutto l’Acquadela Bologna, la Fratellanza
1874 Modena e l’Atl. Santamonica Misa-
no hanno schierato parecchi atleti/e, im-
piegandoli anche non nelle consuete spe-
cialità.
Iniziamo proprio con la classifica di socie-
tà del Trofeo Regionale Master, nella qua-
le, dopo la prima prova del 26 aprile a Mo-
dena, l’Acquadela Bologna era al coman-
do sia della classifica maschile che di
quella femminile, tra l’altro con un discre-
to margine: circa 1600 punti nei confronti
della Fratellanza negli uomini e circa 1500
rispetto alla Atl. Santamonica Misano nel-
le donne. Con le gare nella propria città, si
aspettava la conferma del risultato nella
prima giornata, ma un po’ a sorpresa le
tostissime ragazze di Misano sono riusci-
te a ribaltare la precedente classifica, re-
cuperando oltre 1700 punti alle bolognesi.
Negli uomini invece l’Acquadela si è con-
fermata al comando anche nella seconda
giornata, ottenendo altri 700 punti in più
dellla Fratellanza e sfruttando al meglio i
46 atleti-gara schierati, rispetto ai 33 del-
la Fratellanza.
Verdetto finale quindi per gli uomini favo-
revole alla Acquadela con un totale di
39738 punti, con 91 atleti-gara nelle 2
giornate. 2° posto per la Fratellanza 1874
Modena con 37406 punti, con una ottima
media pro-capite, visti i 62 atleti-gara
schierati. Al 3° posto l’Atl. Santamonica
Misano con 15917 punti, che ha recupe-
rato circa 2500 punti alla Olimpia Amatori
Rimini rispetto alla prima giornata del 26
aprile, che si piazza quindi al 4° posto.
Nelle donne, come abbiamo visto, il suc-
cesso è per l’Atl. Santamonica Misano. Le
ragazze di Licia Pari non hanno sbagliato
un colpo e ci pare giusto segnalare, come
è nello spirito del Trofeo Regionale, le pre-
stazioni di 2 atlete di Misano, specialitste
nel mezzofondo che si sono cimentate nel
peso, lanciando a 4,17 e 3,56, per un to-
tale di 302 punti, alla fine decisivi per il
successo nella classifica finale. Primo po-
sto finale quindi per Santamonica con
17658 punti, contro 17437 della Acqua-
dela Bologna e 6671 del Mollificio Mode-
nese, che conferma il 3° posto della prima
giornata e un po’ alla volta, comincia a
mettere insieme una formazione master
completa.
A livello individuale, segnaliamo innanzi-
tutto le presenze di 2 atleti dal grande
passato, che hanno dato ulteriore lustro
alle gare di ieri e oggi. Sabato nella gara di
salto in alto Giordano Ferrari (Olimpia A-
matori Rimini) ha vinto la propria catego-
ria sm55 con 1,63. Ferrari è stato primati-
sta nazionale juniores nel 1974 con 2,18 e
nel corso della sua carriera arrivò poi a
2,20 nel 1975, con 8 presenze in Naziona-
le Assoluta. Oggi è ritornata a disputare u-
na gara master a distanza di 3 anni Giulia-
na Amici (Edera Forlì), che ha vinto la ca-
tegoria sf60 nel giavellotto, con la misura
di 29,17, demolendo la m.p.n. della cate-
goria che era di 21,75, pur riferita alla sola
stagione in corso, in quanto il peso del
giavellotto sf60 è stato modificato da 400
a 500 grammi. Come abbiamo ricordato
un breve curriculum di Giordano, ecco an-
che quello di Giuliana: 9 titoli italiani asso-
luti fra il 1970 e il 1978, ha stabilito per 11
volte il primato nazionale e ha collezionato
39 presenze in nazionale assoluta.
Nelle 2 giornate di Bologna sono stati rea-
lizzati, oltre a quello di Giuliana Amici, an-
che i primati regionali nel giavellotto sm50
con Marco Pio De Pietri (La Patria Carpi)
con 45,88 (precedente di Paolo France-
schi con 44,28 nel 2011 e nell’asta sf45
con Daniela Parenti (Mollificio Modenese)
con 2,90 (precedente 2,80 outdoor, oltre a
2,90 indoor).
Nelle altre gare, il programma delle 2 gior-
nate era “c om p l e t o”, segnaliamo il mi-
glior risultato prescindendo dalla catego-
ria e dalle caratteristiche della specialità.
Uomini. 100 metri: Paolo Mazzocconi (O-
limpia Amatori Rimini) 12.52 (+0,3); 200
metri: Pasquale Dongiacomo (Fratellanza
1874 Modena) 25.48 (-1,2); 400 metri: A-
lessandro Manfredi (Fratellanza 174 Mo-
dena) 58.07; 800 metri: Alessandro Bian-
chi (Fratellanza 1874 Modena) 2.07.50;
1500 metri: Gennaro Capitolo (Pontelungo
Bologna) 4.20.83; 5000 metri: Gennaro
Capitolo (Pontelungo Bologna) 16.36.98;
3000 siepi: Alessandro Bianchi (Fratellan-
za 1874 Modena) 10.33.38; 100 hs (h 84)
Pietro Fiacchi (Fratellanza 1874 Modena)
20.89 (+1,7); 400 hs: Alberto Cenci (Atl.
Santamonica Misano) 1.16.22; alto: Gior-
gio Spagnoli (Edera Forlì) 1,65; asta: Gior-
gio Spagnoli (Edera Forlì) 3,40; lungo:
Paolo Zanetti (Atl. Cinque Cerchi) 5,04
(+1,4); triplo: Matteo Rozzarin (Acquadela
Bologna) 9,06 (-0,1) - fuori classifica A-
milcar Bonell Mora (Olimpia Amatori Rimi-
ni) 14,34 (+1,6); peso (kg 5): Tarcisio Ven-
turi (Fratellanza 1874 Modena) 12,41; di-
sco (kg 1): Ugo Coppi (Fratellanza 1874
Modena) 44,43; martello (kg 4): Giorgio
Schiavoni (Acquadela Bologna) 37,93;
martello m.c. (kg 7,260): Giorgio Schiavo-
ni (Acquadela Bologna) 13,34; giavellotto:
Francesco Giuseppe Mutti (Atl. Cinque
Cerchi) 47,16; marcia 5000 metri: Fabio
Vaccari (Self Montanari Gruzza) 29.08.30;
4x100: Fratellanza 1874 Modena (Fiac-
chi, Manfredi, Ghi, Mungo) 55.97.
Donne. 100 metri: Lorenza Venturini (Vic-
toria S. Agata) 22.95 (+1,8); 200 metri: A-
lessandra Spadini (Atl. Santamonica Mi-
sano) 29.60 (-0,9); 400 metri: Sara Pader-
ni (Self Montanari Gruzza) 1.06.70; 800
metri: Monia Federici (Atl. Santamonica
Misano) 2.34.42; 1500 metri: Patrizia
Passerini (Acquadela Bologna) 5.32.97;
5000 metri: Elisa Casoni (Modena Atleti-
ca) 21.14.57; 80 hs: Rossella Zanni (Mol-
lificio Modenese) 14.23 (-1,2); 300 hs:
Patrizia Passerini (Acquadela Bologna)
1.00.44; 400 hs: Licia Pari (Atl. Santamo-
nica Misano) 1.29.25; alto: Rossella Zanni
(Mollificio Modenese) 1,39; asta: Daniela
Parenti (Mollificio Modenese) 2,90; lungo:
Alessandra Spadini (Atl. Santamonica Mi-
sano) 4,49 (-0,4); peso (kg 3): Anna Maga-
gni (Acquadela Bologna) 9,63; disco: Giu-
liana Giannetti (Edera Forlì) 24,90; martel-
lo: Anna Magagni (Acquadela Bologna)
27,23; martello m.c. (kg 7,260): Anna Ma-
gagni (Acquadela Bologna) 11,38; giavel-
lotto: Sabina Donati (Atl. 85 Faenza)
30,58; marcia 5000 metri: Maura Luppi
(Joggi ng Team Paterl i ni ) 35.33.07;
4x100: Acquadela Bologna (Pagliuca,
Soffritti, Passerini, Pachioli) 1.13.25.
Hanno vinto 4 titoli regionali Giorgio Spa-
gnoli (Edera Forlì) nella categoria sm50
(alto, asta, peso, disco), Sergio Veronesi
(Virtus Emilsider Bologna) nella categoria
sm75 (100, 200, 400, peso), Rossella
Zanni (80 hs, alto, lungo, giavellotto) e Pa-
tri zi a Passeri ni (800, 1500, 300 hs,
4x100) nella categoria sf50. 3 titoli per
Massimiliano Lion (Atl. Estense) nella ca-
tegoria sm40 (peso, disco, giavellotto),
Matteo Rozzarin (Acquadela Bologna) nel-
la categoria sm45 (400 hs, alto, triplo),
Tarcisio Venturi (Fratellanza 1874 Mode-
na) negli sm60 (peso, martello, giavellot-
to), Luciano Mattioli (Atl. Castelnovo Mon-
ti) negli sm65 (peso, martello, martello
m.c.), Giorgio Schiavoni (Acquadela Bolo-
gna) negli sm70 (martello, martello m.c.,
giavellotto), Alberto Marchesini (Acqua-
dela Bologna) negli sm80 (disco, martello,
martello m.c.), Anna Magagni (Acquadela
Bologna) nella sf50 (peso, martello, mar-
tello m.c.). (Giorgio Rizzoli)
CHIETI Primo posto per Giulia Mammi
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
|
SPORT
|
33
PODISMO La classifica della gara tenutasi a Salvarano
L’impresa di Sonia Del Carlo
La modenese vince il Trail Matildico di km 11.5
SALVARANO Il podio maschile e quello femminile
SALVARANO Samuele Tinti (Madonnina), quinto SALVARANO Paolo Bussi (Mds), 33° SALVARANO Antonio Borelli (Campogalliano), 17°
LA GALLERY DEI PRIMI MODENESI
SALVARANO L’arrivo di Sonia Del Carlo (Italo Spina)
nSALVARANO. La classifica del Trail
Matildico di km 11.5: 1 Cornali Yuri Atle-
tica Scandiano 48,44, 2 Magnani Fran-
cesco Atletica Reggio 49,09, 3 Giudici A-
lessandro Reggio E Sport 50,40, 4 Davoli
Paolo Biasola 51,43, 5 Tinti Samuele Po-
distica La Madonnina 52,58, 6 Crovetti
Fabrizio Kinomana 53,30, 7 Incerti Devis
Atletica Reggio Asd 53,41, 8 Beneventi
Fabio Podistica Biasola 53,53, 9 Casti-
gnola Demetrio Asd Vivo 53,57, 10 Scer-
rino Andrea Biasola 54,00, 11 Govi Mar-
co Atletica Scandiano 54,21, 12 De Bla-
sio Luigi Pod. Rubierese 55,00, 13 Fras-
sinetti Andrea Individuale 55,01, 14 Bar-
barini Marco Minerva Asd 55,02, 15 Fer-
rarini Pietro Individuale 55,29, 16 Ca-
gnolati Alide Faba 55,34, 17 Borrelli An-
tonio Pol. Campogalliano 56,33, 18 Mal-
vol t i Al essandro Mont anari Gruzza
56,43, 19 Bassi Davide Triathlon Vivo
Piacenza 56,47, 20 Iori Andrea Podistica
Correggio 57,25, 21 Giberti Fabrizio Cal-
cestruzzi Corradini 57,35, 22 Bonacini
Maurizio Atletica Reggio 57,48, 23 Ro-
mani Pietro Individuale 57,58, 24 Havel-
kova Mirko Biasola 58,03, 25 Iori Simone
Pod. Rubierese 58,14, 26 Rossi Andrea
Galileo Triathlon 58,23, 27 Adorni Rober-
to Miodini Bike 59,29, 28 Iotti Luca Uisp
Re 59,36, 29 Mechetti Giovanni Pod.
Biasola 59,41, 30 Porta Massimo Kino-
mana 1, 00, 46, 31 Paderni Andrea
Ass.pol.atl.scandiano 1,01,05, 32 Espo-
sito Antonio Biasola 1,01,10, 33 Bussi
Paolo Atl.mds 1,01,30, 34 Corazza Ales-
sandro Team Mud &snow 1,01,41, 35
Samai n Ol i vi er Team Mud &snow
1,02,03, 36 La Barbera Gabriele Atl.mds
1,02,03, 37 Fiorini Roger Self Atletica
1, 02, 39, 38 Ci gar i ni Faust o Ui sp
1,02,50, 39 Manfredi Giacomo Indivi-
duale 1,02,53, 40 Micich Alessandro In-
dividuale 1,02,54, 41 Vergnani Marco
Podistica Cavriago 1,02,59, 42 Spagni
Mat t eo Tr i col or e Spor t Mar at hon
1,03,20, 43 Bertolini Germano Podistica
Cavriago 1,03,32, 44 Vaccari Claudio
Pod. Biasola 1,03,41, 45 Germini Fabri-
zio Individuale 1,04,02, 46 Azzolini Si-
mone Uisp Pr 1,04,26, 47 Borghi Romeo
Uisp Re 1,04,29, 48 Del Carlo Sonia
Team Mud &snow 1,04,32, 49 Croci Fa-
brizio Cittanova 1,04,36, 50 Bonatti Mar-
co Podistica Correggio 1,04,49, 51 Si-
limbri Ciro La Guglia Sassuolo 1,04,50,
52 Marmiroli Roberto Podistica Cavriago
1,05,11, 53 Medioli Fausto Individuale
1,05,17, 54 Ferrarini Alessandra Podisti-
ca Cavriago 1,05,26, 55 Giovanelli An-
drea Individuale 1,05,27, 56 Destrelli Lo-
ris Pod. Biasola 1,05,28, 57 Falciano A-
niello Podistica Cavriago 1,05,42, 58 Ur-
nelli Carlo Biasola 1,06,07, 59 Puccia
Riccardo Road Runners Poviglio 1,06,40,
60 Abbati Andrea Podistica San Damaso
1,06,56, 61 Stevanoni Renzo Gfolgore
1,07,10, 62 Munari Rossella Road Run-
ners Poviglio 1,07,49, 63 Marchesini
Matteo Individuale 1,08,07, 64 Artioli
Davide Pol, Quaresimo 1,08,10, 65 Brai-
di Francesca Polivalente Castelnuovo
Rangone 1,08,12, 66 Coruzzi Francesco
Podistica Correggio 1,08,22, 67 Cevolani
Milena Podistica Correggio 1,08,25, 68
Fantini Ideo Atletica Castelnovo Monti
1,08,49, 69 Guglielmi Claudio Ass.pol.a-
tl.scandiano 1,08,51, 70 Baldini Stefano
Individuale 1,09,30, 71 Ronconi Arturo
Uisp Pr 1,09,39, 72 Coscelli Luca Self A-
tletica 1,10,21, 73 Martinelli Enrica Atle-
tica Manara 1,10,28, 74 Malavasi Paolo
Il Torrazzo 1,10,45, 75 Giarnieri Stefano
Casone Noceto 1,10,46, 76 Cucchi Ste-
fano Self Atletica 1,10,46, 77 Gianotti
Greta Self Atletica 1,10,46, 78 Greci Eva-
risto Uisp Pr 1,10,49, 79 Leonardi Paolo
Mds Panaria Group 1,10,57, 80 Scara-
melli Morena Soc. Formiginese 1,11,40,
81 Mango Paol o Team Mud &snow
1,12,14, 82 Muratori Massimo Uisp Mo
1,12,17, 83 Menozzi Daniele Podistica
Cavriago 1,12,24, 84 Spezzani Mauro La
Guglia Sassuolo 1,12,25, 85 Croci Fabri-
zio Self Atletica 1,12,36, 86 Morlini Lu-
ciana Pod. Le Colline 1,14,06, 87 Simo-
nazzi Cr i st i an Podi st i ca Cavr i ago
1,14,18, 88 Capelli Pietro Podistica Ca-
vriago 1,14,25, 89 Schiavoni Dario Cus
Parma 1,15,01, 90 Brevini Maurizio Po-
distica Cavriago 1,15,56, 91 Gualtieri
Andrea Pod. Rubierese 1,16,19, 92 Re-
gnani Roberto Individuale 1,16,43, 93
Borghi Luca Scandianese 1,17,25, 94
Franceschi Luca Individuale 1,17,25, 95
Tiozzo Angelo Uisp Mo 1,17,38, 96 Gan-
dolfi Margherita Mds Panaria Group
1,17,41, 97 Di Baggio Barbara Individua-
le 1,17,45, 98 Salviati Vanessa Atletica
Manara 1,18,38, 99 Rosi Andrea Circolo
Minerva 1,18,39, 100 Benecchi Morena
Uisp Pr 1,18,49, 101 Zordan Valeria Ca-
sone Noceto 1,18,53, 102 Musiari Raf-
faella Uassaganà 1,19,11, 103 Rossi Ila-
ria Individuale 1,19,11, 104 Buldrini Lui-
gi Pol. Campogalliano 1,19,18, 105 Gua-
landrini Maurizio Podistica Cavriago
1,20,13, 106 Boilini Ermanna Team Mud
&snow 1,20,46, 107 Colli Milo Ass.pol.a-
tl.scandiano 1,21,04, 108 Battilani Vitto-
rio Avis San Felice 1,21,25, 109 Malava-
si Mauro Team Mud &snow 1,21,54, 110
Marri Fabio Individuale 1,22,07, 111
Bot t azzi Mar i a Concet t a Asd Lupi
1,23,21, 112 Gandolfi Cecilia Cittanova
1,29,46, 113 Palandri Ginetta Podistica
Sassolese 1,30,25, 114 Varoli Simona
Uisp Pr 1,32,49, 115 Tarozzi Daniele
Soc. Persicetana Podistica 1,41,06, 116
Pedroni Massi mi l i ano Sel f At l et i ca
4,41,07,
CULTURA & SPETTACOLI
E-mail spettacoli@primapagina.mo.it MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
€uro Cartuccia.it
CARTUCCE E TONER
PER TUTTE LE STAMPANTI
COMPATIBILI E ORIGINALI
Via Flumendosa,84 Spezzano di Fiorano
Tel. 0536 845051 fax 0536 925051
Cell. 338 8007036
Via Mario Pellegrini, 7 Vignola (MO)
Tel. 059 775736 - Cell. 338 8007036
€uro Cartuccia.it
COPISTERIA
ACCESSORI UFFICIO
SERVIZIO SPEDIZIONI
CARTUCCE E TONER
PER TUTTE LE STAMPANTI
COMPATIBILI E ORIGINALI
IDEE Tra camminate e testimonianze
Lungo i sentieri
partigiani
a riveder la storia
REGGIO EMILIA
Q
uasi duecento pre-
senze, visite alle Offi-
cine Reggiana, testimo-
nianze, canti, cibo in com-
pagnia. In una splendida
giornata di sole, si è con-
clusa dome-
nica 14 set-
tembre l' e-
s p e r i e n z a
dei “S entie-
ri Partigia-
ni” 2014 pro-
mossi da I-
storeco. Si
p a r l a d i
u n’in iziati-
va che ogni
anno radu-
n a p i ù d i
cento perso-
ne da mezza
Europa per camminate sui
luoghi della Resistenza in
montagna, unite a testimo-
nianze partigiane, prima
della conclusione domeni-
cale nel centro reggiano,
nei luoghi della storia cit-
tadina.
Iniziati giovedì 11, e dopo
tre giorni di marcia in Ap-
pennino, domenica 14 set-
tembre i Sentieri Partigia-
ni hanno raggiunto la città
per un viaggio a piedi in-
centrato sulla storia resi-
stenziale e non solo. Al
gruppo che ha marciato in
montagna, un centinaio di
persone quasi tutte arriva-
te da Germania, Svizzera e
Austria, si sono unite pa-
recchie altre decine di par-
tecipanti, reggiani che si
MUSICA
Premiata la casa
discografica
più longeva
FAENZA (RA)
L
a SAAR RECORDS,
la storica etichetta
indie italiana fondata a
Milano da Walter Guer-
tler, sarà premiata il 27
settembre a Faenza
presso la galleria della
Mollinella alle 17 in oc-
casione della ventesi-
ma edizione del MEI
(Meeting delle Etichet-
te Indipendenti). Con
oltre 65 anni di attività,
la SAAR RECORDS è la
casa discografica ita-
l i ana pi ù l ongeva,
tutt’ora sul mercato
con prodotti di catalogo
e nuove proposte.
Inoltre, la Saar sarà
present e al MEI di
Faenza il 27 settembre
anche con RIKY ANEL-
LI, uno dei suoi artisti,
fresco vincitore del
Premio Anacapri Bru-
no Lauzi con il brano
“Una Mattina Che Va-
le”.
Il MEI, giunto que-
st’anno alla sua vente-
sima edizione e dedica-
to a Roberto Freak An-
toni, è la più importan-
te manifestazione rivol-
ta alla scena musicale
indipendente italiana.
Il 26, 27 e 28 settembre
la cittadina di Faenza
(Ravenna) si trasforme-
rà in un vero e proprio
villaggio della musica
con live, workshop di-
dattici, convegni e pre-
miazioni delle migliori
realtà indie italiane, ri-
chiamando più di 30
mila visitatori, 400 ar-
tisti e 200 espositori
(per info: www. mei-
we b. i t ) .
MODA E ARTE
In aprile a New York l’inaugurazione del progetto di Renzo Piano
Max Mara sponsor del nuovo
museo d’arte Whitney
NEW YORK
L
a casa di moda Max
Mara ha annunciato
i suoi piani per sponso-
rizzare l' apertura del
Whitney Museum di
nuova sede di Arte Ame-
ricana, a New York.
Il presidente di Max
Mara , Luigi Maramotti
ha dichiarato in una no-
ta: «E 'un privilegio per
Max Mara per sostenere
il Whitney Museum in
questa occasione stori-
ca. Noi siamo i veri esti-
matori del particolare
approccio che il museo
si è impegnata a pro-
muovere in contempora-
nea arte negli Stati Uni-
ti, con una passione or-
ganica e un punto di vi-
sta per la scena artistica
internazionale di men-
talità aperta».
Questa non è la prima
volta che Max Mara e la
famiglia Maramotti so-
no entrati nel mondo del-
le arti e della cultura. Il
business del Max Mara
Art Prize for Women tra-
mite una collaborazione
con la Whitechapel Gal-
lery e ha presentato la
sua propria galleria nel-
lo storico stabilimento
reggiano di Max Mara.
Nuova sede del Whit-
ney nel Meatpacking Di-
strict di Manhattan è
stato progettato da Ren-
zo Piano, la data della fe-
sta di lancio, che sarà
sponsorizzato da Max
Mara non è ancora stato
r ive l at o.
sono aggregati per il mo-
mento conclusivo.
Iniziato alle 9 alla sina-
goga di via dell’Aquila, a-
perta in occasione della
giornata della cultura e-
braica, e proseguita sino
alla prefettura, dove ha
parl at o l a
par tigiana
G ia c om in a
Casta gnetti.
Gia comi na,
re s i s te n t e,
s i nd acal i-
sta, ha rac-
contato del-
la sua espe-
rienza, fra
aneddoti e
riflessioni a
l argo rag-
g i o.
U n a s e-
conda grande figura reg-
giana, Fernando Cavazzi-
ni, nome di battaglia “To -
ni”, è stato il protagonista
della seconda testimonian-
za di giornata, alle Ex Of-
ficine Reggiane, visitate
verso mezzogiorno. Un
luogo importantissimo
della storia locale, anche
durante la guerra: prima
gli scioperi contro la guer-
ra, che portarono all'ucci-
sione di nove operai, e poi
il bombardamento alleato
che semidistrusse il com-
plesso. Cavazzini, giova-
nissimo comandante di u-
na squadra di partigiani
sabotatori in Appennino,
ha avuto il suo apprendi-
stato politico e militante
proprio alle Reggiane, pri-
ma di scegliere la lotta par-
tigiana.
Tradotto anche in tede-
sco, come anche la Casta-
gnetti, ha parlato della pro-
pria vita e dei giorni dei
combattimenti e della Li-
berazione, a pochi passi da
dove morirono nove mani-
festanti. Fra loro, ricorda-
ta da un bel muralese, Do-
menica Secchia, operaia
all'ottavo mese di gravi-
danza, che non riuscì a
scappare proprio per le
sue condizioni e venne col-
pita dai bersaglieri man-
dati a spegnere la prote-
sta.
Al termine del suo inter-
vento, il Coro Selvatico di
via Bligny ha intonato al-
cuni canti operai e politici,
prima del trasferimento
alla sede di Istoreco, agli
ex Stalloni. Qui è andato in
scena l'ultimo atto dei Sen-
tieri, il pranzo di brigata
con il biobar, a cui hanno
preso parte quasi duecento
persone, sempre accompa-
gnate dai brani partigiani
del Coro Sel vatico. Al
pranzo hanno partecipato
anche Giovanna Quadreri,
“Liberà” e Francesco Ber-
tacchini, “Volpe”, due par-
tigiani reggiani che aveva-
no parlato nelle precedenti
giornate in montagna.
L'appuntamento è già da
oggi per il settembre 2015,
per la 22esima edizione dei
Sentieri Partigiani, di nuo-
vo in Appennino.
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
|
CULTURA E SPETTACOLI
|
35
ESPOSIZIONI Vanno avanti le iniziative al Foro Boario, tra personali e collezioni paesaggistiche
Un autunno all’insegna della vera cultura
con le mostre di Fondazione Fotografia
T
re mostre per ribadire un
impegno verso la città e il
territorio, e proiettare il pen-
siero ben oltre il festival Filo-
sofia. Fondazione fotografia
dà ancora appuntamento a tre
grandi esposizioni per un au-
tunno davvero unico.
Le Ande
Fino all’11 gennaio 2015 Fon-
dazione Fotografia presenta al
Foro Boario di Modena la mo-
stra Fotografía de los Andes. A
cura di Jorge Villacorta, stu-
dioso di fotografia sudameri-
cana e direttore della II Bien-
nale di Fotografia di Lima, la
mostra collettiva conduce il
visitatore in un viaggio nella
straordinaria ricchezza della
cultura peruviana, raccontata
attraverso il lavoro di numero-
si fotografi che, tra la seconda
metà dell’ottocento e la prima
metà del novecento, lavoraro-
no fra le città di Cuzco, Arequi-
pa e Puno.
Le 50 fotografie in mostra
provengono da numerose rac-
colte private e descrivono la
società andina di inizio secolo,
in cui le differenze di classe fra
gli indios e i bianchi erano e-
videnti. Ai ritratti si affianca-
no vedute delle città e spetta-
colari paesaggi andini, tutti
realizzati fra il 1890 e il 1940.
Martín Chambi (1891 - 1973) è
forse il più celebre dei fotogra-
fi presenti in mostra. É uno dei
primi autori indigeni del Su-
damerica e le sue preziose fo-
tografie dei dintorni di Cuzco,
tra siti archeologici, paesaggi
e comunità indigene, testimo-
niano e ci fanno riscoprire la
vera anima della terra peru-
viana. Accanto a lui i maestri
Max T. Vargas (1874 - 1959) e E-
milio Díaz (1870 - 1931), consi-
derati coloro che posero le ba-
si tecniche e concettuali della
fotografia moderna in Perù.
Fra i loro allievi oltre a Cham-
bi anche i f ratel l i Carl os
( 1 8 8 5 - 1 9 7 9 ) e Mi g u e l
(1886-1976) Vargas, noti come
los Hermanos Vargas, presen-
ti in mostra con alcuni ritratti
e una bella foto panoramica di
Arequipa, che seppero radu-
nare intorno a loro un ampio
numero di artisti, fra cui Enri-
que Masías (1898 – 1928), auto-
re anche di alcune fotografie
in controluce
d a l s ap o r e
pitt oriali sta.
Alla medesi-
ma corrente
estetica si ri-
feriscono an-
che le sugge-
stive immagi-
ni di paesaggi naturali scatta-
te dal musicista Guillermo
Montesinos (1877 – 1925) ap-
passionato di fotografia, la cui
opera fotografica è stata porta-
ta recentemente alla luce da
Jorge Villacorta attraverso u-
na mostra presentata a Lima
nell’aprile di quest’anno. Nel-
la selezione degli autori pre-
senti in mostra figura anche
l’italiano Luigi Domenico Gi-
smondi, nato a San Remo nel
1872 ed emigrato in Perù nel
1891, attivo in Bolivia e Perù fi-
no alla morte avvenuta nel
1947.
La mostra, promossa da
Fondazione Fotografia Mode-
na e Fondazione Cassa di Ri-
sparmio di Modena con il so-
stegno di UniCredit, da sem-
pre i mpegnat o i n f avore
dell’arte e delle iniziative cul-
turali dei territori in cui è pre-
sente, sarà accompagnata da
una catalogo contenente tutte
le immagini e una saggio del
curatore Jorge Villacorta sul-
le origini del-
la fotografia
per uviana.
Te r r i t o r i
dello spirito
La raffina-
ta ricerca ar-
t i s t i c a d e l
giapponese Kenro Izu è invece
al centro della personale negli
spazi del Foro Boario di Mode-
na. Curata da Filippo Maggia e
aperta fino all’11 gennaio, la
mostra è interamente dedica-
ta al lungo lavoro che ha spinto
l’artista ad esplorare i più im-
portanti luoghi sacri del mon-
do, dalle piramidi d’Egitto alle
antiche pietre di Stonehenge,
dalla città di Angkor in Cam-
bogia ai templi buddisti di In-
dia e Indonesia, dal deserto
della Siria alle alte vette del Ti-
bet.
In un percorso di oltre ses-
santa opere – per la maggior
parte platinotipie stampate
dal l’autore stesso – la mostra
presenta l'evoluzione nel cor-
so degli anni della sua perso-
nale visione: dalle prime ope-
re realizzate in Egitto ai nume-
rosi viaggi intrapresi per la se-
rie Sacred Places (1979-2001),
fino ad includere lavori suc-
cessivi dalle serie Bhutan Sa-
cred Within (2002-2007) e India
Wh e r e P r a y e r E c h o e s
(2008-2012), dove per la prima
volta nella sua ricerca sulla
spiritualità dei luoghi trova
spazio anche la rappresenta-
zione di figure umane raccolte
in preghiera.
Nato a Osaka nel 1949 e cre-
sciuto nei dintorni di Hiroshi-
ma, Kenro Izu inizia a fotogra-
fare negli anni settanta, com-
pletando la sua formazione
presso la Nihon University di
Tokyo. Nel 1970 si trasferisce a
New York, dove tuttora vive e
lavora. Ispirato dalle immagi-
ni del vittoriano Francis Frith
e dalle antiche spedizioni foto-
grafiche in Egitto, nel 1979 in-
traprende il suo primo viaggio
nella terra delle piramidi, do-
ve resta fortemente impres-
sionato dalla spiritualità del
luogo e dal profondo senso di
caducità ispirato dalla vista
delle rovine, le cui enormi pie-
tre si ergono come tracce im-
ponenti dell’azione costrutti-
va dell’uomo. Da questa espe-
FILONI Sopra, immagini da
rienza e dalle fotografie realiz-
zate durante il viaggio prende
avvio Sacred Places, il lavoro
che diventerà nel tempo uno
dei cardini stessi della ricerca
dell’autore: per oltre trent’an -
ni, come un instancabile pelle-
grino, Izu si è spinto verso me-
te sempre più lontane, ricer-
cando siti e monumenti dove
fosse percepibile la costante
tensione dell’uomo verso il di-
v i n o.
Racconta l’autore: «Spesso
mi domandano perché foto-
grafo monumenti. È ciò che
più si avvicina a qualcosa ca-
pace di durare in eterno». La
condizione senza tempo delle
sue immagini ben si sposa con
il metodo di lavoro dell’a u t o re,
che individua nel recupero di
stili e tecniche tipici della foto-
grafia ottocentesca il mezzo
più adatto per imprimere le at-
mosfere mistiche dei luoghi
incontrati. Saldamente anco-
rato al procedimento analogi-
co, con un’attenzione ancora
artigianale per il dettaglio, Izu
utilizza il più grande formato
di fotocamera trasportabile:
costruita sulle sue esigenze di
fotografo e di viaggiatore, pe-
sa all’incirca 90 kg ed è capace
di produrre negativi 35x50cm.
FINO ALL’11 GENNAIO
Mimmo Jodice:
ecco “Arcipelago
del mondo antico”
U
na nuova persona-
le di Mimmo Jodi-
ce (fino all’11 gennaio)
presenta la grande ri-
cerca sul Mediterraneo
con cui l’autore conti-
nua ad affascinare il
pubbl i co di t ut t o i l
mondo. Attraverso un
percorso di cinquanta
opere fotografiche, in
parte inedite, l’au to re
ricompone l’imma gine
delle civiltà che hanno
scandito la storia anti-
ca del mare nostrum,
facendo rivivere statue
e templi, dei ed eroi, in
una dimensione sospe-
sa in cui passato e pre-
sente convivono. Con
u n’intensa coniugazio-
ne di realismo e visio-
narietà, le sue fotogra-
fie indagano la persi-
stenza del mito, resti-
tuendo frammenti cari-
chi di memoria che si
perdono lungo le linee
del tempo.
Il giapponese Kenro
Izu porta alla
scoperta dei “Territori
dello spirito”
PROGRAMMA Fitto calendario di offerte intorno alle tre collezioni principali
Libri, iniziative e cultura: ecco gli eventi collaterali
Ad accompagnare le personali di Mimmo Jodice e Kenro Izu
e la mostra Fotografía de los Andes, da settembre a
gennaio inoltrato, sarà un folto programma di eventi col-
laterali al Foro Boario ad ingresso libero.
Ruotano attorno alla personale di Kenro Izu, Territori dello
spirito, un workshop sulla stampa al platino, condotto da
Luigi Menozzi (sabato 29 e domenica 30 novembre). Sono
invece riferiti alla personale di Mimmo Jodice, Arcipelago
del mondo antico, un incontro con Livio Zerbini, professore
di Storia Romana all’Università degli Studi di Ferrara, in-
titolato Le fotografie di Mimmo Jodice: una finestra aperta
sul mondo antico (sabato 8 novembre, ore 17) e una
conferenza dell’archeologo Valerio Massimo Manfredi (ve-
nerdì 12 dicembre, ore 21).
Sabato 27 settembre, alle 17, Jorge Villacorta, curatore
della mostra Fotografía de los Andes, sarà protagonista di
una conferenza introduttiva al percorso espositivo; sarà lui,
inoltre, a condurre una visita guidata alla mostra domenica
28 settembre, alle 11. Per approfondire ulteriormente lo
scenario socio-culturale della mostra, è in programma an-
che un incontro sulle culture meso-americane del Perù,
condotto da Antonio Aimi, professore di civiltà pre-co-
lombiane all’Università di Milano (sabato 25 ottobre, ore 17).
In calendario figurano inoltre un ciclo di proiezioni di film e
video d’autore, conferenze, presentazioni di libri, incontri
con gli artisti modenesi.
36
|
CULTURA E SPETTACOLI
|
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
CASTELNOVO MONTI (RE)
Q
uesta sera alle 21 presso il
Teatro Bismantova di Castel-
novo ne’ Monti, concerto conclusi-
vo della rassegna ad ingresso libe-
ro “I Concerti del l a Summer
S cho o l ” promossa ed organizzata
dal l’Istituto Superiore di Studi
Musicali di Reggio Emilia e Castel-
novo ne’ Monti. Il concerto è anche
l’occasione per celebrare il 50° an-
niversario della nascita dell’Istitu -
to Merulo di Castelnovo ne’ Monti
nonché l’80° compleanno del suo
storico fondatore Paolo Gandolfi.
Protagonista del concerto libero
sarà l’Orchestra Giovanile dell’I-
stituto Peri diretta da Carlo Me-
nozzi che presenterà un interes-
sante programma comprendente
musiche di G. Rossini, J. Pachelbel,
A. Vivaldi e F. Schubert. Tra i brani
più significativi che verranno ese-
guiti sono da segnalare la famosa
ouverture del Barbiere di Siviglia
di Gioacchino Rossini e la Sinfonia
n. 1 in re maggiore di Franz Schu-
ber t.
L’orchestra giovanile dell’Istitu -
to A.Peri ha partecipato negl’anni
2007, 2008, 2009 2010 alla Rassegna
musicale “Facciamo musica insie-
me?” di Suzzara (MN), si è esibita
alla Sala Tricolore in occasione
della Festa della Comunità Euro-
pea, ha partecipato al Concerto
dell’Istituto Peri al Teatro Valli in
occasione della Festa della Repub-
blica, al Teatro “De Andrè” di Ca-
salgrande nel 2009 e 2010, al Centro
Malaguzzi nell’ambito della rasse-
gna musicale Schizzi di Musica , al-
la Notte dei ricercatori – E ve r yd ay
Science 2009 (iniziativa organizza-
ta dall’Università di studi di Mode-
na e Reggio Emilia, promossa dalla
Commissione Europa), nel 2010 al-
la rassegna Concerti di Natale or-
ganizzata per gli ospedali di Reggio
Emilia e provincia e a Sala Bagan-
za (PR) nell’ambito della stagione
concertistica A tu per tu. Nel 2011
ha suonato al Teatro Bismantova
di Castelnuovo ne’ Monti e ai Tea-
tri di Reggio Emilia nell’ambito
della manifestazione Finalmente
Domenica con la partecipazione
del violoncellista Jonathan Guz-
man Farias, giovane musicista u-
scito dal sistema di Orchestre in-
fantili e giovanili fondato da Anto-
nio Abreu e protagonista del film A
SlumSymphony di Cristiano Bar-
barossa. Ha partecipato alla sta-
gione concertistica estiva “Musica
C iv i t a s ” di Reggio Emilia. E’ s t at a
ospite al Teatro Dal Verme di Mila-
no nell’ambito della stagione con-
certistica I piccoli pomeriggi musi-
cali e ha suonato il 7 gennaio al Tea-
tro Ariosto di Reggio Emilia per il
215° anniversario del Primo Trico-
lore ripetendo l’esperienza anche
nel 2013. E’ stata invitata da Dario
Fo nella rassegna “Che aspettate a
batterci le mani?” a Palazzo Reale
di Milano, al “Festival Valceno Ar-
te” di Varano e alla XXV edizione
di Cremona “M o nd om us ic a”.
Nell’anno 2012 si è esibita al Teatro
Eliseo di Roma davanti al Presi-
dente della Repubblica nell’ambito
dell’apertura del Congresso “Gli
Stati generali della cultura”. Il 15
dicembre una parte dell’o rch e s t r a
ha partecipato all’Orchestra Na-
zionale dal Sistema Nazionale del-
le orchestre giovanili e infantili
d’Italia per il Concerto di Natale al
Senato della Repubblica diretto dal
M° Nicola Piovani.
CLASSICA Stasera al teatro Bismantova di Castelnovo Monti
L’orchestra giovanile del “Peri”
diretta da Carlo Menozzi
n Concerto finale della
Summerschool 2014 nel
50° anniversario della
fondazione dell’Istituto
“Merulo”
CADELBOSCO SOPRA (RE)
D
anza in arena a Cadelbosco di sopra il
17 e il 18 settembre in collaborazione
con la Proloco, il Comune di Cadelbosco di
Sopra e l’Associazione Balletto Classico.
La Compagnia Balletto Classico ha ‘sco -
per to’ tre anni fa questo spazio che ha su-
bito definito ‘s t r a o rd i n a r i o ’ per la sua po-
sizione, l’ampiezza, e non da ultimo il par-
cheggio intravedendo grandi potenziali-
tà. Un luogo che potrebbe, a tutto diritto,
essere destinato a ospitare non solo serate
musicali e danzanti per le persone del po-
sto ma, anche eventi di respiro nazionale e
oltre. Il direttore della Proloco sig. Barilli
ne è stato entusiasta e ha appoggiato da su-
bito l’iniziativa. Già dall’anno scorso la
nota Compagnia reggiana di balletto clas-
sico ha voluto invitare per altre serate al-
cuni gruppi reggiani di generi diversi, in-
vitandoli ad esibirsi in questo stesso luo-
go offrendo loro tutto l’allestimento tecni-
co. E’ già allo studio, da mesi, un progetto
per allargare il palcoscenico perché di-
venti atto ad ospitare qualsiasi genere di
spettacolo ma si sta ancora cercando lo
sponsor. Al momento ci si deve acconten-
tare di una bella pedana nel centro della
pista da ballo usufruendo delle gradinate
laterali per il pubblico.
Q ue st ’anno gli eventi sono stati fissati
per mercoledì 17 settembre con la Compa-
gnia Trittico Dance Company di Chiavari
che presenterà un programma dal titolo
“Pa s s i o n e ”su coreografie di Tania Matos,
Biagio Tambone, Mick Zeni, Leon Cino, A-
lex Atzewi giovedì 18 settembre invece tor-
nerà la Compagnia Balletto Classico che
offrirà un suo “Galà di Balletto” su musi-
che di Enescu, Albinoni, Ciaikovski, De-
libes, Debussy, Kaciaturian, Liszt. Ogni
spettacolo avrà inizio alle ore 21 e sarà pre-
ceduto da un aperitivo alle ore 20.
Compagnia Cosi Stefanescu
Galà di balletto nell’ambito
di “Danza in Arena”
MUSICA Il gruppo proviene dal grande successo raccolto a Gatteo nella rassegna “Liscio d’aMare”
Domani sera l’Orchestra Grande Evento
ORCHESTRA GRANDE EVENTO La celebre formazione musicale “in azione”
MODENA
L’
Orchestra spettacolo “Gran -
de Evento”fa il proprio ritor-
no in terra modenese: stiamo par-
lando di una tra le maggiori orche-
stre da ballo del panorama italia-
no, che domani sera si esibirà a
Modena - Ponte Alto all’inter no
della Festa del Pd (area Balera).
L’inizio dello show è previsto per
le ore 21, ed è lecito attendersi il
consueto bagno di folla che sem-
pre caratterizza le esibizioni del
“Grande Evento”. Il programma
musicale prevede ovviamente bra-
ni della migliore tradizione roma-
gnola, ma spaziano anche attra-
verso svariati generi della musica
da ballo: tutto ciò senza dimentica-
re i raffinati intervalli con pezzi
d’ascolto, che impreziosiscono un
programma musicale decisamen-
te variegato e comunque mai noio-
so. La capacità del “Grande Even-
to” di fare non solo musica, ma an-
che spettacolo è uno dei motivi che
ne sta decretando la fortuna: tra
l’altro l’Orchestra proviene dal
grande successo ottenuto a Gat-
teo, in Romagna, nell’ambito della
prestigiosa rassegna “Liscio d’a-
M are ”. I componenti del gruppo
sono Moreno “Il Biondo” C o n f i c-
coni (voce, clarinetto e sassofono),
Fiorenzo Tassinari (sax), Mauro
Ferrara (cantante), Roberto “Giot -
to” Forti (batterista), Valter D’An -
gelo (bassista e chitarrista), Wal-
ter Giannarelli (fisarmonicista),
Simone Oliva (chitarrista) ed E-
nrico Milli (trombettista e fisar-
monicista). Tutto ciò senza dimen-
ticare la splendida Anna Maria Al-
legretti, artista splendida per
quanto riguarda voce, orizzonti
musicali e presenza scenica. Sulla
sua pagina Facebook Anna Maria
ha riportato il suo slogan persona-
le, che merita di essere citato: «Mi
immagino il paradiso come un po-
sto dove la musica folk si incontra
con il blues...». Chiaro, no?
(nicolò rinaldi)
VOCE DIVINA Anna Maria Allegretti
vista dal teleobiettivo di Ermes Tazzari
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
|
METEO
|
37
Neve Pioggia
Sereno Poco Nuvoloso Nubi sparse Piogge e schiarite Nebbia Coperto Pioggia debole Temporale Temporale e schiarite
LE PREVISIONI DEL TEMPO IN REGIONE
LE PREVISIONI A MODENA
DOMANI DOPODOMANI OGGI
Fenomeni temporaleschi alternati a schiarite. Vento da Levante
con intensità di 9 km/h. Raffche fno a 10 km/h.
Temperatura minima di 17 °C e massima di 21 °C.
Quota 0°C a 3500 metri.
Previsti rovesci di pioggia. Vento da ENE con intensità di 6 km/h.
Raffche fno a 7 km/h.
Temperatura minima di 18 °C e massima di 20 °C.
Quota 0°C a 3250 metri.
NOTTE MATTINA NOTTE NOTTE MATTINA MATTINA
Martedì
16
SETTEMBRE
Giovedì
18
SETTEMBRE
Mercoledì
17
SETTEMBRE
Previste nubi sparse. Vento da Est-Nord-Est
con intensità di 5 km/h. Raffche fno a 7 km/h.
Temperature: 16°C la minima e 25°C la massima.
Quota 0°C a 3550 metri.
L
e
g
e
n
d
a
L’ALMANACCO DEL GIORNO
Il Sole
Sorge
alle 05:54
Tramonta
alle 18:25
Rilevazione dati polveri sottili (PM10) - Fonte Arpa Emilia Romagna
Piacenza 22
Parma 32
Reggio nell’Emilia 25
Modena 22
Bologna 16
Imola 14
Ferrara 13
Ravenna 11
Faenza 12
Forlì-Cesena 11
Rimini 12
I valori sono espressi in micro g/m3
Il valore limite di legge è previsto a 50 micro g/m3
Nuova
24/09/2014
Primo Quarto
01/10/2014
Ultimo Quarto
16/09/2014
La Luna
Piena
08/10/2014
19 °C 19 °C
94% 90%
deboli deboli
NNE 3 km/h debole ENE 3 km/h debole
19 °C 19 °C
3250 m 3200 m
Temperatura
Umidità
Precipitazioni
Vento
Temp. percepita
Zero termico
Pioggia Pioggia e schiarite
20 °C 17 °C
84% 95%
moderate deboli
ENE 6 km/h debole E 3 km/h debole
20 °C 18 °C
3270 m 3350 m
Temperatura
Umidità
Precipitazioni
Vento
Temp. percepita
Zero termico
Pioggia debole Pioggia e schiarite
POMERIGGIO SERA
16 °C 22 °C
94% 78%
assenti assenti
ENE 3 km/h debole ENE 3 km/h debole
17 °C 22 °C
3540 m 3580 m
Temperatura
Umidità
Precipitazioni
Vento
Temp. percepita
Zero termico
Nubi sparse Coperto
25 °C 20 °C
62% 84%
assenti assenti
ENE 5 km/h debole E 2 km/h debole
25 °C 21 °C
3550 m 3490 m
Temperatura
Umidità
Precipitazioni
Vento
Temp. percepita
Zero termico
Poco nuvoloso Sereno
POMERIGGIO SERA
17 °C 20 °C
95% 84%
assenti deboli
E 5 km/h debole E 8 km/h debole
17 °C 21 °C
3410 m 3480 m
Temperatura
Umidità
Precipitazioni
Vento
Temp. percepita
Zero termico
Temporale Pioggia e schiarite
21 °C 18 °C
83% 95%
moderate deboli
E 9 km/h debole E 6 km/h debole
22 °C 19 °C
3540 m 3680 m
Temperatura
Umidità
Precipitazioni
Vento
Temp. percepita
Zero termico
Coperto Nubi sparse
POMERIGGIO SERA
Per la vostra pubblicità su
Uffici commerciali
Agenzia Generale di Modena - Gianluca Reggianini
Via Emilia Est, 1058/C - Tel. 059 281700 - Fax 059 280666
amministrazione@pubblicitaeditoriale.it
38
|
TELEVISIONE
|
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
I Borgia
Con Jeremy Irons, Francoise Arnaud e S. Harris
DiMartedì
Conduce Giovanni Floris
07:30 Time’s up
08:00 House of food
09:00 Friendzone
09:50 Ginnaste vite parallele
10:40 Teenager in crisi di peso
11:30 Teen mom 2
12:20 House of food
13:20 Degrassi: The Next
Generation
14:15 Scrubs
15:10 Diario di una nerd superstar
16:00 Catfish: false identità
16:50 16 anni e incinta
17:50 Teen mom 2
18:50 Teenager in crisi di peso
19:50 16 anni e incinta
21:10 16 anni e incinta Italia
23:00 Catfish: false identità
00:00 Geordie shore
07:00 Omnibus - Rassegna stampa
07:30 Tg La7
07:55 Omnibus
09:45 Coffee break
11:00 L’aria che tira
13:30 Tg La7
14:00 Tg La7 Cronache
14:40 Le strade di San Francisco
17:40 Il Commissario Cordier
19:40 Diciannovequaranta
20:00 Tg La7
20:30 Otto e Mezzo
21:10 DiMartedì
00:00 Tg La7 Night desk
00:30 Diciannovequaranta
02:00 Otto e Mezzo (R)
02:40 La7 Doc
08:10 Ti ci porto io
08:30 Tg La7
08:50 I menù di Benedetta
09:50 Cuochi e fiamme
11:50 Ricetta sprint
12:00 I menù di Benedetta
12:55 Tg La7d
13:05 I menù di Benedetta
14:05 The Dr. Oz Show
16:50 S.O.S. Tata
18:55 Tg La7
19:00 Cuochi e fiamme
21:10 I Borgia
23:10 Relazioni pericolose
00:10 The Dr. Oz Show
01:15 I menù di Benedetta
03:15 Cuochi e fiamme
La7
La7D
MusicTV
Rai Uno
Un’altra vita
Con Vanessa Incontrada
N.C.I.S.
Con Mark Harmon
Ballarò
Conduce Massimo Giannini
Rai Due Rai Tre
Rete 4 Canale 5 Italia 1
TV Nazionali
I Cesaroni
Con Claudio Amendola e Antonello Fassari
Chicago Fire
Con Jesse Spencer, Taylor Kinney e M. Raymund
La Bibbia
Con Diogo Morgado, Roma Downey e D. Shaw
06:00 EURONEWS
06:10 IL CAFFÈ DI RAIUNO
06:30 TG 1
06:43 CCISS VIAGGIARE
INFORMATI
06:45 UNOMATTINA
06:55 PARLAMENTO
TELEGIORNALE
06:58 UNOMATTINA
07:50 CHE TEMPO FA
07:52 UNOMATTINA
08:00 TG 1
08:25 CHE TEMPO FA
08:27 UNOMATTINA
09:00 TG 1
09:03 UNOMATTINA
10:00 STORIE VERE
10:55 CHE TEMPO FA
11:00 TG 1
11:05 A CONTI FATTI
12:00 LA PROVA DEL CUOCO
13:30 TELEGIORNALE
14:00 TG1 ECONOMIA
14:05 DOLCI DOPO IL TIGGÌ
14:40 TORTO O RAGIONE?
IL VERDETTO FINALE
16:00 LA VITA IN DIRETTA
16:27 CHE TEMPO FA
16:30 TG 1
16:37 LA VITA IN DIRETTA
18:50 L’EREDITÀ
20:00 TELEGIORNALE
20:30 AFFARI TUOI
21:15 UN’ALTRA VITA
23:05 TG1 60 SECONDI
23:10 PORTA A PORTA
00:50 TG1 NOTTE
01:20 CHE TEMPO FA
01:25 SOTTOVOCE
01:55 CULTURA REAL SCHOOL
06:00 DANCE!
07:20 HEARTLAND
08:20 LE SORELLE MCLEOD
09:25 PASIÓN PROHIBIDA
10:10 TG2 INSIEME
11:00 I FATTI VOSTRI
13:00 TG2 GIORNO
13:30 E...STATE CON COSTUME
13:50 MEDICINA 33
14:00 DETTO FATTO
16:15 CASTLE
17:00 SUPERMAX TV
17:45 PARLAMENTO
TELEGIORNALE
18:00 TG SPORT
18:15 TG 2
18:45 N.C.I.S. LOS ANGELES
19:40 N.C.I.S.
20:30 TG2 20.30
21:00 LOL :-)
21:10 N.C.I.S
22:45 UNA NOTTE A BALTIMORA
23:35 TG 2
23:50 SENZA PECCATO
00:50 HAWAII FIVE-0
01:30 METEO 2
01:40 CODICE AURORA
03:20 VIDEOCOMIC
06:00 MORNING NEWS
06:27 METEO
06:28 TRAFFICO
06:30 RASSEGNA STAMPA
ITALIANA E INTERNAZIONALE
07:56 MORNING NEWS
08:00 AGORÀ
10:00 IL FERROVIERE
12:00 TG3
12:25 LA SIGNORA DEL WEST 2
13:10 IL TEMPO E LA STORIA
14:00 TG REGIONE
14:18 TG REGIONE METEO
14:20 TG3
14:49 METEO 3
14:50 TGR PIAZZA AFFARI
15:00 TERRA NOSTRA 2
15:45 FERDINANDO I RE DI NAPOLI
17:30 GEO MAGAZINE 2014
18:55 METEO 3
19:00 TG3
19:30 TG REGIONE
19:53 TG REGIONE METEO
20:00 BLOB
20:10 AI CONFINI DELLA REALTÀ
20:35 UN POSTO AL SOLE
21:05 BALLARÒ
00:00 TG REGIONE
00:05 TG3 LINEA NOTTE ESTATE
00:35 METEO 3
00:50 ZETTEL 3
01:30 FUORI ORARIO
02:00 NEXT
06:20 MEDIA SHOPPING
06:50 ZORRO
07:20 HUNTER
08:15 CUORE RIBELLE
09:40 CARABINIERI
10:45 RICETTE ALL’ITALIANA
11:30 TG4 - TELEGIORNALE
11:55 METEO.IT
12:00 DETECTIVE IN CORSIA
13:00 LA SIGNORA IN GIALLO
14:00 LO SPORTELLO DI FORUM
15:35 HAMBURG DISTRETTO 21
16:35 TRENO FANTASMA -
FIDANZATE DI LUKE
18:55 TG4 - TELEGIORNALE
19:33 METEO.IT
19:35 IERI E OGGI IN TV
19:55 TEMPESTA D’AMORE
20:30 IL SEGRETO
21:15 LA BIBBIA
23:10 MEN OF HONOR –
L’ONORE DEGLI UOMINI
01:40 TG4 NIGHT NEWS
02:05 IL DOMESTICO
03:50 MEDIA SHOPPING
04:05 I SOLITI IGNOTI
VENT’ANNI DOPO
06:00 PRIMA PAGINA
07:54 BORSE E MONETE
07:55 TRAFFICO
07:58 METEO.IT
08:00 TG5 - MATTINA
08:45 MATTINO CINQUE
11:00 FORUM
13:00 TG5
13:39 METEO.IT
13:41 BEAUTIFUL
14:15 CENTOVETRINE
14:45 UOMINI E DONNE
16:15 IL SEGRETO
17:00 POMERIGGIO CINQUE
18:45 AVANTI UN ALTRO !
19:57 TG5 – PRIMA PAGINA
20:00 TG5
20:40 PAPERISSIMA SPRINT
21:10 I CESARONI
23:30 SPECIALE CHAMPIONS
LEAGUE
01:15 TG5
01:35 RASSEGNA STAMPA
01:44 METEO.IT
01:45 PAPERISSIMA SPRINT (R)
06:05 FRIENDS
07:05 LA VITA SECONDO JIM
07:30 MIKE & MOLLY
08:25 THE CLOSER
10:25 PERSON OF INTEREST
12:25 STUDIO APERTO
12:58 METEO.IT
13:02 SPORT MEDIASET
14:05 I SIMPSON
14:35 FUTURAMA
15:00 2 BROKE GIRLS
15:50 BIG BANG THEORY
16:45 CHUCK
18:30 STUDIO APERTO
19:18 METEO.IT
19:20 C.S.I. NEW YORK
21:10 CHICAGO FIRE
23:05 LE AMICHE DELLA SPOSA
01:30 SPORT MEDIASET
01:55 STUDIO APERTO –
LA GIORNATA
02:10 TOP ONE
02:50 MEDIA SHOPPING
03:05 TOP ONE
Modena
ASTRA MULTISALA 059-216110
Riposo
FILMSTUDIO 7B 059-236291
Riposo
MICHELANGELO 059-343662
Chiusura estiva
RAFFAELLO MULTISALA 059-357502
SEX TAPE (FINITI IN RETE) fer.20,30-22,30 sab.18,30-20,30-22,30 fest.17,30-19,30-21,30
THE GIVER (IL MONDO DI JONAS) fer.20,30-22,30 sab.18,30-20,30-22,30 fest.17,30-19,30-21,30
COLPA DELLE STELLE fer.20,10-22,30 merc. sab.17,50-20,10-22,30 fest.16,50-19,10-21,30
I MERCENARI 3 fer.22,30 merc.17,50-20,10 sab.20,10-22,30 fest.19,10-21,30
I NOSTRI RAGAZZI fer.20,30-22,30 sab.20,30-22,30 fest.19,30-21,30
SI ALZA IL VENTO lun mart.20,10 sab.17,50 fest.16,50
SENZA NESSUNA PIETÀ fer.20,30-22,30 fest.19,30-21,30
WINX - IL MISTERO DEGLI ABISSI merc.17,40 sab.18,30 fest.17,30
SALA TRUFFAUT 059-239222
Chiusura estiva
VICTORIA CINEMA 059-454622
SEX TAPE (FINITI IN RETE) fer.18,20-20,35-22,40 sab. fest.16,15-18,20-20,35-22,40 sab. ult.0,50
NECROPOLIS fer.17-20,45-22,45 sab. fest.15,10-17-20,45-22,45 sab. ult.0,45
LE DUE VIE DEL DESTINO ore 17,50-20,20-22,40
THE GIVER (IL MONDO DI JONAS) fer.18-20,25-22,40 sab. fest.15,45-18-20,25-22,40
SENZA NESSUNA PIETÀ fer.20,30-22,40 sab. fest.15,40-18,50-20,30-22,40
SI ALZA IL VENTO sab. fest.15,20-17,50 lun.18,10 mart.20,10
COLPA DELLE STELLE fer.17,45-20,15-22,45 sab. fest.15,15-17,45-20,15-22,45 sab. ult.0,30
I MERCENARI 3 fer.17,45-20,15-21,10-22,45 sab. fest.15,15-17,45-20,15-21,10-22,45 sab. ult.0,40
INTO THE STORM ore 20,35-22,45 sab. ult.0,50 (no mart)
STEP UP ALL IN ore 20,25 (no lun mart)
I NOSTRI RAGAZZI ore 22,40 (no lun mart)
WINX - IL MISTERO DEGLI ABISSI fer.17,35-19,20 sab. fest.15,50-17,35-19,20
DRAGON TRAINER 2 fer.17,50 sab. fest.15,45-17,50 -mart.17,30-21 in lingua originale
PLANES 2 - MISSIONE ANTINCENDIO fer.18,10 sab. fest.15,10-16,50-18,30 (no mart)
Bomporto
COMUNALE 059-303696
Chiusura estiva
Carpi
ARISTON (S. Marino) 059-680546
Riposo
CORSO 059-689167
Riposo
EDEN 059-650571
I NOSTRI RAGAZZI fer.21 sab.20,30-22,30 fest.16,30-18,30-20,30
SPACE CITY MULTISALA 059-6326257
THE GIVER (IL MONDO DI JONAS) fer.20,30-22,30 fest.20,40-22,40
SI ALZA IL VENTO ore 20
SEX TAPE (FINITI IN RETE) fer.20,30-22,30 sab.18,30-20,30-22,30 fest.16,30-18,30-20,30-22,30
COLPA DELLE STELLE fer.20-22,30 fest.17,30-20-22,30
Castelfranco Emilia
NUOVO MULTISALA 059-926872
Riposo
Castelnuovo Rangone
ARISTON 339-6928717
Riposo
Concordia
SPLENDOR 0535-55063
Inagibile causa sisma
Fiorano
ASTORIA 0536-404371
Riposo
Fontanaluccia
LUX 0536-968264
Riposo
Maranello
FERRARI 0536-943010
Chiusura estiva
Medolla
AUDITORIUM COMUNALE 0535-52464
Riposo
Mirandola
AUDITORIUM CASTELLO DEL PICO 366-7186640
Inagibile causa sisma
Pavullo
WALTER MAC MAZZIERI 0536-304034
Riposo
S. Felice sul Panaro
COMUNALE 0535-85175
Inagibile causa sisma
Savignano sul Panaro
BRISTOL 059-766512
SEX TAPE (FINITI IN RETE) fer.20,30-22,30 fest.15-16,50-18,40-20,30-22,30
COLPA DELLE STELLE fer.20,30-22,40 fest.15,30-18-20,30-22,40
I MERCENARI 3 fer.20,30-22,40 fest.15,30-18-20,30-22,40
Sestola
BELVEDERE 0536-62916
Riposo
Soliera
ITALIA 059-859665
Riposo
Zocca
ANTICA FILMERIA ROMA 059-986705
Riposo
CINEMA MODENA E PROVINCIA
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014
|
TELEVISIONE
|
39
TV Locale
Rai 4 Italia 2 Iris Cielo
L’OROSCOPO
ARIETE: La Luna presente nel segno amico dei Ge-
melli vi regala tanta spensieratezza e voglia di vivere.
Approfttatene per invitare gli amici a trascorrere del
tempo insieme a voi. Sarà un tempo prezioso e diff-
cilmente dimenticabile, che vi riempirà di gioia.
TORO: La quadratura di Giove nel segno del Leone
renderà faticoso questo inizio di settimana, in cui vi
troverete a dover preparare alcune cose con cura ed
attenzione, riuscendoci solo in parte. Le distrazioni
sono in agguato e non vi daranno tregua fno a sera!
GEMELLI: La Luna presente nel vostro segno vi re-
galerà una giornata mozzafato. Tante e tali saranno
infatti le emozioni da lasciarvi letteralmente stordi-
ti. Il vostro unico desiderio sarà quello di prolungare
questo stato di beatitudine il più a lungo possibile.
CANCRO: Vi alzerete con il piede sbagliato oggi per-
ché Mercurio in quadratura nel segno della Bilancia vi
mette subito di malumore. Con i colleghi ci saranno
diversi battibecchi, che vi porteranno ad innervosirvi
parecchio e a desiderare di fuggire lontano.
LEONE: Oggi potreste ricevere una proposta professio-
nale entusiasmante, grazie alla presenza di Giove nel
vostro segno. Accetterete subito, mandando all’aria
tutti i programmi precedenti. La fortuna aiuta gli auda-
ci e ora voi potete essere defniti proprio così.
VERGINE: La dissonanza della Luna oggi presente nel
segno dei Gemelli, vi porterà ad avere un atteggiamen-
to un po’ arrogante con le persone che vi circondano.
I difetti altrui oggi vi sembreranno assolutamente intol-
lerabili, proprio perché non vedrete i vostri!
BILANCIA: La positiva presenza della Luna nel se-
gno amico dei Gemelli vi renderà più sereni del solito
nell’affrontare la vita quotidiana. Un pizzico di spensie-
ratezza vi renderà più piacevole trascorrere delle ore
sul luogo di lavoro, in modo che non vi annoierete mai.
SCORPIONE: Gli infussi armonici di Nettuno presente
nel segno dei Pesci vi aiuteranno a tirare fuori tutte le
emozioni che avete dentro. Vivrete dei momenti molto
piacevoli, sia con il partner che con gli amici più cari.
Costruirete dei ricordi veramente indelebili.
SAGITTARIO: La Luna si trova in aspetto di opposizio-
ne nel segno dei Gemelli e troverete alcune persone
che cercheranno di intromettersi nelle vostre questio-
ni private, facendovi parecchio innervosire. Siate fer-
mi e decisi ma anche tolleranti nei confronti degli altri.
CAPRICORNO: Gli affetti familiari oggi vi avvolgeranno
con delicatezza, facendovi sentire protetti ma lascian-
dovi un certo spazio di manovra e di movimento. Con
Venere presente in aspetto armonico nel segno amico
della Vergine saprete ritagliarvi del tempo per voi.
ACQUARIO: La vostra socievolezza è in aumento oggi,
grazie alla presenza benefca della Luna nel segno
amico dei Gemelli. L’atmosfera intorno a voi sarà se-
rena e divertente e vi sentirete a vostro agio in qualsi-
asi condizione, diventando l’anima di ogni festa.
PESCI: La Luna in Gemelli vi porterà ad avere degli
scatti di gelosia improvvisi nei confronti non solo del-
la persona amata ma anche dei vostri amici. Le vo-
stre insicurezze sono molto elevate in questo periodo
e non riuscirete a sedarle facilmente.
Rai Sport
12:05 PALLAVOLO MASCHILE: CAMP.
MONDIALI 2014 2A FASE
13:00 TG SPORT FLASH
13:05 EQUITAZIONE: CAMP.
MONDIALI 2014 - REINING
14:30 TG SPORT
15:00 PALLAVOLO MASCHILE: CAMP.
MONDIALI 2014 2A FASE
17:05 PERLE DI SPORT
18:00 TG SPORT
18:15 BEACH SOCCER: QUALIFIC.
MONDIALI - ITALIA VS
GRECIA (GRUPPO A)
19:00 TG SPORT
19:15 BEACH SOCCER: QUALIFIC.
MONDIALI - ITALIA VS
GRECIA (GRUPPO A)
20:05 PALLAVOLO MASCHILE: CAMP.
MONDIALI 2014 3A FASE
00:15 TG SPORT
Sport 1
Satellite
19:00 Codice Rosso - Lo Stato
del Calcio
19:30 Preview Champions League
20:00 Champions League Prepartita
20:45 Juventus - Malmoe (diretta)
22:45 Champions League
Postpartita
23:30 (È sempre) Calciomercato
00:30 Codice Rosso - Lo Stato
del Calcio
17:30 Ferrari Challenge:
Trofeo Pirelli
18:30 MotorSport
19:00 WWE Domestic Raw
21:30 The Boat Show - Speciale
22:00 Ferrari Challenge:
Coppa Shell
23:00 WWE Superstars
00:00 MotorSport
00:30 Trofeo Abarth 500
Sky Cinema 1
16:40 American Dad
17:05 I Simpson
18:00 La vita secondo Jim
18:30 New Girl
19:00 American Dad
19:20 I Simpson
20:10 The Big Bang Theory
21:00 Perception
21:50 True Blood
22:45 Ricomincio... dai miei
23:35 The Big Bang Theory
00:30 Agents of S.H.I.E.L.D.
01:20 White Collar
12:55 Law & Order
14:50 Criminal Minds
15:45 CSI
16:35 CSI Miami
17:30 Law & Order svu
18:20 Cold Case
19:15 Delitti in Paradiso
20:05 Criminal Minds
21:00 NCIS Los Angeles
21:55 CSI
22:50 The Bridge
23:45 Criminal Minds
00:40 NCIS Los Angeles
18:00 Calcio: UEFA Youth League
20:00 Speedway: Swedish National
League
21:00 Atletica: IAAF
Continental Cup
22:00 Snooker: Masters
23:00 Motori: GT Academy
Masterclass
23:15 Automobilismo: World Series
23:45 Motocross: Mondiale
10:00 Planes
11:35 Un weekend da
bamboccioni 2
13:20 Il potere dei soldi
15:10 Una notte da leoni 3
16:55 Captain Phillips - Attacco
in mare aperto
19:10 Workers - Pronti a tutto
21:00 Sky Cine News
21:10 Laws of Attraction -
Matrimonio in appello
22:45 Film
01:10 Alla ricerca di Jane
07:45 Unbreakable - Il predestinato
09:35 Wyatt Earp - La leggenda
11:10 La tela dell’assassino
12:55 Sky Cinema Magazine
13:15 The Lone Ranger
15:45 Nella morsa del ragno
17:30 L’altra sporca ultima meta
19:25 Identità
21:00 Shaolin
23:15 Jimmy Bobo - Bullet
to the head
00:50 Harley Davidson
& Marlboro Man
14:15 Serie A
16:00 Futbol Mundial
16:30 Serie B
18:15 Serie A
20:00 Champions League Prepartita
20:45 Monaco - B.Leverkusen
22:45 Juventus - Malmoe
00:45 Highlights Champions
League
01:00 (È sempre) Calciomercato
Sky Family Sky Comedy Sky Max
Fox Crime Fox Life Fox Sky Uno
12:55 Sex & the City
13:55 Grey’s Anatomy
14:50 Bones
15:45 Drop Dead Diva
16:45 Project Runway USA 12
17:45 Bones
18:40 In Cucina con GialloZafferano
19:05 Sex & the City
20:05 Grey’s Anatomy
21:00 Bones
22:45 Cucine da incubo
23:40 Grey’s Anatomy
00:35 Sex & the City
Sky Sport 1 Sky Sport 2 Sky Sport 3 Eurosport
11:05 L’incredibile vita
di Timothy Green
12:55 Stuart Little - Un topolino
in gamba
14:25 Vita da camper
16:10 Il ritorno della
scatenata dozzina
17:50 Bears
19:15 Ecco a voi Lola
21:00 Il campeggio dei papà
22:35 Stick It - Sfida e conquista
00:20 Speciale - Lo Hobbit: la
desolazione di Smaug
TRC TeleModena
08:45 Il principe delle donne
10:45 Gli infedeli
12:35 Shaolin Soccer - Arbitri,
rigori e filosofia Zen
14:10 La Coniglietta Di Casa
15:50 Il principe abusivo
17:35 Infelici e contenti
19:20 La dura verità
21:00 Scary Movie 5
22:35 Che ne sarà di noi
00:25 F.B.I. Protezione testimoni
02:05 Gli infedeli
03:55 Jackass number two
11:40 Cercasi cucciolo
12:30 MasterChef Australia
13:20 Face Off
15:00 America’s Got Talent
15:50 Bar da incubo
16:40 MasterChef Australia
18:30 America’s Got Talent
20:20 America’s Next Top Model
22:45 Styled to Rock
23:35 America’s Got Talent
01:15 Vivi per miracolo
02:20 Masterchef USA
18:10 ROBIN HOOD
18:55 THE LOST WORLD
19:40 DOCTOR WHO
20:25 STARGATE ATLANTIS
21:10 LE SERPENT - THE SNAKE
23:15 WONDERLAND FLASH 2013
23:30 LE IENE
01:10 PANDORUM UNIVERSO
PARALLELO
18:35 BUONA LA PRIMA
19:00 SPORT MEDIASET
19:30 ONE PIECE
20:20 WHAT’S MY DESTINY
DRAGON BALL
21:10 TMNT
22:50 REVOLUTION
01:05 OPERATION REPO:
LA GANG DELL’AUTO
13:30 HAZZARD
15:40 OGGI A ME… DOMANI A TE
17:30 IL PIRATA DEL DIAVOLO
19:10 HAZZARD
21:00 PAT GARRET E BILLY KID
23:10 I MESTIERI DEL CINEMA
23:35 DELITTO SULL’AUTOSTRADA
01:30 MAMMA DEI DALTON -
CHI È MR. JOSEPHS?
16:30 FRATELLI IN AFFARI
17:30 BUYING & SELLING
18:30 IL BOSS DEL FAI DA TE
19:15 AFFARI AL BUIO - TEXAS
19:45 AFFARI AL BUIO
20:15 AFFARI DI FAMIGLIA
21:10 MASTERCHEF ITALIA 3
23:15 FOTOGRAFANDO PATRIZIA
01:15 SCANDALOSA GILDA
12:00 DETTO TRA NOI
13:25 TRC METEO
13:30 ANTICIPAZIONI TG
13:40 MO PENSA TE
14:00 IL TELEGIORNALE
14.20 TRC METEO
15:00 IL TELEGIORNALE
15:20 DETTO TRA NOI
18:00 TRC SPORT (EDIZIONI
DI MODENA E BOLOGNA)
19:00 TRC SPORT
18:55 TRC METEO
19:10 MO PENSA TE
19:30 IL TELEGIORNALE
19:55 TRC METEO
20:00 TRC SPORT
20:55 TRC METEO
21:20 OBIETTIVO SALUTE
22:15 IL TELEGIORNALE
22:30 BARBA E CAPELLI
http://www.oroscopi.com - a cura di Ledif.com
40
| |
MARTEDÌ 16 SETTEMBRE 2014